Sei sulla pagina 1di 39

o

n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Il
Piano Cartesiano

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

4
3
2
1

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Il PIANO CARTESIANO una struttura


matematica che permette di identificare la posizione
di un oggetto mediante numeri detti coordinate

Piano Cartesiano

1 dimensione: Es. una fila.


La posizione delloggetto individuabile
con UNA coordinata:

(3)

2 dimensioni: Es. battaglia navale.


La posizione delloggetto individuabile
con DUE coordinata:

(3; 2)

1 2 3 4

4
3
2
1

21

1 2 3 4

3 dimensioni: Es. oggetto nello spazio.


La posizione delloggetto individuabile
con TRE coordinata:

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

(3; 4; 2)

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Notazione
Y

asse delle
ORDINATE

Lasse verticale chiamata


asse delle ORDINATE o Y

asse delle
ASCISSE

Lasse orizzontale chiamata


asse delle ASCISSE o X

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

La posizione di un oggetto nel piano


cartesiano individuata da due numeri:
COPPIA ORDINATA di
COORDINATE

asse delle
ORDINATE

(3; 2)
(X; Y)

asse delle
ASCISSE

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Notazione

ORDINATA perch
la prima coordinata SEMPRE la X
la seconda coordinata SEMPRE la Y

Scuola Media
Liceo Scientifico

Tracciare lasse X e lasse Y

Mettere la freccia verso destra sullasse X


Mettere la freccia verso lalto sullasse Y

2
1
O

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Rappresentazione

O
O

Indicare con X lasse delle ascisse


Indicare con Y lasse delle ordinate

Tracciare sugli assi le tacche delle coordinate


Numerare le tacche

Le frecce indicano la direzione crescente dei numeri

Si noti che lintersezione (= incontro) degli assi individuata da:


coordinata X uguale a 0
coordinata Y uguale a 0
Per semplicit si preferisce indicare quel punto con la lettera
O e chiamarlo ORIGINE: O (0; 0)

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Rappresentazione di un Punto

Un oggetto viene rappresentato con un


PUNTO
A

Al quale viene associata una lettera


A, B, .
O

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

Due punti posti su un segmento verticale


sono caratterizzati dalla stessa coordinata X

La loro distanza AB
si determina attraverso la relazione

3
2

AB = YA YB

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza tra due punti posti su un


segmento VERTICALE

Distanza tra due Punti

AB = YA YB = 4 1 = 3 u

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

cio
la distanza tra due punti posti su una verticale
la differenza tra
la coordinata Y del punto pi alto
e la coordinata Y del punto pi in basso

Scuola Media
Liceo Scientifico

Due punti posti su un segmento orizzontale


sono caratterizzati dalla stessa coordinata Y

La loro distanza AB
si determina attraverso la relazione

AB = XB XA

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza tra due punti posti su un


segmento ORIZZONTALE

Distanza tra due Punti

AB = XB XA = 3 1 = 2 u

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

cio
la distanza tra due punti posti su una verticale
la differenza tra
la coordinata X del punto pi a destra
e la coordinata X del punto pi a sinistra

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

La lettera u che compare al termine dei calcoli sta per


unit di misura

Unit di Misura

Nel mondo reale le unit di misura


sono rappresentate da
metri, centimetri, chilometri,
Nel disegno, NON essendo sempre
possibile riprodurre le distanze reali,
viene utilizzata come unit di misura la
distanza tra due tacche consecutive
sempre possibile risalire alle distanze
reali se si conosce a quale lunghezza
corrisponde lunit del disegno.
Es. se un segmento nel disegno risulta
lungo 5u e so che u=150m, posso
affermare che la distanza reale tra i due
punti :
distanza reale = 5u = 5150= 750m
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Esercizio

La casa di Dino, rispetto alla scuola, posta alle coordinate (4; 3).
Calcolare la distanza che deve percorrere Dino per recarsi a scuola, esprimere
il risultato in metri e Km sapendo che una unit equivale a 105 metri.
Y

Comincio col disegnare il piano cartesiano

Faccio coincidere la scuola con lorigine, come dice il


testo, e pongo la casa di Dino nel punto D(4; 3)

Soluzione
Traccio un possibile percorso che Dino pu percorrere

per recarsi a scuola (questo sar composto SOLO da


segmenti rettilinei orizzontali e verticali perch sono i
soli per i quali ho imparato a calcolare la lunghezza)

Ora calcolo le distanze DA e AO; sommandole ottengo


la lunghezza del percorso espresso in unit

3
2
1

A
1

OA = XA XO = 4 0 = 4u

DA = YD - YA = 3 0 = 3u

Percorso = DA + OA = 4 + 3 = 7u
Calcolo la lunghezza reale trasformando le unit prima in metri e poi i metri in chilometri

Percorso = 7u = 7 x 105m = 735 m


gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Percorso = 735m : 1000 = 0.735 Km

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Esercizio

La casa di Dino, rispetto alla scuola, posta alle coordinate (4; 3).
Sapendo che Dino per andare a scuola percorre 1.225 Km determinare a quanti
metri corrisponde una unit
Y

Comincio col disegnare il piano cartesiano

Faccio coincidere la scuola con lorigine, come dice il


testo, e pongo la casa di Dino nel punto D(4; 3)

Soluzione
Traccio un possibile percorso che Dino pu percorrere

per recarsi a scuola (questo sar composto SOLO da


segmenti rettilinei orizzontali e verticali perch sono i
soli per i quali ho imparato a calcolare la lunghezza)

Ora calcolo le distanze DA e AO; sommandole ottengo


la lunghezza del percorso espresso in unit

3
2
1

A
1

OA = XA XO = 4 0 = 4u

DA = YD - YA = 3 0 = 3u

Percorso = DA + OA = 4 + 3 = 7u
Calcolo a quanti metri
corrisponde una unit.

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Trasformo i Km in m

1.225 Km x 1000 = 1225 m

Calcolo la lunghezza reale di una unit


Scuola Media
Liceo Scientifico

1u = 1225 m : 7 = 175 m

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

C
Prima di proseguire apriamo una
parentesi per rivedere alcuni
concetti riguardanti
Rette parallele
Rette perpendicolari.
E fornire alcuni simbolismi e
notazioni che serviranno da qui in
avanti.
sono state inserite slide prese dalla
presentazione
rette
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

e segmenti

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Notazio
ne
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Notazione

Punto:

lettere MAIUSCOLE dellalfabeto latino: A; B

Segmento:

P
la coppia di lettere MAIUSCOLE che
rappresentano gli estremi del segmento: AB;

Retta:

lettere minuscole dellalfabeto latino: a; b

Angolo:

Lettere dellalfabeto greco: ; ;

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Retta e Segmento
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Rette
Perpend
icolari
Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

rette PERPENDICOLARI ()
2 rette si dicono PERPENDICOLARI
se intersecandosi formano
4 angoli retti

v
90 90
90 90

perch
w v?
le rette incidenti
NON formano 4 angoli retti

sr

perch

rette incidenti
formanti 4 angoli retti
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

la retta PERPENDICOLARE al segmento


passante per il suo PUNTO MEDIO
r

Evidenziamo il punto medio

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

si chiama ASSE del SEGMENTO

ASSE del SEGMENTO

w NON ASSE di PQ
perch NON
perdiMPQ ?
w passa
ASSE

w NON ASSE di PQ

r ASSE

di AB

perchdi
w PQ
PQ?
w ASSE

perch

r AB

w
M

r passa per M (punto medio di AB)


gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

DISTANZA punto-retta
La DISTANZA di un punto da una retta

il segmento PI CORTO congiungente il punto con la retta


P

C
H

Quale il segmento
PH il pi
segmento
corto ?pi corto
undire
CosaForma
si pu
ANGOLOlangolo
RETTO
riguardo
con
la retta
formato
con
la retta ?
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Il PIEDE dellALTEZZA

PIEDE dellALTEZZA

il punto dintersezione H
di r con la perpendicolare
condotta da P a r

P
r

piede dellaltezza
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Retta e Segmento

Rette
Parallele

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

2 rette si dicono PARALLELE


se NON si intersecano mai

P'

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

rette PARALLELE (//)

Q'

R'

2 rette sono PARALLELE

w // v
wla //
?
perch
lorov
distanza

se la loro distanza
NON cambia

CAMBIA

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza
tra due
Rette
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza tra due rette

possibile calcolare (misurare)


la distanza tra due rette
SOLO se le due rette sono
PARALLELE

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

Vediamo come determinare la distanza tra


due rette parallele

Scegliere su una delle due rette un punto

Tracciare da questo punto la perpendicolare


alla seconda retta. (chiamiamo H lintersezione
tra la perpendicolare e la seconda retta)

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

DISTANZA tra due RETTE

La lunghezza del segmento AH la distanza tra le due rette parallele

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

DISTANZA tra due RETTE

La lunghezza del segmento AH la distanza tra le due rette parallele

La distanza AH cambia se
si prende A in unaltra
posizione sulla retta r ? NO

La distanza AH cambia se
si prende A sulla
retta s ?

NO

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

C
Chiudiamo la parentesi
e
vediamo come applicare
questi concetti
in un piano cartesiano

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

una linea
dritta infinita

Detta volgarmente una retta :

Rappresentazione di una Retta

In un piano cartesiano una retta pu essere rappresentata in tre modi:


Y
Perpendicolare allasse X
(oppure parallela allasse Y)

Perpendicolare allasse Y
(oppure parallela allasse X)

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Obliqua rispetto gli assi

Scuola Media
Liceo Scientifico

(oppure parallela allasse Y)

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Retta perpendicolare allasse X

Rappresentazione di una Retta

Dal disegno si osserva che tutti i


punti della retta hanno la
STESSA COORDINATA X

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

quindi possibile identificare la


retta con la coordinata comune a
tutti i suoi punti
retta: X = 2
X

Scuola Media
Liceo Scientifico

(oppure parallela allasse X)

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Retta perpendicolare allasse Y

Rappresentazione di una Retta

Dal disegno si osserva che tutti i


punti della retta hanno la
STESSA COORDINATA Y

quindi possibile identificare la


retta con la coordinata comune a
tutti i suoi punti
retta: Y = 3
X

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Retta OBLIQUA

Rappresentazione di una Retta

Dal disegno si osserva che i punti della


retta cambiano sia
la COORDINATA Y
che la COORDINATA X

QUINDI TROPPO DIFFICILE


DESCRIVERLA ORA, LO SI FAR
ALLA SCUOLA SUPERIORE.
O

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

Soluzione

Y r

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Descrivere la retta disegnata nel piano cartesiano

Esercizio

r
r

Y=
4

r
Y=
3
r
r
O
X=
0

X=
3

Y=
1
Y=
0

X=
1

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza Punto - Retta

Vediamo come determinare la distanza tra un punto e una retta

Determinare la distanza tra il punto P(1; 2) e la retta r: X=3


1.- Rappresentiamo il problema
Y

2.- Tracciamo laltezza tra P e r,


chiamiamo H il piede dellaltezza

La lunghezza del segmento PH la


distanza cercata

Per determinare PH dobbiamo


conoscere le coordinate di H
Lascissa di H la ricavo dalla retta: XH
3.- =Determiniamo
le coordinate di H
3
Lordinata di H la ricavo quella del
punto: YH = 2

4.- Calcoliamo PH
PH = XH XP = 3 1 = 2u

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Ora prova da solo

Distanza Punto - Retta

Determinare la distanza tra il punto P(3; 1) e la retta r: Y=4


1.- Rappresentiamo il problema
2.- Tracciamo laltezza tra P e r,
chiamiamo H il piede dellaltezza

La lunghezza del segmento PH la


distanza cercata

Per determinare PH dobbiamo


conoscere le coordinate di H
Lordinata di H la ricavo dalla retta: YH
3.- =Determiniamo
le coordinate di H
4
Lascissa di H la ricavo quella del
punto: XH = 3

P
O

4.- Calcoliamo PH
PH = YH YP = 4 1 = 3u

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza Retta - Retta

Nelle slides 23, 24, 25 stato mostrato come calcolare la


distanza tra due RETTE PARALLELE

1.- Rappresentiamo il problema


2.- Scegliamo (a caso) un punto P su
una delle due rette

t: y=1
O

r: y=4

3.- Tracciamo la perpendicolare tra P e


laltra retta, sia H il piede dellaltezza

La lunghezza del segmento PH la


distanza cercata
Vediamo che i punti P e H hanno la
stessa ascissa e quindi la loro
distanza data dalla differenza delle
coordinate y

P
X

Le coordinate y dei due punti


sono date dalle equazioni delle
due rette.
4.- Calcoliamo PH

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

d(r,t) = PH = YH YP = 4 1 = 3u

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza Retta - Retta


Soluzione
Prova da solo

Determinare la distanza tra le rette r: x=0.5 e t: x=4

1.- Rappresentiamo il problema


2.- Scegliamo (a caso) un punto P su
una delle due rette

3.- Tracciamo la perpendicolare tra P e


laltra retta, sia H il piede dellaltezza

r: x=0.5
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

La lunghezza del segmento PH la


distanza cercata
Vediamo che i punti P e H hanno la
stessa ordinata e quindi la loro
distanza data dalla differenza delle
coordinate x

X
t: x=4

Le coordinate x dei due punti


sono date dalle equazioni delle
due rette.
4.- Calcoliamo PH

Scuola Media
Liceo Scientifico

d(r,t) = PH = XH XP = 4 0.5 = 3.5u

Riassumendo
Date due rette parallele,
Date duelarette
loroparallele
distanza data dalla
DIFFERENZA DELLE COORDINATE
NOTE

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Distanza Retta - Retta

Y
H

r: y=4

d(r,t) = YH YP

t: y=1
O
d(r,t) = XH XP

r: x=0.5
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

P
X

t: x=4
Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Le rette parallele allasse x


sono perpendicolari
alle rette parallele allasse y

Rette perpendicolari

r: y=2

X
t: x=3

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Rette perpendicolari - INTERSEZIONE

Le rette parallele allasse x sono perpendicolari alle rette parallele allasse y


Determiniamo le coordinate del punto P
intersezione delle due rette

r: y=2

P un punto della retta verticale e


quindi ha la stessa ascissa di tutti gli
altri punti della retta.
Nel nostro esempio x=3

P un punto della retta orizzontale e


quindi ha la stessa ordinata di tutti
gli altri punti della retta.
Nel nostro esempio y=2

t: x=3

gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Quindi le coordinate di P sono

P = (3; 2)
Scuola Media
Liceo Scientifico

o
n a
ia i
P es
t
Il
ar no

Fi
gualtiero.giovanazzi@rainerum.it

Scuola Media
Liceo Scientifico