Sei sulla pagina 1di 2

Una patologia respiratoria causata da infiammazione cronica delle vie aeree che si

manifesta clinicamente con sintomi caratteristici di:


-DISPNEA
-SIBILI ESPIRATORII
-SENSO DI COSTRIZIONE TORACICA
-TOSSE
Funzionalmente si manifesta come riduzione del flusso aereo variabile
spontaneamente o dopo trattamento

Questi sintomi si presentano EPISODICAMENTE, pertanto possiamo trovarci anche


davanti a pz completamente sano di cui solo la storia clinica pu� rivelarci la
condizione

Concetto di iperreattivit� bronchiale: suscettibilit�, cio� i bronchi si chiudono


prima e pi� facilmente di fronte a determinati stimoli sia generici che specifici
(allergeni) rispetto ad altre persone

TIipi d'asma

ALLERGICO
NON ALLERGICO
LATE ONSET: tardi, spesso post-menopausa, associato a poliposi e intolleranza ad
aspirina (grave)
CON RIDUZIONE DEL FLUSSO FISSA: spesso in et� avanzata, finisce ad esser simile a
BPCO
CON OBESITA': Non solo meccanicamente da costrizione, ma anche da rilascio di
citochine e marcatori infiammatorii

Epidemiologia: 5/100
Prevalenza in aumento per migliore terapia, � comunque importante causa di assenza
da scuola, e stanno aumentando forme gravi (e morte da asma)

Patogenesi: fattore centrale della malattia � infiammazione Th2 con linf CD4+ che
producono IL4 e IL13, presenza di eosinofili>iperreattivit� bronchiale

Fattori di rischio: individuali come predisposizione genetica (anche ad altre


malattie allergiche come rinite, eczema, etc)
Atopia: maggior produzione IgE di fronte a stimoli sensibilizzanti
Iperreattivit� bronchiale
Obesit�

Ambientali: allergeni, sensibilizzanti professionali, fumo, inquinamento


atmosferico, infezioni vie respiratorie, fattori socioeconomici, abitudini
alimentari e farmaci, stress e fattori psicosociali

Concetto di Hygiene Hypothesis: minor numero di infezioni in infanzia correlato a


maggior rischio perch� le infezioni shiftano la risposta pi� in senso Th1?

Accenno anatomopatologico: durante attacco muscolo liscio iperispessito, epitelio


ripiegato a fisarmonica, mancanza di interdipendenza via aerea e parenchima causa
frapporsi di cellule infiammatorie

Diagnosi:
all'anamnesi sintomi respiro sibilante, dispnea, tosse, senso di costrizione e
loro episodicit�
modalit� di presentazione: stagionale, perenne, NOTTURNA (grave)
Fattori scatenanti: allergeni, infezioni, attivit�, farmaci
FANS da asma da farmaco (COX inibita>pi� substrato arachidonico per
lipossigenasi>pi� leucotrieni)
struementi: spirometria
picco di flusso espiratorio
test metacolina (20% riduzione, >12% recupero)
test esercizio fisico
trattamento antinfiammatorio

Spirometria: VEMS (o FEV1) volume espirato massimo nel primo secondo


CVF: capacit� vitale forzata: massimo espirato
Rapporto tra i due � indice di Tiffenau

VEMS ridotto <80%, Tiff ridotto <70%


Questo dimostra broncocostrizione
Somministramo il salbutamolo (ventolin), b-agonista, se VEMS migliore di >12%
allora � reversibile e posso porrre diagnosi
Curva flussovolume ostruttiva ha picco pi� basso ed � pi� spanciata

Picco di flusso: apparecchio piccolo e portatile, permette di tenere diario

Test metacolina: Faccio spirometria, poi dose molto bassa, poi spirometria, etc,
quindi somministro b2 e di nuovo spirometria

Esami accessori: prove allergologiche cutanee, dosaggio IgE, conta Eosinofili, ECG
(per sicurezza di terapia B-agonista), visita ORL per poliposi, rx torace

DD con BPCO (non reversibile)


con scompenso cardiaco congestizio (asma cardiaco) (diuretico)
disfunzione corde vocali (ORL) (ORL quindi serve nel giovane per questo, nella
donna per controllo poliposi nasale)
Sinusite e reflusso gastroesofageo

pi� rare: ostruzione meccanica vie aeree, poolomine eosinofila, tosse da farmaci
(come ACEinh), embolia polmonare

Classificazione
Lieve intermittente: VEMS >80 con variabilit� di 20, sintomi meno di uno alla
settimana, notturni meno di 2 al mese
Lieve persistente: come sopra ma maggior variabilit�, sintomi meno di giorno ma pi�
a settimana, notturni pi� 2 al mese
Moderato persistente: quotidiani, notturni pi� alla settimana, 60-80
Grave: continuo, frequente notturno, VEMS <60% altamente variabile

Terapia: reliever: b2 agonisti a breve durata e anticolinergici a breve durata


controller: corticosteroidi inalatori, b2 e anticolinergici a lunga durata

Crisi gravi: b2agonisti inalatori, glucocorticoidi sistemici, ossigeno