Sei sulla pagina 1di 27

Nebbiose e impenetrabili foreste del Nord, che custodiscono ancora i segreti delle antiche e misteriose civilt di Is e Lyonesse e della

mistica Avalon. Civilt sepolte nel ghiaccio il cui alfabeto segreto non solo metodo divinatorio, ma soprattutto porta cosmica, l'accesso della quale negato a quanti non sono in sintonia con esse. Le origini sono note un po' a tutti. l'oracolo pi nordico e pi europeo che si conosca. Odino, con il suo sacrificio all'albero della vita, le avrebbe avute in dono per gli uomini e per le donne, per coloro che sapevano entrare nel mistero della guarigione e della protezione. Odino ne percepisce l'importanza, superiore perfino alla sua di Padre degli Dei, il Wyrd supremo, parla con questi segni: Egli le ha raccolte, come conchiglie, figlie di un mare galattico, figlie mandate qui per far luce sulle tenebre dell'umana paura. L'immaginario collettivo ha creato un druido barbuto, canuto e antico come divinatore, ma non tutti sanno che le RUNEMHAL (lettrici di rune) erano per la maggior parte donne. Donna-guaritrice: questo era il mistero delle Rune. Saper proteggere e all'occorrenza attendere, curare o dare la morte, amministrare il mistero della vita. Le rune sono risorte dalle brume dell'oblio, sono tornate a splendere come fari nella notte della nostra epoca, in cui tutto sembrava chiaro e palese, ma in realt ogni cosa nascosta e solo a pochi data la chiave per comprendere. I simboli runici hanno diverse chiavi di lettura, come il pi noto alfabeto geroglifico egizio. Una chiave rivolta a tutti, o scritta runica (insieme di fenomeni alfabetici), usata sulle pietre erette, sui dolmen, o come nel pastorale episcopale conservato al British Museum, per proteggere e benedire. Poi esistono altre due chiavi di lettura, via via sempre pi iniziatiche: le FUTHARK e la UTHARK. Attraverso le rune il WYRD o fato o destino, diviene amico, poich esse parlano il suo linguaggio, l'anima racconta la vita, il quotidiano e l'insondabile mistero del suo continuo divenire. FUTHARK uno strumento per dominare le menti di quanti entrano in contatto con chi divina e con il potere delle rune. Questo metodo divinatorio usato da tutti coloro che hanno il desiderio di regnare sugli altri, quelli per i quali il "predire" non un atto di crescita, ma di soggiogamento. Il Futhark finalizza la sua azione nel dare controllo alla mente per scopi egoistici o voleri personali. UTHARK un metodo di predizione che ha come scopo l'evoluzione dell'essere, il suo riaccordarsi con lo scopo primario evolutivo, col disegno cosmico che lo ha condotto qui ora, in questa epoca, in questo luogo. L'Uthark segue l'ordine naturale che svela il segreto della creazione , delle forze vitali della natura e di noi stessi, poich non basato sulla mente, ma sulla spirito. Era molto amato dagli sciamani runici, grazie al potere di apportare in una determinata situazione armonia, equilibrio e ordine, senza recare danno a nessuno. Le Rune hanno un'anima, un potere, anche se Voi potreste non attribuirgliene alcuno, esse possiedono una loro energia personale, speciale, unica. Ogni simbolo ha un suo quantum energetico che va tenuto in considerazione. Il significato della parola "RUNE" "SEGRETI". Il loro linguaggio semplice eppure terribilmente complesso, perch anche in questo caso le cose non sempre sono ci che sembrano. La conoscenza degli antichi oracoli non basata sulla bibliografia o sugli studi storici, ma sul lavoro

svolto con gli oracoli, con la loro conoscenza diretta, con il manipolarli ascoltando la loro voce. Gli antichi Druidi e le Runemhal non nominavano mai le rune chiamandole con il nome del segno, essi le sussurravano. Poich la magia del suono potente e se usata male o non conosciuta pu fare pi danno che essere d'aiuto, chi evoca le rune con il canto o con i versi non un Druido, ma uno stregone che vuole sottomettere il loro potere allo scopo di soggiogare e di manipolare il flusso d'energia e di forza in esse contenuto. Il loro vero "suono" conosciuto soltanto da pochissime persone sulla terra, ed una combinazione sacra di energia custodita per non essere abusata. Siamo ci che pensiamo e quindi trasformiamo in realt i nostri pensieri, ottenendo in cambio i frutti di ci che abbiamo seminato. L'oblio di questi segni fu decretato dalla chiesa nel periodo medioevale poich si attribuivano loro poteri malvagi e demoniaci; ma il vero scopo era quello di distruggere gli antichi culti naturali ai quali esse erano legate; scomparvero quindi con esse le secolari foreste di querce e di larici, i druidi vennero perseguitati ed uccisi; tutto questo per non intaccare l'equilibrio raggiunto, se pur comunque precario. Ma qualcuno ha comunque continuato a tramandare, di bocca in bocca, scrivendo, nelle epoche pi buie sino al risveglio di questa nuova alba, al ritorno del tempo in cui l'energia magica e pura pu tornare a fluire. l'energia dell'Amore Universale che da esse emana, ed l'amore che le spinge nelle nostre mani, per farci riflettere, per farci ritrovare la strada del vero cuore, l'Anima. Ogni manifestazione della Natura e del volere degli Dei va interpretata per la nostra vita. Le rune non sono un rifugio dalla quotidianit, ma simboli con un a propria volont che ci aiutano a comprendere quello che pi pauroso da affrontare noi stessi. Esorto quindi quelli che vogliono iniziare questo cammino ad andare a cuore aperto e senza paura di vedere ci che non gli piace di se stesso, questo porterebbe solo disordine.
Estratto da "Rune - Frammenti di Stelle" di Susanna Benetton

L'ordine delle Rune sorprendente, non corrisponde assolutamente a nessuno degli alfabeti di origine mediterranea, ci nonostante la forma di alcuni segni sembra derivare strettamente dall'alfabeto latino e gli specialisti sono ormai dell'opinione che il Futhark dovrebbe avere ascendenze greche, nord-etrusche o latine ed aver assunto simbolismi e significati religiosi attraverso una contaminazione con la cultura celtica e con l'Ogham druidico, da cui probabilmente assorbe anche il legame simbolico tra segno ed albero. Quello che segue viene chiamato "vecchio Futhark": contiene 24 simboli (alcuni di questi simboli -quelli non simmetrici- hanno un doppio verso di estrazione che porta a 39 le Rune oracolo, cio le possibili risposte). A queste rune ne stata aggiunta una venticinquesima, "0 Yr" (Wyrd), non sempre usata. Alcune rune sono pronunciate in modo diverso: ad esempio Feoh (Feo) diventa Fehu e Lagu diventa Laguz, mentre altre hanno nomi del tutto diversi come Beork (Bar), che diventa Berkana, nome di una trib di temibili guerrieri. Queste 24 rune vengono divise in 3 "aett" (o Aettir) o "otto", ognuna con gli attributi tradizionali e un significato composto. Queste 3 famiglie sono chiamate Feo [o Freya]-aett (famiglia di Feo [o Freya]), Hagal-aett (famiglia di Hagal) e Tyr-aett (famiglia di Tyr). Il termine Futhark, deriva dal fatto che le lettere che compongono questo nome sono le iniziali delle prime 6 Rune. L'Aett di Feo (o Freya) contiene i simboli pi arcaici, legati alla vita dei primi allevatori e coltivatori: riguarda i temi dell'amore, della vita e della felicit. Racchiude in s un microcosmo e finalit differenti. Rappresenta, dalla prima runa Fehu, che significa bestiame, inteso come prosperit

di beni, all'ottava runa Wunjo, che indica gioia e onori, i presupposti per un'esistenza stabile e prospera. Sono Fehu, Uruz, Thurisaz, Ansuz, Raitho, Kenaz, Gebo e Wunjo. L'Aett di Hagal si riferisce a un'era pi evoluta, dove l'atto creativo, il Verbo e l'azione sono predominanti: denaro, potere, vittoria e successo sono i temi principali. Qui il filo conduttore il superamento delle avversit e l'imprevedibilit della vita e, quindi, il mettersi in discussione per arrivare a una consapevolezza di crescita interiore. Sono Hagalaz, Nauthiz, Isa, Jera, Eiwhaz, Perth, Algiz e Sowelo. Le Rune che fanno parte dell'ultimo Aett, quello di Tyr rappresentano l'effetto dell'atto creativo nel mondo fenomenico, l'appagamento dello spirito, l'intelletto e la conoscenza. Queste 8 rune danno una visione d'insieme sia dei progressi positivi che degli aspetti negativi, fornendo per, in ultima analisi, la speranza forte di una crescita spirituale dell'uomo. Sono Teiwaz, Berkana, Ehwaz, Mannaz, Laguz, Inguz, Othila e Dagaz. Le Rune, oltre che ottimo oracolo divinatorio, sono di per s anche dei potenti amuleti e talismani. Nonostante si attribuiscano diverse origini a questa parola (da quella Araba: "Hamala" o "Jamalet", a quella Latina-usata per la prima volta da Plinio il Vecchio nel 50 d.C.- "Amuletum"), il significato della parola Amuleto che ne viene tramandato lo stesso : "Portare con s". L'Amuleto, infatti, un piccolo oggetto che, indossato, preserva da qualsiasi tipo di malattia o di influsso maligno. Esso quindi svolge un compito "difensivo". L'origine della parola Talismano, invece, Araba, e significa "oggetto consacrato". Il Talismano compie un'azione del tutto diversa, se non addirittura opposta. Esso infatti viene indossato come polo d'attrazione, o induttore, delle forze benevole: il suo dunque un "compito" attivo. Il Talismano , a differenza dell'Amuleto, deve riportare delle incisioni, o delle raffigurazioni, e deve seguire un preciso rito religioso, per potersi avvalere poi di questo nome e dei suoi poteri d'azione.

Interpretazione delle Rune

"Osservano com'altri mai gli auspici e la previsione delle sorti. Il metodo per leggere la sorte semplice. Tagliano un ramo staccato da un albero da frutto in pezzetti distinti da segni conosciuti e li gettano a caso e come capita su una candida veste. Dopo di ci, se si tratta di un responso pubblico, il sacerdote della citt, se si tratta di una consulta privata lo stesso padre di famiglia, pregando gli dei con la faccia rivolta al cielo, ne prende ognuno per tre volte e li interpreta d'accordo al segno previamente inciso" Tacito, De Origine et Situ Germanorum, X. Il mondo delle rune non formato dal semplice "leggere" e "interpretare". Vari metodi di lettura e di interpretazione sono stati illustrati nel corso della storia, ma la vera metodologia non si conosce, poich la cultura nordica venne tramandata oralmente. Sappiamo che il rapporto tra le popolazioni nordiche e il mondo runico era strettamente legato al rapporto con le divinit. Le rune sono l'alfabeto che Odino tracci per poi renderle uno strumento di comunicazione tra gli Dei e gli uomini con il suo sacrificio e infatti a chi dato usarle non dato il dono di pronunciarle e viceversa. Vari metodi di lettura sono stati "inventati" molti riferiti ai tarocchi, ma come gi detto, leggere le rune tutta un'altra cosa. In questa sezione vorrei solo spiegare a grandi linee cosa ogni runa rappresenta, un po' prendendo da fonti che citer e un po' mettendo quello che per me le rune significano, come parte del mio "bagaglio" esoterico, infatti ogni singola runa ha un rapporto speciale con me, come credo per chiunque ami questi simboli.

Alfabeto FUTHARK e significati divinatori

FEHU bestiame, abbondanza, ricchezza, successo Simboleggia i beni materiali e il guadagno. Il suo tradizionale significato di bestiame lemblema di quello che i primitivi nordeuropei consideravano simbolo del benessere. Le influenze di Fehu sono positive e di solito indica larrivo di opportunit di guadagno o labilit di crearle. Luscita di Fehu lindicazione che lappagamento e la soddisfazione riguardo a ci per cui si duramente lavorato sono ora a portata di mano. Godetevi la ricompensa che questa Runa vi offre e condividetela con gli altri allo stesso tempo pensando con attenzione alle nuove responsabilit che essa comporta. Se Fehu circondata da Rune capovolte, un consiglio a mantenere latteggiamento attuale. Ritardi e ostacoli saranno una difficolt ma se si procede con pazienza il successo seguir. FEHU CAPOVOLTA Fehu capovolta di solito indica che a meno che non modifichiate le vostre attuali azioni e comportamenti, potreste subire una perdita materiale o emotiva. Le Rune circostanti vi daranno maggiori indicazioni. Per esempio, se Fehu capovolta circondata da Rune positive, state avendo a che fare con ostacoli a breve termine e la perdita solo temporanea. In una lettura completamente negativa (tutte le Rune capovolte) pi seria e pu indicare che la perdita a fin di bene. Fate attenzione quando Feuh capovolta. Cercate di non peggiorare il problema con ulteriori investimenti o promesse. La pazienza guarir la frustrazione e vi aiuter ad abbassare gli ostacoli sul vostro cammino.

URUZ la forza primitiva, la resistenza e l'energia che deve fluire in noi senza dominarci Uruz una fonte vitale incontaminata di energia. Il suo tradizionale significato "l'uro", un toro selvaggio che un tempo abitava le brughiere. L'energia di Uruz selvaggia, disinibita e grezza e differisce notevolmente dalla sua controparte addomesticata di Fehu. Uruz incarna il nostro impulso vitale all'essere, l'autentico istinto primordiale che vince tutte le forze distruttive continuando a rinascere in forme nuove. Ci insegna a sopravvivere e sopportare le avversit con la sua energia di coraggio, perseveranza e resistenza. Usare l'energia aggressiva dell'uro un'arma potente che facilmente pu diventare distruttiva. L'obiettivo portare queste forze sotto il controllo della volont, cos che l'energia venga trasformata in una fonte concentrata di forza. Uruz di solito esprime un cambiamento importante nei processi fisici o psichici. Potreste sperimentare ad esempio uno sfogo che porta fuori aggressivit ma opera allo stesso tempo una guarigione emotiva e spirituale. Potreste anche sperimentare una rinascita nella salute psichica. URUZ CAPOVOLTA Quando Uruz capovolta, potreste vivere una perdita di motivazione o un indebolimento delle vostre energie. Altre volte, Uruz capovolta indica che vi siete lasciati scappare delle buone opportunit perch non avete avuto il coraggio e la sicurezza in voi stessi necessari per gestire i rischi che implicavano. Pu significare anche durezza di sentimenti e salute cagionevole. In una lettura generalmente negativa sarebbe saggio lasciar perdere le opportunit che si stanno presentando: potreste non avere l'energia necessaria per avanzare in questo momento. THURISAZ (THURS) spina, protezione Thurisaz fa riferimento al potente martello di Thor che impone rispetto e alla punta affilata della spina. La sua tradizionale associazione con i giganti e con il Dio Thor rappresenta il suo doppio significato: le forze del caos e il loro. Thurisaz sta sul confine tra conscio e subconscio e la sua forma negativa: le ombre dell'inconscio. Se la sua energia riesce ad essere portata a livello conscio Thurisaz pu essere molto utile. Se repressa e lasciata sconosciuta pu diventare negativa e manifestarsi in comportamenti distruttivi. La difficolt nel leggere questa Runa decidere se sono le sue forze positive in azione o quelle negative. Cercate di identificare se le forze sono dirette in fuori o all'interno aiutandovi con le Rune circostanti. THURISAZ CAPOVOLTA Thurisaz incarna sempre energia sia positiva che negativa, sia che sia dritta sia che sia capovolta. Questa Runa non ha caratteristiche nettamente distinte riguardo al suo verso. Un possibile significato quello di un blocco di energia creativa o forze inibitrici inconsce che fanno da argine e costringono l'individuo. Una Thurisaz capovolta pu anche indicare la vostra volont di rifiutare il consiglio di qualcuno. Agire adesso pu produrre ripercussioni peggiori di quando la si trova dritta. E' possibile che in questo momento vi stiate ingannando. Fate molta attenzione e cercate di non peggiorare la vostra situazione. Pu significare scoraggiamento, resistenza passiva e incertezza. ANSUZ (ASS) la runa del suono, comunicazione intelligente e consapevolezza Ansuz incarna i principi dellordine e della ragione, della coscienza e della comunicazione. Il linguaggio vitale ma non che una faccia della comunicazione. Il suo significato tradizionale: Il Dio implica la presenza di un governo sopra questi principi. Quando in una lettura appare Ansuz ci si pu aspettare di guadagnare saggezza sia attraverso un consiglio da una fonte esterna sia da noi stessi. Ansuz una Runa messaggero e chiede che noi facciamo attenzione ai segnali che ci si presentano.

Molto pi probabilmente il messaggio verr recapitato sul posto di lavoro, durante una riunione o da un superiore. Il consiglio ricevuto sar sincero e vi aiuter. ANSUZ CAPOVOLTA Potreste essere soggetti a comunicazioni mal riuscite, fraintendimenti sia nelle relazioni amorose che sul lavoro. Ansuz capovolta consiglia di fare attenzione quando ci si affida a consigli esterni. Posso essere queste le cause dellinterferenza attuale. Pu anche implicare un abuso di conoscenza a livello personale o accademico, o il rifiuto da parte vostra di imparare da lezioni passate. RAITHO (REID) ruota, viaggi, percorso Il significato tradizionale di Raitho la cavalcata, il viaggio. Cavalcare significa la creazione o la direzione di movimenti, come prendere un nuovo incarico o dirigere una situazione. Il viaggio inteso sia in senso letterale che metaforico. Un viaggio di piacere o di studio o un viaggio nel profondo dell'anima. Un viaggio da intraprendere alla ricerca dei valori di ognuno e conseguentemente alla ricerca di s. Il ritorno sulla retta via e ad un corretto ordine delle cose. Raitho una Runa che simboleggia comando e guida. Idee inerenti a Raitho sono la libert, la sicurezza e l'abilit di distinguere tra il giusto e ci che sbagliato e agire con coraggio. Prendere le redini della propria vita controllando le forze interne ed esterne il segno di cavalcare piuttosto che essere cavalcati. RAITHO CAPOVOLTA Capovolta Raitho pu essere vista come un avviso. Indica che questo il sentiero sbagliato e consiglia di non avventurarvisi. Forze esterne possono star prendendo il controllo al momento e pi date loro la possibilit di far leva pi perdete la vostra forza individuale. Capovolta Raitho pu anche indicare che potrete intraprendere un viaggio per ragioni inaspettate come ad esempio la visita ad un parente malato. Ritardi e confusione possono caratterizzare questo tipo di viaggi. Potreste non essere al sicuro e rimandare i vostri progetti sarebbe saggio. KAUNAZ (KEN) fiaccola, luce Il significato tradizionale di Kenaz "la torcia" a simboleggiare la conoscenza e la sicurezza. Conoscere o essere in grado di conoscere l'essenza di Kaunaz, cos come la facolt di passare la propria conoscenza ad altri. La torcia simboleggia anche l'ispirazione creativa e la capacit di mantenere la concentrazione. Sul piano psicologico rappresenta l'introspezione, il fidarsi delle proprie intuizioni. In combinazione con Raitho, Runa che permette all'individuo di dirigere il proprio cammino, Kaunaz far luce sulla strada. In una lettura Kaunaz pu indicare che le cose si stanno aprendo e illuminando. Ci che prima era oscuro ora chiaro. Potreste sperimentare un rinnovato senso di chiarezza e determinazione. E' il momento per iniziare nuovi progetti e relazioni. KAUNAZ CAPOVOLTA Kaunaz capovolta indica che calata l'oscurit su una situazione o su una relazione. Potete aver perso la visione delle cose, non riuscire a metterle a fuoco. Kaunaz vi chiama a lasciar andare il passato: quel modo di essere non pi adatto e il prezzo da pagare, se non farete i conti con esso, la perdita di un'opportunit. Se si trova in mezzo a Rune di ritardo, Kaunaz capovolta pu fare da blocco ad ogni forma di progresso e creare molta ansia. Se si trova con Nauthiz, Kaunaz capovolta pu rivelare che una relazione giunta al termine, specialmente se questa relazione di natura romantica.

GEBO (GYFU) dono, generosit Gebo significa tradizionalmente "dono". Le forze uguali e opposte che vediamo in Gebo unite rappresentano la loro riconciliazione e integrazione. Il significato : dare, ricevere e mantenere l'equilibrio. Di solito l'uscita di Gebo un messaggio di riuscita. Dovete essere grati e restare allo stesso tempo attenti alle responsabilit che comporta. In ambito di relazione sentimentale pu indicare l'inizio di una nuova storia, un fidanzamento, un matrimonio. Pu anche apparire per ricordare alla coppia che l'unione un dono. La relazione tenuta insieme da due entit uniche, sacra e porta a una crescita. Riconoscere e onorare queste differenze di incredibile importanza per mantenere queste due energie unite e bilanciate. In ambito lavorativo il significato lo stesso: indica un nuovo rapporto o il rafforzamento di un unione tramite riconoscimenti legali. In entrambi i casi bisogna tener conto anche del significato di confine: quei confini che necessario rispettare per mantenere le forze in equilibrio. A livello spirituale Gebo rappresenta l'unione mistica del s con la coscienza pi alta. Attraverso la completa sottomissione dell'ego si raggiunge il dono pi grande: l'unit del s. WUNJO (WYNJA) gioia, orgoglio, fortuna Il principale Dio associato a questa Runa Wodan o Odino e Wunjo rappresenta la sua natura come colui che soddisfa i desideri. Il suo significato tradizionale "perfezione", sebbene molte associazioni siano derivate dalla parola tedesca "wonne," che significa gioia. Ricevere Wunjo in una lettura un segno positivo che spesso porta con s grande gioia, l'appagamento dei desideri e una grande energia. Wunjo una Runa di benessere e indica che i cambiamenti necessari sono avvenuti e siete ora liberi di riceverne la ricompensa. Il riallineamento con il s pu farvi rinunciare a vecchi progetti e ambizioni e Wunjo consiglia di farlo. Wunjo, come Kaunaz, presiede anche alle relazioni che implicano capacit creative. Per gli artisti e per coloro che hanno queste abilit, Wunjo spesso esprime un momento di grande ispirazione e gioia nel loro lavoro. WUNJO CAPOVOLTA Una Wunjo capovolta di solito indica l'inaccessibilit alla riuscita desiderata o al proprio benessere emotivo. Potreste sentire una crisi caratterizzata da molta infelicit. Le Rune circostanti vi daranno qualche aiuto per scoprire l'area del problema. In tutti i casi Wunjo al contrario consiglia di essere cauti ed evitare di prendere grandi decisioni, al contrario siete chiamati alla considerazione e alla riflessione. HAGALAZ (HAGAL) grandine, bufera, rottura Il significato tradizionale di Hagalaz "grandine". Come la grandine, Hagalaz simboleggia un elemento distruttivo in natura. Questi elementi non sono sotto il nostro controllo. E questo spesso il caso quando Hagalaz appare. Da un punto di vista psicologico, Hagalaz rappresenta le forze distruttive che si muovono nell'inconscio. Queste forze giungono dal passato e prendono la forma di problemi irrisolti, lezioni non imparate, ricordi rimossi che continuano per a influenzare i comportamenti attuali. E' probabile che causino sconforto e facciano da precursori a un cambiamento. Quando Hagalaz appare in una lettura, indica distruzione a diversi livelli e anche se non ha una posizione capovolta, agisce sempre come se lo fosse. Essa "il grande risveglio": n un unico colpo fatale pu spazzar via la vostra attuale comprensione e percezione della realt. Altre volte Hagalaz pu agire svegliandovi da un profondo sonno, facendovi gradualmente riprendere i sensi. Durante questo periodo le relazioni possono fallire. I progetti possono andare a monte e le risorse di denaro scarseggiare. Hagalaz una Runa che pu essere interpretata come un monito che opera nel nostro subconscio per avvertirci che ora di produrre un cambiamento amaro ma necessario.

L'unico potere che al momento potete sperare di utilizzare la vostra forza interiore e di volont. Agendo da Runa di ritardo, Hagalaz un forte avvertimento ad evitare nuovi inizi. Limitazioni e ritardi spesso sono imposti dalla natura e quindi non sono completamente negativi. E' importante a volte riconoscere di avere dei limiti. Il consiglio di Hagalaz di fare un passo indietro e accontentarsi. Cercare di lottare contro la sorte in questo momento porterebbe probabilmente a un'ansia maggiore. NAUTHIZ (NAUD) necessit, bisogno, resistenza Il significato tradizionale di Nauthiz "bisogno" e la sua forma somiglia a quella di due Bastoncini strofinati per accendere il fuoco. Cos come un elemento necessario per la sopravvivenza, il fuoco anche un elemento di distruzione quando non opportunamente controllato. Nauthiz governa il Nifelhel, il regno del drago Nidhog, il cui nome significa "colui che rode da dentro". Psicologicamente, Nauthiz rappresenta l'ombra dell'inconscio che divora il nostro senso del s. E' il posto dove risiedono le nostre paure e i timori di essere sconfitti. Se lasciato senza controllo, le paure vi terranno lontani dal fare cose costruttive. Questo pu prendere la forma di una costrizione alla vostra creativit o nelle relazioni con gli altri. Nauthiz spesso indica un ritardo scomodo o l'attraversamento di una situazione difficile. Consiglia di avere pazienza e di identificare la fonte del bisogno: un bisogno emozionale che viene dalla paura di un fallimento? O materiale come la necessit di denaro? Non si possono prevedere riuscite favorevoli finch il bisogno non stato attentamente analizzato. Se Nauthiz appare in risposta a una domanda che chiama all'azione, vi avvisa di rimandare i vostri progetti: potreste star facendo la cosa sbagliata e avanzare ancora in questo momento pu condurvi al fallimento, alla disperazione e a un disastro del tutto probabile. Ricevere Nauthiz chiede che guardiate oltre la superficie, vi confrontiate con le vostre paure, esaminate le vostre motivazioni. ISA (ISS) il ghiaccio, conservazione, ristagno e isolamento Il significato tradizionale di Isa "ghiaccio". E' l'elemento d'Acqua nel suo stato solido, che stato plasmato in una forma, in opposizione al fluido che ne privo. I principi qui rappresentati sono la preservazione e la resistenza al cambiamento. E' una forza necessaria in natura, che rallenta il processo evolutivo, rendendo impossibile una crescita incontrollata. Questa Runa simbolizza il principio della staticit e della conservazione delle cose nel loro stato invariabile, sia nel bene che nel male. A livello psicologico, Isa pu rappresentare aree dell'inconscio che rivelano comportamenti fossilizzati che possono essere parte del carattere sin dalla nascita. Pu non essere possibile cambiarli e cercare di portarli alla luce non raccomandabile. Ha un influenza frustrante e di solito significa che potranno passare un periodo di tempo (o una stagione) prima che sia possibile muoversi. Poche sono le cose che possono crescere con successo nell'ambiente di Isa, e Isa spesso vi chiama a fare sacrifici personali per abbandonare vecchie idee e associazioni che stanno perpetuando la situazione. Durante questo periodo imperativo guardarsi dentro perch potrebbe non esserci alcun aiuto esterno disponibile. A volte non c' niente di male nel fermarsi. Isa un avviso che, in questo stato di inverno spirituale, potreste fare la scelta sbagliata o aver sottovalutato le energie necessarie per avanzare. A questo punto siete solo in grado di mantenere quanto avete.

JERA raccolto, cambiamento ciclico, anno Il significato tradizionale di Jera "anno" o "raccolto". Ha associazioni con la divisione delle stagioni e di cicli che conducono uno all'altro. Come dodicesima Runa del Futhark, Jera divide l'alfabeto in due e rappresenta il periodo di un anno. Jera una Runa buona e piena di speranze. Incoraggia e implica buone riuscite una volta che il ciclo sar stato completato. Potete assumere che sia avvenuta un'attenta semina e con una coltivazione appropriata alla fine riuscirete. Durante il lungo periodo della coltivazione Jera offre perseveranza e incoraggiamento. Non sono garantite riuscite veloci da questa Runa, c' sempre un periodo di tempo prima di poter raccogliere i frutti. Il lavoro duro e la pazienza alla fine saranno ricompensati. Se Jera cade nel mezzo di una lettura negativa, pu indicare che la coltivazione non avvenuta e che avrete ritardi e difficolt. A seconda delle Rune interessate, pu chiedervi di tornare indietro e cominciare daccapo essendo pi diligenti nei vostri sforzi. Se accoppiata con Nauthiz o Hagalaz, Jera pu star indicando che il percorso attuale non adatto e fa da campanello d'allarme: potreste continuare a ritrovarvi nello stesso posto finch non avete trovato la strada giusta. Come indica il simbolo di Jera, quello che fate vi ritorna. Vi mette in guardia dal parlare o agire malamente verso gli altri, perch questo pu ritorcersi contro di voi. EIHWAZ (EOH) albero della vita (tasso), resistenza Il significato tradizionale di Eihwaz "tasso", e come albero del tasso, Eihwaz rappresenta l'Yggdrasil, che contiene l'unione di vita e morte...la vita che da la forza che la autosostiene in eterno. L'asse verticale di Eihwaz rappresenta l'asse verticale dell'albero del mondo che connette i tre rami del cielo, della terra e del mondo sotterraneo. Con questa connessione, Eihwaz fa da comunicazione supportando le forze opposte tra loro. In tempi antichi, Eihwaz era associata con la caccia e la sua natura azzardata. E' una Runa dai poteri fortemente assertivi e difensivi, probabilmente vi da la spinta necessaria a fare un salto nel buio, una prova di fiducia. L'azione, la sopportazione e la resistenza sono altre caratteristiche di Eihwaz. Se in risposta a una domanda riguardo un nuovo progetto, Eihwaz vi consiglia di correre il rischio. Avete il coraggio necessario e la protezione per agire rapidamente e muovervi in avanti con successo. Eihwaz vi informa anche che con la lungimiranza e la giusta azione, le difficolt si possono evitare. Se una situazione incerta, pu essere saggio anticipare ora i problemi che si presenteranno in futuro. La capacit di anticipare le conseguenze segno di un pensatore potente e difensivo. Eihwaz vi fa notare che i problemi possono trasformarsi in vittorie se presi in tempo. PERTH segreti, allegria Il significato tradizionale di Perth abbastanza incerto, "il bossolo dei dadi" e "segreto" sono stati proposti. La maggior parte ritiene che nella natura di Perth c' il concetto di qualcosa di nascosto. Recentemente stato affermato che Perth l'apertura di Berkana, la nascita di quello che Berkana tiene come una promessa... Il processo della nascita misterioso, cos come i misteri che circondano gli strati protettivi dell'utero. In ogni caso Perth somiglia a un contenitore di qualche tipo. Entrambi i significati tradizionali incarnano il concetto di restare segreto (per venire rilasciato al momento opportuno) e quello di fato. L'essenza di Perth l'acqua, che rappresenta l'area inconscia, al di sotto della conoscenza ma tuttavia non al di sotto dei sentimenti. Rappresenta i potenziali nascosti, i talenti che non si manifestano. In una lettura, Perth pu rivelare un aspetto nascosto di voi o significare un segreto che finalmente viene alla luce. Guardate le Rune circostanti per assistervi. Ricevere Perth in risposta a un problema

decisionale, tuttavia indica che ci che nascosto dovrebbe rimanere tale. Non il momento. PERTH CAPOVOLTA Perth capovolta pu indicare una morte di qualche tipo. Energia che ritorna su se stessa e si blocca, al posto che fluire in avanti in uno spazio libero. E' di solito un segno di congestione sia in senso emotivo che di relazioni con gli altri. Delusioni a tutti i livelli possono sorgere e siete avvertiti di non aspettarvi troppo. Perth capovolta indica una prova al vostro carattere, perch non tutti gli ostacoli sono negativi, possono essere visti anche come sfide. ALGIZ difesa, protezione Il significato tradizionale di Algiz protezione e la sua forma ricorda le corna di un alce o una mano spianata come per fermare. Somiglia anche ai rami del Yggdrasil che tendono al cielo o a un uomo che cerca di comunicare con la sua parte cosciente. Collega l'istinto di sopravvivenza con i meccanismi di difesa. Una sorta di forza autoprotettiva che viene attinta dalla sorgente spirituale e formando uno scudo vi difende dagli attacchi e dai pericoli provenienti da vari livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale. Come simbolo di protezione, Algiz pu rappresentare un periodo in cui influenze indesiderate entrano in un territorio ancora inesplorato. Questa Runa accompagnata dalla sfida e da nuove opportunit che conducono in regioni sempre nuove. Attenti ad ogni fruscio nell'erba, vi raccomanda Algiz. Algiz al vostro fianco e vi fa da scudo mentre vi avventurate. A livello spirituale Algiz fa da guida verso il livello pi alto di coscienza. Potreste sperimentare una purificazione dell'anima in questo momento, perch Algiz agisce cancellando vecchie energie e creando uno spazio cos che nuove energie possano fluirvi. Inoltre segno di grande ottimismo e positivit, aiutandoci a ricevere ispirazione per nuove idee creative. ALGIZ CAPOVOLTA Algiz capovolta mostra i segni della vulnerabilit della persona e di un sacrificio privo di utilit. Sembra che qualcuno vi stia sfruttando o si stia approfittando di voi. Pu anche indicare che vi state ingannando da soli. Attraverso timori inconsci costruiti, la vostra chiarezza e razionalit si sono bloccate. Le decisioni prese ora, saranno facilmente basate sulla paura o sulla mancanza di esperienza piuttosto che sull'onest e Algiz capovolta vi mette in guardia dal prendere importanti decisioni in questo momento. Un venir meno nella salute pu essere una altro significato di Algiz capovolta, a livello sia fisico che emozionale. Attenzione e accuratezza sono necessarie. Non dovreste cercare di prendervi pi fardelli o prendervi quelli altrui. SOWELO sole, forza vitale Il significato tradizionale di Sowelo "sole", che era visto come una forza femminile portatrice di vita in tempi antichi. Il suo simbolo di due met uguali, rappresenta il progredire del sole nel suo movimento lungo l'anno con le divisioni dei solstizi d'inverno e d'estate. Se si trova complementare a Raitho nell'anello di Rune, Sowelo rappresenta l'alta forza spirituale che dirige lungo un certo cammino, mentre Raitho sta per l'atto di dirigere e controllare. Agendo da volont suprema, Sowelo associato a una guida spirituale. l'essenza del vostro senso del s e del vostro valore. Sowelo rappresenta anche la completezza che si raggiunge con l'unione del s con la consapevolezza pi alta. Quindi questa Runa introduce un impulso all'autorealizzazione e al particolare cammino di vita che dovete seguire. L'essenziale diventare consapevoli della vostra vera essenza e darle una forma perch, dopotutto, quello che uno si sforza di diventare, per natura quello che gi . La combinazione di energie di introversione ed estroversione presente in Sowelo fornisce un'abbondante fonte di energia in questo momento. Se tuttavia vi trovate sobissati da richieste esterne,

sappiate che ora per raccogliere le forze necessarie dovrete guardare all'interno di voi stessi. Non c' una posizione capovolta per Sowelo ma c' un pericolo nella sua forza che pu colpire all'improvviso. La sua forma rappresenta anche il fulmine, che pu spazzare via tutto in un attimo, e l'ideologia che in passato ha usato il potere di questa Runa per dominare gli altri ha subito l'inevitabile distruzione e rovina. Questo livellamento accade di solito nello sforzo che Sowelo compie per spazzare via il vecchio in preparazione di qualcosa di pi grande. Pu indicare in un contesto non favorevole che si abusato delle proprie energie o se ne fatto un uso improprio con la conseguente perdita di lucidit nel vedere la realt delle cose. TEIWAZ (TYR) il guerriero spirituale, il coraggio Teiwaz tradizionalmente si riferisce al dio del cielo Tyr, un dio motivato da un senso di giustizia, che presiedeva alle questioni legali. Simboleggiando una lancia, l'arma del Dio, Teiwaz rappresenta i princpi della giustizia del coraggio e della vittoria sui nemici. La Runa Tyr gode di un altissimo potere e rappresenta la forza, la resistenza e l'affidabilit. Essa una runa protettiva utilizzata anticamente dagli antichi guerrieri affinch li proteggesse in battaglia ma impersona anche lo spirito competitivo e il principio del lavoro duro e del superare qualcuno o qualcosa anche a costo di enormi sacrifici. Infatti Teiwaz anche la Runa della volont, della disponibilit a rinunciare a qualcosa di caro per ristabilire l'equilibrio e l'armonia. la forza che ci fa proseguire nonostante le difficolt e che deve per essere motivata da nobili ideali e non da futili egoismi personali. Essendo Tyr una Runa con polarit maschile, nel contesto di una determinata lettura pu indicare la sessualit maschile, fecondit e procreazione. La sua forma illustra anche "una unica linea d'azione" che vi d il potere di essere estremamente concentrati in modo da fare decisioni strategiche e fondamentali Ricevere una Teiwaz dritta un ottimo segno se state avendo a che fare con un conflitto difficile. Indica che l'energia necessaria per combattere, sia che si tratti di un affare legale o personale, disponibile. In risposta a domande su una relazione, Teiwaz indica che essa probabilmente andr a buon fine. Teiwaz vi fa cenno di avanzare, il legame sincero e c' molto lavoro da compiere insieme. TEIWAZ CAPOVOLTA Teiwaz capovolta pu indicare fallimenti a livello competitivo o una perdita di fiducia o di fedelt se si tratta di una relazione; arrendevolezza di fronte alle difficolt, mancanza di fiducia in s stessi e perdita dell'entusiasmo. L'energia stata bloccata in qualche modo con azioni al momento sbagliato e la vostra forza vitale potrebbe essere compromessa. I problemi in gioco sono fiducia, lealt e autenticit, cos come la capacit di analizzare le motivazioni critica. In materia di relazioni, Teiwaz pu indicare grandi fraintendimenti e difficolt di comunicazione. Le soluzioni sono di solito presenti nelle Rune circostanti. BERKANA (BJARKA) il potere femminile, crescita e sicurezza Berkana stata associata a lungo con la betulla. Questo albero non ha frutti anche se i suoi rami toccano il cielo. Non portare frutti e arrivare a toccare gli Dei sono elementi significativi, perch cos che viene rappresentata la gestazione di un processo creativo e la sua associazione con il Divino. Questa Runa ricorda anche, nella forma, il seno di una madre, che ha il potere di nutrire a prendersi cura di ci che deve crescere e manifestarsi. Berkana un'ideologia dolce, materna. Ricevere Berkana in una lettura indica la creazione di energia in forme nuove. Berkana ha in s la promessa di "quello che nascer". Questo potrebbe essere letterale come la nascita di un bambino o la nascita di un'idea creativa. Sta avvenendo una crescita e spesso il momento di nuovi inizi.

BERKANA CAPOVOLTA Berkana capovolta di solito significa problemi familiari o problemi con una persona che considerate molto vicina. La sua presenza indica frequentemente ansia riguardo alle persone care. Pu significare un arresto della crescita, stagnazione e disarmonia all'interno della famiglia e della coppia. Sola, in una lettura altrimenti positiva, Berkana non rappresenta problemi irresolubili ma fa solo da avviso. L'avvertimento pu essere che il terreno non stato accuratamente coltivato. La crescita quindi non pu avvenire e sar rimandata fino a che non avverr la preparazione adatta. Iniziare qualcosa di nuovo ora non porter benefici, in realt se ci provaste ora, molto probabilmente la situazione attuale continuerebbe a riproporsi finch non avverr la coltivazione necessaria. EHWAZ (EH) cavallo, movimento e progresso Il significato tradizionale di Ehwaz "cavallo" e molti sono d'accordo nel riconoscervi una coppia di cavalli. Come Raitho, Ehwaz ha a che fare con un movimento o un viaggio, ma pi specificatamente con il mezzo di trasporto. Mentre Raitho rappresenta la capacit di prendere il controllo di una situazione, Ehwaz rappresenta la capacit di adattarsi a nuove situazioni. Ricevere Ehwaz indica un cambiamento che spesso interessa un viaggio o anche un cambiamento fisico del luogo in cui si abita. E' una Runa di trasformazione ed assestamento che conduce a una crescita solida e a uno sviluppo graduale. Relazioni e affari possono subire questi cambiamenti e aggiustamenti in uno sforzo per crescere e prosperare. Ehwaz provveder agli adattamenti e alle cooperazioni necessarie in questo periodo di crescita. Questa Runa viene associata anche al legame fra il cavallo, dal quale ne deriva il nome, il suo cavaliere. Questa alleanza ci che vi permette di superare gli ostacoli lavorando all'unisono; ecco perch consiglia di intraprendere viaggi o progetti o collaborazioni insieme a compagni che condividano il vostro modo di pensare. Se accoppiata con Rune di ritardo, Ehwaz consiglia di tenere duro, la vostra influenza non si sentir per ora. Sopportare un ritardo pu essere perfino una prova benefica. EHWAZ CAPOVOLTA Capovolta Ehwaz, se sola in una lettura non ha un peso negativo significante. In realt, pu continuare a mantenere il suo significato normale. Per esempio, se accoppiata con Laguz, Ehwaz capovolta pu indicare un viaggio molto lontano. Se accoppiata con Raitho il viaggio pu essere corto, ma sar un viaggio di piacere. Se si trova tra Rune negative, Ehwaz capovolta spesso indica una perdita di qualche tipo, un allontanamento o falsit. Pu essere che una relazione amorosa sia finita, o che avete perso. Magari non era la cosa giusta, infatti non tutte le possibilit sono appropriate. Ehwaz consiglia di rimanere fermi e non iniziare alcun cambiamento per il momento. Dovete considerare quello che opportuno fare per la vostra natura adesso tenendo presente che le opportunit adatte arriveranno a loro tempo. MANNAZ (MADR) umanit, solidariet, intelligenza, motivazione Il significato tradizionale di Mannaz "uomo" nel senso di genere umano. E' lo stare con se stessi e capire se stessi, il punto da cui tutte le altre relazioni possono svilupparsi. Allo stesso tempo questa Runa parla dei progenitori del genere umano e dell'eredit che noi tutti condividiamo. La chiave di Mannaz la natura dell'interdipendenza umana. Le persone che condividono un ambiente sono connesse e dipendono una dall'altra. Questa Runa simboleggia lo sforzo di cooperazione che le persone compiono per il raggiungimento di un bene comune. Essa indica una mentalit equilibrata e corretta e racchiude in s la forza del divino che ci spinge verso la direzione della perfezione. Madr una Runa della mente e controlla la comunicazione verbale e le capacit intellettive, anche se il suo vero potere quello di unire la ragione con l'intuizione, creando cos un

collegamento fra conscio e inconscio. Dritta Mannaz spesso indica che potrete ricevere collaborazione e buoni consigli riguardo al problema attuale. Ricevere Mannaz pu anche indicare che siete troppo assorbiti dal problema attuale tanto da averlo ingigantito. Se questo il caso, venuto il momento di cercare una aiuto esterno onesto. Sono consigliate modestia, pazienza e devozione. Chiedere un riconoscimento o concentrarsi sulla riuscita non probabilmente di beneficio per ora. Lo invece, per il bene del progetto, svolgerlo e basta. MANNAZ CAPOVOLTA Mannaz capovolta di solito indica che nella situazione attuale siete soli e non disponibile aiuto cooperativo da parte di altri. Questa interferenza pu essere stata provocata da un individuo, da un gruppo o da dentro di voi. Mannaz vi chiama a cercare di individuare il vostro vero nemico in questo momento. Il nemico esterno spesso solo un riflesso di quello che non ci piace, non possiamo o non vogliamo accettare di noi stessi. LAGUZ acqua, forza fluida Il significato tradizionale di Laguz lago, acqua o mare. Incarna le caratteristiche di condurre e mediare proprie dell'acqua, cos come i princpi di immaginazione e conoscenza intuitiva. Anche le forze di mutua attrazione sono state attribuite a questa Runa, molto probabilmente a causa dell'associazione del salire e scendere delle maree. Laguz collegata ai cambiamenti di energia e alla crescita maturata attraverso le proprie esperienze; ha il compito di aiutarci a comprendere la ciclicit delle cose e dare nuovo impulso alla rinascita per l'inizio di una nuova fase di vita. Quando Laguz appare in lettura, di solito indica che poteri nascosti stanno lavorando attivamente per prendere forma e manifestarsi. Carriera, relazioni ed emozioni sono tutti oggetti di questo fluire che permette a nuove realt di prendere forma. Laguz ci spinge all'unione e alla fusione, e a una maggiore vicinanza con le nostre intuizioni. Sintonizzarvi con i vostri ritmi naturali importante in questo momento e Laguz spesso segnala che venuto il momento di riallinearsi, rivalutare e riorganizzare il s. Se appare con Perth, Laguz pu indicare che siete guidati dalla vostra parte conscia o da abilit psichiche che possono essere nella forma di sogni profetici che vi avvisano di una situazione potenzialmente pericolosa o di una cattiva offerta. Ascoltare la vostra intuizione sia appropriato che benefico. LAGUZ CAPOVOLTA Ricevere Laguz capovolta indica che siete stati o sarete tratti in inganno da una vostra intuizione. Non essere riusciti ad usare il vostro istinto pu avervi messo in una situazione ben pi ampia della vostra portata. Scarsa capacit di giudizio. Capovolta Laguz una Runa che significa tentazione a fare la cosa sbagliata o a cercare la via facile per uscire da una situazione. In entrambi i casi condurr a problemi e probabilmente vi sentirete angosciati. A meno che non sia accoppiata con Rune di ritardo, Laguz consiglia di uscire da questa situazione immediatamente.

INGUZ (ING) la continuit della vita, sviluppo, progresso Il significato tradizionale di Inguz il Dio Ing o il Dio eroe. E' una Runa di fertilit e possiamo quasi vedere una somiglianza con la catena del DNA. In questo senso Inguz anche vista come una Runa di progenie, che rappresenta i geni ereditati e il "figlio di" Inguz spesso appare in una lettura per indicare la fine di un ciclo e il passaggio al successivo. Sta a significare il vostro bisogno di completare un ciclo, e offre la forza richiesta per farlo. Terminare progetti e chiarire la vostra situazione mentale ora assolutamente necessario, perch il terreno deve essere concimato prima che possa verificarsi una nuova crescita. Quando un ciclo giunge al termine, segue sempre un nuovo inizio e Inguz segna un tempo di gioia e passaggio a una nuova vita. Se il vostro passato stato caratterizzato da ostacoli, Inguz rappresenta la soluzione e potreste sperimentare la liberazione da vecchi pesi come ansia e tensione. Inguz pu anche indicare che venuto il tempo di abbandonare il passato. Vecchi comportamenti e credenze possono non trovare posto in questa nuova vita e Inguz consiglia di lasciarceli alle spalle. Inguz una Runa positiva e riceverla un segno di esito fortunato. Spesso fa da precursore a importanti eventi della vita come la nascita di un bambino, un nuovo lavoro, o nuovo interesse amoroso. La sua presenza significa che siete alla soglia di nuovi inizi. OTHILA (ODAL) beni di famiglia, patrimonio Questa Runa rappresenta il recinto che delimita la propriet e le qualit innate sia spirituali che materiali. Il significato letterale di Othila si pu far risalire alla parola tedesca "adel" e a quella olandese "edel," che significano entrambe "nobile". Othila sembra una combinazione di Gebo e Inguz e pu essere interpretata come "Il dono di Ing". Come Runa di eredit e possesso, cercate di capire entrambi i concetti: qualit ereditate e possedimenti ereditati. Poteri ereditari possono essere la saggezza passata dagli avi, il centro che vi lega come individui, inteso come l'anima. Questi poteri sono misteriosi e Othila serve a rafforzarli. Pu richiamarvi alle vostre radici e alla vostra terra natale. Pu farvi sperimentare la sensazione di star facendo conoscenza con la vostra vera identit. Le propriet ereditate di solito hanno la forma di diritti di propriet, o se rappresentano denaro, una pensione. Othila aiuta a risolvere problemi legali che possono insorgere con beni ereditati. OTHILA CAPOVOLTA A livello spirituale, Othila capovolta segnala un distaccamento dalle proprie radici o dai poteri ereditati, come doti trascurate che sono ora deboli. Pu significare perdita di beni o esclusione da una comunit. Inoltre pu indicare diatribe relative a eredit o lasciti, oppure una improvvisa richiesta di restituzione di un prestito. In ogni caso Othila rovesciata indica un problema che nemmeno il denaro o una posizione ereditata pu risolvere. A livello fisico pu determinare un ritardo nel riacquistare un dato livello di salute e che non c' aiuto esterno. Una corsa continua pu causare danni irreparabili alla situazione. E' richiesta accuratezza e l'analisi delle motivazioni e dei comportamenti attuali. DAGAZ giorno, completamento Il significato tradizionale di Dagaz "giorno", di solito associata con l'alba di un nuovo giorno, quando l'oscurit si trasforma in luce. Essa di solito paragonata alla farfalla che si trasforma all'uscita dal bozzola e libera si libra nel cielo e nella luce. Indica la fine di un ciclo e l'inizio di uno nuovo e questo cambiamento sar esplosivo, il che contrasta notevolmente con Jera che indica un cambiamento gentile che di solito implica un lungo periodo di tempo o una stagione. Aspettatevi una trasformazione eccezionale quando ricevete Dagaz. Pu avvenire sotto forma di un cambiamento radicale di comportamento o circostanze in una situazione che si ribalta completamente. Che sia interna o esterna la trasformazione sar radicale e vi costringer a una nuova vita e un nuovo

modo di vederla. Una completa fiducia essenziale, e pu venirvi chiesto di gettarvi in un abisso bendati e disarmati. Il momento di iniziare adesso. Sebbene di natura potente e complessa per via delle sue associazioni con un cambio radicale di forze, Dagaz positiva e spesso annuncia un periodo di successo e prosperit. Non ha una posizione capovolta ed di solito un segno di grande forza e aumentata crescita. Se si trova in una lettura negativa, il fuoco di Dagaz pu dissolvere gli aspetti negativi, specialmente se si trova tra Rune di ritardo. Riuscirete a superare gli ostacoli e muovervi verso la vittoria. In risposta a una situazione problematica, Dagaz tra Rune negative pu cercare di far capire che avete la capacit di ribaltare la situazione. Wird: runa bianca, la runa del destino, l'ignoto. Questa runa avvisa di aspettarsi... l'inaspettato... che nulla segnato ma tutto scelta e che anche l'ignoto pu aprire nuovi orizzonti e possibilit... la conferma che qualcosa dentro di noi sta profondamente cambiando. La cosa pi importante con cui affrontare la situazione che annuncia, l'atteggiamento interiore pi che la decisione pratica; essa infatti il potere della fiducia del coraggio e della fede.

Alfabeto UTHARK e significati divinatori


Feo o Feu cio "bestiame", rappresenta l'energia vitale e la fertilit. Feo ci aiuta a rispettare la natura, ci elargisce abbondanza di beni materiali e spirituali e ci aiuta a comprendere il valore delle cose. Feo associata al segno zodiacale dei PESCI governato da NETTUNO che rappresenta la realizzazione. L'arbusto il SAMBUCO. L'elemento l'acqua. Ur o Urus in gotico antico simbolo di forza, di potenza e coraggio, di forza motrice della creazione. Rappresenta l'energia positiva e creativa. Ur ci aiuta ad avere coraggio e fermezza, incrementa la nostra capacit creativa e la forza di non serbare rancore nei confronti delle persone e delle vicende legate a vecchie situazioni; ci aiuta a fare tesoro dell'essenza delle cose che abbiamo imparato e ci d energia per iniziare nuove attivit o instaurare nuovi rapporti di amicizia o amore Ur legata al segno zodiacale del TORO governato da VENERE che rappresenta la stabilit e la costanza. L'albero la BETULLA. Ur legato all'URO, progenitore delle razze bovine domestiche. Thurs anche chiamata Dorn associata al Thor dio del tuono e figlio di Odino. La sua energia poderosa e protettiva. Thurs ci protegge dalle negativit; ci aiuta ad avere maggiore concentrazione e forza interiore per superare gli ostacoli e ad essere consapevoli degli effetti delle nostre azioni: ogni gesto da noi compiuto sortir un effetto che in qualche misura si ripercuoter su di noi. Thurs legata al segno zodiacale del SAGITTARIO che un segno di fuoco governato da GIOVE che rappresenta la giustizia, la ricerca interiore e la visione ottimistica della vita. L'albero il PRUNO SELVATICO. L'elemento il VENTO. Ass o Ansus in gotico associata al dio Odino e rappresenta l'energia che in ognuno di noi: intelligenza, conoscenza, potere della mente. Ass stimola la nostra capacit creativa, ci rende abili nella comunicazione con gli altri e nella comprensione delle altrui esigenze; ci conferisce saggezza e visione d'insieme delle situazioni molto complesse. Questa Runa associata al segno zodiacale dell'ACQUARIO governato da URANO che rappresenta la ricerca della conoscenza e l'anticonformismo. L'albero il FRASSINO. L'animale il CAVALLO. Reid o Rit ci incoraggia nel cammino spirituale e della vita. E' anche detta "Runa dei buoni risultati" che provengono da una buona condotta. Reid ci accompagna nel cammino interiore ed una Runa di buon auspicio anche se ci apprestiamo ad intraprendere materialmente un viaggio; ci ricorda l'importanza di una retta moralit per avere buoni rapporti con gli altri e per realizzare i nostri scopi senza ostacoli. E' associata al segno zodiacale dei GEMELLI governato da MERCURIO che rappresenta la velocit di apprendimento e di associazione di idee. L'albero la QUERCIA. L'elemento l'ARIA. Keh o Kaun la Runa associata al fuoco e indica capacit analitica, saggezza e l'abilit di aiutare gli altri. Keh ci dona il potere di trasformazione legato fuoco, permettendoci di mutare aspetti della nostra vita e delle nostre attitudini mentali; stimola la nostra intelligenza e la nostra saggezza permettendoci di chiarire dei poteri; ci aiuta ad analizzare profondamente le situazioni. Keh legata al segno zodiacale del LEONE governato dal SOLE che rappresenta la forza, il coraggio, la lealt, l'energia, l'altruismo, la protezione e l'impavidit. L'albero il PINO. L'elemento il FUOCO.

Gifu o Gebo una Runa fortunate e rappresenta la generosit. Il suo potere d stabilit alle relazioni coppia e ai rapporti con gli altri. Infatti, rappresenta l'unificazione degli opposti. Gifu dona equilibrio e autostima, rende stabili e armoniose le relazioni di coppia e di amicizia, aiuta a donare con amore sincero e a ricevere in cambio amore; genera equilibrio tra intelligenza e capacit intuitiva. E' associata al segno zodiacale della BILANCIA governato da VENERE che rappresenta l'equilibrio, l'armonia nei rapporti e la giustizia. L'albero l'OLMO. L'elemento l'ARIA. Wynja o Wunjo significa "gioia" nel donare. E' la settima Runa ovvero il numero della perfezione. Wynja ci aiuta a riappacificare le situazioni grazie alla nostra capacit di adattamento a differenti circostanze senza provare disagio; ci rende capaci di realizzare i nostri desideri e quelli degli altri; ci fa provare profonda gioia e serenit e ci rende capaci di intuire i comportamenti da adottare in ogni situazione per ottenere risultati positivi. Questa Runa legata al segno zodiacale della BILANCIA governato da VENERE che rappresenta la capacit di modificare le proprie necessit per le altrui esigenze. L'albero l'ABETE. L'elemento il VENTO. Hagal o Hagl in gotico significa "chicco di grandine" e rappresenta uno schema prestabilito e ordinato prima di iniziare la costruzione. Hagal la Runa madre poich contiene tutte le Rune. Essa ci aiuta a realizzare progetti ben strutturati e ci rende capaci di portare a compimento ci che ci prefiggiamo; conferisce una visione organica e integrata di realt anche complesse e permette di intuire l'andamento delle situazioni e lo svolgimento dei progetti. Il segno zodiacale legato ad Hagal il CANCRO governato dalla LUNA che rappresenta la cura della famiglia e l'energia femminile. L'albero il SORBO. L'elemento l'ACQUA. Naud o Not rappresenta l'intervento del tempo nelle azioni ed una Runa di avvertimento: il nostro destino nelle nostre mani. Naud ci aiuta ad analizzare il passato per non ripetere i nostri errori in futuro e quindi ci aiuta a costruire il futuro. Ci insegna a saper aspettare la maturazione delle situazioni e a tollerare quelle sgradevoli, risultato delle nostre azioni passate. Il segno zodiacale associato a Naud il CAPRICORNO governato da SATURNO che rappresenta la saggezza. L'albero il FAGGIO. L'elemento la TERRA. Iss significa "ghiaccio" e indica la solidit, l'autocontrollo e l'energia stabile della mente. Ci aiuta a dare un giusto peso alle emozioni esterne per non farci intrappolare da loro e per sviluppare concentrazione per prendere le giuste decisioni su ci che ci sta a cuore. Quindi Iss ci aiuta a sviluppare una mente stabile e determinata, non vittima delle emozioni passeggere. Il segno zodiacale associato a Iss il CAPRICORNO governato da SATURNO che rappresenta dominio, stabilit e concentrazione. L'albero l'ONTANO. L'elemento la TERRA. Jara I due semicerchi intorno a Jara rappresentano le due parti dell'anno e quindi la ciclicit degli avvenimenti. Jara ci aiuta ad entrare in armonia con i cicli naturali delle cose; ci permette di comprendere meglio i nostri cicli interiori e di saper aspettare il momento giusto per compiere un'azione; ci consente inoltre di realizzare i nostri progetti in modo armonioso. Jara legata al segno zodiacale del TORO governato da VENERE che rappresenta la costanza e la realizzazione. L'albero il NOCCIOLO. L'elemento la TERRA.

Pertra o Peorth significa "gioco" e rappresenta l'imprevedibilit e la fortuna. Pertra stimola l'energia creativa e ci aiuta a sfidare la fortuna tentando di mettere in atto i nostri progetti; ci permette di interpretare bene i risultati delle divinazioni e risveglia la nostra creativit. Pertra associata al segno zodiacale del CANCRO governato dalla LUNA che rappresenta la famiglia, la femminilit, la casa e la creazione artistica. L'albero il PIOPPO. L'elemento l'ACQUA. Eoh o Eihwaz significa "continuit" dell'esistenza e di tutto ci che compiamo, come la morte la conseguenza naturale della vita. Eoh quindi ci aiuta a non avere attaccamento per gli stati consolidati della vita, ma ad avere gioia per qualcosa di nuovo; ci aiuta a vivere con serenit un nuovo inizio facendo esperienza di ci che passato; ci insegna a non avere paura della morte e ci d energia per non scoraggiarci nei cambiamenti. Il segno zodiacale legato a Eoh lo SCORPIONE governato da PLUTONE che rappresenta il cambiamento e le trasformazioni drastiche. L'albero il TASSO. Tutti gli elementi. Algiz o Eiwaz significa "alce" ed sinonimo di protezione cio la capacit che ha ognuno di noi di essere l'artefice di tutto ci che ci capita, anche i nostri guai. Algiz ci rende immuni dagli attacchi esterni, ci connette all'energia di protezione del cielo e risveglia le nostre capacit innate: intelligenza, sensibilit, salvaguardia di s stessi. Algiz legata al segno zodiacale dell'ARIETE governato da MARTE che rappresenta l'impulsivit e l'autoprotezione. La pianta la CANNA. L'elemento il FUOCO. Sol o Sig significa "sole" ed ha il potere di dare chiarezza alle cose e di far raggiungere gli scopi attraverso la saggezza. Sol ci dona chiarezza e lungimiranza; realizza i nostri desideri con rapidit e illumina situazioni poco chiare; conferisce altruismo e capacit di ottenere i propri scopi senza danneggiare gli altri. E' anche un potente talismano di successo materiale e spirituale. Il segno zodiacale associato alla Runa il LEONE governato dal SOLE, che rappresenta l'autodeterminazione, l'ottimismo e l'altruismo. La pianta la FUSAGGINE. Gli elementi sono l'ACQUA, il FUOCO e l'ARIA. Tyr o Teiwaz significa "guida" e rappresenta la forza ed il coraggio, ma anche il sacrificio cio la capacit di rinunciare al proprio ego per gli altri. Tyr ci d coraggio e fermezza per realizzare i nostri obiettivi; conferisce salda moralit e capacit di essere giusti; dona energia per sacrificare piccole cose per i nostri ideali; ci rende idealisti in modo proficuo. Il segno zodiacale associato a Tyr il SAGITTARIO governato da GIOVE che rappresenta il coraggio e lo spirito di avventura. La pianta l'AGRIFOGLIO. L'elemento il FUOCO. Bjarka o Bar significa "betulla" ed associata al parto cio l'inizio della vita. Rappresenta quindi la donna, la madre, colei che si prende cura di tutto e tiene in ordine. Bjarka ci aiuta a proclamare un nuovo inizio in vecchie e superate situazioni; ci ricorda l'importanza di curare noi stessi e l'ambiente e ci invita ad ascoltare maggiormente l'intuito. E' associata al segno zodiacale del TORO governato dal pianeta VENERE che rappresenta la femminilit, la ricerca della belt e la generosit. L'albero la BETULLA. L'elemento la TERRA.

Eh o Ehwaz significa "cavallo" cio rapidit al raggiungimento della meta. Ci aiuta nei rapporti interpersonali e nella conoscenza. Ci aiuta anche a sviluppare maggior rispetto e miglior scambio di energia con individui dell'altro sesso e a stringere profondi rapporti di amicizia. Accresce inoltre il nostro rispetto per la natura. E' associata al segno zodiacale delle VERGINE governato da MERCURIO che rappresenta la perfezione e il rispetto per gli animali. La pianta l'EDERA. L'elemento la TERRA. Madr o Man significa "umano" e rappresenta il divino nell'uomo, raggiungibile con la conoscenza e l'approfondimento interiore. Madr bilancia le nostre capacit razionali e intuitive: ci aiuta a vivere bene integrati nel nostro ambiente e con gli altri e ci incoraggia a questi rapporti. Il segno zodiacale legato a Madr l'ACQUARIO governato da URANO che rappresenta la fratellanza e l'armonia. La pianta la VITE. L'elemento l'ARIA. Lagu o Lagus in gotico significa "acqua" ed esprime la forza di trasformazione e la transitoriet degli eventi. Ci aiuta a colmare i dislivelli e a superare gli ostacoli, a non essere troppo coinvolti nelle vicende della vita e ci stimola a ritrovare la purezza della mente. Il segno zodiacale associato alla Runa quello dei PESCI governato da NETTUNO che rappresenta il distacco emozionale. L'albero il SALICE. L'elemento l'ACQUA. Ing o Iggws significa "dio della fertilit e delle piogge" e rappresenta l'espansione, la riproduzione e quindi anche la famiglia. Ing ci aiuta ad avere continuit materiale e spirituale a migliorare la nostra memoria e la capacit di fare tesoro delle esperienze vissute e dona energia ed ottimismo per intraprendere cose nuove. E' associata al CANCRO governato dalla LUNA che rappresenta la famiglia e la conoscenza. L'albero il MELO. L'elemento l'ACQUA. Odal o Othal in gotico "propriet", rappresenta il nostro mondo interiore, la nostra ricchezza interiore, ma anche la possibilit di acquisizione di beni materiali, forse di un'eredit. Odal ci invita a prenderci cura della nostra casa, luogo sacro e protettivo; ci incoraggia ad acquisire ricchezza interiore e ci conferisce stabilit e pace. Odal associata al segno zodiacale del CANCRO governato dalla LUNA che rappresenta la protezione della casa e della famiglia. L'arbusto la GINESTRA. Gli elementi sono l'ACQUA e la TERRA. Dagaz o Dag in gotico "giorno", rappresenta l'illuminazione, intesa come conoscenza reale della natura, di ogni cosa data dalla ricerca. Dagaz ci d chiarezza e lungimiranza, ci aiuta nell'evoluzione interiore, ci sostiene nel lavoro e ci facilita l'integrazione con la vita. Dagaz associata al segno zodiacale dello SCORPIONE governato da PLUTONE e MARTE che rappresentano l'equilibrio tra maschile e femminile e la sessualit come strumento di evoluzione spirituale. L'arbusto il CAPRIFOGLIO. Gli elementi sonno l'ACQUA e il FUOCO.

EtimologiadelleRune
A cura di ddrwydd

Fehu
FEHU deriva dall'antica radice proto Indo-Europea peku- col significato di bestiame, che era il patrimonio dei popoli antichi, e quindi il valore di peku- fu immediatamente associato alla ricchezza che scaturiva dalla propriet degli armenti. E' evidente l'alternanza consonantica dal grado forte a quello aspirato della p in f e della k in h. Da peku- derivano molte parole in molte lingue, antiche e moderne collegate al bestiame ed alla ricchezza, vediamone alcune. In latino troviamo pecus, che non propriamente solo la pecora o il gregge, ma pi in generale il bestiame, e quindi in presenza di un pecus equinum, noi saremmo di fronte ad una mandria di cavalli. E per il fatto che gli animali erano anticamente considerati come riferimento economico nelle transazioni commerciali, si pu facilmente intuire il significato intrinseco di pecunia. In inglese troviamo fee, che la somma da pagare, e da qui a feud il passo molto breve, perch il feudo non altro che un possedimento, una propriet. In tedesco l'assonanza di fehu con vieh (bestiame) evidente, e da qui possiamo tornare in Italia con i Longobardi che ci regalarono il fio (quello da pagare, arcaicamente parlando), nel senso di tributo, di traslazione di ci che uno possiede nelle mani di un altro. Molto interessante il termine pistoiese "feudino" (con due accezioni: persona furba e/o persona che veste con estrema ricercatezza) che deriva proprio dal longobardo "fehu" (sempre col significato di bestiame). In entrambi i casi il termine pistoiese sottintende comunque un riferimento alla ricchezza (in un caso ricchezza d'ingegno e nell'altro possibilit economica di potere vestire in maniera ricercata), e ci di grande aiuto nel ricostruire l'etimologia del termine: fino a tempi recenti il bestiame era, come detto, la ricchezza pi importante e tale significato passato anche nell'espressione "pagare il fio" e nel composto, ormai desueto, di metfio (come "dono del fidanzato alla fidanzata che viene consegnato il giorno delle nozze - il fio della meta, cio delle nozze"). Troviamo traccia di metfio addirittura nell'Addizione di Liutprando all'Editto di Rotari (712) "...Illa vero, si ad alium maritum ambolaverit, et ipse puerolus eam habere noluerit, non ei possit vir suus, qui eam tollit, pleniter metfio dare, sicut ad aliam puellam, sed tantumodo mediaetatem, sicut ad viduam mulierem...."

Uruz
URUZ generata da una radice ur- decisamente germanica per indicare qualcosa di di primordiale, originale, e vedremo poi come queste parole si intrsechino con la stessa ur- primitiva, ed in varie lingue. Uruz , in pratica, l'uro, il toro primordiale, in inglese auroch. Ur si ritrova con vari gradi di apofonia vocalica in terminologie che possono essere ricollegate a qualcosa di primigenio, di originale, come origine, ed originale, appunto (con il suffisso -geno per indicare la generazione). Il latino orior (nascere, venire alla luce) quindi da annoverare tra i pi importanti esempi della mutazione della vocale iniziale, e non dimentichiamo che da orior nasce anche l'oriente, tanto per restare in qualcosa di divino che nasce. Il divino di Ur facilmente riscontrabile in Urano (col suffisso derivativo -ano, presente in moltissime lingue del Vecchio Continente). Urano quindi quello che viene dall'origine, come Vulcano quello che viene dal fuoco, Giano e Diana vengono dalla luce, e proseguiamo con le provenienze come italiano, romano, africano ecc., oppure umano, urbano, isolano e cos via. Tornando alla Germania dei giorni nostri, possiamo trovare la nostra Ur in ursprache che il linguaggio originale, ma anche in parole meno auliche e pi alcoliche come la Pilsner Urquell (la fonte originale di Pils).

Spostandoci di poco, ci trasferiamo in Svizzera dove troviamo il Cantone di Uri, uno dei primi della Confederazione Elvetica, e scommetto che avrete gi intuito che lo stemma riporta un bel toro. Geograficamente parlando non dobbiamo poi dimenticare l'antichissima citt di Ur in Mesopotamia, forse storicamente ben pi importante, in quanto si tratta una delle prime citt di cui si abbia memoria. Essa citata nella Bibbia, ad esempio in Genesi, 11:28 Haran mor alla presenza di Terah suo padre, nel suo paese nativo, in Ur dei Caldei. Secondo la tradizione, inoltre, Abramo nacque proprio ad Ur. E sempre nella Bibbia citato Uri in Esodo 35:30 Mos disse ai figli d'Israele: Vedete, l'Eterno ha chiamato per nome Betsaleel, figlio di Uri, figlio di Hur, della trib di Giuda. Uri tutt'oggi un nome comune, vedi Uri Geller. E' poi molto suggestivo il fatto che dall'altra parte del mondo (in Australia) esista un luogo sacro agli aborigeni e che venga da questi chiamato Uluru - la roccia primordiale. Nell'antica Grecia troviamo interessanti variazioni con la radice ar- che ci porta all'arkhe, cio all'inizio, e quindi alle parole col prefisso arche- o col suffisso -archia che indicano la condizione di essere il primo, di primeggiare, come in archetipo o nella monarchia, e, se proprio vogliamo, anche arcangelo. Vale la pena di soffermarsi in conclusione sull'Uroboro, che secondo taluni la traslazione dal greco . Questa , per, una parola che non trovo nel dizionario di greco (almeno nel mio Rocci non esiste) e quindi la supposizione che voglia dire "mangiatore della propria coda" pu perlomeno essere messa in dubbio dal fatto che anche in greco la coda di genere femminile, e quindi dovrebbe essere stato "Uraboro". Il serpente che simboleggia la natura ciclica dell'Universo invece, secondo me, il divoratore primordiale, proprio per la sua natura di origine come ci viene presentato da Platone nel dialogo Timeo. All'essere vivente che doveva contenere in s tutti i viventi conveniva una forma che contenesse in s tutte quante le forme. Perci lo arrotond a forma di sfera, ugualmente distante in ogni punto dal centro alle sue estremit, in un'orbita circolare, che fra tutte le forme la pi perfetta e la pi simile a se stessa, avendo pensato che il simile fosse di gran lunga pi bello del dissimile. Lisci con cura tutt'intorno la sua superficie esterna per molte ragioni. Infatti non aveva nessun bisogno di occhi, dal momento che all'esterno non era rimasto nulla da vedere, n d'orecchi, poich non vi era nulla da udire: e intorno non vi era aria che chiedesse di essere respirata, e neppure aveva bisogno di un qualche organo per ricevere in s il nutrimento, n per espellere i residui. Nulla infatti poteva lasciare andare via, e nulla gli si aggiungeva da nessuna parte - d'altronde al di fuori non vi era niente -, ma il mondo stato generato ad arte per cui procura da solo a se stesso il nutrimento mediante la sua corruzione, e tutto agisce e patisce da s e per s: il suo ordinatore ritenne infatti che esso sarebbe stato migliore se fosse bastato a se stesso che se avesse avuto bisogno di altri. Quanto alle mani, che non gli sarebbero servite per prendere o lasciare qualcosa, il dio non ha ritenuto di dovergliele aggiungere inutilmente, n i piedi, n quanto in genere viene utilizzato per camminare. Gli ha invece assegnato un movimento che si adatta al suo corpo, e cio quello fra i sette che riguarda maggiormente l'intelligenza e il pensiero. Perci facendo girare intorno nello stesso modo, nella stesso punto e in se stesso, lo fece muovere di un moto circolare, gli tolse tutti e sei i movimenti e lo realizz in modo che fosse privo degli errori di quelli. E non avendo bisogno di piedi per questa rotazione, lo gener senza gambe e senza piedi.

Thurisaz
L'etimologia di THURISAZ da riferirsi ad un'antica voce onomatopeica *(s)tene-, che indica il rumore del tuono, quindi qualcosa di grande, immenso ed allo stesso tempo che lascia attoniti. E' la stessa radice da cui provengono il thunder inglese, il tonare latino, ma anche il Thor nordico e soprattutto il norreno Thurse, il gigante del gelo con cui usualmente questa Runa viene identificata. Partendo da queste parole si possono ritrovare tracce della radice originale nelle espressioni italiane che hanno attinenza con tuono, mentre in inglese possiamo citare una parola quotidiana come

Thursday. Italiano ed inglese si intersecano poi con le parole stun e stordire che hanno un significato analogo. Il grafema di questa Runa sopravvive ai giorni nostri nell'alfabeto islandese con la lettera nota anche come thorn o orn che ha pi o meno il suono del th inglese. E' curiosa poi l'evoluzione della trascrizione dello stesso fonema in lingua inglese. Questo segno era presente in antichi scritti medievali, ma quando fu inventata la stampa, non si pens a fabbricare tipi di questa lettera, e quando i primi stampatori inglesi cominciarono a produrre testi nella loro lingua, si pens di sostituire il il thorn con la y che noi chiamiamo ipsilon. La parola the venne trascritta ye nell'edizione originale della Bibbia di Re Giacomo. Tutt'oggi ci sono insegne di antichi locali inglesi che incominciano con "Ye olde..." proprio per rimarcare l'aspetto tradizionale del locale. La comunissima parola you era anticamente scritta e pronunciata thou, il che la rende simile al nostro tu. L'incipit dell'antica ballata Iudas in inglese antico pu servire da esempio: Hit wes upon a Scere ors dai at vre louerd aros Ful milde were e wordes he spec to Iudas. Iudas u most to Iurselem vre mete for to bugge Thritti platen of seluer u bere vp othi rugge. u comest fer ie brode stret, fer ie brode strete Summe of in cunesmen er u meist i-mete. Accadde un Gioved Santo che Nostro Signore s'alz Dolcissime parole egli rivolse a Giuda: Giuda, vai a Gerusalemme e compraci da mangiare Trenta monete d'argento ti porterai sulle spalle. Vai per la strada larga, vai per la strada larga Qualcuno della tua gente vi potresti incontrare.

Ansuz
La derivazione di ANSUZ relativamente semplice perch esiste una forma proto Indo-Europea ansu- con il significato proprio di spirito, essere sovrumano e divino. Da qui facile capire perch gli Asi vivessero nell'Asaland, e la capitale di questo regno fosse Asgard (le grafie sono spesso differenti a seconda del metodo di trascrizione, quindi potrete trovare anche Asaheim o saheimr per il regno, sgarr o sgarur per la la capitale e sir per gli Dei). Sono queste tutte forme derivate dalla semplificazione norrena del termine originario in as- e nella sua apofonia os- per indicare qualcosa di divino (da notare che As/Oss sono altri nomi con i quali questa Runa viene identificata). L'Asaland sar quindi la terra degli Dei e l'Asgard la residenza degli stessi Asi. Non star qui a ricordare che land la terra e gard ha la stessa radice del britannico garden, il giardino, cio qualcosa che racchiude (da gher-). Ai giorni nostri, il nome di persona Oscar ha il significato di lancia divina, infatti esso proviene dall'antico nordico Osgar, dove il gar era l'asta da combattimento (niente a che vedere con il gard di cui sopra), mentre, per analogia, potrete facilmente intuire che Osvaldo il potere divino, mentre, in ambito anglosassone, il cognome relativamente comune Osmond la protezione divina. Nulla a che vedere, invece, tra questa Runa ed il nostro Ossian, che va invece riferito al leggendario bardo Oisin, letteralmente piccolo cerbiatto.

Raidho
Per RAIDHO troviamo facilmente la radice nel proto Indo-Europeo (PIE) reidh- in origine cavalcare, e poi, per estensione, montare su un un mezzo e andare. Curiosamente questa voce non ha avuto un grosso seguito in ambito latino, dove si privilegiava il mezzo prima che l'azione, e quindi per i Romani cavalcare corrispondeva ad equitare, da equus, cavallo, ovviamente. Invece nel Nord Europa l'espressione ha avuto molti derivati ed in molte epoche differenti (cf. Ant.

Norreno ria, Ant. Frione. rida, Med. Oland. riden, Ger. reiten) per arrivare al moderno inglese to ride che mantiene lo stesso significato originario del PIE reidh. Da qui basta spostarsi di poco per trovare in Ant.Irl. riadaim "io viaggio," ed in Gallico reda "carro". Nell'inglese moderno troviamo poi ulteriore derivazione in raid e road, parole che non abbisognano di spiegazioni. E' da sottolineare il fatto che l'inglese road ed il francese route siano collegati fra loro solo semanticamente, in quanto quest'ultima parola proviene dal Latino rupta (via) cio "(strada) aperta con la forza".

Kaunaz
KAUNAZ una Runa che, etimologicamente parlando, presenta numerosi dubbi, e sulla quale non mi sento in grado di fornire una spiegazione inequivocabile. Vediamo innanzitutto il nome di questa potente Runa, che molti identificano con la Torcia: sono molte le traslitterazioni ed i nomi con cui viene chiamata, e gi questo non favorisce molto il lavoro di ricerca: Kenaz, Cen, Kaunaz, Kan, Kano, Kaunan, Kaun. Ci sono due filoni da tenere sicuramente presenti: quello anglo-sassone e quello norreno e islandese. Nel primo caso il significato propriamente torcia, perch questo voleva dire Cen: Cen by cwicera gehwam, cu on fyre blac ond beorhtlic, byrne oftust r hi elingas inne resta. La torcia conosciuta ad ogni uomo vivente per la sua fiamma pallida e luminosa; essa brucia sempre dentro dove i principi si siedono. Per pu essere anche probabile che il poema anglo-sassone delle Rune da questo nome "cen" pur in considerazione del fatto che il nome originale non fosse stato capito o correttamente riportato. Nel secondo caso abbiamo un significato connesso ad infezione, visto che in islandese kaun proprio la purulenza, purtroppo ordinaria in epoche in cui l'igiene personale era quasi sconosciuta. La cosa non in opposizione alla prima ipotesi, visto che un ascesso nasce all'interno di un corpo con una scintilla che poi infiamma tutto intorno. Quindi anche qui un aspetto del fuoco, sebbene distruttore e dissolutore. Lo vediamo anche nel poema norvegese delle Rune: Kaun er barna bolvan; bol grver nn folvan. L'ulcera mortale per i bambini; la morte rende un corpo pallido In ogni caso abbiamo un fuoco "controllato", e una runa che attraverso terre e secoli infiamma e brucia. E la sua radice brilla da migliaia di anni, specie vogliamo ricollegarci all'antico PIE kand- cio brillare, che poi passa al greco kaiho ed arriva a noi tramite il latino in innumerevoli termini tra loro correlati, quali ad esempio candela, accendere, incendio, incandescente, incenso, candore.

Gebo
Per GEBO dobbiamo sicuramente riferirci ad antiche voci PIE ghabh-, ghebh- e simili, che indicano sostanzialmente il passaggio di qualche cosa da qualcuno ad un altro. Da questo presupposto possiamo intuire che, in dipendenza dalla controparte, il significato pu assumere il significato di dare o ricevere, e addirittura interessare l'oggetto stesso dello scambio. Ecco quindi spiegato il motivo grafico di questa Runa che interseca due linee in croce, che scambia ed equilibra le parti. La derivazione pi evidente e conosciuta dell'antica radice la troviamo sicuramente nell'inglese: give "dare", con ci che ne consegue, come gift "dono". Nel vocabolario, to give occupa effettivamente numerose colonne, da solo e con i propri composti.

In italiano si trova solo una parola ormai poco usata: gabella e i suoi derivati. La gabella infatti una tassa che si deve dare, e in quanto tale, una delle gabelle da pagare il dazio. A questo punto la cosa si fa interessante, perch in realt l'italiano non andato a prendersi la gabella dal nord, ma pi probabilmente dagli Arabi, che avevano al-qablah, una sorta di tassa, da qabal "ricevere", prendere, esigere. Ci vuole poco sforzo di immaginazione per arrivare alla Cabala ebraica, perch essa la Tradizione, in quanto dottrina ricevuta. Anche la tradizione italiana ha un chiaro significato di scambio, in quanto deriva dal latino tradere, che sta per consegnare: il tradito colui che viene consegnato (al nemico). Si evidenzia quindi una certa relazione tra ( comunemente traslitterata come Kabbalah, ma anche come Cabala, Kabbala, Qabalah), e la nostra Runa. Tutto ci porta ad un significato certamente pi ampio di quel "dono" con il quale essa viene frequentemente identificata.

Wunjo
WUNJO una di quelle Rune che lasciano letteralmente il segno, perch grazie ad essa che abbiamo la W, che noi chiamiamo "vu doppia"; il fatto che il suo grafema runico sia completamente differente da quello del nostro alfabeto moderno non deve trarre in inganno, e poi vedremo perch. La sua etimologia parte da antiche radici proto-indoeuropee, come d'altronde avvenuto per molte altre Rune. Si pu certamente prendere come riferimento il PIE wen- con il significato di desiderio, che si poi trasferito nel germanico *wunj, da cui l'inglese antico wen o wynn, per questa Runa di piacere e gioia. Da chiarire sbito come la gioia italiana e la joy inglese non abbiano alcun riferimento con il -jo di Wunjo, in quanto, in primo luogo, esse derivano dal gaudium latino ed in secondo luogo -jo semplicemente una desinenza che, fra l'altro, sparisce del tutto in altre traslitterazioni conosciute come Wen e Wynn, appena citati, oppure Wenne e Wulthuz. Abbiamo scritto di wen- come di archetipo linguistico per desiderio, e questo valore non si certamente perso nel tempo, specie se consideriamo che uno dei pi rappresentativi esempi di desiderio sicuramente la Dea dell'Amore, Venere. Sebbene l'assimilazione al culto di Afrodite sia piuttosto antica, restano evidenti le tracce di uno sforzo degli uomini per accattivarsi la benevolenza del dio, cio di ottenere la venia, il favore divino. L'uso dapprima religioso del termine (in origine venus era un termine astratto e neutro) si estese poi ad altri atteggiamenti volti ad ottenere compiacenza e favori, come nella sfera sessuale, e di qui, almeno secondo Robert Schilling, la probabile personificazione della seduzione e del desiderio con la Venus divenuta allora Dea (cfr. Georges Dumezil, La religione romana arcaica, Rizzoli, Milano, 1977). Troviamo quindi una venerazione che sta a rappresentare la domanda di una grazia agli dei, onorata con la riverenza che potremmo cogliere nella persona che supplica la venia per il fallo commesso. Semanticamente si potrebbe concludere dunque che la venerazione sta a met fra l'adorazione e la riverenza, ma non vorrei divagare troppo, quindi, per concludere con le parole neolatine, sgombriamo il campo da facili equivoci e diciamo che altre parole simili foneticamente non hanno invece nessi etimologici diretti con la venia, e qui parliamo di voci come venale, vendere e venatorio, pi i loro annessi e connessi. Nel frattempo, in parte del Nord Europa, la nostra Wunjo/Wen/Wynn, analogamente al thorn/Thurisaz diventata una vera e propria lettera dell'alfabeto, e viene scritta come una specie di P, e pi precisamente (maiuscolo e minuscolo). Si pu tranquillamente presumere che il fonma sia rimasto sostanzialmente inalterato nel tempo, rispetto alla nostra W. La grafia di Wen era invece troppo equivocabile con la la P latina, ed allora si pens di rappresentarla con il dgrafo della "doppia u" (la denominazione pi corretta), segno questo che si affermato nel tempo per ragioni pratiche di leggibilit.

Hagalaz
HAGALAZ il sasso scagliato dal cielo, Hagalaz la grandine, la Runa della Tempesta, la furia degli elementi che porta al cambiamento ed al rinnovamento dopo aver fatto tabula rasa. Attualmente Hagalaz sopravvive ancora col medesimo significato originale in inglese nella parola hail, la quale, in una delle due accezioni principali, vuol dire appunto grandine, e nel tedesco con hagel. Ad essa si arrivati attraverso l'antico inglese hgl o hagol dall'antico Germanico Occidentale haglaz (cfr. Alto Tedesco hagal, Norreno Antico hagl). Anche per questa Runa troviamo inequivocabili tracce del suo passaggio in varie culture occidentali, come i sassolini che Hnsel e Gretel si lasciavano dietro per ritrovare la strada. Questo paragone non ovviamente buttato l a caso, perch andiamo subito a trovare un'antica radice PIE *kaghlo- con il significato di ciottolo, sassolino levigato appunto, senza contare che il Pokorny riporta anche *aghlper nube tempestosa. Ci vuole poco sforzo di immaginazione per vedere questa grandine che un nero cielo ci scaglia con violenza. Tornando ai nostri ciottoli, possiamo rapidamente trasferirci in Grecia per trovare il , traslitterabile in kakhlex, con significato inalterato. Nessun mutamento di significato nemmeno se ci trasferiamo nel latino calculus, anche se assistiamo ad una lieve metatesi della parola. In italiano l'antico calcolo rimasto dolorosamente solo nelle reni, perch il significato moderno pi immediato quello di operazione matematica. Nessuna sorpresa in questo, visto che anticamente ci si serviva di sassolini e pietruzze per fare quelli che oggi chiamiamo appunto calcoli, come ci insegnavano alle elementari, mostrando anche il pallottoliere che poi l'evoluzione tecnologica dei "calculi" latini. Il calcare, inteso come roccia sedimentaria, fu uno dei primi materiali edilizi che l'uomo conobbe, e da esso si ottenne la calce che tuttora adoperata nelle opere murarie in alternativa al cemento per ottenere la malta; tanto per ribadire quanto esso fosse considerato il sasso, la "pietra" per eccellenza. E di sassi, o di forme ad assimilabili all'antico ciottolo, ne troviamo anche nel corpo umano; e dove, se non nel calcagno? Per estensione del significato della calx (s, in latino era al femminile) a tutto il piede, in italiano abbiamo ora il calcio che comunemente il colpo dato con il piede, pi propriamente detto pedata. Curiosamente questo tipo di calcio non si trasferito in altre lingue neolatine, come il francese o lo spagnolo, e tantomeno nei paesi anglofoni dove abbiamo il kick (la pedata vera e propria) e dove inventarono il football (il gioco del calcio). Non vorrei dilungarmi troppo con questo calcio che semanticamente ha poco a che vedere con la nostra Runa, che ha invece un significato piuttosto chiaro, ma vorrei concludere con una piccola curiosit: per i latini, dire che si arrivava alla calce, ad calcem pervenire, voleva dire tagliare il traguardo perch era con essa che si segnava la fine della corsa. Per vie traverse, e con una certa libert di interpretazione, abbiamo anche qui la fine di un ciclo e l'inizio di qualcos'altro, come Hagalaz indica.

Nauthiz
A prima vista NAUTHIZ mi dava pochi spunti di riflessione, in quanto non andavo oltre il filone Germanico, da cui sicuramente questa Runa prende il nome. Dai principali vocabolari in mio possesso si apprende che esistono un Antico Inglese nied (pi precisamente Sassone Occidentale), e un ned (sempre in ambito anglosassone) col significato di "necessit, bisogno"; e col medesimo concetto troviamo un proto-Germanico *nauthis (cfr. Antico Norreno naur, Antico Frisone ned, medio Olandese nood, Germanico not, Gotico naus - sempre analoghi all'inglese need cio bisogno, necessit). Evito di riportare ulteriori voci simili di tradizioni comunque legate al Nord Europa. A differenza delle altre Rune non riuscivo ad andare oltre il Basso Medio Evo, ed avevo gi comunicato questa mia impressione ad un'altra persona che studia le Rune. Allora, stavo rileggendo la mail che le avevo mandato, e mi sono accorto di una coincidenza veramente indicativa. Sul video del mio computer era

possibile visualizzare tre lati di un triangolo equilatero che univano le apofonie di Nauthiz; nella mia lettera erano infatti disposte perfettamente a triangolo NA in GiovanNA, NE di RuNE e NO in NOn (che avevo scritto nella mail senza preordinazione). Sar stato un caso, ma ho deciso di allontanarmi un po' dai vocabolari e seguire un po' l'istinto ed il segnale che avevo ricevuto. Sono tornato indietro di qualche decina di secoli e mi sono concentrato sulla radice PIE ne- che si pu considerare la madre di tutte le negazioni. Da essa troviamo no, nihil, nulla, niente, negare, e in inglese troviamo degli analoghi nothing, never, none, not, ma anche naughty che mi ha colpito per l'assonanza quasi perfetta con la nostra Runa e col suo significato originale. Infatti, se attualmente i suoi significati sono da collocare tra l'impertinente, il cattivo e l'indecente, bisogna altres obiettare che queste accezioni sono successive al 1500, e che si tratta di interpretazioni del primitivo "colui che ha bisogno di tutto perch e vuoto, colui che bisognoso". Fu quindi una mancanza di principi morali ad indirizzare il naughty moderno alla disobbedienza salace. Sono quindi tornato sui miei dizionari e partendo dalla mia conclusione ho comunque trovato la conferma che effettivamente naughty collegato alla radice ne-. Un senso di vuoto e di negazione collega dunque questa Runa al bisogno ed alla necessit che essa rappresenta.

Isa
Anche per ISA la collocazione in ambito germanico relativamente semplice ed evidente. La connessione semantica e linguistica con ice (ghiaccio) talmente chiara che non ha bisogno di spiegazioni. E c' anche nel vocabolario italiano una parola straniera, ma comunemente accettata, che deriva da ice: iceberg, la montagna di ghiaccio, appunto. Come per Nauthiz abbiamo un florilegio di espressioni nord-europee che si assomigliano fra loro: si va dal proto-Germanico *isa- all'Antico Inglese is, poi Antico Norreno iss, Antico Frisone is, Olandese ijs e Tedesco Eis. Non si riesce ad andare un po' pi indietro. Anche stavolta ho chiesto una aiuto alla mia fervida immaginazione e quindi le osservazioni successive per questa Runa devono essere considerate mie elucubrazioni personali, anche se sfogliando i dizionari si trovano le prove evidenti di quanto scrivo. Stavolta ho semplicemente cercato di immaginare il ghiaccio con gli occhi di uno scandinavo di mille anni fa. Ci sono molti tipi di ghiaccio: quello delle superfici dei laghi, quello della neve fredda che non si riesce a scavare, quello dei blocchi che galleggiano nel mare invernale e anche quello che pende instabile da qualsiasi cornice esposta. Lame ghiacciate e splendenti, stalattiti luccicanti che sembrano spade... Il ferro, la lama, linea sottile che scende dall'alto, vibra e fende... A questo punto mi sono concentrato sul ferro, l'iron, e ho trovato subito quello che cercavo per confortare il mio vago indizio: iron era una di quelle parole che hanno subito il rotacismo, cio quella modificazione fonetica che trasforma in [r] un altro fonema. Il fenomeno effettivamente documentato in alcune lingue germaniche antiche. Insomma, mi sono ritrovato in un mondo di is e eis, vedi Antico Inglese isrn (col successivo rotacismo della -s-), dal proto-Germanico *isarnan, l'Antico Norreno isarn, e via discorrendo, fino ad arrivare ad un Celtico *isarnon da un PIE *eis- con il significato di "forte". Questa dunque la mia conclusione: ghiaccio e ferro potrebbero avere una relazione linguistica in ambito germanico, partendo da una originaria radice *eis- che si mantenuta costante per ice e che ha subito un rotacismo per iron. Lame delle spade e stalattiti di ghiaccio hanno la stessa forma della nostra Runa, immutata anche nel nostro alfabeto con la lettera "i". Non so se tutto questo sia veritiero e dimostrabile, ma a me piace pensare sia cos, ovviamente sino a prova contraria.

Jera
Con JERA ritroviamo una Runa che ha un'origine etimologica relativamente facile da identificare con una radice PIE che in questo caso *yer-/*yor-; e gi nell'antica lingua proto-indoeuropea da cui si pensa abbiano avuto origine la maggior parte dei dialetti e lingue occidentali troviamo subito un significato di "ciclo annuale" o "stagione". Il glifo di Jera, con il suo andamento quasi a spirale, quindi certamente attinente con il suo contenuto simbolico di periodo annuale. Troviamo analoghe forme verbali in tutte le le lingue ed in ogni epoca, in cui la radice originaria *yer-/*yor- si diffuse mantenendo comunque il valore di "anno", o "stagione", o "periodo determinato". Si va dall'Avestano yare all'inglese year, passando in mezzo a un proto-Germanico *jram-, a un Gotico jer, e poi un Antico Frisone ger, l'Olandese jaar e il Tedesco Jahr, sempre col medesimo significato di "anno". Prendendo la strada greca troviamo un significato maggiormente legato a singoli periodi ciclici, pi che a un riferimento univoco all'anno a cui accennavamo sopra. Quindi la - hora sar anche solo una parte dell'anno, cio una stagione, un intervallo limitato di tempo, e anche solo una parte del giorno: ed ecco la nostra "ora", che abbiamo ricevuto in eredit con la mediazione dei Latini, i quali con la loro hora indicavano ovviamente una delle parti in cui il giorno veniva appunto diviso, senza dimenticare che a Roma si indicava con hornus ci che aveva durata annuale. In italiano c' comunque la parola "oroscopo" che rimane legata ad una visione di un ciclo periodico quale era l'antica greca, ma che non ha nulla a che vedere con la nostra ora, ovviamente. E ancora meno c' qualcosa da spartire con l'oracolo, che invece colui che tiene la oratio, cio il discorso, da orare.