Sei sulla pagina 1di 3

PROGRAMMA DI TEORIA DELLA PERCAZIONE E PSICOLOGIA DELLA FORMA (triennio)

Anno accademico 2010 2011 Prof. Renato Carpi

Premessa generale Lattivit percettiva svolge una funzione rilevante nella nostra vita: componente fondamentale della nostra interazione con lambiente; determina in larga misura le nostre capacit di adattamento allambiente, molte caratteristiche delle nostre relazioni con gli altri membri della specie e con le altre specie animali; alla base dellatto creativo dellopera darte e della sua fruizione; lanello di partenza della lunga e complessa catena che struttura i nostri processi conoscitivi. Conoscere la natura dellattivit percettiva, i modi in cui essa si esplica, la sua dimensione evolutiva una tappa significativa per conoscere se stessi, le proprie capacit, le proprie prerogative e attitudini, le proprie potenzialit conoscitive e creative. Con questo programma di studi si propone un approccio allo studio della percezione di tipo multidisciplinare, lattivit percettiva non pu essere costretta allinterno di ununica disciplina, per essere compresa pi profondamente richiede il concorso di pi discipline (psicologia, biologia, fisica, filosofia, neuroscienze, storia dellarte,). Il programma verr sviluppato attraverso lezioni teoriche con lausilio di immagini tecniche. Lesame sar un colloquio di verifica dellacquisizione delle conoscenze di base. In sede di esame gli studenti potranno presentare un argomento a scelta corredato da uneventuale tesina scritta. La tesina (non obbligatoria) dovr essere presentata quindici giorni prima del giorno dellesame.

Contenuti Luce, tempo ed evoluzione Come si costruisce un senso Il sistema visivo Come vediamo i colori Come vediamo gli oggetti

Come vediamo la profondit Il ruolo cognitivo della percezione Problemi di percezione pittorica Locchio Il cervello La realt dellarte Teorie e modelli della percezione Lorganizzazione percettiva Lo sviluppo percettivo Gli enigmi della percezione Il costituirsi degli oggetti fenomenici Larticolazione figura-sfondo Le leggi della segmentazione del campo visivo Processo primario e processo secondario Vedere e pensare Psicologia atomistica e psicologia della forma Vedere la luce Percezione artistica e rappresentazione Equilibrio Configurazione Forma Sviluppo Tensione Espressione

Bibliografia

Psicologia della percezione artistica di Riccardo Manzotti Arcipelago Edizioni

Dalla candela ai quanti di Arthur Zajonc red edizioni La psicologia della forma di David Katz Universale Bollati Boringhieri Vedere e pensare di Gaetano Kanizsa Il Mulino

Grammatica del vedere di Gaetano Kanizsa Il Mulino La percezione visiva a cura di Franco Purgh, Natale Stucchi, Alessandra Olivero UTET Universit La percezione di Paul Rookes e Jane Willson Il Mulino Occhio e cervello di Richard L.Gregory Raffaello Cortina Editore Occhio, cervello e visione di David H. Hubel Zanichelli Editore

Il colore della luna di Paola Bressan Editori Laterza, Arte e percezione visiva di Rudolf Arnheim Feltrinelli

N.B. La bibliografia deve essere intesa come un possibile percorso di approfondimento degli argomenti del programma. Per lesame si consiglia di curare gli appunti delle lezioni e lo studio in particolare di due testi: Grammatica del vedere e Il colore della Luna