Sei sulla pagina 1di 63
Gli Angeli Planetari Spiegazioni, Preghiere e Invocazioni per ciascun giorno della settimana, per la settimana e per il mese. Invocazioni per rivolgersi agli Spiriti della Natura: Salamandre (Fuoco), Ondine (Acqua), | Silfidi (Aria) e Gnomi (Terra). Agli Angeli Planetari o Angeli Principi Io mi rallegro per le vostre promesse come se avessi scoperto un ricco tesoro. Senza l’aiuto che mi avete dato sarei stato sopraffatto dalla mia miseria. Mi piace meditare sui vostri doni, sulle vostre virtt; donatemi l’intelligenza e la volonta per capire e realizzare con tutto il mio cuore e per sempre il compito che mi é stato assegnato. Che le vostre grazie si estendano su di me affinché io viva in Pace e possa diffondere intorno a me la Felicita. INVOCANDOVI sento nella mia bocca il sapore del miele. Siate la fiaccola che illumina i miei passi, la luce che si irradia sul mio cammino la Forza della mia VOLONTA. Non dire mai di essere arrivato, perché sei sempre un viaggiatore in transito, ovunque tu giunga. «Dunque, tu conosci il tuo scopo?» i «Si» risposi «non te I’ho ancora detto? Andar via, an- dar via da qui é il mio scopo...» Franz Kafka Presentazione Questo libro é destinato a un vasto pubblico, dai picco- li scolari fino ai professori universitari. Esso racchiu- de molti concetti spirituali che possiedono un signifi- cato interiore comprensibile a tutti. Linsieme dei Testi raccolti deve essere inteso come uno strumento per affrancarsi dalla poverta spirituale e accedere agli splendidi Mondi del Sacro, abitati dagli Angeli, la pa- tria autentica della nostra anima. Poiché il corpo umano cela una verita fondamentale: ]’anima, e il compito dell’uomo sulla Terra @ quello di annientare ‘Visolamento terreno” che impedisce allo splendore de- gli esseri celesti di illuminarlo e riscaldarlo, di dargli gioia e felicita. Alcuni sedicenti spiriti illuminati si fanno beffa dei credenti che vedono la connessione degli eventi con cause metafisiche. Essi spiegano il comportamento delle nazioni e degli individui con concatenazioni di ragionamenti speculativi. Ma la Legge di “causa-effet- to” (il karma) non é inesorabile perché si completa, sempre, con la Legge del “libero arbitrio”, la quale ci permette di ritornare alle origini, e di ricominciare tutto, come se niente fosse accaduto prima: un ritorno alla purezza originaria. E per farlo é sufficiente voler- 9 _ lo, poiché la Volonta é il Dono Divino del Creatore per gli uomini. Basta invocare le Potenze Celesti ed ecco che l’uomo puo elevarsi a livelli veramente straordinari , poiché gli Angeli Planetari e i loro Cori, e le Schiere di ciascun Angelo, gli assicureranno un aiuto generoso ed efficace non appena egli avra espresso il suo desi- derio di elevazione, di pace e di amore. ' Si dice che la Fede pud smuovere le montagne. Si potrebbe aggiungere che le Invocazioni e le Preghiere le spostano veramente. La Fede non é una qualunque credenza puerile retaggio della famiglia convenziona- le o della tradizione conformista, ma essa emana dai Piani Superiori e deve essere acquisita con il ragiona- mento, conquistata dalla Volonta. Allora questa Fede ci offre una zona di sicurezza, un’“area di pace”, in cui potere trovare riposo dalle agitazioni e dalle vicissitu- dini dell’esistenza. Ci sono pitt cose in Cielo e sulla Terra, Orazio, che non ne sogni la tua filosofia. Amleto, Shakespeare 10 Introduzione Liinvocazione Invocare significa «fare appello a», chiamare in aiuto le forze Superiori: Dio, gli Angeli. Il libro dei morti dell’Antico Egitto afferma che l’uo- mo pud entrare in relazione con gli Dei, semplicemente rivolgendo loro Invocazioni. E la stessa precisa indica- zione é presente in tutti i Testi Sacri dell’Umanita: i Ve- da indi, gli Oracoli caldei 0 la Bibbia. E anche gli Innj Orfici, le cui origini risalgono alla notte dei tempi, mol- to prima che l’Occidente si svegliasse alla Storia, espli- citano l'utilita e la necessita dell’Invocazione, come nel celebre Inno a Dionisio da cantare con i profumi: Invochiamo il divino Dioniso, invochiamolo tutti! Essere immortale, ascolta la mia voce che supplica: concedimi la gioia di una pienezza senza macchia, ascolta con benevolenza la mia preghiera ardente, la dove tu ti trovi, circondato dalla giovinezza eterna... E il sogno del Patriarca Giacobbe, nella Bibbia, conferma questa verita con l’immagine della Scala che unisce la Terra al Cielo e grazie alla quale gli An- I ' | 1 / geli salgono e scendono per conoscere i desideri uma- ni, e per operare affinché si realizzino. Al suo risveglio Giacobbe pronuncera queste parole: «Se Dio sara con me e mi proteggera in questo viaggio che sto facendo e mi dara pane da mangiare e vesti per coprirmi, se ri- tornerd sano e salvo alla casa di mio padre, il Signore sara il mio Dio. Questa pietra, che io ho eretta come stele, sara una casa di Dio; di quanto mi darai io ti of- frird la decima» Genesi 28, 20-22. Cid mostra chiara- mente che le “richieste” che gli Angeli “fanno salire e scendere” sono sempre esaudite; persino quelle che ri- guardano i nostri bisogni egoistici di appagamento, di salute, di ricchezza materiale o di benessere, poiché sono il segno che ci manca la Luce interiore, fonte in- tensa di pace, di armonia, di benessere e di prosperita. La Preghiera I bisogni dell’uomo sono cosi numerosi e cosi com- plessi che la Preghiera é una specie di reazione di fronte alle preoccupazioni, ai timori, alle speranze, al- le aspettative, ai desideri, alle aspirazioni... Ma é mol- to difficile rivolgersi alla presenza divina, invisibile, o alla benevolenza assoluta degli Angeli, Entita Sublimi di Luce scintillante, ma spirituale. Questa é la ragione per cui certe Preghiere racchiudono alcune parole ma- giche che oltrepassano la comprensione logica, il cui scopo non é quello di costringere gli Angeli o Dio a mettersi a nostra disposizione, ma di esprimere il no- stro desiderio profondo di essere aiutati, soccorsi, gui- dati da Esseri Divini, sebbene invisibili, di grandezza € potenza infinite rispetto a noi. La Preghiera deve essere meditata, proprio per le ragioni appena esposte, e deve essere recitata la sera al momento di coricarsi. In effetti, mentre dormiamo, 12 en BECO Gn nn Cn ig il nostro corpo eterico, cosi come il nostro corpo del desiderio 0 astrale, é attivo nel Mondo Astrale, dove la nostra personalita superiore ha la possibilita di intrat- tenersi con l’Angelo Principe della giornata, soprattut- to se, quando abbiamo recitato e meditato la Preghie- ra, abbiamo formulato espressamente la richiesta di incontrarlo. Molte risposte, soluzioni e idee emerge- ranno il mattino successivo, al nostro risveglio, se pri- ma di andare a letto abbiamo sollecitato un incontro con l’Angelo Principe del Giorno. E, al momento del- lInvocazione all’'Angelo Principe che governa il giorno nascente, un nuovo flusso “di idee luminose” sgor- ghera ancora, poiché ci siamo predisposti a ricevere la chiarezza che viene dall’Alto. Dove, quando e come Le Invocazioni e le Preghiere possono essere recitate ovunque, anche se sarebbe meglio scegliere un luogo, sempre lo stesso, riservato a pratiche sacre (Invoca- zioni, Preghiere, Lettura dei Libri Santi...), per esem- pio: un angolo della sala da pranzo, della camera da letto o dell’ufficio... Quanto al momento, I’Invocazione dovrebbe essere recitata al mattino, il pid presto possibile o anche, se- condo certi testi antichi che dividono il giorno in ore liturgiche, alla “Nona”, vale a dire tra le 14 € le 15. In- vece, la Preghiera deve essere recitata e meditata dopo il tramonto, e meglio ancora prima di coricarsi. Bisogna sapere che le Invocazioni relative alla setti- mana devono essere recitate la sera prima, cioé la sera precedente i giorni 1, 8, 15 e 22; le Invocazioni del me- se devono essere recitate la mattina del Primo giorno del mese o la sera che lo precede. Le Invocazioni e¢ le Preghiere devono essere pronunciate da seduti, poi- 13 Be Cr STUER ease ché l'uomo ha sempre parlato agli Angeli in questa po- sizione, come é indicato in tutti i Testi Sacri. Il corpo * deve essere orientato verso Est, dove sorge il Sole. Le parole possono essere pronunciate ad alta o a bassa voce, ma in ogni caso devono essere udibili da chi le proferisce (@ necessario anche ascoltarsi). Per quanto riguarda le Invocazioni del mese, rivolte al Principe degli Angeli METATRON, il libro di Enoch e la Zohar indicano che é utile alzare le braccia; percid si solleve- ranno le mani all’altezza delle orecchie, con le palme rivolte in avanti. Durante l'Invocazione e la Preghiera, il luogo dove le si recita deve essere illuminato, molto luminoso. Le persone sfortunate non pregano, mendicano solo. Voi non avete il diritto di consumare la felicita senza produrla, né di consumare la salute senza produrla. George Bernard Shaw Invocazioni alle Forze Elementari della Natura: Salamandre, Ondine, Silfidi e Gnomi Le Invocazioni alle Forze della Natura devono essere celebrate con circospezione e rispetto, e il potere di trasmutazione che ci offriranno deve diventare un po- lo di trasformazione della societa e della nostra perso- nalita. Spetta al lettore giudicare se si sente abbastan- za forte per affrontare un cambiamento importante nella sua esistenza. Se il suo obiettivo é il migliora- mento della sua Vita e di quella di chi lo circonda, nessun pericolo lo minaccera, poiché nessuna “forza nera” (o supposta tale) ha la benché minima possibi- lita di attentare alle Forze Luminose. 14 D’altro canto, prima di invocare le Forze della Natu- ra (contro gli incendi, i venti violenti, gli smottamenti, la siccita o le inondazioni), noi pregheremo a questo scopo l’Angelo Principe del Giorno e il Principe ME- TATRON che, attraverso il suo Ambasciatore San- dalphon, é il Signore degli “Elementali”, I ritmi. Giorni, settimane, mesi Prima di recitare un’Invocazione, e per prepararsi a questo, si rende opportuna una breve riflessione sulla questione; «Che cosa posso fare oggi (0 questa setti- mana, questo mese che inizia) per migliorare la mia vita, quella di chi mi circonda e quella del Mondo?». E al momento della meditazione serale @ comunque sempre necessario domandarsi: «Che cosa devo fare per creare le condizioni favorevoli per un cambiamen- to positivo, per migliorare il mio comportamento, il mio lavoro nella Societa?». Il grande pensatore francese Blaise Pascal ci ha tra- mandato alcune idee fondamentali della Saggezza tra- dizionale, e cioé che l'uomo @ fragile come una canna, ma la sua capacita di pensare lo rende il Re della Creazione, e soprattutto che l’uomo é la misura di tut- te le cose. LUmanita é sottomessa a cicli multipli, cia- scuno dei quali ha il proprio ritmo. Cosi il Sole, per percorrere i 360 gradi della sua orbita e donarci le quattro stagioni, impiega approssimativamente 365 giorni e un quarto, la Luna chiude il suo cerchio in circa 28 giorni; Mercurio ne impiega 88, Venere 224 e mezzo, Marte un anno e 322 giorni, Giove 12 anni, Sa- turno 29 anni e mezzo, Urano 84 anni e Nettuno 165 anni. Nel corso dei secoli e dei millenni, l’uomo ha tentato di comprendere il Tempo senza riuscire a fis- sarlo, a immobilizzarlo, poiché anch’esso é un ele- ECA COA wr COME) > is ORG agi nc cc Na mento vivente che non pud essere inchiodato come una farfalla da collezione. Oggi constatiamo che il Nuovo Anno buddhista non concorda con il Nuovo Anno indt, come il Nuovo Anno ebraico non concor- da con quello del Calendario Civile; e inoltre da poco sappiamo che la Rivoluzione d’Ottobre russa si svolse nel mese di novembre. E tuttora, ogni quattro anni, in Israele l’anno ha 13 mesi invece di 12, secondo il calendario attuale ebrai- co. Tutto questo per dire che gli Angeli Principi sono al di sopra di tali contingenze quando si tratta di aiu- tare gli uomini, poiché, come Pascal aveva pensato (e prima di lui Protagora), l’uomo é la misura di tutte le cose, e il Calendario Civile scelto dagli uomini é quello che realmente stabilisce la ripartizione in giorni, setti- mane e mesi. Certo! Il ciclo di Urano, di 84 anni, vi spronera a cambiare tutto nella vostra esistenza quan- do affronterete la grande svolta dei 42 anni. Si, Ja Lu- na Nuova causera le diverse maree degli oceani della Terra e delle vostre acque interiori, e Marte fara senti- re il suo andirivieni annuale... e cosi via. Ma, come abbiamo detto e ripetuto, gli Angeli Principi e gli An- geli Serventi agiranno in favore dell’uomo, conside- randolo sempre in modo prioritario la misura di tutte le azioni che essi compiono a suo beneficio. Personalmente ho tentato, nel Grand Livre des Invo- cations e des Exhortations — Priéres aux 72 Anges Ser- vants ou Génies de la Cabale, di trovare una distribuzio- ne perfetta dei circa 365 giorni sui 360 gradi del Cerchio Zodiacale dove sono “insediati” gli Angeli Ser- venti, per indicare con precisione le diverse giornate di Reggenza. E, sebbene i gradi siano indicati con esattez- za, per quanto riguarda i giorni esiste qualche errore perché, per esempio, a volte la Reggenza di un Angelo 16 CCR TE RSA ARC e Ge Servente va dalla sera di un determinato giorno fino a mezzogiorno del successivo (ma questa regola non vale per tutti gli anni), e allora quella giornata é assegnata sia a quell’Angelo sia all’Angelo dopo che inizia il Servi- zio il pomeriggio... Agli amanti della precisione segna- lo che uno dei migliori centri di studi sul Tempo é il La- boratorio di Matematica e di Informatica della Facolta di Scienze di Tours. Il mio libro Les Anges contiene tutti i chiarimenti che desiderate su questo argomento, Ogni lavoro, impresa, progetto iniziati devono es- sere considerati come l’alba di una nuova giornata, ed essere posti sotto la protezione del Principe del Giorno in cui l’opera é stata avviata, ma é necessario anche invocare ]’Angelo Principe della settimana, poiché tutto si svolge in quattro fasi, in quattro “set- timane simboliche”: 1) fecondazione; 2) gestazione; 3) nascita; 4) fioritura, pienezza, nuova fecondazio- ne... € cosi di seguito. Sara ugualmente necessario in- vocare l’Angelo Metatron, Principe degli Angeli e Reg- gente dei mesi, perché occorrera portare felicementé a termine i dodici Compiti dei dodici mesi (le dodici fatiche di Ercole) relativi a tutta ’Opera Umana. : Esistono ragioni profonde a dimostrazione dell’uti- lita straordinaria di questi Testi che offriamo ai lettori e che provengono dalla Tradizione Esoterica pit. pura e autentica. Gli Angeli sono corpi superiori formati di materia su- periore: di fuoco e di acqua sottili di luce e di un soffio puro, o Spirito. Talmud 17 Premessa Posizione degli Angeli Principi nei Pianeti Noi presentiamo qui l‘ALBERO CABALISTICO 0 DELLA VITA, che é il simbolo di base per le analisi cabalistiche. Tre Colonne compongono questo ALBERO: —a sinistra la Colonna detta della Severita 0 del Rigore, ~a destra la Colonna della Tolleranza o della Bonta, ~al centro la Colonna dell’Equilibrio. Nelle Colonne laterali ci sono tre sfere, o vortici di Vita, che in lingua ebraica vengono chiamate Sefirah (Sefirot al plurale), ma ce ne sono quattro nella Co- Jonna centrale. Queste Sefirot rappresentano i centri di attivita in cui le forze spirituali organizzano la VITA. La Forza motrice di ogni Sefirah é prodotta e amministrata da un Coro di otto Angeli, che abbiamo la possibilita di contattare grazie a Invocazioni precise, quelle raccol- te nel Grand Livre des Invocations et des Exortations (Editions Bussiére). © Lazione armoniosa angelica in seno a una Sefirah & governata da un Angelo Principe. Partendo dalla Colonna di sinistra e dall’alto in bas- so le Sefirot (0 vortici di Vita) hanno i Nomi di Binah, 21 Gevurah e Hod, e la loro espressione fisica corrispon- de ai Pianeti Saturno, Marte e Mercurio; gli Angeli Principi di queste Sefirot-Pianeti sono rispettivamen- te Zapquiel, Camael e Michele. Nella Colonna di destra, le Sefirot si chiamano: Hokhmah, Hesed e Nezah e corrispondono ai Pianeti Urano, Giove e Venere; gli Angeli Principi di queste Sefi- rot-Pianeti sono, nell’ordine, Raziel, Zadquiel e Haniel. Nella Colonna centrale, i vortici di Vita si chiama- no: Keter, Tif’eret, Yesod e Malkut. Vespressione fisica di Keter, che é la Fonte di Vita e di Volonta, ¢ lo Zodia- co (a volte in analogia con Nettuno), Tiferet si espri- me attraverso il Sole, Yesod per mezzo della Luna. Malkut é la nostra Terra, il nostro regno. Su Keter é il Principe degli Angeli METATRON ad amministrare la Fonte di Vita; l’Angelo Principe di Tiferet-Sole é Raf- faele, e Gabriele @ il Principe degli Angeli Lunari. In Terra regna l’azione congiunta dei settantadue Angeli Serventi e ciascuno di noi dispone del servizio di tre Angeli (per ulteriori dettagli si vedano i libri prece- denti dell’autore). Le energie delle forze elementari sono governate dall’Angelo Sandalphon, che agisce sotto la responsabilita del Principe Metatron. 22 LALBERO CABALISTICO EQUILIBRIO TOLLERANZA Mondo iy NESHAMA LUTH (Mentale) (Emanazioni) Mondo del desiderio. BERIA OAC (Creazioni) Wesiderio) ae ‘ (Mereurio) Areangeli «30 qi 5 S eterico kre YETZIRA ae (Formazioni) GourH Mondo @isico) ori ‘ASIYA (Formazioni) 4 GLI ANGELI PLANETARI O ANGELI PRINCIPI Reggono le energie dei Pianeti (personalizzate sotto i Nomi degli Angeli Serventi dei diversi Cori: Serafini, Cherubini, Troni...) secondo i cicli dei mesi, delle settimane e dei giorni. LAngelo Metatron, Principe dei Serafini (¢ dei Mesi) governa globalmen- te tutte le Forze della Creazione di cui beneficia la nostra Terra. ‘SERAFINI CHERUBINI TRONI Sefirah: Keter Sefirah: Hokhmah Sefirah: Binah Pianeta: Nettuno Pianeta; Urano Pianeta: Saturno Principe: METATRON | Principe: RAZIEL Principe: ZAPQUIEL 1 Vehuiah 9 Haziel 17 Lauviah 2 Jeliel 10 Aladiah 18 Caliel 3 Sitael 11 Lauviah 19 Leuviah 4 Elemiah 12 Hahaiah 20 Pahaliah 5 Mahasiah 13 Tezalel 21 Nelchael 6 Lelahel 14 Mebahel 22 Yeiayel 7 Achaiah 15 Hariel 23 Melahel 8 Cahetel 16 Hekamiah 24 Haheuiah DoMINAZIONT PoTEsTA, Virtt: Sefirah: Hesed Sefirah: Gevurah Sefirah; Tiferet Pianeta: Giove Pianeta; Marte Pianeta: Sole Principe: ZADQUIEL | Principe: CAMAEL Principe: RAFFAELE 25 Nithaiah 33 Yehuiah 41 Hahahel 26 Haaiah 34 Lehahiah 42 Mikael : 27 Yeratel 35 Chavaquiah 43 Veuliah 28 Seheiah 36 Menadel 44 Yelahiah 29 Reiyel 37 Aniel 45 Sehaliah 30 Omael 38 Haamiah 46 Ariel 31 Lecabel 39 Rehael 47 Asaliah 32 Vasariah 40 Ieiazel 48 Mihael PRINCIPATI ARCANGELI ANGELL Sefirah: Nezah Sefirah: Hod Sefirah: Yesod Pianeta: Venere i : Mercurio i Luna Principe: HANIEL Principe: MICHELE Principe: GABRIELE 49 Vehuel 57 Nemamiah 65 Damabiah 50 Daniel 58 Ieialel 66 Manakei 51 Hahasiah 59 Harael 67 Eyael 52 Imamiah 60 Mitzrael 68 Habuhiah 53 Nanael 61 Umabel 69 Rachel 54 Nithael 62 Tahel 70 Jabamiah 55 Mebahiah 63 Anauel 71 Haiaiel 56 Poyel 64 Mehiel 72 Mumiah es Gli Angeli Planetari si fregiano del titolo mistico di An- geli Principi perché oltre a reggere un determinato Pia- neta, dirigono le energie interne che operano in esso: l’Angelo Principe GABRIELE é 1’Angelo Planetario della Luna e governa gli Angeli Lunari. LAngelo Principe MICHELE é l'Angelo Blane di Mercurio e governa gli Arcangeli. LAngelo Principe HANIEL é I’Angelo Planetario di Ve- nere e governa i Principati. UAngelo Principe RAFFAELE é l’Angelo Planetario del Sole e governa le Virtt. L’Angelo Principe CAMAEL é l’Angelo Planetario di Marte e governa le Potesta. LAngelo Principe ZADQUIEL é l’Angelo Planetario di Giove e governa le Dominazioni. LAngelo Principe ZAPQUIEL é |’Angelo Planetario di Saturno e governa i Troni. UAngelo Principe RAZIEL é |’Angelo Planetario di Urano e governa i Cherubini. UAngelo Principe METATRON é a capo di tutte le for- ze dell’Universo ed é aiutato direttamente dai Serafini. LAngelo Principe SANDALPHON porta questo titolo in virtt delle funzioni che esercita come Ambasciatore del Principe Metatron sul Pianeta Terra. 26 : Gli Angeli Principi e i Giorni della settimana La DOMENICA si trova sotto il dominio di RAFFAELE (Tiferet-Sole). fl LUNEDI si trova sotto il dominio di GABRIELE (Yesod-Luna). ll MARTEDI si trova sotto il dominio di CAMAEL (Gevurah- Marte). Il MERCOLEDI si trova sotto il dominio di MICHE- LE (Hod-Mercurio). Il GIOVEDI si trova sotto il dominio di ZADQUIBL (Hesed-Giove). Tl VENERDI si trova sotto il dominio di HANIEL (Nezah-Venere). Il SABATO si trova sotto il dominio di ZAPOUIEL (Binah-Saturno). Lintera SETTIMANA si trova sotto il dominio di RAZIEL (Hokhmah-Urano). Il Principe Plenipotenziario per ogni Giorno e per il MESE, “Controllore Generale”, & METATRON (Keter- Creazione). Noi dobbiamo lavorare in armonia e all’unisono con le Forze Cosmiche affinché le Gerarchie che diri- gono la nostra evoluzione non incontrino in noi alcun ostacolo ai loro disegni. Al contrario, i loro alti propo- mh, siti devono riscontrare in noi approvazione e collabo- razione. Per questo motivo abbiamo stabilito i Programmi dei Compiti che il lettore trovera in queste pagine. La realizzazione di questi Compiti (sia nella propria inte- riorita sia sul piano sociale) deve permettergli di evol- vere “a grandi passi” a livello materiale e spirituale. Insieme alla descrizione dei Compiti, offriamo I’In- vocazione quotidiana all’Angelo Principe che governa la giornata. Recitare quotidianamente la Preghiera e VInvocazione corrispondente deve ispirare e comuni- care una conoscenza dell’Universo (spirituale, morale, materiale) che nessuno studio intellettuale saprebbe dare. In questo modo, dopo un certo lasso di tempo, apprenderete un sapere iniziatico che vi permettera di aprire le porte dei Mondi dello Spirito (Mondo Eteri- co, Astrale, Mentale). Se riuscite a organizzare una catena di Preghiera, al termine sarebbe bene che i partecipanti si raccontas- sero che cosa hanno fatto nell’arco della giornata, e i propositi per l'indomani per trovarsi in armonia con le Forze Cosmiche che governano I’evoluzione del Mondo. Sarebbe ugualmente molto utile che le coppie svolgessero insieme un simile lavoro spirituale per avere una base comune di riflessione. 28 I Compiti della Domenica La Domenica si trova sotto il dominio di RAFFAELE, Angelo Principe della Sefirah Tiferet, Sesta Sefirah e Seconda della Colonna centrale dell’Albero della Vita, cristallizzata nel piano della manifestazione sotto I’ spetto del Sole. Ti vestirai d’Oro per cercare di raccogliere in te le vi- brazioni elevate della Domenica, giorno propizio alle imprese spirituali pit grandi e sublimi. Ti sentirai Re nella tua interiorita, Sovrano, e la tua magnanimita sara superiore a tutte le offese che tu abbia potuto su- bire durante la settimana trascorsa. La legge di Mosé prescrive che quando un debito é giunto al settimo an- no, senza che abbia potuto essere estinto, debba essere comunque condonato, perché il settimo anno, a parti- re dall’inizio di un ciclo, corrisponde al Sole che, con il suo sfavillio, deve bruciare qualsiasi realta umana, e trascenderla. Ma tu, che vivi pit vicino alla realta spi- rituale, non aspetterai il settimo anno, ma il settimo giorno per considerare saldato e regolato quanto ti & dovuto, Oggi ti raccoglierai in un luogo in cui potrai essere so- lo e ti connetterai mentalmente con il Capo dello Stato, per renderlo partecipe dei tuoi desideri pit elevati, dei ‘ae ‘ 31 tuoi pensieri di Bonta e di Giustizia, sostenuti da un amore ardente, affinché vengano introdotti in Francia, in Europa, nel Mondo intero. Cerca di non lavorare fisi- camente la Domenica, poiché questo é il giorno della creazione spirituale, della pianificazione del Mondo nuovo, superiore, colmo di felicita splendente. Cerca il contatto con il Creatore dell’Universo per assumerti di fronte a Lui l’impegno di migliorare le tue abitudi- ni, i tuoi pensieriy, il tuo carattere. Di Domenica la VO- LONTA ha una forza straordinaria; le intenzioni espresse con precisione in questo giorno diventeranno realta. Allontanati dalle persone moralmente abiette e ricerca l’elevazione, anche arrampicandoti, simbolica- mente, sulla cima di una montagna o salendo su un campanile o sulla terrazza pitt alta dell’edificio o del monumento pit alto della tua citta. 32 Invocazione all’Angelo Principe Raffaele che governa le Virtt di Tif’eret-Sole RAFFAELE, tu sei il riflesso delle Virtt del Padre dell’Universo; illumina la nostra Coscienza, affinché siamo per i nostri fratelli come piccoli Soli portatori di Vita e di Salute. Trasmettici, Signore, i tuoi alti poteri per guarire in Nome tuo coloro che soffrono. Donaci il piacere e la vocazione del sacrificio e ‘ dell’umilta; proteggici, Signore, dall’orgoglio e dall’arroganza. Fa’ si che nel Mondo predominino i valori che tu rappresenti e che ogni cosa sia disposta secondo l'intensita della Luce che racchiude. Noi ti preghiamo, Signore, di ispirare colui che governa lo Stato, con i tuoi principi elevati, affinché non cada sotto l’influenza di persone mediocri, ignoranti e perverse. Signore Raffaele, Principe delle Virtu, donagli consiglieri buoni e generosi, affinché il nostro Paese sia un esempio 33 per le nazioni e per i popoli. Non permettere che leggi ingiuste costringano icittadini ad agire contro gli imperativi della loro coscienza. Liberaci, Signore Raffaele, dai tiranni, dagli ambiziosi, dalle persone oscure, da tutti coloro che non sono fedeli alla loro Luce interiore. Principe Raffaele, ti ringraziamo per il tuo aiuto poiché tu sei in noi la voce che annuncia Ja sconfitta del potere delle Tenebre e la vittoria della Luce. 34 Preghiera da recitare e meditare la Domenica sera, al momento di coricarsi Eccomi al tuo cospetto per concludere questa giornata di Tiferet (forza interiore del Sole) che tu hai governato, Io mi sono impegnato, Signore Raffaele, ad agire in armonia con la parte pit nobile e pit elevata ‘ che c’é in me. Ho sospeso le mie attivita fisiche per potere concentrare i miei pensieri nelle Alte Sfere dello Spirito per attingervi Luce, con la quale migliorare la mia condizione umana e lo stato generale del Mondo. Ho cercato di elevarmi fino a te Principe Raffaele, fino alle tue Alte Sfere, per collaborare al tuo Elevato Disegno. Honea fone bi noi on. Jasciarci ricadere nelle tenebre. in modo che la Gioia e la Luce splendano vivide in noi. ‘on Yaiuto di Sehaliah, Peliel, Eaphuel e Tardiel, en. I Lunedi si trova sotto il dominio di GABRIELE, Ange- lo Principe della Sefirah Yesod, Nona Sefirah e Terza della Colonna Centrale, quella dell’Equilibrio, cristal- lizzata nel piano della manifestazione sotto l’'aspetto della Luna. LAngelo Principe Gabriele @ il protettore della Fa- miglia, e il Lunedi deve essere consacrato alle questio- ni riguardanti il focolare domestico. I] lettore deve ri- flettere sulla sua situazione familiare e vedere se fa per i suoi cari cid che deve. Yesod regge le basi materiali sulle quali poggia l'U- niverso, e la famiglia, il focolare domestico, é il fonda- mento a partire dal quale l'uomo concretizza le sue aspirazioni verso la societa. Questo focolare domesti- co riunisce le condizioni desiderate affinché ogni membro della famiglia possa evolversi? Nella vita fa- miliare c’é un nutrimento spirituale sufficiente ad ali- mentare aspirazioni superiori? I] Lunedi é un giorno valido per riconsiderare tali questioni. D’altro canto, la Luna é simbolo di cambiamento, variet&, irruzione di correnti nuove, vivificanti; e percid é necessario as- sicurarsi che l’edificio familiare sia solido, ma anche vegliare affinché le relazioni siano creative, affinché ao: Bp. ogni membro della famiglia sia stimolato dagli altri a realizzare i propri sogni. Soprattutto bisogna stare at- tenti che la monotonia non si instauri nella famiglia, perché cid spinge i componenti a disertarla. Gabriele e gli Angeli Lunari governano anche la par- te inconscia della mente, vale a dire quell'insieme di supposizioni, credenze, pregiudizi, certezze, e cosi via, che portiamo con noi dalle nostre vite precedenti, e che ci spingono a dire: «Questa cosa é cosi», senza riflette- re se é veramente come crediamo. A volte questa men- talita lunare racchiude un’alta Saggezza, ma dobbiamo passarne il contenuto al vaglio della Coscienza per ve- rificare se i nostri pregiudizi sono fondati 0 se dobbia- mo modificarli. Il Lunedi é il giorno preposto a questo compito, e oggi dobbiamo vedere se le nostre convin- zioni poggiano su basi ragionevoli. Infine, é anche il giorno della Donna, soprattutto della Donna-Madre, e noi dobbiamo dimostrarle la nostra approvazione, il nostro rispetto e il nostro amore. Cosi facendo, rendia- mo omaggio al fondamento dell’esistenza fisica, alla Terra che ci da la sua sostanza solida e, se siamo in buoni rapporti con essa, otterremo, sicuramente, feli- cita e prosperita. 40 Invocazione all’Angelo Principe Gabriele che governa gli Angeli Lunari di Yesod-Luna GABRIELE, Principe degli Angeli e della Sefirah-Pianeta Yesod, (fondamento e base di tutto cid che é stato creato) concedimi, Signore, la visione delle meccaniche terrene: fa’ si che gli atomi del mio corpo siano strutturati secondo i valori della Legge Universale. Intercedi presso i nostri Angeli Custodi affinché siano pazienti con noi se, a causa della nostra condizione umana, ; a volte ci mostriamo refrattari alla Luce. GABRIELE, Principe Divino, aiutaci a trasmutare la nostra natura in modo che tutto vibri in noi a una frequenza pid alta per potere cosi accumulare, nella nostra interiorita, una riserva maggiore di Luce. Aiuta i nostri fratelli uomini nei loro pellegrinaggi, rinnovando le esperienze che li ancorano al passato. Fa’ si che la linfa che sale dalle radici di Malkut ascenda impetuosa verso i rami pid elevati dell’Albero della nostra Vita, per raggiungere la cima ignea di Keter. Signore Gabriele, permetti che le correnti cosmiche 41 circolino dal basso verso I’alto e dall’alto verso il basso, perché cosi tutto in noi, come nel Cosmo, si trovera in movimento. Principe degli Angeli, fa’ anche in modo che le folle (poiché sei tu a dirigerle) si muovano armoniosamente, come le tue maree, e non siano in balia di venti violenti. Divino Angelo Gabriele, noi ti chiediamo con fervore di vegliare sulla condizione femminile: : rendi le donne contente e soddisfatte della loro femminilita e opera affinché siano felici di vivere. Gabriele, trasformaci in agenti capaci di dissolvere le cristallizzazioni opache, e di coagulare cid che é elevato. Rendici per sempre gli interpreti del tuo carattere di transizione. 42 i" m Preghiera da recitare e meditare il Lunedi sera, al momento di coricarsi Eccomi al tuo cospetto per concludere questa giornata di Yesod (forza interiore della Luna) che tu hai governato. Ho cercato di mantenere la mia immaginazione separata dalla ragione; senza che si elevasse in territori puramente utopici, né che rimanesse troppo in basso per non smuovere sedimenti inconsci. Ho cercato di liberare i miei Desideri dalla tirannia delle mie abitudini ancestrali. La mia curiosita é stata viva € mi sono interessato a tutto cid che @ accaduto intorno a me, cercando sempre di comprendere e di sentirmi vicino agli umili, a quanti hanno, forse, bisogno di me. E in quest’ora, in cui il corpo ci chiama al riposo, io lancio ai quattro punti cardinali 43 il mio pit vivo augurio di essere, con te, Principe Gabriele, alla base del cambiamento del Mondo, verso una vita piti giusta, pit ricca, pit: elevata. Con l’aiuto di Shadai, Alhai e Mumiah, Amen. I Compiti del Martedi 44 Il Martedi si trova sotto il dominio di CAMAEL, Ange- lo Principe della Sefirah Gevurah, Quinta Sefirah e Seconda della Colonna della Severita, cristallizzata nel piano della manifestazione sotto l’aspetto del Pia- neta Marte. Ci sono momenti in cui bisogna tagliare fuori dalla propria vita, in modo netto e con fermezza, cid che si sta corrompendo. Questa operazione va svolta di Mar- tedi. Camael ci offre le energie di questo giorno affin- ché agiamo senza pusillanimita, senza esitazioni, af- frontando le nostre debolezze. Durante questa giornata il tuo obiettivo deve essere la Giustizia: devi essere giusto verso te stesso e poi nei con- fronti degli altri. «Il mio comportamento é retto?» Ecco la domanda da porti, poiché se cosi non é, é vana la tua aspettativa di un Mondo governato dalla Giustizia, dal- Yonesta e dalla rettitudine. Il Mondo sara come tu lo fa- rai, e il Martedi é il giorno in cui devi passare all’azione per conformare la tua condotta alle regole del rigore. Dunque in questo giorno elimina tutto cid che é su- perfluo, taglia i legami che ti ancorano a cid che é inu- tile, rinuncia a quanto vive a spese dei tuoi ideali. Il Martedi deve essere un giorno di lavoro e di ri- 47 nuncia, un giorno in cui occorrera dire no, e bisognera dirlo in modo veemente e risoluto: no alle relazioni che ti allontanano dai tuoi obiettivi essenziali, no a certe indulgenze nel vizio, no a piaceri che corrompo- no, no a lavori redditizi ma avvilenti, no a pratiche ap- parentemente lecite, ma perverse, nonostante la So- ciefa si adatti bene a esse. Coloro che aspirano a rinnovare le loro abitudini in questo giorno troveranno la forza necessaria per con- cretizzare il loro proposito. Il principe Camael, reggente di Gevurah-Marte, é il dio della guerra e noi dobbiamo dichiarare guerra a tutto cid che é corrotto. Non andare mai a dormire il Martedi senza avere valorosamente combattuto per un Mondo migliore! 48 Invocazione all’Angelo Principe Camael che governa le Potesta di Gevurah-Marte CAMAEL, Divino Elohim che dalla Colonna della Severita lavori affinché la Giustizia risplenda nel Mondo, in questo giorno che l’Eterno ti ha dato in Reggenza, noi veniamo a te per domandarti la Forza e il Coraggio necessari y per fare fronte alle nostre debolezze e per scacciarle, per spodestarle dai troni da cui esse ci dettano le loro leggi per governare la nostra esistenza. Noi ti chiediamo anche la Forza e il Coraggio per lottare contro le ingiustizie nella nostra Societa, contro le abitudini seducenti, sebbene corrotte, che i costumi e le tradizioni hanno trasformato in istituzioni rispettabili. Accendi in noi, Principe Camael, il furore sacro con il quale arderemo le nostre erbacce, che danno alla nostra vita la falsa apparenza di un giardino. 49 Donaci la Forza e il Coraggio per lottare per la difficile realizzazione di un Mondo di purezza; liberaci dai cuscini comodi e dai salotti piacevoli e profumati e offrici combattimenti, battaglie in cui tempreremo l’acciaio della nostra anima. Rendici inflessibili al momento di distruggere quanto é€ corrotto. E fa’ di noi guerrieri della Giustizia e dell’‘Amore. Preghiera da recitare e meditare il Martedi sera, al momento di coricarsi Eccomi al tuo cospetto per concludere questa giornata di Gevurah (forza interiore di Marte) che tu hai governato. Io mi sono impegnato, Signore Camael, anon oltrepassare le giuste misure stabilite dal Signore dell’Universo. Ho cercato coraggiosamente di distruggere, con fermezza, le mie debolezze. ; Non ho neppure incoraggiato i vizi del mio prossimo. Ho lottato affinché la Giustizia s'imponesse nel Mondo intero. E, in quest’ora in cui il corpo ci chiama al riposo, io ti chiedo, Principe Camael, di compenetrarmi con la tua forza 51 FARO Wh rpotermi clevare verso un mondo di Feli ‘on aiuto di Graphiel, Menadel e Samael, Il Mercoledi si trova sotto la reggenza di Michele, Principe degli Arcangeli e della Sefirah Hod, Ottavo vortice di Vita e Terzo della Colonna del Rigore, cri- stallizzato nel piano della manifestazione sotto l’a- spetto di Mercurio. Il compito di questo giorno consiste nell’essere al servizio della Verita e nell’esprimerla. Michele ci conferisce, attraverso la sfera di Mercu- rio, il dono di apprezzare correttamente le cose. Sen- za questa virtti mercuriana, nessun progresso spiri- tuale, morale o fisico é possibile, poiché niente pud essere edificato sull’errore o sulla falsita. Il Mercoledi deve essere una giornata di riflessione, innanzi tutto su noi stessi: non ci stiamo idealizzando un po’ troppo, quando ci giudichiamo? In ciascuno di noi c’é una polarita positiva e una negativa; la verita si trova nel giusto mezzo tra questi due poli, nel termine mediano, ma spesso capita che ci identifichiamo con il nostro Sé ideale e parliamo di noi stessi come se fos- simo quella persona che vorremmo essere, e le rela- zioni falliscono perché gli altri vedono che siamo di- versi da come sosteniamo di essere. Il Mercoledi Michele ci da la possibilita di accorger- 5S cise esiste una simile mistificazione e, in quel caso, di scendere dal nostro piedistallo per apprezzarci per quanto valiamo veramente. © Volgiamo il nostro sguardo al Mondo che ci circon- da e collaboriamo con I’Angelo Principe per farvi re- gnare la Verita. Agiamo per correggere errori evidenti e troppo scandalosi. Il Mercoledi bisogna rendere nota la propria opinio- ne, i propri punti di vista per iscritto 0 a voce. Questo é il momento per inviare lettere alla televisione, alla radio, al giornale locale, per correggere, riparare 0 giustificare fatti che giudichiamo dalla nostra pro- spettiva. Questo é@ anche il giorno della comunicazio- ne, del contatto umano, dell’incontro con il nostro prossimo per portargli il nostro messaggio. Il Mercoledi fate molta attenzione a non mantenere propositi vani. La parola é apportatrice di semi, di se- menza. Per mezzo della Parola Dio ha costruito il Mon- do e noi, a Sua immagine e somiglianza, costruiamo la nostra realta con le nostre parole. Non perdetevi mai in discussioni inutili o in pettegolezzi. Devi usare il Mercoledi per tentare nuovi approcci, perché troverai di fronte a te interlocutori razionali, particolarmente inclini alla Verita. Impiega questo giorno anche per consacrarti allo studio, poiché nella tua mente ci sara pill rigore e una maggiore capacita di memorizzazione; assimilerai con notevole facilita concetti difficili. Occupati di acquisire nuove Luci che arricchiranno il tuo Spirito e la tua Mente. 56 Invocazione all’Angelo Principe Michele che governa gli Arcangeli di Hod-Mercurio MICHELE, Divino Elohim che dalla Colonna del Rigore lavori affinché la Verita risplenda nel Mondo. In questo giorno che |’Eterno ti ha dato in reggenza, noi veniamo a te affinché tu ci conceda il privilegio di riflettere la Verita che rappresenti. Signore Michele, aiutaci, tramite Mercurio, tua esteriorizzazione mondana, a manifestare le nostre inclinazioni profonde. Aiutaci a essere autentici. Non ci permettere di falsare la nostra personalita con idealizzazioni perverse che vestirebbero i nostri vizi di abiti lindi. Donaci il discernimento per potere contemplare lo spettacolo del nostro Sé nella sua giusta realta, di modo che possiamo espellere quanto non si conforma alla norma che tu rappresenti. Fa’ si, Principe Michele, che la Verita instauri il suo regno nel Mondo; non permettere che ci sia falsita 57 nelle cronache quotidiane; non permettere che le parole possano snaturare Je intenzioni del cuore di chi le pronuncia. Fa’ si, Principe degli Arcangeli, che tutto appaia secondo la Verita interiore, come é, affinché nessuno possa essere indotto in errore per mezzo della falsificazione. E che ciascuno di noi possa essere, nel livello in cui si trova, il Messaggero fedele della Verita suprema. 58 Preghiera da recitare e meditare il Mercoledi sera, al momento di coricarsi Eccomi al tuo cospetto per concludere questa giornata di Hod (forza interiore di Mercurio) che tu hai governato. Io mi sono impegnato, Signore Michele, a esprimere la verita dei miei sentimenti, dei miei pensieri, delle mie tendenze interiori, Ho voluto agire secondo i dettami della mia coscienza’ enon ho mai tradito, con le mie azioni, né il mio pensiero, né i miei sentimenti. Ho condotto battaglia, Principe Michele, contro la menzogna con tutti i mezzi che hai messo a mia disposizione durante questa giornata. E in quest’ora in cui il nostro corpo ci chiama al riposo, io ti chiedo, Divino Principe Michele, di compenetrarmi con la tua forza, affinché sempre e ovunque, 59 io sia portatore dell’autentico messaggio dei tuoi Arcangeli. Fa’ si, Signore, che le relazioni con il mio prossimo siano proficue e ricche di esperienze positive e di felicita. Con laiuto di Tiriel e Anauel, Amen. Si pud pregare in tutta onesta, in tutta sincerita, senza avere la Fede. La Fede non é un oggetto che si possiede o che si perde. Si potrebbe parlare della Fede dei “non credenti” o de- gli atei, cosi come della mancanza di Fede evidente dei fanatici e dei settari; il fanatismo religioso non é nient’altro che un atteggiamento che maschera, che dissimula un’assenza totale di Fede. La parola chiave nei nostri rapporti con il Mondo del- Y'Alto é SINCERITA. I Compiti del Giovedi Il Giovedi si trova sotto la dominazione dell’Angelo Principe ZADQUIEL, reggente della Sefirah Hesed, Quarta Sefirah e Seconda della Colonna della Bonta, cristallizzata nel piano della manifestazione sotto I’a- spetto di Giove. Sotto l'impulso di Hesed |’Umanita ha vissuto un tempo nel Paradiso, e questo vortice di Vita, o la sua espressione mondana, Giove, costituisce il filo con- duttore che ci permette di farvi ritorno. i Il Giovedi percid ti consacrerai, in modo molto spe- ciale, a ricostruire il Paradiso, il tuo e quello altrui. Oggi @ un giorno durante il quale ti devi occupare delle questioni economiche. Il denaro @ un simbolo che ti permette di godere di tutti i beni della Terra, e ti chie- derai se lo stai utilizzando per accedere al Paradiso. E innanzi tutto: che cosa rappresenta per te il Paradiso? Piacere con la persona amata? Mangiare e bere bene? Incontri mondani, la vita di societa? Vacanze esotiche? Amanti? Un buon alloggio, dotato di tutti comfort? Per te, il Paradiso consiste in un accumulo di gioie materia- li, 0 2 il luogo in cui si pud vivere in armonia con l’intera Creazione, attraverso la conoscenza delle Leggi Univer- sali, libero da ogni malattia, dolore e pericolo e nella 63 64 piena, intera, profonda e calorosa unione con tutti i tuoi simili, con tutti gli esseri? Il Giovedi, domandati se stai finanziando I’aspira- zione della tua anima, oppure se la lasci senza mezzi materiali, mentre impieghi il tuo denaro per valorizza- re cid che é contrario ai tuoi desideri profondi. Ma, soprattutto (e cosi passiamo dal particolare al generale), ¢ necessario che in questo giorno tu compia un gesto di bonta, d’altruismo, di generosita. Non si tratta di dare una moneta a un povero, tu devi fare di pitt! E tuo dovere impegnarti per una migliore distri- buzione della ricchezza collettiva e, se non puoi agire direttamente, almeno informati sulla struttura del bi- lancio nazionale, regionale, locale e cosi via. Il Giovedi, devi lavorare per la realizzazione delle tue autentiche ambizioni. Ambizione e Paradiso sono la stessa cosa, poiché tutti aspiriamo a quanto di mi- gliore esiste. Ma é necessario che tu ne prenda co- scienza e che tu sappia dove conduce questa ambizio- ne: se all’unione fraterna con il tuo prossimo o alla solitudine. E cosi, se la tua ambizione é perversa, eli- minala senza esitare ed estirpala da te, proprio oggi. Invocazione all'Angelo Principe Zadquiel che governa le Dominazioni di Hesed-Giove ZADQUIEL, Divino Elohim che dalla Colonna della Grazia organizzi il Mondo per fare sbocciare tutto cid che pud fiorire, in questo giorno che l’Eterno ti ha dato in reggenza, noi veniamo a te affinché tu infonda in noi la virtt della Tolleranza, e la capacita di perdonare lincomprensione (e anche i maltrattamenti) che subiamo dagli altri. ‘ Che il divino Giove, espressione mondana della tua Fonte di Vita chiamata Hesed, ci renda uomini buoni e giusti, gentili e capaci di clemenza. Noi ti domandiamo anche, Principe Zadquiel, di infondere la tua Bonta nel cuore degli uomini di Stato, affinché, quando stabiliscono delle leggi, pensino alla fragilita di chi le deve osservare. Che la tua Bonta si diffonda anche nel cuore dei giudici, affinché nelle loro sentenze considerino la precarieta dell’edificio umano. 65 Fa’ si, Signore Zadquiel, che oggi la Bonta sia ovun- que nel Mondo e che. tutto si conformi a questo criterio sublime. Che il Perdono sia Legge che l’oblio del male sia Regola che il mutuo rispetto sia Norma per i doveri di questa giornata di Giovedi. Che nessuno ostacoli levoluzione normale e positiva dei desideri proiettati dal cuore di ciascuno dei nostri fratelli uomini. 66 Preghiera da recitare e meditare il Giovedi sera, al momento di coricarsi Eccomi al tuo cospetto per concludere questa giornata di Hesed (forza interiore di Giove) i che tu hai governato. Ho fatto in modo che questa Terra sia come un Paradiso. Ho cercato di infondere negli altri la gioia e l’ottimismo ‘ e ho praticato molto attivamente la bonta e l’altruismo. E, in questo momento del giorno : in cui le tenebre chiamano il nostro corpo al riposo, io lancio ai quattro punti cardinali il mio desiderio veemente di fratellanza. Che la fratellanza regni fra gli uomini! Che il ricco spartisca le sue ricchezze con il povero; che colui che possiede l’abbondanza del cuore porti aiuto al suo fratello angosciato o solo. E che finalmente si avveri, 67 Il Venerdi si trova sotto la dominazione di HANIJEL, Angelo Principe di Nezah, Settima Sefirah e Terza del- la Colonna della Bonta, cristallizzata nel piano della manifestazione sotto l’aspetto di Venere. Il colore di Venere é il GIALLO e in questo giorno cercheremo di indossare capi gialli, fosse anche solo un semplice foulard. Il Venerdi é il giorno dell’AMORE e noi dobbiamo dare la priorita alla vita affettiva. E il momento di oo cuparsi delle persone amate, di pensarle con tenerez- za, di avvolgerle con onde di affetto. Se siamo in colle- ra con qualcuno, oggi dobbiamo andargli incontro per stabilire relazioni armoniose. Se abbiamo perso un amore, il Venerdi questa persona amata potra ritorna- re da noi, e noi penseremo a lei, per desiderare inten- samente che l’unione possa ristabilirsi. Il Venerdi é il giorno del dettaglio che rende piace- vole l’amicizia. Pensiamo, innanzi tutto, a noi stessi e vediamo se l’immagine che presentiamo agli altri é la migliore. Vestiamo bene, con cura ed eleganza? O ce- diamo a quella moda che vuole la denigrazione della nostra immagine, con I'utilizzo di indumenti sciatti, scoloriti, stracciati? Quale sia la nostra immagine qui 71 in Basso é la stessa 1a in Alto, e in questo giorno dob- biamo prendere coscienza dell'importanza spirituale della nostra bella apparenza fisica. Comprate tutti i vestiti il Venerdi, poiché Haniel e gli Angeli di Venere (i Principati) dimorano tra di noi, e voi sarete spinti verso quegli indumenti che mette- ranno in risalto le vostre qualita fisiche, morali, intel- lettuali e spirituali. Labbigliamento e tutto cid che ac- quisterete il Venerdi saranno notati da chi vi circonda, e la vostra personalita sara pit' seducente sotto tutti i punti di vista. Guardiamo gli altri e auguriamoci che la Bellezza di Nezah-Venere, concessa da Haniel e dai Principati, trovi dimora nel loro corpo e nella loro anima. Esprimiamo la nostra tenerezza offrendo regali per creare relazioni di amicizia, di affetto: qui non si trat- ta di prezzo, ma di cortesia, di gentilezza, di premure per le persone amate; si tratta di doni che hanno pri- ma di tutto un valore simbolico. E la sera del Venerdi che gli sposi devono unirsi per concepire bei bambini, perché in quelle particolari ore le anime in attesa di incarnarsi sono spinte dagli Angeli (soprattutto dai Serafini e dai Principati) verso i Mondi Fisici. Le coppie che hanno difficolta ad avere . figli devono congiungersi il Venerdi dopo il tramonto. Si, in questo giorno fate qualcosa che contribuisca a portare nel Mondo I’Amore, la Bellezza, la Pace. 72 Invocazione all’Angelo Principe Haniel che governa i Principati di Nezah-Venere HANIEL, Divino Elohim che dalla Colonna della Grazia lavori affinché la Bellezza regni sulla nostra Terra, in questo giorno che I’Eterno ti ha dato in reggenza, noi veniamo a te affinché tu ci conceda la virti di esprimerci . con arte, grazia e dolcezza. Fa’ si che, nella nostra vita, cid che é necessario, cid che é utile sia sempre accompagnato da un ornamento, ‘ da un manto che abbellira tutto l’insieme. Fa’ nascere in noi l’armonia: , hel nostro modo di parlare, nel nostro modo di camminare, di vestirci, in tutti i nostri gesti e in tutte le nostre espressioni. Rendici consapevoli della necessita di armonizzare i nostri interessi con quelli del prossimo, per creare cosi le condizioni ottimali per relazioni positive. Fa’ si, Angelo Principe Haniel, che la coppia umana si completi e che ciascuno a modo suo possa esprimere questa Arte e questa Bellezza 73 che emana, grazie al tuo Coro di Angeli, dalla tua Sfera Divina. Principe Haniel, Signore di Venere, porta l’AMORE nella nostra Vita! E che l'‘Amore si diffonda nel Mondo, che splenda nelle piccole cose che trionfi sopra i conflitti vissuti dalla Societa. Che I'Amore sia come lo sfavillio misterioso che emana dai diamanti e dalle pietre preziose (immagine dello spirito prigioniero della materia). Che il raggio dell’Amore possa attraversare i nostri corpi opachi, e trasfigurarci. Che non pensiamo di essere giunti alla meta o avere portato a termine il compito se la nostra impresa non porta il sigillo, il marchio, l'impronta, la dignita dell AMORE. 74 Preghiera da recitare e meditare il Venerdi sera, al momento di coricarsi Eccomi al tuo cospetto per concludere questa giornata di Nezah (forza interiore di Venere) che tu hai governato, e che hai consacrato all’Amore. Ho cercato di amare senza egoismo. Ho approfondito la mia capacita di comprensione. Ho cercato di dare alla vita y la bellezza dei diamanti, la luccicanza delle pietre preziose, il profumo dei fiori, la musica delle sfere celesti. In questo momento del giorno, in cui le tenebre chiamano il nostro corpo al riposo, io lancio ai quattro punti cardinali i miei pit ardenti desideri di Pace, di Amore e di Bellezza. Che l'‘Amore regni tra gli sposi s e che rinasca tra coloro che si sono separati. Che i figli mantengano vivo l'affetto per i loro genitori. if: Che tutti gli uomini si considerino come Fratelli. Che il rispetto e la comprensione regnino tra le diverse generazioni. Principe Haniel, Signore di Venere: trasforma |’'Odio in Amore e donaci Ja volonta d’amare, incondizionatamente. E cosi sia, fino alla fine dei tempi. Con l’aiuto di Cerviel, Hagiel e Nithael, Amen. : I Compiti del Sabato Il Sabato si trova sotto la dominazione dell’Angelo ZAPQUIEL, Principe dei Troni e della Sefirah Binah, Terza Sefirah e Prima della Colonna della Severita, cristallizzata nel piano della manifestazione sotto l’a- spetto di Saturno. Zapquiel e gli Angeli Troni di Binah-Saturno si inca- ricano di “coagulare” le forze spirituali; essi materializ- zano le energie, mettendo cosi a disposizione della Vita un ricettacolo, uno scenario affinché giunga a manife- starsi. Grazie all’azione degli Angeli Troni di Saturno (e del loro Principe) nel nostro Cielo natale, le essenze spirituali diventano eventi da vivere; in questo modo, grazie all’esperienza di questi fatti, forgiamo la nostra coscienza, Zapquiel é il Signore del Karma, reggente del no- stro Destino, amministratore delle nuove esperienze che ci attendono. La cosa migliore da fare durante la giornata di Sa- bato é agire come se noi fossimo il nostro Binah-Sa- turno, come se fossimo l’Angelo Principe Zapquiel (chiamato a volte, e a giusto titolo, Binael). A questo scopo noi stabiliremo, senza abbandonarci alle pas- sioni e con una ponderata riflessione, il Programma 79. della settimana che iniziera. Prenderemo un foglio di carta e scriveremo «Domenica», quindi mediteremo sulla natura di questo giorno, sul suo significato, e an- noteremo qualcosa con l’impegno di farlo: qualcosa in grado di migliorarci, di arricchire il nostro sapere. In seguito passeremo al Lunedi, e cosi via. Zapquiel é il Signore del Karma e dato che il Sabato éil suo giorno, questo sara il momento giusto per estin- guere debiti, sia morali sia materiali. Passiamo in ras- segna la settimana che sta terminando e vediamo se abbiamo compiuto azioni che meritano riparazione. E se noi stessi abbiamo subito un‘ingiustizia, il Sabato é la giornata pit propizia per ottenere riparazione 0, me- glio, di comprendere che quell'ingiustizia faceva parte del nostro debito karmico, e che ricaveremmo solo ma- le se nutrissimo risentimento verso chi é stato nostro antagonista. Usiamo il Sabato per cancellare dalla no- stra memoria la cattiveria patita e consideriamo liqui- dati tutti questi torti, risentimenti e offese. Il Sabato sara anche un giorno eccellente per tratta- re affari delicati con persone che si innervosiscono fa- cilmente, perché saranno pit calme. Giornata anche particolarmente adatta per occuparsi degli anziani, per un “riposo sabbatico”, per “congedarsi” dalle fac- cende mondane, per mettere tra parentesi le preoccu- pazioni, i crucci, i problemi e dedicarsi alle gioie della Natura, dell’aria pura, della riflessione, della religio- ne, dell’esoterismo, della lettura, della famiglia, dei fi- gli, della musica; per osservare semplicemente le nu- vole che passano! 80 Invocazione all’Angelo Principe Zapquiel che governa i Troni di Binah-Saturno ZAPQUIEL, guardiano del Trono sul quale siede lo Spirito Sovrano, che é la Madre del Mondo, Marah, Oceano in seno a cui tutto trova una forma. Divino Saturno Cosmico, in questo Giorno, che Zapquiel ei suoi Troni hanno costituito e consolidato, noi veniamo a te per renderti grazia e chiedere le tue benedizioni. Permettimi, Signore, di compiere il destino della mia esistenza con la pazienza che nasce dall’accettazione del mio karma; poiché io ho ben compreso che la tua Legge é dura perché con il nostro comportamento umano abbiamo reso necessaria questa severita. Aiutaci, Principe Zapquiel, a restare fedeli ai tuoi ideali, affinché il cammino futuro che tu devi tracciare per noi sia facile, piacevole e propizio alle realizzazioni spirituali, morali e materiali. Ispira chi ci governa, Signore, affinché sia giusto nelle sue leggi. Non permettere che il desiderio smodato di piaceri conduca gli uomini verso un’eccessiva tolleranza 81 a cui conseguirebbe una severita altrettanto eccessiva. Fa’ si, Signore, che nel Mondo la vita scorra nei solchi che tu hai tracciato, che hai formato, affinché non straripi dal letto, non fuoriesca dallo stampo, che tu le hai assegnato. Che il Fuoco si astenga dal divorare le foreste e le case, che l'Acqua non inondi pit le citta. Che l’Aria, nelle sembianze di vento violento, non distrugga pit vite e raccolti. Che la Terra, che deve obbedire ai tuoi comandamenti, sia fedele ed equilibrata, portatrice di poteri spirituali. Fa’ di noi, Signore, i guardiani delle tue Norme, gli esecutori delle tue Leggi, i costruttori del tuo Universo armonioso, coloro tramite i quali quanto é stato creato puo sussistere. 82 Preghiera da recitare e meditare il Sabato sera, prima di coricarsi Eccomi al tuo cospetto per concludere questa giornata di Binah (forza interiore di Saturno) che tu hai governato. Ho tentato di agire, Principe Zapquiel, senza uscire dal contesto che Binah-Saturno ci ha indicato; i ho rispettato le istituzioni e le leggi sociali. Ho sopportato con pazienza le avversita ricordandomi le parole del Libro Segreto: «Se qualcuno vede la sfortuna abbattersi su di lui, che esamini dunque le proprie azioni!» E nel momento in cui il nostro corpo ci chiama al riposo, io lancio ai quattro punti cardinali il sentimento della mia profonda accettazione della vita che mi spetta vivere. Che i malati possano vedere la Luce attraverso le loro sofferenze, e cosi recuperare rapidamente la Salute. 83 Che gli oppressi, i prigionieri, possano trovare un senso alla loro cattivita e ritrovare cosi la Liberta (dell’anima e del corpo). Che tutti coloro che devono affrontare le avversita possano scoprire rapidamente la ragione profonda che le ha generate per esserne, in questo modo, liberati. i Signore Zapquiel, purifica il nostro karma, affinché possiamo diventare portatori di energia spirituale e operai attivi nella costruzione di questo Mondo Nuovo prossimo venturo. Con l'aiuto di Uriel, Cassiel, Agiel e Caliel, Amen. 84 I Compiti della settimana Le quattro settimane del mese si trovano sotto la do- minazione di RAZIEL, !’Angelo Principe della Sefirah Hokhmah, Seconda Sefirah e Prima della Colonna della Bonta, cristallizzata nel piano della manifesta- zione sotto l’aspetto di Urano. La Prima settimana va dal Primo giorno del mese al 7; la Seconda dall’8 al 14; la Terza dal 15 al 21; la Quar- ta dal 22 alla fine del mese (essa integra percid gli ulti- mi giorni). LInvocazione deve essere pronunciata la sera precedente i giorni 1, 8, 15 e 22. Dovete prendere in considerazione e ponderare quan- to segue. Durante la Prima settimana del mese, /Invocazione verra pienamente esaudita per tutto cid che concerne il “Fuoco”, l’energia, le iniziative, e saranno favorite in special modo le persone nate sotto il segno dell’Ariete, del Leone e del Sagittario. Durante la Seconda settimana del mese, Invocazione verra pienamente esaudita per tutto cid che concerne l’“Acqua”, l’'Amore, i desideri del Cuore, le grandi illu- sioni, e saranno favorite in special modo le persone na- te sotto il segno del Cancro, dello Scorpione e dei Pesci. Durante la Terza settimana del mese, VInvocazione 87 verra pienamente esaudita per tutto cid che concerne I’“Aria”, le idee, i pensieri opportuni, le soluzioni, e sa- ranno favorite in special modo le persone nate sotto il segno della Bilancia, dell’Acquario e dei Gemelli. Durante la Quarta settimana, VInvocazione verra pienamente esaudita per tutto cid che concerne la “Terra”, vale a dire le questioni economiche, princi- palmente quelle relative al denaro, ma anche quelle le- gate all’agricoltura e al possesso di terreni, apparta- menti, boschi, beni immobili... e saranno favorite in special modo le persone nate sotto il segno del Capri- corno, del Toro e della Vergine. 88 Invocazione all’Angelo Principe Raziel che governa i Serafini di Hokhmah-Urano Invocazione A Nord le montagne scoscese del Capricorno, a Sud le verdeggianti colline dove Ercole cammina alla ricerca delle mille teste dell’Idra di Lerna. A Ovest il Giardino delle Esperidi ea Est le terre in cui la Luce nasce, in eterno! E in questo incrocio di “cammini” Hokhmah si trova, Raziel risiede, ed & anche il luogo che ho scelto per vivere. Aiutami, Signore RAZIEL, a trovare la via che conduce ai Cherubini: tra la freddezza della Verita rivelata e le correnti calde dei sentimenti esaltati; tra i pomi d’oro delle esperienze vissute e il flusso delle Luci Divine... poiché é la che ha sede la mia Dimora! Aiutami, Signore RAZIEL, a trovare il mio Cammino! Poiché io voglio vivere con AMORE, con la CONOSCENZA, in questa grande Casa Celeste e Terrena in cui ognuno ha il proprio posto 89 utatemi, Tu e i tuoi Cherubini, A VIVERE NELLA LUCE! I Compiti del mese sono sotto la Dominazione di ME- TATRON, il Principe di tutti gli Angeli, Signore della Se- firah Keter che é la Prima e “a capo” di tutte le altre. Questo vortice di Vita non ha una cristallizzazione de- terminata; le si attribuisce lo Zodiaco e a volte il Nettu- no-simbolico. E possibile invocare Metatron in qualsiasi momento, ma i giorni migliori sono il primo del mese, quello in cui il Sole cambia Segno e quello successivo alla Luna Nuova. L’Angelo Principe Metatron esaudira i desideri di chi Vavra invocato nei giorni indicati. In modo piu detta- gliato: per dare inizio a qualcosa di nuovo, anche se marginale, la richiesta va fatta nel mese di Aprile. Per godere i benefici, i dividendi di cid che é stato intra- preso quattro mesi prima, la richiesta va fatta a Maggio. Per stabilire relazioni fraterne con persone conosciute da tre-mesi, la richiesta va fatta nel mese di Giugno. Per smuovere i nostri sentimenti e le nostre emozioni, per fecondare quanto abbiamo intrapreso I’anno pre- cedente, la richiesta va fatta a Luglio. Per accogliere V'adesione entusiasta di coloro che so- 93 no in sintonia con i nostri progetti (intrapresi quattro mesi prima) la richiesta va fatta nel mese di Agosto. Per portare a termine impegni presi per negli ultimi quattro mesi e dimenticare i nostri progetti passati (in modo da prendere in considerazione altre imprese), la richiesta va fatta nel mese di Settembre. Per trovare in altre persone le qualita necessarie per portare a compimento un progetto avviato approssi- mativamente due anni prima, la richiesta va fatta a Ottobre. Per armonizzare i nostri interessi a breve termine con quelli a lungo termine, la richiesta va fatta a Novembre. Per trovare uno “spazio morale” nella Societa, affin- ché la nostra opera in atto da nove mesi possa realiz- zarsi, la domanda va fatta nel mese di Dicembre. Per potere finalmente concretizzare cid che abbiamo intrapreso l’anno precedente o quattro anni prima, la richiesta va fatta durante il mese di Gennaio (il Primo Giorno dell’Anno, 0 il 22 dicembre precedente - gior- no in cui cambia il Segno — 0 il giorno della Luna Nuova di gennaio). Per unirci a coloro che proclamano i nostri stessi ideali (e con i quali abbiamo gia avuto relazioni in questi ultimi mesi), la richiesta va fatta nel mese di Febbraio. Per rendere noti i nostri sentimenti nell’ambiente so- ciale (o alla persona che amiamo) cosi da ottenere adesioni al progetto che stiamo portando avanti da due mesi circa, la richiesta é@ fatta nel mese di Marzo. SOTTO LINVOCAZIONE. DELLANGELO PRINCI- PE METATRON IL LAVORO UMANO appare dunque non come uno sforzo continuo in un’unica direzione, ma come un lavoro di pitt elementi, alla ricerca di 94 obiettivi molteplici, e suddiviso in diverse e specifiche fasi mensili di elaborazione e di “maturazione”. Se I’Invocazione a questo Principe Celeste é recitata con Entusiasmo (Fuoco), con Emozione (Acqua) e cre- dendo alle parole che si pronunciano (Aria), la realta (la Terra) ne sara la conseguenza. 95 Tl Principe di tutti gli Angeli: l’Angelo Metatron Invocazione ANGELO METATRON, che con i Serafini formi la sfera sublime della Luce e del Fuoco primordiale, rendi potente e scintillante la Fiamma della mia inquietudine spirituale affinché il mio desiderio ardente di progredire nella ricerca della Verita non si spenga mai, poiché sei tu, siete voi, ad avere innescato in me questo incendio. ANGELO METATRON, che il tuo Fuoco Divino possa fare si che io non resti mai indifferente a quanto accade intorno a me. ANGELO METATRON e SERAFINI mantenete vivo il Fuoco, nelle mie idee, nei miei progetti, nel mio desiderio di rendere servizio, di essere utile al mio prossimo. Serafini di Keter bruciate tutte le scorie, tutte le impurita 97 che i miei desideri attraggono, affinché nei miei sentimenti non sopravviva nient’altro che l’aspirazione ardente di allontanarmi da cid che é perverso, mediocre, frutto dell’astuzia. Ma dona anche al mio corpo, Principe del Mondo, il calore necessario per una buona salute, poiché voglio essere utile nel lavoro umano che mi hai assegnato. PRINCIPE METATRON, SERAFINI DI KETER, SI- GNORI DEL DOMINIO INFINITO DEL FUOCO CE- LESTE: dal mio livello umano io vi invio un saluto colmo d’AMORE! 98 Dio é Uno. Visto dalla nostra prospettiva, Eglié il Creato- re dell’Universo e Colui che lo fa sussistere. Dal Suo pun- to di vista Egli é TUTTO, (tutta la Luce, tutto il Tempo, tutto lo Spazio), mentre se osservato da noi si presenta sotto forma di dieci faccette, dieci “Facce”, dieci aspetti: sono i dieci vortici di Vita o Sefirot che la Tradizione (la Cabala) ci spiega. Il carattere specifico di ogni Sefirah é rappresentato da un’Entita Spirituale di prima magnitu- dine: l’Angelo Principe o Angelo Planetario. Limmensa complessita dei “compiti” nella Sefirah, cosi come la dif- fusione della vita che essa racchiude, si manifesta attra- verso gli otto Angeli Serventi attivi in essa. Questi Angeli Serventi sono i “camionisti” degli spazi, che forniscono (incondizionatamente) agli uomini tutte le energie ri- chieste. Potremmo dire che gli Angeli Principi sono i Ca- pi Servizio di questa enorme Agenzia di Trasporto di energie che é il Cosmo. Invocare un Angelo Principe (o un Angelo Servente) equivale a invocare la Divinita, con il grande vantaggio di sapere anticipatamente di bussare alla porta giusta, poiché ogni Entita Celeste si occupa di un settore specifico del Lavoro Divino. I Testi Sacri parlano spesso di Legioni d’Angeli, di Miria- di di Arcangeli... eppure, gli Angeli Serventi sono solo settantadue, e i Principi sono (realmente) solo NOVE (Sandalphon vi é “incluso”, ma effettivamente non lo é). Manel Mondo Astrale si pud creare la propria immagine per mezzo della semplice volonta, e questo potere é dato anche agli Angeli che sono in grado di dare vita a tante immagini di loro stessi quante ne hanno bisogno, infon- dendovi inoltre una parte della loro Luce (proprio come una candela pud accenderne migliaia di altre senza per- dere la sua luminosita), e queste immagini agiscono libe- ramente, in modo del tutto indipendente, senza bisogno di chiedere il permesso a qualcuno per operare in una determinata maniera. E una volta compiuta la missione, le immagini ritornano all’Angelo che le ha generate. 99 ee Gli “Elementali” che lavorano in seno ai quattro ele- menti sono sotto la dominazione dell’ANGELO PRIN- CIPE AMBASCIATORE SANDALPHON; EGLI E IL RAPPRESENTANTE DEL PRINCIPE METATRON sul Pianeta Terra. Questo Angelo Principe é il Reggente della struttura fisica del nostro corpo, pud aiutarci a ritrovare la salute e pud favorire anche la guarigione delle persone per le quali noi gli chiederemo di inter- cedere. Salute e Guarigione Perché i malati devono essere guariti? Perché la malattia altera il ritmo naturale dell’Uni- verso, impedisce all’individuo di realizzare il suo com- pito umano e cid si ripercuote sulle altre specie: gli animali, le piante, i minerali. Un uomo malato trasci- na la Natura verso la malattia e il declino. E, per rige- nerare l’aria che respiriamo, dobbiamo prima di tutto rigenerare la nostra aria interiore (i nostri pensieri); per rigenerare l’acqua che beviamo, prima dobbiamo purificare le nostre acque interiori (i nostri sentimen- ti). In sintesi: affinché la societa e la terra producano 103 elementi non inquinati, noi dobbiamo prima di tutto eliminare l'inquinamento dagli organi dell’uomo. Guarigione spirituale Quando un essere umano vive in conformita con le Leggi Naturali, la sua armonia interiore straripa da lui, si esteriorizza e crea un ambiente sano. Ma, come vivere in conformita con tali Leggi? I due grandi rime- di sono la Volonta e l'Immaginazione. Volonta Significa desiderare di essere in piena forma, in eccel- lente salute, noi e chi ci circonda; significa mobilitare le nostre energie a questo scopo e mettere il Corpo Fi- sico, i Desideri, il Pensiero a disposizione di questa in- tenzione (Salute e Guarigione Spirituali) alcuni minu- ti al giorno, quando recitiamo le nostre Invocazioni. Immaginazione Significa mettere la forza del Pensiero e del Desiderio al servizio di un solo obiettivo, in questo caso la Salute. Tutte le malattie hanno un‘identica causa: la diminu- zione dell’intensita vibratoria degli atomi che com- pongono le diverse parti degli organi del corpo. E cid permette l'esistenza di tutta un’onda di microrganismi (microbi, batteri, e cosi via) che si insediano in un “terreno” favorevole alla loro manifestazione. Questi microrganismi scompaiono quando gli atomi recupe- rano l’intensita della loro vibrazione normale. Cid vuol dire che grazie al Pensiero (per mezzo della Vo- lonta e dell’Immaginazione) la guarigione spirituale avverra per qualunque malattia. 104 Tutti i Testi Sacri affermano che il Mondo 8 stato crea- to dalla Parola, e per mezzo della Parola possiamo creare il nostro ambiente. Perché non lo facciamo? Perché non abbiamo coscienza di questa realta. Per- ché certe persone sono capaci di guarire con la Parola e noi no? Perché costoro, che chiamiamo guaritori o medici, hanno sviluppato questa facolta in questa vita o in quelle precedenti, poiché ogni virtt é frutto della pratica, dell’evoluzione, dell’impegno. E questo é il la- voro che dobbiamo intraprendere a partire da ora. Quali saranno le nostre armi per questa lotta contro la malattia e a favore della Salute? Una sola: le Invoca- zioni, dirette semplicemente verso un obiettivo con- creto. L'Invocazione all'Angelo Principe Metatron Recitata a voce alta e con tono vibrante, mobilita le forze elementari (le Salamandre, le Ondine, le Silfidi e gli Gnomi) e le induce ad agire, attraverso l’interme- diario del suo Ambasciatore Sandalphon, nella dire- zione impressa dal pensiero e dal desiderio che ani- mano l'Invocazione. LInvocazione deve contenere un/idea, un’intenzione, in questo caso di guarigione, di salute, cosi come un desiderio ardente che questa salute sia una realta. Tutti gli Esoteristi sanno che gli elementi (il Fuoco, V’Acqua, l’Aria e la Terra) sono popolati da una catego- ria di esseri chiamati Elementali, i quali sono i mes- saggeri dei disegni umani. Quando noi formuliamo un‘idea mossi da un vivo desiderio, un gruppo di Ele- mentali d’Aria si raccolgono intorno a essa per darle forma ed eseguirla. Percid, nell’ambito della Salute e della Guarigione, oltre a invocare I’Angelo Principe Metatron, noi ci rivolgeremo anche alle Silfidi, preci- 105 sando se le stiamo pregando per un intervento a no- stro favore o di qualcun altro; in questo caso, dobbia- mo pronunciare il nome di battesimo della persona. Tutte le Invocazioni possono essere utilizzate per fa- vorire la Guarigione, anche se il malato utilizza i mez- zi classici della scienza medica, di cui noi approviamo in modo particolare l’omeopatia. Poiché l’Angelo Principe Sandalphon é un Ambasciato- re, un Coordinatore degli Elementali, offriamo qui diret- tamente le diverse Invocazioni alle Forze della Natura. 106 Invocazione alle Salamandre, Elementali del Fuoco Questa Invocazione deve essere recitata al mattino, il pit presto possibile, al risveglio, nelle due prime ore di luce solare. La persona deve essere seduta e rivolta verso Est, verso il punto in cui sorge il Sole. Si pud ottenere forza e volonta di intraprendere, co- raggio, entusiasmo, vigore. Invocazione To saluto voi, SALAMANDRE, che costituite la struttura materiale dell’elemento Fuoco. A voi, che con il vostro lavoro fornite potenza e impulso alla VOLONTA, chiedo di alimentare costantemente il mio Fuoco interiore affinché io possa realizzare, senza cedimento, il duro compito di portare sulle mie spalle il Nuovo Universo in formazione. 107 Signori del dominio splendente del Fuoco, dal mio livello umano io vi saluto fraternamente alla soglia di questa nuova giornata. Amen. 108 Invocazione alle Ondine, Elementali dell’Acqua Questa Invocazione deve essere recitata verso mezzo- giorno, prima di pranzo, in ogni caso tra mezzogiorno e le 14 (ora solare). La persona deve essere seduta e ri- volta verso Nord. Si puo ottenere l’Amore, la gioia e ogni potenza positiva emanate dalle acque. Invocazione To saluto voi, ONDINE, che costituite l’elemento Acqua. Conservate la purezza delle nostre acque interiori e quella delle sorgenti e dei ruscelli che ci offrono, grazie al vostro lavoro, TAcqua, questo elemento cosi prezioso! Custodite la freschezza paradisiaca delle nostre foreste _cosi come la piena potenza creatrice e fecondatrice delle nostre piante. 109 Dal mio livello umano, Invocazione alle Silfidi, dal mio sangue, _ Elementali dell’Aria io vi saluto con amore e fraternamente. Amen. Questa Invocazione deve essere recitata verso l’ora del crepuscolo (preferibilmente proprio durante il calare del Sole). La persona deve essere seduta e orientata verso Ovest, il punto in cui tramonta il Sole. Si possono ottenere il discernimento, idee chiare, utili e positive che conducono verso il successo e an- che la guarigione spirituale (la Salute, con un’invoca- zione recitata intensamente). Invocazione To saluto voi, SILFIDI, che date un corpo tangibile all’Aria e al Vento e che percorrete di continuo, in veste di ambasciatrici, tutta la Terra. Sulle vostre spalle io pongo il mio pensiero positivo, colmo d'amore per tutto il Creato. E spetta a voi il compito di portarlo in tutti gli angoli della Terra, cosi come depositarlo la dove troverete uno spazio 110 111 accogliente ove possa interiorizzarsi. E, mentre trasmettete le mie idee, o Silfidi, mie Sorelle, o Silfidi, miei Fratelli, portatemi i Pensieri che i Signori dall’Alto hanno formulato, affinché il mio pensiero possa essere a immagine e somiglianza del Loro. Ricevete i miei pensieri migliori ei miei saluti fraterni che io lancio, per voi, al vento. Amen. 112 Invocazione agli Gnomi, Elementali della Terra Se Questa Invocazione deve essere recitata la sera, al mo- mento di coricarsi. La persona deve essere seduta o i coricata, e rivolta verso Sud. Si puo ottenere loro (che é luce condensata), la ricchez- za, Vabbondanza di beni materiali. Questo é il motivo per cui il Libro dei Segreti consiglia di non rivelare questa In- : vocazione, poiché, prima di possedere la ricchezza una ; persona si ripromette di farne buon uso per alleviare la : miseria ma, una volta che I’ha ottenuta, pud cambiare opinione e sperperare i tesori. Il lettore si assumera le proprie responsabilita e prendera una decisione. Invocazione Io vi saluto GNOMI, miei benamati spiriti della Terra. Voi che costituite la trama del Mondo, siatemi propizi. Gnomi, miei cari e affezionati Fratelli Minori, aiutatemi a costruire un Nuovo Regno, aiutatemi a trasformare la nostra Terra tanto inquinata, (e che vi avvelena talmente!) in un primo Paradiso. | 113 Aiutatemi, Fratelli! Voi che formate la struttura materiale, voi che lavorate nella profondita della Roccia Nera e che possedete il segreto dei Tesori che nostra Madre, la Terra, nasconde nelle sue viscere, ricevete il mio affetto fraterno. Anch’io voglio aiutarvi affinché, attraverso di me, possiate affacciarvi al Mondo della Luce Divina; e, in compenso, voglio che voi disponiate gli atomi del mio corpo fisico in modo perfetto, affinché le correnti vitali possano circolarvi senza impedimenti. Voglio che organizziate intorno a me la materia eliminando ogni elemento nocivo. Voglio che mi prendiate per mano e mi conduciate verso i tesori che solo voi conoscete. Voglio stringere un Patto con voi, un’Alleanza tra il vostro Mondo e il mio, affinché possiamo beneficiare reciprocamente delle delizie e dei vantaggi dei nostri rispettivi regni. Voi troverete in me la LUCE e io in voi la RICCHEZZA MATERIALE, i tesori o il mezzo per guadagnarli. Spiriti della Terra, ricevete il mio pensiero colmo d’Amore! Amen. 114 Tabella delle Ore Magiche Planetarie ; A partire da MEZZANOTTE, a causa della rotazione della Terra, avanziamo verso la luce del giorno. E a Mezzanotte (dovunque ci troviamo: a Parigi, a Lon- dra, a Fort-de-France, a Pointe-a-Pitre, a Nizzaoa Madrid) iniziamo a ricevere gli influssi positivi della giornata che inizia. Ecco cid che esprime in pit: punti il Libro iniziatico dello “Splendore” (la Zohar), in un linguaggio simbolico, affermando che il Creatore e Si- gnore dell’Universo discende sulla Terra, a Mezzanot- te, per intrattenersi con chi Lo ama; dunque cid signi- fica che ovunque noi ci troviamo, a partire dall’ora Zero si attiveranno le influenze dall’Alto. Dunque le influenze degli Angeli Planetari inizieranno a farsi sentire a partire dall’Ora Zero. E la Tradizione Eso- terica ci insegna che ogni ora & segnata dalla “persona- lita” di uno degli Angeli Planetari. Nel Dominio del Tempo assistiamo di ora in ora all’al- ternarsi dell’influenza degli Angeli Planetari, cosi che la “personalita” di ciascun Angelo Principe caratteriz- za lora della sua Reggenza. Dunque l'influenza massi- ma dell’Angelo Principe GABRIELE si avra il LU- 117 NEDTI, giorno della Luna, nelle ore Lunari. MICHELE esercitera la sua piena influenza il MERCOLEDI, giorno di Mercurio-Hod, nelle ore Mercuriane; la DO- MENICA é dedicata a RAFFAELE, in particolare du- rante le ore Solari... Percio questa tabella delle ore pud essere usata per migliorare le possibilita offerte dalla Vita, perché du- rante le ore della Luna potremo risolvere meglio i pro- blemi connessi ai Compiti del Lunedi, sotto la direzio- ne dell’Angelo Planetario GABRIELE; i Compiti del Martedi avranno migliore realizzazione nelle ore di Marte-CAMAEL; le ore di Mercurio saranno propizie per la realizzazione dei Compiti del Mercoledi, retti dall’Angelo Principe MICHELE; quelle di Giove saran- no eccellenti per la realizzazione dei Compiti del Gio- vedi, retti da ZADQUIEL; quelle di Venere saranno propizie per portare a termine i Compiti del Venerdi, dominati da HANIEL; quelle di Saturno, rette da ZAP- QUIEL, permetteranno la riuscita dei Compiti indica- ti per il Sabato; e le Ore solari saranno favorevoli alla realizzazione dei Compiti della Domenica, sotto la di- rezione di RAFFAELE. Per un appuntamento dal medico l’ora migliore sara quella di Raffaele; per acquistare o affittare un apparta- mento quella di Michele; l’ora di Haniel é la pit propi- zia per gli incontri galanti (soprattutto dopo le ore 17 Tempo Medio di Greenwich). Percid quando si sceglie un giorno adatto per una determinata attivita, le possi- bilita di successo possono essere maggiorise si usano le indicazioni della Tabella delle ore qui presentata. LInvocazione all’Angelo Planetario del Giorno pud anche essere recitata poco prima, durante 0 appena dopo l’ora propriamente attribuita a lui; per sollecita- re l'aiuto di uno specifico Angelo Planetario possiamo 118 pronunciare la Preghiera alla fine della sua ora di Reggenza. Gli Angeli Principi Metatron e Raziel sono presenti e attivi in tutte le Ore “Magiche” (percid é possibile in- vocarli sempre). LAngelo Sandalphon ha un’attivita meno elevata, ma agisce attraverso le diverse Forze della Natura, soprattutto al momento del tramonto e per concretizzare (anonimamente) cid che avremo ri- chiesto agli Angeli Planetari, Principi del Giorno. 119 TABELLA DELLE ORE MAGICHE GOVERNATE. DAGLI ANGELI PLANETARI Ore Domenica Lunedi Martedi 0-1 Sole Luna Marte Raffaele Gabriele Camael 1-2 Venere Saturno Sole Haniel Zapquiel Raffaele 53 Mercurio Giove Venere Michele Zadquiel Haniel 3.4 Luna Marte Mercurio Gabriele Camael Michele 45 Saturno Sole Luna Zapquiel Raffaele Gabriele 5.6 Giove Venere Saturno Zadquiel Haniel Zapquiel 6-7 Marte Mercurio Giove Camael Michele Zadquiel 7.8 Sole Luna Marte Raffaele Gabriele Camael 8.9 Venere Saturno Sole i Haniel Zapquiel Raffaele 9-10 Mercurio Giove Venere Michele Zadquiel Haniel 10-11 Luna Marte Mercurio Gabriele Camael Michele 11-12 Saturno Sole Luna Zapquiel Raffaele Gabriele 120 Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato Mercurio Giove Venere Saturno Michele Zadquiel Haniel Zapquiel Luna Marte Mercurio Giove Gabriele Camael Michele Zadquiel Saturno Sole Luna Marte Zapquiel Raffaele Gabriele Camael Giove Venere Saturno Sole Zadquiel Haniel Zapquiel Raffaele Marte Mercurio Giove ‘Venere Camael Michele Zadquiel Haniel Sole Luna Marte Mercurio Raffaele Gabriele Camael Michele Venere Saturno Sole Luna Haniel Zapquiel Raffaele Gabriele Mercurio Giove Venere Saturno Michele Zadquiel Haniel Zapquiel Luna Marte Mercurio Giove Gabriele Camael Michele Zadquiel Saturno Sole Luna Marte Zapquiel Raffaele Gabriele Camael Giove Venere Saturno Sole Zadquiel Haniel Zapquiel Raffaele Marte Mercurio Giove Venere Camael Michele Zadquiel Haniel 121 ‘TABELLA DELLE ORE MAGICHE GOVERNATE, DAGLI ANGELI PLANETARI Ore Domenica Lunedi Martedi 12-13 Giove Venere Saturno Zadquiel Haniel Zapquiel 13-14 Marte Mercurio Giove Camael Michele Zadquiel 14-15 Sole Luna Marte Raffaele Gabriele Camael 15-16 Venere Saturno Sole Haniel Zapquiel Raffaele 16-17 Mercurio Giove Venere Michele Zadquiel Haniel 17-18 Luna Marte Mercurio Gabriele Camael Michele 18-19 Saturno Sole Luna Zapquiel Raffaele Gabriele 19-20 Giove Venere Saturno Zadquiel Haniel Zapquiel 20-21 Marte Mercurio Giove , Camael Michele Zadquiel 21-22 Sole Luna Marte Raffaele Gabriele Camael 22.23 Venere Saturno Sole Haniel Zapquiel Raffaele 23-24 Mercurio Giove Venere Michele Zadquiel Haniel 122 Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato Sole Luna Marte Mercurio Raffaele Gabriele Camael Michele Venere Saturno Sole Luna Haniel Zapquiel Raffaele Gabriele Mercurio Giove Venere Saturno Michele Zadquiel Haniel Zapquiel Luna Marte Mercurio Giove Gabriele Camael Michele Zadquiel Saturno Sole Luna Marte Zapquiel Raffaele Gabriele Camael Giove Venere Saturno Sole Zadquiel Haniel Zapquiel Raffaele Marte Mercurio Giove Venere Camael Michele Zadquiel Haniel Sole Luna Marte Mercurio Raffaele Gabriele Camael Michele Venere Saturno Sole Luna Haniel Zapquiel Raffaele Gabriele Mercurio Giove Venere Saturno Michele Zadquiel Haniel Zapquiel Luna Marte Mercurio Giove Gabriele Camael Michele Zadquiel Saturno Sole Luna Marte Zapquiel Raffaele Gabriele Camael 123 Riassunto delle Invocazioni SIGNORE DELL'UNIVERSO che regnavi prima della Creazione, grazie alla Tua Volonta tutto si compie. E quando la Creazione intera avra cessato di essere, Tu regnerai sempre gloriosamente. Noi ti invochiamo, METATRON, Principe delle energie cosmiche, Re di KETER, Fonte di Vita, affinché tu infondi in noi la Volonta necessaria alla nostra vita e alla nostra opera. Noi ti invochiamo, RAZIEL, reggente del Centro del- lAmore supremo chiamato Hokhmah. Inondaci di questo Amore che deve permetterci di amare tutto al- lo stesso modo, senza che si formino sedimenti nella nostra interiorita, che possono generare passioni. Noi ti invochiamo, ZAPQUIEL, affinché i tuoi Troni infondino in noi I’Intelligenza pratica e penetrante di Binah-Saturno che ci permettera di comprendere il mistero e di comunicarlo. 125 Noi ti invochiamo, ZADQUIEL. Concedici il potere di organizzare il Mondo con giustizia e di ottenere i mezzi materiali per portare a compimento la nostra esistenza. Noi ti invochiamo, CAMAEL. Donaci il coraggio ne- cessario per estirpare da noi l’errore, per fare ritorno al- la spiritualita, se gli avatara della vita ce ne allontanano. Noi ti invochiamo RAFFAELE, affinché tu infonda nella nostra coscienza valori eterni, saldi e perenni. Noi ti invochiamo HANIEL, affinché tu ci conceda il dono dell’Arte e della Bellezza, di modo che il nostro messaggio piaccia a chi si avvicina a noi. Noi ti invochiamo MICHELE, affinché gli Arcangeli di Hod-Mercurio irrighino la nostra mente con il Pen- siero Divino. Noi ti invochiamo GABRIELE, affinché la Bonta possa manifestarsi in tutti i nostri atti. Noi ti invochiamo, SANDALPHON, attraverso gli Spi- riti degli Elementi della Terra, che tu dirigi con amore. Il TEMPO non é ripetizione, ma generazione. Tutte le settimane ogni essere umano, nel suo piccolo mondo personale, deve agire in armonia con |'Universo. II Ci- clo dei sei giorni di lavoro e uno di riposo, vissuto pie- namente in un senso spirituale intimamente unito al- Y'azione, fanno dell’uomo un collaboratore volontario e consapevole delle Entita Celesti. 126 “Sigilli” degli Angeli Principi Planetari Questi Nomi dei Grandi Principi degli Angeli, scritti secon- do l’Alfabeto Segreto detto di Metatron, furono TALISMA- NI di protezione durante tutto il Medioevo. A GaFE ABMMI) pekspect ta ah Ancr. [FNe-F <3 Angelo RAZIEL, Principe dei Cherubini IM della Sefirah-Pianeta URANO-HOKHMAH. Angelo ZAPQUIEL, Principe dei Troni della Sefirah-Pianeta SATURNO-BINAH. Angelo ZADQUIEL, Principe delle Dominazioni della Sefirah-Pianeta GIOVE-HESED. Angelo CAMAEL, Principe delle Potesta della Sefirah-Pianeta MARTE-GEVURAH. 127