Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I
CAPEZZANO P.re - MONTEGGIORI - S. LUCIA
Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961
e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it
Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 657 16 MAGGIO 2014
V SETTIMANA DI PASQUA - LITURGIA DELLE ORE I SETTIMANA

NON SIA TURBATO IL VOSTRO CUORE

Non sia turbato il vostro cuore, abbiate fiducia. Sono le parole primarie del nostro
rapporto con Dio e con la vita, quelle che devono venirci incontro appena aperti gli
occhi, ogni mattina: scacciare la paura, avere fiducia. Avere fiducia negli altri, nel
mondo, nel futuro atto umano, umanissimo, vitale, che tende alla vita. Senza la
fiducia non si pu essere umani. Senza la fede in qualcuno non possibile vivere. Io
vivo perch mi fido. In questo atto umano la fede in Dio respira.
Abbiate fede in me, io sono la via la verit e la vita. Tre parole immense.
Io sono la via: la strada per arrivare a casa, a Dio, al cuore, agli altri. Sono la
strada: davanti non si erge un muro o uno sbarramento, ma orizzonti aperti e una
meta. Sono la strada che non si smarrisce.
Io sono la verit: non in una dottrina, in un libro, in una legge migliori delle altre,
ma in un io sta la verit, in una vita, nella vita di Ges, venuto a mostrarci il
vero volto dell'uomo e di Dio. Io sono: verit disarmata il suo muoversi libero,
regale e amorevole tra le creature. Mai arrogante. La tenerezza invece, sorella
della verit.
Io sono la vita. Che hai a che fare con me, Ges di Nazareth? La risposta una
pretesa perfino eccessiva, perfino sconcertante: io faccio vivere. Parole enormi,
davanti alle quali provo una vertigine. La mia vita si spiega con la vita di Dio.
Nella mia esistenza pi Dio equivale a pi io. Pi Vangelo entra nella mia vita pi
io sono vivo. Nel cuore, nella mente, nel corpo. E si oppone alla pulsione di morte,
alla distruttivit che nutriamo dentro di noi con le nostre paure, alla sterilit di una
vita inutile. Infine interviene Filippo: Mostraci il Padre, e ci basta. Filippo, chi
ha visto me ha visto il Padre. Guardi Ges, guardi come vive, come ama, come
accoglie, come muore, e capisci Dio e la vita.


MARIA DONNA CORAGGIOSA

Santa Maria, donna coraggiosa, alcuni anni fa in una celebre omelia pronunciata a
Zapopan nel Messico, Giovanni Paolo II ha scolpito il monumento pi bello che il
magistero della Chiesa abbia mai elevato alla tua umana fierezza, quando disse che
tu ti presenti come modello per coloro che non accettano passivamente le avverse
circostanze della vita personale e sociale, n sono vittime dell'alienazione.
Dunque, tu non ti sei rassegnata a subire l'esistenza. Hai combattuto. Hai affrontato
gli ostacoli a viso aperto. Hai reagito di fronte alle difficolt personali e ti sei
ribellata dinanzi alle ingiustizie sociali del tuo tempo. Non sei stata, cio, quella
donna tutta casa e chiesa che certe immagini devozionali vorrebbero farci passare.
Sei scesa sulla strada e ne hai affrontato i pericoli, con la consapevolezza che i tuoi
privilegi di Madre di Dio non ti avrebbero offerto isole pedonali capaci di
preservarti dal traffico violento della vita.
Perci, Santa Maria, donna coraggiosa, tu che nelle tre ore di agonia sotto la croce
hai assorbito come una spugna le afflizioni di tutte le madri della terra, prestaci un
po' della tua fortezza. Nel nome di Dio, vendicatore dei poveri, alimenta i moti di
ribellione di chi si vede calpestato nella sua dignit. Alleggerisci le pene di tutte le
vittime dei soprusi. E conforta il pianto nascosto di tante donne che, nell'intimit
della casa, vengono sistematicamente oppresse dalla prepotenza del maschio.
Ma ispira anche la protesta delle madri lacerate negli affetti dai sistemi di forza e
dalle ideologie di potere. Tu, simbolo delle donne irriducibili alla logica della
violenza, guida i passi delle "madri-coraggio" perch scuotano l'omert di tanti
complici silenzi. Scendi in tutte le "piazze di maggio" del mondo per confortare
coloro che piangono i figli desaparecidos. E quando suona la diana di guerra,
convoca tutte le figlie di Eva perch si mettano sulla porta di casa e impediscano ai
loro uomini di uscire, armati come Caino, ad ammazzare il fratello.
Santa Maria, donna coraggiosa, tu che sul Calvario, pur senza morire hai
conquistato la palma del martirio, rincuoraci col tuo esempio a non lasciarci
abbattere dalle avversit. Aiutaci a portare il fardello delle tribolazioni quotidiane,
non con l'anima dei disperati, ma con la serenit di chi sa di essere custodito nel
cavo della mano di Dio. E se ci sfiora la tentazione di farla finita perch non ce la
facciamo pi, mettiti accanto a noi. Siediti sui nostri sconsolati marciapiedi.
Ripetici parole di speranza.
E allora, confortati dal tuo respiro, ti invocheremo con la preghiera pi antica che
sia stata scritta in tuo onore: Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa
Madre di Dio; non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci
da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta. Cos sia.



PREGHIERA A MARIA

O Maria,
consolante per la nostra comunit
invocarti come nostra Signora del Sacro Cuore
e Regina della pace e dellamore,
perch ci dai la certezza
che vigili sul nostro cammino,
e ci guidi per realizzare,
pur nelle difficili vicende della vita,
il progetto di pace e di amore che il Signore
ha disposto per ciascuno di noi.
Per il bene che vogliamo a tanti fratelli
che vivono in queste strade, in queste case,
ma distratti o indifferenti,
delusi o sbandati per avere fatto
altre scelte ingannevoli di vita,
ti preghiamo, o Madre ,
aiuta la nostra comunit
a diventare sempre pi aperta, pi unita,
generosamente impegnata
a costruire con tutti
la civilt della pace e dell'amore.


CALENDARIO DELLA SETTIMANA

DOMENICA 18 MAGGIO
Sante Messe ore 8.30 - 11
Ore 10 a Santa Lucia - Ore 18 a Monteggiori
LUNEDI 19
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in via Giardo
MARTEDI 20
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in via XII Agosto
MERCOLEDI 21
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in via Pennelle
GIOVEDI 22
Ore 15 Un pomeriggio di Ritiro per i bambini in preparazione alla
Prima
Comunione
VENERDI 23
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in Via Illica

SABATO 24 MAGGIO
Ore 14.30 Pulizia della chiesa
Ore 16.30 Confessioni
Ore 18 Santa Messa Festiva
DOMENICA 25 MAGGIO
Sante Messe ore 8.30 - 11
N.B.: Le Sante Messe delle 9 e delle 11, vedranno la presenza dei bambini
che partecipano alla celebrazione della Messa della loro Prima Comunione
Ore 10 a Santa Lucia - Ore 18 a Monteggiori
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
OFFERTE
Il Gruppo Famiglie ha raccolto la somma di 760,00 che vanno in aiuto
alle situazioni di famiglie bisognose
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DI MONTENERO

Gioved 29 Maggio ci recheremo, in pellegrinaggio, alla Madonna di Montenero.
La partenza alle 14.30 dal Piazzale degli Alpini.
Il costo del viaggio, comprendente anche la cena, di 35,00
10,00 da versare al momento delliscrizione