Sei sulla pagina 1di 40

HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Cima
Cos'e' la Composizione?
Panoramica di HarmonyBuilder HarmonyBuilder
Installazione
Versione 2.2
Java
Soundbank Programma per la Composizione Musicale Assistita dal Computer
Prova Gratuita
Caratteristiche Principali Manuale Utente
Il Cursore Quadrato
Quattro Parti
Il Pannello 'Chord Grid'
Cos la Composizione?
Il Pannello 'Checker'
La composizione musicale il processo passo-passo di creazione di un brano musicale. Questo processo comporta labile manipolazione di molti
Il Pannello 'Builder' elementi, dall'iniziale idea musicale alla piena l'orchestrazione e disposizione del pezzo finale. Il punto di partenza per la maggior parte delle
Stampa composizioni stabilire la melodia, l'armonia e il ritmo, che devono essere messi insieme in modo coerente.
MIDI
Creazione dello Spartito La tecnica dell'armonia si consolidata nel corso dei secoli in una forma d'arte molto sofisticata. Quindi, il percorso per arrivare a padroneggiare i
suoi molti aspetti lungo. Tuttavia, gran parte delle regole dell'armonia possono ora essere integrate in un software che fornisce soluzioni ottimali
Alterazioni in Chiave
per specifiche situazioni armoniche. I compositori possono fornire la struttura di base armonica o melodica, e il software proporr diverse opzioni di
Tempo accordi e voci. Poich il software applica automaticamente le regole fondamentali dellarmonia, i compositori possono trovare rapidamente le
Composizione Armonica migliori soluzioni per armonizzare le loro idee musicali.
Il Gradiente di Tensione

Composizione Melodica
Instradatore Degli Accordi
Modulazione Panoramica di HarmonyBuilder
I Pannelli
HarmonyBuilder uno strumento di composizione musicale progettato per aiutare sia i musicisti professionisti che gli appassionati di musica ad
Insert
applicare tutte le consolidate regole di armonia musicale per realizzare composizioni esteticamente gradevoli.
Voice
Instrument Il programma massimizza la facilit e la velocit di composizione ed editing, ed al tempo stesso struttura lo spartito in 4 parti indipendenti. E ideale
Volume per esplorare armonie e ritmi complessi, in particolare in formato corale, in tutte le 26 tonalit maggiori e minori, e con qualsiasi combinazione di
ritmi binari e ternari. Impiega controlli intuitivi e facilmente comprensibili, con indicazioni immediate (Tool Tips) per tutti i comandi sul pannello.
Play
Navigation Questo software offre una variet di approcci alla creazione di musica. Per un approccio pi intuitivo ed uditivo, uno speciale Chord Grid fornisce
Note Edit un modo conveniente per esplorare i suoni di diversi accordi per poi inserirli nello spartito con un semplice clic del mouse. Per gli utenti che
Nomenclature preferiscono comporre agendo direttamente sulla posizione delle note nella partitura, disponibile un comodo pannello di Note Edit. In ogni
momento disponibile il monitoraggio in tempo reale delle note inserite, attraverso un pannello di controllo chiamato Checker, oltre che con un
Come si descrivono gli accordi
sistema di colorazione in cui le note sono colorate in base alla loro posizione nellaccordo. Tutti gli accordi sono analizzati e il loro nome
Opzioni del pannello
visualizzato nel pannello Nomenclature. Volendo, pu essere adottato un approccio teorico pi rigoroso tramite il pannello Builder che fornisce
Menu Tonalita'
un sofisticato strumento di armonizzazione melodica, ed inoltre suggerisce percorsi standard per la creazione di una serie di progressioni
Riconoscimento degli accordi armoniche,
Convenzione per i Numeri Romani
Gli approcci alla composizione descritti sopra possono essere utilizzati separatamente o in concomitanza. Le varie versioni di HarmonyBuilder si
Colorazione
adattano alle diverse esigenze compositive dell'utente:
Modalit di Scorrimento
Static Cursor Livello Basic: comporre utilizzando il pannello Chord Grid.
Auto-Save
Range Selection Livello Educational: comporre utilizzando il pannello Chord Grid e il pannello Checker.
Il Pannello Checker
Livello Professional: comporre utilizzando una combinazione dei pannelli Chord Grid, Checker e Builder.
Il Pannello Builder
Choose Next Chord

Set Melody
Ogni livello presenta un pi elevato grado di automazione e di calcolo nel processo di composizione.
Set Bass Note

Strumenti
Strumento di Testo
Strumento di Linea Installazione
Copia e Incolla Accordi
Il primo passo verso l'uso HarmonyBuilder quello di scaricarlo da www.harmonybuilder.come installare la versione di prova gratuita (Free
Copia e Incolla Testo
Trial). Tutti gli acquisti o aggiornamenti successivi sono condotti all'interno dell'applicazione in esecuzione.
Cancellazione Massiva
Zoom Java
Annulla/Rifai
Le Regole HarmonyBuilder funziona su qualsiasi sistema che supporti Java, tra cui Windows, Macintosh e Linux.
La "Regola Rossa"
Per poter funzionare, HarmonyBuilder richiede Java Runtime Environment (altrimenti noto come Java) che deve essere installato sul vostro
La "Regola Viola" computer. Questo scaricabile gratuitamente dal sito www.java.com.
La "Regola Arancione"
La "Regola Gialla"
Per scoprire se sul vostro computer installato Java o meno, andate su:
Le Settime
https://www.musilogic.com/harmonyhubforum/checkjava.jsp.
La Sensibile
Quinte Diminuite Se Java non presente sul vostro computer, procedere con l'installazione di Java. Ci permetter anche il corretto funzionamento dei siti
HarmonyDiscuss.comeHarmonyArchive.com.
Sovrapposizione delle Voci
Limiti di Registro
Limiti di Intervallo
Soundbank
Note Ripetute
Incrocio delle Voci In alcuni casi, dopo l'installazione e l'avvio HarmonyBuilder, i menu degli strumenti saranno vuoti e non si sentira alcun suono. Ci dipende dalla

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

versione di Java che viene installato sul sistema. Alcune versioni di Java non installano automaticamente il soundbank nella cartella Java> Audio
I Menu
all'interno della cartella Program Files.
Menu 'File'
Menu 'Edit' Se non si vedono strumenti sul pannello Instrument, sufficiente fare clic sul pulsante qui sotto per un download automatico del soundbank
Menu 'Settings' richiesto:
Menu 'Help'
Tasti di scelta rapida
Annotazioni
Copyright

Prova Gratuita (Free Trial)


La prova gratuita di HarmonyBuilder vi permetter di testare le caratteristiche di tutte e tre le versioni del software - Basic, Educational e
Professional - per un periodo limitato di tempo.

Il programma di installazione per la prova gratuita pu essere scaricato da www.harmonybuilder.com.

Quando il periodo di prova scade, il programma torner in modalit Demo, e la maggior parte delle funzionalit avanzate saranno disattivate,
comprese le funzioni per il salvataggio (Save), come indicato dalle sezioni grigie del menu File, mostrato di seguito:

Se si desidera riattivare alcune funzioni del programma, necessario acquistare una Chiave di Attivazione per la versione Basic, Educational
oppure Professional, facendo clic sul men Purchase. Dopo la consegna della chiave tramite e-mail, bisognera copiare ed incollare questo
codice nella finestra Activate che si trova nel men File.

possibile confrontare le caratteristiche di ogni versione su www.harmonybuilder.com/comparison_chart_it.html

Si prega di notare che alcune parti di questo manuale si riferiscono a specifiche versioni. Queste sezioni saranno contrassegnate con i rispettivi
simboli di versione:

Caratteristiche Principali

Il Cursore Quadrato
Il cursore quadrato una piccola scatola rossa che racchiude una nota o una pausa, che la rende lobbiettivo per azioni come la riproduzione e
l'editing.

Il cursore quadrato si sposta nello spartito sia con il pannello di navigazione che con i tasti freccia sulla tastiera del computer.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Quattro Parti
HarmonyBuilder consente l'inserimento di 4 parti strumentali indipendenti: Soprano, Contralto, Tenore e Basso. Perch non permette pi di 4
parti?

Perch l'essenza di tutte le composizioni di musica tonale pu essere espressa melodicamente, armonicamente e ritmicamente all'interno
dei confini di sole 4 parti. Per orchestrazioni pi elaborate, le composizioni possono essere esportate come file MIDI e aperte con qualsiasi
editor di notazione orchestrale.
Perch pensare a 4 parti rende pi facile comporre. Quando ogni battuta musicale contiene 4 parti indipendenti, le singole note possono
essere facilmente spostate, eliminate, allungate o accorciate.
Perch scrivendo una composizione in forma di riduzione a 4 parti, possibile implementare algoritmi di riconoscimento degli accordi e del
movimento delle voci, trasformando un semplice editor di spartito in un potente tutore di composizione oltre che strumento di controllo
degli errori.

Il Pannello 'Chord Grid'

Il Chord Grid una matrice di 132 accordi visualizzati in una griglia che pu essere esplorata con il mouse, permettendo di selezionare accordi
specifici per poi inserirli nella partitura.

Questi accordi sono la serie completa degli accordi che si trovano sulle scale maggiori e minori armoniche, e sono il fondamento di tutta la musica
tonale.

La scala maggiore contiene i seguenti accordi: M, m, dim, M7, m7, 7, m7b5.

Ci evidente estraendo tutti i tipi di accordo dal seguente esempio:

La scala minore armonica contiene questi accordi: m, dim, M +, M, mM7, m7b5, M7 +, m7, 7, M7, dim7.

Ci evidente estraendo tutti i tipi di accordi dal seguente esempio:

Tutti gli accordi di cui sopra sono stati raggruppati in 11 colonne, e ripetuti per 12 righe, consentendo cos la selezione di un centro tonale specifico
per ciascuno degli 11 tipi di accordo. Questo pannello chiamato il Chord Grid:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Quando si fa clic, ogni pulsante riproduce esattamente il suono dellaccordo selezionato, fornendo un'essenziale feedback acustico. Quando il
mouse viene rilasciato da sopra il pulsante selezionato, il pulsante sulla sinistra diventa giallo, e laccordo pu quindi essere inserito nella partitura
facendo clic sul pulsante Add Chord:

o il pulsante Delete/Insert Chord:

con il checkbox From Grid selezionato.

Se il mouse viene rilasciato al di fuori (cio non sopra) il pulsante selezionato, il suono verr emesso senza modificare la selezione dellaccordo.
Questo permette di sperimentare con diversi accordi prima di selezionarli.

Una volta che un accordo stato selezionato, un'insieme specifico di diversi pulsanti sar evidenziato con un colore verde acqua. Questi pulsanti
sono suggerimenti per possibili accordi da far seguire all'accordo selezionato, aiutando cos la creazione di una progressione di accordi coerente e
musicale.

Talvolta un accordo suggerito implica una modulazione, e altre volte un movimento all'interno della tonalit, ma in tutti i casi si tratta di accordi che
si susseguono naturalmente, sulla base delle regole di instradamento degli accordi (si veda la sezione Instradatore Degli Accordi). Tutti gli accordi
preferenziali coesistono all'interno della stessa scala maggiore o minore armonica.

Inoltre, il Chord Grid diviso in 3 sezioni: Sottodominante, Dominante e Tonica. Quando si costruisce una progressione di accordi, utile
ricordare che:

Un accordo Sottodominante di solito seguito da un accordo di Dominante o di Tonica


Un accordo di Dominante di solito seguito da un accordo di Sottodominante o di Tonica
Un accordo di Tonica di solito seguito da un accordo di Sottodominante o di Dominante

Il Pannello 'Checker'

Il pannello Checker consente agli utenti di rilevare automaticamente la presenza di errori musicali in uno spartito. Il pannello contiene un'insieme
di regole e restrizioni che possono essere attivate o disattivatie con dei bottoni colorati. Ogni bottone ha un colore differente, e per ciascun bottone
selezionato, gli eventuali errori di quel tipo verranno segnati sullo spartito con quello stesso colore. Selezionando o deselezionando qualsiasi
combinazione di regole, una partitura pu essere controllata per gli errori in tempo reale, mentre si compone. Se viene rilevato un errore, si potra
ignorarlo oppure cercare di eliminarlo riordinando le note dellaccordo.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

E' disponibile una descrizione dettagliata di tutte le regole del pannello Checker nella sezione Le Regole.

Il Pannello 'Builder'

Il pannello Builder consente all'utente di generare varie disposizioni delle voci per laccordo successivo in una composizione, utilizzando il pratico
strumento del Chord Selector. Questo selettore a forma di ruota di accordi, in cui ogni tasto sulla ruota corrisponde ad una triade o a un
accordo di settima costruito su un particolare grado della scala. La scala sar o maggiore o minore armonica, a seconda della scelta della
tonalit (maggiore o minore).

Scala Maggiore Scala Minore Armonica

Selezionando un pulsante sulla ruota degli accordi in combinazione con un pulsante Chord Inversion (che determina il rivolto dellaccordo) e
un pulsante Choice (che determina quale nota sar raddoppiata), si potranno generare varie disposizioni delle voci (ovvero voicings) per
laccordo scelto, premendo il tasto Find nel pannello Voicing Generator.

Il numero di voicings generati potr essere ridotto mediante l'applicazione di norme e restrizioni nel pannello Checker. Pi regole e restrizioni sono
applicate, minore sar la serie di voicings generati. Questo consente all'utente di trovare la migliore soluzione per laccordo successivo.

Il pannello Builder pu essere utilizzato in uno di 3 modi, a seconda dellobiettivo desiderato:

1) Costruire una sequenza di accordi (Choose Next Chord)


2) Armonizzare una melodia (Set Melody)
3) Armonizzare una linea di basso (Set Bass Note)

Scegli Accordo Successivo (Choose Next Chord)

La selezione Choose Next Chord consente di scegliere qualsiasi accordo da qualsiasi tonalit, con qualsiasi rivolto e posizione melodica, e di
trovare il voicing ottimale da aggiungere allo spartito.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Fissa la Melodia (Set Melody)

La selezione
Set Melody apre un pannello che fornisce assistenza nell'armonizzazione di una melodia. Una volta che una data nota melodica
stata selezionata con il cursore quadrato, e dopo aver scelto una tonalit di destinazione (Target Key) , lutente vedra una serie di pulsanti attivi
corrispondenti a tutti i possibili accordi contenenti la nota della melodia selezionata. Selezionando diverse tonalit (Target Key), le opzioni
cambieranno, fornendo una vasta gamma di alternative armoniche.

Dopo aver selezionato il pulsante di accordo (Chord Selector), il rivolto (Chord Inversion) e la nota da raddoppiare (Choice), il Voicing
Generator vi permetter di trovare una serie di voicings per l'accordo prescelto, tutti con una specifica nota melodica nel soprano.

Fissa la Nota del Basso (Set Bass Note)

La selezione Set Bass Note fornisce assistenza nella armonizzazione della nota di basso. Per prima cosa selezionare la nota di basso con il cursore
quadro, quindi scegliere una tonalit di destinazione (Target Key) ed in seguito effettuare la scelta del tipo di accordo desiderato. Dopo aver
premuto Find, il pannello Voicing Generator elencher tutte le disposizioni delle voci (voicings) per laccordo prescelto e contenente la nota di
basso selezionata.

Stampa (Print)
Per generare una versione stampabile del vostro spartito, selezionate File > Print. Un messaggio pop-up vi chieder se desiderate stampare gli
errori che sono segnati sulla partitura dal Checker:

Se si seleziona "S", allora tutti gli errori verranno inclusi (a colori) nella stampa.

ATTENZIONE! La stampa degli errori disponibile solo con le versioni Educational e Professional.

Se si stampa in formato PDF, possibile mantenere un documento digitale degli errori presenti nella partitura, e anche inviare tale documento via
e-mail.

MIDI
Quando un brano di HarmonyBuilder viene salvato su disco come file .HaB, si crea automaticamente un secondo file MIDI. Questo fornisce un
modo pratico per ascoltare le composizioni rapidamente senza aprirle in HarmonyBuilder, e permette anche di esportare le composizioni ad un
altro editor di spartito.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Creazione dello Spartito


Il primo passo per creare uno spartito scegliere una tonalit (Key Signature) e un tempo (Time Signature). Questi parametri sono
selezionabili dai corrispondenti men nel pannello Insert, e si aggiungeranno di conseguenza allo spartito.

Alterazioni in Chiave (Key Signature)


Scegliere una delle 26 tonalit maggiori o minori dal men a tendina:

Tempo (Time Signature)


Scegliere un tempo tra le seguenti opzioni:

Quando le note vengono aggiunte allo spartito esse hanno valori predefiniti, dipendenti dal tempo prescento:

1/2 - La durata predefinita per la nota un mezzo


2/2 - La durata predefinita per la nota un mezzo
3/2 - La durata predefinita per la nota un mezzo
1/4 - La durata predefinita per la nota un quarto
2/4 - La durata predefinita per la nota un quarto
3/4 - La durata predefinita per la nota un quarto
4/4 - La durata predefinita per la nota un quarto
5/4 - La durata predefinita per la nota un quarto
6/4 - La durata predefinita per la nota un quarto
6/8 - La durata predefinita per la nota un ottavo
9/8 - La durata predefinita per la nota un ottavo
12/8 - La durata predefinita per la nota un ottavo

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Il passo successivo inserire una battuta vuota di spartito, nella quale verranno inserite note ed accordi. Ogni volta che si preme il pulsante Add
Bar, una battuta vuota addizionale verr aggiunta in fondo allo spartito.

Ora siete pronti per comporre la vostra musica.

Composizione Armonica

La scelta di un'interessante sequenza armonica la base di qualsiasi buona composizione. Sia la griglia Chord Grid che il pannello Choose Next
Chord vi aiuteranno in questo compito.

Il modo pi semplice ed intuitivo per costruire una progressione di accordi utilizzare il Chord Grid , come descritto nella sezione Chord Grid in
questo manuale. Gli accordi possono essere ascoltati ed aggiunti allo spartito con un clic del pulsante Add Chord.

Se si vuole garantire che le note di ogni accordo sono disposte nel modo migliore possibile, sar necessario accedere al pannello Builder
(disponibile solo nella versione Professional). Una volta che un accordo stato scelto dalla griglia Chord Grid, possibile ottenere la sua
descrizione in numeri romani (Figured Function) dal pannello Nomenclature, e quindi selezionarlo nel pannello Builder. Applicando tutte le
regole appropriate nel pannello Checker, e facendo clic su Find nel pannello Voicing Generator, si otterranno i migliori voicings per questo
accordo, in base alle note dell'accordo precedente.

Il Gradiente di Tensione

Quando si compone armonicamente, bisogna tenere presente che una buona progressione di accordi deve sempre fornire un equilibrio tra
tensione e rilascio. Ecco una rappresentazione grafica di una progressione di accordi equilibrata:

Se si utilizza il pannello Builder per comporre la sequenza di accordi, possibile utilizzare la ruota degli accordi come un indicatore della
quantit di tensione insita in un accordo. La ruote degli accordi progettata in modo tale che l'altezza del pulsante sopra il primo grado
rappresenta il livello di tensione introdotto da tale accordo. Per questo motivo i numeri romani sembrano essere collocati in un ordine casuale: la
ruota deve essere letta dal basso verso lalto, piuttosto che in senso orario:

Composizione Melodica

inoltre possibile comporre uno spartito a partire da una linea melodica. Ci significa che la nota di soprano di ciascun accordo fissa. Il pannello
Builder vi aiuter ad armonizzare ogni nota data.

Aprite il pannello Builder e selezionate il pulsante Set Melody. Se la melodia gi presente nella partitura, il men a tendina Soprano verr
automaticamente pre-compilata con la nota selezionata dal cursore quadrato. Si deve poi scegliere una tonalit di destinazione (Target Key).
Una volta che questa stato scelta, si vedranno una serie di pulsanti evidenziati nel pannello Chord Selector. Questi sono tutti i possibili accordi
che contengono la nota melodica scelta.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Si possono cliccare questi accordi per ascoltarli, selezionarne uno, e quindi selezionare un rivolto (Inversion) e la nota raddoppiata (Choice).
Applicare quindi le regole nel pannello Checker, e premere Find per generare il voicing ottimale per l'accordo scelto. Tutti gli accordi generati
conterranno la nota melodica scelta (anche se non necessariamente nell'ottava selezionata).

Instradatore Degli Accordi

Sia che si stia componendo armonicamente o melodicamente, si dove sempre cercare di mettere gli accordi nell'ordine corretto. Ci assicura che ci
sia una corretta transizione tra tensione e risoluzione durante una sequenza di accordi. Ad esempio, ii7 seguita dalla tonica I non una buona
progressione, perch il ii7 non ha raggiunto un punto sufficientemente alto di tensione prima di essere rilasciato. C anche da considerare il moto
obbligato di determinate voci, il quale contribuira anchesso alla corretta progressone degli accordi. Ad esempio, la settima nellaccordo ii7
dovrebbe scendere di mezzo grado nel passaggio dullaccordo successivo, ma questa nota non presente nellaccordo di tonica I.

La ruota degli accordi contiene al suo interno un diagramma chiamato l'Instradatore degli Accordi che mostra quali accordi sono auspicabili
a seguito dellaccordo selezionato. Limmagine seguente mostra tutti gli accordi auspicabili a seguito di ciascuno dei 14 accordi presenti nella
tonalit maggiore:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Uno schema analogo vale per i 14 accordi che si trovano nella tonalit minore.

Nel costruire una progressione di accordi, si ottengono i migliori risultati se si applicano i principi di tensione e rilascio (muovendosi su e gi per
la scala di tensione), e nel contempo seguendi i suggerimenti dell'Instradatore Degli Accordi. Questo far s che la vostra progressione di
accordi avr variet armonica ed una buona conduzione della voce.

Il modo pi efficace per comporre utilizzare una combinazione sia dell'approccio armonico che quello melodico. In altre parole, consigliabile
creare la struttura complessiva armonica dello spartito utilizzando la griglia Chord Grid (comprese le eventuali modulazioni che si desidera inserire
nel pezzo), poi inserire una melodia allinterno delle armonie gia presenti, eventualmente riordinando le note di ogni accordo usando il pannello
Set Melody .

Modulazione
La modulazione una parte importante della composizione, perch espande la tavolozza di accordi disponibili da 7 (in tonalit maggiori) o 11 (in
tonalit minori) a circa 100, poich ogni tipo di accordo pu essere trasposto in 12 posizioni della scala cromatica.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Una modulazione viene considerata completa quando una nuova tonalit fermamente stabilita dalla presenza degli accordi di dominante e di
tonica nella nuova tonalit. Quando questo accade, la tonalit dovr essere cambiata, utilizzando il pannello Insert:

Quando si compone con HarmonyBuilder, si consiglia di cambiare le alterazioni in chiave (Key Signature) in fase di modulazione perch
altrimenti il programma non applica i tre filtri di Forced Motion, che richiedono il riconoscimento degli accordi in relazione alla tonalit. [1]

Tuttavia, se la modulazione transitoria (cio solo 3 o 4 accordi), allora non pratico cambiare la tonalit di base (Key Signature). In questo
caso, il pannello Builder fornisce un modo conveniente per generare accordi fuori della chiave corrente, utilizzando il pannello Modulation:

Selezionando una Target Key (tonalit di destinazione) diversa dalla Current Key (tonalit corrente) - ovvero la tonalit determinata dalla
Key Signature (alterazioni in chiave) - tutti gli accordi della ruota del Chord Selector si adatteranno alla Target Key, e sar cos possibile
generare molteplici voicings per laccordo successivo, all'interno di tale Target Key. Sar inoltre possibile applicare tutte le regole e restrizioni dal
pannello Checker, esclusi i filtri del movimento forzato (Forced Motion). Vedi [1].

Selezionando il pulsante di opzione Fixed, la Target Key (tonalit di destinazione) rimarr la stessa nonostante eventuali cambiamenti di Key
Signature (alterazioni in chiave) che si possono incontrare nella partitura.

Selezionando il pulsante di opzione Auto, la Target Key (tonalit di destinazione) torner automaticamente alla Current Key (tonalit
corrente) appena viene spostato il cursore quadrato. Questa impostazione utile se si desidera aggiungere un singolo accordo che al di fuori
della tonalit corrente (cio un accordo di passaggio).

Per ulteriori informazioni su come modulare da una chiave all'altra, secondo le consolidate regole dell'armonia, si veda:
http://www.musilogic.com/harmonyhub/elements/functions/key_dep.html

I Pannelli

Insert (Inserimento)
Il pannello Insert utilizzato per inserire la tonalit di base (Key Signature), il tempo (Time Signature), una o pi battute vuote, e accordi
default o personalizzati.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Usate i menu a discesa per avviare il vostro spartito. I parametri devono essere selezionati nel seguente ordine:

1) Tonalit di base (Key Signature).


2) Tempo (Time Signature).
3) Aggiungere una battuta vuota (Add Bar).
4) Aggiungere un accordo (Add Chord).

Quando si preme il pulsante Add Bar (aggiungi battuta) per aggiungere la prima battuta di una composizione, un pop-up chieder Do you
want to add Pick-Up Bar? (Vuoi aggiungere una battuta a vuoto?). quindi possibile scegliere di aggiungere una battuta numerata '0' prima
della battuta n. 1 della composizione:

Ogni volta che si premere Add Bar, una battuta supplementare verr aggiunta alla composizione.

Quando il mouse va sopra i bottoni verdi, si apre il Chord Grid. possibile selezionare qualsiasi accordo, e questo accordo verr aggiunto allo
spartito quando si preme il pulsante Add Chord.

Se vi gi presente un accordo nella posizione in cui si vuole inserire un nuovo accordo, il primo click del pulsante Add Chord eliminer l'accordo
esistente. Se un accordo viene rimosso per errore, il pulsante Undo (Annulla) pu essere usato per annullare la rimozione.

possibile aggiungere sullo spartito, in qualsiai momento, un accordo default, premendo il tasto Delete/Insert Chord nel pannello Note Edit,
facendo attenzione a NON spuntare From Grid:

oppure premendo i tasti Ctrl + Shift + A.

Questo accordo sar sempre l'accordo di Tonica nella tonalit della battuta in vigore.

Voice (Voce)
Il pannello Voice viene utilizzato per selezionare o deselezionare ognuna delle quattro voci di una composizione. In questo modo, alcune voci
possono essere rese mute, e solo le parti selezionate saranno udibili.

Instrument (Strumento)

La lista di strumenti nel pannello Instrument (strumento) generata dal soundbank General Midi che in alcuni casi deve essere aggiunto dopo
linstallazione di Java sul vostro computer. Si veda Soundbank. Anche se tutti gli strumenti vengono visualizzati in un singolo menu, sono in realt
ordinati per gruppi di strumenti specifici, come si vede nella tabella seguente:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Volume (Volume)
Il volume di ogni singola parte pu essere impostato con il pannello Volume. In questo modo, possibile mettere in rilevo alcune voci rispetto alle
altre.

Play (Riproduci)
La riproduzione dello spartito pu essere avviata premendo il pulsante Play. Lo spartito verr riprodotto dal punto in cui posizionato il cursore
quadrato. possibile passare velocemente su diverse zone dello spartito, per poi iniziare la riproduzione, usando il menu Go To nel pannello
Navigation.

Il Tempo pu essere modificato in questo pannello, in un raggio da 30 - 240 bpm (battiti al minuto).

Navigation (Navigazione)
Il pannello di navigazione (Navigation ) usato per spostare il cursore quadrato attraverso tutte le note e pause nella partitura, e per passare
velocemente in diversi luoghi della partitura.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Segue una descrizione dettagliata di ogni sezione:

Le frecce di navigazione si usano per spostare il cursore quadrato su


note adiacenti: sopra, sotto, a sinistra o a destra.


Il pulsante verde nel mezzo delle frecce di navigazione pu essere
utilizzato in qualsiasi momento per ascoltare la nota o laccordo
selezionato.

Il menu Go To pu essere usato per saltare direttamente alla battuta



selezionata.

I quattro tasti di navigazione rapida hanno le seguenti funzioni:

Salta alla prima battuta



Salta indietro di una battuta

Salta avanti di una battuta

Salta allultima battuta

Ci sono quattro modalit di navigazione all'interno della partitura, selezionabili nel pannello Navigation:

p/w = rimani nella parte

Chord: Questa modalit di navigazione permette di valutare l'interazione delle note


successive con quelle precedenti, quando la lunghezza delle note si sovrappone. Con
questa modalit, le note attive nel tempo sono suonate insieme, e sono di colore
arancione:

p/w selezionato: I tasti freccia sinistra/destra spostano il


cursore quadrato sulle note adiacenti all'interno della parte
selezionata, mentre i tasti freccia su/gi spostano il cursore
quadrato sulle parti adiacenti.

p/w non selezionato: I tasti freccia sinistra/destra
spostano il cursore quadrato avanti o indietro un'istante alla
volta. I tasti freccia su/gi spostano il cursore quadrato
all'interno degli elementi dellistante selezionato.

Note: In questa modalit, il cursore quadrato suona solo la nota selezionata. I tasti
freccia sinistra/destra spostano il cursore quadrato sulle note adiacenti all'interno
della parte selezionata, mentre il tasti freccia su/gi spostano il cursore quadrato
sulle parti adiacenti:

Step: In questa modalit, siascoltano solo le note dellistante selezionato dal cursore
quadrato. I tasti freccia sinistra/destra spostano il cursore quadrato avanti o

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

indietro un'istante alla volta. I tasti freccia su/gi spostano il cursore quadrato
all'interno degli elementi dellistante (tutte le note di quellistante saranno suonate per
ogni movimento del cursore quadrato).

Suggerimento: Utilizzare i 4 Tasti Freccia sulla tastiera del computer per navigare attraverso lo spartito:

Se si seleziona la modalit silenziosa (Quiet Mode), tutti i volumi degli


strumenti saranno impostati a zero. Tuttavia, sara possibile ascoltare l'accordo

selezionato premendo il pulsante verde o la barra spaziatrice della tastiera.
Questo consente di comporre in silenzio ed ascoltare solo ci che si sceglie.

Note Edit (Editaggio delle Note)


Il pannello Note Edit utilizzato per tutte le modifiche ad una nota o ad una pausa selezionata.

Segue una descrizione di ogni sezione:

Le frecce Nudge permettono di spostare la nota selezionata verso


l'alto o verso il basso lungo la scala cromatica, una nota per clic.
possibile tenere premuto il pulsante per un rapido cambiamento di

posizione. [8]

Scorciatoria da tastiera: Maiusc + freccia su/gi

Rende la nota o pausa selezionata pi corta.



Rende la nota o pausa selezionata pi lunga.

Elimina o inserisce una nota (o un accordo). Se una pausa


selezionata, sar convertita in una nota (o accordo), e se una nota
selezionata, verr convertita in una pausa.

Se From Grid non selezionato, quando viene premuto il tasto


Chord sar inserito un accordo default predefinito. Questo sempre
laccordo di tonica della tonalita di base.

Se From Grid selezionato, sar inserito laccordo evidenziato nella
Chord Grid.


Usare il menu a discesa Rename (Rinomina) per modificare una nota
enarmonicamente. E anche possible scorrere le alterazioni
enarmoniche di una nota premendo Ctrl + E ripetutamente.

Utilizzare il pulsante Tied Note (Nota Legata) per aggiungere o
togliere una legatura tra due note, purche siano vicine e di uguale
altezza.

Usare i pulsanti Triplet > Yes o Triplet > No (Terzina > Si o
Terzina > No) per cambiare le note in terzine, o cambiare le terzine in

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

singole note [7].

Nomenclature (Nomenclatura)
Il pannello Nomenclature fornisce informazioni sulla nomenclatura dellaccordo selezionato:

Se l'accordo selezionato contenuto nel pannello Chord Grid, il pannello Nomenclature descriver l'accordo in 3 modi:

1. Funzione Figurata (Figured Function).


2. Basso Figurato (Fugured Bass).
3. Simbolo di accordo (Chord Symbol).

Come si descrivono gli accordi

Ogni accordo di quattro note pu essere descritto dagli intervalli che intercorrono tra la nota di basso e le altre 3 note dellaccordo:

Se sar selezionato Show Intervals (Mostra Intervalli) , il pannello Nomenclature mostrer gli intervalli esatti tra la nota di basso e le tre
voci superiori. Gli intervalli sono descritti con le seguenti abbreviazioni:

ddd = triplo diminuito


dd = doppio diminuito
d = diminuito
m = minore
M = maggiore
P = perfetto
A = aumentato
AA = doppio aumentato
AAA = triplo aumentato

Questa la base del metodo del basso figurato (Figured Bass) per la denominazione degli accordi e risale al periodo barocco. Gli accordi sono
descritti da un numero romano che indica il grado della scala della nota di basso, ed i numeri a destra del numero romano descrivono gli
intervalli delle altre note sopra la nota di basso.

Ad esempio:

Il numero romano III indica che la nota di basso si trova sul terzo grado della scala di Do maggiore, e le tre note sopra di esso sono a distanza di
terza minore, sesta minore e sesta minore. In genere, si utilizza una forma abbreviata, in cui si scrivono solo i numeri (Full Numeric), oppure il soli
numeri indispensabili per descrivere il rivolto dell'accordo (Figured Bass).

La descrizione dettagliata degli intervalli, che specifica se sono diminuiti, minori, maggiori, perfetti o aumentati, facoltativa, perch se le note di
un accordo rimangono all'interno della scala di una specifica tonalit, la qualit degli intervalli (d, m, M , P, A, ecc) implicita [3].

Opzioni del pannello:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Figured Function (Funzione Figurata) : selezionando il pulsante di opzione


Figured Function, il numero romano corrisponder alla funzione dellaccordo all'interno
della tonalit (Key) selezionata.

Se un accordo rivoltato, il numero (o numeri) corrispondente al rivolto verr


mostrato accanto al numero romano.

La funzione di un accordo viene determinata dalla posizione della nota del basso
quando laccordo in posizione fondamentale. Pertanto, selezionando Figured
Function, il programma analizza automaticamente un accordo rivoltato, e lo descrive
come se fosse in posizione fondamentale. Ci aiuta l'utente ad effettuare lanalisi
funzionale di una progressione di accordi.

Ad esempio, laccordo seguente:

sar rappresentato nel modo seguente:

Figured Bass (Basso Figurato): selezionando il pulsante di opzione Figured Bass, il


numero romano descriver la posizione della nota di basso lungo la scala
appartenente alla tonalit (Key) selezionata. Cio corrisponde alla metodologia di
epoca barocca, dove i numeri di intervallo fanno riferimento alla nota di basso, e non
alla funzione dellaccordo.

Simbolo dell'accordo (Chord Symbol) : se l'accordo selezionato compreso nella


chiave di riferimento della battuta che lo contiene, il simbolo moderno di notazione
dellaccordo apparir nella parte inferiore del pannello Nomenclature. Laccordo
seguente:

sar riconosciuto come:

Menu Tonalit (Key)

Se si seleziona un accordo compreso nel pannello Chord Grid, si vedr nel menu Key un elenco delle altre tonalit a cui appartiene l'accordo
selezionato. Selezionando uno di essi, apparir un numero romano che indica la funzione dell'accordo nella tonalit selezionata.

Ad esempio:

un accordo di Sol maggiore rappresentato dal numero romano I ed il simbolo di accordo G.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Tuttavia, il menu Key mostra che l'accordo di G maggiore presente anche in altre tonalit. Selezionando ciascuna di queste opzioni, possiamo
vedere che G maggiore anche:

VI in tonalit di Bm.
V in tonalit di C.
v in tonalit di Cm.
IV in tonalit di D.

Conoscere queste opzioni utile se si prevede una modulazione, e si vuole vedere a quali altre tonalit appartiene l'accordo selezionato.

Se un accordo compreso nel Chord Grid, ma la descrizione dellaccordo non appare nel pannello Nomenclature, questo significa che laccordo
non parte della tonalit corrente, come determinata dalle alterazioni in chiave (Key Signature).

Ad esempio:

un accordo di Sol bemolle (Gb) non compreso nella tonalit di Sol maggiore, ma il menu Key mostra che laccordo Gb appartiene alle tonalit di
Bbm, Db e Gb.

sar analizzato cos:

Dopo aver selezionato una di queste tonalit, appariranno sia il Figured Function che il Chord Symbolche descrivono l'accordo.

Per esempio, se si seleziona Bbm, vediamo che laccordo selezionato (Gb maggiore) si trova sul vi grado della scala minore armonica:

Riconoscimento degli accordi

un accordo verr riconosciuto e nominato con il Figured Function e con il Chord Symbol solo se si tratta di un accordo di triade o di settima
compreso nella scala maggiore o nella scala minore armonica. In altre parole, esso deve essere incluso nel pannello Chord Grid. In caso
contrario, potr solo essere descritto dagli intervalli delle note al di sopra della nota di basso.

Ecco un elenco di tutti i tipi di accordo che saranno riconosciuti:

maj
maj7
maj(#5)
maj7(#5)
m
m(maj7)
m7
m7(b5)
7
dim
dim7

Gli accordi di cui sopra saranno riconosciuti qualunque sia la tonalit, rivolto, disposizione delle note o raddoppi.

Ad esempio, gli accordi seguenti saranno tutti riconosciuti come Dm:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Per quanto riguarda i raddoppi, le seguenti combinazioni saranno riconosciute:

Triadi:

tonica + terza + doppia quinta


tonica + doppia terza + quinta
tonica doppia + terza + quinta
tonica tripla + terza/li>

Settime:

tonica + terza + quinta + settima


tonica doppia + terza + settima

Convenzione per i Numeri Romani

Il pannello Nomenclature utilizza i numeri romani con una convenzione personalizzata per specificare se un accordo parte della scala
maggiore o minore armonica [2].

Tutti i numeri romani maiuscoli rappresentano accordi costruiti sulla scala maggiore (I, II, III, IV, V, VI, VII).
Tutti i numeri romani minuscoli rappresentano accordi costruiti sulla scala minore (i, ii, iii, iv, v, vi, vii)

Coloration

La colorazione (Coloration) delle note permette la loro identificazione in base ad un sistema di 5 colori che permette di capire rapidamente gli
elementi di un accordo.

Quando il programma viene lanciato, tutte le caselle di controllo del pannello Coloration sono selezionate per impostazione predefinita. Questo
significa che ogni accordo che verr inserito tramite il Chord Grid o il pannello Builder avr note colorate, secondo il seguente schema di colori:

In questo modo sar molto facile riconoscere gli elementi di un accordo, come la fondamentale o la settima, e sar altrettanto facile riconoscere un
rivolto, semplicemente identificando il colore della nota del basso.

Il pannello Coloration sar attivo solo quando e selezionata la modalit di navigazione Chord, dal momento che le modalit Note o Step non
prendono in considerazione accordi completi durante la navigazione.

Le caselle di controllo colorazione possono essere selezionate o deselezionate in modo da evidenziare elementi specifici negli accordi della
partitura.

Se le note vengono spostate in modo tale che un accordo non pi un membro del Chord Grid, le colorazioni andranno perse, e tutte le note
diventeranno arancioni.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Scroll Mode (Modalit di Scorrimento)

Dopo aver premuto il pulsante Play, lo spartito scorrer in uno di due modi: Line Flip o Cinematic, a seconda del bottone selezionato. Questa
selezione determina anche il modo in cui lo spartito si muove quando si naviga attraverso lo spartito con i tasti di freccia (sia da pannello che da
tastiera).

Line Flip: Con questo metodo di scorrimento, quando il cursore raggiunge l'estrema destra o sinistra dello schermo, una nuova linea di
musica verr immediatamente sostituita sullo schermo. Questo fornisce uno spartito stazionario, a differenza dello scorrimento
cinematografico, ed ha un tempo di risposta pi veloce rispetto allo scorrimento cinematografico.
Cinematic: Lo scorrimento sar di tipo cinematografico, ovvero quando il cursore quadrato si avvicina al lato sinistro o destro dello
schermo, lo spartito scorrer automaticamente, portando il cursore quadrato al centro dello schermo. Questa impostazione permette che la
nota in editing sia sempre vicina al centro dello schermo.

Static Cursor (Cursore Statico)

Questa selezione vi permette di immobilizzare la posizione del cursore quadrato, e utilizzare i tasti freccia sinistra/destra per spostarvi molto
rapidamente attraverso lo spartito, un passo alla volta, in conformit con la modalit di Navigation prescelta. Questa impostazione ideale per
editare rapidamente lo spartito.

ATTENZIONE! I pulsanti Salta indietro di una battuta/Salta avanti di una battuta nel pannello Navigation non si dovrebbero utilizzare
quando e selezionata la funzione Static Cursor (Cursore Statico), dal momento che i due comandi sono contraddittori. Inoltre, non si dovrebbe
azionare Play quando e selezionato Static Cursor, perch la riproduzione rimuove il cursore quadrato dal campo visivo.

Auto Save (Salvataggio Automatico)

LAuto Save consente di creare una copia di riserva (backup) del vostro lavoro, in una cartella separata, ad intervalli di tempo regolari.

Per attivare la funzione Auto Save, andare su Settings > Auto-Save, e selezionare la casella Enable auto-saving (Abilita il salvataggio
automatico).

Il percorso predefinito del file "autosaved_backup.HAB" indicato nel pannello Auto-Save Settings (vedi immagine sotto). Questo pu essere re-
impostato con un'altra destinazione, se lo si desidera. Il file di backup non sovrascrive il file salvato manualmente dall'utente mediante il comando
a men File > Save (To Disk) (Salva (su disco).

L'intervallo di tempo in cui un auto-save viene effettuato pu essere modificato manualmente. Per impostazione predefinita, ogni 2 minuti.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Range Selection (Estensione delle Voci)

Il pannello Range Selection viene utilizzato per impostare i limiti che vengono considerati quando si seleziona il pulsante Checker > Range.
Notare che il superamento di questi confini sar contrassegnato con una croce.

Il pannello si aprir con dei limiti predefiniti per ciascuna delle 4 parti. Questi corrispondono alle note pi alte e pi basse normalmente
raggiungibili da ciascuna delle voci di Basso, Tenore, Contralto e Soprano, ma questi limiti possono essere modificati, entro gli estremi consentiti
dal programma, indicati qu di seguito:

ATTENZIONE! Il Voicing Generator non includer alcun risultato che comprende note che superano i limiti stabiliti nella impostazione
predefinita dal pannello Range Selection. Questo perch lo scopo del Voicing Generator quello di proporre risultati ottimali. Quindi le note
che sono al di fuori dalla normale estensione delle voci non vengono proposte all'utente.

Il Voicing Generator funzioner normalmente nel caso in cui le estensioni delle voci verranno ristrette rispetto alle estensioni predefinite.

Il Pannello Checker (pannello di controllo delle regole)

Quando si aprir il pannello Checker, tutte le regole saranno disattivate. Quando verr selezionata una regola, accadranno due cose:

Se si inserisce un accordo che non tiene conto di una regola che stata selezionata, verr visualizzato un segno di errore sulla partitura.
La regola selezionata agir come un filtro mentre si utilizza il pannello Builder.

Troverete una descrizione dettagliata di ogni regola nel capitolo Regole di questo manuale.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Il Pannello Builder (pannello di costruzione armonca)

Il pannello Builder contiene la sezione del programma che genera le varie opzioni per il posizionamento delle note (voicings) per ciasscun accordo
di vostra scelta. I voicings sono descritti con la notazione standard della tastiera, dove C3 = Do centrale sulla tastiera del pianoforte.

Il diagramma seguente mostra come sono numerate le ottave:

Aprire il pannello Builder facendo clic sul pulsante Builder nella barra dei men.

Scegliere una modalit di selezione (Selection Mode) per gli accordi che si desiderano inserire nello spartito:

Choose Next Chord: Selezionare l'accordo successivo scegliendo una funzione daccordo.
Set Melody: Selezionare l'accordo successivo da un gruppo di accordi che contengono la nota della melodia scelta.
Set Bass Note: Selezionare l'accordo successivo da un gruppo di accordi che contengono la nota di basso scelta.

ATTENZIONE: Il pannello Builder genera i voicings di un accordo solo se il cursore quadrato viene posizionato direttamente alla destra
dellaccordo precedente. Inoltre, laccordo precedente dovr contenere 4 note. Cio e necessario perch le possibili posizioni delle note dellaccordo
successivo vengono calcolate in base alla posizione delle note nellaccordo precedente, tenendo presente la regola della Sovrapposizione delle Parti
che viene applicata obbligatoriamente quando si utilizza il pannello Builder.

Choose Next Chord (Scegli accordo successivo)

Dopo aver selezionato questa opzione per la generazione di un accordo, necessario specificare la tonalit di destinazione (Target Key). A
meno che non si desideri modulare, questa sar uguale alla tonalit corrente (Current Key), che sar visualizzata automaticamente nel
pannello Modulation:

Per impostazione predefinita, la tonalit di destinazione selezionata (Target Key) rimarr fissa anche se cambia la Current Key (la tonalit
determinata dalle alterazioni in chiave). Tuttavia, possibile far corrispondere automaticamente la Target Key con la Current Key, selezionando
il bottone Auto. Per ulteriori informazioni su questi due pulsanti di opzione, vedere la sezione sulla modulazione Modulazione.

Successivamente, utilizzare la ruota degi accordi nel pannello Chord Selector per scegliere la funzione dellaccordo che si desidera utilizzare:

Fatto questo, specificare il rivolto (Inversion). Questo determiner se la nota di basso la fondamentale, terza, quinta o settima dellaccordo.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Quindi specificare la scelta (Choice) di nota da raddoppiare.

Dato che tutti gli accordi devono contenere 4 note, le triadi avranno necessariamente una nota raddoppiata. La scelta della nota da raddoppiare
segue alcune regole preferenziali. Ogni pulsante di Choice corrisponde ad un livello di preferenza per il raddoppio:

1 Scelta (1st Choice): Questa raddoppier la fondamentale della triade.


2 Scelta (2nd Choice): Questa raddoppier la quinta della triade.
3 Scelta (3rd Choice): Questa raddoppier la terza della triade.
4 Scelta (4th Choice): Questa triplicher la fondamentale della triade.

Per aiutarvi a ricordare quali note sono raddoppiate per ogni scelta, si osservi la colonna di note colorate a destra dei pulsanti di rivolto. Questa
mostra quale nota si trova al basso, e quali note sono state raddoppiate, secondo il codice di Colorazione.

Ad esempio, nella seguente disposizione, la terza al basso (cio laccordo in primo rivolto), e la quinta raddoppiata

Di solito, la migliore nota da raddoppiare la tonica dellaccordo. Se ci non possibile (per via di eventuali errori creati da questo daddoppio), la
nota di raddoppio di seconda scelta la quinta. La meno preferibile nota da raddoppiare la terza. L'eccezione a questo ordine di preferenza
quando una triade si trova in secondo rivolto. In questo caso, la prima e seconda scelta sono invertite, ovvero la quinta diventa la nota
preferibile per il raddoppio.

Una tripla tonica viene generalmente utilizzata in una cadenza perfetta, per l'accordo finale della composizione.

Se la prima scelta non permette di trovare un voicing che rispetta tutte le regole di conduzione delle parti, bisogner spesso ricorrere ad una delle
altre scelte.

Dopo aver scelto i parametri dellaccordo desiderato, utilizzare il pannello Voicing Generator per elencare tutti i possibili voicings di tale accordo.

Di solito, questo elenco di voicings sar piuttosto ampio, dato che ci sono molti modi in cui 4 note possono essere disposte su un pentagramma tra
F1 - A4. [4]

Ad esempio, un accordo di V in posizione fondamentale generer una serie di voicings simile a questa:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

A questo punto consigliabile ridurre le scelte applicando i filtri dal pannello Checker. possibile applicare qualsiasi combinazione di norme e
restrizioni che si desidera. Basta selezionare i pulsanti dal pannello Checker, e ri-premere il bottone Find nel pannello del Voicing Generator.

Il filtro pi efficace la Regola Rossa (Prevenire quinte e ottave successive). Solo applicando questa regola, si ridurranno i risultati di circa il
60%. Al secondo posto come efficacia nel ridurre il numero di risultati il filtro Limite di Intervallo (Assicurare che gli intervalli tra le note
adiacenti non superino i limiti predefiniti), che ridurr i risultati di circa il 50%. Applicando insieme i due filtri, si ridurranno i risultati di circa l85%.
Essendo queste due regole molto importanti nella creazione di una buona conduzione armonica, si consiglia di tenerle sempre selezionate.

Ad esempio, applicando la Regola Rossa ed il filtro Limite di Intervallo alla progressione I - V, il Voicing Generator produrr 4 possibili
disposizioni dellaccordo di V:

Come si pu vedere, si ha la possibilit di far scendere la nota melodica verso il B3 oppure farla salire verso il D4, e di far scendere la nota del
basso verso il G1 oppure farla salire verso il G2. Queste sono considerazioni importanti nella costruzione di una sequenza di accordi, perch
determinano il profilo melodico e la linea di basso.

Il seguente diagramma mostra le 4 disposizioni dellaccordo di V nellesempio sopra:

Possiamo dire, in generale, che preferibile far procedere le voci di basso e soprano per moto contrario. Inoltre, meglio evitare un'intervallo di
terza (o meno) tra il basso ed il tenore. Fatte queste considerzione, la scelta migliore sar la N.2.

Una volta che un accordo stato selezionato dal menu a tendina, pu essere aggiunto allo spartito utilizzando il pulsante Add (aggiungi). Se vi
gi un accordo nella posizione prescelta, dovr prima essere rimosso con il pulsante Remove (rimuovi).

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

ATTENZIONE: Gli accordi possono essere aggiunti solo in una posizione che contiene quattro note o pause (o una miscela delle due).

Set Melody (Melodia Prestabilita) :

Se una composizione inizia con una linea melodica che necessita di una armonizzazione, Set Melody lo strumento ideale per armonizzare la
melodia. Set Melody pu inoltre essere usato per riarmonizzare un armonizzazione gi esistente, fornendo una vasta gamma di opzioni per una
determinata nota di soprano.

Selezionare la nota di soprano con il cursore quadrato. Questo popoler automaticamente il men a discesa Soprano del pannello Fixed Note. In
alternativa, una nota diversa pu essere selezionata dal men a discesa.

Successivamente, necessario selezionare una tonalit di destinazione (Target Key) per l'accordo che si sta per scegliere. Il men a discesa
elencher da 14 a 16 tonalit che contengono la nota soprano selezionata. Dopo aver scelto una di queste tonalilt, la ruota degli accordi
(Chord Wheel) metter in evidenza le funzioni degli accordi che contengono la nota scelta. Di solito, la tonalit di destinazione sar la stessa
della tonalit corrente, a meno che non si voglia modulare oppure inserire un accordo di passaggio inusuale.

Ad esempio, qui sotto sono mostrate 4 combinazioni di accordi, ciascuna generata da un differente Target Key:

Si potr ascoltare ogni accordo, facendo clic sul pulsante verde dellaccordo. In questo modo si sentir che ognuno di questi accordi contiene la
nota melodica selezionata.

Dopo aver selezionato un accordo, necessario scegliere un rivolto (Inversion) e la scelta di nota da raddoppiare (Choice). Si noti che
alcuni dei bottoni per la selezione dei rivolti e delle scelte saranno disattivati, poich la loro selezione non permetterebbe di posizionare la nota
selezionata nella parte del soprano.

Quando tutte le selezioni del pannello Builder sono state effettuate, sar possibile premere il pulsante Find per generare tutti i voicings
disponibili.

possibile utilizzare il pannello Checker per filtrare ulteriormente molti dei voicings generati, lasciando un piccolo insieme di voicings ottimali.

Set Bass Note (Impostare la nota di basso):

Se si dispone di una linea di basso, e si desidera armonizzare ciascuna di queste note in modo corretto, allora il pannello Set Bass Note uno
strumento indispensabile che vi permetter di determinare il miglior accordo da costruire su ogni data nota del basso.

In primo luogo, selezionare la nota di basso con il cursore quadrato, o selezionare la nota desiderata nel menu Bass Note.

Quindi, selezionare una tonalit di destinazione (Target Key) dal pannello Fixed Note:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Selezionare la tonalit di destinazione (Target Key) uguale alla tonalit corrente, a meno che non si desideri modulare.

A questo punto, la ruota degli accordi (Chord Wheel) mostrer un gruppo di accordi compatibili con la nota di basso selezionata. Si potr
ascoltare e poi scegliere uno di questi accordi, e quindi specificare il suo rivolto (Inversion) e la scelta di nota da raddoppiare (Choice).

Utilizzare l'Instradatore Degli Accordi per aiutarvi a formulare un buon piano di progressione di accordi.

ATTENZIONE! In alcuni casi, il Voicing Generator potrebbe non essere in grado di generare alcun voicing per una determinata scelta di nota
melodica o di basso, anche se si seleziona una combinazione di tasti attivi. Questo potrebbe accadere se laccordo precedente in posizione molto
stretta, cio le note dell'accordo sono molto vicine tra di loro. Dal momento che il divieto di sovrapposizione obbligatorio nel pannello Builder,
potrebbe essere impossibile trovare una combinazione di note che permette di utilizzare la nota melodica o la nota di basso prescelta senza
incorrere in un errore di sovrapposizione. In questo caso, si dovr sperimentare con una pi larga disposizione delle voci nellaccordo precedente,
oppure modificare laccordo desiderato, cambiando il rivolto (nel caso di Set Bass Note), o cambiando addirittura la funzione.

Strumenti (Tools)

Lo Strumento di Testo
Attivare lo Strumento di Testo (Text Tool) spuntando la casella sotto Settings > Enable Text Tool. Una casella di testo pu ora essere
aperta facendo doppio clic nella posizione desiderata sulla partitura. Digitare il testo nella casella di testo. Facendo nuovamente clic con il mouse
fuori dalla casella di testo, il testo verr fissato nello spartito.

Il testo pu essere trascinato in posizioni diverse, cliccando una volta sopra il testo quando appare la "mano". Questo far apparire una piccola
freccia rossa a sinistra del testo. Il testo sar quindi abilitato per la funzione "clicca e trascina". Fare clic fuori dal testo per disattivare "clicca e
trascina".

Per modificare ulteriormente un testo che gi stato inserito nello spartito, fare doppio clic sul testo quando appare la "mano". Si aprir un editor
di testo in alto a sinistra dello schermo. Questo consentir di ridigitare il testo, cambiare il font, le dimensioni e il tipo di carattere.

Per cancellare un testo, fare clic sul testo per fare apparire la piccola freccia rossa, quindi premere il tasto Canc sulla tastiera.

ATTENZIONE! Lo Strumento di Testo funziona solo al livello di zoom predefinito, vale a dire Livello 3 = Normale.

Lo Strumento di Linea

Attivare lo Strumento di Linea (Line Tool) spuntando la casella sotto Settings > Enable Line Tool. Sar quindi possibile disegnare linee rette
in qualsiasi parte dello spartito, facendo clic e trascinando. Una volta che una linea stata disegnata, sar possibile selezionarla facendo clic su di
essa quando appare la "mano". Ci farapparire una piccola freccia rossa ad una estremit della linea. Sar quindi possibile riposizionare la linea
facendo clic in qualsiasi parte dello schermo, e (tenendo premuto il bottone del mouse), spostando il mouse sulla posizione in cui si desidera
collocare la linea. Quindi rilasciare il bottone del mouse.

Per eliminare una linea, fare clic sulla linea per fare apparire la piccola freccia rossa, quindi premere il tasto Canc sulla tastiera.

ATTENZIONE! Lo Strumento di Linea funziona solo al livello di zoom predefinito, vale a dire Livello 3 = Normale.

AVVERTIMENTO! Quando si trascina del testo da un luogo ad un altro, utilizzare sempre il pannello di navigazione (Navigation Panel), oppure
i tasti freccia, per raggiungere la nuova posizione. NON utilizzare il pulsante Play, poich questo cambier le coordinate della posizione del testo
selezionato e il testo "salter" su una posizione diversa quando si tenter di trascinarlo. Ci sar particolarmente evidente se si tenter di trascinare
del testo dopo aver utilizzato il pulsante Play. Qunidi, riposizionare sempre il cursore quadrato PRIMA di selezionare il testo.

Copia e Incolla Accordi


possibile copiare un qualsiasi gruppo di accordi e quindi incollarli in un'altra posizione. Per selezionare gli accordi che si desidera copiare,
effettuare le seguenti operazioni:

Per Windows: premere il tasto Ctrl + il tasto sinistro del mousee trascinare il mouse sopra gli accordi da copiare. Questo far si che li si
racchiude in una scatola rosa, e le note selezionate si tingeranno di rosa:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Per Macintosh: premere Ctrl + tasto del mouse. Questo far apparire la seguente icona pop-up sullo schermo:

Ci indica che la selezione abilitata. Ora, premere nuovamente il pulsante del mouse e trascinare la scatola rosa sopra le note che si desidera
copiare. Le note selezionate si tingono di rosa (come mostrato nell'immagine sopra).

Quando si rilascia il pulsante del mouse, le note copiate resteranno rosa. Questo significa che sono pronte per essere incollate in qualsiasi parte
dello spartito. Per incollarle, posizionare il cursore quadrato sul simbolo di pausa corrispondente alla posizione in cui si desidera incollare il
materiale copiato.

ATTENZIONE! Per un corretto 'copia e incolla', lo spazio dove verranno incollate le note dovr contenere solamente pause da
1/4.

Ora, premere Ctrl + V, oppure premere il tasto destro del mouse (Windows), o 'Ctrl + tasto del mouse' (Macintosh), e selezionare 'Incolla' dal
menu a comparsa. Questo incoller le note selezionate nella nuova posizione.

Se avete bisogno di copiare gli accordi in pi battute, lo spartito scorrer automaticamente verso destra (o sinistra) quando la selezione raggiunge
il bordo dello schermo.

Per de-selezionare gli accordi copiati, sufficiente selezionare con la scatola rosa lo spazio bianco sopra o sotto le linee del pentagramma. In
alternativa, possibile premere il tasto Esc sulla tastiera del computer, quindi premere Deselect Chord dal menu a comparsa.

Copia e Incolla Testo


possibile copiare qualsiasi porzione del testo contenuto nella partitura premendo Shift + tasto sinistro del mouse (Windows) o Maiusc +
pulsante del mouse (Macintosh), quindi trascinare la scatola rosa sopra il testo desiderato. Quando si rilascia il pulsante del mouse, una freccia
verde apparir sullo spartito. Ci indica il punto in cui il testo verr incollato. possibile modificare la posizione della freccia verde facendo clic su
un punto diverso della partitura:

Per incollare il testo copiato, sufficiente premere Ctrl + V, o premere il tasto destro del mouse (Windows) o Ctrl + tasto del mouse
(Macintosh) e selezionare Incolla dal menu a comparsa.

Per de-selezionare il testo copiato, sufficiente trascinare la scatola rosa su una superficie che non contiene testo. In alternativa, possibile
premere il tasto Esc sulla tastiera del computer, quindi premere Deselect Text dal menu a comparsa.

Cancellazione Massiva (Mass Delete)


Questa funzione pu essere utilizzata per eliminare intere parti della spartito. Per prima cosa selezionare gli accordi che si desidera eliminare
racchiudendoli con la scatola rosa, utilizzando il metodo descritto nella sezione Copia e Incolla Accordi. Quindi, premere il tasto Canc sulla tastiera
del computer oppure utilizzare la voce di menu Edit > Mass Delete. Questo permette di convertire tutte le note in pause da un quarto. Se si
desidera annullare questa operazione, possibile premere il pulsante Undo nel pannello Insert, oppure premere i tasti Ctrl + Z.

ATTENZIONE! La funzione di Mass Delete non pu essere applicata al testo o alle linee. Questi elementi vanno cancellati individualmente.

Zoom
Ci sono 5 livelli di zoom per lo spartito:

Livello 1:Mini
Livello 2:Piccolo
Livello 3:Normale (livello di zoom predefinito).
Livello 4: Grande
Livello 5:Mega

Per attivare un livello di zoom, utilizzare il Ctrl + O per rimpicciolire lo spartito, oppure Ctrl + I per ingrandire lo spartito.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

ATTENZIONE! Quando viene aperto il pannello Builder, la funzione zoom viene disattivata, data la riduzione dello spazio disponibile.

Annulla/Rifai (Undo/Redo)
La maggior parte delle azioni compiute durante il processo di composizione o modifica possono essere annullate o rifatte, fino ad un totale di 7
azioni, utilizzando i pulsanti Undo e Redo nel pannello Insert..

Le Regole

La regola applicata da ciascun pulsante nel pannello Checker viene sintetizzata in un tool-tip (promemoria) che appare quando si posiziona il
mouse sopra il pulsante. Ecco un riepilogo dei tool-tips:

Nell prossima sezione, troverete una pi dettagliata descrizione delle regole.

La "Regola Rossa"

Evitare successioni di ottave e quinte (chiamate anche ottave e quinte parallele o consecutive.)

Questa una delle regole fondamentali del contrappunto, che risale ai tempi del pre-barocco. Lo scopo quello di evitare di perdere l'individualit
delle voci, ed evitare il suono "vuoto" prodotto dalla successione di ottave o quinte, in quanto duplicano rispettivamente il 1 e 2 armonico di una
nota. un accordo contenente un'ottava e/o una quinta suoner meno ricco di un accordo che contiene una terza, per esempio. Pertanto, due
accordi successivi contenenti ottave e/o quinte adiacenti sono considerati un impoverimento del tessuto armonico.

Il pulsante rosso attiva la funzione che pone due linee rosse tra una qualsiasi coppia di note che violano la regola di cui sopra. Di seguito sono
riportati alcuni esempi di ottave e quinte successive che sono indicate come errori da parte del Checker:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Si noti che nellesempio 4), la prima "quinta" diminuita. Molti libri di armonia ritengono inaccetabile questo passaggio, pertanto viene considerato
dal Checker come errore di quinta consecutiva.

La "Regola Viola "

Evitare ottave e quinte raggiunte per moto retto, laddove il primo intervallo non e' un'ottava o una quinta.

Questo moto viene anche descritto come ottava o quinta "nascosta", "diretta", "coperta" o "esposta". L'inserimento del bottone viola far si che
qualsiasi intervallo di ottava o quinta che viene raggiunto per moto retto, ma non facente parte della categoria delle successioni di ottava o quinta
parallela o consecutiva, verr segnato con due linee viola. Il moto parallelo o consecutivo continuer ad essere controllato dalla "Regola Rossa".

Questo tipo di errore considerato molto meno critico rispetto alle ottave e quinte consecutive, e molte eccezioni sono state applicate nel corso dei
secoli. Nella versione attuale di HarmonyBuilder, sono state incluse due sole eccezioni comuni (A e B). Si lascia agli utenti la scelta di applicare o
meno la "Regola Viola", a seconda di quanto si vuole essere rigorosi.

Di seguito riportato un elenco delle principali eccezioni che si trovano nei libri di teoria e nella pratica comune:

Eccezione A: Consentire una ottava o quinta nascosta se non tra il soprano e il basso, e se la voce superiore si muove di un
grado. Ad esempio, la seguente quinta nascosta sarebbe accettabile:

Eccezione B: Consentire una ottava o quinta nascosta se si verifica tra il soprano e il basso, e il soprano la sensibile che sale di
grado. Ad esempio, l'ottava nascosta seguente sarebbe accettabile:

Eccezione C: Consentire una ottava o quinta nascosta se la voce superiore si muove di un grado. Ci equivale ad un ampliamento
della Eccezione A, permettendo la possibilit di raggiungere per moto retto l'intervallo di ottava o quinta anche tra basso e soprano,
purch il soprano si muove di grado (sia in modo ascendente che discendente).

Ad esempio, la seguente quinta nascosta sarebbe accettabile:

Eccezione D: Consentire una ottava o quinta nascosta se coinvolge solo il contralto e il tenore.

Ad esempio, la seguente quinta nascosta sarebbe accettabile:

Eccezione E: Consentire una ottava o quinta nascosta se non coinvolge il basso e il soprano. Questa eccezione potrebbe essere
considerata un ampliamento della Eccezione D, permettendo le ottave e quinte nascoste tra basso - tenore, basso - contralto,

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

tenore - contralto, tenore - soprano e contralto - soprano.

Eccezione F: Consentire una ottava o quinta nascosta se una delle due voci procede per semitono.

Ad esempio, la seguente quinta nascosta sarebbe accettabile:

Eccezione G: Consentire una ottava o quinta nascosta tra qualsiasi coppia di le partii, purche' il secondo accordo sia un cambio di
posizione del primo accordo. Cio' corrisponde ad un ulteriore ampliamento della Eccezione E.

Ad esempio, le seguenti quinte nascoste sarebbero accettabili:

Nota: Il modo migliore per evitare le ottave e quinte nascoste consiste nel procedure verso questi intervalli per moto oblique o contrario. Questo
movimento delle parti non genera mai errori (a parte il raro caso in cui un intervallo di ottava o quinta viene raggiunto per moto contrario da
un'altro intervallo di ottava o quinta).

La"Regola Arancione "

Evitare Errori di Unisono

I seguenti 4 errori relativi agli unisoni sono evidenziati con linee arancioni:

Unisono su Unisono: Questa funzione segner con linee arancioni due note unisone che si spostano verso altre due note
unisone.

Ad esempio, la seguente situazione mostrerebbe un errore di unisono su unisono:

Intervallo di 2a su unisono per moto obliquo: Questa funzione far apparire due linee arancioni se due note adiacenti
si muovono da un intervallo di seconda maggiore o minore (o terza diminuita) verso un unisono per moto obliquo (vale a dire una
delle voci rimane la stessa).

Ad esempio, la seguente situazione mostrerebbe un errore di 2a su unisono:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Entrata sullunisono per moto retto: Questa funzione segner come errore due note adiacenti che si muovono da
qualsiasi intervallo verso un unisono per moto retto (cio, se entrambe le voci si muovono nella stessa direzione).

Ad esempio, la seguente situazione mostrerebbe un errore:

Uscita dall'unisono per moto retto: Questa funzione segner come erore due note adiacenti che si muovono da un
unisono verso qualsiasi altro intervallo per moto retto (cio, se entrambe le voci si muovono nella stessa direzione).

Ad esempio, la seguente situazione mostrerebbe un errore:

La "Regola Gialla"
Prepazione delle settime e delle quinte.

Quando si creano accordi di settima, le regole del contrappunto richiedono che la nota di settima deve essere "preparata" (con alcune eccezioni,
spiegate di seguito). Ci significa che la settima deve essere legata ad una nota di uguale altezza, e di almeno la stessa lunghezza, nellaccordo
precedente. Ad esempio:

Questa regola sorta a causa della difficolt di intonazione di una nota che dissonante rispetto alle altre note dell'accordo di cui fa parte. Dal
momento che la settima di un accordo molto dissonante rispetto alla sua fondamentale, facendola sentire nell'accordo precedente ne facilita
l'intonazione.

Un'eccezione stata fatta per gli Accordi di Settima Primari. Poich la settima era originariamente un nota di passaggio tra la fondamentale di un
accordo e la sua risoluzione, i cantanti si sono abituati ad intonare questo tipo di settima e quindi non necessaria la preparazione. Tuttavia, se
l'accordo di settima sul VII grado della scala maggiore e' in terzo rivolto, la settima (che generalmente non necessita di preparazione) va invece
preparata, per facilitarne l'intonazione data la sua dissonanza di 2a (o di 9a) con il VII grado della scala.

In alcuni casi, anche la quinta di un accordo di settima deve essere preparata. In particolare, quando un accordo di settima si trova in secondo
rivolto, la quinta (che ora al basso) deve essere preparata come pure la settima (con alcune eccezioni, spiegate di seguito).

La ragione per la quale una quinta posta nel basso di un accordo di settima deve essere preparata la seguente: l'intervallo di quarta giusta che si
crea tra la nota del basso e la fondamentale dellaccordo considerato dissonante fin dall'epoca barocca, e quindi difficile da intonare
correttamente, per cui necessaria la preparazione di tale quinta al basso. Le eccezioni a questa regola sono le seguenti:

1. Il secondo rivolto di un accordo di Settima di Dominante non richiede la preparazione della quinta, dato che la quinta dell'accordo

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

di dominante si trova a distanza di un grado sopra la tonica, facilitandone l'intonazione.

2. Il secondo rivolto di un accordo di settima di sensibile (vale a dire un accordo di settima sul VII grado della scala), sia in
tonalit maggiore che minore, non richiede la preparazione della quinta, poich la quinta dell'accordo di settima di sensibile
corrisponde alla settima dell'accordo di dominante, che di per s non richiede preparazione. Inoltre, l'intervallo tra la quinta e la
fondamentale non una quarta giusta, bens una quarta aumentata.

Con il bottone della "Regola Gialla " selezionato, tutti gli accordi aventi una settima e/o quinta non correttamente preparati saranno segnati con un
cerchio giallo attorno alla nota richiedente la preparazione:

Le Settime
L'intervallo di settima e' molto dissonante, e richiede risoluzione, facendo scendere la nota di settima di un grado lungo la scala. Questo conduce
generalmente ad un'intervallo consonante di 3a. Se si tentasse di risolvere la settima in senso ascendente, piuttosto che discendente, si verrebbero
a creare errori di quinta nascosta, o 2a su unisono per moto obliquo (o 9a su ottava per moto obliquo). Per questo motivo, la regola generale, per
gli ultimi 2 secoli e mezzo di pratica musicale, e' stata quella di risolvere la settima facendola scendere di un grado diatonico.
Attivando il bottone di controllo delle settime (di colore rosso), qualunque settima che non scende di grado verra' segnata con un cerchio rosso.

Nell'esempio seguente, il Fa (la settima - colorata arancione) dovra' scendere sul Mi. Poiche' il Fa, invece di scendere, sale verso il Do, questa nota
viene segnata come errore di risoluzione, tramite un cerchio rosso:

La Sensibile

La nota sul VII grado della scala (sia maggiore che minore armonica) si chiama la Sensibile. Questa nota e' presente nei seguenti accordi: I7,
III, III7, V, V7, VII e VII7. Quando la Sensibile sale di mezzo tono nel passaggio sull'accordo successivo, si ottiene un migliore effetto
risolutivo, poiche' questo movimento implica quasi sempre il passaggio da una consonanza imperfetta (3a o 6a) verso una consonanza perfetta
(unisono, ottava, 4a giusta, 5a giusta).

Queste condizioni generalmente non si verificano con gli accordi I7, III o III7: nel caso di I7, la Sensibile si comporta pi come una 7a, che ha la
tendenza a scendere; nel caso di III e III7, la Sensibile forma un'intervallo di quinta giusta con una delle note pi basse nell'accordo, dandogli
cosi' maggiore stabilita'.

Nei seguenti due esempi, la Sensibile e' colorata arancione, e risolve correttamente:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Nel seguente esempio, la sensibile non risolve correttamente, e (con il bottone "blu" attivato) la nota non risolta correttamente sar
contrassegnata con un cerchio blu:

Quinte Diminuite

L'intervallo di quinta diminuita e' generalmente presente nei seguenti accordi: V7, VII, VII7, II (solo in tonalita' minore), e II7 (solo in tonalit
minore). Per ragioni analoghe a quelle descritte nella sezione sulle Settime, la nota pi alta di questo intervallo deve scendere di mezzo tono,
creando un'intervallo consonante di 3a o 4a.

La spiegazione sta nel seguente ragionamento. Se la nota pi bassa dell'intervallo di quinta diminuita e' la Sensibile, essa dovr salire, obbligando
la quinta diminuita a scendere, perch se dovesse salire invece di scendere, si verrebbero a creare quinte nascoste. Ecco un esempio di quinta
diminuita con risoluzione sbagliata:

Il controllo delle Quinte Diminuite segner la nota risolta in modo sbagliato con un cerchio verde.

Nel caso dell'accordo VII7 in tonalit minore, vi sono due intervalli di quinta diminuita, come si puo' osservare nel seguente esempio:

Notare che il Checker NON segner gli errori pertinenti all'intervallo superiore (tra la 3a e la 7a), poiche' questo controllo si sovrapporrebbe al
controllo delle settime. Quindi, questo eventuale errore di quinta diminuita verr segnalato solo nel caso in cui viene selezionato il controllo delle
settime, e verr quindi contrassegnato con un cerchio rosso.

Per la stessa ragione, la quinta diminuita presente in un accordo di V7 non verr segalata come eventuale errore di quinta diminuita, bensi' come
errore di settima.

Si noti inoltre che il rivolto di una quinta diminuita la quarta aumentata. In questo caso, le note non avranno alcun moto obbligato, e possono
muoversi entrambi verso l'alto, come mostrato nel seguente esempio:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Sovrapposizione delle Voci


Questo controllo segner con una crocetta di colore ulivo qualsiasi nota che si sovrappone alla conduzione melodica di una voce adiacente. Per
comprendere meglio in cosa cio' consiste, vedi il seguente esempio:

La nota del basso si sposta da un Do ad un Fa, ma il Fa si trova SOPRA al Mi nel primo accordo: per questa ragione il Fa e segnato come errore.
L'errore consiste nell'ambiguit creata dal Fa rispetto alla linea melodica del Tenore Mi - Do. La posizione del Fa nel basso del secondo accordo
SOPRA il Mi porta l'orecchio a sentire la linea melodica Mi - Fa, piuttosto che Mi - Do, creando cosi' confusione tra le parti

Questa considerazione impone dei limiti di registro 'variabili', per ciascuna delle parti, esemplificabile nel seguente diagramma:

I limiti superiori e inferiori fissati dal programma sono A4 per il soprano, e F1 per il basso, dato che questi sono i limiti naturali per le voci del coro.

Si prega di notare che le note vengono descritte nelle loro rispettive ottave con il sistema alfanumerico, dove il Do centrale viene descritto con C3:

Limiti di Registro
Questa selezione segner (con una croce di colore verde acqua), tutte le note che superano i limiti di registro per ciascuna parte, e che sono
prestabiliti nel pannello Range Selection. Questo pannello e' raggiungibile dal menu Settings.

Nell'esempio seguente, il Contralto ha superato il registro consentito:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

I valori predefiniti per i registri del Basso, Tenore, Contralto e Soprano sono indicati nel pannello Range Selection e sono sempre recuperabili
premendo il bottone Restore Default Settings (Inserisci i Valori Prestabiliti). Questi valori sono considerati i limiti normali per le voci cantanti.

Se si vuole modificare il punto in cui una nota verr segnata con la crocetta indicante una posizione 'fuori registro', baster modficare i rispettivi
valori nel pannello Range Selection.

Naturalmente, non si potr selezionare un registro che supera i limiti delle possibilit grafiche dell'editor di spartito. Nella versione corrente di
HarmonyBuilder, non e' possibile scrivere il Tenore al di sopra di A3, ed il Contralto al di sotto di G2. Inoltre, la nota pi alta scrivibile per il
Soprano o Contralto e' C6, e la nota pi bassa per il Basso o Tenore e' C0.

Limiti di Intervallo (Interval Limits)

I limiti da non superare nella distanza tra le parti sono descritti nella figura seguente:

Queste impostazioni sono fisse e non possono essere cambiate dall'utente.

Quando il pulsante Interval Limits selezionato, segner con una parentesi quadra marrone la coppia di note che supera la distanza di
separazione consentita.

Ecco un esempio di un accordo con degli intervalli che superano il limite consentito:

Da notare che alcuni maestri di armonia considerano accettabile estendere l'intervallo consentito tra Basso e Tenore fino alla 12a. Per questo
motivo, anche se il programma segner come errore tutti gli intervalli superiori alla 10a, si potr tuttavia considerarli validi puche' non superino la
12a.

Inoltre, verr indicato come errore se l'intervallo tra Basso e Tenore diventa uguale o minore ad una 3a maggiore, poiche' quando questo intervallo
diventa cosi' stretto, si perde la chiarezza delle singole note. Questo e' dovuto al fatto che, a questa distanza, i primi armonici di entrambi le note

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

entrano in conflitto, creando dissonanze piuttosto che consonanze.

Note Ripetute
A volte auspicabile garantire che laccordo successivo abbia una o pi note in comune con laccordo precedente. Selezionando la opzione Number
of repeated notes (Numero di note ripetute), all'interno del pannello Builder, possibile garantire che i risultati nel menu a discesa contengono
solo voicings che hanno il numero specificato di note ripetute.

Incrocio Delle Voci


Selezionando la opzione Block voice-crossing (Blocca l'incrocio delle voci), all'interno del pannello Builder, si far in modo che nessuno dei voicings
nella lista di risultati conterr note che hanno scavalcato la posizione delle note adiacenti.

Ad esempio, laccordo sotto ha la nota del soprano che si spostata sotto la nota del contralto:

Dopo aver selezionato Block voice-crossing, casi come questo saranno eliminati dall'elenco dei risultati.

I Menu
Menu 'File'
Di seguito riportato il men File aperto:

Segue una descrizione di ogni voce:

New: Avviare una nuova composizione.


Open (From Disk): Apri un file di HarmonyBuilder (con estensione HaB.) che risiede sul disco rigido locale.
Open (From Archive): Apri un file di HarmonyBuilder che risiede su HarmonyArchive.com.
Save (To Disk): Salva la tua composizione sul disco rigido locale.
Save As: Salva la tua composizione con un nome diverso.
Save (To Archive): Salva la tua composizione su HarmonyArchive.com. Per rimuovere un file da HarmonyArchive.com, si prega di inviare
una richiesta a contact@harmonybuilder.com.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Print: Apri una versione stampabile della partitura.


Email This Score: Invia tramite E-mail un link a questa composizione. Sar disponibile sul server per almeno 7 giorni
Exit: Chiudi lapplicazione. ATTENZIONE! Tutto il lavoro non salvato andr perso!

Menu 'Edit'
Di seguito riportato il menu Edit aperto:

Segue una descrizione di ogni voce:

Split: Dividi la nota selezionata in due note pi brevi [5]


Meld: Unisci la nota selezionata con la nota successiva (che deve essere di uguale altezza e durata [6]
Tie/Untie: Lega/Slega la nota selezionata con la nota successiva.
Delete/Insert Note: Cancella o inserisci una nota nella posizione selezionata.
Delete/Insert Chord: Cancella o inserisci un accordo nella posizione selezionata.
Mass Delete: Cancella l'accordo o gli accordi selezionati con la scatola rosa.
Add Empty Bar: Aggiungi una battuta vuota contenente solo pause.
Add Chord: Aggiungi l'accordo selezionato allo spartito, nella posizione del cursore quadrato.
Undo: Annulla le azioni eseguite (una sola azione per click).
Redo: Ripristina le azioni eseguite (una sola azione per click).
Enharmonic Equivalent: Cambia il modo in cui scritta la nota.
Zoom In: Ingrandire lo spartito.
Zoom out: Impiccolire lo spartito.

Menu 'Settings'
Di seguito riportato il menu Settings aperto:

Segue una descrizione di ogni voce:

Create Midi File: Seleziona questa funzione per generare un ulteriore file MIDI quando si salva uno spartito in fomato HaB.
Enable Line Tool: Seleziona questa funzione per disegnare una linea retta sullo spartito.
Enable Text Tool: Seleziona questa funzione per scrivere un testo sullo spartito.
Auto-Save: Abilita il salvataggio automatico.
Range Selection: Seleziona il pannello Range Selection

Menu 'Help'
Di seguito riportato il menu Help aperto:

Segue una descrizione di ogni voce:

About HarmonyBuilder: Info Versione, Contratto di Licenza, Info Copyright.


User Manual (online): Link alla pagina web del Manuale Utente.
Website: Link ad HarmonyBuilder.com.
Quick Guide: Guida veloce - consigli utili per iniziare.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

Tasti di scelta rapida


La maggior parte dei comandi a schermo sono disponibili anche come tasti di scelta rapida sulla tastiera alfanumerica. Ecco un elenco completo:

Tasto Azione
Freccia Su Sposta il cursore quadrato verso l'alto
Freccia Gi Sposta il cursore quadrato verso il basso
Freccia Sinistra Sposta il cursore quadrato verso sinistra
Freccia Destra Sposta il cursore quadrato verso destra
Maiusc + freccia su Sposta la nota su di un semitono
Maiusc + freccia gi Sposta la nota gi di un semitono.
Enter Play/Stop
Barra spaziatrice Ascoltate la nota o laccordo selezionato.
Ctrl + Del Cancella/Inserisci nota
Ctrl + A Cancella/Inserisci accordo scelto
Ctrl + Shift + A Cancella/Inserisci accordo predefinito
Shift + Del Cancella testo o linea selezionata
Maiusc + < Rendi la nota pi breve
Maiusc + > Rendi la nota pi lunga
Ctrl + 2 OPPURE Ctrl + S Dividi una nota
Ctrl + M OPPURE Ctrl + Shift + 2 Unisci due note
Ctrl + T Lega /Slega
Ctrl + 3 Crea terzina
Ctrl + Shift + 3 Remuovi terzina
Ctrl + E Cambia il nome della nota enarmonicamente
Ctrl + Barra spaziatrice Aggiungi una battuta
Home Vai alla prima battuta
End Vai all'ultima battuta
Maiusc + freccia sinistra Vai alla battuta precedente
Maiusc + freccia destra Vai alla battuta successiva
F2 Salva (su disco)
F3 Apri (dal disco)
Ctrl + Z Annulla azione
Ctrl + Y Ripeti azione
Ctrl + I Ingrandisci
Ctrl + O Impiccolisci

Annotazioni
[1]
I 3 controllori di Forced Motion (movimento obbligato) non funzionano con un accordo che si trova all'esterno della Current Key (tonalit
corrente). Questo perch le corrette risoluzioni della settima, della sensibile e della quinta diminuita dipendono dal riconoscimento di una
nota specifica all'interno di una specifica funzione armonica, e quando un accordo al di fuori della tonalit corrente viene inserito nella partitura, la
sua funzione armonica non pu pi essere correttamente identificata.

Questa limitazione si riflette anche nel comportamento dei bottoni di Forced Motion quando agiscono come filtri per il pannello Builder. I bottoni
Leading Tone (Sensibile) e Diminished Fifth (Quinta Diminuita) rimarranno inattivi anche se l'accordo "fuori dalla tonalit" contiene una
sensibile o una quinta diminuita. Tuttavia, il pulsante Seventh (Settima) diventer attivo quando viene identificato un accordo di settima, anche se
al di fuori della tonalit corrente. Il filtro Seventh funzioner per un accordo al di fuori della tonalit corrente, a patto che di sceglie una tonalit
di destinazione (nel pannello Modulation) che contiene tale accordo.

Si prega di notare che il filtro per le settime non funziona se l'accordo precedente un accordo di settima all'interno della tonalit corrente, ma la
Target Key (tonalit di destinazione) viene cambiata. Per trovare accordi al di fuori della tonalit corrente che contengono la corretta risoluzione
della settima nell'accordo precedente, necessario disinserire il filtro Seventh e selezionare manualmente l'accordo appropriato dall'elenco dei
risultati.

Per garantire la corretta risoluzione delle quinte diminuite durante l'utilizzo di accordi al di fuori della Current Key (tonalit corrente), o quando si
sceglie una Target Key (tonalit di destinazione) differente dalla Current Key, consigliabile attivare la funzione Coloration (colorazione) che
identificher tutte le quinte con colorazione verde. Sar quindi necessario stabilire se la nota verde rappresenta una quinta diminuita (d5), una
quinta giusta (P5) o una quarta aumentata (A4), in quanto tutte e tre avranno il colore verde.

[2]
Ci sono varie convenzioni collegate all'uso dei numeri romani maiuscoli o minuscoli. Di solito, il maiuscolo si riferisce ad una qualche forma di
accordo maggiore, mentre il minuscolo viene usato per indicare una qualche forma di accordo minore. HarmonyBuilder utilizza una convenzione
diversa, meno ortodossa, ma pi semplice da capire e da usare e che ha il vantaggio di indicare istantaneamente se l'accordo fa parte di una
tonalit maggiore o minore.

Questo non sempre immediatamente evidente nel sistema ortodosso. Ad esempio, V7 potrebbe riferirsi alla tonalit di Do maggiore o Do minore;
iim7 potrebbe riferirsi alla tonalit di Do maggiore o Do minore, a seconda che la quinta dellaccordo sia giusta o diminuita.

Nella convenzione adottata da HarmonyBuilder, V7 si riferisce a Do maggiore, v7 si riferisce a Do minore, II7 si riferisce a Do maggiore e ii7 si
riferisce a Do minore, senza lasciare spazio ad alcuna ambiguit.

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

[3]
Se conociamo la tonalit di un brano, e quindi anche la scala sottostante, non c' bisogno di specificare in dettaglio la qualit dell'intervallo tra la
nota di basso e ciascuna delle note superiori. E' sufficiente specificare quanti gradi di distanza ci sono tra le due note (una seconda, terza, quarta,
quinta, sesta, settima o ottava), senza specificare se l'intervallo diminuito, minore, maggiore, giusto o aumentato. La esatta qualit dell'intervallo
sar determinata dalla scala sul quale costruito l'intervallo.

Ad esempio, il basso figurato vii7 rappresenta inequivocabilmente un accordo di settima diminuita, poich questo l'unico tipo di accordo di
settima che si trova sul settimo grado della scala minore armonica. Allo stesso modo, il basso figurato iii6 rappresenta un accordo minore in primo
rivolto, dal momento che questo l'unico tipo di accordo che ha intervalli di terza e sesta sopra una nota di basso sul terzo grado della scala
minore.

Ecco una tabella che mostra le abbreviazioni utilizzate nella pratica del basso figurato:

[4]
Il diagramma seguente illustra che ci sono molti modi diversi in cui le quattro note di un accordo possono essere disposte nella partitura. Possono
essere tutte pigiate nella parte bassa del loro registro (lato sinistro del diagramma), o nella parte superiore del loro registro (lato destro del
diagramma), o distribuite in svariati modi in tutto lo spartito:

Applicando alcune limitazioni sui possibili modi di collocare le note nella partitura (come, ad esempio, i limiti di intervallo tra le note), possiamo
ridurre le opzioni ad un'insieme molto pi gestibile.

[5]
La funzione Split un modo rapido per aggiungere note di passaggio ad uno spartito, perch converte la nota selezionata in due note di met
lunghezza. Il diagramma seguente mostra i diversi livelli di divisione ottenibile con la funzione Split:

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]
HarmonyBuilder - Manuale D'Uso

[6]
La funzione Meld converte la nota selezionata in una nota con il doppio della durata della nota selezionata, purch vi sia una nota di uguale
altezza e durata sulla destra della nota selezionata.

ATTENZIONE! Non possibile unire due note di uguale altezza e durata appartenenti a due terzine separate. Si consiglia di usare la legatura,
utilizzando il pulsante Tie/Untie (Lega/Slega).

[7]
Il pulsante Triplet > Yes convertir la nota selezionata in una terzina di tre note,ciascuna avente un terzo della durata della nota selezionata. Il
diagramma seguente mostra i diversi livelli di divisione ottenibile con il tasto Triplet:

[8]
Quando una nota viene spostata verso l'alto o verso il basso della scala cromatica, il modo di scrivere l'alterazione di ciascuna nota si conforma con
il modo di cifrare le estensioni utilizzabili su un accordo di dominante.

Ad esempio, in tonalit di Do maggiore, abbiamo le seguenti estensioni dell'accordo G7:


G = fondamentale

Ab = nona bemolle
A = nona
A# = nona diesis
B = terza

C = quarta
Db = quinta bemolle
D = quinta
D# = quinta diesis
E = tredicesima
F = settima
F# = settima maggiore

mentre nella tonalit di Do minore, abbiamo le seguenti estensioni dellaccordo di G7:

G = fondamentale
Ab = nona bemolle
A = nona
A# = nona diesis
B = terza

C = quarta
Db = quinta bemolle
D = quinta

Eb = tredicesima bemolle
E = tredicesima
F = settima

F# = settima maggiore

2008-2013 Musilogic, Inc. Tutti i diritti riservati

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

http://www.harmonybuilder.com/manuals/user_manual_it.htm[03/03/2017 15:06:19]