Sei sulla pagina 1di 20

1907

1907
Nascita del

cubismo

Pablo Picasso

Ritratto di Gereturde Stein, 1906. New York,


Metropolitan Museum of Art.

Era lanno 1907 [], Picasso aveva allora terminato il suo ritratto [di Gertrude Stein], che a nessuno in quei tempi piaceva tranne al pittore e alla modella e che ora tanto famoso, e aveva appena cominciato quel suo quadro complicato e strano di tre donne [] era il momento che Max Jacob ha poi chiamato lepoca eroica del cubismo.
Gertrude Stein, Autobiografia di Alice Toklas. 1938

Picasso aveva da tempo sancito la rottura con la percezione impressionista e ancora di pi con i criteri tradizionali di rappresentazione. Non seguir pi la natura come modello n la rappresenter pi secondo i criteri della prospettiva rinascimentale. Larte ora scompone, analizza e ricompone la realt secondo idee nuove dello spazio e del tempo cos come si era andato delineando nel pensiero di filosofi e scienziati contemporanei.

Picasso chiude definitivamente i Periodi Rosa e Blu che lo avevano reso testimone di una umanit di vinti. Abbraccia le nuove tecniche che prima ancora di lui Paul Czanne aveva affinato in alcuni dipinti e scompone le figure nella loro essenza pi intima rappresentandone le forme pi semplici. Trattare la natura secondo la sfera, il cilindro, il cono, il tutto messo in prospettiva in modo che ogni lato di un oggetto, di un piano, sia diretto verso il punto centrale. Czanne.
Paul Czanne, La montagna di Saint-Victoire. Parigi, Muse dOrsay

Nel 1907, un anno dopo la morte di Czanne, in una grande retrospettiva al Salon dAutomne di Parigi, Picasso pu apprezzare a pieno lopera del maestro e da questo momento in poi abbandona definitivamente i modo consueti del dipingere. Nel 1909 dipinger quello che forse il quadro che meglio rende lidea gi annunciata da Czanne: Fabbrica a Horta de Ebro, oggi allErmitage.

In qualsiasi veduta prospettica il cubo ci mostrer al massimo solo tre facce e, pur essendo quadrate ci appariranno a forma di parallelogrammi irregolari

Se osserviamo lesploso di un cubo vediamo tutte le facce perfettamente quadrate e uguali, con gli spigoli perpendicolari. Esso sar un cubo solo se ritagliato e piegato. pertanto verosimile ma non vero.

Quello detto per il cubo vale per ogni oggetto, comprese le figure umane. Solo perch sappiamo come fatto il cubo lo possiamo riconoscere nelle figure viste. I bambini, che non conoscono le regole della prospettiva, sono involontariamente cubisti. Essi disegnano le loro casette mostrando contemporaneamente pi facce.

La realt cubista comprende anche il fattore tempo, una variabile che non era mai stata prima considerata da nessun artista. Il pittore cubista si figura di ruotare tra le mani loggetto o di girargli intorno percependone diversi aspetti in successione.

Cubismo analitico
Scomporre i semplici oggetti dellesperienza quotidiana (bottiglie, bicchieri, pipe, strumenti musicali) secondo i principali piani che li compongono. Tali piani , variamente ruotati, incastrati e sovrapposti, vengono distesi e ricomposti sulla tela in modo analogo alla composizione del cubo.

Cubismo sintetico
Lartista arriva a dipingere forme che non hanno nulla di quelle gi note anche se di esse conservano alcune caratteristiche distintive e in qualche modo sempre ben riconoscibili. il momento dei papiers colls di Braque e dei collages di Picasso.

Papiers colls e collages


Nel primo caso vengono applicati sulla tela ritagli di giornale e di carte da parati di varie qualit e colori. Nel secondo caso si utilizzano materiali eterogenei quali stoffa, paglia, gesso, legno.

Il Violino
Memoria delle forme e dei volumi da riproporre in chiave nuova e cubista.

Violino e chitarra - 1913

Clarinetto e violino - 1913

Ritratto di Ambroise Vollard, 1090-1910. Mosca, Muso Puskin

Volto femminile

Les Demoiselles dAvignon 1907

effe.pal.05

La tela divisa in tre rettangoli verticali di misura crescente.

Il primo dominato dai colori caldi sul rosso Il secondo dominato dal rosa e dal bianco.

Il terzo da rossi e azzurri intensi.