Sei sulla pagina 1di 34

Universit degli studi di Padova Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale

Corso Creazione e conduzione dimpresa

BUSINESS PLAN Molley Il trolley che diventa monopattino elettrico

Nome gruppo: Luca Mangano Componenti: Bevilacqua Lorenzo Bilardi Pines Michelangiolo Ferro Linda Mangano Luca Naibo Tobia

INDICE
1.Executive Summary .......................................................................................................... 3 1.1.Premesse del progetto ............................................................................................ 3 1.2.Descrizione del business ......................................................................................... 3 1.3.Presentazione del gruppo ........................................................................................ 3 1.4.Sintesi del piano finanziario ..................................................................................... 3 1.5.Sintesi del piano operativo ...................................................................................... 4 2.Piano operativo ................................................................................................................. 6 2.1.Business in sintesi ................................................................................................... 6 2.2.Descrizione del team ............................................................................................... 9 2.3.Il piano di marketing .............................................................................................. 10 2.4.Le risorse utilizzate ................................................................................................ 12 2.5.Struttura legale ...................................................................................................... 16 2.6.Sequenza temporale delle attivit.......................................................................... 17 3.Analisi del settore ........................................................................................................... 19 3.1.Struttura del settore ............................................................................................... 20 3.2.Analisi della domanda ........................................................................................... 21 3.3.Analisi dellofferta .................................................................................................. 23 4.Piano finanziario ............................................................................................................. 26 4.1.Premesse .............................................................................................................. 26 4.2.Costi/Ricavi e Cash flow ........................................................................................ 26 4.4.Struttura del capitale .............................................................................................. 27 ALLEGATI.......................................................................................................................... 28

EXECUTIVE SUMMARY
1.1. Premesse del progetto Vista lattuale tendenza a ridurre lutilizzo dei tradizionali mezzi di mobilit sia per motivi ecologici che per laumento del traffico cittadino, si tentato di conciliare questo nuovo dinamismo con il bisogno di alleviare il fardello del trasporto del bagaglio giornaliero per spostamenti urbani ed interurbani.

1.2.

Descrizione del business Si intende sviluppare un mezzo leggero a trazione elettrica (LEV light electric vehicle)

integrato in maniera coerente e indipendente con un vano/zaino. Il business consiste nella gestione di un magazzino prodotti finiti e nellapprovvigionamento contemporaneo delle materie prime necessarie, la cui consegna avviene ad un conto terzista che procede allassemblaggio del prodotto da noi progettato.

1.3.

Presentazione del gruppo Il gruppo eterogeneo per formazione, esperienze lavorative ed organizzative. Gli

elementi del team sono cinque ed appartengono tutti al corso di Laurea in Ingegneria Gestionale. Due di essi sono laureati triennali in Ingegneria Meccanica e possiedono quindi delle skills, soprattutto di natura tecnica, superiori o integrative rispetto agli altri. Tutto ci, completato e connesso agli studi triennali e specialistici in Ingegneria Gestionale, attraverso quindi un consolidamento di carattere economico, rende il nostro gruppo un team assolutamente compatto ed allo stesso tempo molto flessibile.

1.4.

Sintesi del piano finanziario Il periodo di payback di sei trimestri dallapertura della societ. Il break even point lo si

raggiunge gi nel secondo periodo di vendita, coincidente con il quarto dallapertura dellattivit. Il capitale iniziale dellsrl ammonta a 80000 e sar costituito da capitale proprio. Dal flusso di cassa previsionale viene estrapolato landamento delle principali variabili economiche:

1.5.

Sintesi del piano operativo Lazienda molleystar srl situata in Fontanafredda (PN) in Friuli Venezia Giulia

per il costo di locazione competitivo, per la vicinanza ai terzisti (GFR ELETTRO snc per lassemblaggio, Dal Col snc per piantone sterzo e telaio, Mobilidee snc per il pianale) e allautostrada A28 e per le agevolazioni fiscali messe a disposizione dalla regione autonoma. Lazienda costituita da uno spazio adibito a magazzino prodotti finiti e da un reparto ufficio per le attivit di ricerca e sviluppo, acquisti, logistica, marketing in cui operer il nostro team e un designer assunto a progetto. Il prodotto, il cui nome sar MOLLEY, verr introdotto come first to the market nei mercati dellEuropa Occidentale e America del Nord. Allinterno di questi mercati sono stati individuati tre segmenti target (pendolari business, touring & cruising, hobby), i cui bisogni primari e latenti saranno soddisfatti con la proposta di un prodotto avente le seguenti caratteristiche distintive:

1. Autonomia elevata 2. Peso ridotto 3. Stile accattivante 4. Funzionalit innovativa


4

Il prezzo, in quanto prodotto innovativo e di nuova introduzione, sulla base di una strategia target plus sar di: 799 Il prodotto sar venduto e distribuito tramite i seguenti canali: on-line per l80 % ed il restante 20 % tra dettaglianti di articoli sportivi e nautica, cantieristica nautica, impianti sportivi. Di seguito presentiamo alcuni esempi di concept di prodotto

PIANO OPERATIVO
2.1 Business in sintesi Lobiettivo del business la realizzazione di un mezzo di mobilit alternativa ecosostenibile. Si intende sviluppare un mezzo leggero a trazione elettrica (LEV light electric vehicle) integrato in maniera coerente e indipendente con un vano/zaino. Il monopattino elettrico fornisce un modo sicuro, elegante e compatto per muoversi con facilit nelle aree urbane, negli stabilimenti, nelle darsene e negli estesi complessi sportivi. Il prodotto mira a soddisfare le esigenze di tutti coloro che sentono la necessit di effettuare medi piccoli spostamenti in maniera comoda, flessibile e veloce sgravandoli inoltre dal problema di un faticoso trasporto manuale del bagaglio giornaliero offrendo loro una soluzione compatta e funzionale. Il monopattino stato progettato per essere agevolmente trasportato allinterno del baule di un auto, di un autobus o in treno, permettendo allutente di raggiungere il luogo desiderato in maniera rapida e senza sforzo. Il prodotto si presenta come un trolley separabile in due parti, una costituisce un monopattino elettrico e laltra (il vano del trolley) diventa uno zaino indossabile dallutente. IL telaio del monopattino pieghevole e garantisce in tale modo una riduzione dell ingombro totale oltre ad un ottima integrazione con il vano. Le caratteristiche salienti del prodotto sono le seguenti: Motore elettrico brush ad elevata potenza specifica Controllo elettronico del motore per un elevata efficienza Freni posteriori a disco in acciaio inossidabile duro da 120 mm Pacco batterie a lunga durata con tecnologia Li-Po (litio-polimero) riposte all interno della pedana Sistema di controllo elettronico di sicurezza per la carica e la scarica delle batterie Ruote da 6 Pedana con superficie high-grip Telaio ad alta resistenza tubolare in acciaio Piantone sterzo telescopico con segnalatore luminoso notturno Manopole sterzo ergonomiche
6

Sospensione a molla Borsa/vano con sistema di aggancio elastico

Viene di seguito riportata una lista dei componenti principali: 1. Motore e controllo elettronico

Motore elettrico a spazzole a magneti permanenti da 500W con sistema di controllo avanzato. Compatto, caratterizzato da elevata densit di potenza e lunga durata. Prezzo: 70 2. Batteria e controllo

Batteria Li-Po ad elevata capacit. Prezzo: 90 Fornitore: PowerStream, 1163 S. 1680 West Orem UT 84058. Phone 801-764-9060 3. Sistema frenante

Sistema frenante MADDOG con rotore anteriore da 120mm. Prezzo: 27 Fornitore: Maddog STS, Chuck Gregory, PO Box 555, Twin Lakes, WI 53181 4. Ruote Ruote in gomma solida con resistenza agli urti migliorata da 6. Prezzo: 15
7

Fornitore: Advance Caster and Wheel Company, 839 ButterworthStreet, SW, Grand Rapids, MI 49504 5. Telaio Costituito da una struttura tubolare in acciaio elettrosaldata che garantisce elevata resistenza strutturale ed elasticit. Fornitore: Dal Col s.n.c , via del lavoro n 15, San Fior ( TV ) Prezzo: 35 6. Piantone e sterzo Struttura di sostegno al manubrio con sospensione integrata sullo stelo. Fornitore: Dal Col s.n.c , via del lavoro n 15, San Fior ( TV ) Prezzo: 15 7. Pedana Pedana il multistrato marino, verniciata. Elegante ed altamente resistente agli urti e agli agenti atmosferici. Fornitore: Mobilidee Snc La Falegnameria, V. Dei Manin, Fontanafredda ( PN ) Prezzo: 10 8. Vano/Zaino Realizzato in tela di nylon per una maggiore resistenza a sforzi ed a usura. Presenta un sistema di aggancio elastico alla pedana. Prezzo 20 Fornitore: Baoding BaigouLingshiLeather Co., Ltd. DongluVillage, BaigouTown. 074004 Baoding, Hebei, China (Mainland). Tel. 86-0312-2875518 Unattenta ricerca brevettuale, supportata dalla consulenza esterna della ditta BEP S.r.l. di Abano Terme ( PD ), ha fatto emergere che non vi sono allo status quo brevetti gi registrati od in pendenza che possano presentare un ostacolo allo sviluppo del nostro progetto. Tale ricerca ha fatto altres emergere la possibilit di proteggere il nostro progetto depositando un brevetto sul meccanismo di chiusura e registrando il design del nostro prodotto. In allegato vengono riportati i brevetti che si avvicinano in maniera maggiormente significativa al nostro concept.

2.2

Descrizione del team Lazienda stata suddivisa secondo il classico schema funzionale, ogni funzione

stata affidata ad uno dei soci fondatori in accordo con le soft e hard skills da esso detenute. DIREZIONE: Avr il compito di gestire i rapporti con i fornitori dei servizi dati in outsourcing, organizzare e pianificare il lavoro del team interno, oltre che coordinare tutte le attivit di supporto necessarie allazienda. UFFICIO TECNICO/R&D: avr il compito di continuare e migliorare lo sviluppo del

monopattino, puntando soprattutto al raggiungimento di un design ricercato e al perseguimento della leggerezza e di una migliore usabilit grazie allintegrazione di materiali e tecniche produttive pi performanti. MARKETING/VENDITE: svilupper le campagne dinformazione sul prodotto e lavorer a stretto contatto con il fornitore dei sistemi informativi per l aggiornamento e la gestione del sito di e-commerce. Gestir e coordiner gli agenti. LOGISTICA: Lavorer a stretto contatto con la funzione marketing e dovr gestire il quantitativo di scorte a magazzino oltre che i rapporti con il fornitore dei servizi di spedizione e di logistica. ACQUISTI: Gestir i fornitori dellazienda e lavorer in stretto contatto con l ufficio tecnico , cercando di istaurare rapporti di partnership con i produttori dei componenti chiave.

ILTEAM FONDATORE: 1. dott. Lorenzo Bevilacqua CARATTERISTICHE: forte senso di critica ed analisi delle problematiche; esperienza lavorativa nellambito delle tecnologie e sistemi informatici; laureando ingegneria gestionale magistrale; madrelingua francese e italiano RUOLO: Responsabile Marketing e Vendite 2. Michelangiolo Francesco Bilardi Pines CARATTERISTICHE: esperienza lavorativa consolidata nella gestione economica del business del divertimento (organizzatore di eventi, serate a tema, aggregazioni di massa ecc.); laureando ingegneria gestionale triennale; membro MENSA, (terzo classificato BRAIN 2008);madrelingua inglese e italiano RUOLO: Responsabile funzione acquisti 3. Linda Ferro CARATTERISTICHE: forte senso dellorganizzazione, risolutezza, estremamente dinamica ed autonoma; ottime conoscenze tecnico economiche; laureanda ingegneria gestionale triennale RUOLO: Responsabile logistica 4. dott. Luca Mangano CARATTERISTICHE: capacit coordinative, determinazione, senso di indipendenza, creativo; numerosi anni di esperienza lavorativa nellambito della ristorazione nella gestione delle attivit interne a livello di strutture e persone; alta formazione tecnica; laureato ingegneria meccanica; laureando ingegneria gestionale magistrale RUOLO: CEO 5. dott. Tobia Naibo CARATTERISTICHE: forte senso pratico, senso del dovere, rispettoso degli impegni; ottime conoscenze nellambito delle tecnologie informatiche; consolidata esperienza lavorativa nellambito meccanico dellautoveicolo; alta formazione tecnica; laureato ingegneria meccanica; laureando ingegneria gestionale magistrale RUOLO: Responsabile ufficio tecnico R&D

Il piano di marketing Caratteristiche prodotto


2.3 10

Al fine di garantire unelevata leggerezza e robustezza, unautonomia prolungata e ridotti ingombri si utilizzato: -Un telaio con parti in alluminio e acciaio progettato in modo da poter essere facilmente richiuso su se stesso portando ad un ingombro minimo di ca 40cmx35cmx20cm. -Una batteria Li-Po (polimeri di litio) che garantisce lunga durata, rapidit di carica ed elevata potenza specifica. Essa in oltre pu essere sagomata secondo le necessit progettuali al fine di garantire unelevata integrazione col mezzo e minimo volume di ingombro. -Un sistema pignone-sterzo-ruota ribaltabile in alluminio avional che garantisce buona resistenza e supporto al trolley pur mantenendo elevata leggerezza. -Un motore brusha elevata efficienza, ridotto ingombro e che richiede bassissima manutenzione. Tali caratteristiche ci permettono di distinguerci dai tradizionali competitors operanti nel settore dei light electric vehicles proponendo un mezzo a 0 emissioni dalla doppia funzionalit, dallestetica gradevole e dallinnovativo meccanismo di chiusura. Esso pu rappresentare una proposta interessante e di tendenza per i pendolari ed in generale per tutti coloro che si spostano nelle grandi citt occidentali. Vuole inoltre essere unapplicazione di nicchia per i settori della nautica e dei grandi impianti sportivi. Prezzo Dopo unattenta analisi stato determinato un prezzo di 799 euro, che sembra adeguato al mercato obiettivo che si vuole raggiungere, fatto di persone propense agli spostamenti ma allo stesso tempo amanti delle comodit e della qualit tecnica e di design. Tale prezzo stato stimato utilizzando la tecnica del cost plus, ritenuta adeguata alle caratteristiche del prodotto venduto: di prima introduzione nel mercato e di carattere molto innovativo. Comunicazione, canali distributivi e rete di vendita Si intende raggiungere il cliente finale tramite le seguenti iniziative: -Stabilire contatti con la cantieristica nautica al fine di proporre la vendita del veicolo come optional nelle commesse dimbarcazioni di grandi taglie. -Stabilire contatti con grandi impianti sportivi per proporre la vendita e/o la sponsorizzazione del veicolo. -Stabilire contatti con dettaglianti di articoli sportivi e di nautica per proporre la vendita e/o sponsorizzazione del veicolo.
11

-Stabilire contatti con la stampa specializzata per promuovere il prodotto. -Realizzare un sito web dellazienda per pubblicizzare e/o vendere on-line il prodotto. -Commissionare inserzioni di pubblicit sul web -Commissionare l aumento della visibilit del sito all interno dei motori di ricerca -Utilizzare i principali strumenti di social networking per promuovere il prodotto. -Stabilire contatti col mondo della moda per eventuali future partnership con marchi che possano aggiungere valore al design del modulo vano/zaino.

2.4

Le risorse utilizzate

Internalizzazione, outsourcing e investimenti iniziali Per sua natura una start up deve riuscire a mantenere un grande livello di flessibilit e leggerezza oltre che a puntare ad un abbattimento sostanziale dei costi fissi. La flessibilit deve essere perseguita sia a livello operativo che a livello strategico. Per quanto riguarda la prima si intende la capacit dell impresa di adattare le caratteristiche e le quantit di produzione all interno di un range ben definito di alternative. La flessibilit strategica pu essere definita invece come la capacit dellazienda di rispondere efficacemente al mutamento del contesto. Per perseguire tali obiettivi si deciso di esternalizzare, almeno in una prima fase, tutte le competenze che non erano ritenute distintive per la nostra impresa, ovvero tutte le attivit ausiliarie che non rappresentano un sostanziale aumento della percezione del valore da parte del cliente. Le attivit che saranno gestite internamente sono: la logistica interna, le attivit commerciali, l acquisto dei semilavorati e delle materie prime e le attivit di progettazione tecnica ed R&D. In particolare questultima stata individuata come lattivit che pu portare al raggiungimento di un vantaggio competitivo importante e vedr l inserimento nel gruppo di una risorsa destinata al miglioramento del design del prodotto. Lapprovvigionamento delle materie prime e dei semilavorati, verr svolta dalla nostra funzione acquisti e cercher di ottenere prezzi vantaggiosi sfruttando i meccanismi applicabili alle economie di scala. La funzione commerciale dovr invece coordinare e gestire gli agenti, che verranno compensati con una quota percentuale in base alle vendite effettuate, oltre ad occuparsi del sito internet e dei rapporti con la societ a cui verr affidata la logistica esterna.
12

Per quanto riguarda la logistica interna verr affittato un magazzino per contenere i prodotti finiti provenienti dai contolavoristi e pronti per la spedizione. Si deciso di collocare la sede dellazienda ( magazzino + ufficio ) nella regione Friuli Venezia Giulia ed in particolare nel comune di Fontanafredda per tre maggiori motivi: per il costo di locazione competitivo, per la vicinanza ai terzisti di nostro interesse e all autostrada A28 e per le agevolazioni burocratiche e fiscali messe a disposizione dalla regione autonoma. Lattrezzaggio del magazzino rappresenter uno dei pochi investimenti iniziali della start up e sar il centro nevralgico del flusso di prodotti dell azienda. Tutte le restanti attivit e processi verranno esternalizzati. In particolare verr commissionato a terzi, in conto lavorazione, tutto il processo di assemblaggio del prodotto. Dopo attenta analisi tale attivit stata considerata di facile svolgimento e a ridotto valore aggiunto ritenendo adeguata l esternalizzazione della stessa al fine di ridurre l investimento iniziale ed i costi fissi, attraverso la stipulazione di contratti di tipo aperto con i terzisti. Tali contratti permettono di gestire i rapporti con piccoli fornitori in modo molto flessibile permettendo di avvicinarci, seppur mantenendo la logica a lotti di produzione ad un sistema snello. Si stimato (contattando esperti del settore) che il contolavorista richieder un compenso di ca. 35/h per risorsa utilizzata, essendo il ciclo di assemblaggio di facile completamento ( durante la fase di progettazione si sono utilizzate le tecniche tipiche del Design For Assembly ) e non richiedendo lutilizzo di attrezzature particolari od onerose. E stato identificata la ditta GFR ELETTRO snc come possibile contolavorista. Saranno inoltre commissionati a terzi tutti i processi riguardanti la logistica esterna, grazie alla stipulazione di un contratto di fornitura di servizi logistici di supporto alla movimentazione ed alla distribuzione delle merci con uno dei classici vettori internazionali quali TNT, FedEx, Bartolini, etc. In particolare le spedizioni della merce acquistata via internet saranno totalmente a carico dell acquirente e verranno affidate al corriere tramite la classica prassi del ritiro in sede della spedizione. Parte dei processi di amministrazione e finanza verranno affidati ad un commercialista esterno per smaltire con competenza e celerit le pratiche burocratiche e fiscali. La maggior parte dei componenti che costituiscono il prodotto pu ritenersi standard, le uniche componenti personalizzate sono: il telaio in tubi di acciaio, il piantone dello sterzo e la pedana. Le Realizzazione delle prime due verr affidata alla ditta Dal Col s.n.c , via del lavoro n 15, San Fior ( TV ),con la quale sono gi stati presi accordi, la pedana invece verr
13

realizzata dalla ditta Mobilidee snc , v. Dei Manin, Fontanafredda ( PN). Di seguito viene diagrammata la rete di fornitura della nostra azienda.

Come si pu notare dal diagramma lazienda manterr al suo interno solo le attivit considerate core ovvero la progettazione e lo sviluppo e mantenimento dei rapporti commerciali con fornitori e clienti. Altro investimento importante che si dovr eseguire nella fase iniziale la realizzazione di un sito internet finalizzato alla presentazione dei prodotti aziendali ma anche alla vendita degli stessi tramite uninterfaccia dinamica che contempli un carrello virtuale e preveda un integrazione diretta con il sistema ERP aziendale, al fine di ridurre al minimo errori e disuniformit nel database e permettere inoltre una gestione degli ordini pi veloce ed efficiente. Come stato appena accennato previsto lacquisto di un software gestionale per piccole imprese che permetta la formalizzazione degli ordini di acquisto e delle vendite in un unico e coerente database centrale. Risorse da inserire Dallo studio preliminare emersa la necessit di inserire una figura allinterno del team di sviluppo del prodotto. In particolare un designer: da inserire nella funzione ufficio tecnico/R&D, che avr il compito di migliorare e sviluppare ulteriormente i concept su cui si

14

basa il prodotto, mirando ad un continuo miglioramento estetico e funzionale ( allineandosi agli obiettivi dell impresa ed al posizionamento del prodotto sul mercato ). Costi Di seguito viene riportato il prospetto dei costi sia relativi ai processi primari direttamente interessati dalla realizzazione del prodotto, sia di quelli secondari che annoverano tutte le attivit di supporto. Tipologia
Costo componenti per lotto Costo assemblaggio per lotto Marketing Brevetti Avviamento Locazione Energia

Descrizione
Costo dei componenti per ogni lotto prodotto (spese di trasporto incluse) Oneri di assemblaggio da versare al contolavorista per ogni lotto prodotto Spesa marketing media annua pianificata per i prossimi 3 anni. Presentazione brevetto e mantenimento nei primi 3 anni Spese per la burocrazia per l apertura della societ Canone trimestrale locazione area di 100 mq Comprende(spese illuminazione, spese riscaldamento, spese climatizzazione ed energia elettrica) Valore immobilizzato a magazzino, medio mensile Pulizia dei locali mensile Spesa media all anno Spesa iniziale Spesa transazioni online medie all anno per i prossimi tre anni Spesa media annua Costo del packaging per lotto prodotto Allestimento uffici, magazzino e servizi. Spese di trasporto da contolavorista a nostra azienda a spedizione Spese per la realizzazione del prototipo.

17722,00 641,35 29567,00 18434,00 9930,00 900,00 620,67

Giacenza Manutenzione Commercialista ICT Spese transazione online R&D Packaging Attrezzaggio struttura Logistica Realizzazione prototipo

7352,80 100,00 2673,00 2973,00 25644,70 533,33 104,00 10744,00 560,00 500,00

15

2.5 Struttura legale La forma societaria pi adatta per il business che ci si prefigge, a valle di considerazioni riguardanti aspetti relativi alla tipologia dellattivit, aspetti organizzativi tra i soci, aspetti fiscali dei soci e aspetti organizzativi dellattivit , a nostro avviso, la SRL, la forma pi semplice di societ di capitali. Infatti, laddove nelle societ di persone le qualit dei singoli soci sono pi rilevanti dei beni conferiti alla societ, nelle societ di capitali viene a crearsi un ente distinto dai contraenti il che comporta, ad esempio, che i creditori delle societ possano di regola rivalersi esclusivamente sul patrimonio sociale (nelle societ di persone invece prevista la responsabilit dei soci nei confronti di creditori e di terzi). Inoltre riteniamo maggiormente opportuna la scelta di una forma legale, quale la SRL, in seguito a considerazioni riguardanti il grado di professionalit che pu essere percepito allinterno della supply chain. Riteniamo infatti che unazienda con denominazione SRL possa godere di maggiore credibilit rispetto ad esempio ad una SNC e che, di conseguenza, i rapporti che vengono ad instaurarsi sia a monte che a valle della catena di fornitura possano essere caratterizzati da una maggiore solidit e da un livello di trust pi elevato consentendo la stipulazione di accordi e contratti in maniera pi rapida e con maggiori garanzie sia nel breve che nel lungo periodo. In breve, in una SRL: 1. Il rischio degli investitori limitato alla partecipazione posseduta, impedendo di fatto ai creditori di rivalersi sul patrimonio personale dei soci. 2. Lapertura della partita Iva presso lAgenzia delle Entrate non ha costo. Inoltre il 25% del capitale da versare prima della costituzione e il capitale sociale non sono un costo. 3. Il capitale minimo richiesto, circa 10.000, cifra del tutto ragionevole per giovani imprenditori con una disponibilit finanziaria limitata (anche se risulta sconsigliabile la costituzione di una SRL con capitale minimo in quanto una piccola perdita nel primo anno desercizio pu costringere i soci alla ricapitalizzazione della societ) 4. Le procedure di costituzione sono rapide e non eccessivamente onerose 5. I soci hanno comunque ampia libert dazione nellambito del governo societario

16

I costi approssimativi per la costituzione di una SRL in Italia sono: tassa di registro su atto costitutivo bolli su atto costitutivo registrazione registro imprese (annuale) onorario notaio tassa annuale vidimazione libri sociali onoranze avvocati (atto costitutivo e patti) onorari commercialista per consulenza TOTALE ca. 200 300 - 400 ca. 530 2.200 - 2.400 800 3.000 - 5.000 1.000 - 2.500 8.030 - 11.830

2.6 Sequenza temporale delle attivit Nella figura successiva viene riportata la schedulazione delle attivit principali da svolgere al fine di rendere limpresa operativa. Nella parte destra, viene riportato il diagramma Gant che mostra le sviluppo temporale del progetto. La data di start up stata stabilita per il 1 settembre 2011 e dal diagramma si pu notare come la sequenza dei task critici termini alla data del 6 Febbraio 2012. In tale data si pu ritenere che lazienda sar pronta per iniziare ad operare nel mercato, impiegando quindi un tempo di 6 mesi per lorganizzazione dell impresa e la finalizzazione del progetto.

17

18

ANALISI DEL SETTORE


3.1. Struttura del settore Concorrenza a livello di settore Sono stati identificati i principali modelli di prodotto in circolazione nei mercati obiettivo. Alcuni di essi sono imputabili direttamente a produttori noti nel mercato mentre altri sono largamente diffusi ma di produttore sconosciuto.
1. Viza Volt 2. Go-Ped ESR750ex 3. Go-Ped I-Ped 8 4. Go-Ped I-Ped 16 5. Mach1/model7 6. Raycool 7. Currie/IZIP scooters 8. Xport SLX 9. E-Bikeboard 10. Zuumer 11. Wave Motors 12. Falcon Hummer 13. eGO (moped-like electric scooter) 14.Veloscooter-junior

Di seguito vengono riportate le caratteristiche principali di alcuni di essi.

19

Potere lato offerta Essendo i componenti costitutivi del prodotto facilmente reperibili sul mercato poich

fanno parte di un insieme di articoli standard, immessi nel mercato tramite strategie di economia di scala, il processo di selezione dei fornitori non particolarmente critico. Risulta agevole quindi approvvigionarsi delle materie prime necessarie ed possibile inoltre sfruttare la possibilit di un ampio spettro di alternative soprattutto in termini di qualit costruttive, prezzo e performance. Potere lato domanda Trattandosi di un prodotto innovativo possibile sfruttare la bassa sensibilit al prezzo del cliente finale verso questa tipologia di prodotto e puntare su segmenti di mercato costituiti da acquirenti con elevato potere dacquisto. Minaccia di nuove entrate e surrogati Il mercato in espansione e vi sono molti piccoli competitors che tentano di accedere con proposte di valore relative soprattutto al segmento tecnico-sportivo. A partire da ci necessario puntualizzare il fatto che il prodotto mira a soddisfare bisogni completamente diversi da quelli attualmente soddisfatti, su cui i new comers tendono a concentrarsi.
20

Il prodotto vuole infatti occupare una posizione mancante nella mente del consumatore, ovvero cercare di soddisfare un bisogno latente a cui egli non ancora riuscito ad associare un qualcosa. Esso rappresenta ununione di due concetti di prodotto esistenti nel mercato e, a parte il design ed alcune scelte progettuali di carattere funzionale e strutturale, singolarmente considerati ed, essendo costituiti da componenti standard, danno origine ad un assieme che potr essere facilmente imitato nel tempo. Non potendo evitare questo trend competitivo, lunica alternativa iniziale che ci consentir una certa difendibilit lazione brevettuale, focalizzata soprattutto in due punti. Il primo brevetto riguarder il meccanismo di piegatura e chiusura del mezzo che consente il passaggio funzionale da monopattino a trolley e viceversa; il secondo brevetto riguarder il design e quindi concretamente linterazione delle due parti principali (trolley e vano/zaino). 3.2. Analisi della domanda

Con riferimento alle proiezioni della Pike Research, ci saranno 466 milioni di veicoli elettrici a due ruote che solcheranno le strade entro il 2016. Questo include le biciclette elettriche assistite, i motocicli elettrici e i monopattini elettrici. Lanalista industriale David Hurst afferma che la Cina dominer il mercato globale dei veicoli elettrici a due ruote, rappresentando il 95 % circa delle vendite entro il 2016. Il rimanente 5 % del mercato globale comprende le seguenti macro aree geografiche di cui si riportano i trend di crescita previsti dallo studio di forecasting

. Di questo 5 % rimanente le bici elettriche assistite previsto che occuperanno il 56 % delle vendite del mercato mentre i motocicli elettrici il 43 % e i monopattini elettrici il
21

rimanente 1 %. Il mercato mondiale dei mezzi elettrici a due ruote divisi nelle tre categorie precedentemente elencate previsto che cresca con un tasso (CAGR) del 9 % fino al 2016. Sono stati scelti come mercati obiettivo lEuropa Occidentale e lAmerica del Nord che Pike Research individua come quelli gi attualmente pi sviluppati, come si pu notare dal grafico, e che avranno, secondo attente stime, un tasso di crescita CAGR del 17,3 % con 1,937 milioni di veicoli elettrici a due ruote venduti entro il 2016 in Europa Occidentale. Nella tabella seguente sono riportati i dati stimati per i due mercati obiettivo che costituiscono la base di riferimento delle nostre decisioni future su quanta di questa domanda vogliamo soddisfare.

Europa Occidentale 2009 636400 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 867100 1126000 1301000 1455000 1587000 1755000 1937000

America del Nord 2009 223800 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 300700 391600

2500000

2000000

1500000

489500 608400 713300 839200 986000


0 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 500000 1000000

Europa Occidentale America del Nord

I dati relativi a questa tabella rappresentano le vendite totali comprendenti sia le biciclette che i motocicli che i monopattini elettrici. Il nostro punto di interesse in realt rappresentato solo dall 1 % di questi valori che quindi risultano essere i seguenti:
Europa Occidentale 2009 6364 2010 8671 2011 11260 2012 13010 2013 14550 2014 15870 2015 17550 2016 19370 America del Nord 2009 2238 2010 3007 2011 3916 2012 4895 2013 6084 2014 7133 2015 8392 2016 9860

Considerando lincertezza inerente lintroduzione di un prodotto con caratteristiche fortemente innovative, il fatto che esso si discosta in una certa misura da quelli oggetto
22

dellanalisi di mercato e la necessit per una start up di dover contenere gli investimenti per mantenere una certa flessibilit, stato reputato opportuno introdurre un coefficiente di correzione soggettivo alla domanda prevista. La quota della domanda annua che si prevede realisticamente di americano pari a:
America del Nord + Europa Occidentale 2009 688,16 2010 934,24 2011 1214,08 2012 1432,4 2013 1650,72 2014 1840,24 2015 2075,36 2016 2338,4

soddisfare considerando congiuntamente il mercato europeo e quello

3.3.

Analisi dellofferta Segmentazione e posizionamento

Sono stati individuati differenti bisogni per cui lutente potrebbe essere interessato ad utilizzare il mezzo. Ciascun bisogno necessita di differenti caratteristiche di prodotto che ne permettano il soddisfacimento. 1. Lunghi spostamenti in citt Caratteristiche: elevata autonomia, media velocit 2. Piccoli e ripetuti spostamenti in citt Caratteristiche: elevata autonomia, media velocit, peso contenuto 3. Pendolarismo studentesco Caratteristiche: peso contenuto, elevata autonomia, media velocit, prezzo ridotto 4. Pendolarismo business Caratteristiche: elevata autonomia, peso contenuto, media velocit, stile, medio-bassa sensibilit al prezzo 5. Spostamenti allinterno di impianti industriali Caratteristiche: bassa autonomia, medio bassa velocit, prezzo medio basso 6. Spostamenti allinterno di impianti sportivi Caratteristiche: media autonomia, media velocit
23

7. Sport Caratteristiche: elevata velocit, media autonomia, elevata ammortizzazione 8. Baby Caratteristiche: medio-bassa autonomia, bassa velocit, prezzo basso 9. Sbarchi portuali e spostamenti limitrofi Caratteristiche: media autonomia, media velocit, medio bassa sensibilit al prezzo Alcuni dei bisogni sopra elencati possono essere subito aggregati assieme per andare a costituire segmenti diversi in base alla similarit delle caratteristiche di prodotto richieste per il loro soddisfacimento. Sono stati quindi individuati i seguenti segmenti: A. 1 e 2: segmento touring & cruising B. 3 e 4: segmento commuting C. 6 e 9: segmento hobby D. 5: segmento industriale E. 7: segmento racing F. 8: segmento baby Dallaggregazione risultante, non riteniamo sia necessario procedere ad unaggregazione ulteriore poich sono emersi, a nostro giudizio, dei segmenti gi chiari ed evidenti.

Selezione dei segmenti target In riferimento al concept di prodotto ed ai nostri obiettivi strategici i segmenti obiettivo

sono: A. commuting: utenti primari: business men utenti secondari: studenti

B. touring & cruising C. hobby

24

Dimensioni su cui ci si intende differenziare

Le dimensioni (caratteristiche di prodotto) sono: 1) autonomia 2) peso 3) design (stile, funzionalit, originalit)

Matrice di posizionamento Di seguito viene presentato un confronto con i concorrenti pi rilevanti dei segmenti

target sulla base di dimensioni che sono state reputate pi significative ai fini dellindagine e che abbiamo ricavato da informazioni presenti in alcuni blog e da pareri espressi da fanatici/esperti comprese appunto le dimensioni su cui ci si intende differenziare. DIMENSIONI
Prezzo Velocit Manutenzione Peso Autonomia Design NOTE:
Prezzo: 3 = (0-500) $ ; 2 = (500-900) $ ; 1 = (900-2500) $ Velocit: 3 = >30 km/h ; 2 = (20-30) km/h ; 1 = (10-20) km/h Manutenzione: 3 = bassa ; 2 = media ; 1 = elevata Peso: 3 = basso ; 2 = contenuto ; 1 = elevato Autonomia: 1 = (10-20) km ; 2 = (20-30) km ; 3 = >30 km Design: 1 = insoddisfacente ; 2 = soddisfacente ; 3 = altamente funzionale

200W generic

Mach1 ESR750 Currie Xport Raycool Iped8 Iped16 MOLLEY

3 1 1 2 1 1

2 3 1 1 2 2

2 3 3 2 1 2

3 2 3 1 1 1

2 2 2 1 1 1

2 3 1 1 2 2

1 2 3 3 1 3

1 2 3 3 2 3

2 2 2 3 3 3+

Proposta di valore I valori dellultima colonna della matrice precedente attestano la possibilit di formulare

una proposta di valore superiore rispetto alla concorrenza per quanto riguarda le dimensioni sulle quali ci si vuole differenziare. Ci soprattutto grazie ad un design innovativo che integra le funzionalit di un trolley a quelle di un monopattino elettrico, caratteristica che non appartiene a nessuno dei prodotti concorrenti considerati, essendo il prodotto molley, un mezzo che ancora non esiste nel mercato.
25

PIANO FINANZIARIO
4.1. Premesse Dopo i primi due trimestri nei quali si deciso di non generare ricavi, la vendita di MOLLEY inizialmente non riesce a soddisfare il previsto fabbisogno latente trimestrale che si calcolato essere di 359 pz, 413 pz e 461 pz rispettivamente nel 2012, 2013 e 2014. In seguito, grazie a una pi spinta campagna di advertising si raggiungono le cifre previste.

4.2.

Costi/Ricavi e Cash flow

Si riporta il cash flow relativo al periodo che va da Ottobre 2011 al terzo trimestre del 2014.

NOTE: 1 costo dei beni: comprende il costo dei componenti e spediazione di questi dai vari fornitori al contoterzista, assemblaggio, packaging. 2 aspetti legali e amministrativi: pratiche burocratiche per lavvio dell S.r.l. e commercialista. 3 logistica: costi di spedizione dei prodotti finiti dal contoterzista al magazzino e costi di stoccaggio interno. 4 costi struttura attrezzaggio e manutenzione: allestimento magazzini (scaffali, plafoniere, impianto a metano e installazione generatore, condizionatore), allestimento ufficio (scrivania, n. 3 sedie, cassettiera e armadio) e pulizia settimanale. 5 sito internet: realizzazione, pratiche iniziali relative alla vendita online, licenze e aggiornamenti annuali. 6 tariffe: spese energetiche, metano, acqua, ambiente e bollette telefono e internet.

26

Dallanalisi del cash flow previsionale emerge che il periodo di payback di sei trimestri dallapertura della societ: il tempo necessario per coprire i costi relativi allinvestimento iniziale risulta inferiore alla media delle start up (circa 1,8 anni) grazie alla scelta di ridurre al minimo linvestimento iniziale. Coerentemente con la ricerca di flessibilit produttiva si optato per minimizzare la presenza di prodotti finiti nel magazzino concordando con i terzisti un rifornimento diretto e periodico al contoterzista assemblatore e riuscendo a ottenere da questultimo un lead time di 6 giorni lavorativi per ordini multipli di un lotto economico di 52 unit. Con tale politica di riordino il break even point lo si raggiunge gi nel secondo periodo di vendita, coincidente con il quarto dallapertura dellattivit.

4.3.

Struttura del capitale Il capitale iniziale dell srl ammonta a 80000; con tale cifra si intono coprire i costi

iniziali di brevetti, pubblicit, affitto dei locali e spese energetiche per i periodi nei quali non ancora generato utile, i costi burocratici di avvio della societ, lallestimento di ufficio e magazzino, allacciamento delle utenze, realizzazione del prototipo e del sito internet, acquisto di hardware e di un semplice sistema informativo. E stata fatta una valutazione riguardo la possibilit di coinvolgere un business angel che, oltre a fornirci parte del somma come capital equity, presterebbe anche la sua esperienza e il know-how per la conduzione e la gestione dellattivit. Considerando per lammontare del capitale a una cifra non eccessivamente elevata e il fatto che il coinvolgimento di un soggetto esterno nella modalit sopra descritta implicherebbe la divisione dellutile anche con esso, si ritiene pi conveniente sostenere lapertura dellsrl con capitale proprio anche se in tal modo ci si sottopone a maggior rischio.

27

ALLEGATI
BREVETTI
Publication Number: CN101234652A
Title: A folding electric scooter Title - DWPI: Foldable electric scooter, has receiving controller and motor that are fixed under scooter frame, and rear wheel protecting cover fixed on tail of scooter frame, and rear wheel provided under rear wheel protecting cover Priority Number: CN200810046810A Priority Date: 2008-01-29 Front Page Drawing:

Application Number: CN200810046810A Application Date: 2008-01-29 Publication Date: 2008-08-06 Assignee/Applicant: LI Wei,Ezhou, Hubei 436034,CN Inventor - Original: LI, Wei

28

Publication Number: CN201023597Y


Title: Portable electric scooter Title - DWPI: Portable electric scooter for e.g. physical exercise, has footboard, rear wheel, motor, and upper handle and lower handle which are folded together, where motor is formed as direct current permanent magnet motor Priority Number: CN200620156936U Priority Date: 2006-10-14 Front Page Drawing:

Application Number: CN200620156936U Application Date: 2006-10-14 Publication Date: 2008-02-20 Assignee/Applicant: HUA Hong-lin,Jiaxing, Zhejiang 314000,CN Inventor - Original: HUA, Hong-lin

Publication Number: JP2005255074A


Title: SKATER | Skater type|mold vehicle Title - DWPI: Skater-type vehicle e.g. kick scooter, has controller which controls power supply to motor from battery based on detection information of rotation angle sensor Priority Number: JP200472079A Priority Date: 2004-03-15 Front Page Drawing: 29

Application Number: JP200472079A Application Date: 2004-03-15 Publication Date: 2005-09-22 Assignee/Applicant: SANYO ELECTRIC CO LTD Inventor - Original: NORO TAKUYA | HOSOKAWA AKIHIRO

Publication Number: WO2002020339A1


Title: MOTOR-POWERED FOLDING SCOOTER WITH OPTIONAL SEAT | TROTTINETTE PLIABLE A MOTEUR MUNIE D'UN SIEGE OPTIONNEL | PATINETE A MOTOR PLEGABLE CON ASIENTO OPCIONAL Title - DWPI: Motor-powered folding scooter with optional seat comprises single-cradle, rocking frame with shock absorber Priority Number: ES20002078A | WO2001ES337A | ES20011891A Priority Date: 2000-09-07 | 2001-09-06 | 2001-09-06 Front Page Drawing:

30

Application Number: WO2001ES337A Application Date: 2001-09-06 Publication Date: 2002-03-14 Assignee/Applicant: SANCHEZ BELMONTE Salvador,ES Inventor - Original: SANCHEZ BELMONTE, Salvador

Publication Number: JP2001097268A


Title: STANDING TYPE PLAYING VEHICLE Title - DWPI: Scooter has rear end portion of footboard overlapping with front end portion of fender Priority Number: JP1999279203A Priority Date: 1999-09-30 Front Page Drawing:

31

Application Number: JP1999279203A Application Date: 1999-09-30 Publication Date: 2001-04-10 Assignee/Applicant: YEC KK | ERUMU DESIGN KK Inventor - Original: SUZUKI MASAHIRO | HATTORI YOSHIO

Publication Number: US20040145141A1


Title: VEHICLE HINGE ASSEMBLY Title - DWPI: Foldable electric scooter for transportation has hinge cover sleeve which is slidable on one of stem portions vertical stem to predetermined position over hinge assembly to prevent misalignment of stem portions Priority Number: US2003349088A Priority Date: 2003-01-23 Front Page Drawing:

32

Application Number: US2003349088A Application Date: 2003-01-23 Publication Date: 2004-07-29 Assignee/Applicant: The Electric Transportation Company LLC,CA Inventor - Original: Dennis, Warren, E.

Publication Number: ES2232224A1


Title: PATINETE A MOTOR CON ASIENTO OPCIONAL PLEGABLE. Title - DWPI: Motorized scooter has optional foldable seat, light alloy chassis, pair of parallel small iron plates activated by balance, upper plate being crossed centrally by directional shaft, lower plate being connected to upper plate by upper part Priority Number: ES2002838A Priority Date: 2002-04-10 Front Page Drawing:

33

Application Number: ES2002838A Application Date: 2002-04-10 Publication Date: 2005-05-16 Assignee/Applicant: SANCHEZ BELMONTE SALVADOR

34