Sei sulla pagina 1di 24

Catalogo

2012
Aeronautica Militare
Ufficio Storico
Aereo SIAI S.79 “Sparviero” - Collezione Museo Storico di Vigna di Valle - Foto realizzata dal R.G.S.
L’Ufficio Storico deLL’A eronAUticA MiLitAre

La Sezione Storica dell’Ufficio di Stato Maggiore della Regia Aeronautica venne istituita nel 1926
con lo scopo di raccogliere e riordinare il materiale di carattere storico aeronautico. A partire da
quella data, in seguito a riorganizzazioni e modifiche messe in atto successivamente, quel primo nucleo
subì numerosi cambiamenti di dipendenza.
Nel 1998 si procedette a una nuova , e ancora vigente, articolazione dell’Ufficio Storico dello Stato
Maggiore Aeronautica, che da allora si occupa delle attività a carattere storico-aeronautico, quali
convegni, mostre ed eventi editoriali, di editoria e apre il suo Archivio a studiosi e appassionati di
storia aeronautica.
L’Ufficio Storico offre una molteplicità di servizi:
la 1 Sezione “Editoria ” si interessa della produzione editoriale e della divulgazione della storia
a

dell’Aeronautica, tramite la produzione e la pubblicazione di opere di interesse storico;


la 2 Sezione “Archivio” preserva e diffonde la storia e la memoria della Forza Armata attraverso
a

il reperimento, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio archivistico-documentario


dell’Aeronautica Militare;
la 3 Sezione “Materiale Storico” si occupa dei velivoli e dei materiali storici che vengono poi
a

destinati al Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle (Roma) per la tutela e
divulgazione della storia e delle tradizioni della Forza Armata.
la 4^ Sezione “Biblioteca, Emeroteca e Multimedia” gestisce e arricchisce la Biblioteca Centrale
dell’AM e realizza prodotti multimediali atti a valorizzare i beni documentari dell’Ufficio.
“Gli Acquerelli”

Questa pregevole e comoda cartella raccoglie i


disegni a colori di una serie curata e pubblicata
dall’Ufficio Storico dell’Aeronautica Militare; i
disegni riproducono aerei storici inseriti in scene
di battaglie, operazioni o sorvoli, e sono di grande
formato, di circa 32x47 centimetri, riprodotti anche,
evidentemente in dimensioni ridotte, sul retro della
cartella stessa, in modo che possono essere visti e
apprezzati tutti insieme.
Gli acquerelli sono artisticamente a livelli vera-
mente alti, curati nei particolari e dettagli dal loro
autore Sergio Pietruccioli, che con abilità ha sapu-
to usare e dosare i colori.

Questo cofanetto amplia ulteriormente l’offerta di


questo tipo di prodotto editoriale che è stato sem-
pre molto gradito da chi, ad ogni titolo, segue con
interesse gli avvenimenti passati e presenti
dell’Arma Azzurra e, quindi la sua evoluzione
tecnologica attraverso gli aerei in dotazione.
la cartella è confezionata altrettanto bene e contie-
ne i disegni a colori di quindici aerei pilotati dai no-
stri aviatori in un arco di tempo che va dalla 1^ al-
la 2^ Guerra Mondiale.
l’Ufficio Storico dell’Aeronautica Militare ha
voluto anche questa volta rivolgersi ad un vasto
pubblico che va dai collezionisti fino ad arrivare a
qualsiasi appassionato del mondo dell’aviazione,
ma anche ai più giovani che sono sempre molto
affascinati da tutto ciò che sfreccia nei cieli.

Novità
h. 32,20 cm - l. 47,50 cm.
Kg.0,730
Il Cofanetto contiene 15 stampe esclusive. Prezzo unico € 15.00
ORDINAMENTI, UNIFORMI E DISTINTIVI
DELL’AERONAUTICA MILITARE ITALIANA
1909 - 1985

Facendo seguito ad un’opera analoga, ormai esaurita da an-


ni, l’autore riprende, ampliandola e completandola, la
tematica della storia e dell’evoluzione (anche tecnica)
dell’uniforme dell’Aeronautica italiana, e dei suoi attributi
distintivi, dal 1909 fino al 1985, anno in cui vengono
introdotte alcune significative modifiche alla foggia ed
al colore dell’uniforme stessa.
Frutto di una notevole mole di attività di ricerca
storico documentale sulle fonti di archivio pubbliche e
private, l’opera in tre tomi è corredata da una esauriente
cornice fotografica e da pregevoli figurini a colori. la
trattazione dell’argomento si origina, e non poteva essere
altrimenti, con l’analisi degli attributi caratteristici, e delle
relative direttive, emanate dal Regio Esercito e dalla Regia
Marina per le uniformi dei rispettivi servizi, corpi
aeronautici, per passare poi a quelle della Regia Aeronauti-
ca, Arma autonoma dal 1923. Nella stesura del testo viene
dato ampio risalto anche alla situazione ordinativa ed orga-
nica dell’Arma Azzurra nei vari periodi, che, in qualche mo-
do, ha condizionato la evoluzione stessa dell’uniforme e dei
suoi attributi. Particolarmente interessante, e poco trattato
prima, è l’aspetto relativo all’evolversi, nel periodo storico
in esame, delle combinazioni e tenute di volo e di terra di
piloti e specialisti, costituendo elemento caratteristico
dello specifico ambiente di impiego del personale
dell’Arma Azzurra.

h.33,00 cm - l. 25,00 cm.


Novità
Kg. 5,730
Prezzo intero € 65.00 - Prezzo ridotto € 45.00
Velivoli militari italiani 1945 - 1955
Gli aerei della rinascita

Questa undicesima serie di stampe a colori è dedicata a dodici aerei che hanno prestato servizio nell’Aeronau-
tica Militare dal 1945 al 1955, un periodo molto difficile non solo per la Forza Armata ma per tutta la Nazio-
ne. Si era appena conclusa la tragedia della seconda Guerra Mondiale e l’Aeronautica si trovava ad operare
con diversi tipi di aerei di costruzione alleata, conseguenza della drammatica situazione della nostra linea di
volo ridotta a poche decine di velivoli di costruzione nazionale. Al contrario le enormi quantità di materiale
aeronautico anglo-americano disponibili sul nostro territorio, portarono alla cessione all’Italia di centinaia di
aerei usati, perlopiù in buono stato, che andarono ad equipaggiare i nostri superstiti reparti di volo. Il trattato
di pace, firmato a Parigi con le potenze vincitrici il 10 febbraio 1947, impose ulteriori limitazioni nel numero
di velivoli da caccia, addestramento e trasporto, i bombardieri vennero vietati, limitazioni che divennero me-
no stringenti col passare del tempo ma soprattutto con l’entrata dell’Italia nella NATO. Su dodici tipi di aerei
rappresentati, la metà sono da addestramento, segno evidente dell’importanza che anche allora l’Aeronautica
Militare dava alla preparazione di nuovi piloti, non solo per continuare a garantire i suoi compiti istituzionali
ma anche in previsione di quello sviluppo in mezzi e uomini che andava delineandosi già alla fine degli anni
’40. A conferma che la rinascita non stava interessando solo l’Aeronautica Militare ma anche la nostra indu-
stria, c’è da sottolineare l’entrata in servizio, insieme a velivoli da combattimento alleati, di addestratori pro-
gettati e costruiti in Italia.

di Marco GUELI

Novità
h. 30,00 cm - l. 53,50 cm.
Kg.0.690 Marco Gueli è l’Autore di queste dodici tavole. Prezzo unico € 10.00
Novità

Per la prima volta l’Ufficio Storico


produce un DVD che illustra la storia
delle quattro Squadriglie dello Stemma
dell’Aeronautica Militare
con la loro presentazione
e la narrazione delle loro gesta,
oltre a migliaia di documenti originali,
integralmente riprodotti.

h. 18,50 cm - l. 14,00 cm.


Kg.0,80 Il presente DVD ha un prezzo unico di vendita di € 5.00
P riMA G UerrA M ondiALe

AA.VV. Paolo Varriale Gentilli - Iozzi - Varriale Gentilli - Varriale


L’Aeronautica italiana Aviatori della Gli Assi i reparti
nella Grande Guerra dell’aviazione italiana dell’aviazione italiana
i Guerra Mondiale Attraverso le immagini prove- nella Grande Guerra nella Grande Guerra
Una visione d’insieme dell’Ae- nienti da album di fotografie Sulla base di fonti inedite, gli Opera di consultazione per sto-
ronautica nel primo conflitto scattate e raccolte dagli stessi Autori recuperano e riportano rici e appassionati, questa sto-
mondiale, nei suoi molteplici protagonisti del periodo pionie- alla luce il nome di piloti che ria dei Reparti dell’Aeronauti-
aspetti non solo militari, ma an- ristico, il volume getta uno nei cieli del primo conflitto ca italiana durante la I Guerra
che industriali, sociali e cultu- sguardo inedito sulla vita degli mondiale raccolsero vittorie in Mondiale, che si caratterizza
rali. Uno studio approfondito, aviatori durante la I Guerra combattimenti aerei. Per lo più per la ricchezza di fonti au-
ricco di contributi originali che Mondiale. Scatti spesso desti- dimenticati, numerosi sono gli striache, tedesche e inglesi, non
permettono una più vasta com- nati a una visione “privata”, che Assi che grazie a questo volu- esclude però l’aspetto umano
prensione della guerra combat- ritraggono momenti di vita me entrano a buon diritto nel degli eroi e dei personaggi più
tuta con il nuovo mezzo aereo quotidiana, lontani dall’imma- novero degli eroi che contri- noti della storia del volo, ma
dalla nascente Forza Armata. gine celebrativa ufficiale. buirono alla grandezza dell’a- anche di coloro che, rimasti
viazione italiana nella I Guerra sconosciuti, diedero il loro
Mondiale. contributo alla guerra aerea con
somma dedizione.

2010, pp. 587 2009, pp. 190 2002, pp. 516 1999, pp. 493
prezzo intero € 25.00 prezzo intero € 29.00 prezzo intero € 24.00 prezzo intero € 22.00
ridotto € 17.00 ridotto € 19.00 ridotto € 17.00 ridotto € 15.00
h. 21,00 cm - l.14,00 cm. h. 33,00 cm - l. 24,50 cm. h. 28,00 cm - l. 22,00 cm. h. 28,00 cm - l. 22,00 cm.
Kg.1,10 Kg.1,500 Kg.1,960 Kg.1,950

6
P riMA G UerrA M ondiALe

AA.VV. Basilio Di Martino Basilio Di Martino Basilio Di Martino


francesco Baracca i dirigibili italiani L’avventura Ali sulle trincee
nella Grande Guerra del drachen Ricognizione tattica
Atti della Giornata di Studi te-
l’impiego militare da parte ita- Gli aerostieri italiani ed osservazione aerea
nutasi in occasione del 120o an-
niversario della nascita e del 90o liana del “più leggero dell’aria” nella Grande Guerra nell’aviazione italiana
della morte dell’eroe di lugo di
inizia in libia durante la Guer- durante
ra italo-turca nel 1911 e si esau-
Romagna. Baracca fu uno dei Sul finire della I Guerra Mon- la Grande Guerra
risce nel confronto con “il più diale si ebbe una rilevante cre-
protagonisti della I Guerra pesante” nel corso del primo scita della specialità aerostieri,
Mondiale per il coraggio, l’a- conflitto mondiale, durante il Durante la Grande Guerra le tre
che visse in quello scorcio di
zione e il rispetto “cavalleresco” quale venne diffusamente uti- specialità dell’aviazione, caccia,
tempo l’acme della sua vita
nei confronti dell’avversario. Il lizzato in un primo tempo in bombardamento e ricognizione,
operativa. Il volume ripercorre
volume ripercorre la vita e l’o- missioni di supporto delle for- vissero una stagione di grande
la storia e l’impiego nel primo
pera dell’“Asso degli Assi”. ze terrestri e, successivamente, espansione. Il volume ripercor-
dopoguerra del drachen e del
come arma autonoma di offesa re le vicende delle squadriglie di
pallone-osservatorio, che pos-
contro le strutture logistiche e i artiglieria e di corpo d’armata
sono rientrare a pieno titolo tra
campi di aviazione austro-un- che operarono dal 1915 fino al
i simboli del primo conflitto
garici. primo dopoguerra.
mondiale.
2008, pp. 160 2005, pp. 392 2003, pp. 236 1999, pp. 309
prezzo intero € 6.00 prezzo intero € 29.00 prezzo intero € 9.00 prezzo intero € 19.00
ridotto € 4.00 ridotto € 20.00 ridotto € 7.00 ridotto € 13.00
h. 21,00 cm - l. 13,50 cm. h. 28,00 cm - l. 21,50 cm. h. 28,50 cm - l. 21,00 cm. h. 28,00 cm - l. 21,00 cm.
Kg.0,250 Kg.1,620 Kg.1,030 Kg.1,190

7
G Uerre c oLoniALi e S econdA G UerrA M ondiALe

Ferdinando Pedriali Ferdinando Pedriali Ferdinando Pedriali Ferdinando Pedriali


L’italia L’Aeronautica italiana L’Aeronautica italiana Guerra di Spagna
nella guerra aerea nelle guerre coloniali nelle guerre coloniali e Aviazione italiana
Da El Alamein alle Libia 1911-1936 Africa Orientale le Forze Armate italiane parte-
spiagge della Sicilia 1911. Il sogno di una potenza Italiana 1936-40 ciparono alla guerra civile spa-
coloniale italiana sembrò avve- gnola, mettendo in luce il valore
la conquista dell’Italia da par- rarsi a seguito dello sbarco in Resoconto dell’operato della Re- e la perizia dei loro uomini. Il vo-
te delle truppe anglo-america- libia di truppe italiane; tra que- gia Aeronautica in Etiopia, in- lume inquadra il contributo del-
ne partì dal Nord Africa dove si ste era compreso un piccolo serito nell’ambito più ampio del- l’Aviazione italiana nell’ambito
scontrarono i due opposti schie- contingente di aviazione, la cui la guerra di occupazione italia- degli eventi storici spagnoli, dal-
ramenti. l’Autore analizza il presenza rappresentò un radica- na. Grazie alla vasta documen- l’arrivo del primo contingente ae-
periodo tra la battaglia di El le cambiamento nella condu- tazione, l’opera rende accessibi- reo italiano nel Marocco spa-
Alamein, dove iniziò l’avanza- zione e nella teoria della guerra li senza pregiudizi gli eventi con- gnolo nell’estate ’36, funestato
ta delle truppe anglo-america- moderna, nonché un forte im- troversi di quegli anni. dalla perdita di due aerei, fino al-
ne, e il loro sbarco in Sicilia del pulso alla nascente industria ita- la resa delle truppe governative
9 luglio 1943. liana. la storia della nostra Ae- repubblicane e all’annuncio del
ronautica in libia fino alla con- Generalísimo Franco della fine
quista dell’Etiopia del ’36. delle ostilità.

2000, pp. 237 1992, pp. 413


2010, pp. 499 2008, pp. 390
prezzo intero € 31.00 prezzo intero € 21.00 prezzo intero € 28.00
prezzo intero € 21.00
ridotto € 21.00 ridotto € 14.00 ridotto € 19.00
ridotto € 14.00
h. 28,00 cm - l. 21,50 cm. h. 29,00 cm - l. 21,00 cm.
h. 30,00 cm - l. 21,00 cm. h. 30,00 cm - l. 21,00 cm.
Kg.2,310 Kg1,130 Kg.1,600
Kg.1,720

8
S econdA G UerrA M ondiALe

Cesare Gori Francesco Mattesini Giuseppe Pesce G. Alegi - B. Catalanotto


il Savoia Marchetti L’attività aerea Giuseppe cenni coccarde tricolori
S.M. 79 italo-tedesca pilota in guerra
nel secondo conflitto nel Mediterraneo la guerra della Regia Aeronau-
mondiale Il contributo Vita, carriera e scomparsa di tica, combattuta tra l’8 settembre
Giuseppe Cenni, pluridecorato 1943 e l’8 maggio ’45, a fianco
del “X Fliegerkorps”. delle truppe anglo-americane e il
pilota da caccia caduto durante
Terzo volume dedicato alla lun- Gennaio-Maggio 1941 un’operazione di guerra il 4 set- successivo grande impegno pro-
ga vita operativa e alle imprese fuso nella ricostruzione della For-
tembre 1943, giorno successivo
del Savoia Marchetti S.M. 79 za Armata. la ristampa di questo
la storia degli avvenimenti che all’Armistizio “corto” di Cassi-
in tempo di pace e in guerra. In volume scaturisce dal desiderio
videro impegnato il X Flie- bile, non ancora reso noto e che
quest’opera, l’Autore traccia dell’A.M. di salvaguardare il suo
gerkorps – unità aerea adde- venne annunciato pubblicamen-
una panoramica dell’impiego passato e le sue tradizioni, ma so-
strata per la guerra sul mare – te l’8 settembre.
dell’S.M. 79 sui fronti di Fran- prattutto gli ideali che animaro-
sui fronti del Mediterraneo, do-
cia, Malta, Africa Settentriona- no quella difficile stagione della
ve aveva assicurato protezione
le e Orientale e Balcani. nostra storia.
ai convogli dell’Asse tra gen-
naio e maggio 1941, data del
suo trasferimento in Sicilia.

2004, pp. 575 2003, pp. 687 2002, pp. 111 2010 (ristampa), pp. 207
prezzo intero € 24.00 prezzo intero € 18.00 prezzo intero € 10.00 prezzo intero € 16.00
ridotto € 16.00 ridotto € 14.00 ridotto € 7.00 ridotto € 11.00
h. 28,00 cm - l. 21,00 cm. h. 24,00 cm - l. 17,00 cm. h. 24,00 cm - l. 16,00 cm. h. 30,00 cm - l. 21,00 cm.
Kg.2,150 Kg.1,650 Kg.0,310 Kg.0,920

9
S econdA G UerrA M ondiALe e d oPoGUerrA

G. Alegi - M. Gueli Silvano Bronchini Stefano Cosci


Spitfire italiani Sotto la croce del Sud Mimetiche e coccarde
L’Aeronautica Militare Colorazioni e insegne
Dopo l’8 settembre, alcune de- in Somalia durante dei velivoli
cine di “Spitfire” – in dotazio- l’Amministrazione e degli elicotteri
ne alla Royal Air Force, avver-
saria dell’Italia fino all’armi- Fiduciaria Italiana dell’Aeronautica Militare
stizio di Cassibile – furono de- (1950-1960)
stinati alla Regia Aeronautica. l’Autore affronta scientifica-
Quei velivoli contribuirono a l’attività dell’Aeronautica Mi- mente la materia controversa
dare continuità ad alcuni repar- litare nella ex colonia della So- delle colorazioni dei velivoli, eli-
ti di volo italiani, altrimenti de- malia nei dieci anni di ammini- minando dubbi e restituendo cer-
stinati all’inattività per man- strazione fiduciaria, la prima e tezza al tema. Il libro, grazie an-
canza di mezzi. la storia degli più lunga missione all’estero che alla dovizia delle fonti, co-
“Spitfire” italiani, inquadrata dell’Aeronautica Militare per stituisce un punto di riferimen-
nella più grande storia della ri- conto dell’ONU nell’immedia- to per modellisti e studiosi.
nascita della nostra Aeronauti- to dopoguerra, epoca assai dif-
ca. ficile di ricostruzione della For-
za Armata e dell’Italia.

2003, pp. 167 2006, pp. 212 2003, 2 Tomi, pp. 819
prezzo intero € 19.00 prezzo intero € 20.00 prezzo intero € 57.00
ridotto € 13.00 ridotto € 14.00 ridotto € 38.00
h. 21,50 cm - l. 30,00 cm. h. 25,00 cm - l. 17,50 cm. h. 29,00 cm - l. 21,50 cm.
Kg.0,870 Kg.0,690 Kg.3,520
10
d ottrinA M iLitAre

Amedeo Mecozzi Giulio Douhet A. Curami - G. Rochat AA.VV.


Scritti scelti il dominio dell’Aria Giulio douhet. italo Balbo
sul potere aereo e altri scritti Scritti 1901-1915 Aviazione e potere
e l’aviazione d’assalto aereo
Gli scritti del Generale Giulio Il volume ricostruisce la carrie- Atti del Convegno
l’opera propone gli ancora at- Douhet, antesignano teorico ra militare del Generale Giulio
tuali scritti del Generale Me- della guerra aerea, e in parti- Douhet e presenta gli scritti
colare l’edizione del 1932 del douhetiani degli anni tra il Italo Balbo, trasvolatore, dal
cozzi. I due volumi, fondamen- 1926 Sottosegretario per l’Ae-
tali per chiunque voglia avvici- fondamentale Il Dominio del- 1901 e il 1915. Douhet è stato
l’Aria, corredato da una prefa- senza dubbio il più noto tra i ronautica e successivamente
narsi alla storia della teoria del- Ministro e Maresciallo dell’A-
la guerra aerea in Italia nel pe- zione di Italo Balbo e un sag- teorici della guerra aerea; la co-
gio introduttivo sul portato del noscenza del suo pensiero è tut- ria. In occasione del centenario
riodo tra gli anni ’20 e la fine della sua nascita, 29 studiosi
della II Guerra Mondiale, sono suo pensiero. tora considerata indispensabile
per avvicinarsi anche alle più analizzano l’operato di questo
arricchiti dal dibattito con altri innovatore e artefice dello svi-
studiosi, in particolare il Gene- moderne dottrine di strategia
aerea. luppo dell’Aeronautica, inse-
rale Douhet, altro teorico di al- rendolo nel contesto sociale,
tissimo livello della nascente politico ed economico del suo
aviazione e fiero avversario tempo.
delle teorie mecozziane.
2002, pp. 447 1993, pp. 545 1998, pp. 468
2006, 2 Voll., pp. 864
prezzo intero € 17.00 prezzo intero € 26.00 prezzo intero € 13.00
prezzo intero € 19.00
ridotto € 12.00 ridotto € 22.00 ridotto € 9.00
ridotto € 13.00 h. 22,00 cm - l. 15,00 cm.
h. 30,50 cm - l. 21,50 cm. h. 22,00 cm - l. 14,00 cm. h. 30,00 cm - l. 22,00 cm.
Kg.0,950 Kg.1,940 Kg.0,930
Kg.2,840
11
A rchitettUrA M iLitAre

Mariano Ranisi Mariano Ranisi Mariano Ranisi Mariano Ranisi


L’Aeroporto italiano Armando Brasini L’Architettura della L’Architettura della
dalle origini al secondo Quattro architetture per regia Aeronautica Aeronautica Militare
conflitto mondiale la Regia Aeronautica
Un’esaustiva analisi dell’urba- Sguardo d’insieme sull’edilizia
nistica e dell’architettura delle dell’Aeronautica Militare, dal
l’Autore ricostruisce l’evolu- Quattro realizzazioni dell’ar-
infrastrutture della Regia Aero- secondo dopoguerra agli anni
zione storica dell’edilizia aero- chitetto e urbanista romano Ar-
nautica, inquadrate nel loro Ottanta, epoca in cui si manife-
portuale nazionale, identifican- mando Brasini, noto tra l’altro
contesto storico, culturale e po- stò in campo aeroportuale uno
done i caratteri distintivi, attra- come uno degli autori più pre-
litico, nel ventennio tra le due straordinario rinnovamento ar-
verso un approfondito studio senti nella città di Roma nei
guerre, con un ricco repertorio chitettonico, dovuto anche alla
degli aeroporti italiani dalle primi del Novecento: la Palaz-
di immagini. rivoluzionaria tecnologia degli
origini della nuova Forza Ar- zina Comando dell’idroscalo
mata fino alla costituzione del- di Taranto, il Palazzo dell’A- attuali mezzi aerei e ai cambia-
l’Aeronautica Militare repub- viazione, l’Accademia Aero- menti alle infrastrutture a terra
blicana nel 1946. nautica di Capodichino e la pri- che ne derivarono.
ma Casa dell’Aviatore.

1998, 2 Tomi, pp. 713 2004, pp. 191 1991, pp. 372 1992, pp. 342
prezzo intero € 42.00 prezzo intero € 13.00 prezzo intero € 31.00 prezzo intero € 31.00
ridotto € 31.00 ridotto € 9.00 ridotto € 24.00 ridotto € 24.00
h. 33,00 cm - l. 24,00 cm. h. 25,00 cm - l. 22,00 cm. h. 33,00 cm - l. 24,50 cm. h. 33,00 cm - l. 24,00 cm.
Kg.4,390 Kg.0,850 Kg.2,070 Kg.1,930

12
o norificenze

Angelini - Ragnisco - Albo d’oro Medaglie d’oro A. Trotta


Trotta Testo delle motivazioni al Valor Militare Medaglie d’oro
Stemma della di concessione Testo delle motivazioni al Valor Aeronautico
Aeronautica Militare delle Medaglie di concessione delle Testo delle motivazioni
al Valor Aeronautico Medaglie d’Oro di concessione delle
le motivazioni delle ricom-
al Valor Militare Medaglie d’Oro
pense concesse alla Bandiera
dell’Aeronautica Militare con Dedicato a tutti i decorati di al Valor Aeronautico
Medaglia d’oro, argento e bron- 277 le Medaglie d’Oro al Valor
cenni storici sulle quattro Squa-
zo al Valor Aeronautico con la Militare a militari dell’Aero- la Medaglia al Valor Aeronauti-
driglie, i cui distintivi compon- co venne istituita nel 1927 come
motivazione del conferimento, nautica, delle quali 235 alla me-
gono lo stemma della Forza Ar- riconoscimento “a coloro che
l’opera racchiude un’utile do- moria. Esaustiva documentazio-
mata. compiono atti di coraggio, peri-
cumentazione per i cultori di ne, raccolta e organizzata in
zia e filantropia a bordo di aero-
storia aeronautica. modo utile e semplice per la mobili in volo”. Tra questi, Gui-
consultazione, il volume rac- doni, Del Prete, Ferrarin, Balbo,
chiude i nomi dei decorati e la Amundsen e tanti altri eroi del-
motivazione del conferimento. l’aria, che con le loro gesta tri-
Di sicuro interesse per gli ap- butarono “grande onore all’Ae-
passionati di storia militare. ronautica italiana”. Il volume ri-
porta le motivazioni della con-
cessione dell’onorificenza.
1973, pp. 166 1993, pp. 696 1990 (ristampa), pp. 143
prezzo intero € 20.00 prezzo intero € 11.00 1978, pp. 143
prezzo intero € 10.00
ridotto € 13.00 ridotto € 8.00 prezzo intero € 8.00
ridotto € 7.00
h. 25,00 cm - l. 20,00 cm. h. 21,50 cm - l. 29,50 cm. ridotto € 5.00
h. 24,50 cm - l. 17,50 cm. h. 29,00 cm - l. 20,50 cm.
Kg.0,560 Kg.2,210 Kg.1,780
Kg.0,640
13
t ecnoLoGiA e S toriA A eronAUticA

Paolo Farina Antonio Pelliccia F. Mattesini -M. Cermelli Cappellano - Di Martino


Professione trasporto Giuseppe Valle direttive tecnico - Marcuzzo
La 46a Brigata Aerea Una difficile eredità operative di Superaereo Gli artigli delle aquile
L’armamento aereo
50 anni di storia – 1940-1990 – la figura di Giuseppe Valle, Il carteggio intercorso tra Supe- in Italia durante la
della 46a Aerobrigata, reparto l’uomo che fu la mente opera- raereo (Comando Operativo del- Grande Guerra
operativo presente ovunque nel tiva della Forza Armata e che, la regia Aeronautica), Superma-
mondo. I suoi compiti coprono sulle orme di Balbo al quale rina, Superesercito e la Germania Nel primo conflitto mondiale,
un ampio spettro di attività, successe nel comando della di hitler. Da questa corrispon- l’aereo assume la connotazione
dall’aviosbarco al trasporto di Regia Aeronautica, si impegnò denza derivarono le direttive e di “arma aerea”, grazie al poten-
uomini e mezzi, alla partecipa- nell’opera di organizzazione e gli studi operativi dell`Aeronau- ziamento di velivoli e di armi
zione alle missioni umanitarie di espansione dell’Aeronauti- tica.Il volume presenta in modo specificatamente aeronautiche
nazionali e internazionali mira- ca. Con questo volume, l’Au- esaustivo l`attivita’ strategica e che via via sostituivano l’arma-
te a fornire assistenza alle po- tore intende riabilitare la figu- operativa espressa da Superaereo mento terrestre.
polazioni colpite da calamità o ra del Generale Valle, negati- dall’aprile 1940 al settembre Sulla base di una ricca documen-
nelle crisi internazionali. vamente interpretata dalla sto- 1943. tazione archivistica, il volume ri-
riografia aeronautica. percorre, le tappe dell’evoluzio-
ne delle armi a bordo degli aerei
della Grande Guerra.

1992, 2 Vol. 4 Tomi, pp1077


1995, pp. 119 1999, pp. 243 + indici dei documenti 2011, pp. 200
prezzo intero € 13.00 prezzo intero € 8.00 prezzo 1 Volume intero € 39.00 prezzo intero € 20.00
ridotto € 9.00 ridotto € 6.00 ridotto € 26.00 ridotto € 15.00
h. 30,00 cm - l. 22,00 cm. h. 24,00 cm - l. 17,50 cm. h. 30,50 cm - l. 21,50 cm.
h. 24,00 cm - l. 17,50 cm.
Kg.0,750 Kg.0,780 Kg.4,600 totale Kg.1,060
14
t ecnoLoGiA e S toriA A eronAUticA

Sebastiano Licheri G. Garello - D. Zorini Decio Zorini Armando Palanca


Storia del volo e delle Le officine i primati aeronautici reparto Alta Velocità
operazioni aeree e spa- Aeronautiche cAnt italiani Coppa Schneider
ziali da icaro ai giorni 1923 - 1945 e primati mondiali
nostri 33 primati mondiali di velocità, di velocità (1928-1934)
Gli Autori, ambedue appassio- 26 di quota e 10 di distanza vin-
nati di aeronautica, ricostrui- ti tra il 1927 e il 1939. I successi
l’autore ripercorre la storia del la storia del Reparto Alta Ve-
scono la storia delle Officine conseguiti resero famosa nel
volo iniziando la sua trattazio- locità – dalla sua costituzione
CANT, nate nel 1923 come mondo l’Aeronautica italiana e
ne con un accenno alla mitolo- nel 1928 fino al record mondia-
supporto ai cantieri navali di aiutarono non poco la nascente
gia per poi passare dall’aerosta- le di velocità di Francesco
Monfalcone, arricchendo il industria nazionale, della quale
to all’aereo, le due Guerre Agello nel 1934 – colorita con
quadro tecnico con aneddoti e l’Autore evidenzia luci e om-
Mondiali con i relativi dopo- episodi e aneddoti da chi, al-
vincende umane. Il volume è bre. le vicende storiche e l’e-
guerra, la guerra fredda e il l’interno di enti e reparti, visse
corredato da belle foto e nume- voluzione tecnica degli aerei
crollo dei due blocchi, fino agli l’epopea del volo.
rosi disegni. protagonisti delle più grandi
anni ‘90.
vittorie a cavallo di due decen-
ni ricchi di gloria.

1997, pp. 630 2009 (ristampa), pp. 280 1999, pp. 259 1996, pp. 109
prezzo intero € 19.00 prezzo intero € 16.00 prezzo intero € 11.00 prezzo intero € 11.00
ridotto € 12.00 ridotto € 11.00 ridotto € 7.00 ridotto € 8.00
h. 28,50 cm - l. 21,00 cm. h. 31,00 cm - l. 22,00 cm. h. 24,50 cm - l. 17,50 cm. h. 30,50 cm - l. 21,50 cm.
Kg.2,100 Kg.1,400 Kg.0,790 Kg.0,630
15
S tAMPe h. 30,00 cm - l. 53,50 cm. - Kg.0,690

La regia Aeronautica
S.I.A.I. S.81/P.IX “Pipistrello”, FIAT CR.32 “Asso”, FIAT CR.42 “Falco”, Aermac-
chi C.200 “Saetta”, Aermacchi C.202 “Folgore”, C.R.D.A. Cant. Z. 1007 Bis “Al-
cione”, FIAT BR. 20 “Cicogna”, FIAT G.50 Bis “Freccia”, Reggiane Re. 2001 “Arie-
te” 1o, C.R.D.A. Cant. Z. 506 B “Airone”, S.I.A.I. S.M. 79 “Sparviero”, S.I.A.I. S.M.
82 “Marsupiale”.

Guerra 1915 - 18
Caproni Ca. 3, S.A.M.l. S. 2, Macchi l. 3, S.I.A. 7 B 1, Macchi M. 5, Pomilio PE,
S.P.A.D. S. VII, Nieuport 17, Savoia Pomilio S.P. 2, Nieuport 27, hanriot hd 1, An-
saldo S.V.A. 10.

Guerra 1923 - 36
Ansaldo A.300/4, Nieuport Delage Macchi NiD. 29, Caproni Ca. 73 Bis, Breda Ba.
19, FIAT CR.1, Caproni Ca. 101-D2, Caproni Aeronautica Bergamasca AP. 1, Ca-
proni Ca. 111, FIAT BR. 3, Romeo Ro. 1, Ansaldo AC.2, S.I.A.I. Savoia Marchetti
S. 55 X.

Guerra 1940 - 43
Junkers Ju. 87 “Stuka / Picchiatello”, Reggiane Re. 2000 “Falco I”, S.I.A.I. Marchet-
ti S. 84, Messerschmitt Bf. 109, I.M.A.M. Ro. 37, FIAT G. 12, Caproni Ca. 309 “Ghi-
bli”, Caproni Ca. 133 T, I.M.A.M. Ro. 43 “Grillo”, Breda Ba. 88 “lince”, Breda Ba.
65/A80, C.R.D.A. CANT. Z. 501 “Gabbiano”.

Guerra 1943 - 45
Reggiane RE 2002 “Ariete”, Piaggio P. 108 B, Reggiane RE 2005 “Sagittario”, Aer-
Macchi C. 202 “Folgore”, Supermarine Spitfire Mk V C, AerMacchi C. 205 V “Vel-
tro”, FIAT G. 55 “Centauro”, Martin A 30 Baltimore Mk IV, Messerschmitt Bf 109
G “Gustav”, Bell P 39 “Airacobra”, Caproni Ca 314 B, FIAT CMASA RS. 14.

16
S tAMPe
i primi jet dell’Aeronautica Militare
Macchi - De havilland D.h. 100 F.B. “Vampire”, Republic F 84 G “Thunderjet”,
De havilland D.h. 113 “Vampire”, FIAT - North American F 86 K, Canadair Cl
13 MK IV-F 86 E “Sabre”, FIAT G. 82, FIAT G. 91, lockheed T 33 A, Republic
F 84F-61-RE “Thunderstreak”, Republic RF 84F-15-RE “Thunderflash”, Aer-
macchi M.B. 326, lockheed RT 33 A.

i jet dell’Aeronautica Militare dal 1960 al 2000


lockheed FIAT F 104 G, Aeritalia lockheed F 104 S, Aeritalia G. 91 Y, Mc Don-
nel Douglas DC 9-32, FIAT G. 91 R/1B, Aermacchi M.B. 339 A, FIAT G. 91 T/1,
Panavia Tornado IDS M.M. 7055, Panavia Tornado IDS M.M. 7073, Piaggio Dou-
glas PD 808 G.E., Alenia - Aermacchi - Embraer AMX, lockheed TF 104 G-M.

Le pattuglie acrobatiche
Macchi - De havilland “Vampire”, Republic F-84G “Thunderjet”, Republic F-
84G-76 RE “Thunderjet”, Canadair Cl-13 Mk IV “Sabre” (“Cavallino Rampan-
te”, “lanceri Neri”, “Frecce Tricolori” 574, “Frecce Tricolori” 754), Republic F-
84F - RE, Republic F-84F - 76RE, Republic F-84F - 66RE, FIAT G. 91 PAN, Aer-
macchi M.B. 339 A/PAN.

i velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare


SIAI Marchetti SM 95, FIAT G 212 “Aula Volante”, Douglas C 53 D-DO “Sky-
trooper”, SIAI Marchetti SM 82 “Marsupiale”, Fairchild C 119 G “Flying Box-
car”, Convair CV 440 “Metropolitan”, Beechcraft C 45 h “Expediter”, Fairchild
C 119 J “Flying Boxcar”, Douglas C 118 (DC 6), Aeritalia G 222, lockheed C
130 h “hercules”, Piaggio P 166 M.

La coppa Schneider
S.I.A.I. Savoia S.13 bis, S.I.A.I. Savoia S.12 bis, Macchi M.7 bis, S.I.A.I. Savoia
Marchetti S. 51, Macchi M. 33, Macchi M. 39, Fiat C. 29, S.I.A.I. Savoia Mar-
chetti S. 65, Macchi M. 52 R, Piaggio P.c. 7, Macchi M. 67, Macchi MC. 72.

Marco Gueli è l’Autore delle dieci serie di tavole dei Velovoli Storici Italiani. Ogni titolo contiene 12 tavole. Prezzo € 10.

17
indice dei LiBri

Prima Guerra mondiale

AA.VV. L’Aeronautica Italiana nella I G.M.. Atti del Convegno. p. 6


Varriale P. Aviatori nella Grande Guerra. Uomini e macchine nelle raccolte fotografiche dell’ U.S. “ 6
Gentilli - Varriale - Iozzi Gli Assi dell’Aviazione italiana nella Grande Guerra “ 6
Gentilli R. - Varriale P. I Reparti dell’Aviazione italiana nella Grande Guerra “ 6
Ufficio Storico A.M. Francesco Baracca: tra storia, mito e tecnologia. Atti del convegno “ 7
Di Martino B. I Dirigibili nella Grande Guerra “ 7
Di Martino B. L’avventura del Drachen “ 7
Di Martino B. Ali sulle trincee “ 7

Guerre coloniali e Seconda Guerra Mondiale

Pedriali F. L’Italia nella guerra aerea. Da El-Alamein alle spiagge della Sicilia p. 8
Pedriali F. L’Aeronautica italiana nelle guerre coloniali. Libia 1911-36 “. 8
Pedriali F. L’Aeronautica italiana nelle guerre coloniali. Africa Orientale Italiana 1936-40 “ 8
Pedriali F. Guerra di Spagna e Aviazione Italiana “ 8

Seconda Guerra Mondiale

Gori C. Il Savoia Marchetti S.M.79 nel 2° conflitto mondiale p. 9


Mattesini F. L’attività aerea italo-tedesca nel Mediterraneo “ 9
Pesce G. Giuseppe Cenni pilota in guerra “ 9
Alegi G. - Catalanotto B. Coccarde Tricolori “ 9

Seconda Guerra Mondiale e dopoguerra

Alegi G. - Gueli M. Spitfire italiani p. 10


Bronchini S. Sotto la Croce del Sud “ 10
Cosci S. Mimetiche e coccarde. Colorazioni e insegne dell’A.M. dal 1945 a oggi “ 10

dottrina Militare

Mecozzi A. Scritti scelti sul potere aereo e l’aviazione d’assalto p. 11


Douhet G. Il Dominio dell’Aria e altri scritti “ 11
Curami A. - Rochat G. Giulio Douhet. Scritti 1901-1915 “ 11
AA.VV. Italo Balbo. Aviazione e potere aereo. Atti del Convegno “ 11

18
indice dei LiBri

Prima Guerra mondiale

Ranisi M. L’Aeroporto Italiano p. 12


Ranisi M. Armando Brasini. Quattro architetture per la Regia Aeronautica “ 12
Ranisi M. L’Architettura della Regia Aeronautica “ 12
Ranisi M. L’Architettura dell’Aeronautica Militare “ 12

onorificenze

Angelini - Ragnisco - Trotta Lo stemma dell’Aeronautica Militare p. 13


Ufficio Storico A.M. Albo d’Oro. Medaglie al Valore Aeronautico “ 13
Ufficio Storico A.M. Medaglie d’oro al Valor Militare “ 13
Trotta A. Medaglie d’oro al Valor Aeronautico “ 13

tecnologia e Storia Aeronautica

Farina P. Professione trasporto. La 46^ Brigata Aerea p. 14


Pelliccia A. Giuseppe Valle. Una difficile eredità “ 14
Mattesini F. - Cermelli M. Direttive tecnico - operative di Superaereo “ 14
Cappellano - Di Martino
Marcuzzo gli Artigli delle Aquile “ 14
licheri S. Storia del volo e delle operazioni aeree e spaziali da Icaro ai giorni nostri “ 15
Garello G. - Zorini D. Le Officine aeronautiche Cant (1923-1945) “ 15
Zorini D. Primati aeronautici italiani “ 15
Palanca A. Reparto Alta Velocità “ 15

Stampe

Ufficio Storico A.M. Velivoli storici italiani p. 16-17

19
iL MUSeo Storico deLL’A eronAUticA MiLitAre
Il Museo Storico dell’Aeronautica Militare è ubicato nell’Idroscalo di Vigna di Valle (Bracciano
- Roma), dove nel 1904 venne costruito il primo Cantiere Sperimentale Aeronautico e da cui, quat-
tro anni dopo, si alzò in volo il primo dirigibile militare italiano costruito dagli ingegneri Crocco e
Ricaldoni. In questa località, dove la storia dell’aviazione italiana si è incontrata con la storia del
volo e tanti avvenimenti di rilievo per la Forza Armata si sono succeduti, l’Aeronautica Militare ha
voluto riunire i cimeli e il materiale storico aeronautico, che fino alla costituzione del Museo erano
dislocati provvisoriamente in diverse località del territorio nazionale. Le stesse strutture dell’Idro-
scalo, la cui costruzione si è dipanata dall’inizio del Novecento fino agli anni Sessanta, sono meri-
tevoli di attenzione, in quanto il restauro conservativo cui sono state sottoposte ha permesso di man-
tenerle intatte e costituiscono pertanto un caso unico nel loro genere in Europa.
Il Museo ha una superficie espositiva di 13.000 mq coperti ripartiti in 4 padiglioni, nei quali so-
no ospitati oltre 60 velivoli e una vasta collezione di motori e cimeli aeronautici.
La visita alla struttura museale segue un percorso cronologico, iniziando dall’hangar “Troster”
dedicato ai primordi, con i pionieri, i dirigibili, la I Guerra Mondiale, i voli artici del Generale No-
bile, le trasvolate atlantiche e la Coppa Schneider; si prosegue con l’hangar “Velo”, che ospita i ve-
livoli del periodo tra il primo dopoguerra e la II Guerra Mondiale; nell’hangar “Badoni” sono cu-
stoditi i grandi aeroplani e, infine, nell’hangar “Skema”, il secondo dopoguerra, la rinascita della
Forza Armata, l’istituzione dell’Aeronautica repubblicana, per terminare con i velivoli a getto at-
tuali. Il Museo ospita anche il Centro di Documentazione Umberto Nobile, che conserva gli archi-
vi, i documenti e la biblioteca del Generale Nobile, oltre ai cimeli delle spedizioni da lui compiute.

INDIRIzzO: Aeroporto di Vigna di Valle - 00062 Bracciano (Roma)


PER INFORMAzIONI: 0699887503-4, aeromuseo@aeronautica.difesa.it.
inGreSSo GrAtUito

20
condizioni di VenditA
I libri editi dall’Ufficio Storico sono in vendita presso il seguente indirizzo:

Stato Maggiore Aeronautica


Ufficio Storico
Viale dell’Università, 4
00185 Roma
(Tel. 06 4986 4636 Fax 06 4986 4299)
Sito internet: www.aeronautica.difesa.it (link: Storia - Ufficio Storico)
Per un servizio piu’ rapido contattare: editoriastorica@aeronautica.difesa.it
1. ORDINAZIONI: vengono effettuate mediante richiesta scritta (per lettera, fax o e-mail) con l’invio della rice-
vuta di versamento dell’importo sul

C.c.p. n. 597005 o bonifico bancario IBAN IT04D0760103200000000597005


intestato al
Comando Aeronautica di Roma - Q.G. - Servizio Amministrativo - (Ufficio Storico)
la ricevuta dovrà indicare correttamente l’indirizzo del richiedente e nella causale di versamento i titoli ri-
chiesti, il numero di copie e i relativi prezzi. Verificare preventivamente tramite telefono l’effettiva disponibi-
lità delle pubblicazioni prima di procedere al pagamento. Dopo aver effettuato il pagamento, si potranno riti-
rare i libri direttamente presso l’Ufficio Storico previo contatto telefonico.

2. SPEDIZIONE DEI lIBRI: è effettuata in contrassegno con spese a carico del richiedente da pagare al mo-
mento della consegna direttamente al fattorino.

3. PREZZI RIDOTTI: sono riservati a biblioteche pubbliche, società librarie, società di diffusione editoriale, ai
dipendenti militari e civili (in servizio o in congedo) dell’Amministrazione Difesa e ai Soci del GAVS. Il ver-
samento dell’importo scontato dovrà essere convalidato dall’Ente di appartenenza o dal distretto militare per
il personale in servizio, dall’UNUCI o dalle Associazioni d’Arma per quello in congedo.

4. CESSIONE DIRETTA: presso l’Ufficio Storico non possono essere riscossi direttamente contanti, assegni, va-
glia o simili. la cessione diretta dei libri ha luogo esclusivamente dietro consegna della ricevuta di pagamento
e sempre dietro appuntamento telefonico.

7.2012 Vers. 3.0


Stampato da L.F.C. - Reparto Generale Sicurezza
21