Sei sulla pagina 1di 2

Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano

SEMINARIO STRAORDINARIO
DI
STEVEN FELD

In collaborazione con

Universit degli Sudi di Milano e San Fedele Musicali


Luned 6 e 7 Novembre

Workshop e ascolti
Dalle riprese audio delletnomusicologia
alla musica elettronica

Luned 6 Novembre
Sala Puccini, via Conservatorio 12 Milano ore 10.00 13.00
Aula 129, via Conservatorio 12 Milano ore 14.00 17.00

Marted 7 Novembre
Auditorium San Fedele, via Ulrico Hoepli 3/b Milano 0re 10.00 13.00
Workshop e ascolti. Dalle riprese audio delletnomusicologia
alla musica elettronica

Questo workshop segue il precedente incontro con Steven Feld a Milano, sul percorso
Dallascolto al comporre del 21 e 22 marzo 2017, un efficace introduzione alla conoscenza del
lavoro di ricerca e di composizione delletnomusicologo statunitense, due giorni di dibattito con il
pubblico e della presentazione di una versione della sua composizione acusmatica Voices of the
Rainforest. Nel prossimo incontro del 6 e 7 novembre verranno privilegiati gli aspetti dellascolto
e della composizione musicale in due sale da concerto fra loro diverse e con sistemi di diffusione di
diversa concezione: Sala Puccini del Conservatorio di Milano, con un sistema 7.1, e lAcusmonium
SATOR dellAuditorium di San Fedele Musica, un sistema composto da 50 casse intorno al
pubblico a vari livelli di altezza e profondit.

Nel suo lavoro Feld pone accurata attenzione al paesaggio sonoro, allascolto ed alle relazioni che si
stabiliscono tra paesaggio sonoro e produzione musicale, come dimostrando nella sua ricerca presso
i Bosavi della foresta pluviale. Proprio per questi aspetti, la sua ricerca si collega direttamente
allesperiena dascolto nella composizione musicale come inevitabile punto dincontro tra
antropologia e composizione.
Di questo dava ragione la presentazione della sua Voices of the Rainforest lo scorso 22 marzo,
una composizione acusmatica che condensava in 68 minuti unintera giornata della popolazione
kaluli. basata esclusivamente su registrazioni effettuate sul campo e rese fruibili al pubblico in un
lavoro compositivo. Il prossimo workshop far ancor pi riferimento alle ricostruzioni compositive
dei materiali sonori nella pratica etnomusicologia attraverso le esperienze sotriche della musica
concreta del Groupe de Recherches Musicales di Parigi, dellestetica di Jhon Cage, della musica di
Yannis Xenakis e della Soundscape Composition di R. Murray Schafer.

il progetto di Feld stabilisce una continuit tra ascolto del paesaggio sonoro e composizione
acusmatica soprattutto nella catalogazione e nellordinamento dei suoni, permettendone cos luso
compositivo. Infatti, pur considerando le differenze evidenti, sia di ricerca che di applicazione, tra le
esperienze di Feld e quelle di una scuola di composizione musicale elettroacustica, non sfugge
lanalogia cognitiva tra lascolto ed i processi compositivi che questultima adotta, cos come le
analogie fra le tecnologie elettroacustiche usate, non da ultimi i sistemi di diffusione sonora
multicanale che permettono una vivida ricostruzione-costruzione compositiva dei diversi piani di
profondit e di altezza, esperienza che il workshop vuole sperimentare sia con il sistema 7.1 di Sala
Puccini che, in modo particolare, con lAcusmonium SATOR di San Fedele Musica.