Sei sulla pagina 1di 2

Criteri diagnostici PTSD

A. Esposizione a morte minacciata, seria lesione, o violenza sessuale in uno di


questi modi o pi�
1. Esperienza di evento traumatico
2. Diretta testimonianza ad evento mentre avveniva ad altri
3. Venire a conoscenza di evento avvenuto a persona vicina (se morte dev'essere
violenta o accidentale)
4. Esposizione continua o estrema a dettagli di eventi traumatici (non tramite
media a meno che non sia lavoro-relato)
B Presenza di 1+ sintomi intrusivi
1. Ricorrenti memorie involontarie ed intrusive causanti disagio dell'evento
2. Ricorrenti sogni causanti disagio di contenuto o carica emotiva sono relati a
evento traumatico
3. Reazioni dissociative in cui l'individuo sente o agisce come se l'evento si
stesse ripetendo (flashbacks)
4. Intenso o prolungato stress psicologico in esposizione a stimoli che possano
richiamare o assomigliare all'evento traumatico
5. Marcate reazioni fisiologiche a promemoria di trauma
C Presenza di 1+ sintomi d'evitamento
1 Evitamento o sforzi di evitare memorie causanti disagio, pensieri, o
sentimenti riguardo evento traumatico
2 Evitamento o tentato di evitare promemoria esterni che potrebbero richiamare
memorie pensieri o sentimenti causanti disagio riguardo evento traumatico
D. ALterazioni negative di cognizione ed umore associate ad evento traumatico, 2+
1 Amnesia (dissociativa)
2 Credenze o aspettative esagerate e persistenti su se, altri o mondo.
3 Cognizioni distorte persistenti su cause e conseguenze d'evento traumatico che
portano ad addossare colpa a s� o altri
4 Persistente stato emozionale negativo
5 Marcata diminuizione in interesse o partecipazione ad attivit� significative
6 Sentimenti di distacco od estraneit� ad altri
7 Persistente inabilit� di sentire emozioni positive
E. Marcate alterazioni di arousal e reattivit� associate all'evento traumatico (e
iniziate o peggiorate dopo di esso) con 2+
1 Comportamento irritabile e scoppi d'ira, con aggressione verbale o fisica
verso persone od oggetti
2 Comportamento autodistruttivo o incosciente
3 Ipervigilanza
4 Esagerata risposta a stimoli improvvisi
5 Problemi con concentrazione
6 Disturbi del sonno
F. Durata dei disturbi superiore ad 1m
G. Disagio clinicamente significativo, compromissione sociooccupazionale o altra
area
H. Disturbo non attribuibile ad effetti fisiologici sostanza od altra condizione
medica
Specificare con sintomi positivi, ad esordio ritardato

Criteri diagnostici Disturbo da stress acuto


A. Esposizione a trauma
B: Presenza di 9+ tra sintomi da qualsiasi categoria di intrusione, umore negativo,
dissociazione, evitamento e arousal
1I Ricorrenti memorie, pensieri, immagini intrusivi del trauma
2I Ricorrenti sogni con contenuto/carica emotiva relati a trauma
3I Reazioni dissociative flashback
4I Intenso o prolungato disagio psicologico o marcate reazioni fisiologiche
5M Persistente incapacit� di vivere emozioni positive
6D Alterato senso della realt� o di s�
7D Amnesia dissociativa
8Av Tentativo di evitare memorie pensieri o sentimenti causanti disagio
correlati a trauma
9Av Tentativo di evitare promemoria esterno che possa causarli legato a trauma
10Ar Disturbi del sonno
11Ar Comportamenti irritabile e scoppi d'ira
12Ar Ipervigilanza
13Ar Problemi concentrazione
14Ar Esagerata risposta se colto di sprovvista
C. Durata 3d-1m dopo esposizione a trauma
D. Disagio/Compromissione
E. Non attribuibile a sostanza o altra condizione medica e non meglio spiegato con
psicosi breve

Note:
PTSD 7.8-11.3 %
Esordio ritardato dopo 6m, soglia acuto cronico � 3m
ASD Minimo 2d, massimo 4w, esordio entro 4w
Non sembrano esserci variazione culturalegate
Ogni persona in media � esposta a 4.8 traumi nel corso della vita, 12% sviluppa
PTSD, con 3.3 episodi, durata media episodi 7y
Elevatissima comorbidit�, aumenta vulnerabilit� a dist. d'umore, ansia, e uso
sostanze, � il pi� correlato a rischio comportamenti suicidiari (OR 6)
La severit� della reazione ed il rischio comorbidit� dipendono da gravit� trauma
Costo in termini di lavoro perso � sovrapponibile a depressione
Trattamento: complesso e difficile, diverse psicoterapie con associazione a
trattamenti farmacologici
Psicoterapie: CBT, tecniche comportamentali di esposizione e controllo ad ansia,
EMDR?
Farmaci: SSRI, venlafaxina, stabilizzatori umore