Sei sulla pagina 1di 87

Strutture di Opzioni ed Hedging

Autore: Francesco Caranti


Data: giugno 2011

Questa monografia è nata per caso, in occasione di una risposta a un lettore appassionato di Opzioni e Futures.
Partendo dalla domanda posta da un certo Giovanni sulle equivalenze dei prezzi Opzioni/Future, ho capito che l’argomento poteva essere
ulteriormente approfondito.
In questi anni mi sono reso conto di quanto non sia facile districarsi in questi argomenti che di per sé non sono particolarmente complessi, ma che
hanno avuto il torto di essere stati preda di troppi facili entusiasmi.
Chi si è avvicinato alle Opzioni e ai Future in questi ultimi anni, il più delle volte è stato vittima di forti perdite poiché ha avuto la disdetta di capitare
in una fase di mercato estremamente volatile e quindi pericolosa.
Chi, come me, segue la Borsa da vent’anni anni, certamente si ricorderà la speculazione sulla lira del 1992, la lenta risalita, la bolla tecnologica del
2000, il crollo dopo il terrorismo del 2001; poi un’altra reazione fino al 2007 e la successiva violenta discesa nella primavera del 2009.
Da due anni a questa parte la nostra Borsa è rimasta là dov’era. Me ne sono accorto riguardando il mio libro ‘Scacchiere di Opzioni – Un Run in
pratica’ ambientato all’inizio del 2009: l’Indice era a 21000 dove in effetti più o meno è tuttora.
Ecco dunque la spiegazione della difficoltà del trading con le Opzioni.
Le Opzioni, per come sono strutturate, esaltano gli impulsi del trend nel bene e nel male; se davvero sapessimo che il mercato nei prossimi mesi
stallerà, ci porremmo solo venditori di Opzioni <coperte>, al contrario ci presenteremmo compratori di spread o, perché no, compratori ‘secchi’ di
call o di put.
Purtroppo il leit motive è sempre uguale: in Borsa lo sai dopo. E allora, per quanto si sia cercato di individuare se credere o non credere alla stabilità
dei corsi, cioè se essere venditori o compratori, è pure possibile che improvvisamente si debba intervenire per ribaltare radicalmente la propria
strategia e chi non lo facesse nei giusti tempi resterebbe schiacciato dal trend pagandone tutte le conseguenze.
Non stiamo parlando a vanvera. Non stiamo facendo nessun discorso filosofico sulla Borsa. Per quanto riguarda la mia esperienza diretta coi lettori e
con gli investitori in Derivati, ciò che ho riscontrato in questi anni è che il primo vero difetto dell’Investitore è quello della sua immobilità operativa,
cioè della mancanza di flessibilità. Ciò che posso dire è di aver conosciuto sempre e solo Venditori oppure sempre e solo Compratori, due categorie
destinate a cadere perché i primi hanno pagato un conto salato mentre gli altri hanno lasciato in Borsa tutti, o quasi, i premi pagati.
Per comprendere i motivi di questa scarsa osmosi occorrerebbe andare ad analizzare il percorso formativo dei trader che, per quanto ne so, il più
delle volte è risultato carente di obiettività e, specialmente, di conoscenza del pricing, cioè degli elementi che concorrono alla formazione dei prezzi
delle Opzioni. Detto in altre parole, al trader è stato maldestramente spiegato che le Opzioni vanno solo vendute o solo comprate, senza soluzione di
continuità e che troppo poca attenzione è stata rivolta ai prezzi in funzione del trascorrere del tempo, della distanza e della volatilità. Ultimo neo
comune: la mancanza quasi totale di strumenti informatici per il controllo del rischio, senza i quali non è possibile tracciare alcun possibile scenario.
La monografia che presento oggi è uno studio qualsiasi nato senza ambizioni e senza pretese. E’ soltanto una traccia da seguire che può essere utile
per capire qualche dettaglio in più e, specialmente, di quanto sia importante il monitoraggio costante dei prezzi nell’evolversi del trading.
Vi auguro una piacevole lettura: ottantasette pagine di numeri, grafici e meditazioni.

Francesco Caranti
Indice:

HDG 01 – Opzioni sintetiche - Ma davvero: “2 call = 1 future + 2 put” ? ………………………………………... 3


HDG 02 – Opzioni sintetiche - Hedging e rapporti Future/Opzioni ……………………………………………………. 7
HDG 03 – Opzioni sintetiche - Ancora sui rapporti Future/Opzioni ……………………………………………………. 11
HDG 04 – La formula della felicità ………………………………………………………………………………………………………. 15
HDG 05 – Opzioni sintetiche – La combinazione +1M/-1C ………………………………………………………………… 17
HDG 06 – Opzioni sintetiche – Hedging: come spostare la ‘pendenza’ del pay-off ………………………….. 21
HDG 07 – Opzioni sintetiche – Hedging: un doppio ombrello di protezione su due Banche ……………. 27
HDG 08 – Opzioni sintetiche – Hedging: un breve riepilogo per non perdere la testa …………………….. 32
HDG 09 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 1^ parte …………………………………….. 39
HDG 10 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 2^ parte …………………………………….. 44
HDG 11 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 3^ parte …………………………………….. 50
HDG 12 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 4^ parte …………………………………….. 57
HDG 13 – Opzioni sintetiche - Il rischio assicurativo e il rischio Opzioni ………………………………………….. 57
HDG 14 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 5^ parte …………………………………….. 61
HDG 15 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 6^ parte …………………………………….. 66
HDG 16 – Opzioni sintetiche – Creare una macro di Excel per storicizzare il ……………………………………. 68
HDG 17 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 7^ parte …………………………………….. 72
HDG 18 – Stacco dei dividendi – Come tenere aggiornato il FTSE MIB tramite l’Indice Total Return 76
HDG 19 – Stacco dei dividendi – Come aggiornare il FTSE MIB tramite Total Return (conclusione) . 78
HDG 20 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 7^ parte (Affari Tuoi) ……………….. 81
HDG 21 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 8^ parte – La conclusione …………. 86

2
HDG 01 – Opzioni sintetiche - ma davvero: “2 call = 1 future + 2 put” ?

2 call
=
1 Future + 2 Put

… come è possibile? …

“ … Reggio Calabria 9 febbraio 2011


Caro Caranti, la ringrazio per il grande lavoro che Lei e i Suoi collaboratori mettete a disposizione gratuitamente sul sito. Attraverso il vostro impegno
ho potuto nel tempo studiare ed appassionarmi a una materia per me completamente oscura. Debbo anche aggiungere che non si finisce mai di
imparare. In questi mesi ho approfondito la materia sui suoi testi e su altri libri specializzati e mi sono soffermato e incuriosito su alcune formule di
parità che onestamente non sono riuscito a capire. Da qualche parte ho letto che l’effetto di 2 call equivale all’acquisto di 1 future e
contemporaneamente di 2 put. Cioè: 2 call = 1 Future + 2 put
Partendo dai dati di Borsa Italiana del 9 febbraio ho provato a fare un po’ di conteggi ma onestamente non sono riuscito a uscirne.
Per esempio (ho usato alcuni prezzi istantanei):
Future giugno = 22355
Call giugno 22500 = 1075
Put giugno 22500 = 1220
Se applico la formula ottengo: 2x1075 = 22355 + 2x1220 che si traduce in: 2150 = 24595
E’ semplicemente assurdo. Dove mi sto sbagliando? Mi può illuminare?
Grazie e ancora tanti complimenti a lei e alla sua squadra. Giovanni C. “

Signor Giovanni buongiorno e grazie per le belle parole che ho molto gradito e che ho trasmesso ai collaboratori. La formula a cui lei si riferisce è
corretta e appartiene al gruppo delle 6 formule sintetiche di arbitraggio tra Future e Opzioni. In pratica, l’impianto dei Derivati è talmente perfetto ed
articolato che i piatti della bilancia Future/Opzioni risultano sempre in parità. Se così non fosse chiunque (ovviamente ben dotato di strutture
informatiche) potrebbe ricavare una nicchia favorevole sfruttandola sempre a proprio vantaggio ma, purtroppo per noi, non è così semplice.
Come prima cosa riepiloghiamo le 6 equazioni di arbitraggio, dette anche “formule sintetiche” (in giallo la formula da dimostrare).

Equazioni di arbitraggio
+1 Future = 2 call - 2 put
-1 Future = 2 put -2 call
2 call = 1 Future + 2 put
-2 call = -2 put - 1 Future
2 put = 2 call - 1 Future
-2 put = -2 call + 1 Future 3
In effetti se si applica l’equazione alla lettera, come ha fatto, lei si ottiene una disuguaglianza, cioè: 2x1075 = 22355 + 2x1220  2150 =
24595 che ovviamente è falso.
Quindi la strada è un’altra poiché queste equazioni non valgono in senso numerico ma in senso ponderale, cioè per il ‘peso’ che le variabili
contengono.
Prima di passare alla dimostrazione pratica cerco di spiegarmi meglio ricordando che:
• Il Future non contiene l’elemento temporale
• L’Opzione vive di valore temporale, cioè rappresenta la probabilità che un evento si realizzi o non si realizzi in un certo tempo
Ecco perché sommando i termini dell’equazione si ottiene una disuguaglianza: stiamo facendo calcoli su grandezze disomogenee, in pratica è come
se “sommassimo pere con mele”. No, non si può: è un errore.
Vediamo allora come si può dimostrare la terza equazione di arbitraggio.
Lo facciamo in maniera empirica partendo dal software Panel MiniFib Rel.08 che comprende contemporaneamente Opzioni e Future.
Due premesse da fare:
1. La leva delle Opzioni è sempre LA META’ di quella del Future, dunque per ‘contrastare’ un Future ci vogliono DUE Opzioni
(non una soltanto)
2. Poiché per maggior flessibilità il software Panel MiniFib Rel.08 funziona coi MiniFib anziché coi Fib, occorre ricordare che
1 Fib = 5 MiniFib
Carichiamo su Panel MiniFib Rel.08 i prezzi spot di un certo istante di Borsa di mercoledì 9 febbraio. Potete vedere i prezzi delle call in riga D) e G), i
prezzi delle Put in riga M) e Q) e il valore istantaneo del Future Giugno in riga V) e W).

Argomento: Call Sintetica Data: 9 febbr Scadenza: Giugno Sottostante:


A) Centratura : 26000 Commissioni in €: Dare/Avere in €:

B) STRIKE: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

C) + CALL
D) 2035 1688 1365 1075 820 605
E)
F) - CALL
G) 2035 1688 1365 1075 820 605
H)
K) Tot Euro

L) + PUT
M) 685 835 1010 1220 1463 1745
N)
P) - PUT
Q) 685 835 1010 1220 1463 1745
R)
S) Tot Euro
T) TOTALE

STRIKE: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

U) Totale Operazioni:
+ MINIFIB
V) 22355
- MINIFIB
4
W) 22355
Z) TOTALE

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08


Al momento non abbiamo ancora caricato NESSUNA QUANTITA’: solo i prezzi spot.

Vediamo ora cosa succede comprando 2 call qualsiasi, per esempio 2 call 22000 (termine sinistro dell’equazione):
Argomento: Call Sintetica Data: 9 febbr Scadenza: Giugno Sottostante:
A) Centratura : 26000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: -6.825

B) STRIKE: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

C) + CALL 2
D) 2035 1688 1365 1075 820 605
E) -2730 -2730 -2730 -2730 -2730 -2730 -2730 -2730 -2730 -1730 -730 270 1270 2270 3270

F) - CALL
G) 2035 1688 1365 1075 820 605
H)
K) Tot Euro -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -4325 -1825 675 3175 5675 8175

L) + PUT
M) 685 835 1010 1220 1463 1745
N)
P) - PUT
Q) 685 835 1010 1220 1463 1745
R)
S) Tot Euro
T) TOTALE -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -4325 -1825 675 3175 5675 8175

STRIKE: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

U) Totale Operazioni: 2
+ MINIFIB
V) 22355
- MINIFIB
W) 22355
Z) TOTALE -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -4325 -1825 675 3175 5675 8175

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08

… e guardiamo la riga Z) che altro non che è il pay-off alla scadenza di giugno, in particolare fissiamo l’attenzione a livello dello strike 22.000:
leggiamo -6825.
Che cosa significa? Significa che se io compro 2 call giugno 22.000 a 1365, lascio le cose come stanno e aspetto fino al terzo venerdì di giugno, se
l’Indice del giorno del regolamento sarà esattamente 22.000, allora avrò perso 6825 euro.

Adesso applichiamo il termine a destra dell’equazione, cioè compro 1 Future e compro 2 put.

5
Argomento: Call Sintetica Data: 9 febbr Scadenza: Giugno Sottostante:
A) Centratura : 26000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: -5.050

B) STRIKE: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

C) + CALL
D) 2035 1688 1365 1075 820 605
E)
F) - CALL
G) 2035 1688 1365 1075 820 605
H)
K) Tot Euro

L) + PUT 2
M) 685 835 1010 1220 1463 1745
N) 5980 4980 3980 2980 1980 980 -20 -1020 -2020 -2020 -2020 -2020 -2020 -2020 -2020

P) - PUT
Q) 685 835 1010 1220 1463 1745
R)
S) Tot Euro 14950 12450 9950 7450 4950 2450 -50 -2550 -5050 -5050 -5050 -5050 -5050 -5050 -5050
T) TOTALE 14950 12450 9950 7450 4950 2450 -50 -2550 -5050 -5050 -5050 -5050 -5050 -5050 -5050

STRIKE: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

U) Totale Operazioni: 2
+ MINIFIB
V) 5 22355 -21775 -19275 -16775 -14275 -11775 -9275 -6775 -4275 -1775 725 3225 5725 8225 10725 13225

- MINIFIB
W) 22355
Z) TOTALE -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -6825 -4325 -1825 675 3175 5675 8175

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08

Come dicevamo, poiché questo software lavora coi MiniFib anziché coi Fib, al posto di 1 Future abbiamo comprato 5 MiniFib che in pratica è la stessa
cosa.
Conclusione?
Ma certo! Perfetto! A livello dello strike 22.000 in riga Z) ho ottenuto gli stessi -6825 euro che avevo riscontrato nella prima prova.
Dunque tutto funziona alla perfezione ed è proprio vero che comprare 2 call equivale a comprare contemporaneamente 1 Future e 2 Put.

Una magia? Sì, è proprio così ma la magia non sta nel software semmai nel grandissimo e perfetto impianto dei prezzi che il gestore di Borsa applica
minuziosamente e costantemente al pricing delle Opzioni … un Nobel davvero ben meritato ai signori Black e Scholes per le loro equazioni!

Francesco Caranti

6
HDG 02 – Opzioni sintetiche - Hedging e rapporti Future/Opzioni

… la bilancia è la migliore immagine in grado di rappresentare lo scenario …

La volta scorsa l’amico Giovanni da Reggio Calabria ha aperto una discussione molto interessante sul tema Future /Opzioni.
Tanto per riepilogare, nella lezione HDG01 si è parlato di arbitraggi, cioè delle 6 equazioni che legano i Future alle Opzioni.
In realtà, mentre scrivevo il verbo ‘legano’ mi sono accorto di essermi espresso con una certa ambiguità. Infatti ‘legare’ è sinonimo di
‘accompagnare’ ma anche di ‘accumunare’ che seppure in italiano abbia una certa valenza, in ingegneria derivata ha un significato molto diverso.
Ma andiamo per ordine: fermo restando che le 6 equazioni della volta scorsa restano vere ad oltranza occorre invece esprimersi in modo più
circostanziato quando si parla di rapporti tra Future e Opzioni.
La chiave di tutto il ragionamento è una e una soltanto: il Future NON CONOSCE IL TEMPO mentre le Opzioni VIVONO DI TEMPO.
In alcuni contributi precedenti e nel libro ‘Guida al Trading con le Opzioni’ abbiamo parlato di HEDGING, termine anglosassone che sta ad indicare
‘copertura’.
Già: copertura! Ma copertura di che cosa?
Parlando di questi argomenti con mio nipote Giacomo che di lavoro fa l’avvocato e non l’ingegnere finanziario, molto tranquillamente lui mi ha chiesto
se ‘era nato prima l’uovo o la gallina’.
Quale uovo e quale gallina, ha chiesto Giacomo?
Il nipote furbo, in sostanza, mi domandava quale delle due asserzioni fosse la più corretta:

1. E’ il Future a COPRIRE l’OPZIONE?


2. Oppure è l’OPZIONE A COPRIRE IL FUTURE?

Bella domanda davvero!


In sostanza Giacomo si è chiesto e mi ha chiesto se, come e quando uno dei due derivati (Future e Opzione) passa in sofferenza al punto da essere
“difeso” dall’altro Derivato. Chi dei due per primo?

7
Noi che ormai siamo abituati ai vari strumenti di software (es: il Panel) ben sappiamo che se per esempio compriamo 1 future e vendiamo 2 call
ATM significa che crediamo nella stabilità dei corsi e ci aspettiamo di incassare tutto il premio delle Opzioni alla scadenza.
Vale naturalmente anche il discorso speculare, cioè quello di vendere 1 future e 2 put contestuali.

Se non ci crediamo possiamo seguire i risultati ottenuti con Panel MiniFib Rel. 08 (dati aggiornati al 9 febbraio).

In questo esempio:

1. Vendiamo 2 call giugno 22500 (premio 1075)


2. Compriamo contestualmente 5 minifib giugno a 22355 (che equivale a comperare un unico contratto FIB)

Vediamo il risultato:

Argomento: Hedging Data: 9 febbr Scadenza: Giugno Sottostante: FTSE MIB


A) Centratura : 25000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: 5.375

B) STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

C) + CALL
D) 2035 1688 1365 1075 820 605
E)
F) - CALL 2
G) 2035 1688 1365 1075 820 605
H) 2150 2150 2150 2150 2150 2150 2150 2150 2150 2150 2150 2150 1150 150 -850 -1850 -2850 -3850 -4850
K) Tot Euro 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 2875 375 -2125 -4625 -7125 -9625 -12125

L) + PUT
M) 685 835 1010 1220 1463 1745
N)
P) - PUT
Q) 685 835 1010 1220 1463 1745
R)
S) Tot Euro

T) TOTALE 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 2875 375 -2125 -4625 -7125 -9625 -12125

STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

U) Totale Operazioni: 2
+ MINIFIB
V) 5 22355 -26775 -24275 -21775 -19275 -16775 -14275 -11775 -9275 -6775 -4275 -1775 725 3225 5725 8225 10725 13225 15725 18225

- MINIFIB
W) 22355
Z) TOTALE -21400 -18900 -16400 -13900 -11400 -8900 -6400 -3900 -1400 1100 3600 6100 6100 6100 6100 6100 6100 6100 6100

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08 8


La vendita delle 2 call è avvenuta sullo strike appena più Out The Money, cioè a 22500, qualche punto più in alto del valore del Future corrente
(22355).
Molto bene! Visto che abbiamo detto di credere nella stabilità dei corsi, ci aspettiamo che il regolamento di giugno sarà più o meno ai valori attuali e
dunque il nostro incasso al terzo venerdì di giugno sarà di circa 6100 euro (vedere la riga Z del software a livello 22500).

In termini perfettamente speculari posso anche fare l’esatto contrario, cioè vendere 2 put e contestualmente vendere 5 Mini in modo da ottenere
questa situazione:

Argomento: Hedging Data: 9 febbr Scadenza: Giugno Sottostante: FTSE MIB


A) Centratura : 25000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: 6.100

B) STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

C) + CALL
D) 2035 1688 1365 1075 820 605
E)
F) - CALL
G) 2035 1688 1365 1075 820 605
H)
K) Tot Euro

L) + PUT
M) 685 835 1010 1220 1463 1745
N)
P) - PUT 2
Q) 685 835 1010 1220 1463 1745
R) -8560 -7560 -6560 -5560 -4560 -3560 -2560 -1560 -560 440 1440 2440 2440 2440 2440 2440 2440 2440 2440
S) Tot Euro -21400 -18900 -16400 -13900 -11400 -8900 -6400 -3900 -1400 1100 3600 6100 6100 6100 6100 6100 6100 6100 6100
T) TOTALE -21400 -18900 -16400 -13900 -11400 -8900 -6400 -3900 -1400 1100 3600 6100 6100 6100 6100 6100 6100 6100 6100

STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

U) Totale Operazioni: 2
+ MINIFIB
V) 22355
- MINIFIB
W) 5 22355 26775 24275 21775 19275 16775 14275 11775 9275 6775 4275 1775 -725 -3225 -5725 -8225 -10725 -13225 -15725 -18225

Z) TOTALE 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 5375 2875 375 -2125 -4625 -7125 -9625 -12125

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08

Già, però sorge subito spontanea la domanda: come posso comprare e vendere contemporaneamente 5 Minifib?

9
E’ semplicemente impossibile! Appena lo faccio, la mia Banca me li annulla!
Esatto: se compro 5 pere e poi vendo 5 pere, allora le pere dentro al mio cesto saranno assolutamente ZERO.

Sì: avete ragione ma si può sempre ricorrere a un escamotage: quale?


Questo:
compro 5 pere nella banca A e vendo 5 pere nella banca B

Cosa ne sa la Banca A della Banca B? Non ne sa assolutamente niente!


Ho semplicemente aperto 2 conti derivati, ho versato un certo importo a garanzia e finché sono solvibile nessuno avrà nulla da eccepire. Non vi pare?

Ricapitolando:
• In Banca A ho  Venduto 2 call e comprato 5 Minifib
• In Banca B ho  Venduto 2 put e venduto 5 Minifib

Ora mi metto tranquillo e aspetto i corsi. Sì, aspetto, è vero.


Ma cosa aspetto?
Aspetto che il tempo mi aiuti e che la mia previsione si avveri o mi attrezzo nel caso in cui il mercato strappi da una delle due parti in modo da
evitare la rovina?

Nelle prossime puntate ne sapremo un po’ di più, nel frattempo meditiamo sulle 2 banche e sul doppio hedging di call e di put.

Francesco Caranti

10
HDG 03 – Opzioni sintetiche – Ancora sui rapporti Future/Opzioni

… rispetto alla volta scorsa, oggi i piatti non sono pari. Scopriremo presto il perché …

Esatto! Oggi la bilancia pende da una parte perché il piatto di destra è più giù dell’altro.
O forse l’immagine che ho preso è semplicemente fotografata da un lato e quello che vediamo è soltanto l’effetto della prospettiva ma questo poco
importa, quello che serve è capire che i pesi dei derivati sui singoli piatti possono anche essere diversi.
Una volta noto il rapporto di parità, cioè che un Future è contrastato da 2 Opzioni e non da una soltanto, magari ci possiamo divertire a
mettere pesi diversi di qua e di là dei piatti per poi studiare le strutture complessive risultanti.
Beh, direi che le combinazioni non sono poi tante ed è molto semplice ricavarle.

Guardiamo questa tabella iniziando dal caso (A) in cui compare +1M/-1C e il suo opposto -1M/-1P.

(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 Che cosa significa?
-1M/-1P Rapp=0,4 Questo è il primo di cinque casi di disparità, in altre parole sul piatto di sinistra c’è un minifuture mentre su quello di destra
(B) c’è una call scoperta.
+4M/-3C Rapp=0,53 Poiché il Mini pesa 1 e l’opzione pesa 2,5 il rapporto è 1 : 2,5 cioè esattamente 0,4.
-4M/-3P Rapp=0,53 Per farla breve, siete d’accordo se chiamiamo pendenza questo rapporto? Ma sì, in effetti questa è la pendenza della
(C) bilancia dopo aver messo il minifuture di qua e l’Opzione di là.
+3M/-2C Rapp=0,6
-3M/-2P Rapp=0,6 Procedendo ci sono tutti gli altri casi (da A ad E) ordinati per pendenza.
(D) Ho volutamente omesso il caso più semplice, cioè quello con 1 Future (peso 5) e 2 Opzioni (peso 2,5+2,5=5) in cui i piatti
+5M/-3C Rapp=0,67 risultano in pari (5 contro 5) perché è il caso che ci interessa di meno.
-5M/-3P Rapp=0,67
(E)
+2M/-1C Rapp=0,8 11
-2M/-1P Rapp=0,8
Una volta interiorizzata questa percezione di pendenza dobbiamo però capire quali sono i casi per così dire ‘pericolosi’ e quelli meno pericolosi. In
altre parole: è più pericoloso il caso A (pendenza 0,4) o il caso E (pendenza 0,8)?

Penso che la cosa migliore da fare sia quella di usare il Panel Mini Fib caricando i prezzi istantanei e buttando l’occhio sui grafici corrispondenti. I
prezzi utilizzati sono quelli del 9 febbraio.

• il primo grafico (verde acqua) corrisponde al caso A per le call, cioè; +1 Mini e -1 Call giugno 22500
• il secondo grafico (arancione) si riferisce al caso E; +2 Mini e – 1 Call giugno 22500

Li metto uno sotto l’altro per capirne meglio le differenze. I commenti più sotto.

Caso A: +1 Mini -1Call 22500

4000

2000

-2000
Euro

-4000

-6000

-8000

-10000

-12000
17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
12
Caso E: +2 Mini -1Call 22500

4000

2000

-2000
Euro

-4000

-6000

-8000

-10000
17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
Vediamo di capirci qualcosa.
Il primo elemento che salta all’occhio è la forma a “compasso” dei due pay-off: è come se un disegnatore tenesse in mano un compasso bloccato
sempre con lo stesso angolo e con le dita ferme a 22500. Poi il compasso oscilla in modo che quello arancione vada più a destra.
Vediamo un po’ di numeri:

• Caso A guadagno massimo di 2833 euro a livello 22500 e gain tra 19600 e 24300
• Caso E guadagno massimo di 2978 euro a livello 22500 e gain tra 21000 e 28500

Il fatto che il guadagno massimo sia sempre a 22500 è evidente: è lì che è stata venduta la call e se il mercato al terzo venerdì di giugno si ferma
proprio lì, allora quella call è incassata completamente.
I due massimi guadagni sono praticamente uguali (2833 per A e 2978 per E).
La zona di utilità (gain) è tra 19600 e 24300 (4700 punti) per A e tra 21000 e 28500 (7500 punti) per E.
Ecco, abbiamo capito! Questa è la prima vera differenza tra i due casi.

13
Cioè: se calco la mano col Minifuture (da A ad E il Minifuture raddoppia) allora la mia ‘zona di tranquillità’ aumenta molto poiché passa
da 4700 a 7500 punti.

E’ anche vera un’altra cosa: a parte il ‘compasso’ che abbiamo ruotato di parecchi gradi, mentre nel caso A a livello 17000 non perdo in modo
clamoroso (-2668 euro per l’esattezza) nel caso E vado praticamente in rovina (-8023 euro).

Perché questa differenza abissale? Ma certo: se il mercato scende forte, nel caso A ho un solo minifib che perde valore mentre nel caso E la zavorra
da trascinare è esattamente il doppio.

Ecco allora le domande che si possono fare e che vi propongo per questi giorni:

1. Che reale relazione esiste tra le varie ‘pendenze’ della tabellina gialla e l’angolo del nostro ‘compasso’ (sempre ammesso che una
relazione esista per davvero?)
2. Che ne sarà dei vari Margini che la Cassa di Compensazione ci chiederà per le varie strutture?
3. Saranno margini ‘proporzionati’ oppure magari troveremo qualche strana combinazione migliore di altre?
4. Esiste una ‘pendenza’ ottimale da utilizzare sempre oppure si deve vagliare volta per volta?
5. Queste strutture sono da portare a scadenza o invece è meglio accontentarsi se nel durante si liquida tutto e si porta a casa?
6. Quando accontentarsi? A quali livelli e per quali condizioni mercato?

Buone elucubrazioni! Ci sentiamo presto.

Francesco Caranti

14
HDG 04 – La formula della felicità

… una formula in Metastock …

Dopo alti e bassi di Borsa, vediamo finalmente la formula della felicità. Mi riferisco al mercato FTSEMIB cioè a quello della nostra Borsa italiana.
La FELICITA’ è un concetto astratto: posso essere felice se mio figlio si è laureato in ingegneria, se mia moglie finalmente aspetta un bambino oppure
se mi hanno conservato il posto di lavoro.
Ma per gli addetti in Borsa la soluzione è solo ed esclusivamente la formula matematica che consente di arricchirsi con poca fatica.
Quando il risultato della formula è LONG si compreranno CALL (o si venderanno PUT), quando è SHORT si compreranno PUT (o si venderanno delle
CALL) ma questo è un compito che spetta solo a voi, io mi limito a dare delle indicazioni di massima – da bravo informatico, null’altro - perché solo
così si può fare, ci mancherebbe!
La formula Metastock che a mio avviso al momento risponde meglio al mercato FTSEMIB è la seguente:

Plot:= Input("Va bene il valore 2",1,2,2);


Period:= Input("Va bene il valore 68",1,250,68);
K1:= Mov(C,Period,E);
K2:= Mov(K1,Period,E);
K3:= Mov(K2,Period,E);
Difference:= K1 - K2;
X:= K1 + Difference;
Y:=(3*(K1-K2))+K3;
If(plot=2,Y,X);

Stiamo parlando di 3 medie mobili, di cui l’ultima con dominio 68.

15
23500 23500

Curva VERDE passa NON SHORT il 24 marzo alle ore 17,40


23000 23000

22500 22500

22000 22000

21500 21500

21000 21000

20500 20500

20000 20000

19500 19500

19000 19000

19 26 2 9 16 23 30 6 13 20 27 4 11 18 25 1 8 15 22 29 6 13 20 27 3 10 17 24 31 7 14 21 28 7 14 21 28 4
August September October November December 2011 February March April
La Formula della Felicità è plottata in verde, il segnale di ribasso è del 21 febbraio in coincidenza con la crisi della Libia ma oggi – 24 marzo – le cose
pare stiano cambiando.
LA CURVA VERDE PASSA DA SHORT A NON-SHORT … rialzo in vista?
Questo è solo ciò che ci dicono i Sistemi ma su come andrà il futuro debbo solo lasciare posto ai maghi e agli indovini visto che io di più non so fare.

Per i vostri commenti e le vostre domande (anche su Metastock) potete scrivere a fc@francescocaranti.net

Alla prossima !

Francesco Caranti

16
HDG 05 – Opzioni sintetiche – La combinazione +1M/-1C

… aumentando o diminuendo i pesi sui due piatti della bilancia si possono creare moltissime combinazioni con pendenze diverse …

Nella lezione “HDG03 Opzioni sintetiche: ancora sui rapporti Future/Opzioni” abbiamo introdotto i concetti di hedging (copertura) tra Future e
Opzioni.
Giusto per riepilogare, la nostra attenzione si era fissata tra forze in gioco volutamente diverse: da un lato il minifib, dall’altro l’opzione ben
sapendo che il primo strumento pesa 1 mentre l’altro pesa 2,5.
Abbiamo poi eseguito una semplice divisone tra le forze in gioco definendola pendenza che nel caso specifico è 1 : 2,5 = 0,4.
Aumentando o diminuendo i pesi sui due piatti della bilancia si possono creare moltissime combinazioni con pendenze differenti e progressive.
Vediamole con l’aiuto di questa tabella:

(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 Ora la domanda che ci poniamo è a cosa mai ci può servire adottare questa o quella pendenza o, addirittura cambiarla in
-1M/-1P Rapp=0,4 corso d’opera.
(B)
Tre sono i quesiti che è possibile fare:
+4M/-3C Rapp=0,53
1. Perché dovrei fare un hedging?
-4M/-3P Rapp=0,53
2. Da quale pendenza partire?
(C)
3. Perché cambiare in corso d’opera?
+3M/-2C Rapp=0,6
-3M/-2P Rapp=0,6 Per rispondere alla prima domanda basta ricordare che mentre il minifib segue l’andamento dell’Indice ignorando il fattore
(D) TEMPO (tranne lo stacco dei dividendi del paniere dei titoli che peraltro è poca roba), l’Opzione vive sì di valore intrinseco
+5M/-3C Rapp=0,67 ma anche e specialmente di valore temporale.
-5M/-3P Rapp=0,67 In particolare le opzioni At The Money vivono esclusivamente di valore temporale che a ben guardare corrisponde a
(E) importi di un certo interesse.
+2M/-1C Rapp=0,8 Per esempio il 9 febbraio 2011 (data di riferimento di questi approfondimenti) con Future giugno 22355, una call 22500,
-2M/-1P Rapp=0,8 addirittura un po’ Out The Money, valeva 1075 punti che tradotti in euro sono 2687,50, proprio un bel premio, non c’è che

17
dire!
Se dunque l’Indice al terzo venerdì di giugno resterà ai valori del 9 febbraio, la call 22500 venduta allo scoperto resterebbe tutta nelle nostre tasche.
Niente male.
Il problema è che il mercato potrebbe salire ma in questo caso lo stesso 9 febbraio mi sono comprato anche un minifib che, poveretto, per quanto
meno potente della call venduta, in parte riequilibra i giochi. Ma fino a quando? Ma certo: in questo caso a dircelo è il Panel Mini Fib in
corrispondenza della linea Z.
Vediamo la situazione al 9 febbraio: venduta una call giugno 22500 (righe F e G) e comperato 1 minifib a 22355 (riga V).
Il pay-off complessivo al regolamento del 17 giugno è rappresentato in riga Z.
Utilizzando poi la funzione ‘intercetta’ di excel si ricava che la zona di guadagno alla scadenza è tra i valori 19668 e 24388, praticamente di 4670
punti.
E siccome noi siamo partiti a 22355 abbiamo una zona franca di:
• 22355 – 19668 = 2687 punti a sinistra
• 24388 – 22355 = 2033 punti a destra

Vediamo comunque il Panel Mini caricato:

Argomento: Hedging Data: 9 febbr Scadenza: Giugno Sottostante: FTSE MIB


A) Centratura : 25000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: 2.688

B) STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

C) + CALL
D)
E)
F) - CALL 1
G) 1075
H) 1075 1075 1075 1075 1075 1075 1075 1075 1075 1075 1075 1075 575 75 -425 -925 -1425 -1925 -2425

K) Tot Euro 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 1438 188 -1063 -2313 -3563 -4813 -6063

L) + PUT
M)
N)
P) - PUT
Q)
R)
S) Tot Euro
T) TOTALE 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 2688 1438 188 -1063 -2313 -3563 -4813 -6063

STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

U) Totale Operazioni: 1
+ MINIFIB
V) 1 22355 -5355 -4855 -4355 -3855 -3355 -2855 -2355 -1855 -1355 -855 -355 145 645 1145 1645 2145 2645 3145 3645

- MINIFIB
W) 22355
18
Z) TOTALE -2668 -2168 -1668 -1168 -668 -168 333 833 1333 1833 2333 2833 2083 1333 583 -168 -918 -1668 -2418

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08


E questo è il pay-off alla scadenza:

Caso A: +1 Mini -1Call 22500

4000

2000

-2000
Euro

-4000

-6000

-8000

-10000

-12000
17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
Se nella pratica volessi applicare questo tipo di struttura dovrei ovviamente essere consapevole che dal 9 febbraio al 17 giugno ci passano ben 128
giorni di calendario, cioè 18 settimane in cui la Borsa può impazzire a destra o a sinistra per poi, magari, ritornare agli stessi valori di partenza.
E’ vero che abbiamo una zona ‘franca’ di parecchi punti da entrambe le parti ma come tutti ben sappiamo, in caso di forti movimenti improvvisi, i
margini esplodono e la situazione diventa difficile da controllare.

19
I suggerimenti da seguire, potrebbero essere questi:

1. dato che il tempo residuo è parecchio, si potrebbero utilizzare i primi quindici giorni per coprirsi le spalle: in presenza di un certo ribasso si
può comprare una call Out The Money mentre in giornate di rialzo si può sempre prendere una put in modo da bloccare la struttura da
entrambe le parti, ovviamente riducendo il premio finale
2. come potete vedere in riga Z, l’avanzamento della perdita (numeri rossi) a destra e a sinistra è molto diverso. Per esempio mentre tra
24500 e 25000 la perdita è di 918 – 168 = 750 euro , quella tra 19500 e 19000 è 668 – 168 = 500 euro.
Perché questa differenza?
Ma certo!
Se il mercato si sposta a destra (cioè sale) a ogni strike di 500 punti ottengo:
• la call che fa aumentare il debito di 500x2,5=1250 euro
• il minifib che fa crescere il credito di 500x1=500 euro.
Perfetto! Poiché la call venduta e il minifib comprato giocano alla rovescia, la mia perdita viene compensata a 1250-500=750 euro per ogni
scatto.

Se invece il mercato si sposta a sinistra (cioè scende da 19500 in giù) a ogni strike di 500 punti di ribasso la call risulterà ormai fuori
gioco poiché completamente incassata mentre il minifib porterà perdite progressive di 500 euro (1 euro ogni punto, così come è il suo
moltiplicatore).

Tutto questo lungo ragionamento per dire che il presente hedging di call (cioè +1mini / -1call) non è niente male ed è da preferire al
“fratello” della combinazione A fatto con le put (cioè -1mini / -1put).
Il motivo è che la Borsa può scendere molto più velocemente di quanto non faccia nelle salite dunque sapere che in caso di forte
discesa si ‘può perdere di meno’ che non in caso di salita già un po’ ci rassicura.
La soluzione potrebbe dunque essere quella di coprirsi alle spalle solo con una call OTM anche perché le call ‘costano relativamente meno
rispetto alle put’ senza coprirsi le spalle con la put.

Ovviamente le congetture che stiamo facendo non rappresentano alcun tipo di sollecitazione a intraprendere una strada di questo tipo. Il mio compito
è solo quello di fare un ragionamento a voce alta davanti a dei numeri, un foglio di calcolo e qualche congettura.

Altre sono le considerazioni da fare e gli elementi in gioco:

• la tenuta dei margini


• l’orientamento del mercato (e qui i trading system sono di grande aiuto)
• il cambio di struttura in corso d’opera, cioè l’eventuale spostamento dell’Opzione venduta più a sinistra o più a destra (roll-in / roll-out) a
seconda delle mutate condizioni di mercato
… tutte considerazioni che vedremo la prossima volta. Vi aspetto sempre su www.francescocaranti.com

Francesco Caranti

20
HDG 06 – Opzioni sintetiche – Hedging: come spostare la ‘pendenza’ del pay-off

Proseguendo il dibattito sulle strutture di hedging che si possono ottenere mettendo in gioco contemporaneamente le Opzioni e i Minifib, la torre di
Pisa richiama emblematicamente il concetto di pendenza delle varie strutture che si possono comporre.
Partendo dall’ormai nota tabella dei rapporti di forza, si vede come l’utilizzo dell’una o l’altra struttura comporti un diverso ‘cono di copertura’ del
pay-off alla scadenza.
Sempre con i dati a disposizione del 9 febbraio 2011 (setup) e con la grafica di Panel MiniFib, possiamo via via costruire tutti i casi (A) (B) (C) (D)
(E) delle pendenze rappresentate in tabella:

(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 L’elemento comune alle 5 situazioni rappresentate è lo strike call giugno 22500 sul quale insiste la vendita, voglio dire che
-1M/-1P Rapp=0,4 lo strike non cambierà mai durante la vita dell’Opzione perché a cambiare sono solo i rapporti di forza tra la stessa call
(B) e i Minifib.
Ciò significa che se durante la vita dell’Opzione il mercato si sposterà bruscamente, lo strike di vendita resterà sempre quello
+4M/-3C Rapp=0,53
e si dovranno solo modificare i rapporti di forza.
-4M/-3P Rapp=0,53
(C)
Così facendo il cono di copertura potrà cambiare a nostro piacimento in modo che l’ombrello ci possa proteggere nello
+3M/-2C Rapp=0,6 stesso verso in cui si muove l’Indice.
-3M/-2P Rapp=0,6
(D) Vediamo in successione i pay-off corrispondenti ai casi A B C D E tramite Panel Mini Fib utilizzando lo strike CALL 22500 in
+5M/-3C Rapp=0,67 vendita:
-5M/-3P Rapp=0,67
(E)
+2M/-1C Rapp=0,8 21
-2M/-1P Rapp=0,8
22

31000 31000
30500 30500
30000 30000
29500 29500
29000 29000
28500 28500
28000 28000
27500 27500
27000 27000
26500 26500
26000 26000
25500 25500
+1 Mini -1Call 22500

+4 Mini -3Call 22500

25000 25000
24500 24500
24000 24000
23500 23500
23000 23000
22500 22500
Caso A:

Caso B:

22000 22000
21500 21500
21000 21000
20500 20500
20000 20000
19500 19500
19000 19000
18500 18500
18000 18000
17500 17500
17000 17000
4000

2000

-2000

-4000

-6000

-8000

-10000

-12000

15000

10000

5000

-5000

-10000

-15000

-20000

-25000
0
Euro Euro
23

31000 31000
30500 30500
30000 30000
29500 29500
29000 29000
28500 28500
28000 28000
27500 27500
27000 27000
26500 26500
26000 26000
25500 25500
+5 Mini -3Call 22500
+3 Mini -2Call 22500

25000 25000
24500 24500
24000 24000
23500 23500
23000 23000
22500 22500
Caso D:
Caso C:

22000 22000
21500 21500
21000 21000
20500 20500
20000 20000
19500 19500
19000 19000
18500 18500
18000 18000
17500 17500
17000 17000
8000

6000

4000

2000

-2000

-4000

-6000

-8000

-10000

-12000

-14000
0

15000

10000

5000

-5000

-10000

-15000

-20000

-25000
0
Euro Euro
Caso E: +2 Mini -1Call 22500

4000

2000

-2000

Euro
-4000

-6000

-8000

-10000

17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
Come possiamo vedere, il cono di protezione si sposta via via verso destra, un po’ come se un disegnatore tenesse puntato tra le dita un compasso
centrato sullo strike 22500 e man mano lo inclinasse verso destra.

Se ora visualizziamo la struttura opposta che si ottiene con le Put vendute a 22000 (uno scatto più a sinistra), la rotazione del compasso va nel
verso opposto, cioè il cono d’ombra si sposta al contrario da destra verso sinistra. Vediamo con l’aiuto della grafica:
PUT
Caso A Put: -1 Mini -1Put 22000

4000

3000

2000

1000

-1000
Euro

-2000

-3000

-4000

-5000

-6000

-7000
17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
24
25

31000 31000
30500 30500
30000 30000
29500 29500
29000 29000
28500 28500
28000 28000
27500 27500
27000 27000
26500 26500
26000 26000
25500 25500
-4 Mini -3 Put 22000

-3 Mini -2 Put 22000

25000 25000
24500 24500
24000 24000
23500 23500
23000 23000
Caso B Put:

Caso C Put:

22500 22500
22000 22000
21500 21500
21000 21000
20500 20500
20000 20000
19500 19500
19000 19000
18500 18500
18000 18000
17500 17500
17000 17000
15000

10000

5000

-5000

-10000

-15000

-20000

-25000

-30000
0

10000

5000

-5000

-10000

-15000

-20000

-25000
0
Euro Euro
Caso D Put: -5 Mini -3 Put 22000

15000

10000

5000

-5000

-10000

Euro
-15000

-20000

-25000

-30000

-35000

-40000

17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
Caso E Put: -2 Mini -1 Put 22000

6000

4000

2000

-2000

-4000
Euro

-6000

-8000

-10000

-12000

-14000

-16000
17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
Eccezionale! Pare proprio che si possa spostare l’ombrello a nostro piacimento a seconda del tempo che fa! La prossima volta vedremo in che misura
il cambio di struttura in corso d’opera ci possa costare in termini di esposizione finanziaria e di Margini.
Francesco Caranti

26
HDG 07 – Opzioni sintetiche – Hedging: un doppio ombrello di protezione su due Banche

La volta scorsa abbiamo iniziato a confrontare i 10 payoff (5 di call e 5 di put) che si possono ottenere tramite una diversa combinazione dei ‘pesi’
sulla bilancia: Minifuture su un piatto e Opzioni sull’altro.
Abbiamo così potuto prendere confidenza ‘visiva’ con le 5 pendenze dei casi A,B,C,D,E tenendo in conto che ad ogni combinazione corrisponde un
ombrello di protezione che si muove proprio come farebbe un compasso:
• da sinistra a destra nel caso delle call
• da destra a sinistra nel caso delle put via via che la pendenza aumenta.

Erano sorte spontanee le domande:

1. Esiste una pendenza ‘di partenza’ migliore dell’altra?


2. Perché e quando si dovranno utilizzare pendenze diverse?
3. Quali le valutazioni da fare in termini pratici?

Queste, al momento, le possibili risposte sulle quali però ci dovremo fermare ancora a riflettere:

1. In linea teorica la partenza consigliata è la “A” cioè +1mini/-1call e la speculare -1mini/-1put con pendenza 0,4. E’ la più immediata, la
più semplice da realizzare e costa relativamente poco
2. Si dovrà cambiare pendenza quando la protezione dell’ombrello non è più sufficiente ad assicurare un payoff positivo a destra o a
sinistra
3. Meno operazioni si riescono a fare e meglio è. Dato che molte volte l’Indice scende per poi risalire, se da ‘A’ siamo passati a ‘B’
dovremo fare di nuovo la manovra opposta che ci riporta ad ‘A’, ciò per dire che in molti casi vale la pena rischiare e attendere che
l’Indice si ristabilizzi. Certamente non esiste una regola fissa e solo l’esperienza può aiutarci.
Dopo aver compresa la differenza dei casi di pendenza, iniziamo ad esaminare nei dettagli il primo caso ‘A’ partendo dai dati di borsa di martedì 15
febbraio 2011, giorno in cui il regolamento del Mini Future scadenza giugno è stato 22403.
Assumiamo così che lo strike At The Money fosse il valore più vicino, cioè 22500.

27
Per creare la combinazione A avremmo dunque dovuto:
a1) Comprare 1 mini fib giugno a 22400
a2) Vendere 1 Call giugno 22500 a 1068 (regolamento del 15 febbraio)

b1) Vendere 1 mini fib giugno a 22400


b2) Vendere 1 Put giugno 22500 a 1170 (regolamento del 15 febbraio)

Poiché se compro 1 minifib per realizzare il passo a1) e vendo 1 minifib per il passo b1) il risultato complessivo è l’azzeramento della
posizione, dovrò rivolgermi a due Banche sulle quali avrò preventivamente acceso due conti-derivati.

Pertanto al termine delle operazioni avrò:


• a1 e a2 sulla banca “a”
• b1 e b2 sulla banca “b”

Nota:
Vedremo in un prossimo contributo come si possa risolvere (seppur parzialmente) il problema della ‘doppia banca’ ricorrendo al future sintetico

Bene!
Ci chiediamo adesso cosa succede (o cosa dovrà succedere) dopo aver impostato la doppia strategia contemporaneamente sulla banca “a” e sulla
banca “b”.
Che cosa mi aspetto? Qual è il mio pay-off complessivo alla scadenza? Quali mosse operative saranno da compiere in corso d’opera?

La prima cosa da fare sarà quella di caricare il ‘doppio’ ombrello delle due banche su due diversi Panel Mini Fib per capire in che acque ci troviamo.

Vediamo:

28
PANEL MINI FIB DELL’HEDGING CALL SU BANCA “A”

Argomento: Hedging Data: 15 febbr Scadenza: Giugno Sottostante: FTSE MIB


A) Centratura : 25000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: 2.670

B) STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

C) + CALL
D)
E)
F) - CALL 1
G) 1068
H) 1068 1068 1068 1068 1068 1068 1068 1068 1068 1068 1068 1068 568 68 -432 -932 -1432 -1932 -2432
K) Tot Euro 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 1420 170 -1080 -2330 -3580 -4830 -6080

L) + PUT
M)
N)
P) - PUT
Q)
R)
S) Tot Euro
T) TOTALE 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 2670 1420 170 -1080 -2330 -3580 -4830 -6080

STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

U) Totale Operazioni: 1
+ MINIFIB
V) 1 22400 -5400 -4900 -4400 -3900 -3400 -2900 -2400 -1900 -1400 -900 -400 100 600 1100 1600 2100 2600 3100 3600

- MINIFIB
W) 22400
Z) TOTALE -2730 -2230 -1730 -1230 -730 -230 270 770 1270 1770 2270 2770 2020 1270 520 -230 -980 -1730 -2480

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08

In riga Z) il pay-off complessivo è positivo tra 19730 e 24347 (ottenuto tramite la funzione ‘intercetta’) e presenta il massimo
guadagno a livello degli strike 22000 e 22500.

Passiamo ora alla Banca B dove abbiamo eseguito l’hedging con le put:

29
PANEL MINI FIB DELL’HEDGING PUT SU BANCA “B”

Argomento: Hedging Data: 15 febbr Scadenza: Giugno Sottostante: FTSE MIB


A) Centratura : 25000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: 2.925

B) STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

C) + CALL
D)
E)
F) - CALL
G)
H)
K) Tot Euro

L) + PUT
M)
N)
P) - PUT 1
Q) 1170
R) -4330 -3830 -3330 -2830 -2330 -1830 -1330 -830 -330 170 670 1170 1170 1170 1170 1170 1170 1170 1170
S) Tot Euro -10825 -9575 -8325 -7075 -5825 -4575 -3325 -2075 -825 425 1675 2925 2925 2925 2925 2925 2925 2925 2925
T) TOTALE -10825 -9575 -8325 -7075 -5825 -4575 -3325 -2075 -825 425 1675 2925 2925 2925 2925 2925 2925 2925 2925

STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500 26000

U) Totale Operazioni: 1
+ MINIFIB
V) 22400
- MINIFIB
W) 1 22400 5400 4900 4400 3900 3400 2900 2400 1900 1400 900 400 -100 -600 -1100 -1600 -2100 -2600 -3100 -3600

Z) TOTALE -5425 -4675 -3925 -3175 -2425 -1675 -925 -175 575 1325 2075 2825 2325 1825 1325 825 325 -175 -675

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08

In riga Z) il pay-off complessivo è positivo tra 20617 e 25325 (ottenuto tramite la funzione ‘intercetta’) e presenta il massimo
guadagno a livello dello strike 22500.

30
Volendo ora riunire i risultati attesi dalle due strategie combinate sulle due banche, ci aspettiamo:

• un mercato laterale sulla banca “A”


• un mercato rialzista sulla banca “B”

… ma ci chiediamo: è vero che la nostra aspettativa complessiva è ‘lateral-rialzista” o questo risultato è semplicemente la conseguenza di aver
utilizzato (magari per comodità) sempre lo stesso strike 22.500?

Forse sì, forse no ...


Per risolvere la questione, la prossima volta cominceremo ad analizzare LE PRINCIPALI COMBINAZIONI CHE SI POSSONO FORMARE
spostando lo strike in vendita a colpi di 500 punti alla volta fino ad ottenere 6 x 6 = 36 combinazioni.

Utilizzeremo un foglio excel che ci fornirà i dati esatti per rendere numericamente documentata e credibile la nostra congettura.

Cercate di non perdere il prossimo appuntamento!

Francesco Caranti

31
HDG 08 – Opzioni sintetiche – Hedging: un breve riepilogo per non perdere la testa

Avete proprio ragione: l’argomento Hedging fa un po’ perdere la testa e prima di procedere è giusto accontentare chi di voi mi ha chiesto di fermarmi
un attimo per un riepilogo.

Questi i 7 contributi da quando abbiamo iniziato l’argomento:

HDG01 – Opzioni sintetiche - ma davvero: “2 call = 1 future + 2 put” ?


HDG02 – Opzioni sintetiche - Hedging e rapporti Future/Opzioni
HDG03 – Opzioni sintetiche – Ancora sui rapporti Future/Opzioni
HDG04 - La formula della felicità
HDG05 – Opzioni sintetiche – La combinazione +1M/-1C
HDG06 – Opzioni sintetiche – Hedging: come spostare la ‘pendenza’ del pay-off
HDG07 – Opzioni sintetiche – Hedging: un doppio ombrello di protezione su due Banche

HDG01 – Opzioni sintetiche - ma davvero: “2 call = 1 future + 2 put” ?

Prendendo spunto dalla mail di Giovanni da Reggio Calabria, abbiamo riepilogato le 6 equazioni di arbitraggio tra Future e Opzioni:

Equazioni di arbitraggio Tramite i dati reali di Borsa del 9 febbraio e il Panel Minifib abbiamo dimostrato empiricamente la
+1 Future = 2 call - 2 put terza equazione in giallo, cioè quella per cui l’effetto di 2 call lunghe equivale a un future lungo e 2 put
-1 Future = 2 put -2 call lunghe sullo stesso strike.
2 call = 1 Future + 2 put
-2 call = -2 put - 1 Future Questa lezione ci avverte di due cose:
2 put = 2 call - 1 Future
-2 put = -2 call + 1 Future

32
1. L’impianto dei prezzi Future/Opzioni è semplicemente perfetto: inutile cercare di rintracciare ‘nicchie’ di arbitraggio favorevoli. Tranne casi
particolari (o una sfortuna sfacciata) per noi comuni mortali è un’impresa impossibile
2. Poiché le scadenze dei Future in un anno sono solo 4 (marzo, giugno, settembre, dicembre) mentre quelle delle Opzioni sono 12 (una al
mese) se avessi la necessità di crearmi un ipotetico Future Luglio in acquisto, allora potrei utilizzare l’equazione 1, tramite acquisto di 2
call e la vendita di 2 put Luglio sullo stesso strike l’effetto risultante sarebbe identico.

HDG02 – Opzioni sintetiche - Hedging e rapporti Future/Opzioni

Qui abbiamo analizzato la differenza sostanziale tra il Future e l’Opzione: il Future NON CONOSCE IL TEMPO mentre le Opzioni VIVONO DI
TEMPO.
Ecco l’introduzione del concetto di hedging (copertura) ma, ci siamo chiesti: copertura di cosa? E’ nato prima l’uovo o la gallina?
Ovvero:
3. E’ il Future a COPRIRE l’OPZIONE?
4. Oppure è l’OPZIONE A COPRIRE IL FUTURE?

In sostanza ci siamo chiesti se, come e quando uno dei due derivati (Future e Opzione) possa passare in sofferenza al punto di essere “difeso”
dall’altro Derivato. Chi dei due per primo?
Non esiste una risposta univoca, dipende dal tipo di struttura che abbiamo impostato e cosa, realmente, ci sia da ‘difendere’.
Se invece partiamo da un portafoglio vuoto e crediamo nella stabilità dei corsi, allora possiamo sempre vendere Opzioni At The Money per le
quali c’è solo valore temporale e non valore intrinseco, facendoci “scudare” da 1 Future.
Dato che il rapporto Future/Opzione secondo le regole di Borsa Italiana sono:
1 Future = 2 Opzioni
allora possiamo sempre:
• Comprare 1 Future e vendere 2 Call oppure
• Vendere 1 Future e vendere 2 Put

E’ anche possibile eseguire contemporaneamente le due operazioni (cioè fare un doppio hedging) ricorrendo, nel secondo caso, al Mini Fib anziché al
Fib, oppure eseguendo la seconda operazione su un altro conto-derivati. Così:

a) Nella stessa Banca:


• Compro 1 Future e vendo 2 Call e
• Vendo 5 Mini e vendo 2 Put

oppure:

b) In 2 Banche diverse:
• Compro 1 Future e vendo 2 Call in Banca A e
• Vendo 1 Future e vendo 2 Put in Banca B

33
HDG03 – Opzioni sintetiche – Ancora sui rapporti Future/Opzioni

(A) In questa lezione abbiamo introdotto il concetto di pendenza.


+1M/-1C Rapp=0,4 Poiché per compensare 1 Future (cioè 5 Mini) servono 2 Opzioni, è possibile individuare un rapporto di forza tra Mini e
-1M/-1P Rapp=0,4 Opzione.
(B) Partendo dal caso (A) della tabella (+1M/-1C) , la pendenza è data dai rapporti dei moltiplicatori, cioè da 1:2,5=0,4
+4M/-3C Rapp=0,53 Si possono così calcolare tutte le possibili pendenze e inserirle in modo ascendente nella tabella gialla che vediamo.
-4M/-3P Rapp=0,53
(C) Ma perché proprio “pendenza” ?
+3M/-2C Rapp=0,6 Ma certo: se pensiamo a una bilancia e immaginiamo di caricare i piatti coi Mini da una parte e le Opzioni dall’altra, la bilancia
-3M/-2P Rapp=0,6 si sposterà di qua o di là in modo diverso cioè penderà da un lato o dall’altro.
(D)
E c’è di più: anche i pay-off che si possono ottenere con Panel Mini Fib “penderanno” di conseguenza e copriranno
+5M/-3C Rapp=0,67
un ‘cono d’ombra’ più o meno spostato rispetto all’asse.
-5M/-3P Rapp=0,67
(E) Caso A: +1 Mini -1Call 22500
+2M/-1C Rapp=0,8
-2M/-1P Rapp=0,8 4000

2000

0
Questo è il caso (A) con pendenza 0,40 
Euro -2000

-4000

-6000

-8000

-10000

-12000
17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
Caso E: +2 Mini -1Call 22500

4000

2000

-2000
Euro

Questo è il caso (E) con pendenza 0,80 


-4000

-6000

-8000

-10000
34
17000

17500

18000

18500

19000

19500

20000

20500

21000

21500

22000

22500

23000

23500

24000

24500

25000

25500

26000

26500

27000

27500

28000

28500

29000

29500

30000

30500

31000
Salta subito all’occhio la forma a “compasso” dei due pay-off: è come se un disegnatore tenesse in mano un compasso bloccato sullo stesso angolo
e con le dita ferme a 22500. Poi il compasso oscilla in modo che quello arancio si sposti verso destra.
Vediamo i numeri corrispondenti:

• Caso A guadagno massimo di 2833 euro a livello 22500 e gain tra 19600 e 24300
• Caso E guadagno massimo di 2978 euro a livello 22500 e gain tra 21000 e 28500

Ora abbiamo capito: SPOSTANDO I RAPPORTI, CAMBIA LA ZONA DI COPERTURA e l’ombrello copre il pay-off in modo diverso.

HDG04 - La formula della felicità

Il 24 marzo 2011 una buona formula in Metastock ci avverte che il nostro Indice avrebbe fermato la sua discesa.
Rivediamo il grafico di quel giorno.

23500 23500

Curva VERDE passa NON SHORT il 24 marzo alle ore 17,40


23000 23000

22500 22500

22000 22000

21500 21500

21000 21000

20500 20500

20000 20000

19500 19500

19000 19000

19 26 2 9 16 23 30 6 13 20 27 4 11 18 25 1 8 15 22 29 6 13 20 27 3 10 17 24 31 7 14 21 28 7 14 21 28 4 35
August September October November December 2011 February March April
Forse siamo stati solo fortunati o forse è stato solo il caso o la fortuna. Non lo so e non lo saprà mai nessuno ma in effetti la discesa si è fermata e
dal 24 marzo a oggi 6 aprile la Borsa è più o meno lì agli stessi valori (22.023 il Ftsemib alle 17 e 40 del 24 marzo, 22.008 alle 11,53 di oggi 6 aprile
in cui scrivo).

Questa è la formula ma … attenzione … non mi prendo nessuna responsabilità!

Plot:= Input("Va bene il valore 2",1,2,2);


Period:= Input("Va bene il valore 68",1,250,68);
K1:= Mov(C,Period,E);
K2:= Mov(K1,Period,E);
K3:= Mov(K2,Period,E);
Difference:= K1 - K2;
X:= K1 + Difference;
Y:=(3*(K1-K2))+K3;
If(plot=2,Y,X);

Se la caricherete in Metastock otterrete una curva (che ho evidenziato in verde sul grafico): quando la curva scende il pronostico è ribasso, viceversa
se sale.

Ma perché questa formula proprio all’interno delle lezioni sull’hedging?


Certo! Se la formula ‘tentenna’ come adesso e non sa realmente da che parte andare ciò significa che il mercato è in stallo e questa è un’ottima
occasione per i Venditori di Opzioni o per chi crede nella stabilità dei corsi e crea un HEDGING.

HDG05 – Opzioni sintetiche – La combinazione +1M/-1C

In questa lezione abbiamo focalizzato la prima delle combinazioni possibili, la più semplice.
Il 9 febbraio (con Future Giugno a 22355) abbiamo comperato 1 Mini giugno e abbiamo venduto 1 call giugno 22500 (al primo scatto Out The
Money).
Abbiamo caricato i valori di Borsa sul Panel Mini Fib e visualizzato la ‘zona franca’: l’ombrello copre da 19668 a 24388, praticamente 4670 punti.
Poiché siamo partiti al valore 22355, la copertura è assicurata tra:
• 22355 – 19668 = 2687 punti a sinistra
• 24388 – 22355 = 2033 punti a destra

E’ un’ottima copertura ma in Borsa “mai dire mai”. Dunque non sarebbe sbagliato ricorrere a qualche escamotage. Per esempio:
• Dato che il tempo alla scadenza è parecchio (dal 9 febbraio al 17 giugno abbiamo 128 giorni di calendario, cioè circa 18 settimane) all’inizio si
potrebbero utilizzare i primi quindici giorni per coprirsi le spalle: in presenza di un certo ribasso si può comprare una call Out The Money
mentre in giornate di rialzo si può sempre prendere una put in modo da bloccare la struttura da entrambe le parti, ovviamente riducendo il
premio finale

36
In merito alla scelta di +1M/-1C o dell’opposta -1M/-1P (sempre ammesso che non si vogliano fare entrambe) abbiamo ricordato un fatto molto
importante da non dimenticare mai: l’Opzione ‘pesa’ 2,5 volte il Mini.

In pratica, tutto ciò significa che:

• +1M/-1C teme il rialzo


• -1M/-1P teme il ribasso

e poiché i ribassi sono più dirompenti dei rialzi, in linea teorica il secondo hedging è il più rischioso !!!

HDG06 – Opzioni sintetiche – Hedging: come spostare la ‘pendenza’ del pay-off

In questo contributo che ritengo al momento il più importante, abbiamo sviluppato graficamente tramite Panel Mini Fib tutti i rapporti (A) (B) (C)
(D) (E) della tabella disponendoli uno sull’altro in verticale, prima le Call e poi le Put.

(A) Un’analisi molto importante, dicevo, che ha messo in evidenza il progressivo spostamento dell’angolo di copertura
+1M/-1C Rapp=0,4 dell’ombrello.
-1M/-1P Rapp=0,4
(B)
In sintesi:
+4M/-3C Rapp=0,53
-4M/-3P Rapp=0,53
(C)
PER L’HEDGE DI CALL: il cono di protezione si sposta via via verso DESTRA, un po’ come se un disegnatore tenesse puntato
+3M/-2C Rapp=0,6 tra le dita un compasso centrato sullo strike 22500 e man mano lo inclinasse verso destra.
-3M/-2P Rapp=0,6
(D) PER L’HEDGE DI PUT: il cono di protezione si sposta via via verso SINISTRA, un po’ come se un disegnatore tenesse
+5M/-3C Rapp=0,67 puntato tra le dita un compasso centrato sullo strike 22500 e man mano lo inclinasse verso sinistra.
-5M/-3P Rapp=0,67
(E) Una considerazione fondamentale che ci permette, in corso d’opera, di cambiare progressivamente il rapporto di forze (per
+2M/-1C Rapp=0,8 esempio passando da A a B) SENZA TOCCARE LO STRIKE DI PARTENZA SUL QUALE ABBIAMO VENDUTO.
-2M/-1P Rapp=0,8

HDG07 – Opzioni sintetiche – Hedging: un doppio ombrello di protezione su due Banche

In questo contributo, ancora una volta, abbiamo visto da vicino l’hedging di tipo (A), sempre con l’aiuto della grafica di Panel Mini Fib.
Per far ciò abbiamo simulato l’apertura di entrambi i casi Call e Put su due conti-derivati distinti: uno in Banca A e un in Banca B.

37
Come strike comune abbiamo usato il 22.500 tanto per le Call quanto per le Put e, in linea teorica, ci saremmo attesi un pay-off speculare, o quanto
meno, ugualmente esposto sul Mercato.
Invece non è andata come ci saremmo aspettati perché, una volta riuniti i risultati delle due strategie combinate sulle due banche, abbiamo notato:

• un’aspettativa di mercato laterale sulla banca “A”


• un’aspettativa di mercato rialzista sulla banca “B”

E allora ci siamo chiesti se fosse vero che la nostra aspettativa complessiva fosse ‘lateral-rialzista” o se invece il risultato era la
semplice conseguenza dell’utilizzo (magari per comodità) dello stesso strike 22.500.

E qui eravamo rimasti, tanto che per risolvere definitivamente la questione, ci siamo proposti di analizzare singolarmente LE PRINCIPALI
COMBINAZIONI CHE SI POSSONO FORMARE spostando lo strike in vendita a colpi di 500 punti alla volta fino ad ottenere 6 x 6 = 36
combinazioni.

Non ci resta che attendere la prossima lezione per comprendere e migliorare la nostra sensibilità in merito a un argomento a dir poco molto
interessante.

A presto.

Francesco Caranti

38
HDG 09 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 1^ parte

Come da programma, oggi iniziamo ad analizzare il doppio hedging del caso (A) che si ottiene:

(A) • Comprando 1 mini e vendendo 1 call in banca “a”


+1M/-1C Rapp=0,4 • Vendendo 1 mini e vendendo 1 put in banca “b”
-1M/-1P Rapp=0,4
(B) Il caso (A) risponde a rapporto di pendenza = 0,4 ed è il più semplice dal punto di vista operativo.
+4M/-3C Rapp=0,53 Nel riepilogo della puntata precedente dicevamo che mentre per quanto riguarda i minifib (acquisto in banca ‘a’ e vendita in
-4M/-3P Rapp=0,53 banca ‘b’) non ci sono problemi poiché mentre il mini in un determinato istante del giorno è uno e uno soltanto, per
(C) quanto riguarda la call e la put da mettere in vendita è possibile scegliere tra più strike, dagli Out The Money che
+3M/-2C Rapp=0,6 producono un incasso basso agli In The Money molto più sostanziosi.
-3M/-2P Rapp=0,6 Ma poiché la Borsa non regala niente a nessuno, è evidente che più si incassa e più si rischia, meno si incassa e meno si
(D)
guadagna.
+5M/-3C Rapp=0,67
-5M/-3P Rapp=0,67
Dunque la cosa migliore da fare è quella di organizzarsi con excel e valori di Borsa aggiornati per capire in che acque stiamo
(E)
+2M/-1C Rapp=0,8
realmente navigando.
-2M/-1P Rapp=0,8 Come giornata di riferimento è stata presa quella del 15 febbraio 2011 con valore serale di riferimento del Future giugno a
22.403. Ovviamente le Opzioni prese in esame hanno la stessa scadenza giugno e, rispetto al future (22.403) sono state scelte
in questo modo:

Call 21000 In The Money regolamento 2040 Call 21500 In The Money regolamento 1690 Call 22000 In The Money regolamento 1360
Call 22500 At The Money regolamento 1068 Call 23000 Out The Money regolamento 813 Call 23500 Out The Money regolmento 593
Put 23500 In The Money regolamento 1693 Put 23000 In The Money regolamento 1413 Put 22500 At The Money regolamento 1170
Put 22000 Out The Money regolamento 965 Put 21500 Out The Money regolamento 795 Put 21000 Out The Money regolamento 648

I prezzi di riferimento della giornata sono riportati nelle prime due righe (verde e arancio) di questo Excel:

39
Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011
22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 -371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329

-1M/-1P Rapp=0,4 7561 4231 -3330 -5116 -4366 -3616 -2866 -2116 -1366 -616 134 884 1634 2384 3134 2634 2134 1634
-4566 -3816 -3066 -2316 -1566 -816 -66 684 1434 2184 2934 2434 1934 1434 934
-3923 -3173 -2423 -1673 -923 -173 578 1328 2078 2828 2328 1828 1328 828 328
-3185 -2435 -1685 -935 -185 565 1315 2065 2815 2315 1815 1315 815 315 -185
-2360 -1610 -860 -110 640 1390 2140 2890 2390 1890 1390 890 390 -110 -610
-1479 -729 21 771 1521 2271 3021 2521 2021 1521 1021 521 21 -479 -979

Combinazioni possibili: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 Strk >0
1 -4419 -3169 -1919 -669 581 1831 3081 3081 3081 3081 3081 3081 1831 581 -669 3081 10
2 -3869 -2619 -1369 -119 1131 2381 3631 3631 3631 3631 3631 2381 1131 -119 -1369 3631 9
3 -3225 -1975 -725 525 1775 3025 4275 4275 4275 4275 3025 1775 525 -725 -1975 4275 10
4 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 5013 3763 2513 1263 13 -1238 -2488 5013 11
5 -1663 -413 838 2088 3338 4588 5838 5838 4588 3338 2088 838 -413 -1663 -2913 5838 10
6 -781 469 1719 2969 4219 5469 6719 5469 4219 2969 1719 469 -781 -2031 -3281 6719 11
7 -5294 -4044 -2794 -1544 -294 956 2206 3456 3456 3456 3456 3456 2206 956 -294 3456 9
8 -4744 -3494 -2244 -994 256 1506 2756 4006 4006 4006 4006 2756 1506 256 -994 4006 10
9 -4100 -2850 -1600 -350 900 2150 3400 4650 4650 4650 3400 2150 900 -350 -1600 4650 9
10 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
11 -2538 -1288 -38 1213 2463 3713 4963 6213 4963 3713 2463 1213 -38 -1288 -2538 6213 9
12 -1656 -406 844 2094 3344 4594 5844 5844 4594 3344 2094 844 -406 -1656 -2906 5844 10
13 -6119 -4869 -3619 -2369 -1119 131 1381 2631 3881 3881 3881 3881 2631 1381 131 3881 10
14 -5569 -4319 -3069 -1819 -569 681 1931 3181 4431 4431 4431 3181 1931 681 -569 4431 9
15 -4925 -3675 -2425 -1175 75 1325 2575 3825 5075 5075 3825 2575 1325 75 -1175 5075 10
16 -4188 -2938 -1688 -438 813 2063 3313 4563 5813 4563 3313 2063 813 -438 -1688 5813 9
17 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
18 -2481 -1231 19 1269 2519 3769 5019 5019 5019 3769 2519 1269 19 -1231 -2481 5019 11
19 -6850 -5600 -4350 -3100 -1850 -600 650 1900 3150 4400 4400 4400 3150 1900 650 4400 9
20 -6300 -5050 -3800 -2550 -1300 -50 1200 2450 3700 4950 4950 3700 2450 1200 -50 4950 8
21 -5656 -4406 -3156 -1906 -656 594 1844 3094 4344 5594 4344 3094 1844 594 -656 5594 9
22 -4919 -3669 -2419 -1169 81 1331 2581 3831 5081 5081 3831 2581 1331 81 -1169 5081 10
23 -4094 -2844 -1594 -344 906 2156 3406 4656 4656 4656 3406 2156 906 -344 -1594 4656 9
24 -3213 -1963 -713 538 1788 3038 4288 4288 4288 4288 3038 1788 538 -713 -1963 4288 10
25 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
26 -6938 -5688 -4438 -3188 -1938 -688 563 1813 3063 4313 5563 4313 3063 1813 563 5563 9
27 -6294 -5044 -3794 -2544 -1294 -44 1206 2456 3706 4956 4956 3706 2456 1206 -44 4956 8
28 -5556 -4306 -3056 -1806 -556 694 1944 3194 4444 4444 4444 3194 1944 694 -556 4444 9
29 -4731 -3481 -2231 -981 269 1519 2769 4019 4019 4019 4019 2769 1519 269 -981 4019 10
30 -3850 -2600 -1350 -100 1150 2400 3650 3650 3650 3650 3650 2400 1150 -100 -1350 3650 9
31 -8038 -6788 -5538 -4288 -3038 -1788 -538 713 1963 3213 4463 5713 4463 3213 1963 5713 8
32 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
33 -6844 -5594 -4344 -3094 -1844 -594 656 1906 3156 4406 4406 4406 3156 1906 656 4406 9
34 -6106 -4856 -3606 -2356 -1106 144 1394 2644 3894 3894 3894 3894 2644 1394 144 3894 10
35 -5281 -4031 -2781 -1531 -281 969 2219 3469 3469 3469 3469 3469 2219 969 -281 3469 9 40
36 -4400 -3150 -1900 -650 600 1850 3100 3100 3100 3100 3100 3100 1850 600 -650 3100 10
Min 3081
Max 6719
Per comprendere il funzionamento di questo foglio, partiamo dalle prime righe in alto in cui lo strike evidenziato in rosso è 21.000:

Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011


22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303

Il significato è che la Call in vendita è per l’appunto la 21.000.


In pratica questa riga corrisponde esattamente alla riga Z) del Panel Mini Fib che vediamo qui:

Argomento: Hedging Data: 15 febbr Scadenza: Giugno Sottostante: FTSE MIB


A) Centratura : 25000 Commissioni in €: Dare/Avere in €: 5.100

B) STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

C) + CALL
D)
E)
F) - CALL 1
G) 2040
H) 2040 2040 2040 2040 2040 2040 2040 2040 2040 1540 1040 540 40 -460 -960 -1460 -1960
K) Tot Euro 5100 5100 5100 5100 5100 5100 5100 5100 5100 3850 2600 1350 100 -1150 -2400 -3650 -4900

L) + PUT
M)
N)
P) - PUT
Q)
R)
S) Tot Euro
T) TOTALE 5100 5100 5100 5100 5100 5100 5100 5100 5100 3850 2600 1350 100 -1150 -2400 -3650 -4900

STRIKE: 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

U) Totale Operazioni: 1
+ MINIFIB
V) 1 22402 -5402 -4902 -4402 -3902 -3402 -2902 -2402 -1902 -1402 -902 -402 98 598 1098 1598 2098 2598

- MINIFIB
W)
41
Z) TOTALE -302 198 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -52 -802 -1552 -2302

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08


Le tre colonne riportate a sinistra: Marg / Inc / Sdo sono rispettivamente il margine applicato, l’incasso derivante dalla strategia e il saldo
complessivo risultante.

In pratica, comperando 1 Minifib e vendendo contestualmente una call 21000 si ottiene:


• Margine praticato: € 8610
• Incasso: € 5100 (vedere in alto a destra la cella Dare/Avere in euro)
• Saldo: € -3510 (cioè la differenza tra 5100 e 8610)

e
• Un pay-off alla scadenza (riga Z) compreso tra 698 € in corrispondenza di 18000 fino a -2302 € a livello 25000.

Se ora togliamo la call 21000 e la sostituiamo con la 21500 otteniamo la riga successiva della nostra sintesi (sempre in rosso per poterla
riconoscere):

Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011


22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928

Come ormai sappiamo, spostando lo strike della vendita più a destra di 500 punti, anche “il cono di copertura” si muove dalla stessa parte.
In particolare a livello 18000 passiamo in negativo (-178 euro) mentre a 25000 miglioriamo da -2303 a -1928.

A questo punto il meccanismo dovrebbe essere chiaro: continuo a spostarmi a destra con le call fino a 23500 ottenendo così un totale di 6
combinazioni:

Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011


22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 42
-371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329
Posso poi procedere con le put: tolgo la call, cambio di posto il Mini Future (da acquisto a vendita) e comincio con la vendita della put
23500 … poi di seguito fino a 21000 in modo da ottenere un quadro completo:

Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011


22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 -371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329

-1M/-1P Rapp=0,4 7561 4231 -3330 -5116 -4366 -3616 -2866 -2116 -1366 -616 134 884 1634 2384 3134 2634 2134 1634
-4566 -3816 -3066 -2316 -1566 -816 -66 684 1434 2184 2934 2434 1934 1434 934
-3923 -3173 -2423 -1673 -923 -173 578 1328 2078 2828 2328 1828 1328 828 328
-3185 -2435 -1685 -935 -185 565 1315 2065 2815 2315 1815 1315 815 315 -185
-2360 -1610 -860 -110 640 1390 2140 2890 2390 1890 1390 890 390 -110 -610
-1479 -729 21 771 1521 2271 3021 2521 2021 1521 1021 521 21 -479 -979

Perfetto! Ora finalmente conosciamo la distribuzione del pay-off dei 6 hedging che si possono ottenere con le call (in banca ‘a’) e di quelli da farsi con
le put (in banca ‘b’).
Ci stiamo avvicinando alla risposta del quesito finale, cioè l’esame completo di tutte le combinazioni che si possono ottenere operando
CONTEMPORANEAMENTE su due banche.
Per quanto riguarda il nostro studio, i casi possibili sono ovviamente 6 x 6 = 36, cioè tutti quelli che si possono ottenere tenendo ferma la prima riga
(call) e muovendo progressivamente la riga delle put.

La prossima volta partiremo proprio da qui e proveremo a trarre le prime conclusioni.

Vi attendo come sempre su www.francescocaranti.com

Francesco Caranti

43
HDG 10 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 2^ parte

Con l’aiuto di Excel, la volta scorsa abbiamo indagato sul pay-off delle 6+6 strutture di hedging che si possono ottenere spostando la vendita
dell’Opzione call e put a passi di 500 punti. Queste le 12 Opzioni giugno impiegate nel test ai prezzi di riferimento del 15 febbraio 2011 con Future
giugno a 22403 (prezzo di riferimento):

Call 21000 In The Money riferimento 2040 Call 21500 In The Money riferimento 1690 Call 22000 In The Money riferimento 1360
Call 22500 At The Money riferimento 1068 Call 23000 Out The Money riferimento 813 Call 23500 Out The Money regolmento 593
Put 23500 In The Money riferimento 1693 Put 23000 In The Money riferimento 1413 Put 22500 At The Money riferimento 1170
Put 22000 Out The Money riferimento 965 Put 21500 Out The Money riferimento 795 Put 21000 Out The Money riferimento 648

C’è da dire che i 6+6 strike presi in esame potrebbero essere molti di più: basterebbe estendere le prove tanto a destra quanto a sinistra, per
esempio da 20.000 a 25.000. Il campionamento salirebbe così a 11+11 prove e, secondo il calcolo combinatorio, avremmo a 11x11=121 casi.
Il buon senso e la pratica operativa, però, ci suggeriscono di fermarci al test più ragionevole indicato in 6x6=36 esperimenti perché Opzioni in
vendita troppo In The Money (es: call 20000 a 2850 oppure put 24000 a 2015) non sono facilmente commerciabili e, specialmente, presentano
molto valore intrinseco e poco valore temporale mentre è proprio sull’incasso di quest’ultimo che si fonda la nostra strategia di hedging.
Al contrario, la vendita su strike molto Out The Money (es: call 24000 a 420 oppure put 20000 a 427) non “renderebbero” a sufficienza.
Male non fa ricordare la regola aurea delle Opzioni, cioè che quando si vende si deve puntare sull’AT THE MONEY <meglio ancora sulle
Opzioni APPENA OUT, diciamo di 100 punti rispetto al Future corrente>. Per esempio, col Future a 22403, la miglior vendita che si possa fare è la call
22500, a 97 punti fuori dall’At The Money. Naturalmente tutto ciò vale solo in teoria perché se il Mercato ‘ci viene contro’ occorre subito fare dietro
front ed elaborare velocemente una controffensiva. Non dobbiamo dimenticare che quando vendiamo sull’At The Money, vendiamo il declino
temporale (time decay) e ci riferiamo a Theta che altro non è che la derivata prima del premio dell’Opzione rispetto al tempo. Lo ripetiamo
ancora una volta: gli hedging di queste lezioni si avvantaggiano del time decay delle Opzioni ma debbono essere opportunamente schermati e
‘scudati’ da un Mini Future che, di sua natura è immune dal passare del tempo.

Bene! Ora vediamo lo sviluppo completo delle 6x6=36 combinazioni del nostro foglio Excel per comprenderne al meglio il significato:

44
Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011
22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 -371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329

-1M/-1P Rapp=0,4 7561 4231 -3330 -5116 -4366 -3616 -2866 -2116 -1366 -616 134 884 1634 2384 3134 2634 2134 1634
-4566 -3816 -3066 -2316 -1566 -816 -66 684 1434 2184 2934 2434 1934 1434 934
-3923 -3173 -2423 -1673 -923 -173 578 1328 2078 2828 2328 1828 1328 828 328
-3185 -2435 -1685 -935 -185 565 1315 2065 2815 2315 1815 1315 815 315 -185
-2360 -1610 -860 -110 640 1390 2140 2890 2390 1890 1390 890 390 -110 -610
-1479 -729 21 771 1521 2271 3021 2521 2021 1521 1021 521 21 -479 -979

Combinazioni possibili: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 Strk >0
1 -4419 -3169 -1919 -669 581 1831 3081 3081 3081 3081 3081 3081 1831 581 -669 3081 10
2 -3869 -2619 -1369 -119 1131 2381 3631 3631 3631 3631 3631 2381 1131 -119 -1369 3631 9
3 -3225 -1975 -725 525 1775 3025 4275 4275 4275 4275 3025 1775 525 -725 -1975 4275 10
4 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 5013 3763 2513 1263 13 -1238 -2488 5013 11
5 -1663 -413 838 2088 3338 4588 5838 5838 4588 3338 2088 838 -413 -1663 -2913 5838 10
6 -781 469 1719 2969 4219 5469 6719 5469 4219 2969 1719 469 -781 -2031 -3281 6719 11
7 -5294 -4044 -2794 -1544 -294 956 2206 3456 3456 3456 3456 3456 2206 956 -294 3456 9
8 -4744 -3494 -2244 -994 256 1506 2756 4006 4006 4006 4006 2756 1506 256 -994 4006 10
9 -4100 -2850 -1600 -350 900 2150 3400 4650 4650 4650 3400 2150 900 -350 -1600 4650 9
10 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
11 -2538 -1288 -38 1213 2463 3713 4963 6213 4963 3713 2463 1213 -38 -1288 -2538 6213 9
12 -1656 -406 844 2094 3344 4594 5844 5844 4594 3344 2094 844 -406 -1656 -2906 5844 10
13 -6119 -4869 -3619 -2369 -1119 131 1381 2631 3881 3881 3881 3881 2631 1381 131 3881 10
14 -5569 -4319 -3069 -1819 -569 681 1931 3181 4431 4431 4431 3181 1931 681 -569 4431 9
15 -4925 -3675 -2425 -1175 75 1325 2575 3825 5075 5075 3825 2575 1325 75 -1175 5075 10
16 -4188 -2938 -1688 -438 813 2063 3313 4563 5813 4563 3313 2063 813 -438 -1688 5813 9
17 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
18 -2481 -1231 19 1269 2519 3769 5019 5019 5019 3769 2519 1269 19 -1231 -2481 5019 11
19 -6850 -5600 -4350 -3100 -1850 -600 650 1900 3150 4400 4400 4400 3150 1900 650 4400 9
20 -6300 -5050 -3800 -2550 -1300 -50 1200 2450 3700 4950 4950 3700 2450 1200 -50 4950 8
21 -5656 -4406 -3156 -1906 -656 594 1844 3094 4344 5594 4344 3094 1844 594 -656 5594 9
22 -4919 -3669 -2419 -1169 81 1331 2581 3831 5081 5081 3831 2581 1331 81 -1169 5081 10
23 -4094 -2844 -1594 -344 906 2156 3406 4656 4656 4656 3406 2156 906 -344 -1594 4656 9
24 -3213 -1963 -713 538 1788 3038 4288 4288 4288 4288 3038 1788 538 -713 -1963 4288 10
25 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
26 -6938 -5688 -4438 -3188 -1938 -688 563 1813 3063 4313 5563 4313 3063 1813 563 5563 9
27 -6294 -5044 -3794 -2544 -1294 -44 1206 2456 3706 4956 4956 3706 2456 1206 -44 4956 8
28 -5556 -4306 -3056 -1806 -556 694 1944 3194 4444 4444 4444 3194 1944 694 -556 4444 9
29 -4731 -3481 -2231 -981 269 1519 2769 4019 4019 4019 4019 2769 1519 269 -981 4019 10
30 -3850 -2600 -1350 -100 1150 2400 3650 3650 3650 3650 3650 2400 1150 -100 -1350 3650 9
31 -8038 -6788 -5538 -4288 -3038 -1788 -538 713 1963 3213 4463 5713 4463 3213 1963 5713 8
32 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
33 -6844 -5594 -4344 -3094 -1844 -594 656 1906 3156 4406 4406 4406 3156 1906 656 4406 9
34 -6106 -4856 -3606 -2356 -1106 144 1394 2644 3894 3894 3894 3894 2644 1394 144 3894 10
35 -5281 -4031 -2781 -1531 -281 969 2219 3469 3469 3469 3469 3469 2219 969 -281 3469 9
36 -4400 -3150 -1900 -650 600 1850 3100 3100 3100 3100 3100 3100 1850 600 -650 3100 10 45
Min 3081
Max 6719
Iniziamo dalla combinazione n. 1 che vediamo in zoom:

Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011


22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 -371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329

-1M/-1P Rapp=0,4 7561 4231 -3330 -5116 -4366 -3616 -2866 -2116 -1366 -616 134 884 1634 2384 3134 2634 2134 1634
-4566 -3816 -3066 -2316 -1566 -816 -66 684 1434 2184 2934 2434 1934 1434 934
-3923 -3173 -2423 -1673 -923 -173 578 1328 2078 2828 2328 1828 1328 828 328
-3185 -2435 -1685 -935 -185 565 1315 2065 2815 2315 1815 1315 815 315 -185
-2360 -1610 -860 -110 640 1390 2140 2890 2390 1890 1390 890 390 -110 -610
-1479 -729 21 771 1521 2271 3021 2521 2021 1521 1021 521 21 -479 -979

Combinazioni possibili: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
1 -4419 -3169 -1919 -669 581 1831 3081 3081 3081 3081 3081 3081 1831 581 -669

Questa combinazione è il risultato della:


• 1^ riga Call in rosso (cioè vendita di call 21000 a 2040)
• 1^ riga Put in rosso (cioè vendita di put 23500 a 1693)

A dimostrazione possiamo fissare l’attenzione sui valori complessivi della combinazione 1. A livello, per esempio, di 23000 leggiamo 3081 euro:
• A 23000 l’hedging call ha un pay-off di 698 euro
• A 23000 l’hedging put ha un pay-off di 2384 euro
Sommando otteniamo: 698+2384=3082: ci siamo! Poco male per 1 euro di arrotondamento: 3082 contro 3081 è il prezzo del caffè che vi offrirò
personalmente al bar appena ci incontreremo e vi dirò dove al termine di questo contributo.

A questo punto direi che dovrebbe essere tutto abbastanza chiaro.


Riepiloghiamo:
1. In Banca a): compro 1 mini e vendo 1 call 21000 a 2040
2. In Banca b): vendo 1 mini e vendo 1 put 23500 a 1693

46
Il risultato complessivo (banca a + banca b) è positivo (verde) tra “circa” 19750 (sto in mezzo tra il rosso di 19500 e il verde di 20000) e 24750
(sto in mezzo tra il verde di 24500 e il rosso di 25000).
In definitiva ottengo un pay-off complessivamente positivo (verde) tra 19750 e 24750: 5000 punti di ‘sicurezza’, un risultato veramente buono
considerando che 5.000 punti rispetto al valore del Future (22403) rappresentano il 22,31% di variabilità.
Dopo aver analizzato la combinazione 1, tutte le altre procedono in sequenza secondo questa regola:
1. la riga delle call resta ferma
2. la riga delle put si sposta in giù
Come esempio vediamo la combinazione 2:

Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011


22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 -371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329

-1M/-1P Rapp=0,4 7561 4231 -3330 -5116 -4366 -3616 -2866 -2116 -1366 -616 134 884 1634 2384 3134 2634 2134 1634
-4566 -3816 -3066 -2316 -1566 -816 -66 684 1434 2184 2934 2434 1934 1434 934
-3923 -3173 -2423 -1673 -923 -173 578 1328 2078 2828 2328 1828 1328 828 328
-3185 -2435 -1685 -935 -185 565 1315 2065 2815 2315 1815 1315 815 315 -185
-2360 -1610 -860 -110 640 1390 2140 2890 2390 1890 1390 890 390 -110 -610
-1479 -729 21 771 1521 2271 3021 2521 2021 1521 1021 521 21 -479 -979

Combinazioni possibili: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
2 -3869 -2619 -1369 -119 1131 2381 3631 3631 3631 3631 3631 2381 1131 -119 -1369

A dimostrazione, testiamo i risultati a livello di uno strike diverso dal precedente, per esempio 21000.
La combinazione n. 2 è il risultato della:
• 1^ riga Call in rosso che è rimasta ferma (cioè vendita di call 21000 a 2040)
• 2^ riga Put che si è spostata più in basso (cioè vendita di put 23000 a 1413)
Come detto, guardiamo i risultati a livello 21000: leggiamo 3631 euro
• A 21000 l’hedging call ha un pay-off di 3698 euro
• A 21000 l’hedging put ha un pay-off di -66 euro
Sommando otteniamo: 3698-66=3632: ci siamo! La differenza è sempre quell’euro di arrotondamento per il caffè: 3632 contro 3631, un altro caffè
che vi offrirò molto volentieri sabato 7 e domenica 8 maggio all’evento degli Editori di Monteveglio, ridente paese sulle prime colline
bolognesi … i dettagli sono alla fine di questo contributo.

47
Il meccanismo che abbiamo visto procede per 36 volte e a questo punto il significato dell’intero foglio Excel dovrebbe essere chiaro.
Rivediamo:
Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011
22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 -371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329

-1M/-1P Rapp=0,4 7561 4231 -3330 -5116 -4366 -3616 -2866 -2116 -1366 -616 134 884 1634 2384 3134 2634 2134 1634
-4566 -3816 -3066 -2316 -1566 -816 -66 684 1434 2184 2934 2434 1934 1434 934
-3923 -3173 -2423 -1673 -923 -173 578 1328 2078 2828 2328 1828 1328 828 328
-3185 -2435 -1685 -935 -185 565 1315 2065 2815 2315 1815 1315 815 315 -185
-2360 -1610 -860 -110 640 1390 2140 2890 2390 1890 1390 890 390 -110 -610
-1479 -729 21 771 1521 2271 3021 2521 2021 1521 1021 521 21 -479 -979

Combinazioni possibili: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 Strk >0
1 -4419 -3169 -1919 -669 581 1831 3081 3081 3081 3081 3081 3081 1831 581 -669 3081 10
2 -3869 -2619 -1369 -119 1131 2381 3631 3631 3631 3631 3631 2381 1131 -119 -1369 3631 9
3 -3225 -1975 -725 525 1775 3025 4275 4275 4275 4275 3025 1775 525 -725 -1975 4275 10
4 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 5013 3763 2513 1263 13 -1238 -2488 5013 11
5 -1663 -413 838 2088 3338 4588 5838 5838 4588 3338 2088 838 -413 -1663 -2913 5838 10
6 -781 469 1719 2969 4219 5469 6719 5469 4219 2969 1719 469 -781 -2031 -3281 6719 11
7 -5294 -4044 -2794 -1544 -294 956 2206 3456 3456 3456 3456 3456 2206 956 -294 3456 9
8 -4744 -3494 -2244 -994 256 1506 2756 4006 4006 4006 4006 2756 1506 256 -994 4006 10
9 -4100 -2850 -1600 -350 900 2150 3400 4650 4650 4650 3400 2150 900 -350 -1600 4650 9
10 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
11 -2538 -1288 -38 1213 2463 3713 4963 6213 4963 3713 2463 1213 -38 -1288 -2538 6213 9
12 -1656 -406 844 2094 3344 4594 5844 5844 4594 3344 2094 844 -406 -1656 -2906 5844 10
13 -6119 -4869 -3619 -2369 -1119 131 1381 2631 3881 3881 3881 3881 2631 1381 131 3881 10
14 -5569 -4319 -3069 -1819 -569 681 1931 3181 4431 4431 4431 3181 1931 681 -569 4431 9
15 -4925 -3675 -2425 -1175 75 1325 2575 3825 5075 5075 3825 2575 1325 75 -1175 5075 10
16 -4188 -2938 -1688 -438 813 2063 3313 4563 5813 4563 3313 2063 813 -438 -1688 5813 9
17 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
18 -2481 -1231 19 1269 2519 3769 5019 5019 5019 3769 2519 1269 19 -1231 -2481 5019 11
19 -6850 -5600 -4350 -3100 -1850 -600 650 1900 3150 4400 4400 4400 3150 1900 650 4400 9
20 -6300 -5050 -3800 -2550 -1300 -50 1200 2450 3700 4950 4950 3700 2450 1200 -50 4950 8
21 -5656 -4406 -3156 -1906 -656 594 1844 3094 4344 5594 4344 3094 1844 594 -656 5594 9
22 -4919 -3669 -2419 -1169 81 1331 2581 3831 5081 5081 3831 2581 1331 81 -1169 5081 10
23 -4094 -2844 -1594 -344 906 2156 3406 4656 4656 4656 3406 2156 906 -344 -1594 4656 9
24 -3213 -1963 -713 538 1788 3038 4288 4288 4288 4288 3038 1788 538 -713 -1963 4288 10
25 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
26 -6938 -5688 -4438 -3188 -1938 -688 563 1813 3063 4313 5563 4313 3063 1813 563 5563 9
27 -6294 -5044 -3794 -2544 -1294 -44 1206 2456 3706 4956 4956 3706 2456 1206 -44 4956 8
28 -5556 -4306 -3056 -1806 -556 694 1944 3194 4444 4444 4444 3194 1944 694 -556 4444 9
29 -4731 -3481 -2231 -981 269 1519 2769 4019 4019 4019 4019 2769 1519 269 -981 4019 10
30 -3850 -2600 -1350 -100 1150 2400 3650 3650 3650 3650 3650 2400 1150 -100 -1350 3650 9
31 -8038 -6788 -5538 -4288 -3038 -1788 -538 713 1963 3213 4463 5713 4463 3213 1963 5713 8
32 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
33 -6844 -5594 -4344 -3094 -1844 -594 656 1906 3156 4406 4406 4406 3156 1906 656 4406 9
34 -6106 -4856 -3606 -2356 -1106 144 1394 2644 3894 3894 3894 3894 2644 1394 144 3894 10
35 -5281 -4031 -2781 -1531 -281 969 2219 3469 3469 3469 3469 3469 2219 969 -281 3469 9
36 -4400 -3150 -1900 -650 600 1850 3100 3100 3100 3100 3100 3100 1850 600 -650 3100 10
48
Min 3081
Max 6719
Abbiamo detto tutto? Quasi. Manca la descrizione delle due ultime colonne a destra.
• Nella prima colonna: il MASSIMO valore del pay-off (es: 3081 è il massimo pay-off della combinazione n.1, 3631 è quello della combinazione
.2 etc etc)
• Nella seconda colonna: il NUMERO DEGLI STRIKE IN CUI IL PAY-OFF E’ POSITIVO (es: 10 strike positivi nella combinazione n.1, 9 quelli della
combinazione n.2 etc etc)

Ancora un ultimo risultato finale, poi abbiamo veramente concluso:


• In giallo le combinazioni con il MINORE e il MAGGIOR pay-off complessivo.

Nel nostro caso la combinazione col minor pay-off complessivo è la n. 1 (3081 euro), la maggiore è la n. 6 (6719 euro).
E allora che si fa?
Si sceglie indiscriminatamente la n. 6 che produce di più oppure la n.1 che è saggiamente spalmata su più strike?
Tutte considerazioni che faremo la prossima volta.

Nel frattempo, mentre continuiamo a meditare, vi invito all’evento http://www.comune.monteveglio.bo.it/

Que viva la cultura !

Sabato 7 maggio dalle 16 alle 18


Domenica 8 maggio dalle 11 alle 18
Monteveglio (Bo)
Piazza Libertà, 12
Uscita autostrada Bologna – Casalecchio di Reno

Promosso dall’Assessorato alla Cultura – dr. Laura Nanni


Ingresso gratuito

Vi attendo numerosi per discutere di Opzioni, Hedging e anche (e specialmente) per assaggiare le specialità locali. Non mancate!

Francesco Caranti

49
HDG 11 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 3^ parte

Riprendiamo dalle conclusioni della lezione precedente e dall’Excel della combinazione (A) con pendenza 0,4: +1M/-1Call in banca (a) e -1M/-1P
in banca (b) per i commenti e le considerazioni.
La prima domanda generale che ci dobbiamo porre riguarda il rapporto rischio/beneficio della doppia struttura di hedging da porre in essere su due
conti distinti di due banche distinte. Per semplicità consideriamo la combinazione n.1: vendita di call 21.000 in banca (a) e vendita di put 23500 in
banca (b) in cui abbiamo inserito il Margine, l’Incasso e il Saldo.
In banca (a) il 15 febbraio marginiamo 8610 e incassiamo 5100: in sostanza siamo scoperti di 8610-5100=3510 euro.
In banca (b) il 15 febbraio marginiamo 7561 e incassiamo 4231: in sostanza siamo scoperti di 7561-4231=3330 euro.
Il doppio hedging è nato il 15 febbraio e morirà il 17 giugno: 122 giorni gregoriani, cioè circa 17 settimane. Poiché in un anno le settimane sono 52,
la nostra partita teorica dura 1/3 di un anno. Se il Future a giugno regolerà tra 21000 e 23000, avremo incassato 3081 euro su un capitale di
3510+3330=6840 euro.
Dunque 3081 euro di interessi rapportati a 6840 euro di capitale impiegato in 4 mesi corrispondono al 45% che significa circa il 135% all’anno.
Il dato è più che confortante, direi quasi entusiasmante ma: ATTENZIONE ! In Borsa i “se e i ma” sono sempre dietro l’angolo.
Occorre infatti considerare una lunga serie di variabili:
1. Margini
2. Capital Gain
3. Fluttuazione del mercato e messa in sicurezza
Vediamo:
1. Il Margine non è mai un dato fisso bensì un DEBITO che viene attualizzato ogni giorno a seconda della rischiosità della nostra operazione,
pertanto i due valori indicati in 8610 e 7561 euro possono fluttuare decisamente di giorno in giorno. La prima osservazione da fare è dunque
quella che il nostro saldo in banca a) e in banca b) deve poter reggere gli eventuali scossoni dell’Indice. E’ sufficiente una brutta notizia
macroeconomica o geopolitica per far esplodere improvvisamente i margini (Grecia, Irlanda, Libia, Fukushima insegnano). Per esperienza
posso dire che per dormire abbastanza tranquilli è bene avere in conto almeno il doppio del margine iniziale, tanto in banca a) che in banca
b).
2. Il Capital Gain è sempre il 12,50%, una percentuale che deve essere sottratta dall’utile lordo
3. Se l’Indice dovesse mettersi a fluttuare fortemente nel corso degli ipotizzati 122 giorni occorrerà correre ai ripari mettendo in sicurezza il
versante di maggior sofferenza: quello della banca a) <hedging call> in caso di forte rialzo oppure quello della banca b) <hedging put> in

50
caso di forte ribasso. Personalmente io preferisco mettermi ai ripari fin dall’inizio, comprando immediatamente una protezione tramite una
Opzione Out The Money per ciascun hedge: questo acquisto limita i guadagni ma ci mette immediatamente molto più tranquilli. Su questo
argomento torneremo più avanti. Rivediamo il nostro foglio Excel:
Setup Future Setup Opzioni al 15 febbraio scadenza GIUGNO 2011
22403 Call 2850 2483 2040 1690 1360 1068 813 593 420 282 182
al 15 febbraio Put 427 525 648 795 965 1170 1413 1693 2015 0 0

Marg Inc Sdo 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000
(A)
+1M/-1C Rapp=0,4 8610 5100 -3510 698 1198 1698 2198 2698 3198 3698 2948 2198 1448 698 -53 -803 -1553 -2303
-178 323 823 1323 1823 2323 2823 3323 2573 1823 1073 323 -428 -1178 -1928
-1003 -503 -3 498 998 1498 1998 2498 2998 2248 1498 748 -3 -753 -1503
-1734 -1234 -734 -234 266 766 1266 1766 2266 2766 2016 1266 516 -234 -984
-2371 -1871 -1371 -871 -371 129 629 1129 1629 2129 2629 1879 1129 379 -371
-2921 -2421 -1921 -1421 -921 -421 79 579 1079 1579 2079 2579 1829 1079 329

-1M/-1P Rapp=0,4 7561 4231 -3330 -5116 -4366 -3616 -2866 -2116 -1366 -616 134 884 1634 2384 3134 2634 2134 1634
-4566 -3816 -3066 -2316 -1566 -816 -66 684 1434 2184 2934 2434 1934 1434 934
-3923 -3173 -2423 -1673 -923 -173 578 1328 2078 2828 2328 1828 1328 828 328
-3185 -2435 -1685 -935 -185 565 1315 2065 2815 2315 1815 1315 815 315 -185
-2360 -1610 -860 -110 640 1390 2140 2890 2390 1890 1390 890 390 -110 -610
-1479 -729 21 771 1521 2271 3021 2521 2021 1521 1021 521 21 -479 -979

Combinazioni possibili: 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 Strk >0
1 -4419 -3169 -1919 -669 581 1831 3081 3081 3081 3081 3081 3081 1831 581 -669 3081 10
2 -3869 -2619 -1369 -119 1131 2381 3631 3631 3631 3631 3631 2381 1131 -119 -1369 3631 9
3 -3225 -1975 -725 525 1775 3025 4275 4275 4275 4275 3025 1775 525 -725 -1975 4275 10
4 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 5013 3763 2513 1263 13 -1238 -2488 5013 11
5 -1663 -413 838 2088 3338 4588 5838 5838 4588 3338 2088 838 -413 -1663 -2913 5838 10
6 -781 469 1719 2969 4219 5469 6719 5469 4219 2969 1719 469 -781 -2031 -3281 6719 11
7 -5294 -4044 -2794 -1544 -294 956 2206 3456 3456 3456 3456 3456 2206 956 -294 3456 9
8 -4744 -3494 -2244 -994 256 1506 2756 4006 4006 4006 4006 2756 1506 256 -994 4006 10
9 -4100 -2850 -1600 -350 900 2150 3400 4650 4650 4650 3400 2150 900 -350 -1600 4650 9
10 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
11 -2538 -1288 -38 1213 2463 3713 4963 6213 4963 3713 2463 1213 -38 -1288 -2538 6213 9
12 -1656 -406 844 2094 3344 4594 5844 5844 4594 3344 2094 844 -406 -1656 -2906 5844 10
13 -6119 -4869 -3619 -2369 -1119 131 1381 2631 3881 3881 3881 3881 2631 1381 131 3881 10
14 -5569 -4319 -3069 -1819 -569 681 1931 3181 4431 4431 4431 3181 1931 681 -569 4431 9
15 -4925 -3675 -2425 -1175 75 1325 2575 3825 5075 5075 3825 2575 1325 75 -1175 5075 10
16 -4188 -2938 -1688 -438 813 2063 3313 4563 5813 4563 3313 2063 813 -438 -1688 5813 9
17 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 5388 5388 4138 2888 1638 388 -863 -2113 5388 10
18 -2481 -1231 19 1269 2519 3769 5019 5019 5019 3769 2519 1269 19 -1231 -2481 5019 11
19 -6850 -5600 -4350 -3100 -1850 -600 650 1900 3150 4400 4400 4400 3150 1900 650 4400 9
20 -6300 -5050 -3800 -2550 -1300 -50 1200 2450 3700 4950 4950 3700 2450 1200 -50 4950 8
21 -5656 -4406 -3156 -1906 -656 594 1844 3094 4344 5594 4344 3094 1844 594 -656 5594 9
22 -4919 -3669 -2419 -1169 81 1331 2581 3831 5081 5081 3831 2581 1331 81 -1169 5081 10
23 -4094 -2844 -1594 -344 906 2156 3406 4656 4656 4656 3406 2156 906 -344 -1594 4656 9
24 -3213 -1963 -713 538 1788 3038 4288 4288 4288 4288 3038 1788 538 -713 -1963 4288 10
25 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
26 -6938 -5688 -4438 -3188 -1938 -688 563 1813 3063 4313 5563 4313 3063 1813 563 5563 9
27 -6294 -5044 -3794 -2544 -1294 -44 1206 2456 3706 4956 4956 3706 2456 1206 -44 4956 8
28 -5556 -4306 -3056 -1806 -556 694 1944 3194 4444 4444 4444 3194 1944 694 -556 4444 9
29 -4731 -3481 -2231 -981 269 1519 2769 4019 4019 4019 4019 2769 1519 269 -981 4019 10
30 -3850 -2600 -1350 -100 1150 2400 3650 3650 3650 3650 3650 2400 1150 -100 -1350 3650 9
31 -8038 -6788 -5538 -4288 -3038 -1788 -538 713 1963 3213 4463 5713 4463 3213 1963 5713 8
32 -7488 -6238 -4988 -3738 -2488 -1238 13 1263 2513 3763 5013 5013 3763 2513 1263 5013 9
33 -6844 -5594 -4344 -3094 -1844 -594 656 1906 3156 4406 4406 4406 3156 1906 656 4406 9
34 -6106 -4856 -3606 -2356 -1106 144 1394 2644 3894 3894 3894 3894 2644 1394 144 3894 10
35 -5281 -4031 -2781 -1531 -281 969 2219 3469 3469 3469 3469 3469 2219 969 -281 3469 9
36 -4400 -3150 -1900 -650 600 1850 3100 3100 3100 3100 3100 3100 1850 600 -650 3100 10
Min 3081
51
Max 6719
Come abbiamo detto la volta scorsa, le ultime due colonne a destra sono la sintesi di due conclusioni molto interessanti.
La colonna che inizia con 3081 in giallo indica la spalmatura del nostro gain:
• 3081 (valore minimo) pur essendo il dato meno performante è però anche quello che distribuisce il guadagno nel modo più equilibrato
perché il gain di 3081 euro è valido per ben 7 strike, da 21000 a 23500
• 6719 (valore massimo) è il dato più performante in assoluto ma presenta il difetto di essere tutto concentrato a 21000 che in effetti è lo
stesso strike sul quale abbiamo venduto tanto la call quanto la put. Questo risultato è in linea col principio di Stevino, una sorta di principio
dei vasi comunicanti dei derivati secondo cui il massimo gain viene rappresentato dalla somma dei valori dell’Indice su cui insistono le
vendite
La colonna successiva intestata con “Strk>0” indica quanti sono gli strike con valori positivi (strike verdi). Passiamo da un minimo di 8 (per
esempio nella combinazione n.20) a un massimo di 11 (esempio nella combinazione n.4). Scorrendo con l’occhio le varie combinazioni, è possibile
scoprire le diverse proprietà che le caratterizzano. Ad una più approfondita osservazione noteremo combinazioni di tipo:
1. Flat
2. Rialzista
3. Ribassista
tanto che nella decisione iniziale sarà il nostro intuito a scegliere quella che meglio risponde al quadro generale del momento.
Il 15 febbraio, per esempio, l’Indice era al top di un movimento impulsivo e una correzione era nell’aria, un motivo in più, per esempio, per scegliere
la combinazione n.2, centrata più a sinistra, cioè a livello 22.000.
Buon senso, intuito, esperienza e, specialmente, nessuna fretta di buttarsi nella mischia sono gli ingredienti da utilizzare in questi giochi di equilibrio
ma ciò non è ancora sufficiente perché, come vedremo la prossima volta, è necessario dotarsi di strumenti software in grado di monitorare
l’andamento del nostro portafoglio nel durante e ciò lo faremo collegandoci direttamente ai prezzi istantanei di Borsa tramite il DDE
(dynamic data exchange) e un nuovo foglio excel di controllo on-line.
Infatti, ciò che ancora non abbiamo detto, è uno degli aspetti più importanti nel trading con l’hedging: il controllo del durante.
Due parole soltanto, in questa puntata, per riflettere … più avanti approfondiremo meglio.
Le diverse righe rosse e verdi delle nostre 36 combinazioni rappresentano il pay-off della struttura complessiva alla scadenza e non al momento.
Detto in altre parole, le 36 righe corrispondono ad altrettante 36 righe Z) del Panel Mini Fib ma non dobbiamo dimenticare che le righe Z) sono
tutte a valore temporale ZERO per quanto riguarda le Opzioni in gioco (cioè sono ALLA SCADENZA).
In altri termini, ciò che si potrebbe verificare nel durante è il riscontro di un ottimo gain momentaneo, senza necessariamente dover attendere la
scadenza per cui, magari, una volta prefissato uno stop profit potrebbe essere interessante liquidare tutte le posizioni e rimettersi in gioco con una
nuova combinazione di doppio hedging.
Prima di salutarvi, vi rinnovo l’invito a partecipare all’evento degli Editori http://www.comune.monteveglio.bo.it/

Que viva la cultura !


Sabato 7 maggio dalle 16 alle 18 - Domenica 8 maggio dalle 11 alle 18
Monteveglio (Bo) Piazza Libertà, 12 - Uscita autostrada Bologna – Casalecchio di Reno
Promosso dall’Assessorato alla Cultura – dr. Laura Nanni
Ingresso gratuito
Vi attendo numerosi per discutere di Opzioni, Hedging e anche (e specialmente) per assaggiare le specialità locali. Non mancate!
Francesco Caranti

52
HDG 12 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 4^ parte

DDE
Dynamic
Data
Exchange

La volta scorsa ci eravamo lasciati dicendo che per monitorare l’andamento di un doppio hedging nel durante è indispensabile uno strumento
software che consenta il collegamento diretto con la fonte dei dati di Borsa.
A questo proposito abbiamo preparato un collegamento DDE con la QuickTrade di IWBank tramite la creazione di una Watchlist
mirata a nome “Settembre” che potete vedere qui sotto:
I dati sono aggiornati alle ore 12,40 di Martedì 26 aprile.

Gli strumenti che vogliamo tenere sotto controllo sono i seguenti:

• MINII1 equivalente a MiniFib settembre 2011


• MIBO1U21000 equivalente a Put settembre 2011 strike 21000
• MIBO1U17000 equivalente a Put settembre 2011 strike 17000
• MIBO1I24500 equivalente a Call settembre 2011 strike 24500
• MIBO1I22000 equivalente a Call settembre 2011 strike 22000

Per ogni strumento compaiono i dati: Alphacode, Prezzo di acquisto, Prezzo di vendita, Prezzo di riferimento del giorno precedente.

53
Il monitoraggio di cui stiamo parlando corrisponde a un setup reale avvenuto:
• in banca (a) il 25 marzo con future a 21570
• in banca (b) il 30 marzo con future a 21525

che corrisponde alla combinazione n. 4 della pendenza “A”, ovvero:


• +1 mini - 1 call appena OTM (cioè vendita a 22000 quando il Future era a 21570) in banca (a)
• -1 mini - 1 put appena OTM (cioè vendita a 21000 quando il Future era a 21525) in banca (b)

La struttura complessiva è stata poi protetta su entrambi i lati tramite acquisto di call 24500 in banca (a) e di put 17000 in banca (b) seguendo
la logica che viene dall’esperienza di pagare circa 200/250 punti su entrambi i lati.
Vediamo ora il Panel MiniFib risultante, con massimo gain a 4097 sugli strike 21000/21500/22000 in riga Z):

Setup: Fut sett: 21570 Data: 25 marzo Scadenza: Settembre Sottostante: FTSE MIB
A) Centratura : 24000 Commissioni in €: 4,00 Dare/Avere in €: 4.158

B) STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

C) + CALL 1
D) 232
E) -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 268

F) - CALL 1
G) 1065
H) 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 565 65 -435 -935 -1435 -1935
K) Tot Euro 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 825 -426 -1676 -2926 -4176 -4176

L) + PUT 1
M) 240
N) 760 260 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240

P) - PUT 1
Q) 1070
R) -3930 -3430 -2930 -2430 -1930 -1430 -930 -430 70 570 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070
S) Tot Euro -7933 -7933 -7933 -6683 -5433 -4183 -2933 -1683 -433 817 2067 2067 2067 2067 2067 2067 2067 2067 2067
T) TOTALE -5859 -5859 -5859 -4609 -3359 -2109 -859 392 1642 2892 4142 4142 4142 2892 1642 392 -859 -2109 -2109

STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

U) Totale Operazioni: 4
+ MINIFIB
V) 1 21570 -5570 -5070 -4570 -4070 -3570 -3070 -2570 -2070 -1570 -1070 -570 -70 430 930 1430 1930 2430 2930 3430

- MINIFIB
W) 1 21525 5525 5025 4525 4025 3525 3025 2525 2025 1525 1025 525 25 -475 -975 -1475 -1975 -2475 -2975 -3475
54
Z) TOTALE -5904 -5904 -5904 -4654 -3404 -2154 -904 347 1597 2847 4097 4097 4097 2847 1597 347 -904 -2154 -2154

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08


Andiamo subito a verificare la situazione reale dopo un mese esatto dall’impostazione della struttura tramite questo Excel collegato in
DDE alla QuickTrade di IWBank:

BANCA A +1Mini -1Call Future Oggi 26/04/2011 Giorni fatti Da fare


Setup: 25-mar Setup Future: 32 143
. 21570 21518 -0,24 Perc: 18,29
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Call: 22000 1065 878 € 469
+ Call: 24500 232 144 -€ 220
+1 Mini 21570 21518 -€ 53
. Saldo € 196 Margine: € 2.846
.
.
BANCA B -1Mini -1Put Future Oggi 26/04/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 30-mar Setup Future: 27 143
. 21525 21518 -0,03 Perc: 18,88
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Put: 21000 1070 918 € 381
+ Put: 17000 240 154 -€ 215
-1 Mini 21525 21518 €8
. Totale: € 370 Saldo € 174 Margine: € 3.074
.

Storic izza

In giallo chiaro (alto) la situazione della banca (a), in verdino (basso) la situazione della banca (b).

Nei dettagli la banca (a):

• Future Setup 21570  Inizio il giorno 25 marzo a 21570


• Oggi 26 aprile  il Future è a 21518 (media denaro/lettera) corrispondente a -0,24% rispetto al setup
• Giorni fatti/da fare  Sono trascorsi 32 giorni e ne mancano 143 per arrivare al 16 settembre (regolamento del terzo venerdì)
• La call 22000  E’ stata venduta a 1065 e ora vale 878. Porta un guadagno di 469€ (cioè: 1065-878*2,5)
• La call 24500  E’ stata comprata a 232 e ora vale 144. Porta una perdita di 220€ (cioè: 144-232*2,5)
• Il Mini  E’ stato comprato a 21570 e ora vale 21518. Porta una perdita di 53€ (cioè: 21518-21570*1)
• Il saldo complessivo è:  469-220-53= 196€ in banca (a)

55
Nei dettagli la banca (b):

• Future Setup 21525  Inizio il giorno 30 marzo a 21525


• Oggi 26 aprile  il Future è a 21518 (media denaro/lettera) corrispondente a -0,03% rispetto al setup
• Giorni fatti/da fare  Sono trascorsi 27 giorni e ne mancano 143 per arrivare al 16 settembre (regolamento del terzo venerdì)
• La put 21000  E’ stata venduta a 1070 e ora vale 918. Porta un guadagno di 381€ (cioè: 1070-918*2,5)
• La put 17000  E’ stata comprata a 240 e ora vale 154. Porta una perdita di 215€ (cioè: 154-240*2,5)
• Il Mini  E’ stato venduto a 21525 e ora vale 21518. Porta un guadagno di 8€ (cioè: 21525-21518*1)
• Il saldo complessivo è:  381-215+8= 174€ in banca (b)

Sommando i saldi complessivi si ottiene: 196+174=370 euro alla data.

I margini calcolati col Simulatore di Banca Sella sono rispettivamente:

• 2846 in banca (a)


• 3074 in banca (b)

Dal Panel Mini Fib si ottiene che l’incasso immediato dell’intera struttura sulle 2 banche è stato di € 4158 (Dare/Avere € in alto a destra) contro un
Margine totale di (2846+3074) = € 5920. Tutto ciò per dire che la struttura al momento è “costata” solo 5920-4158=1762€ e in un solo mese ha
generato profitti per 370€ (323,75 al netto del Capital Gain del 12,50%).
E ciò equivale al 20,99% lordo su base mensile, cioè al 18,37% al netto del capital gain del 12,50% e quindi al 220% su base annua.

bello! … ma … attenzione ai facili entusiasmi coi Derivati! Il Mercato potrebbe direzionarsi quando meno ce lo aspettiamo e sarà a quel punto che ci
dovremo attrezzare alla svelta per cambiare la “pendenza” delle nostre strutture intervenendo sul PanelMiniFib tramite lo spostamento dell’ombrello
degli strike.

E questo sarà l’argomento delle prossime puntate.

Per informazioni e prenotazioni ai Corsi mirati sull’argomento potete scrivere a fc@francescocaranti.net

Vi attendo.

Francesco Caranti

56
HDG 13 – Opzioni sintetiche: il rischio assicurativo e il rischio Opzioni.

Già cinque anni fa, il 22 marzo 2006, sul portale di SoldiOnline, avevamo pubblicato un contributo che si riferiva al Cavalier De Méré e al
problema delle poste in gioco, la base statistica della probabilità dei Giochi e dell’Azzardo.
Iniziamo oggi da quel link:
http://www.soldionline.it/archivio/ai-confini-del-trading/il-cavalier-de-mere
L’inizio era: “… nel 1654 Pascal, frequentando i salotti aristocratici e letterari di corte, aveva conosciuto un austero giansenista, grande dispensatore
di consigli sull’eleganza e le buone maniere: era il Cavalier De Méré …”.

Il fatto è che mio nipote Giacomo (l’eterno curioso di matematica e dintorni) l’altro giorno mi ha chiesto: “senti, zio: io di Opzioni ho capito il giusto.
Da un lato mi sento di dire che sono scommesse pure, dall’altro so che rappresentano la sintesi di un profondo lavoro di matematica finanziaria. Per
questo mi sembra giusto dirti quello che penso e dunque io mi pongo in mezzo al problema, né da una parte né dall’altra. Ho riguardato i tuoi lavori
in merito alle poste in gioco del Cavalier De Méré e anche tutta la letteratura dei problemi assicurativi. Cosa puoi dirmi di più?”.

Tradotto in parole povere, Giacomo mi domanda (partendo dalla fine):
1. Se un imprenditore volesse ex-novo assicurare la tratta marittima Genova-Marsiglia potrebbe o non potrebbe fare affidamento sulla
sinistrosità degli ultimi anni?
2. Venendo alla Borsa in Opzioni: esistono combinazioni di Opzioni assimilabili al Rischio Assicurativo?
3. Qual è il rapporto rischio/beneficio di un Assicuratore rispetto a un Trader che si struttura in Opzioni?

Bene! Abbiamo perfettamente capito il problema posto da Giacomo, ovvero il problema delle “poste in gioco”.
Vediamo subito di andare avanti nella discussione in questo modo.

Il Rischio Impresa è la variabile per cui da un lato si investe e dall’altro ci si aspetta un ritorno economico. Fin qua niente di nuovo: il signor
Colombo (ovviamente come esempio scegliamo proprio lui!) assicura le navi dei suoi clienti sapendo – tanto per buttar giù una percentuale -

57
che 7 volte su 10 il mare sarà tranquillo mentre per le restanti 3 volte sulla rotta Genova-Marsiglia spirerà un forte maestrale e dunque potrà anche
pagarne le conseguenze.
Non a caso ho scelto il rapporto 7 su 10 perché anche in Borsa esistono strategie programmate che “vincono” in 7 casi e “perdono” in
3 casi.

Adesso però il problema si sposta a quello del Cavalier De Méré, cioè a quello delle poste in gioco. Un conto è dire che si può subire un sinistro alle
navi in 3 casi su 10, altra storia è fare i conti con la GRAVITA’ di quei danni.
Altro problema, da non ignorare, è la SEQUENZA DELLA SINISTROSITA’:
In questo caso Giacomo mi conferma: “Zio, ma se la mia assicurazione marittima Genova/Marsiglia inizia l’attività e si becca tre
sinistri di fila, che cosa debbo pensare? Che sono io il più sfortunato del mondo avendo aperto la compagnia nel momento peggiore o
invece è perché ‘Dio ogni tanto si diverte a giocare a dadi con noi?”.

Già: il problema di Dio che gioca a dadi!


Che dire?
Indipendentemente dal livello di fede che si possa avere, io credo che lui realmente giochi a dadi con noi ma questo non lo dico per ateismo, anzi, io
la penso da credente e proprio per questo mi sento di affermare l’esatto contrario, cioè che la legge del caso è stata proprio Dio a inventarla
esattamente per non creare disparità.
Voglio dire che il concetto delle ‘sequenze’ favorevoli e contrarie fa parte degli avvenimenti della vita e dipende solo ed esclusivamente dal calcolo
delle probabilità e non certo dalla fortuna o dalla sfortuna.
Come direbbe Odifreddi: “Dio non ha inventato la fortuna o la sfortuna, semmai ha inventato il calcolo delle probabilità e da ciò ha imparato la
lezione di lanciare i Dadi della vita: all’uomo spetta solo conoscere la regola e trarne la conseguenza”.
Il Cavalier De Méré lanciava i dadi e non capiva perché la sua scommessa fosse sempre favorevole, poi cambiando un po’ la regola si rese
subito conto che quella nuova scommessa non era più favorevole per lui.
A questo punto, tornando al problema di Giacomo, che cosa potrà pensare il nipote dopo queste congetture?

• Che sia bene non assicurare mai più le navi Genova/Marsiglia?


• Oppure che sia il caso di riprendere l’argomento dell’Utilità attesa e del paradosso di San Pietroburgo?

Il Paradosso del casinò di San Pietroburgo afferma il concetto chiave del rischio e della scommessa che voglio
spiegare in termini semplici:
1. Gioco un euro sul rosso e insisto finché non uscirà il rosso
2. So si vincere perché primo o poi il rosso uscirà senz’altro
La regola non fa una piega perché è sacrosanto che il rosso alla roulette prima o poi deve uscire per forza.

Però c’è un altro problema: davanti a quella roulette ci possono essere due giocatori molto diversi in termini di
possibilità economiche:
1. Paperone
2. Il semplice uomo della strada

58
A Paperone:
• poco importa che il rosso esca dopo due tiri, anzi, egli spera che non esca affatto entro almeno cinque/dieci tiri perché se così
fosse non si sarà divertito abbastanza e, specialmente, non avrà fatto fruttare adeguatamente quell’euro iniziale che per lui non
rappresenta nulla rispetto alle proprie sostanze
Al semplice uomo della strada:
• molto importa che il rosso esca alla svelta perché se così non sarà egli non sarà più in grado di incrementare la posta per
recuperare la perdita progressiva e se quel rosso non uscirà entro otto o dieci tiri egli dichiarerà bancarotta perché non sarà più in
grado di fronteggiare la posta in gioco (il problema è analogo al gioco del Lotto quando si punta su un ritardo). A questo proposito
vedere: Giorgio Dall’Aglio – Calcolo delle probabilità – Zanichelli – Es III-2-4 Ritardi nel gioco del Lotto – Eventi indipendenti)

A questo Paradosso si dovrà sottoporre mio nipote Giacomo che ha in mente di intraprendere l’attività assicurativa sulla rotta Genova / Marsiglia,
cioè “quale livello di sinistrosità sarà in grado di fronteggiare senza cambiare la posta in gioco?”.
Questo problema è molto serio, tanto per l’assicuratore quanto per il trader in Opzioni che intende operare con strutture sistematiche, sempre le
stesse, ogni mese, indipendentemente dalle condizioni del mare (cioè dello stato di salute della Borsa).

Posto che:
1. Nessuno conosce le condizioni del mare
2. Nessuno sa come andrà la Borsa da qui a domani
3. Sappiamo che Dio può giocare a dadi in qualsiasi momento

il problema di Giacomo appare più chiaro e vediamo subito il perché.

Se nessuno più assicurasse le navi o per esteso le automobili, la grandine, la famiglia e neanche il mio cane, allora il mondo si fermerebbe e dunque
sarebbe inutile parlare di Borsa, di Opzioni o di Finanza in generale: il mondo sarebbe sempre rimasto immobile e non ci sarebbe mai stata
evoluzione.
In questo senso è lecito che esistano le assicurazioni e che la Borsa e il Rischio Finanziario continuino ad esistere. E anche il Rischio d’Impresa
diventa cosa lecita in quanto facente parte del vivere umano e della competizione.
Dunque mio nipote Giacomo <o chi per lui> farà benissimo ad aprire una nuova Compagnia Assicurativa navale ma dovrà conoscere, sapere e
valutare le regole del gioco, in particolare quelle del Cavalier De Méré (probabilità e azzardo) e quelle di San Pietroburgo (utilità attesa).

Guai a Giacomo se:


• Ignorerà la probabilità a favore e quella contraria
• Alzerà la posta in gioco (cioè assicurare più di una nave che equivale a salire di leva in Borsa) nel periodo di setup, cioè quello
corrispondente all’inizio della sua attività, più o meno nel 1° anno di impresa

Giacomo dovrà:
• Porsi in mezzo tra Paperone e l’Uomo della strada per valutare correttamente il proprio ritorno economico nel primo periodo
d’Impresa

59
Come avviene per il ‘ritorno assicurativo’ anche per talune strutture in Opzioni è possibile stabilire a priori un corretto rapporto di equilibrio tra rischio
e beneficio: tutti argomenti che saranno di approfondimento nei prossimi contributi e specialmente nei Corsi mirati già in programma.

Nei prossimi Corsi che si svolgeranno privatamente e singolarmente a Bologna si parlerà di strutture in Opzioni ad elevata probabilità
di successo (probabilità a favore del 70%) a rispetto delle teorie del Cavalier Dé Meré e del Paradosso di San Pietroburgo.
Attendo le vostre adesioni.

Aspetto su fc@francescocaranti.net i vostri commenti e le vostre considerazioni.

Francesco Caranti

60
HDG 14 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 5^ parte

Questa è sicuramente l’immagine più esemplare per esprimere in modo visivo le strategie di Doppio Hedging e perciò ringrazio Google che me l’ha
messa a disposizione. Un orologio (e fin qui niente di strano) con dentro però la chiocciola di Fibonacci: il tempo che passa e “avvita e corrode” le
Opzioni, cioè il loro valore temporale.
Le Opzioni sono fatte di Tempo, Spazio e Volatilità, già lo sappiamo ma guai a noi se ci dimenticassimo di una qualsiasi di queste componenti!

Eppure una volta sola nella vita anche il miglior Trader in Opzioni se ne può essere dimenticato.

• Ti scordi del tempo?  peggio per te: vuol dire che hai comprato troppo e venduto poco
• Ti scordi dello spazio?  peggio per te: vuol dire che ti sei coperto poco sulle ali e non hai creduto ai movimenti impulsivi
• Ti scordi della volatilità?  peggio per te: vuol dire che non hai approfittato delle vendite nei grossi ribassi o nei grandi rialzi

Si dice che in Borsa tutti hanno capito e non rifarebbero mai lo stesso errore ma si dice anche che ‘in Borsa lo sai dopo’ … ed è quel maledetto
“DOPO” che ti affligge.
Ma se al concetto “DOPO” sostituiamo l’avverbio “DURANTE” il senso di colpa svanisce e l’attenzione sale.
Voglio dire che, se continui a tenere monitorato il portafoglio del tuo trading, è difficile che tu ti possa sbagliare.
Il DURANTE è la possibilità di controllare ogni giorno le tre variabili di Caino: tempo, spazio vola e quindi di correre ai ripari prima che sia troppo
tardi.
Qui serve un po’ di informatica, però, e non basta il solito pezzo di carta: il mercato si può muovere all’improvviso e i conti vanno fatti ogni giorno,
così come farebbe l’uomo del banco del pesce al mercato rionale.

E a proposito della combinazione n.4 in banca a) e in banca b), il DDE fatto con la QuickTrade di IWBank ci avverte che possiamo stare tranquilli
e che “ l’ombrello “ al momento va bene così: non lo muoveremo finché non si sarà sbilanciato oltre!

Vi ripropongo la Watchlist del collegamento DDE con la QuickTrade di IWBank di qualche giorno fa:

61
Gli strumenti tenuti sotto controllo erano:
• MINII1 equivalente a MiniFib settembre 2011
• MIBO1U21000 equivalente a Put settembre 2011 strike 21000
• MIBO1U17000 equivalente a Put settembre 2011 strike 17000
• MIBO1I24500 equivalente a Call settembre 2011 strike 24500
• MIBO1I22000 equivalente a Call settembre 2011 strike 22000
La struttura complessiva era stata poi protetta su entrambi i lati tramite acquisto di call 24500 in banca (a) e di put 17000 in banca (b) seguendo
l’esperienza di pagare circa 200/250 punti su entrambi i lati.
Questo il Panel MiniFib risultante, con massimo gain a 4097 sugli strike 21000/21500/22000 in riga Z):

Setup: Fut sett: 21570 Data: 25 marzo Scadenza: Settembre Sottostante: FTSE MIB
A) Centratura : 24000 Commissioni in €: 4,00 Dare/Avere in €: 4.158

B) STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

C) + CALL 1
D) 232
E) -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 268

F) - CALL 1
G) 1065
H) 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 565 65 -435 -935 -1435 -1935
K) Tot Euro 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 2075 825 -426 -1676 -2926 -4176 -4176

L) + PUT 1
M) 240
N) 760 260 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240

P) - PUT 1
Q) 1070
R) -3930 -3430 -2930 -2430 -1930 -1430 -930 -430 70 570 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070
S) Tot Euro -7933 -7933 -7933 -6683 -5433 -4183 -2933 -1683 -433 817 2067 2067 2067 2067 2067 2067 2067 2067 2067
T) TOTALE -5859 -5859 -5859 -4609 -3359 -2109 -859 392 1642 2892 4142 4142 4142 2892 1642 392 -859 -2109 -2109

STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000

U) Totale Operazioni: 4
+ MINIFIB
V) 1 21570 -5570 -5070 -4570 -4070 -3570 -3070 -2570 -2070 -1570 -1070 -570 -70 430 930 1430 1930 2430 2930 3430

- MINIFIB
W) 1 21525 5525 5025 4525 4025 3525 3025 2525 2025 1525 1025 525 25 -475 -975 -1475 -1975 -2475 -2975 -3475

Z) TOTALE -5904 -5904 -5904 -4654 -3404 -2154 -904 347 1597 2847 4097 4097 4097 2847 1597 347 -904 -2154 -2154 62
Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08
Il 26 aprile il Future settembre era a 21518, oggi 4 maggio alle 15,53 è 21653 … pochi punti sopra.

1) DDE al 26 aprile

BANCA A +1Mini -1Call Future Oggi 26/04/2011 Giorni fatti Da fare


Setup: 25-mar Setup Future: 32 143
. 21570 21518 -0,24 Perc: 18,29
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Call: 22000 1065 878 € 469
+ Call: 24500 232 144 -€ 220
+1 Mini 21570 21518 -€ 53
. Saldo € 196 Margine: € 2.846
.
.
BANCA B -1Mini -1Put Future Oggi 26/04/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 30-mar Setup Future: 27 143
. 21525 21518 -0,03 Perc: 18,88
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Put: 21000 1070 918 € 381
+ Put: 17000 240 154 -€ 215
-1 Mini 21525 21518 €8
. Totale: € 370 Saldo € 174 Margine: € 3.074
.

Storic izza

In giallo chiaro (alto) la situazione della banca (a), in verdino (basso) la situazione della banca (b).

Nei dettagli la banca (a):

• Future Setup 21570  Inizio il giorno 25 marzo a 21570


• Oggi 26 aprile  il Future è a 21518 (media denaro/lettera) corrispondente a -0,24% rispetto al setup
• Giorni fatti/da fare  Sono trascorsi 32 giorni e ne mancano 143 per arrivare al 16 settembre (regolamento del terzo venerdì)
• La call 22000  E’ stata venduta a 1065 e ora vale 878. Porta un guadagno di 469€ (cioè: 1065-878*2,5)

63
• La call 24500  E’ stata comprata a 232 e ora vale 144. Porta una perdita di 220€ (cioè: 144-232*2,5)
• Il Mini  E’ stato comprato a 21570 e ora vale 21518. Porta una perdita di 53€ (cioè: 21518-21570*1)
• Il saldo complessivo è:  469-220-53= 196€ in banca (a)

Nei dettagli la banca (b):

• Future Setup 21525  Inizio il giorno 30 marzo a 21525


• Oggi 26 aprile  il Future è a 21518 (media denaro/lettera) corrispondente a -0,03% rispetto al setup
• Giorni fatti/da fare  Sono trascorsi 27 giorni e ne mancano 143 per arrivare al 16 settembre (regolamento del terzo venerdì)
• La put 21000  E’ stata venduta a 1070 e ora vale 918. Porta un guadagno di 381€ (cioè: 1070-918*2,5)
• La put 17000  E’ stata comprata a 240 e ora vale 154. Porta una perdita di 215€ (cioè: 154-240*2,5)
• Il Mini  E’ stato venduto a 21525 e ora vale 21518. Porta un guadagno di 8€ (cioè: 21525-21518*1)
• Il saldo complessivo è:  381-215+8= 174€ in banca (b)

Sommando i saldi complessivi si ottiene: 196+174=370 euro alla data.

2) DDE oggi, 4 maggio:

BANCA A +1Mini -1Call Future Oggi 04/05/2011 Giorni fatti Da fare


Setup: 25-mar Setup Future: 40 135
. 21570 21678 0,50 Perc: 22,86
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Call: 22000 1065 945 € 300
+ Call: 24500 232 157 -€ 188
+1 Mini 21570 21678 € 108
. Saldo € 220 Margine: € 3.039
.
.
BANCA B -1Mini -1Put Future Oggi 04/05/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 30-mar Setup Future: 35 135
. 21525 21678 0,71 Perc: 20,59
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Put: 21000 1070 858 € 531
+ Put: 17000 240 143 -€ 243
-1 Mini 21525 21678 -€ 153
. Totale: € 356 Saldo € 136 Margine: € 2.948
.
64
Storicizza
Il confronto è il seguente: +370 euro di gain il 26 aprile, +356 euro di gain il 4 maggio.
Sono passati 8 giorni, siamo rimasti fermi, la Borsa è cresciuta un po’ (in realtà molto poco) … una condizione di tutto riposo perché è dal 25 marzo
che non facciamo assolutamente niente, se non controllare il nostro DDE due o tre volte al giorno.
E cosa notiamo? Sì, è vero: notiamo che i “tappi” delle sponde esterne si stanno deteriorando ma questa è la giusta ‘assicurazione’ da pagare:
• La call 24500 pagata 232 adesso vale 157
• La put 17000 pagata 240 adesso vale 143

… pazienza! Lo sapevamo.

I due minifuture (uno lungo in banca ‘a’ e l’altro corto in banca ‘b’) si compensano e si compenseranno fino alla scadenza.
Come ormai avrete compreso questi due minifib fungono da MARGINATORE: questa è solo ed esclusivamente la loro funzione.

Invece che dire dei 2 COLOSSI VENDUTI? (call 22000 e put 21000)

Anche per loro il tempo è passato veloce, più precisamente così:

• La call 22000 venduta a 1065 adesso sta a 945


• La put 21000 venduta a 1070 adesso sta a 858

e se è vero che i ‘tappi’ delle sponde si sono deteriorati, a maggior ragione anche i due ‘colossi’ hanno preso una bella batosta!

Molto bene: il deprezzamento di 2 mattonelle comprate è una cosa: altra cosa è il deprezzamento di 2 montagne.

Quando sarà il momento esatto di fare scattare l’ombrello per coprire un payoff in difficoltà, sarà sempre il DDE a raccontarcelo: attenzione dunque a
fare un monitoraggio sempre molto attento e capillare!

Vi attendo su www.francescocaranti.com

Francesco Caranti

65
HDG 15 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 6^ parte

Riprendiamo oggi l’analisi del doppio hedging della combinazione n.4 aperto in banca (a) il 25 marzo e in banca (b) qualche giorno più tardi,
il 30 marzo dando uno sguardo al DDE aggiornato ad oggi, 10 maggio.
L’occasione è buona per discutere di time-decay e, come al solito, di Margini.
La prima domanda che ci possiamo porre è come mai abbiamo aperto i due hedging in tempi diversi, perché mai non lo stesso giorno?
La risposta è che non c’è un motivo particolare, semplicemente perché abbiamo ‘tentato’ di spuntare qualche punto in più nella vendita delle Opzioni.
Il 25 marzo la Borsa era in rialzo e quindi il valore della call 22.000 era alto: una buona occasione per vendere e incassare un po’ di più del normale.
Per quanto riguarda l’altro hedge della banca (b) abbiamo aspettato qualche seduta in più in attesa di un ribasso per vendere al meglio la put 21000
e così è stato il 30 marzo.
C’è da dire <e questo è un semplice suggerimento> che se dopo 4 / 7 sedute il mercato non si dovesse girare al ribasso è bene decidersi e vendere
la put comunque perché, in caso contrario, si rischierebbe di non incassare abbastanza. Dunque il consiglio è quello di non tergiversare troppo tra
una vendita e l’altra: se poi vogliamo adottare il metodo di eseguire contestualmente il doppio hedging (cioè lo stesso giorno) non vi è nulla di male.
Passiamo ora al confronto dei DDE: quello del 4 maggio e quello di oggi, 10 maggio:

1) DDE al 4 maggio BANCA A +1Mini -1Call Future Oggi 04/05/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 25-mar Setup Future: 40 135
. 21570 21678 0,50 Perc: 22,86
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Call: 22000 1065 945 € 300
+ Call: 24500 232 157 -€ 188
+1 Mini 21570 21678 € 108
. Saldo € 220 Margine: € 3.039
.
.
BANCA B -1Mini -1Put Future Oggi 04/05/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 30-mar Setup Future: 35 135
. 21525 21678 0,71 Perc: 20,59
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Put: 21000 1070 858 € 531
+ Put: 17000 240 143 -€ 243
-1 Mini 21525 21678 -€ 153
. Totale: € 356 Saldo € 136 Margine: € 2.948
.
66

Storicizza
BANCA A +1Mini -1Call Future Oggi 10/05/2011 Giorni fatti Da fare
2) DDE al 10 maggio Setup: 25-mar Setup Future: 46 129
. 21570 21465 -0,49 Perc: 26,29
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Call: 22000 1065 823 € 606
+ Call: 24500 232 116 -€ 290
+1 Mini 21570 21465 -€ 105
. Saldo € 211 Margine: € 2.756
.
.
BANCA B -1Mini -1Put Future Oggi 10/05/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 30-mar Setup Future: 41 129
. 21525 21465 -0,28 Perc: 24,12
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Put: 21000 1070 918 € 381
+ Put: 17000 240 155 -€ 213
-1 Mini 21525 21465 € 60
. Totale: € 440 Saldo € 229 Margine: € 3.083
.

Considerazioni:

• Dopo 4 sedute di Borsa il Future è sceso da 21678 (media istantanea) a 21465, cioè dello 0,98%, una percentuale trascurabile
• Le Opzioni vendute si sono deprezzate da 945+858=1803 punti a 823+918=1741 punti, cioè di 155 euro
• Le Opzioni comprate a protezione si sono deprezzate da 157+143=300 punti a 116+155=271 punti, cioè di 72,5 euro
• In definitiva in 4 sedute tutta la struttura si è avvantaggiata di 155-72,5=82,5 euro

Per quanto riguarda i Margini siamo un po’ scesi: da 3039+2948=5987 euro a 2756+3083=5839 euro.
Conclusioni:
Il gain teorico di 82,5 euro in 6 giorni gregoriani su una esposizione di circa 6000 euro capitalizzata in 175 giorni gregoriani (dal 25 marzo al 16
settembre) è veramente di tutto rispetto.
Calcolando: 82,5 : 6 x 175 otteniamo 2406,25 euro.
Togliendo il Capital Gain del 12,50% abbiamo 2105,47 euro.
Rapportando l’utile al capitale impiegato e percentualizzando si ottiene il 36% , veramente un ottimo investimento.
Attenzione però: tutto ciò è vero finché l’ombrello reggerà, cioè finché l’Indice rientrerà nel range di valori ipotizzati. In caso contrario occorrerà
correre ai ripari e quando si deve intervenire normalmente si spendono soldi, si pagano commissioni e si regala slippage al mercato.
Ma queste sono le regole del calcolo e le regole del rischio.
Non solo: non si può mai e poi mai intraprendere un doppio hedging senza controllarlo ogni giorno, più volte al giorno e, specialmente, senza avere
ben in mente come si muovono i prezzi al passare del tempo e al variare della volatilità, tutti argomenti che vedremo nelle prossime lezioni.
Occhio ai prezzi, mi raccomando perché là fuori picchiano forte quando meno ce lo aspettiamo!
Francesco Caranti

67
HDG 16 – Opzioni sintetiche – Creare una macro di Excel per storicizzare il DDE

Prima di continuare con lo studio sul doppio hedging di Opzioni e Future, oggi vorrei che ci prendessimo una sosta di tipo informatico. Vediamo cioè
come si possa fare a realizzare un archivio storico di un portafoglio excel.
La premessa da fare è che quando si imposta una strategia che dura nel tempo <per esempio la nostra combinazione n.4 di banca (a) e di banca
(b)> diventa fondamentale controllarla passo-passo, anche più volte al giorno, in modo da seguirne la sorte per poi decidere di lasciarla correre
oppure di chiuderla nella malaugurata ipotesi che risulti in perdita.
Non solo: non so a voi, ma per quanto io abbia creduto di avere capito alla perfezione il comportamento dei prezzi delle Opzioni, dopo diversi anni di
studio e di osservazione dei movimenti dell’Indice, del tempo e della volatilità, ancora mi ritrovo a fare errori clamorosi su questa o quella MIBO. Per
questo non mi dò pace e ancora mi esercito molto spesso facendomi dei test di questo tipo: call marzo 2012 (ovvero 10 mesi alla scadenza) strike
24000 quanto vale? Vale più o meno di 500 punti Indice?
Forse sono io ad essere il caprone di turno oppure il fatto è che per quanto ci si sforzi all’infinito, questi benedetti prezzi sono sempre un rebus
incomprensibile. Pazienza! Tant’è.

Non solo, ma ci si può immaginare cosa ci può capitare quando le Opzioni in gioco sono più di una e nella struttura compaiono anche dei Future!
Figurati!

Allora non resta altro da fare che crearsi un foglio Excel con i prezzi di carico e con quelli spot, cioè quelli istantanei di mercato.
Chi di noi sarà riuscito a fare un collegamento DDE con la piattaforma di trading on line (QuickTrade di IWBank per esempio) sarà facilitato
perché vedrà il proprio gain / loss in diretta sul totalizzatore, diversamente occorrerà armarsi di santa pazienza e digitare a mano i prezzi uno alla
volta.
Se poi volessimo salvare i risultati per farne un prezioso ‘storico’ la possibilità è quella del copia-incolla, un sistema banale ma altrettanto noioso e
ben poco raffinato.
L’ideale è dunque costruire una macro Excel da attivare tramite un “bottone”; a questo punto basterà fare un semplice click e sarà il programma a
trasferire i risultati su un nuovo foglio creato ad hoc.
Partiamo dall’Excel del nostro portafoglio dove in basso al centro abbiamo sistemato il bottone a nome “Storicizza”.

68
BANCA A +1Mini -1Call Future Oggi 16/05/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 25-mar Setup Future: 52 123
. 21570 21163 -1,89 Perc: 29,71
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Call: 22000 1065 688 € 944
+ Call: 24500 232 89 -€ 359
+1 Mini 21570 21163 -€ 408
. Saldo € 178 Margine: € 2.759
.
.
BANCA B -1Mini -1Put Future Oggi 16/05/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 30-mar Setup Future: 47 123
. 21525 21163 -1,68 Perc: 27,65
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Put: 21000 1070 1035 € 88
+ Put: 17000 240 179 -€ 153
-1 Mini 21525 21163 € 363
. Totale: € 475 Saldo € 298 Margine: € 3.020
.

Storicizza

Per creare un Bottone su un foglio Excel occorre passare alla Modalità Progettazione che si ottiene
cliccando sull’icona che mostra una squadra e una riga nella barra delle applicazioni.

La creazione di un bottone corrisponde all’istruzione:


=INCORPORA("Forms.CommandButton.1";"")

A destra le proprietà da assegnare al CommandButton il cui


nome sarà ‘Storicizza’.

E sempre ‘Storicizza’ sarà il nome della macro che, prima di qualsiasi spiegazione, vediamo qui di seguito
nella sintassi completa.
In pratica, quando faremo click sul Bottone, il sistema eseguirà la macro corrispondente con lo stesso
nome ‘Storicizza’.

Macro “Storicizza”:

Private Sub Storicizza_Click()

69
Application.Goto Reference:="SITUAZIONE!R1C1"
Range("a1:I21").Select
Selection.Copy
Application.Goto Reference:="Storico!R1C1"
ultima = Worksheets("Storico").Range("A:A").End(xlDown).Row
ActiveCell.Offset(ultima, 0).Select
Selection.PasteSpecial Paste:=xlPasteValues, Operation:=xlNone, SkipBlanks _
:=False, Transpose:=False
Selection.PasteSpecial Paste:=xlPasteFormats, Operation:=xlNone, _
SkipBlanks:=False, Transpose:=False
Application.Goto Reference:="SITUAZIONE!R1C1"
End Sub

Per capire il funzionamento della macro, numeriamo le righe delle istruzioni per gruppi in modo da poterli commentare uno per uno:

1) Private Sub Storicizza_Click()


2) Application.Goto Reference:="SITUAZIONE!R1C1"
3) Range("a1:I21").Select
4) Selection.Copy
5) Application.Goto Reference:="Storico!R1C1"
ultima = Worksheets("Storico").Range("A:A").End(xlDown).Row
ActiveCell.Offset(ultima, 0).Select
6) Selection.PasteSpecial Paste:=xlPasteValues, Operation:=xlNone, SkipBlanks _
:=False, Transpose:=False
7) Selection.PasteSpecial Paste:=xlPasteFormats, Operation:=xlNone, _
SkipBlanks:=False, Transpose:=False
8) Application.Goto Reference:="SITUAZIONE!R1C1"
9) End Sub

E ora le spiegazioni:

1) Excel collega il click del Bottone alla macro a nome ‘Storicizza’. I campi delle Proprietà del Bottone a nome “name” e “caption” devono
essere anch’essi “Storicizza”
2) Excel punta al foglio a nome “Situazione”
3) Del foglio “Situazione”, Excel selezione la zona compresa tra le celle A1 e I21 corrispondente all’area da copiare. Ovviamente A1 e I21 si
riferiscono all’attuale foglio da copiare. Per formati di foglio diversi occorrerà specificare il nuovo range da copiare
4) Excel si predispone per copiare da A1 a I21

70
5) Excel passa al foglio “Storico” che avremo precedentemente creato vuoto e va in cerca della prima riga libera, cioè non occupata da
precedenti storicizzazioni.
6) Excel incolla i valori della zona A1 – I21 del foglio Situazione in fondo al foglio “Storico”
7) Excel sistema i ‘formati’ delle celle, cioè i colori, i bordi e i grassetti
8) Excel torna a riga 1 e colonna 1 del foglio ‘Situazione”
9) Fine della Macro

Ecco fatto: e se anche voi proverete a creare questa macro, vi divertirete molto a seguire l’andamento del vostro portafoglio Opzioni nel tempo e vi
stupirete del continuo movimento ondivago dei prezzi, una sorta di beccheggio, quasi da mal di mare, ma veramente fondamentale per individuare
gli eventuali lati oscuri della struttura che avete messo in piedi.

Buon lavoro e buon divertimento con le macro di Excel!

Francesco Caranti

71
HDG 17 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 7^ parte

Oggi riprendiamo le nostre congetture sul doppio hedging della combinazione n.4 aperto in banca (a) il 25 marzo e in banca (b) il 30 marzo
partendo dalla mail di Marcello di Macerata che leggiamo senza nemmeno perdere un secondo:

“Gentile Francesco, ho letto con molto interesse le Sue lezioni sull’hedging che mi stanno appassionando molto e con l’occasione la ringrazio per la
Sua grande chiarezza nell’esposizione di una materia a dir poco ostica. Ad aiutarmi sono sempre i Suoi esempi numerici e l’informatica che appoggia
tutte le Sue analisi.
C’è una cosa, però, che mi lascia un po’ perplesso. Forse mi sfugge qualche particolare. Ho controllato e ricontrollato ma non vedo dove sbaglio.
La prego di aiutarmi a risolvere il problema.
Valendomi del Simulatore di Banca Sella, ho caricato a oggi – 19 maggio – le due strutture, una alla volta, tramite 2 portafogli virtuali: il 1° a nome
Banca A, il secondo a nome Banca B.
Banca A (quella delle Call) margina 2642 euro mentre Banca B (Put) margina 3075 euro.
Se faccio la somma ottengo 5717 euro.
Adesso faccio questo ragionamento: se il 25 marzo io avessi creato su un’unica banca la struttura in Opzioni evitando i Minifib avrei ottenuto lo
stesso risultato in termini di Opzioni comprate e vendute. La struttura è questa: +put 17000 –put 21000 +call 24500 –call 22000.
Se adesso provo a marginare ottengo 5274 euro, cioè spendo meno e non ho la seccatura di aprire un altro conto su un’altra banca.
Ecco, questo è il problema: ma è proprio necessario complicarsi la vita con due banche anziché una?
La ringrazio per una sua gradita risposta e molti complimenti per tutto ciò che riesce a trasmettere a noi lettori.
Marcello S. – Macerata – ”.

Il ragionamento di Marcello appare subito molto interessante e denota forte attenzione per cui, come prima cosa, a lui vanno tutti i complimenti del
caso.
Anche i risultati della marginazione di Marcello sono corretti: per puro scrupolo ho fatto una verifica e confermo che i numeri sono giusti.
Dunque la prima domanda è la seguente: come mai riunendo le Opzioni su uno stesso conto il margine cala da 5717 a 5274 euro?
La differenza - e dunque il ‘risparmio’ - è di circa il 10%, niente male! In realtà, come ben sappiamo, il Margine è un importo che la Banca ci vincola
a titolo di garanzia e che ci restituisce al momento della liquidazione delle operazioni. Voglio dire che non si tratta di denaro speso, semmai di una
certa liquidità che non essendo più nel conto corrente non genera interessi attivi anche se, di questi tempi, parliamo di ben poca cosa! Il fatto che

72
spezzando la struttura e inserendo i MiniFib il conteggio venga un po’ diverso, dipende dai calcoli di Cassa di Compensazione che solo il buon Dio sa
come esattamente funzionino. Io qui ‘mi piego’ e accetto la differenza dato che nessuno di noi ha la possibilità di intervenire in proposito.
La seconda domanda viene di conseguenza: visto che posso anche risparmiare, chi me lo fa fare ad aprire anche un secondo conto su un’altra
banca?
Sulle prime Marcello ha decisamente ragione perché adottando la sua soluzione si risparmia e si impazzisce di meno.
Ma … c’è un ‘ma’ nella soluzione di Marcello, anzi un grosso ‘ma’.
Se infatti riguardiamo il Panel MiniFib della ormai arcinota combinazione n.4 ci accorgiamo della presenza di due discrete ‘voragini’ nella riga Z).
Vediamo:

Argomento: Fut set 21570 Data: 25 marzo Scadenza: Settembre Sottostante: FTSE MIB
A) Centratura : 24000 Commissioni in €: 5,00 Dare/Avere in €: 4.158

B) STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500

C) + CALL 1
D) 232
E) -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 268 768

F) - CALL 1
G) 1065
H) 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 565 65 -435 -935 -1435 -1935 -2435
K) Tot Euro 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 823 -428 -1678 -2928 -4178 -4178 -4178

L) + PUT 1
M) 240
N) 760 260 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240

P) - PUT 1
Q) 1070
R) -3930 -3430 -2930 -2430 -1930 -1430 -930 -430 70 570 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070
S) Tot Euro -7935 -7935 -7935 -6685 -5435 -4185 -2935 -1685 -435 815 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065
T) TOTALE -5863 -5863 -5863 -4613 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 4138 4138 2888 1638 388 -863 -2113 -2113 -2113

STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500

U) Totale Operazioni: 4
+ MINIFIB
V) 1 21570 -5570 -5070 -4570 -4070 -3570 -3070 -2570 -2070 -1570 -1070 -570 -70 430 930 1430 1930 2430 2930 3430 3930

- MINIFIB
W) 1 21525 5525 5025 4525 4025 3525 3025 2525 2025 1525 1025 525 25 -475 -975 -1475 -1975 -2475 -2975 -3475 -3975

Z) TOTALE -5908 -5908 -5908 -4658 -3408 -2158 -908 343 1593 2843 4093 4093 4093 2843 1593 343 -908 -2158 -2158 -2158

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08

73
Come potete vedere questo setup è stato creato in modo da avere prezzi call e prezzi put più o meno simili: 1065 e 232 per la call e 1070 e 240 per
la put.
Se dunque io voglio incassare più o meno allo stesso modo per i due tipi di Opzioni (1065-232=833 per la call e 1070-240=830 per la put) debbo
fare i conti con l’asimmetria dei prezzi call/put e quindi assoggettarmi a due corridoi con ampiezza molto diversa:
• 2500 punti per il corridoio call (da 22000 a 24500)
• 4000 punti per il corridoio put (da 21000 a 17000)
Già! E perché mai avrei sacrificato tanto il lato put, rischiando addirittura -5908 euro (vedere riga Z) per regolamenti a sinistra di 17000?
Sono forse impazzito per rischiare tanto in caso di forte ribasso? E proprio in questo momento col problema dei debiti sovrani e il dopo-BinLaden?

Ecco allora pronta la risposta a Marcello che vediamo subito per punti:
• In Borsa “chi non risica non rosica” dice il proverbio. Ovvero: costruisco questa baracca di Opzioni, la tengo in vita dal 25 marzo al 16
settembre <ben 175 lunghi giorni> per ottenere un premio poco consistente? Eh no! Non so a voi, ma io voglio un piatto ricco e quindi quei
4093 euro che vedo in riga Z mi fanno veramente gola. Ma per ottenere questo bellissimo premio sono costretto a stare molto largo con la
protezione put: 4000 lunghissimi punti, da 21000 a 17000
• Premesso che se resto sul mercato da marzo a settembre voglio guadagnare bene ma che in Borsa non c’è nulla di certo, è chiaro che debbo
essere pronto a qualsiasi evenienza come per esempio un forte ribasso. La prima cosa da fare è dunque quella di tenere monitorato giorno per
giorno il portafoglio. Ecco quello di oggi – 19 maggio -:

BANCA A +1Mini -1Call Future Oggi 19/05/2011 Giorni fatti Da fare


Setup: 25-mar Setup Future: 55 120
. 21570 21185 -1,78 Perc: 31,43
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Call: 22000 1065 625 € 1.100
+ Call: 24500 232 65 -€ 419
+1 Mini 21570 21185 -€ 385
. Saldo € 296 Margine: € 2.642
.
.
BANCA B -1Mini -1Put Future Oggi 19/05/2011 Giorni fatti Da fare
Setup: 30-mar Setup Future: 50 120
. 21525 21185 -1,58 Perc: 29,41
.
. Prz-setup Prz-spot Differenza
- Put: 21000 1070 950 € 300
+ Put: 17000 240 147 -€ 233
-1 Mini 21525 21185 € 340
. Totale: € 704 Saldo € 408 Margine: € 3.075
. 74
• Noto con piacere che in banca (A) al momento sono in guadagno di 296 euro e in banca (B) di 408 per un totale di 704 euro dopo 55 giorni
gregoriani (vedere in alto a destra: giorni fatti = 55)
• Finché la situazione resta rosea come adesso non posso far altro che gongolare e congratularmi della mia posizione ma se malauguratamente
le cose dovessero cambiare c’è subito pronta una soluzione, soluzione che viene proprio dal fatto di aver spaccato la strategia in 2 parti
attraverso due conti distinti
Se la Borsa dovesse iniziare a scendere fortemente, ovviamente i saldi parziali di banca A e di banca B comincerebbero a
disallinearsi: la parte beige delle call vedrebbe il valore della 22000 scendere forte (adesso è 625) e la stessa cosa per la 24500 ma è
altrettanto vero che il Mini venduto aumenterebbe la perdita. Specularmene (o quasi per via della diversa volatilità delle put) la 21000 che
oggi vale 950 andrebbe alle stelle ma il MiniFib si rivaluterebbe moltissimo aumentando fortemente il guadagno oltre i 340 euro attuali.
Ecco dunque arrivare la conclusione di questa lunga congettura: in virtù dello spezzettamento della struttura io sarò in grado (e vedremo
come) di liquidare al volo la semi-struttura che risulta in perdita, cosa che Marcello, per forza di cose, non riuscirebbe certo a fare.
Detto in altre parole (e perdonatemi il linguaggio poco ortodosso) i due Minifib accesi sulle due banche assomigliano molto a due cani mastini (o forse
a due dobermann) pronti a scatenarsi al momento opportuno. In pratica, sempre procedendo con esempi della strada, è come se io avessi sempre
pronti due fucili col colpo in canna: finché non succede niente i fucili restano puntati senza sparare ma tenendosi sempre in compensazione, ma al
momento opportuno possono essere utilizzati ad arte premendo semplicemente il grilletto.
Dunque a Marcello cosa possiamo dire? Ma certo, possiamo dire che pur spendendo qualche soldo in più coi Margini, abbiamo sempre disponibile
l’arsenale per la controffensiva: due fucili pronti a scaricare tutto il loro potenziale. Come esempio vi lascio con il Semi-Panel relativo alla possibile
liquidazione del MiniFib in banca A nell’ipotizzato scenario ribassista. Vi attendo per nuovi ragionamenti.
Argomento: Fut set 21570 Data: 25 marzo Scadenza: Settembre Sottostante: FTSE MIB
A) Centratura : 24000 Commissioni in €: 5,00 Dare/Avere in €: 4.158

B) STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500

C) + CALL 1
D) 232
E) -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 268 768

F) - CALL 1
G) 1065
H) 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 565 65 -435 -935 -1435 -1935 -2435

K) Tot Euro 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 823 -428 -1678 -2928 -4178 -4178 -4178

L) + PUT 1
M) 240
N) 760 260 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240

P) - PUT 1
Q) 1070
R) -3930 -3430 -2930 -2430 -1930 -1430 -930 -430 70 570 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070

S) Tot Euro -7935 -7935 -7935 -6685 -5435 -4185 -2935 -1685 -435 815 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065

T) TOTALE -5863 -5863 -5863 -4613 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 4138 4138 2888 1638 388 -863 -2113 -2113 -2113

STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500

U) Totale Operazioni: 4
+ MINIFIB
V) 21570
- MINIFIB
Francesco Caranti W) 1 21525 5525 5025 4525 4025 3525 3025 2525 2025 1525 1025 525 25 -475 -975 -1475 -1975 -2475 -2975 -3475 -3975

Z) TOTALE -338 -838 -1338 -588 163 913 1663 2413 3163 3913 4663 4163 3663 1913 163 -1588 -3338 -5088 -5588 -6088

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08


75
HDG 18 – Stacco dei dividendi – Come tenere aggiornato il FTSE MIB tramite l’Indice Total Return

Stacco immane di dividendi, quest’oggi, di ben 26 titoli del paniere FTSE MIB.
Secondo le stime degli esperti, il maxi stacco avrà un impatto sull'andamento del Ftse Mib di circa 1,9 punti percentuali.
Ma chi sono le 26 big che oggi daranno i dividendi ai propri azionisti?
Si parte con tutte le banche, ad eccezione di Mediobanca che chiuderà l'esercizio fiscale il prossimo 30 giugno.
Quindi giornata di cedole per:

BANCARI:
Unicredit
Intesa SanPaolo
Monte dei Paschi
Ubi Banca
Banco Popolare
Popolare di Milano
FINANZIARIE:
Azimut
Assicurazioni Generali
Mediolanum.
ALTRE:
Ansaldo STS
Atlantia
Autogrill
Bulgari
Buzzi Unicum
Campari
Enel Green Power
Eni

76
Exor
Finmeccanica
Luxottica
Mediaset
Pirelli
Saipem
Snam Rete Gas
Stm
Tod's

A oggi il valore “expected” di abbattimento <artificiale> dell’Indice è di circa 1,90% ma per conoscere la percentuale esatta occorrerà aspettare
domani, 24 maggio.
Il perché è chiaro: l’Indice è un valore ‘ponderato’ non solo sulla quantità ma anche sui volumi dei titoli trattati quindi è solo a ‘conti fatti’ (domani)
che si potrà conoscere il coefficiente esatto di abbattimento.
A che serve essere così fiscali?
Ma certo: è solo conoscendo l’esatta percentuale che si potrà eseguire il calcolo a ritroso di OPEN/HIGH/LOW/CLOSE dell’Indice, i 4
valori che servono ad alimentare correttamente i software di Borsa come per esempio Metastock.

Se ci colleghiamo a questa pagina del Sito di Borsa Italiana:


http://www.borsaitaliana.it/borsa/indici/indici-in-continua/dettaglio.html?indexCode=FTSEMIB&lang=it

oggi possiamo memorizzare il valore 32.171,59 corrispondente all’Indice Total Return di venerdì 20 maggio.
L’Indice Total Return è uno speciale Indice che non tiene conto degli stacchi: in altre parole se nessun titolo del Paniere avesse mai concesso
dividendi, oggi non saremmo a quota 20500 circa ma ben più in alto, cioè a 32.171,59.

Vi lascio il copia-incolla di Borsa Italiana del link indicato con il Total Return evidenziato in rosso:

Max Oggi 20.694,96 Primo Valore 20.607,28


Min Oggi 20.569,67 Performance 1 mese -5,53%
Chiusura - Data 21.236,87 - 20/05/11 Performance 6 mesi +1,14%
Max Anno - Data 23.273,80 - 18/02/11 Performance 1 anno +5,47%
Min Anno - Data 19.982,97 - 03/01/11 Performance 2 Anni +2,99%
Max Anno Prima 24.058,76 TR Ultima Chiusura 32.171,59
Min Anno Prima 18.044,47 TR Var % -1,50
Chiusura Anno Prima 20.173,29 TR Data Chiusura 20/05/11

Appuntamento a domani per il calcolo della percentuale esatta di abbattimento.

Francesco Caranti

77
HDG 19 – Stacco dei dividendi – Come aggiornare il FTSE MIB tramite l’Indice Total Return (conclusione)

TOTAL
RETURN
INDEX
Come ogni sera, verso le 19, anche ieri Borsa Italiana ha pubblicato i dati di Borsa della seduta del giorno.
Per quanto ci riguarda da vicino, il dato più importante è stato il “TR Ultima Chiusura = 31.708,10”, cioè il valore dell’Indice Total Return di lunedì
23 maggio.

Vi riporto il copia-incolla dell’indirizzo: http://www.borsaitaliana.it/borsa/indici/indici-in-continua/dettaglio.html?indexCode=FTSEMIB&lang=it

23 maggio 2011
Max Oggi 20.622,87 Primo Valore 20.559,79
Min Oggi 20.552,89 Performance 1 mese -5,50%
Chiusura - Data 20.532,64 - 23/05/11 Performance 6 mesi +3,31%
Max Anno - Data 23.273,80 - 18/02/11 Performance 1 anno +5,50%
Min Anno - Data 19.982,97 - 03/01/11 Performance 2 Anni +3,02%
Max Anno Prima 24.058,76 TR Ultima Chiusura 31.708,10
Min Anno Prima 18.044,47 TR Var % -1,44
Chiusura Anno Prima 20.173,29 TR Data Chiusura 23/05/11

Ora andiamo a recuperare la stessa pagina Internet che si riferiva a venerdì 20 maggio, cioè quella pubblicata nel contributo di ieri:

20 maggio 2011
Max Oggi 20.694,96 Primo Valore 20.607,28
Min Oggi 20.569,67 Performance 1 mese -5,53%
Chiusura - Data 21.236,87 - 20/05/11 Performance 6 mesi +1,14%
Max Anno - Data 23.273,80 - 18/02/11 Performance 1 anno +5,47%
Min Anno - Data 19.982,97 - 03/01/11 Performance 2 Anni +2,99%
Max Anno Prima 24.058,76 TR Ultima Chiusura 32.171,59
Min Anno Prima 18.044,47 TR Var % -1,50
Chiusura Anno Prima 20.173,29 TR Data Chiusura 20/05/11

78
Bene! A questo punto abbiamo tutti gli elementi per calcolare la percentuale esatta di abbattimento dell’Indice dovuto al maxi-stacco
(i quattro valori evidenziati in giallo).
Ora attenzione:

• Il Total Return (che non ha scontato i dividendi) è passato da 32171,59 a 31708,10, cioè è sceso di 1,4407%
• L’Indice (che ha scontato i dividendi) è passato da 21.236,87 a 20532,64, cioè è sceso di 3,3161%

Se a questo facciamo la differenza otteniamo: 3,3161% - 1,4407% = 1,8754 %


Perfetto! Questa è la percentuale esatta che volevamo ottenere: se non ci fossero stati stacchi, ieri, lunedì 23 maggio la Borsa sarebbe scesa
realmente dell’ 1,8754% e non del 3,3161%.
A questo punto siamo a cavallo, basterà prendere TUTTI i valori Open/High/Low/Close storici e abbatterli uno per uno, all’indietro, di questa
percentuale. Naturalmente non lo faremo noi manualmente, per carità, ma lasceremo il compito al nostro amico Excel.
Ecco uno stralcio in formato *.txt , quello richiesto da Metastock nell’operazione di conversione della macro di Downloader:

<dtyyyymmdd>,<open>,<high>,<low>,<close>
20040101,26382,26382,26382,26382
20040102,26382,26870,26382,26870
20040105,26870,27046,26780,27013
20040106,27013,27143,26906,27133
20040107,27133,27133,26638,26677
20040108,26677,27015,26677,26987
20040109,26987,27117,26707,26926
20040112,26926,26974,26790,26955
20040113,26955,27155,26854,26879
20040114,26879,27166,26877,27112
20040115,27112,27254,26966,27221
20040116,27221,27442,27221,27338
… … … … … …

Vi ricordo che per passare un file di dati a Metastock occorre inserire in testa un File Control Record con questa sintassi:
<dtyyyymmdd>,<open>,<high>,<low>,<close>
Questo record di controllo serve a far capire a Metastock in che ordine sono rappresentati i dati successivi. Nella fattispecie abbiamo:
• Anno in formato yyyymmdd
• Apertura
• Massimo
• Minimo
• Chiusura

79
A questo punto non ci resta che caricare il file a cui ho messo nome: FTSEMI20110520, cioè FTSE MIB abbattuto al 20 maggio 2011.
Ecco la conclusione:
1.0
0.5
0.0
-0.5
-1.0
-1.5

23000

22500

22000

21500

21000

20500

20000

19500

19000

18500

4 11 18 25 1 8 15 22 29 6 13 20 27 3 10 17 24 31 7 14 21 28 7 14 21 28 4 11 18 26 2 9 16 23 30 6
October November December 2011 February March April May June

Se pensate di avere bisogno di questo file in estensione *.txt già rettificato, vi evito molto volentieri la fatica: scrivete all’indirizzo
fc@francescocaranti.net e ve lo spedisco gratis e in men che non si dica.
Appuntamento sempre sul Sito www.francescocaranti.com e buon lavoro a tutti.

Francesco Caranti

80
HDG 20 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 7^ parte (Affari Tuoi)

Spero proprio che la Endemol <produttore del noto gioco dei pacchi di Max Giusti> non citi in giudizio il mio Sito per aver brutalmente copiato e
incollato il logo di Affari Tuoi, il seguitissimo gioco televisivo che ha da poco chiuso i battenti per le ferie estive. Chi lo sa? Magari sarà contenta di
un altro po’ di pubblicità.
Si è parlato a lungo delle probabilità legate a questo gioco da molti ritenuto soltanto un quiz nazional-popolare ma ciò che invece mi ha appassionato
personalmente non sono tanto i casi a favore e quelli contrari, bensì la tenuta psicologica dei concorrenti e i due esatti opposti della psiche umana:
avidità da un lato e buon senso dall’altro.
Non sto qui adesso a spiegare il meccanismo di un gioco che alla fine è fatto solo di fortuna e che sicuramente voi tutti conoscerete: si parte da 20
pacchi nascosti e si tira a caso con la speranza che il pacco che ti hanno dato all’inizio contenga i 500.000 euro che ti possono cambiare la vita. C’è
poi un fantomatico “Dottore” che dall’altra parte del telefono ogni tanto ti fa una proposta per andare a casa con un discreto gruzzolo evitandoti
l’ansia di arrivare fino in fondo alla gara. E’ ovvio che il Dottore non esiste e che di là dal filo ci sta un computer con gli appropriati algoritmi di
probabilità: si mette in mezzo coi prezzi e se la cosa ti interessa … zac … chiudi la partita anzitempo.
Max Gusti insiste a dire una cosa che vera non è (a detta della stessa Endemol … ma potete andare su Wikipedia per controllare) cioè che il Dottore
conosce il contenuto dei pacchi. Bugia! E’ solo un escamotage per rendere il gioco un po’ più attraente. Il Dottore è ignaro dei contenuti dei pacchi.
Dicevamo della psicologia dei concorrenti: ci sono i codardi che vanno a casa con 10.000 euro e i soliti temerari, sbruffoni, gonzi che insistono e
vanno avanti vedendo in questo o in quel pacco la data del loro matrimonio, il giorno del compleanno della loro piccina oppure anche la data di
qualche caro estinto che li ha lasciati da poco. E quelli di solito perdono tutto e restano con un pugno di mosche!
Ma tra la codardia e la temerarietà c’è e ci deve essere come in tutte le cose della vita l’equilibrio e il buon senso.
Guardando ripetutamente Affari Tuoi, tutte le sere da febbraio a maggio, anch’io mi sono fatto la mia idea, cioè quella che se andassi ad Affari Tuoi
mi fermerei tra i 28.000 e i 35.000 euro, ringraziando il Dottore e accettando l’offerta.

Cosa c’entra tutto ciò con le Opzioni? C’entra, eccome che c’entra.
Se apro un Run di Opzioni a scadenza lunga <sei mesi> magari come venditore appena out the money, va là che se dopo due o tre mesi il
mercato mi torna dove era partito io ringrazio il Dottore, accetto l’offerta e mi riposiziono su un nuovo Run. Non sono mica scemo! E no!

Se ben ricordate, il 25 marzo 2011 ci eravamo posizionati con le Opzioni secondo questo schema:

81
• Call e Minifib lungo in Banca A
• Put e Minifib corto in Banca B

Vediamo:

Argomento: Fut set 21570 Data: 25 marzo Scadenza: Settembre Sottostante: FTSE MIB
A) Centratura : 24000 Commissioni in €: 5,00 Dare/Avere in €: 4.158

B) STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500

C) + CALL 1
D) 232
E) -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 -232 268 768

F) - CALL 1
G) 1065
H) 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 1065 565 65 -435 -935 -1435 -1935 -2435
K) Tot Euro 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 2073 823 -428 -1678 -2928 -4178 -4178 -4178

L) + PUT 1
M) 240
N) 760 260 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240 -240

P) - PUT 1
Q) 1070
R) -3930 -3430 -2930 -2430 -1930 -1430 -930 -430 70 570 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070 1070
S) Tot Euro -7935 -7935 -7935 -6685 -5435 -4185 -2935 -1685 -435 815 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065 2065
T) TOTALE -5863 -5863 -5863 -4613 -3363 -2113 -863 388 1638 2888 4138 4138 4138 2888 1638 388 -863 -2113 -2113 -2113

STRIKE: 16000 16500 17000 17500 18000 18500 19000 19500 20000 20500 21000 21500 22000 22500 23000 23500 24000 24500 25000 25500

U) Totale Operazioni: 4
+ MINIFIB
V) 1 21570 -5570 -5070 -4570 -4070 -3570 -3070 -2570 -2070 -1570 -1070 -570 -70 430 930 1430 1930 2430 2930 3430 3930

- MINIFIB
W) 1 21525 5525 5025 4525 4025 3525 3025 2525 2025 1525 1025 525 25 -475 -975 -1475 -1975 -2475 -2975 -3475 -3975

Z) TOTALE -5908 -5908 -5908 -4658 -3408 -2158 -908 343 1593 2843 4093 4093 4093 2843 1593 343 -908 -2158 -2158 -2158

Panel Mini Fib© Francesco Caranti rel.08

Dal 25 marzo al 6 giugno sono passati 73 giorni gregoriani e possiamo subito vedere come sono andate le cose attraverso questo riepilogo in Excel,
giorno dopo giorno.

82
Sono partito dal 32° giorno perché all’inizio la partita è poco significativa: per così dire il Run si ‘deve rodare’ e ancora i prezzi ballano molto attorno
ai valori iniziali.
Vediamo:
I valori di ogni seduta di Borsa sono stati memorizzati in modalità random: un valore a caso della giornata, senza un orario preciso.
Nota:
Lo sapevate che l’apertura del Future avviene tra le ore 9 e le ore 9,01 di ogni mattina? Sì che lo sapevate! Ma forse non sapevate in quale esatto
minuto-secondo avviene il “bang”. Ebbene: per rispettare il massimo livello di imparzialità il compito è affidato al computer centrale di Borsa che, per
così dire, estrae un minuto-secondo a caso, sempre diverso da una seduta all’altra, cioè in modalità random.
In questo schema vediamo i valori spot delle 4 opzioni in gioco su settembre: due lunghe e due corte.

Data Future Perc Giorni Giorni Perc -1 call +1 call -1 put +1 put Margine Margine
giugno su setup fatti da fare su tempo 22000 24500 21000 17000 Banca A Banca B
26/04/11 21560 -0,05 32 143 18,29 893 149 898 150 2846 3074
27/04/11 21740 0,79 33 142 18,86 990 174 828 139 2888 3026
28/04/11 21978 1,89 34 141 19,43 1108 211 743 121 3010 2967
29/04/11 22015 2,06 35 140 20,00 1115 208 725 115 3074 2949
02/05/11 22068 2,31 38 137 21,71 1130 208 703 109 3077 2934
03/05/11 21930 1,67 39 136 22,29 1065 190 765 121 3057 2926
04/05/11 21865 1,37 40 135 22,86 1035 177 783 127 3039 2948
05/05/11 21373 -0,92 41 134 23,43 805 120 978 169 2852 3002
06/05/11 21605 0,16 42 133 24,00 885 130 858 145 2815 3099
09/05/11 21325 -1,14 45 130 25,71 768 106 980 169 2867 2989
10/05/11 21465 -0,49 46 129 26,29 823 116 918 155 2756 3083
11/05/11 21770 0,93 47 128 26,86 960 148 793 127 2883 2986
12/05/11 21385 -0,86 48 127 27,43 790 108 948 159 2892 2966
13/05/11 21383 -0,87 49 126 28,00 765 98 923 151 2803 3045
16/05/11 21200 -1,72 52 123 29,71 690 84 1005 166 2759 3020
17/05/11 21263 -1,43 53 122 30,29 710 90 968 159 2754 3068
18/05/11 21023 -2,54 54 121 30,86 595 66 1053 174 2635 3106
19/05/11 20990 -2,69 55 120 31,43 560 57 1050 164 2642 3075
20/05/11 21265 -1,41 56 119 32,00 640 70 895 129 2635 2986
23/05/11 20500 -4,96 59 116 33,71 404 35 1295 213 2533 3055
24/05/11 20488 -5,02 60 115 34,29 382 34 1283 203 2481 3424
25/05/11 20498 -4,97 61 114 34,86 380 33 1263 199 2478 3389
26/05/11 20798 -3,58 62 113 35,43 451 40 1090 157 2535 3115
27/05/11 20755 -3,78 63 112 36,00 425 35 1095 157 2474 3310
30/05/11 20838 -3,40 66 109 37,71 441 35 1048 147 2506 3093
31/05/11 21118 -2,10 67 108 38,29 510 37 888 112 2488 3173
01/06/11 20930 -2,97 68 107 38,86 436 30 963 119 2544 2897
Ora lo stesso schema con i singoli gain/loss
02/06/11 20780 istantanei
-3,66 per69ogni seduta:
106 39,43 399 29 1045 134 2487 3099
03/06/11 20595 -4,52 71 104 40,31 353 26 1158 159 2448 3335
06/06/11 20573 -4,62 73 102 42,00 340 25 1150 153 2494 3144 83
Data Giorni gain/loss gain/loss gain/loss gain/loss gain/loss Margine Incasso Investim
fatti -1 c22000 +1 c24500 -1 p21000 +1 p17000 in Euro Totale iniziale netto
26/04/11 32 173 -83 173 -90 € 430 € 5.920 € 4.158 € 1.762
27/04/11 33 75 -58 243 -101 € 396 € 5.914 € 4.158 € 1.756
28/04/11 34 -43 -21 328 -119 € 363 € 5.977 € 4.158 € 1.819
29/04/11 35 -50 -24 345 -125 € 365 € 6.023 € 4.158 € 1.865
02/05/11 38 -65 -24 368 -131 € 369 € 6.011 € 4.158 € 1.853
03/05/11 39 0 -42 305 -119 € 360 € 5.983 € 4.158 € 1.825
04/05/11 40 30 -55 288 -113 € 374 € 5.987 € 4.158 € 1.829
05/05/11 41 260 -112 93 -71 € 424 € 5.854 € 4.158 € 1.696
06/05/11 42 180 -102 213 -95 € 489 € 5.914 € 4.158 € 1.756
09/05/11 45 298 -127 90 -71 € 475 € 5.856 € 4.158 € 1.698
10/05/11 46 243 -116 153 -85 € 485 € 5.839 € 4.158 € 1.681
11/05/11 47 105 -84 278 -113 € 464 € 5.869 € 4.158 € 1.711
12/05/11 48 275 -125 123 -81 € 480 € 5.858 € 4.158 € 1.700
13/05/11 49 300 -135 148 -89 € 560 € 5.848 € 4.158 € 1.690
16/05/11 52 375 -149 65 -74 € 544 € 5.779 € 4.158 € 1.621
17/05/11 53 355 -143 103 -81 € 585 € 5.822 € 4.158 € 1.664
18/05/11 54 470 -166 18 -66 € 639 € 5.741 € 4.158 € 1.583
19/05/11 55 505 -176 20 -76 € 684 € 5.717 € 4.158 € 1.559
20/05/11 56 425 -163 175 -111 € 816 € 5.621 € 4.158 € 1.463
23/05/11 59 661 -197 -225 -27 € 530 € 5.588 € 4.158 € 1.430
24/05/11 60 683 -198 -213 -37 € 589 € 5.905 € 4.158 € 1.747
25/05/11 61 685 -200 -193 -41 € 630 € 5.867 € 4.158 € 1.709
26/05/11 62 614 -193 -20 -83 € 796 € 5.650 € 4.158 € 1.492
27/05/11 63 640 -198 -25 -83 € 836 € 5.784 € 4.158 € 1.626
30/05/11 66 624 -198 23 -93 € 890 € 5.599 € 4.158 € 1.441
31/05/11 67 555 -195 183 -128 € 1.036 € 5.661 € 4.158 € 1.503
01/06/11 68 629 -203 108 -121 € 1.033 € 5.441 € 4.158 € 1.283
02/06/11 69 666 -204 25 -106 € 954 € 5.586 € 4.158 € 1.428
03/06/11 71 712 -207 -88 -81 € 843 € 5.783 € 4.158 € 1.625
06/06/11 73 725 -208 -80 -87 € 876 € 5.638 € 4.158 € 1.480

In questo Excel ho ricapitolato i singoli gain/loss per Opzione, ho calcolato il gain complessivo e ho riunito i margini di banca A e banca B in un unico
margine.
L’incasso iniziale rimane ovviamente costante a 4158 Euro mentre il delta acquisto/vendita cambia di giorno in giorno.

84
Il 31 maggio il gain tocca il massimo a 1036 euro, poi comincia ad arretrare fino a oggi, 6 giugno, in cui si decide di chiudere le posizioni a
876 euro.
Oggi, 6 giugno, abbiamo ringraziato il Dottore e abbiamo chiuso la partita. Forse più avanti ci sarebbero state altre ‘offerte migliori’ ma Max
Giusti mi ha insegnato che bisogna sapersi accontentare anche perché – a differenza del gioco dei pacchi - la Borsa durerà più della nostra vita.

Questa è la situazione finale:


Giorni: 73
Gain: € 876
Investimento
massimo il
29 aprile: € 1.865

Chissà? Va a finire che il giorno del Regolamento di settembre il mercato cascherà tra i due strike venduti, cioè tra 21000 e 22000 punti ma le
incognite sono tante.
Abbiamo portato a casa 876 euro in 73 giorni con un investimento massimo <il 29 aprile> di 1865 euro. Mica male!

E che ne è dei due minifib comprati e venduti nelle due Banche?

Li sfrutteremo a dovere ma, con un po’ di pazienza, lo vedremo nel corso della prossima puntata.

Seguitici sempre sul Sito www.francescocaranti.com.

Francesco Caranti

85
HDG 21 – Opzioni sintetiche – Hedging: combinazioni pratiche – 8^ parte – La conclusione

Goal !!! o, più semplicemente, Goal ??? Abbiamo davvero centrato l’unica rete possibile o è stata solo una delle tante?
Non lo sappiamo e non lo sapremo mai perché, tanto, in Borsa “lo sai solo dopo”.
E allora: vendi, guadagna, pentiti dicevano una volta i mediatori di Borsa, così come dicevano Punt e Mes <da cui il noto aperitivo> con un punto
di dolce più mezzo punto di amaro, riferendosi a una ricetta dell’ottocento e che deve il suo nome a un agente di cambio che, preso da una
discussione sul valore in punti di un titolo, ordinò il suo vermut corretto-amaro rivolgendosi al barman in piemontese: 'portme an Punt e mes'.
Aperitivi e modi di dire a parte, il nostro girovagare in questi mesi tra Banca A e Banca B, fogli Excel e DDE ha messo in luce alcuni aspetti che oggi,
a conclusione di questa carrellata sull’Hedging, poco prima potevano anche sembrare sconosciuti, oscuri o irrilevanti.
C’è da dire che la finanza derivata delle Opzioni e dei Futures, per quanto si svolga sulla base di un Sottostante certo e indiscutibile, è pur sempre
un castello di carte fondato su equazioni teoriche e non su fatti reali.
Voglio dire che se la Fiat guadagna l’un per cento in una seduta, nessuno può confutare in proposito: la Fiat ha guadagnato e basta. Ma quando ci
spostiamo sui derivati la faccenda cambia parecchio e qualche calcolo di pricing può anche cominciare a far cilecca.
L’abbiamo visto quando, spezzando la stessa struttura in due Conti separati di due Banche distinte, il Marginatore ci ha dato risultati diversi.
Ricordate la posizione iniziata in marzo? Put e call su una stessa banca non davano lo stesso Margine qualora si fosse distribuito lo stesso rischio su
due banche diverse appoggiandosi a due minifib contrari, uno in acquisto e uno in vendita.
Alchimie del calcolo? Distorsione dei prezzi? Nicchie di arbitraggio favorevoli?
Sì, evidentemente qualche buco di pricing nel Sistema globale c’è sicuramente ma resta un’attenuante: mica facile per l’algoritmo Tims tenere in
mente il rischio complessivo non solo con sei addendi <come nel nostro caso> ma molto di più, finanche a oltre sessanta strumenti
contemporaneamente.
Curioso e cocciuto come sono, mi sono voluto divertire a creare un portafoglio virtuale di Sella con ben 72 Opzioni e due future
contemporaneamente. Risultato? Non ha fatto una piega, mai una volta che abbia risposto con qualcosa tipo: “Overflow … troppi addendi, mio caro”.
Lui va, non sappiamo se benissimo, bene, benino oppure così e così. Non lo sappiamo e non lo sapremo mai: prendere o lasciare, questa è la legge di
Cassa di Compensazione e così ragionano le Banche di conseguenza.

86
Ma che ci importa? Niente, non ce ne deve importare assolutamente niente.
A noi il compito di trovare le falle a nostro favore, come quella dell’esempio citato di Banca A e di Banca B.
Ecco allora che, tornando al nostro caso, dopo aver chiuso in gain le posizioni call di Banca A e put di Banca B siamo rimasti con due minifib
in mano:
• + 1 mini a 21570 comprato in Banca A
• - 1 mini a 21525 venduto in Banca B
Già: a prima vista sembrano proprio due cerini rimasti in mano fino alla chiusura di settembre, quando il 16 mattina verranno regolati da Cassa di
Compensazione in modo da generare una perdita secca di 21570-21525=45 punti, cioè di 45 euro.
E’ chiaro che da oggi (12 giugno) al 16 settembre mi posso anche divertire a comprare e vendere Minifib forsennatamente per riuscire (forse) a far
rientrare questa piccolissima perdita ma siccome non voglio fare Borsa come al Casinò di Baden Baden, posso sfruttare la questione in un modo più
intelligente e meno stancate.
Come si può fare? Ma certo!
Dopo aver liquidato le call e le put come detto la volta scorsa (6 giugno) mi vado a cercare due strike settembre molto, molto lontani.

Nello specifico ho scelto:


• call settembre 23500 in Banca A
• put settembre 16500 in Banca B

Ebbene:
• lo stesso giorno 6 giugno (ribasso) ho venduto in Banca B la put 16500 a 110
• ho aspettato un lieve rialzo (fortuna: il giorno successivo, 7 giugno) e ho venduto in Banca A la call 23500 a 72

Se sommiamo gli incassi otteniamo: 110+72=182.


Moltiplicatore 2,5 - 455 punti euro.

Perfetto! Se vi ricordate, la perdita teorica tra i 2 mini comprati e venduti era stata di 45 euro e quindi direi che l’operazione è perfetta e che se me
ne sto buono e tranquillo fino a settembre il mio ulteriore gain sarà di 455-45=410 euro. Niente male davvero!
E se il mercato dovesse impazzire da qui a settembre? E vabbè, miei cari, la questione va tenuta sotto controllo giorno per giorno e finché la somma
delle ricoperture teoriche sarà inferiore ai 182 punti incassati, resteremo fermi aspettando che il tempo venga a nostro favore.
Se tutto procederà per il verso giusto è anche probabile che già a metà luglio i valori delle Opzioni vendute si siano talmente consumati da
riacciuffarli veramente con due soldi.
Bene!
Ora però ci fermiamo per un po’ anche se le congetture sull’hedging con le Opzioni non finiscono certo qui.
Proseguiremo più avanti con l’esplorazione e la discussione di nuovi elaborati Excel per addentrarci sempre più insistentemente nel dedalo del pricing
e nella scoperta di altri punti deboli delle strutture.
Auguro un buon lavoro a tutti.

Francesco Caranti
°°°°°-----------°°°°°

87