Sei sulla pagina 1di 41

C.

3
Documento: S-199.1-SCH-ITA

Edizione: 01/2004 Rev. :

Sistema Analogico sensori, moduli, accessori

Schemi di collegamento ed installazione

NOTIFIER ITALIA
a Honeywell Company
INDICE

BASE PER SENSORI ANALOGICI B-501 1


MODULO DI ISOLAMENTO LINEA ISO-X 2
Isolamento di un ramo su una linea in “STILE 4" 2

ISO-X circuito con collegamento in classe “A” ed isolatori di linea 3

MODULO DI INGRESSO MMX-101 4


MODULO DI INGRESSO MMX-102E 5
MODULO DI INGRESSO MMX-1 6
Collegamento a 2 fili con ingresso per dispositivi con contatto N.O 6

Collegamento a 2 fili con ingresso conforme alla norm. EN54.2 per dispositivi con contatto N.O 7

Collegamento a 2 fili con ingresso per dispositivi con contatto N.O. collegamento LOOP chiuso 7

MODULO D’INGRESSO PER RIVELATORI CONVENZIONALI MMX-2E 8


Collegamento a 2 fili 8

Collegamento a 4 fili con LOOP chiuso 8

MODULO DI USCITA CMX-2E 9


Collegamento a 2 fili con uscita “STILE Y” 9

Collegamento a 4 fili con uscita “STILE Z” 10

Collegamento con uscita stile “FORM-C” (contatti liberi da potenziale) 11

PULSANTI 12
PULSANTE MANUALE BGX -101L 12

PULSANTE MANUALE M500K 13

SCHEDA 10 MODULI DI INGRESSO MMX-10M 14


DESCRIZIONE 14

SELEZIONE INDIRIZZI 14

ESCLUSIONE DEI SINGOLI MODULI 14

CONNETTORE CNLD 15

CARATTERISTICHE ELETTRICHE 15

SCHEMA DI COLLEGAMENTO 15

SCHEDA 10 MODULI DI USCITE RELE’ CMX-10RM 16


DESCRIZIONE 16

SELEZIONE INDIRIZZI 16

ESCLUSIONE DEI SINGOLI MODULI 16

CONNETTORE CNLD 17

CARATTERISTICHE ELETTRICHE 17

SCHEMA DI COLLEGAMENTO 17

SCHEDA 5 MODULI D’USCITA RELE’ - 5 MODULI D’INGRESSO MCX-55M 18


DESCRIZIONE 18

SELEZIONE INDIRIZZI 18

2_ITA-ndx Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione INDICE
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
ESCLUSIONE DEI SINGOLI MODULI 18

CONNETTORE CNLD 19

CARATTERISTICHE ELETTRICHE 19

SCHEMA DI COLLEGAMENTO 19

SCHEMI DI COLLEGAMENTO PER I MODULI DI INGRESSO DA “MODULO F” A “MODULO L” 19

SIRENE 20
SIRENA EMA24ALR CON ALIMENTAZIONE DA LOOP 20

- Installazione sirena 20

- Schema di collegamento della sirena EMA24ALR 20

SIRENA EMA24AER CON ALIMENTAZIONE ESTERNA 21

- Installazione sirena 21

- Schema di collegamento della sirena EMA24AER 21

MODULO DI INGRESSO PER RIVELATORI CONVENZIONALI ZMX - 1 22


Collegamento a 2 fili senza alimentatore esterno 22

MODULO PER CHIAMATA OPERATORE MCX -3 23


INSTALLAZIONE 23

MODULI 4¸20 mA per sensori GAS: IIG1 e IIG4 24


IIG1 Specifiche Tecniche e Installazione 24

IIG4 Specifiche Tecniche e Installazione 26

Collegamento Rivelatore SMART 2 per deficienza di ossigeno con IIG1, SKBR-2, MMX-101 28
Moduli serie 700 29
Modulo di uscita M701 29

Modulo M710 (singolo ingresso) e M720 (doppio ingresso) 31

Modulo M721 (doppio ingresso e singola uscita) 34

INDICE Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 2_ITA-ndx
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
BASE PER SENSORI ANALOGICI B-501

» N.B.: prima di installare il sensore sulla base, programmare l'indirizzo sul sensore tramite i due
commutatori rotativi, ed annotarlo nell'apposito spazio sulla base.

L+ L+
Alla centrale Agli altri dispositivi
L- L-
sul loop

Indicator a LED

Spazio per annottare l'indirizzo del sensore

Pag. 1 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 3_Schemi01
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
MODULO DI ISOLAMENTO LINEA ISO-X

Il Modulo Isolatore di Loop (ISO-X) viene usato per proteggere elementi critici del Loop di Comunicazione da guasti
presenti su altri rami o sezioni del Loop.

SPECIFICHE TECNICHE

ISO-X Dimensioni per mont. in box SMB500 125 x 125 x 55 mm


Ingresso Loop (-)
Temperatura da 0° C a + 49° C
Umidità relativa da 10% a 95% senza condensa
Ingresso Loop (+)
Alimentazione da 15 a 28 Vcc
Consumo 450 uA
Uscita Loop (-)

Uscita Loop (+)

Il modulo ISO-X controlla continuamente il circuito collegato ai morsetti 3 (-) e 4 (+).


All'accensione del circuito, viene eccitato un relè integrato. Il modulo ISO-X periodicamente manda impulsi alla bobina
del relè. Un corto circuito presente sul Loop di Comunicazione fa sganciare il relè.

Il modulo ISO-X riconosce la presenza del corto circuito e disconnette il ramo in cui si è verificato il guasto, aprendo la
parte positiva del Loop (morsetto 4).

Una volta che il guasto è stato rimosso, ISO-X automaticamente ridà tensione al ramo del Loop.

Massimo numero di dispositivi tra due ISO-X = 25 (sensori o moduli).

ISOLAMENTO DI UN RAMO SU UNA LINEA IN STILE 4


Un cortocircuito sul ramo collegato al modulo ISO-X, isola solamente il ramo stesso, e non la continuazione del loop.

L+

Continuazione del Loop stile 4

L-

L-

Alla centrale

L+

Ramo protetto con isolamento

3_Schemi01 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 2
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
ISO-X CIRCUITO CON COLLEGAMENTO IN CLASSE “A”
ED ISOLATORI DI LINEA
Funzioni conformi alle specifiche relative ai circuiti di segnalazione NFPA stile 7

ISO-X modulo isolatore Locali protetti zona “2" ISO-X modulo isolatore

Locali protetti zona “1" Locali protetti zona “3"

ISO-X modulo isolatore ISO-X modulo isolatore

+ - - +

Canale A Canale B

Loop SLC

» N.B.: per numero max di dispositivi tra 2 ISO-X vedi tabella supplementare pagina 29.

OPERATIVITA'

Separando ogni gruppo o zona dei dispositivi del Loop SLC con una coppia di moduli isolatori di guasto ISO-X
ogni zona è protetta dalle aperture e dai cortocircuiti di tutte le altre zone. Per esempio, un guasto sulla zona 2
non influenzerà le zone 1 e 3. I moduli di isolamento su entrambi gli estremi della zona 2, provocheranno l'aper-
tura del loop SLC. La zona 1 continuerà ad operare mediante l'alimentazione proveniente dal canale A, mentre
la zona 3 continuerà ad operare per mezzo del canale B.
Poichè il quadro di controllo non sarà più in grado di comunicare con i dispositivi del loop SLC della zona 2, ver-
rà generata una segnalazione di guasto.
Il circuito è una variazione del circuito della linea di segnalazione stile 6 NFPA, perciò non è consentita alcuna
derivazione a “T” o comunque alcuna ramificazione del circuito. Le caratteristiche sono le stesse del circuito sti-
le 6.

Pag. 3 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 3_Schemi01
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
MODULO DI INGRESSO MMX-101

Il modulo di ingresso MMX-101 è elettricamente equivalente ad un modulo MMX-1, con le seguenti uniche differenze:

a - l'ingresso può essere collegato SOLO come linea aperta, per contatti N.O., con resistenza di fine linea di 47 KOhm;

b - il contenitore è più piccolo, per poter essere montato nelle scatole di derivazione a muro.

Decine Unità Decine Unità

9 0 9 0 9 0 9 0
8 1 8 1
8 1 8 1
7 2 ADDRESS 7 2
7 2 ADDRESS 7 2
6 3 6 3
6 3 6 3 5 4 5 4
5 4 5 4 LOOP
LOOP

Giallo Viola Rosso Nero Giallo Viola Rosso Nero

+ -
SCL LOOP
+ - 33 KOHM
Ingresso N.O.
5% ¼ WATT
SCL LOOP
Collegamento a 2 fili con in-
Ingresso N.O. gresso conforme alla norma-
tiva EN54.2 per dispositivi
47 KOHM con contatti N.O.
5% ¼ WATT

Resistenza di fine linea Resistenza di Ingresso controllato con rileva-


47 KOhm fine linea zione di taglio cortocircuito sui
cavi e allarme da contatti N.O.

SPECIFICHE TECNICHE
Temperatura da 0° C a + 49° C
Umidità relativa da 10% a 95% senza condensa
Alimentazione da 15 a 28 Vcc
Consumo 400 uA

3_Schemi01 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 4
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
MODULO DI INGRESSO MMX-102E
SPECIFICHE TECNICHE

• Dimensioni: mm 48 x 40 x 13 (escluse le viti di fissaggio ed i cavi).


• Peso: 33 grammi.
• Temperatura di funzionamento: da - 10° C a + 60° C (N.B.: non installare in posti dove la temperatura
ambientale rimane per lunghi periodi intorno a 0° C oppure a + 50° C).
• Umidità relativa permessa: 10% - 93% senza condensa.
• Tensione d'esercizio: 15 - 32 Vcc.
• Corrente a riposo: 300 uA @ 24 Vcc + la corrente di supervisione.
• Corrente d'esercizio: 375 uA @ 24 Vcc + la corrente di supervisione.
• Resistenza di linea (tra ingresso e modulo): 20 Ohm max.
• Resistenza di fine linea: 47 KOhm.

UNITA’

DECINE

INSTALLAZIONE

» Attenzione: non collegare alla centrale, moduli o altri apparati fino a che il circuito di test non sia
stato realizzato. Tutti i collegamenti devono essere conformi alle normative vigenti locali.

1) Installare il modulo secondo lo schema di collegamento qui sotto riportato.


2) Fissare l'indirizzo sul modulo come richiesto dal sistema analogico.
3) Sistemare il modulo nella posizione di montaggio desiderata.
4) Seguire le istruzioni passo a passo per tutti i moduli.

+
Al dispositivo successivo

-
Nero Rosso

- +
Blu +
+ -
Centrale
Viola Giallo

Nero -

Pag. 5 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 3_Schemi01
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
+
Al dispositivo successivo
-
Nero Rosso Blu +
- + + -
Centrale
Viola Giallo

Nero -

Collegamento a 2 fili con ingresso conforme


alla normativa EN54.2 per dispositivi con
contatti N.O.
33 KOHM
5% ¼ WATT
Ingresso controllato con rilevazione di taglio cor- 47 KOHM
5% ¼ WATT
tocircuito sui cavi e allarme da contatti N.O.

Note:

1) La corrente del circuito di rivelazione è limitata a 230 uA max, 24 Vcc nominali.


2) Il circuito di rivelazione può aiutare il monitoraggio per i seguenti dispositivi:

a) sistema di allarme automatico/manuale di spegnimento con dispositivi con contatti N.O.;


b) supervisione per lo sprinkler con dispositivi con contatti N.O.

MODULO DI INGRESSO MMX-1


Collegamento a 2 fili con ingresso per dispositivi con contatto N.O.

Ingresso controllato con rivelazione di taglio e cortocircuito sui cavi di collegamento con dispostivi esterni.

L-
Alla centrale

L+

Ai dispositivi successivi
sul loop
Contatto N.O. di uscita dal dispositivo Resistenza di fine linea
47 KOhm 5% 1/4 Watt

Caratteristiche dei circuiti di ingresso del modulo:

• limitazione in corrente sui cavi di ingresso: 210 uA a 24 Vcc (nominali);

• lunghezza massima ammessa sui cavi di ingresso: 300 metri;

• resistenza massima ammessa sui cavi di ingresso: 20 Ohm.

3_Schemi01 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 6
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
Collegamento a 2 fili con ingresso conforme alla normativa EN54.2 per dispositivi con contatti N.O.

Ingresso controllato con rilevazione di taglio cortocircuito sui cavi e allarme da contatti N.O.

33 KOHM
5% ¼ WATT
47 KOHM
5% ¼ WATT

Collegamento a 2 fili con ingresso per dispositivi con contatto N.O. collegamento loop chiuso

Ingresso controllato con rilevazione di taglio sui cavi di collegamento con i dispositivi esterni.
Con questo tipo di collegamento, in caso di taglio cavi, viene segnalato l'evento, ma non si perde il controllo dei
dispositivi collegati.

Alla centrale

Ai dispositivi
successivi sul loop Contatto N.O. di uscita dal dispositivo

Caratteristiche dei circuiti di ingresso del modulo:

• limitazione in corrente sui cavi di ingresso: 210 µA a 24 Vcc (nominali);

• lunghezza massima ammessa sui cavi di ingresso: 300 metri;

• resistenza massima ammessa sui cavi di ingresso: 20 Ohm.

SPECIFICHE TECNICHE
Temperatura da 0° C a + 49° C
Umidità relativa da 10% a 95% senza condensa
Alimentazione da 15 a 28 Vcc
Consumo 400 uA

Pag. 7 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 3_Schemi01
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
MODULO D’INGRESSO PER RIVELATORI CONVENZIONALI MMX-2E
SPECIFICHE TECNICHE
Generali Temperatura da 0° C a + 49° C
Umidità da 10% a 93% senza condensa
Dimensioni Per montaggio in box SMB500 125 x 125 x 55 mm
Loop Pin 1 e 2 Volt da 15 V a 32 Vcc
Consumo 300 uA stand-by (1,3 mA con collegamento 4 fili)
Ingresso Alimentazione Volt da 22,2 V a 25,5 V regolata
Pin 3 e 4 Ripple 100 mV RMS max
Corrente 90 mA per ogni modulo per alimentare i sensori
Ingresso Sensori Resistenza Max 25 Ohm
Sezione cavi da 0,8 mm2 a 3,3 mm2

Collegamento a 2 fili

Ingresso controllato con rilevazione di taglio sui cavi di collegamento con i dispositivi esterni. Con questo tipo di collega-
mento, in caso di taglio cavi, viene segnalato l'evento, ma si perde il controllo dei dispositivi collegati.

L-
Resistenzaa
Alla centrale di fine linea
L+ 3,9 KOhm

Base sensori B-401

Oppure

PWRC
Alimentatore

Alimentazione Alimentazione regolata 24 Vcc (90 mA per ogni modulo MMX-2 aggiunto + consu-
resettabile dalla mo sensori). Interrompere l'alimentazione per eseguire il reset dei sensori; quindi o
centrale utilizzare uscita resettabile direttamente dalla centrale o utilizzare modulo di uscita
programmato come PWRC (valido solo per AM2020/AM6000).

Collegamento a 4 fili con loop chiuso

Ingresso controllato con rilevazione di taglio sui cavi di collegamento con i dispositivi esterni. Con questo tipo di collega-
mento, in caso di taglio cavi, viene segnalato l'evento, ma non si perde il controllo dei dispositivi collegati.

L-
Alla centrale

L+

Base sensori B-401

Oppure

PWRC
Alimentatore

Alimentazione
Alimentazione regolata 24 Vcc (90 mA per ogni modulo MMX-2 aggiunto + consu-
resettabile dalla
mo sensori). Interrompere l'alimentazione per eseguire il reset dei sensori; quindi o
centrale
utilizzare uscita resettabile direttamente dalla centrale o utilizzare modulo di uscita
programmato come PWRC (valido solo per AM2020/AM6000).

4_Schemi02 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 8
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
MODULO DI USCITA CMX-2E
Collegamento a 2 fili con uscita “STILE Y”

Controllo dell'alimentazione ausiliaria ed ALIMENTATORE ESTERNO OBBLIGATORIO.

Caratteristiche dei contatti del relè del modulo:

• carico massimo sull'uscita: 2 A, 30 Vcc (resistivo)

» N.B.: i contatti del relè non sono adatti al pilotaggio di carichi induttivi. Relè di fine linea 24 Vcc
Usare il contatto N.C. (a relè eccitato)

Resistenza di fine linea


47 KOhm 5% 1/2 Watt

Sirena con strobe - +

Strobe lampeggiante - +

L-

Ai dispositivi successivi sul loop


L+ Sirena con strobe - +
lampeggiante

L-

Alla centrale

L+

- (GND) + (24 V)

Alimentatore secondario 24 Vcc con batterie in tampone per


il pilotaggio dei carichi: sirene, campane, etc.

» N.B.: per controllare la presenza della rete sull'alimentatore secondario, occorre usare un relè adat-
to con la bobina sul 220 VAC, e portare il suo contatto N.O. (a relè eccitato, cioè con il 220 VAC pre-
sente) ad un modulo MMX-1 o equivalente.
MODULO DI USCITA CMX-2E

Pag. 9 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 4_Schemi02
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
Collegamento a 4 fili con uscita “STILE Z”

Controllo dell'alimentazione ausiliaria ed ALIMENTATORE ESTERNO OBBLIGATORIO.

Caratteristiche dei contatti del relè del modulo:

» N.B.: i contatti del relè non sono adatti


al pilotaggio di carichi induttivi.
- + Sirena con strobe

- + Strobe lampeggiante

L-
- + Sirena con strobe
Ai dispositivi successivi sul loop lampeggiante
L+

Relè 24 Vcc
L- Usare il contatto N.C.
Alla centrale (a relè eccitato)

L+

- (GND) + (24 V)

Alimentatore secondario 24 Vcc con batterie in tampone per il pilo-


taggio dei carichi: sirene, campane, etc.

• carico massimo sull' uscita: 2 A, 30 Vcc (resistivo)


• N.B.: per controllare la presenza della rete sull'alimentatore secondario, occorre usare un relè adatto con
la bobina sul 220 VAC, e portare il suo contatto N.O. (a relè eccitato, cioè con il 220 VAC presente) ad un
modulo MMX-1 o equivalente.

4_Schemi02 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 10
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
MODULO DI USCITA CMX-2E
Collegamento con uscita stile “FORM-C” (contatti liberi da potenziale)

Caratteristiche dei contatti del relè del modulo:


• carico massimo sull'uscita: 2 A, 30 Vcc (resistivo)

» N.B.: i contatti del relè non sono adatti al pilotaggio di carichi


induttivi.

Caratteristiche dei circuiti di ingresso del modulo:

• lunghezza massima ammessa sui cavi di ingresso: 300 metri;


• resistenza massima ammessa sui cavi di ingresso: 20 Ohm.

Particolare del montaggio nella scatola da incasso


dei moduli MMX-1, CMX-2.

L -
Ai dispositivi successivi sul loop

L +

L -

Alla centrale
L +
Comune
Normalmente chiuso

Normalmente aperto

Per ottenere le uscite del relè libere da potenziale spezzare il jumper a circuito stampato.

Collegamento di tipo Form C tra modulo ed elettromagnete o sirena:


L- L-
ALLA AI DISPOSITIVI
CENTRALE L+ SUCCESSIVI SUL LOOP
L+
24VDC
+ -

Elettromagnete

COMUNE
NA
N. C.

Sirena

» N.B.: il collegamento con stile FORM C non può essere utilizzato per il collegamento di combinatore te-
lefonico o sirena in quanto non è in grado di controllare l’integrità della connessione.

Pag. 11 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 4_Schemi02
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
PULSANTE MANUALE BGX-101L

» N.B.: prima di installare il pulsante, programmare l'indirizzo sul modulo MMX-101 tramite i due com-
mutatori rotativi.

DECINE

UNITA’

Agli altri dispositivi sul loop

L-
Alla centrale

L+

SPECIFICHE TECNICHE

• Tensione d'esercizio: 24 Vcc (loop analogico).


• Assorbimento a riposo: 230 uA.
• Dimensioni:
- scatola di montaggio: mm 140 x 105 x 35.
• Colore: rosso.
• Peso: 350 gr.

5_Schemi03 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 12
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
PULSANTE MANUALE M500K

» N.B.: prima di installare il pulsante, programmare l'indirizzo sul modulo MMX-101 tramite i due com-
mutatori rotativi.

DECINE UNITA’

5 6
4 7
3 8
5 6 2 9
4 7 1 0
3 8
2 9
1 0

Rosso + Nero -
L+

Agli altri dispositivi Agli altri dispositivi


L-

SPECIFICHE TECNICHE

• Tensione d'esercizio: 24 Vcc (loop analogico).


• Assorbimento a riposo: 210 uA.
• Numero di pulsanti per ogni linea: max 99 (vedere caratteristiche delle singole centrali).
• Grado di protezione: IP 40.
• Dimensioni:
- scatola di montaggio: mm 87 x 87 x 52.
• Colore: rosso.
• Peso: 125 gr.

Pag. 13 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 5_Schemi03
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
SCHEDA 10 MODULI DI INGRESSO MMX-10M
DESCRIZIONE

La MMX-10M è una scheda adatta per sistemi analogici NOTIFIER a due fili.
E' composta da 10 moduli di ingresso del tipo MMX-1.
La scheda ha dimensioni (233 x 70 mm) adatte ad un rack 19" standard di altezza 6 U.S.
L'ingresso di ciascun modulo, adatto per rilevare la chiusura di un contatto N.A., è previsto sia per un collega-
mento esterno del tipo a 2 fili sia per il collegamento ad anello del tipo a 4 fili (vedi schema).
Il collegamento di ingresso a 2 fili richiede l'impiego di una resistenza di fine linea da 47 KW - 5 % - ¼ W (in
dotazione).
Il collegamento esterno ad anello a 4 fili (LOOP) consente di rilevare l'allarme anche se c'è una interruzione
nell'anello.

La scheda è provvista di:


• dip-switch = per la selezione degli indirizzi dei moduli;
• dip-switch = per escludere i singoli moduli;
• LED = uno per ciascun modulo;
• connettore CNLD al quale possono essere cablati 10 LED esterni, uno per ciascun modulo.
L'accensione del LED è comandata dalla centrale.

SELEZIONE INDIRIZZI

La scheda utilizza 10 indirizzi consecutivi della centrale.


L'indirizzo della scheda è selezionabile mediante il dip-switch SW-2.
Esso corrisponde alle “decine” dell'indirizzo completo (01 - 99) inviato dalla centrale.
Alle unità dell'indirizzo (0 - 9) corrispondono rispettivamente i moduli A - L.

INDIRIZZI DIP-SWITCH SW-2 INDIRIZZI MODULO


da a 1 2 3 4 SELEZIONATO
01 09 * ON ON ON ON x0 A
10 19 ON ON OFF ON x1 B
20 29 ON OFF OFF ON x2 C
30 39 OFF OFF OFF ON x3 D
40 49 ON ON ON OFF x4 E
50 59 OFF ON ON ON x5 F
60 69 OFF ON OFF ON x6 G
70 79 ON OFF ON ON x7 H
80 89 OFF OFF ON ON x8 I
90 99 OFF ON ON OFF x9 L

(*) Poichè la centrale non invia l'indirizzo “00”, con la selezione dell'indirizzo più basso, sono disponibili solo 9
moduli (da B ad L, vedi tabella).

ESCLUSIONE DEI SINGOLI MODULI

Sulla scheda è presente un DIP-SWITCH SW-1 che permette l’esclusione dei singoli moduli, vedi tabella se-
guente.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
MODULO A MODULO B MODULO C MODULO D MODULO E MODULO F MODULO G MODULO H MODULO I MODULO L
INCLUSO OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF

ESCLUSO ON ON ON ON ON ON ON ON ON ON

5_Schemi03 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 14
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
CONNETTORE CNLD

I LED di segnalazione interna dei moduli possono essere esclusi tramite il ponticello J1 (posizionato alla sinistra
del connettore CNLD) commutando le segnalazioni dei LED al connettore CNLD, al quale possono essere colle-
gati 10 LED esterni che dovranno essere privi di resistenza e adatti a supportare una corrente di circa 5 mA.
CNDL-01 MODULO A

CNDL-02 MODULO B

CNDL-03 MODULO C

CNDL-04 MODULO D

CNDL-05 MODULO E

CNDL-06 MODULO F

CNDL-07 MODULO G

CNDL-08 MODULO H

CNDL-09 MODULO I

CNDL-10 MODULO L

CNDL-11 COMUNE LEDS

CNDL-12 COMUNE LEDS

CNDL-13 COMUNE LEDS

CNDL-14 COMUNE LEDS

CARATTERISTICHE ELETTRICHE

Descrizione Minimo Tipico Massimo Unità Note


Alimentazione esterna 15 24 31 V
Assorbimento a riposo @ 24 Vcc 3 mA Senza comunicazione
Assorbimento a riposo @ 24 Vcc 4 mA Con comunicazione e Led lamp.
Corrente pilotaggio LED 4 4.5 5 mA Acceso fisso
Temperatura di funzionamento -5 50 °C
Umidità relativa 10% 93% %RH Senza condensa

SCHEMA DI COLLEGAMENTO

ON ON

SW1
SW2

MA MB MC MD ME LOOP MF MG MH MI ML
- - + +
1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4

LOOP
-
{
{ +
LOOP
+
-

Collegamento a due fili Collegamento a due fili Collegamento a quattro fili Collegamento a quattro fili
Questo tipo di collegamento Questo tipo di collegamento permette le Questo tipo di collegamento Questo tipo di collegamento permette le
permette le seguenti segnalazioni: seguenti segnalazioni: guasto per taglio permette le seguenti segnalazioni: seguenti segnalazioni: guasto per taglio o
guasto per taglio, o corto circuito, allarme per chiusura guasto per taglio linea, corto circuito, allarme per chiusura con-
allarme per corto circuito. contatto N.A. (solo per centrali che rico- allarme per corto circuito. tatto N.A. (solo per centrali che ricono-
noscono questo tipo di collegamento). scono questo tipo di collegamento).
1 1
33 KOHM
5% ¼ WATT
N.A.
1 1 N.A.
33 KOHM 2 2
5% ¼ WATT 47 KOHM
N.A. 47 KOHM
5% ¼ WATT 5% ¼ WATT
N.A.
3 3
2
2

4 4

Pag. 15 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 5_Schemi03
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
SCHEDA 10 MODULI DI USCITE RELE’ CMX-10RM

DESCRIZIONE

La CMX-10-RM è una scheda adatta per sistemi analogici NOTIFIER a due fili.
E' composta da 10 moduli di uscita del tipo CMX-2, con uscita a relè.
La scheda ha dimensioni (233 x 70 mm) adatte ad un rack 19" standard di altezza 6 U.S.

L'uscita di ciascun modulo è costituita da un contatto libero da potenziale (FORM C) con le seguenti caratteri-
stiche:
• carico resistivo = 2 A @ 30 Vcc;
• carico induttivo = 0.6 A @ 30 Vcc.

La scheda è provvista di:


• dip-switch = per la selezione degli indirizzi dei moduli;
• dip-switch= per escludere i singoli moduli;
• LED = uno per ciascun modulo;
• connettore CNLD al quale possono essere cablati 10 LED esterni, uno per ciascun modulo.
L'accensione del LED è comandata dalla centrale.

SELEZIONE INDIRIZZI

La scheda utilizza 10 indirizzi consecutivi della Centrale.


L'indirizzo della scheda è selezionabile mediante il DIP-SWITCH SW-2.
Esso corrisponde alle “ DECINE ” dell'indirizzo completo (01 - 99) inviato dalla Centrale.
Alle UNITÀ dell'indirizzo (0 - 9) corrispondono rispettivamente i moduli A - L.

INDIRIZZI DIP-SWITCH SW-2 INDIRIZZI MODULO


da a 1 2 3 4 SELEZIONATO
01 09 * ON ON ON ON x0 A
10 19 ON ON OFF ON x1 B
20 29 ON OFF OFF ON x2 C
30 39 OFF OFF OFF ON x3 D
40 49 ON ON ON OFF x4 E
50 59 OFF ON ON ON x5 F
60 69 OFF ON OFF ON x6 G
70 79 ON OFF ON ON x7 H
80 89 OFF OFF ON ON x8 I
90 99 OFF ON ON OFF x9 L

(*) Poichè la centrale non invia l'indirizzo “00”, con la selezione dell'indirizzo più basso, sono disponibili solo 9
moduli (da B ad L, vedi tabella).

ESCLUSIONE DEI SINGOLI MODULI

Sulla scheda è presente un DIP-SWITCH SW-1 che permette l’esclusione dei singoli moduli, vedi tabella se-
guente:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
MODULO A MODULO B MODULO C MODULO D MODULO E MODULO F MODULO G MODULO H MODULO I MODULO L
INCLUSO OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF

ESCLUSO ON ON ON ON ON ON ON ON ON ON

5_Schemi03 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 16
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
CONNETTORE CNLD

I LED di segnalazione interna dei moduli possono essere esclusi tramite il ponticello J1 (posizionato alla sinistra
del connettore CNLD) commutando le segnalazioni dei LED al connettore CNLD, al quale possono essere colle-
gati 10 LED esterni che dovranno essere privi di resistenza e adatti a supportare una corrente di circa 5 mA.

CNDL-01 MODULO A

CNDL-02 MODULO B

CNDL-03 MODULO C

CNDL-04 MODULO D

CNDL-05 MODULO E

CNDL-06 MODULO F

CNDL-07 MODULO G

CNDL-08 MODULO H

CNDL-09 MODULO I

CNDL-10 MODULO L

CNDL-11 COMUNE LEDS

CNDL-12 COMUNE LEDS

CNDL-13 COMUNE LEDS

CNDL-14 COMUNE LEDS

CARATTERISTICHE ELETTRICHE

Descrizione Minimo Tipico Massimo Unità Note


Alimentazione esterna 15 24 31 V
Assorbimento a riposo @ 24 Vcc 3 mA Senza comunicazione
Assorbimento a riposo @ 24 Vcc 4 mA Con comunicazione e Led lamp.
Corrente pilotaggio LED 4 4.5 5 mA Acceso fisso
Temperatura di funzionamento -5 50 °C
Umidità relativa 10% 93% %RH Senza condensa
Caratteristiche contatto FORM C 2 A @ 30 Vcc Carico resistivo
(solo per le sezioni di uscita) 0.6 A @ 30 Vcc Carico induttivo PF > 0.35

SCHEMA DI COLLEGAMENTO

ON ON

SW2 SW1

MA MB MC MD ME LOOP MF MG MH MI ML
- - + +
C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO

LOOP -
{
{ +
+ LOOP
-

Pag. 17 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 5_Schemi03
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
SCHEDA 5 MODULI D’USCITA RELE’ - 5 MODULI D’INGRESSO
MCX-55M

DESCRIZIONE

La scheda MCX-55 M è una scheda adatta per sistemi analogici NOTIFIER a due fili.
E' composta da 5 moduli di uscita del tipo CMX-2, con uscita a relè e da 5 moduli di ingresso del tipo MMX-1.
La scheda ha dimensioni (233 x 70 mm) adatte ad un rack 19" standard di altezza 6 U.S.

L'uscita di ciascun modulo a relè è costituita da un contatto libero da potenziale (FORM C) con le seguenti ca-
ratteristiche:
• carico resistivo = 2 A @ 30 Vcc;
• carico induttivo = 0.6 A @ 30 Vcc.

L’ingresso dei 5 moduli MMX-1, adatto a rilevare la chiusura di un contatto N.A., è previsto sia un collegamento
esterno del tipo a 2 fili sia un collegamento ad anello del tipo a 4 fili (vedi schema).
Il collegamento a 2 fili richiede l’impiego di una resistenza di fine linea da 47 KW - 5 % - ¼ W (in dotazione).

La scheda è provvista di:


• dip-switch = per la selezione degli indirizzi dei moduli;
• dip-switch = per escludere i singoli moduli;
• LED = uno per ciascun modulo;
• connettore CNLD al quale possono essere cablati 10 LED esterni, uno per ciascun modulo.
L'accensione del LED è comandata dalla centrale.

SELEZIONE INDIRIZZI

La scheda utilizza 10 indirizzi consecutivi della Centrale. L'indirizzo della scheda è selezionabile mediante il
DIP-SWITCH SW-2. Esso corrisponde alle “ DECINE ” dell'indirizzo completo (01 - 99) inviato dalla Centrale.
Alle UNITÀ dell'indirizzo (0 - 9) corrispondono rispettivamente i moduli A - L.

INDIRIZZI DIP-SWITCH SW-2 INDIRIZZI MODULO


da a 1 2 3 4 SELEZIONATO
01 09 * ON ON ON ON x0 A
10 19 ON ON OFF ON x1 B
20 29 ON OFF OFF ON x2 C
30 39 OFF OFF OFF ON x3 D
40 49 ON ON ON OFF x4 E
50 59 OFF ON ON ON x5 F
60 69 OFF ON OFF ON x6 G
70 79 ON OFF ON ON x7 H
80 89 OFF OFF ON ON x8 I
90 99 OFF ON ON OFF x9 L

(*) Poichè la centrale non invia l'indirizzo “00”, con la selezione dell'indirizzo più basso, sono disponibili solo 9
moduli (da B ad L, vedi tabella).

ESCLUSIONE DEI SINGOLI MODULI

Sulla scheda è presente un DIP-SWITCH SW-1 che permette l’esclusione dei singoli moduli, vedi tabella se-
guente:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
MODULO A MODULO B MODULO C MODULO D MODULO E MODULO F MODULO G MODULO H MODULO I MODULO L
CMX CMX CMX CMX CMX MMX MMX MMX MMX MMX
INCLUSO OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF

ESCLUSO ON ON ON ON ON ON ON ON ON ON

5_Schemi03 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 18
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
CONNETTORE CNLD

I LED di segnalazione interna dei moduli possono essere esclusi tramite il ponticello J1 (posizionato alla sinistra
del connettore CNLD) commutando le segnalazioni dei LED al connettore CNLD, al quale possono essere colle-
gati 10 LED esterni che dovranno essere privi di resistenza e adatti a supportare una corrente di circa 5 mA.
CNDL-01 MODULO A

CNDL-02 MODULO B

CNDL-03 MODULO C

CNDL-04 MODULO D

CNDL-05 MODULO E

CNDL-06 MODULO F

CNDL-07 MODULO G

CNDL-08 MODULO H

CNDL-09 MODULO I

CNDL-10 MODULO L

CNDL-11 COMUNE LEDS

CNDL-12 COMUNE LEDS

CNDL-13 COMUNE LEDS

CNDL-14 COMUNE LEDS

CARATTERISTICHE ELETTRICHE

Descrizione Minimo Tipico Massimo Unità Note


Alimentazione esterna 15 24 31 V
Assorbimento a riposo @ 24 Vcc 3 mA Senza comunicazione
Assorbimento a riposo @ 24 Vcc 4 mA Con comunicazione e Led lamp.
Corrente pilotaggio LED 4 4.5 5 mA Acceso fisso
Temperatura di funzionamento -5 50 °C
Umidità relativa 10% 93% %RH Senza condensa

SCHEMA DI COLLEGAMENTO

ON ON
SW2 SW1

MA MB MC MD ME LOOP MF MG MH MI ML
- - + +
C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO C NC NO 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1 2 3 4

LOOP
-
+
{ { +
LOOP
-

SCHEMI DI COLLEGAMENTO PER I MODULI DI INGRESSO DA “MODULO F” A “MODULO L”

Collegamento a due fili Collegamento a due fili Collegamento a quattro fili Collegamento a quattro fili
Questo tipo di collegamento Questo tipo di collegamento permette le Questo tipo di collegamento Questo tipo di collegamento permette le
permette le seguenti segnalazioni: seguenti segnalazioni: guasto per taglio permette le seguenti segnalazioni: seguenti segnalazioni: guasto per taglio o
guasto per taglio, o corto circuito, allarme per chiusura guasto per taglio linea, corto circuito, allarme per chiusura con-
allarme per corto circuito. contatto N.A. (solo per centrali che rico- allarme per corto circuito. tatto N.A. (solo per centrali che ricono-
noscono questo tipo di collegamento). 1 scono questo tipo di collegamento).
1
33 KOHM
N.A. 5% ¼ WATT
1 1 N.A.
33 KOHM 2
2
47 KOHM 5% ¼ WATT 47 KOHM
N.A. 5% ¼ WATT
5% ¼ WATT
N.A. 3 3
2
2

4 4

Pag. 19 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 5_Schemi03
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
SIRENA EMA24ALR
CON ALIMENTAZIONE DA LOOP

SPECIFICHE TECNICHE
Alimentazione dal loop 15 - 32 Vcc
Assorbimento dal loop 600 uA (Sirena spenta)
Assorbimento dal loop 2,5 mA (a basso volume)
Assorbimento dal loop 6 mA (a medio volume)
Assorbimento dal loop 12 mA (a alto volume)
Potenza d’uscita 85 dBA +/- 3 dBA (a basso volume)
Potenza d’uscita 93 dBA +/- 3 dBA (a medio volume)
Potenza d’uscita 100 dBA +/- 3 dBA (a alto volume)
Temperatura di funzionamento da -10° C a + 60° C
Umidità relativa 10% - 93% senza condensa
Dimensioni (installata su base ESB) 124 mm x 92 mm x 75 mm
Peso 180 g.

INSTALLAZIONE SIRENA
UNITA’

DECINE

Tabella 1
Selezione del volume della sirena
SW1 SW2 VOLUME
OFF OFF ALTO Commutatori rotativi per
la programmazione
OFF ON MEDIO dell’indirizzo della sirena
ON OFF BASSO
ON ON BASSO

Tabella 2
Selezione dei toni della sirena
SW3 SW4 TAB TONO A TONO B
OFF OFF Non spezzato 800 Hz Interrotto 2 Hz
OFF ON Non spezzato 800 Hz Alternato 2 Hz
ON OFF Non spezzato Interrotto Interrotto 2 Hz
ON ON Non spezzato Alternato Alternato 2 Hz
OFF OFF spezzato 800 Hz Interrotto 1 Hz
OFF ON spezzato 800 Hz Alternato 1 Hz
ON OFF spezzato Interrotto Interrotto 1 Hz
ON ON spezzato Alternato Alternato 1 Hz

SCHEMA DI COLLEGAMENTO DELLA SIRENA EMA24ALR

LOOP+ LOOP+
Al dispositivo Al dispositivo
precedente LOOP- LOOP- successivo

6_Schemi04 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 20
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
SIRENA EMA24ER
CON ALIMENTAZIONE ESTERNA
SPECIFICHE TECNICHE
Alimentazione esterna 15 - 32 Vcc
Alimentazione loop 15 - 32 Vcc
Assorbimento dal loop 300 uA (Sirena spenta)
Assorbimento dal loop 1,5 mA (1° tonalità)
Assorbimento dal loop 2,5 mA (2° tonalità)
Assorbimento dall’alimentazione esterna 1,5 mA (Sirena spenta)
Assorbimento dall’alimentazione esterna 3,5 mA (basso volume)
Assorbimento dall’alimentazione esterna 7 mA (a medio volume)
Assorbimento dall’alimentazione esterna 22 mA (a alto volume)
Potenza d’uscita 85 dBA +/- 3 dBA (a basso volume)
Potenza d’uscita 93 dBA +/- 3 dBA (a medio volume)
Potenza d’uscita 103 dBA +/- 3 dBA (a alto volume)
Temperatura di funzionamento da -10° C a + 60° C
Umidità relativa 10% - 93% senza condensa
Dimensioni (installata sulla base ESB) 124 mm x 92 mm x 75 mm
Peso 180 g.

UNITA’
INSTALLAZIONE SIRENA
DECINE

Tabella 1
Selezione del volume della sirena
SW1 SW2 VOLUME
Commutatori rotativi
OFF OFF ALTO per la programmazione
OFF ON MEDIO dell’indirizzo della sirena
ON OFF BASSO
ON ON BASSO

Tabella 2
Selezione dei toni della sirena
SW3 SW4 TAB TONO A TONO B
OFF OFF Non spezzato 800 Hz Interrotto 2 Hz
OFF ON Non spezzato 800 Hz Alternato 2 Hz
ON OFF Non spezzato Interrotto Interrotto 2 Hz
ON ON Non spezzato Alternato Alternato 2 Hz
OFF OFF spezzato 800 Hz Interrotto 1 Hz
OFF ON spezzato 800 Hz Alternato 1 Hz
ON OFF spezzato Interrotto Interrotto 1 Hz
ON ON spezzato Alternato Alternato 1 Hz

+24VDC +24VDC
SCHEMA DI COLLEGAMENTO DELLA SIRENA EMA24AER Al dispostivo Al dispostivo
precedente - - successivo

LOOP+ LOOP+
Al dispostivo Al dispostivo
precedente LOOP- LOOP- successivo

4
3
2
1

Pag. 21 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 6_Schemi04
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
MODULO DI INGRESSO PER RIVELATORI CONVENZIONALI ZMX-1
SPECIFICHE TECNICHE
GENERALI TEMPERATURA Da - 10° C a + 60° C
UMIDITA’ Da + 10% a 93% senza condensa
DIMENSIONI MODULO 32 x 70 x 70
Box SM500 125 x 125 x 55 mm
LOOP VOLT Da 15 Vcc a 32 Vcc
PIN 1 - 2 CONSUMO 300 uA stand-by (alimentatore esterno e polling ogni 5 secondi)
5,1 mA stand-by (LED=ON)
INGRESSO ALIMENTAZIONE VOLT Da 22,2 V a 25,5 V regolata
PIN 3 - 4 RIPPLE 100 mV RMS MAX
USCITA ALIMENTAZIONE TENSIONE MAX 25,5 Vcc @ 0 mA
PER ZONA CONVENZIONALE TENSIONE RESET 0,4 Vcc (Max) @ 15 mA (Morsetto 7)
CORRENTE DI STAND-BY 9 mA (Max) - (Alim. da Loop @ 24 V)
PIN 6 - 7 IMPEDENZA 100 Ohm Max
LIMITAZIONE IN
CORRENTE CON I 20 mA (Max)
TABS RIMOSSI
LIMITAZIONE IN CORREN-
TE CON I 60 mA (Max)
TABS NON RIMOSSI
RESISTENZA DI FINE
LINEA 3,9 KOhm 5% 1/4 W

Collegamento a 2 fili senza alimentatore esterno


Ingresso controllato con rilevazione di taglio sui cavi di collegamento con i dispositivi esterni.Con questo tipo
di collegamento, in caso di taglio cavi, viene segnalato l’evento ma si perde il controllo dei dispositivi collega-
ti.

» N.B.: N° max. di dispositivi ZMX-1 per loop = 20

Resistenza
di fine linea
2 2
3,9 Kohm
LOOP - 1/4 W
3 3
Alla centrale
LOOP + 1 1

4 4

ZMX-1E
5 5

Base sensori B-401

Spezzare i TABS

Ingresso controllato con rilevazione di taglio sui cavi di collegamento con i dispositivi esterni. Con questo tipo
di collegamento, in caso di taglio cavi, viene segnalato l’evento ma si perde il controllo dei dispositivi collega-
ti.
Resistenza
di fine linea
LOOP -
2 2
3,9 Kohm
Alla centrale 1
3
1
3
1/4 W
LOOP + 4 4

ZMX-1E
5 5

Base sensori B-401

Spezzare i TABS

- + ALIMENTAZIONE REGOLATA 24Vcc


Alimentatore esterno 24VDC

6_Schemi04 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 22
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
MODULO PER CHIAMATA OPERATORE MCX-3

SPECIFICHE TECNICHE
Dimensioni 55 x 55 x 40
Temperatura di funzionamento da -10° C a + 60° C
Umidità relativa 10% - 90% senza condensa
Alimentazione 15 - 32 Vcc
Assorbimento in stand-by 450 uA @ 24 Vcc + la corrente di supervisione

UNITA’
Commutatori rotativi
per la programmazione
dell’indirizzo sul modulo
MCX3
DECINE
CAVO PIATTO
DI COLLEGAMENTO

INSTALLAZIONE
1) Installare il modulo secondo lo schema di collegamento sotto riportato:

+ LOOP
FILO ROSSO - LOOP AL DISPOSITIVO SUCCESSIVO
FILO MARRONE
PULSANTE
FILO ARANCIO RESET
N.O. LED
CHIAMATA
CAVO PIATTO FILO GIALLO - Segnalazione di chiamata attivata
DI COLLEGAMENTO N.O. PULSANTE 10uF-16V -
(Es.: indicator o buzzer o relè)
CHIAMATA
FILO VERDE +
+
Max 8 mA / 12 V jumper CA
USCITA DI CHIAMATA ATTIVATA
Max 3 mA jumper CB
FILO BLU
FILO VIOLA -

INDICATOR
FILO GRIGIO + (segnalazione di interrogazione modulo MMX-102E)

Il jumper W1 posizionato sul circuito stampato del modulo MCX-3 permette di selezionare il tipo di dipositivo colle-
gato sull’uscita di “CHIAMATA ATTIVATA”.

W1 = CB pilotaggio indicator (posizione di default).

W1 = CA pilotaggio relè (utilizzare relè con una resistenza di bobina > 730 Ohm).

Es. di relè che possono essere utilizzati:

- MATSUSHITA: HY1Z - 12V


- NAIS: PA1a - 12V

Pag. 23 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 6_Schemi04
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
MODULI 4¸20 mA PER SENSORI GAS:
IIG1 e IIG4

NOTA BENE:
IIG1: MODULO 1 INGRESSO - SPECIFICHE TECNICHE Da utilizzare SOLO con centrali:
Temperatura di funzionamento: 0°C-49°C AM2000 e AM6000
Umidità ammessa: 10%-93% senza condensa
Dimensioni: box GW 44-205 125 x 85 x 60 mm
Ingresso loop: Tensione: 15-32 Vcc
Corrente dal loop: 1 mA (in modalità NO BLINK)
1.1 mA (in modalità BLINK)
Ingresso alimentazione esterna: tensione 15-30 Vcc
Corrente da alim. esterna: 22 mA (modulo)+ corrente necessaria per il sensore GAS
Uscita alimentazione per sensore GAS: Tensione: 24 Vcc
Corrente max di uscita: 100 mA

C1 D2

U1

Fusibile da 500mA

C2
C3
Z1

F1

DZ4
D1

C5

C10
RC

GC
DZ2
C4
R3

L oop -
R2

R4
1

L1
D4

Loop +
CNL

DZ3 R1
2

C6

- Alimentazione
Q1

D3 DZ1

RL

GL
R9
3

U3 U2 R5

+15-30V Alimentazione C11


D5

D6
4

R6

Q2
R10 C7 C8
R8
C13 U4 C1A

R7 C12

U1A

R11
C9

- Alim. Led/Indicator
D1A
C5A

{
C6A
C16

R20A

R3A
4

+ Alim. Led/Indicator
R8A
U2A

4
R19A

UNITA

UNITA’
3
SW02A

D6A
CN1A
C2A

R21A

Uscita 4-20 mA
DZ1A
D4A

Dip switch per selezionare


3

D2A
D5A
1
R2A

- Neg. Alim. Sensore


R9A

R7A

C9A

R22A

l’indirizzo del dispositivo C14


2

R25A

+ 24 Alim. Sensore
R1A
Q1A

DECINE
DECINE

C4A
X1
1
3

C3A
SW01A

R24A
2

C15
K
LD1A
1

R23A
R18A

R17A

R16A
DZ3A

C8A

C7A
C10A

R15A

R11A
R10A

R4A
Q4A
R12A
Q2A

DZ4A R5A
DZ2A

Q3A C11A R14A R6A


R13A

D3A

Tabella codifica indirizzi


INDIRIZZO DIP SWITCH
Decine/Unità DIP-1 DIP-2 DIP-3 DIP-4
Esempio: INDIRIZZO MODULO = 32
0 OFF OFF OFF OFF
1 ON OFF OFF OFF DIP-Decine DIP-Unità
2 OFF ON OFF OFF Valore = 3 Valore = 2
3 ON ON OFF OFF
1 2 3 4 1 2 3 4
4 OFF OFF ON OFF
ON ON OFF OFF OFF ON OFF OFF
5 ON OFF ON OFF
6 OFF ON ON OFF
7 ON ON ON OFF
8 OFF OFF OFF ON
9 ON OFF OFF ON

7_Schemi-gas Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 24
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
LOOP + LOOP +
Al dispositivo Al dispositivo
precedente LOOP - LOOP - successivo

C1 D2

U1

C2
C3
Z1

F1

DZ4
D1

C5

C10
RC

GC
DZ2
C4

R3
R2

R4
1

L1
D4

CNL
DZ3 R1

2
C6

Q1
D3 DZ1

RL

GL
R9

3
U3 U2 R5

C11

D5

D6
4

R6
Q2
R10 C7 C8
R8
C13 U4 C1A

CN1A
R7 C12

U1A

R11
- LED

C9

5
+ LED
D1A
C5A C6A
C16

R20A

R3A

4
R8A
U2A

4-20mA (neg.)

4
R19A

UNITA
3
SW02A
D6A
C2A

R21A
DZ1A
D4A

3
- 24Vdc
D2A

D5A
1
R2A
R9A

R7A

C9A

R22A
C14

2
+ 24Vdc
R25A

R1A
Q1A

DECINE
C4A
X1

1
3
C3A

SW01A

R24A
2
C15
K

LD1A
1
R23A
R18A

R17A

R16A
DZ3A

C8A

C7A
C10A

R15A

R11A
R10A

R4A
Q4A
R12A
Q2A

DZ4A R5A
DZ2A

Q3A C11A R14A R6A


R13A

D3A

- +
Ingresso alimentazione esterna
Tensione: 15-30 Vcc
Positivo
Negativo
Segnale 4-20 mA

Led/Indicator
-
+
S-

USCITA O.C. GUASTO


7 8

USCITA O.C. SOGLIA 1


USCITA O.C. SOGLIA 1/GUASTO
1 2 3 4 5 6

USCITA O.C. SOGLIA 2


1 2 3 4 5 6

USCITA O.C. SOGLIA 2


USCITA O.C. SOGLIA 3 S-
S- NEGATIVO SEGNALE 4-20mA
NEGATIVO SEGNALE 4-20mA
POSITIVO SEGNALE 4-20mA
+

POSITIVO SEGNALE 4-20mA


POSITIVO ALIMENTAZIONE
+

-
- POSITIVO ALIMENTAZIONE NEGATIVO ALIMENTAZIONE
NEGATIVO ALIMENTAZIONE

RILEVATORE 4-20 mA RILEVATORE 4-20 mA


SERIE VGP SERIE PARK
(DV / AD) VG-PARK-VB
VG-PARK-COE

» N. B. Per il cablaggio dei sensori gas consultare il manuale allegato.

Pag. 25 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 7_Schemi-gas
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
IIG4: MODULO 4 INGRESSI - SPECIFICHE TECNICHE
Temperatura di funzionamento: 0°C-49°C
Umidità ammessa: 10%-93% senza condensa NOTA BENE:
Dimensioni: box GW 44-206 155 x 115 x 70 mm Da utilizzare SOLO con centrali:
Ingresso loop: tensione 15-32 Vcc AM2000 e AM6000
Corrente dal loop: 1 mA (in modalità NO BLINK)
1.1 mA (in modalità BLINK)
Ingresso di alimentazione esterna: tensione 15-30 Vcc
Corrente da alim. esterno: 22 mA (modulo)+ corrente necessaria per il sensore GAS
Uscita alimentazione per sensore GAS: Tensione: 24 Vcc
Corrente max per ogni uscita: 100 mA

C1 C2 C5

Z1
Fusibile da 1Amp.

C3
D5
U1
D1

F1 R4

DZ2
R24D
Loop -
1

R23D
1

D2 L1 C6

S
DZ3

Loop + R3 4-20mA E

DZ4

3
2
CNL

RC

GC
S
R1

D4

CN1D
- Alimentazione - Neg. Alim. Sensore O

2
3

D5D
R

R22D
D6D
+24V Alim. Sensore E
+15-30V Alimentazione
C4

1
4

R10 R9

1
D

C6D
U4

R21D
C13

C5D
R2
Q1

R7

R24C
R11

R23C
U3
4-20mA E
D3

D5C

3
R5

U2 N
RL

GL

Q2
S
DZ1

CN1C
R8
C12

C7A

- Neg. Alim. Sensore


C4A

O
R18A

C10

R22C
C11 R6

2
SW02A
D6
D6C R
E
+24V Alim. Sensore
4

C6C

1
UNITA

UNITA’ C

1
R21C
3

C5C
2

C7

4-20mA S
E
1

3
R24B

N
R23B

CN1B
D5B
- Neg. Alim.Sensore S
O
2
4

R
DECINE

C16 C9A R3A C14 R25A C15 R10A


+24V Alim. Sensore E
R22B

C3A
U1A

DECINE D6B
1

R20A R7A C2A R11A


1
2
C8A

R5A

R6A

C8
X1
B
1

R9A R19A C10A


C6B
R21B
R4A

SW01A
R12A
- Alim. Led/Indicator
C5B

D4A
D3A
5

+ Alim. Led/Indicator
R24A

R23A
4
DZ4A

R8A
4

Q3A Q4A

S
3

U2A DZ3A R13A D5A


ESCLUSIONE

4-20mA
CN1A

E
2

C9

N
D1A

LD1A
K

R22A

S
1

C11A R14A
R15A Q2A Q1A -Neg. Alim. Sensore
C1A
SW00A
D6A
O
2

R
ACK
D2A

E
C6A

+ 24V Alim. Sensore


DZ1A

R16A
DZ2A
R21A

1
R17A

C5A

A
R2A
R1A

Tabella codifica indirizzi


DIP SWITCH ESCLUSIONE SENSORI
DIP 1 2 3 4 INDIRIZZO DIP SWITCH
ON Sensore A Sensore B Sensore C Sensore D Decine/Unità DIP-1 DIP-2 DIP-3 DIP-4
escluso escluso escluso escluso 0 OFF OFF OFF OFF
OFF Sensore A Sensore B Sensore C Sensore D 1 ON OFF OFF OFF
incluso incluso incluso incluso 2 OFF ON OFF OFF
3 ON ON OFF OFF
Esempio: INDIRIZZO MODULO = 32 4 OFF OFF ON OFF
5 ON OFF ON OFF
DIP-Decine DIP-Unità 6 OFF ON ON OFF
Valore = 3 Valore = 2 7 ON ON ON OFF
8 OFF OFF OFF ON
1 2 3 4 1 2 3 4 9 ON OFF OFF ON
ON ON OFF OFF OFF ON OFF OFF

7_Schemi-gas Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 26
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
LOOP + LOOP +
Al dispositivo Al dispositivo
precedente LOOP - LOOP - successivo

C1 C2 C5

Z1
C3
D5
U1

D1
F1 R4

DZ2
R24D

4-20mA
1

R23D
1

D2 L1 C6
DZ3

-
R3

DZ4

3
2

RC

GC
R1

D4

2
3

D5D

R22D
D6D
C4

1
4

R10 R9

C6D
U4

R21D
C13

C5D
R2

4-20mA
Q1

R7

R24C
R11

R23C
U3
D3

-
D5C

3
R5

U2

RL

GL
Q2
DZ1

R8
C12

C7A
C4A

R18A

C10

R22C
C11 R6

- +

2
SW02A D6C
D6

C6C

1
UNITA

R21C
3
4-20mA

C5C
2
C7

-
1

3
R24B

R23B
D5B

2
Ingresso
4
DECINE

C16 C9A R3A C14 R25A C15 R10A

R22B
U1A

C3A
3

D6B

1
R20A R7A C2A R11A
2
C8A

R5A

R6A

C8
X1

alimentazione esterna LED -


1

R9A R19A C10A

C6B
R21B
R4A

R12A SW01A

C5B
D4A
D3A

5
LED +
Tensione: 15-30 Vcc
R24A

R23A
4
DZ4A

4-20mA
R8A 4
Q3A Q4A
3

U2A DZ3A R13A D5A


ESCLUSIONE

-
C9

3
D1A

LD1A
K

R22A
1

C11A R14A
R15A Q2A Q1A D6A
C1A

+
SW00A
2

ACK
D2A

C6A
DZ1A

R16A
DZ2A
R21A

+
1
R17A

C5A
R2A
R1A

Positivo
Negativo
Segnale 4-20 mA

Positivo Led /Indicator


Negativo
Segnale 4-20 mA

Positivo Positivo
Negativo Negativo
Segnale 4-20 mA Segnale 4-20 mA

- + S- - + S-

USCITA O.C. GUASTO


7 8

USCITA O.C. SOGLIA 1 USCITA O.C. SOGLIA 1/GUASTO


1 2 3 4 5 6

USCITA O.C. SOGLIA 2 USCITA O.C. SOGLIA 2


S-
1 2 3 4 5 6

USCITA O.C. SOGLIA 3 NEGATIVO SEGNALE 4-20mA


S- NEGATIVO SEGNALE 4-20mA POSITIVO SEGNALE 4-20mA
+

POSITIVO SEGNALE 4-20mA POSITIVO ALIMENTAZIONE


-
+

POSITIVO ALIMENTAZIONE NEGATIVO ALIMENTAZIONE


-
NEGATIVO ALIMENTAZIONE SENSORE B SENSORE C

RILEVATORE MODELLO
Sensori GAS 4-20 mA RILEVATORE MODELLO
VGP - DU o AD PARK (RIL 250-252)
(SMART 2)

SENSORE A SENSORE D

» N. B. Per il cablaggio dei sensori gas consultare il manuale allegato.

Pag. 27 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione 7_Schemi-gas
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
Collegamento Rivelatore SMART 2 per deficienza di ossigeno con
IIG1, SKBR-2, MMX-101

NOTA 2 : le uscite del sensore sono attive in normalità e si disattivano in allarme.

8_Schemi-gas2 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 28
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
MODULO DI USCITA M701
DESCRIZIONE

Il modulo di uscita M701 consente di controllare dispositivi ausiliari o di antincendio e avvisatori acustici.

Il modulo prevede :

• Un led tricolore che indica lo stato del modulo.


- Verde lampeggiante = in assenza di allarmi e guasti quando il modulo è interrogato.
- Giallo lampeggiante = in prensenza di anomalia sul modulo.
- Rosso = in caso di attivazione dell’ uscita.
• La possibilità di settare il modulo affinché funzioni in modalità supervisione o in modalità “FORM_C”.

CARATTERISTICHE ELETTRICHE

Tensione di alimentazione = 15Vcc ÷ 30Vcc


Assorbimento in corrente a riposo (Nessuna comunicazione) = 310uA
Assorbimento in corrente (Comunicazione con led lampeggiante) = 510uA
Temperatura di funzionamento = -20° C ÷ + 60 ° C
Umidità relativa = 5% ÷ 95% (in assenza di condensa).
Dimensioni = 93mm x 94mm x 23mm
Peso = 62g

COLLEGAMENTO CON USCITA STILE “FORM-C” (CONTATTO LIBERO DA POTENZIALE).

Programmare il modulo in centrale con Type id “FORC”

Ai dispositivi
Alla centrale successivi sul loop

Posizionare i dip switch A e B a 1

N.B.
Con questo tipo di collegamento
il modulo funziona come dispositivo
isolatore di linea.

Quando non è richiesto l’isolamento


da corto circuito sulla linea, collegare
il cavo in uscita LOOP + al morsetto
n° 5 .

Ucita a relè.
Caratteristiche elettriche del contatto
d’ uscita :

2A - 30VDC con carico resistivo.


Decine Unità

Switch rotativi
per l’ indirizzamento del
modulo.

Pag. 29 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione moduli_s700
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
COLLEGAMENTO CON USCITA SUPERVISIONATA

Programmare il modulo in centrale con Type id “CON”

Ai dispositivi
Alla centrale successivi sul loop

Posizionare i dip switch A e B a 0

N.B.
Con questo tipo di collegamento
il modulo funziona come dispositivo
isolatore di linea.

Quando non è richiesto l’isolamento


da corto circuito sulla linea, collegare
il cavo in uscita LOOP + al morsetto
n° 5 .

Carico Max 1, 5 A

Decine Unità

Switch rotativi
per l’ indirizzamento del
Resistenza di fine linea modulo.
47KΩ 5% ½ W

Alimentatore esterno

In modalità supervisione il modulo verifica la tensione di alimentazione tra i morsetti 10 – 11 .


Quando la tensione è minore di 5 Volt il modulo genera una segnalazione di guasto verso la centrale.
Il morsetto 12 è un ingresso per la segnalazione di guasto dall’ alimentatore esterno .
La segnalazione è attivata quando sull’ ingresso è presente un negativo.

moduli_s700 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 30
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
MODULO A INGRESSO SINGOLO M710
MODULO A DOPPIO INGRESSO M720

DESCRIZIONE

Il modulo M710 consente il monitoraggio su un ingresso singolo dei dispositivi di supervisione e dispositivi
antincendio con contatti N. A..

Il modulo M720 consente il monitoraggio su due ingressi per dispositivi di supervisione e dispositivi antincendio con
contatti N. A..
Questo modulo sulla linea analogica occupa due indirizzi consecutivi, l’installatore deve settare con gli
switch rotativi il primo indirizzo .

Il modulo M710 prevede :


• Un led tricolore che indica lo stato dell’ ingresso.
- Verde lampeggiante = in assenza di allarmi e guasti quando il modulo è interrogato.
- Giallo lampeggiante = in presenza di anomalia sul modulo.
- Rosso = in condizione di allarme da ingresso.

Il modulo M720 prevede :


• Due led tricolore che indicano lo stato degli ingressi.
- Verde lampeggiante = in assenza di allarmi e guasti quando il modulo è interrogato.
- Giallo lampeggiante = in presenza di anomalia sul modulo.
- Rosso = in condizione di allarme da ingresso.

CARATTERISTICHE ELETTRICHE

Tensione di alimentazione = 15Vcc ÷ 30Vcc


Assorbimento in corrente a riposo (Nessuna comunicazione) per M710 = 310uA
Assorbimento in corrente a riposo (Nessuna comunicazione) per M720 = 340uA
Assorbimento in corrente (Comunicazione con led lampeggiante) per M710 = 510uA
Assorbimento in corrente (Comunicazione con led lampeggiante) per M720 = 600uA
Temperatura di funzionamento = -20° C ÷ + 60 ° C
Umidità relativa = 5% ÷ 95% (in assenza di condensa).
Dimensioni = 93mm x 94mm x 23mm
Peso = 62g

Pag. 31 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione moduli_s700
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
COLLEGAMENTI TIPICI PER IL MODULO A INGRESSO SINGOLO M710 E A DOPPIO
INGRESSO M720

Collegamento a 2 fili con ingresso conforme alla normativa EN 54.2 per dispositivi con contatti N.O.

Programmare il modulo in centrale con Type id “MON3”

Ai dispositivi
Alla centrale successivi sul loop

Switch rotativi per l’ indirizzamento


del modulo.
N.B.
Con questo tipo di collegamento
il modulo funziona come dispositivo Decine Unità
isolatore di linea.

Quando non è richiesto l’isolamento


da corto circuito sulla linea, collegare
il cavo in uscita LOOP + al morsetto
n° 5 .

Resistenza Resistenza
18KΩ 5% ½ W 18KΩ 5% ½ W

Il circuito raffigurato dalla linea tratteggiata


collegato ai morsetti 8 e 9 può essere utilizzato
solo con il modello M720.
Non vi sono connessioni a questi morsetti nel
Resistenza di fine linea Resistenza di fine linea modello M710.
47KΩ 5% ½ W 47KΩ 5% ½ W

moduli_s700 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 32
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
COLLEGAMENTI TIPICI PER IL MODULO A INGRESSO SINGOLO M710 E A DOPPIO
INGRESSO M720

Collegamento a 2 fili con ingresso non conforme alla normativa EN 54.2 per dispositivi con contatti N.O.

Programmare il modulo in centrale con Type id “MON”

Ai dispositivi
Alla centrale successivi sul loop

Switch rotativi per l’ indirizzamento


del modulo.

N.B. Decine Unità


Con questo tipo di collegamento
il modulo funziona come dispositivo
isolatore di linea.

Quando non è richiesto l’isolamento da


corto circuito sulla linea, collegare il cavo in
uscita LOOP + al morsetto n° 5 .

Il circuito raffigurato dalla linea tratteggiata


collegato ai morsetti 8 e 9 può essere utilizzato
solo con il modello M720.
Resistenza di fine linea Resistenza di fine linea Non vi sono connessioni a questi morsetti nel
47KΩ 5% ½ W 47KΩ 5% ½ W modello M710.

Pag. 33 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione moduli_s700
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
MODULO A DOPPPIO INGRESSO E SINGOLA USCITA M721

DESCRIZIONE

Il modulo M721 ha due canali d’ ingresso per i dispositivi di supervisione e dispositivi antincendio con contatti N. A.
ed inoltre dispone di una uscita a relè con contatti liberi da potenziale .

Questo modulo sulla linea analogica occupa tre indirizzi consecutivi , l’installatore deve settare con gli switch
rotativi il primo indirizzo .

Il modulo prevede :

• Un led tricolore che indica lo stato dell’ ingresso 1.


- Verde lampeggiante = in assenza di allarmi e guasti quando il modulo è interrogato.
- Giallo lampeggiante = in presenza di anomalia sul modulo.
- Rosso = in condizione di allarme da ingresso

• Un led tricolore che indica lo stato dell’ ingresso 2.


- Verde lampeggiante = in assenza di allarmi e guasti quando il modulo è interrogato.
- Giallo lampeggiante = in presenza di anomalia sul modulo.
- Rosso = in condizione di allarme da ingresso

• Un led tricolore che indica lo stato dell’ uscita .


- Verde lampeggiante = in assenza di allarmi e guasti quando il modulo è interrogato.
- Giallo lampeggiante = in presenza di anomalia sul modulo.
- Rosso = in caso di attivazione dell’ uscita.

CARATTERISTICHE ELETTRICHE

Tensione di alimentazione = 15Vcc ÷ 30Vcc


Assorbimento in corrente a riposo (Nessuna comunicazione) = 340uA
Assorbimento in corrente (Comunicazione con led lampeggiante) = 660uA
Temperatura di funzionamento = -20° C ÷ + 60 ° C
Umidità relativa = 5% ÷ 95% (in assenza di condensa).
Dimensioni = 93mm x 94mm x 23mm
Peso = 62g

moduli_s700 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 34
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
COLLEGAMENTI TIPICI PER IL MODULO A DOPPIO INGRESSO E
SINGOLA USCITA M721

Collegamento a 2 fili con ingresso conforme alla normativa EN 54.2 per dispositivi con contatti N.O.

Programmare i moduli d’ingresso in centrale con Type id “MON3”


Programmare il modulo d’uscita in centrale con Type id “FORC”

Alla centrale Ai dispositivi


successivi sul loop

Switch rotativi per l’ indirizzamento


del modulo.
N.B.
Con questo tipo di collegamento
il modulo funziona come dispositivo Decine Unità
isolatore di linea.

Quando non è richiesto l’isolamento


da corto circuito sulla linea, collegare
il cavo in uscita LOOP + al morsetto
n° 5 .

Resistenza Resistenza
18KΩ 18KΩ
5% ½ W 5% ½ W

Resistenza di fine linea Resistenza di fine linea


47KΩ 5% ½ W 47KΩ 5% ½ W Uscita a relè.
Caratteristiche elettriche del contatto d’ uscita :
2A - 30VDC con carico resistivo

Pag. 35 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione moduli_s700
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
COLLEGAMENTI TIPICI PER IL MODULO A DOPPIO INGRESSO E
SINGOLA USCITA M721

Collegamento a 2 fili con ingresso non conforme alla normativa EN 54.2 per dispositivi con contatti N.O.

Programmare i moduli d’ingresso in centrale con Type id “MON”


Programmare il modulo d’uscita in centrale con Type id “FORC”

Alla centrale Ai dispositivi


successivi sul loop

Switch rotativi per l’ indirizzamento


N.B. del modulo.
Con questo tipo di collegamento
il modulo funziona come
dispositivo isolatore di linea. Decine Unità

Quando non è richiesto


l’isolamento da corto circuito
sulla linea, collegare il cavo in
uscita LOOP + al morsetto n° 5 .

Resistenza di fine linea Resistenza di fine linea Uscita a relè.


47KΩ 5% ½ W 47KΩ 5% ½ W
Caratteristiche elettriche del contatto d’ uscita :
2A - 30VDC con carico resistivo

moduli_s700 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione Pag. 36
SCHEMI COLLEGAMENTO Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 NOTIFIER ITALIA
Supplemento al manuale del Sistema Analogico sensori , moduli , accessori S-199.1 REV.
C.2 e successivi.

Numero max dispositivi tra due isolatori ( ISO-XE o B524IE)

N° MAX
NE (NUMERO EQUIVALENTE
DISPOSITIVO DISPOSITIVI NOTE
DISPOSITVI STANDARD)
COLLEGABILI
SDX-751 25 1
SDX-751TEM 25 1
CMX-2 E 25 1
M500K 25 1
MMX-1 E 25 1
MMX-101 E 25 1
MCX-3 25 1
( SENZA ALIMENTAZIONE DA
ZMX-1 25 1
LOOP ANALOGICO)
CPX 25 1
FDX-551HTE 25 1
FDX-551R 25 1
DHX 502 25 1
IIG1 8 3
IIG4 8 3
B501 BH 6 4
B524RE 6 4
EMA24ALR 5 5
CMX-10R 2 12
MMX-10 2 12
CMX-10RM 2 12
MMX-10M 2 12
MCX-55M 2 12
IPX-751 2 12
(CON ALIMENTAZIONE DA
ZMX-1 2 12
LOOP ANALOGICO)

Regola per calcolare il numero max dispositivi tra due ISO X


( (N° dispositivi x NE ) + ( N° dispositivi x NE ) + ……( N° dispositivi x NE ) ) il risultato deve
essere minore o uguale a 25

esempio ; si supponga di avere i seguenti dispositivi collegati


n° 5 SDX751, n° 1 EMA24ALR, n° 1 IIG1 , n°2 B501BH
((5 x 1) + (1 x 5) + (1 x 3) + (2 x 4)) = (5 + 5 + 3 + 8) = 21

Pag. 37 Sistema Analogico sensori, moduli, accessori - Schemi di collegamento ed installazione disp_tra_isox
NOTIFIER ITALIA Doc. S-199.1-SCH-ITA Rev. C.3 SCHEMI COLLEGAMENTO
Documento: S-199.1-SCH-ITA

Edizione: 01/2004 Rev . : C.3

Tutti i diritti di questa pubblicazione sono riservati.


Tutti i dati sono soggetti a cambiamento senza preavviso.
La fornitura é soggetta alla disponibilità.

NOTIFIER ITALIA S.r.l.


Via Grandi, 22 - 20097 San Donato Milanese (MI)
Tel.: 02/51897.1 (ISDN)
Fax: 02/5189730
http://www.notifier.it