Sei sulla pagina 1di 2

Siamo cos al secondo movimento (vv. 13-14).

la sapienza stessa che si offre


32 Domenica del tempo ordinario A anticipatamente alla conoscenza di coloro che la desiderano (v.13).
Bench il discepolo si sia alzato di buon mattino per andare da lei o abbia vegliato
a lungo, forse una notte intera, la sapienza si fa trovare gi presente, seduta davanti
alla sua casa.
1 Lettura (Sap 6, 12-16) La sapienza trovata da chiunque la cerca Unultima riflessione dellautore precisa infine il senso ultimo di questo
movimento: non solo la sapienza previene la ricerca delluomo facendosi trovare,
ma essa stessa si mette alla ricerca delluomo lungo le strade del mondo e con
La prima lettura di oggi tratta del libro della Sapienza, scritto verso la met del
sentimenti di benevolenza (v.16).
1 secolo a.C. da un giudeo di Alessandria dEgitto.
Lautore, che scrive in greco, un saggio che preferisce far parlare Salomone
perch la tradizione di Israele lo considerava il sapiente per eccellenza.
In questo libro egli si preoccupa di insegnare la vera Sapienza, quella necessaria 2 Lettura ( 1 Ts 4, 13-18 )
per condurre una retta vita; non quella scienza che si pu acquisire vivendo e Anche quelli che sono morti, Dio li raduner per mezzo di Ges insieme con
pensando, ma una Sapienza che viene da Dio e che porta a Dio. lui.
Una sapienza che persuade ad una visione delle cose che si oppone alla mentalit
pagana, che spinge chi la riceve a cercare la felicit senza lasciarsi sedurre dalle I Tessalonicesi vivevano in una gioiosa attesa del Signore, nella speranza di
false apparenze e dalla facilit delle cose. essere tutti vivi in quel giorno. La comunit di Tessalonica aveva vissuto in forma
Questa Sapienza divina ha rivelato che la vera felicit appartiene agli amici di spasmodica, e quindi anche con forme devianti e fanatiche, lattesa della parusia,
Dio. La Sapienza la forza divina che trasforma lesistenza umana in una esistenza cio del ritorno trionfale e giudiziario del Cristo.
cristiana. La Sapienza, personificata, come una emanazione vivente di Dio, pronta Ma avvenne limpensato: qualcuno di loro mor ed il dubbio della loro
a concedersi a chiunque la cerchi con profondo desiderio e con amore. partecipazione alla venuta del Signore gett la comunit nella tristezza.
E sorgente di vita e di gioia. Linsegnamento di Paolo, che ha lo scopo pratico di eliminare questa tristezza, si
I versetti di questa lettura ribadiscono linvito alla ricerca ansiosa della Sapienza esprime chiaramente in tre punti.
in ogni istante della vita (alba e notti insonni), in ogni luogo (alle soglie del suo Primo: di fronte alla morte il cristiano non pu essere come i pagani che non
tempio, lungo le strade) e in ogni attivit interiore (ricerca - brama - amore). hanno speranza.
La Sapienza si manifesta agli uomini in tutte le sue opere, affinch le bellezze Secondo: se noi crediamo che Ges risuscitato, dobbiamo pure credere che i
visibili li conducano a quelle invisibili. Parla loro attraverso lordine del mondo, morti risorgeranno e saranno con il Signore.
con la luce della verit, con gli esempi dei santi, con la dolcezza della prosperit e Terzo: alla venuta del Signore ci troveremo tutti assieme.
con lamarezza delle avversit. Va loro incontro con la sollecitudine della sua Paolo presenta la risurrezione con le immagini ed i simboli delle apocalissi
provvidenza che si estende dalle cose pi grandi fino alle pi piccole, assicurando giudaiche: descrive il ritorno di Cristo alla maniera delle visite ufficiali degli
loro che tutte sono nelle sue mani (San Gregorio). imperatori nelle grandi citt, scortato dal popolo in grande corteo.
Colui che si preoccupa molto per la sapienza sar presto senza preoccupazioni. La scena grandiosa, ma lessenziale altrove: la ferma convinzione del
La Sapienza va incontro a coloro che la cercano con cuore sincero e a coloro che credente di essere con Cristo per sempre.
sono degni di lei per le loro buone disposizioni. Il messaggio ultimo della speranza cristiana sta proprio in queste parole.
Paolo ripropone qui il vero senso dellattesa cristiana: essa serena, paziente,
* Lautore presenta la sapienza ponendo laccento sul tema della ricerca: luomo non drammatica.
cerca, la sapienza cerca.
Rileviamo un triplice movimento: dapprima luomo che si mette alla ricerca della
sapienza (v.12); egli mosso anzitutto dallamore, dalla propensione e dallaffinit
* Se tanto importante e decisiva tale venuta come conciliare il fatto che alcuni
membri della comunit sono morti (letteralmente: coloro che dormono)? Come
che sente verso di essa (v.12b); non si tratta solo di un movimento emozionale,
potranno condividere la gioia e la gloria di questa venuta? Come risolvere il
perch luomo mosso da un reale sforzo di ricerca (v.12c).
problema? Su questo punto la speranza si era appannata ed essi erano piombati
Questa ricerca coronata da successo, perch la sapienza come una luce
nel dolore.
sfolgorante doriente, che non pu passare inosservata.
Il punto luminoso che brilla e riaccende la speranza una essenziale
Ma la ragione profonda di questo successo non data dalla qualit delluomo,
professione di fede: Ges morto e risuscitato (v.14).
bens dal fatto che la sapienza stessa previene questa ricerca.
In quanto morto, egli condivide la sorte dei fratelli della comunit, in quanto risorto Lattesa del cristiano, cio il modo cristiano di vivere nel tempo presente, deve
anticipa e garantisce la loro sorte. coniugare insieme prontezza (non sapete n il tempo, n lora) e costanza nella
Per mezzo della sua morte e risurrezione (per mezzo di Ges) il Padre riunir vigilanza (il protrarsi dellattesa).
questi fratelli con Ges in piena comunione di vita. La risposta dello sposo: non vi conosco ricorda le forti parole del Signore ai
Paolo assicura i Tessalonicesi che il Signore non creer due classi alla sua
falsi discepoli (7, 23): non vi ho mai conosciuti, allontanatevi da me. In questo
venuta, i viventi e i defunti, privilegiando la prima a scapito della seconda.
Si capisce bene che Paolo riabilita agli occhi della comunit i fratelli defunti, i aspetto limprevidenza delle fanciulle consiste nel vivere una separazione tra il dire
quali non subiranno alcuno svantaggio perch tutti, indistintamente, parteciperanno e il fare. Si presentano al corteo ma non hanno labito nuziale: non sono preparate a
alla situazione determinante dell essere con il Signore (v.17). ricevere lo sposo.
noi che viviamo e saremo ancora in vita: quelli che saranno ancora in vita il Lo sposo e le nozze sono simboli che rinviano al messia e al tempo messianico.
giorno della parusia, tra i quali Paolo si colloca qui per ipotesi esprimendo una Il cuore della notte immagine che esprime molto efficacemente il ritardo e
speranza, ma non una certezza. assieme il carattere improvviso della venuta e spiega come sia facile addormentarsi
16a. Il Signore stesso discender dal cielo: vuole dire che Cristo viene dalla nellattesa.
dimensione divina, il cielo, al quale era stato innalzato con la risurrezione. La severit dello sposo, ricorda che lincontro con il Signore, al tempo stesso
La sua discesa avviene per prelevare i morti, associarli a s e quindi prendere i
festa e giudizio.
vivi in definitiva, tutti indistintamente - per portarli nel mondo del divino
simboleggiato dalle nuvole. La furbizia di chi pensa di cavarsela non serve. Lastuzia una scorciatoia per
17. e cos saremo sempre con il Signore: i morti, risuscitando, risponderanno aggirare gli ostacoli, ma il giudice non si pu ingannare. Il cristiano le prove le
per primi al segnale. Essi saranno raggiunti dai sopravvissuti e tutti insieme saranno supera, la sua croce la porta tutti i giorni, il suo esempio Ges.
condotti allincontro con il Signore, poi lo accompagneranno al giudizio che inaugura Altri ancora sono i simbolismi di questa parabola: il simbolismo nuziale indica il
il suo regno senza fine. rapporto uomo-Dio che cos intimo e personale da essere comparabile con la
Lessenziale il tratto finale: vivere sempre con lui. In questo consiste la relazione damore di due fidanzati o di due sposi:
salvezza, la gloria, il regno che Ges concede a quelli che ha eletti (2,12). Lo stato di veglia simboleggia la prontezza, tensione, amore operoso e
intelligenza.
Vangelo (Mt 25, 1-13) La lampada accesa il simbolo della luce che illumina non solo la propria via,
Vegliate dunque, perch non sapete n il giorno n l'ora ma serve anche per illuminare il cammino degli altri.
Lolio una sostanza difficile da staccare da s: la preparazione e la vigilanza
Un matrimonio importante in un villaggio palestinese: 10 damigelle donore sono un bagaglio personale, individuale. Limpossibilit di comprare in extremis
arrivano per scortare lo sposo verso la casa della sposa, ma solo 5 di loro sono lolio necessario dimostra che lincontro con il Signore va preparato prima, non
degne di entrare nella sala del banchetto. cosa che si possa rimediare allultimo momento gi pronto e confezionato. il
Perch questa intransigenza? Perch quando si deciso di accompagnare lo segno di un desiderio che ha portato ad una ricerca, ad vigilanza protratta nel
sposo, Cristo, e cio di essere cristiani, bisogna orientare tutto verso Cristo, senza tempo, ad una maturazione personale.
distrarsi. Scegliere una cosa, ma adottare tutti i mezzi necessari per restare fedeli Il ritardo dello sposo un invito a scrutare i segni misteriosi della logica di Dio:
alla propria scelta e condurla a buon fine, ben pi importante. nonostante il ritardo siamo nel giorno delle nozze e quindi la prospettiva deve
La vigilanza infatti non solo attesa della venuta ultima del Signore, anche essere sempre quella della imminenza.
lotta quotidiana contro il male e la tentazione. C il rischio di addormentarsi e di convincersi che la venuta ben lontana e che
La parabola costruita sul contrasto fra due gruppi di fanciulle invitate a un conviene accomodarsi tranquillamente ai propri interessi e alla proprie banalit
corteo di nozze: le prime previdenti sagge hanno possibilit di far fronte ad un intanto c tempo.
inatteso ritardo, le seconde stolte si fanno trovare impreparate. Limprevidenza delle vergini, dette appunto stolte, non sta per nellessersi
un invito ad essere pronti ad ogni evenienza, limportante vigilare sempre. addormentate, poich si addormentano tutte; la loro vera colpa fu quella di non
Questa parabola va considerata accanto a quella del maggiordomo disonesto essersi preparate al loro compito.
(24,45-51): sono due modi sbagliati di vivere in questo tempo: latteggiamento Le sagge rifiutano di condividere il loro olio, ma non per egoismo. La loro
di chi calcola il ritardo della venuta del Signore e ne approfitta, come il condotta di previdenza e questo un altro insegnamento della parabola per farci
maggiordomo, ed anche latteggiamento di chi non preparato ad attendere a comprendere che la preparazione richiesta personale e insostituibile.
lungo come le cinque fanciulle stolte. Solo coloro che si trovano pronti al momento critico dellarrivo dello sposo
potranno entrare nella sala del banchetto.