Sei sulla pagina 1di 1

-MSGR - 14 PESARO - 41 - 23/11/14-N:

41

Pesaro Urbino

Domenica 23 Novembre 2014


www.ilmessaggero.it

Ciao Alessia
adesso vivi
con gli angeli
`Commozione e lacrime

ai funerali della tredicenne


investita una settimana fa
URBANIA
Un lungo applauso ha accompagnato l'uscita della bara bianca di
Alessia Tagliolini dalla chiesa di
San Cristoforo martire. Un gesto
che testimonia la vicinanza di un'
intera comunit alla famiglia Tagliolini che da marted vive nel dolore per la perdita della figlia tredicenne investita lo scorso sabato
lungo la provinciale Metaurense
nella frazione di San Silvestro di
Fermignano. Ieri alla cerimonia
era presente tutta Urbania. Ogni
posto all'interno della chiesa era
occupato. Le navate non potevano accogliere pi persone, tanto
che molte hanno assistito alla funzione da piazza duomo. C'era il
sindaco, Marco Ciccolini, visibilmente commosso. C'erano gli uomini e le donne della Croce rossa,
per ringraziare la famiglia di aver
acconsentito al prelievo degli organi. Ogni compagno di scuola di
Alessia stringeva tra le mani una
rosa bianca: simbolo dell'innocenza, della semplicit di una ragazza che rimarr per sempre nel
cuore di Urbania.
Il viso sorridente di Alessia nella
foto faceva da sfondo alla bara
bianca ricoperta di fiori candidi.
Fuori, la nebbia avvolgeva l'intera
cittadina, deserta e silenziosa. Pochi i commenti, molte le lacrime.
Il parroco, don Piero Pellegrini, visibilmente scosso, ha voluto ricordare le parole del fratello, Ema-

nuele, scritte sul suo profilo Facebook in questi giorni, prima di iniziare la propria omelia. Marted
scorso -ha esordito don Piero- la
chiesa era piena di ragazzi e ragazze venuti a pregare per un miracolo. Oggi siamo qui per salutare Alessia. Avremo preferito mille
volte il miracolo della vita, ma
Alessia non sparita ora vive insieme agli angeli (citando le parole dei compagni di classe di
Alessia). Potremo vivere con rabbia questa tragedia, ma a cosa servirebbe? Preferiamo guardare
Alessia, il cui acronimo riportato
nel retro del santino ricordo, inizia con allegra. Per noi adesso
Alessia una domanda: dove sei
in questo momento? Noi ti vorremmo qui sorridente come nella
foto. Sei entrata presto nel regno
di Dio. Il parroco nell'omelia ha
voluto ricordare il grande gesto di
generosit della famiglia che ha
permesso ad altri bambini di tornare a vivere. Usciti da questa
chiesa -ha terminato don Pierousciti da questa giornata non dimentichiamo Alessia e i valori
che ci ha insegnato. Anche i compagni di scuola e gli amici hanno
ricordato Alessia: Parliamo al
presente perch tutto questo non
pu essere vero. Sar un dolore
grande passare ogni giorno senza
te, ma vogliamo pensare che stai
correndo sui patri del paradiso.
Al termine della funzione, tramite il parroco, la famiglia ha voluto
ringraziare tutti i presenti per il
grande affetto dimostrato. La salma, scortata da un lungo corteo,
stata poi trasportata al cimitero
cittadino dove ha ricevuto l'ultimo saluto dalla sua citt.
Andrea Perini

Lago formato dalle pioggia


Cessato il rischio esondazione
PERGOLA

Un momento delle esequie nella chiesa di Urbania

Ordine dei Farmacisti

Salvi confermato presidente


Romeo Salvi stato rieletto
presidente dellOrdine dei
Farmacisti per il triennio
2015-17; vicepresidente Antonio
Astuti, segretaria Michela
Battisti e tesoriere Lucia
Carletti. Gli altri componenti
del Consiglio sono i confermati
Andrea Duranti, Roberto
Grinta, Angelo Pascucci e
Giovanni Pierini. Da segnalare,
fra i Consiglieri, lelezione di
Franco Corbucci, gi Sindaco
della citt feltresca per dieci

anni, Farmacista ospedaliero


del Nosocomio Fraternit di S.
Maria della Misericordia di
Urbino. A completare gli Organi
direttivi dellOrdine sono stati
poi eletti Emanuele Feduzi
(Fermignano), Davide Acuti
(Belforte allIsauro) e Flavio Di
Luca (Pesaro), Presidente e
Componenti Effettivi del
Collegio dei Revisori dei Conti.
Federica Gargamelli (Fratte
Rosa) ricoprir il ruolo di
revisore supplente.

Rubano cellulare a bimbo, lArma lo ritrova


COMPLEANNO

Corsa folle
a fari spenti
nella notte
Arrestato

MONTECALVO Prima la gioia, poi il


furto, la delusione e la rassegnazione. Ma dopo quattro mesi arrivata una felicit ancora pi grande
per quel ragazzino di 11 anni che
tutto si aspettava tranne di ritrovare il cellulare che gli era stato rubato quest'estate. Un telefonino di ultima generazione, regalo prezioso
dei genitori conquistato a suon di
promesse mantenute e buoni voti.
Ma l'entusiasmo durato solo pochi giorni visto che durante una
giornata trascorsa con gli amici,
qualcuno ha rubato il cellulare dallo zaino del ragazzino. Il fatto risale a luglio scorso quando l'11enne,
che vive con la famiglia a Montecalvo, si trovava con i suoi compagni in una piscina della zona e ave-

va lasciato il telefono dentro lo zaino, riposto a sua volta nello spogliatoio della struttura, al sicuro
dall'acqua e da eventuali danneggiamenti. Ma non era al sicuro dai
ladri che avevano notato il ragazzino armeggiare, fotografare e mettere in bella mostra quel cellulare
nuovo di zecca. Cos, qualcuno ha
aspettato il momento opportuno
per trafugare lo smartphone di ultima generazione. Dopo qualche
ora l'amara sorpresa con la scoperta del furto. I genitori, poi, hanno
deciso di fare denuncia ai carabinieri della Stazione di Tavoleto
che, sotto il comando del maresciallo Alfredo Severini, hanno avviato le indagini. Grazie agli accertamenti tecnici, per cui stato necessario un po' di tempo, si riusciti a rintracciare il segnale del telefonino dell'11enne che qualcuno

stava utilizzando in Puglia. Localizzata la zona precisa, sono stati


allertati i carabinieri competenti
in quel territorio che hanno bussato alla porta della casa in cui risultava operativo l'apparecchio telefonico. A usarlo era un 17enne che
quest'estate, guarda caso, era stato
in vacanza proprio nel Montefeltro. Non potendo negare l'evidenza, il ragazzo, che stato denunciato per ricettazione, ha restituito il
cellulare rubato. Spedito dai militari pugliesi alla caserma dei colleghi di Montecalvo, il telefonino
stato riconsegnat al legittimo proprietario. Un lieto fine con doppia
festa perch l'inaspettata chiamata dei carabinieri e la conseguente
restituzione del cellulare avvenuta proprio il giorno del 12esimo
compleanno del ragazzino.
Emy Indini

FERMIGNANO
Ubriaco, a fari spenti e a folle
velocit tenta la fuga dai carabinieri ma viene ragiunto e arrestato. L'uomo, con un tasso alcolico di 2,13, si arreso ai militari non prima di averli speronati e tentato anche la fuga a
piedi. L'uomo, un commerciante di abbigliamento di Pergola,
L. A. di 31 anni, aveva fatto baldoria a Urbino. Erano passate
da poco le 5, lauto correva lungo la strada rossa, la via interna
che collega Urbino a Fermignano. Scendeva non solo a folle velocit, ma addirittura a fari
spenti. E' stata la radiomobile
ad intercettarla in via Falasconi
a Fermignano mentre si dirigeva verso Bivio Borzaga. Alla vista dei carabinieri l'autista
ubriaco non ha avuto esitazioni: ha aumentato la velocit nel
tentativo di seminarli superando l'incrocio con la provinciale
4 senza toccare il freno. La folle
corsa per terminata qualche
centinaia di metri pi avanti.

Spaccio e ricettazione, in manette


TAVULLIA
Comprava merce rubata per rivenderla in Nigeria. Arrestato
dagli agenti del commissariato
di polizia di Urbino un nigeriano
di 32 anni, sorpreso con pc, tablet e cellulari rubati per un valore di diverse migliaia di euro. La
sua base operativa era in una casa nella frazione di Padiglione di
Tavullia, dove era in affitto. I
suoi complici: un marocchino di
27 anni e un secondo nigeriano,
di 40 anni, sposato con figli. I tre
ricercavano su internet, nei siti
di aste e vendita online, oggetti
elettronici a bassissimo costo
per poi rivenderli in Nigeria. Dopo un'intensa attivit investigativa, ancora non ultimata, gli agenti di polizia hanno fatto irruzione nell'abitazione del trenta-

duenne scoprendo un vero e proprio bazar. All'interno sono stati


rinvenuti due computer portatili, un Asus e un Acer, due tablet
Samsung e un I-phone, tutti restituiti ai legittimi proprietari. L'uomo si giustificato dicendo di essere un commerciante, ma nella
sua abitazione stato ritrovato
anche tutto l'occorrente per il
confezionamento e la vendita di
droga. Un bilancino di precisione, 70 grammi di marijuana e la
solita pellicola. Dall'ispezione
saltato fuori anche il contenitore
originale della marijuana che secondo le stime doveva tenere pi
di un chilo di sostanza stupefacente. L'uomo arrestato e ora si
trova agli arresti domiciliari. I
due complici sono stati denunciati e sono in stato di libert.
An. Pe.
RIPRODUZIONE RISERVATA

L'acqua non costituisce pi un


pericolo. Queste parole il sindaco di Pergola Francesco Baldelli
le pronuncia dopo una notte "in
bianco" con l'occhio sempre vigile sul telefonino per rispondere
ad eventuali chiamate di emergenza per la situazione del Rio
Tarugo nella frazione di Volpara.
Le piogge dei giorni scorsi infatti
hanno impedito che l'acqua di
un fosso defluisse regolarmente
verso il torrente creando una sorta di invaso naturale, profondo
almeno 6 metri e della portata di
5 mila metri cubi d'acqua. Il rischio era che l'acqua rompesse
gli argini e scendesse violentemente a valle provocando un'alluvione che avrebbe potuto interessare anche case e capannoni.
Ecco perch i Vigili del Fuoco di
Pesaro, Ancona e Cagli, insieme
ai dipendenti comunali dell'Ufficio Tecnico e ai volontari della
Protezione Civile, l'altra notte
hanno asportato l'acqua dall'invaso con le idrovore. Alle 9 di ieri
mattina l'allarme era rientrato.
Oltre 5 mila metri cubi d'acqua:
praticamente era come l'esondazione di una piccola diga che
avrebbe potuto creare grossi danni nei centri abitati a valle - commenta il sindaco Baldelli - Da
questa mattina (ieri ndr) per fortuna l'acqua non costituisce pi
un pericolo. Anche se purtroppo
la strada di Volpara a causa dei
danni subiti rester chiusa a lungo. Il primo cittadino per guarda gi al dopo emergenza. E a
quegli investimenti in manutenzione, bloccati dal Patto di Stabilit, che impediscono alle amministrazioni di salvaguardare il
territorio prevenendo il rischio
di dissesto idro-geologico. In televisione sento politici parlare di
Europa e crescita e poi li vedo
piangere dinanzi alle immagini

CANTIANO
TOGLIATTI
EPISTOLARIO
Oggi alle 9.30 al Polo museale
S. Agostino il Comune di
Cantiano e lAssociazione
LAra accoglieranno Giuseppe
Vacca, presidente della
Fondazione Gramsci di Roma
che ha curato la prefazione
dellopera Palmiro Togliatti La guerra di posizione in ItaliaEpistolario 1944-1964 di
Gianluca Fiocco e Maria Luisa
Righi. Interverranno oltre a
Vacca il sindaco Alessandro
Piccini, il presidente del
Consiglio regionale Vittoriano
Solazzi e Carlo Zaia de LAra

SERRUNGARINA
VIE SENZACQUA
Domani dalle 8.30 alle 13 a
Serrungarina potranno
verificarsi abbassamenti di
pressione o sospensioni della
fornitura dacqua per lavori
sulla rete idrica. Le zone
interessate: Via della Lucca,
Della Resistenza, Barca,
Tomba, Belvedere, Delle
Querce, Degli Olivi, Dei Tigli,
Dei Salici, Dei Lecci, Dei Pioppi,
Degli Aceri, Dei Mandorli,
Degli Abeti, Dei Pini, Delle
Scuole, Della Stazione, Del Rio,
via Molinello, Del Moro, via
Noci e Flaminia (Tavernelle)

CAGLI
NOME DARTE GIANNI
Gianno alias Gianni Chegai
di Cagli, autore di canzoni per
Papa Francesco e Matteo
Renzi, ha cambiato il suo nome
artistico: ora si chiama
semplicemente Gianni.

URBINO
SANTA CECILIA

Computer, smartphone
e tablet tra gli articoli
oggetto di ricettazione

Oggi alle 17.30 al teatro Sanzio


V edizione del Concerto di
Santa Cecilia. Dal 2010, gli
insegnanti dellAssociazione
Musica Harmonia si
esibiscono per la festa della
Patrona della Musica.

drammatiche di Genova: ecco se


vogliamo evitare altri casi Genova necessario smettere di parlare e passare ai fatti - attacca Baldelli - Non possibile che dopo
tanti anni siamo ancora qui a
chiedere di svincolare dal Patto
gli investimenti in manutenzione e salvaguardia del territorio.
Dopo questa situazione di emergenza per mettere in sicurezza
l'area occorrerebbero investimenti per 50 mila euro. Soldi che
il Comune di Pergola ha in cassa
ma che non pu spendere a causa del Patto di Stabilit. Occorrerebbe una deroga come accaduto
a Pesaro per la frana dell'Ardizio.
La Regione si sbrighi e ci consenta di intervenire: le Marche non
sono solo Pesaro e Ancona.
Lu.Fa.

FARMACIE DI TURNO
Pesaro Mari, v.le F.lli Rosselli
42 (Antonioli). Fano Centrale,
c. Matteotti 143. Urbino Vanni,
v.le Gramsci 11./a.

TAXI
Taxi Pesaro piazza del Popolo
0721/31430; piazzale Matteotti
0721/34053; viale Repubblica
0721/34780; stazione 0721/ 31111.
Taxi Fano Stazione: 0721/
803910. Taxi Urbino piazza
della Repubblica 0722/2550;
Borgo Mercatale 0722/327949.

GUARDIA MEDICA
Pesaro
0721/22405.
Fano
0721/882261.
Urbino
0722/3101927-906,
335/7798439.

Consiglio
degli studenti
il presidente
di Agor
URBINO
Eletto il nuovo presidente del
consiglio degli studenti dell'
universit Carlo Bo. A ricoprire
il ruolo sar Angelantonio Duraccio
dell'associazione
Agor che per i prossimi due
anni guider il consiglio degli
studenti e sieder all'interno
del consiglio comunale come
consigliere aggiunto. Martino
Abbracciavento della lista
1506 invece il vicepresidente, mentre Maria Trotta di
Link-Fuorikorso la nuova
segretaria. Se le elezioni hanno contribuito a far s che all'interno del Consiglio prendessero posto una vasta pluralit di
visioni -sottolinea il neo eletto
Duraccio- Agor ha voluto riportare concretamente l'organo di rappresentanza studentesca entro i reali margini di democrazia e pluralismo, proponendo e ottenendo, a maggioranza assoluta, la modifica dell'
articolo che regolamentava
l'elezione dell'ufficio di presidenza, annullando le modifiche ad esso apportate nel precedente mandato che di fatto impedivano alle opposizioni di
prendere parte all'ufficio. Non
mai successo che una maggioranza concedesse due posti su
tre alle opposizioni. Ci auguriamo che la pluralit e il buon
senso siano le basi su cui fondare il nostro operato. Approvata all'unanimit anche la carta
di intenti che per i prossimi
due anni sar il faro guida che
indicher la strada da percorrere al consiglio.
An. Pe.