Sei sulla pagina 1di 22

a

I
I
a
a
I
ffi
Anche se non c'è attrazio-
eNfrB[
t ne fisica, una persona e*ffi -j}-
del sesso opposLo ci può
I
I ffiww piacere tanto da esser-
te sempre vicini e
S"f
compli IffiH
a'rrJ
a <<Mi è sctc- ci, d.a confidarle butti i xispondialedomand€ó€
cesso, Mc
a penso che nOSLfi Seg1leti... Ma nOn è sesuonoes<opriepÈraro, ilc
I 0n naPpor.- facile resistere atla ten- ffi,1'ffff|lfjfiff* Ur
}F
) tazione di innamorarsene.
a
a
a
)ik
i@ :H#
|l *'M
iffi
w
.#l F,

tl
,r.j
i

;},:1 i'ji
I -
1,1,,
'dE
a i
':r:- í
a :.j..'
I r '.1

t
I
I
I
I
I
I <<Si,
fqrnenle
è cen-

I possibile,

I Alrneno,
nello rnicr
':. rno è diffi-
I espenienzo
è ondolo
, , r
<<Si, rnc
cilissir pen-
cilissirno,
I cosi>>. i;y : ché spesso
l'r1;
sp
nisce che ci si
fi-
I f
r.
r

pioce tnoppo>>
I l"*
]]
I
I
I
I
I Fffi ffi
ffiffiffiffi
I
I ffiffiffi
t
I A cura di Paolò Maraone
I - Foto
Fotr di M, Barl€tta/Contrasto

I
I
l
I
I
Ind'Íce per a,rgonnento
\nilnirli:
4, liisourra lbolirc ln caccit'/

.\strologia:
5. Lrstrologit ò una scicnza'/

IJ ioe t ica:
lr C'i dcvc csscrc libcrtiì rtcl catllto clclla lccontlaziotto irrtif icialc'/

l)ult tre :

. i: possitlilc I'anricizia trr ulì ragozzo c ulìit raga'n{l


:ì L giusto sottoporsi ullt clrirurgia plasticn'/
11. Lc cltrrrrrc sono pidr irrtclligcnti clcgli uornini'/
I

l-1. Anclrc lc coppic olllosscssuali hanno tliritto clisposarsi c avcLc figli'/


)

) L,rtratcrrcstri:
)
IU. Sianro soli ncll'urrivorso'/

)
I e lic it:ì:
) :. La gclosia la bcnc arll'amorc'/
. -. ll riso abbondir sulla bocca clcgli stolti?
)

)
Fenonreni pararrormali:
) . :,. F.siston<l {'cnermcni paranorrrtali'7

)
Ciui arti:
)
. f ;rlrrsi[rilc I'irlrticizia Ll'u un rugilzzo u utìl ruguzzu'l
) - Ti c r iileogioclri sono nocivi'/
t . . L,-' cir-oghc lcggcrc vanuo lcgalizzatc?

) ,: [],;,:gin cducarc i giov*ri con il rnnssinìo dcl pcl'nlisriivisnto'/


) \l ars nrcrlia:
) cclcbritiì hanno +liritto alla privaey?
) e r idcogiochi sono nocivi'/

) P rr siudiz-i:
ì ,: ."\rrclrc lc collpic ollìossossuali hanuo diritto cli sposarsi c averc l'igli,/
I . -i * rri.istif-icabiic il ercsccute uttcggiarrrurto razzistrr?
l - -. i1;5L,ilr1il diulriararc la plopria sicropositivita'/

Ì iilutr';
ì - lr-:rilrrio nrangiarc solo cibi biologici?
t I : -. -.tù sottoporsi alla chirurgia plastica'l
l . *:' Jrr.shc lcggcrc varlno lcgnlizzalc'!
" : 3.':lna dichiarare la propria sicropositività?
I
I :*nilnrC'nti:
) - : - rsicile I'arlicizia tra un ragazzo e una ragazza?
: : *::'".-'raie dire bugie'? .
I i - . _::. - sla la bene all'antore'/
I - , :i-
=:bonda sulla bocca degli stolti?
l
]
87
t
[Jorrrini;
l. iì possibilc I'arnicizia tra un ragazzo c urla ragilzrlill
12. l"c dorruc sono pir'r irrtclligcnti clcgli uonrini'/
l(r. 1.,'istituto ctcl rnatrintonio ò clcslirrlto o scoltlpnrirc'/

Vila di coppin:
l, ir lrossitrilc I'aruioizia tril un riìguzzo c ultiì t'Lrglr'/;/,ír'l
lì. l-n gclosit fh bcnc all'anrolc'/
14, Arrchc lc coppic onìosscssuÍ.lli lranrto tlilitto rli sposarsic avcrc I'igli'l
ló, L istituto dcl rnatrinronio c dcstinato a scornparirc'/

8B
n possibile l'a.micizia tra un ragazzo
e una, r&gazza?

PffiO
1. L'attrazione fisica e I'amicizia sono due cose completamente diverse.
2. Si può essere amici solo se I'altro (o I'altra) non ci piace proprio fisicamente.
3. Alcune persone ispirano proprio solo I'amicizia nei rappresentanti dell'altro
SCSSO.
4. L'amicizia va al di là delle differenze fra sessi.
5. Se ho un amico (o un'amica.) non lo vedo come un possibile partner, è un amico
e basta.
6. Fra gli amici dello stesso sesso si crea spesso la competizione: solo un amico
dell'altro sesso ti fa sentire libero di essere te stesso.
7. Avere un amico di sesso opposto, che sa restare nei limiti dell'amicizia ma che,
volendo, potrebbe diventare qualcosa di più, è estremamente eccitante.
B. E possibile solo da bambini.
9. Gli interessi comuni possono essere più forti di qualsiasi implicazione sentimen-
tale.
10. L'amicizia blocca I'attrazione fisica: non si può fare I'amore con qualcuno che ti
cor'ìosce fino in fondo nell'anima.
1:1. Solo le ragazze riescono a stare bene con un ragazzo, ma come amicr-.r e basta.

CONTRO
1-. Le persone gelose prima o poi rompono un'amicizia con una persona del sesso
opposto: non riescono ad ascoltare le confidenze sulle sue "storie".
2. Non è facile resistere alla tentazione.
3. Se c'è attrazione per una persona dell'altro sesso, prima o poi si superano i

limiti dell'amicizia.
4. Se due si trovano bene insieme, per forza prima o poi cercano di approfondire il
rapporto.
5. Basta solo I'idea che una ragazza o un ragazzo ti piace, e già questo si trasfor-
ma in qualcosa d'altro.
6. Solo dalle grandi amicizie sono nati i grandi amori.
7. Se un amico o un'amica si mantiene nei limiti dell'amicizia senza dimostrare
minimamente gelosia o interesse nei tuoi confronti, vuol dire che non ti vede
proprio come persona, ma solo come una spalla su cui piangere o un bastone a
cui appoggiarsi.
B. E contro natura: I'uomo è nato cacciatore.
9. Non è possibile nemmeno da bambini.
10. L'amicizia è spesso il primo passo verso I'attrazione fisica: solo con chi ti cono-
sce fino in fondo nell'anima puoi sentirti a tuo agio anche fisicamente.
11-. Se non ci provi almeno un po', I'altro (o I'altra) può pensare di non piacerti, e
allora anche I'amicizia va a rotoli.
12. Per i ragazzi è più difficile, perché la vicinanza di una ragazza è di per sé eccitan-
te.

10

-**4ry!,.€:!!EE
I
I
#*laísds6,ese* sw{twgis,re s olo cibi biologicí?
I
I
I L" Frutta e verdura sono awelenate dai pesticidi.
I 2. Le carni sono piene di ormoni, estrogeni ed antibiotíci.
I J. Le aziende alimentari cercano solo dí far profitti sofisticando i cíbi.
4. Le autorità sono complici nel non segnalare e rendere pubblici i numerosi casi
t di infezioni esofisticazioni alimentari., : ,"ri..l1;.il;.l,Ì. ,'
t Negli ultimi anni in Europa sono triplicatí i casi di malattie trasmesse con icibi- ,l
I C
U.
HIli: irl;:t:^33[:'r'
con cibo alterato chimicamente può provocare Etaui '
I 7. ll governo deve facilitare e sowenzionare i produttori di cíbi bíologicí.
I E. Se ci fossero più prodotti biologici sul mercato iprezzi crollerebbero.
I 9. Gli animali d'allevamento sono tenuti in condizioni crudeli.
I 10. I beta-agonisti (farmaci per le malattie asmatiche) usati per aumentare la massa
dl muscoli e diminuire il grasso del bestiame possono provocare rischí ai cardio
3 patici.
I ':1. La diossina contenuta nei cibi puÒ spiegare la crescente ínfertilità maschile e
I fen-rminile.
I 12. Scatolami e cibi conservati hanno un alto quantitativo dí nitrati dannosi: bisogna
rÌeducare i consumatori ad una sana alimentazione.
t 13. Le colture transgeniche, resistenti agli erbicidi, spesso producono dei raccolti
I con alti residui chimici.
I
I
I
I .,,.,,,:: coNTRO',1
I ....... r... a.. ...... a4....aa.
.;
1:
aa...............oa.a..aaÒ..aaoa.ar....rt.iaaaaia.aaar
;i,r.r rt.4;i p"iffi"*,
!:i;a

I 1-. Sono troppo costosi. È un lusso pel pochi privilegiatí.' ". ,.1.i *1, , '/ r ,

I 2. I pesticidi fanno calare il prezzo di frutta e verdura e cosÌ ne favoriscono il con-


I sumo.
3. Per la propria salute è meglio mangiare molta frutta e verdura trattata, piuttosto
I che poca biologica. . ,," :

I 4. Sono cibi brutti da vedere; la frutta è ammaccata e le verdure si conservano


I male, sono impresentabili a tavola.
I 5. ll cibo transgenico garantirà prodotti di alta qualità.
6. La gamma di prodotti biologici disponibile è molto limitata.
I 7. Fanno arricchire gli agricoltori che spesso consegnano un prodotto raramente
t "pulito" e non conforme alle leggi sulla produzione biologica.
I 8. I conservanti chimici consentono di mantenere i cibi più a lungo: sono fonte di
I risparmio.
9. I residui chimici contenuti nei cibi sono presenti in quantità minima.
I '-L. ll danno causato dai pesticidi è una falsa notizia diffusa dagli ambientalisti.
t '-2. Ai topi di laboratorio si somministrano dosi altissime di pesticidi pr suffragare
I false ricerche.
I -3. Negli alinrenti esistono sostanze naturaii che possono provocare patologie nei
topi di laboratorio proprio come le sostanze chimiche artificiali.
I -j. lll.elcibo biologico è una moda passeggera; è più impellente il problema della fame
I ilondo.
I 14
I
I
I
I

)
Le celebrità lcanno diritto alla prúaacy?

H
. .. r r r | | | | | t t r I t t i t t: t I t a t a l I I r l aa t I I t I t * I I l a l r M t a r I t r t. r r a ! t a l t t t r. t r r r aa t t. r a r r l r r. r !.. r r.. a | | r a a, f a t. t a aa tr a....

.P.F.9...............i.,....,..,r..1..,.r'....... ...............,...,.....,..........
) 1. Vip e politici sono vittime dei pettegolezzl della gente.
) 2. ll vouyerismo collettivo va contenuto.
) 3. La vita privata di un politico o regnante non riguarda i cittadini.
4, Quello che conta sono le azioni pubbliche dei politici e non quelle private.
) 5, Non c'è nessun legame tra comportamenti privati e onestà nel governare un
) paese.
) 6. Giornalisti e fotografi inventano storie assurde solo per far lauti profitti.
7, I lettori dei Siornali di pettegolezzi sono più scandalosi di coloro che vi sono
) ritratti.
I 8, ll gusto del vasto pubblico è deformato.
,l

, 9. Chi gira nudo nella propria casa o ha amanti ha diritto alla sua privacy.
I 10. Perclré continuare a far arriechire i perfidi cronisti rosa?
l-1-. Perché continuare a leggere i giornali scandalistici quando ci sono problemi ben
l più seri di cuí ci si dovrebbe occupare?
I L2. ll moralismo e il puritanesimo dei giornali scandalistici sono tipici delle culture
I arretrate.
13. I personaggi famosi hanno diritto di fare ciÒ che vogliono della loro vita, I'impor-
I tante è non nuocere a nessuno.
t
I
I
I
I '' :l
tlt!rrltllt!trlita!Úl;llil,Stlft,llltÈllllal*altttttrrtttetattttt!ttr!ttttttltatrtrtrtatt.rr.tr.r.rrait.rrr!r.rlr.rr.

I . ] .,',.'1.

I
I 1, Vip e politici traggono pubblicità e consensi dall'eccessiva attenzione dei media,
2. ll pubblico non va'colpevolizzato: è I'informazione che lo bombarda con i pette-
I golezzi.
I
:

3. I personaggi che hanno un'immagine pubblica non guadagnerebbero tanto se


I mass media non li pubblicizzassero.
',,
i

I 4. Vip e politici cercane di colpire I'opinione pubblica con comportamenti immorali


I 5.
per far parlare di sé.
Non sono vittime di fotografi e giornalisti: dovrebbero stare piu attenti.
I 6. Se un regnante o un politico eonduce una vita privata inrJecorosa è molto proba.
I bile che non sla un onesto governaRte.
I '7
I. Gli scandali di politiei e regnanti gettano discredito sulla reputazione dell'intera
I nazione.
8. Meglio rovinare la carriera di un politico o un regnante immorale che tenerlo al
I potere,
a 9. Che esempio danno alle giovani generazioni?
a 10, Sono diseclucativi: rà bene punirli con lo scandalo.
44
L l_. Spesso sono gli stessi vip che si mettono d'accordo con i fotografi per avere un
I po' di pubblicitàgratuita sui giornali.
I L2, Chi intraprende la carriera dello sport ad alto livello, chi lavora nello spettacolo,
a chi sposa un personaggio famoso: tutte queste persone sanno in partenza a
I quali rischi vanno incontro.
r
I
L
La, c{&ccim, aa pvcessa fwor'í legge?

pffitr
1. Uccide animali innocenti e indifesi.
z. Risveglia istinti aggressivi ataviei,
3, PuÒ provocare I'estinzione cli certe razze"
4. I cacciatori inesperti fanno danni alla natura e $pes$o provocano incidenti fra
tr E un divertimonto senza senso.
6. Darirreggia I'eeosistema.
7. Spesso si uccide un animale solo per la pelle/la pelliccia/i denti.
8. È una forma di tortura terribile per gli animali che sono feriti e non muoiono
subito.
9. I piccoli lasciati nei nidi e nelle tane rimangono senza cibo.
10. I cacciatori amano gli anirnali.,. da rnorire!
Ll-. Esalta il mito delle armi e il loro mercato,
12. Andare in giro con dei fucili è un hobby per frustrati.
1_3. $pesso i cacciatori sono crudeli con i loro cani che vengono soppressi se non
fanno un buon lavoro.

CONTRO
1. Fornisee carni $ane e pregiate (non alterate con ormoni o sostanze chimiche)
r1
z_,UcclcJe anlmali dannosi o in sovrapplù.
'J
f]ermettediavereuncontattoconlanatura.
+. La eaccia dà la possitlilità cli scaricare lo strese clella vita moderna.
r
lcaeeiatori sono attenti all'ecosisteman lo eonoscono i:ene e lo anrano.
6. I cscciatari amsno gli aninrali eci in particsrare i propri cani.
7, Fa risvegliare I'imtintn primordiale del predatore naturale.
8. E un sano divertimento,
o trlon si clanneggin
I'ecosistema quanclo ni caecia nelle riserve,
10. Alcuni animali po$$ono difendersi (es. caccia grossa).
lL, Basterelrbe mettere delle regole per vietare la caccia ad animali in pericolo cli
estinzione
1-2. La "buona caccia" produce fauna e ambiente.
42
J.*J. Bisogna distinguere tra caccia e braeconaggio.
J-4+. I gitanti della domenica fanno molti più danni all'arnbiente.

??

!,4s. i.:4rJ.!!eq3{w4sik33?
L'astrologis, è un6t scí,enza,?
''': 1r' I : ' i
.... a. r r a. aa aaaaaa aa a a aa at t a t t a a a a a a l a a rr t a t a a a a.... ....t r a. tt l a. a a t.... r.. r

PRO
aa...iaa.t..tt.ararttaaa{aitalaa!a.aitrataaaaraattaaaaaaaa,aaataaaaattaaaaaataaaaaaaaaaaalaaaaltaaaaalaa.alailaaa.aaal

1. Nascere in una stagione invece che in un'altra porta degli influssl sul carattere
del neonato.
2. L'astrologia esiste da 4000 anni.
3. Le caratteristiche generali di un segno corrispondono spesso al carattere di chi
è di quel segno, 3.
4. L'astrologia antica ha avuto delle intuizioni poi confermate dalla fisica. t
a
tr
La luna influisce sulla vita della terra (maree, cicli femminili): perché non dovreb- ry
à"
bero farlo gli altri astri? &
a..,
b. Le previsioni degli astrologi spesso si awerano. É:'
5'
Gli studi astrologici sulle epoche passate dimostrano che a quadri astrali simili
i?
7,
I corrispondono eventi storici analoghi (guerre, calamità naturali, nascita di perso- iI
) nalità eccezionali, ecc.)
) 8. Molti capi di stato e personalità della politica, della îinanza, del mondo dello
) spettacolo consultano gli astrologi prima di prendere clelle decisioni importanti,
o Moltissimi quotidiani e riviste (anche molto seri) oggi offrono settimanalmente le
, previsioni astrologiche segno per segno
t L0. L'astrologia è ufficialmente accettata presso molte culture anche ai nostri giorni
I (Cina, Brasile)
) L1-. Molte ditte utilizzano i profili astrologici dei candidati ad un impiego per decidere
chi assumere.
)
,
,
I '.li ì. : : '." i '
taaala.aaaaraaaaallaaalaalaalaaaaat.aaaatla.aaaaar.araaaaaaaalaataaaataataaaa.taaaaataaaaaaraaar.araaaaaaaaaaaaaaaa.a

,, ,1 .,, rt . .,,, .:i i: l '"


, 1. L'astrologia si basa sul eoncetto dell'uomo al eentro dell'universo, ma sappiamo
) che in reattà la Terra non è affatto al centro del cosmo
) 2. L'astrologia valuta gli influssi degli astri iulla persona al momento della nascita,
t non del concepimento, cioè il vero momento della costituzione di un'essere
umanQnuovo. ':
I 3.
Le stelle sono cosl lontane da noi, che il loro effetto fisico sugli esserl umanl è
,

I del tutto trascurablle.


I 4. Gli oroscopi (sempre generíci, anche se apparentemente speclflcl) sono fatu in
I modo che tutti ci si possano almeno in parte riconoscere.
5, L'avverarsi cjelle previsioni degli astrologi dipende dalle leggi della casualità.
I l'l E dimostrato che la realtà materiale non è costituita dai quattro olementi fonda-
I mentali (fuoeo, terra, aria, aequa) corne sostengono gli astrologi.
I 7, Gli oroscopi giornalieri spesso si contraddicono da un giornale all'altro.
8. Se le caratteristiche generali del segno non corrispondono, si puÒ sempre dare
l la colpa all'ascendente o al fatto di essere nati il giorno in cui finisce un segno
I e ne Comincia un altro ("cuspide"),
I o Le profezie degli astrologi "si avverano" perché di solito ricordiamo solo quelle
giuste, non quelle sbagliate.
)
10. La gente legge gli oroscopi e si rivolge agli astrologi per il bisogno di rassicurarsi
) in un mondo di grandi incertezze: conoscere il futuro è sempre stata un'aspira-
) zione umana.
ì 1i . L'astrologia si basa su principi mai provati scientificamente, è un enorme giro
I d'affari che fa fortuna sfruttando le insicurezze della gente.
I
)
) . . .. é.Jr.*+1!1'fi:lr€5lErd.nm
l
)
)
È tmmor&le dùre bugùe?
)
)
)
)
Pna:::::::::::::::::::: ::::::::::::
1, Chi dice bugie, anche di poco òonto, dimostra di essere una persona poco limpi-
,: ::::: ::: :
...............l..........................................................'...................

.r .

) da, di cui è meglio non fidarsi. ,

, 2. le persone veramente oneste odiano mentire, anche nelle piccole co$e,


I 3, La cultura dei "furbi" condanna a parole la disonestà, poi nei fatti vive di bugie.
4. Una persona consapevole cercherà di evitare le bugie, senza bisogno di dire per $ "'
'

, forza una verità a volte sgradevole. t


i
5, Dire la verità puÒ fare male a volte, ma alla lunga è sempre meglio perché dimo-

F
t
stra un anirno sincero, che ha il coraggio della propria coerenza.
6. Chi è sincero nelle questioni di poca importanza, a maggior ragione lo sarà in
quelle più importanti, nelle storie affettive, nel lavoro: è come un vestito menta-
le.
f

l
t

I 7, Chi sa egsere sempre sincero, con sé e con gli altri, sviluppa poi la massima
t 8.
autostima.
Solo chi ha fiducia in se stesso riesce a non ricorrere ai sotterfugi per andare
I avanti, perché sa di poter raggiungere ipropri scopi senza barare: perciò non è
t un gran merito se una persona del genere non dice bugie
t 9. Dire bugie agli altri ed essere creduti dà un grande senso di potere: questo è
estrerìlamente condannabi le.
!
a 10. Dire bugie costringe ad un autocontrollo costante, per evitare di contraddirsi,
I
I
I I
!
I
o t.
I
t
I
o CONTRO
a t.!trl!tltttrlltl!tlrttttltltltttl!tlttatt!trltlat!....ir1r..r...t..........rr........rr.r..r.....a......a.r.........
''''
t 1. Sl puÒ, anzi, si deve mentlre se puÒ servlre a non fare clel male agll altrl (per"
ché rispondere all'amica che il suo vestito è orrendo quando ti chiede se ti
o piace?)
o 2. Norr tutte le bugie soRo uguali: in molti cesi sono assolutamente, innocenti e
a n,3rì vannú eerto conclannate.
o 3, Chi puÒ dire di non aver mai mentito? È assurdo fare i moralisti in questo
a catiì80.
4, Dire la verità anche quando questa puÒ creare gravi conseguenze per sé e per
a gli altri è segno di rigidità e ottusità mentale.
a 5. Chi non ha fiducia in se stesso deve ricorrere ai sotterfugi per andare avanti e
a conquistarsi almeno la fiducia degli altri: non è colpa sua, perciÒ non si puÒ
o condannare.
6. Certi 'servono
tipi dí menzogne aiutano a sopravvivere e evitare di essere aggrediti dagli
a altri: da autodifesa.
? 7. Ci sono bugie che non of fendono necessariamente la realtà: per esempio quan-
a do si omettono certi fatti, senza negarli.
8. La verità non esiste. Tutto è relativo.
a 9. Le trugie non vanno condannate: sono un sintomo di disagio, una sfida agli altri,
I un modo per dire "Ecco, io sono qui" oppure "lo mi difendo".
a - L L'eccesso di sincerità può indicare anche grossolanità, incapacità di gestire i

I rapporti sociali.
I
tI JU

-. --. * --31nryg.-g.ri:lzi{Èn*rÈ?-if;#

a
É'-
i:
g

Tu s ui.d**gi.ocfi sornú vs*cúat?


. -+i::.-i,ì1.llir'tr.tr: : ' ::ì
....l.ltl.l.l..''llllt.tll.rrrrtr:rlrlrr

; ...-..;.;.. r..... rr r.. r. r 1..11.: r i. i rr ri r r... r t. r i r e t. e lI ral I I I I r i.l I I l. t I I d. t. ' e ' I t: I I r ! r ' ! 'r:j f,lt.t li t,t t "
11r...1*i

1. Tolgono Ia ereatiùità'e la capacità di penSare in modo autonomo. : ',r : ,r,'


2.Propongenomoelellincgatividivioleneacc0mpetitivitàaigi0Vani..
3. Frovocànc spnti* e diefaceo clalla renlter
4. ll bombareiamento di imrnagini abbrutiece.
5, *qono dannesi clal punto di vista fisico (radiazioni) e psichico (distorsione dellg realtà, o.l

risclrio eli crisi epilettiehe per soggetÍi a rischio).


6. Le persone $tanno isolate in casa a guardare la TV o a giocare al computer, diventano aso-
ciali,
7. Attraggono le menti più deboli e impediscono loro di cledicarsi acJ altre altività più formativo
-. $::t|li;TiÎ!l;r?Î3')un p*,icoroso strumenro di propaganda politica o indurre aueggiamenti
pericolosi (violenza, razzistt-to, ecc.).
9. Certi programnri teievisivi sono diseducativi, perché usano il turpiloquio e I'aggressività.
l_0. I programmi TV sono seleeionati in base all'indice di ascolto: è inevitabile che i più intelli"
genti airbiano orari peggiori. i

IL. eerti
LefIl Bf()gfdtTlflll (telenovelas, "TV
prpgrammi (lelefìOVeld$r spazzatura")/ possonÒ
lv spdll.iJLuril pUssuf lU dlllleUUldlti
annebbiare irile uuarwltillr$le
coscienze
4-
l"n reti private sono al .tervizir: ciei husiness privati.
13. L'abitudine di guardare la TV per rnolte ore al giorno induce pessirrte abitudini allrn lirnentari fra
giovani e adulti.
J,4. $e il governo al potere è totalitario, la TV è la sua voce: antidomocratica e poco' credibile.
15. I barnbini che guardano rneno la TV sono più coinvolti nella scuola e in altre attività più
creative.
1.6. TV e videaplioclri riducono I'amhito clelle esperienze sensoriali alla vista e all'udito: questo è
elnnnosc p"rer i bambini.

CONTRO
1".Fanno risparmiare sul costo di svaglri Biù costosi; i : :.r.!'. '

2. Non se ne deve abusare, corljg sudcede cort le mcclicine,


f:
Molti videogiCICIhi e molti programmi televisivi sono anehe ietruttivi: bisogna $ap€r $eegliere.
ii [*i*t*.iiro i víetcorc6iatrntúri: i gcnitcri po$s0n0 selezionare i film più adatti ai figli e mandarli
_

in nndn nlls $rs pirì giunte,


n. lnve.g.e di isolarsi dày-anti allo sehermo si puÒ guardare la TV o diocàrÉ al eontfluter cCIn
familiari eamici. ':1 , .

ln rsetltà I hamhini dl ogsl ncrn $ano più attratti elalla t*levicione eome in paseato.
il sisterrra televísivo misto (TV pubbliehe e private) garontisce una inforrnazione cJemocrati"
ca e in gran parte veriLiera.
La TV è lo specehio della società; aceusarla vuol dire accusare se stessi.
Si cJice elte I'influsso della TV sulie opinioni della gente è troppo forte: come se le persone
non Evessero autonomia di pensierol
La TV ha una funzione educativa e ci Bermette anche di vedere film d'autore recenti,
I videogiochi permettono all'utente di sentirsi protagonista attivo dell'azione che si svolge
sullo schernro.
I nuovi vldeogiochi (p.es. su lnternct) stinrolano maggiormente la ereatività degli utenti.
Certi programSni televisivi (via telefono) e certi videogiochi (via lnternet) permettono agli
spettatori/utenti di partecipare direttam$nte nei giochi o nelle discussioni proposte.
TV e videogiochi erffruno clegli indispensabili rnomenti di relax.
J
I vitleogiochi sviluppano la prontezza di riflessi. a

J't

! -yì*, ra?.iF:!i9..{qÈIf S
La gelosia fa bene all'amore?
. r .. r r.... r.-r.........
r a.ì.. a'ai'aìitti. r..a.'. iilalia a........,... ia r..... r.... i.r... r'......i.'
'pRót"""'r"'r"""'r""rt""':':'-'Tr."""""''""'t"r"t""'t"".r"""""'r"r",l:li.::t;;""'
a a

1. È una componente dell'amore, óe qon si è gelosi non si ama veramarili;1',i'..,-, .'


'
2. Senza la gelosia I'amore assomiglia all'indifferenza. r , ;,lir,,,'ti,:"r.
3. Eunaprovad'amore: amolti/epiacecheil /lapartnersiageloso/a., ''" ri''::
,

4. La gelosia fa consolidare I'amore: è la prova della dedizione totale all'altro,/a.


5. La gelosia viene dalla parola "zglo", cioè zelo totale nell'amore
6, La gelosia è giustificata perché quando si ama si considera il/la partner così
straordinario/a che potrebbe essere desiderato/a da allri/e.
7, Anrare vuol anche dire soffrire.
8. La gelosia può essere normale, accettabile, o di tipo morboso, inaccettabile.
9. Non sempre la gelosia sfocia in comportamenti di tipo possessivo.
10. "L'occasione fa I'uomo ladro" e la gelosia fa vigilare su possibili tentazioni.
1L. Nessuno ne è immune: secondo Freud la gelosia sorge nell'infanzia con la com-
petizione con il padre o la madre ed i fratelli.
12. La gelosia nasce da un elemento biologíco che non si puÒ mutare: chi è sicuro
di sé produce molta serotonina e non soffre di gelosia.
13. A volte è solo un condizionamento culturale: la gelosia è diffusa nelle società
basate sulla proprietà privata.

.ttl.lal.t4tttlrrlrattlal?ltt!lllt!llllt!lalntataaaQitarrar...trarraart..a..aaaatt.r.r.....rr...a.a.aa.raatarr..a..aa CONTRO
,

1. L'amore vero esclude la gelosia'perché si basa sulla flducla e sul rlspetto,,,,,,,i,y,.,


2'Lagelos|acorninelaquando:finiscel'amore..
3.lsentimentidellagelogiasostituisconolapassionechenonc'èpiù.
4. È una componenté dell'amore unilaterale,'in quello bilaterale nòn ha ragione di
esistcre. ':

5, Se appars la gelosia vuol dire che uno dei partner non è realmente innamorato
o non vuole innarîorarsi.
6. La gelosia puÒ significarg paura di amare, di lasciarsi andare, di credere total-
mente. :

Z, È tiBica delle persone insicure che non credono di valere come individuí e pensa-
no che la persona amata trovi altrove ciò che manca a loro.
8- Le persone getose vedono ne$i attri ciÒ che non possono riconoscere in sé.
3. Spresso ilaste datta dista{rza ftstca a sccroeutturate tra due persone.
10. Non è una prevenzione contro il tradimento. ln realtà non può impedirlo, ma anzi
FD lo stimola.
a
a)
11. La gelosia puÒ sfociare nell'ossessività e nelle paranoie.
L2. E un sentimento barbaro diffuso tra gli uomini: nel 96% dei casi di violenza
generati dalla gelosia le vittime sono di sesso femminile.
tD
Le
lD
Lt 3B
ú
rt
rt r+r.Elrrr*,.îr,f ; - ,:ss
E giusfo sottopov's'i alla chí,rurgí,a plastíca?

L Una correzione delviso e del cg.rpo puÒ dare la felícità e liberare da complessi.
2. ll rifiuto elel propriCI:eorBo puÒ trasformarsi in una malattia ossessiva (la
dismorfofobia).
3. Se esistono queste tecniche perché nsn usarle? Non si fa del male a nessuno.
A
+. Ormai le degenze in clinica sono ridotte al minimo,
5. Adesso ancfre i coàti $ono alla portata di tutti.
6. Fa ringiovanire ed accettare gli anni che passanCI.
7 Perché mostrare a tutti i segni del tempo? cosi si puÒ giocare con la propria
età,
8. Fa diventare più sexy. È più facile trovare un/una partner.
Si è più accettati dal mondo circostante.
10, Si puÒ assomigliare ai divi del cinema.
TL, La chirurgia estetiea è un mezzo per migliorare la qualità della vita.
72. Non è piacevole sentir$i giovani dentro un corpo invecchiato.
4a La vecchiaia è un'età triste, meglio allontanarla con la chirurgia.
]-4, Non è più un lusso per ricchi: ogni anno in ltalia si effettuano circa 1-00.00 inter-
venti.

....!,1!lt.at!!llir,la!,tt....!!.r1.._......r...rr.trrra.rt!a..ar.rraa.r...a...a!a.ttaart.t.t.tt-t.tr.t...ttta.

1. Che inrportanza Re,ila helleeza esteriore a confronto di quella lnteriore?*tÍlii.Éj:.; ,r

2. ll bello di ogni essere umano è la sua unicità, anche con le sue imperfezioni.
3. N4olte persóne manifestano le proprie insieulezze personali con if riiiuto Oet pro-
priocorpo...:.:...':.]'i':'.i:::]].:il]:|:,;j'i..l'...].:..,.i .: '.,.. . . l:.j: ,.1!,ì.r'.t.jiì.t:t : .

3. I mass media propongCIno donne 'lbioniche" con flsici perfetti.': Cfeano: com ples-
si in molte donne. 'r ..,, ,'
4 . Le top model dominano giornali e Tv. Sono un modello negativo,'sBeeie per lc
più
HrLJ giovani,
órWvCil il.
La génte deve imparare ad lnvecchiare ed accettare il proprio corpo.
La chirurgia plastica è un lusso per ricchi.
La chirurgia estetica puÒ provocare irreversibili danni fisici.
Le correzioní sono riconoseibili ad oechio nudo.
Gli in[erventi non durano nel tempo: spesso è necessario ripeterli.
Dopo I'intervento si puÒ andare in crisí non riconoscendosi più nel nuovo corpo.
Creano visi inespressivi e non "umani".
Eiìminato un elifetto chirurgicamente, la persona ossessionata ne trova subito
- -:Fe-
. d.t''
-ì --.
i3. i giovani sonú i più vulnerabili a'lle ìliusioni offerte da'lla chirurgra plastica.
lj, Per migliorare il proprio corpo è sufficiente usare il trucco e altri accorgimenti
come il Wonderbra, le calze snellenti e gli slip correttivi.

42
:i.1.
r'i
í
II
I

Sùarno s oLÍ nell'uni,a ers o?

maniera simile alla nostra. . .. ,

3. Nonostante tutti i soldi spesi per I'invio di messaggi nel cosmo alla ricerca di
altre forme di "vita intelligente'f non ci sono state risposte concrete. ' ." i

4. Nonostante tutti gli UF0 awistati sulla Terra, non ci sono prove certe che si trat-
ti dawero di extraterrestri.
5. Tutte le foto fatte a pre$unti extraterrostri venuti sulla terra mostrano figure lon-
tane e vaghe: nessunó lí ha mai fotografati da vicino
6. Nessuno degli extraterrestri avvistati sulla Terra ha mai lasciato dei manufatti
tangibili: solo tracce sul terreno o il ricordo dei testimoni. Strano, se è vero che
sono venuti per conoscerci.
7. Molti avvistamenti di UFO si sono rivelati dei falsi clamorosi.
8. Le navicelle viste da molti possono essere satelliti artificiali o semBliei riflessi di
I uci,
9. Gli astrofisici che hanno indagato il fenomeno non hanno trovato nulla di attendi-
bile.

L. Non e 'è alcuna testimonianza certa che ngn'ei àia vita 'intelligente", fuor[
Oetf a
Terra: per gr.a conosciamo solo una minirna parte dell'universo Et*ilur".t,t- ,--''*
2. E improbabile che fra miliardi di mondi, solo sul nostro si siano verificate le con-
--' - --
dizioni adatte allo sviluppo di "vita intelligente".
3. Sono stati scoperti pianeti anche fuori dal sistema solare che potrebbefo
ospita-
rc ia vilil.
4. Molecole pre-biotiche sCIno state scoperte nel nucleo ghiacciato delle comete:
forec sonó loro clre distribuiscono la "vita" nell'universol ', . .-
5. Forme di "vita intelligente" potrebtrero essere esistite in passato o potranno esi-
stere in futuro su altri pianeti, o potrebbero esístere oggi e non essere in grado
di conrunicare con noi.
6. lnnumerevoli testimoni in varie parti della Terra, al giorno d'oggi e in passato,
lianno riferito di avere awistato dischi volanti e/o stràni esseri li-venti.
7. Anche se molti avvistamenti di UFO sono stati spiegati come falsi, ne rimangono
molti altri avvolti nel mistero.
B. Gli "ufologi", fra cui molti scienziati seri, studiano scientificamente tutti gli awi-
stamenti da molti anni e sono sempre più convinti dell'autenticità di molti di
essi. \
9, Secondo alcuni le testimonianze di vita extraterrestre ci sono ma i governi le
nascondono ("X files").

46

'.! .f{Fr".fl-f!Yi'.;!
F'

I
t

Le drogbe legere ua,nno legal:izzate?

. .'. \.
1.lnmolteculturesono'uSate.con.las.tessanaturalezzaconcuinoiconsumiamoil
, lt. ..: ,.. ,,1. . : ': i
i:.: :
vln0. "

2. ll vero pericolo è che:,la gente le:cerca e finisce col mettersi in contatto col mer.,.t
cato illegale legato alla criminalità;
Ora si puÒ fumare in ltalia ma la dose consentita è lasciata nel vago.
ll proibizionismo non risolve il problema.
La trasgressione rende le droghe cosi popolari, specie tra i giovani.
ln Olanda, dove è legalizzata, non si è riscontrato un aumento del tossicomani,
anzi, gli eroinomani stanno diminuendo.
La legalizzazion e po rte rebbe prsfitti a I' agrico ltu ra. I

L'hashish e la marijuana non sono píù dannosi di alcol e fumo.


La legalizzazione isolerebbe nel mercato coloro che usano sostanze mortali.
CiÒ che ora mette in comune tutte le droghe è il mercato clandestino.
La legalizzazione è compatibile con la dissuasione sui danni che possono provo-
care le droghe.
Legalizzare non significa liberalizzare.
ll nrercato è già libero dato che ci sono spacciatori ad ogni angolo.
Se lo Stato non riesce a controllare lo spaccio di droga nelle carceri, come può
farlo sulle strade?
Si dovrebbero legalizzare anche le droghe pesanti, visto che i tossicodipendenti
sono malati gravi e irrecuperabili.

CONTR
1. Si fa una camppgnff contro,lia[co! e il fumo ma poi si vuole
cheèmoltopiùdannosa.'''..,;';-;,........''.-..
Sarebbe la morte della'prevenzione.
Bisogna es$ere celti.di quali eonseguenze avrebbe sulla diffusione tra i giovani
e la lororr,u**. :i i r.riri:i::. ! I

+. La cannabis non èè innocua (èrpsicotropa): agisce sul tesguto nervoso e sui


mediatorichimicidelcervello.'..,.'
i È molto più dannosa di certi farmaci per cui ci vuole la ricetta medica. ' '
ó. Cosa succedsrebbe se ia usassero piloti d'a0re0, chirurghi ecc,?
7, Non c'è distinzione tra droghe leggore e pesanti: sono tutte dannose e creano
dipendenza.
L Lo spinello apre, almeno psicologicamente, I'accesso all'eroina.
3. L'uso può creare delle psicosi ed allontanare dalla realtà.
Nei paesi in cui le droghe leggere sono legali, quelle pesanti non sono state
ancora sconfitte, I
Non si possono tentare esperimenti sulla pelle dei giovani. E se fosse un falli-
mento?
Oggi il vero problema è I'uso dell'ecstasy, del crack e di altre droghe chimiche.
Si incentiverebbero i giovani a provarle e se per un adulto è solo una scelta, per
g;iovane sarebbe l'anticamera per le droghe pesanti.
'n
i tossicodipendenti hanno sempre cominciato con gli spinelli.

50

-,+:':s,FÀ/rr'' _ryl@
Bisognat, edwca,re ù gùouanÍ, coyt il rnassimo
del permissíaismo?

loro educatori.

soluzioni dei loro problemi con I'e-

e gli insegnanti commettono errori: dovreb-

1. Non bisogna confondere I'autoritarismo con I'autorevolezza. :, : ti,rl::.1 r,;i,.1:,:i;,,i'.,:,


2, I gíovani non hanno bisogno solo di dialogo ma anche di direttive
3. ll permissivismo puÒ'generare confusione tra i giovani. .: '- ''
4, Dare regole non vuol dire degenerare nel dispotismo. .:
5. Una punizione ponderata puÒ responsablllzzare I gtovani.
6, I genitori troppo pernrissivi sono contestati dai loro stessi figli, 'r I

7. I genitori troppo liberali creano insicurezze, fuggono dalle loro resBongabilità.


8. Meglio dire "no" piuttosto che "fai tu, ehe poi se ne parla".
9. t\on si BuÒ Bensare di risolvere tutto con le parole, ci vogliono fatti.
1-o. I genitori progressisti sonó pigri: non vergliono affrontare
il diffioile ruolo di edu-
catori.
l-1-. Nel mondo della scuola i giovani hanno anche dei doveri: dovrebbero "pagare"
delle sanzioni quando sbagliano.
12, Sia a scuola che a casa hànno bisogno di decisione e fermezza.
13. ll permissivismo puÒ creare dei grossi problemi (droga, depressione ecc,), le
famiglie sono colpevoli.

5B
Arncfue le cop$tíe onl,ose.$sual;i hanrc,o
d'fv'{,r;r.o d,i. slryos otrsd, e $.agre rtgW?

r..i...rllara.i..lt.t.r.litl.ttt!all.ú.i.lallllr..lJll.lrr...r.ttr..it.rtt.;irirr...ri.r..r.i...rr.....,.f:.1.!.1:f!i:,.t.:.

J-, L'omnseseualità llon è una perversione nell'ordine della natura'(pare.che è i'


esista un gene dell'omosessualità) ",' ," ',
?, Gli omosessuali $ono circa il 57o dell'umanità: è ingiusto demonizzarli.
5. Molte eoppie Ètsrosessuali decidCIno comunque di non prQereare,
4. t'importante è amare e rispettare il/la proprio/a partner.
5. Le coppie omosessuali hanno diritto a tutti i benefici assistenziali di cui godono
le eoppie eLerosessuali.
6. Negare i sussidi alle coppie omCIsessuali va contro il Parlamento europeo.
7. Nei paesi dove i gay detengono un potere economico, esistono benefici assi-
stenziali per i partner omosessuali
B, I pregiudizi possono cambiare col tempo.
9. Bisogna educare i bambini ad accettare il "diverso" fin da piccoli.
10. Le statistiehe climostrano che i giovani sono favorevoli alle adozioni da parte di
coppie omosessuali,
l-l-. Se non si argina I'intolleranza, si vedranno sempre più episodi di violenza contro
gli omosossuali"
l-2. Anche i gay c le lesbiche hanno diritto di adottare dei figli: i bambini hanno solo
bisogno cJi affetto ed atl"enzione.
1-3, ln molte coppie eterosessuali i bambini sono maltrattati e non amati.

:1.
'2. Se non c'è la'Bossibllltà di procreazione,rnon ha sensó
Non si può aceettare la 'tciviltà del gadimento'f .
e Crea
confuslone nel bamblnl: si devono avere clue figure di riferimento di se$so ,
ciiverso, il paclre e la tiradre.
4. Sancirebbe la fine dclf a famiglia.
$. LefamiglieeterogessualigoRélecolonnedellasocietà,
6. A qLtesto puntO nOn resta che aspettarsi le unioni tra uomini e animalit
7. I bambini adottati avrebbero due padri o due madri: ciÒ sarebbe traumatico!
a
{,J . l-a maggioratlza dclla gente Ò contraria,

9. llereatorehafgndatolafamigliasulrapportouomo-donna.
10, L'unionetraomosessualivacontroleleggldellaNatura.
77. Le eoppie omosessuali sono moralmente riprovevoli"
12. E contrarío alle leggi delle Sacre Scritture.
1_3. Non si può paragonare la famiglia tradizionale ad altri tipi di convivenze.

,-,l.

1ít r:î*Àrjrffi*4*@!
9.*
*ì4
È gúustffica,bùle úI crescente
att eggiamercto r a,z zúst a?

: L it ,gloniio ppele da presenze estranee alla


propria cul!u1a e
IE111njifendere
îraorzrone.
2, La cultura occidentale è superiore. $e non lo fosse non avrebbe dominato tutto
il mondo.
3. Bisogna e$seré orgogliosi della propria cultura e delle proprie peculiarità etni-
che,
4. Non ei si deve sentire in colpa per la propria superiorità,
5. Anche gli animali difendono il loro territorio: è naturale.
6. Gli uomini, come le piante e gli animali, devono restare nel loro ambiente natu-
rale e congenito.
7. E normale preferire i propri consimili a persone provenienti da altri gruppi etni-
cilreliÉiosi.
8. Le persone provenienti da altri gruppi etnici/religiosi portanCI usanze barbare e
inquinano la nostra cultura occidentale.
9. Non bisogna aprirsi alle minoranze: finiremo per perdere la nostra identità!
1-0, Le minoranze provenienti dai paesi in via di sviluppo sono ancóra primitive: non
sanno vivere nel mondo civile.
11-. L'unica religione accettabile è quella dei gruppi dominanti nei paesi industriali.

GONTRO
!ì:

.
li:? l
' '

1,. E prOvAto Che,non esisle sCientifiCamente il concetto di razza umana. ,'.:;i';,;;',ir:",, t

2. Diseendiamo tutti dalls stessa madre nera nata in Africa 100,000 6pJ1i f6,:':,,,:', ', :,
3" Tra le varie popolazioni non esistono differenze genetiche tali da poter essere
definite differenze di razza.
4. Traivaripopoliesistesolounadifferenzadipigmentazione.
5, Si eonfondono le diversità culturali con quelle genetiche.
6. Gruppi etnici che sembrano simili possono essere I plù lontani geneticamcnte
(es.:gliafricaniegliaborigeniaustraliani).
7. Gli europei bianchi sono per 1-l3 africani e per 2/3 asiatici.
8. Anche negli animali esiste la difesa del territorio rna nern I'oelio, che viene c0m8
conseguenza del I'educazione
9. Si teme il "diverso" per paura che ci possa togliere i nostri privilegi economici.
10. Le famig[ie e la scuola devono educare fin da bambini alla tolleranza e ad non
essere xenofobi perché le società del futuro saranno tutte multuazziali.
11. Aprirsi a nuove culture porta ad una crescita ed arricchisce la propria persona-
lità e le proprie esperienze.

66
w
'*::

!:Ì
-
I È
ì
i-

f, L'istitwto del rnil,trimonio è destina'to i.t.


{,

q,scomparire? It:

t
t
i
PRO {
F.,

1 t
È:i

i
2.
I
f:
I:
!l

t
t
I
I,
t
i

a lasciarsl
un "contratto" a termine rinno-

alallllaaarrlarrltattailatltla!aalqtllltrlalatlaltltatlrtatlararaaa..araaaiaatlaaarraartaraarr..ri..aarr.rr*rrrrrrorr,4J:ó

1, Bisogna'lmparare,6d aqcettnre'i difetli delldella partner e convivercí. , "ii, ';.,-irlil


2. Si deve capire che.la'coppia stabíle e la famiglia.sono un bene inestimabile. ' ' :

3, lfigli fanno le speee di tanti divorzi: bisogna psn$are al loro benessere, i'ì ',"' .,,r ,

4. E colpa del consumismo: tutto viene consumato più in fretta, anche le relazioni
matrlmoniall.
5. È colpa delle donne che vogliono fare carriera a tutti i costi.
6, Bisogna cercare di conciliare il lavoro con la famiglia,
7, É assurdo cercare un rapporto perfetto; non esis{e!
8. È colpa delle telenovelas e dei media che propongono coppie instabili.
9.Moltipreferisconolaconvlvenzaperchéèprowisória:sonoelegliinsicuri,
lC. L'infedeltà è una causa frequente delle crisi.
11. L'egoismo e I'incomunicabilità sono alla base delle crisi.
'2. tsisogna saper rinnovare la coppia e non cadere nella routine.
13. I media esa[tano I'erotismo: andrebbero rivalutati gli affetti, la tenerezza, la fidu-
cia e la stima.

70

: -:_!:,
'j::?tiep{j,*:,
)

)
Il riso abhonda sull,a bocca degli stoltù?
)

PRO . .
.a...ar..ltaaa.rrr.r..t.rrrtrt.arra...r..r.a.r.aÒatarraaaa.r...aaaaar.laaaaaataaatraaaalaalltaaaa
ì :. ,,,| ,';r,;,
..'
) .... t a r a r r.. t. i a ai r a a ta t a t trd ta a. al a r i t (a rr a. a........... t........ I l.. rt a r aa a!aa aa

)
i-. La vita non è cosl divortente, cosa c'è da ridere? , .

) 2, Una donna ehe ridetroppo si chiama "ocagiuliva" perché non è molto intelligen-
) te.
)
3, ll riso è debolezza, incapacità di autocontrollo.
+. È t'autodifesa delle persone che non capiscono cosa succecle attorno a loro.
) 5, Non è un caso che imalati mentali ridano troppo spesso e non sempre a propo-
) sito.
) A volte il riso puÒ essere inopportuno ed offensivo.
È vergognoso quando delle persone ridono in mezzo ad un racconto tragicol
) Ridendo si mettono in mostra i propri sentimenti in modo spropositato.
) ll riso puÒ trasmettere clei messaggi slragliati all'interlocutore.
) ll riso è corruzione, infatti viene esagerato dall'uso di alcol e droghe.
) Ridere porta a distrarsi dai problemi importanti e tragici del mondo.
)
)
)
t
t
l
D
l
l
l '' ' '' ':
...r..rt.rt.rrr*rrta,riLlrt:arl'illr.teJattrir.a..i**irl,irllú{tefil*lflllE!lrararlatatarirtr.r.r..r..
: coNTRO I

t 1ll risc fn hucn.,ssnguc.


l 2. Ha una funzione riequilibrante dell'umore"
t"
l

t 3. f'Jelle socictà aggressive si ride sempre meno Le risate ci liberano dall'aggres'si-


vità aecumulata,
I 4. Mostrare i denti in una risata disinnesca I'aggressività potenziale che è propria
) dell'u$o dei denti.
) Le risate sono tipiche delle persone sicure, consapevoll della loro forza. ,,
E
U, Le terapie del rlso e del grido liberano dall'ansia e dallo stress.
I 7. Ridere è un toccasana per il fisico: rilassa i muscoli e fa circolare meglio il san-
] gue.
l 8. ii riso alirnenta il eervello di endorfitie elte lranno un alto potere antidolorifioo,
9. ll sistema endocrino ed immunitario sono collegati: I'ormone della melatonina,
)
che è più alto nelle persone felici, aiuta a combattere molte malattie.
E 1C, Fiim comici ed altre forme di umorismo vengono usati nelle terapie di guarigione

il
]
::,
di malattie gravi.
ll pessimismo crea depressione.
12, L'ottinrisnro dà energia. ll buon umore ci permette di vivere meglio.
t
)
l
) -7A

)
)
ì
Bisogne, dichùa,ra"re
ln propria súeroposít;iuità?
1.,.,:,s,.. ."
tt.t.'..
p Ro..rrr...........rr.5.:r.:r.r...rrrrr...rr..:.:...,.,.r...............,,..r........................
.... r t l. rr r a. r. r i r I t I r t I I I I r rt aa r I r.a
a a a r r ar r t.lr
a a a. t. a. t 1.1...
a t .. a....4... ra 1. t I r a aaa aaa a,l:l tt:tt':
'

1. Dichiarando la propria sieropositività, si puÒ contenere il contagio. I ' '

2, ll malato può contare sull'aiuto e sui consigli di amici e parenti.


3. I veri amici si vedono anche in situazioni disperate.
4, Tutti hanno il diritto di sapere se il proprio medico (o baby-sitter, o colf) sono sie'
ropositivi,
5. Si evitano rischi mortali in certi ambiti di lavoro (dove possono verificarsi episodi
contagio).
6. Facenclo il test le donne incinte possono ridurre il rischio di trasmettere il virus
al nascituro.
7, Trasmettere il virus ad un partner è moralmente e giuridicamente condannabile.
B. ll virus HIV è un'arma mortale: i portatori dovrebbero essere schedati.
9. Parlare dei propri problemi in gruppi di autocoscienza/amici può ridurre la dispe-
razione e la solitudine.

.....ra.....aa.arra.taataaaarraaraaaatlta.ataalalaalfaalaa.laaraaaaaaalaaaatttaaaa..arlt.lal.aaa.arraaalt.lfalllllaaa

::.,:,.:']..':,......'"..'.-..-...
.... r. r.. r.. r.. r t, r..... r..:..:...-:;..., r.. r... i.11,1r! rr r.. r..... r.. r..... r. r r... r r........ r.r. ji o. ri. t'i r i1i1.3;:;.:;.. ,

Si perdono gli amici. i",.... :f:ll


Si puÒ perdere il lavoro.
Si perde il rispetto della comunltà, Si è demonizzati.
eombattere il pregiudizio è più difficile che combattere la malattia a

Si Ò guardati como "untori".


Non si potrebbe condurre una vita normale.
La depressione dovuta all'isolamento puó far peggiorare la malattia.
ll senso di colpa, di essere puniti e condannati "a morte" puÒ far peggiorare la
sofferenza fisica.
9. Se un profsssionista dichiarasse di avere il virus HIV perderebbe tutti i suoi
clienti, pazienti ecc.
1-0. Parlarne troppo non aiuta a dimenticare la malattia, meglio non pensarci ed
ignorarla.'
11. Le gestanti sieropositive potrebbero essere "forzate" psicologicamente ad inter-
rompere la gravidanza,

7B
J
I
I E s i stono fenomeni p aril,norma,lú?
t
I
I
!
I
!
I
I
t scoperta del trucco,
t
t perché

I
I
I
I
a scienziati prevalgono gli scettici, una percentuale di loro crede
I
I
a
a
I
I
I
I r. r a....r a aa a aa aa a aaaaa aa a ar l a l a ttarr a aa a r. a l at tlt ta tia ta a r I r. a a a. aaaaa r a. a. aaa a ar a. at a ataa a. a.... r.... a.. a rr...ia.t a + ii

I
I t. Nessuno ha ogtuto mai dimostra;e scientificamente la veridicità di tali fenomeni
I davanti a o$servatori qualificati, :

Molti fenomeni che in passato erano considerati paranormali poi sono stati sple.
a 2.
gati $cientifieamente grazie all'evoluzione delle conoscenze.
o 3. Molti fenomeni considerati paranormali sono stati scoperti come trucchi.
|l 4. Tutti i fenomeni paranormall possono avere una spiegazione logiea: dal trucco
t vero e proprio agli effetti psicosomatici, alla capacità dei medium di intuire il
passato dei clienti dal loro aspetto.
a c, La gente va elai modium e dai parapsicologi perch6 ha solo bisogno di conforto,
a non per $coprire i loro trucchi: deoidera trovare proprio certe risposte e dimenti-
I ca il resto.
I 6. ll bisogno di mettersi in contatto con il mondo dell'aldilà è sempre esistito: ogni
epoca ha avuto i suoi metodi per illudersi che sia possibile.
I '7
| "miracoli" delle Madonne che piangono sono espedienti che fanno presa sulle
I
L

paure della gente.


I 8. Esistono in tutto il mondo associazioni di scettici impegnate a smascherare gli
t imbroglioni (in ltalia il CICAP di Padova: Comitato ltaliano per il Controllo delle
Affermazioni sul Paranormale).
I
t
I
;
I 82

I ,,--"-.*_.*t{ry

I
I{
-
t Ci det)e essere libertà,nel cn,mpo
t della fecondazione artfficùale ?
Pns::::::::, ::::: ::::::::: ::::::::'::::::::::::: ::::::::::::::::::::: :::::::::: :::::::: ::: :::
1. La feeondazione artlflciale richiede. enorml sacrlfici. Chl vi sl sottopone lo fa per
amore e non per egoismo.
2. ll governo non deve regolamentare questa materia ponendo dei limiti. La deci-
siclne cleve ricadere solo sulla donna e sul suo medico.
3. L'embrione appartiene solo alla donna che può farne ciÒ che vuole.
4. Ognuno ha diritto di diventare padre/madre. La felicità di un individuo non può
essere conclizionata dalle leggi dello Stato.
5. La società sa solo condannare le libertà delle donne: un padre di 70 anni viene
lodato, una madre anziana viene disprezzata.
6. La nascita cli un figlio puÒ far ringiovanire psicologicamente una donna di una
certa età.
7. Dare nascita ad un embrione, di cui un genitore è deceduto, puÒ mantenerne il
ricordo vivo e far "continuare la vita".
B. Una persona che da giovane ha dovuto rinunciare alla riproduzione per motivi
economici, deve poter avere la gioia di un figlio anche in età avanzata.
9. Nelle famiglie cosiddette "regolari" molti bambini sono maltrattati, non sono pro-
tetti e molto spesso i genitori si separano.
1-0. I ltiotecnologi non vogliono sostituirsi alla Natura/Creatore ma vogliono solo aiu-
tare la gente ad ottenere la felicità.
LL. La presenza di un padre non è molto importante per i figli della provetta. Nel
passato i padri andavano in Suerra o erano assenti. L'importante non è la pre-
senza cli un padre, è importante come la madre può evocarne la figura.

,'r..r.....r..t.....r.r.......a.....................r....r...................r.r.1...........!...;..F.;...:ii::i.iffi. ,

' 1-. Lo Stato deve controllare e porre limiti alle aberrazionl della fecondazione artifi- .

ciale.
2. La provetta deve essere usata solo per combattere la sterilità all'interno di ufla
.
:

coppia regolarmente sposata.


3, Voler dei figli quando non si ha più I'età naturale per la procreazione o al di fuori
di coppie etsrosessuali, è una scelta egoistica chb non iispetta il nascituro.
4'Nonèmoraleusarelafecondazioneartificialepermamme.nonnechenon
potranno allattare, per coppie gay, o per casi in cui un genitore è defunto.
5. Si crearìo bambini che spesso non conosceranno il loro genitore biologico o che
sono orfanl alla nasclta con gravi probleml pslcologici nel futuro.
6. La manipolazione nella procreazione vuol dire sostituirsi alla Natura/Creatore in
questo processo. Gli esperimenti sulla clonazione sono immorali!
7. Si mettono al mondo dei bambini i cui genitori sono troppo anziani per seguirli,
non possono essere dei "veri genitori" e spesso non vivranno a lungo.
8. E contronatura selezionare i geni del nascituro in base alla scelta del sesso.
9. Con la scelta di donatori ultraselezionati in base alla loro intelligenza si potreb-
be creare la base per un approccio "razzisla".
1-O. Mettere una terza persona, quale donatore o madre surrogata, all'interno della
famiglia ne mina le fondamenta.
11. Non conoscere I'identità di un genitore può causare gravi problemi quando è
necessaria una ricerca genetica per la salute del bambino.
12. ln una coppia omosessuale o in una famiglia senza padre/madre, il bambino
non impara a misurarsi con la diversità e con i ruoli differenti nel nucleo familia-
re e sociale. i
I
I
I

I
I