Sei sulla pagina 1di 7

COMPITO (DOMAĆI):

I Inserisci le parole al posto giusto. Dopuni odgovarajućim rečima.

1. - Buona sera. Sono Alberta Peci. E tu?

- Carli, piacere.

2. - Buongiorno. Io sono Sara Patti. E tu come ti chiami?


3. Io mi chiamo Andrea. E tu?
4. - Buongiorno, Lei come si chiama?

- Giovanni De Simone. E Lei?


- Io mi chiamO Roberto Rossi.

Gl. “chiamarsi’ znaci “zvati se” i menja se:

1. Mi chiamo –zovem se
2. Ti chiamo – zoves se
3. Si chiama – zove se/ zovete se (kada persiramo jednoj osobi u it. koristimo
ovo lice)
1. Ci chiamiamo – zovemo se
2. Vi chiamate –zovete se
3. Si chiamano –zovu se/ zovete se (kada persiramo vecem broju
osoba, u it. im se obracamo ovim licem, dakle u 3. L. mnozine)

II Completa le frasi con (Dopuni sa: ): è, si chiama, ti chiami, mi


chiamo, sono, è, sei.

1. Io sono irlandese, di Dublino.

2. Lei e’ francese?
3. Mi chiamo Jack Daly. E Lei come _si chiama_?
4. Tu sei svizzera?
5. Come ti chiami?
6. Lei di dov’e’?

COMPITO (DOMACI):

1. Completa le frasi con la nazionalità delle persone. Dopunite


nazivima naroda.
- Gudrun è austriaco, di Vienna.

- Klaus, sei tedesco? – No, vivo a Berlino, ma sono di Zurigo.

- Kate è americanA, di New York.


Imenice u italijanskom jeziku u jednini mogu da se zavrsavaju na –o
(tada su muskog roda, npr. Ragazzo- momak), na –a (tada su zenskog
roda, npr. Ragazza- devojka) i na –e (neke su zenskog, neke muskog
roda, ukoliko se radi o nazivu nekog naroda ili zanimanja mogu
oznacavati i muskarca i zenu, npr. francese- Francuz/Francuskinja,
insegnante – profesor/profesorka)

- Sei di Parigi? – Sì, sono francese.

- Terence è inglesE , di Londra. (primer im. Na –e)

- Mary è irLandese, di Dublino.

- Sofia è italianA, di Roma. (italiana – Italijanka; italiano –Italijan; u it. se


narodu pisu malim slovom)

2. Collega le domande con le risposte giuste. Povezati.

1. Sei tedesca? /c/ a. Sì, di Barcellona.

2. Di dove sei? /d/ b. No, sono svizzero.

3. Come ti chiami? /e/ c. No, sono austriaca.

4. Sei tedesco? /b/ d. Di Berlino.

5. Sei spagnolo? /a/ e. Augusto.

I Qual è la reazione esatta? (Spojiti.)

1. Qual è il tuo indirizzo? /e/ 4. Buona sera, dottore. /a/

2. Il signor Visconti…? .c/ 5. E Lei di dov’e’? /b/


3. Buongiorno, sono Gianna Verdi.
d/
a. Ciao, Enzo. d. Piacere, Luciana Fellini.

b. Di Napoli. e. Corso Italia, 5.

c. Sono io.

II Completa le domande e collega. (Spojiti.)

1. Come ti chiami? /b/ da li se radi o muskarcu ili zeni;


kada je lei napisano malim
2. Di dove’ è Sandra? /c/ slovom, znaci “ona”
3. Qual è il tuo numero di c.? /e/ Hai- imas li? (pogledati gl.
4. Scusi, è Lei la signora Loren? avere-imati)
/d/

5. Franco, HAI solo il telefono? /a/ a. No, ho anche il cellulare!


Kada je Lei napisano velikim b. Michele.
slovom, znaci “Vi”, tj. Tako
persiramo, nebitno c. Di Perugia.

d. Sì, sono io.

e. 347-2745590.

1. Questo o questa?

- Questo è il signor Lucchetti.

- Questa è la signora Doliana.

- E’ questa Eva?

- Questo è un mio amico spagnolo.

- E’ questo il tuo indirizzo?

- QuestA è la mia 2a lezione d’italiano. (pr. Im. Na –e, ne znamo kojeg je roda
po njoj samoj, ali vidimo da je zenskoj po “mia”, “la” i “2a”, to su pridev, clan
i redni broj koji se sa njom slazu, kao kod nas mojA drugA lekcija… rod im. Na
–e treba uciti napamet)

2. Rispondi alle domande:


- Come va? – Bene,grazie!

- Io HO anche il cellulare.

- Ehi, Ciao Silvio. Come stai?

- QuestO è Carlos, un mio amico spagnolo. (questo/questa – ovaj/ova, dakle


treba –o jer je Carlos muskarac pa treba upotrebiti nastavak za muski rod)

- Sai, Carlos parla molto bene l’italiano.

- Signora Salvi, le presento il signor Santoro.

- E tu non parlI lo spagnolo? (parlare – govoriti, za promenu pogledati gl. na –


are)

3. Sottolinea la parola esatta (Podvuci tačnu opciju):

- Lei è il signor/ signore Chiari?

- Le presento signor/ il signor Calabrese.

- Signor/ il signor Sandri, Le presento Marta.

- Buongiorno, dottore/ dottor Visconti. im. Signore, dottore, ingegnere,


professore i nazivi drugih titula u it. gube ovo zadnje –e ukoliko posle njih
stoji prezime muskarca)

- Buonasera, professore/ professor.

- Le presento la signora/ signora Vinci.

- Questo/ questa è Guido.

- Parlo/ parli il russo?

- Parlo non/ non parlo lo spagnolo.

- Questa è una mia amica greco/ greca.

4. Collegare (Povezati):

Lei
1. Sono triste perché/c/ a. lavoro troppo1.

2. Sono felice perché/f/ b. fa caldo2.

3. Sono stanca perché/a/ c. non ho i soldi per andare in


vacanza3.

4. Sono annoiata perché/e/ d. Franco non telefona4.

5. Sono preoccupata perché/d/ e. sono sempre al computer5.

6. Sono sudata perché/b/ f. oggi è il mio compleanno6.

Lui
1. Sono solo, come sempre, perché/e/ a. dormo poco7
2. Sono felice perché/f/ b. fa caldo.
3. Sono preoccupato perché/d/ c. devo andare a lavorare8.

4. Sono triste perché/c/ d. è tardi9.

5. Sono stanco perché/a/ e. non ho una ragazza.

6. Sono sudato perché/b/ f. vado in Sicilia.

Domaći (Compito):

1. Che lavoro fanno?

- Sono COMMESSO/A e lavoro in un negozio di Milano.

- Sono CASALINGA e a casa lavoro tantissimo! (domacica)

- Lavoro in un ospedale. Sono dottore.

- Faccio IL profeSsore di tedesco, lavoro in una scuola.

- Sono OPERAIO/A lavoro in una fabbrica di Torino. (radnik/radnica)

- Io sono IMPIEGATO/Alavoro in un’agenzia pubblicitaria. (sluzbenik/ca)

- Lavoro in una scuola di lingue, ma non sono insegnante. Faccio la


SEGRETARIA.
1
Previse radim
2
Vruce je
3
Nemam novca da odem na odmor.
4
Franko ne zove.
5
Uvek sam za kompjuterom.
6
Danas mi je rodjendan.
7
Malo spavam.
8
Moram da idem da radim.
9
Kasno je.
- Faccio l’INGEGNERE edile.

- Sono ARCHITETTO per interni.

Cime se bavimo mozemo reci sa gl. essere – biti, npr. Sono commesso- Ja sam
prodavac, i sa gl. fare- raditi, ciniti, ali tada moramo upotrebiti i odredjeni clan pa
onda naziv zanimanja, npr. Faccio il commesso – Ja sam prodavac. Kada se
koristi odredjeni clan mozete pogledati u poslednjoj lekciji, zavisi od toga na koje
slovo rec pocinje, da li jednina ili mnozina, i kog je roda.

2. Completare:

Teresa e Maddalena sono __DI__ Napoli (DI –iz), ma abitano _A___Bologna (a –


u, za gradove). Teresa ___FA_ la segretaria __IN__(u, uz gl. lavorare-raditi) una
scuola di lingue. Maddalena ___E’_ impiegata __IN__ un’agenzia pubblicitaria.
Piero invece lavora __IN__ uno studio fotografico.

3. Inserire gli articoli determinati:

- Le presento _IL__ signor Dini.

- Giuliana parla bene __LO__ spagnolo.

- Thilo non parla __IL_ russo.

- Questa è _LA__ signora Ghezzi.

- Io purtroppo non parlo bene _L’__ inglese.

4. Quale parola va bene?

- Noi __ABITIAMO__ a Napoli.

- Franco e Luisa __SONO__ di Bari.

- Franca __LAVORA___ in un ristorante.

- Che lavoro ___FA_ Franco?

- Io __SONO__ segretaria, __LAVORO___ in una scuola.

- Voi __ABITATE__ a Firenze?

- Come __STA__, signora Lo Cascio?


- __SIETE_ inglesi?

5. Completa le frasi con: ristorante, sono, fa, lo, siamo, un, banca, figlio,
studiano, l’.

- Mi chiamo Aldo Fusini. __SONO__ di Pescara e lavoro in


un____RISTORANTE______. Parlo il tedesco e l’inglese.

- Si chiama Marie Dupont, è francese, di Marsiglia e _FA_ la segretaria. Parla


_LO_ spagnolo e l’italiano.

- __SIAMO___ di Pisa e lavoriamo in una __BANCA___. Parliamo l’inglese e il


francese.

- Franca Rosselli è casalinga e ha un __FIGLIO____ di 5 anni. Lavora tanto e ora


cerca una baby-sitter.

- Karin e John ____STUDIANO____ medicina a Firenze. Cercano _UN_ piccolo


lavoro. Parlano bene _’italiano.

6. Collega le parole maschili con Marco e femminili con Francesca:

marito, studentessa, moglie, donna, commesso, italiano, ragazza, italiana,


cantante, madre, dottoressa, attore, attrice, studente, cameriera, cameriere,
insegnante, dottore, segretario, commessa, padre, segretaria, uomo.

Marco: marito, commesso, italiano, cantante, attore, studente, cameriere,


insegnante, dottore, segretario, padre, uomo.

Francesca: studentessa, moglie, donna, ragazza, italiana, cantante, madre,


dottoressa, attrice, cameriera, insegnante, commessa, segretaria.
*Im. Koje se zavrsavaju na –ante, -ente, i –ista oznacavaju, zavisno od konteksta,
muskarca ili zenu.