Sei sulla pagina 1di 4

La Voce del Padre

Bollettino per la causa di canonizzazione del


Nuova serie Anno 11 - Settembre - 2012 - N40

Venerabile P. Vittorio De Marino


Sollecitati dal papa, insieme a tuta la Chiesa viviamo l Anno della Fede: 11 ott 2012-24 nov. 2013

La Fede negli scritti del Ven. Padre De Marino

Dagli scritti citati la volta scorsa si comprendeva


come il P. De Marino, nella fedelt ai voti di castit, povert e obbedienza, abbia vissuto la piena immolazione di se stesso. Questa eroica fedelt ai voti stata possibile perch la sua mira era unica: Cercare solo la gloria di Dio per vivere con fede credendo che Egli, Ges, veramente il Figlio di Dio; con speranza avendo ferma fiducia della nostra salvezza per i dolori di Ges;con carit stemprando in affetti amorosi il nostro cuore. Infatti si pu dimostrare che pratic, in modo non comune, le tre virt teologali (fede, speranza e carit). In questo numero lasciamoci guidare dai pensieri che il nostro Venerabile ha scritto sulla fede. Potremo cos prepararci a vivere con frutto lanno della fede, che avr inizio l11 ottobre 2012. Vivissima Fede Viveva la sua fede, ben convinto che bisognava unire la fede e le opere per salvarsi. La fede gli dava serenit, per cui diceva: Fede dobbiamo avere in ogni preghiera che rivolgiamo al Signore Dobbiamo credere che meglio per noi ci che dispone il Signore a nostro riguardo. Non voleva altri maestri che la S. Chiesa: La Chiesa, facciamoci condurre da essa in questo viaggio per leternit. Guardava a Ges come unico ultimo fine: Nelle nostre azioni ordinarie, quanto dolce fare tutto per Ges, nostro fine ultimo. Gli piaceva praticare una fede viva: I lumi stessi della fede, senza la luce superiore della grazia, sono tenebre e crepuscoli. Voleva una fede di fiducioso abbandono nelle mani di Dio: Dobbiamo essere animati dalla fede, e quindi abbandonarci ad essa come fa il cieco con la sua guida.

Si rallegrava della propria meschinit e della grandezza di Dio: Mio Dio, io mi rallegro che non potete essere compreso nella piccola cerchia del mio finito intendimento. Temeva di non aver fede sufficiente, perci spesso esclamava: Io credo, o Signore, ma voi aumentate sempre pi la mia fede. Ovunque sentiva Dio presente: Con la fede viva Dio presente in tutti i luoghi con tutta la sua gloria e amabilit, un incanto dellanima tenere a Lui compagniaamarlo. Amava lesercizio della presenza di Dio, per cui era arrivato al punto di sentire sempre Dio presente. La presenza di Dio aumenta la fede, fortifica la speranza, accende di pi lamore. Gli piaceva: vivere di fede, pensando a Dio, pregando Dio, sottomettendosi a Dio. La sua preghiera era permeata di fede e di speranza: Pregare con grande fiducia, con grande fede e speranza. La sua fede non aveva limiti, giacch intendeva per fede quella virt teologale per cui si crede tutto quello che Dio ha rivelato alla sua Chiesa. Dal suo diario appare chiaro come vivesse la sua fede con uno slancio esemplare, per cui esclamava spesso: DioTu solo mi basti, Tu solo sei ogni mio bene. (Cfr. Positio pp.13-14 di Iudicium alterius Theologi Censoris). P. Enrico M. Moscetta

Luglio: La bont di Dio non guarda la malizia nostra. Agosto: Se tu hai un amico caro, ancora avrai care quelle cose che lui ama e delle quali ha stima. Avendo Dio tanta stima delluomo come ha avuto, saresti ben crudele e poco amatore di sua Maest e Bont se di una cosa che cos carestiosa gli costa [ ossia luomo riscattato a caro prezzo], non ne facessi grandissimo conto. Settembre: Noi, ebbri delle cose visibili e continuamente presenti, e in pi a noi necessarie, potremo tralasciare di amarle se un amore maggiore non ci costringe? Non lo credere; anzi lodio di una cosa nasce dallamore di unaltra: lodio delle cose temporali nasce dallamore di quelle celestiE necessario che luomo vada per lodio di tutte le creature e di ogni cosa allamore di Dio.

Un Pensiero al mese (tratto dagli Scritti di SantAntonio Maria Zaccaria)

Rispondere allAmore si pu!

La comunit dei padri Barnabiti di S. Felice a Cancello (CE) ha ospitato dal 5 al 9 agosto il gruppo giovani di Azione Cattolica della parrocchia della SS. Addolorata di Benevento. Il gruppo AC era l convenuto per il consueto campo scuola estivo. Slogan dellanno, Rispondere all amore si pu! Sotto la guida degli educatori Roberto, Mena e Francescapia, e dellassistente spirituale don Massimiliano, circa trenta giovani tra i venti e i trentanni hanno riflettuto sul tema delle relazioni umane, in speciale maniera di quelle verso i singoli e verso la comunit, e su ci che le rende pienamente autentiche. Tema pi che mai opportuno per let giovanile, ma ancora di pi per il nostro tempo nel quale sembra che lidea di un amore puro nelle intenzioni e capace di una realizzazione concreta di perfezione sia impossibile, al punto che nemmeno il cinema o le fiction televisive propongono un simile modello di vita a cui tendere. Ma per trenta giovani di Azione Cattolica, guidati dal faro della fede, tutto questo possibile grazie ad una persona, Ges Cristo. Attraverso la Parola di Dio, dallAntico al Nuovo Testamento, i ragazzi hanno riflettuto via via sul progetto di Dio per gli uomini, chiamati a perfezionare la sua opera nel mondo proprio attraverso ledificazione di una civilt dellamore, sulle gravi contraddizioni introdotte dal peccato, sul ruolo non solo esemplare, ma rigenerativo di Cristo che con la sua croce diventa perfetta icona dellAmore che salva, e con la sua grazia rende luomo capace di compiere altrettanto, recuperando in pieno, ed anzi, portandola alle vertiginose vette della vita in Dio, la vocazione allamore che si fa dono per Dio e per i fratelli. Adamo e Eva, Caino e Abele, Sansone e Dalila, lo sposo e la sposa del Cantico dei cantici, la figura di Zorobabele e il tema dei modesti inizi della ricostruzione di Gerusalemme, ritrovata distrutta dopo anni di esilio a Babilonia, hanno condotto per mano i giovani del campo in un cammino di comprensione dellamore secondo la rivelazione divina. Il tutto reso ancora pi bello ed efficace dalle divertenti e interessanti attivit legate di giorno in giorno ai temi trattati, e dai giochi serali, anchessi parte integrante di un campo il cui scopo anche quello di rendere pi saldi i legami di un gruppo che vive come una famiglia. Da notare infine una uscita estemporanea, quella al vicino santuario di S. Michele sulla vetta del monte che domina S. Felice e dalla quale si pu scorgere in un formidabile colpo docchio panoramico tutta la valle sottostante. Larrivo del gruppo AC stato da loro stessi presto segnalato con lo squillo delle campane della suggestiva e antichissima chiesetta. Un modo, questo, per ricordare a tutti, attraverso la freschezza e la gioia proprie della loro giovinezza, che con Cristo rispondere allamore e con amore si pu davvero. Don Massimiliano 1 giugno. Accogliamo le reliquie dei Beati Coniugi Luigi e Maria Beltrame Quattrocchi, presentate dal cappuccino fra Massimiliano. Segue la santa Messa celebrata dal parroco. 2 Giugno. Nel pomeriggio celebra la santa Messa S. E. mons. Giovanni Rinaldi, il quale presenta i Beati Coniugi come modelli della famiglia cristiana. Le reliquie rimarranno tra noi per alcuni giorni. In serata partecipiamo al Musical, nel nostro chiostro, organizzato dai ragazzi dellIstituto Maiorana di Santa Maria a Vico, per ricordare la loro compagna Nunziatina Carissimo, recentemente deceduta dopo lunghi anni di malattia. 7-9 Giugno. Sante Quarantore. Durante il giorno i fedeli adorano il Santissimo

Cronaca

Sacramento nella chiesa parrocchiale e, dopo la santa Messa delle ore 19.00, il Santissimo viene portato in processione per le tre zone della parrocchia (Tavernole, Masseria Ferrara e Ponti Rossi). 10 Giugno. 19 bambini del secondo turno ricevono dal parroco lEucarestia per la Prima volta. 14 Giugno. Premiazione delle squadre del campionato di calcio Con Andrea nel cuore, svoltosi durante tutto lanno. 28 Giugno. Pellegrinaggio a Roma per venerare lImmagine della Madonna Madre della Divina Provvidenza presso la chiesa dei santi Biagio e Carlo ai Catinari. Dopo la calorosa accoglienza da parte del P. Parroco e del P. Superiore, la visita al quadro originale della Madonna, la santa Messa e il pranzo a sacco, passiamo il primo pomeriggio nel santuario del Divino Amore. Nel tardo pomeriggio, stanchi ma contenti, torniamo a San Felice a Cancello. 30 Giugno. Si fermano con noi per circa tre settimane ( fino al 23 luglio) i tre studenti barnabiti indiani : Jackson, Subash e Bala, prima di andare alcuni giorni a Cavareno e poi a Milot in Albania. 3 Luglio. Padre Ferruccio Trufi parte per lAlbania per aiutare il Padre Domingo nel ministero parrocchiale, poich Padre Giovanni deve andare al Capitolo Generale a Napoli. Con il Padre superiore va anche la signora Maddalena Balletta per aiutare durante il Campo Scuola di bambini e ragazzi albanesi. 4 Luglio. P. Ferruccio da Milot (Albania) torna in Italia e va direttamente al paese natale Montone di Mosciano S.A. (TE) per il funerale della sorella Splendora, deceduta la sera precedente nellospedale di Giulianova. 15 Luglio. I Padri Trufi, Moscetta e i Postulanti Graziano e Vincenzo, con una ventina dei nostri parrocchiani, partecipano allOrdinazione Diaconale dello Studente Domenico Vitale nella cappella del Collegio Denza di Napoli. 16 Luglio. Annuale Pellegrinaggio della parrocchia di Santa Maria dellArco di Villaricca, guidato dal parroco don Gaetano Bianco. Come ormai tradizione, questi sono stati i vari momenti: accoglienza, confessioni, santa Messa e momenti di festa insieme. 21 Luglio. Il chiostro della parrocchia si presta molto bene per la cena degli invitati in occasione del battesimo del bimbo Flavio Martinisi. 23 Luglio. Padre Enrico con i postulanti, gli studenti indiani e gli studenti di Firenze trascorre una decina di giorni nella casa di vacanze a Cavareno (TN). (vedi articolo) 5-9 Agosto. Campo scuola di circa 30 giovani di Azione Cattolica della parrocchia Santissima Addolorata di Benevento (Vedi articolo). 27-29 Agosto. Il Padre Superiore, come padre spirituale, accompagna 13 Laici di San Paolo di San Felice a C. allAssemblea Annuale di Zona che si svolge nel collegio Denza di Napoli. (vedi Mondo Zaccariano). P. Ferruccio M. Trufi

Per le vacanze estive noi postulanti di San Felice a Cancello, unitamente agli studenti di Firenze e di Roma, ci siamo recati, dal 23 Luglio al 4 Agosto, presso la localit di Cavareno in provincia di Trento. Accompagnati da Padre Enrico Moscetta abbiamo avuto lopportunit di visitare posti molto suggestivi e di grande fascino come il santuario di Sanzeno, San Romedio, il santuario di Pietralba, il lago Tovel, e di effettuare lunghe passeggiate in montagna, sino ad arrivare alla cima del Grost, situata ad oltre 2000 m. di altezza. E stata una esperienza molto significativa poich ci ha permesso di vivere in paesaggi straordinari, sentendo la natura come luogo di pacificazione, e di poter fare comunione tra noi sentendoci parte di una vera famiglia. A tal proposito stata molto gradita la visita e la permanenza del neo eletto Padre Generale, padre Francisco Da Silva , che ha suscitato in noi tutti una grande gioia e ha sollecitato in noi limpegno a far s che questo tipo di esperienza comunitaria possa ripetersi negli anni a venire. Graziano e Przemek.

Esperienza comunitaria.

Mondo Zaccariano
*Capitolo Generale. Dal 9 al 25 luglio al collegio Denza di Napoli si svolto il Capitolo Generale dei Chierici Regolari di San Paolo (Barnabiti). I Padri capitolari, dopo matura riflessione sulla vita e attivit della Congregazione, si sono interrogati sul modo di rispondere alle esigenze dei nostri tempi e hanno dato le direttive per il nuovo sessennio; in fine hanno eletto il nuovo Governo centrale ( nella foto), formato dal rev. mo Padre Generale, Francisco M. Da Silva, e dai Padri Assistenti : Francesco M. Papa, Paolo M. Rippa, Filippo M. Lovison e Fabien M. Muvunyi Bizimana. Durante il Capitolo Generale lo studente Domenico M. Vitale stato ordinato Diacono da S.E. mons. Di Donna, ausiliare del Card. Sepe, arcivescovo di Napoli. La nuova Consulta Generalizia ha nominato Provinciale della nostra Provincia religiosa il M.R. P. Pasquale M Riillo, gi Provinciale negli anni 1997-2006. A tutti porgiamo i migliori auguri e assicuriamo la nostra preghiera. I pi vivi ringraziamenti vanno al rev. mo P. Giovanni M. Villa, che ha diretto la Congregazione per 12 anni come anche ai suoi Padri Assistenti e al P. Antonio M. Iannuzzi, che ha diretto la Provincia per due trienni, e ai suoi Padri Consultori. *Assemblea dei Laici di San Paolo del Centro Sud dItalia. Nei giorni 27-29 agosto si svolta, nel collegio Denza di Napoli, lAssemblea Zonale dei Laici di San Paolo. Hanno partecipato i Laici di Bologna, Perugia, Firenze, Roma ( San Carlo e Torre Gaia), San Felice a Cancello, Trani e Bari. Due giorni intensi: riflessioni di Padre Francesconi sulla lettera del papa Porta fidei e di Padre Moscetta su Insegnamenti di Benedetto XVI riguardo ai movimenti ecclesiali; di comunicazioni dei proff. Silvagnie Sala, della prof.ssa Scafi e di quattro membri del Movimento Giovanile Zaccariano; preghiera, scambi di esperienze e programmazione. *Onlus Educare codice Fiscale 02542530585. Puoi aiutare i bambini dei terzo mondo, che non hanno la possibilit di una appropriata formazione, devolvendo il 5x 1000 a Onlus Educare. *Novit Libraria. Finalmente possiamo avere tra le mani la seconda edizione del Libro tanto atteso da Barnabiti, Angeliche, Laici di San Paolo e loro amici: I BARNABITI - Manuale di storia e spiritualit dellOrdine dei Chierici Regolari di S. Paolo decollato, di Padre Antonio M. Gentili. Grazie, padre Antonio ! P. Ferruccio M. Trufi

Offerte per la causa di canonizzazione


N.N. 5.00; Martinisi Annunziata 15.00; N.N. 5.00; N.N. 5.00; N.N. 5.00; Mauriello Luigi 20.00; N.N. 5.00; N.N. 5.00 Ruotolo Michela 30.00; N.N. 5.00; N.N. 10.00; Cassette 235.00; N.N. 10.00; Topo Angelina 5.00; N.N. 5.00; Fam. Della Bella 5.00

Testimonianze

1. Grazie, Padre Vittorio De Marino, per avere aiutato mia figlia Lucia a sostenere lesame universitario con pieno voto. Grazie dalla signora Pina. 2. Grazie, Padre Vittorio De Marino, per aver aiutato mio figlio Francesco a sostenere lesame universitario con il massimo voto e grazie per tutto. Grazie da Maria. 3. Ringrazio il Signore per avermi condotto qui alla tua presenza, caro padre De Marino. Attratto dalla medesima tua spiritualit paolino zaccariana, seguo gli insegnamenti di cos grandi maestri. Ti prego di intercedere presso Dio, che ti ha scelto, perch la mia famiglia cresca nella santit. Ti chiedo una grazia particolare per una mia figlia. A.M.

Preghiera al Venerabile Padre Vittorio

O Dio nostro Padre, che con il tuo amore guidi ogni momento della nostra vita, accogli benigno la nostra preghiera: per intercessione del tuo servo Padre Vittorio M. De Marino, immagine della tua bont, concedi a noi tuoi figli le grazie che ti chiediamo, perch possiamo con animo riconoscente gioire dei tuoi benefici. Per Cristo nostro Signore. Amen
La Voce del Padre - Padri Barnabiti - San Felice a Cancello(CE) Piazza Vittorio De Marino, gi via Roma 433 Tel e fax: 0823.751313 C/CP. 14413819 e-mail barnabiti.sanfelice@alice.it