Sei sulla pagina 1di 12

• “Teobroma cacao" è il nome scientifico del

cioccolato, che significa letteralmente "cibo degli


dei"
• Le origini del cioccolato sono molto antiche e
vengono fatte risalire al periodo Maya, popolo che
fu probabilmente anche il primo a coltivare la
pianta del cacao
• Inizialmente i semi di cacao venivano fatti
essiccare, poi erano macinati e disciolti in acqua
con l’aggiunta di cannella e peperoncino
• Le fave di cacao erano considerate un bene
prezioso, al punto di essere impiegate come
moneta e venire conservate nei forzieri assieme
all’oro e ai preziosi
• Cristoforo Colombo e Cortes scoprono nelle
Americhe la pianta del cacao e ne portano per la
prima volta i semi in Europa.
• Alla formula azteca i Conquistadores aggiunsero lo
zucchero, la cannella e la vaniglia e la bevvero calda
• Nel 1600 inizia la diffusione del cioccolato in Belgio,
Germania, Svizzera, Austria e Italia, ma solo i più
ricchi potevano permetterselo
• In Olanda nel 1828 si produsse il primo cacao in
polvere e in Inghilterra nacque la tavoletta di
cioccolato nel 1847.
Cioccolato bianco (non contiene
cacao ma solo burro di cacao al 20%)

Cioccolato al latte (contiene circa il


30% di cacao, più latte in polvere)

Cioccolato fondente (contiene circa


il 70% di cacao)

Gianduia (si ottiene da cacao,


zucchero, nocciole finemente macinate e
latte)
"Ho imparato a conoscere i due unici
rimedi contro il dolore la tristezza le
paturnie e piaghe simili del cuore
umano: essi sono la cioccolata e il
tempo"
(Tommaso Landolfi)

"Il tabacco può uccidere, la


cioccolata no".
(Fidel Castro)
• L’appagamento del gusto

• Il benessere psico-fisico
• Il cioccolato “sveglia” il nostro cervello perchè
contiene zuccheri e caffeina

• Aumenta la produzione di serotonina

• La serotonina si genera nel nostro corpo grazie


all’azione del triptofano, un amminoacido
essenziale, contenuto nel cioccolato
• La serotonina (anche nota come ormone del buon
umore) è un neurotrasmettitore sintetizzato nel
cervello e in molti altri tessuti del nostro corpo

E’ coinvolta in numerose funzioni biologiche come:


• Regolazione del sonno e del sogno
• Controllo della temperatura corporea
• Coordinazione delle attività intestinali
• Sensibilità al dolore
• Senso di sazietà
• Depressioni
• Testa pesante
• Stati di ansietà
• Aggressività
• Mancanza di sensibilità in tutto il corpo
• Chi soffre per amore tende a nutrirsi di cioccolato perché
in esso si trova feniletilamina, la stessa sostanza chimica
che il cervello produce quando ci innamoriamo.
• La feniletilamina è un ormone della classe delle
anfetamine che l’organismo produce naturalmente.
Quando ci innamoriamo ne produciamo una grande
quantità
• La feniletilamina riduce l’appetito e rende iperattivi.
• Il cioccolato prolunga lo stato di benessere che viviamo
quando siamo innamorati..
Il cioccolato è
veramente
buono !!!!
• www.eurochocolate.com;
• www.colorcioccolato.it;
• www.adieta.it;
• www.perugina.it;
• www.conoscereilcioccolato.com;
• www.wikipedia.it;
• www.google.it/images;
• “Cioccolato e piacere” – Giuseppe Nisticò – Ed.
Spirali.