Sei sulla pagina 1di 2

Uccidete Ipazia

Pagina 1 di 2

Home | Present azione | At t ivit | Cont at t arci | Scrocifiggiamo l'It alia | Web Magazine | L'At eo | Cult ura At ea

8FFLGHWH ,SD]LD
8FFLGHWH ,SD]LD

La St ampa, sabat o 21 agost o 1999, supplement o "t ut t o Libri t empo Libero", pagina 5: E il vescovo ordin: uccidet e Ipazia, la prima mat emat ica della st oria Invent l'ast rolabio, il planisfero e l'idroscopio. Fu la vit t ima del conflit t o t ra fede e ragione
5HFHQVLRQH GL 3LHUJLRUJLR 2GLIUHGGL

SE ragione e fede cost it uiscono i due binari paralleli lungo i quali si mossa la st oria dell'Occident e negli ult imi duemila anni, i t est i che meglio ne rappresent ano l'immut abile dist anza sono gli (OHPHQWL di Euclide e la %LEELD, le due summe del pensiero mat emat ico greco e della mit ologia religiosa ebraico-crist iana, la cui efficacia ispirat iva t est imoniat a dall'incredibile numero di edizioni raggiunt e da ent rambi (duemila, una media di una all'anno dalla prima "pubblicazione"). L'episodio pi emblemat ico della cont rapposizione fra le ideologie che si rifanno ai due libri accadde nel marzo del 415, quando un assassinio impresse, come disse Gibbon LQ 'HFOLQR H FDGXWD GHOO
LPSHUR URPDQR, "una macchia indelebile" sul crist ianesimo. La vit t ima fu una donna: Ipazia, det t a "la musa" o "la filosofa". Il mandant e un vescovo: Cirillo, pat riarca di Alessandria d'Egit t o. Il cont est o st orico in cui l'avveniment o ebbe luogo il periodo in cui il crist ianesimo effet t u una mut azione genet ica, cessando di essere perseguit at o con l'edit t o di Cost ant ino nel 313, divent ando religione di st at o con l'edit t o di Teodosio nel 380, e iniziando a sua volt a a perseguit are nel 392, quando furono dist rut t i i t empli greci e bruciat i i libri "pagani". Gli avveniment i ad Alessandria precipit arono a part ire dal 412, quando divenne pat riarca il fondament alist a Cirillo. In soli t re anni il predicat ore della religione dell'amore riusc a foment are l'odio cont ro gli ebrei, cost ringendoli all'esilio. Servendosi di un braccio armat o cost it uit o da monaci combat t ent i sparse il t errore nella cit t e arriv a ferire il governat ore Orest e. Ma la sua vera vit t ima sacrificale fu Ipazia, il personaggio cult urale pi not o della cit t . Figlia di Teone, ret t ore dell'universit di Alessandria e famoso mat emat ico egli st esso, Ipazia e suo padre sono passat i alla st oria scient ifica per i loro comment i ai classici greci: si devono a loro le edizioni delle opere di Euclide, Archimede e Diofant o che presero la via dell'Orient e durant e i secoli, e t ornarono in Occident e in t raduzione araba, dopo un millennio di rimozione. In un mondo che ancora oggi quasi esclusivament e maschile, Ipazia viene ricordat a come la prima mat emat ica della st oria: l'analogo di Saffo per la poesia, o Aspasia per la filosofia. Anzi, fu la sola mat emat ica per pi di un millennio: per t rovarne alt re, da Maria Agnesi a Sophie Germain, bisogner at t endere il Set t ecent o. Ma Ipazia fu anche l'invent rice dell'ast rolabio, del planisfero e dell'idroscopio, olt re che la principale esponent e alessandrina della scuola neoplat onica.

http:/ / www.uaar.it/ cultura/ saggi/ scienza07.htm

19/ 06/ 2002

Uccidete Ipazia

Pagina 2 di 2

Le sue opere sono andat e perdut e, ma alcune copie sono st at e rit rovat e nel Quat t rocent o; per ironia della sort e, nella Bibliot eca Vat icana cio in casa dei suoi sicari. Le uniche not izie di prima mano su di lei ci vengono dalle let t ere di Sirenio di Cirene: l'allievo predilet t o che, dopo averla chiamat a "madre, sorella, maest ra e benefat t rice", t rad il suo insegnament o e pass al nemico, divent ando vescovo di Tolemaide. Il razionalismo di Ipazia, che non si spos mai ad un uomo perch diceva di essere gi "sposat a alla verit " cost it uiva un cont roalt are t roppo evident e al fanat ismo di Cirillo. Uno dei due doveva soccombere e non pot eva che essere Ipazia: perch cos va il mondo, nel quale si diffondono sempre le malat t ie infet t ive e mai la salut e. Aggredit a per st rada, ipazia fu scarnificat a con conchiglie affilat e, smembrat a e bruciat a. Orest e denunci il fat t o a Roma, ma Cirillo dichiar che Ipazia era sana e salva ad At ene. Dopo un'inchiest a, il caso venne archiviat o "per mancanza di t est imoni". La bat t aglia fra fede e ragione si concluse con vincit ori e vint i, e il mondo ebbe ci che seppe merit arsi. Come si vede, gi i puri fat t i sono sufficient i ad imbast ire un discret o romanzo, come ha fat t o Cat erina Cont ini in ,SD]LD H OD QRWWH. Se poi quest i fat t i sono riconosciut i con at t enzione psicologica e filosofica, e narrat i con scrit t ura dolce e ispirat a, allora divent a ot t imo, e permet t e alla figura di Ipazia di st agliarsi luminosa nel buio della not t e che la inghiot t insieme alla verit , sua sposa. [ Precedent e ] [ Su ] [ Successiva ]

http:/ / www.uaar.it/ cultura/ saggi/ scienza07.htm

19/ 06/ 2002