Sei sulla pagina 1di 5

4.

A NAZARETH RE La Re
Sol _ _ _ Re _ _ _ forse pensava a Dio
Sol _ _ _ Re _ _ _ Mi- La Re
Sol _ _ _ Re _ _ _ col sabato, le decime e il digiuno.
La _ _ _ Re _ _ Fa#- Si-
E a volte tra la folla
Sol Re La Re
E il sole all’orizzonte qualcuno si chiedeva:
Mi- Re La- Mi- Si7 Mi-
si alzava e poi scendeva ma quando arriverà per noi il Messi - a?
Mi- Re Sol Re Mi- Si-
ed era giorno e sera, E c’era chi sperava e c’era chi credeva
La Re Re La Re
come sempre. che ormai la sua venuta era vicina.
Sol Re
E il sole all’orizzonte
Mi- Re Sol Re
si alzava e poi scendeva E il sole all’orizzonte
Mi- Re Mi- Re
ed era giorno e sera, si alzava e poi scendeva
La Re Re _ _ Mi- Re
come sempre. ed era giorno e sera,
La Re
La Re come sempre.
E Nazareth viveva, Sol Re
La Re E il sole all’orizzonte
come un viandante stanco, Mi- Re
Mi- La Re si alzava e poi scendeva
immersa nei pensieri di ogni giorno: Mi- Re
Fa#- Si- La Re ed era giorno e sera,
il campo da arare, il gregge da tosare, La Re
La- Mi- Si7 Mi- come sempre.
gli affari da concludere entro se - ra;
Sol Re Sol _ _ _ Re _ _ _
la festa per gli sposi, Sol _ _ _ Re _ _ _
Mi- Si- Sol _ _ _ Re _ _ _
il lutto per chi muore, La _ _ _ Re _ _
Re La Re
la gioia di una nascita e l’attesa.
La Re
Sol Re A Nazareth nessuno
E il sole all’orizzonte La Re
Mi- Re avrebbe mai pensato
si alzava e poi scendeva Mi- La Re
Mi- Re che il tempo giusto ormai era venuto:
ed era giorno e sera, Fa#- Si- La Re
La Re un’umile famiglia, confusa fra le tante
come sempre. La- Mi- Si7 Mi-
Sol Re aveva accolto Dio su questa ter - ra.
E il sole all’orizzonte Sol Re
Mi- Re Giuseppe il falegname,
si alzava e poi scendeva Mi- Si-
Mi- Re Maria donna di casa
ed era giorno e sera, Re La Re
La Re Re_ _ nutrivano l’autore della vita.
come sempre. Sol Re
E il sole all’orizzonte
La Re Mi- Re
A Nazareth qualcuno si alzava e poi scendeva
Mi- Re uomo accanto a uomo
ed era giorno e sera, La- Mi- Si7 Mi-
La Re e avvolgere di luce il mondo inte - ro;
come sempre. Sol Re
Sol Re dividere con tutti
E il sole all’orizzonte Mi- Si-
Mi- Re offese, fame e gioia
si alzava e poi scendeva Re La Re
Mi- Re e far di tutti una famiglia sola.
ed era giorno e sera,
La Re Sol Re
come sempre. E il sole all’orizzonte
Mi- Re
La Re risplenderà sereno
A Nazareth la gente Mi- Re
La Re perché vedrà la terra
entrava in quella casa La Re
Mi- La Re come il cie - lo.
e lì trovava amore in ogni cosa,
Fa#- Si- Sol Re
sentiva l’armonia, E il sole all’orizzonte
La Re Mi- Re
provava quella pace, risplenderà sereno
La- Mi- Si7 Mi- Mi- Re
ma mai nessuno ne scoprì il miste - ro. perché vedrà la terra
Sol Re La Re
La casa di due sposi, come il cie - lo.
Mi- Si-
la vita più normale, Sol _ _ _ Re _ _ _
Re La Re Mi- _ _ _ Re _ _ _
ma lì voltava pagina la storia. Mi- _ _ _ Re _ _ _
La _ _ _ Re _ _ _ (x2)
Sol Re
E il sole all’orizzonte Sol Re
Mi- Re E il sole all’orizzonte
si alzava e poi scendeva Mi- Re
Mi- Re risplenderà sereno
ed era giorno e sera, Mi- Re
La Re perché vedrà la terra
come sempre. La Re
Sol Re come il cie - lo.
E il sole all’orizzonte
Mi- Re Sol Re
si alzava e poi scendeva E il sole all’orizzonte
Mi- Re Mi- Re
ed era giorno e sera, risplenderà sereno
La Re Mi- Re
come sempre. perché vedrà la terra
La Re
La Re come il cie - lo.
È questa l’attrattiva
La Re Sol _ _ _ Re _ _ _
di ieri, d’oggi e di sempre: Mi- _ _ _ Re _ _ _
Mi- La Re Mi- _ _ _ Re _ _ _
portare con la vita Dio nel mondo. La _ _ _ Re _ _ _ (x2)
Fa#- Si-
Andare tra la folla, Re _ _ _ Re _ _ _
La Re Mi- _ _ La Re _ _ _
5. VIENI MARIA BARRÈ +1 SIB -

Ecco Tua madre nel disegno di Dio svelato,

abisso di dolore, vetta d’amore.

Ecco Tua madre ora sola, sospesa nel nulla,

offerta silenziosa che genera vita.

Tu la madre dall’Eternità pensata per noi,

adesso tuoi figli, figli tuoi.

Sib- Fa# (Solb)


Vieni, Maria, vieni con noi!
Mib- Sib-
La nostra casa sia casa tua.
Sib- Fa# (Solb)
Vieni, Maria, vieni con noi! (Vieni Maria)
Mib- Sib-
La nostra casa sia casa tua. (Vieni con noi, casa tua)

Sib- Solb
Ecco i tuoi figli: tu plasmaci a immagine del tuo cuore,
Mib- Sib-
rifugio d’amore per l’umanità.
Sib- Solb
Ecco i tuoi figli: fa’ splendere in noi il tuo volto,
Mib- Sib-
riflesso di cielo, sorriso di pace.
Sib- Solb
Noi tuoi figli: la nostra vita sia specchio di te
Mib- Sib-
e, al tuo sguardo d’amore, il mondo risperi.

Sib- Fa# (Solb)


Vieni, Maria, vieni con noi!
Mib- Sib-
La nostra casa sia casa tua.
Sib- Fa# (Solb)
Vieni, Maria, vieni con noi! (Vieni Maria)
Mib- Sib-
La nostra casa sia casa tua. (Vieni con noi, casa tua)
8. REGINA DELLA BENEVOLENZA SI -
Stella del mare, Signora del cielo,

porto sicuro dell’anima nelle tempeste.

Casa dei popoli, donna d’amore,

dolce regina che dona il re dell’universo.

Madre di Dio, prega per noi,

prega, prega, prega per noi.

Mano che veglia sui cuori nella notte buia,

sguardo di benevolenza sopra la città,

aurora chiara del giorno nuovo che ci aspetta,

mistica rosa fiorita sulle ingiurie della terra.

Madre di Dio, prega per noi,

prega, prega, prega per noi.


(Arpeggio)
Si- La/Do# Re
Stella del mare, Signora del cielo,
Si- Mi- Sol
porto sicuro dell’anima nelle tempeste.
Si- La/Do# Re
Casa dei popoli, donna d’amore,
Si- Mi- Sol
dolce regina che dona il re dell’universo.

Si- Fa#- Sol Re


Madre di Dio, prega per noi,
Si- Mi- Si- Sol La Si-
prega, prega, prega per noi.
(Arpeggio raddoppiato o ritmo)
Si- Fa#- Si- Fa#-
Mano che veglia sui cuori nella notte buia,
Si- Fa#- Si- Mi-
sguardo di benevolenza sopra la città,
Si- Fa#- Si- Fa#-
aurora chiara del giorno nuovo che ci aspetta,
Sol La Mi- Fa#- Si-
mistica rosa fiorita sulle ingiurie della terra.

Si- Fa#- Sol Re


Madre di Dio, prega per noi,
Si- Mi- Si- Sol La Si-
prega, prega, prega per noi.

Si- Fa#- Sol Re


Madre di Dio, prega per noi,
Si- Mi- Si- Sol La Si-…….
prega, prega, prega per noi.