Sei sulla pagina 1di 44

ROMANICO e GOTICO

Vol I pp. 219-283

ROMANICO architettura

ROMANICO architettura - Milano


Basilica di SantAmbrogio
Milano la prima citt italiana a sviluppare un suo linguaggio romanico grazie ai rapporti commerciali con la Francia dove lo stile si era sviluppato Costruita tra XI e XII sec. su una precedente basilica paleocristiana Non ha transetto e dispone di un ampio quadriportico (usato come generico luogo di riunione), copertura a capanna, matroneo con funzioni statiche e decorative

ROMANICO architettura - Modena


Cattedrale di San Geminiano
Le esperienze milanesi presto si diffondono anche in area padana Costruita a partire dal 1099 Pianta basilicale, senza transetto, divisa in tre navate, cripta sotto laltare La copertura in origine era a capriate lignee e nel XIV sec stata modificata in volte a crociera a sesto acuto Con larchitettura romanica la figura dellarchitetto acquista importanza, suo il progetto ma anche la direzione del cantiere, e viene citato, in questo caso Lanfranco

ROMANICO architettura - Venezia


Basilica di San Marco
1063-1094 poi ridecorata e abbellita tra XII e XIV sec. Architettura e decorazione a mosaico denotano la forte ispirazione bizantina dovuta ai frequenti contatti con lOriente dei veneziani In origine cappella annessa al palazzo Ducale La pianta a croce greca di ispirazione orientale sormontata dalle cinque cupole Il portico ha la funzione del quadriportico di SantAmbrogio in periodo gotico sono stati aggiunti i pinnacoli della facciata, le controcupole di gusto orientale e i marmi dei rivestimenti (prima le superfici erano in mattoni a vista)

ROMANICO architettura - Firenze


Battistero di San Giovanni Le esperienze lombarde giungono anche in Toscana dove si fondono con le diverse tradizioni locali di Firenze e Pisa I due maggiori edifici romanici a Firenze sono il Battistero di S. Giovanni e la Basilica di S.Miniato a Monte Costruito tra XI e XII sec. e ampliato e decorato nel XIII sec. Pianta ottagonale (tradizione della pianta centrale bizantina) Doppia copertura (a piramide allesterno e a cupola a spicchi allinterno) allinterno) Lesterno decorato con tre fasce di marmo bianco (di Carrara) e verde (serpentino dio Prato) lultima fascia unaggiunta duecentesca Interno Sulla cupola mosaici di ricordo bizantino Allinterno le fasce decorative sono due, la prima con colonne lisce dai lisce capitelli corinzi dorati e la seconda con una sequenza di bifore che ricordano un matroneo

part. Del pulpito, XIII sec.

ROMANICO architettura - Firenze


Basilica di San Miniato al Monte
Consacrata nel 1018 e ampliata e decorata nel XII sec. La facciata lelemento caratterizzante della composizione
Realizzata in marmo policromo (di Carrara e serpentino) Falso portico disegnato da archi e semicolonne La fascia superiore stata terminata tra XII e XIII sec.
retta da lesene corinzie conclusa da un timpano di ispirazione classica

ROMANICO architettura - Firenze


Basilica di San Miniato al Monte

Interno
Pianta a tre navate senza transetto Cripta semi interrata Copertura a capriate lignee decorate (riferimenti paleocristiani)

ROMANICO architettura - Pisa


Campo dei miracoli
Duomo Battistero del Diotisalvi Torre pendente del Bonanno 1063-1118 1153 1174

Il Duomo
iniziata da Buscheto e terminata da Rainaldo e Guglielmo Riflette il cosmopolitismo della capitale della repubblica marinara Influenze orientali (ad. es. la cupola ellittica, gli archetti della facciata) Pianta a croce latina Copertura a capriate lignee

ROMANICO architettura - Pisa


Il Duomo (1063-1118) - interno
Pianta a croce latina Cinque navate e tre nel transetto nellintersezione navata- transetto grande cupola a pianta ellittica La copertura lignea (leggera) quindi niente pilastri, solo colonne in granito Controsoffittatura a cassettoni Fasce di marmo bicromo inquadrano il matroneo

ROMANICO architettura - Lucca


Cattedrale di San Martino
Forte influenza dei modelli pisani 1060-1070 Interno a tre navate con un corto transetto (interno rifatto in forme gotiche nel XIV sec.) Facciata (incompiuta) a tre ordini di colonnette di marmo bicromo

ROMANICO architettura - Palermo


Duomo di Morreale
1172-1185 1172Esempio di sintesi di esperienze artistiche diverse e lontane Faceva parte di un complesso che comprendeva il palazzo reale Facciata inquadrata da due torrioni normanni con decorazioni arabeggianti Interno
Pianta a croce latina Tre navate Copertura a capriate lignee dipinte Colonne con capitelli romani (provenienti dallAfrica) e pulvini bizantini rivestiti con mosaici

Il chiostro a lato (1176-1189) di tipica impostazione araba e presenta 208 colonnette di (1176diversa fattura

ROMANICO scultura Wiligelmo a Modena


considerato il primo scultore romanico di rilievo Attivo fine XI inizi XII sec. Bassorilievi con episodi della Genesi
Si trovano sulla facciata della cattedrale di San Geminiano Le storie sono ambientate in loggette composte da piccoli archi e colonnette La narrazione si svolge da sinistra a destra e accosta avvenimenti di diversi periodi Creazione di Adamo, Creazione di Eva, Il peccato originale

ROMANICO scultura Wiligelmo a Modena


Morte di Caino, Navigazione e sbarco dallArca di No

ROMANICO pittura su tavola


La pittura su tavola si diffonde in Toscana e Umbria a partire dallXI sec. Forme legate alla tradizione bizantina Contenuti diversi: crocifissioni isolate dal contesto: la croce diviene il simbolo del martirio di Cristo e del Cristianesimo stesso Due tipologie
Christus triumphans
Cristo ancora vivo Con capo eretto Occhi aperti Nessun dolore (eterno trionfo di Dio sulla morte) Espressione di un Cristo-divino Cristo-

Christus patiens (dalla fine del XII sec.)


Cristo morto Con capo reclinato Occhi chiusi Espressione della partecipazione divina alla sofferenza umana Espressione di un Cristo-uomo Cristo-

ROMANICO mosaici
Cattedrale di Cefal (PA)
Persiste la tradizione bizantina (gli artisti giungono da Costantinopoli) XII sec. Bizantina anche la mano benedicente (tre dita indicano la Trinit) Si comincia a notare una espressione del viso del Cristo

GOTICO architettura
Cattedrali francesi
Larchitettura gotica si afferma nel nord dellEuropa e in particolare nellIle de France XII e XIII sec. La cattedrale simbolo della fede cristiana, doveva innalzarsi sopra tutti gli altri edifici cittadini Grandi altezze, facciate con torri laterali, ampie finestrature,vetrate policrome

Cattedrale di Amiens

GOTICO architettura
Cattedrali francesi: Saint-Denis
XII sec. Cappelle radiali con doppio ambulacro Ampie vetrate per sottolineare con la luce la sacralit del luogo

GOTICO architettura
Cattedrali francesi: Notre-Dame a Parigi
1200-1250 Cinque navate breve transetto Coro con doppio ambulacro Cappelle su tutte le pareti

GOTICO architettura
Cattedrali francesi: Notre-Dame a Chartres
XIII sec. Gotico classico Tre navate Coro a doppio ambulacro con cappelle radiali Erano previste nove torri (solo due realizzate)

GOTICO architettura
Cattedrali francesi: SainteChapelle a Parigi
1241-1246 un raffinato reliquiario per la corona di spine di Cristo Espressione del gotico rayonnant (radiante) dalla forma dei rosoni Vetrate molto ampie Larchitettura si riduce, le murature si assottigliano Disposta su due piani: uno per il popolo e uno per il re e la corte

GOTICO architettura
Basiliche italiane: San Francesco ad Assisi
Superamento dellesperienza francese e scelta di forme originali Voluta dai francescani 1228-1280 La facciata risente ancora di influssi romanici Si compone di sue basiliche
Inferiore
Bassa e buia Unica navata Transetto voltato a botte Abside semicircolare Grandi pilastri

Superiore
Luminosa Unica grande aula Abside poligonale

GOTICO architettura
Basilica di S.M. Novella a Firenze
1246 A tre navate con transetto Semplice sottolineature dei costoloni con marmo bianco e verde Facciata del XV sec. di L.B.Alberti

GOTICO architettura
Basilica di Santa Croce a Firenze
1294 Progetto di Arnolfo di Cambio (ante 1245-1302 ca) Facciata ottocentesca Capriate lignee Tre navate Assenza di decorazione 1296 Arnolfo progetta anche S. M. del Fiore (duomo)

Adorazione dei Magi

GOTICO scultura
Nicola Pisano (1220 ca 1278/84) e Giovanni Pisano (1245 ca-1314 ca) Nicola
Pulpito del Battistero di Pisa
1260 Esagonale Retto da 6 colonne di granito rosso poggianti sul pavimento e su leoni Colonna centrale Tra le colonne archi a tutto sesto trilobi intercalati da statue di profeti e virt Adorazione dei Magi
Pochi personaggi Panneggi ben delineati Visi di ispirazione classica Tecnica elaborata e uso anche del trapano

Presentazione al tem

GOTICO scultura
Giovanni Pisano, figlio di Nicola (1245 ca-1314 ca)
Pulpito del duomo di Pisa
1302-1310 1302Presenza di cariatidi e mensole a motivi vegetali al posto degli archetti Riquadri con storie in contemporanea Grande esempio di creativit con elementi naturalistici e animali anche esotici

La Fortezza e la Prudenza. Questultima in posa di Venere classica e vuole sottolineare la virt cristiana della pudicizia

Adorazione dei Magi

GOTICO scultura
Arnolfo di Cambio (ante 1245-1320 ca)
Allievo di Nicola Pisano Scultore e architetto (S. Croce e Duomo a Firenze) Madonna in trono
Seduta Avvolta in una ampia tunica Mostra il Bambino benedicente

GOTICO pittura
Cimabue (1240 ca-1302 ca)
Affresca il transetto della basilica superiore di Assisi Risente fortemente della tradizione bizantina
Nel crocifisso ancora ventre tripartito, dorature del perizoma, occhi a S, mano aperta

Ricerca di una maggiore aderenza alla realt


Nella Maest il trono ha una volumetria accentuata dai quattro profeti che si affacciano
Crocifisso di S. Domenico (Arezzo), 1268-71, Christus patiens ma con vigore muscolare

GOTICO pittura
Duccio di Buoninsegna (1255-1317 ca) e la scuola senese
Formazione artistica di derivazione bizantina Minore attenzione alla spazialit rispetto a Cimabue e Giotto Grande attenzione a fluidit delle linee e armonia dei colori Madonna Rucellai 1285
Prospettiva del trono solo decorativa Schienale ammorbidito dalla stoffa Invece grande attenzione per la veste e il suo risvolto dorato che disegna una linea sinuosa che percorre il corpo unopera giovanile, lo stesso tema sar ripreso nella Maest del Duomo di Siena

GOTICO pittura
Duccio di Buoninsegna (1255-1317 ca)
Maest del Duomo di Siena 1308-1311 ca
Pala daltare Impostazione simile alla Madonna Rucellai Ancora una volta cerca leffetto cromatico pi che quello volumetrico

San Marco a Venezia, 1063-1094

Basilica di S. Miniato a Monte, part. Del pulpito, XIII sec.

Christus triumphans

Christus patiens

Nicola Pisano, pulpito del Battistero di Pisa

Afrodite (Venere) capitolina

La Fortezza e la Prudenza. Questultima in posa di Venere classica