Sei sulla pagina 1di 15

il mostro della laguna

Quando Venezia lentamente si addormenta, unaltra volta ancora,


affondando nelle sue acque sempre pi scure,
espandendosi infinitamente nelle lunghe ombre
che accarezzano i muri e gli anfratti
inglobandoli in esse come se fossero spigolosi artigli predatori
che tutto catturano e divorano, senza termine, senza piet,
lentamente compiono il loro affare
fino a che tutta la citt non si trovi dentro un unico corpo
dimpercettibile polvere nera che tutto oscura e mette a tacere
solo allora compare.
Il mostro della laguna,un mostro liscio e nero,
dal grande corpo di serpente e dalla testa di cavallo

ilmostrodellalaguna
design dellopera Simona M. Favrin
maestro del vetro Nicola Moretti
project manager Gianluca Orazio
tratto da una leggenda di Alberto Tosi Fei
consulente culturale Jean Blanchaert
promosso da Forme dAcqua e Ragazzi & C.
in collaborazione con Consorzio Promovetro Murano

con il patrocinio di:

con il contributo di:

main partner:
Consorzio di promozione e tutela
del vetro artistico di Murano.
Gestore del Marchio Vetro Artistico Murano
della Regione del Veneto

Un mostro liscio e nero, dal grande corpo di serpente e dalla testa di cavallo.
la terribile visione che potrebbe apparire a chi si affacci da Punta della
Dogana. Leggenda vuole infatti che in una grande cavit posta sotto
questo luogo, sicuramente uno dei pi panoramici e suggestivi di Venezia,
dimori una terribile creatura, simile a un enorme serpente di mare. Il mostro
delle acque nere, cos come chiamato, si farebbe vedere molto raramente,
e solo nelle notti senza luna, quando il vento increspa le acque rendendo
indistinguibili le forme che vi si muovono.
Lultimo avvistamento risale agli anni Trenta, quando due pescatori, intenti
con una piccola lampada a catturare qualche seppia, raccontarono di
aver visto il mostro, a pochi metri da loro, aprire una bocca spropositatamente larga, inghiottire un gabbiano e cercare di azzannarne altri, prima
di inabissarsi. Dellessere marino i due ricordavano i bianchi denti a sega
e gli otto metri di lunghezza, con un diametro di circa un metro nella parte
pi grossa. Nel muoversi, il corpo della creatura ondulava ritmicamente,
e la testa era apparentemente appoggiata sul pelo dellacqua. Il nome
di mostro delle acque nere deriverebbe da questa propensione a uscire
quando lacqua del bacino molto scura, mancando in cielo la luce della luna.
tratto da I segreti del Canal Grande di Alberto Toso Fei

main sponsor:

ilmostrodellalaguna

che cos?

Il mostro della laguna una creatura magica, che nasce dalla leggenda
dei luoghi e si concretizza attraverso una sinergia di forze positive e propositive: architetti, progettisti, artigiani e maestri vetrai si sono lasciati trascinare in una formidabile avventura, alla ricerca di un linguaggio nuovo per
far comunicare ed interagire due materie antiche ed opposte: lacqua
ed il vetro.
Creatura marina che trae forma ed ispirazione dal luogo in cui ha origine,
la Laguna di Venezia, cos come narrato da Alberto Toso Fei, viaggiatore,
giornalista ed esperto di storia veneziana, nel suo libro che costituisce una
sorta di antologia del mistero su Venezia e sulla laguna.
Viene esposto nel suo ambiente naturale: lacqua.
Lungo 6,5 metri per una larghezza di 115 cm ed una altezza massima di 110
cm, immerso in una vasca dacqua della dimensione di m 8 x 4 con una profondit di 12 cm. Tramite un complesso e innovativo impianto tecnologico,
e quindi delluso interdisciplinare della domotica, lacqua in sinergia allilluminazione, a Led bianco a diverse temperature, rendono viva e pulsante la
creatura.

nome: il mostro della laguna


dimensioni: 6500 x 1150 x H1100 mm
struttura: acciaio inox AISI 316
rivestimento: 191 squame in vetro di murano lavorato a mano

habitat: vasca dacqua di 8000 x 4000 x H120 mm

mettersi in discussione, mettersi alla prova in una sfida ardua,


assoggettandosi alla critica senza paura ma con umilt,
con lunico fine di stimolare la crescita personale e professionale.
Pensate che opportunit lavorare al fianco di un maestro del vetro
come Nicola, che ha fatto della sperimentazione il suo mestiere,
o con Nico che non ha segreti nelluso dei metalli e delle montature
del vetro, dopo una vita spesa a fare questo in tutto il mondo.
Immaginate il confronto tra eccellenze come Simona e Martino,
lei designer raffinato ed elegante, lui ingegnere metodico e analitico.
Per noi tutti stata ed una grande opportunit,
supportarli nella materializzazione dei loro pensieri e disegni,
delle loro emozioni e percezioni

anno di realizzazione: 2011

Gianluca Orazio

superficie complessiva: 8,2 mq


impianto di retro-illuminazione: impianto di illuminazione in bassa tensione
con strip led a 60 led/mt. IP 68 - 3200 gradi kelvin iseled 5w metro
impianto idraulico: realizzato con circolatori Grundfos
ed elettrovalvole Baccara
tecnologia: la vita del mostro gestita da un cuore artificiale,
ovvero un plc crouzet millennium 3 con modem gsm crouzet
per gestione dellimpianto da remoto
peso complessivo dellopera: 250 kg

designer

simona marta favrin


nome: simona marta favrin - favrindesign
nata a: limbiate, milano, 1972
residenza: jesolo, venezia
professione: architetto

esperienze: appassionata di design e di vetro,


con unapprofondita conoscenza della materia,
dei metodi e delle tecniche della produzione
vetraria, ha collaborato con la Scuola del vetro Abate Zanetti, con Consorzio
Promovetro Murano e con importanti Maestri muranesi, sia nellambito del
design del vetro che della progettazione di spazi promozionali ed espositivi.
Ha curato e allestito molte mostre dedicate al vetro artistico.
Con Forme dAcqua si avvicina alla materia
acqua ed inizia una fertile collaborazione,
progettando spazi esterni, con particolare
attenzione al design del verde e dellaqua,
applicati alla realizzazione di fontane in cui
sperimenta il connubio acqua-vetro.
Con il proprio marchio Favrindsign sviluppa
anche grafica e design di interni, specializzandosi in arredo legato al night design.

ogni progetto nasce da una sfida


in questo caso riuscire ad interpretare
una leggenda, senza che diventasse
un vincolo troppo forte alla libera espressione di unidea
e da una passione, in questo caso il vetro, uno dei materiali che io predilogo,
da cui difficile liberarsi una volta che lhai visto lavorare
e ti entrato nella testa, nel sangue
un materiale che dietro allapparente fragilit ha un carattere forte,
testardo, che sfugge al controllo totale, riservandosi sempre un margine
di variabilit...trovo questa cosa molto affascinante
mi piace lidea del processo aperto, che non chiuso n controllato,
fino al momento in cui lopera finita..e forse neanche allora
come mi piace lidea che alla nascita di unopera di design come questa
concorrano gli apporti di tante figure che collaborano creativamente e
tecnicamente per dare, alla fine, un risultato che molto di pi
della somma dei singoli e che risulta, quindi, inaspettato

maestro del vetro

nicola moretti

nome: nicola moretti - ragazzi&c


nato a: murano, venezia, 1964
residenza: murano, venezia
professione: maestro vetraio
esperienze: ha iniziato la sua esperienza
lavorativa nel 1984 presso la Ragazzi & C.
della quale anche socio. Negli anni si
affinato nella lavorazione di articoli in
vetro murrino e a canne. La sperimentazione,
anche con la collaborazione di quotati
architetti in questo campo, sempre stata
per lui di primaria importanza. Ha partecipato a due Premio Murano con ottimi
risultati, a due edizioni di Aperto Vetro
in collaborazione con i designer Alfredo
Chiaramonte, Marco Marin e Franco Deboni.
Ha esposto alla Fondazione Bevilacqua la
Masa, presso la galleria Rossella Junk, nella
galleria Muranese a Parigi, dove ha effettuato
una personale e dove espone attualmente alcune sue opere.
Alcune delle sue opere sono esposte presso il museo vetrario di Murano,
nel settore vetro contemporaneo. Collabora come docente di vetrofusione
con la Scuola del Vetro Abate Zanetti di Murano.
quello che mi spinge ogni volta ad affrontare
nuove sfide un sano masochismo, un gran
desiderio di creare qualcosa di bello per me
prima di tutto, poi se piace a molti meglio
ancora. Lavoro ad un nuovo progetto come
se dovessi preparare unopera o un oggetto
da portare a casa mia, per la mia
soddisfazione personale.
In questo caso il coinvolgimento maggiore
dato il livello di importanza del progetto, delle
persone che ne fanno parte e della piega che
ha preso tutta la faccenda. Io il Mostro lho gi
visto, sin dal primo momento che ne abbiamo
parlato assieme. Quindi bastava dargli vita
discutendone assieme e lavorando.
Attualmente i miei sentimenti pensando al Mostro
sono un mix tra ansia, smania, voglia di stupire.
...mi piacerebbe che qualcuno dicesse ma
guarda questi che figata hanno fatto!

project manager

gianluca orazio

nome: gianluca orazio


nato a: jesolo, venezia, 1972
residenza: cavallino treporti, venezia
professione: artigiano
esperienze: cresciuto in unazienda agricola,
ha lavorato in famiglia fin da piccolo. A 21 anni
inizia il lavoro di tecnico agrario, specializzato
in orticoltura. Attualmente svolge diverse attivit, principalmente quella di
disinfestatore, ma la sua passione vera per lacqua.
Si considera un artigiano dellacqua e dei pensieri. Riesce infatti con il prezioso
staff di collaboratori a tradurre in concretezza e materia la progettualit di
architetti e designer, creando giardini, laghi ma soprattutto fontane per
interni ed esterni. Dal 2010 presta il proprio tempo con grande soddisfazione
personale ad unassociazione di categoria artigiana.

il mostro della laguna unopera che richiede un impegno


di tempo e di energie smisurato.
In questo progetto ho messo in discussione me stesso e tutte
le figure coinvolte, assumendomi la responsabilit di condurre
al successo questa operazione.
Per fare questo ho messo insieme un gruppo
di volontari straordinari, eccellenze individuali,
che coordino e stimolo a dare ogni giorno il meglio di se stessi,
sviluppando una professionalit acquisita o nuova.
Appartenere al mostro per tutti noi motivo dorgoglio e di soddisfazione,
sentimenti questi che non derivano dal business, ma dallincontro.
La rete conoscitiva, informativa e umana che il mostro ci ha permesso di
costruire straordinaria e preziosa.
Questo il vero arricchimento.
Poi il mostro cultura, comunicazione, commercio, viaggi allestero, ecc.
Sta in ognuno di noi trovare la giusta gratificazione.

consulente culturale

jean blanchaert

nome: jean blanchaert


nato a: milano, 1954
residenza: milano
professione: gallerista
esperienze: formatosi nella galleria della madre,
continua la linea da lei tracciata, rivolgendosi
alle arti decorative contemporanee: vetro, ceramica, smalto, legno, marmo, senza per trascurare lattivit espositiva di pittori, fotografi e videoartisti. Sono centinaia le mostre organizzate dalla Galleria Blanchaert, prima
nella sede storica di via Nirone e oggi nel quattrocentesco Oratorio della
Passione annesso alla Basilica di S. Ambrogio.
Tra gli artisti pi importanti presentati negli anni: Kengiro Azuma, Gio Ponti,
Paolo De Poli, Giuseppe Novello e nomi del vetro contemporaneo come
Melvin Anderson, Ritsue Mishima, Massimo Micheluzzi, Laura de Santillana,
Alessandro Diaz de Santillana, Maria Grazia Rosin. La galleria ha partecipato
a varie mostre e fiere in Italia e allestero. La collaborazione in galleria con
artisti del vetro di primo piano, gli consente, sin dal 1992, di vedere allopera
maestri vetrai del calibro di Lino Tagliapietra, Livio Serena, Andrea Zilio e i
fratelli Pino e Silvano Signoretto. Con Silvano Signoretto e il maestro incisore
Luigi Camozzo inizia, nel 2005, la serie del bestiario di vetro.
Nel 2007 coordina 13x17, una gigantesca mostra con opere di 1650 artisti
e artigiani dItalia con un catalogo Rizzoli a cura di Philippe Daverio. Jean
Blanchaert ha collaborato, come gallerista, prestando opere di vari artisti,
al 57 Premio Michettied ed stato co-curatore della mostra Las Americas
Latinas. Las fatigas del querer, entrambi curati da Philippe Daverio.
Collabora da pi di dieci anni con la trasmissione Passepartout di Philippe Daverio su RAI 3.
Sotto la Punta della Dogana
(in acque territoriali oggi francesi)
da sempre vive un Mostro
cugino di quello di Loch Ness.
Negli anni trenta i soldati del Duce
hanno cercato di eliminarlo
ma egli oggi risorge, maestoso,
terrificante e buono,
come Quasimodo, il mostro di Notre Dame.
Barocco non ortodosso,
questo raffinato trichecoide, disegnato
da Simona Favrin, strutturato da Martino Roma
e coperto di magico vetro da Nicola Moretti,
ha la sensibilit di King Kong.
Ocio alla sua mitezza!

giornalista scrittore

alberto toso fei

nome: alberto toso fei


nato a: murano, venezia, 1966
residenza: roma
professione: giornalista scrittore
esperienze: discendente di una antica famiglia di vetrai di Murano un esperto di storia
veneziana e di misteri. Giornalista, ha scritto
alcuni libri che costituiscono una sorta di antologia del mistero su Venezia e sulla laguna. Dal recupero della tradizione orale, con le infinite storie
leggendarie, di fantasmi e streghe, che un tempo venivano raccontate davanti al focolare, nasce il suo primo libro, Leggende veneziane e storie di
fantasmi che registra un successo straordinario. Da allora sono nati altri tre
volumi, che propongono una Venezia inedita e insolita, tra mito e storia,
cronaca e leggenda, alla scoperta degli aspetti pi nascosti e segreti di una
delle citt pi affascinanti del mondo. Alberto Toso Fei direttore artistico
del neonato Festival del Mistero Veneto: Spettacoli di Mistero.
quando iniziai a fare le prime ricerche sulla vecchia storia del Mostro
di Punta della Dogana (almeno una ventina danni fa), confesso che lo feci
con un sano disincanto: gli elementi che allora avevo in mano erano labili,
e la descrizione di questo animale fantastico era cos comune ad altri
avvistamenti - in giro per il mondo - che era addirittura possibile
fare una comparazione fra i vari racconti.
Oggi posso dire che una delle storie che mi hanno sorpreso di pi, per
come nel tempo tornata e ritornata a trovarmi nelle maniere pi singolari:
come presenza in un presunto diario segreto di H.P. Lovecraft durante un
suo ipotetico viaggio a Venezia, rinvenuto
fortunosamente e che ha dato origine a un
bel film indipendente italiano; come racconto
di famiglia approdato nientemeno che in una
piccola comunit veneta del Paran brasiliano,
e che ora si appresta a tornare nel patrimonio
narrativo veneziano; nei mille avvistamenti
dellanima, di chi ha voluto condividere con
me la presenza del Mostro tra le pieghe della
memoria.
Ora, il bel progetto di uno straordinario gruppo
di lavoro che, assieme a un raro equilibrio tra
divertimento e rigorosa professionalit,
portatore di quel genere di entusiasmo
esplosivo che alberga solo in chi crede alle
cose che fa, e le fa con passione. E la passione,
quando condivisa, pu portare molto lontano.

ilmostrodellalaguna

foto di giulio boem

ilmostrodellalaguna

lopera

ilmostrodellalaguna

lopera

la voce

rominaemanuelemassimiliano

il mostro della laguna lo si pu percepire a grandi distanze.


Il suo linguaggio, fatto di infra e ultra-suoni, riecheggia tra i silenzi dei fondali,
emergendo dagli abissi marini, esprimendosi solo occasionalmente nello
spettro udibile dallorecchio umano. Un mormorio, profondo, affiora tra le
acque, suono cupo, aspro e viscerale che si estende, diffondendosi attraverso
le sterminate e immobili distese dacqua della laguna.
Tra lo stridio e larmonia celeste, tra i coralli e le sfere sottili, il mostro scandisce
il suo alfabeto senza tempo e senza dimensione. Tra il lento e inesorabile
movimento dellacqua, emerge la voce del Mostro, concepita con Fulvio
A.T. Renzi, attraverso la quale diventiamo interpreti del suo linguaggio
primordiale e istintivo e ne celebriamo larrivo nel nostro mondo.
nome: romina salvadori
ruolo: voce
voce e cofondatrice dello storico gruppo EstAsia, con cui
pubblica lalbum Stasi, e del gruppo RAN con cui pubblica lalbum RAN. Nel 2009 distribuisce il doppio album
solista 4 Soundtrack. Assorbe le pi varie tecniche vocali
che riemergono in stati espressivi archetipali. Ricercatrice di
profondi stati di coscienza tramite le vibrazioni del suono.
Chiedono la sua collaborazione: Tantra, Giancarlo Onorato, La Crus, Ductia,
Alessandro Grazian, Unfolk, Vittorio Corsini, Tiberio Grego, RBR Dance Company.
nome: emanuele wiltsch barberio
ruolo: live looping, sequencing
muscista, polistrumentista, vocalist e sperimentatore attivo
nella scena italiana ed europea. Nel 2009 ha pubblicato
Musica Per Finestrini con il progetto Madriema, di cui
fondatore con Adriano Clera e Massimiliano Lupo. Collabora con artisti visivi e musicisti tra cui: Paki Zennaro, Giovanni de Zorzi, Z-Star, Samuel Githui, Victor Mutelekesha,
Kiluanji Kia Henda, David Boato, Fulvio A.T. Renzi, Yutaka Takei, Interno3, Giorgio Andreotta Cal, Fondazione Bevilacqua La Masa, Fondazione di Venezia.
nome: massimiliano lupo
ruolo: chitarra
allet di 7 anni spinto da una forte passione per la musica
inizia a suonare la chitarra. Fa esperienza da giovanissimo
con gruppi locali fino a che negli anni 80 fonda il gruppo
Antinomia poi Estasia. Con essi sperimenta suoni e strumenti
etnici ed elettronici. Il percorso si sviluppa con la fondazione del progetto Madriema insieme a Emanuele Wiltsch e
Adriano Clera e a molti altri musicisti che collaborano. Attualmente partecipa al
nuovo progetto live di Romina Salvadori con Madriema e Fulvio A.T. Renzi.

ingegnere

martino roma

la struttura

somfer

nome: martino roma - mrstrutture

nome: giuseppe somma - somfer srl

nato a: jesolo, venezia, 1967

nato a: avellino, 1974

residenza: jesolo, venezia

residenza: cavallino treporti, venezia

professione: ingegnere

attivit: imprenditore

esperienze: dopo la laurea in ingegneria meccanica, lavora come tecnico progettista per
aziende del settore civile e metalmeccanico
e collabora con studi tecnici e societ di ingegneria. Attualmente lavora
come ingegnere libero professionista nel campo del calcolo di strutture ad
uso civile ed industriale.
...pi che al mostro mi sento legato a Simona e Luca che ogni tanto mi
coinvolgono nei loro progetti caratterizzati sempre dallo sviluppo di un
passaggio fluido e lineare che porta dalla concezione architettonica o di
design dellopera alla sua realizzazione pratica.
Creativit e fantasia non sono sicuramente le mie doti pi spiccate e quindi
partecipare ad iniziative di questo genere che si basano proprio su queste
qualit, pur mantenendo la veste di tecnico,
mi d la possibilit di esplorare mondi ai quali non sono solito accostarmi
come quello dellarte o del design

consulente fabbro

nico tiepolo

nome: nico tiepolo


nato a: venezia, 1945
residenza: cavallino treporti, venezia
professione: fabbro (in pensione)
la partecipazione alla realizzazione del Mostro
sicuramente mi arrichisce e mi entusiasma per
il fatto di operare con una squadra di giovani
(io non lo sono pi da un pezzo) i quali, a loro volta, partecipano con dedizione
e professionalit ad un progetto che riserva una buona dose di incognite.
Pertanto sono lieto di poter contribuire alla (certamente) buona riuscita di
tale evento che, spero, sar di buon auspicio per future prove di vitalit del
nostro territorio, il quale (diciamocelo) finora stato piuttosto scarso di iniziative
di questa portata. Concludendo: se il mio apporto sar utile ne sar felice
anche perch, ribadisco, apprezzo molto la voglia di darsi da fare da parte
di bravi giovani, che taluni si ostinano a trascurare e sottovalutare

esperienze: dopo aver lavorato come operaio


metalmeccanico, diventa imprenditore: dal
1998 socio di Somfer srl.
Lazienda, specializzata in carpenteria metalmeccanica, nata infatti dalla
collaborazione con 2 fratelli ed un cugino che, dopo aver maturato
unesperienza decennale quali dipendenti di officine metalmeccaniche
decidono di costituire una piccola impresa artigiana svolgendo prestazioni di manodopera, opere
fabbrili e piccole carpenterie. Nel corso degli anni
la ditta si sviluppata specializzandosi nellesecuzione di lavori di carpenteria metallica leggera,
media, pesante e nelle lavorazioni a disegno, ampliando in ogni momento le proprie competenze
per migliorare e raggiungere cos sempre nuovi ed
incoraggianti risultati.

partecipare ad un progetto cos particolare


unesperienza davvero emozionante.
Siamo lieti, come azienda, di aver realizzato
la struttura in acciaio inox.
Sagomare le lamiere ed assemblarle
il nostro lavoro di tutti i giorni,
ma vedere lo scheletro finito, anche se ancora
privo del rivestimento in vetro, ci ha emozionato.
Lentusiasmo che ci ha trasmesso
il progetto del Mostro
non fa che rafforzare lintesa creatasi,
per precedenti collaborazioni,
con Luca di Forme Dacqua
e lArchitetto Simona Favrin

acqua

forme dacqua
nome: gianluca orazio
forme dacqua - ecosistem sas
sede: cavallino treporti, venezia
attivit: progettazione e realizzazione di giardini
e verde pensile, fontane artistiche,
laghi balneabili.

esperienze: il marchio Forme dAcqua nato con lobbiettivo di dare


unidentit ad un modo nuovo di interpretare lacqua.
Levoluzione di queste esperienza non si limitata allidentificazione: Forme
dAcqua diventato un incubatore di idee, progettualit, espressioni e interpretazioni creative. Uno stile nuovo, fatto di intelletto e manualit, per
emozionare attraverso la sperimentazione e linterazione dellacqua con
gli altri elementi, come la luce, i metalli, il vetro, le pietre, le nebbie.
oltre ad essere il project manager della mostra evento e dellopera,
mi occupo della tecnologia e della dinamica del mostro, nonch del suo
habitat naturale: lacqua.
Il mio carattere viscerale e materico, quindi se mi relaziono al mostro, non
lo vedo al di fuori di me, del mio corpo, ma lo immagino parte di me,
organo vitale e riproducibile

architettura

devis rampazzo

nome: devis rampazzo


studio adr
nato a: jesolo, venezia, 1969
resisenza: jesolo, venezia
attivit: architetto
esperienze: laureato in architettura presso lo
IUAV di Venezia, esercita la professione nella
provincia di Venezia occupandosi di edilizia privata, religiosa e di pianificazione urbanistica. Collabora con lHotelmarket Forniture Alberghiere, azienda
di famiglia, per la progettazione di strutture ricettive ed esercizi pubblici.
...il mostro ormai dentro di me, si muove, si dimena, vuole uscire,
evoca ricordi lontani ormai sepolti legati allinfanzia,
alle paure, alle inquietudini, allinsicurezza che mai come oggi
ci accompagnano in una routine che ci svuota
e che ci fa sprofondare negli abissi di una laguna nera buia senza luna

illuminazione

novasystem

nome: marco follin (jesolo,1972)


arnaldo enzo (venezia,1972)
nova system snc
sede: cavallino treporti, venezia
attivit: impianti elettrici ed elettronici
esperienze: Arnaldo Enzo ha conseguito nel 1990
lattestato di qualifica di tecnico dei sistemi di telecomunicazioni, Marco Follin si diplomato nel 1993 come tecnico delle industrie
elettriche ed elettroniche. Dopo unesperienza pluriennale come dipendenti di altre aziende del settore, nel 2000 decidono di dar vita a Nova System,
che mira a diventare unazienda competente ed attenta alla costante evoluzione del settore elettrico e vanta un ruolo di partner allavanguardia ed affidabile
nel concretizzare al meglio le esigenze dei suoi clienti. In breve tempo estende
il suo organico per far fronte ad una sempre maggiore richiesta da parte del
mercato. Arnaldo e Marco riescono a garantire ai loro clienti il massimo livello
di qualit ed efficienza grazie a 4 fattori considerati fondamentali: la professionalit del personale, la qualit dei materiali utilizzati, la sicurezza e pulizia nei
luoghi di lavoro, linvestimento continuo in utensili e strumentazioni sempre
allavanguardia. Nova System pone al centro delle sue attenzioni non solo
il cliente, ma anche lambiente, con lo smaltimento di buona parte degli
scarti lavorativi attraverso raccolte differenziate, ne favorisce il riciclaggio
e quindi la tutela del patrimonio naturale del territorio.
...vediamo nel Mostro della laguna una sfida tra tecnologia ed arte oltre
ad unottima opportunit per crescere assieme ad altre realt professionali,
sperimentando nuove idee e tecnologie e migliorando lo spirito collaborativo
gi insito nelle varie ditte del nostro litorale. Inoltre promuoviamo questa
ammirevole iniziativa con quanta pi energia possibile perch manifesto
della professionalit delle aziende che vi partecipano e mette in risalto a
quali risultati possa arrivare tale unione e sinergia. In secondo luogo, ma non
meno importante, il fascino che porta con s una realizzazione del genere, scaturita da una leggenda veneziana e interpretata e proposta sotto
forma di una vera e propria opera darte, questo risultato non pu dare
altro che una immensa soddisfazione a noi ed a tutto il Team!

comunicazione

elisabetta minetto - trad&co


nome: elisabetta minetto
trad&co
nata a: san don di piave, 1976
residenza: jesolo, venezia
professione: Interprete di conferenza,
traduttrice professionista, revisore di bozze

esperienze: dopo la laurea quadriennale in


interpretazione di conferenza, lavora come libero professionista e intermediaria
di servizi linguistici e congressuali; segue corsi di formazione in ambito turistico
e aggiornamento continuo relativo alla professione di interprete e traduttrice
(Software di traduzione assistita, specializzazioni terminologiche). Per il Mostro
segue la comunicazione, la redazione dei comunicati stampa e traduzione
in inglese del sito web.

il Mostro...lho visto nascere e crescere,


lapprofondimento e la serata di presentazione
del libro I segreti del canal Grande hanno
fatto s che il legame si stringesse ancora di pi.
Lesperienza del mostro, al di l delloggetto
in s del progetto, stata unavventura nata
quasi per scherzo, che ha affiancato
soggetti slegati gli uni dagli altri,
con competenze diverse ma che nellinsieme
hanno contribuito a creare una squadra
affiatata, specializzate per quanto concerne
la propria specializzazione.
Allo stesso tempo, quasi per osmosi,
si verificato un trasferimento di conoscenze
ed entusiasmo che, secondo la mia
impressione, ha fatto s che tutti i singoli
soggetti lottassero e si impegnassero a dare
il meglio per il raggiungimento di un obiettivo
comune: il successo della squadra
che rappresenta il Mostro

web marketing & developing

mosaiko web

nome: david battistel (1976)


andrea balduit (1981)
mosaiko web
sede: san don di piave, venezia
attivit: web marketing & development
esperienze: Mosaiko Web una web agency
specializzata nello sviluppo di progetti web e
nella cura della visibilit online. Il nostro slogan
costruiamo la vostra identit sul web perch, tassello dopo tassello
facciamo crescere le vostre idee fino a comporre il mosaiko della vostra
identit sul web, appunto. Per questo evento ci siamo occupati della realizzazione del sito internet istituzionale de il Mostro della laguna e linsieme
delle attivit di web marketing volte alla visibilit online del progetto, oltre
alla cura della relativa comunicazione online.
siamo legati a questo progetto perch rappresenta lunione
di tante passioni e competenze. Nato da unidea affascinante ed originale,
basata su una leggenda del nostro territorio a cui siamo nativamente legati.
Il Mostro ha saputo far collaborare fin da subito persone e professionisti di
molti settori, ognuno dei quali ha messo a disposizione del progetto,
e quindi di tutti, molte caratteristiche positive, umane e professionali,
che hanno portato il Mostro a diventare un evento con la e maiuscola.
Per noi motivo di soddisfazione vedere come il nostro contributo,
unito al valore di tutti, sia diventato la vetrina digitale di questa avventura.
I progetti realizzati in team nascondono sempre un forte aspetto personale
dato dalla continua interazione con tutti i partecipanti
e la consapevolezza che il web non un
mondo fine a se stesso ma un luogo dove
nascono e si sviluppano relazioni umane.
Un motivo in pi, un modo divertente e costruttivo
per fare del proprio lavoro una passione.
Aver messo la nostra firma, tra le altre, in calce
a questo progetto motivo di orgoglio
e soddisfazione

amministrazione

paola orazio

nome: paola orazio - ecosistem sas


nata a: jesolo, venezia, 1977
residenza: jesolo, venezia
professione: responsabile amministrativo
esperienze: Inizia prestando mansioni impiegatizie e contabili in unazienda commerciale
per poi fare maggiore esperienza presso un considerevole studio di consulenza fiscale e contabile presente nel Comune di Cavallino Treporti.
Dal 2003 affianca suo fratello Gianluca, nella gestione della Ecosistem,
occupandosi del settore amministrativo e contabile. Gestisce i rapporti
con le banche, gli Enti, le societ di assicurazione, con i consulenti fiscali e
del lavoro.
Il mio impegno volto allo sviluppo del progetto dal punto di vista
burocratico, sicuramente un ruolo privo di creativit, ma adatto a me.
Le emozioni per non mancano, il Mostro ci riserva quotidianamente un
sacco di novit entusiasmanti. Laspetto pi sorprendente il numero
significativo di persone che hanno condiviso questo ambizioso progetto,
dando ognuna qualcosa di s. Personalmente questa esperienza mi sta
dando la possibilit di crescere sia sul profilo professionale che umano.

comunicazione

francesca favrin

nome: francesca favrin - ecosistem sas


nata a: seregno, milano, 1980
residenza: cavallino treporti, venezia
professione: impiegata
esperienze: diplomata in Arti della Grafica
Pubblicitaria e Fotografia presso ISA Giussano,
ha frequentato 2 anni allAccedemia di Belle
Arti di Brera, con indirizzo Scultura. Durante e dopo gli studi ha fatto diverse
esperienze nel campo della grafica, ma anche dellelettronica e della
ristorazione. Questultima lha portata fin qui a Cavallino Treporti, dove
ora vive, e le consente di coltivare la sua passione pi grande, il viaggio.
attualmente lavoro con Ecosistem al progetto del Mostro,
mi occupo della comunicazione, gestisco insieme a Gianluca
la pagina Facebook e collaboro allorganizzazione dellevento.
Il Mostro mi ha conquistata, per me come un viaggio, un esperienza
nuova e piena di ricchezza, lungo il percorso e fino alla meta
e come tutti i migliori viaggi mi lascer piena di nostalgia
e con una gran voglia di ripartire!

segreteria organizzativa

eugenia ovdiyenko

nome: yevgeniya ovdiyenko


nata a: skadovsk, ucraina, 1980
residenza: jesolo, venezia

cciaa venezia
A sostenere questa iniziativa anche la CCIAA
di Venezia grazie ad un bando per le Aziende
creative a cui il progetto de Il Mostro della
laguna ha partecipato arrivando primo in
graduatoria. Il bando rientra nel quadro delle
iniziative istituzionali atte a sostenere e favorire
il consolidamento del business e la crescita aziendale nelle imprese creative
del territorio veneziano, attraverso azioni di tutoraggio e percorsi di affiancamento mirati, avvalendosi del supporto tecnico e di un team di esperti
coordinati dallAzienda Speciale Venezia Opportunit. Il consulente culturale
e strategico ammesso dalla CCIAA Jean Blanchaert.

professione: agente immobiliare


esperienze: laureata in Lingue alla facolt
di interprete/traduttrice italiano-inglese presso
luniversit linguistica di Kiev, ha lavorato
come buyer per unimportante societ ucraina di import-export nellambito
delle materie prime per mobili e materassi. Attualmente lavora come agente
immobiliare tra Italia e Ucraina.
questesperienza mi ha permesso di conoscere persone belle, perch
sono tutte belle, si impegnano e danno il meglio di s per creare insieme,
nonostante gli impegni quotidiani. Qualcuno ha detto : Bellezza salver il
mondo... sono felicissima di poter vivere e lavorare vicino a queste persone,
perch vorrei imparare da loro a creare felicit dallapproccio umano e
regalarla agli altri, come stanno facendo gli organizzatori. Grazie

il gruppo del mostro della laguna

i protagonisti

Emel Altan Ege, Carlo Ballarin, Davide Ballarin, Massimo Ballarin, Valerio Ballarin,
Cristian Baseotto, Carlo Battagliarin, Giulio Boem, Luca Bon, Andrea Bottan, Simona
Casarotto, Mauro Cattai, Lorella Chiusso, Luciano De Gasperi, Alberto Dei Rossi, Riccardo
Dei Rossi, Silvia De Pieri, Fabio De Vecchio, Viola Emaldi, Emanuele Esposito, Federica
Favaro, Tullio Ferrario, Federica Filippi, Lucia Giacomini, Francesca Ginanni Corradini,
Luca Ginetto, In Vino Veritas, Luisa Lazzarini, Sergio Malara, Marco Marelli, Cleopatra
Melinato, Soraya Melinato, Mattia Mian, Simone Miatello, Annamaria Molin, Nives Moro,
Giorgio Nardin, Roberto Orazio, Annalisa Pinto, Chiara Radice, Isabella Rossetto,
Renzo Rossi, Roberto Schiavetti, Linda Smerghetto, Ilaria Targhetta, Francesca Testoni,
Omar Tiepolo, Manolo Tussetto, Stefano Vanin, Francesca Vardanega, Ivan Zarattin.

Ecosistem sas di Orazio Gianluca


Forme dAcqua
Gianluca Orazio
via San Michele, 4
30013 Cavallino Treporti - Venezia
+39 335 7571224
tecnico@ecosistem.org
www.ecosistem.org

Ringraziamo lAmministrazione di Cavallino Treporti, in particolare il sindaco Claudio


Orazio e gli assessori Elisa Scarpa e Roberto Vian.

Francesca Favrin
+39 041 5301820
info@ilmostrodellalaguna.it

Somfer srl
Giuseppe Somma
via E. Bugatti, 13
30016 Jesolo - Venezia
+39 0421 91816
segreteria@somfer.com
www.somfer.com

Favrindesign
arch. Simona Marta Favrin
via Marzaiola, 59
30016 Jesolo - Venezia
studio@favrindesign.it
+39 0421 362801

Studio ADR
arch. Devis Rampazzo
via Nausicaa 13/4
30016 Jesolo - Venezia
+ 39 0421 371333
devis@rampazzo.org
www.rampazzo.org

grazie a:

Paola Orazio
+39 041 5301820
paola@ecosistem.org

Ringraziamo il Consorzio Promovetro Murano per la collaborazione e il sostegno.


Ringraziamo lassociazione Art&fortE con Bucintoro Cultura-Art&salE e C Zanardi, per
lospitalit.
Un ringraziamento speciale a tutte le persone che hanno dato una mano
e a chi, involontariamente, abbiamo dimenticato...
...ed infine un grazie speciale a Luca, che prima lha sognato
e poi ci ha creduto, con forza, costanza e un p di follia. Grazie!

il mostro della laguna

partner:

Galleria Blanchaert
Jean Blanchaert
p.zza S.Ambrogio 4, Milano
+39 02 86451700
www.galleriablanchaert.it
Mosaiko Web srl
Andrea Balduit e David Battistel
piazza IV novembre, 15/c
San Don di Piave (VE)
+39 345 4991388
+39 345 4991389
info@mosaikoweb.com
www.mosaikoweb.com
MRStrutture
Ing. Martino Roma
Jesolo - Venezia
romartino@libero.it
Nova System snc
Marco Follin e Arnaldo Enzo
via Adige, 67
30013 Cavallino Treporti - Venezia
+39 041 5301886
info@novasystemsnc.com
www.novasystemsnc.com
Eugenia Ovdiyenko
+39 333 5031525
segreteria@ilmostrodellalaguna.it

info:
Ragazzi&C. snc di P.Ragazzi & C.
Nicola Moretti
ramo da Mura, 16
30141 Murano Vebezia
+39 041 796818
info@ragazzimurano.it
www.ragazzimurano.it

Nico Tiepolo
via Traghetto Vecchio
30013 Cavallino Treporti - Venezia
nicotiepolo@alice.it
Alberto Toso Fei
info@albertotosofei.it
www.albertotosofei.it
Trad&Co di Minetto Elisabetta
Elisabetta Minetto
via Giusti, 3
30016 Jesolo - Venezia
+39 348 3045656
info@tradandco.com
www.tradandco.com
Romina Salvadori
www.rominasalvadori.com
Massimiliano Lupo
www.myspace.com/ludovikwolf
Emanuele Wiltsch Barberio
www.myspace.com/emacolours
Fulvio A.T. Renzi
www.myspace.com/foolvio
Consorzio Promovetro Murano
calle Marco da Murano 4
30141 Murano Venezia
+39 041 5275074
info@promovetro.com
www.promovetro.com

www.ilmostrodellalaguna.it
info@ilmostrodellalaguna.it

progetto grafico
stampa grafiche New Print, Jesolo