Sei sulla pagina 1di 10

LA FELICITA

Molte voltesi tende adimputarelapropriainfelicitalmancatoottenimentodellecoseo


beni a cui aspiriamo ed al mancato raggiungimento degli obiettivi che ci siamo
prefissati,perpoiscoprireche,unavoltaraggiunti,dasolinonportanolafelicit.
Cosapossiamoconcretamentefareperraggiungerelafelicit?
Il primo passo quello di scoprire cosa vogliamo essere e come possiamo esserlo,
perch quello che noi siamo determina come stiamo ossia il nostrostato attuale cos
come capirequello che vogliamo averedeterminapoiquellocheabbiamoinconcretoe
diconseguenzaoccorreimpararecomeaverequellochevogliamo.

COSAVOGLIAMOAVEREECOSAABBIAMO
Le due cose non sono cos collegate come si tende a credere: la personapu avere
poco da un punto di vista materiale ed essere felice o, viceversa, puaveretanto ed
essere infelice. A volte chi ha poco crede che, avendo molto, potr raggiungere la
felicit,machihamolto(vediicosiddettiVIP)sannochequestononvero.
Esserenonsignificaavere:
un essere umano non perch ha un corpoma perch hadellepossibilitdaessere
umano quello che prova un essere umano incomprensibileperuncane,cos come
quellochepensa.
COMEVOLERESSEREsignificaCOMEVOLERSTARE.
AVERE OESSERE anche iltitolodelfamosotesto diErick Fromm,maoccorreavere
odessere?Leduecoseinrealtnonsonoantitetiche,personoseparate.
Allostessomodo sonoseparatiPIACERE, GIOIAeFELICITA:COSASONO?INCHE
COSACONSISTONO?
Il PIACERE uno stato fisico ed lopposto del dolore PIACERE e DOLORE
appartengonoallastessagamma disensazioni,comecaldoefreddoappartengonoalla
stessagammaditemperature.
PIACERE e DOLOREesprimono livelli diversi digradevolezza a tal proposito liniziato
deve saper spostare nella scala delle polarit gli stati che appartengono alla stessa
gamma.
La GIOIA uno stato emotivo ed loppostodella depressione, quindila gioia uno
statodi pacato entusiasmo, dipersistenteepacataeuforialagioiaunemozioneesia
gioia che depressioneappartengono, nelledue polarit opposte, alla stessa gammadi
sensazioni.
Sono le emozioni positive che provocano gioia, mentre quelle negative provocano
tristezza (che una gradazione meno bassa della depressione, con questultima che
coincideconunostatodiassenzadigioia).
1

Questione di fondamentale importanza il non far confusione tra la DEPRESSIONE,


ossialassenzadigioiaelINFELICITA.
Mentre la GIOIAuno stato emotivo, laFELICITAuno stato mentaleedl'opposto
dellinfelicit.
I tre piani,quelloFISICO,quelloEMOTIVOequelloMENTALE,possonointeragiretradi
loromadi per snonsonocollegati,sonoindipendentigliunidaglialtriperesempio,si
pu provare GIOIA ed essere infelici: in quello specifico momento si pu avere
unemozionegradevole, tuttavia nellamente cilpensiero che la propria vitanonun
granch.
Oppuresipuesserefelicimadepressi:comepossibile?
La FELICITA uno stato mentale, la DEPRESSIONE uno stato emotivo. Una
persona pu essere gi di morale,pu essere depressa ma si rende comunqueconto
che questo stato transitorio e nellinsieme felice per come sta andando lapropria
vita oppure una persona depressa ma i medici hannotrovatouna curaal suostato
depressivo e, anche se ha cominciato la cura da poco, questa gi felice mentre
ancoradepressa.
Un essere umano pu provare doloreedessereinfelice oppure pu provare doloreed
essere felice o pu provare doloreeaveregioia,oppurepuprovarepiacereedessere
depresso.

Perriuscire ad ottenere unostato positivoin tuttietreicampi(fisicoemotivomentale),


sidevecominciaredaquelloMENTALE.
Il motivo per cui non si trova la FELICITA prima di tutto che non si sa cosa siain
seconda battuta sicercadiprocurarselaattraversocanalidiversidaquellomentaleche,
pertanto,nonconsentonodiraggiungerla.
A volte si cerca la felicit attraverso emozioni gioiose, ma anche questo non pu
condurre alla felicit quando i tentativi di arrivare alla felicit falliscono, si sente
inevitabilmenteancorapiinfelicit.
Le personedi solito cominciano dalPIACERE per cercare dipervenirealla FELICITA,
maquestononpossibile.
Si pu invece partire dalla FELICITA (STATO MENTALE) e attraverso la mente
condizionareleemozionielesceltechepossonoprovocarePIACERE.

COMESIPUOOTTENERELAFELICITAPARTENDODALLOSTATOMENTALE?
Eimportantedormireabbastanza,maquestoevidentementenonbasta.
Occorrescoprirecosaci rendefelicieimpegnarsiinquellosembrasemplice,manon
cosfaciledaapplicare,necessariolavorarecostantementeinquestadirezione.
Ovviamente il presupposto iniziale di questo lavoro scoprire cosa ci rende felici, se
nonlosifattotuttodiventainutile.
2

QUALISONOLECOSEDAFAREINORDINE?
1) Scoprire cosa ci rende felici: specialmente dopo averlo fatto (noncosatirende
felice mentre lo fai in questo caso siamodi fronte a unemozione ma cosa ti
rende felice dopo che lhai fatto (coincide con il sentirsi bene, soddisfatti in
manieradurevole). Lafelicit unostato dibenessere starebene significa non
provare alcunch diparticolare,il benesseresi senteseuno si sentebene,la
prova cheprimanonstavabene echeoramigliorato,ossiahaunapercezione
del miglioramento del proprio stato. Semplicemente si a posto, tutto funziona
normalmente, non ci si accorge di sensazioni perch la mente non prova
sensazioni, la mente percepisce stati e la felicit uno stato mentale. Quando
c un benessere dovuto allafelicit,non ci si sentebene ma semplicemente si
sta bene. Capire ilsegreto dellafelicit pusembrarefacile,maafferrarlononlo
affatto. Occorre quindi scoprire cosa ci rende felici, occorre pensare a quelle
cose che quando le si sono fatte, si ha uno stato durevole di benessere, tante
volte questo avviene senza rendersi conto che ci dovuto a quello che si
fatto. Occorre pensare ai momenti,a cosa sifattoprimadi star bene, aquale
attivit sipostain essere,aqualeatteggiamento,aqualepensieroavutocheti
hafattostarebeneinmanieraduratura.
2) Quando vi sono situazionichenella vita ci rendonofelicidobbiamo identificarle.
Occorre quindi conoscersi, essere coscenti di s stessi, sapere cosa ci
rendefelici in modo che,sepercaso siamo infelici, sipuagirediconseguenza
efare quelle cose checi rendono felici in questomodoleventuale mancanzadi
felicitdiventacosunascelta.
Il valorefondamentaledi tuttoilcreatolalibert,lessereliberi.Lacostrizione,come
lamancanzadilibertdisceltanonproducemaifelicit.
Quandonoisiamoliberi,abbiamoraggiuntoilvalorepialto,perch?
Secondo Ges il valore pi alto laverit, a Pilato disse:iorendotestimonianza alla
veritperquestosonovenutoalmondo.
Loscopo di Ges eratestimoniarelaverit.Perchlalibertilvalorepialto?perch
laveritproducelalibert:Conosceretelaveritelaveritvirenderliberi.
In realt laverit nonquellascritta,laveritlultimachesiscopertoilnuovodeve
sempre sostituire il vecchio. Il nuovo non era semplicemente quello detto da Ges
mentreilvecchio quellosostenuto dairabbini:ilnuovolultimacosachesi scoperto,
ilvecchioquellachevieneprimaenonvapibene.
In questo modo seilibero di pensare,di evolvere, disviluppartie quindi tutto tornaela
verit ti rende realmente libero. La verit cambia sempre, bisogna lasciare sempre
3

indietro cio che si raggiunto. Dalla libert dipende tutta la positivit delluniverso.
Quando siamo liberi siamo felici anche se di solito siamo infelici: se linfelicit una
nostra scelta libera,significache ci volutoenonpercepitonegativamentedolore,
depressione e infelicit possono anche essere visti positivamente se voluti, sesonoil
fruttodiliberescelte.
Raccoltoesementedellafelicit,cosasignificano?
Quando mettiamo in atto delle cause di felicit, il 10% di queste cause vanno in
semente il contadino impiega il 90% del grano per fare la farina, il 10% lo usacome
sementeperilprossimoraccolto.
La semente il 10% delraccoltomaallostesso tempo il 100%,perchquesto10%
sarraccoltoal100%lannosuccessivo.
Il segreto della felicit, comesidetto,scoprirecosatirendefelicedopochehaifatto
lazionerichiesta,magarisenzacapirecheproprioquellochesifattocherendefelici
perpoirifarla:quellalasemente(tufaiunacosaequestapoitirendefelice).
Il 90% da macinare subito il segretodella felicit, ciole azionidafare per ottenere
immediatamente la felicit.Naturalmentese abbiamounasementecattiva,cio senel
raccolto precedente abbiamo avuto avuto cattivi semi, non possiamo avere il 100% di
felicit, ma ne avremo il 50%. Se la semente buona avremo invece il 100% della
felicit.
Comepossiamodominareilkarma?
Quando si ha un destino determinato in parte da epoche precedenti, questo non pu
esseremodificatoal100%conquellochesipufareadesso.
Ognuno hauna gamma limitata dipossibilit,le ipotesi migliori nonsonoraggiungibili,
per cui, in riferimento a queste, non si prova dispiacere nel non raggiungerle perch
sonoobiettivicoslontanichelapersona nonselipone(es.moltinonpotrannomaifare
lastronautamanonsenedispiacciono).
Vi sono inoltre cose peggiori che sono remote da raggiungere, che di fatto non ci
capiteranno mai e di conseguenza nonsi puesserefelicinel non incorrere inqueste
cose(es. non cisi preoccupa di cadere allinternodi un craterediunvulcanoaccesoe
nonsifeliciperquesto).
Le cose peggiorinon ti capiterannomai, le cose migliori nontiriguardano,ciascunodi
noi guarda quel pezzo dikarma chelo riguarda davicinoequello tutto fruibile:dalla
parte migliore alla partepeggioredelkarmafruibilecunadifferenzaenormeperchin
quella piccola parte fruibile (da una parte c il 100% di felicit e dallaltro il 100% di
infelicit)sipuagire:dominareilkarmasignificadominarequellochecispetta.
Vi sono MODIFICHE che possono essere fatte allinterno del KARMA e queste
modifichenellanostrapercezionecorrispondonoal100%didifferenza.
Comesifaacontrollareilkarmadominabile?
4

Lamaggiorparte dellepersonenon sa quali sonoglieffetti karmici, pertantonon ha la


minimaideadiqualisonoleconseguenzequandoponeinesserecerteazioni.
Ilkarmadivisoincompartistagni:
ilkarmafisicohaduecomparti:1)corporale2)economicofinanziario
Questiduecompartinonsimescolanomai,rimangonoseparati.
Poi c il karma emotivo, quello mentale e quello spirituale (per questultimo non ha
sensoparlaredikarmaconeffettinegativi,visonounicamenteeffettipositivi).
Questi aspetti non si possono mescolare: non possiamo mettere in atto una causa
economicofinanziariaeavereun effettoemotivo.Ilguadagnoeconomicononportaper
questo la felicit, i soldi appartengono alleterico, la gioia nel guadagnare o spendere
solditemporaneanel momentoincuilacosanuovanonserveononsiguardapi,si
sente nuovamente lesigenza di fare shopping e questo crea un circolo vizioso di
dipendenza. Si mette quindi in moto un comparto per ottenere un risultato di un altro
comparto, cos si sviluppa una dipendenza (spendere o guadagnare soldi per essere
felici sviluppa una dipendenza, perch non efficace, solamente temporanea e si
vuole sempre pi denaro). Bisogna mettere in atto cause corporali per avere risultati
corporali,cause economicheperrisultatieconomici, causeemotiveperrisultatiemotivi,
cause mentali per risultati mentali. Tra laltro, sapendo quali sono le cause che
produconocertieffetti,sipudeciderediprovocarleimmediatamente.
Ogni causa produce un effetto: sono leggi fisiche, semplicemente sono leggi non
ancorascoperte dalla fisicamoderna, ma nelmomento incuidiconoscono sipossono
governare.
Cosaproduceunazionefisica?
Seutileproducebenesserecosasiautileomenocomportalusodeldiscernimento.
Leazionidannoseproducono,invece,dolorecorporale.
Le azioni economiche inutili o dannoseproducono doloreeconomico,mentre leazioni
utiliebeneficheeconomicamenteproduconobenessereeconomico.
Dovestalaverit?
Lazionenon deve essere necessariamenterivoltaa s stessi,sevienefatta aunaltra
persona, avr comunque unritorno karmico positivo. Deve essere unazionecheporta
aunrisultatoutilesullapersona.
Considerando il lato emotivoastrale, se io sviluppo antipatie erecriminazioni,avr
comerisultatodispiaceriepene.
Comesifaadevitaredispiaceriepene?
Devocompensareilkarmaconlapositivitelasimpatia.
Se si riesce a provare simpatia per la cosa o la persona antipatica, sifar questose
non possibile far questo, si pu prendere la facolt volontaria dellattenzione e
spostare lattenzione dalla cosachestaantipaticaaunacosacompletamentedifferente
che sta simpatica o suscita simpatia. Certamente, se si sta provando unantipatia, la
5

cosamiglioredafaresmetterediprovarequestaemozionesenonsipusmettere,si
pu considerare unaltra cosa che invece simpatica e va a compensare quella
antipatica(necessarioconcentrarsisullecosepercuisiprovasimpatia).
Lintensit e la durata della simpatia determinano quante antipatie e recriminazioni
vengono eliminate.Se lasimpatia permane, questa creer ulteriore credito e siinizier
aprodurre gioia.Se siconsideraunicamentecosesimpaticheesesirifiutainteramente
tutto ci che sta antipatico, generer un credito che produrr gioia, in misura molto
grande. A volteoccorre estraniarsidallesituazioni negativeedantipatiche e pensarea
situazioni di gioia e simpatia. Le persone hanno perso labitudine di pensare a cose
simpatiche, immerse in una realt che evidenzia mediaticamente le negativit della
societ.
Quanto al latomentale, se io avanzo spessocritiche,questomododipensareprodurr
nella mia vita preoccupazioni e noia la mente assume una certaformapropensaalla
critica (forma mentis adatta a preoccuparsi). Se poi uso il potere psichico
inconsapevolmente, creo delle vere e proprie preoccupazioni che altrimenti non
sarebberoesistite.
La critica, ingiusta e negativa, consiste nel trovare ci che non va senza avere la
minima idea di come risolverlo,senzadi fatto procurareniente didavveroutile oppure
pretendere che la nostra soluzione non venga applicata quando in realt non
percorribile.
La critica senza proposta, quellache condannaebasta, come quella chesi fadavanti
allatvsemprenegativa.
Comesifaadevitaredicriticare?
Senon siriesce adevitaredicriticareunacosa,evitatedicontemplarlaper,selavete
gi contemplata, dobbiamo mettere in attolacontroffensiva,inquanto selacriticagi
avviata,questacomporterilnasceredinuovepreoccupazioni.
Se la critica mentale, le preoccupazioni arriveranno in forma mentale sotto forma di
pensieri,diqualcosadiproblematicochepotrconcretizzarsiinfuturo.
Se la critica verbale, la preoccupazione arriva con una causa esterna, perch la
parola energia eterica: se la critica stata espressa con parole, questa colpir nel
portafoglio. Se la critica non stata espressa con parole, allora arriveranno
preoccupazionimentaliedemotive.
Percompensarepreoccupazionienoie,cosadobbiamofare?
Pereliminarecauseedeffetti,sononecessariapprezzamentoeammirazione.
Supponiamo che io stia criticando qualcosa, ma nonriescoad apprezzarla, cosa devo
fare?
Devo smetteredi considerarequella cosa e cominciare a considerarneunaltracheper
me apprezzabile. Ricordiamo che i compartimenti del karma sono separati: si pu
esserericchiepienidipreoccupazioni,poverimafeliciecc..
6

Tutte le persone hanno degli obiettivi: chi non ce li ha apparentemente, in realt


vorrebbe conoscerli.Questiobiettivi sihanno,non perch interessano in s,maperun
solo e unico motivo:tuttiquantivoglionola felicit.Tutticercanodirealizzaregliobiettivi
convintidipoterottenerelafelicit.
Cosasuccedequandocerchiamodiottenerequestiobiettivi?
Se non siamo in grado di realizzarli, continueremo a provare dando la colpa
dellinfelicitalmancatoraggiungimentodidettiobiettivi.
Masequestiobiettivivengonoraggiunti?
Pu succedere che, nonostante siano stati raggiunti, essinon portino alla felicit,cos
chi si trova in questo stato rischia di arrivare alla disperazione, in quanto, nella loro
concezione personale, la felicit era subordinata al raggiungimento degli obiettivi: ho
avuto tutto,non mi mancaniente,horaggiuntoobiettividifficilmenterealizzabili,manon
sonofelice,ergolafelicitnonesiste,ilmondosolodolore.
In realt la felicit non si ottiene con il possesso di beni materiali e con il
raggiungimentodegliobiettivi.
Cosasuccedeselapersonaaspiraallafelicitattraversoildominiodirettodelkarma?
La persona diventa immediatamente felice, il quanto dipende dalla quantit di azioni
che mette in moto per produrre felicit attraverso apprezzamento, ammirazione,
simpatia, azioni utili. Si diventa felici indipendentemente da quellache lacondizione
oggettivadellapropriavita.
Colui che raggiunge la felicit in questo modo, come si comporter in relazione al
raggiungimentodegliobiettivi?
Mentre una persona che cerca la felicit attraverso il raggiungimento degli obiettivi
spinta dal bisogno di essere felice, chi gi felice va verso un obiettivo non per
bisogno, ma per una lucida valutazione della miglior posssibilit di riuscita, con una
logica mentale libera, con gli obiettivi che sono scelti in modo da essere ottimali,
facilmenteraggiungibiliedalmassimorisultato.
Una persona feliceraggiungei suoiobiettiviperchfelice,nongliservonoperessere
felice ma per ottenere risultati che possono essere apprezzati e aumentare
ulteriormente la felicit. La persona infelice meno forte fisicamente, mentalmentee
moralmente e quindi non ha nessuna possibilit di raggiungere i propri obiettivi. Le
persone felici raggiungono i loro obiettivi perch sonofelicienon viceversa.A volte si
confonde la causa con leffetto, il karma viene letto a rovescio dal punto di vista
dellabisso, invece con lafelicit sidiventa ispirati e siraggiunge lideale( sifelici, si
raggiungono ipropri obiettiviequestofaschevengaraggiunto loscopodellesistenza,
concretizzandoerealizzandolideale).
Nel frattempo alcune abitudini negative, eventi dannosi che nel tempo erano soliti
accadere,vannoviadasoli.
7

Lunico libro che ha parlato di questo era stato stampato una ventina di anni fa, una
voltaesauritala prima stampadivenneintrovabile. Di recente stato ristampatoinuna
nuova versione che non fa differenza fra karma corporale e finanziario, dal titolo La
felicit per voi ora diJosef Pang Wai, consigliato a studenti edipendentipubblicidalle
autorit governative cinesi. Lautore in questione ha dedicato la sua esistenza a
scoprireilsegretodellafeliciteilsuopensieroinsintesi:
provareammirazione
coltivareapprezzamentoeammirazione
noadantipatia,recriminazioniecritiche.

QualisonoisegretidellaGIOIAedelPIACERE?
CosafareperprovarePIACEREEGIOIA?
Occorre scoprire cosa ci produce gioia mentre facciamo una certa cosa, occorre
identificarlamentrelafacciamo.Questoilpercorsodaseguire:
1. SCOPRI COSATIDA GIOIAMENTRE LO FAI:cisonocosechenormalmente
nonci decidiamo a fare, a voltesiamorestiinelfarecertecosechepoiunavolta
fatte ci regalano gioia. Ci sono cose che danno gioia quando le si fanno o
quando si pensadi farle,oppure possonoesservicose che nonsi desiderafare
ma che, una volta fatte, ci portano la gioia. Ci possono anche essere azioni
desiderate che una volta eseguite non conducono alla gioia, es: desidero di
abbuffarmi di dolci, ma poi sono depresso quando mi abbuffo. La gioia nonva
confusa con il piacere e il desiderare una cosa. Quali sono quelle cose che,
mentre le facciamo, ci ricaricano, ci danno energia positivaegioia? Es: stare a
contatto con gli animali in quanto lenergia emotivoastrale del mammifero si
riversasulluomo
2. FALLO TUTTELE VOLTECHE PUOIPERUNPODITEMPO,POIASTIENITI
FINO A PROVARE DISAGIO PER LASTINENZA, E POI RICOMINCIA DA
CAPO:Se lacosa che cidgioialasifacostantementeeripetutamente,questa
smette di dare gioia perch laricarica astrale ha unlimite,raggiuntoilqualenon
siricarica pi,mentrela gioia siprovaquando la si ricarica. Quindi sesempre
caricanon si riescepiaprovaregioiaconquellaattivitoccorrefarlascaricare,
astenersidallattivitche produce gioia finoal desiderarla tantoeaquelpuntosi
ricomincia.

QUALEILSEGRETODELPIACERE?
E legato a desideri che non sono desideri, inrealtsonobisogni.Mangiare e dormire
non sono desideri ma bisogni. Siamo nella sfera fisica, questa la sfera del piacere
occorre distinguere i bisogni dai desideri i bisogni devono essere soddisfatti
8

regolarmente ma moderatamente. Lattivit che soddisfa i bisogni fisici deve essere


fattamoderatamenteeregolarmente.
Moderatamente significa fino al punto di non danneggiarsi, deve essere un qualcosa
che soddisfa ma che non satolla, basta soddisfare il bisogno altrimenti si cade
nelleccesso.

QUALEILSEGRETODELSUCCESSO?
Innanzituttoilsuccessonongeneraperforzalafelicit,nlagioia,nilpiacere.
Significa avere ci chesi desideraavere,ancheseavoltequestopuportareinfelicit
lidealeaverecicheciserve.
Il successo che d un contributo alla gioia quello necessario, non il successo
apparentemente desiderato, in quanto questo a volte non neppure il nostro ma
quellodettatodallasocietodallapubblicitchecicondiziona.
Comesifaadaverequellochevogliamo?
Questorichiedepilavorodeglialtriperchdeveprodurreunrisultato.
Occorrepredisporreuncartelloincasaerispondere:
1) INDIVIDUA CIO CHE VUOI, I RISULTATI A CUI VUOI ARRIVARE (cosa
desideri, cosa ti interessa,cosa vuoi, ma necessariorispondere questosenza
lasciarsi trasportare dagli eventi. Senza una risposta a queste domande nonsi
potr mai avere alcun successo) Se si desidera una cosa, quella arriver
indipendentemente dal fatto che potevate permettervela o meno: occorre
identificare il bisogno, la necessit, mettere a fuoco cosa serve, capire quanto
serve (non cosa piacerebbe), possiamo parlare di soldi ma anche di beni ecc.
Lunicomodoperaveremoltoconsiderarequelmoltocomenecessario.

2) TROVA QUALCUNO CHE HA RAGGIUNTO I RISULTATI A CUI TU ASPIRI,


CHEDESIDERIOTTENERE.

3) EMULA I PASSI DI QUEL QUALCUNO CHE HA RAGGIUNTO I RISULTATI


CHE VUOI OTTENERE. Emulai passiche ha compiuto:informati in tutti imodi
sullasuastoria, cerca discoprireveramente cosa ha fatto,le azioniintraprese,i
passi compiuti. In sintesi occorre rispondere alle seguenti domande: Cosa ha
fattoinconcreto?Qualipassihafattoperdiventarecos?

Non hai quello che vorresti perch scegli di nonaverlosesai quelloche si devefare
puoi ottenerlo e sei libero di ottenere e soddisfare i tuoi bisogni, ma il bisogno deve
essererealmentevissutocometale.
9

A volte nel capire i piani seguiti da chi ha ottenuto quel risultato aspirato, ci si pu
accorgerecheinrealtquelrisultatononeravolutoequindisipuancherinunciare
inquestocasosifaunasceltadilibert,deltipovorreimatroppofaticosoerinuncio.

10