Sei sulla pagina 1di 2

RICORDO DI ROBERTO CAMPAGNER

Dopo
essersi brillantemente
una tesi
Roberto
Campagner
si e spento illaureato
giorno a6 Padova
ottobreconall'eta
di 62discussa
anni.

con Oddone Longo ed aver conseguito il diploma di perfezionamento in fi


lologia classica, nei 1974 e diventato professore ordinario nei licei e nei 1980

docente di latino e greco nei liceo classico "R. Franchetti" di Venezia-Me


stre. Ha collaborato con le Universita di Urbino e di Venezia e con la Fon
dazione Benetton Studi Ricerche. Nei 1976 ha pubblicato i suoi primi lavori
nei Bollettino delllstituto di Filologia Greca delVUniversitd di Padova; nei 1988 ha

iniziato la sua collaborazione con la rivista Quaderni Urbinati di Cultura Clas


sica e nei 1990 con Nikephoros. Soprattutto in queste, ma anche in altre sedi
(Miscellanea di Studi del Liceo Ginnasio R. Franchetti, Lexis, Rudiae, Ludica) ha

pubblicato numerosi saggi, interpretazioni, note di lettura suiragonistica


greco-romana, sulla commedia e su alcuni aspetti del sistema socio-econo
mico nei mondo antico. Come recensore era rispettato e apprezzato per
Tobiettivita e il rigore analitico. La sua opera piu impegnativa e conosciuta
e il Lessico agonistico di Aristofane, Roma-Pisa 2001 in cui coniuga felicemen
te Tinteresse per la linguistica con quello per lo sport antico in tutti i suoi ri
svolti: antichistici, ideologici e sociali e, non ultimo, spettacolari. Sotto que

sto profilo le commedie di Aristofane hanno rappresentato per Roberto


Campagner il testo ideale con il quale confrontarsi e sul quale riflettere: un
testo da privilegiare per lo stretto rapporto con la vita di tutti i giorni, con
la politica, con le difficolta deiresistenza. Di qui Tinteresse che egli aveva svi
luppato negli ultimi anni per i passatempi e i giochi dei bambini e degli adul
ti testimoniati dalle commedie aristofanee e di qui il progetto di realizzare
un libro su questo tema dal titolo II gioco in Aristofane (sara pubblicato in Lu
dica: collana di storia del gioco, Fondazione Benetton). La morte lo ha colto

dopo una lunga malattia durante la quale non ha mai cessato di occuparsi

di questa ricerca, condotta con lo sguardo del filologo e Tentusiasmo

delFesperto ma, soprattutto, con Tintento di soddisfare molte curiosita del

lettore su un argomento, come quello del gioco e deirattivita sportiva


neirAtene del v sec. a.C, che richiede competenze interpretative, archeo
logiche e storiche. Le forze fisiche lo abbandonavano, ma non la volonta di

ricavare dai versi di Aristofane notizie e testimonianze preziose. Egli ha


portato a termine il suo ultimo libro, ma non lo vedra stampato.

Paola Angeli Bernardini

Accademia Editoriale
RICORDO DI ROBERTO CAMPAGNER
Author(s): Paola Angeli Bernardini
Source: Quaderni Urbinati di Cultura Classica, New Series, Vol. 92, No. 2 (2009), p. 101
Published by: Fabrizio Serra Editore
Stable URL: http://www.jstor.org/stable/25676817

Your use of the JSTOR archive indicates your acceptance of the Terms & Conditions of Use, available at
http://about.jstor.org/terms

JSTOR is a not-for-profit service that helps scholars, researchers, and students discover, use, and build upon a wide range of content in a trusted
digital archive. We use information technology and tools to increase productivity and facilitate new forms of scholarship. For more information about
JSTOR, please contact support@jstor.org.

Fabrizio Serra Editore, Accademia Editoriale are collaborating with JSTOR to digitize, preserve and
extend access to Quaderni Urbinati di Cultura Classica