Sei sulla pagina 1di 57

Anton Szandor LaVey

The Satanic Rituals


I Rituali Satanici
di
Anton Szandor LaVey
1à parte

L'effetto finale degli uomini protetti dagli effetti


della follia è quello di riempire il mondo con sciocchi.
Herbert Spencer

Traduzione in Italiano di Horus Sat

Tutti i diritti riservati del testo originale in inglese sono della Chiesa di Satana (san Francisco – Usa) I diritti
della traduzione in italiano sono di Horus Sat. E vietata la duplicazione, trasmissione, pubblicazione,
copiatura, manipolazione del testo senza autorizzazione scritta degli aventi diritto.
I Riti di Lucifero
Sull'altare del Diavolo giace la doppia faccia di tutte le cose,
il piacere è il dolore, il buio è la luce, la schiavitù è la libertà,
la follia è la sanità mentale. La camera di rituali satanici
è l'ideale per l'intrattenimento dei pensieri inespressi e delle
proprie perversità. Ora uno dei discepoli più affezionati del
Diavolo fornisce un resoconto dettagliato di tutte
i tradizionali rituali satanici. Ecco i testi originali di tali
riti vietati come la “Messa nera” e i battesimi satanici di
adulti e bambini.

Anton S. LaVey
- INDICE -

-INTRODUZIONE
-SUI RITI

LE MESSE NOIR – LA MESSA NERA

-LO PSICODRAMMA ORIGINALE


-REQUISITI NECESSARI PER LA MESSA NERA
-LE MESSE NOIR – LA MESSA NERA

LA CERIMONIA DELL'ARIA

-LA STORIA
-REQUISITI DI PRESTAZIONI
-PROCEDURA PER LE PRESTAZIONI
- CERIMONIA DEL SOFFOCARE NELL'ARIA

I Rituali Satanici proseguono nella traduzione in italiano della seconda parte a


cura di Horus Sat di prossima pubblicazione.
The Satanic Rituals – I Rituali Satanici

INTRODUZIONE
I rituali contenuti nel presente documento rappresentano un
certo grado di candore che di solito non si trova in un
curriculum magica. Tutti hanno una cosa in comune:
l'omaggio agli elementi veramente rappresentativi dell'altro
lato.Il Diavolo e le sue opere hanno da tempo assunto molte
forme. Fino a poco tempo, per i cattolici, i protestanti erano
diavoli. Viceversa per i protestanti, i cattolici erano diavoli.
Per entrambi, gli ebrei erano diavoli. Per l'orientale,
l'occidentale era un diavolo. Per coloro che vivono
nell'antico West, l'uomo rosso è un diavolo. Brutta abitudine
dell'uomo di diffamare gli altri ed essere a sua volta
diffamato, è un fenomeno sfortunato,ma a quanto pare
necessario per il suo benessere emotivo. Sebbene la
diffamazione sta diminuendo il proprio potere, praticamente
tutti riuniti in qualche gruppo sociale rappresenta
l'incarnazione del male. Ma se un essere umano non pensa
che qualcun altro lo considera sbagliato o male, il pensiero
è rapidamente bandito. Pochi vogliono portare lo stigma del
villano. Ma aspettate, stiamo vivendo uno di quei periodi
particolari nella storia dove il cattivo diventa sempre eroico.
Il culto dell'anti-eroe ha esaltato il ribelle e il malfattore.
Perché l'uomo fa ben poco con moderazione, l' accettazione
selettiva di temi nuovi rivoluzionari è inesistente. Di
conseguenza tutto regna nel caos, e va bene tutto, purché
irrazionale: questo ovviamente è contro la stabilità politica.
Le cause sono una dozzina di monetine. La ribellione per
amor di ribellione prende spesso la precedenza sulla reale
necessità di cambiare. L'opposto è diventato desiderabile,
tutto ciò diventa la “dottrina di Satana”. Tale è l'odissea del
ventesimo secolo. L'accelerazione dello sviluppo dell'uomo
ha raggiunto il punto epico del cambiamento. Le teologie
evasive del passato immediato sono state necessarie per
sostenere la razza umana, mentre l'uomo ha sviluppato il
suo più alto
sogno e concretizzato i suoi piani, fino ad arrivare allo
sperma congelato che potrebbe far nascere sulla terra il suo
bambino “magico”. Ora è il ruolo più alto dell'uomo è quello
di produrre i bambini del futuro. La qualità è oggi più
importante che quantità. Un caro bambino che può creare
sarà più importante di dieci, che possono produrre o 50 chi
può credere!
L'esistenza del rapporto uomo-dio sarà evidente anche ai
più semplici, che vedranno i miracoli della sua creatività. La
vecchia convinzione che un essere supremo creò l'uomo e il
pensiero del cervello dell'uomo sarà riconosciuto come
qualcosa di illogico. E 'tutto troppo facile liquidare il
Satanismo come una totale invenzione della chiesa
cristiana. Si dice che i principi del satanismo non esistevano
prima della propaganda settaria che aveva inventato
Satana. Storicamente,prima del cristianesimo, la parola
Satana non era riferita ad un cattivo.
Le "sicure e segrete" scuole di stregoneria, con la loro
stretta aderenza al loro dio cornuto, simbolo della
fertilità,considerano le parole Diavolo e Satana come
anatemi. Essi declinano ogni associazione. Essi non
desiderano un solo paragone delle loro credenze “neo-
pagane” e “tradizionali” di Murray e Gardner alle credenze
diaboliche. Hanno cancellato il Diavolo e Satana dal loro
vocabolario, e hanno condotto una instancabile campagna
nel dare dignità alla strega parola, anche se questa è
sempre stato sinonimo dell'attività nefasta, sia come strega
o altro. Hanno accettato con tutto il cuore la valutazione
cristiana della parola Satana al valore nominale, e hanno
ignorato il fatto che il termine divenne sinonimo di male
semplicemente perché era di origine ebraica. Il termine
ebraico della parola Satana in realtà significava solo un
aggettivo quale avversario oppure opposto. Con tutto il
dibattito sull'origine della parola “strega” e le origini chiare
della parola Satana, ci verrebbe da pensare che la
logica dovrebbe governare, e Satana sarebbe stato
accettato come una etichetta sesibilmente spiegata. Anche
se si riconosce che certi individui cristiani hanno cambiato o
invertito il dio Pan (il buono) in Satana (Il cattivo), perché
rifiutare un vecchio amico solo perché porta
un nuovo nome e uno stigma ingiustificato? Perché così
tante persone si sentono ancora obbligate a sconfessare
qualsiasi collegamento con quello che potrebbe essere
classificato come satanico, ma utilizzano sempre più spesso
le arti magiche che sono state per secoli considerate di
Satana? Perché gli scienziati, i cui antenati accademici e di
laboratorio hanno subito delle accuse di eresia, i cosiddetti
“luoghi comuni” usciti dalla bocca della cristiana, respingono
la polemica sull'origine della parola inglese“strega” che è
ritenuta valida solo quando si considera l'etimologia del
termine in altre lingue: venifica (Latino), hexe (tedesco),
streghe (italiano), ecc. Solo nella sua forma inglese la
parola ha assunto una benigna origine: wicca, che significa
"saggio". Secondo i wiccan ogni discussione deve
incentrarsi sulle recenti affermazioni che avanzare un
positivo significato socialmente accettabile per un termine
che ha in tutti i tempi e nella maggior parte delle lingue
significati come "avvelenatore", "incantatore,''o "Donna
cattiva". Gli antropologi hanno dimostrato che anche nelle
società primitive in particolare la Azande, la definizione di
strega porta connotazioni malevoli. Pertanto, dobbiamo
supporre che l'unica strega "buona" nel mondo erano quelle
inglesi? Questo, tuttavia, diventa difficile da accettare se si
considera che il termine di “mago”, che noi vi troviamo nella
parola wizard, che deriva dall'inglese medio, era wysard =
saggio, contro l'antico inglese wican = piegare, da dove la
parola strega è presumibilmente derivata. Tutto sommato,
sembra essere un tentativo non riuscito di legittimare una
parola che probabilmente ha originato la parola
“omeopatica” (medicina omeopatica). L'uomo di scienza
deve la sua eredità proprio a Satana e a quello che rilegava
al passato oscuro. Le risposte a queste domande può
essere ridotto ad un singolo carico amara: non possono
permettersi di ammettere una certa affinità con tutto ciò che
porta il nome di Satana, per ciò necessitano di una svolta e
di distinguersi. Cosa è ancora peggio, i seguaci della scuola
"Witchcraft-NOT-satanismo!" nutrono lo stesso bisogno di
elevarsi, denigrando gli altri ( i satanisti) come i loro fratelli
cristiani, da cui sostengono l'emancipazione. I riti in questo
libro richiamano i nomi dei diavoli, diavoli di tutte le forme,
dimensioni e inclinazioni. I nomi sono usati con deliberata e
riconoscente consapevolezza, perché se uno può mettere
da parte il “velo” di paura e trova il coraggio di entrare nel
Regno delle Ombre, gli occhi si abitueranno presto alla
“strana e meravigliosa verità”che si potrà vedere. Se uno è
veramente buono dentro di lui può chiamare i nomi degli Dèi
degli Abissi ( Gods of the Abyss) con la libertà assoluta da
ogni colpa e con l'immunità da ogni male. La sensazione
risultante sarà ancor più gratificante. Ma non si potrà più
tornare indietro. Qui ci sono i riti di Lucifero ... per coloro che
osano rimuovere i loro mantelli della giustizia “fai da te”.

Anton Szandor LaVey


La Chiesa di Satana
25 dicembre VI Anno di Satana
SUI RITI

Il fantasy gioca un ruolo importante in ogni curriculum


religioso. I riti religiosi del satanismo differiscono da quelle di
altre fedi nella fantasia che non è impiegata per controllare i
praticanti dei riti. Gli ingredienti dei rituali satanici non sono
progettati per contenere il celebrante in schiavitù, ma
piuttosto per servire i suoi obiettivi. Quindi la fantasia
viene utilizzata come un'arma magica dal singolo anziché
dal sistema. Questo non vuole dire che non ci sono, né non
esistono, coloro che sostengono la dedizione al satanismo
come identità continuando ad essere manipolati
inconsapevolmente dal di fuori. L'essenza del rituale
satanico, e il satanismo stesso, se preso fuori dalla logica,
piuttosto che la disperazione, è quello di entrare
oggettivamente in uno stato soggettivo. Bisogna
comprendere, tuttavia, che il comportamento umano è quasi
totalmente motivato da impulsi soggettivi. È difficile quindi
cercare di essere obiettivi una volta che le emozioni hanno
stabilito le loro preferenze. Poiché l'uomo è l'unico animale
che può mentire a se stesso e crederci, deve
consapevolmente lottare per un certo grado di
consapevolezza di sé. Siccome la magia rituale dipende
dall'intensità emotiva per il successo, ogni sorta di dispositivi
che producono emozioni devono essere impiegati nella sua
pratica. Gli ingredienti di base del lancio di un incantesimo
possono essere classificati come il desiderio, i tempi, le
immagini, la direzione e l'equilibrio. Ognuna di queste è
spiegato nel lavoro precedente dell'autore,nella Bibbia
Satanica( The Satanic Bible). Il materiale contenuto in
questo volume rappresenta il tipo di rito satanico, che è
stato utilizzato in passato per specializzati fini produttivi o
distruttivi. Si osserverà che un elemento pervasivo di
paradosso è contenuto all'interno dei rituali. Nel satanismo
ogni cosa ha un doppio significato: su è giù, il piacere è il
dolore, il buio è la luce, la schiavitù è la libertà, la follia
è la sanità, ecc.. In linea con la stessi semantici ed
etimologici significati di Satana, situazioni, sensazioni e
valori spesso capovolti ed invertiti. Questo non è blasfemia,
al contrario, viene utilizzato per rendere evidente che le
cose non sono sempre come sembrano e che qualcosa di
non standard può o dovrebbe essere deificato, nelle
condizioni adeguate è previsto che ogni standard può
essere modificato. La motivazione del perchè il rituale
satanico (Satanic Ritual) così spesso esercita tale
cambiamento, sia all'interno della camera e come seguito
nel mondo esterno, lo possiamo collegare a delle cause
come la croce capovolta,una preghiera recitata
all'incontrario che di solito sono collegate alla Messa Nera e
che sono sinonimo anche di Satanismo. Questa
generalizzazione alla fine sta solo nel correggere una teoria,
dal momento che il satanismo rappresenta infatti l'opposto
punto di vista,in questo caso l'opposto agisce come un
catalizzatore per il cambiamento. La storia ci insegna che
un "cattivo" è stato necessario in modo che coloro che sono
"giusti" possono prosperare. È prevedibile che la
prima messa nera avesse lo scopo di istituire inversioni di
liturgia esistente,rafforzando così la bestemmia originale del
pensiero eretico. Il satanismo moderno realizza il bisogno
dell'uomo di un "altro lato", e realisticamente ha accettato la
polarità, almeno all'interno dei confini di una camera di rito.
Così una camera satanica può servire, a seconda del grado
di abbellimento e la misura degli atti, come allo stesso modo
una camera di meditazione può servire per l'intrattenimento
di pensieri inespressi, consistono un vero e proprio palazzo
di perversione. Le cerimonie, come quelle del tedesco
Wahsinn der Logisch, effettivamente saldano i concetti di
satanismo e le manifestazioni di follia in una assunzione
totale del ruolo dell'avversario sociale necessario. Questo
fenomeno è stato definito da eloquenti ipotesi inesatte; la
tradizionale Messa Nera impiega una parodia di Matteo 6:9
piuttosto che un'ordine di parole in inversione. Ovunque
questa polarità di opposti esiste, c'e 'equilibrio, la vita, e
l'evoluzione. Quando manca, derivano la disintegrazione,
l'estinzione e il decadimento. E 'giunto il momento che le
persone sappiano che se hanno imparato senza opposti la
vitalità diminuisce. Nonostante la prevalenza di motti come
"La varietà è il sale della vita. "-" Ci vogliono tutti i tipi. . . "-
'L'erba del vicino è sempre più verde. . ». Molte persone
ancora condannano automaticamente tutto ciò che è
opposto come "male". Azione e reazione, causa ed effetto,
sono le basi di tutto l'universo conosciuto. La magia è una
situazione di spinta / trazione, come l'universo
stesso.Mentre si sta spingendo, non può tirare. Lo scopo del
rito è "spingere" il risultato desiderato in un arco di tempo e
di unico spazio, per poi allontanarsi e "tirare" allontanandosi
da tutti i pensieri e atti connessi in precedenza durante il
rito. I testi presenti qui rientrano in due distinti categorie:
rituali, che sono diretti verso un fine specifico attraverso
i desideri esecutori, e cerimonie, che sono atti a dare
omaggio o commemorare un evento, un aspetto della
vita,un personaggio ammirato, o una dichiarazione di fede.
In generale, un rituale viene utilizzato per raggiungere,
mentre una cerimonia serve a sostenere. Ad esempio, la
Messa Nera tradizionale è errato considerla una cerimonia,
un corteo di blasfemia. Effettivamente di solito si svolge per
un bisogno personale di eliminare da se stessi le colpe
imposte dai dogmi cristiani. Quindi si tratta di un rituale. Se
una messa nera viene effettuata per dei curiosi o "per
divertimento", diventa una festa. Cos'è che costituisce la
differenza tra una cerimonia satanica e una scenetta
presentata da un gruppo teatrale? Spesso poco:
Essa ruota principalmente sul grado di accettazione da
parte del pubblico. E poco importa se un pubblico al di fuori
accetta o non accetta la sostanza di una cerimonia satanica:
lo strano e il grottesco ha sempre un grande ed entusiasto
pubblico. Gli omicidi fanno vendere più giornali di quanto ne
facciano vendere le riunioni nei giardini dei benpensanti.
Tuttavia, è importante considerare le esigenze dei
partecipanti: coloro che hanno bisogno di una cerimonia
satanica la maggior parte sono meno propensi a lasciarsi
andare davanti a un pubblico curioso. A differenza dei gruppi
di incontro, lo scopo della maggior parte delle cerimonie
sataniche è quello di elevare il sé piuttosto che farlo svilire.
Ma quello di coloro che hanno stabilito una identità, coloro
che sono i vincitori del mondo, e hanno orgoglio e egoismo
razionale, ma che possiedono il desiderio di esprimere
pensieri impopolari? Una camera cerimoniale prevede
essenzialmente un palcoscenico per un esecutore che vuole
la completa accettazione del suo pubblico. Il pubblico
diventa, infatti, parte dello spettacolo. È diventato
moda negli ultimi anni di incorporare il pubblico in spettacoli
teatrali. Questo è iniziato con la partecipazione del pubblico,
con i membri selezionati del pubblico chiamato in scena per
assistere un interprete nel suo ruolo. A poco a poco questo
si è sviluppato a tal punto che il pubblico l'intero si è
mescolato con il cast. Eppure, non ci può essere alcuna
garanzia che il pubblico parteciperà come risultato di
entusiasmo genuino, o semplicemente perché
previsto, o costretto a farlo. Una cerimonia dipende dalla
totale unilateralità dello scopo da parte di tutte le persone
presenti. Anche spettacoli commemorativi di natura pubblica
soffrono di pensieri divergenti ed emozioni durante le
festività. La festa del “Mardi Gras” ha una ragione precisa
per la sua esistenza, ma quanti partecipanti mantengono la
consapevolezza della sua ragione d'essere mentre si
divertono? Il festival diventa solo una scusa, in modo di
parlare di un tema su cui basare bisogni sociali.
Sfortunatamente troppe cerimonie arcane e occulte sono
solo scuse per il sociale per avere un rapporto sessuale,
magari con più persone.
Un punto importante da ricordare nella pratica di qualsiasi
magia rituale o cerimonia è che non importa il numero dei
partecipanti ai rituali, importa invece come questi siano tutti
collegati allo scopo che si vuole ottenere, come dire tante
persone con un solo pensiero ed un solo cervello
concentrato su uno scopo che deve essere identico per tutti
quanti. Per questo motivo molti rituali funzionano meglio con
poche persone, o in maniera solitaria, perchè si avrà una
maggiore concentrazione sul risultato che si vuole ottenere.
Per questo motivo è assurdo tentare un rito o una cerimonia
con degli estranei presenti, che specificano di essere
"sinceramente interessati" o "vogliono saperne di più su di
esso "o" voglio vedere com'è. "
Un impegno filosofico è il presupposto per l'accettazione
nelle attività rituali, e questo serve come un rudimentale
processo di screening per il satanismo organizzato. Di
conseguenza e necessario un grado di compatibilità tra i
partecipanti per il successo del lavoro all'interno della
camera. Naturalmente, chiunque può dire: "Io credo ",
semplicemente per ottenere l'accesso. Spetterà al Master
lo discernimento per determinare la reale sincerità. Inoltre,
uno dei più importanti "comandamenti" del satanismo è la
richiesta dello studio del satanismo, non l'adorare! Questo
libro è stato, per la maggior parte, scritto in quanto l'autore
ritiene che la magia rituale deve essere rimosso dal
sottovuoto in cui è stato tenuto dagli occultisti.
Un'altra ragione di questo libro è che ci sono state tante
scoperte recenti che danno al mago nuovi strumenti con cui
sperimentare. Una terza ragione, e forse il più importante di
tutti, è che la magia, come la vita stessa, produce ciò che si
mette dentro. Questo principio può essere osservato in
innumerevoli sfaccettature del comportamento umano . Gli
esseri umani trattano sempre le cose (proprietà, altre
persone, ecc) con lo stesso grado di rispetto con cui
che si considerano. Se uno ha poco rispetto di sé, non
importa quanto è presente un ego all'apparenza
superficiale, si ha poco rispetto per qualsiasi altra cosa. Ciò
ridurrà o negherà ogni successo magico finale. La
differenza tra la preghiera e la magia può essere
paragonato alla differenza tra l'applicazione di un prestito e
la scrittura di un assegno in bianco per un importo
desiderato. Un uomo che richiede un prestito (Preghiera)
può avere altro che un lavoro come garanzia e deve
continuare a lavorare e pagare gli interessi, qualora il
prestito sarà concesso. Altrimenti finiranno con credenziali
cattive (purgatorio). L'uomo (mago) che scrive l'importo
desiderato sul vuoto controlla, presuppone che ci sarà la
consegna della merce, e non paga alcun interesse Lui è
davvero fortunato, ma avrebbe fatto meglio a
disporre di fondi sufficienti (qualità magiche) a coprire
l'importo scritto, o può finire in una situazione ben peggiori,
e avere i suoi creditori (demoni) in cerca di lui. La magia,
come qualsiasi altro strumento, richiede una mano esperta.
Questo non significa che un mago debba necessariamente
essere uno studioso avanzato degli insegnamenti occulti.
Ma richiede un'applicazione corretta dei principi
(guadagnati attraverso lo studio e l'esperienza).La vita
stessa richiede l'applicazione di certi principi. Se la propria
potenza (potenziale) è elevata, e sono i principi propri
applicati, vi è molto poco che non può essere realizzato.
Il rituale satanico è una miscela di gnostico, cabalistica,
ermetica, e gli elementi massonici, che incorpora
nomenclature e parole vibratorie di potere da quasi tutti i
miti. Sebbene i riti in questo libro sono rappresentativi di
diverse nazioni, vi sarà facile percepire una corrente
sotterranea di base attraverso la cultura varianti.
Ogni rito sono in due lingue quali il francese e il tedesco,
secondo la loro preponderanza responsabile nei confronti
del ricco patrimonio del dramma satanico e della liturgia
prodotta da tali paesi. Gli inglesi, anche se innamorati di
fantasmi, infestazioni, folletti, streghe,omicidi e misteri,
hanno prelevato la maggior parte del repertorio satanico da
fonti europee. Forse perché un cattolico europeo che voleva
ribellarsi è diventato un satanista: un inglese che
voleva ribellarsi è invece diventato un cattolico che dice che
ora di far basta con bestemmia!
Circa la metà dei riti contenuti in questo volume possono
essere effettuati da quattro o meno persone, eliminando
problemi o fastidi che possono insorgere qualora la quantità
ha la precedenza sulla qualità nella selezione delle persone
adatte al dramma. Dove nel gruppo esiste la solidarietà e
l'unicità di intenti, cerimonie come Das Tierdrama, Omaggio
a Tchort e la chiamata a Cthulhu,possono essere
efficacemente celebrati da un maggior numero di
partecipanti. Per la maggior parte, i riti deve essere iniziati e
terminati con le procedure standard alla liturgia satanica.
Sono presentati in dettaglio nella Bibbia Satanica, e sono
indicati laddove il termine sequenza standard, o modo
abituale, appare nel testo attuale.
Gli accorgimenti necessari per tutti i riti, così come le
chiamate Enochiane, sono altrettanto dati nella Bibbia
Satanica. Per quanto riguarda la pronuncia dei nomi
coinvolti (nonostante alcuni occultisti che insistono: "Non si
può aspettare aiuto da parte delle forze che invocate se non
riesci a pronunciare i loro nomi a destra, "), si suppone che
le forze, demoni elementali, di avere abbastanza intuizione
per giudicare la dignità del chiamante su criteri più profondi
che sulla sua lingua o sulle sue scarpe costose. Pronunciate
i nomi come suonano meglio per voi, ma non date per
scontato di avere la pronuncia corretta,più di tutti gli altri. Il
"vibratorio"
tasso dei nomi è efficace solo come la vostra capacità di
"Vibrare". Il successo delle operazioni magiche dipende
dall'applicazione di principi appresi piuttosto che la quantità
di dati raccolti. Questa regola deve essere sottolineata,
l'ignoranza di questo fatto è la causa più consistente
dell'incompetenza nella magia e la probabilità di essere
considerata come la ragione per il fallimento. Le persone di
maggior successo nel corso della storia sono state coloro
che hanno imparato alcuni trucchi buoni e li hanno applicati
bene, nulla serve avere una borsa piena di trucchi ma non
sapere quale tirare fuori al momento giusto.
Si dice spesso che la magia è uno strumento impersonale e
quindi né "bianco", né "nero", ma creativo o distruttivo, a
seconda del mago. Questo, purtroppo, è una mezza verità.
Si presume che un mago attivi la sua arma magica che lo
servirà secondo le sue proprie propensioni.
Se un mago a che fare con due soli elementi e la sua forza
magica questa teoria potrebbe essere valida. Ma nella
maggior parte dei casi, le azioni e gli eventi umani sono
influenzati e realizzati da altri esseri umani. Se un mago
vuole effettuare un cambiamento secondo la sua volontà
(personale) e impiega la magia come uno strumento
(impersonale), deve spesso basarsi su un essere umano
veicolo (personale) per svolgere la sua volontà. Non importa
quanto impersonale forza è una magia, lo schema emotivo
e comportamentale del veicolo umano deve essere
considerato. Si dà troppo spesso per scontato che se un
mago maledice la vittima questa incontrerà un incidente o
si ammala. Questa è una semplificazione eccessiva. Sono
magici e sconosciuti i meccanismi più profondi che
impegnano degli esseri sconosciuti ad assistere un altra
persona umana al fine di effettuare la volontà del mago. La
volontà distruttiva di un mago verso un altra persona è
giustificata da tutte le leggi della un'etica naturale e il fair
play. Stranamente, questo modo di operazioni può essere
impiegato anche per la magia benevola e per attrarre
amore, piuttosto che per la magia distruttiva in quanto
hanno lo stesso uguale successo. Secondo la Bibbia
satanica, il mago deve considerare l'entità che egli invoca
come amici e compagni, in quanto le entità rispondono
meglio ad un utente coscienzioso e rispettoso. Sarà
evidente ad alcuni lettori che i riti satanici del tipo di
contenuto in questo libro possono fungere da catalizzatori
per le azioni di un gran numero di persone. Ogni volta che si
fa riferimento in questo libro ad un sacerdote, il ruolo può
essere preso anche da una donna che può prestare servizio
nella qualifica di sacerdotessa. Se una donna funge
celebrante, quindi a tutti gli effetti e finalità che rappresenta
il principio maschile nel rito. Il tema pervasivo di attivo /
passivo (Yin / Yang) nelle relazioni umane non può essere
soffocato, nonostante i tentativi di creare società matriarcali,
società patriarcali, o unisessuali. Ci saranno sempre quelle
azioni che "potrebbero anche essere degli uomini" o
"potrebbe anche essere delle donne ", a seconda delle loro
emozioni e / o predilezioni comportamentali. E' più
importante, da un punto di vista magico, per una donna ego-
driven o di forza, la conduzione di un rituale, piuttosto che
sia condotto da un uomo timido e debole. Potrebbe risultare
scomodo, tuttavia, nel ruolo di Terra Madre l'utilizzo di un
uomo passivo come altare purchè il suo aspetto non
rievochi l'immagine di una donna. Un gruppo
esclusivamente omosessuale può spesso condurre rituali
più fruttuosi di un gruppo misto composto da partecipanti
eterosessuali che omosessuali. La ragione è che ogni
persona in un gruppo è generalmente più consapevole delle
propensioni dell'individuo nei ruoli attivi / passivi dei suoi
soci, e questo assicura il ruolo preciso. Va sottolineato che
sia il principio maschile e il principio femminile devono
essere presenti, anche se dello stesso sesso ritrae
entrambi. Con poche eccezioni, i rituali e le cerimonie in
questo libro sono state scritte per soddisfare le condizioni
esistenti e le esigenze. Nessun singolo elemento di un rito
magico è così importante come le parole che vengono
pronunciate, e se la litania di un rituale è stimolante il
silenzio è molto più desiderabile. Il sacerdote celebrante o
colui che conduce un rito deve fungere da cassa di
risonanza per le emozioni dei presenti. Attraverso la forza
delle sue parole e la carica magica potenziale dei suoi
partecipanti, l'energia può essere portata al massimo di
intensità o, nel caso di noia, al massimo di declino.
Tuttavia, molte persone si annoiano con qualsiasi litania,
non importa quanto significativa o eloquente sia, quindi
conviene che il mago scelga con cura i suoi collaboratori.
Coloro che sono perennemente annoiati sono di solito
individui stupidi, insensibili, privi di fantasia. Naturalmente vi
è un ragionevole livello di emozioni possibili e risposte che
devono essere comprese quando si seleziona una litania
che viene usata per scopi cerimoniali. Una procedura
guidata del 1800 potrebbe risultare entusiasta per le sue
parole quando si parla di "attesa all'oscurità visibile, alzando
gli occhi a quella Stella fulgidissima, il cui ascendente porta
la pace e la salvezza per i fedeli e obbedienza della razza
umana. "Ora egli può dire," siamo in piedi davanti le porte
dell'inferno per chiamare Lucifero, che può salire e mostrare
se stesso come il presagio di equilibrio e di verità a un
mondo cresciuto pesante con la progenie del santo ",al fine
di generare la stessa risposta emotiva. I pensieri che
guidano i rituali satanici passati e presenti hanno emanato
dalla mente e in luoghi diversi, ma tutti operano la stessa
"frequenza". Molte persone scoprono che i principi di
satanismo sono un veicolo senza eguali per i loro pensieri,
da cui il titolo di "satanista" viene ora rivendicato dai legittimi
proprietari. Coloro che sono in disaccordo con la definizione
non cristiana di satanista, come stabilito in The Satanic
Bible, dovrebbe esaminare la base di tale disaccordo. Essa
deriva sicuramente da una delle due fonti: "conoscenza
comune" o biblicamente fondata propaganda. "Satana è
stato il miglior amico che la chiesa abbia mai avuto, per
come l'ha tenuta in affari tutti questi anni! "Come è
conveniente è stato per i deboli e insicuri avere un nemico
nel diavolo ! Crociati contro il diavolo sostenevano che
Satana, anche se così accettato dalla antropomorfa base,
non era né così male né così pericoloso tanto che egli non
poteva essere personalmente sconfitto. E così Satana
esiste come un nemico comodo da utilizzare quando
necessario, uno che potrebbe essere battuto da un codardo
bellimbusto che potrebbe trovare il tempo di armarsi con
una raffica di retorica biblica! Così Satana ha reso i vili in
eroi, i deboli in gladiatori, e i miserabili in nobili. Questo è
stato così semplicemente perché i suoi avversari sono stati
in grado di adattare le regole del gioco per soddisfare le
proprie esigenze. Ora che ci sono satanisti dichiarati, che
fanno il loro propri standard, cambiano le regole del gioco.
Se una sostanza è dannosa, i suoi effetti velenosi parlerà
per essa. Se i satanisti sono potentemente il male, allora i
loro nemici hanno valide paure. Il "pii cattolici, cristiani, ebrei
e mussulmani" hanno racchiuso Satana nel ruolo di capro
espiatorio, mantenendolo nutrito e comodo per le loro
esigenze. Ora sono loro che si sono indeboliti e atrofizzati
mentre Satana irrompe dalle sue obbligazioni. Ora le
persone possono parlare per Satana, e hanno un'arma
calcolata per annientare i deboli. Quell'arma
è la logica. Il satanista può facilmente inventare fiabe per
soddisfare qualsiasi contenuto nella Sacra Scrittura. E lui
ammette che sono favole. Il cristiano non può, non osa
ammettere che il suo patrimonio di fede è composto da
favole, eppure dipende da loro il suo sostentamento di
quella casta che è chiamata gerarchia della chiesa. Il
Satanista conserva un “magazzino della fantasia” delle
raccolte di tutte le culture e di tutte le età. Con il suo libero
accesso alla logica così, diventa ora un avversario potente
dei tormentatori di Satana. Coloro che hanno lottato contro il
diavolo a tal punto da visualizzare la loro "bontà" deve ora
scoprire un nuovo primo avversario in chi è impotente,
disorganizzato, e facilmente vinto. Ma il mondo sta
cambiando velocemente e un reclutamento sarà difficile,così
difficile, infatti, che cacciatori di streghe e i cercatori del
diavolo possono essere costretti a cercare la loro preda
nella più impenetrabile giungle di sé.

Nota
Nei rituali in cui viene presentata una lingua straniera, la
traduzione in italiano di solito segue, dopo un breve spazio.
Ovunque entrambe le lingue sono così presentati, solo una
dovrebbe essere impiegata. Nel ribadire una dichiarazione
in una lingua alternativa si rompe il flusso della
dichiarazione originale. Se si usa il testo straniero, la
traduzione in italiano dovrebbe essere studiata in anticipo,
in modo che il significato del testo straniero risulterà
pienamente compreso.

LE MESSE NOIR – LA MESSA NERA


Lo psicodramma ORIGINALE

La Messa Nera è una cerimonia satanica valida solo se si


sente la necessità di eseguire il satanismo storico, non c'è
rituale più strettamente connesso con il satanismo che la
Messa Nera. E' stata a lungo considerata la principale
elezione di satanisti, che sono stati assunti a non stancarsi
di calpestare croci e di rubare i bambini non battezzati.
Benché la Messa nera è un rituale che è stata eseguita
innumerevoli volte, i partecipanti spesso non sono satanisti,
ma agiscono esclusivamente sull'idea che qualunque cosa
contraddittoria a Dio deve venire dal Diavolo. Durante
l'Inquisizione, chi dubitava della sovranità di Dio e Cristo fu
sommariamente considerato un servo di Satana e fatto
soffrire di conseguenza. Gli inquisitori, che hanno bisogno di
un nemico, ne trovarono uno nelle sembianze di streghe
che presumibilmente erano state sottoposte a controllo
satanico. Le streghe sono state create da parte della Chiesa
in gran numero tra le fila del senile, i sessualmente
promiscui, i deboli di mente,i deformi,gli isterici, e chi per
caso non era dipensiero cristiano. C'era solo una
percentuale minima di guaritori reali e oracoli. E anche
questi sono stati altresì perseguitati. Ci sono stati i recenti
tentativi di valutare un gran numero di "Streghe"
dell'antichità come ribelli contro la Chiesa cristiana che
avrebbero tenuto i dianici "Esbat" con regolarità furtive.
Questo presenta un quadro affascinante. Ma è follia, perché
conferisce un certo grado di sofisticazione intellettuale sulle
persone che erano essenzialmente ignoranti, e che erano
disposti ad andare avanti con qualsiasi forma di culto che gli
opinionisti aveva dato a loro. In ogni caso furono distinti
come eretici sette e ordini praticati dalla massa e
considerati come “neri” o “diabolici”. Proprio in questo
periodo si scoprirono alcuni punti che contraddistinsero la
strega e il satanista. Entrambi erano negli occhi dei
Inquisitori, anche se è giusto dire che a differenza della
maggioranza che portava “l'etichetta di strega”, coloro che si
sono comportati "Satanicamente" spesso avevano
guadagnato la loro stigma. Non diciamo questo per
condonare le azioni degli inquisitori contro questi liberi
pensatori e ribelli, ma per ammettere che i satanisti erano
una minaccia molto reale per i santi padri. Uomini come
Galileo e Leonardo da Vinci, accusati di traffico con il
Diavolo, certamente erano satanici nel senso che hanno
espresso idee e teorie destinate a rompere verso il basso lo
status quo. Il punto più importante della Messa Nera, ero
accusata di essere l'offerta a Satana,e si trattava di un
bambino umano non battezzato. Catherine Deshayes, nota
come LaVoisin, era una del diciassettesimo secolo,
imprenditrice francese che vendeva la droga e praticava
aborti. LaVoisin dispose di rituali e incantesimi per i suoi
clienti, ognuno dei quali ha voluto mantenere la sicurezza
della Chiesa, ma le cui inefficaci preghiere li spinse a
cercare nella più scura magia. Questa sorta di miracolo
disperato è prevalente oggi come lo era allora. Nello
svolgimento di uno delle sue produzioni più popolari, un
clandestino, elevato interesse commerciale creò una
inversione della messa cattolica, LaVoisin fornì
"autenticità"della realtà in cui hanno voluto impegnarsi
sacerdoti cattolici come celebranti e talvolta con un feto
abortito, come un sacrificio umano (Registrazioni indicano
che si è esibito oltre duecento aborti.) I sacerdoti che
presumibilmente hanno celebrato la messa nera per lei
hanno fornito molto materiale. Gli ordinati sacerdoti erano di
tanto in tanto inclini a partecipare agli eretici riti, ciò è
comprensibile se si considera le condizioni sociali al
momento. Per secoli in Francia molti uomini diventavano
sacerdoti perché provenivano da famiglie di classe
superiore e il sacerdozio era di rigore per almeno un figlio di
cultura o di genitori benestanti. Il primo figlio diventava un
ufficiale militare o un politico, il secondo veniva spedito ad
un ordine religioso. Così controversa era questa
disposizione che ha prodotto una tipica frase: "Le rouge et
noir". Se uno dei giovani, capitato di essere della proprietà
intellettuale piegata, come spesso succedeva, arrivava al
sacerdozio gli veniva fornito praticamente l'accesso alle
biblioteche e alle vie di istruzione superiore.È prevedibile
che il principio di ermetica "come sopra, viceversa così in
basso "e si sarebbe applicato ai più dotati ed intelligenti
individui. Un indagatore, ben sviluppata la mente poteva
diventare spesso pericolosamente scettico e,
successivamente, irriverente! Così vi era sempre una scorta
di "depravati" preti pronti e disposti per celebrare riti
satanici. La storia ha, infatti, ha prodotto sette intere e
monastici ordini che cadevano nell'umanistica febbre
iconoclasta. Pensate un po questo,si può aver conosciuto
personalmente più di un sacerdote o un ministro che non
erano proprio quello che avrebbe voluto essere ... ! Nel
diciassettesimo secolo, i sacerdoti che hanno celebrato la
Messa Nera non sono necessariamente o intrinsecamente
cattivi o eretici, non fanno del male. Le imprese di LaVoisin,
che sono state raccontate in modo sensazionale, se
semplificate rivelano la sua attinenza come estetista,
ostetrica e farmacista, signora, abortista, che aveva un
gusto per la teatralità. Tuttavia, LaVoisin ha dato alla Chiesa
ciò che gli era necessario: un vero e proprio capro
espiatorio incolpando Satana e coloro che realizzavano la
Messa Nera attraverso una grande “ propaganda anti-
eretica”.LaVoisin mise la Messa Nera per iscritto, per così
dire, e così si riuscì a lavorare un po' sulla reale magia
molto più potente di tutte le magie che inventò per i suoi
clienti. Ha dato alla gente un'idea. Coloro che si
appoggiarono alle idee espresse da LaVoisin sul bisogno di
riti di incoraggiamento, tentarono per poco di riprodurre i
riti. Per queste persone la Messa Nera ha fornito un
ambiente di vari gradi di perversione, che vanno da innocui
e / o psicodrammi produttivi agli effettivi atti efferati che
alimentano le più sfrenate fantasie dei cronisti. In base
all'individuale predilezione, coloro che hanno ricevuto
ispirazione dagli artisti del calibro di LaVoisin potrebbero
effettuare una terapeutica valida forma di ribellione, o
riempire le fila dei "satanisti cristiani",i malfattori che
adottano le norme cristiane del satanismo. La Messa Nera
che segue è la versione eseguita dalla Société des
Luciferiens alla fine del diciannovesimo e l'inizio del
ventesimo secolo in Francia. Ovviamente la prima Messe
Noir, deriva anche dai testi di stampo cattolico come la
Sacra Bibbia, il Messale Romano, il lavoro di Charles
Baudelaire e Charles-Marie Huysmans George, e le
registrazioni di Georges Legue. È la più coerente versione
satanica che questo autore ha incontrato. Mentre mantiene
il grado di bestemmia necessario per rendere lo
psicodramma efficace, non si sofferma sulla inversione
puramente per il bene di blasfemia, ma eleva i concetti del
satanismo in misura nobile e razionale. Questo rituale è uno
psicodramma nel senso più vero. Il suo scopo principale è
quello di ridurre o negare le stigmate acquisite attraverso
l'indottrinamento passato. È anche un veicolo per la
ritorsione contro gli atti ingiusti commessi in nome del
Cristianesimo. Forse la frase più potente in tutta la messa
nera segue la profanazione dell'Ostia: "Svanisci nel vuoto
del tuo cielo vuoto, perché tu non fossi, né tu possa mai
essere ". La possibilità che Cristo era un'invenzione totale è
venuto in mente agli investigatori con sempre maggiore
frequenza.

Requisiti necessari per la Messa Nera

I partecipanti sono vestiti da un sacerdote (celebrante), la/il


sua/suo immediata/o assistente (diacono), un assistente
secondario (suddiacono), una suora, un altare, un
portacandele con una candela accesa necessari per la
lettura, uno turibolo per l'inceso, un gong-attaccante, un
ulteriore addetto e la congrega. Cappuccio vesti nere sono
indossati da tutti i partecipanti, tranne due: una donna
vestita da suora, con indosso l'abito consueto e soggolo, e
la donna che funge da altare, che è nuda. Il sacerdote
conduce la messa è noto come il celebrante. Lungo la sua
veste indossa un abito detto pianeta (una specie di scialle)
e sopra il simbolo del Satanismo,che può essere il Sigillo di
Baphomet, un pentacolo rovesciato, una croce capovolta,
un simbolo di zolfo o di pigne nere. Anche se alcune
versioni della Messa Nera sono state eseguite in paramenti
consacrati dalla Chiesa Cattolica Romana, le registrazioni
indicano che detti indumenti erano l'eccezione piuttosto che
la regola. L'autenticità di un ostia consacrata sembra essere
stata la cosa molto più importante. La donna che funge da
altare si trova sulla piattaforma con il suo corpo ad angolo
retto rispetto alla sua lunghezza, con le ginocchia lungo il
suo bordo e ampiamente separate. La tesa appoggia su di
un cuscino. Le sue braccia sono trasversalmente tese e
ogni mano afferra un candelabro contenente una candela
nera. Quando il celebrante è all'altare, egli sta tra le
ginocchia della donna. La parete sopra l'altare dovrebbe
portare il Sigillo di Baphomet o una croce rovesciata. Se
entrambi sono impiegati, il Sigillo di Baphomet deve essere
più alto ed avere una posizione di rilievo, la croce occupa lo
spazio tra le metà inferiori delle gambe dell'altare. La
camera deve essere drappeggiata in nero o in rosso,
creando in qualche modo approssimativo l'atmosfera di una
cappella medievale o gotica. L'accento dovrebbe essere
posto sulla essenzialità e austerità. Tutti gli strumenti
standard per rituali satanici vengono impiegati: campana,
calice, fallo, spada, gong, ecc (vedi Satanic Bible per
descrizioni e utilizzo). Inoltre un vaso da notte, turibolo
(incensiere) e la navicella sono utilizzati. Il calice contenente
vino o liquore si colloca tra cosce della donna dell'altare, e
su di esso c'è una patena con sopra un wafer rotondo di
rapa o di una grossa fetta di pane nero. Il calice e la patena
deve essere avvolto con un velo quadrato nero,
preferibilmente del stesso tessuto della casula del
celebrante. Immediatamente davanti al calice viene deposto
un fallo. Il libro rituale è collocato su un piccolo leggio o su
un cuscino in modo disposto a destra celebrante quando
affronta l'altare. L'illuminatore si trova a lato dell'altare vicino
il libro rituale.
Di fronte a lui, dall'altra parte dell'altare, si trova il turibolo
che contiene carbone acceso. Accanto a lui si trova il
guardiano che detiene la barca dell'incenso. La musica
liturgica deve essere di umore, preferibilmente giocato
sull'organo. Le opere di Bach, de Grigny, Scarlatti,
Palestrina,Couperin, Marchand, Clerambault, Buxtehude e
Franck sono le più appropriate.

LE MESSE NOIR – LA MESSA NERA

(Quando tutti sono riuniti viene suonato il gong e il


celebrante, il diacono e suddiacono che lo precedeva,
entrano e si avvicinano all'altare. Essi si fermano un po' a
corta distanza dall'altare, il diacono si mette a sinistra del
celebrante, il suddiacono alla sua destra. I tre effettuano un
profondo inchino davanti all'altare e inizia il rituale con i
seguenti versi e le risposte.)

Celebrante:
Magni In nomine Dei Nostri Satanas. Introibo ad altare
Domini Inferi.

Diacono e suddiacono:
Ad eum qui laefificat meum.

Celebrante:
Adjutorium nostrum in nomine Domini Inferi.

Diacono e suddiacono:
Qui regit terram.
Celebrante:
Davanti al Principe delle tenebre potente e ineffabile, e
in
presenza di AKL i demoni terribili della fossa, e davanti
a questa comunità,riconosco e confesso il mio errore
passato.
Rinunciando a tutte le alleanze del passato, io proclamo
che Satana-Luciferogoverna la terra, e io ratifico e
rinnovo la mia promessa di riconoscere Lui e onorarlo
in tutte le cose, senza riserve, desiderando il suo
ritorno nel collegamento di assistenza a questo rituale,
per il completamento con successo dei miei sforzi e la
realizzazione dei miei desideri. Vi esorto, miei fratelli, di
testimoniare e fare altrettanto.

Diacono e suddiacono:
Davanti al Principe delle Tenebre potente e ineffabile, e
in presenza di tutti i demoni terribili della fossa, e
davanti a questa comunità, noi riconosciamo e
confessiamo il nostro errore passato. Rinunciando a
tutte le alleanze del passato, noi proclamiamo che
Satana-Lucifero governa la terra, e noi ratifichiamo e
rinnoviamo la nostra promessa di riconoscere Lui e
onorarlo in tutte le cose, senza riserve, desiderando in
cambio la sua assistenza nel collegamento per il
completamento dei nostri sforzi e l'adempimento dei
nostri desideri. Facciamo appello a voi, il suo Liegi-
uomo e sacerdote, di ricevere questo pegno in suo
nome.

Celebrante:
Domine Satanas, tu nn conversus vivificabis.

Diacono e suddiacono:
Et plebs Tua laetabitur in te.

Celebrante:
Ostende nobis, Domine Satanas, potentiam tuam.

Diacono e suddiacono:
Et beneficium tuum da nobis.

Celebrante:
Domine Satanas, Exaudi meam.

Diacono e suddiacono:
Et clamore meus ad te veniat.

Celebrante:
Inferus Dominus vobiscum.

Diacono e suddiacono:
Et cum Tuo.

Celebrante:
Gloria Deo, Domino Inferi, et in terra hominibus vita
fortibus.
Laudamus te, benedicimus te, Adoramus te,
glorificamus
te, agimus tibi gratias propter magnam potentiam tuam:
Domine Satanas, Rex Inferus, omnipotens Imperator.

Offertorio
[Il calice e la patena, su cui poggia la fetta di rapa
o di pane nero, vengono scoperti dal celebrante. Lui
prende la patena in entrambe le mani, e lo eleva a circa
livello del petto in un atteggiamento di offerta, e recita il
parole offertorio.]
Celebrante:
Suscipe, Domine Satanas, hanc hostiam, quam ego
dignus
famulus tuus offero tibi, Deo meo vivo et vero, pro
omnibus
circumstantibus, sed et pro omnibus fidelibus famulis
TUI: ut
mihi et illis Proficiat ad felicitatem in hanc vitam. Amen.

[Depone la patena e la fetta, e prendendo il calice nelle sue


mani,
lo solleva in modo analogo, recitando:]

Celebrante:
Offerimus tibi, Domine Satanas, calicem voluptatis
carnis, ut
in conspectu majestatis tuae, pro utilitate et felicitate
Nostra,
Placeat Tibi. Amen.

[Egli depone il calice sull'altare e poi, con


mani tese, con i palmi verso il basso, recita quanto segue:]

Celebrante:
Vieni, Potente Signore delle Tenebre, e guarda
favorevolmente su questo sacrificio che abbiamo
preparato nel tuo nome.

[Il turibolo e navicella vengono poi portati a nuovo


e il celebrante asperge tre volte l'incenso sul brucia
carboni mentre recita quanto segue:]

Celebrante:
Incensum ISTUD ascendat ad te, Domine Inferus, et
descendat
beneficium tuum super nos.

[Il celebrante poi prende il turibolo e procede alla


incensare l'altare e per i doni. Per prima cosa incensa il
calice
e la fetta di rapa o di pane nero con tre colpi in senso
antiorario, dopodiché
fa un profondo inchino. Poi alza il turibolo tre volte al
Baphomet (o la croce rovesciata), e s'inchina di nuovo. Poi,
assistito dal diacono e suddiacono,
incensa la parte superiore dell'altare, allora i lati della
piattaforma,
se possibile entro il cerchio. Il turibolo è restituito al porta
incensiere.]

Celebrante:
Inferus Dominus vobiscum.

Diacono e suddiacono:
Et cum Tuo.

Celebrante:
Sursum corda.

Diacono e suddiacono:
Habemus ad Dominum Inferum.

Celebrante:
Gratias agamus Infero Domino Deo Nostro.

Diacono e suddiacono:
Dignum et justum est
[Il celebrante alza poi le sue braccia con i palmi verso il
basso e
dice quanto segue:]

Celebrante:
Vere clignum et justum est, nos Tibi semper et ubique
gratias
Agere: Domine, Rex Inferus, Imerator Mundi. Omnes
exercitus
inferi te laudant cum quibus et nostras voces ut admitti
jubeas
deprecamur, dicentes:

[inchinandosi il celebrante dice:]

Salve! Salve! Salve!


[Gong viene colpito tre volte]

Dominus Deus Potentiae Satanas. Pleni sunt et terra


inferi
gloria. Hosanna in excelsis.

La Canon

Celebrante:
Perciò, Signore delle Tenebre O potente e terribile, ti
supplico
Che ricevi e accetti questo sacrificio, che desideriamo
offrire
a te a nome di questa congrega riunita, su cui è stato
impostato il marchio, che Tu possa farci prosperare in
pienezza e nella durata della vita, sotto la tua
protezione, e manda la richiesta ai tuoi servi terribili,
per la realizzazione dei nostri desideri e la distruzione
dei nostri nemici.
In unione in questa notte chiediamo il tuo aiuto costante
in
questa particolare esigenza. (Qui è menzionato lo scopo
speciale
per cui la massa è offerto).
Nell'unità della comunione sacrilega lodiamo e
onoriamo prima
Te, Lucifero, Stella del mattino, e Belzebù, il Signore
della Rigenerazione; poi Belial, il principe della Terra e
Angelo della Distruzione; Leviathan, Bestia della
Rivelazione, Abaddon, Angelo della Fossa senza fondo
e Asmodeo, demone della lussuria. Esortiamo i nomi
dei potenti di Astaroth, Nergal e Behemoth, di
Belphegor, Adramelech e Baalberith, e di tutti i senza
nome
e quelli senza forma, i possenti eserciti innumerevoli
dell'Inferno,
per la cui assistenza può che essere rafforzata in
mente, corpo e la volontà.

[Il celebrante si estende poi le mani, con i palmi verso il


basso, sulle offerte sull'altare e recita quanto segue:] [Il
gong è suonato]

Celebrante:
Hanc igitur oblationem nostrae servitutis sed et cunctae
familiae
tuae, quaesumus, Domine Satanas, ut placatus
accipias; diesque
nostros in disponas felicitate, et in electorum tuorum
jubeas
greggia numerari. Shemhamforash!

Congregazione:
Shemhamforash!
Celebrante:
Frate Illuminato, chiediamo una benedizione.

[Il suddiacono porta avanti il vaso da notte e lo presenta


per la suora, che è nel contempo è venuta avanti. La suora
alza la veste e urina nella fonte. Mentre passa l'acqua, il
diacono si rivolge la congregazione:]

DIACONO:

Egli fa risuonare fonte con le lacrime della sua


mortificazione.
Le acque della sua vergogna diventano una pioggia di
benedizione nel tabernacolo di Satana, per ciò che è
stato trattenuto viene versato ad est, avanti, e con essa,
la sua pietà. Il grande Baphomet, che è in mezzo al
trono, deve il suo sostegno, perché è un essere vivente
e fontana di acqua.

[Mentre la suora completa la sua minzione, il diacono


continua:]

DIACONO:
E il Signore Oscuro asciugherà ogni lacrima dai suoi
occhi, perché Egli
mi disse: È fatto. Io sono l'Alfa e l'Omega, l'inizio e la
fine.
Io darò gratuitamente a colui che è assetato della fonte
dell'acqua della vita.

[Il suddiacono rimuove la fonte dalla suora, tenendola tra le


mani mentre il diacono immerge l'aspersorio nel fluido. Poi,
tenendo l'aspersorio contro i suoi propri genitali, il diacono si
rivolge a ciascuno dei punti cardinali della bussola, agitando
l'aspersorio due volte in ogni punto, e dice:]

DIACONO:

(Verso sud) In nome di Satana, noi ti benediciamo con


questo,
il simbolo dello stelo della vita.
(Verso est) In nome di Satana, noi ti benediciamo con
questo,
il simbolo dello stelo della vita.
(Rivolta a nord) In nome di Satana, noi ti benediciamo
con questo,
il simbolo dello stelo della vita.
(Verso ovest) In nome di Satana, noi ti benediciamo con
questo,
il simbolo dello stelo della vita.

La consacrazione

[Il celebrante prende l'ostia nelle sue mani e, piegandosi


basso su di esso, sussurra le seguenti parole in esso:]

Celebrante:
Hoc est corpus Jesu Christi.

[Alza l'ostia, collocandola tra i seni esposti


dell'altare, e poi toccare alla zona vaginale. Il
gong è colpito. Egli depone l'ostia sulla patena, che
poggia sulla piattaforma altare. Prendendo il calice nelle sue
mani, si china basso, come con l'ostia, e sussurra
le seguenti parole in esso:]

CELEBRANTE:
Hic est caliz voluptatis carnis.
[Egli solleva poi il calice sopra la sua testa, davanti gli occhi
di tutti.
Il gong è colpito, e s'incensa con tre colpi di turibolo. Il calice
viene poi posato,
e il seguente viene recitato:]

Celebrante:
Per noi, tuoi figli fedeli, O Signore Infernale, che sia in
te la gloria,
la nostra fiducia nel vostro potere sconfinato e potenza,
fa 'che possiamo essere annoverati fra i tuoi eletti. È
sempre
attraverso di voi che tutti i doni vengono da noi, la
conoscenza, il potere e la ricchezza sono il vostro dare.
Rinunciando il paradiso spirituale
dei deboli e degli umili, poniamo la nostra fiducia in te,
Dio della carne,
guardando con soddisfazione tutti i nostri desideri, che
trovano tutto il
compimento nella terra dei viventi.

Diacono e suddiacono:
Shemhamforash!

Celebrante:
Spinto dai precetti della terra e dalle inclinazioni della
carne, osiamo dire:
Padre nostro che sei in Inferno, sia santificato il tuo
nome.
Venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in Terra
così in
Inferno! Prendiamo questa notte la nostra giusta causa,
e non sulla violazione percorsi dal dolore. Guidaci fino
alla tentazione, e liberaci dalla falsa pietà, perchè Tuo è
il regno e la potenza e la gloria per sempre!

Diacono e suddiacono:
E lasciare che la ragione domini il mondo.

Celebrante:
Liberaci, o Potente Satana, da ogni errore passato e
illusione,
che, dopo aver impostato il nostro piede sul Sentiero
delle Tenebre e
ci hai promesso al tuo servizio, non possiamo
indebolire nella nostra determinazione, ma con il Tuo
aiuto, crescere in saggezza e forza.

Diacono e suddiacono:
Shemhamforash!

[Celebrante recita il quinto tasto Enochiano da The Satanic


Bibbia.]

Il ripudio e la denuncia

[Il celebrante prende l'ostia in mano, si estende


prima su di lui, e si gira verso la compagnia riunita,
dicendo quanto segue:]

Celebrante:
Ecce corpus Christi Jesu, Rex et Dominus Humilim
servorum.
[Il celebrante alza l'ostia al Baphomet. Egli continua
in grande rabbia ... ]

Celebrante:
E te, che la mia qualità di sacerdote, Ia mia
forza, che ti piaccia o no, scenda
in questo luogo, ad incarnare in questo dolore,
Gesù, Artigiano degli inganni, ladro
di Omaggi, ladro, ascolta!
Dal giorno in cui si esce dal grembo materno
come ambasciatore di una Vergine, sei arrivato a falliti i
tuoi
impegni, hai mentito sulle tue promesse ogni di;
secoli hanno pianto, in attesa di te, Dio
latitante, mutabile Dio! Hai voluto riscattare gli
uomini e non hai ottenuto niente; hai voluto
apparire nella tua gloria e davanti a te ci si addormenta!
Vai a mentire, dici al miserabile che ti chiama:
"siate pazienti, la sofferenza delle ospitali
anime saranno ricompensate dagli angeli, e
parteciperanno,
al cielo che si apre ".. Impostore! Sai
che gli angeli sono disgustati dalla tua inerzia
e vanno via! Dovevi essere interprete delle
nostre denunce,
la consolazione delle nostre lacrime,
si doveva far loro conoscere il Padre.
Infatti perché questa intercessione ha probabilmente
disturbato il tuo sonno eterno beato e sazio!
Hai dimenticato questa povertà che tu venivi
a predicare,
Vassallo innamorato di banche! Tu vieni a vedere
coloro che schiacciano i deboli, tu godi
dei rantoli emessi dal timido
paralizzato dalle carestie dei sventrati che versano un
po' di dolore
per venire incontro chi ha fatto parte della
Cancelleria, dai vostri Rappresentanti
di Commercio, dai tuoi Papi, le Scuse e le
dilatorie promesse evasive, i segreti di
sacrestia, gli affari di Dio! Sei un Mostro,
che generò ferocia sulla vita degli innocenti
per quello che tu chiami come il “peccato originale”.
Il peccato originale è un sistema per punire quello
che vogliamo e desideriamo.
Ma fai bene finalmente a confessare il tuo sfrontato
inespiabile Crimine!
Vorremmo un cono sulle unghie,
per premere le tue spine, portare la cantata
del dolore sul bordo delle tue ferite asciutte!
E questo, possiamo e lo faremo
come, violando la quiete del
tuo corpo,maledetto Nazareno,
re folle, Dio vigliacco!
Vedi, lui o grande Satana, questo simbolo del trono
quello che vuole eliminare dalla Terra ogni
piacere per conto della "giustizia"cristiana che è la
causa di milioni di morti
dei nostri fratelli onorati. Abbiamo posto la vostra e la
nostra
Maledizione in tuo nome.
O Infernale Ministro, condannalo a versare
una sofferta angoscia sempre infinita.
Colpiscilo con la vostra rabbia,
o Principe delle tenebre, rompi e versa la tua ira.
Chiamate le vostre Legioni, che essi seguano noi nel
tuo nome.
Invia i tuoi messaggeri ad annunciare questa azione,
metti in
fuga i teppisti cristiani falli barcollare nella loro
perdizione.
O Signore, fai versare orrore vibratore dalla tua
legione,che gli Angeli, Cherubini
e Serafini tremino e adorino la tua Potenza e il tuo
rispetto.
Fai crollare le porte del paradiso, che questo omicidio
vendichi i nostri antenati!
Gesù, Artigiano di bufale, di Omaggi banditi,
Ladro di affetto, ascolta! Dal Giorno in cui
hai fallito tutti i tuoi impegni, tutti i morti nei secoli
hanno smentito tutte le tue promesse.
Hanno pianto in attesa di te, Latitante dio,
silente dio! Tu eri per redimere l'uomo ma hai ucciso
per comparire nella tua gloria.
Va', mentitore, dici al disgraziato che fa appello
a te, "Spera, Abbi Pazienza, gli angeli ti soccorreranno”
Il cielo è ora così dopo le tue imposizioni!
Tu sai bene che gli Angeli sono
disgustati dalla tua inerzia,
sono pronti ad abbandonarvi! Tu eri l'Essere l'interprete
delle nostre denunce, il Ciambellano delle nostre
Lacrime;
Si hai dimenticato che facesti predicare la Povertà,
mentre tu sei un Vassallo innamorato dei Banchetti!
Oh, l'ipocrisia! L'uomo dovrebbe accettare questo
racconto e testimonianza della tua cecità,
la molta afflizione che hai dato te
stesso. O bruttura duratura
di Betlemme, abbiamo confessato l'uccisione sfrontata,
i tuoi trucchi, i tuoi crimini inespiabili!
Vorremmo guidare più mani internazionali ad inchiodarti
ed uccidere.
E questo possiamo e faremo in violazione della
quiete del tuo corpo, profanatore di ampi vizi,
estrattore di purezze stupide, maledetto
Nazareno, sarai nuovamente impotente, Latitante dio!
Ecco, lui grande Satana, questo simbolo della carne
colui che avrebbe Purificato la Terra dal Piacere
e che, in nome di cristiana "Giustizia" ha causato la mor
te di
milioni di persone dei nostri onorati fratelli.
Io lo maledico e contamino il suo nome.
O Infernale Ministro,lo condanniamo nella fossa perchè
possa
soffrire sempre una angoscia perpetua.
L'uccisione possa essere fatta da chi lo conosceva,
o Principe delle Tenebre, e possa egli Conoscere
l'entità della rabbia degli uccisi.
Evoca le tue legioni che possono testimoniare ciò che
facciamo in Tuo Nome. Manda i tuoi messaggeri
a proclamare questo Atto, e si invii i
cristiani servitori al loro destino.
Colpiscilo di nuovo, Signore delle
Tenebre, che i suoi Angeli, Cherubini,
Serafini e possano rannicchiarsi e tremare di Paura, e
possano davanti a te prostrarsi davanti alla potenza
della tua uccisione. Invia le tue legioni a far
crollare la porta del Cielo, che i nostri
Dei antenati assassinati possano essere vendicati!

[Il celebrante inserisce l'ostia nella vagina dell'altare,


la rimuove, tiene in alto a Baphomet e dice]

Celebrante:
Sparisci nel nulla, Stolto fra gli
sciocchi, tu vile e odiato, sostenendo
Maestà a Satana! Scompari nel buio
del vuoto, non sei mai esistito, e non avete mai avuto
esistenza.
Svanisci nel nulla, tu sciocco degli sciocchi,
tu vile e aborrito pretendente alla
maestà di Satana! Svanisci nel vuoto del tuo
Cielo vuoto, perché tu non eri, non sarai mai.

[Il celebrante solleva poi l'ostia, si determina il


piano, dove viene calpestata da sé e dal diacono e
suddiacono, mentre il gong è colpito continuamente. Il
celebrante
poi prende il calice nelle sue mani, si trova di fronte l'altare,
e prima di bere recita quanto segue:]

Celebrante:
Calicem voluptatis carnis accipiam et nomen Domini
Inferi
invocabo.

[Beve dal calice, poi si gira verso la comunità, il calice


esteso dinanzi a lui. Egli presenta
il calice con le seguenti parole:]

Celebrante:
Ecce calix voluptatis carnis, qui laetitiam vitae Donat.

[Il celebrante presenta quindi la coppa a ciascuno dei


membri del rituale, prima al diacono e poi
al suddiacono, poi gli altri in ordine di grado e / o
anzianità nell'Ordine. Nell'amministrare la coppa a ciascuno,
ha
usa le seguenti parole:]

Celebrante:
Accipe calicem voluptatis carnis in nomine Domini
Inferi

[Quando tutti hanno bevuto, il calice drenato viene deposto


sull'altare,
la patena posto su di esso, e il velo posto
su entrambi. Il celebrante estende poi le mani, palmi
verso il basso, e recita la dichiarazione conclusiva:]

Celebrante:
Placeat tibi, Domine Satanas, obsequium servitutis
meae, et
praesta ut quod sacrificuum occulis tuae majestatis
indignus
òbtuli, tibi sit acceptabile, mihique et pro omnibus
quibus illud
òbtuli

[Poi si inchina davanti all'altare e gira per dare il


benedizione di Satana per il rituale, tendendo la mano
sinistra
nel segno del Cornu (le corna) e dice:]

Celebrante:
Ego vos Benedictio Magni in nomine Dei Nostri
Satanas.

[Tutti si alzano nella compagnia riunita, volto verso l'altare e


sollevare le braccia in
segno di Corna.]

Celebrante:
Ave, Satanas!
Assemblea:
Ave, Satanas!
Celebrante:
Possiamo andare tutto ciò è fatto.
Diacono e suddiacono:
Così è fatto.
[Il celebrante, diacono, suddiacono vanno verso l'
altare,s'inchinano, girano e vanno via. Le candele vengono
spente e tutti i partecipanti lasciano la camera.]

epilogo
L'invenzione, lo sviluppo, e la prognosi di Cristo
1. Anno 1 c.e. un'idea
2. Anno 100 c.e. Il Figlio di Dio
3. Anno 1800 c.e. L'acme della perfezione umana
4. Anno 1900 c.e. Un grande maestro
5. Anno 1950 c.e. Un rivoluzionario
6. Anno 1970 c.e. Un fallibile, uomo rappresentativo
7. Anno 1975 c.e. Una immagine simbolica, rappresentativa
di un
tipo umano.
8. Anno 1985 c.e. Una parola descrittiva con un interessante
origine.
9. Anno 2000 ce. Un noto popolare mito.
LA CERIMONIA DELL'ARIA

LA STORIA

La Cerimonia del “Soffocare nell'Aria” è la pratica che era


eseguita quando si entrava nel sesto grado dell'Ordine del
Cavalieri Templari. Si celebrava un risveglio della carne e un
il rifiuto del passato auto-smentito e la rinascita simbolica è
raggiunta attraverso una sepoltura artificiosa. La cerimonia
risale all'origine del XIII secolo. La sua forma originaria non
è la storica parodia in cui in seguito fu sviluppata. Con
l'abolizione dell'Ordine dei Templari dal re Filippo IV di
Francia nel 1331 la pratica fu completamente bandita.
I Templari erano stati esposti i concetti dualistici dei Yezidi
nel Vicino Oriente Avevano visto l'orgoglio glorificato e la
vita elogiata come non mai, quando entrarono nel cortile del
Serpente e nel Santuario della Peacock, dove indulgenza
divenne equivale ad una maggiore potenza. Come risultato,
hanno sviluppato quello che era destinato a diventare uno
dei più significativi riti del satanismo. Il martirio, una volta, si
credeva opportuno, è stato considerato poi con disgusto e il
ridicolo, e l'orgoglio feroce sarebbe diventata l'ultima
immagine dei Templari al mondo. La filosofia di Sheik Adi e
gli Yezidi, applicata alle risorse fisiche già acquisite e alla
ricchezza dei Templari, avrebbe potuto finalmente disegnare
il mondo occidentale lontano dal cristianesimo, se non
veniva fermato. Anche con la messa al bando dei Templari,
la loro combinazione di orgoglio, di vita adorante dei
principi di unita occidentale orientata al materialismo non
poté soccombere del tutto, come è confermato da qualsiasi
storia del “dopo” e dagli ordini dei templari odierni. Come i
storici Templari avevano conquistato il potere, erano
diventati più materialisti e avevano una mentalità meno
spirituale. Riti come “SOFFOCARE NELL'ARIA”, pertanto,
ha presentato le dichiarazioni tempestive e compatibili agli
uomini che si erano convertiti dalla loro eredità precedente
di sacrificio di sé, l'astinenza e la povertà. Il conseguimento
fraterno conferito dal “soffocare nell'aria” sarebbe
corrispondente al trenta-quarto grado della massoneria, se
tale grado fosse esistito. Il Rito Scozzese presente termina
al secondo grado (Maestro del Real Segreto), con un
ulteriore laurea conferita ad honorem in circostanze.
Corrispondentemente è stato esaltato e raggiunto nella
Massoneria York Rite al suo decimo grado, che porta il titolo
di Cavaliere Templare. Il Rito dei Templari originali 'del
quinto grado guida simbolicamente il candidato attraverso il
“Passo del Diavolo” nelle montagne che separano l'Oriente
dall'Occidente (la Yezidi dominio). Al bivio del percorso il
candidato avrebbe davanti a se una importante decisione:
conservare la sua attuale identità, oppure intraprendere
il sentiero della mano sinistra a Schamballah, dove poter
abitare nella casa di Satana, dopo aver respinto le
debolezze e ipocrisie del mondo quotidiano.
Un sorprendente parallelo americano a questo rito è
emanato all'interno delle moschee dell'antico Ordine Arabo
dei Nobili del Mystic Shrine, un ordine riservato al grado dei
30 secondi massoni. I nobili hanno graziosamente rimosso
ogni implicazione di eresia facendo riferimento al luogo al di
là del Passo del Diavolo come il dominio in cui essi possano
"il culto durante il santuario di Islam ". E' impossibile
eseguire il rituale del ”Soffocare nell'Aria” senza un
indiscreto grado di blasfemia verso l'etica cristiana, e quindi
la sua esclusione dal rituale massonico, in modo da
arrestare ogni ulteriore progressione oltre i trenta gradi del
Rito scozzese e terzo grado del decimo livello del York Rite.
Nel curriculum magia dell'Ordine della Rosa-Croce Aleister
Crowley ha fornito un interessante confronto nel suo settimo
grado (Adeptus Exemptus). In quel rito, l'alternativa di
prendere il sentiero della mano sinistra era legata per
diventare un Babe of the Abyss, che non è così
contraddittoria e confusionale come sembra, se si considera
che Crowley spesse volte riteneva un “Machiavellico modus
operandi”. Gli anti-cristiani sentimenti della cerimonia
“soffocare nell'Aria”, classificata come "Black Mass"(Messa
nera), furono le accuse impiegate per accusare i Templari di
blasfemia ed eresia dalla chiesa cattolica. Nell'assumere il
sesto grado, un candidato rinuncia in tutta la vita negando la
spiritualità e riconoscendo la comprensione del mondo
materiale come prerequisito a piani superiori di esistenza. Si
tratta di un rito della morte-sfida e permette eventuali
motivazioni inconsce di morte da esorcizzare. È una
dichiarazione di rinascita, nei piaceri della vita in
contrapposizione alla negazione della morte. Il celebrante
nella versione originale di “Soffocare nell'Aria” viene
rappresentato come un santo, martire, o un altro paragone
di altruismo. Ciò viene fatto per enfatizzare la transizione
dall'abnegazione di auto-indulgenza.
La cerimonia della rinascita si svolge in una bara di grandi
dimensioni. La bara contiene una donna denudata, il cui
compito è quello di risvegliare la lussuria nell'uomo "morto"
che la unisce corporalmente a se .Soffocare nell'Aria può
servire ad un duplice scopo, come un rifiuto della morte e
una dedizione alla vita, o una bestemmia contro coloro che
bramano la miseria, l'angoscia, e la negazione. Il celebrante
è portato sostanzialmente ad amare la vita in grado di
rinnegare tutte le esigenze per l'auto-umiliazione, è quindi
una persona che decide volontariamente di "morire" da
vecchia vita, così esorcizzando le autodistruttive motivazioni
per rinascere a nuova vita. Soffocare nell'Aria è una
cerimonia attraverso il quale si potrebbe ottenere
l'idea della morte finita e fuori del suo sistema, mentre si
accende in essa accorgimenti attraverso gli strumenti di
lussuria e della vita. La bara, il dispositivo di principio,
contiene la manifestazione della forza che è più forte della
morte, la lussuria che produce nuova vita. Questo è simile al
simbolismo della bara che, con un eufemismo, si trova nella
maggior parte dei rituali delle loggie massoniche. Se il
celebrante è palesemente masochistico, può attraverso il
transfert, diventare un surrogato per i membri della
congregazione che può nutrire la stessa propensione. Soffre
un destino peggiore della morte quando, entro il feretro,
invece di sperimentare la sperata ricompensa spirituale, egli
si confronta con l'inaspettata delle passioni da cui è stato a
lungo astenuto. (Se un omosessuale ritrae il celebrante, la
bara dovrebbe contenere un altro maschio. In tutti gli aspetti
del rituale, l'elemento del piacere deve essere tutto ciò
molto probabilmente negato nella vita del celebrante.) La
più grave punizione è sempre sostenuto da qualcosa in cui
l'astinenza è diventata la sua indulgenza. Quindi attenzione:
all'amante cronico di angoscia la sua rovina arriva
attraverso il conferimento dell'indulgenza. Questo, quindi,
può funzionare come una interpretazione letterale della
frase, "per uccidere con gentilezza." Quando un "uomo di
Dio" è rappresentato dal celebrante, come nella versione
successiva commemorativa del “Soffocare nell'Aria”, il rito
servirà ad indebolire la struttura collettiva
dell'organizzazione che egli rappresenta. Questo fattore
introduce un elemento della Messa Nera nel rito, come detto
da Lewis Spence e da altri scrittori. Il titolo “Soffocare
nell'Aria” si riferisce sia alla tensione prodotta dall'atmosfera
opprimente durante i primi segmenti della cerimonia, e la
vicinanza all'interno della bara. Quando l'esecuzione del
“Soffocare nell'Aria è stato ripreso nel1799, è servito come
una celebrazione della maledizione posizionata con
successo su Philip e Papa Clemente V da Jacques de
Molay, l'ultimo Gran Maestro dei Templari, che erano stati
condannati a morte insieme ai suoi Cavalieri. Il presente
testo utilizza la maledizione vera mossa contro il re e il papa
da de Molay. Anche se il dialogo del sacerdote di Satana, il
Re, e il Papa sono presentati nella moderna prosa francese,
le dichiarazioni di de Molay sono state mantenute nel loro
effettivo stile e consegna. La litania diabolica di James
Thompson del XIX secolo, la città della notte terribile, è
stato a lungo impiegato come la denuncia. È dubbio che
qualsiasi altra parola poteva essere più adatta per
l'occasione. Alcune parti del testo appaiono nel dramma
Raynouard del 1806, Les Templiers. Le numerose
manifestazioni di satanismo nel rituale massonico, per
esempio, la capra, la bara, il teschio, etc, possono essere
facilmente eufemismi, ma il rifiuto dei valori determinati
richiesti dal “Soffocare nell'Aria” non possono essere avvolti
in teologie accettate. Una volta che il celebrante ha preso
questa laurea, si imbarca sul sentiero della mano sinistra e
sceglie l'inferno al posto del cielo. Oltre ad essere rituali e
cerimonie, il “Soffocare nell'Aria” è un momento di morte
portato alla sua massima potenza.

Requisiti di prestazioni

La camera deve avere le pareti e il soffitto dipinti di nero o


ricoperta di specchio. Una camera ricoperta a specchio offre
un maggiore confronto per il celebrante, rendendolo hyper-
conscio del suo ruolo. Gli specchi servono anche a"Rubare
l'anima" secondo la tradizione antica. Una sedia è
necessaria per il celebrante durante la prima parte del
rituale a condizione che sia molto austera. La bara può
essere di qualsiasi tipo, anche se un tradizionale stile
esagonale è consigliato, in quanto questo è il tipo raffigurato
nel sigillo reale del sesto grado dei Templari e, in
combinazione con il teschio e le ossa incrociate, è trattenuto
nella Simbologia Massonica. La bara deve essere grande
abbastanza per ospitare due persone, la costruzione o
modifica speciale di conseguenza è probabilmente
necessaria. I dispositivi abituali dei rituali satanici sono tutti
utilizzati. Alcuni aggiuntivi accorgimenti comprendono una
frusta nera detta” gatto a nove code” con cui si flagella il
celebrante, un'ampolla per il vino di amarezza, e un calice. Il
celebrante (che rappresenta il Papa), è vestito in decadenti
paramenti fatti a brandelli. Il Re è rappresentato come
consulente per il celebrante; indossa stracci e una corona
miserabile fatta di cartone. De Molay è vestito di splendore
satanico, con il manto dei Templari e i simboli del suo ufficio.
Egli porta una spada. La donna nella bara dovrebbe essere
sensualmente accattivante e seducente, l'opposto del
pallido concetto di solito associato alla morte.
Per la musica adatta a questo rituale, fare riferimento a Le
Messe Noir, o impiegare Berlioz1 "Funeral e la Sinfonia
trionfale".

Procedura per le prestazioni

La cerimonia inizia nel modo consueto, come descritto


nella Bibbia Satanica di Anto Lavey. La chiave Enochiana da
leggere è la dodicesima, e il Tribunale ha inizio. Dopo che le
accuse sono state fatte, il Re ha il permesso di intercedere
in occasione, il giudizio viene espresso e passato e il
sacerdote recita la denuncia (City of Dreadful Notte).
Fermandosi a metà con la denuncia, il sacerdote segnala
che il vino di amarezza deve essere profferito al celebrante
che, accetta di bere il suo ultimo drink, mentre ascolta il
completamento della litania, dopo di che il prete segnala di
essere pronto per l'umiliazione finale e la gioia per il
celebrante. I lettori (Guardie) rimuovono il celebrante dal
suo posto e lo pongono, rivolto verso il basso, sul coperchio
della bara. Il sacerdote quindi legge il passaggio biblico,
Ebrei 1:6-12. Dopo la flagellazione, il celebrante viene
sollevato dal coperchio della bara. Il sacerdote bussa tre
volte poi sulla bara con il pomo della sua spada personale
Un urlo si sente da dentro la bara, e si solleva il coperchio
dall'interno. Le braccia dell'occupante invitano seducente Il
celebrante che si abbassa nella bara grazie anche all'aiuto
dei lettori, che lo lasciano al suo destino o di rinnovo,come il
caso. Poiché la fusione avviene nella bara, il sacerdote
legge la tredicesima chiave Enochiana. Quando la fusione è
stata completata e condita da un orgasmo, la donna
all'interno di grida "Assez!" (Basta!), e il celebrante viene
rimosso dalla bara e diretto dal prete per parlare. Il
celebrante proclama il suo omaggio a Satana, e, mostrando
la sua nuova lealtà, spazza via i suoi simboli del martirio.
Il sacerdote chiede apertamente al Re, di seguire il suo
caso, cioè quanto fatto dal Papa. Ma si scopre che il Re è
scomparso. E 'stato bandito al luogo di eterna indecisione e
di rimpianto, dove deve stare in un vento privo di senso
dell'umorismo,con i suoi brandelli, senza poter vedere
nessuno per sempre. Il sacerdote presenta la sua
dichiarazione finale e la cerimonia viene conclusa nel modo
standard del Rituale della Bibbia Satanica.

CERIMONIA DEL SOFFOCARE NELL'ARIA

Il Tribunale
[Il sacerdote introduce i partecipanti e dice: la Corte
Suprema
si riunisce questa sera per riformulare il caso di Papa
Clemente
e il Re di Francia, Filippo, che sono accusati di
cospirazione,
omicidio e tradimento. Poi chiede a Clemente
giustificare le sue azioni:]
PAPA:

Perché sono qui? Qual è il significato


di questo? Non riesco a comprendere il mistero
della mia presenza in questo luogo. È come se una
strana e travolgente citazione si intromette
al mio riposo. Una maledizione che deve essere su di me
Eppure, per anche dopo la morte, il tormento dei Templari
su questo Papa
non è ancora andato distrutto, e mi hanno preso il re.
Eppure eccomi qui come lo ero nei secoli passati.
Non fermano il loro potere con la morte?

KING:

La questione è vecchia e deve essere dimenticato.

SACERDOTE:

La questione non può essere dimenticata. Molti


uomini sono morti, tra i più coraggiosi in Francia.

PAPA:

Io non li condanno. Il re,


Filippo, li ha condannati quando è stato informato
delle loro indiscrezioni. Ha ottenuto
prove schiaccianti contro i Templari. Lui
non aveva altra scelta, di fronte l'evidenza.
Avevano la loro ricchezza e il potere al di là di ogni limite,
come pure erano diventati arroganti
nel loro modi e nei confronti dei guardiani
della decenza. Hanno condotto strani,riti neri, impuri e
terribili,
che hanno violato il perimetro della Chiesa.
Così egli ha condannato a morte. E 'stato giusto.

De Molay:

Che diritto aveva da condannare gli uomini a


la morte per tali motivi? Cosa gli ha dato tutto questo
privilegio?
Ai miei Cavalieri ho giurato di assicurare la vittoria per il
nostro sacro simbolo e di dedicare le nostre vite alla
protezione del nostro Tempio.
Abbiamo presentato il nostro impegno al Re
che alla fine ha brandito il nostro potere.

SACERDOTE:

Filippo aveva solo l'autorità su di un profano


righello, e ha cercato di ignorare la superiore
forza, il potere dei maghi che oggi
hanno suscitato il tribunale.
[Philip sussurra qualcosa al papa.]

PAPA:

Filippo era il loro re, era il loro sovrano.


Ma era anche la loro guida, la loro spirituale
guida. I Templari erano arroganti, hanno
ha affermato di sopra di tutte le leggi. Avevano motivo
per essere schiacciati, hanno dovuto scoprire la lezione
di umiltà nelle carceri del loro re.

De Molay:
Si informa il re, le cui catene ci legava, che ci ha offerto la
sua
causa, ma ha voluto trovarci indegni e
considerarci un anatema, perché noi abbiamo avuto il
nostro
Tempio, e non vogliamo sacrificare le nostre credenze e le
nostre convinzioni che ci hanno dato forza interiore. Si può
trascinare un uomo innocente in
una cella di prigione, ma se questo è armato con forza
interna ed è veramente generoso, tutto ciò non è svilito dal
peso delle sue catene.

KING:

Questo può essere vero, Molay. Sebbene il


il coraggio non è stato attenuato con la reclusione
e la tortura, l'avete fatto in realtà confessando le tue
eresie, i tuoi crimini malefici dei tuoi atti impuri e quelle del
tuo
Ordine

SACERDOTE:

Li hai torturati! Voi avete trattato i Cavalieri


del Tempio, che, nella loro forza che vive,
hanno lottato per proteggere il trono, li hai trattati
come sono stati trattati assassini o ladri!

De Molay (a Filippo):

Vostra Maestà, quando distinguendomi tra


tutti i soggetti, mi hai coperto di onore.
Mi riferisco al giorno in cui ho ricevuto l'illustre
distinzione di conferire il mio nome, figlio del re di Francia.
Non potevo aspettarmi invece l'insulto solenne di apparire
più tardi come un criminale vile.

SACERDOTE:

Un rogo immenso avete preparato per la tortura, su cui


sorge un ponteggio. Ogni Cavaliere si è chiesto se avrà
l'onore di essere il primo a salire.
Ma arrivaste a dire che l'onore aspettava al Gran Maestro e
lui procedere a salire mentre i suoi cavalieri dovevano stare
a guardare. Il suo volto irradiò la gloria e la visione di ciò
che arrivò ben oltre quel momento. Parlò alla folla: "La
gente di Francia, ricorda le nostre ultime parole: siamo
innocenti, noi moriamo innocenti. Il verdetto di chi ci
condanna è ingiusto, ma altrove, un giusto Tribunale esiste,
quello che gli oppressi non imploreranno invano, per i suoi
giudizi che sono senza pietà. Mi permetto di citare voi prima
che il tribunale, O Papa di Roma! Altri quaranta giorni
passeranno e quindi si dovrà comparire dinanzi a sé! "

Tutti tremarono tra la folla e rabbrividirono al


pronunciamento del Gran
Maestro. Ma ancora più scossa fu la paura spazzata dalla
folla quando continuò a parlare: "O Filippo, il mio Maestro, il
mio Re! Anche se potrei perdonare, sarebbe invano, per la
tua vita che è condannata. Prima dello stesso tribunale, mi
aspetto che tu muoia entro un anno! " Numerosi spettatori
furono mossi dalla Grande Maledizione del Maestro e
furono in lacrime per te, Filippo, e si diffuse il terrore
attraverso il silenzio. Sembrò che la parvenza stessa di
vendetta per il tuo il futuro si muovesse tra la folla!
I carnefici furono terrorizzati e all'improvviso non ebbero
alcun potere di avvicinarsi. Tremando, gettano le loro torce
sul rogo, e rapidamente si allontanano. Denso fumo
circondò il patibolo, improvvisamente comparì la fiamma e
non tradendo se stessi questi prodi cavalieri con un balzo,
ma in vista della morte, saltarono in essa....

SACERDOTE:

Basta!

La denuncia

SACERDOTE:

O triste Fraternità, devo spiegare i tuoi misteri dolorosi di un


tempo avvolti?
Anzi, è sicuro, nessun segreto può essere detto. Per
chiunque non lo intuì prima: Nessun iniziato comprenderà la
lingua del presagio senza che il messaggio sia proclamato
da molti ad alta voce di sempre. Eppure un uomo che delira,
tuttavia pazzo, chi scopre il suo cuore e racconta della sua
caduta propria, si riserva qualche segreto intimo buono o
cattivo: I fantasmi non hanno alcuna reticenza su tutti: La
nudità della carne farà arrossire però indomita, la nudità
estrema spudorata possa far sorridere, Il sesso con un non
determinato scheletro deride il drappo funebre e il sudario.
La cosa più vile deve essere inferiore al vile di te, da chi ha
avuto il suo essere, Dio e Signore! Creatore di ogni dolore e
peccato! Aborrito, Maligno e implacabile! Giuro "Non per tutti
il tuo potere avvolgerà e svolgerà, per tutti i templi costruiti a
tua gloria, Sarebbe, suppongo, il senso di colpa infamante
di aver fatto questi uomini in un mondo così.
"Come se un Essere, Dio o Demonio, potrebbe regnare, al
tempo stesso così malvagio e folle, come per la produzione
di uomini quando si potrebbe astenersi!" Il mondo rotola
rotondo per sempre come un mulino: e macina la morte e la
vita e il bene e il male; non ha il cuore, scopo o mente o
volontà.

"No, non lo trattano duramente come lui dice? È lui che


macina alcuni anni di lento respiro amaro, poi macina
indietro nella morte eterna. " Quali sono gli uomini che
frequentano questa oscurità fatale,e si riempiono la bocca di
vita con la polvere di morte, e hanno le loro abitazioni nelle
tombe, e respirano sospiri eterni con il fiato mortale,e il velo
piacevole che trapassa la vita di errori vari per raggiungere
quel vuoto di oscurità e di terrore vecchio in cui scadono le
lampade di speranza e di fede?hanno molta saggezza
tuttavia non sono saggi,hanno molta bontà eppure non
fanno del bene (Gli sciocchi che conosco hanno il loro
paradiso,i cattivi hanno il loro proprio inferno);
Hanno molta forza, ma ancora il loro destino è più forte,
molta pazienza ma la loro dura più a lungo,molti Valori, ma
la vita si prende in giro con qualche incantesimo. Sono più
razionali e tuttavia folli: una follia verso l'esterno non deve
essere controllata; un motivo perfetto nel cervello centrale,
che non ha potere, ma siede pallida e fredda, e vede la
follia, e prevede, come chiaramente la rovina nel suo
percorso, e mette alla prova invano per ingannare se stessa
rifiutando di vedere. E alcuni sono grandi in rango e nella
ricchezza e nel potere, e alcuni rinomati per genio e per
valore; e alcuni sono poveri e medi, e altri covati e
rannicchiati. E si sottraggono senza preavviso e accettano
da tutti la scarsità. Tra gli altri il corpo, cuore e anima, e
lasciano i doni della vita: eppure questi e quelli sono fratelli,
la cosa più triste è la stanchezza degli uomini sulla terra. [Il
Vino di amarezza è offerto al celebrante.]

Le ore sono pesanti su di lui e nei giorni; L'onere dei mesi è


scarsamente in grado di sopportare; E spesso nella sua
anima segreta egli prega per dormire attraverso periodi
sterili inconsapevoli, Suscitando in qualche sospiro per il
dato di piacere; Quali hanno superato e prodotto il piccolo
tesoro,
Avrebbe da dormire oltre il tempo determinato un altro
termine di cura.
Ed ora finalmente porto l'autentica parola,assistito da ogni
cosa morta e viva;
Buone novelle di grande gioia per te e per tutti: Non c'è
nessun Dio, nessun demonio con i nomi divini. Chi ha fatto
le torture a noi, dobbiamo saziarlo di fiele del non essere.
Ci inchiniamo alle leggi universali, che non hanno mai avuto
clausole speciali per l'uomo di crudeltà e bontà, amore ed
odio; se rospi e avvoltoi sono osceni alla vista, se bruciano
le tigri con la loro bellezza e con tutte le forze, è dal favore o
dall'ira del destino che tutta la sostanza vive e lotta sempre
più attraverso innumerevoli forme continuamente in guerra,
con infinite interazioni tra maglie: se uno è nato un certo
giorno sulla terra,tutti gli orari e le forze tendevano a quella
la nascita, non tutto il mondo potrebbe cambiare o
ostacolarlo. Non trovo alcun accenno in tutto l'Universo
di bene o di male, di benedizione o di maledizione; trovo
solo la suprema necessità; con il Mistero infinito, abissale,
scuro, spento anche per la minima scintilla, per noi le ombre
fugaci di un sogno. O Fratelli di vite tristi! sono così breve;
pochi anni ci devono portare tutto il rilievo: non possiamo
sopportare questi anni di travaglio respiro? Ma se non
sarebbe questa povera vita da adempiere,ecco, siete liberi
di farla finita, quando si vuole,senza la paura di svegliarsi
dopo la morte. Come la luna trionfa attraverso le notti senza
fine!
Come il battito delle stelle e il loro luccichio ruotano nelle
loro processioni di luci intorno alla volta celeste ostinato
come l'acciaio!
E gli uomini guardano con ammirazione appassionata e
struggente
Le marce possenti e l'incendio d'oro,fa pensare che i cieli
rispondano a ciò che fa l'anguilla.

Cerimonia
[segue la progressione descritta in Procedura per le
Performance, la cerimonia sacerdotale si chiude in modo
standard secondo la bibbia satanica di Anton Lavey.]

FINE PRIMA PARTE

(traduzione in Italiano di Horus Sat)