Sei sulla pagina 1di 10

4.

14 L’uomo e il suo ambiente

L’aria, l’acqua, il cibo, la luce e il calore sono elementi di cui la nuova scienza si
serve come metodi per risolvere le questioni essenziali della vita. Chi comprende le
proprietà e le applicazioni di questi elementi può ritrovare la propria salute in soli
cinque minuti.
Voi vivete nella Natura ma non siete in grado di beneficiarne. Perché? Non ne
conoscete le leggi. Se volete entrare in armonia con essa e giovarvi delle sue ricchezze,
iniziate con l’imparare il suo linguaggio. Se volete accostarvi al linguaggio della
Natura dovete studiare le forme dei corpi, il loro contenuto e il loro senso. Ogni essere
umano usufruisce delle ricchezze della Natura secondo il proprio grado evolutivo.
L’uomo deve vivere secondo le leggi della Natura, e se non le osserva di sua volontà,
la Natura lo costringerà con la forza a metterle in pratica.
Vi sono tre fonti attraverso cui il mondo divino esercita la propria influenza su di noi:
attraverso il cibo che proviene dal regno vegetale, attraverso l’aria – in cui rientrano la
luce, il calore, il magnetismo e l’elettricità – e attraverso i pensieri e i sentimenti. Sono
questi, dunque, i tre flussi più importanti che provengono ininterrottamente dal mondo
divino. Se interrompete uno qualsiasi di questi flussi vi ritroverete in un profondo
conflitto. L’essere umano, dunque, può ricevere il Divino attraverso il cibo, la luce, il
calore, l’elettricità, il magnetismo e, infine, anche attraverso tutte le altre forze che
agiscono nella Natura. Egli può accogliere in sé il Divino anche attraverso il pensiero
più elevato e puro.
Un’enorme energia è racchiusa nelle pietre, nei mari, nel Cosmo, ma l’essere umano
non è ancora riuscito a sfruttare fino in fondo le possibilità del proprio cervello né a
utilizzare queste straordinarie fonti di energia. Quando si parla di vita sana, normale,
ci si riferisce al corretto utilizzo delle energie del mondo esterno, della Natura
intelligente.
Se nell’essere umano si blocca l’apparato digerente, succede la stessa cosa al sistema
respiratorio e il respiro diventa veloce e irregolare; ecco perché entrambi devono essere
tenuti in buone condizioni. In senso ampio, per nutrizione si intende un processo in cui
si ricevono le forze viventi della Natura. Esse vengono assorbite attraverso il cibo,
l’aria, l’acqua, la luce, il calore e, infine, attraverso il pensiero vivente. La persona
ragionevole sa in che modo estrarre le forze viventi da questi intermediari. Chi conosce
il carbonio, le sue proprietà e i suoi legami può estrarne la vita in ogni momento.
Non dovete pensare che sia facile gestire le forze che agiscono nella Natura e in ogni
essere vivente. Il contatto con una persona le cui energie siano opposte alle vostre
turberà il vostro benessere e in seguito dovrà passare un po’ di tempo prima che
riusciate a gestire quelle energie. Ad esempio, non è indifferente che tipo di persona
cucirà i vostri abiti: dovete scegliere un sarto le cui energie siano affini alle vostre. In
altre parole, dovete cercare l’amicizia di persone con cui vi sentite in armonia e dovete
avvalervi dell’opera di persone con le quali vi è accordo e unità. In questo senso gli
uccelli hanno risolto il problema: per superare le difficoltà della vita hanno sviluppato
l’arte di cucirе, colorare e sistemare i propri abiti da soli. L’essere umano, invece, deve
fare attenzione nello scegliere il proprio sarto, il proprio cuoco e anche i libri che
leggerà. Non è indifferente l’autore che scegliete: è bene che leggiate libri di autori che
si accordino bene con la vostra scala musicale, mentre è indifferente che si tratti di libri
scientifici o di letteratura.
Quando il cervello assorbe ogni energia, l’essere umano diventa rozzo nei sentimenti.
Per non precludersi la possibilità di sviluppare sia il proprio cervello sia il proprio
cuore, egli deve distribuire correttamente le energie nel proprio organismo. Un buon
padrone distribuisce i propri beni in modo equo fra tutti i servitori. Dunque l’uomo
ragionevole distribuisce equamente le proprie energie fra tutti gli organi. Egli invia a
ogni cellula la quantità di energia che le è necessaria. Alcuni comprendono in modo
distorto la funzione dello stomaco e dicono che la pancia vada eliminata. No, lo
stomaco ha una sua importante funzione! Senza stomaco la vita fisica è impossibile.
Lo stomaco e la pancia sono due cose diverse. Con il termine pancia ci riferiamo ai
desideri insaziabili dell’uomo. Quando si tratta di questi desideri l’uomo deve
autoeducarsi, ma non deve in nessun modo forzare il proprio stomaco. In qualità di
allievi dovete studiare le forze del vostro organismo per poter agire su voi stessi in
modo ragionevole. Allo stesso tempo dovete conoscere il linguaggio delle cellule di
cui sono composti i vostri organi e dovete comunicare con esse. Più una persona è
intelligente e altamente sviluppata, più le sue cellule sono intelligenti. Sappiate che
l’essere umano non può pensare, sentire e agire in modo arbitrario. Ogni disarmonia
nei suoi pensieri, nei suoi sentimenti e nelle sue azioni si riflette anche sulle cellule e
di conseguenza sullo stato di tutto l’organismo. Egli deve conformarsi al bene del
proprio organismo: se non pensa al bene del proprio corpo, neanche il corpo penserà al
suo bene. Egli non deve stancare eccessivamente il proprio organismo, ma neanche
tenerlo in una completa inattività: deve lavorare, riposare e mangiare con moderazione.
Quando osserva il lavoro delle proprie cellule, l’essere umano constata che fra di loro
ci sono chimici, scienziati e professori che conducono i propri esperimenti ed eseguono
una serie di complesse reazioni chimiche che egli non è in grado di produrre nei suoi
laboratori. Nonostante ciò l’essere umano pensa di conoscere il proprio organismo o
quello di chi si trova a un livello più basso rispetto a lui.
Se volete dimenticare alcune cose dovete introdurre in voi il colore nero e indossare
abiti neri; se invece volete ricordarle, allora indossate abiti bianchi.
Tutti quelli che sono impegnati mentalmente possiedono un’energia in eccesso, e se
non la trasformano attraverso il lavoro fisico si procureranno gravi danni; quelli che
svolgono lavori fisici, invece, soffrono spesso di eccessiva stanchezza, che produce
danni di tipo diverso. Noi non siamo né per la fatica eccessiva né per l’inattività.
Quando siete molto vicini fra voi le vostre aure si sovrappongono, e così, anziché
aiutarvi, vi ostacolate l’uno con l’altro. Quando sedete, fra voi ci dev’essere una
distanza di almeno un metro, affinché ciascuno non entri nell’aura dell’altro. È
sufficiente che il vostro corpo spirituale sporga di due o tre millimetri rispetto a voi
perché ciò vi sia insopportabile: esso è sensibile e percepisce le vibrazioni opposte.
Oltre al cattivo odore che il corpo umano emette quando suda, l’uomo influenza gli
altri con un’altra emanazione, una materia impura che voi non vedete, e pertanto dite:
«Non riesco a capire perché, ma non posso sopportare quella persona»; si tratta di
un’influenza negativa. A volte qualcosa di spiacevole fuoriesce dagli occhi.
Dio ha stabilito la distanza minima da osservare nell’avvicinarsi gli uni agli altri, e la
misura di questa distanza è il braccio. Distendete il braccio per dare la mano a
qualcuno, e l’altra persona faccia la stessa cosa: in tal modo vi troverete in una
situazione naturale. Non bisogna tirare verso di sé o stringere forte le mani. Stringete
leggermente e tenetevi per un po’ le mani; i pollici devono essere sempre rivolti verso
l’alto, mai piegati verso il basso, il braccio deve essere disteso, non piegato, e dovete
prendere tutto il polso, non solo alcune dita. C’è perfino chi, dando la mano, porge
solamente una o due dita; questo è molto sgradevole: o vi date la mano, oppure no.
Potete anche soltanto alzare la mano in segno di saluto, e in questo caso il braccio sarà
piegato all’altezza del gomito, mentre il palmo – con le dita unite fra loro – sarà
completamente rivolto verso il vostro amico. Se incontrate qualcuno dalle vibrazioni
dense, magnetiche ed elettriche, costui vi riempirà di fango; non potrete liberarvi
facilmente da quel fango, e magari inizierà a farvi male la testa.
Vi sono persone che possono farvi del male anche solo guardandole: si tratta di
attacchi spirituali. È per questo che dovete studiare le forze che agiscono fuori e dentro
di voi, mentre al momento voi ne studiate soltanto gli effetti. Se una persona vi risulta
sgradevole, questo è soltanto un effetto. Tenetevi almeno a un metro di distanza gli uni
dagli altri, non avvicinatevi molto: ormai vi ho detto questa regola molte volte,
osservatela!
Le donne invecchiano a causa del tanto amore, i loro denti cadono a causa del tanto
amore, i loro occhi si indeboliscono a causa del tanto amore: a causa dell’amore
incompreso, naturalmente. La donna non deve attendere e cercare l’amore degli altri:
è essa stessa una sorgente da cui deve sgorgare l’amore; la donna deve amare, non c’è
motivo per cui debba aspettare di essere amata.
Le alte vette sono centri dinamici e rappresentano una riserva di forze che in futuro
verrà utilizzata. Le vette montane sono collegate al centro del Sole e allo stesso tempo
sono come pompe che assorbono tutte le impurità. Ad esempio, se siete mal disposti e
salite sulla cima di una montagna, il vostro malessere scomparirà e tornerete a sentirvi
rinvigoriti e rinnovati. Nelle valli ci si sente indisposti, oppressi, tesi, mentre quando
si sale sulle montagne i malesseri scompaiono. È bene che dal 14 gennaio al 14 giugno
facciate escursioni ogni volta che ne avete la possibilità, poiché in questo periodo la
Natura è massimamente satura di prana vitale. La forza dell’essere umano non risiede
soltanto nel nutrimento fisico: per essere forte egli deve sapere come utilizzare l’aria
che respira e come indirizzarla verso tutte le cellule dei polmoni affinché la
respirazione si svolga correttamente. Per essere forte egli deve sapere come regolare le
correnti del proprio sistema nervoso simpatico, soprattutto quelle del plesso solare e
del cervelletto. Per essere forte egli deve sapere come regolare le energie del proprio
stomaco. Alla fine, quando governerà i polmoni, il sistema nervoso simpatico e lo
stomaco, egli inizierà a studiare il cervello, cioè l’autentico essere umano.
La donna deve essere maggiormente forte nel mondo astrale, mentre l’uomo deve
essere maggiormente forte nel mondo mentale. Quando una donna si innamora di un
uomo dovrebbe sentire come se – dopo essersi riscaldata fino a una temperatura di 45°
– dal quell’uomo provenisse un fresco piacevole verso di lei. Con il calore della donna
tutto cresce e si sviluppa, mentre per la comprensione e la realizzazione dell’amore si
richiede freschezza, grazie alla quale i frutti non si guastano. Molti ideali si deteriorano
poiché l’amore delle donne non possiede quelle vibrazioni, quel calore necessario,
mentre l’amore degli uomini non possiede quella indispensabile freschezza. Quando
parlo dell’uomo e della donna mi riferisco a un’unica persona.
Se qualcuno si ammala a causa delle pene d’amore, dal momento che il centro
dell’amore si trova nella parte posteriore del cervello, a causa di quell’amore si alzerà
la temperatura corporea. Perché ci si ammala? Perché si pensa alla propria amata o al
proprio amato e li si vuole avere sempre vicini. La Natura non permette mai che vi
appropriate di ciò che vi ha dato. Essa vi dà qualcosa perché la utilizziate, non per
impossessarvene, e se ciò accade essa si oppone sempre. Se volete impadronirvi di ciò
che essa vi ha dato vi procurerete uno stato patologico.
Avete il diritto di amare, ma non quello di possedere. Avete il diritto di mangiare, ma
non quello di farlo in eccesso. Avete il diritto di piangere, ma non quello di urlare, di
agitarvi, di sfibrarvi: dovete piangere sommessamente.
A qualcuno scorrono le lacrime, e dopo aver pianto un po’ costui si sentirà alleggerito;
qualcun altro, invece, urla affinché lo sentano a chilometri di distanza: questo è un
cattivo modo di piangere. Dio ama i cuori silenziosi, sommessi, affranti. Io mi rallegro
quando qualcuno piange, ma non è bene piangere per più di dieci minuti. L’unico
giorno in cui non è permesso piangere è il sabato. La domenica è un giorno libero,
quindi potete piangere. Nel giorno del Signore non ci siano pianti! Durante il sabato,
dalla mattina alla sera, dovete essere gioiosi e allegri; lavorerete per il Signore e non
piangerete, ma ringrazierete soltanto. Qualcuno dice: «Come posso essere allegro in
questa miseria?». Vi rallegrerete anche della miseria.
La vita è normale e sana quando in un dato organismo le energie vengono spese
correttamente e quando le energie provenienti dal mondo esterno – dalla Natura
intelligente – vengono assorbite correttamente.
Nell’essere umano vi è qualcosa che è incline a peccare, e per questo la Natura ha
conferito alla materia la capacità di trasformarsi. Gli studiosi sostengono che il corpo
umano si rigenera ogni sette anni: il tessuto osseo, quello muscolare, quello nervoso e
quello cerebrale si rinnovano ogni sette anni. Altri invece dicono che l’essere umano
può rinnovarsi in tre mesi: questo dipende dai suoi pensieri e sentimenti. È sufficiente
compiere qualche crimine perché la materia del corpo si macchi. Affinché l’essere
umano possa rigenerare il proprio corpo gli si richiede di vivere in modo puro, come
una sorgente che ininterrottamente zampilla e purifica ogni cosa.
Se in un individuo il baricentro del cervello è situato verso la parte posteriore della
testa, allora la sua esistenza diventerà pesante; per alleggerirla egli deve spostare le
correnti dalla parte posteriore a quella anteriore del cervello, e così facendo
modificherà i propri stati.
A volte nell’organismo la corrente elettrica e quella magnetica si muovono
perpendicolarmente rispetto alla colonna vertebrale e ciò produce una forte scossa nel
cervello. Questo si nota nelle persone che camminando battono i talloni a terra, e così
facendo deformano i tacchi delle proprie scarpe. Non permettete che il vostro corpo si
ingobbisca in alcun modo, poiché questo interromperebbe il flusso delle energie che
vanno dal sistema nervoso simpatico al sistema nervoso centrale.
Alcuni possono affermare di non aver bisogno di conoscenze di astronomia, biologia,
fisica, chimica, matematica, psicologia e così via. No, tutte le scienze sono per voi
necessarie. Dovete studiare tutte le scienze, anche l’elettricità e il magnetismo, poiché
si tratta di forze che agiscono nell’organismo.
Se a partire dalla metà di maggio, per tutto il mese di giugno e fino alla metà di luglio
lavoraste nel vostro giardino tutte le mattine – prima del sorgere del sole – anche solo
per mezz’ora, potreste mantenervi in salute; in quel periodo vi è un’energia terrestre
che dall’emisfero sud va verso l’emisfero nord, effettua un giro completo e poi torna
nuovamente verso l’emisfero sud: la crescita, la fioritura, la creazione delle forme e dei
frutti dipendono da quell’energia. Tutte le persone soffrono a causa di una carenza di
tale energia poiché non vogliono mantenere un contatto la terra, mentre uno scambio
fra l’essere umano e la terra è necessario. Le impurità, il fango e le erbacce devono
scendere dal vostro organismo verso il basso, verso la terra, affinché verso di voi
possano risalire forze nuove.
Le persone oggi hanno bisogno di una nuova comprensione delle cose grazie alla
quale possano riorganizzare il proprio cervello, i polmoni, lo stomaco e anche il sistema
muscolare. Finché non avrà riorganizzato i propri organi, l’essere umano non potrà
ricevere correttamente la luce che proviene dal Sole. Più energia solare assorbite,
maggiori saranno la dolcezza e il magnetismo che si svilupperanno in voi, e così, in
qualsiasi casa entriate, tutti vi vorranno bene.
Se volete che il vostro cuore sia sano, tenete in ordine il vostro cervello, attraverso cui
passano le correnti elettriche della Natura, e il vostro plesso solare, attraverso cui
passano le correnti magnetiche.
I raggi solari mattutini sono i più benefici per l’essere umano. Nel Sole vi è un grande
trasformatore che invia energia su tutta la Terra, ma vi è anche un trasformatore
specifico per ogni persona che vive sulla Terra: ognuno riceve luce ed energia che
vengono inviate specialmente a lui, e a sua volta possiede un trasformatore in grado di
ricevere quella particolare luce che gli viene inviata.
Più in una casa le finestre sono grandi e vengono aperte spesso, più le persone sono
in salute. Le finestre delle vostre case devono essere ampie affinché la luce vi entri in
abbondanza. Esponetevi ai raggi del Sole per legarvi a Dio.
Se volete essere in salute e svilupparvi regolarmente dal punto di vista fisico e
spirituale, prestate attenzione alle condizioni dei vostri capillari, affinché possano
restringersi e dilatarsi correttamente; a tal fine non bevete mai acqua fredda o
ghiacciata. Se bevete acqua fredda i capillari della gola e dello stomaco si restringono
eccessivamente e danno origine a una serie di stati patologici. Non respirate mai
attraverso la bocca, poiché i capillari dei polmoni si restringono; prendete l’aria
attraverso il naso, così può essere purificata e riscaldata. È pericoloso per l’essere
umano che i capillari si dilatino più del necessario senza potersi restringere, ma è
pericoloso anche quando essi si restringono più del necessario senza potersi dilatare.
Bevete sempre acqua calda, oppure, se l’acqua è fredda, bevete lentamente e con la
coscienza vigile. Mangiate il cibo che amate. Dormite in una stanza che amate. Quando
al mattino vi alzate dal letto, scendete sempre dal lato destro. Dormite sempre sul fianco
destro, con la testa rivolta a nord oppure a est.
Non gettate mai in luoghi impuri l’acqua con la quale vi siete lavati il viso. Questo
farebbe bene ai luoghi impuri, ma non farebbe bene a voi. Gettate quell’acqua ai fiori,
agli alberi, ma in nessun caso dove c’è passaggio di gente o in luoghi impuri. Seguite
questa regola senza chiedere il perché, e otterrete un miglioramento.
L’acqua che bevete non deve essere calcarea: l’acqua dura lascia molti residui.
Nei programmi di tutti i sistemi religiosi si raccomanda la coltivazione delle piante
come metodo di lavoro. Grazie alle piante l’essere umano si cura, e coltivandole impara
a conoscere la loro forza magica. Ognuno deve avere nel proprio giardino qualche
aiuola con aglio, cipolle e prezzemolo, da coltivare con cura e amore. Non dovete
evitare il lavoro con la terra. Ogni pianta e ogni frutto di cui l’essere umano si occupa
gli trasmettono le proprie qualità. È bene che coltiviate un ficus, che non è una pianta
da frutto, ma dona qualcosa di sé. Chi vuole arricchirsi coltivi un ficus, che porta
tranquillità e benessere, ed è adatto alle persone colte. Se volete diventare attivi ed
energici coltivate ciliegie, soprattutto quelle rosse; se invece volete rinforzare la vostra
fede coltivate prugne blu. Grazie alle piante potete curarvi, poiché possiedono una
forza magica. Oggi, in particolare, come rimedio curativo viene indicato l’aglio.
Al mattino l’energia solare rappresenta l’amore materno, mentre durante il
pomeriggio, quando il sole ha oltrepassato la linea meridiana, l’energia si corrompe e
diventa sfavorevole, e questo accade ancor più al tramonto e la sera.
Quando vi sentite indisposti non toccatevi le sopracciglia: farlo è un atto sacro, poiché
le sopracciglia sono la frontiera fra il mondo astrale e quello divino.
Durante l’estate dovete camminare scalzi, in particolare all’inizio del mese di maggio,
affinché i vostri piedi possano essere in contatto col suolo e l’elettricità e il magnetismo
terrestri possano attraversarvi. Chi di voi non è abituato a camminare scalzo deve farlo
soltanto per una o due ore, dopo che il Sole è sorto; questo fa bene. Consiglierei sia
agli uomini sia alle donne di uscire scalzi quando sorge il sole, ma fuori dalle città, in
qualche bel posto. È bene che di tanto in tanto l’essere umano stia scalzo, poiché
attraverso i piedi – che sono come antenne – egli entra in contatto con la Terra. Tra le
sue energie e quelle della Terra avviene uno scambio corretto. Tuttavia durante alcune
ore del giorno e durante alcuni giorni e ore dell’anno questo scambio non è necessario.
Dunque vi sono giorni e ore durante i quali l’uomo può camminare a piedi nudi, ma
anche giorni e ore in cui non gli è permesso in nessuna maniera di farlo.
Dal modo in cui state seduti dipende il vostro futuro. Voi sedete cambiando
continuamente posizione, postura, accavallate la gamba sinistra su quella destra e
viceversa, vi girate in continuazione, piegate la colonna vertebrale. Questa a voi sembra
una cosa di poco conto, ma io vi dico che è molto importante come ci si siede, come ci
si muove e come ci si alza e ci si mette in movimento. Si può stabilire il carattere di
una persona dalla maniera in cui sta seduta.
L’oro mantiene l’organismo in salute ed è un buon conduttore del calore e
dell’elettricità; dunque anche l’oro organico che si trova nel sangue umano è un
conduttore delle energie presenti in Natura. L’organismo ha bisogno di vari elementi e
non soltanto di oro. Quest’ultimo è portatore delle energie vive della Natura, mentre
l’argento purifica l’organismo dalle sostanze inutili che si trovano al suo interno; il
ferro, invece, rinforza l’organismo, ma se una persona fornisce al proprio corpo più
ferro del necessario inizia a diventare rude. Ogni elemento svolge la propria funzione
nell’organismo umano, ma solo se viene utilizzato in una certa quantità.
Le pietre preziose sono portatrici di energie creative ascendenti e fungono da
trasformatori naturali, perciò si raccomanda di portarle con sé come mezzi di
protezione dalle influenze nocive e come trasformatori dei desideri inferiori.