Sei sulla pagina 1di 38

MANUALE DI ISTRUZIONI DELL’USUARIO PER

LA CALDAIA HIDRO COPPER, ENCASTRABLE


HIDRO COPPER Y CANTINA COPPER.

Funzionamento, installazione e mantenimento.


MANUALE RAPIDO DI MESSA IN FUNZIONAMENTO.
La prima cosa che dobbiamo fare é collegare la nostra stufa alla rete elettrica.
Nel display osserveremo una sequenza di accensione nel quale ci verrá indicato il modello della
stufa, la versione del software assieme alla sua ultima data di revisione.
A continuazione riempite la tramoggia di combustibile con pellets e chiudete lo sportello.
Una volta realizzate queste operazioni dobbiamo assicurarci che il focolare della stufa non abbia
nessun oggetto che possa impedire la combustione, cioé solo deve esserci il cestello perforato.
Assicuriamoci che la porta di vetro sia perfettamente chiusa in modo da assicurare un perfetto
funzionamento.
Una volta realizzate queste operazioni passiamo ad accendere la nostra stufa. Durante la `prima
accensione dobbiamo aprire le finestre della stanza giá che la stufa emanará un leggero odore di vernice.
Per accendere la stufa dobbiamo premere il bottone di accensione ( ) una volta premuto questo
bottone la stufa si accenderá automaticamente.
Il processo di accensione e spegnimento passa attraverso varie fasi, accensione, preriscaldamento e
normale funzionamento. L’accensione é il passo in cui otteniamo la fiamma iniziale. Il preriscaldamento é
un processo totalmente automatico nel quale la stufa cercherá il livello minimo di temperatura. Per ultimo
il funzionamento normale che é il passo nel quale la stufa si troverá pronta per dare la temperatura che noi
le abbiamo indicato.
Per aumentare o diminuire il calore premiamo i pulsante di aumento o diminuzione del combustibile
( ).
Per spegnere la stufa dobbiamo premere il pulsante di spegnimento ( ) non dobbiamo mai
staccare la corrente alla stufa.
La programmazione la realizziamo con il pulsante del Menú (vedere l’appartato di programmazione
nel manuale di istruzioni).
In ogni caso e solo dopo queste brevi spiegazioni é raccomandabile leggere attentamente il manuale di
istruzioni per l’istallazione e il funzionamento per evitare possibili guasti nell’istallazione e nell’uso.

1
ÍNDICE.

1.-LEI TENGA IN CONTO CHE... Pàgina 3


2.-AVVERTENZE E RACCOMANDAZIONI. Pàgina 3
3.-QUALITÁ DEL COMBUSTIBILE. Pàgina 3
4.-INSTALLAZIONE. Pàgina 3-8
5.-FUNZIONAMENTO. Pàgina 8-9
6.-ACCENSIONE. Pàgina 9-10
7.-SPEGNIMENTO. Pàgina 10-11
8.-MENÚ 1, SELEZIONE DELLA LINGUA, REGOLAZIONE
DELL’ORA DELL’OROLOGIO E DEI PROGRAMMI Pàgina 11-14
9.-MENÚ, VISIONE DEI DATI. Pàgina 14-15
10.-MENÚ 3, SERVIZIO TECNICO. Pàgina 15-16
11.-PULIZIA E MANTENIMENTO. Pàgina16-21
12.-PROBLEMI E RACCOMANDAZIONI. Pàgina 21-23
13.-GARANZIA Pàgina 24
14.-FRAZIONAMENTO DELLA STUFA. Pàgina 25
15.-PARTI DELLA STUFA. Pàgina 26
16.-PARTI DELL´INSERTO Pàgina 27
17.-MISURE DELL´INSERTO. Pàgina 28
18.-FRAZIONAMENTO DELLA CANTINA Pàgina 29
19.-PARTI DELLA CANTINA Pàgina 30
20.- SCHEMA ELETTRICO. Pàgina 31
21.- SCHEMA ELETTRICO, DESCRIZIONE. Pàgina 32
22.-MISURE DELLA STUFA. Pàgina 33
23.-MISURE DELL´INSERTO. Pàgina 34
24.-MISURE DELLA CANTINA. Pàgina 35

Venerdí 24 Febbraio 2006


2
1. LEI TENGA IN CONTO CHE….
La sua stufa é disegnata per bruciare legna riciclata e pressata (pellets di 6 mm di diametro).
Per prevenire la possibilità di incidenti si deve realizzare una corretta installazione seguendo le istruzioni che
vengono riportate in questo manuale. Il suo distribuitore Ecoforest sarà disposto ad aiutarla e a fornirle
informazioni rispetto a codici, regole di montaggio e norme di installazione della sua zona.
Il sistema di eliminazione dei gas di combustione della stufa funziona per depressione nella camera di
combustione, per questo e imprescindibile che detto sistema stia ermeticamente sigillato, essendo raccomandabile
una revisione periodica al fine di assicurare una corretta entrata dell’aria.
È consigliabile pulire la via di fuoriuscita dei gas ogni semestrre o dopo 1 tonnellata di combustibile. Per
prevenire la possibilità di un funzionamento difettuoso, è imprescindibile installare la fuoriuscita dei gas in
verticale utilizzando una “T” e almeno 1,5 metri di tubo in verticale.
La presa elettrica a terra dovrá collegarsi a 220 V-50 Hz. Controlli che il cavo di alimentazione non rimanga
sotto la stufa, né si aprossimi a zone calde dell’apparato, né tocchi superfici taglienti che possano deteriorarlo.
Quando la stufa si installa in una roullotte, la presa elettrica a terra deve collegarsi a una parte metallica nel
suolo, collegata perfettamente alla carrozzeria. Si assicuri che la struttura della roullotte sorregga il peso della stufa.
Verifichi quando il tubo di emissione dei gas passa attraverso pareti e tetto, che non rimanga in contatto con
nessun materiale infiammabile al fine di evitare qualsiasi pericolo di incendio.
Dovuto all’impossibilità di un controllo diretto sulla installazione della sua stufa, Ecoforest non
garantizza né si assume eventuali responsabilità che potrebbero sorgere da danni procedenti da un mal uso o
una cattiva installazione.

2. AVVERTENZE E RACCOMANDAZIONI.
2.1. Assicurare alla stufa un posizione stabile per evitare movimenti non desiderati.
2.2. Non utilizzi mai per accendere la sua stufa, benzina, combustibile per lanterne, cherosene, nè nessun liquido
della stessa natura. Mantenga questi tipi di combustibili lontani dalla stufa.
2.3. Non cerchi di accendere la stufa quando si trova con il vetro rotto.
2.4. Assicurarsi che la porta di vetro della camera di combustione e del cassetto deposito cenere siano chiusi bene
durante il funzionamento dell’apparato, verificare anche le griglie di pulizia.
2.5. Non sovraccarichi la stufa , un continuo sforzo di calore può originare un invecchiamento prematuro e
provocare che la verniciatura si deteriori, (è consigliabile che la fuoriuscita dei gas non superi i 250 ºC).

3. QUALITÀ DEL COMBUSTIBILE.


La sua stufa funziona con legna riciclata e pressata (pellets) di 6 mm di diametro. Nel mercato esistono molte
marche di pellets di qualità molto differenti, per questo è importante scegliere quelli che non contengano
impurezze.
L’Associazione della Legna Pressata (APEI) ha stabilito uno standard di qualità per i fabbricanti di questo
tipo di combustibile. Utilizzi pellets di buona qualità, il suo distribuitore potrà consigliarle uno adeguato.
Il rendimento della sua stufa puó variare a seconda del tipo di pellets che utilizza.
Ecoforest nel non disporre di nessun tipo di controllo sulla qualità dei pellets che Lei utilizza, non può
garantire il completo rendimento della sua stufa. Le raccomandiamo di utilizzare il nostro pellets che è omologato
secondo la norma DIN 51731:1996-10 e riconoscibile per il distintivo Ecoforest che si trova impresso nei sacchi di
15 Kg .

4. INSTALLAZIONE.
PER SVOLGERE LA STUFA DALLA SUA IMPALCATURA

4.1. Tagliare la cinta con delle forbici o un coltello e ritirate la scatola di cartone.
4.2. Levate la stufa dall’impalcatura.

DISPOSIZIONI PER LA FUORIUSCITA DEI GAS

4.3. La fuoriuscita dei gas deve stare in una zona ventilata, non puó stare in zone chiuse o semi-chiuse, come
garages, anditi, all’interno di camere d’aria nelle pareti della casa o zone dove si possono concentrare i gas.

3
4.4. Le superfici della stufa possono raggiungere temperature sufficenti per provocare ustioni, raccomandiamo
che utilizzi qualche tipo di protezione non infiammabile per evitare ustioni nei bambini o anziani.
La parte terminale del tubo di fuoriuscita dei gas deve rimanere ad un’altezza superiore rispetto alla
fuoriuscita della stufa. È imprescindibile installare almeno un metro e mezzo (1.5) di tubo in verticale
quando l’apparato esce direttamente attraverso il muro per creare una corrente naturale che impedisca la
possibilità di fuoriuscita di fumo o odori in un possibile caso di interruzione di fornitura elettrica.

4.5. Distanze da porte, finestre, griglie di ventilazione o entrate d’aria nell’edificio o casa:

- Non meno di 1,2 metri al di sotto (in basso).


- Non meno di 1,2 metri in orizzontale.
- Non meno di 50 centímetri al di sopra.

4.6. La distanza minima della fuoriuscita dei gas dal suolo non deve essere meno di 30 centimetri, dipendendo
sempre dal tipo di superficie. I gas possono arrivare a bruciare cespugli, piante e arbusti situati vicino al punto
di fuoriuscita.
4.7. La distanza della fuoriuscita dei gas dal marciapiede pubblico deve essere minimo di 2 metri.
4.8. La distanza da materiali infiammabili deve essere minimo di 60 centrimetri..
4.9. Non si deve mai inserire il tubo di fuoriuscita dei gas della stufa in un caminetto o in un tubo giá installato
che presenta quattro volte la sezione del tubo della stufa.
4.10. Non si può installare il tubo di fuoriuscita dei gas nella tuberia di una cappa di estrazione.
4.11. Se la parte terminale della fuoriuscita dei gas non è la corretta o la miscela di aria di combustione è povera,
può verificarsi che la parete della casa o la facciata dell’edificio si sporchi.
Siccome il rispetto di queste norme stà fuori del nostro controllo, non ci assumiamo la responsabilità di
possibili incidenti derivati da questo.

SI RACCOMANDA CHE UN INSTALLATORE AUTORIZZATO


INSTALLI LA SUA STUFA DI PELLETS.
UBICAZIONE DELLA STUFA

4.12. Controlli lo spazio tra la stufa e il combustibile.


4.13. Non installi la stufa in una stanza da letto.
4.14. La fuoriuscita dei gas si può fare attraverso un muro esterno dietro la stufa, o collegarlo a un foro
preesistente. Se disponiamo di un caminetto si può approfittare della canna fumaria per far passare il tubo al
suo interno.
4.15. Il cavo di corrente fornito da ECOFOREST e di 1,8 metri di lungezza, nel caso in cui si ha bisogno di un
cavo di lungezza maggiore, si utilizzi sempre un cavo con messa a terra.

SPAZI LIBERI.

Si devono rispettare alcune distanze di sicurezza quando la stufa si installa in spazi dove i materiali che la
circondano sono infiammabili, vedi figura 1:

A.- Lato della parete della stufa 42 cm


B.- Parte posteriore della stufa 3 cm
C.- Angolo della stufa 42 cm
D.- Fíntale del centro della stufa o
15 cm
parte protettricedallo

Figura 1

4
INSTALLAZIONE IN UN ANGOLO

Il tubo di fuoriuscita dei gas può essere installato attraverso la parete con un angolo (gomito) di 45º, 90º o
meglio con un tubo flessibile di acciaio inossidabile, montando una “T” con sifone e 1,5 metri di tubo in verticale.
FUORIUSCITA DEI GAS ATTRAVERSO LA PARETE.

4.16. Scegliere il luogo dove si situerà la sua stufa, tenendo in conto delle raccomandazioni riportate nell’appartato
“ubicazione della stufa”. L’installazione risulterà più semplice e non si dovrá modificare la struttura, impianto
idraulico o elettrico della sua casa.
4.17. Metta se fosse necessario nel pavimento una protezione, nella maggior parte dei casi è sufficente utillizzare
la base che viene fornita con la stessa stufa.
4.18. Tenga in considerazione la distanza di sicurezza dalla parete.

Figura 2

4.19 Localizzi il centro della tubería di fuoriuscita dei gas nella stufa, lo marchi nella parete e con una punta di 9
cm trapanare la parete, e si assicuri di lasciare 10 cm di distanza con qualsiasi materiale infiammabile, che
possa trovarsi all’interno della parete stessa.
4.20. Introduca il tubo di fuoriuscita dei gas attraverso il foro fatto nella parete, lo unisca con la bocca
dell’estrattore e lo fissi con una briglia metallica. Si devono sigillare i punti di unione del tubo con silicone
resistente ad alte temperature.
4.21. Spingere la stufa indietro fino a quando raggiunga la sua ubicazione definitiva.
4.22. Collocare una “T” di acciaio inossidabile nella parte esterna della casa, con questa “T” otterremo canalizzare
la tubería in verticale e nello stesso tempo ci rimarrà un sifone per una eventuale futura manuntezione di
pulizia.
4.23. Far correre il tubo lungo la parete fissato con brigle metalliche.
4.24. Alla fine del tubo installare un comignolo di accaio inossidabile, questo é quello che raccomandiamo per una
maggiore durata della tubería.

FUORIUSCITA DEI GAS ATTRAVERSO PARETI DI LEGNO.

4.25. Segua le indicazioni fino al punto 4.17 dell’appartato “fuoriuscita dei gas attraverso la parete”.
4.26. Al momento di trapanare in una parete di legno bisogna tenere in conto che dobbiamo installare un manicotto
isolante, per tanto il foro nella parete deve essere di 20 cm all’esterno e 10 cm all’interno.
4.27. Dopo aver effettuato il foro nella parete introduciamo un pezzo di tubo nell’interno del manicotto, se rimane
molle lo possiamo avvolgere con lana di rocca mettendogli una decorazione in ogni lato.
4.28. Partendo da quì segua dal punto 4.20 dell’appartato anteriore.

5
Figura 3

INSTALLAZIONE ATTRAVERSO UNA TUBERIA VERTICALE CHE TERMINA NEL TETTO.

Seguire i passi indicati negli appartati precedenti, inoltre tenere in conto i seguenti dettagli:
4.29. Montare un para-acqua una volta perforato il tetto.
Assicurarsi che il comignolo fuoriesca di circa 90 cm sopra il tetto.

Figura 4

INSTALLAZIONE VERTICALE INTERNA ATTRAVERSO IL TETTO .

Seguire i passi indicati negli appartati precedente e inoltre tenere in conto i seguenti dettagli:
4.30. Installare un “T” con un tappo del sifone.
4.31. Installare la tubi affinché escano in verticale dalla “T”. Quando questa raggiunga il tetto, assicurarsi de la
tuberia sia avvolta da un manicotto isolante, lasciare 10 cm di separazione con qualsiasi materiale
infiammabile.
4.32. Montare un para-acqua e assicurarsi che il tubo fuoriesca dal tetto di circa 90 cm..

6
Figura 5

4.33. Segua fino al parágrafo 4.20 dell’appartato precedente, “fouriuscita dei gas”.

INSTALLAZIONE DI UNA STUFA AD INCASTRO IN UN CAMINETTO FRANCESE.

4.34. Installare la stufa ad incastro secondo la figura 6, facendo soprattutto attenzione nel collocare un coperchio
metallico e un tubo flessibile di acciaio inossidabile per la fuoriuscita dei gas..

Figura 6

SEPARAZIONE MINIMA DAI MATERIALI INFLAMMABILI.

A.- Parete laterale della stufa 42 cm


B.- Mensola 40 cm
C.- Protettore del pavimento 42 cm

Figura 7

7
CONNESSIONNE DEL TERMOSTATO AMBIENTE.

Il termostato ambiente si inserisce nella parte posteriore della stufa come viene indicato nella figura 7A y 7B.
Sapremo che la lo riconosce perche´ vedremo riflesso la temperatura ambiente sul panello di controlo.

Figura 7A Figura 7B

TELECOMANDO

Il telecomando che e´incluso nella stufa serve per accendere o spegnere la stufa. Inoltre regola la caduta del
combustibile.
Basta la presione sul tasto che abbiamo bisogno per realizzare l´azione il tasto di acceso-spento è condiviso,
cioè realiza la funzione di accensione o spegnimento che abbiamo bisogno.
Ogni azione realizzata con il telecomando las stufa conferma con un segnale luminoso sulla tastiera.

5. FUNZIONAMENTO.
Colleghi il cavo di collegamento della rete elettrica alla presa situata nella parte posteriore destra della stufa..

Aspetti per favore Di seguito ci indica che dobbiamo aspettare e una sequenza grafica
******--****** nella parte inferiore ci segnala che sta comprovando tutto il sistema

2-8 Modello Come viene indicato nel display di seguito ci verrá indicato il modello
HIDRO COPPER della stufa.

Una volta che la stufa abbia realizzato tutte le verifiche passa a


ECOFOREST 20 ºC segnalarci il giorno e l’ora, se questi dati non sono corretti vedi il
22:10 02/08/04 A punto 8 MENÚ 1 dove indica come cambiarli.

Se il TEST di inizio non termina con quello che indica il display anteriore dobbiamo verificare quello che ci
segnala.
DETTAGLI DEL PANNELLO DI CONTROLLO

Figura 8

8
5.1. DISPLAY:
Ci informa dello stato della stufa e riflette le azioni che noi realizziamo sulla tastiera. Ci indica il livello di
caduta del combustibile, la temperatura ambiente (sempre e quando la sonda ambiente sia collegata),
accensione e spegnimento del motore senza-fine, ora, data e stato di collegamento o scallegamento del
cronotermostato, termostato ambiente, stand by, aria automatica, aria manuale e caduta del combustibile.
5.2. PULSANTE DI ACCENSIONE E SPEGNIMENTO (ON/OFF):
Ci permette di accendere e spegnere la nostra stufa.
5.3. PULSANTE DEL MENÚ:
Questo Pulsante ci permette di selezionare tra le diverse funzioni della nostra stufa, ora, minuti, giorno,
temperatura della stufa, programmi di accensione e spegnimento, etc.
5.4. PULSANTE DI DIMINUZIONE:
Riduce la temperatura (caduta del combustibile) che genera la nostra stufa.
5.5. PULSANTE DI AUMENTO:
Aumenta la temperatura (caduta del combustibile) che genera la nostra stufa .

6. ACCENSIONE
Per accendere (per la prima volta) la sua stufa ECOFOREST, o dopo aver effettuato un RESET segua i
seguenti passi:
Nota importante: Al momento di accendere per la prima volta la sua stufa dovrà aprire le finestre della
sua casa, visto che nel riscaldarsi la stufa emanerà un odore di vernice molto forte e fastidioso,
raccomandiamo che questo avvenga previamente nel locale dal suo installatore.

6.1. Prima di accenderla deve verificare lo stato della tramoggia (potrebbe non avere o avere poca quantità di
pellets).
6.2. Quando nel secondo display appare ECOFOREST nella parte superiore e ora e data nella parte inferiore,
possiamo già accendere la nostra stufa premendo il tasto ON/OFF, e verrá visualizzata la seguente sequenza:

La nostra stufa si stá accendendo, automáticamente l’estrattore si


ACCENSIONE adatterá al livello di potenza adeguato e comincerá una caduta di
>>>>>>>>>>>>>>>> combustibile programmato dalla fabbrica nel tempo che l’elettrodo di
accensione inizia a riscaldarsi.

Una volta raggiunta la temperatura di funzionamento la stufa


AUTO _ _ _ 20 ºC scollegherá l’elettrodo di accensione e passará a indicare una nuova
19:00 VENERDÍ A sequenza di preriscaldamento simile a quello riportato alla sinistra.

Terminato il preriscaldamento si potrá vedere LIVELLO 5 che ci


indica la caduta del combustibile, i trattini in basso (_ _ _ ) ci indicano
che il cronotermostato, termostato e stand by si trovano disattivati, il
LIVELLO 5 _ _ _ 20 ºC seguente é la temperatura ambiente, ora e data attuali e per ultimo ci
19:00 VENERDÍ A segnalerá una “A” un “ “ o una “M”. La “A”, ci indica che la stufa
stá funzionando con aria in automatico, l’asterico “ “ ci indica il
funzionamento del motore del senza-fine e cambia con una “A”
quando questo si mette in funzione e per ultimo la “M” ci indica che é
attivata l’aria manuale e il numero di giri dell’estrattore controlla il
contagiri del proprio estrattore.

6.3. Quando giungiamo a questo punto significa che abbiamo un totale controllo sulla stufa, cioé possiamo
regolare i parametri sempre se fosse necessario.
6.4. Se per qualsiasi circostanza la stufa rimanesse senza corrente durante il processo di accensione quando torna
la corrente la stufa realizzerebbe un nuovo controllo e ripeterebbe il processo di accensione.
6.5. Per aumentare la caduta di combustibile basta premere il tasto di aumento ( ), essendo il suo livello
massimo il livello 9.
6.6. Nello stesso modo per diminuire la caduta del combustibile e come conseguenza la temperatura dobbiamo
premere il tasto di diminuzione ( ), essendo il livello minimo il livello 1.

9
NOTA: La stufa incrementa automaticamente la caduta del combustibile se rileva che si stà abbassando la
temperatura nella fuoriuscita dei gas. Questo sistema di sicurezza, normalmente si attiva con maggior frequenza
quando la stufa è nuova ed è stato pensato per evitare possibili condensazioni nella tuberia di fuoriuscita dei gas per
abbassamento della temperatura.
Se la stufa si trova nel livello radente e si abbassa la temperatura minima programmata nella fuoriuscita dei
gas, automáticamente si collocherà nel livello che aveva prima di passare al radente e se tuttavia richiede maggior
temperatura quest’ultimo livello si incrementarà ogni cinque minuti, fino a raggiungere la temperatura
programmata per evitare possibili condense dei gas di scarico e spegnimento non desiderato (la stufa si spegnerà
se nella fuoriuscita dei gas di scarico la temperatura si abbassa al di sotto di quella programmata).

7. SPEGNIMENTO
Quando vogliamo spegnere la stufa manualmente dobbiamo premere il tasto ON/OFF, in questo momento nel
display verrá indicato:

Il processo di spegnimento tarda nel confermarsi dieci secondi, cioé,


SPEGNIMENTO durante questo tempo possiamo cambiare le funzioni della nostra stufa
premendo il tasto ON/OFF, una volta trascorso questo tempo
***************** dobbiamo aspettare che la stufa si raffreddi totalmente per poter
riaccenderla.

ECOFOREST 20 ºC Quando la stufa si é raffreddata completamente tornerá a indicarci il


22:10 VENERDÍ A display iniziale.

8 MENÚ 1, SELEZIONE DELLA LINGUA, REGOLAZIONE DELL’ORA


DELL’OROLOGIO E DEI PROGRAMMI
Quando colleghiamo la nostra stufa questa si troverá con la lingua, la data e l’ora programmata dalla fabbrica
dipendendo del paese puó succedere che dobbiamo modificarli.
Per modificare la lingua utilizziamo il tasto del menú e i tasti di aumento e diminuzione. Premendo menú
entreremo nel MENÚ 1:
MENU 1 Se continuiamo a premere il tasto MENÚ ci troveremo nel:
Programma utente

1-0 Premiamo un’altra volta MENÚ


Impostazione lingua
Se premiamo il tasto di aumento ( ) ci indicherá progressivamente,
Impostazione lingua SPAGNOLO, DANESE, PORTOGHESE, INGLESE, ITALIANO,
TEDESCO e per ultimo FRANCESE. Per confermare la lingua
ITALIANO desiderata premiamo il tasto del MENÚ e per uscire ON/OFF ( ).

Per abbandonare la funzione di impostazione della lingua premiamo il tasto di acceso-spento ( )e


torneremo al display principale.
Se desideriamo impostare la data e l’ora che viene indicata nel display premiamo un’altra volta il tasto
MENÚ e ci indicherá:

MENU 1 Premiamo un’altra volta MENÚ ed entriamo in


Programma utente

10
1-0 Premiamo il tasto di aumentare ( ) e apparirá.
Impostazione lingua

1-1 Premiamo ancora MENÚ ed entriamo nell’impostazione dell’ora:


Impostazioni orologio
In questo punto vedremo lampeggiare l’ora, con il tasto di aumentare-
diminuire ( ) imposteremo l’ora che desideriamo, per confermare
Programmare orologio l’ora premiamo il tasto MENÚ e cominceranno a lampeggiare i minuti
19:00 Venerdí A che imposteremo nello stesso modo dell’ora confermiamo con MENÚ
premiamo il tasto di acceso-spento ( ) e ritorniamo al punto 1-1
impostazioni orologio.

Per realizzare le impostazioni di accensione e/o spegnimento é necessario seguire gli stessi passi indicati
precedentemente e giungere fino al MENÚ 1-1 quando ci troviamo in questo punto premiamo “aumentare” e ci
apparirá nel display:

1-2 Programma 1 Una volta che viene indicato nel display il MENÚ 1-2 premiamo il
accensione / spegnimento tasto MENÚ ed entriamo nella funzione di impostazione di
accensione.
Premiamo nuevamente il tasto MENÚ ed entriamo nell’impostazione
1-2 Programma 1 dell’ora, minuti , temperatura ambiente e indicazione della settimana o
ON Settimana un giorno in concreto.

Con i tasti di “aumentare” e “diminuire” ( )variamo i valori che


ci indica il display, cioé come prima cosa impostiamo l’ora con il tasto
MENÚ, dopo i minuti e per ultimo la temperatura ambiente che
1-2 07 : 00 21º 1 desideriamo che regoli la nostra stufa. Per confermare questa
ON Settimana impostazione premiamo il tasto di MENÚ e cosí passa alla funzione di
spegnimento. Se non vogliamo impostare lo spegnimento premeremo
il tasto di accensione e spegnimento ( ).

1-2 Programma 1 Procederemo nella stessa forma che con l’accensione.


OFF Settimana
L’impostazione dei valori di spegnimento sono uguali a quelli di
1-2 12 : 00 accensione, per confermarli e per programmare un giorno concreto
OFF Settimana della settimana premiamo il tasto MENÚ e per uscire premiamo il
tasto acceso/spento ( ).

Se non desideriamo programmare la funzione che permette alla stufa


1-2 Programma 1 di accendersi durante tutta la settimana sempre alla stessa ora e
ON Lunedí vogliamo che la stufa si accenda un giorno in concreto quello che
faremo é premere il tasto MENÚ fino a quando nella parte bassa del
display ci appare il giorno desideratoe premiamo MENÚ.

Una volta giunti a questo punto ripeteremo i passi spiegati


1-2 07 : 00 21ºC 1 anteriormente, premiamo i tasti di aumentare-diminuire a seconda dei
ON Lunedí nostri gusti fino ad ottenere i valori desiderati, per cambiare tra ora,
minuti, temperatura ambiente e giorno della settimana utilizziamo
MENÚ.

11
Se vogliamo annullare alcuni dei programmi que abbiamo attivato, é
sufficiente entrare nel programma desiderato e spostare l’ora di
accensione fino alle 00:00 premendo il tasto di aumentare ( ) quando
l’ora arriva alla fine il display indicherá invece di ore, minuti e
1-2 ─ ─ :─ ─ ── secondi tutti trattini.
ON Lunedí Una volta terminata la programmazione di accensione e spegnimento
dobbiamo obbligatoriemente realizzare una funzione di spegnimento,
fatto questo possiamo tornare alla displey principale o meglio lasciare
che ritorni automaticamente dopo 60 secondi.

Se abbiamo bisogno di realizzare una seconda impostazione di


1-3 Programma 2 accensione/spegnimento seguiremo gli stessi passi del punto 1-2
accensione / spegnimento programma 1 con la differenza che dobbiamo situarci nel punto 1-3
programma 2

1-4 Programmazione Entrando nel MENÚ 1 premiamo “aumentare” ( ) fino ad arrivare


all’appartato 1-4 impostazione cronotermostato, premiamo il tasto del
cronotermostato menú e...

Attiva i programmi di accensione e/o spegnimento. Per activarlo


1-4 Modo premiamo aumentare ( ) e vedremo riportato nel display che é stato
crono NO attivato con una “C” tra il livello di combustibile e la temperatura
ambiente. La sua utilitá principale é disattivare i programmi senza
dover cancellare nulla.

Se premiamo MENÚ
Controlleremo la stufa attraverso il termostato ambiente, cioé quando
si raggiunge la temperatura ambiente desiderata questa limiterá il
livello di caduta del combustibile al minimo, necessario per non
1-4 Modo spegnersi. Per attivarlo premeremo il tasto aumentare ( ) e
verificheremo nel display che é stato attivato con una“T” tra il livello
termostato NO di combustibile e la temperatura ambiente. Quando la stufa limita per
temperatura ambiente sostituisce il livello di caduta del combustibile
rispetto a dove stava con la indicazione “MÍNIMO”

Se attiviamo questo MENÚ quando la temperatura ambiente da noi


scelta supera di 2 gradi la stufa si spegnerá e si riaccenderá quando la
1-4 Modo stand by temperatura ambiente scenda e dopo che la stufa si sia raffreddata. Per
termostato NO attivarlo premiamo aumentare ( ) e verificheremo nel display che é
stato attivato con una “S” tra il livello di combustibile e la
temperatura ambiente.

Se desideriamo che la nostra stufa si accenda con un livello di pellets superiore al livello impostato dalla
fabbrica (livello5) dobbiamo cambiarlo nel punto 1-5, per arrivare a questo punto seguiremo i passi anteriori, cioé
premere il tasto MENÚ fino a leggere nel display:

1-5 Impostazione Quando leggeremo questo nel display premiamo il tasto MENÚ
livello pellets
E giá possiamo regolare con i tasti di aumentare-diminuire il livello di
1-5 5 ___ caduta di pellets col quale vogliamo che si accenda la nostra stufa
livello pellets (1,3,5,7,9). Per uscire premiamo ( ) e torneremo al punto 1-5 livello
di pellets.

Se premiamo il tasto di accensione ( ) torneremo al display principale e se premiamo aumentare ( )


entriamo nel menú 1-6 regolazione dell’aria di combustione.

12
Anche se la stufa si regola automáticamente in alcune occasióni é
1-6 Regolazione aria necessario una regolazione piú “precisa”, per esempio, mancanza di
pulizia della stufa, scambiatore di calore sporco, camera di
combustione combustione piena di cenere,etc. La sua regolazione é semplice,
quando ci troviamo nel punto 1-6 del display premiamo il tasto
MENÚ e ci indicherá:

La regolazione dell’aria di combustione é in millibar, per aggiustarla


basta aumentare o diminuire con i corrispondenti tasti l’estrazione.
1-6A Regolazione aria Questa regolazione é necessaria solo quando si abbia difficoltá con i
combustione 0.00 mB tubi di fuoriuscita dei gase in questo caso si puó regolare aumentando
9 punti o diminuendo 9 punti. Per uscire premiamo ( ) e ritorneremo
al punto 1-6 regolazione aria combustione.

Se premiamo MENÚ

Regolazione dei giri del mottore estrattore in R.P.M per cambiare


1-6B Regolazione dei giri questo valore dobbiamo premere il tasto di aumento e diminuzione
extract. 00 rpm ( ). Leggere attentamente il punto 1-7A regolazione dell´aria

Se premiamo il tasto di accensione ( ) ritorneremo al display principale e se premiamo aumentare ( )


staremo nel menú 1-7 impostazioni vari usi.

1-7 Impostazioni Premiamo il tasto MENÚ e accendiamo


vari usi
E´ill livello d´aria programmato per difetto. L´aria di combustione si
regola automaticamente in funzione del livello di potenza che si l a in
quell´istante.
7A Regolazione aria In questo modo la quantitá di pellet che corrisponde a questo livello,
Modo 1 viene modulata automaticamente (varia il tempo del motore senza
fine) avendocome riferimento l´uscita dei fumi, riuscendo cosi a
mantenere il livello di potenza richesto, anche variando la qualitá
variando la qualitá o potere calorico del pellet.

Premendo il tasti di aumento

In questo modo 2 si regola l´aria cosi come nel modo 1, pero la


7A Regolazione aria quantitá dei pellet corrispondente a questo livello é invariable (non
Modo 2 modula i tempi del senza fine).

Premendo il tasti di aumento


Il modo 3 l´aria di combustione attraverso il conteggio dei giri del
motore estrattore. In ogni livello di pellet, secondo il modello di stufa,
7A Regolazione aria e´prestabilito un valore di giri, ma questo valore puó essere variato
Modo 3 secondo la necessitá (vedi punto 1-6B). Il senza fine si regolerá
automaticamente.
Se il livello di umiditá del pellet é alto oppure la sua composizione é
resinosa, useremo il

Premendo il tasti di aumento


7A Regolazione aria Regola lária come nel modo 3 ma rimane invariata la quantita´ di
Modo 4 pellet.

13
Se premiamo il tasto MENÚ.

7-B Test controllo Questo test serve per disattivare tutte le prove che realizza la stufa
quando si collega per la prima volta e quelli che realizza durante il
hardware SI funzionamento.

Premiamo il tasto MENÚ.

Come indica il nome stesso attiva e disattiva il suono dei tasti ogni
7-C Suono tasti SI volta che vengono premuti.

Premendo il pulsante di accensione o spegnimento, torneremo al punto 1 riga 7, programazione vari usi.

Menu per regolare la temperatura di chiusura dell´acqua, cioe,


1-8 Programmazione premendo questo tasto menu, si puo´regolare la temperatura
t ºC acqua dell´acqua a seconda di come la si vuol far funzionare nel circuito.
Premendo MENU.

A noi indicherá la temperatura di chiusura dell´acqua che viene


1-8 Programmazione regolata per difetto, premendo il tasto ( ) varieremo questo valore
t ºC acqua 65ºC tra 40 e 75ºC.

Una volta che la temperatura dell´acqua arriva al valore che abbiamo


MINIMO 20ºC impostato, e´sostituito dal valore minimo di caduta necessario affinché
la stufa non si spenga. Cuando la tempratura dell´acqua scende al di
19:00 VENERDI A sotto dei 2ºC, ritornerá il valore di caduta impostato precedentemente
da noi
8.1 ACQUA CALDA SANITARIA (A.C.S.)

Actualmente la caldaie ECOFOREST possono incorporare (su ordinazione) uno scambiatore d´acqua calda
sanitaria.
Bisogna collegare la caldaia al circuito seguendo lo schema e una volta eseguita l óperazione, basta aprire
qualsiasi rubinetto d´acqua calda.
Non dimenticare che per generare acqua calda sanitaria bisogna accendere la stufa.

Esquema conexionado grupo A.C.S.

9. MENÚ 2, VISIONE DEI DATI.


Se nel MENÚ 1 programmiamo tutti i dati riguardanti il funzionamento nel MENÚ 2 vedremo i valori di
funzionamento della stufa, temperatura, velocitá di giri dell’estrattore, livello di aria di estrazione, etc.
Per entrare nel MENÚ 2 dobbiamo seguire i seguenti passi. Premiamo il tasto MENÚ e ci indicherá il MENÚ
1 di seguito premiamo il tasto aumentare ( ) e ci indicherá:

MENÚ 2 Se premiamo il tasto MENÚ entreremo nella visione dei dati:


Vedere dati
14
Come indica lo stesso nome questo display ci indica la temperatura di
2-0 Temperatura fuoriuscita dei gas in tempo reale. Se premiamo aumentare ( )
dei gas 20ºC passeremo al seguente punto.

Ci informa della temperatura interna della scheda elettronica CPU la


2-1 Temperatura sua temperatura di lavoro si trova tra 10º e 60ºC. Se premiamo
inte. CPU 25ºC aumentare ( ) passeremo al seguente punto.

Indica la temperatura in tempo reale del sensore che controlla la


2-2 Temperatura velocità del acqua. Se premiamo aumentare ( ) passeremo al
sonda NTC 20ºC seguente punto.

Ci indica il valore in tempo reale della depressione dell’aria generata


2-3 Depressione dalla stufa nel tubo di entrata dell’aria, se questo valore non fosse
entr. aria 0.00mB idoneo la stufa segnalerebbe un errore. Se premiamo ( ) passeremo
al punto seguente.

Indicatore dei giri al mimuto (R.P.M.) che stá girando il motore


2-4 Velocitá dell’estrattore. Se premiamo aumentare ( ) passeremo al punto
estrattore rpm seguente.

2-5 Funcionamento Ore totali di funzionamento della stufa da quando si é accesa per la
prima volta. Se premiamo aumentare ( ) passeremo al seguente
totale 000000 h. punto. É per la manutenzione e la garanzia.

Ci indica quante volte abbiamo acceso la stufa dalla prima volta,


2-6 Accensione: questo ci é utile per sapere la vita dell’elettrodo di accensione
000000 (resistenza). Se premiamo il tasto aumentare ( ) passeremo al
seguente punto.

Livello di aria memorizzato la prima volta che si é accesa la stufa, ci é


2-7 Primo livello utile per determinare se il tubo di fuoriuscita dei gas si trova pieno di
aria dep. 0.00 mB cenere. Se premiamo aumentare ( ) passeremo al seguente punto.

2-8 Modello Indica il modello della stufa che abbiamo. Se premiamo aumentare
HIDRO COPPER ( ) passeremo al seguente punto.

Indica la versione del software attuale della stufa utile nel momento di
2-9 Versione del attualizzare il programma della stufa. Se premiamo aumentare ( )
software: V_5.1 passeremo al seguente punto.

ECOFOREST Telefono dell fabbricante.


00-34 986262184

A  00 B  00 C  00 Valori utili per il servizio tecnico.


D  00 00 E  05.0

10. MENÚ 3, SERVIZIO TECNICO.


Il MENÚ 3 é destinato esclusivamente per il servizio tecnico visto che tratta concetti che hanno bisogno di
conoscimenti tecnici e meccanici della stufa e inoltre é fornito di una password per entrare.

15
Per arrivare al MENÚ 3 seguiamo gli stessi passi precedente, cioé dal display principale premiamo il tasto
MENÚ, quando indica il display MENÚ 1/Programma utente premiamo il tasto aumentare ( ) di seguito
vedremo MENÚ 2/Visione dei dati, premiamo un’altra volta aumentare ( ) che ci indicherá MENÚ 3/Servizio
técnico.
MENÚ 3 Se vogliamo entrare premiamo il tasto MENÚ e indicherá.
Servizio técnico

MENÚ 3 Immettiamo la password e automáticamente accederemo al MENÚ 3.


password:
La verifica del convettore avviene premendo il tasto aumentare ( ),
3-0 Convettore/pompa per spegnerlo premere ( ), nello stesso display ci indicherá attivato.
disattivato
Per verificare la messa in moto del motore di estrazione premere il
3-1 Estrattore tasto aumentare ( ), per spegnerlo premere ( ), nel display ci
disattivato indichera il suo stato attivo.

Per verificare la messa in moto del motore del senza-fine premere il


tasti aumentare ( ), per spegnerlo premere ( ), nel display ci
3-2 Motore senza-fine
indicherá il suo stato attivo. Dobbiamo tenere in conto che il motore
disattivato del sanza-fine é collegato in serie con il termostato di sicurezza.

Per verificare la messa in moto del motore dell’elettrodo di


3-3 Elettrodo accensione (resistenza) premiamo il tasto aumentare ( ), per
disattivato spegnerlo premiamo diminuire ( ), nel display ci indicherá il suo
stato attivo.

3-4 Stufa Funzione per collegare quadri di controllo a distanza di temperatura e


on/off ext_1 accensione della stufa.

3-5 Pompa acqua Funzione per collegare la pompa di accelerazione, solo per i modelli
Temp. ºC ON _ _ ºC ad acqua.

Regolazione della temperatura di funzionamento della pompa una


3-5 Pompa acqua volta trascorso questo Stand By
Temp. ºC ON 40 ºC Leggere attentamente il punto 1-9 temperatura de spegnimento por
stand-by di acqua.

3-6 Regolazione off. Aggiusta il tempo nel quale rimane spento il motore del senza-fine tra
motore senza-fine gli impulsi. Lo regoliamo con i tasti di aumento e diminuzione.

3-6 Regolazione off. Lo regoliamo con i tasti di aumento ( ) e diminuzione ( ). Aggiusta


Livello < - > 5.0 il tempo nel quale rimane spento il motore del senza-fine

MENÚ 4
Uso ECOFOREST Uso exclusivo ECOFOREST

16
11. PULIZIA E MANTENIMENTO
Per un buon funzionamento della sua stufa è indispensabile realizzare le seguenti operazioni di pulizia e
mantenimento con la periodicità quì indicata. Sempre con la stufa fredda.

PULIZIA GIORNALIERA A FREDDO.

11.1. Scambiatore di calore Hidrocopper y Cantina.


Togliere la grata frontale ornamentale e tirare dai tiranti del rastrello, questo lavoro è conveniente farlo con la
porta di vetro chiusa affinchè la cenere cada dentro la stufa.

Figura 12 Figura 12ª

Scambiatore di calore ad Encastrable.

Figura 12B

11.2. Cenere nella stufa.


Aprendo la porta di vetro accediamo al cestino perforato dove si produce la combustione, lo aspiri con una
aspirapolvere e posteriormente proceda alla sua estrazione per poter aspirare anche il cassetto portacestino sopra il
quale vá collocato (faccia attenzione nel collocarlo di nuovo) con il fine di pulire tutti i fori controlli che tutti
rimangano ben puliti.

Figura 13

17
11.3. Porta frontale.
Pulisca il vetri semplicemente con carta o applicando un liquido pulivetri. In caso di rottura tenga in conto
che si tratta di ceramica di vetro resistente alle alte temperature (700 ºC), raccomandiamo che sia solo il suo
fornitore che lo sostituisca. Non accenda mai la stufa con il vetro rotto.
Nel caso di porte placcate in oro, pulire questa superfice solo con un panno umido senza utilizzare prodotti di
carattere abrasivo.
La maniglia di chiusura, anche se stà fissata con un dado e una vite autobloccante, deve essere revisionata
periodicamente stringendola quando sia necessario per impedire qualsiasi perdida di ermeticità nella camera di
combustione.

11.4. Vani di pulizia laterali e portacenere.


Situato nel piedistallo della stufa si trova il cassetto delle ceneri, al quale si accede aprendo piccoli sportelli
frontale come indica la figura 14, una volta aperti troveremo il cassetto portacenere., nello stesso modo é
conveniente aprire le gli sportelli frontale per acere accesso ai vani di pulizia che vanno avvitati al corpo della
stufa.

Figura 14

IMPORTANTE: Se la stufa funziona saturata di cenere o di residui può arrivare a deformare il cestello, il
portacestello e la griglia interna del focolare provocando così un funzionamento difettuoso.
Quando risulteranno pulite le pereti della stufa ci assicureremo che i tappi di pulizia rimangano perfettamente
chiusi, visto che da questi dipende il buon funzionamento della nostra stufa.
Quando abbiamo assicurato i registri di pulizia e le porte laterali chiuse dobbiamo aprire la porta del focolare
aspirare il cestello e il portacestello, dopo li estraiamo per aspirare l’intero focolare.

Figura 14A

PULIZIA IN BASE AL CONSUMO

La pulizia viene effettuata in base al consumo, circa ogni 500 Kg. di consumo del combustibile.
Questa pulizia puo essere effettuata con una frequenza minore o Maggiore depende dalla qualità del
combustibile e dalla tipo di istallazione dell´uscite dei gas.
Per mantenere un rendimento ottimale della nostra stufa dobbiamo fare questa manutenzione con la regolarità che
abbiamo indicato

18
MANUTENZIONE DI FINE STRAGIONE.

È necessario per prolungare la vita della stufa e assicurarne la continuità del suo corretto funzionamento.
Quando finisce la stagione fredda si metta in contatto con il suo fornitore (se questo tuttavia non si è messo in
contatto con Lei), prenda un appuntamento per relizzare questa manuntezione; in questa si dovranno portare a
termine i seguenti lavori (sempre con la stufa scollegata dalla rete elettrica):

11.5. Registro di pulizia della hidro copper, cantina e dell´inserto.

Il registro di pulizia dell´hidro copper e della cantina lo troviamo situato nel piedistallo sotto al casseto
portacenere. Basta aprirlo ed aspirare all´interno del collettore, (vedi figura).
Nell caso dell´inserto osserviamo il registro del laterale desto, nel laterale sinistro che un altro uguale.

Figura 15 Figura 16

11.51 Pulizia di scambiatore di calore.

La pulizia dello scambiatore di calore dobbiamo realizzarla ogni 500 Kg. Di combustibile. Questa pulizia è
importante poiché se non realizziamo con la frequenza indicata la stufa riduce il suo rendimento.
Per realizzare la puizia dobbiamo rogliere il coperchio esterno ed aprire la porta superiore che si dà accesso
directo allo scambiatore di acqua.
Una volta che abbiamo visibile lo scambiatore di calore e con la porta di vetro chiusa per evitare che le ceneri
fuoriescaro della casa dobbiamo introdurre la spazzola nella caldaia trai tubi orizzontali.
Il sistema di pulizia della mod. Hidro Copper e quello della Cantina è esattamente ugualmente. Nel caso
dell´inserto dobbiamo ricorrere ad una Maggiore frequenza di manipolazione de rastrelli di pulizia che si trovamo
nella parte frontale vedi figura12b.

Figura 16A Figura 16B

19
11.6. Pulizia del sensore della fuoriuscita dei gas..
Pulire con un pennello secco il sensore di fuoriuscita dei gas, che si trova avvitato nell’estrattore, prima di
toglierlo è conveniente lubrificare bene le viti.
11.7. Pulizia del focolare.
Oltre alla pulizia giornaliera che deve essere fatta in forma minuziosa, si procederà a lubrificare il seguenti
elementi con un aereosol (spray):

 Cestello perforato.
 Portacestello.
 Tubi scambiatori di calore.
 Parete centrale e laterale.
 Chiusure laterali del portacenere e lo stesso portacenere.

11.8. Pulizia del circuito di fuoriuscita dei gas della stufa. Sempre con la stufa scollegata (Molto importante).
Con la stufa scollegata apriamo le porte laterali, le quali danno accesso ai tappi di pulizia, dobbiamo levare i
tappi laterali e introdurre la spazzola di ferro e muoverla ripetutamente in tutti i sensi per staccare tutta la cenere
che si trova attaccata alle pareti della camera dei gas.
Per un’ottima pulizia del collettore dell’estrattore è raccomandabile smontare il proprio estrattore, questo ci
darà un totale accesso a tutta questa zona per una megliore pulizia. Una volta che abbiamo smontato l’estrattore lo
puliremo con un pennello secco facendo particolarmente attenzione alla turbina e alla carcassa.

Figura 17

11.9. Smontare e pulire la tubería di fuoriuscita dei gas.


Quando si rimonta la tubería di fuoriuscita dei gas dobbiamo assicurarci che rimanga ben sigillata,
preferibilmente con silicone.

11.10.Lubrificazione con aereosol della parte superiore e inferiore dell’asse del senza-fine è sufficente una piccola
quantità.

Figura 18

20
11.11.Pulizia del condotto di caduta dei pellets.
Utilizzi la spazzola fornita da ECOFOREST per eliminare tutto lo sporco che potrebbe trovarsi attaccato fino
alla fine del condotto.

Figura 19
11.12. Lubrificazione delle viti, cerniere e delle maniglie delle porte.
11.13. Revisione delle guarnizionii della porta di vetro e del cassetto portacenere.
Fare una revisione dettagliata di qualsiasi imperfezione che possa produrre una fuga di aria. Procedere alla
sua sostituzione in caso sia necessario.
IMPORTANTE: Dopo aver fatto una pulizia o una messa a punto e necessario verificare il corretto
funzionamento della stufa. La stufa una volta spenta e durante la stagione nella quale non si utilizzi dobbiamo
lasciarla scollegata dalla presa di corrente. Una volta verificato il suo funzionamento si deve scollegare fino alla
nuova stagione.

REVISIONE AL PRINCIPIO DELLA STAGIONE.

Si limita a controllare che tanto l’entrata dell’aria di combustione così come la fuoriuscita dei gas non
presentino nessun elemento anomalo (come per esempio nidi di uccelli) che ne impedisca una normale
circolazione.
Inoltre è consigliabile pulire la parte porteriore della stufa, alla quale si ha accesso attraverso la grata
posteriore o gli sportelli laterali per estrarre la possibile polvere accumulata durante la stagione estiva.

12. PROBLEMI E RACCOMANDAZIONI.


QUELLO CHE NON SI DEVE FARE.

12.1. Non accendere o spegnere la stufa intermittentemente, visto che puó causare danni interni nei componenti
elettronici e sui diversi motori di 220 V.
12.2. Non toccare la stufa con le mani bagnate. Anche se è dotata di messa a terra è sempre un apparato elettrico
che potrebbe darci una scarica elettrica se si manipola di una forma non corretta.
12.3. Non togliere nessuna vite dalle zone esposte alle alte temperature senza essere state precedentemente
lubrificate con olio sbloccante che penetra nel loro interno.

COSA FARE SE...

NON ARRIVA CORRENTE ALLA STUFA:

12.4. Assicurarsi che la stufa sia collegata alla corrente e che la presa abbia corrente.
12.5. Verificare che il cavo non sia deteriorato o tagliato.
Con la stufa staccata smontare lo sportello laterale destro, e verificare nella C.P.U. se c’è qualche presa
multipla staccata.

LA STUFA NON SI ACCENDE:

Se non cade il pellets:


12.6. Controlli se c’è pellets nella tramoggia.
12.7. Controlli che la porta di vetro sia ben chiusa.

21
12.8. Controlli che il tubo di fuoriuscita dei gas non sia otturato da qualche corpo estraneo, nido di uccelli,
plastica, etc.
12.9.Controlli il termostato di sicurezza che si trova all’interno della stufa, aprendo la porta laterale destra, per
attivarlo si deve premere il bottone rosso nel caso in cui questo fosse necessario, questa operazione si deve
effetuare con la stufa staccata dalla corrente elettrica.
Se cadono pellets:
12.10. Controlli se la resistenza di accensione funzioni.
12.11.Controlli che la porta di vetro sia ben chiusa.
12.12.Faccia specialmente attenzione alla pulizia della stufa, perchè l’eccessivo sporco può fare in modo che la
stufa non si accenda.
12.13. Verifichi che il cestello sia collocato nella forma corretta, che tocchi con il tubo della resistenza e che il foro
centrale del cestello coincida con lo stesso tubo.

LA RESISTENZA DI ACCENSIONE NON FUNZIONA:

12.15.Verifichi che la resistenza si riscaldi, togliendo il cestello e osservando se diventa incandescente. (non
toccare).

L’ESTRATTORE DI FUORIUSCITA DEI GAS NON FUNZIONA O FUNZIONA MALE:

12.16 Si assicuri che il motore non sia bloccato facendolo girare con la mano sempre con la stufa staccata dalla
corrente elettrica.
12.17 Verifichi se arriva corrente al motore, accendendo la stufa.
12.18.Verifichi anche la presa multipla di collegamento dell’estrattore e del condensatore, situate nella parte
posteriore della stufa nel caso in cui ci sia qualche filo staccato.

IL VENTILATORE CONVETTORE NON GIRA.


.
12.19 Si assicuri che la turbina non sia bloccata, per questo deve staccare dalla corrente la stufa, aprire lo sportello
laterale destro della stufa e farlo girare con la mano per assicurarsi che cira con totale libertá.

L’ALIMENTATORE NON FUNZIONA O FUNZIONA MALE:

12.20. Nel caso in cui l’alimentatore non gira e il panello di controllo indica gli impulsi, la prima cosa che
dobbiamo fare è staccare la stufa dalla corrente e verificare se il termostato di sicurezza si sia attivato o no. Se
si è aperto è sufficente chiuderlo premendo sul pulsante rosso con una penna o un oggetto duro.
12.21.Controlli che la porta di vetro sia ben chiusa.
12.22.Se all’alimentatore gli arriva corrente ma gira piú lentamente del normale, la causa pùo essere dovuta fatto
che sia tappato da qualcosa, una vite, un pezzo di legno etc. Per risolvere questo si dovrebbe svuotare la
tramoggia,e incluso se fosse necessario smontare la vite del senza-fine.

22
12.23.Se l’alimentatore ogni volta che gira fá un rumore strano è per mancanza di lubrificante, si deve ingrassare la
vite del senza-fine, mai il proprio alimentatore.
12.24.Si assicuri che funzioni il motore estrattore, visto che se non funziona non scende combustibile.

LA STUFA SI SPEGNE:

12.25.Comprovi che la stufa abbia corrente.


12.26.La stufa è rimasta senza pellets.
12.27.Una programmazione dimenticata nell’orologio, il programmatore puó spegnere la stufa.
12.28.Una cattiva qualità dei pellets, umidità, eccesso di segatura, possono essere alcune delle cause del perché si
spegne la stufa senza apparente motivo.
12.29.Se la stufa si spegne e troviamo pellets bruciato a metà nel cestello di combustione puó essere causato da
mancanza di pulizia. Revisioni l’apparato di pulizia e mantenimento.
12.30.Lo sporco interno nella stufa o un uso troppo prolungato senza pulirla
12.31..Se la stufa é spenta e non ha pelets nel cestello revisare l’alimentatore, il ventilatore convettore e l’estrattore.

23
13. GARANZÍA.
ECOFOREST fornice una garanzia limitata di 2 anni su tutte le parti fabbricate in acciaio e di 2 anni sui
componenti elettrici.

Le seguenti parti non sono coperte dalla garanzia:

• Vetro della porta.


• Guarnizioni di fibra della porta.
• Cestello perforato.
• Verniciatura.
• Turbina dell’estrattore.
• Resistenza.

La garanzia limitata copre difetti nei materiali di fabbricazione, sempre che il prodotto sia stato installato e
manipolato secondo le istruzioni.
Se il prodotto risulta rovinato a causa di una cattiva installazione o da un uso scorretto, la garanzia non
coprirà i possibili deterioramenti che si sono verificati.

Le spese generate da una cattiva manuntenzione della stufa, sporcizia accumulata, per mancanza di
pulizia o una pulizia scorretta, non sono coperti dalla garanzia.

Le spese di smontaggio e rinstallazione non sono coperti dalla garanzia.

La decisione di riparare o sostituire l’apparato spetta al fabbricante.

Le spese originate di carico e trasporto alla e dalla fabbrica, sono a carico del consumatore.
ECOFOREST non assume nessuna responsabilità che potrebbero sorgere a causa di una variazione nella
tensione di 220V.
ECOFOREST si riserva il diritto di includere modifiche senza la necesità di notificarle.

Tutti i reclami devono essere comunicati per lettera e inviati a:

ECOFOREST Biomasa Eco Forestal de Villacañas, S.A.


Sampayo – Areeiro, 51
36215 Vigo (España)
Fax: 34-986-262186
Tlf.: 34-986-417700

Dati che si devono includere nel reclamo:

• Nome e indirizzo del suo fornitore.


• Data di acquisto.
• Nome, indirizzo e telefono dell’installatore.
• Nome, indirizzo e telefono del compratore.
• Copia timbrata della garanzia.
• Data della installazione.
• Numero di serie della stufa.
• Controllo, revisioni e manuntenzioni annuali timbrate dal suo distribuitore.

Si assicuri di spiegare con chiarezza il motivo del suo reclamo, fornendo tutti i dati che considera necessari
per evitare che si producano interpretazioni erronee.

24
14. FRAZIONAMENTO DELLA STUFA.

25
15. PARTI DELLA STUFA.
1 Alimentatore. 17F. Sfiato dell’aria.
1A Vite dell’alimentatore del senza-fine. 18. Calamita della porte
1B Supplemento dell’alimentatore. 20. Griglia posteriore.
1C Sostegno dell’alimentatore con rondella. 21. Coperchio della tramoggia.
1D Rondella di bronzo dell’asse del senza-fine. 21A Griglia superiore.
1E Accoppiamento dell’asse del senza-fine. 21B. Coperchio di scambiatore
1F Gioco di viti del senza fine. 22. Coperchio superiore.
2 Estrattore completo. 23. Coperchio frontale di scambiatore
2A Carcassa di alluminio dell’estrattore. 23A. Griglia frontale
2B Motore dell’estrattore. 24. Sportello laterale sinistro.
2C Giunto del motore. 24A. Colonna sinistra
2D Turbina dell’estrattore. 24B. Sportello laterale destro.
2E Giunto della briglia dell’estrattore. 24C. Colonna destra
2F Gioco di viti dell’estrattore. 24D. Sotegno inferiore laterale sinestro
2G. Briglia di unione del motore. 24E. Sotegno inferiore laterale destro
2H. Attenuatore di rumori. 24F. Sotegno superiore laterale sinestro
2I. Ventilatore del motore. 24G. Sotegno superiore laterale destro
2J. Briglia di unione dell’attenuatore di rumori. 25. Porta con vetro completa.
2K. Giunto del motore. 25A. Cornice della porta del focolare.
2L. Briglia di unione della carcassa. 25D. Vetro in ceramica di vetro.
3. Set completo di pompa e raccordi. 25E. Guarnizione adesiva del vetro.
3A. Pompa d’accelerazione. 25F. Guarnizione in fibra della porta.
3B. Raccordo completo. 25G. Astina che sorregge i vetri 4 pezzi.
4. Resistenza. 25H. Maniglia della porta.
4A. Tubo di sostegno con guida della resistenza. 25I. Sistema di chiusura della porta.
4B. Resistenza di accensione con tubo di sostegno. 26. Coperchio di posacenere.
4C. Vite dell’estremitá della resistenza. 26A. Sportello di posacenere
5. Cavo di alimentazione. 26B. Guarnizione dell´ coperchio di posacenere.
5A. Fonte di alimentazione 26C. Cassetto posacenere.
6. Pannello elettrico CPU 27. Cestello perforato
6A. Sostegno di CPU 29. Tappi di revisione di pulizia.
7. Termostato ambiente 30. Spera del raschiatubo
7A. Termostato ambiente distanza 3M 34. Sistema di scambiatore completo
7B. Termostato ambiente distanza 3M 34A. Scambiatore acqua
7C. Comandi a distanza. 34B. Sostegno di scambiatore acqua.
8. Sensore della temperatura di fuoriuscita dei gas. 34C. Scheda elettronica dei scambiatore
9. Sensore della temperatura del convettore. 34D. Sostegno di scheda elettronica
10. Interface di comandi 34E. Kit cavo di alimentazione di scambiatore
10A. Nastro di collegamento della tastiera. 34F. Gomito 90º in ottone 3/4 F-F (x2)
10B. Comandi 34G. Gomito 90º in ottone 1/2 F-F (x2)
10C. Sostegno di comandi 34H. Prolunga 3/4 x 50 M-F (x2)
11. Griglia di sicurezza della tramoggia. 34I. Prolunga 1/2 x 50 M-F (x2)
14. Presa multipla di collegamento dell’estrattore. 34J. Gomito 90º in ottone 3/4 M-F
14A. Condensatore di 0,5 µF. 34K. Gomito 90º in ottone 1”-3/4 M-F
14B. Sostegno di collegamento dell´estrattore. 34L. Valvola a sfera 3/4 M-F (x2)
14C. Resistenza dell’estrattore 12 KΩ 10W. 34M. Vite doppia 3/4 M-M (x2)
15. Cavi interni di forza. 34N. Flessibili 1/2 x 100-195mm
16. Cavi interni di manovra. 34Ñ. Flessibili 1/2 x 170-400mm
17. Termostato di sicurezza con riarmo 75-95 ºC. 49. Logotipo.
17A.. Termostato di sicurezza della tramoggia 80 ºC
17B. Termoidrometro.
17C. Pressostato.
17D. Vaso d'espansione.
17E. Valvola di sicurezza.

26
16. FRAZIONAMENTO DELL´INSERTO.

27
17. PARTI DELL´INSERTO.
1 Alimentatore. 21. Coperchio della tramoggia.
1A Vite dell’alimentatore del senza-fine. 21C. Coperchio fisso della tramoggia.
1B Supplemento dell’alimentatore. 22. Coperchio superiore.
1C Sostegno dell’alimentatore con rondella. 23A. Griglia frontale
1D Rondella di bronzo dell’asse del senza-fine. 24A. Colonna sinistra
1E Accoppiamento dell’asse del senza-fine. 24C. Colonna destra
1F Gioco di viti del senza fine. 25. Porta con vetro completa.
2 Estrattore completo. 25A. Cornice della porta del focolare.
2A Carcassa di alluminio dell’estrattore. 25D. Vetro in ceramica di vetro.
2B Motore dell’estrattore. 25E. Guarnizione adesiva del vetro.
2C Giunto del motore. 25F. Guarnizione in fibra della porta.
2D Turbina dell’estrattore. 25G. Astina che sorregge i vetri 4 pezzi.
2E Giunto della briglia dell’estrattore. 25H. Maniglia della porta.
2F Gioco di viti dell’estrattore. 25I. Sistema di chiusura della porta.
2G. Briglia di unione del motore. 26D. Vassoio raccogli cenere.
2H. Attenuatore di rumori. 26E. Fascetta decorativa inferiore.
2I. Ventilatore del motore. 27. Cestello perforato
2J. Briglia di unione dell’attenuatore di rumori. 29. Tappi di revisione di pulizia.
2K. Giunto del motore. 32A Gioco completo di pannelli con astine.
2L. Briglia di unione della carcassa. 32B Cornice laterale destra.
3. Set completo di pompa e raccordi. 32C Cornice superiore.
3A. Pompa d’accelerazione. 32D Cornice laterale sinistra.
3B. Raccordo completo. 32E Gioco di astine 3 pezzi.
4. Resistenza. 32F Squadrette di fissaggio.
4A. Tubo di sostegno con guida della resistenza. 32G Nastro magnetico adesivo
4B. Resistenza di accensione con tubo di sostegno. 49. Logotipo.
4C. Vite dell’estremitá della resistenza.
5. Cavo di alimentazione.
5A. Fonte di alimentazione
6. Pannello elettrico CPU
6A. Sostegno di CPU
7. Termostato ambiente
7A. Termostato ambiente distanza 3M
7B. Termostato ambiente distanza 3M
7C. Comandi a distanza.
8. Sensore della temperatura di fuoriuscita dei gas.
9. Sensore della temperatura del convettore.
10. Interface di comandi
10A. Nastro di collegamento della tastiera.
10B. Tastiera
14. Presa multipla di collegamento dell’estrattore.
14A. Condensatore di 0,5 µF.
14B. Sostegno di collegamento dell´estrattore.
14C. Resistenza dell’estrattore 12 KΩ 10W.
15. Cavi interni di forza.
16. Cavi interni di manovra.
17. Termostato di sicurezza con riarmo 75-95 ºC.
17A.. Termostato di sicurezza della tramoggia 80 ºC
17C. Pressostato.
17D. Vaso d'espansione.
17E. Valvola di sicurezza.
17F. Sfiato dell’aria.

28
18. FRAZIONAMENTO DELLA CANTINA.

29
19. PARTI DELLA CANTINA
1 Alimentatore. 18. Calamita della porte
1A Vite dell’alimentatore del senza-fine. 20. Griglia posteriore.
1B Supplemento dell’alimentatore. 21. Coperchio della tramoggia.
1C Sostegno dell’alimentatore con rondella. 21A. Griglia superiore.
1D Rondella di bronzo dell’asse del senza-fine. 21B. Coperchio di scambiatore
1E Accoppiamento dell’asse del senza-fine. 22. Coperchio superiore.
1F Gioco di viti del senza fine. 23. Coperchio frontale di scambiatore
2 Estrattore completo. 24. Sportello laterale sinistro.
2A Carcassa di alluminio dell’estrattore. 24A. Colonna sinistra
2B Motore dell’estrattore. 24B. Sportello laterale destro.
2C Giunto del motore. 24C. Colonna destra
2D Turbina dell’estrattore. 24D. Sotegno inferiore laterale sinestro
2E Giunto della briglia dell’estrattore. 24E. Sotegno inferiore laterale destro
2F Gioco di viti dell’estrattore. 24F. Sotegno superiore laterale sinestro
2G. Briglia di unione del motore. 24G. Sotegno superiore laterale destro
2H. Attenuatore di rumori. 25. Porta con vetro completa.
2I. Ventilatore del motore. 25A. Cornice della porta del focolare.
2J. Briglia di unione dell’attenuatore di rumori. 25D. Vetro in ceramica di vetro.
2K. Giunto del motore. 25E. Guarnizione adesiva del vetro.
2L. Briglia di unione della carcassa. 25F. Guarnizione in fibra della porta.
3. Set completo di pompa e raccordi. 25G. Astina che sorregge i vetri 4 pezzi.
3A. Pompa d’accelerazione. 25H. Maniglia della porta.
3B. Raccordo completo. 25I. Sistema di chiusura della porta.
4. Resistenza. 26. Coperchio di posacenere.
4A. Tubo di sostegno con guida della resistenza. 26A Sportello di posacenere
4B. Resistenza di accensione con tubo di sostegno. 26B. Guarnizione dell´ coperchio di posacenere.
4C. Vite dell’estremitá della resistenza. 26C. Cassetto posacenere.
5. Cavo di alimentazione. 27. Cestello perforato
5A. Fonte di alimentazione 29. Tappi di revisione di pulizia.
6. Pannello elettrico CPU 30. Spera del raschiatubo
6A. Sostegno di CPU 34. Sistema di scambiatore completo
7. Termostato ambiente 34A. Scambiatore acqua
7A. Termostato ambiente distanza 3M 34B. Sostegno di scambiatore acqua.
7B. Termostato ambiente distanza 3M 34C. Scheda elettronica dei scambiatore
7C. Comandi a distanza. 34D. Sostegno di scheda elettronica
8. Sensore della temperatura di fuoriuscita dei gas. 34E. Cavo di alimentazione di scambiatore
9. Sensore della temperatura del convettore. 34F. Gomito 90º in ottone 3/4 F-F (x2)
10. Interface di comandi 34G. Gomito 90º in ottone 1/2 F-F (x2)
10A. Nastro di collegamento della tastiera. 34H. Prolunga 3/4 x 50 M-F (x2)
10B. Comandi 34I. Prolunga 1/2 x 50 M-F (x2)
10C. Sostegno di comandi 34J. Gomito 90º in ottone 3/4 M-F
11. Griglia di sicurezza della tramoggia. 34K. Gomito 90º in ottone 1”-3/4 M-F
14. Presa multipla di collegamento dell’estrattore. 34L. Valvola a sfera 3/4 M-F (x2)
14A. Condensatore di 0,5 µF. 34M. Vite doppia 3/4 M-M (x2)
14B. Sostegno di collegamento dell´estrattore. 34N. Flessibili 1/2 x 100-195mm
14C. Resistenza dell’estrattore 12 KΩ 10W. 34Ñ. Flessibili 1/2 x 170-400mm
15. Cavi interni di forza. 49. Logotipo.
16. Cavi interni di manovra.
17. Termostato di sicurezza con riarmo 75-95 ºC.
17A.. Termostato di sicurezza della tramoggia 80 ºC
17C. Pressostato.
17D. Vaso d'espansione.
17E. Valvola di sicurezza.
17F. Sfiato dell’aria.

30
20. SCHEMA ELETTRICO.

31
21. SCHEMA ELETTRICO, DESCRIZIONE.
1. Misuratore di pressione
2. Sensore di temperatura NTC, misura temperatura di aria o acqua come modello.
3. Sensore di temperatura termocoppia, misura la temperatura dell´uscita di gas.
4. Pannello di controllo o tastiera.
5. CPU (UNI_CONTROL).
6. Fusibile (super rapido 6 Ampère).
7. Prende per misurazione della depressione di aria.
8. Connetore porta serie, situato nella parte posteriore della stufa.
9. Nastro plano
10. Resistenza per selezione di modello.
11. Fonte di alimentezione.
12. Condensattore dell´estrattore.
13. Termostato di sicurezza con riarmo.
14. Termostato di sicurezza della tramoggia.
15. Resistenza dell´estrattore (12 kΩ - 10W).
16. Electtrodo di accensione (resistenza di accensione).
17. Convecttore di aria o pompa dell acqua (secondo il modello).
18. Motore senza fine.
19. Motore dell´esttratore.
20. Cavo di connessione a rete.
21. Interlinea di connessione dell´estrattore.
22. Tubo di silicone per la misurazione di depressione in entrata di aria.
23. Cavo di alimentazione CC (controllo).
24. Cavo de alimentazione CF (forza).
25. Cavo porta serie CS (porta serie + rpm).

32
22. MISURE DELLA STUFA HIDROCOPPER.

STUFA HIDROCOPPER.

o ALTEZZA:1.088 mm
o ALTEZZA CON TRAMOGGIA APERTA: 1.245 mm
o LARGHEZZA: 675 mm
o PROFONDITÁ: 606 mm
o PESO: 189 Kg.
o POTENZA Q.M.S.: 24 KW.
o POTENZA MINIMA DE INSTALAZIONE: 10 KW
o RENDIMENTO:85 %
o CAPACITÁ DELLA TRAMOGGIA: 40 Kg.

33
23. MISURE DELL´INSERTO.

INSERTO.

o ALTEZZA: 650 mm
o ALTEZZA CON I PANELLI: 770 mm
o LARGHEZZA: 635 mm
o LARGHEZZA CON I PANELLI: 955 mm
o PROFONDITÁ: 698 mm
o SALIENTE DESDE EL ENCASTRE: 229 mm
o PESO: 148 Kg.
o POTENZA Q.M.S.: 20 KW.
o POTENZA MINIMA DE INSTALAZIONE: 10 KW
o RENDIMENTO: 85 %
o CAPACITÁ DELLA TRAMOGGIA: 35 Kg.

34
24. MISURE DELLA STUFA CANTINA.

STUFA CANTINA.

o ALTEZZA:1.088 mm
o ALTEZZA CON TRAMOGGIA APERTA: 1.245 mm
o LARGHEZZA: 675 mm
o PROFONDITÁ: 606 mm
o PESO: 189 Kg.
o POTENZA Q.M.S.: 24 KW.
o POTENZA MINIMA DE INSTALAZIONE: 10 KW
o RENDIMENTO:85 %
o CAPACITÁ DELLA TRAMOGGIA: 40 Kg.

35
CONTROLLO DELLE REVISIONI E MANUTENZIONE ANNUALE.

Per migliorare il funzionamento del suo apparato ECOFOREST é obbligatorio effettuare le operazioni di
manutenzione che vengono riportate in dettaglio nel capitolo 11 del manuale di istruzioni. Quelle che fanno parte
del gruppo tra quelle che si realizza una revisione annuale devono essere effettuate da un tecnico autorizzato. Si
metta in contatto con il suo distribuitore affinché le mandi il personale addetto. Tenga presente che per non perdere
la garanzia del suo apparato deve effettuare la manutenzione annuale e perché affinché risultino regolarmente
effettuate, il tecnico che le realizza, dovrá compilare e timbrare (o in mancanza firmare) i riquadri che si presentano
a continuazione.

Nome del tecnico: Nome del tecnico:


Data: Data:

Pulizia dei tubi scambiatori di calore……........................ Pulizia dei tubi scambiatori di calore……........................
Pulizia della camera di combustione (tappi laterali).......... Pulizia della camera di combustione (tappi laterali)..........
Smontaggio dell’estrattore e pulizia del collettore della Smontaggio dell’estrattore e pulizia del collettore della
fuoriuscita dei gas............................................................ fuoriuscita dei gas............................................................
Verifica dei giunti dell’estrattore, tanto delle briglie come Verifica dei giunti dell’estrattore, tanto delle briglie come
quella dello stesso motore............................................. quella dello stesso motore.............................................
Pulizia del tubo di fuoriuscita dei gas, possibilmente Pulizia del tubo di fuoriuscita dei gas, possibilmente
completa e verifica che il suo stato sia in perfette completa e verifica che il suo stato sia in perfette
condizioni.......... condizioni..........
Aspirazione della parte bassa della stufa onde evitare che il Aspirazione della parte bassa della stufa onde evitare che il
convettore trascini la polvere nella stufa.............................. convettore trascini la polvere nella stufa..............................
Verifica della stato del cestino,se si trova archeato o rotto... Verifica della stato del cestino,se si trova archeato o rotto...
Verifica del perfetto stato dela guarnizione in fibra della Verifica del perfetto stato dela guarnizione in fibra della
porta e del casetto porta e del casetto
portacenere................................................... portacenere...................................................
Verifica del correto funzionamentpo della stufa dopo il Verifica del correto funzionamentpo della stufa dopo il
processo di pulizia............................................................. processo di pulizia.............................................................
Se tutto funziona bene staccare dalla corrente elettrica la Se tutto funziona bene staccare dalla corrente elettrica la
stufa fino alla prossima stagione stufa fino alla prossima stagione
invernale................................ invernale................................
Timbro: Timbro:

Nome del tecnico: Nome del tecnico:


Data: Data:

Pulizia dei tubi scambiatori di calore……........................ Pulizia dei tubi scambiatori di calore……........................
Pulizia della camera di combustione (tappi laterali).......... Pulizia della camera di combustione (tappi laterali)..........
Smontaggio dell’estrattore e pulizia del collettore della Smontaggio dell’estrattore e pulizia del collettore della
fuoriuscita dei gas............................................................ fuoriuscita dei gas............................................................
Verifica dei giunti dell’estrattore, tanto delle briglie come Verifica dei giunti dell’estrattore, tanto delle briglie come
quella dello stesso motore............................................. quella dello stesso motore.............................................
Pulizia del tubo di fuoriuscita dei gas, possibilmente Pulizia del tubo di fuoriuscita dei gas, possibilmente
completa e verifica che il suo stato sia in perfette completa e verifica che il suo stato sia in perfette
condizioni.......... condizioni..........
Aspirazione della parte bassa della stufa onde evitare che il Aspirazione della parte bassa della stufa onde evitare che il
convettore trascini la polvere nella stufa.............................. convettore trascini la polvere nella stufa..............................
Verifica della stato del cestino,se si trova archeato o rotto... Verifica della stato del cestino,se si trova archeato o rotto...
Verifica del perfetto stato dela guarnizione in fibra della Verifica del perfetto stato dela guarnizione in fibra della
porta e del casetto porta e del casetto
portacenere................................................... portacenere...................................................
Verifica del correto funzionamentpo della stufa dopo il Verifica del correto funzionamentpo della stufa dopo il
processo di pulizia............................................................. processo di pulizia.............................................................
Se tutto funziona bene staccare dalla corrente elettrica la Se tutto funziona bene staccare dalla corrente elettrica la
stufa fino alla prossima stagione stufa fino alla prossima stagione
invernale................................ invernale................................
Timbro: Timbro:

36
PER FAVORE CONSERVI LE ISTRUZIONI PER FUTURE CONSULTAZIONI

ATENZIONE:

La istallazione e il servizio deve essere


realizzato da un tecnico qualificato. Il
sistema di estrazione e la sua stufa deve
pulirla un professionista, ogni anno o
dopo due tonnelate di combustibile.

Agente per l’EUROPA:

Ecoforest Biomasa Eco-Forestal de Villacañas, S.A.


Sampayo Areeiro, 51
36.215
Tlf.- 34-986 417 700
34-986 262 184.
34-986 262 185.

Fax.- 34 986 262 186.


34-986 417 422.

http://www.ecoforest.es
Correo electrónico: info@ecoforest.es
37