Sei sulla pagina 1di 3

Cambiare il ritmo di una canzone modificandone il BPM con Audacity

Come aumentare o diminuire il ritmo delle canzoni modificando il valore del BPM, Battute per
Minuto, con Audacity, open source e multipiattaforma
I brani musicali possono essere suonati con ritmi diversi. Canzoni che sono nate lente possono
diventare più veloci, cambiandone il ritmo di esecuzione. Non si tratta di modificare
l'intonazione della canzone, perché le note resteranno le stesse, ma si cambierà il ritmo con cui
vengono suonate.
I musicisti hanno a disposizione uno strumento per misurare il tempo denominato metronomo.
In passato era un oggetto con una barra che oscillava a sinistra e a destra emettendo un suono. I
vecchi metronomi meccanici sono però stati sostituiti da quelli elettronici, decisamente più
piccoli e affidabili. Inoltre le moderne tastiere elettroniche hanno un pulsante apposito per
attivare il metronomo e riprodurre suoni con una cadenza determinata.
L'unità di misura del tempo del metronomo è il BPM, Battute per Minuto (Beats per Minutes
in inglese). I numeri di BPM utilizzabili più comunemente, secondo una assodata consuetudine
dei musicisti, variano da 40 a 208. Le battute in cui è diviso un brano musicale possono essere
evidenziate manualmente dal solfeggio che molti di voi avranno studiato nelle ore di lezione di
educazione musicale alle medie inferiori.
Un metronomo elettronico è attivabile anche nel programma Audacity come abbiamo visto
nel post in cui ho illustrato come sincronizzare microfono e base musicale determinando la
latenza dell'hardware utilizzato.
Conoscere il BPM di un brano è particolarmente importante, non solo per i musicisti
professionisti, ma anche per i DJ e per i coreografi, che si devono inventare dei balletti che
procedano allo stesso ritmo del brano.
Solitamente i compositori dividono i loro lavori in trentaduesimi, ovvero in parti ciascuna
delle quali è formata da 32 battute. Non occorre essere dei musicisti per ricavare il BPM di un
brano musicale. Ci sono anche strumenti online che possono farlo in modo semplice e rapido e
che supportano i principali formati audio.
In questo articolo vedremo nell'ordine come scoprire il BPM di un brano musicale e come
modificarlo con Audacity per velocizzare o rallentare il ritmo delle canzoni senza alterarne
l'intonazione.
Ho pubblicato sul mio Canale Youtube il tutorial per cambiare il tempo di un brano musicale
con Audacity.
Ricordo che Audacity è un programma gratuito e open source, che può essere scaricato per
Windows, MacOS e Linux dalla sua Homepage. La versione più recente mentre scrivo questo
post è la 2.3.3. Audacity per Windows è disponibile solo a 32-bit ma funziona egregiamente
anche su macchine a 64-bit.

Insieme al programma possono anche essere installati dei plugin che però, nelle versioni di
Windows, alcuni sono già pre-installati, almeno quelli più importanti. L'installazione del
programma non presenta difficoltà per un utente Windows, che dovrà fare un doppio click nel
file .exe scaricato e seguire le finestre di dialogo.
Per conoscere il BPM di un brano musicale si apre il tool GetSongBPM e vi si trascina il file
con il drag&drop.
Ho testato lo strumento con file MP3, WAV, OGG e FLAC che ha supportato e di cui ha
mostrato il valore del BPM insieme alla pesantezza del file. Adesso passiamo a Audacity e
vediamo come cambiare il ritmo dei brani.

CAMBIARE IL TEMPO DEI BRANI MUSICALI CON AUDACITY

Si fa andare Audacity quindi si trascina nell'area della interfaccia il brano su cui operare. Di
tale canzone dovremo conoscerne il BPM che abbiamo trovato con lo strumento online
GetSongBMP appena descritto. 
Si seleziona la traccia, cliccando nell'area posta a sinistra dello spettro, oppure andando sul
pulsante Seleziona. La traccia assumerà un colore di sfondo più chiaro. Adesso si va su
Effetti -> Cambia tempo.

Nel primo campo di Battute per minuto si digita il valore del BMP ricavato da GetSongBPM
mentre, nel secondo campo, si digita il nuovo BPM che potrà essere più grande o più piccolo
di quello originale.

Aumentandolo si accelererà il ritmo del brano mentre diminuendolo lo si diminuirà. Per avere
una idea del risultato che si otterrà si clicca su Anteprima. Verrà riprodotta una piccola
porzione della canzone con il nuovo BPM.

Consiglio di mettere la spunta a Usa allungamento ad alta qualità per mantenere inalterata la
qualità della canzone. Quando siamo soddisfatti, si va su OK per applicare il nuovo BPM. Per
salvare il risultato si clicca su File -> Esporta per poi scegliere il formato tra MP3, WAV e
OGG. Se si desidera avere la canzone in altro formato, si sceglie Esporta audio... per poi
selezionare il formato di output nella finestra di Esplora File.

Nel caso non fosse disponibile il relativo plugin, ci verrà mostrato il pulsante Scarica per
installarlo sul momento.

Con la scelta del Cambio di Tempo ad Alta Qualità verrà anche mostrata un popup con il
procedere della applicazione dell'effetto. Si può poi controllare con il tool che il cambio di
BMP sia avvenuto correttamente.