Sei sulla pagina 1di 2

PASSATO REMOTO

Il passato remoto indica un fatto avvenuto nel passato, concluso e senza alcun tipo di legame con il presente.

I CONIUGAZIONE II CONIUGAZIONE III CONIUGAZIONE


MANGIARE VENDERE DORMIRE
IO MANGI-AI VEND-ETTI DORM-II
TU MANGI-ASTI VEND-ESTI DORM-ISTI
LUI/LEI MANGI-Ò VEND-ETTE DORM-Ì
NOI MANGI-AMMO VEND-EMMO DORM-IMMO
VOI MANGI-ASTE VEND-ESTE DIRM-ISTE
LORO MANGI-ARONO VEND-ETTERO DORM-IRONO

Il passato remoto dei verbi ESSERE e AVERE.

ESSERE AVERE

IO FUI EBBI

TU FOSTI AVESTI

LUI/LEI FU EBBE

NOI FUMMO AVEMMO

VOI FOSTE AVESTE

LORO FURONO EBBERO

Il passato remoto dei verbi modali.


POTERE VOLERE DOVERE
IO POTEI VOLLI DOVETTI
TU POTESTI VOLESTI DOVESTE
LUI/LEI POTÉ VOLLE DOVETTE
NOI POTEMMO VOLEMMO DOVEMMO
VOI POTESTE VOLESTE DOVESTE
LORO POTETTERO VOLLERO DOVETTERO

Quali sono gli usi del passato remoto?


Esprimere un'azione conclusa nel passato, che non ha più ripercussioni nel presente.

Mi sposai nel lontano 1982.


Marta iniziò a lavorare come infermiera dieci anni fa.

Come si fa la forma negativa?


La forma negativa in italiano è semplice: NON + VERBO

Io non mi sposai nel 1982, ma nel 1983.


Maria non ebbe mai il tempo di realizzare il suo viaggio in Africa.

Come si fa la forma interrogativa?


Per la forma interrogativa è sufficiente aggiungere alla fine della frase un punto interrogativo, e, all’orale, dare una forte intonazione interrogativa alla
frase.

Ti sposasti nel 1982 o nel 1983?


Quando facesti il tuo viaggio in Africa?