Sei sulla pagina 1di 17

CHI SIAMO.

Quando, or sono diversi anni, nelle antiche sale del "Muse Social" di
Parigi frequentavo le riunioni dell'ambiente astrologico locale, mi
soffermavo spesso a pensare se mai sarebbe stato possibile in futuro fare
qualcosa di simile in Italia: conferenze, dibattiti, corsi di
perfezionamento, incontri con fautori od oppositori della materia,
contatti con maestri di alto valore, e possibilit di correggere le proprie
nozioni con pi valide e consolidate esperienze.
Ci che avevo trovato nella mia citt natale, Torino, non mi faceva
essere molto ottimista in merito. Salvo qualche insegnamento sporadico e
frammentario, avevo dovuto aprirmi da solo la strada verso il sapere
astrologico, tanto da decidermi a un trapianto in Francia per completare
la mia preparazione. C'erano tanti ostacoli; il maggiore non era forse il
proverbiale individualismo degli italiani? Probabilmente no, perch in
questo i nostri cugini d'oltralpe peccano almeno quanto noi. Che cosa
determinava quindi questa differenza d'atteggiamento?
Riflettendo su questo problema, mi venivano chiari due punti: per
primo, il maggior livello culturale ed esoterico esistente in Francia; per
secondo, la presenza di una tradizione astrologica validissima,
riconsolidata fin dall'inizio del secolo dal benemerito Choisnard e dai
suoi allievi usciti dall'cole Polytechnique, uomini scientificamente
preparati che rivalutarono una scienza antica e ingiustamente dimenticata.
Per quanto concerneva l'Italia, avveniva purtroppo che la mancanza
di una tradizione (vivissima nel Rinascimento ma perdutasi nel secolo
successivo a causa della Controriforma) tenesse lontane la maggior parte
delle persone colte da quest'arte (arte nel senso medioevale di capacit
legata a un'iniziazione) e che, inversamente, la carenza di astrologi
culturalmente preparati rendesse difficoltoso il crearsi di una scuola e
di una tradizione.
Da ci l'accusa rivoltaci da parte degli ambienti accademici di essere
tanti Don Ferrante e anche di peggio.
Ma gli anni passano e i tempi maturano anche per il nostro Paese. Ci
porter l'incipiente Era dell'Acquario una nuova Rinascenza?
Libri e pubblicazioni pregevoli sono state fatte (L'Astrologo Moderno
di F. Waldner per esempio) ma quanto poche! L'Astrologia ha la sua ora di
popolarit grazie all'oroscopo dei rotocalchi, ma non ovviamente questa
pseudo-divinazione che ci interessa.
Nell'autunno 1969 ottenemmo, con il collega Capone, i diritti di
traduzione della rivista svizzera "Destin", per lanciare un mensile
astrologico italiano, basato su studi veramente ser.
Purtroppo, dopo mesi di duro lavoro impreviste difficolt
c'indussero a rinunciare. Ma le acque per noi a Torino si erano mosse.
A circa un anno di distanza Federico Capone, con il mio modesto
appoggio, prendeva la coraggiosa decisione di fondare un centro
astrologico, che nelle intenzioni vorrebbe essere il punto di contatto
per tutti gli astrologi italiani.
Si univano a noi per sostenerci, due validi cultori torinesi: Regulus
e Ressia, nonch due appassionati: l'esoterista Turtula e l'esperto di
organizzazione Bartoli.
Questo il primo fulcro del Centro Italiano d'Astrologia che, pur
partito modestamente, pu gi vantare una trentina di iscritti ed un
centinaio di uditori, nonch l'adesione morale di astrologi nazionali
ed esteri di chiara fama (Waldner, Volguine, Argelia, Brunini, Maitan,
Palamidessi, L'Eclair, solo per fare qualche nome).
L'entusiasmo molto, non abbiamo scopi venali o reclamistici
personali. Vogliamo alzare il livello dell'astrologia in Italia. Chi gi
sa, collabori con noi, lo accoglieremo fraternamente e divideremo insieme
soddisfazioni o insuccessi. Chi vuole imparare seriamente in base al
detto "post laborem scientiam", venga con mente aperta: non saremo
maestri dal pugno chiuso.
Roberto Bur.
IL FATTORE ESSENZIALE DELL'OROSCOPO: L'ASCENDENTE.
L'Ascendant est plus fort que nous.
(Molire)
Dall'Astrologia proviene una notevole quantit di modi di dire, che ancor oggi son
sulla bocca di tutti. Cosi, dall'esperienza degli effetti sgradevoli (per quanto labili)
che produce un transito della Luna a 90 gradi sessagesimali della sua posizione nel tema
di nascita, viene la locuzione "alzarsi con la Luna per traverso"; oppure con la frase
ellittica "con la Luna", o persino "con le lune". Cos, per il fatto che un predominio di
Giove nel tema conferisce carattere affabile, sereno, materialmente e spiritualmente
generoso ed ospitale, l'aggettivo "gioviale" passato dal linguaggio tecnico a quello d'uso
quotidiano ed divenuto sinonimo di "cordiale"; e sorte analoga ha avuto l'aggettivo
"marziale".
Pi ristretta stata l'espansione del termine "mercuriale": dal campo astrologico
entrato nell'ambito del commercio e si trasformato in un sostantivo. In patologia medica,
l'epiteto di "saturnino" designa l'avvelenamento da piombo e la sua mortale conseguenza,
la colica saturnina; infatti l'Alchimia, antenata spirituale della chimica materialistica,
chiamava i metalli con il nome dell'astro corrispondente; ed il piombo fu detto Saturno
come l'argento vivo porta, ancor oggi, il nome del pianeta Mercurio. Infine, un significato
infame si diede e si d ingiustamente al nome dell'onesto pianeta Venere ed al suo derivato,
sebbene la splendida stella mattutina non abbia nessuna parte nelle cose non buone che le
si attribuiscono; ma di questo parler un'altra volta.
Dai segni zodiacali del TORO, del LEONE, dell'Aquila (vulgo, Scorpione) e dell'Arce
(ossia della roccaforte: vulgo, Capricorno) derivano i noti aggettivi che designano le
sembianze umane: neanche gli scettici ricusano di dire "collo taurino", "viso arcigno",
e simili. Ma la locuzione pi tipicamente astrologica questa: "avere un grande
ascendente", ed "esercitare un forte ascendente" o simili.
Che diavolo significa, questo strano modo di dire?

L'Ascendente qualcosa di immateriale: un punto dell'eclittica. Si chiama Eclittica
quel cerchio massimo della sfera celeste che segna l'apparente percorso annuo del Sole,
visto dalla terra. Di quel cerchio, il punto ascendente quello che in un dato momento
sta sorgendo all'orizzonte. Ho detto "in un dato momento": quale?
Di solito, sar l'istante preciso in cui un neonato vagisce la prima volta: ma volendo,
si pu trar l'oroscopo anche di un avvenimento collettivo; per esempio, di una dichiarazione
di guerra come del varo d una nave, della firma di un contratto come di una eclissi di
Sole e cosi via.

Dell'oroscopo, il punto ascendente il fattore fondamentale; tanto grande la sua
importanza, che anticamente si disse "Oroscopo" nel senso di "Ascendente". Anche allora,
per, oroscopo e tema erano sinonimi; e non so quale dei due sensi (figurati entrambi) sia
derivato dall'altro. Infatti, in senso reale oroscopo significa un mezzo per osservare il
tempo; il primo senso figurato che di questa parola fa l'astrologo, costituisce una
metonimia; il secondo, una sineddoche.
Comunque, evidente che fin dall'antichit si ebbe chiara coscienza dell'importanza
prevalente di questo fattore astrologico su tutti gli altri. Concorso di var e possenti
fattori estranei che interferiscano con l'Ascendente, possono talvolta modificarne
l'influsso, mai obliterarlo: il temperamento umano non si cancella mai; e chi dice
Ascendente dice temperamento, ossia il modo come l'uomo incline a governare (temperare)
le proprie forze intellettuali, morali, fisiche, o meglio: il modo come l'essere umano rea-
gisce agl'impulsi spirituali del proprio IO, d fronte agli ostacoli del mondo esteriore
(cio, del NON-IO).
Avere (od esercitare) un grande ascendente (od un forte ascendente) significa dunque
avere una possente personalit; una personalit tale da soggiogare od affascinare il
prossimo. D'un attore celebre, diciamo che ha un grande temperamento teatrale; d'uno
stratega cui arride la vittoria, diciamo che ha una forte tempra di guerriero: tempra (o
temperamento) sinonimo di Ascendente, ed infatti sarebbe lo stesso il dire che quel
generale esercita un forte ascendente sui suoi soldati o che quell'attore ha un grande
ascendente sul pubblico.
Esistono personalit eroiche che spiccano sulle altre ed emergono dal gregge: ma questi
esseri egregi sono rari. La maggioranza degli umani non ha temperamento da eroe; cio non
ha un forte Ascendente; ed un Ascendente debole pu soggiacere agl'influssi combinati di
altri fattori astrologici. Questi altri fattori nel tema di nascita, possono simboleggiare
esseri e cose del NON-IO, del mondo esteriore. L'Ascendente no: esso la sola parte del
tema alla quale non si possono attribuire indicazioni estranee alla personalit del
soggetto. L'Ascendente la manifestazione del nostro IO e di nient'altro.

Abbiamo detto che l'Ascendente un punto immateriale dell'eclittica. Come ogni
circonferenza, l'eclittica si suddivide in 360 gradi, che si contano a partire dal punto
vernale: cio dal punto ove si trova il centro del Sole all'istante in cui l'asse terrestre
forma un angolo retto con la linea Terra-Sole. Quell'istante l'equinozio di primavera
(equinozio vernale) ossia l'inizio dell'Anno Astronomico; e quel punto (punto vernale),
segna l'inizio dello Zodiaco.
Entro i primi trenta gradi dell'eclittica compreso il Segno dell'Ariete; entro i
trenta gradi successivi (cio fra 30 e 60) compreso il Segno del Toro, e cos via.
Vicino all'Equatore, i Segni impiegano quasi lo stesso tempo per ascendere
all'orizzonte: e siccome son dodici c'impiegano, minuti pi, minuti meno, circa due ore
l'uno.
A Pietroburgo l'Ariete ascende in meno di mezz'ora ed in Islanda l'intero segno balza
fuori dell'orizzonte in meno di quattro minuti; mentre il suo opposto, la Libra, indugia
sull'Ascendente per un tempo sessanta volte maggiore (quasi quattr'ore): ancora pi a nord,
letteralmente impossibile erigere un tema astrologico.
Alle nostre latitudini, per emergere dall'orizzonte l'Ariete impiega da un'ora (Alpi)
a un'ora ed un quarto (Sicilia); la Libra ci mette circa due ore e mezza. Il primo grado
sessagesimale del cerchio ascende in due minuti appena; il centottantesimo, in cinque minuti
buoni.
Quest'arida esposizione tecnica era necessaria per capire quanto sia delicato e
preciso il meccanismo dell'orologio cosmico. Ho detto orologio a ragion veduta: orologio
congegno che dice l'ora, oroscopo strumento per vedere l'ora. Dunque, per etimologia
oroscopo ed orologio sono fratelli germani (per non dire gemelli).
Non si pu transigere con l'orologio. Arrivare alla stazione quando esso segna mezzo
minuto dopo la partenza del nostro treno, lo stesso che arrivarci un'ora dopo: siano 60
minuti di ritardo, siano trenta secondi appena, se quel treno partito, partito. Cos,
una imprecisione (anche minima) dell'orologio od un brevissimo momento di distrazione di
chi deve segnare l'ora della nascita di un bambino, possono far spostare l'Ascendente da
un grado zodiacale forte ad un grado insignificante, o viceversa; in certi casi, possono
far scambiare l'ultimo grado di un Segno con il primo grado del Segno zodiacale successivo.
A questo punto, l'Astrologo novellino si sente diventar scettico. E' una crisi che
tutti noi abbiamo sperimentata; che abbiamo superata (tanto vero che non abbiamo smesso
di trarre oroscopi); e che, tutto sommato, assai utile; infatti, essa allontana subito
dalla nostra arte chi non tagliato per esercitarla.
Certo non tagliato per l'Astrologia chi non buon matematico; ma altrettanto certo
che, cos in Astrologia come nelle altre cose della vita, purus matematicus purus asinus.
Senza le nozioni matematiche dell'ingegneria non si volta la cupola d'una cattedrale,
ma se l'architetto non un'artista, la costruzione risulter gelida, e (nel caso pi
fortunato) insignificante. L'ingegneria fatta di Scienza, ma l'Architettura una delle
sette Arti belle.
Scienza il corpo dottrinale della Medicina: ma il portare alla guarigione i propr
pazienti arte. Senza una squisita sensibilit spirituale, senza la capacit di meditare
e di capire surrazionalmente ci che razionalmente inafferrabile, si pu diventare pozzi
di erudizione astratta: ma non si afferra nulla di vivente.
E l'oroscopo (l'abbiamo detto altre volte) vivo? quanto di pi vivo ci sia in noi.-
Andr L'Eclair.
SPIEGAZIONE CON ESEMPIO PER RICAVARE L'ASCENDENTE E LE CASE ASTROLOGICHE, CONOSCENDO
L'ORA ED IL LUOGO DELLA NASCITA DEL SOGGETTO.
oooooooooooooo
Dato che in molti manuali non chiaramente espresso il problema della ricerca
dell'Ascendente, ho creduto opportuno mettere gi questi dati ad uso dei neofiti.
L'Ascendente, ovvero l'intersezione ad Est della linea dell'orizzonte
astronomico con l'eclittica, varia in rapporto all'ora di nascita ed il luogo di
nascita, espresso quest'ultimo in Longitudine e Latitudine.
LA LONGITUDINE si misura in gradi (da 0 a 180) oppure in ore (da ore 0 ad ore 12).
La conversione di gradi in ore si fa nella misura di 4 minuti primi per grado: per
es. Torino ubicata, rispetto a Greenwich, a 7 e 4l' ad Est, che tradotto in tempo
corrisponde ad ore 0 minuti 30 secondi 44.
LA LATITUDINE terrestre si esprime in gradi, minuti e secondi (da 0 a 90) ed data
dalla distanza della localit in questione e l'Equatore. Per es. Torino trovasi a
lat. 45 04' 14" Nord (le longitudini e le latitudini delle principali cittadine del
mondo vengono riportate in appendice ai libri di Astrologia, Astronomia e Geografia.
L'ORA DI NASCITA, cio quella registrata allo stato civile, deve essere trasformata
in ORA LOCALE, cio l'ora del meridiano del luogo di nascita, variabile con la
longitudine, procedendo nel seguente modo:
1 operazione: Togliere un'ora dall'ora di nascita per tutti i nati in Italia dopo
il 1 Novembre 1893, perch con l'adozione dei fusi orari abbiamo un'ora di differenza
rispetto a Greenwich, i cui dati sono riportati unicamente in tutte le "Effemeridi"
del mondo (quando gli orologi d'Italia segnano le 17, a Londra sono le 16).
2 operazione: Togliere, se necessario, L'ORA ESTIVA adottata nel 1916, 17, 18, 19,
20 ecc. (questi dati daranno trasmessi a parte).
3 operazione: All'ora ottenuta riferita a Greenwich bisogna aggiungere per le nascite
all'EST, il tempo espresso in longitudine per il luogo di nascita. Nel caso di nascita
a Torino si aggiunger ora 0,30' e 44". L'ora cosi ottenuta definita ORA LOCALE.
L'ORA SIDERALE DI NASCITA che ci occorre per ricavare l'Ascendente si ottiene sommando
il TEMPO SIDERALE (S.T.) (del mezzogiorno o della mezzanotte, citato in tutte le
effemeridi) all'ORA LOCALE, pi ancora sommando per rettifica 10" (dieci secondi)
per ogni ora di intervallo trascorsa dal T.S, all'ora locale (seguir esempio).
L'ASCENDENTE espresso in gradi in uno dei gradi zodiacali, leggibile nel libro detto
"Tavola delle Case" e precisamente nella colonna corrispondente all'ORA SIDERALE DI
NASCITA ed alla pagina corrispondente alla Latitudine del luogo di nascita. (per es.
Torino: Pag. Lat. 45 circa).
ESEMPI:
Ricaviamo l'Ascendente del Sig. X nato a Torino il 2 Gennaio 1971 alle ore 10
Antimeridiane. E l'Ascendente del Sig. Y nato a Torino il 2 Gennaio 1971 alle ore
20 (8 pomeridiane). Utilizzeremo due tipi di effemeridi: quelle in cui riportato
il T.S. (Tempo Siderale) per mezzogiorno (Raphael - Chacornac, ecc.) e quelle per
la mezzanotte (Wilhelm, Bart, etc.) o per meglio dire per le ore zero e minuti zero
dei giorno citato.
1 Esempio: (Effemeridi per mezzogiorno)
Dato che il Sig. X nato alle 10 antimeridiane e cio prima del mezzogiorno del giorno
2 Gennaio, prendiamo in considerazione il T.S. per mezzogiorno del giorno 1 gennaio
e cio ore 18 4l' 47".
Ore 18 4l' 57"
Dato che la nascita antimeridiana ed
il T.S. quello del giorno precedente,
bisogna aggiungere. . . . . . . . . . . Ore 12 00 00
L'ora locale del Sig. X sar 10 meno 1
e pi 30' 44" = . . . . . . . . . . . . Ore 9 30 44"
Intervallo di tempo per rettifica
10" per ore 21,30. . . . . . . . . . . . Ore 0 3' 35"
39 74 136
Ridurre il tutto in gradi, e sottrarre 24 ore quando la somma superiore. Si avr
pertanto il seguente risultato: Ore l6 minuti 16 Secondi 16.
2 ESEMPIO: (Effemeridi per mezzanotte).
Dato che il Sig. X nato alle 10 antim. e cio 10 ore dopo le ore 0 del giorno 29
prenderemo il T.S. delle ore 0 del 2 Gennaio 1971.
Ore 6 43' 55"
Avendo preso le effemeridi dello stesso giorno,
non occorrer aggiungere nulla = Ora locale Ore 9 30' 44"
Intervallo di tempo: 9,30 x 10 sec. = 95 sec. Ore 0 l' 35"
Totale ore 15 74' 134" che trasformata d:
L'ORA SIDERALE DI NASCITA: Ore 16 16' 14"
3 ESEMPIO: (Effemeridi per mezzogiorno).
Dato che il Sig. Y nato alle ore 20 pomeridiane e cio 8 ore dopo il mezzogiorno
(cui sono riportate le Effemeridi), prendiamo il T.S. delle ore 12 del 2 Gennaio 1971,
e cio Ore 18 45' 53"
L'ORA LOCALE sar 8 meno 1 pi ore 0 30' 44" = Ore 7 30' 44"
L'intervallo di tempo sar ore 7,30 x 10 sec.= Ore 0 l' 15"
Totale Ore 25 76' 112"
Sottraendo 24 ore, e riducendo
i primi e i secondi in gradi, si ha: ORA SIDERALE 2 17' 52"
4 ESEMPIO: (Effemeridi per mezzanotte).
Tempo Siderale per le ore 0 del 2 Gennaio 1971 Ore 6 43' 55"
Dato che il Sig. Y nato 20 ore dopo le
ore 0 del 2 Gennaio, dovremo aggiungere. . . Ore 12 00' 00"
Ora locale (come sopra). . . . . . . . . . . Ore 7 30' 44"
Intervallo di tempo: ore 19,30 x 10 secondi
uguale a 195 secondi, che ridotti in primi fanno 0 3' 15"
Totale Ore 25 76' 114"
Sottraendo 24 ore e riducendo primi e secondi,
avremo l'ORA SIDERALE DI NASCITA. . . . . . . Ore 2 17' 54"
o o o o o o o o o o o o
Nelle "TAVOLE DELLE CASE" od in appendice ad alcuni libri di Effemeridi, in
corrispondenza di Latitudine 45 (Cio per Torino), leggeremo:
Per ora siderale di nascita 16 16' = Ascendente 14 34' Acquario
Per ora siderale di nascita 2 17' = Ascendente 18 07' Leone.
Nelle stesse righe, leggeremo il Medium Coeli e tutte le altre "case".-
(Capone).
Dopo un lungo periodo di incubazione, sorto a Torino il "Centro" Italiano di
Astrologia.
Il gruppo promotore dell'iniziativa, pi che sul coraggio, ha puntato sulla seriet
e preparazione degli elementi che lo compongono; leggerete in altra pagina che la loro
volont certezza di bene operare stata gi abbondantemente premiata in questo primo
scorcio di vita, con numerose presenze ai "Luned" che si tengono presso "La Civilt
del Covone" di via S. Massimo 21.
Con l'uscita di questo primo notiziario si chiude l'anno 1970 e si d l'avvio al
1971. Un anno intero a disposizione, per organizzare un qualche cosa che dia una lunga
vita al "Centro".
Noi sappiamo che siamo giovani di esperienza organizzativa, ma sappiamo altres
che siamo anche vecchi di nostro ed altrui sapere.
Mettiamo a vostra disposizione tutta la nostra conoscenza, tutto il nostro sapere
sulla materia; aiutateci a tenere vivo l'entusiasmo, elemento indispensabile per ben
riuscire nell'opera organizzativa.
Il nostro programma mira a raccogliere intorno a noi la stima e la considerazione
di tutta l'astrologia italiana prima, mondiale poi, senza petanto perdere di vista
l'intento di inserimento di nuovi neofiti ed allargamento quindi della categoria degli
astrologi.
Programma ambizioso, che richieder al gruppo promotore notevoli sforzi che
dovranno essere accomunati ad un modesto sacrificio finanziario da quanti ci vorranno
seguire.
Il sacrificio finanziario richiesto per le spese a cui necessariamente dovremo
far fronte, e che si identificano nelle spese comuni e correnti quali affitto, cancelleria
e simili; mantenimento in vita e potenziamento del presente notiziario; necessit, in
futuro, di affrontare il problema di una nuova sede tutta per noi.
Chiediamo e concludiamo: Lire 1.000 mensili per avere diritto a partecipare alla
vita del "Centro" con frequenza alle lezioni, con facolt aggiungendo L. 3.000 di ricevere
il primo ciclo del presente notiziario, che stamperemo ad esclusivo uso interno e per
poter tenere informati gl'eventuali assenti alle serate, di quanto si detto e fatto,
con l'aggiunta di notizie interessanti per tutti gli studiosi della materia. Aggiungiamo
la speranza di avere anche adesioni di soci sostenitori e soci straordinari, che obleranno
il "Centro" di una quota minima di L. 20.000.
Raccomandiamo a quanti ci seguono, di fare opera di proselitismo, ricercando in
ambienti seri con dati morali ineccepibili.
Se si vuole fare tanto, non si pu essere in pochi!
Se si vuole creare, bisogna spendere in soldi ed energie !
Noi chiediamo pochi soldi e tanta energia, ed il conforto della vostra numerosa
presenza al "Centro", al quale dedichiamo e dedicheremo la nostra attivit pi
appassionata.-
BERTOLY.
LA CONGIUNZIONE GIOVE-NETTUNO NEL 1971.
Vogliamo provare a prevedere le conseguenze di un importante aspetto potr
provocare su di noi?
E' la congiunzione Giove-Nettuno che apparir nel nostro cielo negli ultimi giorni
di Gennaio e che, tra movimento diretto e retrogrado di Giove, si prolungher sino a
Maggio.
L'importanza di questo aspetto duplice: la rarit con cui si presenta e la forza
dei due pianeti, che in virt della loro enorme massa e lentezza producono effetti molto
pi efficaci che non altri di maggior velocit e minor massa.
La rarit dovuta alla durata della loro rivoluzione siderea (tempo impiegato da
un pianeta a percorrere la propria orbita e ritornare alla medesima distanza dal Sole)
che per Giove di 11 anni e 315 giorni, e per Nettuno di 164 anni e 278 giorni terrestri.
La loro congiunzione si verifica ogni 13 anni circa, ma sempre in segni zodiacali
diversi; per ritrovarli congiunti come nel 1971, cio ai primi gradi del Sagittario,
bisogna risalire al 1806 circa. Naturalmente, altre conseguenze di questa congiunzione,
parecchie altre se ne sommano, e non dovranno sfuggire a coloro che si interessano di
astrologia mondiale, in particolar modo a chi si interessa di astrologia individuale.
A proposito di questa congiunzione, teniamo presente:
Giove, rappresenta l'ordine, l'espansione, la saggezza, la bont; simbolizza gli
onori, la fortuna, l'ottimismo, l'idealismo, la scienza e la filosofia; protegge le
amicizie, le organizzazioni, le alte cariche, etc.
Nettuno rappresenta l'ispirazione, il misticismo, il fenomeno medianico, la musica
e l'arte in genere, gli oceani ed anche le grandi trasformazioni della societ, sia nel
bene che nel male; simbolizza lo spiritualismo, la genialit con o senza follia;
l'immaginazione creativa sia essa positiva o diabolica.
Il "Sagittario" Segno di Fuoco, positivo, mobile, maschile, governato da Giove,
simbolizza tutto ci che curioso ed attraente: grandi viaggi, le spedizioni nei mari,
nei monti e nello spazio; il commercio, lo sport, la filosofia, le profezie, i luoghi
d culto, etc. La ragione che nella scelta degli attributi ho elencato principalmente
i pi positivi, riflette tale "congiunzione" come aspetto benefico, anche per la presenza
di Giove in domicilio.
Volendo trarre dei giudizi, diremo che gli attributi di Giove in domicilio, spinti
dalla mobilit e dal fuoco del "Sagittario" saranno esaltati e ci pu essere per noi
principio di ottimismo, ma.... siamo sicuri che l'esaltazione di qualit per s stesse
propizie non portino il piatto della bilancia della giustizia ad un equilibrio aleatorio?
Gli attributi di Nettuno ci inviteranno a meditare sulla nostra intimit psichica
ed a ricercare nelle fonti della vita, come la filosofia, e lo spiritualismo, un effetto
di luce!
Nettuno un pianeta femminile ed il Sagittario un segno maschile: opportuno un
invito alla cautela (dote principale dell'astrologo) nel fare previsioni e cio perch,
pur considerando la congiunzione benefica Giove-Nettuno nel tema mondiale, nazionale
ed individuale, possiamo imbatterci in altri aspetti che, se positivi, determineranno
una successione di armonie; se negativi in rapporto ai temi radicali, si avr un
susseguirsi di noie e contrattempi.
E' bene tener presente che anche nella migliore delle ipotesi, in autunno Saturno
si manifester nei "Gemelli" in opposizione a questa congiunzione, e potr dimostrare
quanto a doppio taglio potranno essere i benefici ottenuti.-
Federico Capone.
I N C O N T R I.
Luned 6 Ottobre 1970 ore 21.- Inizio ufficiale della nostra attivit. Presentatore
l'amico Capone. Iniziando con l'illustrare lo scopo per cui si ritenuto di fondare
il centro italiano d'astrologia, l'oratore ha proseguito presentando quelle
personalit, nel campo astrologico, che avevano aderito all'iniziativa e formulato
auguri di riuscita.
Tali sono infatti l'astrologo Volguine di Nizza; Angelo Brunini di Roma; Argelia
di Milano, che riflette le sue capacit in articoli di note riviste, tra le quali
il conferenziere ha voluto stralciare un esempio per illustrare la tecnica del
sistema; Francesco Waldner, autore di numerose pubblicazioni. Una panoramica di
queste pubblicazioni italiane ha concluso la conferenza.
A questo primo contatto con il pubblico seguita l'elezione del Comitato
Direttivo.
Luned 9 Novembre 1970 ore 21.- Dopo un mese di riflessione e ponderazione sui vari
problemi, seguita la seconda riunione in cui Capone ha ribadito la necessit di
accostarsi all'Astrologia seriamente, bandendo fanatismi e preconcetti. E' seguita
da parte dell'astrologo Bur una panoramica sull'astrologia nel mondo.
Luned 16 Novembre 1970 ore 21.- Il Sig. Bur ha aperto la serie di conferenze che
il Comitato Programmatore ha preparato per ravvivare l'interesse delle serate; serie
che si presenta nutrita e con approfondimento di tematica astrologica: "Tipologia
Astrologica", vale a dire quali caratteristiche principali hanno gli individui con
il Sole nei vari Segni. Queste caratteristiche sono state tratteggiate chiaramente
dal conferenziere.
Luned 23 Novembre 1970, ore 21.- Inizio del Corso di Astrologia, tenuto da Capone.
L'impostazione del calcolo, partendo dalla simbologia dei segni zodiacali e dei
pianeti, sino alla posizione dell'AS. e del M.C, stato spiegato ai presenti.
Luned 30 Novembre 1970, ore 21.- Per l'incontro fra maestri ed allievi, gli
intervenuti si sono divisi in tre gruppi, dove hanno avuto spiegazioni pi
particolareggiate a domande dirette.
Luned 7 Dicembre 1970, ore 21.- 2 Lezione: Dimostrazione del movimento degli astri
lungo l'eclittica mediante un planetario elettrico con posizioni delle
costellazioni.
14 Dicembre 1970. Incontri diretti fra maestri ed allievi.
21 Dicembre 1970. 3 Lezione di Astrologia: Aspetti tra i pianeti, le "case" ed il
significato delle domificazioni.
28 Dicembre 1970, ore 21.- Conferenza dell'astrologo Regulus sulla ricerca del
subcosciente, nei diversi campi ed in particolare quello astrologico, con riferimento
al punto di equidistanza. Risultati di esperienze personali e le influenze che
giacciono in letargo, pronte a sfociare nel conscio sotto determinati impulsi.
L'evidenziare queste possibilit, ha sottolineato l'oratore, permette di evitare
dannose conseguenze, semprech la persona in questione ne sia premunita
anticipatamente.
La lezione di Regulus.
COME SI PU' GIUNGERE A CAPIRE L'OROSCOPO.
L'oroscopo come una carta del cielo per ogni momento desiderato, come la
nascita di un essere umano. Nei cieli non c' un duplicato di un dato momento, per
26.000 anni. Perci gli oroscopi sono vari come gli esseri che compongono l'umanit.
Tuttavia, noi sappiamo che, stabilendo una relazione fra i vari fattori
psicologici, le varie facolt e le varie leggi, siamo giunti a dividere gli esseri
umani in vari "Tipi".
Questo avviene anche in astrologia. Naturalmente nessuno potr essere
"pienamente" descritto da nessuna relazione su questi vari tipi. Prendete per
esempio un centinaio di persone nate col Sole in Ariete. Voi non scorgerete dapprima
alcun punto di contatto fra loro. Il nostro problema sta nello scoprire in che cosa
consiste la somiglianza fra loro, al di l e al di fuori delle apparenze esteriori.
Pi tardi vedremo anche la posizione degli altri corpi celesti; dei pianeti che
sono la causa delle varie differenze.
Principalmente, la tradizione astrologica attribuisce o personifica un
attributo a dati pianeti o posizioni: gli altri fattori contribuiranno solo in parte
a modificare tali qualit principali.
INDIVIDUALIT.
La somma totale delle doti spirituali, morali, mentali o fisiche possedute
dall'individuo, senza alcun rapporto con l'uso che ne fa. Questo termine denota
a volte molte qualit latenti nascoste forse anche a colui che le possiede, e che
possono venire sviluppate per il profitto ed il beneficio futuro.
In Astrologia, questa facolt personificata dal SOLE.
PERSONALIT.
La parte dell'individualit che il soggetto manifesta al mondo esteriore, i
poteri subcoscienti; tutto ci che conosciuto delle qualit e del talento del
soggetto, conosciuto da lui e dagli altri.
In Astrologia, questa facolt personificata dalla LUNA.
TEMPERAMENTO.
Il modo di fare le cose, l'attitudine assunta dal soggetto, le parti che egli
ha avuto nella vita usando l'individualit come dote, e la personalit come
applicazione; il conscio potere di cui il soggetto si vale in modo molto
caratteristico.
In Astrologia, questa facolt personificata dall'ASCENDENTE.
Abbiamo quindi la classifica seguente:
SOLE. . . . . . . .Individualit. . . . . . . . Supercoscienza.
LUNA. . . . . . . .Personalit. . . . . . . . . Subcoscienza*
ASCENDENTE. . . . .Temperamento. . . . . . . . .Coscienza.
I filosofi antichi ci hanno detto che l'uomo vive contemporaneamente in tre
mondi ed in quattro piani di esistenza, mentre vive la vita del corpo. Di questi,
il mondo cosciente il pi noto, perch quello nel quale noi facciamo il nostro
lavoro, in cui riuniamo le nostre impressioni dall'esterno, acquistiamo la
giornaliera esperienza ed i nostri pensieri sono di tipo medio. E' il mondo della
scienza fisica.
Il mondo degli psicologhi il mondo subcosciente, relativo alla personalit
e ai suoi tesori nascosti di informazione e di rappresentazione.
Il mondo supercosciente di dominio dei filosofi e dei metafisici, degli
studiosi della prima causa.
E' possibile anche definire queste concezioni con:
QUALIT - QUANTIT - CONDOTTA.
Se questi tre elementi saranno giustamente proporzionati, possono dare
all'uomo straordinari risultati: giusta quantit, buona qualit, regolare condotta
portano al successo.
(continua) REGULUS.
"CALENDARIO" del CENTRO ITALIANO Dl ASTROLOGIA.
Al momento di questa pubblicazione, non ci possibile essere precisi sul
programma da svolgere nei "LUNEDI'" dei prossimi mesi.
Come calendario provvisorio stato stabilito che il "Corso Elementare di
Astrologia", giunto alla 5
a
lezione, proseguir nei giorni di Luned 11 e 25 Gennaio
ed 8 e 22 Febbraio 1971.
Luned 18 Gennaio ore 21 in programma una conferenza del collega Andr L'Eclair,
proveniente da Roma, valente studioso della materia astrologica.
Luned 1 Febbraio ore 21: Conferenza del vicepresidente Roberto Bur.
In seguito, si succederanno: Angelo Brunini, Giovanni Ressia ed altri ancora.
Nel susseguente numero del "NOTIZIARIO", speriamo di poter stabilire pi
esattamente le date delle conferenze, gli oratori che parleranno ed i temi, in modo
che gli aderenti di altre citt o localit possano eventualmente decidere uno
spostamento per udire una conferenza gradita.-
_________________________________


I M P O R T A N T E.
Il presente "Notiziario" non in vendita. Esso viene inviato esclusivamente ai
soci aderenti. Il suo scopo (come abbiamo gi detto) di collegamento per gli studiosi
della materia, per quanto necessitano sapere in questo campo: studi, novit e
aggiornamenti in campo mondiale.
Gli articoli pubblicati non impegnano il Centro Astrologico Italiano, ma gli
autori stessi che hanno scritto. Non si accettano forme pubblicitarie di alcun genere,
n articoli che rivestano carattere diverso da quello astrologico. In ogni caso, la
Commissione Esaminatrice si riserva il diritto di giudicare sull'opportunit o meno
di pubblicare gli scritti ricevuti.-
RUBRICA "CORRISPONDENZA".
= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =
L'astrologo ESQUER, allievo di Jean Hieroz, ci scrive da Tolone chiedendo di poter
scambiare studi e risultati di ricerche astrologiche con studiosi del Centro che
comprendono la lingua francese. Siamo lieti di trasmettere ai soci l'indirizzo del
collega francese, al quale formuliamo i nostri migliori auguri.
Ms. ESQUER Pierre - B.P. N 257 - TOULON. (Francia).
= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =
Il Dr. Giuseppe RUSSO ci scrive da Napoli chiedendo l'oroscopo per s e per i familiari
e l'onorario per tale studio. Approffittiamo della gradita richiesta dell'illustre
simpatizzante, per sottolineare che per il momento il CENTRO ITALIANO DI ASTROLOGIA
non fa oroscopi, n propaganda agli astrologhi professionisti, siano essi organizzatori
del Centro, sia soci ordinari.
= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =
Alcuni studenti universitari di Firenze hanno letto la nostra circolare del 25 Novembre
1970 che stata spedita alle principali Librerie Italiane, e chiedono collettivamente
di avere le dispense relative al Corso Elementare organizzato dal nostro centro. Siamo
spiacenti doverli deludere, ma per il 1971 non siamo in grado di preparare le dispense
utili per sostituire il "Corso" di presenza. Invitiamo pertanto di iscriversi al Centro
per essere aggiornati sulle pubblicazioni pi idonee attraverso questo notiziario.-
= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =
Ricordiamo che per notizie ed informazioni l'indirizzo il seguen=te: "Centro Italiano
di Astrologia" presso l'Associazione "Il Covone" - Via S. Massimo 21 - Torino. Oppure
presso l'Amministratore Sig. Alfonsi Alessandro - Casella Postale 70 Ferr. - TORINO.
Si prega di scrivere chiaramente, ed unire francobollo per risp.
___________________________________
ALCUNE PUBBLICAZIONI ASTROLOGICHE IN COMMERCIO:
- "Astrologia teorica e pratica" di Sementovskj-Kurilo Seconda
edizione 1969. Editore Hoepli Milano. Lire 8.000;
- "L'avvenire non un mistero" di Angelo Brunini - Edito dall'autore
nel 1964. - Lire 3.500;
- Fatevi il vostro oroscopo - (guida all'astrologia) di M. Maitan,
Edizione Feltrinelli - Milano Lire 700;
- "Astrochiromanzia" di Alfonso Del Bello - 2a Edizione Editore
Dall'Oglio - Milano - Lire 2.000;
- "L'Astrologia" di Louis Macneice - Rizzoli - Milano. Lire 5.000;
- "L'Astrologo Moderno" - Rivista illustrata di 98 fascicoli (opera
completa in otto volumi) di Francesco Waldner ed altri - 1967-68 Editrice
Ripalta - Via Stoppani 19 - Milano L.27,000;
- "Destino" Rivista - Via Palladio 5, Milano. Abbonamento L. 3.000;
- "Les Cahers Astrologiques" - Revue Bimestriel - 27 Boulevad de
Cessole - 06 NICE. (Francia) Diretion A. Volguine. Abb. Fr. 40;
- "Destin" Revue mensuel fond en 1938 - Direction: G. Ptitat -
13 B Chemin de la Golette - Meyrin-Geneve (Suisse).

Il nostro Centro non ha esclusiva diretta od indiretta di vendita, per cui gli
interessati ai libri su esposti possono rivolgersi direttamente od alle Case Editrici.-
ASTROLOGIA E FITOLOGIA.
Il rapporto tra astri e piante, che a prima vista pu sembrare frutto di fantasia,
si basa su antichissime tradizioni che la scienza moderna sta poco per volta
riabilitando, grazie alle ricerche di studiosi come Brown, Piccardi, Takata e
Tchijewski.
D'altronde il rapporto tra macrosmo e microsmo (microcosmo), che tanto scandalizz
i positivisti del secolo scorso, confermato anche su un piano pi elementare dalle
millenarie attitudini contadine circa i raccolti e le semine in base ai ritmi lunari
e stagionali e quindi astrologici.
Erbe e piante raccolte in giorni ed ore propizie diventano rimedi salutari per
l'uomo portatore di influssi astrali analoghi.
Per fare ci, non basta basarsi sul rapporto tradizionale tra piante e segni
zodiacali. Bisogna studiare attentamente il "tema" di nascita, per dosare le componenti
del rimedio.
Con giuste regole si compongono delle miscele dalle quali si ricavano decotti ed
infusi che, nella mia lunga pratica ho potuto constatare, contribuiscono
meravigliosamente a ristabilire l'equilibrio salutare nella persona malata.
Inoltre, dalle erbe si possono ricavare anche profumi che, per essere in sintonia
fluidica con il soggetto astrologico, hanno un effetto stimolante benefico sul sistema
nervoso ed accrescono le possibilit che un individuo ha di rendersi simpatico ed
amabile.
Le piante medicinali sono tantissime, alcune si sono procurate la nomea di piante
magiche per la loro efficacia su certi malanni o per la forza di suggestione che portano
con s. Ad esempio: la verbena, la ruta, il muschio, l'angelica, l'acacia, il
giusquiamo, la belladonna, il papavero, la canapa, la mandragora, lo stramonio.
Parte per d queste piante sono velenose e vanno somministrate solo in piccole
dosi e sotto controllo medico.
Ogni erba legata simbolicamente ad un "segno zodiacale" e ad un pianeta* Mi
limiter ad alcuni esempi: ci sono piante solari quali il lauro, la lavanda, la genziana,
l'angelica, il crisantemo, il ciclamino, l'arancio, il rosmarino, il timo.
Piante lunari: il tamarindo, il tiglio, il papavero, il cocomero, l'iris, la lattuga,
le ninfee.
Mercuriali: il nocciolo, il ginepro, la margherita, il th, la valeriana, l'acacia,
l'anice, la cicoria.
Piante venusiane: la viola, la rosa, la verbena, il mandorlo, il limone, il giacinto,
la malva.
Piante marziane: la menta, il pepe, il rapanello, il rabarbaro, la belladonna, la vite,
la cipolla, l'aglio, l'essenzio, l'aspargo, la bardana, la canapa, il tabacco.
Piante gioviane: il prugno, il colchico, la barbabietola, il cedro, il cigliegio, il
sandalo, la cannella.
Piante saturniane: la quercia, l'aconito, i funghi, i licheni, la cicuta, lo stramonio,
il cactus, il finocchio, la mandragora, il prezzemolo. -
Compito non facile ma entusiasmante, quello del fitologo versato in astrologia,
combinare con arte l'armonia di disparati influssi e trarne il rimedio che la natura
cos generosamente ci offre.
Salvatore Turtula.
R I C E R C H E D I L I B R I.
Fra i soci, si cercano le seguenti pubblicazioni:
- phmrides Astrologiques des Cahiers Astrologiques ditions
pour 1944 - 1945 - 1946;
- Tables des Position Plantaires de 1872 1937 di Muchery;
- Trait des directions en 2 volumes - ditions du Chariot;
- Le date des vnements - Autore: Muchery - Paris;
- Trait d'Astromancie par le Tarot Astrologiques - Muchery;
- tude sur la Prcession des quinoxes - Autore Wattelier;
- Trait d'Astrologie Gnrale - di Roberto Fludd - 1907;
- Histoire de l'Astrologie - Autore: Vanki - Anno 1906;
- Dictionnaire de Astrologie - Autore: Henri Gouchon - Paris;
- Encyclopdie Franaise d'Astrologie - 3 volumi di Janduz;.

O F F E R T E D I L I B R I.
Per i soli soci sono in vendita, sino ad esaurimento, delle seguenti pubblicazioni:
- "Il vero volto dell'Astrologia" - Dr. Fankhauser (in tedesco);
- "Guide to Astrology" (con sistema genetliaco) by Raphael's;
- "The Manual of Astrology" (compresa influenza di Pluto) Sepharial
- "New Dictionary of Astrology" by Sepharial Ed. Foulsham London;
- "Mundane Astrology" - (Astrologia Mondiale) - Ed. Raphael's;
- "Raphael's Book of Fate" (Libro del Destino) - Editore: Foulsham;
- "Raphael's Ephemeris" (anni: dal 19OO al 1971) ed. Raphael's;
- "Tavole delle Case" da 0 a 59 by Raphaels - Ed. Foulsham & CO;
- "Position Plantaire de 1840 1960" - di Reverchon;
- Book of Blank Maps with instruction - (Blocchi da 25 Grafici);
- Grafici Oroscopici di diverse Case Editrici (sciolti).