Sei sulla pagina 1di 30

Misura dei parametri di unonda quadra

Si imposti il generatore di segnale per fornire unonda quadra ad una frequenza di 9 kHz, senza offset, con ampiezza regolata a met scala e con il massimo duty cycle. Si misuri, utilizzando loscilloscopio analogico, la frequenza, il duty cycle e lampiezza rms dellonda quadra fornita dal generatore di segnale, valutando, per tutte le misure, lincertezza.

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura frequenza) Passare in rassegna tutti i comandi delloscilloscopio e assicurarsi che siano posizionati correttamente (no scalibrazioni, no X-Y, no 10MAG, accopp. DC, ecc.) Allineare verticalmente la traccia del canale 1 a centro schermo (in modalit GND) Selezionare una sensibilit verticale tale da consentire una visualizzazione adeguata dellonda quadra Selezionare una base tempi che faccia vedere un certo numero di cicli per poter effettuare la misura del periodo sfruttando una buona porzione dello schermo Allineare linizio del primo periodo alla divisione pi a sinistra e la parte alta dellonda quadra a centro schermo, in corrispondenza dellasse con le sotto-divisioni

2. Lettura oscilloscopio analogico


0.1 ms/div

9 cicli 9.8 divisioni

T9 = 9.8 div 0.1 ms/div = 0.98 ms

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato Il periodo letto per 9 cicli pari a: T9 = 0.98 ms Incertezza misura periodo:

T9/T9 = (SH/SH + ndiv/ndiv) = (0.03 + 0.1/9.8) 4.0 % Il singolo periodo pari a: T = T9/9 = 0.98/9 ms 0.109 ms f = 1/T = (0.10910-3 s)-1 9174 Hz = 9.174 kHz f/f = T/T = T9/T9 4.0 % f = 9.1740.04 kHz = 0.36696 kHz 0.37 kHz (2 cifre significative) f = (9.17 0.37) kHz (approssimiamo f alla seconda cifra decimale, coerentemente con lincertezza)

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura duty cycle) La misura del duty cycle si pu fare sia con lasse tempi calibrato che con lasse tempi scalibrato Scegliamo la seconda modalit, che garantisce la migliore accuratezza per grossi duty cycle (come nel caso in esame) Partendo dalle precedenti impostazioni cambiare la base tempi fino a vedere sullo schermo un po meno di un singolo periodo Scalibrare lasse tempi fino a occupare esattamente le 10 divisioni orizzontali con un periodo

2. Lettura oscilloscopio analogico


scalibrato

8.9 divisioni

TH = 8.9 div

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato La durata del periodo stata fissata pari a: T = 10.0 div La durata della parte alta di segnale letta : TH = 8.9 div Il duty cycle quindi: D = 8.9/10.0 = 89 % (laccuratezza di lettura delle divisioni pari a 0.1 div e quindi laccuratezza sulla stima del duty cycle pari all1 %) Non stiamo usando la calibrazione della base tempi, in quanto facciamo direttamente un rapporto tra divisioni lette si ha esclusivamente lincertezza di lettura D/D = (ndivT/ndivT + ndivTH/ndivTH) = = (0.1/10.0 + 0.1/8.9) 2.12 % D 890.0212 % = 1.8868 % 2 % (1 cifra significativa perch siamo riusciti a valutare il duty cycle con unaccuratezza allunit di %) D = (89 2) %

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura ampiezza) Partendo dalle precedenti impostazioni riallineare la traccia verticalmente (in modalit GND) Variare la sensibilit verticale (senza scalibrarla!!!) per far occupare al segnale la massima dinamica possibile sullo schermo Allineare la parte negativa del segnale alla divisione pi in basso sullo schermo Variare, se necessario, la posizione orizzontale della traccia affinch la porzione alta del segnale intersechi lasse centrale dello schermo, dove sono presenti le sottodivisioni

2. Lettura oscilloscopio analogico


1 V/div Vp-p = 5.0 div 1 V/div = 5.0 V

5.0 divisioni

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato Lampiezza picco-picco letta pari a: Vp-p = 5.0 V (laccuratezza di lettura 0.1 div 1 V/div = 0.1 V) Incertezza misura ampiezza: Vp-p/Vp-p = (SV/SV + ndiv/ndiv) = (0.03 + 0.1/5.0) 5.0 % Vp = Vp-p/2 = 2.5 V Onda quadra senza offset assume valore Vp il suo quadrato costante e pari a Vp2 Vrms = Vp = 2.5 V Vrms/Vrms = Vp/Vp = Vp-p/Vp-p 5.0 % Vrms = 2.50.05 V = 0.125 V 0.2 V (1 cifra significativa perch abbiamo letto con accuratezza 0.1 V) Vrms = (2.5 0.2) V

Misura della funzione di trasferimento in modulo e fase di un filtro RLC alla risonanza

Dato il filtro RLC sottosmorzato con frequenza di risonanza di circa 100 kHz, si individui approssimativamente, utilizzando il generatore di segnali e loscilloscopio analogico, la frequenza per la quale luscita assume il valore massimo (frequenza di risonanza). Per tale frequenza, utilizzando la modalit doppia traccia, si misuri il valore, in modulo e fase, della funzione di trasferimento in tensione del filtro, valutando lincertezza di misura.

1. Impostazione oscilloscopio analogico e generatore di segnali Passare in rassegna tutti i comandi delloscilloscopio e assicurarsi che siano posizionati correttamente (no scalibrazioni, no X-Y, no 10MAG, ecc.) Allineare le tracce dei canali 1 e 2 a centro schermo (in modalit GND) Impostare il generatore per produrre unonda sinusoidale alla frequenza nominale di risonanza del filtro (100 kHz) Collegare luscita del generatore allingresso del filtro e al canale 1 delloscilloscopio, e collegare luscita del filtro al canale 2 delloscilloscopio Selezionare sensibilit verticali tali da consentire una visualizzazione pi ampia possibile dei due segnali Selezionare una base tempi che faccia vedere un certo numero di cicli

2. Ricerca della frequenza di risonanza Visualizzare la sola forma donda in uscita dal filtro (canale 2) Variare lentamente la frequenza del generatore nellintorno della frequenza nominale di risonanza Al variare della frequenza si nota una variazione del periodo sullo schermo e una variazione dellampiezza della sinusoide La frequenza di risonanza effettiva quella frequenza del generatore in corrispondenza della quale il segnale di uscita assume la massima ampiezza Nel circuito in esame si ottiene: fr 102 kHz

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura ampiezza ingresso filtro) Partendo dalle precedenti impostazioni visualizzare questa volta il solo segnale di ingresso al filtro (canale 1) Accertarsi che la sensibilit verticale sia tale da far occupare al segnale la massima dinamica possibile sullo schermo (senza scalibrarla!!!) Allineare i picchi negativi del segnale alla divisione pi in basso sullo schermo Variare, se necessario, la posizione orizzontale della traccia affinch uno dei picchi positivi del segnale intersechi lasse centrale dello schermo, dove sono presenti le sottodivisioni

2. Lettura oscilloscopio analogico


0.5 V/div Vp-p = 3.8 div 0.5 V/div = 1.9 V

3.8 divisioni

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato Lampiezza picco-picco letta in ingresso pari a: Vp-p in = 1.9 V Incertezza misura ampiezza: Vp-p in/Vp-p in = (SV/SV + ndiv/ndiv) = (0.03 + 0.1/3.8) 5.63 % Vp-p in = 1.9 V Vp-p in/Vp-p in 5.7 %

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura ampiezza uscita filtro) Partendo dalle precedenti impostazioni visualizzare questa volta il solo segnale di uscita dal filtro (canale 2) Accertarsi che la sensibilit verticale sia tale da far occupare al segnale la massima dinamica possibile sullo schermo (senza scalibrarla!!!) Allineare i picchi negativi del segnale alla divisione pi in basso sullo schermo Variare, se necessario, la posizione orizzontale della traccia affinch uno dei picchi positivi del segnale intersechi lasse centrale dello schermo, dove sono presenti le sottodivisioni

2. Lettura oscilloscopio analogico


1 V/div Vp-p = 5.5 div 1 V/div = 5.5 V

5.5 divisioni

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato Lampiezza picco-picco letta in uscita pari a: Vp-p out = 5.5 V Incertezza misura ampiezza: Vp-p out/Vp-p out = (SV/SV + ndiv/ndiv) = (0.03 + 0.1/5.5) 4.82 % Vp-p out = 5.5 V Vp-p out/Vp-p out 4.9 %

Valutazione modulo funzione di trasferimento in tensione e relativa incertezza e presentazione risultato |H(fr)| = M = Vp-p out / Vp-p in = 5.5 V / 1.9 V 2.89 Il filtro, alla risonanza, amplifica in tensione ma, ovviamente, non pu amplificare in potenza ( passivo)! M/M = Vp-p out/Vp-p out + Vp-p in/Vp-p in = 4.9 % + 5.7 % = = 10.6 % M = 2.890.106 = 0.30634 0.31 (2 cifre significative) |H(fr)| = 2.89 0.31

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura sfasamento con asse calibrato in tempi T) Partendo dalle precedenti impostazioni allineare verticalmente le due tracce (canali 1 e 2) a centro schermo (in modalit GND) Visualizzare quindi il solo segnale di ingresso al filtro (canale 1) Utilizzare una sensibilit orizzontale tale da consentire una lettura del periodo su una dinamica sufficientemente ampia sullo schermo (se necessario visualizzare pi cicli) Allineare linizio del primo periodo alla divisione pi a sinistra sullo schermo

2. Lettura oscilloscopio analogico


1 s/div 9.8 divisioni

T = 9.8 div 1 s/div = 9.8 s

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato La durata del periodo letta in uscita pari a: T = 9.8 s Incertezza misura periodo:

T/T = (SH/SH + ndiv/ndiv) = (0.03 + 0.1/9.8) 4.02 % T = 9.8 s T/T 4.1 %

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura sfasamento con asse calibrato in tempi t) Partendo dalle precedenti impostazioni vislualizzare entrambi i segnali (ingresso e uscita del filtro canali 1 e 2) Utilizzare una sensibilit orizzontale tale da espandere il pi possibile sullo schermo lintervallo di tempo tra gli attraversamenti dello zero dei due segnali Sovraccaricare i due canali verticali per valutare pi accuratamente i punti esatti di passaggio per lo zero Allineare lattraversamento dello zero del segnale di ingresso alla divisione pi a sinistra sullo schermo

2. Lettura oscilloscopio analogico


0.2 s/div 9.0 divisioni

t = 9.0 div 0.2 s/div = 1.8 s

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato Il ritardo tra i due segnali letto pari a: t = 1.8 s Incertezza misura ritardo:

t/t = (SH/SH + ndiv/ndiv) = (0.03 + 0.1/9.0) 4.11 % t = 1.8 s t/t 4.1 %

Valutazione fase funzione di trasferimento in tensione e relativa incertezza e presentazione risultato H(fr) = = (360 t) / T = (360 1.810-6 s) / 9.810-6 s 66.12 Se il filtro fosse stato sovrasmorzato, alla frequenza di taglio avrebbe dovuto sfasare di circa 90 / = t/t + T/T = 4.1 % + 4.1 % = = 8.2 % = 66.12 0.082 = 5.42184 5.5 (2 cifre significative) H(fr) = (66.1 5.5) (approssimiamo alla prima cifra decimale, coerentemente con lincertezza)

1. Impostazione oscilloscopio analogico (misura sfasamento con asse calibrato in angoli) Partendo dalle precedenti impostazioni allineare verticalmente le due tracce (canali 1 e 2) a centro schermo (in modalit GND) Visualizzare sia il segnale di ingresso al filtro che quello di uscita (canali 1 e 2) Utilizzare una sensibilit orizzontale tale da consentire una visualizzazione sullo schermo di poco meno di un periodo Scalibrare lasse orizzontale in maniera tale da fare occupare esattamente ad un singolo periodo del segnale di ingresso al filtro (canale 1) le dieci divisioni

2. Lettura oscilloscopio analogico


scalibrato 1.8 divisioni

nt = 1.8 div

3. Valutazione incertezza e presentazione risultato Lo sfasamento tra i due segnali letto pari a: = (360 nt) / nT = (360 1.8) / 10.0 = 64.8 Incertezza misura sfasamento (non si fa utilizzo del valore esatto della sensibilit orizzontale lasse scalibrato! ma un semplice rapporto di divisioni resta solo lincertezza di lettura): / = (ndiv t/ndiv t + ndiv T/ndiv T) = = (0.1/1.8 + 0.1/10.0) 6.56 % 64.8 0.0656 = 4.25088 4.3 (2 cifre significative) H(fr) = (64.8 4.3)