Sei sulla pagina 1di 12

Nota bio-bibliografica di Frank G.

Ripel

A cura di Abdul Samir Gizaz

Nel campo dell'Esoterismo, Frank Giano Ripel da ritenersi come il depositario della Tradizione Iniziatica comprendente Scienze esoteriche quali: Druidismo, Ermetismo, Alchimia, Kabbala, Yoga, Taoismo, Nagualismo.

Frank G. Ripel il fondatore dell'Associazione Orion in cui hanno trovato manifestazione dieci organismi iniziatici che hanno concluso il loro ciclo vitale: Ordine della Stella di Diamante Ordine della Stella d'Oro Ordo Ros Mistic Ordine Orientale Egizio dell'Antico e Primitivo Rito di Memphis e Misram Ecclesia Gnostica Spiritualis Universalis Orion University Movimento Integralista Alternativo Confederazione Mondiale dei Centri Ufologici Draconian Cult Massoneria Operativa

Attualmente, sempre nell'ambito dell'Associazione Orion, Frank Ripel e Galbix Red sono i fondatori di un nuovo sistema iniziatico, conosciuto come "La Via del Diamante" e che ingloba sei organismi iniziatici: Energy Tao-Chi Massoneria Egiziana dell'Antico e Primitivo Rito di Memphis-Misram (M.E.A.P.R.M.M.)

E.G.S.U. - Culto Draconiano Ordine dei Cavalieri Illuminati (O.C.I.) Confraternita dei Vampiri

Oggi, 20 marzo 2012, il Tao-chi ed Energy hanno concluso il loro ciclo vitale. Inoltre viene ufficialmente notificata la fondazione della Confraternita degli Dei. Questi sono i cinque organismi iniziatici inglobati nel sistema noto come "La Via del Diamante". Massoneria Egiziana dell'Antico e Primitivo Rito di Memphis-Misram (M.E.A.P.R.M.M.) Ecclesia Gnostica Spiritualis Universalis (E.G.S.U., Culto Draconiano - XXXI Dinastia) Ordine dei Cavalieri Illuminati (O.C.I.) Confraternita dei Vampiri Confraternita degli Dei

Frank G. Ripel tra il 1985 e il 1999 ha pubblicato in Italia diciasette libri, alcuni dei quali sono stati tradotti in cinque lingue straniere. La Magia di Atlantide (Ed. Hermes, 1985) La Magia Rossa (Ed. Hermes, 1985) La Magia Stellare (Ed. Hermes, 1986) La Magia della Stella d'Oro - vol. I (Ed. Hermes, 1988) La Magia della Stella d'Oro - vol. II (Ed. Hermes, 1988) La Magia della Stella d'Oro - vol. III (Ed. Hermes, 1989) La Stella Infuocata (Ed. APS, 1990) Il Superuomo (Ed. Sarva, 1991) Il Segreto della Pietra Filosofale (Ed. Sarva, 1991) Il Libro Dolce e Amaro (Ed. Sarva, 1991) Il Gioco del Serpente (Ed. Sarva, 1993) Il Falco d'Oro (Ed. Sarva, 1996) Magia della Stella di Diamante (Ed. Hermes, 1996) Draconian (Ed. Sarva, 1997)

I Libri Proibiti (Ed. Hermes, 1997) Il Ritorno degli Di (Ed. Hermes, 1998) Il Giudizio Universale (Ed. Hermes, 1999).

Frank G. Ripel tra il 2005 e il 2012 ha pubblicato in Italia tredici libri, alcuni dei quali sono stati tradotti in alcune lingue straniere.

Antichi Di (Ed. Psiche 2, 2005) Antichi Di (Ed. Lulu, 2008, seconda edizione) Libri di Potere (Ed. Lulu, 2008) Testi Magici (Ed. Lulu, 2008) Nagualismo (Ed. Lulu, 2008) Le Tradizioni Esoteriche (Ed. Lulu, 2009) L'Avvento degli Di (Ed. Lulu, 2009) Delomelanicon (Ed. Lulu, 2009) La Tradizione Primordiale (Ed. Lulu, 2010) Il Tempo degli Dei (Ed. Lulu, 2010) La Via degli Dei (Ed. Lulu, 2011) M.E.A.P.R.M.M. (Ed. Lulu, 2011) O.C.I. (Ed. Lulu, 2011) Il Libro Segreto (Ed. Lulu, 2012).

di Juan Francisco Delgado

Sono un giornalista investigativo e mi occupo di scienze esoteriche. Nel 1989 svolsi delle indagini sul romanzo Il pendolo di Foucault di Umberto Eco che mi portarono a scoprire il pi grande Mago vivente, Frank G. Ripel. Lo stesso Pier Carpi scrittore e regista di fama internazionale lo colloca, in un suo libro, tra i ventiquattro maggiori Personaggi del Mistero degli ultimi 2.000 anni.

Nella primavera del 1998 incontrai Frank Ripel per la prima volta (in merito scrissi un articolo Intervista con l'Anticristo che venne inserito in un sito: www.anticristo.it) e nell'autunno del 2002 lo incontrai per la seconda volta (in merito scrissi un articolo Dossier Nigeria che venne inserito in un sito: www.geocities.com/iutmah/nigeria.html). Nel nostro secondo incontro ebbi la possibilit, senza essere autorizzato dal Ripel, di annotare dei dati da un carteggio segreto, il Dossier Nigeria.

Nei giorni che seguirono al nostro secondo incontro provai un profondo senso di colpa per aver copiato senza alcuna autorizzazione dei dati da un carteggio riservato. Allora decisi di telefonare a Frank Ripel e di raccontargli quello che avevo fatto. Rimasi alquanto sorpreso quando mi rivel che tutto era stato programmato: la telefonata che aveva ricevuto e che lo aveva tenuto assente per circa venti minuti era il pretesto per darmi la possibilit di prendere degli appunti dal carteggio segreto. Mi sentii manipolato, ma tutto sommato sollevato, e cos gli chiesi se potevo pubblicare le annotazioni tratte dal Dossier Nigeria. Mi rispose affermativamente, poich quello era il fine.

Nell'estate del 2003 contattai Frank Ripel e gli espressi il desiderio di poterlo incontrare e lui accett. Cos presi l'aereo per l'Italia e mi recai a Trieste. Ci incontrammo nel pi prestigioso Hotel della citt e dopo i primi convenevoli ci sedemmo su due comode poltrone e incominciammo a parlare. Gli chiesi in riferimento al Dossier Nigeria se i Trentasei Anziani di Sion sapevano, nel 1917, che i Protocolli degli Anziani di Sion (il programma degli ebrei-capitalisti per la conquista del mondo) erano falsamente attribuiti agli ebrei come venne scoperto, nel 1921, da due giornalisti investigativi del Times. Mi rispose che i Trentasei Anziani di Sion lo sapevano benissimo, tanto da indirizzare quelle indagini. In questo modo avrebbero

potuto operare con la massima copertura, poich ci che viene provato essere falso non pu essere vero.

Quindi feci una dichiarazione. Gli dissi che la pubblicazione delle annotazioni tratte dal Dossier Nigeria non aveva bloccato tutto, come ad esempio la guerra a Saddam Hussein, e che il progetto dei Trentasei Anziani di Sion sembrava procedere. Mi rispose che quelle annotazioni avevano impedito ai Trentasei Anziani di Sion di farlo cadere in una duplice trappola (Piano A e Piano B). Replicai dicendo che dal Dossier emergeva una sola trappola e lui mi rispose: Ho inserito nel Dossier Nigeria un codificato e un cifrato per tutelarmi dal Piano B. Rimasi in silenzio, poich non conoscevo il significato del codificato e del cifrato.

Poi, come in una visione, apparve una donna misteriosa, si avvicin a noi e mi venne presentata dal Ripel come Colei che incarnava il Potere anticristiano. La donna, porgendomi con grazia la mano, mi salut e mi comunic il suo nome in codice: "Pandora". Mi venne spontaneo chiedere il suo parere in merito alla guerra mossa da George W. Bush contro Saddam Hussein. Mi spieg che la guerra era inevitabile, nonostante i Segnali Divini inviati dall'Arca dell'Alleanza Celeste. La pregai, cortesemente, di spiegarsi meglio e lei mi disse che nel cielo della Turchia, la notte dell'1 novembre 2002, una cometa venne disintegrata da un Campo di Forza (Sfera di Energia Bianca) e nel cielo del Nord America, la notte dell'1 febbraio 2003, la navicella Shuttle venne disintegrata da un altro Campo di Forza (Sfera di Energia Bianca), ma tutto ci non serv a scongiurare la guerra, anzi venne servita un'altra giustificazione a Bush per muovere guerra a Saddam Hussein. La interuppi: Si riferisce all'uraniogate?, certamente mi rispose. Alcuni membri deviati dei servizi segreti civili italiani in accordo con alcuni membri deviati dei servizi segreti civili inglesi realizzarono il falso dossier-uranio. Sono questi gli operativi al servizio dei Trentasei Anziani di Sion che, a loro volta, dipendono dal Triumvirato.

Triumvirato... non l'avevo mai sentito nominare. Che cos' il Triumvirato?, chiesi al Ripel. Sono tre saggi che credono di poter dirigere le sorti del mondo, continu. Il Triumvirato, il 23 aprile 2000, venne contattato da un essere, nato il 27 febbraio del 6 a.C. e morto il 7 aprile del 30 d.C., quell'essere si chiamava Ges. Sapevo che la datazione ufficiale della nascita di Ges era errata e mi venne spontaneo fare un piccolo calcolo, e dissi: Quindi Ges morto all'et di 36 anni, e lui replic. Devi tener conto dell'errore di Dionigi il Piccolo che non conosceva l'uso dello zero, pertanto Ges mor il 29 d.C., all'et di 35 anni.

Rimasi un attimo in silenzio e poi dichiarai: Dunque Ges morto e risorto. Mi spieg che non era proprio cos, poich Ges mor sulla croce, ma il suo Corpo Fluidico (Anima) contenente la sua Coscienza (Spirito) venne inglobato in un Campo di Forza ovoidale di colore giallo, al fine di preservarlo dalla seconda e terza morte. E concluse dicendo: Il Campo di Forza gli permise, per quaranta giorni, di manipolare la

percezione degli uomini, facendolo percepire come un essere fisico, ma poi venne relegato in un luogo sotterraneo, fino all'anno 2000.

In quel momento compresi il progetto del Triumvirato: i tre saggi entrano in contatto con Ges e credono che giunto il momento del suo secondo avvento. Quindi avvisano i Trentasei Anziani di Sion che, tramite gli operativi, devono fare in modo di realizzare tutte le profezie dell'Apocalisse di San Giovanni. Gli operativi, per poter realizzare il progetto, devono servirsi di Usama Bin Laden (identificato nella bestia che sale dalla terra), coinvolgere Saddam Hussein (identificato nella bestia che sale dal mare) ed incastrare il dragone scarlatto (identificato in Satana). Solo cos le profezie dell'Apocalisse avrebbero potuto realizzarsi e il mondo essere conquistato.

Mi rimaneva solamente un quesito in sospeso e cio in quanto tempo il progetto si serebbe realizzato. Lo chiesi al Dragone e lui mi rispose che il programma prevedeva un arco di tempo di tre anni e mezzo, dal 2001 al 2005. Mi disse che secondo il Triumvirato l'avvento di Ges si sarebbe verificato per la Pasqua del 2005, pertanto era indispensabile eliminare Usama Bin Laden e muovere guerra a Saddam Hussein prima della venuta di Ges. Soltanto cos la razza eletta razza ebraica avrebbe potuto dominare il mondo.

Poi, dopo una breve pausa, il Dragone mi disse: la notte del 27 febbraio 2003 accadde qualcosa... la mia percezione venne manipolata dall'Entit Sottile di nome Ges e allora compresi quello che dovevo fare, continu. Con l'ausilio dell'Arca dell'Alleanza Celeste le tolsi il suo Campo di Forza ovoidale e la inviai nel Regno dei morti (Nona Porta), cos il suo Corpo Fluidico (Anima) sub il processo di disgregazione (seconda morte), prosegu. In seguito la sua Coscienza (Spirito) percorse il Tunnel nero (Seconda Porta) per raggiungere la Luce dissolvente (Ottava Porta) e subire la dissolvenza (terza morte), concluse. Due giorni dopo la mia percezione venne manipolata da un'altra Entit Sottile, colui che i terrestri chiamano Satana, un'Entit sumera che eliminai con l'ausilio dell'Arca dell'Alleanza Celeste.

Rimasi ammutolito da quell'ultima rivelazione. Si sarebbe potuto dire, in senso comune, che il Dragone aveva eliminato il bene e il male, poich Lui era al di l del bene e del male. Poi, chiesi: E ora cosa accadr?, e Lui rispose. Ora tocca a noi, i Nuovi Dei.

Frank G. Ripel unesoterista che da trentacinque anni studia e pratica le Scienze Esoteriche (Yezidismo, Druidismo, Yoga, Taoismo, Ermetismo, Alchimia, Cabbala e Nagualismo) e come scrittore nel campo dellesoterismo ha pubblicato ventiquattro libri in lingua italiana (alcuni di essi sono stati ripresi in cinque lingue straniere).

Che cos la reconnection?

La reconnection la connessione con la Luce connettiva delluniverso. Sappiamo che la Luce connettiva proviene dalla Sorgente (Nuith) e che si irradia in tutto luniverso (Nuit). Essa lAmore di Nuit che tutto abbraccia essa la consapevolezza continua delluniverso. La Luce connettiva, pur essendo energia atomica (tra il terzo e il quarto livello di densit), un flusso continuo di Luce (inframmentario fatto non-atomico) che connette tutti i corpi celesti e tutte le forme di vita.

Quali sono i limiti della reconnection?

Abbiamo verificato, tramite i nostri veggenti, che Eric Pearl completamente stabilizzato e totalmente riconnesso con la Luce connettiva purtroppo non sempre cos. Abbiamo notato che molti suoi collaboratori (con cui siamo venuti in contatto) e molte persone che hanno fatto la riconnessione, non sono stabilizzate. La mancata stabilizzazione dovuta al disallineamento tra luomo e la Terra. Soltanto una piccola minoranza di uomini allineata con la Terra evidentemente Eric Pearl fa parte di questa minoranza. Esiste comunque un modo per stabilizzare tutti gli altri. E questo il primo passo della riconnessione. Il secondo passo quello di riconnettere le persone, totalmente (100%), con la Luce connettiva universale. Infine, il terzo passo quello di connettersi costantemente con la Luce connettiva universale. Tre dunque sono i passi da fare.

Quello che Eric Pearl non sa.

NellEt dellOro la Terra era interamente connessa alla Luce connettiva, ma circa 13.000 anni fa, a causa del Cavaliere dello Spazio, la Terra inizi a sconnettersi NellEt dellOro, iniziata circa 600.000 anni fa, vigeva il Tempo degli Dei. La Terra era interamente connessa alla Luce connettiva e cos gli esseri umani. Essi avevano dodici filamenti di DNA. NellEt Intermedia, iniziata circa 13.000 anni fa, vigeva il Tempo dei Post-Dei. La Terra diminu la ricezione della Luce connettiva e cos, di conseguenza, avvenne per gli esseri umani. Essi avevano dieci filamenti di DNA. NellEt dellArgento, circa 12.000 anni fa, vigeva il Tempo dei Semi-Dei. La Terra diminu, ulteriormente, la ricezione della Luce connettiva e cos, di conseguenza, avvenne per gli esseri umani. Essi avevano otto filamenti di DNA. NellEt Oscura, circa 8.000 anni fa, vigeva il Tempo degli Eroi. La Terra diminu, ancora una volta, la ricezione della Luce connettiva e cos, di conseguenza, avvenne per gli esseri umani. Essi avevano quattro filamenti di DNA.

Sempre nellEt Oscura, circa 6.000 anni fa, inizi il Tempo delluomo. Gli esseri umani diminuirono, per lultima volta, la ricezione della Luce connettiva. Essi hanno due filamenti di DNA. A questo punto possiamo dichiarare che la Terra sub tre decadimenti di Luce connettiva, mentre gli esseri umani ne subirono quattro. Pertanto possiamo affermare che esiste un disallineamento tra la Terra e luomo. A causa del disallineamento che intercorre tra la Terra e luomo possibile che la riconnessione globale della Terra con la Luce connettiva delluniverso possa avvenire autonomamente dagli esseri umani. Il compito delluomo dovrebbe essere quello di allinearsi con la Luce connettiva della Terra. E siccome due sono i filamenti di DNA degli esseri umani, mentre inizialmente erano dodici, siamo in grado di sostenere che luomo riceve appena un sesto di Luce connettiva, un po pi del 16% (16,666). La Terra, invece, riceve due sesti di Luce connettiva, un po pi del 33% (33,333). Pertanto lallineamento delluomo con la Luce connettiva della Terra consisterebbe nellimmettere nel corpo fisico la parte mancante di Luce. Se luomo si allineer con la Luce connettiva della Terra potr riconnettersi, tramite la riconnessione della Terra, con la Luce connettiva universale e cos verr il momento in cui tutti gli esseri umani saranno continuamente immersi nellOceano di Luce, poich saranno tutti collegati in un campo di forza che Amore (Nuit) e Unit (Hadit). N.B. Non tutti gli esseri umani sono disallineati, alcuni sono connessi con la Luce connettiva della Terra (queste persone hanno una bolla di proto-energia a forma ovoidale) ma hanno, comunque, solo due filamenti di DNA.

(Codice segreto: 5-9-13) Il segreto del numero cinque Il segreto del numero cinque si collega all'immagine della rosa a cinque petali, la Rosa Mistica, simbolo dell'organo genitale femminile. La Rosa Mistica come la Coppa del Santo Graal rappresenta il mistero del principio femminino che viene rappresentato dalla dea Venere, la dea dell'Amore. Il pianeta Venere traccia un pentacolo pentagramma, stella a cinque punte sullo zodiaco ogni otto anni e gli antichi, osservando questo fenomeno, videro in ci il simbolo dell'uomo, l'uomo di Vitruvio (l'uomo con le gambe e le braccia aperte). Per gli antichi il pianeta Venere era la stella del mattino, stella che venne associata a Lucifero, il "Portatore di Luce". E dato che Venere governa il segno zodiacale del toro lo considerarono come il segno di Lucifero. Il simbolo di tale segno raffigura l'unione del Sole e della Luna, unione che si manifesta nella generazione del figlio, cio di Lucifero. Nel cristianesimo gnostico sethiani e ofiti il Cristo-luce identificato nel serpente, come lo Lucifero. Pertanto possibile dichiarare che il Cristo dei cristiani gnostici l'Anticristo dei cristiani storici.

Il segreto del numero nove Il segreto del numero nove si collega all'immagine dell'uomo perfetto, Lucifero il Cristo-luce nella cui fronte collocata una gemma, il Graal. Nove il numero segreto della Grande Bestia 666 (6+6+6=18, la cui somma interna fa 9) e rappresenta la perfezione. Pertanto la Grande Bestia 666 l'uomo perfetto, Lucifero ("Portatore di Luce"), il Cristo-luce che si identifica nel Sole. Infatti il sigillo del Sole un quadrato magico in cui appaiono dei numeri collocati dentro a delle caselle, in una disposizione tale che ogni fila, verticale, trasversale e diagonale, se sommata d la stessa cifra. Nel quadrato magico l'ultimo numero il 666.

In riferimento al segreto del numero nove notiamo che nelle profezie di Malachia Giovanni Paolo II il penultimo papa, descritto come "de laboris solis" (il lavoro del sole). Ci ci suggerisce di prendere in considerazione la durata del suo pontificato 16/10/1978-2/4/2005 che dur 27 anni (2+7=9) per un totale di 9 mila e 666 giorni (9+6+6+6=27, cio 9).

Il segreto del numero tredici Nel libro il "Codice Da Vinci" di Dan Brown contenuto un segreto che possiamo definire temporale, cio relativo allo scorrere del tempo. Vediamo ci che troviamo scritto a pagina 483 del testo. Si dichiara: Sua Santit non oser abolire la prelatura personale costituita da un pontefice precedente. Ora, come dichiarato a pagina 57 del testo, l'Opus Dei, nel 1982, viene innalzato da Giovanni Paolo II a "prelatura personale del papa". Pertanto appare evidente che il papa a cui ci si riferisce a pagina 483 quello attuale, cio Benedetto XVI. Il libro per stato pubblicato nel 2003, quando era ancora in carica Giovanni Paolo II. Ci ci dimostra, in maniera inequivocabile, che le vicende riportate nel testo riguardano il tempo futuro. A questo punto sorge spontanea la domanda: a quale tempo ci si riferisce? La risposta la troviamo scritta a pagina 178 del libro, quando si parla della politica dell'attuale pontefice. Si dichiara: aveva osservato con grande preoccupazione il suo primo anno di attivit. Ora, Ratzinger stato eletto papa il 19 aprile del 2005; facendo trascorrere un anno arriviamo al 19 aprile 2006. Se ritorniamo a pagina 483 del testo apprendiamo che passano giorni e qualche settimana prima che il piano abbia inizio. L'occulto ideatore della trama del libro che non certamente Dan Brown sapeva che i giorni e qualche settimana corrispondono ad un mese. Infatti esattamente un mese dopo il primo anno di attivit di Benedetto XVI e cio il 19 maggio 2006, uscir in contemporanea mondiale il film "Il Codice Da Vinci"... esattamente 13 mesi dopo l'elezione di Benedetto XVI. A questo punto ci addentriamo nella fase critica del piano segreto nel suo scorrere temporale. Dobbiamo chiederci perch 13 mesi dopo l'elezione di Benedetto XVI. Per rispondere a questa domanda dobbiamo rifarci ad un'antica profezia dei RosaCroce che dice: Alla fine dei tempi... Salito sul seggio di Pietro... de gloria div 13 mesi dopo... la vendetta dei templari In questa profezia si parla della fine dei tempi, di un papa chiamato "de gloria div" e della vendetta dei templari.

Attenzione! Nelle profezie di Malachia si descrivono, in modo figurato ed allusivo, tutti i papi e il loro modo di governare. Nelle profezie di Malachia Benedetto XVI l'ultimo papa, il 111, ed descritto come "de gloria oliv" la gloria dell'ulivo ma gli interpreti calligrafici che hanno visionato i documenti originali sostengono che possibile leggere "de gloria div" la gloria della dea e ci costituirebbe la pi terribile profezia riguardante la chiesa cattolica. La profezia di Malachia riguarda, evidentemente, la gloria della dea che si verificher sotto il pontificato di Benedetto XVI. Quando? Esattamente 13 mesi dopo la sua investitura, come viene sostenuto nella profezia dei Rosa-Croce. Ma perch proprio 13 mesi dopo? Il numero 13 il numero della dea, del principio femminino. In esoterismo, l'anno lunare di 13 mesi di 28 giorni ciascuno, per un totale di 364 giorni. Nella gematria 3+6+4 = 13. Inoltre il numero 13 corrisponde all'arcano dei tarocchi la Morte, simbolo della trasformazione. E la trasformazione in alchimia la putrefactio putrefazione che rappresenta la morte e la rinascita. Appare evidente che la profezia di Malachia e dei Rosa-Croce allude alla fine della chiesa cattolica e alla rinascita del culto della dea, cio al ritorno del paganesimo. Naturalmente la profezia dei Rosa-Croce allude anche alla vendetta dei templari (i Templari vennero arrestati, in massa, venerd 13 ottobre 1307). Tutto avr inizio il 19 maggio 2006 e si concluder in ... mesi e ... giorni. Questo il tempo che viene celato nel libro di Dan Brown e lascio ai lettori il compito di scoprirlo.