Sei sulla pagina 1di 6

FantaService - il tuo fantacalcio online! http://fantacalcioservice.it/Leghe/Regolamento.aspx?

TipoLega=Privata

Non registrato?

Già registrato?
Loggati quì!

Ciao chiccole

mailbox (0)

Leghe | Serie A | Rubriche | Forum | Regolamenti | Store Iscriviti! | Gestisci la tua squadra Utenti online: 437

regolamento leghe private

1. Leghe private
2. Iscrizione
3. Asta online o asta privata
4. Schierare la formazione
5. Risultati delle partite
6. Mercato
7. Classifica di lega
8. Classifica FantaMarcatori
9. Fonti dei dati

1. Leghe private
Le leghe private di FantaService sono il modo più bello e divertente (insieme alle leghe pubbliche) che c’è per vivere da protagonista e non da semplice
spettatore il prossimo campionato italiano di calcio Serie A.
Chi di noi non ha mai sognato di vivere un’esperienza simile, entusiasmante, avvincente? Partecipare ad un campionato eccezionale, sfidare squadre
composte da campioni del nostro campionato, schierare in campo i propri talenti, combattere partita dopo partita fino a raggiungerne la vetta della classifica
e cucirsi lo scudetto sul petto!
Le leghe private di FantaService ti danno l’opportunità di vivere questa fantastica esperienza. Non perdere questa occasione: iscriviti subito! E' GRATIS!
Con le leghe private di FantaService tutti gli iscritti potranno creare la propria lega e giocare online con i propri amici. La creazione di una lega privata è
semplicissima ... bastano pochi click e la tua lega sarà costituita.
Alla fine della procedura di creazione delle lega potrai anche modificare tutte le impostazioni di gioco in modo da renderle adatte alle tue esigenze ed al tuo
regolamento.
Se sei già il presidente di una lega, potrai gestire le impostazioni della stessa fino a che non sarà cominciato il fantacampionato.
Per l'iscrizione ad una lega privata è necessario possedere la password di accesso che il Presidente di Lega avrà definito in fase di creazione lega. Infatti
proprio l'esistenza di questa password di accesso differenzia le leghe private da quelle pubbliche. Nelle leghe private sarà il Presidente a decidere chi "invitare"
alla lega cedendogli la password di accesso, nelle leghe pubbliche chiuque può accedere ed iscrivere la propria squadra ad una lega gia esistente.

Cosa aspetti allora? Crea la tua lega e comincia a giocare con i tuoi amici!
2. Iscrizione
L’iscriz ione alle leghe private di FantaService è completamente gratuita.
Per partecipare al torneo basta iscriversi a FantaService, scegliere la partecipazione alle leghe private ed iscrivere la propria fantasquadra. Semplice, no?

Una volta effettuata la registrazione a FantaService, ottenuta compilando l’apposito modulo, potrai effettuare il login ed entrare nella sezione dedicata alle
leghe private, dove troverai l’elenco di tutte le leghe disponibili. Selezionata quella che preferisci, ti basterà scegliere il nome della tua squadra (che dovrà
essere diverso dai nomi scelti dai tuoi avversari iscrittisi prima di te), il tuo stadio, i tuoi supporters ed il tuo scudetto.
Inizialmente tutte le leghe si trovano nello stato “Incompleta” e vi resteranno finchè non si saranno iscritti ad esse i giocatori necessari al completamento.
Appena l'ultimo giocatore si iscrive ad una lega, questa passa allo stato “Completa”. Ogni lega resterà in questo stato fino a quando tutti i suoi partecipanti
non avranno una squadra con la rosa dei calciatori completa.
La procedura di formazione della rosa potrà essere fatta con asta online o asta privata. Le modalità dell'asta saranno spiegate in dettaglio al capitolo
successivo.
Quindi, terminata la formazione delle rose, sarà generato il calendario e la lega passerà nello stato "Attiva". A questo punto ognuno dei giocatori della lega
avrà una squadra a disposizione e non si dovrà fare altro che attendere il calcio d’inizio della prima partita del campionato di calcio di SerieA.
Ma non temere. Fino ad allora non ci sarà da annoiarsi! Difatti, subito dopo la definizione delle rose e la generazione del calendario, si aprirà il mercato per le
contrattazioni pubbliche e private. Sarà quindi possibile fare offerte per i calciatori rimasti invenduti, tagliare eventuali acquisti indesiderati ed avanzare
proposte di scambio agli avversari.

3. Asta online o asta privata


Il presidente della lega sceglierà in fase di creazione della lega se l'asta dei calciatori dovrà essere fatta online o in maniera privata.
L'asta online si può svolgere in due modalità differenti:

1. con offerte in busta chiusa;


2. con offerte pubbliche online.

L'asta online è comodissima per tutte quelle leghe i cui partecipanti non possono incontrarsi per ovvi problemi logistici.
L'asta privata, invece, viene organizzata dal presidente in forma privata e senza l'ausilio degli strumenti di FantaService. Alla fine dell'asta privata ogni
fantapresidente avrà gia formato la sua rosa e potrà inserirla nel database di FantaService.

3.1 Asta online con offerte in busta chiusa


Compilazione delle offerte in busta chiusa
Come descritto nel paragrafo precedente, una volta iscritta la propria squadra ad una lega privata che avrà scelto come modalità d'asta quella delle buste
chiuse, ogni giocatore avrà il compito di compilare le liste di preferenza, ovvero le offerte in busta chiusa per l’asta iniziale. Il budget complessivo a
disposizione per formare la propria rosa è definito dal presidente di lega così come il numero di calciatori da acquistare nei vari ruoli. Le liste da compilare
sono due ed ognuna è composta dall'esatto numero di calciatori appartenenti alla rosa (in effetti la compilazione di una lista di offerte equivale alla stesura di
una potenziale rosa di calciatori da acquistare).
L'offerta minima per ogni calciatore deve essere pari ad 1 credito. La somma dei crediti offerti per ciascun calciatore in lista non dovrà superare il tetto di
crediti a disposizione.
Le due liste hanno priorità di apertura differente. Questo vuol dire che la fase d'asta, ovvero l'apertura delle buste, si dividerà in 3 parti:

1. Apertura di tutte le offerte presenti nelle liste n°1 di ciascuna squadra.


2. Apertura di tutte le offerte presenti nelle liste n°2 di ciascuna squadra.
3. Completamento automatico delle rose ancora inconplete oppure attivazione immediata della lega.

Vediamo in dettaglio il punto 3.


In fase di creazione della lega il presidente avrà la possibilità di decidere se l'attivazione della lega avverrà a seguito del completamernto
automatico delle rose (funzionamento dello scorso campionato) oppure se la lega dovrà essere immediatamente attivata dopo l'assegnazione
dei calciatori contenuti nelle due buste.

Caso 1: Completamento automatico delle rose ancora inconplete. Questa scelta lascia inalterato il funzionamento del completamento automatico in vigore
la scorsa stagione. Per i dettagli fare riferimento al paragrafo successivo "Apertura delle buste e completamento delle rose"
Caso 2 : Attivazione immediata della lega. In questo caso, a seguito dell'apertura delle due buste, la lega viene subito attivata anche se qualche squadra non
ha in rosa il numero di calciatori definito in fase di creazione lega. Questa scelta permetterà agli utenti di avere una padronanza totale sulla composizione
della propria rosa. Infatti, successivamente all'apertura delle buste, la lega sarà attivata e la fase di completamento delle rose potrà essere fatta da ogni
presidente sfruttando le offerte pubbliche e private della sezione mercato.
Questo significa che dopo l'aperturta delle buste le squadre potrebbero avere (molto probabile) un numero di calciatori inferiore a quello definito in fase di
creazione lega.
Ecco uno scenario d'esempio. Supponiamo che nella lega FSLeague sia stato definito il numero dei calciatori di una rosa pari a 25. A termine dell'apertura
delle due buste la SquadraA ha in rosa 17 calciatori, la squadraB ha in rosa 20 calciatori, la squadraC ne ha 18 e tutte le altre ne hanno 25. A questo punto
essendo stata scelta la modalità di attivazione immediata della lega verrà generato il calendartio di lega e sarà aperto di default il mercato nelle prime due
giornate di campionato della lega in modo da permettere a tutti i presidenti (ed in particolar modo a quelli con un numero di calciatori inferiore a quello
definito) di poter coprire i "buchi" nella propria rosa.
Il vantaggio di questo metodo è quello di avere una totale gestione sulla composizio ne della propria rosa (a differenz a del metodo di completamento
automatico). Lo svantaggio è quello di potersi ritrovare dopo l'apertura delle buste (e quindi dell'attivazione della lega) con una rosa con un numero di
calciatori molto basso (nel caso in cui l'asta dovesse andar male ci si potrebbe trovare una rosa con una decina di calciatori soltanto) e quindi ad essere
costretti a buttarsi a capofitto nel mercato per poter coprire le mancanze della rosa.

Si fa presente che, come descritto nella parte introduttiva, quando lo stato della propria lega assume il valore “Pronta” vuol dire che, nella notte successiva, il
sistema aprirà le buste in automatico e completerà l’asta iniziale.
Poiché il passaggio di stato della lega da “Completa” a “Pronta” dipende dall’attività e dalla celerità degli utenti iscritti ad essa (se non si sbrigano tutti a
completare le offerte lo stato non cambierà mai!) si corre il rischio di ritardare di molto l’asta iniziale. L’avanzamento delle offerte dei giocatori di una lega è
visibile cliccando sul suo stato presente nell’elenco completo accanto al nome. Quindi è compito del presidente di lega invogliare i propri amici alla copilazione
"celere" delle offerte in busta chiusa!

Apertura delle buste e completamento delle rose


Le fasi di apertura delle buste sono le seguenti:

1 di 6 02/06/2011 12.55
FantaService - il tuo fantacalcio online! http://fantacalcioservice.it/Leghe/Regolamento.aspx?TipoLega=Privata

1. il sistema ordina le squadre della lega in base all'ordine di consegna delle buste per stabilirne la priorità di apertura: chi ha consegnato per primo le offerte
avrà diritto ad aprire per primo le buste. N.B.: l'ordine di apertura non è significativo durante la fase relativa alle liste n°1, dato che le offerte sono
dimensionate in maniera tale da poter essere accettate tutte (il loro totale non supera il monte crediti a disposizione). Il peso dell'ordine di apertura entra in
gioco durante la seconda fase...
2. l'apertura delle buste avviene prendendo un'offerta per ruolo seguendo l'ordine attaccanti, centrocampisti, difensori e portieri e per ciascun ruolo seguendo
l'ordine progressivo indicato in lista. N.B.: anche in questo caso l'ordine di apertura ha senso solo durante la fase di apertura delle liste n°2.
3. per ogni ruolo si fa un giro completo delle 8 squadre. Ovvero si apre la prima offerta della squadra che ha chiuso per prima le liste degli attaccanti e si
assegna il calciatore a chi ha fatto l’offerta più alta per esso. Poi si prende la prima offerta della seconda squadra (seconda sempre in ordine di consegna
buste) e si valuta l'assegnazione del calciatore scelto e così via...
4. aperte tutte le offerte delle liste n°1, se le rose non sono tutte complete si procede all'apertura delle liste n°2 che avviene con lo stesso ed identico
meccanismo su descritto.
5. aperte anche tutte le offerte delle liste n°2, se le rose ancora non sono tutte complete si procede al completamento automatico assegnando i calciatori
non ancora acquistati oppure si passa all'attivazione immediata della lega.

Di seguito è descritto il criterio con cui viene applicato il completamento automatico di una rosa:
- si prendono tutti i calciatori invenduti e si ordinano, indipendentemente dal ruolo, per quotazione decrescente (in testa il più costoso);
- si comincia l’assegnazione a partire dal primo della lista appena ottenuta. Il costo di acquisto sarà pari proprio alla quotazione del calciatore;
- si prende la squadra che ha acquistato meno calciatori e che ha chiuso per prima le buste e si verifica se può acquistarlo (ovvero se ha spaz io libero in quel
ruolo e se hai soldi sufficienti per prenderlo). Se le condizioni sono soddisfatte il calciatore viene assegnato a tale squadra e si va avanti a scorrere gli altri,
altrimenti si passa alla seconda squadra in graduatoria (sempre secondo i criteri su citati)...

Come mai pur avendo offerto più crediti non ho preso io quel calciatore?
L'unica spiegazione possibile è la seguente. L'offerta fatta dalla squadra in questione era nella lista N°2 mentre la squadra che alla fina ha acquistato il
calciatore aveva offerto in lista N°1. Poichè vengono aperte e confrontate prima le liste N°1 e poi le N°2, il calciatore potrebbe essere stato assegnato prima
ancora che l'offerta maggiore (in lista N°2) venisse valutata.

N.B.: Se sulla medesima busta, per un certo calciatore, si è offerto il valore più alto degli altri presidenti allora si è sicuri che tale calciatore venga acquistato
(se si possiedono i crediti necessari ed i posti liberi in rosa). L'offerta massima che può essere fatta per un singolo calciatore sarà pari al totale crediti a
disposizione meno il numero di calciatori da acquistare +1 (dove l'1 è sommato per escludere dal calcolo il credito per il calciatore che si sta acquistando).

La funzione di generazione automatica delle liste


Nella pagina di inserimento/modifica delle offerte in busta chiusa è presente il tasto di "generazione automatica" delle liste. Questa funzione serve
esclusivamente da strumento di supporto per la compilaz ione delle liste e ne può essere un utile punto di partenza, ma non va intesa come utility per
generare le migliori liste possibili! Il criterio con cui funziona questo tool è il seguente.
Il budget totale di crediti a disposizione viene suddiviso in budget parziali per ruolo (10% per i portieri, 20% per i difensori, 30% per i centrocampisti e 40%
per gli attaccanti). Le offerte vengono effettuate per ruolo nel rispetto di tali badget e cercando di spendere tutti i crediti a disposizione (in modo da
massimizz are le offerte stesse). I calciatori per cui offrire in ogni ruolo vengono scelti pescando una metà (o metà più uno in caso di numero dispari di
calciatori in un ruolo) tra le prime posizioni della classifica calciatori di serie A ottenuta ordinando gli stessi per quotazione, e la restante parte tra quelli
immediatamente successivi in tale classifica. Per ogni calciatore viene effettuata un'offerta pari alla quotazione o ad un valore ad esso prossimo (maggiore o
minore) a seconda del budget residuo disponibile nel ruolo del calciatore.

3.2 Asta online con offerte pubbliche


Questa modalità d'asta consente di ricreare online il meccanismo di "asta a rilancio" che generalmente viene utilizzato quando ci si riunisce intorno ad un
tavolo con gli amici e si da il via alla nuova stagione fantacalcistica. Ovviamente, per risolvere alcune questioni legate agli automatismi ed all'impossibilità di far
durare l'asta un tempo indeterminato, ci sono delle differenze e degli accorgimenti rispetto alle aste private che verranno spiegati di seguito.

L'asta si svolgerà con il meccanismo delle offerte pubbliche a scadenza (come per il mercato pubblico che si svolge durante il campionato). Ogni utente può
fare un'offerta per un calciatore non ancora acquistato da altri utenti della sua lega. Ogni offerta può essere anche unitaria, ovvero non deve rispettare il
minimo della quotazione. Questo vuol dire che se nessuno rilancia ad una nostra offerta minima, abbiamo la possibilità di acquistare un calciatore ad un costo
inferiore al suo valore e generare quindi una plusvalenza all'atto del taglio dello stesso (operazione che non è possibile durante l'asta iniziale ma solo dopo
che la lega sarà attivata ed il mercato aperto).
Ogni utente può anche rilanciare alle offerte fatte dagli altri utenti, a patto che abbia il credito sufficiente, che l'offerta non sia scaduta e che non abbia già
completato gli acquisti dei calciatori nel ruolo di quello all'asta.
Ogni offerta ha una durata di 24 ore allo scadere delle quali il calciatore sarà assegnato all'utlimo offerente ammesso che questo abbia ancora i crediti
sufficienti all'acquisto (nel frattempo potrebbe aver speso crediti in altre aste) e che non abbia raggiunto il limite di acquisti nel ruolo in questione.
La durata di un'offerta non è rigida, nel senso che non è possibile rilanciare all'ultimo secondo cercando di aggiudicarsi un calciatore sul tempo. Quando si
effettua un rilancio negli ultimi 3 minuti dalla scadenz a, la stessa verrà prorogata di altri 3 minuti dal momento del rilancio. Questo vuol dire che un'offerta in
scadenza potrebbe vedere prolungarsi la sua chiusura anche di svariati minuti prima della definitiva assegnazione.

Poichè l'asta non può durare in eterno (se un utente non fa offerte e non si aggiudica calciatori la sua rosa non si completa e quindi la lega si blocca), è
previsto un tempo massimo (4 giorni a partire dalla data della prima offerta) per lo svolgimento dell'asta superato il quale il sistema provvederà ad
annullare tutte le offerte in corso per completare le rose in maniera automatica. Il completamento automatico segue la stessa logica di quello
dell'asta con offerte in busta chiusa. Ovvero il sistema prende tutti i calciatori rimasti invenduti e li ordina in ordine decrescente di quotazione (il calciatore con
quotazione più alta in testa) prescindendo dal ruolo. A questo punto tenta di assegnare questi calciatori partendo dalla squadra che nel ruolo del calciatore da
vendere abbia più posti disponibili e che abbia anche credito a sufficienza per l'acquisto (anche in questo caso il sistema riserva, con lo stesso criterio
precedente, i crediti per il completamento della rosa). Assegnato o non assegnato il primo calciatore si passa al successivo in ordine decrescente di
quotazione fino a completare l'intera lista.
Una volta completate tutte le rose viene generato il calendario e la lega diventa attiva!

Nella sezione dell'Asta iniziale è presente un pannello per effettuare nuove offerte e sotto l'elenco di tutte quelle in corso ordinate dalla più vecchia alla più
recente (ovvero in testa all'elenco c'è la prossima offerta in scadenza). Nel pannello delle offerte sono riepilogati i dati della propria squadra in merito al
credito residuo ed al numero di calciatori da acquistare in ogni ogni ruolo.
Man mano che le offerte scadono ed i calciatori vengono assegnati, questi scompariranno dall'elenco delle offerte possibili e si ritroveranno nell'elenco dei
calciatori della squadra che li ha acquistati. Se invece un'offerta viene annullata per mancanza di crediti o perchè il ruolo è stato completato, il calciatore
resterà a disposizione delle altre squadre.

3.3 Asta privata


L'asta privata non comporta nessun supporto tecnico e strumentale da parte di FantaService.
Infatti, i partecipanti di una lega decideranno autonomamente i modi ed i metodi per effettuare l'asta.
Al termine dell'asta privata ogni squadra avrà gia definita la propria rosa.
A questo punto ogni presidente potra entrare nulla lega creata in FantaService ed inserire, attraverso un apposito form, la rosa ottenuta dall'asta privata.
Nel momento in cui tutti i partecipanti alla lega avranno inserito le loro rose il presidente di lega potrà generare il calendario e lega passerà automaticamente
allo stato "Attiva".

4. Schierare la formazione
Per ogni partita presente nel calendario di lega i giocatori potranno schierare la formazione che ritengono migliore per vincere l’incontro. Nella sezione
“partite” saranno elencate le ultime 5 gare disputate e le prossime 5 da disputare. Accanto a queste ultime sarà presente il link “fai la formaz ione” tramite il
quale sarà possibile accedere alla schermata che consente la selezione degli 11 calciatori titolari e delle 8 riserve. Sarà possibile impostare la formazione fino
a 15 minuti prima della gara (l’orario è indicato accanto alla partita stessa) e da quel momento in poi non sarà più modificabile.

La prima cosa da scegliere per impostare una formaz ione è il modulo. La scelta viene fatta tra uno dei seguenti schieramenti disponibili: 442 – 433 – 451 –
352 – 343 – 532 – 541.
Nota: poiché, come descritto più avanti, tra le impostazioni di gioco ci sono i Modificatori di calcolo che in parte dipendono dai moduli utilizz ati, bisogna
valutare attentamente la scelta da fare per cercare di massimiz zare i profitti dal rendimento dei propri calciatori.
Una volta selez ionato il modulo sarà possibile selezionare, dagli appositi menu a tendina, i calciatori nei vari ruoli. Ci sarà una tendina per il portiere e tante
tendine per i calciatori negli altri ruoli quanti ne prevede il modulo scelto. Nelle tendine dei titolari saranno presenti solo i calciatori appartenenti al ruolo
specifico. Per la panchina, invece, non essendoci limiti e vincoli sui ruoli dei calciatori da schierare, in ogni tendina saranno presenti tutti i calciatori della propria
rosa. Ovviamente non sarà possibile schierare più volte lo stesso calciatore in campo, così come non sarà possibile schierare in panchina un calciatore già
presente tra i titolari. Nel momento in cui si cerca di memorizzare la formazione vengono fatti i dovuti controlli e segnalate le eventuali anomalie.

Nella pagina di impostazione della formazione sono a disposizione anche due tools di supporto che possono tornare utili: “Imposta formazione della scorsa
partita” ed “Imposta la formazione migliore”.

Imposta formazione della scorsa partita


Questo strumento consente di ricopiare esattamente la formazione impostata per la partita precedente (se esiste), compreso il modulo e la panchina.

Imposta la formazione migliore


Questo strumento, invece, effettua un’elaborazione delle statistiche dei calciatori della propria rosa al fine di determinare la formazione “migliore” da schierare
in campo. Cerchiamo di spiegare meglio il concetto di formazione migliore. Questa funzione schiera 11 titolari ed 8 riserve, in base al modulo scelto,
selezionando i calciatori prima per fantamedia, poi per mediavoto e poi per numero di presenze. E' stata introdotta una novità in merito alla selezione dei
calciatori che formano la "formazione migliore". Infatti tale selezione, a differenza degli scorsi campionati, non sceglierà i calciatori squalificati ed infortunati. In
questo modo evitiamo di mandare in campo formazioni con giocatori che al 100% non giocheranno. Le informaz ioni circa gli infortunati e gli squalificati
faranno fede a quelle riportate sul nostro sito. Inoltre c’è da tener presente che, poiché la prima selezione viene fatta sulla fantamedia, potrebbero essere
selezionati calciatori che hanno disputato una sola gara, magari segnando anche uno o più gol, e che quindi si trovano ad avere un valore di fantamedia
elevatissimo ma fittizio poiché non sono titolari e quindi molto probabilmente non giocheranno nella partita per la quale si sta facendo la formazione. Bisogna
quindi fare molta attenzione quando si utilizza questo tool. Ovvero bisogna subito dopo rileggere la formazione impostata ed effettuare dei controlli incrociati
per capire se vale veramente la pena schierare quei calciatori o meno.

Casi particolari
Si possono verificare alcuni casi particolari in cui non è possibile schierare la formazione per la prossima partita da disputare. Infatti, oltre al caso in cui si va
fuori tempo massimo, potrebbe verificarsi anche il caso in cui, per effetto di operazioni di mercato (come descritto nel paragrafo relativo), si abbiano degli
esuberi in rosa. Se ci si trova in questa situazione il sistema inibisce l’accesso alla pagina per impostare la formazione.
Questa scelta è giustificata dall’idea di non agevolare troppo chi può permettersi di acquistare (anche grazie ad eventuali speculazioni) molti calciatori finendo
con l’avere una rosa molto ampia da cui scegliere la propria formazione. Questo vuol dire che, tra una gara ed un’altra sarà possibile fare tutti i movimenti di
mercato che si possono e si vogliono fare, e si può raggiungere anche un numero di calciatori in rosa molto elevato. Ma poi, prima di poter schierare la
prossima formazione, sarà necessario riportare il numero di calciatori nei vari ruoli entro il valore massimo consentito (se ne possono avere anche meno dal
momento che questo fatto non comporta un vantaggio per la propria squadra ma potrebbe essere semplicemente una scelta o una necessità).
Nel caso in cui un giocatore non fa a tempo a schierare la propria formazione oppure non regolarizza il numero dei propri calciatori tagliando gli esuberi nei
vari ruoli e quindi non imposta comunque la formazione, gliene verrà assegnata una in automatico a seconda della situazione in cui si trova.
Distinguiamo quindi i vari casi.

2 di 6 02/06/2011 12.55
FantaService - il tuo fantacalcio online! http://fantacalcioservice.it/Leghe/Regolamento.aspx?TipoLega=Privata

Formazione della partita precedente


La prima opzione che si ha a disposizione è quella di vedersi riconfermata la formazione della partita precedente. Tale formazione, però, non potrà essere
assegnata in 2 casi particolari: se non è presente una formazione della partita precedente (siamo alla prima partita da disputare) oppure se già nella partita
precedente la formazione era stata ottenuta con questo criterio. (Quest’ultima restrizione viene applicata per evitare che, se un giocatore abbandona la
propria squadra, questa giochi tutti le restanti partite con la stessa formazione.)
In questi due casi, quindi, si procede con una delle opzioni seguenti.

Formazione “migliore”
Nel caso in cui non si possa impostare la formaz ione della partita precedente per i motivi suddetti, si tenta di assegnare la formaz ione “migliore” calcolata con
lo stesso principio descritto per il tool cui si è fatto riferimento sopra e avente modulo di gioco 442.
Però, dal momento che questo metodo prevede la selezione dei calciatori “migliori” presenti nella propria rosa, per non avvantaggiare chi di fatto è
manchevole per non aver schierato la propria formazione, se ci sono degli esuberi in rosa al momento della scadenza del termine ultimo entro il quale è
possibile modificare le formazioni, non si attribuirà la formazione migliore ma si passerà all’assegnazione di una formazione con tutte riserve d’ufficio.

Formazione con tutte riserve d’ufficio


Tale formazione, che si applica nel caso descritto appena sopra, è costituita da tutte riserve d’ufficio. Il voto per ognuna di esse è pari a 5.5, a meno del
portiere cui viene assegnato un voto pari a 5. Il totale squadra, quindi, sarà pari a 60 nel caso in cui si giochi fuori casa e 62 nel caso in cui si giochi in casa (in
questo caso si conteggia anche il bonus fattore campo pari a +2).

Nel caso in cui il presidente non schieri la formazione e ci si venga a trovare nella casistica di "formazione migliore" a tale formazione verrà applicato un
malus "formazione non schierata" definito dal presidente di lega all'atto della creazione della lega. Tale malus potrà assumere un valore che va da 0 a 9.

5. Risultato delle partite


Per determinare il risultato delle partite si calcola il punteggio totale di ogni squadra e lo si converte in gol equivalenti in base ad opportune fasce di punteggio
che definiremo “elastiche”. Il significato di tale termine sarà chiarito in seguito.
Il punteggio totale di una squadra è determinato dalla somma dei punteggi totali di ognuno degli 11 calciatori che disputeranno la partita di lega (questi 11
calciatori saranno gli 11 schierati in campo come titolari a meno di sostituzioni e riserve d’ufficio così come descritto più avanti). Ad ogni calciatore che avrà
giocato nelle reali partite di calcio di campionato sarà assegnato un voto numerico più una serie di bonus/malus dipendenti dalle azioni di gioco cui avrà
partecipato e dagli eventi di cui sarà stato protagonista. La somma algebrica di tutti questi fattori (voto + bonus – malus) determinerà il punteggio totale del
calciatore.

Una volta calcolati i totali squadra, prima di passare alla conversione degli stessi in gol equivalenti, si “modificano” tali punteggi con l’applicazione dei cosiddetti
Modificatori di calcolo. Questi ultimi sono divisi per reparto (Difesa, Centrocampo, Attacco) e consistono in punti bonus per la nostra squadra oppure in punti
malus per il nostro avversario da determinare sulla base di un confronto dei rendimenti dei reparti suddetti. Lo scopo della loro applicazione è quello di
rendere il risultato di una partita dipendente non solo dal rendimento assoluto di una squadra ma anche dal rendimento relativo all’avversario di turno.
Anche l’applicazione dei modificatori si basa su delle tabelle di conversione che trasformano la differenza di rendimento tra i reparti delle due squadre
avversarie nei suddetti bonus/malus.

Per capire più in dettaglio come si calcolano i punteggi squadra e successivamente i gol equivalenti, riportiamo un elenco di tutti i bonus/malus e dei fattori di
calcolo utilizzati nel gioco e diamo una breve spiegazione di ognuno di essi.
N.B.: i valori indicati per tutti i bonus/malus e le fasce di punteggio, essendo personalizzabili nelle leghe private, hanno il solo scopo indicativo.
Nei calcoli saranno utilizzati i valori effettivi impostati dal presidente di lega.

Bonus
Gol Segnato
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che ha realizzato una rete (escluse le reti su rigore che hanno un bonus dedicato). Fanno fede i gol riportati dal
sito ufficiale della Lega Calcio (www.lega-calcio.it)

Ultimo passaggio
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che in campo detta l'ultimo passaggio o l'ultimo tocco che mette un suo compagno di squadra in condizioni di
segnare. Sono conteggiati come "ultimi passaggi" anche i tocchi su punizioni a due, i passaggi avvenuti direttamente da calcio d'angolo ed i passaggi
involontari. Viene considerato valido anche il passaggio che un calciatore detta ad un compagno che prima di segnare fa uno o più dribbling o effettui una
corsa solitaria di 40 metri. E', infine, considerato "ultimo passaggio" anche il passaggio effettuato direttamente con le mani da rimessa laterale. Non viene
invece considerato come bonus un tocco deviato da un avversario.

Rigore segnato
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che ha realizzato una rete su calcio di rigore segnando al primo tiro. Se infatti un calciatore che tira un rigore si fa
parare il primo tiro e poi segna sulla respinta del portiere, si applicheranno sia un bonus (gol segnato) che un malus (rigore sbagliato) e quindi il bonus/malus
finale sarà la somma algebrica dei due. Si considererà, inoltre, anche un bonus per il portiere che para il rigore.
Stesso discorso se il rigore è calciato sul palo e poi si segna in seconda battuta. Anche in questo caso il rigore è da intendersi come fallito. A differenza di
prima, però, il portiere non prenderà alcun bonus.

Rigore parato
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al portiere che para un rigore, anche se sulla sua ribattuta successivamente viene segnato il gol. In questo caso, infatti, al
portiere verrà assegnato il bonus per il rigore parato e gli verrà sottratto il malus per la rete subita. (Vedere anche la descriz ione del bonus Rigore segnato).

Gol della Vittoria


Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che ha realizzato il gol che decide la partita. Si definisce gol vittoria di una partita di calcio la rete che basta a
determinare il risultato di vittoria della propria squadra anche senza eventuali reti successive ad essa. Spieghiamo meglio con qualche esempio.
In una partita che termina 1-0 è chiaro che l’unico gol segnato è quello della vittoria.
In una partita che termina 2-0 il gol vittoria è il primo dei due che è stato segnato (perché, in base alla definizione data, se anche non si fosse segnato il
secondo gol la squadra avrebbe vinto comunque). Stesso discorso quindi per tutti i risultati vincenti contro una squadra che non ha segnato neanche un gol.
In questi casi il gol vittoria è sempre il primo.
In una partita che termina 3-1 il gol vittoria è il secondo segnato dalla squadra che vince.
In una partita che termina 3-2 il gol vittoria è il terzo segnato dalla squadra che vince.
E così via…

Gol del Pareggio


Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che ha realizzato l’ultimo gol in una gara che termina in pareggio. In questo caso, a differente di quello precedente,
la determinazione di questo bonus è meno ambigua e complessa.

Porta imbattuta
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus.

Fattore campo
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato alla squadra che gioca in casa ed ha lo scopo di simulare il beneficio di disputare la partita col sostegno dei propri tifosi.
N.B.: nel caso di leghe con un numero di gironi dispari o gironi incompleti, il fattore campo è automaticamente annullato durante tutto l'ultimo
girone.

Malus
Gol subito
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al portiere per ogni gol che subisce in una partita.

Ammonizione
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che durante la gara si fa ammonire dall’arbitro. Fanno fede le ammonizioni ufficiali assegnate dal Giudice Sportivo.

Espulsione
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che durante la gara si fa espellere dall’arbitro. Fanno fede le espulsioni ufficiali assegnate dal Giudice Sportivo.
Nel caso particolare di espulsione per somma di ammonizioni si conteggia solo l’espulsione. Allo stesso modo si conteggia solo l’espulsione anche quando un
giocatore già ammonito commette un’irregolarità per la quale gli viene mostrato il rosso diretto (e non il secondo giallo).

Autorete
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che segna un autorete durante una partita. Non vengono considerate autoreti le deviazioni involontarie, anche se
decisive, effettuate da un calciatore su un tiro che era diretto comunque nello specchio della porta. Fanno fede le autoreti riportate dal sito ufficiale della Lega
Calcio (www.lega-calcio.it)

Rigore sbagliato
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato al calciatore che fallisce un rigore calciandolo fuori dallo specchio della porta, su uno dei pali oppure al calciatore il cui tiro, pur
essendo indirizzato in rete, viene parato dal portiere avversario.

Formazione automatica
Valore: definito dal presidente di lega
Descrizione: viene assegnato alla squadra la cui formazione è stata schierata automaticamente dal sistema. Tale malus non si applica nei casi in cui la
formazione viene impostata automaticamente a quella della settimana precedente.

Nota bene: Nelle leghe private i valori dei suddetti bonus/malus possono essere modificati dal presidente di lega all'atto della creazione della lega.

Sostituzioni e riserva d’ufficio


Il numero massimo di sostituzioni consentite in una partita è pari al numero specificato dal presidente di lega all'atto della creazione della stessa e il numero di
riserve schierabili in formazione è pari ad 8 (senza alcun limite per ruolo). Spieghiamo anche il sistema delle sostituzioni ed il concetto di riserva d’ufficio.
Quando un calciatore schierato nella formazione titolare non prende voto (o perché non ha giocato oppure perché non è stato giudicato avendo giocato

3 di 6 02/06/2011 12.55
FantaService - il tuo fantacalcio online! http://fantacalcioservice.it/Leghe/Regolamento.aspx?TipoLega=Privata

pochi ed ininfluenti minuti di gara) ha diritto ad essere sostituito da una riserva schierata in panchina. Le sostituzioni avvengono in base all’ordine di
schieramento delle riserve ma solo per corrispondenza di ruoli, quindi il modulo iniziale viene fatto salvo ed un difensore potrà essere sostituito solo da una
difensore, un centrocampista da un centrocampista ed un attaccante da un attaccante. La riserva entrerà in campo solo se, a sua volta, avrà preso voto.
Nel caso particolare in cui in una squadra non ci siano sufficienti riserve per sostituire i titolari senza voto, entra in gioco la riserva d’ufficio. Il voto attribuito ad
ogni riserva d'ufficio può essere specificato dal presidente di lega all'atto della creazione della stessa. Le scelte possibili sono le seguenti:

a. 0, ovvero non è calcolata la riserva d'ufficio;


b. un valore fisso compreso nel range di punti che va da 0 a 6 (compresi i mezzi punti);
c. un valore variabile a seconda del numero di riserva d'ufficio necessarie. In questo caso il voto d'ufficio, per il primo calciatore da sostituire, sarà pari al voto
puro più basso della squadra diminuito di uno. Per i successivi sarà diminuito ancora di una unità fino ad assumere un valore minimo pari a 3.

Ogni riserva d'ufficio viene conteggiata come una normale sostituzione al fine del computo del numero massimo di sostituzioni. Questo vuol dire che se tale
numero è stato fissato ad esempio a 3 e sono già entrati in campo 3 panchinari, anche se tra i titolari ci sono altri calciatori senza voto questi non potranno
essere sostituiti dalla riserva d'ufficio.

Esempio
Supponiamo che in una squadra ci siano in tutto 4 titolari senza voto e che il numero massimo di sostituzioni sia fissato a 3. Supponiamo inoltre che, di
questi, due siano difensori, uno centrocampista ed uno attaccante. Per finire supponiamo che in panchina siano stati schierati nell’ordine 2 attaccanti, 2
centrocampisti, 2 difensori e 2 portieri.
Se tutte le riserve hanno preso voto, potendo essere fatte al massimo 3 sostituzioni e dato l’ordine della panchina, verranno sostituiti l’attaccante, il
centrocampista ed uno dei difensori con le riserve reali. Il secondo difensore, invece, non potrà essere sostituito dalla riserva d’ufficio poichè si è raggiunto il
numero massimo di sostituzioni.
Viceversa, se dei panchinari i difensori non avessero preso voto entrabi, non potendo sostituire un calciatore titolare con un panchinaro di ruolo diverso, il
centrocampista e l'attaccante titolari senz a voto sarebbero sostituiti dai rispettivi panchinari con voto, mentre uno solo dei difensori (nel limite del rispetto del
numero massimo di sostituzioni) sarebbe sostituito dalla riserva d'ufficio il cui voto si calcola come descritto sopra.

Modificatore Difesa
Il Modificatore Difesa è un bonus/malus da sommare algebricamente al punteggio totale della squadra avversaria ed il suo valore si determina utilizzando
un’apposita tabella di conversione che si basa sulla Media Voto della propria difesa. Per calcolare tale Media Voto si divide il totale dei voti puri (esclusi i
bonus/malus) dei propri difensori compreso il portiere per il numero degli stessi (media aritmetica).
Il valore del Modificatore Difesa dipende anche dal numero di difensori schierati (tale numero può variare da un minimo di 3 ad un massimo di 5 escluso il
portiere). Nel caso in cui si schierano solo 3 difensori (modulo offensivo) il modificatore verrà peggiorato di mezzo punto (ovvero gli sarà sommato +0.5).
Resta inalterato se si schierano 4 difensori. Viene migliorato di mezzo punto per ogni difensore in eccesso ai 4 se invece si schiera un modulo difensivo.

Di seguito è riportata la tabella di conversione che traduce la Media Voto delle difese in punti bonus/malus.

Media Voto Difesa Mod. (3 dif) Mod. (4 dif) Mod. (5 dif)


meno di 5.0 +2.5 +2 +1.5
da 5.0 a 5.24 +2 +1.5 +1
da 5.25 a 5.49 +1.5 +1 +0.5
da 5.5 a 5.74 +1 +0.5 0
da 5.75 a 5.99 +0.5 0 -0.5
da 6.0 a 6.24 0 -0.5 -1
da 6.25 a 6.49 -0.5 -1 -1.5
da 6.5 a 6.74 -1 -1.5 -2
da 6.75 a 6.99 -1.5 -2 -2.5
oltre 7.0 -2 -2.5 -3

Modificatore Centrocampo
Il Modificatore Centrocampo è un bonus che si ottiene dal confronto dei totali centrocampo delle due squadre avversarie e si somma al punteggio della
squadra che vince tale confronto. I totali centrocampo si ottengono dalla somma dei soli voti puri (esclusi i bonus/malus) dei centrocampisti. Nel caso in cui
una delle due squadre ha il centrocampo in inferiorità numerica il suo totale centrocampo sarà integrato sommando ai voti dei calciatori schierati un 5 per
ogni centrocampista in meno rispetto alla squadra avversaria.
Tramite la tabella di conversione indicata di seguito si trasforma lo scarto tra i due totali centrocampo nel bonus da assegnare alla squadra con totale
centrocampo migliore.

Differenza Totali Centrocampo Mod.


meno di 1.0 0
da 1.0 a 1.99 +0.5
da 2.0 a 2.99 +1
da 3.0 a 3.99 +1.5
da 4.0 a 4.99 +2
da 5.0 a 5.99 +2.5
da 6.0 a 6.99 +3
da 7.0 a 7.99 +3.5
oltre 8.0 +4

Modificatore Attacco
Il Modificatore Attacco è la somma dei bonus che si assegnano ai singoli attaccanti che, non avendo segnato, hanno preso un voto puro maggiore di 6.
Questo per gratificare anche quelle prestazioni degli attaccanti che, pur non essendo dei grandissimi bomber, danno un grosso contributo alla squadra
creando gioco ed occasioni per i compagni di reparto.
Per convertire il voto puro di un attaccante che ha diritto al bonus suddetto in punti che determinano il Modificatore Attacco si utilizza la seguente tabella di
conversione.

Voto puro attaccante Mod.


meno di 6.5 0
da 6.5 a 6.99 +0.5
da 7.0 a 7.49 +1
da 7.5 a 7.99 +1.5
oltre 8.0 +2

Fasce di punteggio
La tabella di conversione del totale squadra in gol equivalenti è la seguente

Punteggio totale squadra Gol


meno di 66.0 0
da 66.0 a 71.99 1
da 72.0 a 77.99 2
da 78.0 a 83.99 3
da 84.0 a 89.99 4
da 90.0 a 95.99 5
da 96.0 a 101.99 6
da 102.0 a 107.99 7
oltre 108.0 8

Le fasce di punteggio che compongono la tabella, come detto in precedenza, si devono ritenere elastiche e non rigide. La loro elasticità è garantita dai due
fattori descritti di seguito. Il loro scopo è quello di evitare che si perda una partita con scarti minimi tra i punti delle due squadre (caso in cui ci si trova a
cavallo di uno scatto di fascia. Es.: 71,5 - 72,0) e per evitare che non si vinca anche se lo scarto è molto ampio (caso in cui entrambe i punteggi sono nella
stessa fascia. Es.: 66,0 - 71,5).

Scarto stessa fascia


Il valore numerico di questo fattore è definito dal presidente di lega. Si applica nella seguente maniera: se i punteggi delle due squadre si trovano nella stessa
fascia di gol, affinchè chi ha totalizzato il punteggio più alto vinca la partita è necessario che lo scarto tra i punteggi sia maggiore o uguale allo "scarto
stessa fascia". In tal caso viene assegnato un gol in più alla squadra con punteggio più alto. In caso contrario la partita finisce in pareggio.
Esempi (supponiamo che il valore sia pari a 4 punti):
66 - 71. Entrambe i punteggi ricadono nella fascia di 1 gol. Con le fasce rigide la partita finirebbe 1-1. Utilizzando il fattore in questione, poiché lo scarto dei
punteggi è pari a 5 >= 4 (scarto stessa fascia), la partita finisce 1-2.
67 - 70. Entrambe i punteggi ricadono nella fascia di 1 gol. Con le fasce rigide la partita finirebbe 1-1. Anche utilizzando il fattore in questione, poiché lo
scarto dei punteggi è pari a 3 <= 4 (scarto stessa fascia), la partita finisce 1-1.

Scarto fasce diverse

4 di 6 02/06/2011 12.55
FantaService - il tuo fantacalcio online! http://fantacalcioservice.it/Leghe/Regolamento.aspx?TipoLega=Privata

Il valore numerico di questo fattore è definito dal presidente di lega. Si applica nella seguente maniera: se i punteggi delle due squadre si trovano in fasce
diverse di gol, affinchè chi ha totalizzato il punteggio più alto vinca la partita è necessario che lo scarto tra i punteggi sia maggiore o uguale allo "scarto
fasce diverse". Se è minore la partita finisce in pareggio assegnando un gol in più alla squadra con punteggio più basso.
Esempi (supponiamo che il valore sia pari a 3 punti):
71 - 73. Il primo punteggio ricade nella fascia di 1 gol. Il secondo ricade nella fascia dei 2 gol. Con le fasce rigide la partita finirebbe 1-2. Utilizzando il fattore
in questione, poiché lo scarto dei punteggi è pari solo a 2 <= 3 (scarto fasce diverse), la partita finisce 2-2.
70 - 73. Il primo punteggio ricade nella fascia di 1 gol. Il secondo ricade nella fascia dei 2 gol. Con le fasce rigide la partita finirebbe 1-2. Anche utilizzando il
fattore in questione, poiché lo scarto dei punteggi è pari solo a 3 >= 3 (scarto fasce diverse), la partita finisce comunque 1-2.

Casi particolari
Esistono una serie di casi particolari da prendere in considerazione per sapere come ci si deve comportare in occasione di determinati avvenimenti calcistici.

a. Portiere senza voto


Se un portiere disputa regolarmente almeno 20 minuti di gara ma viene giudicato senza voto, gli viene assegnato un 6 d’ufficio. In ogni caso vanno sommati
algebricamente i bonus/malus a tale voto.

b. Ammonizione/espulsione giocatore senza voto


Se un giocatore viene ammonito ma è comunque giudicato senza voto, verrà sostituito dalla riserva indicata in quel ruolo.
Se un giocatore viene espulso ma è comunque giudicato senz a voto, gli viene assegnato un 5 d’ufficio a cui va sommato algebricamente il malus per
l’espulsione.

c. Gol/rigore/autorete/ultimo passaggio senza voto


Se un giocatore segna una rete o un autorete o compie un ultimo passaggio ma non gli è assegnato un voto, gli verrà assegnato un 6 d’ufficio al quale
sommare algebricamente i bonus/malus.
Giocatore che sostituisce il portiere
Se un vostro calciatore titolare, diverso dal portiere, viene schierato in porta nella sua squadra di appartenenz a (ad esempio in seguito ad infortunio o
espulsione del portiere quando oramai la squadra ha esaurito le sostituzioni), a tale calciatore saranno assegnati i bonus/malus previsti per il portiere (gol
subito, rigore parato) oltre tutti quelli previsti per tutti i calciatori indipendentemente dal ruolo.

d. Calciatori SV (senza voto)


Di seguito sono riportate tutte le casistiche in cui ad un calciatore viene assegnato il SV e le relative eccez ioni:

1. qualsiasi calciatore che giocherà meno di 20 minuti ricevendo dei bonus/malus sarà regolarmente valutato. Alla valutazione andranno sommati o sottratti i
valori dei bonus/malus ricevuti. Questi i bonus/malus che contribuiranno alla valutazione del calciatore: gol segnato (anche su rigore), assist, rigore parato,
espulsione, autogol, rigore sbagliato, gol subito. Nel caso un calciatore giochi meno di 20 minuti e non riceva i suddetti bonus/malus ma riceva una
ammonizione sarà valutato SV.
2. qualsiasi calciatore che giocherà meno di 20 minuti senza ricevere nessuno dei suddetti bonus/malus sarà valutato SV.
3. qualsiasi calciatore che giocherà almeno 20 minuti sarà regolarmente valutato.

La fonte che ci permetterà di valutare i minuti giocati dai calciatori è la LegaSerieA (www.legaseriea.it)

IMPORTANTE: La regola dei calciatori SV viene applicata SOLTANTO se come voti si è scelto la media delle due fonti.
Nel caso in cui si scelga solo una fonte la regola dei SV non viene applicata e per i calciatori SV, che non ottengono bonus/malus, farà fede
unicamente la fonte scelta. Nel caso in cui si scelga solo una fonte ai calciatori SV, che ottengono bonus/malus, vengono applicate le regole
indicate ai precedenti punti a), b), c)

e. Partita sospesa, rinviata o decisa a tavolino


In fase di creazione della lega, il presidente ha la possibilità di scegliere se in questi casi per generare i risultati delle partite si assegnerà un voto d’ufficio pari a
6 a tutti i calciatori delle due squadre che non hanno giocato oppure si attenderà il recupero della gara.

6. Il mercato
Il mercato rappresenta il luogo in cui è possibile effettuare scambi, acquisti e tagli di calciatori per modificare la propria rosa. Si divide in Mercato Pubblico e
Mercato Privato.

Da questa stagione, nelle leghe private, si potrà scegliere tra due modalità di mercato pubblico :
"Classico con offerte a rilancio" e "Con tetto d'offerta".
All'atto della creazione della lega il presidente di lega sceglierà una delle due modalità. Vediamole nel dettaglio.

Mercato Pubblico: Classico con offerte a rilancio


E' il mercato che tutti conosciamo su FantaService, è la versione di mercato pubblico "originale". Non ha subito variazioni.
Il Mercato Pubblico "Classico" consente di effettuare offerte “pubbliche” (visibili a tutti) sui calciatori appartenenti alle squadre di calcio della SerieA italiana e
che non appartengono ad alcuna squadra della propria lega. Un’offerta pubblica viene immediatamente inserita nella lista di tutti i movimenti di mercato e sarà
visibile a tutti i componenti della lega. Il valore base di tale offerta corrisponde alla quotazione attuale del calciatore. L’offerta avrà una validità di 24 ore,
durante le quali ogni giocatore potrà eventualmente rilanciare per cercare di accaparrarsi il calciatore in questione. Anche i rilanci saranno pubblici,
immediatamente visibili a tutti ed inoltre saranno segnalati via email ai giocatori sulla cui offerta si è rilanciato. Giunti negli ultimi 3 minuti di validità dell’offerta
ogni rilancio produrrà uno slittamento della scadenza della stessa di altri 3 minuti dal momento del rilancio. Questo per evitare che possa esserci un giocatore
che riesce ad offrire esattamente allo scadere dell’offerta vincendo così inaspettatamente l’asta.
L’unica limitazione esistente per un’offerta pubblica è data dai crediti a disposizione. Non è possibile offrire per un calciatore una somma maggiore del budget
corrente. Bisogna quindi eventualmente prima effettuare dei tagli per fare cassa e poi si possono impiegare i crediti acquisiti in offerte. Sarà invece sempre
possibile riacquistare, sia al mercato pubblico che a quello privato, un calciatore che precedentemente era già stato nella nostra rosa e successivamente era
stato venduto o tagliato.

Bisogna tener presente che, al momento in cui si fa un’offerta, il suo ammontare non può superare il budget a disposizione, ma contemporaneamente i
crediti non sono scalati dal budget stesso. Questo vuol dire che se un giocatore ha a disposizione 15 crediti, potrà fare anche 10 o più offerte da 15 crediti
per tutti calciatori differenti. Questo però non vorrà dire che potrà acquistarli tutti! Difatti le offerte vengono elaborate in ordine crescente di scadenza. Man
mano che i calciatori vengono assegnati viene anche aggiornato il credito residuo delle squadre che li acquistano. Quindi, dopo il primo acquisto, il giocatore di
cui sopra, non avendo più crediti sufficienti per comprare gli altri calciatori, si vedrà semplicemente annullare tutte le altre offerte effettuate.
Teniamo anche presente che, se si fa un’offerta per un calciatore su cui un altro giocatore già aveva puntato dei crediti, se tale offerta non supera la
precedente non viene accettata. Se invece la supera vale come un normale rilancio (e quindi, se effettuato negli ultimi 3 minuti, avrà l’effetto di slittamento
della scadenza descritto sopra).

Mercato Pubblico: Con tetto d'offerta


Anche il Mercato Pubblico "Con tetto" consente di effettuare offerte sui calciatori appartenenti alle squadre di calcio della SerieA italiana e che non
appartengono ad alcuna squadra della propria lega.
Un utente fa l'offerta inserendo l'importo massimo che è disposto a pagare per il calciatore. Il valore base di tale offerta corrisponde alla quotazione attuale
del calciatore. L’offerta avrà una validità di 24 ore. Il valore dell'offerta non viene rivelato agli altri utenti offerenti. Il sistema di gestione fa le offerte per conto
dell'utente partendo dal successivo incremento. L'offerta viene aumentata solo dell'importo necessario per far rimanere l'utente come miglior offerente. Il
sistema di gestione continua a fare offerte fino al raggiungimento dell'importo massimo che l'utente ha specificato.
Se un secondo utente fa un'offerta massima superiore, al primo utente sarà comunicato che la sua offerta è stata superata, in modo che possa rilanciare. Se
alla scadenza dell'offerta nessun altro utente ha un'offerta massima superiore, l'utente con l'offerta maggiore si aggiudicherà il calciatore anche se la sua
offerta non avrà raggiunto l'importo massimo definito. Questo significa che l'utente potrebbe pagare molto meno del prezzo massimo che ha stabilito per un
dato calciatore. Non bisogna fare un'altra offerta ogni volta che si viene superati.
Con questo metodo il valore con cui si acquista un calciatore non coincide necessariamente con l'offerta massima. Vengono effettuati rilanci automatici
all'offerta solo per l'importo minimo necessario per far rimanere l'utente come miglior offerente. L'offerta massima viene mantenuta segreta fino a quando
non viene superata da un altro utente.
Ogni calciatore interessato da un'offerta verrà immediatamente inserito nella lista di tutti i movimenti di mercato e sarà visibile a tutti i componenti della lega.
Di tale offerta sarà visibile solo l'offerta più alta corrente.

Esempio: Supponiamo che alcuni utenti vogliano acquistare il calciatore BAGGIO. BAGGIO è quotato 30 crediti. L'UTENTE1 è il miglior offerente (ha fatto
un'offerta massima di 52 crediti, la sua offerta non viene rivelata agli altri utenti di lega). UTENTE2 decide di fare un'offerta massima di 150 crediti su
BAGGIO. UTENTE2 diventa il miglior offerente perché la sua offerta è superiore a quella di UTENTE1. Il sistema di gestione delle offerte effettuerà un
incremento pari a 1 credito sull'offerta massima dell'UTENTE1 che è pari a 52 crediti. Ciò significa che l'offerta corrente di UTENTE2 è 53 crediti. A questo
punto UTENTE1 può decidere di migliorare la propria offerta massima o lasciare il calciatore al suo avversario. A questo punto un terz o utente UTENTE3
prova a fare un'offerta di 40 crediti per BAGGIO ma il sistema la scarta in quanto minore dell'offerta corrente. Alla scadenza dell'offerta l'utente con l'offerta
corrente maggiore si aggiudicherà il calciatore (nel nostro esempio UTENTE2).

IMPORTANTE:
- Affinchè il sistema assegni un calciatore ad un utente devono essere rispettate necessariamente queste due condizioni:
1) l'utente deve aver formulato un'offerta maggiore degli altri
2) l'utente deve possedere un numero di crediti pari al valore dell'offerta avanzata anche se il calciatore viene acquistato ad un valore minore
dell'offerta.
Se solo uno dei suddenti punti non è soddisfatto il calciatore non verrà assegnato. Il sistema assegnerà il calciatore al secondo miglior
offerente.
In particolare il punto 2) è necessario per ridurre al minimo i casi in cui un utente con un alto credito possa "manipolare" facilmente le offerte pubbliche.

Relativamente alle offerte annullate per mancanza di credito, se il miglior offerente per un calciatore si trova ad avere l'offerta annullata per
mancanza di crediti, il calciatore in questione verrà assegnato al secondo miglior offerente, nel caso in cui anche al secondo miglior offerente
viene annullata l'offerta il calciatore sarà assegnato al terzo miglior offerente. Tale meccanismo continuerà fino a quando non si trova un
miglior offerente avente i crediti necessari all'acquisto del calciatore. Soltanto se nessuno degli offerenti per un dato calciatore ha i crediti
necessari all'acquisto allora il calciatore sarà rimesso sul mercato.

Importante: un’offerta pubblica non può essere annullata.

Mercato Privato
Il Mercato Privato consente di proporre scambi di calciatori + crediti tra squadre o anche semplici offerte per calciatori di altre squadre.
In una stessa operaz ione di Mercato Privato possono essere coinvolti contemporaneamente un massimo di 2 calciatori offerti + un tot di crediti e 2 calciatori
richiesti + un tot di crediti. Come minimo, invece, affinché un’offerta sia accettata, deve contenere un calciatore da cedere o acquistare in cambio di crediti o
altro/i calciatore/i. Non si possono quindi offrire ad una squadra crediti o calciatori in cambio di nulla.
Quando viene fatta un’offerta privata questa viene notificata via email al destinatario della stessa ed è resa pubblica nell’elenco dei movimenti di mercato in
corso. In questo modo tutti potranno seguire la regolarità delle operazioni di mercato.

5 di 6 02/06/2011 12.55
FantaService - il tuo fantacalcio online! http://fantacalcioservice.it/Leghe/Regolamento.aspx?TipoLega=Privata

Da questa pagina sarà inoltre possibile sia accettare o rifiutare l’offerta da parte del giocatore destinatario della stessa, sia annullarla da parte di chi l’ha
proposta.

Un’offerta privata si concluderà nello stesso momento in cui il giocatore che la riceve decide di accettarla. In quel momento, infatti, i calciatori ed i crediti
coinvolti vengono trasferiti.

Importante: appena una legà diventerà "Attiva" il Presidente deciderà in quali giornate sarà possibile effettuare il mercato pubblico/privato. In questo modo il
Presidente avrà la massima flessibilità possibile su quelle che saranno le fasi del mercato della propria lega.
L'apertura o chiusura del mercato potrà essere modificata dal presidente di lega in qualsiasi momento del campionato.
Nel caso in cui il presidente di lega abbia scelto l'asta online e l'attivazione della lega senza completamento automatico delle rose, di default il mercato sarà
aperto per le prime due giornate del campionato. Per tutte le altre giornate la gestione dell'apertura/chiusura del mercato sarà a totale carico del presidente
di lega.

Tagli dei calciatori


Poiché, a seguito delle diverse operazioni di mercato (in particolare di acquisti per offerte pubbliche), la propria rosa potrebbe contenere un numero di
calciatori maggiore rispetto a quello consentito, si potranno effettuare dei tagli nei reparti in esubero.
Difatti, per poter schierare la formazione nella prossima partita di lega, il numero totale di calciatori in rosa in ogni ruolo non deve superare il numero iniziale
pari a 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti.
Quando si entra nella pagina dei tagli si ha a disposizione un resoconto con il numero di calciatori in rosa per ogni ruolo e, in rosso tra parentesi, sono indicate
le eventuali differenz e (in positivo o in negativo) rispetto al numero base. Questo aiuterà a capire in quale reparto sarà necessario effettuare i tagli.
Ti è consentito ridurre al massimo alla metà il numero minimo di calciatori per ruolo (non puoi avere mai meno di 1 portiere, 4 difensori, 4
centrocampisti e 3 attaccanti). Al momento in cui viene effettuato il taglio i crediti che si recuperano non sono quelli spesi per l’acquisto del calciatore ma
sono quelli corrispondenti all’attuale quotazione dello stesso. In questo modo sarà possibile ricavare delle plusvalenze da calciatori acquistati a poco e
rivenduti in un buon momento.

Importante: Poichè i tagli e gli scambi privati sono sempre possibili, anche durante lo svolgimento delle partite e dopo aver schierato i calciatori in
formazione per le partite future, nel momento in cui l'operazione di mercato si concretizza tutte le formazioni delle partite già disputate e quella della partita
in corso restano inalterate. Viceversa, per le formazioni future (e quindi ancora modificabili) vengono eliminati i calciatori ceduti o tagliati. Dopo le operazioni
di mercato andate sempre a ricontrollare le vostre formazioni già impostate!

Scadenze del mercato


Nelle leghe private è il presidente di lega che, d'accordo con gli altri presidenti, può decidere in quali giornate tenere aperto il mercato (sia Pubblico che
Privato). Conseguentemente, limitatamente alle giornate in cui il presidente ha abilitato il mercato, le scadenze saranno le seguenti:
- il Mercato Pubblico sarà sempre aperto fino a 1 giorno ed 1 ora prima dell'inizio delle partite. Dopo questo termine sarà possibile, fino alla loro scadenza,
solo rilanciare ad offerte già in corso.
- il Mercato Privato, invece, si chiude un'ora prima dell'inizio delle partite e si riapre dopo il calcolo dei risultati di giornata.

7. Classifica di lega
La classifica di lega viene aggiornata al termine di ogni turno con lo stesso criterio seguito nel campionato di calcio italiano di serie A. Ovvero per ogni partita
vinta vengono attribuiti ad una squadra 3 punti; per ogni partita pareggiata 1 punto; per ogni partita persa 0 punti. La somma di questi punteggi determinerà,
giornata per giornata, la classifica di lega.
Esistono, tuttavia, casi in cui vengono a determinarsi dei parimerito tra due o più squadre di una stessa lega. In tal caso i criteri che determinano l'ordine di
classifica sono i seguenti (tutti presenti nella pagina della classifica di lega):

1. Punti
2. FantaMedia
3. Gol fatti
4. Differenza reti

Semmai dovesse esserci parità su tutti questi criteri, si prenderà come discriminante la data di iscrizione della squadra a FantaService.

8. Classifica FantaMarcatori
Abbiamo introdotto il concetto di FantaMarcatore per le nostre partite di fantacalcio.
Nella pagina che visualizza il dettaglio di una partita, sotto il nome di ogni squadra, compaiono i nomi dei fantamarcatori della partita. Se, per esempio, una
data partita è terminata 2-0 sotto il nome della squadra di casa ci saranno i nomi dei due fantamarcatori.
I FantaMarcatore vengono calcolati nel seguente modo. Vengono ordinati in modo decrescente, per fantamedia, tutt i giocatori di una squadra (escluso il
portiere). Il giocatore con la fantamedia più alta diventa il primo FantaMarcatore. Per calcolare il successivo (quando la squadra ha segnato più di un fantagol)
alla fantamedia di tale calciatore viene sottratto il valore del bonus gol (solitamente +3). Viene riodinata la lista dei calciatori e nuovamente il calciatore con la
fantamedia più alta diventa il FantaMarcatore.
Con questo criterio si scelgono tutti i FantaMarcatori necessari a coprire il numero di gol fatti dalla squadra. In caso di parità di fantamedia i calciatori vengono
ordinati in base al ruolo dando la seguente priorità (Att, Cen, Dif).

9. Fonti dei dati


Di seguito elenchiamo le fonti dei dati usati per la gestione delle leghe private
Voti: DataSport (www.datasport.it), SportMediaset (www.sportmediaset.it)
Tabellini: LegaSerieA (www.legaseriea.it)
Ammonizioni Ufficiali: Comunicati del Giudice Sportivo (www.legaseriea.it)

IMPORTANTE Per le leghe che scelgono come fonte la media dei voti di Datasport e Sportmediaset

La media delle fonti viene arrontondata sempre per eccesso allo 0,5 più vicino. Esempio: se DS valuta 5.5 un calciatore e SM lo valuta 7 il valore risultante
dalla nostra media sarà ((5.5+7)/2)=(12.5/2)=6.25=6.5
Nel caso in cui una delle fonti non dovesse pubblicare un voto per una calciatore verrà preso come voto ufficiale solo il voto della fonte disponibile.
Nel caso in cui entrambe le fonti non pubblichino un voto per un calciatore tale calciatore sarà valutato da FantaService

NOTA BENE:

Per tutti i casi non previsti dal presente regolamento varrà l'insindacabile giudizio di FantaService.

In casi eccezionali (mancanz e, malfunz ionamenti, aggiunta di dettagli) lo Staff di FantaService può modificare tale regolamento durante la stagione in
corso.

torna indietro

©2002-2011 Blumind Solutions s.r.l. | Credits

Home | EuroCup2008 | Leghe Pubbliche | Leghe Private | Voti | Quotazioni | Statistiche | Serie A | Rubriche | Download | Forum | Acquista trofei | Contatti

Disclaimer | Note Legali | Privacy | Termini e condizioni di utilizzo dei servizi

®Fantacalcio è un marchio registrato da StudioVit s.r.l.

Il sito richiede l'installazione del flash player 7 o superiori. E' possibile scaricarlo cliccando direttamente sull'immagine a sinistra.

6 di 6 02/06/2011 12.55