Sei sulla pagina 1di 18

POP ART

Modellino dello Yellow Submarine

Nasce come incontro tra arte e cultura dei massmedia negli anni 50 in Inghilterra. Esplode negli anni 60 negli Stati Uniti. Appare come il frutto della cultura americana dominata dallimmagine. La pittura della POP ART ripropone in maniera fredda le immagini popolari. Documenta in maniera precisa il popolare. Manca di ogni accenno dissacratorio o ironico o di denuncia.

Documenta in chiave impersonale il cambiamento dei valori e la nascita di nuovi idoli e miti.

Pop = Popolare = prodotto in serie


La massa non ha volto larte che la esprime deve essere impersonale
La critica alla societ dei consumi, degli hamburger, delle auto, dei fumetti si trasforma presto in merce, in oggetto che si pone sul mercato (dell'arte) completamente calato nella logica mercantile. La Pop Art attinge i propri soggetti dall'universo del quotidiano e fonda la propria comprensibilit sul fatto che quei soggetti sono per tutti assolutamente noti e riconoscibili.

Il pi grosso pregio della pop art rimane quello di documentare, senza paura di sporcarsi le mani con la cultura popolare, i cambiamenti di valori indotti nella societ dal consumismo. Cambiamenti che consistono in una preferenza per valori legati al consumo di beni materiali e alla proiezione degli ideali comuni sui valori dellimmagine, intesa in questo caso soprattutto come apparenza. In ci testimoniano i nuovi idoli o miti in cui le masse popolari tendono ad identificarsi. Miti creati dalla pubblicit e dai mass-media che proiettano sulle masse sempre pi bisogni indotti, e non primari, per trasformarli da cittadini in consumatori.

Roy Lichtenstein (1923-97)

Tecnica fumettistica ma mai banale Contaminazione dellArte dal basso Spesso il titolo prende spunto dal fumetto della vignetta La tecnica e quella della stampa off-set o a retinatura*

Hopeless, 1963

Quadricromia

Procedimento di stampa in cui la fotografia viene scomposta in quattro lastre, una per ogni colore fondamentale della stampa (nero, magenta, ciano e giallo) Ogni lastra appare come una fitta serie di puntini neri Pi saranno definite le stampe, pi saranno piccoli e fitti i puntini neri Questo procedimento prevede solo tinte piatte e non sfumature (che si possono ottenere con una differente retinatura)

Vicki, 1964

Il quadro sembra una vignetta di fumetto realizzato a stampa. I punti del retino, che nella stampa reale scompaiono allocchio umano, nel caso delle opere di Roy Lichtenstein rappresentano una precisa cifra stilistica indifferente lastrazione di una singola scena dal contesto di una storia di cui non si sapr mai nulla di pi.

Whamm!, 1963

Le prime esperienze di ingrandimento di fumetti nascono nel periodo della IIWW. Da quelle esperienze nascono alcuni dei suoi dipinti pi espressivi e coinvolgenti.

Woman in bath

Ball of Twine

Meat, 1962
Kiss V

Woman: Sunlight, Moonlight

Andy Warhol (1930-87)

Autoritratto

Liza

Minestra in scatola Campbell

Liz Taylor

La sua arte prende spunto dal cinema, dai fumetti, dalle pubblicit,

dalle immagini-simbolo della cultura di massa americana

Marylin Two Elvis

Le icone scelte sono quelle della cultura popolare. Ci documentano luniverso visivo del momento

La riproposizione ossessiva dello stesso oggetto testimonia che esso indispensabile per raggiungere la condizione che i massmedia propongono come vincente

Vesuvius, 1985