Sei sulla pagina 1di 17

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE

principi
principi fondamentali che regolano il disegno ddarchitettura
architettura
1. impiego di un metodo proiettivo (leggi della geometria descrittiva)
pp
stabiliscono le pprocedure pper ppassare da un oggetto
gg alle sue rappresentazioni
pp
ppiane
i metodi di rappresentazione
2. impiego di un insieme di convenzioni grafiche
le convenzioni grafiche stabiliscono attraverso quali segni rappresentare i punti delloggetto (spessore e tipo di linea, campiture )
questi principi consentono di
- comprendere larticolazione di un edificio nello spazio
- rappresentarlo in tutte le sue parti

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


pianta
la proiezione di un edificio effettuata ortogonalmente al piano di sezione:
- si seziona ledificio con un piano orizzontale
- si proietta la parte sottostante al piano di sezione sul quadro di proiezione orizzontale
il piano secante convenzionalmente posto alla quota di +1.50 m rispetto al piano del pavimento, in modo tale da fornire tutte le
informazioni possibili sulla posizione di pareti, porte e finestre
gli elementi significativi situati al di sopra del piano di sezione (indicazione di soffitti voltati, di controsoffitti o di spazi a doppia altezza) si
disegnano con linee tratteggiate
per un edificio costituito da pi piani si disegneranno tante piante quanti sono i piani pi la pianta delle coperture

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


sezione
lo spaccato di un edificio effettuato con un piano di sezione verticale
- si seziona ledificio con un piano verticale
- si proietta una delle due parti delledificio sul piano di proiezione verticale
si sceglie convenzionalmente di far passare il piano secante attraverso aperture significative (porte e finestre), in modo da fornire tutte le
informazioni possibili sullarticolazione spaziale delledificio e da rappresentare il maggior numero di elementi architettonici
sezione longitudinale
effettuata lungo la dimensione maggiore delledificio (ortogonale ai lati corti)
sezione trasversale
effettuata lungo la dimensione minore delledificio (ortogonale ai lati lunghi)

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


sezione
longitudinale

sezione
trasversale

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


prospetto
chiamato anche alzato o elevato
la proiezione di un edificio effettuata ortogonalmente al piano di sezione, che in questo caso non attraversa ledificio
in un prospetto, generalmente, lunico elemento caratterizzato da un tratto sezionato il profilo del terreno che circonda ledificio
i prospetti si disegnano in numero utile a descrivere completamente ledificio (di solito sono 4)

dalla lettura contemporanea di piante, sezioni e prospetti si in grado di risalire


ai rapporti spaziali che intercorrono tra le diverse parti di un edificio

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


a. formato dei disegni
normativa UNI 936/938
3 serie di prodotti
g da disegno
g
A
fogli
B, C prodotti atti a contenere i fogli
formato base: A0
rettangolo dinamico (proporzioni tra i lati 1:2)
di superficie pari a 1 m
lati 1189 x 841 mm
da questo, mediante progressive divisioni a met, derivano tutti gli
altri
(A1, A2, A3, A4 )
foglio A3: 420 x 297 mm

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


b. tipo e spessore delle linee
normativa UNI 3968
tipo di linea

continua: linee sezionate o pproiettate


tratteggiata: linee nascoste, spigoli situati al di sopra del piano di sezione
tratto-punto: assi di simmetria
simmetria, linee di sezione,
sezione interruzioni di contorni sezionati

spessore delle linee


grossa: contorni sezionati (da 0.3 a 0.6 mm)
media: contorni proiettati (da 0.1 a 0.3 mm)
sottile: linee di costruzione, ingombri, campiture, arredi (da 0.05 a 0.1 mm)
tra gli spessori del contorno sezionato e del contorno proiettato deve esistere un rapporto 2
spessori consigliati per gli elaborati grafici: 0.40 0.20 0.10 oppure 0.30 0.15 0.05

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


c. quote di livello
in pianta
indicano spazi interni o esterni a quota costante
la qquota si indica:
- tra parentesi tonde
- in metri
- preceduta dal segno positivo o negativo rispetto alla quota 0.00 di
riferimento
- con due cifre decimali (centimetri)
in alzato
indicano i livelli pi significativi delledificio
non si scrivono tra parentesi ma al di sopra di un contrassegno

(+0.50)
(0.00)
(-0.75)

+3.00
al finito
-0.85
al rustico

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


d. scala di rappresentazione
definita come rapporto tra la dimensione delloggetto
dell oggetto sul disegno
Dd e quella reale Dr
scale normalizzate
di ingrandimento
50:1 20:1 10:1 5:1 2:1
naturale
1:1
di riduzione
1:2 1:5 1:10 1:20
1:50 1:100 1:200 1:500
1:1000 1:2000 1:5000 1:10000
scala grafica
consente di confrontare in maniera diretta una dimensione fissata e
gli oggetti del disegno

5m

5m

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


e. rappresentazione delle scale
scale

16
15

- la freccia indica sempre il verso di salita


- il ppiede della freccia pprovvisto di due trattini e pprecede la linea
che identifica il primo gradino
- la punta della freccia coincide con la linea che identifica lultimo
gradino
- la numerazione dei gradini (obbligatoria per
scale di rappresentazione superiori a 1:50) segue il verso di salita
della scala

14
13
12
11
10
9

8
7
6

rampe

5
4
3

- la freccia inizia e termina in corrispondenza delle linee che


evidenziano le variazioni di pendenza

2
1

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE


f. rappresentazione degli infissi
la rappresentazione si fa pi dettagliata man mano che aumenta la
scala di ingrandimento del disegno
scala 1:500

in pianta
porte e porte-finestra
- si disegnano aperte
- la linea che indica lingombro dellapertura un arco di
circonferenza e non una linea a 45
- tra esterno e interno va sempre disegnata la linea di soglia
scala 1:200

finestre
- si disegnano chiuse
- a volte si indica, con una linea tratteggiata, lingombro
dellapertura

scala 1:100

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE

DEFINIZIONI E CONVENZIONI

DEFINIZIONI E CONVENZIONI GRAFICHE

DEFINIZIONI E CONVENZIONI