Sei sulla pagina 1di 22

18

QXRYD HUD

Enzo Acampora

L’astrologia della fortuna,


del denaro
e dei guadagni
Una guida chiara, pratica e completa
alla fortuna economico-finanziaria
Gru p p o E d i t o r i a l e E s s e l i b r i - S i m o n e
Š

G r u p p o E d i t o r i a l e E s s e l i b r i - S i m o n e SIGMA LIBRI
Excerpt of the full publication
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Vietata la riproduzione anche parziale

Azienda certificata dal 2003 con sistema qualità ISO 14001: 2004

SIGMALIBRI è un marchio del Gruppo Editoriale Esselibri - Simone

Finito di stampare nel mese di novembre 2006


dalla «Officina Grafica Iride» - Via Prov.le Arzano-Casandrino, VII Trav., 24 - Arzano (NA)
per conto della Esselibri S.p.A. – Via F. Russo, 33D – 80123 Napoli

Grafica e copertina: Giuseppe Ragno

Excerpt of the full publication


Indice

Prefazione ................................................................................... Pag. 5


Premessa ...................................................................................... » 9

PARTE PRIMA
ASTROLOGIA, FINANZE E SOLDI
1. Le presumibili origini dell’astrologia finanziaria: cenni e cu-
riosità ..................................................................................... » 17
2. L’astrologia finanziaria: come e perché funziona ................... » 27
3. La previsione astrologica moderna in materia di denaro ....... » 29
4. Gli indicatori di “denaro” e “guadagni” in astrologia ............... » 38
5. Pianeti e Case oroscopiche: i loro significati circa il denaro, la
fortuna e i guadagni ............................................................... » 45
6. Gli aspetti planetari e i loro influssi sui guadagni .................. » 68
7. Le potenzialità di guadagno secondo l’astrologia .................. » 82

PARTE SECONDA
L’OROSCOPO FINANZIARIO PERSONALE
8. Scegliere i momenti migliori per fondare una società o avvia-
re un’iniziativa ....................................................................... » 97
9. La tendenza all’accumulo di ricchezza e al risparmio nel tema
natale e nei transiti................................................................. » 129
10. Vendite o acquisti d’immobili: le configurazioni astrali più
indicate .................................................................................. » 138
11. Investire in beni mobili: metalli preziosi, gioielli, pietre pre-
ziose, quadri, tappeti… .......................................................... » 144
12. Gioco e gioco d’azzardo: le astralità più efficaci .................... » 151
13. Avarizia, lusso e prodigalità: gli astri significativi ................... » 164
14. Le eredità e i prestiti .............................................................. » 170
15. Gli investimenti a medio e a lungo termine ........................... » 176
16. Le transazioni commerciali e le trattative vincenti ................ » 183
17. Oroscopi di nascita di personaggi ricchi ............................... » 185
18. Conclusioni e suggerimenti ................................................... » 192
Dizionarietto di astrologia finanziaria .......................................... » 197
Postfazione. Ora che Plutone non è più un pianeta .................... » 205
Bibliografia essenziale ................................................................ » 207

Indice 3
Excerpt of the full publication
Excerpt of the full publication
Prefazione

L’idea alla base di questo libro è nata e si è sviluppata nel corso degli anni dal
2004 al 2006, sull’eco connessa al trovar riferiti da tutti i mezzi d’informazione,
sia scritta sia elettronica, eventi e fatti di cronaca che per molteplici motivi
davano evidenza a temi d’attualità delicatissimi e coinvolgenti, quali i rovesci di
fortuna economico-finanziaria, le previsioni sugli investimenti fatti dal piccolo
risparmiatore e clamorosamente smentite, le mire smodate di facile arricchi-
mento, il desiderio — non sempre razionale, ma onnipresente nell’essere uma-
no — di poter prevedere “come andrà a finire” un’impresa o in qual misura
possa rivelarsi vincente una scelta connessa a questioni quali un investimento
finanziario frutto di risparmi e di fatiche o, al contrario, frutto di qualche atten-
ta, furba e tempestiva speculazione.
Proprio durante i tre anni sopra menzionati, chi scrive non ha potuto fare a
meno di riflettere a lungo — avendo già dato alle stampe, in passato, due libri
sul rapporto tra “astrologia e finanza/denaro” — sul fatto che tra quei risparmia-
tori più o meno delusi o più o meno gratificati, e fra quei banchieri o fra quei
personaggi della finanza nazionale e/o internazionale più o meno disinvolti e
più o meno “svegli” nelle loro milionarie operazioni, potevano essercene alcuni
(o fors’anche più di pochi) il cui tema astrologico avrebbe evidenziato, se inter-
pretato da un esperto studioso di astrologia, gli indizi oroscopici di quelle im-
prese più o meno azzardate o spericolate e più o meno riuscite. E probabilmen-
te il tema astrologico natale avrebbe altresì indicato non tanto e/o non solo la
dimestichezza col manipolare capitali e patrimoni ma anche le linee di massima
del “destino economico-finanziario” di chi di tali imprese si era reso protagoni-
sta, anche gli alti e bassi esistenziali, anche i rovesci, anche le disavventure giudi-
ziarie scatenate, in qualche caso, dagli eventi.
Di certo la fortuna personale intesa come disponibilità di averi non è materia di
cui si possa parlare con disinvoltura o con presunzione, né in chiave astrologica
né sotto altro taglio, in quanto chiama in causa i destini di un individuo, l’impon-
derabile, le insondabili vie presidiate dal Fato, dalla dea Fortuna.Tuttavia, non si
può non notare che proprio le vistose e disinvolte imprese speculative — più o
meno trasparenti — unitamente ai grandi accadimenti in grado di apportare
vistosi e improvvisi progressi nel destino economico di un individuo, stimolano
la fantasia del cosiddetto “uomo della strada”. E lo inducono a chiedersi per
quale arcano motivo la speculazione milionaria del magnate o dell’avventuriero
sia stata fruttuosa, mentre la sua — non milionaria ma per lui forse ancor più
significativa, sul piano personale, di quanto non lo sia la speculazione del ma-
gnate — abbia avuto risultati non apprezzabili se non addirittura negativi e
qualche volta perfino disastrosi. Naturalmente, anche il quesito in termini oppo-
sti è valido e ammissibile.

Prefazione 5
Il sostenere che “tutto è scritto negli astri” equivarrebbe all’adottare un atteggia-
mento riduttivo nei confronti dell’astrologia, un atteggiamento di remissivo fatali-
smo che somiglierebbe un po’ troppo a un puro e semplice rinnegare l’arte della
previsione astrologica intesa come studio applicato a una dottrina della predizio-
ne che ha al suo attivo oltre due millenni di tradizione scritta. È di quest’ultima,
ossia della dottrina astrologica e della sua lunga storia, che vogliamo qui parlare
per introdurre il lettore alle pagine che seguono. Proprio la previsione astrologi-
ca, con la sua tradizione plurisecolare, addirittura millenaria se consideriamo an-
che — come appena ricordato — gli antichi scritti ancora oggi facilmente acces-
sibili, ci introduce a un concetto-chiave dell’interpretazione e della previsione
astrologica: quello della “significatività”. Con “significatività” s’intende dire che se
un evento — sia pure palesemente importante sul piano strettamente oggettivo
della vita quotidiana o della cronaca — si rivela poco importante, nella pratica,
per un determinato individuo (o perché quell’individuo ha altre risorse più con-
sistenti e più vaste, o perché l’evento gli scivola addosso senza turbarlo più di
tanto, o perché l’evento stesso ha un’evoluzione rapida e non stressante né coin-
volgente), allora potremmo non trovarne traccia nel tema oroscopico. Se, al con-
trario, l’evento è significativo e coinvolgente sul piano della vita quotidiana del-
l’individuo, ne troveremo traccia — nella stragrande maggioranza dei casi — nel
suo tema oroscopico.Va detto anche che qui con l’espressione “tema oroscopico”
intendiamo indicare il tema di nascita di una persona e l’applicazione, a quel
tema, di tecniche previsionali di vario genere (quali, per lo più, i “transiti planetari”
dell’epoca o del momento per i quali si va a tentare la previsione).
Tutto quanto finora rammentato ha avuto l’effetto di risvegliare in chi scrive la
voglia di provare a mettere insieme una sintesi, comprensibile e non tecnicisti-
ca, di quanto l’astrologia tradizionale (cioè quella dall’Antichità al Seicento) ci
offre in materia di aforismi, di previsioni e di considerazioni diverse al riguardo
delle finanze e degli averi, del denaro e del possesso, per ricavarne questo prati-
co manuale.Va detto che il materiale testuale reperito non è affatto copioso, e
sovente dev’essere ricercato nel — ed estrapolato dal — ben più ampio conte-
sto delle previsioni genetliache, nel cui ambito la previsione sugli averi e sulle
fortune finanziarie è lasciata alla discrezione e all’esperienza personale di un
determinato autore.Va detto poi che i non molti libri più recenti o contempora-
nei tendono a parlare più delle fluttuazioni di Borsa, dei cicli dell’Astrologia
Mondiale, degli oroscopi dei personaggi di spicco della Finanza e dell’Industria,
concedendo così minore spazio alla materia pratica della previsione finanziaria
individuale. Ciò non toglie che lo studio dell’Astrologia Finanziaria sia soltanto
una delle numerose specialità nelle quali si è articolato nell’ultimo cinquanten-
nio il risveglio d’interesse per l’astrologia nel suo insieme.
Chi scrive si è così prefissato due obiettivi, che solo i Lettori potranno giudicare
se — sia pure in parte — siano stati conseguiti. Il primo consiste nel tentativo di

6 Prefazione
Excerpt of the full publication
esporre in parole semplici i lineamenti di massima di un argomento seducente
come l’Astrologia Finanziaria rinunciando a ogni tecnicismo, e ciò nell’intento
di evitare che il semplice neofita possa decidere, sul più bello, di rinunciare alla
lettura di questo lavoro giudicandolo troppo “tecnico”; di conseguenza, è stato
rielaborato nella maniera più comprensibile possibile il copioso materiale di
studio raccolto dallo scrivente dal lungo periodo nel quale s’interessa di astro-
logia. Il secondo obiettivo consiste nella volontà di fornire un nuovo contributo
a quella che lo scrivente ritiene, generalmente, una carenza del panorama bi-
bliografico italiano sull’argomento “astrologia e denaro”. L’aver attinto — a tal
fine — con taglio espressamente compilativo dai testi più noti della bibliografia
astrologica (dagli aforismi di Claudio Tolomeo e di Arato per l’Antichità, dai testi
di diversi cinquecentisti e seicentisti per l’Età Moderna, e dalla maggior parte
degli autori italiani contemporanei) si è rivelata una scelta efficace, che ha con-
sentito di fornire qui una serie di indicazioni interpretative e previsionali abba-
stanza articolata a beneficio del lettore non specialista.

Prefazione 7
Excerpt of the full publication
Excerpt of the full publication
Premessa

Questo volume raccoglie un insieme di argomenti già trattati da chi scrive in


precedenti lavori — Astrologia e finanza (1987) e Astrologia e denaro (2000)
—, da tempo esauriti nelle librerie, e una serie di capitoli del tutto nuovi che si
occupano in chiave astrologica di una tematica negli ultimi anni balzata sempre
più prepotentemente all’attenzione di tutti: il crescente aumento degli appas-
sionati del gioco del Lotto, del Superenalotto, del Gratta-e-Vinci, di lotterie e di
concorsi simili. Con il concomitante incremento dei monte-premi di molti gio-
chi a pronostico, nei quali è davvero difficilissimo realizzare una vincita, sia
pure di seconda o terza o quarta categoria, essendo il “banco” matematicamente
favorito nei confronti del giocatore dalla sperequata sproporzione tra le proba-
bilità rispettivamente a favore dell’uno e dell’altro.
Lo studio che qui si presenta è frutto di una quotidiana pratica di ricerca astro-
logica e oroscopico-previsionale. Ricerca che, in prevalenza, riguarda un campo
d’interesse specifico come quello della previsione astrologica applicata ai gua-
dagni e al denaro, cioè alla disponibilità di soldi da parte di un individuo. Campo
col quale chi pratica l’astrologia è chiamato ben spesso a confrontarsi quando
gli è richiesto di fornire possibili risposte a quesiti non certamente di natura
finanziaria o economica, né comunque inerenti le cosiddette “risorse immedia-
te”, posti da singole persone, bensì di natura meramente interrogativa, del tipo:
“Quando avrò una maggiore fortuna nel campo del denaro, dei guadagni, della
fortuna economica e della ricchezza materiale in genere?”.
Ho quindi rielaborato e riveduto un sostanzioso materiale didattico e letterario
già in mio possesso o già da me scritto, insieme a quello che ha costituito mate-
ria di esercitazione per gli allievi dei miei corsi di Astrologia di diversi anni fa.
Cercando di mettere insieme una pratica, concisa panoramica di ciò che l’astro-
logia tradizionale ci ha trasmesso e ci consente di recuperare oggi in materia
d’interpretazione oroscopica, di aforismi, di valutazioni, di previsioni, al riguar-
do di una specifica serie di argomenti come il denaro e la sua disponibilità, gli
averi personali, la ricchezza e l’arricchirsi, il benessere stabile, il gioco d’azzardo
e le vincite, le svolte finanziarie positive. C’è da dire che il materiale in cui ci si
imbatte in una ricerca di questo tipo può sembrare, nella fase di avvio, fin trop-
po copioso: ma poi, al momento di classificarlo e riordinarlo, per alcuni argo-
menti sembra essere scarso, o carente, o non abbastanza sostenuto da argomen-
tazioni oroscopiche dimostrative né da casistiche verificabili.
Ciò significa che, di continuo, il materiale che è oggetto della discussione su
“astrologia e denaro” richiede d’essere pazientemente passato al setaccio, isola-
to ed estrapolato pian piano da un più vasto contesto costituito dall’esercitarsi
in previsioni e in interpretazioni genetliache, cioè dalle interpretazioni — scrit-
te o verbali ed estemporanee che siano — inerenti un tema natale ed un tema di

Premessa 9
transiti planetari: contesto nel quale la ricerca astrologica sullo specifico argo-
mento del denaro è spesso lasciata alla discrezione o, più generalmente, all’espe-
rienza diretta che singoli studiosi possono aver maturato scrivendo, tenendo
lezioni e corsi di astrologia, leggendo il materiale bibliografico disponibile e
reperibile anche con moderni strumenti quali l’acquisto all’estero, oppure l’uso
costante di Internet (e qui si aprirebbe, ma lo chiudiamo subito scegliendo di
sorvolare, lo spinoso problema della non conoscenza delle lingue straniere da
parte di non pochi studiosi, anche rinomati, che continuano a glissare a cuor
leggero sulla necessità di questo specifico bagaglio conoscitivo la cui mancanza
li costringe a fare a meno di leggere i numerosi e spesso notevoli libri, saggi,
articoli, ricerche e discussioni scritti in francese o in inglese, almeno fino a
quando non saranno tradotti nella nostra lingua).
Vi è poi il fatto che i risultati dell’attività di ricerca cui si accennava trovano
difficilmente e raramente la via della divulgazione. Negli ultimi tempi, malgrado
le difficoltà divulgative descritte nelle righe che precedono, al materiale biblio-
grafico disponibile oggi su “astrologia e denaro”— che per fortuna, come chiun-
que può constatare, comincia da alcuni anni a diventare interessante per quan-
tità e anche per qualità — si aggiungono ancora timidamente alcune opere
recenti o recentissime sull’argomento, mentre sembrano segnare il passo gli
aggiornamenti a ponderose ricerche astrologiche su “Astrologia e Borsa”,“Astro-
logia e Alta Finanza”, “Astrologia e Cicli Economici”1. Ricerche che, in buona
sostanza, avevano (e hanno ancora) la caratteristica d’uno scarso o scarsissimo
aggancio con la realtà quotidiana dell’individuo che si rivolge all’astrologo per
ricavarne una o più indicazioni oroscopiche che non abbiano il difetto di essere
nebulose o di voler farsi passare per indicazioni d’alta finanza.
Ciò premesso, va detto che nell’organizzare il materiale di cui si compone que-
sto libro mi sono prefisso, oltre alle finalità dichiarate nella Prefazione, l’intento
di fornire indicazioni oroscopiche e interpretative il più pratiche possibile, af-
finché il lettore possa confrontare con queste i dati e le configurazioni astrali
del proprio tema natale, dei propri transiti planetari o (il lettore più esperto) del
metodo previsionale con cui ha più confidenza.
Infine,ho voluto cogliere l’occasione di scrivere d’astrologia su quello che senz’altro
è un fenomeno non esclusivamente italiano, ma che nel nostro Paese ha assunto
una dimensione massiccia e più pittoresca, forse perché più passionale: il recente
rinnovo d’interesse (diciamo pure la passione) per le nuove lotterie nazionali ad
elevato monte premi e ad elevatissimo numero di probabilità contro le quali il
giocatore si cimenta. Mi riferisco a quei giochi ad accumulo di jackpot nei quali i
vincitori di prima categoria sono pochissimi (in certe tornate neppure uno) e

1
Sufficiente citare, per tutti, D.Williams, Financial Astrology,A.F.A.,Tempe,AR, U.S.A., 1982, ulteriormente
cit. infra.

10 Premessa
Excerpt of the full publication
vincono cifre elevatissime, cifre davvero in grado di “cambiare la vita”. Chi cono-
sce l’astrologia sa bene che, in una valutazione astrologica previsionale, più che le
astralità indicanti teoricamente la fatidica “occasione di vincita al gioco” si vanno
a cercare e a verificare innanzitutto — com’è giusto che sia — le astralità indican-
ti un “radicale cambiamento di vita”: le eventuali astralità indicanti “ricchezza” si
controllano poi, in seconda istanza. L’astrologia parla, infatti, per simboli; e sareb-
be ingenuo ricercare negli approcci previsionali il pedissequo trinomio “amore,
lavoro, denaro” quando una maxivincita al Superenalotto italiano (che, peraltro,
nella primavera del 2006 è stato reso ancor più d’azzardo da nuove regole basate
sul concetto di uno o di più “golden number”) può ammontare a svariati milioni
di euro, talora decine, con i cambiamenti che un evento del genere ha la potenzia-
lità di arrecare nella vita di un individuo.

L’astrologia della fortuna, del denaro e dei guadagni, quindi, è un argomento


— ed un titolo — che potrebbe significare anche “astrologia e cambiamento di
vita”, o “astrologia e grandi svolte esistenziali”. Se letto alla luce di questo “grano
di sale”, l’argomento diventa ancora più affascinante perché ci stimolerà alla
saggia interpretazione delle astralità presenti e future di ognuno di noi, spingen-
doci alla ricerca di quegli indizi oroscopici nascosti (ma non tanto), di quelle
configurazioni particolarmente intense in fatto di “peso” o di durata, di quei
fulcri di energie planetarie ricorrenti tra i quali dobbiamo imparare a individua-
re l’astralità più significativa da spiegare al consultante in rapporto a uno speci-
fico quesito.
Questo libro è quindi anche un invito al lettore più esperto a cimentarsi nell’in-
terpretazione delle proprie astralità natali e di transito, o di quelle altrui, rica-
vandone sia suggerimenti sia indicazioni su cui esercitarsi allorché sia in vena di
previsioni personali o quando voglia appagare la propria legittima curiosità di
sapere “quando gli capiterà un periodo più fortunato”. È un libro che non svela
segreti, che non promette mirabolanti chiavi per vincere al gioco: a questa illu-
sione di tanti occorre — uscendo per un attimo dall’astrologia — contrapporre
la fredda, inoppugnabile certezza delle formule aritmetiche di probabilità mate-
matica, che dimostrano come il giocatore abbia sempre pochissime probabilità
a favore e tantissime contro perché non può coprire, neppure in un gioco a
sistema, tutte le ben più numerose probabilità contrarie a lui e favorevoli al
banco.
È quindi un libro che non vi fornirà un “calendario” di date nelle quali giocare
una serie di schedine di questo o di quel gioco. Ma vi spiegherà in presenza di
quali astralità personali fareste bene a giocare quella schedina che non avete

Premessa 11
Excerpt of the full publication
mai giocato, in presenza di quali transiti planetari potreste rigiocare quel siste-
mino da poche lire che avevate dimenticato nel cassetto, o acquistare una sia
pur piccola quota di quel mirabolante sistema di cui ogni giorno vi parlano il
vostro tabaccaio o il vostro barista.Troverete in questo libro, allora, una modali-
tà “misurata” di trattare astrologicamente la tematica “denaro e ricchezze” e la
previsione astrologica connessa.
Poca teoria e molta pratica, quindi, purché mastichiate almeno un po’ di astro-
logia. E se questa materia è per voi ancora ostica, allora rivolgetevi pure al vo-
stro astrologo (o alla vostra astrologa) di fiducia con un conciso, rapido, inequi-
vocabile quesito: “Quando verrà un periodo propizio a farmi disporre di più
soldi del solito?”, pretendendo un responso altrettanto chiaro. Se avete scelto
un (o una) professionista che lavora con serietà e che conosce l’astrologia, il
responso sarà conciso e chiaro come richiesto, e sarete messi in condizione di
capire come regolarvi, quando provare a giocare una schedina, quando impe-
gnarvi di più nel vostro lavoro abituale per ricavarne più soldi, quando e come
organizzarvi meglio per guadagnare di più se state mettendo in atto un’iniziati-
va nuova.

12 Premessa
Excerpt of the full publication
Abbreviazioni e sigle

Questo volume si rivolge sia a chi abbia già un po’ di dimestichezza con l’astrologia
e quindi con la sua terminologia corrente, sia ai principianti. A beneficio di questi
ultimi, diamo qui di seguito un elenco di abbreviazioni e sigle ricorrenti nel testo,
insieme a essenziali e sintetiche indicazioni esplicative.
Non mancheranno comunque, all’interno del testo, commenti, chiarimenti e note
utili alla comprensione dei concetti più difficili. Si avverte altresì il Lettore che
ricorre sovente l’espressione “tema oroscopico”, con la quale ci riferiamo — a se-
conda dei contesti — sia al tema natale di un individuo, sia al tema dei transiti
planetari per un dato momento, sia a un eventuale tema di Rivoluzione Solare.

B.A. = buon aspetto (armonico) tra due pianeti


C.A. = cattivo aspetto (dissonante) tra due pianeti
Luminari = la coppia Sole-Luna
pianeta/i = non solo tutti i pianeti, ma anche, secondo la terminologia astrologica
tradizionale, il Sole e la Luna
R.S. = Rivoluzione solare
As = Ascendente
MC = Medio Cielo
IC = Imum Coeli o Fondo Cielo
cuspide = grado iniziale di una Casa oroscopica

N.B.: Simbolo del grado sessagesimale è “ º ”

Excerpt of the full publication


Excerpt of the full publication
parte prima

ASTROLOGIA,
FINANZE E SOLDI
Per intuire con l’astrologia gli approcci
vincenti verso il denaro,per prevedere i
momenti economicamente favorevoli nel
futuro a breve e a medio termine
Excerpt of the full publication
1. Le presumibili origini dell’astrologia finanziaria: cenni e cu-
riosità

Alcuni tra gli accenni di natura astrologica più antichi che siano stati scritti
all’argomento degli averi in genere, del denaro e delle ricchezze personali sono
facilmente reperibili nei testi fondamentali della tradizione astrologica greco-
latina, testi nei quali la Tùkhe e la Dovitia sono argomenti (e oggetto di interro-
gationes) sui quali — più che su altri — è richiesta la previsione, che tuttavia
resta non di rado nascosta fra le pieghe degli aforismi di astrologia genetliaca.
Tuttavia una digressione più o meno approfondita su tali antiche fonti esula dal
contesto e dagli scopi di questo libro, rientrando più correttamente in una sto-
ria dell’astrologia. Converrà invece iniziare questo capitolo col notare che uno
dei più semplici ma organici approcci astrologici alla materia degli averi perso-
nali (avendo scelto di non sobbarcarci all’improba fatica di una consultazione
sistematica di autori come Arato di Soli, Artemidoro di Efeso, Lucio Apuleio di
Madaura e di numerosi altri) lo troviamo a portata di mano in Claudio Tolomeo,
grazie alle traduzioni del Tetrabiblos apparse qualche decennio fa, in accurate
edizioni critiche, sul mercato librario.
Tolomeo ci fornisce, nel secondo e nel terzo capitolo del IV Libro di questa sua
opera, una piacevole e agile sintesi dei criteri secondo i quali possono ricavarsi
deduzioni e pronostici circa le ricchezze personali, la “stabilità dei patrimoni” e
“il prestigio personale”. La spiccatissima, incredibile attualità di tali suoi riferi-
menti, la misurata precisione dei suoi aforismi e l’applicabilità di essi, nonché
l’essenziale importanza che egli attribuisce al Punto di Fortuna, ci spingono a
riportare integralmente qui di seguito i due predetti capitoli, a beneficio di chi
non abbia ancora avuto tempo o voglia di leggere questa bellissima opera del-
l’astronomo, astrologo e geografo originario della città di Pelusio (l’odierna Ti-
neh, ubicata presso la bocca più orientale del Nilo):

“La ricchezza
1. Il tipo di ricchezza si stabilisce dal cosiddetto Punto di Fortuna, individua-
to ogni volta col calcolo della distanza angolare dal Sole alla Luna, riportata
poi a partire dall’Oroscopo1, tanto per chi è nato di giorno che di notte, per i
motivi da noi esposti nel capitolo sulla durata della vita. Dopo di che si
determinano i pianeti signori del segno che ospita il Punto di Fortuna così
ricavato e il loro grado di potere e di affinità, in base al metodo tracciato

1
Oroscopo era, in origine, l’atto di osservare, a scopo di trarre auspici astrologici, il segno zodiacale sorgen-
te all’orizzonte orientale al momento della nascita di un individuo: dal latino orior, io sorgo + skopèo, io
osservo; col tempo, il termine fu poi usato sempre di più per indicare semplicemente il segno zodiacale
che, al momento della nascita, “taglia” l’orizzonte orientale del luogo di nascita.

Astrologia, finanze e soldi 17


Excerpt of the full publication
all’inizio. Quindi si passano a considerare i pianeti della stessa o dell’oppo-
sta setta che con loro formano aspetti o li sovrastano. 2. I pianeti che control-
lano il punto di fortuna, se dignificati, portano grande ricchezza, special-
mente se ben aspettati dai luminari2: Saturno arricchisce attraverso l’edili-
zia, l’agricoltura o il traffico marittimo; Giove con i crediti fiduciari, tutela
di orfani e vedove, cariche sacerdotali; Marte tramite operazioni belliche o
cariche militari; Venere attraverso doni di amici e donne; Mercurio grazie
all’eloquenza e al commercio. 3. In particolare, se è in affinità col Punto di
Fortuna e aspettato da Giove, Saturno favorisce le eredità, specie se si trova
sugli angoli superiori e Giove in un segno mobile o anche in congiunzione
con la Luna: in tal caso i soggetti vengono anche adottati ed ereditano beni
altrui. 4. Quando i pianeti della stessa setta dei pianeti che li governano
formano con essi aspetti, tutelano la stabilità dei patrimoni. Quando invece
i pianeti della setta opposta sovrastano o sorgono dopo i punti chiave, pro-
vocano perdite di beni: il momento generico è individuabile quando i piane-
ti da cui ciò dipende si avvicinano agli angoli e a segni ad essi succedenti.

Il prestigio personale
1. La posizione di prestigio e il benessere che ne deriva saranno determinati
dalla posizione dei luminari e dalla affinità coi pianeti che ad essi si accom-
pagnano. Se entrambi i luminari transitano in segni maschili, e sono ango-
lari, entrambi o anche uno solo (in tal caso soprattutto il luminare della
setta), e sono accompagnati dai cinque pianeti (il Sole da pianeti orientali e
la Luna da pianeti occidentali), i soggetti saranno re. 2. Se i pianeti che ad
essi si accompagnano sono anch’essi angolari o in aspetto con il M.C., per
tutta la vita i nascituri saranno grandi, potenti e signori del mondo; saran-
no ancor più fortunati se gli stessi pianeti di scorta sono in aspetto destro
con gli angoli dell’emisfero visibile. Ma se, fermi restando gli altri pianeti, il
Sole è ospitato in un segno maschile e la Luna in un segno femminile, e uno
dei luminari è angolare, diventeranno semplicemente generali con potere di
vita e di morte. 3. Se poi gli stessi pianeti di scorta non sono né angolari né in
aspetto con gli angoli, i nascituri saranno semplicemente illustri, e in una
posizione di minor rilievo politica o amministrativa o militare o sacerdota-
le, ma mai di primo piano. 4. Non avranno cariche di spicco, ma piuttosto
incarichi civili e misurati avanzamenti nella loro carriera quando i pianeti
di scorta (e non più i luminari) sono per la maggior parte angolari o in
aspetto con gli angoli. Ma se anche i pianeti di scorta non sono collegati con
gli angoli, l’attività dei nascituri resterà nell’ombra, ed essi non avranno
possibilità di carriera; avranno poi ben misera e infelice sorte se nessuno dei
2
Si definiscono Luminari il Sole e la Luna.

18 L’astrologia della fortuna, del denaro e dei guadagni


luminari è angolare o in segno maschile o accompagnato da pianeti benefi-
ci. 5. Le linee generali di questa analisi contemplano dunque una gerarchia
di dignità; i numerosi gradi intermedi a quelli prima considerati saranno
dedotti dalle qualità specifiche dei luminari, dalle particolari variazioni dei
pianeti che ad essi si accompagnano, e dai pianeti che controllano i pianeti
di scorta. 6. Infatti i raggruppamenti di pianeti della stessa setta o di benefici
garantiscono una condizione sociale con potere più assoluto e solido, men-
tre i raggruppamenti di pianeti della setta opposta a quella del luminare cui
si accompagnano, o gruppi di malefici, assegnano una posizione subordi-
nata e instabile. Il tipo di dignità che ne consegue verrà dedotto dalle carat-
teristiche dei pianeti di scorta; se Saturno governa la scorta, conferisce pote-
re basato sulle ricchezze e accumulo continuo di denaro, Giove o Venere un
potere basato su favori, doni, onori e magnanimità, Marte garantisce co-
mando militare, vittorie e obbedienza cieca da parte dei subordinati, Mer-
curio concede potere grazie all’intelligenza, alla cultura e alla cura e abilità
negli affari3”.

Come potrà agevolmente notare chiunque abbia al proprio attivo una certa
dimestichezza con letture d’interpretazione astrologica, i criteri oroscopici e gli
aforismi dell’alessandrino Claudio Tolomeo, risalenti al II secolo della nostra era,
si rivelano di grande attualità, e anzi si presterebbero a un sistematico e attento
esame critico da parte di chi volesse schematizzare rapidamente ma anche chia-
ramente una ricerca delle similitudini esistenti tra quei “vecchi” criteri e quelli
usati anche oggi dalla maggior parte dagli studiosi di astrologia. Il poter rilevare
tali similitudini è soltanto una tra le molteplici possibili vie praticabili da chi
voglia sostenere — cercando di dimostrarlo con ricerche sui testi — che la
tradizione astrologica pervenutaci per iscritto è tuttora ben valida.
Secoli alquanto bui trascorrono per l’astrologia dall’anno 273 della nostra era
(editto di Aureliano per il culto del Sol invictus) fino alla metà del secolo VIII,
allorché Teofilo di Armorio — imperatore di Costantinopoli — crea in quella
città una cattedra di astrologia per Leone di Tessalonica detto il filosofo, da lui
stesso poi nominato anche arcivescovo. Inizia così il periodo in cui l’astrologia
sarà studiata e praticata soprattutto ad uso dei potenti e, non di rado, divulgata
proprio grazie al loro non disinteressato mecenatismo; e incessantemente gli
astrologi tenderanno a sfruttare nei loro aforismi la diretta filiazione dell’arte
astrologica dagli autori della tradizione greco-latina. Nei secoli XI e XII l’astrolo-
gia è praticata diffusamente a Bisanzio ancor più della scienza astronomica, ma
dall’VIII secolo in avanti gli astrologi arabi avevano già inondato l’Europa con i

3
C. Tolomeo, Le previsioni astrologiche (Tetrabiblos), a cura di S. Feraboli, Fondazione Lorenzo Valla/
Arnoldo Mondadori.

Astrologia, finanze e soldi 19


Excerpt of the full publication
QXRYD HUD L’astrologia della fortuna, del denaro e dei guadagni
Enzo Acampora
“L’astrologia della fortuna, del denaro e dei guadagni” è una
guida per chi voglia approfondire e comprendere – con l’aiuto
dell’arte astrologica e oroscopica – i nascosti meccanismi e
le sottili leggi astrali. La tradizione al riguardo ci ha fatto
pervenire tanti affascinanti scritti sui quali aperto è il dibattito
e intensa è la ricerca da parte dei moderni astrologi. In modo
semplice e con stile accessibile, l’autore passa in rassegna
gli argomenti di maggiore attualità nel campo della fortuna
economico-finanziaria, del denaro, dei guadagni, delle “finanze
personali”, fornendo risposte in chiave astrologica a domande
del tipo “Qual è il momento migliore per tentare la fortuna
con lotto e lotterie?”, col risultato di fornire una sintetica ma
accurata panoramica di suggerimenti e consigli a chiunque
voglia saperne di più sull’affascinante binomio astrologia-
denaro. Correda il testo un conciso e chiaro dizionarietto di
astrologia finanziaria.

Enzo Acampora è giornalista pubblicista e redattore editoriale. Ha maturato una dinamica, ultraventennale
esperienza di free-lance, di articolista e di traduttore. Dal 1977, infatti, traduce testi d’astrologia e di
cartomanzia, di psicologia, di fantascienza, nonché di manualistica varia tra cui gastronomia, scienze
dell’alimentazione, interpretazione oroscopica.
Da autore ha pubblicato diversi libri tra cui: “Oroscopo: modo d’uso”; “I rituali segreti del sesso”; “Le
gemme magiche e l’astrologia”; “Astrologia e finanza”; “Le stelle fisse”; “Nuovo dizionario di astrologia
medica”; “Astrologia e denaro”; “Il libro dei portafortuna e dei talismani”. È stato articolista del mensile
di astrologia “SIRIO” sin dal 1983, e attualmente collabora col periodico di astrologia “Il segno di Branko”
per l’astrologia finanziaria.

www.simone.it


Excerpt of the full publication