Sei sulla pagina 1di 14
Effetti di sito applicati allo studio di pericolosita’ sismica del Friuli Venezia Giulia D. Slejko,
Effetti di sito applicati allo
studio di pericolosita’ sismica
del Friuli Venezia Giulia
D. Slejko, G.B. Carulli, M. Riuscetti, A. Affatato, S. Biolchi,
A.Bratus, G. Burelli, F. Cucchi, E. Del Pin, S. Grimaz, D. Nieto,
E.Puntel, A. Rebez, T. Sanò, M. Santulin, U. Tinivella, L. Zini
DISGAM - Dipartimento di Scienze Geologiche, Ambientali e Marine dell’Universita’
degli Studi di Trieste
DIGE - Dipartimento di Georisorse e Territorio dell’Università degli Studi di Udine
OGS - Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale
Obiettivi: • uno studio di pericolosita’ sismica del Friuli Venezia Giulia tenendo in considerazione gli
Obiettivi:
• uno studio di pericolosita’ sismica del Friuli Venezia Giulia
tenendo in considerazione gli effetti litologici e morfologici;
• utilizzo del metodo dell’albero logico per il calcolo della
pericolosita’ riferita a roccia ed ai terreni rigido e soffice;
• applicazione dei fattori amplificativi litologici NEHRP;
• applicazione dei fattori amplificativi morfologici EC8;
• definizione di fattori amplificativi litologici locali (OGS)
basati sui risultati di prospezioni geofisiche e successiva
modellazione;
• definizione di fattori amplificativi morfologici locali (OGS)
basati sui risultati di uno studio dell’UniUD dei danni
osservati dopo il terremoto del 1976;
• redazione di mappe di pericolosita’ sismica legate ai fattori
di amplificazione.
Mappa sismotettonica del NE Italia Faglie, terremoti storici e strumentali
Mappa sismotettonica del NE Italia
Faglie, terremoti storici e strumentali
Il metodo dell’albero logico L’albero logico permette l’utilizzo di diversi modelli alternativi, ad ognuno dei
Il metodo dell’albero logico
L’albero logico permette l’utilizzo di diversi modelli
alternativi, ad ognuno dei quali e’ assegnato un peso
che indica quanto venga considerata corretta
ciascuna ipotesi conoscitiva.
Zonazioni sismogenetiche per il NE Italia ZonazioneZonazione ZS9ZS9 ZonazioneZonazione FRIFRI ZonazioneZonazione
Zonazioni sismogenetiche per il NE Italia
ZonazioneZonazione ZS9ZS9
ZonazioneZonazione FRIFRI
ZonazioneZonazione 3LEV3LEV
Alta Mag.
Media Mag.
Bassa Mag.
Relazioni di attenuazione per il NE Italia La Bragato e Slejko (2005) per il NE
Relazioni di attenuazione per il NE Italia
La Bragato e Slejko (2005) per il NE Italia, ricavata da strong e
weak motion data
log( PHA ) = −3.27 + (1.95 − 0.202 M )M − 3.11 − 0.00751 M
(
3
)log( r )
r
=
8.9 2 + d 2 ;σ = 0.399
Mappe di pericolosita’ per il FVG Roccia PGA con periodo di ritorno di 475 anni
Mappe di pericolosita’ per il FVG
Roccia
PGA con periodo di ritorno di 475 anni
Terreno soffice
Terreno rigido
Mappe di pericolosita’ legate alla tipologia di terreni per il FVG tramite l’utilizzo delle diverse
Mappe di pericolosita’ legate alla tipologia
di terreni per il FVG
tramite l’utilizzo delle diverse relazioni di attenuazione
Tipologie EC8 dei terreni del FVG
Roccia
Rigido
Soffice
PGA con periodo di
ritorno di 475 anni
Fattori amplificativi locali per i diversi litotipi (1 e 2D modelling) Cross- e down-hole, sonic
Fattori amplificativi locali per i diversi litotipi
(1 e 2D modelling)
Cross- e down-hole, sonic log,
geoelettrica, sismica a rifrazione
Siti campione
I fattori amplificativi sono
ricavati dal rapporto tra le aree
degli spettri di risposta di input e
di output nel range tra 0.1-0.5 s.
Mappe di pericolosita’ sismica legate a fattori amplificativi litologici in termini di PGA con un
Mappe di pericolosita’ sismica
legate a fattori amplificativi litologici
in termini di PGA con un periodo di ritorno di 475 anni
PGA legata ai fattori
amplificativi NEHRP
Classi litologiche
PGA legata ai fattori
amplificativi OGS
Fattori amplificativi legati ai morfotipi 1 2 Fattori Amplificativi: 1 = 1.0 2 = 4.0
Fattori amplificativi legati ai morfotipi
1
2
Fattori Amplificativi:
1 = 1.0
2 = 4.0
3 = 1.8
4 = 4.0
3
4
5 = 4.0
6 = 3.5
7 = 1.0
8 = 1.6
Da
uno
studio di danno
5
6
osservato durante il terremoto
del 1976 di ML 6.4
7
8
Mappe di pericolosita’ sismica legate a fattori amplificativi morfologici in termini di PGA con un
Mappe di pericolosita’ sismica
legate a fattori amplificativi morfologici
in termini di PGA con un periodo di ritorno di 475 anni
PGA legata ai fattori
amplificativi EC8
Classi morfologiche
PGA legata ai fattori
amplificativi OGS
Conclusioni: Mappa di pericolosita’ riferita a roccia PGA legata alle differenti relationi di La pericolosita’
Conclusioni:
Mappa di pericolosita’ riferita a roccia
PGA legata alle
differenti relationi di
La pericolosita’ sismica riferita a
attenuazione
roccia e’ stata calcolata utilizzando
Una prima mappa di pericolosita’
il
metodo
dell’albero
logico, per
sismica riferita alla superficie libera
Sono
tenere conto delle incertezze dei
stati
calcolati
specifici
fattori
e’ stata ottenuta utilizzando diverse
amplicativi
dati e dei modelli.
regionali
relazioni di attenuazione comparati a seconda
a
quelli
che sono stati
delle normative
della tipologia di terreno.
europea ed americana, ed una mappa
riferita alla superficie libera e’ stata
calcolata prendendo in considerazione
sia gli effetti litologici che quelli
morfologici regionali.
PGA legata ai fattori
amplificativi OGS
Effetti di sito applicati allo studio di pericolosita’ sismica del Friuli Venezia Giulia Fine
Effetti di sito applicati allo
studio di pericolosita’ sismica
del Friuli Venezia Giulia
Fine