Sei sulla pagina 1di 2

VENITE ADORIAMO IL SIGNORE Mio figlio, mio Dio, mio caro tesoro, VENITE ADORIAMO IL SIGNORE

Venite, venite, tu dormi ed io moro per tanta beltà. Venite, venite, Mio figlio, mio Dio, mio caro tesoro,
venite adoriamo il Signore, Si desta il diletto, e tutto amoroso venite adoriamo il Signore, tu dormi ed io moro per tanta beltà.
venite, venite, con occhio vezzoso la madre guardò. venite, venite, Si desta il diletto, e tutto amoroso
venite adoriamo il Signore Gesù. venite adoriamo il Signore Gesù. con occhio vezzoso la madre guardò.
Ah! Dio! Alla madre quegli occhi, quel guardo
Nato è per noi il Salvatore, fur lampi, fu dardo che l'alma ferì. Nato è per noi il Salvatore, Ah! Dio! Alla madre quegli occhi, quel guardo
viene a portare, viene a portare la pace. E tu non languisci, crudel anima mia, viene a portare, viene a portare la pace. fur lampi, fu dardo che l'alma ferì.
vedendo Maria languir per Gesù. E tu non languisci, crudel anima mia,
Figlio di Dio nato da donna Figlio di Dio nato da donna vedendo Maria languir per Gesù.
in una grotta, in una grotta a Betlemme. Che aspetti? Che pensi? Ogni altra bellezza in una grotta, in una grotta a Betlemme.
è fango, è bruttezza: risolviti orsù. Che aspetti? Che pensi? Ogni altra bellezza
Cristo è Parola a noi mandata Sì, sì, già trionfa, Amor del mio seno, Cristo è Parola a noi mandata è fango, è bruttezza: risolviti orsù.
per dare senso, per dare senso alla vita. non più verrò meno per falsa beltà. per dare senso, per dare senso alla vita. Sì, sì, già trionfa, Amor del mio seno,
non più verrò meno per falsa beltà.
Pane di vita, a noi si dona Se tardi v’amai, Bellezze Divine, Pane di vita, a noi si dona
ormai senza fine per voi arderò. Se tardi v’amai, Bellezze Divine,
come agnello, come agnello immolato. come agnello, come agnello immolato.
Il Figlio e la Madre, la Madre col Figlio, ormai senza fine per voi arderò.
Tutte le genti accorreranno la rosa col giglio quest'alma vorrà. Tutte le genti accorreranno Il Figlio e la Madre, la Madre col Figlio,
per adorare, per adorare il Signore. per adorare, per adorare il Signore. la rosa col giglio quest'alma vorrà.
VERGINE MADRE
Vergine Madre, figlia del tuo figlio, VERGINE MADRE
MISTERO DI NATALE MISTERO DI NATALE
umile ed alta più che creatura, Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
Mistero di natale, di Dio in mezzo a noi, Mistero di natale, di Dio in mezzo a noi,
termine fìsso d’eterno consiglio, umile ed alta più che creatura,
io vengo ad adorare, Gesù mio Salvator. io vengo ad adorare, Gesù mio Salvator.
termine fìsso d’eterno consiglio,
E voi pastori ditemi: “la notte finirà?”. Tu sei colei che l'umana natura E voi pastori ditemi: “la notte finirà?”.
Gesù è la luce splendida, il giorno spunta già. nobilitasti sì, che il suo fattore Gesù è la luce splendida, il giorno spunta già. Tu sei colei che l'umana natura
non disdegnò di farsi sua fattura. nobilitasti sì, che il suo fattore
E voi cantate o angeli, E voi cantate o angeli, non disdegnò di farsi sua fattura.
la gloria del Signore Nel ventre tuo si raccese l’amore, la gloria del Signore
e dite a tutti gli uomini: per lo cui caldo ne l’eterna pace e dite a tutti gli uomini: Nel ventre tuo si raccese l’amore,
“è nato il Salvator”. così è germinato questo fiore. “è nato il Salvator”. per lo cui caldo ne l’eterna pace
così è germinato questo fiore.
Mistero di natale, prodigio dell’amor, Qui sei a noi meridiana face Mistero di natale, prodigio dell’amor,
di caritate, e giuso, intra i mortali, Qui sei a noi meridiana face
io vengo a portare un dono al mio Signor. io vengo a portare un dono al mio Signor. di caritate, e giuso, intra i mortali,
E voi Re Magi ditemi: “il regno suo verrà?”. sei di speranza fontana vivace. E voi Re Magi ditemi: “il regno suo sei di speranza fontana vivace.
Gesù è il Dio umile, Lui ci rinnoverà. Donna, sei tanto grande e tanto vali, verrà?”.
che qual vuoi grazia e a te non ricorre, Gesù è il Dio umile, Lui ci rinnoverà. Donna, sei tanto grande e tanto vali,
Mistero di natale, speranza di ogni cuor. sua disianza vuoi volar sanz’ali. che qual vuoi grazia e a te non ricorre,
Io vengo ad ascoltare l’annuncio del Signor. Mistero di natale, speranza di ogni cuor. sua disianza vuoi volar sanz’ali.
E voi nazioni ditemi: “la storia cambierà?”. La tua benignità non pur soccorre Io vengo ad ascoltare l’annuncio del Signor.
Gesù è l’amore autentico, il mondo salverà. a chi domanda, ma molte fiate E voi nazioni ditemi: “la storia cambierà?”. La tua benignità non pur soccorre
liberamente al dimandar precorre. Gesù è l’amore autentico, il mondo salverà. a chi domanda, ma molte fiate
liberamente al dimandar precorre.
FERMARONO I CIELI In te misericordia, in te pietate,
Fermarono i cieli la loro armonia, in te magnificenza, in te s’aduna FERMARONO I CIELI In te misericordia, in te pietate,
Cantando Maria la nanna a Gesù. quantunque in creatura è di bontade. Fermarono i cieli la loro armonia, in te magnificenza, in te s’aduna
Con voce divina la Vergine bella, Amen. Cantando Maria la nanna a Gesù. quantunque in creatura è di bontade.
più vaga che stella, diceva così: Con voce divina la Vergine bella, Amen.
VERBUM CARO più vaga che stella, diceva così:
Dormi, dormi, Verbum caro factum est. VERBUM CARO
fai la ninna nanna Gesù. Verbum caro factum est. Dormi, dormi, Verbum caro factum est.
Alleluia. Alleluia. Alleluia. Alleluia. fai la ninna nanna Gesù. Verbum caro factum est.
Alleluia. Alleluia. Alleluia. Alleluia.