Sei sulla pagina 1di 20

Obama si ricandida alla Presidenza degli Usa.

Qualche speranza
è andata delusa, ma con lui alla Casa Bianca ci si sente meglio y(7HC0D7*KSTKKQ( +=!z!&!"!,
www.ilfattoquotidiano.it

Il nuovo mensile
di Emergency.
Leggi a
occhi aperti.

Martedì 5 aprile 2011 – Anno 3 – n° 80 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

BERLUSCONI & BERLUSCHINI Pd, ultima chiamata

CRIMINI E MISFATTI
di Marco Travaglio

D
omani, salvo ennesimo rinvio, la Giunta per le
autorizzazioni a procedere del Senato voterà pro
o contro l’arresto del senatore dalemiano del Pd
Alberto Tedesco, disposto due mesi fa dal gip di
Bari Giuseppe De Benedictis per corruzione,
La Camera lavora solo per salvare il Caimano dai processi concussione, turbativa d’asta e falso (Tedesco li avrebbe
commessi per favorire le aziende di famiglia con le Asl
Un altro tentativo per bloccare le intercettazioni legali quand’era assessore regionale alla Sanità nella prima
giunta Vendola, prima di approdare in Senato al posto di
Ma il fratello Paolo vuole patteggiare per i nastri su Fassino Paolo De Castro, volato a Strasburgo). Com’è noto, il
Senato non è chiamato a valutare se Tedesco vada
arrestato o no: questo l’ha già deciso un giudice terzo. Il
I pm Spadaro Udi Davide Milosa Senato deve solo autorizzare l’esecuzione dell’ordine di
custodia, salvo che ravvisi nell’inchiesta un fumus
e De Pasquale
(subito linciato da IL PREMIER persecutionis ai danni del senatore. Cioè dimostri che
non esiste alcun indizio a suo carico, ma solo la
Ferrara) chiedono E LA CENA volontà congiunta di procura e gip di perseguitarlo
il rinvio a giudizio PERICOLOSA con accuse infondate. Ma nessun membro della
giunta, lette le migliaia di carte con intercettazioni e
di B. anche
per Mediatrade Q uindici maggio 2009: il cellu-
lare di Paolo Martino inizia a
testimonianze, ha osato sostenerlo. Dunque il
discorso, secondo la legge e la Costituzione, è chiuso:
Tedesco deve andare in carcere, come i cinque
L’accusa: “Era squillare molto presto. Venti mi-
nuti dopo le otto, e il presunto coimputati che, non avendo avuto la fortuna di
dietro agli affari boss della ‘ndrangheta, arresta- rifugiarsi in Parlamento, sono finiti ipso facto in cella.
anche to il 14 marzo scorso per asso- Invece da trent’anni il Parlamento respinge tutte le
da presidente richieste di autorizzazione ad arrestare suoi membri. E
ciazione mafiosa, già passeggia
senza mai giustificare i dinieghi con il fumus
del Consiglio” nel salotto della sua casa di corso
persecutionis, ma invadendo ogni volta il campo della
Mascali pag. 4 z XXII Marzo a Milano. pag. 4 z magistratura. Come? Sindacando sulle esigenze
cautelari (gravi indizi di colpevolezza e pericolo di
fuga o di inquinamento probatorio o di ripetizione del
reato), che sono competenza esclusiva del giudice e
SENATO x Domani il voto non del Parlamento. Anche stavolta andrà a finire così:

Caso Tedesco, Bersani


Pdl e Lega, avendo salvato e dovendo salvare decine di
compari di avventura dediti al crimine, non si
lasceranno sfuggire l’occasione di salvare anche
Tedesco, per poi passare all’incasso quando toccherà

alla prova legalità a qualcuno dei loro, o per rinfacciare l’incoerenza al


Pd che, sull’impunità per i politici, predica bene in
casa di Berlusconi & C e razzola male in casa propria.
I democratici Dunque, se il Pd vuol essere credibile nella battaglia
campale annunciata contro la nuova ondata
divisi sull’arresto impunitaria pro B. (prescrizione breve, processo
dell’ex assessore morto, conflitto di attribuzioni e forse voto di
improcedibilità nel processo Ruby), oggi i suoi nove
alla Sanità senatori in giunta dovrebbero tutti autorizzare
pugliese Zanca pag. 6 z l’arresto di Tedesco. L’Idv, con Luigi Li Gotti, ha già
Alberto Tedesco (FOTO LAPRESSE) annunciato che dirà di sì. Così finalmente vedremmo
il centrosinistra compatto sul principio fondamentale
dell’eguaglianza di tutti i cittadini dinanzi alla legge. E,
se Tedesco si salverà, sarà per il voto del centrodestra
e della solita Udc, che in materia di impunità non ha
SECESSIONE x Fallite le ronde padane, il partito di Bossi vuole armarsi contro gli immigrati nulla da invidiare a Pdl e Lega. Purtroppo le cronache
dicono che i nove pidini sono divisi: due (Casson e
Adamo) pro arresto, sette contro (tra cui il solito

LEGA DI GUERRA, ESERCITI REGIONALI presidente della giunta, Follini). E questo sebbene
nessuno (nemmeno il relatore del Pdl Balboni) ravvisi
nella richiesta del gip il fatidico fumus persecutionis. A
questo punto si attenderebbe una chiara pronuncia
Respingimenti tunisini: B. e Maroni tornano a mani vuote del segretario Bersani o della capogruppo
Finocchiaro, invece incredibilmente il vertice del Pd
ha deciso di lavarsene le mani: “Il partito – ha detto
Esecutivo allo sbando: il vertice di Tunisi Bersani – non ha alcuna linea su Tedesco, non darà
si conclude con un nulla di fatto. Nessun accordo nil fasciocomunista Udi Michele Boldrin alcuna indicazione e non ha alcuna situazione da
tutelare. Ho detto ai nostri di ritenersi completamente
sui rimpatri e il pattugliamento delle coste pag. 2 e 3 z L’urlo di Pennacchi: NORD-SUD liberi”. Il Pd Sanna parla addirittura di “anomalie
a Latina Fli e sinistra CHI EVADE dell’indagine” (ma, se ci sono, spetta al Riesame e alla
Cassazione sanarle, non certo al Senato) e aggiunge:
Bloccati Colombo e Sarubbi “pe’ caccià i ladroni” DI PIÙ? “Stabilito che non c’è fumus persecutionis, la
Telese pag. 8z questione va su un crinale politico: bisogna
Lampedusa vietata M olti quotidiani italiani han-
no parlato di uno studio rea-
determinare quali siano oggi i reati considerati di
eccezionale gravità ed è un limite che va fissato dal
ai deputati scomodi lizzato, apparentemente, dall’A- Parlamento”. Par di sognare: il Parlamento decide

L’ordine dal Viminale: non fateli


CATTIVERIE genzia delle Entrate nel quale si
stima la distribuzione territoria-
quali reati sono gravi e quali no, quali sono meritevoli
di arresto e quali no, e non è affatto certo che lo siano
Maroni e Berlusconi a Tunisi. le, provincia per provincia, del- la corruzione e la concussione. Ora, per dire certe
entrare al Cie. L’isola si svuota “Basta mandarci criminali” protesta l’evasione fiscale e della frode scempiaggini, bastano e avanzano i Berlusconi e gli
ma riprendono gli sbarchi pag. 2 - 3 z Furio Colombo a Lampedusa (DAL TG3) il governo tunisino (spinoza.it) tributaria in Italia. pag. 18 z Alfano. A che serve, dunque, il Pd?
pagina 2

G
LA GRANDE TRUFFA

iacca blu, occhiali da sole, cappellino persone normali”. Uno scherzo sicuramente di bazzicare Palazzo Grazioli, anche la Renata pensa
Renata Polverini sventolato e una frase infelice: pessimo gusto, però, che ha scatenato le che si possa governare con battute tristi che
“Salutateci i tunisini”. Renata reazioni indignate dell’opposizione: “Una battuta offendono, in questo caso la dignità di persone in
Polverini è convinta di aver fatto una battuta, ieri da far cadere le braccia – ha commentato il oggettiva difficoltà e che rappresentano l’anello
la butta sul ridere: mattina al Circolo canottieri Lazio, mentre si capogruppo Pd in Regione Lazio, Esterino debole del nostro mondo”. “A nome dei
imbarcava sul catamarano dei Tevere Rangers, 40 Montino –. Dire che sia di cattivo gusto, e buona cittadini laziali – ha concluso Montino – chiedo
volontari che monitoreranno il fiume. “Stavamo a far ridere, come si vede dalle immagini, solo la scusa al popolo tunisino garantendo che il Lazio
“Salutateci i tunisini” scherzando – ha spiegato dopo – come fanno le claque, è quasi un complimento. Ormai a forza di non è rappresentato da quel saluto offensivo”.

LAMPEDUSA E DINTORNI
L’isola si svuota, ma gli sbarchi non si fermano
Accesso al Cie vietato ai deputati Pd
di Michele De Gennaro pagnati verso il Centro”. Ma con il questore. Stiamo studian- pomodoro, si sono spaventati.
di Pino Corrias e Vincenzo Iurillo una telefonata di un rappre- do interventi infrastrutturali, fi- Muri alti cinque metri, cocci
sentante della prefettura di scali e per l’ambiente per con- sulla parte alta, architettura mi-
Magdi ampedusa si svuota: 450 Agrigento ha posto il veto as-

L
sentire a Lampedusa un veloce litare: del resto, è una ex caser-
migranti hanno lasciato soluto alla visita dei due parla- ritorno alla normalità e salvare ma riallestita per l’occasione.
Cristiano Ministro Allam l’isola nel tardo pomerig-
gio di ieri sulla nave “Ca-
mentari: “È un fatto di una gra-
vità assoluta – ancora Colom-
l’imminente stagione turisti-
ca”.
Tra i 470, anche un ragazzo che
giura di essere sposato con
tania” della Grimaldi. Nel cen- bo – Tra le prerogative dei par- Ieri la nave “Excelsior”, partita un’italiana. L’uomo ha insistito
IL BALUARDO dell’Occidente cristiano, Magdi Cristiano tro di accoglienza rimangono lamentari è prevista la visita lunedì da Lampedusa con a bor- a lungo e secondo i mediatori
Allam, è tornato tra noi. L’avevamo perso di vista in tutta così poco meno di 800 perso- nei centri detentivi senza ne- do 1.714 migranti, ha fatto tap- culturali che ieri hanno atteso i
questa polvere dei bombardamenti umanitari, invece eccolo. ne, compresi circa 150 minori. cessità alcuna di preavviso. pa nei porti di Palermo, Catania profughi della “San Marco”, la
Con la sua naturale riservatezza (che lo condusse ad Alcuni di questi potrebbero la- Non vorremmo che si trattasse e Napoli. Dalla città etnea 15 signora in questione era sulla
abbracciare la vera fede in diretta tv in un lieto giorno sciare l’isola già oggi sulla “Fla- di un tentativo maldestro di na- autobus hanno trasferito 600 banchina del molo Beverello ad
pasquale) ieri ha pubblicato sulla prima pagina del Giornale, minia” della compagnia Tirre- scondere all'Italia quanto sta persone nella tendopoli di Pian aspettarlo, proprio sotto lo stri-
dove si macellano fior di notizie, la sommessa preghiera a nia. Ma il mare calmo di queste realmente accadendo”. del Lago a Caltanissetta (dove scione “Benvenuti” montato
Silvio Berlusconi di diventare ministro. Niente di meno che ore ha favorito l’arrivo di altri sono già ospitati circa 400 pro- dal Forum delle associazioni
ministro dell’Integrazione. Che poi sarebbe un dicastero barconi: solo in serata ne sono “IL DIVIETO opposto ai no- fughi). Altri 200 sono stati indi- antirazziste. Vero o falso il ma-
nuovo di zecca che Magdi propone di assegnare a Magdi dopo stati soccorsi quattro. Ieri, in- stri deputati è grave e inaccet- rizzati verso la tendopoli Kini- trimonio, il ragazzo non ha po-
essersi con riserbo consultato. E di averlo accettato con tanto, al senatore del Pd Furio tabile – ha detto Dario France- sia a Trapani (dove sono stati tuto separarsi dal gruppo. Al-
spirito di sacrificio, per il bene altrui, cristianamente. Colombo arrivato a Lampe- schini – Ci chiediamo come accompagnati anche 50 tunisi- l’ex caserma i tunisini hanno
Lo scorso febbraio, annunciando la nascita del suo partito Io dusa per visitare il centro di mai proprio ieri un deputato ni approdati sulle coste di Pan- trovato 120 tende blu, montate
amo l’Italia, per i devoti Iaici, suggerì al sindaco di Milano accoglienza insieme al collega del Pdl abbia invece potuto re- telleria). A Napoli, oltre alla dai vigili del fuoco del coman-
Letizia Moratti di istituire un assessorato. Anche quello Andrea Sarubbi, è stato vietato golarmente svolgere un sopral- “Excelsior”, è attraccata anche do provinciale di Caserta, cia-
nuovo di zecca. Pensò un nome. E guarda un po’, si chiamava l’accesso nella struttura. “Si è luogo”. Ma al Fatto Quotidiano la “San Marco” con a bordo 470 scuna per 8 persone con bran-
giusto Assessorato all’Integrazione. Letizia disse che era trattato di un provvedimento Vincenzo Fontana, deputato tunisini destinati alla tendopoli dine e lenzuola, e tre tende
proprio una bella idea. Ma quando si stava per apparecchiare ad personam – ha detto Co- Pdl, smentisce: “Non sono en- di Santa Maria Capua Vete- grandi per il servizio mensa:
la tavola, Magdi si ritirò nell’ombra con la sua frugale scorta. lombo – avevamo informato trato nel centro. Sono arrivato re, nel casertano. “Tutti sono apparsi stanchi –
Alle folle sembrò timidezza. Invece no, gli era venuta una idea preventivamente il coman- fino all’ingresso, dove si proce- A vederla sembra un carcere, e i sottolinea Jamal Qaddorah, ita-
migliore. dante dei Carabinieri che ci ha de all’identificazione degli im- migranti, provati da un lungo lo-palestinese responsabile im-
accolti in aeroporto e accom- migrati. Poi mi sono incontrato viaggio di 40 ore nutriti a pane e migrati della Cgil di Napoli – e

UNA POSSIBILE SOLUZIONE

LA DIRETTIVA EUROPEA SUI RIMPATRI CHE L’ITALIA NON VUOLE RECEPIRE


di Silvia D’Onghia proprio l’emendamento sulla di- migrazione clandestina (quasi 20 stesso hanno fatto gli investigatori, sono in giro circa 500 mila irre-
rettiva rimpatri. mila quelli avviati dalla Procura di tanto che a dicembre il capo della golari che, se fossero presi, do-

Dleggeall’ennesima
24 dicembre scorso, per
volta, l’Italia è fuori
rispetto all’Europa. È scadu-
PERCHÉ tanta ostilità? “Il punto
fondamentale è che l’Europa con-
Agrigento proprio in seguito agli
sbarchi dell’ultimo periodo, ndr).
Un reato che l’Unione europea
Polizia, Antonio Manganelli, è sta-
to addirittura costretto ad emanare
una circolare per spiegare alle
vrebbero essere rinchiusi nei Cen-
tri di Identificazione ed espulsio-
ne. Il governo non ha né le risorse
to infatti il termine per recepire la sidera la reclusione degli immigrati non ammette”. Già, perchè la Cor- Questure come comportarsi. Ma- né il personale di polizia per at-
direttiva comunitaria sui rimpatri irregolari come l’estrema ratio, e te europea di Giustizia si pronun- roni a gennaio ha annunciato di tuare la legge e per questo, al di là
(varata da Bruxelles nel 2008), non la prima, cosa che fa invece la cerà a breve anche su questo, do- voler “disinnescare” la direttiva di qualche retata spot davanti alle
quella che mette in crisi la Bos- Bossi-Fini – spiega il segretario ra- po il ricorso con un decreto leg- mense della Caritas, li lascia liberi.
si-Fini, e per questo Maroni non la dicale, Mario Staderini –. All’irre- presentato da ge, cosa che poi na- Recepire la direttiva 115 del 2008
vuole, ma che potrebbe contribui-
re a risolvere l’emergenza immi-
golare viene offerta invece la pos-
sibilità del rimpatrio volontario en-
un immigrato. Il
mancato rece-
La Camera turalmente non ha
fatto.
servirebbe invece a garantire un
percorso legale anche per gli stessi
grazione. Nel pomeriggio di oggi
l’aula di Montecitorio sarà chia-
tro 30 giorni, poi scattano misure
coercitive meno lesive della digni-
pimento della
direttiva negli
vota oggi “È UNA situazione
rimpatri, aprendo nello stesso
tempo alla possibilità che gli stra-
mata a pronunciarsi sugli emen-
damenti presentati dai Radicali
tà personale: l’obbligo di presen-
tarsi periodicamente alle autorità,
ultimi mesi ha
creato un gran-
I Radicali: paradossale – prose-
gue Staderini –: i ma-
nieri vengano ospitati in strutture
private, senza l’impiego delle for-
per il recepimento del testo: un’a- la costituzione di una garanzia fi- de caos: molte gistrati sono stracari- ze dell’ordine”.
naloga operazione al Senato pri- nanziaria adeguata, la consegna di Procure l’han- un percorso chi di lavoro, almeno Per questo i Radicali lanciano un
ma di Natale è fallita a causa della documenti o l’obbligo di dimorare no ritenuta im- duemila persone af- appello, “alle opposizioni, prima
Lega, che all’ultimo momento, in un determinato luogo. Se fosse mediatamente legale anche follano le carceri ita- di tutto – conclude il segretario –,
con il parere favorevole del gover- recepita, la direttiva smaltirebbe il applicabile e liane per il solo fatto ma anche ai membri cattolici della
no, ha eliminato dalla legge co- sovraccarico delle Procure, che si hanno così scar- per gestire di essere clandestine maggioranza: così potete salvare il
munitaria (che annualmente deve trovano a dover gestire decine di cerato decine e andranno incontro governo dalla situazione allucinan-
recepire le indicazioni europee) migliaia di procedimenti per im- di irregolari. Lo l’emergenza a un processo. E ci te in cui si è messo”.
Martedì 5 aprile 2011

“I
LA GRANDE TRUFFA

rimpatri non siano deportazioni stessa linea anche Famiglia Cristiana, con un altri 20 mila. Nel 1992 la guerra in Somalia portò 12
Famiglia Cristiana: all'incontrario. Vanno concordati editoriale firmato dallo storico Andrea Riccardi, mila somali. Tra il 1992 e il 1996 arrivarono 80 mila
con Tunisi e accompagnati da fondatore della Comunità di Sant'Egidio: “Abbiamo ex jugoslavi; nel 1999 oltre 30 mila kosovari. Nel
progetti per creare lavoro nel Paese nord-africano”. di fronte uomini, donne e bambini: non facciamone 2000 quasi 30 mila profughi, specie curdi iracheni.
basta drammatizzare Lo ha affermato il vescovo di Mazara del Vallo ed ex dei mostri, né diventiamo tali per loro. La Oggi vivono e lavorano con noi”. Dunque “si
sottosegretario della Cei, monsignor Domenico situazione, stando ai numeri, si presenta difficile, ma dovrebbe smetterla di usare il tema immigrati a fini
Mogavero. “Non basta – ha detto ai microfoni di non drammatica”. “Nel marzo 1991 – ricorda elettorali – scrive Riccardi – Un grande Paese come
a fini elettorali Radio Vaticana – il blocco degli imbarchi”. Sulla l’articolo – arrivarono 28 mila albanesi e nell’agosto l’Italia non crolla sotto questa pressione”.

Stellette padane
se regionale con l’obbligo
di prestare servizio un me-
se all’anno e la retribuzione
sarebbe identica alla paga
giornaliera che si riceve
nell’esercito. Il corpo re-
gionale, secondo la Lega,

La Lega ci riprova
non dovrebbe disporre di
più di 20 mila uomini rag-
gruppati in 20 battaglioni.
Il Carroccio ha poi anche
stabilito che le uniformi sa-
rebbero identiche a quelle
dell’esercito, ma con un di-
stintivo in più per ogni re-
PROPOSTA DI LEGGE gione. L’esercito padano
sarebbe naturalmente ar-
PER L’ESERCITO REGIONALE mato.
Per Luca Marco Comellini,
segretario del Pdm (Partito
per la tutela dei diritti di mi-
di Elisabetta Reguitti poraneamente prosegue il Dunque dopo lo sciogli- litari e forze di polizia), “la
braccio di ferro con Berlu- mento delle Camicie Verdi proposta di legge per costi-
na Linea Maginot per sconi che nei giorni scorsi

U
(il sedicente servizio d’or- tuire degli eserciti regionali
difendere il Nord dal aveva ipotizzato il rilascio dine considerato la pre- è una sciocchezza che mina
rischio immigrati. di permessi di soggiorno messa necessaria per la na- l’unità dell’Italia. La Lega
Prende corpo una temporanei. scita di una guardia nazio- con questa proposta dimo-
nuova bufala da vendere al- nale padana e dei volontari stra ancora una volta il suo
la base leghista: quella cioè IERI però alla Camera è padani) torna il chiodo fis- scarso senso dello Stato”. Il
del sogno di un esercito pa- stato il giorno dell’annun- so leghista di istituire un senatore democratico Ste-
dano. Ma il nesso temporale cio degli eserciti regionali corpo militare proprio. In fano Ceccanti, membro
tra questa provocatoria pro- sul modello della guardia questo caso chi decidereb- della commissione Affari
posta e “il fuori dalle balle” nazionale americana, pron- be? Il Consiglio dei ministri costituzionali, assicura che
dei giorni scorsi di Umber- ti a intervenire in caso di oppure direttamente i go- “finché è in vigore l’attuale
to Bossi non può certamen- calamità naturali, attentati, vernatori regionali. articolo 117 della Costitu-
Trasferiti e abbandonati Un militare controlla l’imbarco te sfuggire. La Lega irrobu- gravi incidenti a infrastrut- La proposta di legge, firmata zione, l’idea di eserciti re-
degli immigrati tunisini a Lampedusa. A sinistra, un gruppo di stranieri dorme stisce il suo muro contro ture, ma anche per mante- da tutti i componenti del gionali semplicemente non
all’addiaccio a Manduria, vicino alla tendopoli (FOTO ANSA) l’immigrazione e contem- nere l’ordine pubblico. Carroccio (escluso il capo- esiste” e definisce la propo-
gruppo Marco Reguzzoni) sta di legge come “esplosivi
era stata presentata il 15 a salve per cercare di oscu-
bisognosi di una doccia”. Se- cevere entro poche ore circa marzo, ma nel caos dei flussi rare gli errori sull’ immigra-
condo Qaddorah tra i profughi
ci sarebbero una decina di mi-
400 profughi in numerosi co-
muni, tra cui Firenze, Livor- EMERGENCY Vietato migratori la Lega ha pensato
bene di brandirla come fos-
zione”. Francesco Boccia,
coordinatore delle com-
norenni, che non dovrebbero no, Sesto Fiorentino, Empoli se lo spadone di Alberto da missioni Economiche del
essere ospitati qui. La Prefettu-
ra, invece, conferma la presen-
e Massa Marittima. Ma anche
qui non mancano tensioni: ieri
passare sotto il Senato Giussano contro i migranti,
spiegando addirittura che
Pd, minaccia di far saltare il
tavolo del federalismo e av-
za di un solo minorenne. decine di persone hanno mani- on li hanno fatti passare davanti Montecitorio, verte: “Ci aspettiamo che

ANCORA critica, invece, la


festato di fronte all’ex ospedale
di Calambrone, in provincia di
Nportare
Palazzo Madama e Palazzo Grazioli, perché rei di
magliette di Emergency o con l’articolo 11
“nella Repubblica manca
uno strumento agile e fles-
sibile che possa essere im-
Bossi e Calderoli prendano
le distanze”. Secondo il se-
situazione nella tendopoli di Pisa, una delle strutture indivi- della Costituzione. Pare uno scherzo, e invece l’as- piegato a richiesta degli ese- natore Idv Felice Belisario
Manduria, in provincia di Ta- duate per l’accoglienza. Moti- sociazione di Gino Strada pensa davvero a un espo- cutivi regionali per far fron- “se l’idea dell’esercito re-
ranto. Circa 200 ospiti, nella vo, la prossima stagione estiva, sto alla Procura di Roma o di Milano, contro po- te alle situazioni che esigo- gionale è una boutade, è di
notte tra domenica e lunedì, che si ritiene danneggiata dai liziotti stranamente zelanti. Secondo Emergency, no l’attivazione del sistema pessimo gusto. Se è seria,
hanno dormito all’aperto; 70, “clandestini invasori”. sabato scorso hanno sbarrato il passaggio davanti ai di protezione civile”. Quin- come temiamo, siamo sem-
da ieri pomeriggio, hanno ini- palazzi istituzionali a reduci dalla manifestazione di “l’importazione dell’Isti- pre più preoccupati”.
ziato uno sciopero della fame. romana contro l’intervento militare in Libia. Ra- tuto della guardia nazionale
Altre mille persone, salpate ieri
da Lampedusa, sembravano de-
Migranti portati gione: portavano magliette con il logo dell’asso-
ciazione o con parole della Costituzione (“L’Italia
permetterebbe di assicurare
il soddisfacimento di queste
IN SERATA, poi, le agen-
zie di stampa battono le pa-
stinate a Manduria, ma la nave
“Clodia”, in un primo momen-
nelle tendopoli ripudia la guerra come strumento di offesa alla li-
bertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione
esigenze liberando i reparti
operativi delle forze armate
role del ministro della Difesa
Ignazio la Russa da Abu Dha-
to attesa a Taranto, in serata ha
proseguito verso nord.
del Sud Italia delle controversie internazionali…”). Alessandro
Bertani, vicepresidente di Emergency: “Per ora ab-
da compiti di presidio del
territorio”.
bi, di ritorno dall’Afghani-
stan: “Non conosco la pro-
Per ora la quasi totalità dei mi- biamo raccolto una decina di testimonianze. Se fos- posta e non l’ho potuta va-
granti di Lampedusa viene ospi- A Manduria se davvero successo, questo episodio sarebbe dav- LE MILIZIE federaliste del lutare. Quando torno vedrò,
tata in strutture del Sud Italia. vero preoccupante. Non so se è stata paura o un “corpo dei volontari milita- ma anche negli Stati più fe-
Congelata l’“Arena Rock” di è iniziato bisogno di compiacere l’autorità”. Domani uscirà il ri” sarebbero composte da deralisti del mondo, l’eser-
Torino, messa a disposizione primo numero del mensile di Emergency, E. uomini e donne non più in cito non viene mai regiona-
in un primo momento dal sin- lo sciopero (ldc) servizio che non abbiano lizzato. È una delle caratte-
daco Chiamparino, fa eccezio- superato i 40 anni. Il reclu- ristiche dello Stato unita-
ne la sola Toscana, pronta a ri- della fame tamento avverrebbe su ba- rio”.

Tunisi certifica il fallimento di B. e Maroni


L’ACCORDO FANTASMA, SBANDIERATO E POI SMENTITO, SI TRASFORMA IN “VOLONTÀ DI RISOLVERE I PROBLEMI”
di Roberta Zunini sconi, e il primo ministro del gover- gilia del rendez vous. A scanso di equi- Tunisi “per verificare i risultati” e sot- Berlusconi ha sottolineato che “ci sa-
no provvisorio tunisino Beji Caid Es- voci dell’ultima ora. Le autorità tuni- toscrivere l'eventuale intesa. “Già fin rà anche da esaminare la possibilità di

Ldelhaa neo
coppia Berlusconi-Maroni non
bucato la coltre di diffidenza
governo tunisino nè gli
sebsi” In realtà il testo era più lungo,
ma, convenevoli a parte, la sostanza
è questa: tutto ancora da stabilire.
sine sostenevano che non solo non
c’era alcun accordo, ma sottolineava-
no che “la Tunisia rivolge un appello
d'ora – ha detto Berlusconi – c’è l’as-
soluta volontà di trovare una soluzio-
ne che va nella direzione del control-
una soluzione al problema dei rimpa-
tri”. Maroni quindi oggi tornerà a Tu-
nisi e pertanto non riferirà in Aula su
schermi televisivi francofoni e arabi. Che l’humus non fosse fertile - la leg- al governo e al popolo italiano affin- lo della costa, noi daremo il nostro ciò che è accaduto ieri con i colleghi
La visita lampo di ieri nella capitale genda non accusava forse i romani di ché diano prova di solidarietà con il aiuto in termini di mezzi di terra e di tunisini.
tunisina del presidente del Consiglio aver gettato sale sulle produttive ter- popolo tunisino in questa tappa tran- mare perchè il controllo sia capillare
e del ministro degli Interni non ha re di Cartagine per distruggere per sitoria importante che vive il paese ed efficiente”. VIENE tuttavia difficile immaginare
portato ad alcun accordo tra il no- sempre i raccolti? - per mietere i suc- dopo la gloriosa rivoluzione”. che ciò che non è stato deciso in due
stro governo e quello maghrebino in cessi miracolosi promessi da Berlu- La Farnesina aveva tentato di limitare mesi e nemmeno ieri, possa essere
materia di immigrazione e rimpatrio sconi era già apparso abbastanza la brutta figura rispondendo che ef- realizzato durante questa proroga di
dei tunisini sbarcati sulle nostre co- chiaro dalla smentita giunta sabato fettivamente non era stato siglato al- 24 ore. Visto che la nuova missione di
ste. Neanche i media si sono soffer- scorso da parte delle autorità tunisi- cun trattato, ma c’erano intese poli- Maroni, l’incontro governo-Regioni
mati su questa visita: nei siti dei mag- ne alla dichiarazione del ministro tiche chiare. La visita di B. non ha, a slitterà a domani, così come la Con-
giori quotidiani tunisini nel tardo po- Maroni del 25 marzo scorso. quanto pare, smosso le acque. Anche ferenza delle Regioni. Intanto 62 de-
meriggio di ieri veniva riportato il se il premier spera che la commissio- putati del Pdl ieri hanno scritto una
breve e lapidario testo della maggio- IL TITOLARE del Viminale, allora ne tecnica rimasta a Tunisi sia in gra- lettera al premier chiedendo una di-
re agenzia di stampa, la Tap: “Nessun in coppia con il collega Frattini, aveva do di formulare una scaletta di inter- stribuzione delle tendopoli anche al
accordo tra Tunisi e Roma sul dossier annunciato di aver raggiunto un ac- venti condivisi. Ha infatti spiegato Nord. La giornata del premier ieri è
dell’immigrazione clandestina è sta- cordo con il nuovo governo sul con- che una commissione tecnica del Vi- stata dunque intensa, ma ben poco
to annunciato al termine dell’incon- trasto all’immigrazione clandestina. minale lavorerà assieme ad una com- fruttuosa. E l’incontro serale a Palaz-
tro di questa mattina tra il presidente La smentita non era arrivata subito, missione del ministero dell'Interno zo Grazioli con Umberto Bossi non la-
del Consiglio italiano, Silvio Berlu- bensì sabato scorso, proprio alla vi- tunisino. Maroni tornerà domani a scia presagire una notte di consigli.
pagina 4

D
COSE SUE

omani mattina scatta l'ora x per il metà giugno. Al loro posto i sostituti processuali. costituzionale perché la maggioranza sostiene che non
Da domani in aula processo Ruby, ma senza l'imputato Quella di domani, alla presenza di oltre un centinaio di è competente il Tribunale ordinario ma il tribunale dei
Silvio Berlusconi (accusato di giornalisti di tutto il mondo, sarà solo un'udienza di ministri. Il voto dei deputati, però, non obbliga i giudici
concussione e prostituzione minorile) e probabilmente “smistamento” in cui verosimilmente potrà esser a fermarsi.
il caso Ruby: senza senza i suoi difensori Niccolò Ghedini e Piero Longo. stilato un calendario. Si saprà anche se la parte lesa Ma per ragioni di opportunità il collegio, nel
Ghedini è impegnato alla Camera dove fra giovedì e Karima El Mahroug, detta Ruby, si costituirà parte momento in cui la Consulta dovesse dichiarare il
venerdì è prevista l'approvazione della prescrizione civile. Oggi, invece, a Montecitorio è previsto il voto sul conflitto ammissibile, potrebbe decidere di
imputato né difensori breve che seppellirà il processo Mills tra fine maggio e conflitto di attribuzione da sollevare davanti alla Corte sospendere il processo per motivi di opportunità.

L’AMICO ‘NDRANGHETISTA
L’ex tesoriere del Pdl lombardo, già avvocato di Ruby,
chiama l’uomo delle ‘ndrine. Obiettivo: appoggi politici
di Davide Milosa l'uomo dei clan. L’occasione, te, che non risulta indagato, sta
racconta l'avvocato nella telefo- con il Pdl. Nel 2010, ha difeso il
uindici maggio 2009: il nata depositata agli atti dell'inda- listino di Formigoni nell'affare

Q cellulare di Paolo Martino


inizia a squillare molto
presto. Venti minuti dopo
le otto, e il presunto boss della
gine Caposaldo, sarà una raccol-
ta fondi per la campagna eletto-
rale di Guido Podestà program-
mata per il 18 maggio. Il tutto of-
delle firme false per le regionali.
Nel 2009, invece, è a capo del co-
mitato elettorale di Podestà che
da lì a poche settimane diventerà
‘ndrangheta, arrestato il 14 ficiato nelle sale settecentesche il nuovo presidente della Provin-
marzo scorso per associazione di villa Gernetto a Lesmo, acqui- cia. E del resto, con il futuro in-
mafiosa, già passeggia nel salot- stata dal premier dopo il divorzio quilino di Palazzo Isimbardi, l'av-
to della sua casa di corso XXII con Veronica Lario. Dice Giu- vocato milanese condivide an-
Marzo a Milano. Da mesi ha il liante: “Siccome tu mi avevi chie- che certi affari nel settore immo-
telefono sotto controllo. I cara- sto se era possibile creare delle biliare. A Martino, invece, la po-
binieri del Ros, infatti, lo con- condizioni per conoscerlo, for- litica interessa il giusto. Quello
siderano il principale referente se questa è la volta buona”. Al- che vale è il business. Certo, il
delle cosche reggine in riva al l’appuntamento, riservatissimo, suo curriculum un po’ impres-
Naviglio. Condannato a 9 anni ci sarà anche il Cavaliere. E oltre siona. Perché, oltre a quell’omi-
per omicidio, col tempo Marti- a lui, il gotha della finanza lom-
no ha fatto carriera. Prima sica- barda: dall’imprenditrice Diana
rio. Poi trafficante. Quindi lati-
tante. E ora, secondo i pm, top
Bracco (già nel Cda della società
che gestirà l’Expo) al presidente
Al centro una
manager della mafia più in-
fluente del mondo. Dall’altra
di Assimpredil Claudio De Alber-
tis. Tutti iscritti nella lista dei ses-
cena elettorale
parte della cornetta c’è, invece,
un avvocato milanese. Già nella
santa, selezionatissimi, ospiti.
Insomma, l'invito è di quelli da
con il premier
segreteria regionale del Pdl, ex non perdere, soprattutto per
tesoriere del partito in Lombar- uno come Martino che sotto la alla quale
dia, Luca Giuliante è stato il pri- Madonnina ci arriva in cerca di
mo legale di Ruby. Lui le ha fatto appoggi da spendere sui tavoli il fiduciario
da tutor nei mesi successivi alla dei maxi-appalti lombardi. An-
notte in questura del 27 maggio che per questo Giuliante mostra calabrese
2010. toni entusiasti. Con Martino si
conoscono dal marzo 2009. non partecipa
I fondi per l’elezione Hanno confidenza. E poi in co- Illustrazione di Emanuele Fucecchi
di Podestà mune vantano amicizie di peso
come quella con Lele Mora. “È cidio compiuto a 16 anni, sul ta- gio 2009, all'apertura del nuovo Ros, “Martino si muove in una zionarsi con l’ad di Impregilo, uf-
stato proprio Mora – racconta volo può mettere parentele di hub di Linate, alla cui inaugura- sfera amplissima di conoscen- ficialmente invitato alla cena”.
IN QUELLA mattina di mag- Giuliante al Fatto – a presentarmi peso, come quella con Paolino zione ci sarà anche il sottosegre- ze”. Un’opportunità d’oro per il refe-
gio, però, Karima El Mahroug personalmente Martino”. Il ma- De Stefano, capo dei capi della tario alla presidenza di Regione La telefonata con Giuliante ag- rente della ‘ndrangheta sotto la
non c’è ancora e Giuliante parla nager della 'ndrangheta, infatti, mafia calabrese. Lombardia Angelo Giammario. giunge particolari alla scena. Ri- Madonnina che, però, alla fine
d’altro. L’uomo delle cosche entra in contatto con l'imprendi- Nel 2009, dunque, il padrino va L'attività di Martino è vorticosa. guardo all'appuntamento del 18 declinerà l'invito. “Martino –
ascolta. Gli investigatori del Ros tore dei vip amico del Cavaliere alla grande. In città gira a bordo maggio l'avvocato “informa Mar- chiosa Giuliante – non mi disse
registrano. Sono carabinieri grazie a Stefano Trabucco, uno di un suv bianco. Mentre sulla Il fedelissimo tino, che in qualità di presidente né sì né no. Ma alla fine non è ve-
esperti, abituati a seguire i di- dei tanti factotum di Mora. Giu- sua agenda sono segnati nomi di di La Russa del comitato elettorale di Pode- nuto. E la cosa mi è dispiaciuta.
scorsi a singhiozzo delle inter- liante, invece, il Lele lo conosce primo piano. C'è Vito Cardinale, stà, ha organizzato una cena a Le- Di lui conservo il ricordo di una
cettazioni. Poi ecco le parole che da tempo. Per amicizia e per la- uno dei proprietari della discote- smo, presso una villa del presi- persona garbata e simpatica”. La
non ti aspetti. In sequenza l’av- voro. È, infatti, il suo avvocato ca Hollywood, per anni covo E COSÌ lo ritroviamo vicino a dente del Consiglio con quota di cena, invece, si farà. Mattatore
vocato snocciola il nome dell’ad per la bancarotta della LG Mana- prediletto di Mora. C'è il messi- piazza San Babila mentre presen- partecipazione di 25 mila euro”. della serata, naturalmente, il Ca-
di Impregilo e presidente di Bpm gement e ora lo difende anche nese Natale Sartori, già socio in ta l’imprenditore calabrese Fa- Tra gli ospiti ci sarà anche il pa- valiere che, dopo aver magnifi-
Massimo Ponzellini, già assisten- nel processo sulle cene di Arco- affari con le figlie di Vittorio Man- bio Mucciola a un fedelissimo drone di casa. L’avvocato insiste: cato le doti di Podestà (“Lui fa i
te personale di Romano Prodi, re. Nel 2009, però, i bunga bun- gano e amico del senatore Mar- del ministro La Russa. Si tratta di Martino ci deve essere “perché – fatti e non le parole”), a fine se-
quindi quello di Berlusconi. L’o- ga di villa San Martino non c’en- cello Dell’Utri. C'è la cosca Fla- Pasquale Guaglianone, ex terro- si legge nell’informativa del Ros rata, omaggia gli ospiti con una
biettivo è fare incontrare il ban- trano. Qui si parla di mafia e af- chi con la quale tratta l’ingresso rista nero, oggi nel cda di Ferro- – a dire di Giuliante, tale occasio- interpretazione tutta personale
chiere, che piace alla Lega, con fari. Politicamente, poi, Giulian- nella Tnt e partecipa, il 14 mag- vie Nord. Insomma, annota il ne sarebbe favorevole per rela- di Malafemmena.

L’ACCUSA: “Era dietro agli affari anche da premier”

Processo Mediatrade, “Berlusconi deve essere processato”


omincia dalla fine il pm Fabio De Insieme al premier sono imputati, mata l'accusa: "Berlusconi agì da so- cupano dei diritti tv, ma non cambia di Hong Kong. Ieri ha parlato anche falonieri come presidente di Media-
ClegaPasquale che ieri, assieme al col-
Sergio Spadaro, ha illustrato i
tra gli altri, Pier Silvio Berlusconi, il
presidente di Mediaset, Fedele Con-
cio occulto di Frank Agrama, inter-
mediario dei diritti tv con le major,
nulla". De Pasquale ha anche de-
nunciato gli ostacoli che arrivano
il professor Alessio Lanzi, difensore
di Confalonieri. Ha chiesto il proscio-
set, controllante di Mediatrade. L'u-
dienza è stata aggiornata al 2 mag-
motivi per cui il presidente del Con- falonieri, una serie di manager e il anche quando era presidente del dall'estero: "C'è stata un'attività di glimento perché “ La normativa pe- gio quando interverranno gli altri di-
siglio deve essere processato con produttore Frank Agrama, amico Consiglio". Secondo De Pasquale e ostruzione sulle rogatorie, aspettia- nale tributaria non prevede come fensori. Ma quelli di Berlusconi di-
l'accusa di appropriazione indebita personale del Cavaliere e in affari Spadaro, dalla fine degli anni '80 sa- mo risposte ancora da Hong Kong, reato per la società consolidante il scuteranno, invece, il 30 maggio,
(fino al 2006) e frode fiscale (fino al con lui dal 1976. rebbe stato utilizzato un sistema di Usa e Irlanda". reato fiscale”. Cioè non può essere quando è attesa anche la decisione
2009) per 8 milioni, in merito a pre- Proprio sui loro rapporti, si è soffer- frode per gonfiare i prezzi dei diritti Quanto ai ricorsi degli imputati stra- mossa alcuna imputazione a Con- del gup. an.masc .
sunte irregolarità nell'acquisto dei tv. Il fiume di denaro, anche prove- nieri che avevano portato l'alta cor-
diritti tv da parte di Mediatrade-Rti. niente da Publitalia, transitava poi te di Honk Kong a chiedere all'Italia
“Bisogna processare Silvio Berlusco-
ni e gli altri 11 imputati”, ha esordito
I pm De Pasquale su società di comodo riconducibili ad
Agrama. I presunti costi gonfiati sa-
di poter sentire De Pasquale in me-
rito a sue presunte irregolarità, il pm
De Pasquale davanti al giudice Ma-
ria Vicidomini durante l'udienza pre-
e Spadaro rebbero serviti per costituire fondi
neri all'estero e anche per falsare
ha osservato: “Il processo Mediatra-
de nasce per caso, dalla segnalazio-
liminare, come sempre a porte chiu-
se. E riferendosi all'accusa di frode
chiedono il rinvio l’immagine di Mediaset in modo da
agevolare la quotazione in Borsa nel
ne di un pm svizzero in relazione ai
conti Ubs a Lugano che fanno ipo- di Caterina Perniconi
fiscale, ha aggiunto: “Per quanto ne ‘96. tizzare responsabilità del produtto-
so, potrebbe essere ancora in cor- a giudizio per Da qui l'inchiesta madre Media- re Daniele Lorenzano e di Frank CAMERA L’assemblea di Montecitorio si è riunita per un’ora e
so”. set-diritti tv per cui si sta celebrando Agrama già coinvolti nell'inchiesta 25 minuti, dalle 15.30 alle 16.55. Deputati al lavoro oggi alle 10.
Dunque secondo la Procura di Mi- il Cavaliere, il processo di primo grado, da cui è principale”. Proprio ad Agrama nel
lano c'è un presidente del Consiglio scaturito il procedimento Mediatra- 2005 la procura ha fatto bloccare SENATO Nonostante fosse lunedì, a Palazzo Madama l’aula non
che ha raggirato il fisco per milioni di il figlio Pier Silvio de-Rti, che si basa sugli stessi pre- 100 milioni di dollari (diventati ora, è stata riunita. Appuntamento questo pomeriggio alle 16.30.
euro, almeno fino a due anni fa e supposti. Tanto che ieri il pm ha det- con gli interessi, 127) sui conti in
potrebbe aver continuato a farlo. e Confalonieri to: “Cambiano i manager che si oc- Svizzera della sua Wiltshire Trading
Martedì 5 aprile 2011

O
COSE SUE

ggi dal primo pomeriggio, fino a sera per durerà tutta la settimana. Il Pd organizza per venerdì la luogo dell'evento, a Napoli la Galleria Principe. Inoltre
Roma, la giornata la “Giornata della democrazia” “Notte bianca della scuola e della democrazia” in il comitato “Il nostro tempo è adesso” porterà sabato
organizzata a Roma da Articolo21, cinque città italiane. Bersani sarà al Teatro Testoni di mattina in molte piazze studenti e precari. A Roma una
Libertà e Giustizia, Popolo Viola, MoveOn e Pd. Si Bologna, a Roma l’iniziativa si svolgerà alla Casa delle street parade da piazza della Repubblica al Colosseo, a
della democrazia: parte alle ore 14 con il presidio permanente davanti Culture in Trastevere, preceduta alle 19 da una Napoli da piazza Mancini a piazza del Gesù, a Milano
Montecitorio; alle 18, vicino al Pantheon, comizio di fiaccolata che partirà dalla scuola Regina Margherita ritrovo alle Colonne di San Lorenzo, quindi Bari,
Bersani; ore 20 a piazza Santi Apostoli parte la Notte per arrivare al ministero dell’Istruzione. A Milano al Lecce, Catanzaro, Cosenza, Genova, Modena, Parma,
da oggi alle 14 in poi bianca della democrazia. Ma la protesta di piazza Palazzo delle Stelline, a Torino sarà la Fabbrica delle E il Lodi e Bergamo. Info: www.ilnostrotempoeadesso.it.

B. junior pronto a patteggiare Ferrara manganella


De Pasquale: si
vergogni, ha incastrato

per il “regalo” al fratello


Craxi e B.

Pm deviato: trova i ladri


CINQUE MINUTI di “servizio pubblico” per linciare Fa-
bio De Pasquale, il pm che ieri ha chiesto il rinvio a
I LEGALI DI PAOLO VOGLIONO CHIUDERE LA VICENDA giudizio di B. per Mediatrade. Ferrara si guadagna la pa-
ghetta ricordando che fu lui ad “arrestare Gabriele Ca-
LEGATA AL NASTRO CONSORTE-FASSINO SULLA BNL gliari”, poi gli “promise di scarcerarlo”, poi “andò in
ferie” così il presidente socialista dell’Eni passò “mesi
infernali” a causa di quel trattamento “duro, brutale,
di Gianni Barbacetto dei Ds, Piero Fassino, chiede al- suno avrebbe saputo come quel- processo. Il pm lo accusa anche drammatico” e “disperato e spossessato dei suoi diritti di
e Antonella Mascali l’allora presidente di Unipol, l’intercettazione era finita sul di rivelazione di segreto e ricet- difesa, si tolse la vita soffocandosi con una busta di pla-
Giovanni Consorte: “Allora, sia- Giornale di Paolo Berlusconi, se tazione. Anche il suo avvocato, stica” (Ferrara mima il gesto in diretta con tanto di busta).
e il 6 aprile è il giorno di Sil- mo padroni di una banca?”. Favata, finito in grosse difficoltà Antonio Nebuloni, sta valutando

S
Una balla dietro l’altra: De Pasquale non “arrestò nes-
vio Berlusconi alle prese A raccontare la visita e il “regalo economiche, non fosse andato in se chiedere il patteggiamento, suno” (fu il gip, i pm non arrestano) né “promise di
con l’avvio del processo Ru- di Natale” è Fabrizio Favata, ami- giro a raccontare tutta la storia, partendo dalla pena minima pre- scarcerarlo” (promise parere favorevole, poi scoprì che
by, due giorni dopo tocca al co e collaboratore di Paolo Ber- come una Ruby qualunque. Chie- vista per il reato più grave (cin- Cagliari inquinava le prove anche dal carcere e lo negò);
fratello Paolo. Venerdì 8 inizia lusconi, che arriva ad Arcore in- dendo anche soldi in cambio del que anni per l’estorsione). ogni anno, nelle patrie galere, si suicidano detenuti in-
l’udienza preliminare sul caso sieme a un imprenditore, Rober- silenzio. Più semplice la decisione di Pao- finitamente meno criminali di Cagliari. Ferrara parla poi
dell’intercettazione “rubata” al- to Raffaelli, amministratore della Il risultato: Favata è stato arresta- lo Berlusconi, che deve risponde- di “finanziamenti alla politica”, ma le tangenti di Ligresti
la procura di Milano e finita sulla Rcs-Research control system, to per estorsione e ora il giudice re di contestazioni meno gravi, per cui Cagliari era in carcere – scandalo Eni-Sai – non
prima pagina del Giornale. Da- l’azienda che eseguiva le inter- dovrà decidere se mandarlo sotto ma comunque pesanti. Concor- finirono ai partiti, bensì a Craxi e a Cagliari (sua moglie
vanti al giudice Stefania Dona- cettazioni per conto della procu- so in rivelazione del segreto d’uf- Bruna restituì 10 miliardi di lire accumulati dal marito in
deo comparirà l’accusa (il pm ra di Milano. Il dono, secondo Fa- ficio e utilizzazione del segreto Svizzera). Ferrara dimentica di precisare come finì quel
Maurizio Romanelli) e gli indaga-
ti con le loro difese. Anche Paolo
vata, sarebbe servito ad avere in
cambio un aiuto dal presidente
Al centro d’ufficio “in qualità di editore del
quotidiano Il Giornale”, per aver
processo: Craxi e Ligresti condannati, Cagliari prosciolto
solo perché morto. Non si vede di cosa debba vergo-
Berlusconi, a cui sono stati con-
testati i reati di rivelazione di se-
del Consiglio: per far ottenere a
Raffaelli un ricco appalto per im-
la telefonata pubblicato l’intercettazione se-
greta. Ma anche millantato credi-
gnarsi De Pasquale. Non sapendo che dire, Ferrara do-
manda se “non c’è qualcosa di malato” nel fatto che “da
greto, ricettazione e millantato
credito. Il giudice dovrà decide-
piantare il sistema delle intercet-
tazioni in Romania.
pubblicata dal to e ricettazione, per aver ricevu-
to soldi da Raffaelli (560 mila eu-
vent’anni la Boccassini e De Pasquale si occupano di
Craxi e di Berlusconi”. Ma vent’anni fa De Pasquale si
re se rinviare a giudizio oppure ro in rate mensili, per più d'un an-
archiviare, ma intanto i difensori AD ATTENDERE Favata, Raf- Giornale dell’ex no) in cambio della promessa di
occupava di Cagliari: si occupa di B. solo dal 2004. La
Boccassini vent’anni fa era in Sicilia, poi nel ’96 tornò a
stanno valutando se ai loro assi- faelli e Paolo Berlusconi, in un sa- aiutare la Rcs a conquistare nuovi Milano: non s’è mai occupata di Craxi. Che c’è di “ma-
stiti non convenga chiudere la lotto bianco, accanto a un albero segretario dei appalti. Sarà ora il giudice dell’u- lato” in due pm che per vent’anni vanno a caccia di ladri?
partita chiedendo un patteggia- di Natale bianco, c’era Silvio Ber- dienza preliminare a decidere se Forse il fatto che li trovano. E sono tutti amici di Fer-
mento, invece di affrontare un lusconi, sprofondato in una pol- Ds che chiede rinviare a giudizio e se accogliere rara.
processo. Ci stanno pensando trona bianca, stanco e appisola- le eventuali richieste di patteg- (m.trav.)
anche Piero Longo e Niccolò to, in attesa di andare alla messa della banca giamento.
Ghedini, che difendono Berlu- di don Luigi Verzè. Si risveglia dal
sconi jr, dopo che il fratello mag- torpore – racconta Favata – quan-
giore è uscito dall’indagine con
un’archiviazione chiesta dal
pubblico ministro.
La storia è quella del “Watergate”
do sente le voci di Fassino e Con-
sorte. L’intercettazione segreta fi-
nisce sul Giornale pochi giorni do-
po, il 31 dicembre. Ed è l’inizio di
Ora tocca di nuovo alle intercettazioni
all’italiana che si consuma nei una campagna mediatica e poli- VOGLIONO IMPEDIRE DI USARLE COME “RICERCA DELLA PROVA” E AI GIORNALI DI PUBBLICARLE
giorni tra la vigilia del Natale tica che ottiene qualche risulta-
2005 e il Capodanno 2006. Il po- to, se è vero che i dieci punti di di Sara Nicoli ga del primo articolo ha stilato avranno di sicuro la preceden- ri dalle aule parlamentari. Il pre-
meriggio del 24 dicembre, un vantaggio, assegnati dai sondaggi e Chiara Paolin la summa del volere berlusco- za. La maggioranza conta di far sidio permanente davanti Mon-
gruppo di persone va ad Arcore al centrosinistra, pochi mesi do- niano: “Le attività di intercetta- finire in aula questa ennesima tecitorio, sorto mercoledì scor-
“per fare gli auguri di Natale” al po, nelle urne, diventano soltan- n vero giorno da Caimano zione preventiva e le notizie ac- “perla” ad personam appena so dopo il blitz sul processo bre-
presidente del Consiglio. Gli
porta, secondo l’ipotesi d’accu-
to una manciata di voti.
Silvio Berlusconi è uscito dalla vi-
Uun voto
contro la giustizia. Fatto di
alla Camera sul conflit-
quisite grazie ad esse non pos-
sono essere menzionate in atti
chiuso il processo breve. E cioè
venerdì mattina, al massimo la
ve e l’exploit di La Russa, vivrà
un momento decisamente più
sa, un dono molto particolare: cenda, perché il pm non ha tro- to d’attribuzione, che il Pdl d’indagine, né costituire mez- prossima settimana. Tempi di organizzato con la “Giornata
una “chiavetta” usb con l’audio vato prove solide a suo carico. Ep- promette “oceanico”, un inizio zo di deposizione, né essere al- approvazione previsti: rapidis- per la democrazia”. Popolo Vio-
di una intercettazione tanto se- pure scrive che Paolo ha agito “in di discussione sul processo trimenti divulgate”. Il ddl po- simi. “Mentre al Senato appro- la, Articolo21, MoveOn, Liber-
greta da non essere ancora a di- favore del fratello e presidente breve (leggi prescrizione bre- trebbe essere associato a un al- veranno il processo breve – so- tà&Giustizia, Pd, Idv, Sel e Ver-
sposizione neppure dei magi- del Consiglio Silvio Berlusconi”. ve), un ‘caso La Russa’ infuoca- tro, proposto da Vitali, che pu- stenevano ieri un gruppo di fal- di: “Ormai non ci fermiamo più
strati che stavano indagando sui C’è dunque un paradosso, in que- to nell’ufficio di Presidenza del- nisce i pm e i gip che indagano chi Pdl – noi potremo dare il via – spiega Massimo Marnetto,
“furbetti del quartierino”. È la te- sta storia: il presidente del Con- la Camera e una nuova legge ad senza avere competenza terri- libera alle intercettazioni, così L&G Roma –. Ribadiamo il mes-
lefonata in cui l’allora segretario siglio che sfrutta un’intercetta- personam in rampa di lancio: toriale, ma le intercettazioni prima dell’estate è finito tutto”. saggio partito dal Palasharp: la
zione segreta è lo stesso che da ieri, come per incanto, è appar- Il piano è esattamente questo; democrazia è stata minata da un
anni fa la sua crociata contro le so in commissione Giustizia un mandare in vacanza il Cavaliere uomo che non è più solo un’a-
Gli sono intercettazioni. L’ultima mossa?
Un deputato del Pdl, Maurizio
nuovo ddl intercettazioni.
Stavolta hanno fatto le cose in
La settimana con una prescrizione breve che
chiude tre dei suoi processi più
nomalia, ma un vero corruttore
del sistema costituzionale. E al-
contestati i reati Bianconi, ha ora proposto un te-
sto di legge succinto ma micidia-
modo da lasciare poche vie d’u-
scita, due soli articoli per impe-
del presidente spinosi (Mills, Mediaset e Me-
diatrade), con un conflitto d’at-
lora noi rimaniamo in piazza a
ripetere che diritti e uguaglian-
di rivelazione le, per decretare la fine delle in-
tercettazioni e suggellare il bava-
dire alla magistratura di usarle
come “ricerca della prova” e ai
del Consiglio tribuzione votato con una mag-
gioranza con numeri più alti del
za sono il presupposto necessa-
rio della libertà e poi per la Not-
glio alla stampa. Propone che le giornali di pubblicarle: non ser- normale. L’opposizione, ovvia- te bianca”.
di segreto, intercettazioni si possano fare, viva di più per cancellare per tra leggi mente, è già scesa sul piede di Nel mezzo, l’uscita di Bersani al
ma non possano finire nei fasci- sempre l’incubo di un’altra Ru- guerra, “perché il nuovo bava- Pantheon “Contro le leggi ad
ricettazione coli processuali, né essere ogget- by. Chi ci ha messo la faccia sul- ad personam glio – ha commentato l’Idv Mas- personam” e vicino a quella gen-
to di deposizione in aula, né pos- l’ennesimo “soccorso” legisla- simo Donadi – è un regalo alle te che chiede uno stacco netto
e millantato sano poi essere divulgate e pub- tivo alle esigenze del Caimano e proteste mafie e ai criminali”. Una gior- nella gestione del Paese: da de-
blicate. Il “Watergate” all’italiana stavolta si chiama Maurizio nata lunga, dunque, quella di stra a sinistra, ma cominciando
credito non sarebbe stato scoperto e nes- Bianconi, del Pdl, che in una ri- di piazza oggi per il Caimano. Anche fuo- dall'addio di Berlusconi.
pagina 6 Martedì 5 aprile 2011

D
CASTA

omani è convocata per le 20,30 la Tedesco”. Per la giunta, presieduta dal relatore è il Pdl Alberto Balboni. I fatti nuovi
Sette sedute Giunta per le autorizzazioni di democratico Marco Follini, si tratterà del intervenuti nella discussione sono stati l’appello
Palazzo Madama. All’ordine del settimo appuntamento per la vicenda dell’ex presentato da Tedesco “contro l’ordinanza del
giorno c’è il seguito dell’esame per la “domanda assessore alla Sanità della Regione Puglia. La Gip di Bari di reiezione della richiesta di revoca
per discutere di autorizzazione all’esecuzione dell’ordinanza di discussione in Giunta è infatti iniziata il primo delle misure cautelari disposte nei suoi
custodia cautelare in carcere emessa dal giudice marzo, per poi proseguire nelle sedute del 9 e confronti” e la posizione del relatore Balboni,
per le indagini preliminari presso il Tribunale di del15 (nelle due sedute fu ascoltato lo stesso che, pur non vedendo “fumus persecutionis” è
dell’autorizzazione Bari nei confronti del senatore Alberto Tedesco), del 22, del 29 e del 30 marzo. Il orientato al diniego dell’autorizzazione.

IL PD PARLA TEDESCO
Domani al Senato la giunta decide sulla richiesta
d’arresto dell’ex assessore Democratico
di Paola Zanca L’INCHIESTA DI BARI quere, concussione, abuso
d’ufficio, turbativa d’asta,
uole sapere 36 ore pri- rivelazione e utilizzazione

“V ma quello che voterò


mercoledì?”. Il senato-
re Luigi Lusi non trat-
tiene lo stupore. Mai come sul-
l’autorizzazione all’arresto di Al-
“COLLAUDATO
SISTEMA CRIMINALE”
di segreti d’ufficio, corru-
zione, falsità materiale in at-
ti d’ufficio. Gli atti dell’in-
chiesta – inclusa la richiesta
d’arresto firmata dal gip – si
berto Tedesco – l’ex assessore soffermano a lungo sulla
alla Sanità pugliese, indagato e
subentrato in Senato a Paolo De
Castro, finito a Strasburgo – si è
QUESTO SCRIVE IL GIP presenza, nel mercato sani-
tario pugliese, delle aziende
della famiglia Tedesco. Il
vista tanta “discrezione”. Il se- gip scrive che già un’inchie-
gretario del Pd Pier Luigi Bersani di Antonio Massari sta del 1998 “consentirebbe di delineare un
non ha dato indicazioni di voto. quadro preciso delle modalità operative di Al-
Eppure, nemmeno lo scudo del- econdo l’accusa, il senatore del Pd Alberto berto Tedesco, e di suo figlio Giuseppe (non è
la libertà di coscienza, scuce
qualcosa dalle bocche dei 9 par-
Sgenerali
Tedesco, “pilotava le nomine dei dirigenti
delle Asl pugliesi verso persone di
indagato, ndr), finalizzate all’acquisizione di
fette di mercato sempre più vaste per la ven-
lamentari democratici della propria fiducia”. Attraverso i dirigenti, poi, dita di prodotti sanitari (in particolar modo
Giunta per le immunità del Se- puntava a “controllare la nomina dei direttori protesi) e dei meccanismi di partecipazione
nato che domani sera alle 20.30 amministrativi e sanitari in modo da dirottare alle gare pubbliche bandite dalle asl pugliesi
decideranno se Tedesco deve le gare di appalto e le forniture verso impren- sulla base di compiacenza e/o cointeressenza
andare in carcere (come dicono ditori”. E gli imprenditori, secondo la procu- intessuti con personale medico e amministra-
i giudici) oppure no. ra, erano legati a Tedesco da “vincoli familiari tivo operanti in tali strutture pubbliche”. S’è
o da interessi economici ed elettorali”. Il gip così riversato, in un ambito giudiziario, il pro-
“MI SEMBRA corretto parla- Giuseppe De Benedictis, firmando la richie- blema politico del conflitto d’interessi che ri-
re prima nelle sedi parlamentari Il senatore democratico Alberto Tedesco (FOTO MILESTONEMEDIA) sta d’arresto per Tedesco, poi trasmessa alla guardava la figura di Tedesco, da un lato “im-
– spiega Marco Follini, che in Giunta parlamentare per le autorizzazioni a prenditore”, dall’altro assessore alla Sanità.
giunta fa il presidente - Tra i miei e Piscitelli di Coesione naziona- ogni sospetto?”. Sanna un'idea procedere, descrive un “collaudato sistema Un rischio che il presidente della Regione, Ni-
colleghi ne trova altri sicuramen- le) le hanno esaminate nel corso sulla risposta ce l'ha: “Certo, se criminale, stabilmente radicato nei vertici po- chi Vendola, ben conosceva sotto il profilo
te più loquaci di me”. Mica tanto. di sei sedute. Alla fine, il relatore dovessimo ragionare politica- litico-amministrativi della sanità regionale”. politico, già al momento della sua nomina.
“Non dovreste nemmeno sapere Alberto Balboni (Pdl) ha deciso mente diremmo: cosa ci chiede L’ex assessore regionale alla sanità è indagato Nel 2008 però accade qualcosa: “Nel corso
quando ci riuniamo”, esagera la che il fumus persecutionis non c’è: i la base?”. Venerdì sera a Borgo- per vari episodi di concussione. Le indagini della 56esima seduta del consiglio regionale
senatrice Marilena Adamo. “Ho giudici non si sono accaniti sul- manero, in provincia di Novara, condotte dai pm Desirèe Digeronimo, Fran- pugliese – scrive il gip – a seguito d’interro-
l’obbligo della riservatezza”, in- l’ex assessore alla Sanità. È que- un cittadino si è alzato in piedi e cesco Bretone e Marcello Quercia sono ini- gazione urgente, veniva sollevato il problema
siste la Pd Francesca Marinaro. sto che la giunta dovrebbe valu- lo ha chiesto a Felice Casson, an- ziate quando era ancora al vertice della sanità del conflitto d’interessi dell’assessore Tede-
Sì, ma i vostri elettori si aspettano tare, ma i pidiellini (salvo trappo- che lui senatore del Pd. “L'ho regionale. La richiesta di arresto, invece, è ar- sco, con particolare riferimento alla titolarità
una risposta... “Voteremo (pausa) loni) ritengono che Tedesco va- scritto una settimana fa su Face- rivata quanto Tedesco già sedeva in Parlamen- della società Euro hospital, costituita in data 6
secondo coscienza”. Federalista da difeso, perchè a suo carico book: non esistono né i presup- to. A indagini in corso, infatti, è stato nomi- settembre 2005 da suo figlio Carlo, dopo la
la collega Maria Leddi: “Non dico non ci sono né “reati di straordi- posti giuridici né le motivazioni nato senatore: primo dei non eletti alle ultime cessione delle quote, operate dai familiari del
niente, su questo sono davvero naria gravità”, né “esigenze cau- politiche per negare l'autorizza- elezioni politiche, ha preso il posto dell’ex se- Tedesco, delle due precedenti società di fa-
un po’ sabauda”. “Non mi faccia telari di eccezionale rilevanza”. zione all'arresto. La trasparenza e natore Paolo De Castro quando quest’ultimo, miglia, la Aesse hospital e la Medical surgery. La
parlare”, implora il senatore Li “ripugna”, precisano, “solo il moralità della politica ci impon- alle elezioni europee, s’è candidato al Parla- Euro hospital – come ammetteva sol stesso Te-
Gianni Legnini. Ma tra un no pensiero di poter autorizzare la gono di non ostacolare il lavoro mento europeo in quota Pd. Le 316 pagine desco durante il dibattito consiliare – acqui-
comment e l'altro si lascia scap- limitazione delle libertà persona- della magistratura. D'altronde – firmate dal gip De Benedictis sono un duro siva in esclusiva la rappresentanza della mul-
pare che questo, effettivamente, li per calcolo politico”. conclude Casson – se non fosse atto di condanna alla politica pugliese: “Le in- tinazionale Biomet, azienda fornititrice di pro-
“non è il momento migliore per diventato senatore, non sarem- dagini hanno dimostrato che l’invasività della tesi utilizzate sia nel settore della sanità pub-
decidere in serenità”. Stasera i OGGI , in una riunione, anche i 9 mo qui a parlare di Tedesco: la politica non era una cosa sporadica ma, pur- blica, sia nel settore della sanità privata dal
parlamentari Pd partecipano Pd decideranno il da farsi. Ma magistratura avrebbe fatto il suo troppo, tutte le decisioni e gli indirizzi di po- figlio Giuseppe Tedesco. Del resto, la circo-
convinti alla Notte bianca della non troveranno l'unanimità: corso, secondo il principio di litica sanitaria erano orientati quasi esclusiva- stanza di forti interessi nel settore sanitario,
democrazia contro la prescrizio- “Per noi è una riflessione compli- uguaglianza dei cittadini di fron- mente in una prospettiva clientelare di ritor- da parte di Alberto Tedesco, così come il co-
ne breve, domani votano indeci- cata – ammette il senatore Fran- te alla legge”. no del consenso elettorale e di acquisizione stante incremento del fatturato della Euro ho-
si sull’arresto di Tedesco. L’accu- cesco Sanna - Non ce la caviamo d’indebite utilità spital, per la fornitura di protesi, risulta con-
sa dei due pesi e delle due misure mettendo la polvere sotto il tap- nelle gare pubbli- sacrata in un’informativa d’indagine della
incombe minacciosa sul Partito
democratico. Almeno questa,
peto. C'è il problema dell'artico-
lo 68 della Costituzione: cosa tu-
Alla vigilia del voto a Palazzo che”. È in questo
contesto che Tede-
Guardia di Finanza”.
La posizione di Vendola, a suo tempo inda-
aiuta Lusi a superare lo shock del-
la domanda iniziale: “Dobbiamo
tela, solo l'esercizio della funzio-
ne parlamentare o anche la digni-
Madama i compagni di partito sco risulta indaga-
to – spesso in con-
gato, è stata nettamente archiviata. Ed è pro-
prio Tedesco, in un interrogatorio di pochi
spiegare agli elettori che il pro- tà del Parlamento, il fatto che gli corso – per asso- giorni fa, che prova a tirarlo in ballo dicendo
cesso cammina lo stesso, noi su eletti devono essere al di sopra di tra indecisioni e blindature ciazione per delin- ai pm che Vendola “sapeva tutto”.
questo non mettiamo parola.
Quello che ci viene chiesto è se
sussistono i requisiti per l’arre- PROCESSO BREVE ALL’INGLESE
sto. E noi dobbiamo rispondere
con la legge, non con la pancia.
Sarebbe un errore se tutti quelli
di cui si chiede l'arresto li buttas-
simo ar gabbio”. Il romanesco è
MA A LONDRA PER 10 MILA EURO, DEPUTATO IN CARCERE
stretto, ma lo capiscono tutti. di Caterina Soffici parlamentare a essere condannato nel- pappagallo, chi lo scontrino del cibo per il
“Non siamo mica handicappati”, l’ambito dello scandalo sulle note spese gatto, l’hi-fi , la scopa nuova, la donna
chiarisce il senatore Vidmer Mer- im Devine, 57 anni, ex deputato la- che l’anno scorso aveva scosso Westmin- delle pulizie... Nella maggior parte cose
catali. “Noi rispettiamo il lavoro
dei magistrati, loro rispettino il
Jperburista, è andato ieri davanti al giudice
rendere conto dei rimborsi spese falsi
ster. David Chraytor, 61 anni, sta scon-
tando 18 mesi per 22 mila sterline; Eric
da poco, un piccolo danno all’erario sta-
tale, ma gravissimo per chi è abituato alla
Jim Devine (FOTO ANSA)

note per spese mai avvenute (quindi dop-


nostro: sull’arresto possiamo de- per 8.385 sterline (circa 10 mila euro) ed Illseley, 55, è stato mandato in prigione legge inglese, a quel “Theft Act” che pu- pia frode). Il tutto aggravato dal fatto che
cidere”. Inutile provare a discu- è stato condannato a scontare 16 mesi di l’anno scorso per 14.500 sterline di rim- nisce ladri e truffatori, ma soprattutto ha mentito di fronte alla Corte durante il
tere sull'opportunità di difende- reclusione. All’Old Bailey, come si chiama borsi ottenuti “disonestamente” e il con- stigmatizza chi viola la moralità politi- processo, tentando di incolpare il suo am-
re, proprio ora, chi ha dei conti in il Tribunale Penale di Londra, non si servatore Lord Taylor of Warwick, 58 an- ca. ministratore e ha perseguito nella truffa
sospeso con la giustizia: “Se ra- scherza. Qui non si fanno sconti a nes- ni, è in attesa di giudizio per una frode da Per Devine le note spese erano riferite al nonostante i giornali fossero già pieni di
giona così abbiam già finito di suno, tantomeno ai parlamentari. Anzi, i 11 mila sterline. Nei guai erano finiti an- periodo tra il luglio 2008 e il maggio notizie riguardanti lo scandalo.
parlare – dice Mercatali – A me parlamentari pagano di più, perché oltre che altri 381 parlamentari definiti “di- 2009: in Italia finire in carcere con una Leggere i giornali inglesi stamattina e im-
non me ne frega niente dei pro- al reato commesso, devono anche ren- sonesti” dai giornali per aver chiesto il condanna definitiva dopo un anno po- maginare il premier italiano costretto a
cessi di Berlusconi, noi dobbia- dere conto dell’oltraggio al buon nome rimborso di spese personali. Laburisti, trebbe essere considerato un processo varcare il portone dell’Old Bailey e ri-
mo guardare le carte di Tede- dell’istituzione . conservatori e liberaldemocratici, senza per direttissima. volgersi al giudice con un “My Lord”, co-
sco”. I 23 commissari della Giun- Devine è stato accusato per aver chiesto distinzione di colore politico, erano stati Interessante il motivo della condanna di me è uso per i magistrati dell’Alta Corte,
ta (oltre ai 9 Pd, 9 Pdl, 2 leghisti, il rimborso di lavori di ristrutturazione e tutti colti con le mani nel sacco. Chi aveva Devine, fin dall’inizio in una condizione è un pensiero che non ho potuto scac-
D'Alia dell'Udc , Li Gotti dell'Idv ritinteggiatura mai eseguiti. È il quarto presentato il conto della gabbietta del giudiziaria peggiore per aver presentato ciare .
Martedì 5 aprile 2011 pagina 7

L
GRANDI OPERE?

a Commissione Urbanistica della (L.394/91)”. La denuncia arriva dal presidente contenuta nell’articolo 2 del Piano Casa
Il piano casa del Lazio? Regione Lazio presieduta da Roberto dei Verdi Angelo Bonelli, capogruppo in Ciocchetti relativa alle aree protette - rincara il
Buonasorte, esponente de “La Consiglio regionale, e dal consigliere dell’Italia secondo - Il Piano del cemento che rischia di
Destra” di Francesco Storace, sta andando dei Valori Claudio Bucci. Il primo denuncia “la minare l’equilibrio delle aree protette, che fa
Per gli uffici regionali avanti nell’approvazione del piano casa regionale possibilità di realizzare ampliamenti edilizi nelle costruire su vincoli ambientali, emanando
“nonostante il parere negativo del servizio aree naturali protette, cioè parchi e riserve deroghe cosa che, però, per legge la Regione
legislativo della Regione che riconosce la naturali”. “Gli uffici hanno dichiarato l’alto non avrebbe l’autorità di fare, è dunque
è incostituzionale violazione della legge Quadro sulle aree protette rischio di incostituzionalità della norma evidentemente un mostro dai piedi d’argilla”.

Strada inagibile?
Si inaugura lo stesso dei tre esperti la strada inaugu-
rata da tutte quelle importanti
autorità non può essere percor-
sa, in pratica va chiusa subito
PER GLI ISPETTORI perché non è a norma di legge,
ma soprattutto è pericolosa.

LA BRETELLA È INSICURA GLI ISPETTORI hanno verifi-


cato che lungo la galleria percor-
ribile in entrambi i sensi di mar-
di Daniele Martini to fissato, troppo di riguardo le nel frattempo i pericoli per gli cia non sono state aperte le op-
autorità invitate. automobilisti? Mai. portune vie di fuga considerate
mperativo categorico: l’i- indispensabili da un’analisi dei

I
E infatti la mattina di lunedì 4
naugurazione si deve fare, TRA GLI ALTRI l’ex ministro aprile l’inaugurazione c’è stata rischi. In compenso su entrambi
ad ogni costo. Anche se la Claudio Scajola, il ras di quelle come da programma, benedetta i lati sono state piazzate le bar-
strada non è sicura, anche terre, il presidente dell’Anas, da don Sandro Decanis, vicario L’ex ministro Claudio Scajola (FOTO ANSA) In alto, il depliant dell’inaugurazione riere chiamate
se ci sono rischi seri per gli au- Pietro Ciucci, il viceministro ai foraneo e parroco di Pieve di Te- New Jersey, sa-
tomobilisti. Del resto, ammet-
tiamolo pure, al cospetto di
Lavori pubblici, il piemontese
Bartolomeo Giachino, il presi-
co. Perché proprio della strada
di Pieve di Teco si tratta, un tratto
roscia. Un’opera anche econo-
micamente di un certo peso, 42
Nell’imperiese, a Pieve gomate in mo-
do da riporta-
una bella passerella con taglio
del nastro incorporato, cosa
dente della Regione, Claudio
Burlando, quello della Provin-
d’asfalto sul colle di Nava tra il
mare della Liguria e il Piemonte.
milioni di euro, ma che secondo
i tecnici alla fine della fiera arri-
di Teco, tra Liguria e re le auto in
carreggiata in
volete sia la sicurezza? Un det- cia, Luigi Sappa, il capo del Com- Un pezzo breve di appena 2 chi- veranno a 60 con le solite inte- caso di inci-
taglio, poco più che un detta- partimento stradale regionale, lometri e 300 metri, ma molto grazioni prezzi di cui, chissà per- Piemonte, per il taglio dente. Ma ogni
glio, poi qualche santo aiuterà, Carla Roncallo. Ammettere che impegnativo perché c’erano da ché, all’Anas non sanno fare a 250 metri il
Dio vede e provvede. Troppo le cose non erano andate come costruire una lunga galleria di un meno. del nastro c’erano anche profilo delle
importante per Imperia, la Li- sarebbero dovute andare e rin- chilometro e 800 metri più un Giovedì 31 marzo sul cantiere si barriere è sta-
guria e dintorni l’appuntamen- viare la cerimonia eliminando viadotto di quasi 200 metri, l’Ar- sono presentati tre commissari Scajola e Burlando to interrotto
per fare spazio
ad armadi di
per il collaudo di prammatica in emergenza, con il risultato che il
per incontrare il capo dello Stato, vista dell’ok definitivo all’aper- tracciato è stato punteggiato di
IL PRINCIPINO ALL’ISOLA DEI FAMOSI di Beatrice Borromeo Giorgio Napolitano, per i 150 anni tura dell’opera. E lì sono comin- numerosi spigoli vivi, pericolo-
dell'Unità d'Italia. In quell'occasione ciati i guai, perché il sopralluogo sissimi per il traffico in generale,
OMICIDIO HAMER, ORA SAVOIA PUÒ SCUSARSI ha giurato di non sapere nulla del
video ripreso dalle microcamere
che di solito avviene senza im-
previsti e conseguenze, con la
strada di Pieve di Teco si è trasfor-
micidiali in un tunnel. Non è fi-
nita perché le barriere sono state
dipinte di bianco, ma forse in
nascoste a Potenza e messo in rete
a bella notizia è che lo sbarco in Il padre di Emanuele Filiberto,
L Honduras di Emanuele Filiberto
di Savoia, che stasera raggiungerà i
Vittorio Emanuele, nel 2006 ha
ammesso da una cella del carcere di
dal Fatto Quotidiano. Un filmato
che, per la famiglia Hamer, è la
mato in un calvario. I tre tecnici,
Daniele Musso dell’Anas di Ge-
nova, Giuseppe La Rosa del com-
fretta o con poca cura, la vernice
applicata a spruzzo è finita an-
che sull’asfalto creando una spe-
confessione definitiva, la prova che
naufraghi telespiati da Simona Potenza di avergli sparato. Ha partimento di Torino e Angelo cie di striscia continua slabbrata
l'assassino di Dirk ha un nome (per la Adamo, ex ispettore Anas in pen- che andava a sovrapporsi a quel-
Ventura, potrebbe servire a molto. spiegato la traiettoria dei colpi e
verità ne ha 11) e un cognome sione, mano a mano che proce- la regolare, confondendo gli au-
Non solo a rialzare gli ascolti deriso i giudici francesi che lo altisonanti. Emanuele Filiberto ha
arrancanti di quest'edizione dell'Isola assolsero in tre giorni. Per decenni devano lungo il tracciato si face- tomobilisti. Secondo i tre collau-
promesso che avrebbe letto il libro vano sempre più scuri in volto. datori ce n’era a sufficienza per
dei Famosi, non certo a promuovere Emanuele Filiberto ha glissato scritto dalla sorella del ragazzo Dopo aver fotografato tutto, alla negare l’ok. E così hanno fatto,
l'ultimo libro del principino, ma – sull'omicidio Hamer dicendo, ucciso, Birgit Hamer: “Vi farò sapere fine hanno constatato così tante comunicando il giudizio negati-
soprattutto – a risolvere una comprensibilmente, che “le colpe dei cosa ne penso”. Quale occasione irregolarità da decidere di nega- vo al capo compartimento Anas
questione che da trentatré anni viene padri non ricadono sui figli”. Però migliore, visto che nessun esponente re il certificato di agibilità, un do- di Genova. A quel punto buon
ignorata, minimizzata e pure non si è mai discostato dalla famiglia, della famiglia Savoia ha finora avuto cumento importante, espressa- senso avrebbe dovuto suggerire
snobbata dagli “eredi al trono”: tanto meno nelle occasioni ufficiali: mente previsto dall’articolo 200 di fare in fretta le correzioni sug-
il buon gusto di farlo, che chiedere
l'omicidio del 19enne tedesco Dirk l'ultima due settimane fa, quando ha del Regolamento dei Lavori pub- gerite, magari rinviando l’inau-
scusa davanti a milioni di persone blici. Non succede tutti i giorni gurazione, se necessario. Ma le
Hamer, avvenuto in Corsica nel 1978. accompagnato il padre al Pantheon alla famiglia di Dirk? che un’opera sia bocciata prima correzioni non sono state fatte,
dell’apertura: senza l’assenso l’inaugurazione sì.

Così il ministero ha consegnato il Colosseo a Della Valle


NEL REGOLAMENTO TRA TOD’S E I BENI CULTURALI ANCHE LE CHIAVI PER VISITARE L’ANFITEATRO FUORI ORARIO
di Marco Lillo possono giudicare da soli la finanziare i lavori di restauro cordo “in ambienti in cui non di esclusiva che limitano i po- del Colosseo”. I diritti concessi
portata e il significato della prestando una fideiussione al- sia garantita la sicurezza”. teri del Commissario, che non “si intendono esercitabili sia in

FTodinalmente si discute a carte


scoperte. L’accordo tra la
’s e il Ministero dei Beni
convenzione. Il contratto è sta-
to firmato il 21 gennaio scorso
da Diego Della Valle, in qualità
l’avvio di ogni lotto.

L’IMPEGNO finanziario di
Una parte dell’investimento
dello sponsor, pari a 2,5 milioni
di euro, sarà usato per costruire
potrà “concedere a terzi il dirit-
to di associare a fini pro-
mo-pubblicitari la propria im-
Italia che all’estero” e avranno
“una durata di quindici anni a
partire dalla data di costituzio-
Culturali per il restauro del Co- di presidente di Tod’s, dall’ar- Tod’s sarà spalmato lungo la du- un centro servizi sul quale la so- magine e/o i propri segni di- ne dell’Associazione, eventual-
losseo, a oltre due mesi dalla chitetto Roberto Cecchi, in rata dei lavori mentre i diritti di cietà che finanzia il restauro po- stintivi al Colosseo e/o ai lavori mente prorogabili”. È probabi-
firma, è pubblico. Grazie al Fat- qualità di commissario delega- esclusiva decorrono da subito. trà pubblicizzare il marchio To- di restauro del Colosseo di cui le che Tod’s quindi promuova,
to Quotidiano che ha dato noti- to per l’area archeologica di Tra questi c’è anche il diritto d’s. Un ruolo centrale è riserva- al piano degli interventi”. Pro- legittimamente, la sua immagi-
zia domenica dei suoi contenu- Roma e da Anna Maria Moretti, “concesso a Tod’s dall’articolo to all’associazione senza fini di prio in ottemperanza a questa ne anche nei negozi di New
ti e poi ieri ne ha pubblicato il in qualità di soprintendente 4 comma 2: “lo sponsor avrà di- lucro degli “amici del Colos- clausola, come Il Fatto ha rac- York o Tokyo facendo riferi-
testo integrale (prima che le speciale. ritto “di accesso al Colosseo seo”, da costituirsi da parte di contato domenica, è saltata la mento al suo ruolo nel restauro.
agenzie lo rilanciassero ore do- Diego Della Valle si impegna a per gruppi di persone”. Se Die- Tod’s e nella quale potranno en- serata Volkswagen per il lancio Quello che invece ieri Tod’s ha
po, senza citare la fonte) tutti erogare 25 milioni di euro per go Della Valle vuole entrare nel trare tutti i soggetti che voglio- del nuovo modello della casa te- escluso è il puro intento specu-
Colosseo con un gruppo di par- no sostenere il restauro, salvo il desca. Ieri - dopo le polemiche lativo: “Nessuna possibilità che
Veduta del Colosseo dal Foro Romano (FOTO ANSA) tner americani o russi in gita a beneplacito di Tod’s. L’associa- politiche suscitate dal nostro il Gruppo Tod’s utilizzi il monu-
Roma può farlo “con modalità zione potrà “realizzare una articolo - il sindaco Alemanno mento a fini pubblicitario-com-
da concordarsi preventivamen- struttura temporanea e/o alle- ha ribadito i vantaggi per la cit- merciali nè in via esclusiva nè in
te con la soprintendenza e sen- stire una struttura fissa per l'ac- tà: “Noi non regaliamo il Colos- altro modo”. E, probabilmente
za interferire con il naturale coglienza dei sostenitori del- seo a nessuno. Continuare a con riferimento al caso Vol-
svolgimento delle attività in es- l’Associazione”. Il centro sarà mantenerlo così è una vergo- kswagen, mai citato per nome,
sere al Colosseo, come le visite “ubicato nelle immediate vici- gna di fronte all’umanità”. il gruppo ha precisato nella sua
del pubblico”. Insomma, Della nanze del Colosseo” e “potrà nota: “Vogliamo solo fare in mo-
Valle, pur disponendo di fatto fregiarsi e utilizzare la denomi- NELL’ACCORDO si preve- do che l’immagine del Colos-
delle chiavi del Colosseo, non nazione e i segni distintivi dello de che Tod’s abbia il diritto di seo non sia svilita da interventi
dovrà escludere dal godimento sponsor”. Il centro sarà “allesti- “pubblicizzare, anche in abbi- di puro stampo commerciale,
chi ha pagato il biglietto. Nè i to per tutta la durata dei lavori namento a prodotti e/o marchi proprio a evitare che possa ca-
suoi ospiti, magari presi dalla di restauro e per i successivi dello sponsor, l’erogazione del pitare di trovare affissa al monu-
foga di imitare il gladiatore po- due anni”. L’altro punto delica- proprio contributo per la rea- mento la gigantografia di un’au-
tranno inoltrarsi, a norma di ac- to dell’accordo sono le clausole lizzazione dei lavori di restauro tomobile”.
pagina 8 Martedì 5 aprile 2011

ROSSI E NERI

LATINA, L’ULULATO DI PENNACCHI:


“PD E FLI UNITI, PE’ CACCIÀ I LADRONI”
Il Mammuth al Comune: “Alleanza fasciocomunista, proviamoci”
Sopra, il candidato Antonio
Pennacchi (ACE) A sinistra, Fini
di Luca Telese na concluso una diretta inter- loro in spregio a ogni legge. e Bersani insieme a “Che tempo
net a Repubblica (uno show in Quindi, malgrado questo co- che fa”. Sotto Stelvio Cipriani,
uarda, io c’ho avuto lingua intellettual-vernacola- re spappolato, malgrado i li-

“G
compositore dell’inno dei
due infarti, c’ho tre re). Avrebbe la promozione bri, se posso ‘sta cosa la pro- “responsabili” (FOTO MILESTONEMEDIA)
bypass... Se faccio del suo ultimo libro, Mammu- vo”.
‘sta cosa rischio de
rimanerci secco. Sarei più
th. Ma “’sta cosa” è più forte di
lui. ’Sta cosa è l’idea di una al-
Allora Pennacchi, ti candi-
di?
“La gente non
contento se non si facesse,
così resto a casa a scrivere li-
leanza inedita, centrosinistra
più Futuro e libertà, a Latina,
Momento... ho detto: se si fa
l’alleanza con il centrosini-
aspetta altro!
bri. Mia moglie spera che non
si faccia: ma se ci fa ce sto...
per cacciare “il vecchio bloc-
co di potere dei razziatori del-
stra, faccio il capolista. Se Fli
vuole andare per cazzi suoi
Andiamo
L’obiettivo è rimuovere il tu- la cosa pubblica. ’Sta cosa è la faccio tutti gli auguri, ma non
more che sta avvelenando il passionaccia, il vizio della po- mi candido a capolista. con Fini,
paese”. Antonio Pennacchi litica che torna: “Latina è una Perché?
cammina con il bastone, di- metafora, hai capito? Latina è Ahò, l’hanno capito tutti tran- con Gesù
stribuisce qualche “vaffa” al l’Italia. Latina, come l’Italia è ne quelli d’apparato! Il Nove-
telefono, firma autografi, par- finita in mano ai banditi che cento è finito: i muri so’ ca- bambino, con
la con Camilla, angelo custo- fanno razzìa della cosa pub- duti. A Latina il centrodestra
de della Mondadori. Ha appe- blica, che se fanno i cazzacci fa sembrare Attila un lord. chi volete voi”
Un esempio...
(Ride) Un esempio? Ma qui
serve un libro, altro! Basta Volemo ride? So’ come Alì Ba- il povero Urso si butta per terra merda in cui ci troviamo. E’ il
LECCA LECCA questo: hanno distrutto il bà e i quaranta ladroni! nello studio di Fini e lo con- crollo della Prima Repubblica
cuore di Latina, la sua idea di Cioè? vince a dire niet, io sospiro di che ci ha portato la piaga di
E Villa lodò fondo.
Cioè?
Se so’ divisi in due, se so’ me-
nati come zampogne, c’han-
sollievo, faccio contenta mi
moje e me torno a casa.
Berlusconi, le puttane, i la-
droni, eccetera, eccetera.
la tripletta di B. Se so’ magnati er piano rego-
latore, hanno smantellato le
no regalato un anno di com-
missario prefettizio, e mo’ so’
Potete vincere contro un
blocco di potere radicato?
Ti diranno: tu che non sei
mai stato moralista...
barre frangivento, hanno di- tornati d’amore e d’accordo Senti, la gente non aspetta al- E io mica sono moralista! Io
DURISSIMA e implacabile analisi sul weekend del presidente del vorato il canale... Hanno mes- per il voto. Fai un po’ tu... tro. Almeno di provarci: allea- so’ morale! Vuoi un esempio?
Consiglio firmata Gabriele Villa, indimenticato autore della so, sempre, l’interesse priva- Quindi, dici, bisogna unire ti con Fini, con Gesù bambi- Se vado sulla Pontina e carico
patacca su Dino Boffo. Ieri il cronista, pur di ridimensionare il to davanti a quello pubblico. la sinistra perbebe e la de- no, con chi volete voi. una puttana, arriva la polizia e
peso internazionale di Silvio Berlusconi, ha costruito il suo Se ti toccano la città diven- stra perbene per cacciare Dal “milazzismo” al “Pen- mi mette dentro. Ad Arcore la
articolo solo sulle metafore calcistiche, come se non ci fosse ti una belva. Ali Babà! nacchismo”... polizia carica le puttane e le
altro cui appigliarsi: “E dopo arrivò lui, il Cavaliere rossonero a (Ride ancora) Senti, Latina l’ab- Ma certo. I fasci, quelli veri, Non ce provà! Era la metà del scorta da Berlusconi!
suggellare il risultato pieno, la tripletta di reti, per la Rete Italia di biamo fatta io e Mussolini. so’ entusiasti! Vedi: io due secolo scorso. Il milazzismo, e Ma la gente lo pensa?
Roberto Formigoni”. Senza nessuna pietà per la fobia dei Come come? idee ho messo, in 1/4 di se- non era nemmeno un’idea Santoddìo! il paese è stufo,
comunisti di cui soffre il premier, il vile Villa lo deride: “Ma il Nun fa er finto tonto! Hai ca- colo di libri. Il fasciocomuni- sbagliata, era un progetto poi- stu-fo! Siamo in una situazio-
grimaldello dei profughi, artatamente usato dalla sinistra per pito benissimo. Lui ha tirato smo, e l’identità de questa cit- tico pensato mentre il comu- ne indecente, hanno stuprato
tentare di scardinare il portone di Palazzo Chigi, non è stato su la città dal nulla, in mezzo tà. Ora che tutte e due si pos- nismo e il fascismo, per i ri- la coscienza civile: io la notte
l’unico punto su cui il presidente del Consiglio, nel suo alle paludi, io ho costruito il sono realizzare, per salvà ‘sto spettivi adepti, erano il mi- mi sogno che i francesi ci in-
appassionato intervento, ha voluto soffermarsi”. Ma nulla mito, con i miei libri. Lati- paese, faccio tutto quello che glior mondo possibile. vadono e ce lo portano via...
dimostra l’indipendenza dal potere (e dall’editore) del giornalista na/Littoria, come la chiamo io, posso per provarci. E ora? Ma se accettano le tue
come il racconto del collegamento telefonico da Arcore, durante è un compromesso che si fon- Ci sono delle difficoltà? Sappiamo che il mondo mi- condizioni, e fai il capoli-
il quale il presidente “tra gli applausi e i cori col suo nome, ha da su due idee forti. Mi hanno detto che quel po- gliore è tutto da inventare, ma sta, poi in consiglio ci vai?
subito tirato dritto in porta. Nella porta di questa nostra Italia”. Quali? vero coglione di Urso – ma non è il capitalismo. Gli eredi Senti: io spero che il povero –
Non pago, Villa scomoda l’emergenza umanitaria internazionale: La terra tolta ai ricchi per dar- non mettere coglione che pare di queste due storie hanno il scrivi povero – Urso si metta di
“E che Berlusconi si stia prodigando con impegno senza pari, lo la ai poveri, e l’interesse pub- offensivo, metti solo il povero dovere di provare a cacciare traverso, non se ne va nulla, e
dimostra anche la telefonata che ha ricevuto ieri da Nicolas blico sopra l’interesse priva- Urso, che è più caritatevole – Berlusconi. io, co’ sti tre bypass sto a casa
Sarkozy”. Nientemeno. Quasi come se l’avesse convinto a to. Se togli queste cose, come si è messo di mezzo, che dice: Sei diventato antiberlusco- bello bello a scrivere...
imbucare Frattini al prossimo vertice sulla Libia. Dopo questi hanno fatto, la città si dilegua “Fermi! l’Alleanza con la sini- niano? Dicevi ‘Travaglio E se Urso non si mette per
attacchi, il suo direttore Olindo potrebbe rispedirlo a scrivere di nel nulla da cui è venuta. stra è innaturale”... non lo reggo’... traverso?
golf. Cosa pensi del sindaco di E a te dispiace. Ho una differenza. Non è Ber- Allora me tocca faticà. Ma al-
centrodestra? Noooh!... ma che stai a ddì? Se lusconi che ci ha messo nella meno ci proviamo.

L’inno di Cipriani, da Anonimo Veneziano al bunga bunga


IL MUSICISTA HA COMPOSTO LA CANZONE DEI “RESPONSABILI”: IL PREMIER TELEFONA E LA PRENOTA PER I SUOI FESTINI
di Fabrizio d’Esposito mo” alias Domenico Scilipoti, sente per Andreotti, Fanfani, Craxi. Cono- di appoggiare chi si vuole assumere Cipriani a parte, al congresso sicilia-
l’inno di Cipriani (solo versione stru- scevo Almirante. Dov’è il proble- le sue responsabilità come l’onore- no di Scilipoti c’è stata un’altra sor-
telvio Cipriani ascolta, rimane mentale, qualora si pensasse a un te- ma?”. Ma perché proprio i transfughi vole Scilipoti”. Seconda accusa: i Re- presa. È rispuntato monsignor Patac-
Spoiperplesso per qualche secondo,
esplode: “Da Anonimo Veneziano
sto suggeriamo il verso “Dell’elmo di
Scilipoti si è cinta la testa”) e chiosa:
Responsabili, la terza gamba che ha
salvato il Cavaliere dopo lo strappo di
sponsabili (il MRN è una delle sei si-
gle di questa variopinta galassia) so-
ca.

al bunga bunga? Cominciamo male, “Caro Mimmo, complimenti per la si- Fini? Cipriani risponde: “In fondo so- no poltronisti. Cipriani non dubita: OSSIA: Sua Eccellenza Lucas Roc-
meglio troncare qui l’intervista. Che gla, la metterò anche tra le canzoni no responsabile da quando avevo 16 “Mi creda, da Scilipoti non ho mai co Massimo Giacalone, vescovo vica-
c’entro io con il bunga bunga? Quel- del bunga bunga”. anni: studiavo e lavoravo. E a 23 ho sentito parlare di poltrone. Lui pensa rio della Chiesa ortodossa bielorussa
la è stata solo una battuta del presi- Dice Cipriani: “Ho conosciuto Scili- messo su famiglia, facendo il pianista ai programmi. Si batte in difesa del e slava di rito bizantino. Divorziato e
dente. Quando l’ho sentita mi sono poti grazie a un amico. È una persona di notte. Per me la responsabilità è un popolo”. Così potrebbe anche basta- padre di due figli, Giacalone in realtà
rivolto all’onorevole e lui mi ha ras- squisita e trasparente in cui mi rico- vangelo”. re. Sotto sotto, però, Cipriani teme si chiama Massimo Denovo ed è un
sicurato: ‘Tranquillo, è solo una bat- nosco. Ma la musica non ha colore davvero che il suo inno finisca dav- insegnante di educazione musicale
tuta, il presidente fa sempre così’”. politico. Io mi sento di destra come DAL VANGELO di Scilipoti. Pri- vero ad allietare le notti del Sultano. che ha bidonato un po’ di ragazzi con
di sinistra. Potrei anche fare il presi- ma accusa dei farisei criticoni: sono Anche per questo prima si è arrab- finti festival canori. Va in giro trave-
IL MAESTRO, il Presidente e l’O- dente onorario del Pd di Bersani. So- trasformisti. Il musicista: “Ma è solo biato: “Io ho scritto il tema di Karol, stito da monsignore ortodosso o cat-
norevole. Nell’ordine: Cipriani, Ber- no amicissimo di D’Alema, con cui un gioco delle parti. Io a Catania ho in onore di Giovanni Paolo secondo, tolico da quando si è fatto ordinare
lusconi e Scilipoti. La scena, sabato mi incontro allo stadio quando gioca avuto un’impressione positiva di che c’entra il mio inno dei Respon- sacerdote dalla “Chiesa Ortodossa
scorso in Sicilia. Al primo congresso la Roma. Ho suonato per il papa e il questo movimento. Ho visto profes- sabili col bunga bunga (a dire il vero Bielorussa Eslava Catholica Aposto-
regionale del Movimento di Respon- presidente della Repubblica. Nella sionisti, avvocati. Ecco, in questo cli- tra le colonne sonore del Maestro c’è lica Do Rito Bizantino” in Brasile, a
sabilità Nazionale, che mette insie- Prima Repubblica ho fatto concerti ma torbido che ci circonda ho deciso pure quella per un b-movie come Or- San Paolo. A Roma, una sua raccolta
me l’ex dipietrista Scilipoti e gli ex gasmo nero, ndr)? A Scilipoti gliel’ho di abiti usati ha provocato una de-
rutelliani, già democrat, Cesario e chiesto e lui mi ha risposto di non nuncia dell’Ama, la municipalizzata
Calearo. Il congresso è in un albergo
di Aci Castello, in provincia di Cata-
Al congresso preoccuparmi. È stata solo una bat-
tuta”.
dei rifiuti.
Come ha raccontato il Fatto, Monsi-
nia. C’è anche Cipriani, che nel 1970
firmò la colonna sonora di Anonimo
di Scilipoti E Berlusconi politico, non satiro?
Continua il musicista: “Certo che mi
gnor Patacca il 26 febbraio scorso ha
partecipato alla convention dei Cri-
Veneziano, la risposta italiana all’ame-
ricano Love Story. Oggi il compositore
rispunta pure piace. Io l’onorevole Bersani lo sen-
to in tv. Dice sempre che Berlusconi
stiano Riformisti del Pdl ed è stato
poi a pranzo al tavolo degli ospiti il-
ha 74 anni ed è il presidente onorario deve andare via. Ma qual è l’alterna- lustri, insieme con Berlusconi. Ades-
del movimento di Scilipoti. Ma so- monsignor tiva non lo dice mai. Si vuole candi- so gli piacciono i Responsabili. Dice
prattutto, Cipriani, ha composto l’in- dare lui? Si candidasse, facesse un no- Scilipoti: “Sì ho conosciuto monsi-
no dei Responsabili. Al congresso, Patacca, il falso me. Questo è il rimprovero che gli fa gnor Giacalone. Mi ha parlato di al-
dunque, scocca l’ora fatidica dell’in- la gente comune, che comprende cuni suoi progetti che potrebbero di-
tervento telefonico di Silvio Berlu- prete che pranzò me, i portieri, i commercianti. La ventare legge. Ma ancora non si è
sconi. Un classico del finesettimana. conseguenza di tutto questo è che ci iscritto al nostro Movimento”. Per il
Il Caimano si collega, saluta “Mim- con Berlusconi terremo Berlusconi per tutta la vita”. momento.
Martedì 5 aprile 2011 pagina 9

CRONACHE

N
IL GOVERNO SVIZZERA
Gara in Ferrari,
fermati 3 italiani

FA ARRABBIARE A lla fine lo hanno


ammesso agli agenti
della Polizia cantonale: si
inseguivano a 230
chilometri all’ora al
volante di tre Ferrari sulle

I GIUDICI DI PACE autostrade. Tutti e tre


italiani, hanno versato
una multa di 7 mila
franchi, con l’obbligo di
non farsi rivedere al
volante sulle strade della
In sciopero fino a venerdì, saranno Confederazione.

nelle aule per spiegarsi ai cittadini


di Giovanna Gueci 8 anni. “Siamo ben oltre la “Per la politica questa è ma-
ragionevole durata del pro- teria minore – continua Ros-
econdo sciopero dall’i- cesso – sottolinea il Segre- si – ma un’azienda che ri-

S nizio dell’anno per i


Giudici di Pace, che si
asterranno dalle udien-
ze fino a venerdì, ma che
stavolta resteranno nelle au-
tario generale dell’Unione
Nazionale Giudici di Pace,
Alberto Rossi – e il danno da
ritardo che lo Stato italiano
si troverà a pagare ai citta-
schia di fallire per l’inadem-
pienza di un ufficio giudizia-
rio o un cittadino costretto a
pagare una multa perché
non può avere la sentenza Certificata e la ricezione di
Un’aula di tribunale vuota (FOTO ANSA)

su supporti informatici. Tra ANNOZERO


le a spiegare ai cittadini le dini sarà di un miliardo di eu- anche se ha vinto la causa, un atto non ha dunque nes- le richieste dei giudici di pa-
motivazioni della loro pro- ro nel giro di appena 10 an- rappresentano un grosso sun valore legale. ce c’è anche quella di criteri Attesa decisione
testa, assieme a quella di tut- ni”. danno per la collettività. Fer- A Roma, la sede più proble- di selezione al loro interno su ricorso Rai
ta la magistratura onoraria. mo restando che il persona- matica, il Giudice di Pace più rigorosi, come la scelta
A rischio, ancora una volta,
l’indipendenza e l’autono-
mia della categoria, dal mo-
OGGI sarebbero sufficienti
appena 2 o 3 milioni di euro
per assumere il personale
le che abbiamo a disposizio-
ne fa davvero l’impossibile”.
Nel ’95 i procedimenti nella
praticamente fa tutto da sé:
porta i fascicoli in aula, per-
ché i commessi sono pochi e
esclusiva nell’ambito del-
l’avvocatura e tra coloro che
abbiano al loro attivo alme-
S i è tenuta ieri in Corte
di Appello a Roma
l’udienza per il ricorso
mento che “il rinnovo delle amministrativo necessario Capitale erano 40 mila con alcuni ormai anziani o inva- no cinque anni di esercizio presentato dal direttore
funzioni – spiega Anna Te- allo smaltimento del lavoro. 140 impiegati amministrati- lidi, scrive il verbale d’udien- effettivo della professione. generale della Rai, Mauro
resa Tarulli, presidente di vi. za perché manca il cancel- Masi, per la sospensione
Unità Democratica giudici liere. Nel penale, dove la della sentenza di appello
di Pace e giudice di Pace di
Bergamo – dipende ora, per
Il lavoro NEL 2010 sono state su-
perate le 200 mila cause, a
presenza del cancelliere è
invece obbligatoria, le
Ogni 4 sentenze che confermò il reintegro
di Michele Santoro in Rai.
coloro che hanno esaurito i
tre incarichi di quattro anni
aumenta del 500 fronte di 120 dipendenti del-
le cancellerie: l’aumento del
udienze si tengono solo una
volta a settimana, dalle 9 alle
ne viene La decisione dovrebbe
essere depositata nei
previsti dalla legge, da un
rinnovo annuale e arbitrario
per cento, ma 500 per cento del carico di
lavoro è stato accompagna-
14. pubblicata una. prossimi giorni.

del governo, che ovviamen-


il personale to da un taglio del 20 per I LOCALI sono insalubri e
Quelle ROMA
te condizionerà molto an- cento del personale ammini- pericolosi, i corridoi molto
che la nostra libertà di pro- strativo. Con una informatiz- stretti, le aule molto piccole: Madoff dei Parioli,
testa”. La prerogativa, dun- amministrativo zazione degli uffici e del pro- in 20 mq devono starci an- depositate ipotesi riciclaggio
que, di rinnovare di anno in cesso che va a rilento: ci so- che 50 persone e i locali so-
viene ridotto oggi lo saranno
anno il giudice di pace, è
passata nelle mani dell’ese-
cutivo, che con il decreto del 20%
no i computer, ma non si ac-
cede al sistema; manca il ser-
vizio di Posta Elettronica
no invasi giorno dopo gior-
no da nuovi fascicoli, che
potrebbero essere archiviati tra 8 anni A ll'orizzonte
dell'inchiesta sulle
truffe a vip, aristocratici,
ministeriale “Milleproro- ex calciatori e notabili
ghe” l’ha sottratta al potere romani si va profilando
giudiziario. “La categoria
dei Giudici di Pace – con-
tinua la Tarulli – sta vivendo
Parte civile contro secondini per molestie ora anche l’accusa di
riciclaggio, dopo quelle
di associazione per
una fase tragica della pro-
pria storia di lavoratori e di
a Bari giovane detenuto tenta il suicidio delinquere di carattere
transnazionale
giudici. La nostra presenza finalizzata ai reati di
nell’ordinamento giudizia- di Pierluigi G. Cardone Leuzzi, più altre sette guardie) avreb- condanna. Progetto naufragato. Chi lo abusivismo finanziario,
rio italiano è divenuta ormai Bari bero organizzato una “pseudo associa- conosce, tuttavia, negli ultimi tempi al compimento di reati di
strutturale, al contrario del zione di intenti” con l’obiettivo di pla- aveva notato un netto peggioramento truffa e di
nostro rapporto di lavoro oma irreversibile. Elettroencefalo- nelle sue condizioni di salute. “Ci era- appropriazione indebita.
che è del tutto precario e
non tutelato”.
Cpietre
gramma piatto. Parole dure come
quelle che contraddistinguono
care con la forza ogni dissenso all’in-
terno del centro. vamo incontrati nel tribunale di Man-
duria una ventina di giorni fa – ha detto
Tale ipotesi potrebbe
configurarsi soprattutto
ciò che rimane della vita di Carlo Sa- LE TESTIMONIANZE raccolte da- al Fatto Quotidiano Tania Rizzo, il suo per Gianfranco Lande,
LA VERA e propria emer- turno, 22 anni, di Manduria, impicca- gli inquirenti sono agghiaccianti: mi- legale di fiducia - . Era irriconoscibile: uno dei cinque operatori
genza non riguarda infatti tosi giovedì notte in una cella del car- nori denudati e picchiati in cella fino “a nervoso, scostante, molto turbato. Pur- finanziari della società
solo le nomine: il governo cere di Bari, dove stava scontando una far uscire il sangue da entrambe le orec- troppo – ha continuato l’avvocato – in Egp-Italia, ritenuto la
non avrebbe rispettato nes- pena per furto. A darne notizia sabato chie” e a “spezzare tre denti”, oppure quella occasione non ho avuto modo di “mente” del giro di truffe
suno degli impegni presi in è stato l’Osservatorio permanente sul- lasciati di notte, nudi, a dormire in una parlargli per cercare di comprendere i per 170 milioni di euro
campagna elettorale rispet- le morti in carcere. Un gesto estremo, cella di isolamento senza materasso. motivi di questa sua condizione, quin- avvenute attraverso una
to al caos nel quale versano forse dettato dalle sue difficili condi- Accuse infamanti, nonché una presun- di non so se è successo qualcosa in capillare raccolta di
gli uffici del Giudice di Pace zioni psichiche, triste eredità di una ta barbarie sulla cui veridicità dovrà carcere o se il suo stato di salute sia danaro nella Roma bene.
e all’assenza di qualunque storia vecchia di anni, ma che il 22en- pronunciarsi la magistratura. Il proce- precipitato per altri motivi. Questo lo
tutela della categoria, l’uni- ne non era mai riuscito a dimentica- dimento giudiziario, del resto, è inizia- può sapere solo Carlo. Di certo, lui ha
ca, in tema di previdenza re. to a fine febbraio di quest’anno (oggi subito un danno gravissimo dalla vicen-
(per il riconoscimento della nuova udienza). La spensieratezza del da dei presunti soprusi e da allora ha
quale pende un ricorso a NON POTEVA dimenticare. Carlo, ragazzo, invece, non era mai ritornata sempre fatto ricorso a tranquillanti. Era
Strasburgo), malattia, mater- infatti, è uno dei tre ragazzi costituitisi quella di prima. Carlo aveva 16 anni una persona fragile, fragilissima”.
nità e della stessa continuità parte civile nel processo in corso da- quando finì in carcere per alcuni reati
del rapporto di lavoro (i giu- vanti alla seconda sezione penale del che, nel gergo legale, sono definiti di L’AVVOCATESSA, ovviamente,
dici di pace sono pagati “a Tribunale di Lecce contro nove agenti bassa manovalanza. Furtarelli e ricet- non ha risposto alla domanda sui pos-
cottimo” con una indennità del penitenziario minorile salentino tazione: lavoro sporco per racimolare sibili collegamenti tra il tentativo di sui-
mensile lorda di 250 euro. (nel frattempo chiuso), accusati di aver qualche centinaia di euro, nonché sol- cidio di Carlo Saturno e quanto acca-
Malattia e infortuni a loro ca- molestato fisicamente e psicologica- di preziosi per un adolescente con alle duto nel carcere minorile di Lecce tra il
rico). “La legge che ha isti- mente alcuni giovani detenuti, tra cui spalle una situazione familiare di certo 2003 e il 2005. Su questo punto, però,
tuito i Giudici di Pace è vec- lui, in un arco di tempo che va dal 2003 non semplice. Poi l’istituto minorile di è intervenuta l’associazione “Antigo-
chia di vent’anni – sostiene il al 2005. Secondo la magistratura, gli Lecce, le presunte vessazioni e l’alle- ne” che, tramite il suo presidente Pa-
Segretario generale di Unità imputati (l'allora capo degli agenti gria adolescente che se ne va. Per sem- trizio Gonnella, ha diffuso una nota in
democratica, Diego Loveri – Gianfranco Verri, il suo vice Giovanni pre. Il bisogno di assumere psicofar- cui chiede chiarezza agli organi com-
quindi assolutamente insuf- maci, la ricerca petenti per accertare - si legge - “quali
ficiente e anacronistica, do- costante del so- siano state le cause del suicidio; se vi
po l’elevazione della compe-
tenza per materia e per va-
Un gesto stegno e, unico lu-
micino di speran-
siano responsabilità dirette o indirette
da parte di coloro che lo avevano in
lore ai giudici di pace, che si
trovano oggi a gestire una
estremo, forse za nel dramma,
una richiesta alla
custodia; se vi è un nesso con il pro-
cesso che lo vedeva parte lesa per i
mole di procedimenti asse-
gnati a poco più di duemila
dettato dalle direzione del car-
cere di Bari: esse-
ripetuti maltrattamenti denunciati
quando era recluso nell’istituto per mi-
giudici”. Mole che solo a Ro- re trasferito in un nori di Lecce”. Il motivo di questa pre-
ma vanta cifre preoccupan- difficili penitenziario del sa di posizione da parte dell’associa-
ti: le cancellerie reggono ap- nord Italia per po- zione che ha diffuso la notizia? “Sgom-
pena il 25 per cento del ca- condizioni ter studiare e im- brare il campo dal sospetto che ci pos-
rico di lavoro. Ogni quattro parare un mestie- sano essere state ritorsioni da parte de-
sentenze, ne viene pubblica- psichiche. Ora re che gli desse da gli agenti che lui aveva denunciato”.
ta una e quelle depositate vivere dopo aver Solo un sospetto, un terribile sospet-
oggi saranno pubblicate tra è in fin di vita scontato la sua to.
pagina 10 Martedì 5 aprile 2011

STELLE E STRISCE

OBAMA SENZA AVVERSARI EICHMANN Riemerge


lo scontro sull’esecuzione
RIPARTE DA INTERNET
Il presidente annuncia sul web la nuova corsa per il 2012
el giorno in cui Israele ripropone, in dichiarazioni del
Ntransigenza,
ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, il volto dell’in-
sul riconoscimento di uno Stato palestinese,
dagli Archivi di Stato emerge un’anima ebrea travagliata e
combattuta: documenti ora pubblicati rivelano che l’im-
piccagione nel 1962 del gerarca nazista Adolf Eichman fu al
centro di un dibattito nazionale, fuori e dentro il governo
mentre i Repubblicani non trovano il candidato dell’allora premier Ben Gurion, sull’opportunità o meno di
eseguire la condanna a morte pronunciata nel 1961. Ei-
chmann, rintracciato nel 1960 dal Mossad in Argentina, do-
di Giampiero Gramaglia rato in modo formale l’interesse do di dollari, da spendere nella ve si era rifugiato nel ’50 con falsi documenti rilasciatigli in
alla nomination, l’ex governatore battaglia degli spot. Obama scen- Italia, fu catturato con azione da commando e fu portato in
on che ci fossero dubbi di del Minnesota Tim Pawlenty, un de in lizza con un tasso di popo- Israele per esservi processato, condannato, giustiziato. La

N sorta. Ma adesso è ufficia-


le: a 19 mesi dalle elezioni
presidenziali del 6 novem-
bre 2012, il presidente statuni-
tense Barack Obama ha annun-
personaggio praticamente sco-
nosciuto a livello nazionale (e,
del resto, il Minnesota non ha
mai prodotto un presidente: al
più, un candidato democratico,
larità stabile tra il 45 e il 48%, dopo
che l’anno scorso era sceso sulla
soglia critica del 30%.
La prima metà del suo mandato è
stata molto travagliata: la crisi fi-
pubblicazione su internet di molti documenti originali da
parte degli Archivi di Stato israeliani avviene nell’imminen-
za del 50° anniversario dell’apertura del processo, l’11 apri-
le 1961. I testi gettano squarci di luce sulle circostanze della
cattura, del giudizio, della condanna e dell’esecuzione di
ciato ieri – su Internet e con sms Walter Mondale, travolto da Ro- nanziaria e poi economica, con la uno dei responsabili dell’organizzazione della cosiddetta
– la candidatura al secondo man- nald Reagan nel 1984). Fra i pesi tragedia dei mutui sulla casa e il “soluzione finale” della questione ebraica, verso la fine del-
dato. E, nonostante il campanel- (più o meno) massimi repubbli- crollo dell’industria dell’auto; la la Seconda Guerra Mondiale. Eichmann, che era un uffi-
lo d’allarme suonato dagli ame- cani che potrebbero scendere in marea nera nel Golfo del Messico; ciale delle Ss, organizzò i convogli ferroviari che traspor-
ricani nel voto di mid-term del 2 campo, vi sono Sarah Palin, ex la riforma dell’assistenza sanita- tarono ebrei ed altri deportati verso i campi di sterminio. Il
novembre scorso, è il favorito governatrice dell’Alaska e già ria, faticosamente passata in Con- processo ad Eichmann “resta – afferma la direzione degli
della corsa 2012, per due motivi: candidata vicepresidente nel gresso, ma poco compresa dall’o- Archivi – una pietra miliare nella storia di Israele e nell’at-
la possibilità di arrivare alla con- 2008, Newt Gingrich, ex presi- pinione pubblica; l’andamento teggiamento degli israeliani sull’Olocausto”. I testi riguar-
sultazione con alle spalle la crisi dente della Camera e uomo forte non positivo della guerra in Af- dano anche le ripercussioni diplomatiche dell’irrituale ar-
economica; la mancanza, alme- del partito a metà anni Novanta, ghanistan – il 2010, è stato l’anno resto e l’atteggiamento del governo di Ben Gurion sulla co-
no per il momento, fra i Repub- e gli ex governatori del Massa- più cruento del conflitto e, da ul- pertura mediatica dell’evento, la condanna e l’esecuzione.
blicani di un candidato davvero chusetts Mitt Romney e l’ultra- timo, l’intervento un po’ esitante Proprio all’approssimarsi dell’esecuzione si aprì un dibat-
forte e carismatico. conservatore dell’Arkansas Mi- in Libia. Libia a parte, tutti gli altri tito persino aspro sulla opportunità di mettere, o meno, a
In un messaggio video trasmes- Barack Obama (FOTO LAPRESSE) ke Huckabee, entrambi in corsa elementi avevano già contribuito morte Eichmann. Dirigenti politi-
so via email ai suoi sostenitori, anche nel 2008. Se questo è il pa- alla netta sconfitta del Partito de- ci come Levy Eshkol e Yosef Burg,
Obama ha annunciato di avere quando i rivali non abbiano scel- norama, Obama può dormire mocratico nelle elezioni di mid- filosofi come Martin Buber e Na-
depositato “i documenti per lan- to il loro candidato. Dunque, per sonni tranquilli, salvo nuovi tra- term: da gennaio, il presidente tan Rothenstreich e la “poetessa
ciare la campagna 2012”. E ha in- Obama la fase più intensa della colli dell’economia e della finan- non ha più il Congresso dalla sua, nazionale” Lea Goldberg erano
vitato i suoi suppor ter a mobilitar- campagna elettorale comincerà za. Il presidente vuole di nuovo ma deve fare i conti con una Ca- contrari: gli intellettuali, in extre-
si “molto prima che venga il mo- con la convention democratica, in installare il quartier generale del- mera “repubblicana” (e con una mis, chiesero un atto di clemenza
mento di lanciarmi nella campa- calendario a Charlotte, nella Ca- la sua campagna a Chicago. Al- presenza significativa di guastato- al capo dello Stato Yitzhak Ben
gna”. Di solito, il presidente in rolina del Nord, all’inizio di set- cuni protagonisti della corsa ri qualunquisti del Tea Party). Ma i Zvi, ma prevalse la linea dell’in-
carica alla ricerca di una confer- tembre del 2012, e non durerà 2008 vittoriosa, come David numeri dell’economia ispirano transigenza del premier Ben Gu-
ma attraversa senza ansie la sta- più di 60 giorni. Se in campo de- Axelrod e Jim Messina, si sono maggiore fiducia: il tasso di disoc- rion: Eichman fu impiccato il 31
gione delle primarie, perché è mocratico è (quasi) tutto scon- già liberati degli impegni alla Ca- cupazione è sceso sui livelli più maggio 1962 e le sue ceneri furo-
difficile che trovi, nel suo parti- tato, in campo repubblicano l’in- sa Bianca in vista della nuova av- bassi degli ultimi due anni. Un’i- no disperse in mare. (g. g.)
to, rivali che l’impensieriscano, certezza è totale. ventura: loro obiettivo è racco- niezione di fiducia per l’Unione e
e può restare alla finestra, fino a Un solo candidato ha già dichia- gliere tra 750 milioni e un miliar- per il suo primo presidente nero.
Martedì 5 aprile 2011 pagina 11

LIBIA SENZA RITORNO

Giappone

MUSTAFÀ, IMBIANCHINO A FIRENZE Sos pesce


radioattivo
PRENDE LE ARMI A MISURATA “In Italia
nessun
“Mai usato una pistola, ma combatterò contro il tiranno” rischio”
di Stefano Citati pegno dei medici che curano le braccio spezzato dalla pallottola zi “l’uso di elicotteri per colpire d’aver rubato un rpg, un razzo
inviato a Bengasi centinaia di feriti che arrivano di un cecchino mentre combat- tank e cecchini nascosti nelle ca- anti-tank, e poi salvato dalla pre-
negli unici due piccoli ospedali teva per le strade del centro: “Re- se, seppure parte della popola- senza di giornalisti – i gheddafia-
ustafa Elgowail mostra la ancora funzionati, e grazie al sa- ni sarebbero pronti alla resa. Da

M
sistiamo con il coraggio dei di- zione è rimasta nelle zone dei
sua carte d’identità ita- crificio dei suoi abitanti che af- sperati, ci sentiamo tutti fratelli gheddafiani”. Anche sull’altro ieri i patrioti di Bengasi avrebbe-
liana, rilasciata a settem- follano le aree ancora libere del in quella città, combattiamo in fronte del conflitto tra il raìs e i ro un nuovo alleato certo; dopo
bre 2010: nato a Misura- centro e nei pressi del porto, a piccoli gruppi non coordinati; il ribelli, quello cirenaico di Bre- la dichiarazione del ministro ita-
ta il 7.12.1973. “Sono tornato una quindicina di chilometri. dottor Faraj, che da tre settimane ga, i raid dell’Alleanza si fanno liano Franco Frattini sulla possi-
due giorni fa da Firenze, sto ten- Tragitto inverso alle carovane riceve “ogni giorno nuovi feriti” desiderare, benché nel cielo so- bilità, solo in caso estremo, di
tando di andare a Misurata, dalla del mare Bengasi–Misurata ha e che dorme “tre ore per notte, pra la strada della costa si senta “armare i ribelli” e il pieno rico-
mia famiglia. Cerco di avere la compiuto domenica il traghetto senza esser mai tornato a casa” con regolarità il rombo distante noscimento del Comitato nazio-
lista dei ‘martiri’ (le vittime dei turco Ankara, arrivato con 250 fe- ed è stato costretto a scegliere dei reattori. Nessun raid nella nale transitorio – il portavoce l rischio maggiore di
bombardamenti del raìs, ndr)
per vedere se ci sono parenti. So
riti. Nel tripudio commosso del-
la folla sulla banchina con schie-
“chi evacuare e chi no”. Tutti sul-
l’Ankara chiedono gli “air strike”, i
notte di domenica e per gran par-
te del giorno, mentre i ribelli ri-
Gheriani ha salutato “l’impor-
tante ruolo” preso da Roma – di-
Itivacontaminazione radioat-
per i cibi, dopo l’inci-
che si sono spostati dalla nostra re di bambine e mazzi di fiori, tra bombardamenti della Nato e an- prendevano un po’ di terreno ai verse bandiere italiane sono dente alla centrale nuclea-
casa, che è nell’area dei ghedda- soldati del Colonnello, fi- spuntate accanto a quelle france- re giapponese di Fukushi-
fiani, in una parte ancora libera. no all’università per la ri- si e del Qatar nelle manifestazio- ma, riguarda soprattutto il
Non ho mai preso un’arma in cerca petrolifera del ter- ni di grandi e piccini che sciama- pesce proveniente dai ma-
mano, ma non è difficile maneg- minale di greggio. Secon- no per il centro. Dal finestrino di ri giapponesi. Dalle fughe
giarne una: sono pronto ad ad- do i ribelli – alcuni dei un auto un bambino punta sor- radioattive legate alle cen-
destrarmi e a partire. Ho lasciato quali stavano per giusti- ridente la sua pistola giocattolo trali nucleari nipponiche
la mia attività di import-export ziare un uomo accusato contro le altre macchine. messe ko dal terremoto e
tra Italia e Libia a Firenze, dove dallo tsunami dell’11 mar-
sono arrivato nel 2002 e ho la- zo, “nessun rischio” si pa-
vorato all’inizio come imbian- venta invece per l’Italia, af-
chino. È il senso del dovere che
mi ha richiamato in patria, per ADDIO Colonnello ferma il nostro ministero
della Salute che, sulla base
combattere questo assassino”. dei rischi teorici legati al-

MUSTAFA con la sua giacca


Roma riconosce Bengasi l’import di cibo dal Giap-
pone, ha disposto l’aumen-
grigia, il gilet e i mocassini di on la visita a Roma di Ali al-Isawi, ministro degli Esteri to dei controlli soprattutto
cuoio chiaro di Rossetti, (ci tiene
a spiegare che “non perché molti
Cgoverno
del Cnt (Consiglio nazionale libico di transizione, il
dei ribelli), l’Italia prova a inserirsi nei giochi
su pesci, crostacei, caviale,
soia, alghe, tè verde.
di noi portano la barba vuol dire diplomatici sulla nuova Libia. Al suo ospite, il ministro La radioattività in mare,
che siamo di al Qaeda”) stona con degli Esteri Franco Frattini dice che l’Italia considera il spiegano gli esperti, ha ef-
l’ambiente: il molo è ingombro Cnt il suo unico interlocutore libico – l’Ue lo considera fetti nell’immediato so-
di scatole di medicinali di prima solo “un interlocutore” –, s’impegna a mandare aerei prattutto sui molluschi
necessità che vengono caricate – per lo sgombero dei feriti e non esclude la fornitura di che, come cozze e ostri-
anche grazie a un mezzo “regalo Ribelli a Brega. A destra, Alì Al Isawi e il premier giapponese Naoto Kan. Sotto, Tahar Ben Jelloun armi agli insorti. Frattini è anche rassicurante sulla na- che, filtrando l’acqua fini-
del governo italiano” come si leg- tura laica, e non integralista, dei ribelli e annuncia l’a- scono per accumulare ra-
ge sulla fiancata – su un rimor-
chiatore che dovrebbe poi parti-
gli sguardi compiaciuti delle au-
torità turche (che stanno svol-
I ribelli invocano pertura di un ufficio di rappresentanza a Bengasi. Mu-
stafa Abdul Jabil ringrazia l’Italia per il sostegno e s’im-
dionuclidi. Nel medio pe-
riodo, invece, il problema
re verso Misurata, solo bastione
della ribellione rimasto in Tripo-
gendo un ruolo di mediazione
tra il regime di Tripoli e il gover-
bombardamenti pegna a contrastare estremismi e ter-
rorismo. Anche il regime di Muammar
coinvolge i grandi pesci al
vertice della catena ali-
litania. Sulla nave ci sono anche
aiuti ai ribelli della terza città del
no della capitale ribelle) i feriti
distesi sui vari ponti dell’imbar-
sui lealisti Gheddafi invia emissari in giro, in Gre-
cia, a Malta, in Turchia, a Londra, per
mentare marina: questi so-
no infatti più esposti per-
Paese, da settimane stretta nella cazione raccontano le storie del negoziare una tregua e una via d’usci- ché la contaminazione ten-
morsa di tank, razzi e cecchini di massacro quotidiano di Misura- Ma sul fronte ta per il Colonnello. Il Guardian ipotiz- de ad aumentare man ma-
Gheddafi. La Stalingrado libica ta. Mohammed, 12 anni, il volto za una mediazione dell’ex segretario no che gli animali più pic-
sopravvive grazie al corridoio ga- e il corpo coperto dalle croste di di Brega generale Onu Kofi Annan. Gli insorti coli vengono mangiati dai
rantito dalla Nato per il passag- sangue degli squarci prodotti respingono una transizione guidata predatori.
gio di imbarcazioni attraverso il dalle schegge di una granata; Ab- la Nato da Said, un figlio di Gheddafi.
Golfo della Sirte (240 miglia, co- dul Hamid, 34 anni, tecnico di PER L’UOMO il rischio a
perte in 24-36 ore), grazie all’im- condizionatori d’aria, con il temporeggia livello alimentare deriva dal
fatto che le particelle con-
taminate entrano nella ca-

Ben Jelloun: “Giuste le bombe su Gheddafi” tena alimentare e vi per-


mangono, perché non pos-
sono essere eliminate né
neutralizzate dall’organi-
LO SCRITTORE MAROCCHINO PERÒ PRECISA: “RICORDATE CHE IL RAÌS È UN PRODOTTO DELL’OCCIDENTE” smo. Il consumo prolunga-
to di alimenti anche debol-
di Alessandra Cardinale I giovani in piazza non bruciano diere francesi e cori pro Sarkozy no del colpo di Stato, considera la Libia mente contaminati, affer-
bandiere israeliane o americane. nelle strade libiche? la sua casa, la sua proprietà, la sua ten- mano gli esperti, costitui-
na primavera in pieno inverno che Chi sono? È un gesto simbolico: quando stai per da. Tutto. Non ha capito che la gente
Urecente
non assomiglia a nulla nella storia
del mondo. Un po’ forse alla
Non si sono fatti influenzare dagli isla-
misti, molti hanno vissuto negli Stati
annegare e il diavolo ti tende la mano
che fai? La prendi. La Francia, per una
reclama giustizia e dignità. Quando ho
visitato la Libia ho potuto verificare
sce un pericolo, perchè le
particelle radioattive si fis-
sano nell’organismo, accu-
Rivoluzione dei garofani in Portogallo Uniti o in Europa, usano Internet per volta però ha fatto una cosa buona. Il che il Paese è totalmente bloccato, fer- mulandosi in genere in or-
del 1974. Ma è diversa. Tahar Ben Jel- comunicare e lottare. Poco tempo fa Colonnello non è un pazzo, sa quello mo dal 1969: Gheddafi non ha fatto gani diversi a seconda della
loun, scrittore, giornalista, nato a Fèz leggevo su Libération che un gruppo di che fa. È un uomo molto crudele e spe- nulla per la sua gente. È un criminale, loro specificità (lo iodio ra-
in Marocco, l’autore francofono più giovani libici che studiano a Londra so- ro venga giudicato come Saddam. Es- terrorista, colpevole di centinaia di dioattivo, per esempio, si
tradotto al mondo, inizia così a raccon- no partiti per Tripoli per unirsi alla ri- sendo contro la pena di morte, non sto morti. La colpa è dell’Occidente che lo fissa nella tiroide). Questo
tare il suo ultimo libro La rivoluzione dei voluzione. È molto interessante. Que- chiedendo la sua esecuzione, ma chie- ha perdonato e che gli ha permesso di può avere conseguenze se-
gelsomini. Il risveglio della dignità araba sto movimento, che non ha un leader, do che venga giudicato da un tribunale comprarsi l’innocenza con i soldi. Ha rie, determinando patolo-
(Bompiani). “È un risveglio della digni- ha però una forza tale da abbattere i internazionale così da creare un prece- pagato miliardi, credo due miliardi di gie come leucemie e tumo-
tà che non ha precedenti perché – spie- partiti politici tradizionali e islamisti dente: il prossimo dittatore che salirà al dollari per le vittime di Lockerbie, ha ri. Normative internaziona-
ga l’autore – nessuno l’aveva prevista. che per la prima volta nella loro storia potere saprà a quale rischio va incon- dato centinaia di dollari a ciascuna fa- li indicano i livelli massimi
Né gli islamisti né la gente al governo”. stanno subendo una dura sconfitta. tro. miglia americana e la stessa cosa ha fat- di radioattività che si posso-
Avverte lo scrittore marocchino che il “Facciamo come loro, facciamo la Dunque è a favore dell’intervento to con i francesi. Gli americani sono no riscontrare negli alimen-
capitolo sulle dittature arabe si chiude- rivoluzione”. La Rivoluzione dei in Libia? quelli che hanno fabbricato il Gheddafi ti perchè non costituiscano
rà definitivamente quando Mubarak, gelsomini diventa fonte d’ispirazio- Non intervenire significava lasciare un di oggi. un danno per la salute.
Ben Ali, Gheddafi e tutti gli altri saran- ne anche nelle ma- leone e un bebé chiu- Il giornalista Samir Kassir scriveva
no giudicati da un tribunale internazio- nifestazioni in Ita- si in una gabbia. Cosa nel suo libro L’Infelicità araba: “ gli ara- IL PESCE che arriva sui
nale: “Dopo la fine politica deve esser- lia. Sorpreso? avrebbe fatto il leo- bi possono riappropriarsi del pro- banchi di mercati e super-
ci quella giuridica”. È straordinario. An- ne? Lo avrebbe divo- prio destino a patto di liberarsi del- market italiani “è sicuro,
Rivolta o Rivoluzione? cor più se si pensa rato. Se qualcuno sta la cultura del vittimismo”. Sta av- perché sottoposto ad accu-
Non si tratta solo di una questione di che l’onda rivoluzio- uccidendo, centi- venendo questo? rati controlli”. Insomma
parole, c’è una differenza. Una rivolu- naria sta mettendo in naia, migliaia di citta- Ricordiamo che Samir Kassir era un nonostante tutto, e al di là
zione è qualcosa che viene pensata e allerta e spaventa dini con armi pesanti giornalista libanese ucciso dai siriani delle frodi – “una piccola
organizzata negli anni, ha una struttura Paesi lontani come la e l’uso di mercenari è per le sue idee di libertà. Terribile. Kas- percentuale che i sistemi di
politica che la sorregge, un’ideologia Cina, che ora ha vie- necessario fermarlo. sir aveva ragione nel dire che per molto sorveglianza intercettano
che la anima. Non c’è nulla d’improv- tato la ricerca di due Gheddafi, a diffe- tempo i popoli arabi hanno continuato nella maggior parte dei ca-
visato nella rivoluzione. La rivolta – ed parole su Internet: renza di Ben Ali e a dare la colpa al colonialismo e all’Oc- si” – i prodotti che portia-
è il caso in questione – è una reazione Tunisia ed Egitto, Mubarak, non mol- cidente. Noi ora abbiamo i nostri dit- mo a tavola sono sani. Lo as-
spontanea, istintiva che con il passare perché sinonimi di ri- la. È diverso dagli tatori. Bisogna tornare su noi stessi per sicura Elena Orban, esper-
del tempo può trasformarsi in rivolu- bellione. altri dittatori? guardare quello che sta succedendo ta dell’Istituto nazionale di
zione. Sono state rivolte contro l’inso- Che effetto le ha Gheddafi è un caso nel mondo arabo: perché quelli che ci ricerca per gli alimenti e la
stenibile. fatto vedere ban- speciale. Dal ’69, an- fanno più male ora sono arabi. nutrizione (Inran).
pagina 12 Martedì 5 aprile 2011

ECONOMIA

“TELECOM ITALIA
L’HANNO SMONTATA”
Il verbale di Bernabè alla Procura di Roma
Lo scoop del “Fatto” Sul giornale
del 12 marzo il racconto dell’inchiesta
della Procura di Roma sulle pressioni a
Bernabè perché vendesse la quota nella
sulle pressioni per cedere Telecom Argentina redditizia partecipata Telecom Argentina

di Giorgio Meletti Poi Capaldo gli chiede della


pasticciata storia di Telecom
L’accusa al governo e alla pesante contro la gestione pre-
cedente, quella che dal 2001 al
Tronchetti si sia verificata
un’intensa dissipazione dei be-
il primo di ottobre del Argentina, che pochi mesi pri- gestione Tronchetti: “Spezzatino? 2007 ha fatto capo al presiden- ni aziendali, a cominciare dagli

E’ 2010, sei mesi fa. L’am-


ministratore delegato
di Telecom Italia, Fran-
co Bernabè, si presenta dal
procuratore aggiunto di Ro-
ma era stata al centro di una
operazione lobbystica piutto-
sto spregiudicata, proprio per
indurre Bernabè a svendere la
preziosa partecipazione. Co-
Non c’è più nulla da spezzettare”
te della Pirelli Marco Tronchet-
ti Provera. Spiegando la discus-
sione sullo scorporo della rete
telefonica, Bernabè detta a Ca-
paldo: “In questo senso non
immobili, venduti in gran parte
allo stesso gruppo Pirelli che
deteneva allora il controllo
azionario di Telecom e che og-
gi passa tutti i mesi a farsi pa-
ma, Giancarlo Capaldo, che lo me ha raccontato in dettaglio curanza: “Da più parti anche Fin qui niente di nuovo. La bat- hanno alcuna prospettiva le gare da Bernabè la pigione per
vuole interrogare come perso- Il Fatto Quotidiano lo scorso 12 politiche sono arrivati nel tem- taglia si è svolta alla luce del so- ipotesi di spezzatino, in quan- le centrali telefoniche.
na informata dei fatti a propo- marzo, Bernabè conferma a po segnali nel senso di proce- le. L’allora vice ministro dello to non vi è più nulla da spez-
sito della gigantesca truffa Capaldo le pressioni subite, e dere alla dismissione della rete Sviluppo Economico Paolo Ro- zettare”. Poi, per rimarcare il ALL’INIZIO del 2008, appe-
(due miliardi di euro) organiz- le sue parole finiscono nel di Telecom Italia, in quanto mani ha fatto il diavolo a quat- concetto, spiega che “la pres- na insediato, Bernabè disse ai
zata sul traffico telefonico di nuovo fascicolo aperto da Ca- monopolista o per ragioni fi- tro per trasformare la rete di Te- sione per lo scorporo della rete sindacati, durante una riunio-
Fastweb e di Telecom Italia paldo proprio su Telecom Ar- nanziarie. Non ho mai raccolto lecom Italia in una specie di og- è sempre stata molto forte. In ne assai calda, che aveva trova-
Sparkle. Telecom Italia si ritie- gentina. tali inviti considerando la rete getto condominiale - sul mo- realtà Telecom Italia è già stata to la Telecom “spolpata”. Una
ne parte lesa in quella vicenda un asset strategico non solo dello di Terna per l’elettricità - smontata, non ci sono più im- parola sufficiente a innescare
e Bernabè spiega a Capaldo di UNA NUOVA parte, molto per la società ma per il Paese. a disposizione di tutte le socie- mobili... c’è solo la rete”. una guerra senza esclusione di
aver già licenziato l’ammini- interessante, di quel verbale è Gli argomenti di natura regola- tà telefoniche. Un modello che Bernabè ha dunque messo a colpi con Tronchetti, che ha
stratore delegato della con- stata pubblicata ieri pomerig- toria o finanziaria che sono sta- non ha precedenti in nessun verbale ciò che molti azionisti sempre respinto ogni accusa di
trollata Sparkle, Stefano Maz- gio dall’Agenzia Italia. A Capal- ti sempre avanzati non hanno Paese del mondo. E che Berna- di minoranza della Telecom questo tipo. Adesso nei verbali
zitelli, e di aver avviato nei suoi do che, incuriosito, gli chiede mai scalfito tale mia convinzio- bè ha sempre respinto. (controllata con solo il 22,5 per della procura di Roma c’è scrit-
confronti l’azione di responsa- delle varie pressioni che può ne, anche perchè senza la rete cento delle azioni dalla Telco di to “smontata”. La sostanza non
bilità, con la quale il manager subire uno come Bernabè, il Telecom resterebbe soltanto MA È QUI che il manager Intesa, Generali, Mediobanca e cambia. E il duello con Tron-
sarà chiamato a rispondere dei manager di Vipiteno-Sterzing un enorme rivenditore di traf- mette a verbale, e non è un mo- Telefonica) insinuano da tem- chetti è destinato a riaccender-
danni patiti dall’azienda. risponde con apparente non- fico telefonico”. do di dire, un’accusa precisa e po. E cioè che durante l’era si.

SABATO 9 APRILE
COPPOLA Galeotta
fu Mediobanca “IL NOSTRO TEMPO È ADESSO”, I PRECARI IN PIAZZA
e non mi avessero fermato sarei entrato nel cda l’evento ci sono archeologi mila laureati ogni anno fuggono dall’I-
“S di Mediobanca a 38 anni”. È solo uno degli ar-
gomenti portati domenica da Danilo Coppola do-
freelance, imprenditori
emigrati all’estero, giornali-
talia, diventano “Expat”, espatriati.
Il momento non aiuta: tra processi ber-
menica a In Mezz’Ora di Lucia Annunziata, nel corso sti più o meno precari, ope- lusconiani, la guerra in Libia, la cata-
della sua arringa difensiva imperniata sulla perse- ratori dello spettacolo. C’è strofe nucleare in Giappone e un nu-
cuzione da parte dei poteri forti oltre che di alcune anche una sindacalista “tra- mero di manifestazioni di piazza ormai
Procure, in un proseguimento del botta e risposta a dizionale”, Ilaria Nani, della così frequenti da renderle un appun-
distanza ingaggiato la settimana scorsa con il se- Cgil giovani, ma non è una tamento settimanale. Ma il gruppo de
gretario dell'Anm, Giuseppe Cascini, che su La7 manifestazione sindacale. “Il nostro tempo è adesso” confida nel-
aveva citato il caso Coppola come esempio di buo- Soprattutto perché i precari l’approccio a rete. Sia nel senso del
na magistratura. Ma la citazione di Mediobanca non si fidano dei sindacati web, affidandosi a donazioni volontarie
sembra piuttosto un lapsus freudiano, visto che (Cisl e Uil, all’inizio, hanno sul sito della manifestazione, con finan-
proprio un episodio che riguarda il rapporto tra anche approvato il collega- ziamento dal basso in stile Obama per
Coppola e Piazzetta Cuccia contribuisce a dimo- to lavoro che ostacola i ri- garantire l’indipendenza. Ma il modello
strare la tesi opposta. La Corte d'Appello di Roma ha corsi contro i rapporti di la- rete è applicato anche nel mondo reale,
infatti da poco sostanzialmente respinto il ricorso voro illeciti per i precari). preferendo una molteplicità di eventi a
dell'ex “furbetto del quartierino” contro la Consob, “Vogliamo risollevare le co- un unico grande raduno. Da Trieste a
che lo aveva multato per turbativa di mercato in scienze dei precari, dare un Taranto, da Verona a Siracusa, dalla mat-
relazione agli acquisti di titoli Mediobanca dell'e- messaggio di riscatto”, dico- tina al pomeriggio.
state 2005. La Corte, sgombrando il campo “da tut- no dal comitato. Sul sito continuano ad arrivare adesioni
te le valutazioni e doglianze sull'eccesso di potere” Sul sito ilnostrotempoea- dalle associazioni di precari che stanno
ha confermato il giudizio della Consob secondo cui desso.it ci sono le ragioni cercando di riempire il vuoto di rap-
gli acquisti furono “frutto della deliberata intenzio-
ne di provocare un rialzo del prezzo delle azioni”,
anche al fine di “evitare il versamento di ulteriori
Speroibilitazione”,
chiama “Giornata nazionale di mo-
perché non è uno scio-
(i precari non possono sciopera-
della manifestazione. Una delle rubri-
che è dedicata ai numeri della crisi di
una generazione silenziosa. Oltre all’or-
presentanza dovuto allo scarso impe-
gno dei sindacati e dei partiti. Tra le
ultime adesioni, quella del gruppo “Fit-
margini di copertura della garanzia del finanzia- re) e neppure una protesta o una ma- mai cronico 30 per cento di disoccupati ness precario” di Terni che partecipa
mento (assicurato da azioni Mediobanca) a suo tem- nifestazione. Il 9 aprile, in tutta Italia e tra i ragazzi che hanno tra i 15 e i 24 anni alla mobilitazione “per rivendicare il di-
po erogato da Deutsche Bank a Tikal Plaza”. Con- non solo, ci saranno iniziative e cortei, a (l’Istat non registra miglioramenti nelle ritto alla malattia, il diritto al riposo re-
fermata anche la multa di 700mila euro, con la pre- cominciare da quello che attraverserà sue stime mensili), ci sono altri dati, tribuito per maternità, i contributi che
cisazione che la cifra è nella “fascia medio bassa” Roma. “Il nostro tempo è adesso, la vita come quello pubblicato ieri sugli infor- danno diritto alla pensione, una coper-
delle pene previste per questo tipo di violazioni. non aspetta”. Questo è lo slogan del tuni sul lavoro. Subiscono un incidente tura assicurativa Inail contro gli infor-
Giovanna Lantini comitato promotore, che ieri ha pre- 5,06 lavoratori ogni 100 tra chi ha meno tuni sul lavoro, la paga stabilita dal con-
sentato l’iniziativa in una conferenza di 35 anni. Per i più vecchi la percen- tratto collettivo nazionale di settore”.
stampa. Tra i 14 che si sono inventati tuale scende al 3,7. Altro numero: 45 Ste. Fel.
Martedì 5 aprile 2011 pagina 13

ECONOMIA

LA GRANDE SPARTIZIONE
Letta e Tremonti si dividono le poltrone
nelle partecipate, la Lega vince su Finmeccanica
di Stefano Feltri
POTERE O DENARO? di G. Mel.
opo settimane di trat-

D tative, arriva la lista del


Tesoro che indica i
candidati per i consi-
gli di amministrazione delle
società partecipate dallo Sta- N
ECCO A CHE SERVE UNA PRESIDENZA
on è un paradosso: le presidenze
pubbliche lottizzate sono tra le
svogliatamente vigilato sulla Borsa, a 76
anni ha preteso la presidenza delle Fs e
to. La novità politica più ri- poche ad avere un significato. Un 800 mila euro di stipendio. Gabriele
levante è che per il consiglio presidente leghista dell’Enel terrà almeno Galateri di Genola, passato tre anni fa
di amministrazione di Poste informato Umberto Bossi di quanto dalla presidenza di Mediobanca a quella
Italiane il Tesoro indica Ma- accade nel mondo elettrico. Quasi di Telecom Italia (1,6 milioni di stipendio)
ria Grazia Siliquini, ex fi- sempre le presidenze delle società sono è stato giubilato e si deve consolare con la
niana che il 14 dicembre si è
riconvertita alla maggioran- prive di poteri e funzioni, ma garantiscono Telco, scatola vuota che contiene solo le
za nel voto decisivo sulla fi- al prescelto stipendio, autista e voli azioni di controllo di Telecom e la
ducia al governo. Da mesi si privati. Ci sono giovani beneficiarie come presidenza di Galateri. Luca di
faceva il suo nome per una Tremonti & Letta I nomi li sceglie il Tesoro, ma Letta ha molta voce in capitolo (F
OTO LAPRESSE) Jonella Ligresti, milionaria presidente Montezemolo, mentre riflette se entrare
poltrona di sottogoverno, della scassata azienda di famiglia, la in politica o no, si guadagna da vivere con
invece sono arrivate le Po-
ste, di cui potrebbe diven-
Il Tesoro trova un incarico Fonsai. Poi ci sono gli irriducibili. Tipico il la presidenza della Ferrari: 7,4 milioni di
caso di Lamberto Cardia: finito il stipendio nel 2010, più del doppio di
tare vicepresidente dietro a
Giovanni Ialongo, punto di
alle Poste per Maria Grazia Siliquini, mandato alla Consob, dove ha Marchionne, che però lavora tutti i giorni.
riferimento del sindacato Ci-
sl, che viene riconfermato, ex finiana poi tornata con il governo
così come l’amministratore
delegato Massimo Sarmi.
Le novità più rilevanti ri- mento che fa capo a Gianni a Varese e dunque individua- cda di Finmeccanica il mini- Una delle partite più delica- ceministro Roberto Ca-
guardano Enel, Eni e Fin- Letta. Gli avversari, cioè ta dai leghisti come una stero ricandida Franco te, cioè quella per la società stelli che puntava a quella
meccanica. All’Enel resta l’asse tra il ministro del Te- sponda interessante. Altri le- Bonferroni, citato (ma non che gestisce la rete elettrica, carica, in queste ore Roth ha
l’amministratore delegato soro Giulio Tremonti e la ghisti, dati per certi destina- indagato) nell’inchiesta del- Terna, rimane aperta. C’è un avversario di peso come
Fulvio Conti ma come pre- Lega Nord, incassa l’obietti- tari di poltrone, sono rimasti la Procura di Crotone sugli ancora qualche giorno, la Gianni Castellaneta, l’ex
sidente, al posto di Piero vo che inseguiva: Giuseppe esclusi, come Danilo Brog- affari del braccio destro di scadenza è il 16 aprile, per ambasciatore a Washington.
Gnudi, arriva il tremontiano Orsi diventa amministrato- gi della Consip. Ma il succes- Fabrizio Palenzona, Roberto risolvere il nodo della pre- Entrambi, Roth e Castellane-
Paolo Andrea Colombo. re delegato di Finmeccani- so nel negoziato su Finmec- Mercuri. Nel cda dell’Eni sidenza. Nessun dubbio sul- ta, contano su appoggi solidi
Mentre all’Eni, dove resta ca, Pier Francesco Guar- canica è più che sufficiente a viene confermato il mana- la riconferma dell’ammini- nel mondo vicino a Letta. Si-
come capo azienda Paolo guaglini, 74enne considera- placare le ambizioni del par- ger Mario Resca, che ora la- stratore delegato Flavio stemare tutte le caselle allo
Scaroni, ci sarà Giuseppe to vicino a Letta, rimane ma tito di Umberto Bossi. vora anche al ministero dei Cattaneo, ma Luigi Roth stesso tempo avrebbe sem-
Recchi alla presidenza, so- soltanto come presidente. Per il resto soprattutto con- Beni culturali e arriva Carlo non è disposto a lasciare fa- plificato molto le cose. In-
stituendo il berlusconiano Orsi è un manager interno al ferme, di manager già pre- Cesare Gatto, presidente cilmente la poltrona più alta. vece il negoziato continua.
Roberto Poli. Recchi è ri- gruppo, che guidava Agusta senti nei cda delle principali del collegio sindacale della Tramontata l’ipotesi di una Almeno per altri dieci gior-
conducibile allo schiera- Westland, azienda con sede partecipate dal Tesoro. Nel Rai. conquista leghista, con il vi- ni.

CAMBI AL VERTICE

TREMONTIANI E “AMERICANI”: I DUE NUOVI PRESIDENTI DI ENEL ED ENI


di Vittorio Malagutti una dinastia di costruttori torinesi. Recchi, che comincia così la sua Tremonti ha lanciato la sua crociata pure un interista sfegatato, alcuni
Milano Venduta l’azienda alla fine degli an- personale scalata al potere. protezionista forse Recchi dovrà incarichi nelle società di famiglia. E
ni Novanta, i Recchi hanno conser- un po’ calibrare le sue posizioni. poi ci sono i Rocca (quelli della Te-
A ROMA già lo conoscevano be-
Gtoreiuseppe Recchi, presidente de-
signato dell’Eni, è un ambascia-
del capitalismo Usa, anzi, un
vato un patrimoni enorme di re-
lazioni ad altissimo livello. Marida
Recchi, nonna novantatreenne del
nissimo, ma certo un matrimonio
di sangue blu come quello con la
Questo invece non è un problema
che riguarda Colombo, il professio-
nista dalle mille poltrone che viag-
chint) e i Cabassi, immobiliaristi al
centro di una complessa partita
per l’Expo milanese. Tutti hanno
lobbista dell’industria yankee, prossimo presidente dell’Eni, è an- principessa Odescalchi ha reso tut- gia sicuro verso la presidenza del- scelto Colombo per consulenze e
quella col marchio del colosso Ge- cora considerata la signora più in- to più facile. Casa romana nella l’Enel. Lui, Colombo, è un tremon- progetti di ristrutturazione. Strada
neral Electric. A Roma però, nei fluente dei salotti torinesi. E questo centralissima piazza Santi Apostoli, tiano in servizio permanente effet- facendo, il prossimo presidente
salotti del potere, tutti lo conosco- sin dai tempi della Prima Repub- un intero castello a Bracciano, il tivo. Suo fratello Fabrizio, classe dell’Enel si è messo in società con
no per via del suo matrimonio con blica quando l’azienda di costruzio- manager targato General electric e 1968, lavora da quasi quindici anni Arnaldo Borghesi, banchiere d’af-
la nobildonna Maria Pace Odescal- ni fece incetta di appalti anche gra- la consorte ospitano feste ed eventi nello studio tributario milanese fari che si porta in dote mille ag-
chi e raccontano che la sua no- zie ai rapporti con il mondo po- vari. Salotti a parte, Recchi ha la fondato dal ministro dell’Econo- ganci nella finanza milanese. Nasce
mina abbia il timbro di garanzia di litico, in primis i socialisti craxiani. responsabilità per le attività del mia, di cui è diventato partner nel una sigla nuova di zecca, la Bor-
Gianni Letta con Paolo Scaroni. Il E non solo. Il legame con gli Agnelli gruppo Usa nel Sud Est Europa. In 2004. Prima di sbarcare alla pre- ghesi Colombo associati, che a
quale ha senz’altro accolto con è da sempre fortissimo e si raccon- pratica è l’uomo che tratta con i sidenza dell’Enel, l’infaticabile Co- suon di consulenze viaggia riesce a
grande soddisfazione anche la ta che sia stato Paolo Fresco, il top governi per appalti e forniture. Af- lombo, 51 anni tra una settimana, si incassare oltre 10 milioni di par-
scelta del commercialista milane- manager di General Electric passa- fari multimilionari: nel campo del- è fatto anche un nome tra le grandi celle l’anno. Non c’è crisi finanzia-
se Paolo Andrea Colombo per il to alla Fiat nel 1998, a introdurre ai l’energia, delle attrezzature medi- famiglie del capitalismo nostrano. I ria che tenga. Anzi il lavoro aumen-
vertice dell’Enel. Se non altro per- vertici del gruppo Usa il giovane cali, dell’impiantistica. La multina- Moratti hanno affidato a lui, che è ta se c’è bisogno di trovare una via
chè quest’ultimo, in veste di am- zionale Usa ha spinto moltissimo d’uscita per rilanciare aziende as-
ministratore dell’Eni, da qualche per inserirsi nel business nucleare, sediate dai debiti. Le banche spe-
anno in qua si era messo a marcare anche se Roma ha scelto la tecno- discono Colombo nel consiglio di
a uomo proprio Scaroni, numero logia francese di Areva. Recchi pe- amministrazione della Tassara, la
uno operativo del gruppo petro- rò di recente si era speso molto per società del franco-polacco Romain
lifero. far cambiare idea al governo. Poi è Zaleski salvata in extremis sotto il
arrivata la catastrofe di Fukushima peso di debiti per 3 miliardi di eu-
ECCO FATTO, allora: quel po- e si è scoperto che uno dei reattori ro. E intanto fa carriera anche al-
tenziale rompiscatole di Colombo, della centrale giapponese è targato l’Eni: prima come sindaco dal 2002
un professionista da sempre devo- General Electric. Non è esattamen- al 2008 e poi come amministratore,
to a Giulio Tremonti, sta per tra- te una buona pubblicità. ovviamente con l’imprimatur tre-
slocare all’Enel. Mentre Letta, gran Il gruppo americano controlla in montiano.
ciambellano di Palazzo Chigi, ottie- Italia ormai da molti anni gli storici
ne una nomina gradita all’Eni, quel- impianti della Nuovo Pignone, IL PROFESSIONISTA milanese
la di Recchi lo yankee. Insomma, il
metodo è quello di sempre. Pesi e
Giuseppe Recchi messa in vendita proprio dall’Eni
quasi 20 anni fa. Ma la spina nel
Paolo Andrea si è messo anche al servizio dei Ver-
sace, quelli della griffe di moda con
contrappesi per non scontentare
nessuno. E alla fine vengono pre-
arriva all’Eni da fianco di Recchi e degli americani
sono le attività finanziarie concen-
Colombo bilanci in perdita. Poi c’è Berlusco-
ni. Il nuovo presidente dell’Enel ha
miati due professionisti abili a ge-
stire una fitta ragnatela di relazioni.
General Electric, trate in Interbanca. Nonostante in-
vestimenti per centinaia di milioni,
conquista l’Enel, lavorato anche per le aziende di fa-
miglia del premier. E’ consigliere di
Un profilo analogo a quello dei pre- l’istituto con base a Milano a giu- Mediaset. E già che c’era il presi-
sidenti uscenti, gli ultrasettantenni erede di una gno 2010 (ultimo dato disponibile) vicinissimo dente del Consiglio gli ha anche
Roberto Poli (Eni), commercialista viaggiava ancora in perdita. affidato una consulenza nel proces-
personale di Silvio Berlusconi, e famiglia dalle Come top manager di una grande al ministro so sul lodo Mondadori. Insieme a
Piero Gnudi, da oltre un ventennio azienda Usa, il futuro presidente Colombo ha lavorato anche Poli,
gran tessitore di affari a cavallo tra mille relazioni, dell’Eni è più volte intervenuto in e a libro paga presidente uscente dell’Eni. Passa-
politica e industria. passato per sostenere la causa degli to e futuro, spalla a spalla. Sempre a
Recchi, classe 1964, è l’erede di legata agli Agnelli investitori stranieri. Adesso che del premier libro paga di Berlusconi.
pagina 14 Martedì 5 aprile 2011

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

RESISTENZA UMANA

MILANO, SCAMPIA Cortellesi


Regina degli
John Turturro
Sarà il
Martone
“Noi
Paolo Virzì
Salta la

UN FESTIVAL
incassi con protagonista credevamo” diretta nei
“Nessuno del terzo vince cinema
mi può capitolo dei il Nastro della sua
giudicare” Transformers d’argento commedia

PER REAGIRE Nel capoluogo lombardo e hinterland


15 giorni di concerti, incontri, dibattiti
con un unico messaggio: nessuna regione d’Italia ha l’esclusiva del malaffare
di Valerio Venturi saggio forte e chiaro: Scampia è scelta per sottolineare il legame insieme con Roberto Bichi – pre- ''Scampia Trip'', progetto patro- la genesi della kermesse. ''Qual-
l'Italia, e l'Italia deve reagire tut- che unisce Milano e il territorio sidente della Prima sezione civi- cinato da Libera che intende rac- che anno fa, all'epoca delle mi-

L
ta insieme all'assalto del malaf- dell'hinterland, spartito massic- le del Tribunale di Milano – ad Al- contare le storie degli onesti del- nacce a Saviano, abbiamo creato
fare, sempre meno 'local'. ciamente tra cosche e 'ndrine. berto Spampinato e a Gianni Bar- la “VIII municipalità di Napoli”; un gruppo di lavoro con profes-
La buona notizia è che proprio a Ora siamo nel vivo dell'happe- bacetto all'incontro su ''Crimi- Alessandro Esposito, pusher sionisti e giornalisti, qui a Mila-
Scampia, la sventurata località ning: fino al 19 di aprile si con- nalità e giornalismo d'inchie- pentito, autore del libro ''Manua- no. Il progetto si chiamava 'Mi-
campana resa famosa da Rober- tinua con un programma infinito sta'', previsto sabato prossimo al le del perfetto venditore di dro- lano, Scampia', e l'idea era quella
to Saviano, parte della società di eventi: musicali, di teatro, sa- Circolo della Stampa; la rapper ga'', che incontrerà gli studenti il di rendere evidente il paralleli-
civile si sta dando da fare per mi- tirici, di fotografia, cinematogra- Pina di Radio Dj, che domenica, 13 aprile, sempre all'Università. smo tra il Sud e il Nord Italia, ter-
gliorare le cose: non a caso, fici, urbanistici ed editoriali ''per all'Area Pergolesi, parlerà del fe- In spazi di cultura, di socialità ritori colpiti dalle mafie. Poi è
quella è l'area urbana a più alta ricordare a tutti che la crimina- nomeno dei neomelodici, can- condivisa, giovanili, scelti per successo che Andrea Brera, uno
densità d’associazionismo d’Ita- lità organizzata è vivace ed esten- tanti sentimentali amati dai fero- coinvolgere la Milano degli stu- del gruppo, è andato a Scampia
lia; un quartiere dove la soprav- de i suoi tentacoli su tutto lo Sti- ci camorristi, assieme al critico denti, dei professionisti, della so- per fare un servizio fotografico.
vivenza nella legalità è presente vale e oltre''. E che informarsi è il Armando Sanchez de Il Mattino; cietà civile. Lì ha conosciuto Ciro Corona,
e si configura come un atto di primo modo di reagire. don Aniello Manganiello, prete dell'associazione Resistente, e
coraggio, dove ci sono persone Parteciperanno personaggi del anti-camorra, che giovedì pre- ANDREA TAMMARO, uno don Aniello Manganiello: perso-
o sappiamo: la Gomorra che rac- il cui solo desiderio è quello di calibro di Giulio Cavalli, relatore senterà all'Università Statale degli organizzatori, ci racconta ne che lottano là, da anni, lavo-
conta Roberto Saviano non è so- una vita normale, e per questo rando con i giovani e le scuole,
lo in Campania. La Camorra, la desiderio sono costrette a com- rischiando sulla propria pelle.
malavita organizzata, infetta or- battere ogni giorno contro un Parlando loro di 'Scampia, Mila-
mai ovunque: l'Italia, l'Europa, nemico forte e spregiudicato; no', è nata l'idea di realizzare in-
il mondo. Pure la “Padania” è in- nonostante le ritorsioni, i rischi, sieme qualcosa di più grande,
filtrata dai boss: anche e soprat- le pallottole, non sono pochi gli per spiegare che Scampia non è
tutto la sua capitale, Milano, sconosciuti che hanno deciso di solo degrado, che le mafie non
cuore economico del Paese, tenere la schiena dritta, di difen- operano solo lontano, al Sud; e
luogo per eccellenza in cui si dere un pezzo di terra italiana che reagire è possibile ovun-
fanno affari – che sia alla luce del che pure l’Italia istituzionale que''. Ecco quindi ''Scampia, Ita-
sole o meno. sembra aver abbandonato. Resi- lia'', contenitore di eventi diversi
Non è allora un caso che la città stere – ed esistere – è quindi spalmati per tutto il mese di apri-
lombarda sia stata scelta per possibile ovunque. Ed è dovero- le. Un happening realizzato per
presentare l’evento culturale so anche al Nord, dove l'opera ''parlare ai milanesi di un esem-
“Scampia. Italia. L’altra faccia di dei clan è spesso negata o mini- pio positivo, per spiegare che c'è
Gomorra”; per tutto il mese di mizzata. una via uscita contro la malavi-
aprile, diversi angoli del centro ta'', spiega Tammaro. ''Per bat-
e dell’hinterland trasformeran- LA MANIFESTAZIONE ha terla, non bisogna negarne l'esi-
no Milano in un megafono: at- questo senso, ed è pregna di stenza – come fanno purtroppo
traverso il linguaggio di molte- eventi validissimi (vedi box). Ha certi politici – e poi parlarne.
plici forme espressive, si rac- preso il via sabato scorso con un Perché difendere la Scampia re-
conterà l’alternativa che esiste, live degli A67 – crossover band sistente è difendere Milano.'' (in-
insiste e resiste, anche nelle ter- anti-Camorra – a Palazzo Gra- fo: www.scampiaitalia.it)
re più colpite dal fenomeno ma- naio. Tantissimi ragazzi hanno
lavitoso. Musicisti, fotografi, ascoltato il rapcore dei campani,
giornalisti, operatori sociali, dal vivo a Settimo Milanese: una Un’immagine della mostra
scrittori, accademici e magistra- festa colorata e civile nel paese “Scampia ieri, oggi e... domani?”,
ti, interverranno in varie occa- dove operano ben nove famiglie reportage fotografico di Andrea Brera
sioni per trasmettere un mes- di affiliati alla 'Ndrangheta, sede e Alessandro Esposito

DISTRIBUTORI CORAGGIOSI

LEE CHANG-DONG, IL MONDO VISTO DALLA POESIA


di Anna Maria Pasetti za ci impone di fare”, così Thomas definirlo, è già avvenuto ed è insito dirittura a una scuola per poeti.
Bertacche, ad della società, spiega nel solo fatto che qualcuno abbia Semplici versi, ispirazioni che par-

UdelnOvvero,
film sudcoreano sulla poesia.
l’antitesi a ogni legge
dio marketing. Eppure la sana
l’eroico acquisto dell’ultimo film
del sudcoreano Lee Chang-dong,
un cineasta pluripremiato ai festi-
avuto il cuore/coraggio di distri-
buirlo. La gente al cinema oggi vuo-
le solo divertirsi, o piuttosto non
tono da e tornano sulla natura: la
donna non è colta, è un’espressio-
ne del popolo, la cui sensibilità si fa
follia esiste ancora. Si chiama Tuc- val mondiali, vox artistica “alta” in ha altra scelta? “Credo abbia poche cultura “dal basso”. E in questo sen-
ker Film, società distributiva friu- madrepatria tanto da aver guidato alternative al puro intrattenimen- so il film ha un’anima rivoluziona-
lana che cavalca l’onda del corag- il ministero della Cultura tra il 2003 to, e dunque si è disabituata a un ria e politica profonda. Nel frattem-
gio estremo. Che in questo caso si e il 2004. Poetr y era in concorso al- certo tipo di qualità, anche su temi po il nipote adolescente di cui si
intitola Poetr y, “poesia”, film giudi- l’ultimo Festival di Cannes dove ha scomodi”, incalza Bertacche. E prende cura incorre in guai con la
cato dalla critica internazionale tra vinto il premio alla sceneggiatura. quelli proposti da Poetr y sono ol- giustizia per un abuso sessuale “di ne dell’oblio la convince a scrivere
i 15 più belli dello scorso anno. E “Ci abbiamo creduto e dunque in- tremodo scomodi, essendo l’elegia gruppo” su una compagna di clas- poesie in continuazione, l’eserci-
dunque a forte rischio d’invisibilità vestito per la distribuzione”. Ed ec- di Mija (la magnifica attrice teatrale se. Lo stridore tra il magico mondo zio che salva la vita. Un piccolo
nel Belpaese ubriaco di nostrana co che Poetr y da venerdì 1 aprile è Yun Junghee), un’anziana signora poetico di Mija e quello aggressivo grande film, insomma, come lo era
commedia pigliatutto. “Un capola- visibile in 22 sale cinematografiche di campagna che si innamora della del ragazzo emerge con violenza, e stato Oasis che Chang-dong alcuni
voro che non potevamo lasciare italiane. Prevedibilmente l’incasso poesia e decide di osservare quel nulla ci è risparmiato. Come non ci anni fa aveva portato alla Mostra
senza il suo pubblico. Ci sono gesti non è miracoloso (sui 35 mila eu- che resta della vita dal punto di vi- è risparmiata la demenza senile a veneziana: una sublime storia d’a-
– cioè atti culturali – che la coscien- ro) ma il miracolo, se così vogliamo sta lirico. Per farlo, si iscrive ad- cui la donna va incontro: l’intuizio- more tra disabili.
Martedì 5 aprile 2011 pagina 15

SECONDO TEMPO

OGNI MALEDETTA DOMENICA

SUSSURRI E SCHIAFFI
Tra risse e “vaffa”, il Napoli è a 3 punti dalla
vetta: merito di un trainer su misura per lui
di Oliviero Beha diatori, di reziari senza portiere to della tribuna, giù sull’erba, il A proposito di reti, e non solo tv, vrastima come nel derby, prepa- è bravo oppure no, ma certe vol-
abbiamo bisogno. genero di Berlusconi impazzava, sapevate che l’indotto del derby ratevi alle sorprese. Se è una te funziona in un ambiente piut-
chiaffi, anzi schiaffoni in avendo dalla sua l’età, un futuro ha mosso oltre 11 milioni di eu- tosto che in un altro indipenden-

S
squadra ragionevole ed equili-
campo e fuori in un wee- MA POI ci son state le partite. E radioso non solo da calciatore, ro, cfr. la “rosea”? E allora capite brata, non c’è partita, ci sia in temente dal suo valore intrinse-
kend di campionato che ha qui Leonardo, che piace tanto gli spazi che spesso Ibra gli ini- quanto conti il denaro e quanto panchina Leonardo o ci fosse sta- co. Mi spiego esemplificando: la
detto molto sullo stato del- anche a me per “come si pone”, biva, la considerazione di “so- schiacci il gioco, e quanto sia ra- to Benitez. rosa del Napoli non è oggi me-
le cose. Delle squadre. Dei va- perché è comunque bravo, per- ter”, di salvator diaboli che in pas- ro che calcisticamente accada di glio di quella della Fiorentina,
lori. Delle persone. Della classi- ché è rispettabile da tutti i punti sato non gli era toccata e che sa- tutto (specie un’orgia di errori VEDENDO il Napoli, ho ap- che in classifica pur senza fare
fica. Degli arbitri. Degli allena- di vista, Leonardo dicevo ha fatto bato ha condiviso con un rapina- difensivi) come appunto nell’ul- prezzato tantissimo che una rosa Coppe di nessun tipo neppure
tori. Dei presidenti. E di chi non come non sarebbe certo venuto tore piccolo d’area di rigore, tal tima giornata spezzettata di cam- di giocatori ottima ma non for- nelle Marche rende ai vesuviani
c’è più. Cominciamo da que- in mente di fare neppure al peg- Robinho che è un campioncino pionato. midabile e abbastanza risicata di Lavezzi, Cavani e Hamsik una
st’ultimo, da Bob Lovati che se gior Benitez: ha sottovalutato il senza reti. Che ora vede più vicino al Milan stia ancora lì, a contendere uno ventina di punti. Dall’altra parte
ne va amatissimo da laziali e Milan, si è fregato le mani per il Napoli dell’Inter, sta- scudetto alla squadra del Pluto- ci sono Vargas, Mutu, Gilardino e
sportivi la settimana scorsa e l’assenza di Ibra, ha sguarnito un sera a misura di ner- crate sub specie elettoralistica. Montolivo: sicuri che siano peg-
viene onorato come merita nel centrocampo poco dinamico, Walter vi in casa contro Ciò significa il livellamento ver- gio? Eppure mentre il Napoli tie-
funerale di venerdì sotto un bel ha messo dentro da subito trop- Mazzarri; la lo Shalke 04, so il basso del nostro calcio, ve- ne duro fino in fondo, la Fioren-
sole primaverile: lacrime e pi attaccanti lasciando spazi ten- sua grinta cioè la più de- dasi le figure all’estero, ma an- tina dispensa punti e benedizio-
sciarpe per chi è stato “la” Lazio tacolari agli avversari, ha incas- e la sua energia bole delle otto che la differenza nella grinta, nel- ni quasi ovunque, mollando
per mezzo secolo e ha nutrito sato senza imparare un rigore stanno rimaste. Se la volontà, nella concentrazione. spesso assai prima del traguar-
un’eleganza d’animo rara. C’era non concesso al Milan, non gli è esaltando il l’Inter è de- Lo so, se il gol di Brocchi fosse do. Da che dipende? Dal fatto
Lotito, naturalmente, in prima bastato tale fortunato episodio Napoli di pressa dal stato assegnato alla Lazio come che De Laurentiis ha speso più di
fila, ancora ignaro di ciò che sta- per pareggiare, e senza rimedia- De Laurentiis derby, op- dovevasi, le cose sarebbero cam- Della Valle? Sì, no, forse... Dal fat-
va per succedere al San Paolo re a nulla nel secondo tempo do- (FOTO LAPRESSE) pure si so- biate. Ma malgrado tutto resta to che Mazzarri è più bravo di
nella domenica prandiale, con- po il secondo gol pervicace l’idea che il Napoli fi- Mihajlovic? Non so, so solo che a
tro il Napoli. ha dato il tacito no in fondo se la sarebbe giocata, panchine invertite forse le due
ordine di anche sotto perché sotto tattica- squadre sarebbero molto vicine
MA NON IGNARO degli al- pensare alla mente l’aveva messo la Lazio, oppure differentemente dispo-
terchi con l’omologo del Vesu- Champions: perfetta per un’ora. Molto meri- ste in classifica...
vio, De Laurentiis, che in una riu- in un derby?!? to va a Mazzarri, tecnico giovane
nione dei club di A per i diritti tv Siamo matti, adatto a quella piazza e adatto a FORSE, come scrive questo
aveva provato (riuscendovi?) a come avreb- quella squadra: il calcio è bello giornale neppure troppo meta-
mettergli le mani addosso. La be scritto anche e soprattutto per questo foricamente, Della Valle è trop-
reazione di Lotito era stata bloc- Giuan Brera Fu strano chimismo. Un allenatore po occupato a vendere l’imma-
cata (pare) da Galliani, eccellen- Carlo ma in me- gine del Colosseo
te paciere. Direte: ma se i presi- neghino stretto? neanche fosse Totò,
denti fanno risse da osteria che
debbono fare i giocatori? E i ti-
Come se gli spazi
per due velocipe-
Leonardo ha con l’aiuto del sinda-
co di Roma, per far
fosi? È dunque tutto un proble-
ma di schiaffi e schiaffoni, e ov-
di bassetti come Pa-
to e Robinho e poi il
sottovalutato il andar bene la Fioren-
tina o gli Uffizi? E an-
viamente di soldoni visto che di Cassano “vastaso” (in che a Roma in attesa
cifre colossali si parla per i diritti barese, copyright Gio- Milan, l’Udinese è dello zio Tom in so-
delle tv che hanno trasformato vanni Valentini, una via di cietà, la favola di
gli stadi in teatri di posa solo oc- mezzo tra il delinquente e lo crollata: tutto è Montella si è scontra-
casionalmente colmi (come a scugnizzo) di sempre non fos- ta con la statistica
Milano, come a Napoli pur col sero la torta con la marmellata. ancora possibile per cui la Juve ogni
boccone in bocca, come all’O- E difatti, difatti, se la sono scor- tanto deve pur vin-
limpico ma per la Roma)? pacciata… mentre Moratti si ro- cere, e fisicamente
Rispondo: ma in un Paese in cui deva in tribuna pensando un po’ pareva più fresca an-
un ministro (interista) manda a al derby e un po’ allo scudetto che se più acefala
quell’altro paese un presidente del 2006 che farebbe bene a re- della Roma in avanti.
della Camera (laziale) nel luogo stituire, diciamo con stile, dopo Ma nel frattempo la
in cui invece che il tifo si dovreb- le intercettazioni emerse suc- stanchezza si divora-
bero fare le leggi, davvero ci stu- cessivamente alla condanna di va l’Udinese, e in te-
piscono Lotito e De Laurentiis? tutta la filiera juventina. sta come in coda è
Gladiatori, devono essere, di gla- E mentre lui si rodeva, su, nell’al- quasi tutto aperto. In
fondo alla classifica
sorpresa del Bari che
gioca bene e vince a
PALLONATE
di Pippo Russo UN PRESIDENTE MOLTO PREVIDENTE Parma: tanto stupe-
facente che i par-
mensi in lotta per
non retrocedere a
a love story fra Barbara Berlusconi e Pato relazione tra la figlia del mero proprietario e antologia: “La
L ha conquistato ormai da settimane lo
spazio nelle cronache dei giornali. I quali,
l’attaccante brasiliano: “Vista con occhi
rossoneri, quelli che per statuto devono
fortuna del
Milan è che il
Bari già condannato,
si sono lamentati
perché gli avversari
volenti o nolenti, devono occuparsene perché interessare un giornale sportivo, la storia del coinvolgimento “se la sono giocata
comunque ‘la notizia c’è’. A fare la differenza fidanzamento sì-no-forse-vediamo di Pato con riguarda un talento, forse non ancora un davvero”. Tafferugli a fine parti-
sono semmai il taglio e l’insistenza con cui la Barbara Berlusconi contiene una formidabile ta su questo tema: vedete voi tra
campione, ma con ampie prospettive di schiaffi e schiaffoni a che punto
vicenda viene trattata. E in questo senso, fra i notizia di mercato: il Papero resta al Milan, alla diventarlo. Se la scintilla fosse scoccata tra è arrivato il nostro calcio.
giornali sportivi quello che più di tutti insiste faccia di tutti i boatos degli ultimi mesi che Barbara e una mezza figura – niente nomi per E comunque sono ancora in sei,
sulla vicenda – e dalla prima ora – è la alternativamente lo piazzavano al Real in eleganza – alla prima maglia da titolare esseri sette a rischiare la B, cioè molti,
“Gazzetta dello Sport”. Che per mantenere cambio di Kakà, in ossequio alla teoria ignobili come noi avrebbero scritto che in casa moltissimi soldi di meno. Soldi
fede alla propria identità di giornale rosa non dell’eterno ritorno, o al City per Balotelli, in Berlusconi non cambia niente: dopo aver fatto che non credo siano finiti nelle
perde un passaggio della storia, e laddove ossequio alle pratiche dell’eterno Raiola. Il per anni la formazione, Silvio ha scommesse su Chievo-Sampdo-
possibile la tratta con un surplus di fantasia. messaggio agli sceneggiatori del mercato è semplicemente trasferito l’incarico alla figlia. ria, terminata in parità senza gol
Nell’edizione del 30 marzo è stata toccata una inequivocabile, siete pregati di astenervi Del resto, da uomo previdente, il Cav. ha ormai come prevedevano i lungimiran-
vetta. In prima pagina c’era un richiamo così dall’architettare nuovi scenari. Se già il 21enne ti bookmaker. Domenica Udine-
deciso di lasciare il Milan a Barbara, Mediaset a se-Roma e Fiorentina-Milan, con
titolato: “Qui Milan. Pato in love? Buona brasiliano costituiva in tutta evidenza il futuro Pier Silvio e l’Italia a Marina (…)”. Lui,
notizia”. Bastava questo per mettere il lettore tecnico del club, il feeling con la vicepresidente la Fiorentina senza Mutu squali-
previdente. Tutti noi, irrimediabilmente ficato per un’ammonizione ve-
nelle condizioni di scegliere: oggi bisogna chiude ogni residua discussione. Anzi, di cosa fottuti. nalissima. Ci fosse stato Moggi
comprare la “Gazzetta” o “Di Più”? Optato stavamo discutendo? Boh, ce lo siamo Per la serie “Le grandi interviste di Alessandra dietro il Milan, sospetteremmo
per la prima soluzione, il lettore trovava nelle scordato”. Chiarito lo scenario, Condò passa Bocci”, ecco alcuni passaggi del colloquio fra la di lui e dell’arbitro Gava. Oggi
pagine interne l’articolo di Paolo Condò. Il poi a effettuare delle considerazioni che Moccina e Massimiliano Allegri, pubblicato sulla che il calcio è finalmente pulito,
quale spiegava per quale motivo i tifosi costituiscono la parte più memorabile Gazzetta del 31 marzo: D. “Chi ha due risultati a come dimostrano inoppugnabil-
milanisti dovrebbero sentirsi contenti per la dell’articolo, ciò che ne fa un pezzo da disposizione su tre nel derby?”; R. “Noi”; D. “Se mente la montagna di intercetta-
zioni sugli altri al processo di Na-
vincete cosa succede?”; R. “Che andiamo a più poli, oggi non resta che sospet-
CON LA LOVE STORY TRA PATO E BARBARA B. LA GAZZET- 5, anzi sarebbero 6 visto che abbiamo lo scontro tare per omonimia della prosa-
diretto”; D. “E se perdete?”; R. “Che l’Inter va a pia dei Gava e dei postini famosi.
TA È DIVENTATA PIÙ ROSA DEL SOLITO. ROSA CONFETTO più 1 con 7 partite ancora da giocare (…)”. Ci Chissà chi gli ha suggerito a Gava
avreste mai scommesso? di spedire a Mutu quel cartelli-
no? Boh…!
pagina 16 Martedì 5 aprile 2011

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ su Ruby che sarà “parte civi-
le”: ingrata, Papi aveva fatto di Fulvio Abbate
Uomini,
donne e Maria
delle squinzie supplici giunte in studio in veste di furiera

L’Aquila? tanto per lei.

T g3
Le notizie sono lì, spiattel-
late, basta girarle ai telespet-
d i Fulvio Abbate
Qualche anno fa, ragionando
su Maria De Filippi scrissi
che la signora mi faceva pen-
ora dalla Campania ora dalla
più prossima Anagnina, già,
vista con gli occhi del presen-
te, la nostra Maria, anche gra-
zie ai suoi occhiali da miope di
con le generalità di Tina Ce-
pollari, idem verso l’ex com-
pagno di Paola Barale, Gianni
Sperti, potremmo addirittura
insinuare che Maria De Filippi

Molto bene tatori come fa Alessandra


Carli da Tunisi: nessun accor-
do, zero. Ma che accordo an-
diamo cercando quando –
prosegue il Tg3 – nel governo
sare all’ammiraglio nipponi-
co Isoroku Yamamoto, solo
casualmente omonimo dello
stilista (Yhoji) Yamamoto. Ma-
ria intenta a studiare la scalet-
talento, mi fa piuttosto pensa-
re a come dovesse sentirsi l’in-
colpevole drammaturgo Ar-
thur Miller il giorno del suo
avventato matrimonio con
covi segretamente verso le
tante ospiti un odio sordo, un
fiammeggiante astio che è for-
se l’unica vera spinta che la fa
restare lì in veste di sosia del
di Paolo Ojetti che L’Aquila sta molto bene. sono ormai ai materassi fra ta di un programma intitolato Marylin Monroe. Fuor di me- drammaturgo Miller.
berluscones e la Lega che si “Uomini e donne”, fascia po- tafora, c’è infatti da chiedersi Gli unici attimi in cui la pietas
g1 g2 oppone all’idea di permessi meridiana di Canale 5, con la (ma forse è proprio lei, la De cede il posto alla ferocia del
T Tutto bene, tutto bene. T Ok, è andato a Tunisi, ma
Berlusconi sta spezzando le perché anche Ida Colucci
temporanei di soggiorno (ri-
buttiamoli in mare e auguri),
stessa puntigliosità di una
stratega, appunto militare, co-
Filippi in persona, la prima a
porsi questo dilemma) cosa
distacco sono infatti quelli nei
quali a parodiare l’agenzia di
reni alla Tunisia, la spada non dice che il “premier” sta che non fa risalire un solo ri- me il già citato condottiero diavolo lei ci faccia lì, nello collocamento erotica sono i
brianzola dell’islam ha con- arrancando, che i salamelec- fugiato oltre la sua linea Gu- del Sol Levante. Ripensando- studio di “Uomini e donne”. “vecchi”, con le loro belle e
vinto tutti, ora tocca a Maroni chi non servono, quelli sono stav e che sogna eserciti pada- ci, ritornando con l’attenzio- Un fioretto, una forma di au- povere facce da centro anzia-
per dettagli, ritagli e frattaglie. tosti e non gli danno retta, mi- ni agli ordini dei “governato- ne a quel format che custodi- topunizione, un ricatto azien- ni, da pomeriggi trascorsi fra
Sonia Sarno dixit, problema ca sono Capezzoni qualsiasi? ri”? Si avanza – dice il Tg3 – sce per chiara fama il codice dale, forse? una briscola e una riflessione
immigrati risolto. Lampedusa Maroni sarà condizionato dal- anche Montezemolo. Prove fiscale del “male assoluto” Non per nulla, i suoi silenzi, la sui temi capitali della tarda età
sta “tornando alla normalità” la linea “dura” della Lega e sa generali di liste civiche, accor- mediatico-spettacolare po- sua scelta del basso profilo, vissuta in solitudine: malattie
anche senza il green per il golf che soluzioni facili non giova- di fra Pd e Terzopolisti, fra tan- st-prandiale, volata via chissà cioè di essere un secondo pia- e dispiaceri, punture lombari
e il premio Nobel (chissà se no al suo partito. Ida Colucci to fumo si intravvede un bri- dove la stella imperdibile del- no vago che si rivela assai di e paracentesi. Nella terra di
Berlusconi ha già rivenduto la insiste: Maroni “troverà la ciolo di arrosto. E Berlusconi la Signora Claudia, sorta di Ca- rado nell’arco dell’intera pun- mezzo scorgiamo invece Bar-
villa) che per la grande uma- quadra”, parola bossiana che che fa? Niente, manda avanti therine Deneuve fra Cassia Bis tata, sono in fondo un’ammis- bara Barbieri, confidenzial-
nità dimostrata meriterebbe non ha alcun senso comune Alfano per sollevare la piazza, e Pineta Sacchetti, ripensan- sione implicita di un orrore mente Bubi, in veste di virago,
davvero. La politica è una ro- (significa solo quadrante, fet- pensa a mobilitare la Camera doci bene, dieci anni dopo cir- sub-culturale che si ripete ufficialessa di complemento
manza popolare: il “confron- ta di pane, tagliere), tranquilli. per evitare il processo Ruby e ca, non possiamo far altro che pervicacemente fra scazzi e di un’allusione al sadomaso, al
to” su giustizia e immigrazio- Ma il Tg2 non dice una sola pa- immagina una riforma fanta- mutare opinione e fondale fasi e nuove fasi di corteggia- bisogno di sottomissione che
ne è fra “maggioranza e oppo- rola sullo scontro in atto nel scientifica: le intercettazioni storico-mitologico. Esatto: se mento. Volendo essere spieta- ormai non può mancare in te-
sizione” e Alfano è una pove- Pdl fra forzisti e leghisti e sci- non possono essere portate in solo provo a mettere adesso a ti fino alla sigla finale, rinun- levisione. Evidentemente an-
ra vittima. Sull’esercito “leghi- vola via sulla pazzesca idea giudizio. Ecco, uno intercetta fuoco laicamente, perfino ciando perfino a esprimere che Maria De Filippi, come
sta” due parole, una parola sul “padana” di eserciti “regiona- per hobby, per noia o – nel ca- fuori d’ogni furore antiberlu- giudizi sulla controfigura del- conferma il suo travestimento
processo Mediatrade (ci ha li”. Ci mancava un’altra poli- so Ruby – per eccitarsi. Alla ri- sconiano, la professionista De la già citata Marilyn, presente da Arthur Miller, non è poi co-
pensato poi Ferrara a “siste- zia (abbiamo il record del balta delle notti bunga bunga Filippi, notandola conforte- sì sadica. Anche lei si vuole
mare” il Pm Di Pasquale) e ze- mondo, nemmeno il fascismo anche Belén Rodriguez: volmente seduta sullo scalino Maria De Filippi male. L’esistenza “Uomini e
ro parole su Ruby. Ah, in chiu- ne aveva tante). Due parole su “Non sono mai stata ad Arco- che la ripara dalle tante imper- conduce Uomini e donne donne” ne è la prova provata.
sura Gianni Letta assicura Mediatrade e silenzio assoluto re, ma deporrò”. Eroica. dibili chiose dei “tronisti” e su Canale 5 www.teledurruti.it

LA TV DI OGGI
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.30 NOTIZIARIO TG3 11.00 REAL TV Forum 13.40 CARTONI ANIMATI 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.25 TELEFILM L'Ispettore
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 (REPLICA) 13.00 NOTIZIARIO TG5 - I Simpson Meteo Tibbs
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 20.00 RUBRICA Il caffé - Meteo 5 14.30 TELEFILM E alla fine 12.00 TELEFILM Wolff - Un 12.30 TELEFILM Due South
12.00 VARIETÀ La prova in giallo nardo Noi e loro (REPLICA) 13.40 SOAP Beautiful arriva mamma! poliziotto a Berlino - Due poliziotti a Chicago
del cuoco 17.00 TELEFILM Top Secret 15.00 EVENTO Dichiara- 20.30 RUBRICA Consumi e 14.05 REALITY SHOW 14.55 SIT COM Camera Cafè 12.50 TELEFILM Distretto 13.30 NOTIZIARIO TG La7
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 zione di voto sulla richie- consumi Grande Fratello - Pillole 15.25 SIT COM Camera di Polizia 8 13.55 FILM Squadra omici-
14.00 NOTIZIARIO TG1 Flash L.I.S. sta di conflitto di attribu- 20.57 NOTIZIARIO Agrime- 14.10 SOAP CentoVetrine Cafè Ristretto 13.50 REAL TV Sessione di: sparate a vista!
Economia - TG1 Focus 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- zione teo 14.45 TALK SHOW Uomini 15.35 CARTONI ANIMATI pomeridiana: il tribunale 15.55 DOCUMENTARIO
14.10 ATTUALITÀ Se... a VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 21.00 NOTIZIARIO News e Donne 16.35 TELEFILM Merlin di Forum Atlantide - Storie di uomi-
casa di Paola 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi lunghe da 24 16.15 ATTUALITÀ Pome- 17.25 TELEFILM Smallville 15.10 TELEFILM Flikken ni e di mondi
16.10 ATTUALITÀ La vita 18.45 TALK SHOW Mauri- 16.00 NOTIZIARIO TG3 21.27 PREVISIONI DEL TEM- riggio Cinque 18.15 RUBRICA Cotto e coppia in giallo 17.45 TELEFILM Leverage
in diretta zio Costanzo Talk L.I.S. PO Meteo 18.50 GIOCO Chi vuol mangiato - Il menù del 16.15 SOAP OPERA Sentieri 18.45 TELEFILM J.A.G. -
18.50 GIOCO L'eredità 19.40 REALITY SHOW 16.15 DOCUMENTARIO 21.30 RUBRICA Tempi essere milionario giorno 16.45 FILM Rancho Bravo Avvocati in divisa
20.00 NOTIZIARIO TG1 L'isola dei Famosi 8 Cose dell'altro Geo - Geo dispari 20.00 NOTIZIARIO TG5 - 18.30 NOTIZIARIO Studio 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 19.40 VARIETÀ G' Day
20.30 ATTUALITÀ Qui 20.25 Estrazioni del Lotto & Geo 22.30 NOTIZIARIO News Meteo 5 Aperto - Meteo Meteo 20.00 NOTIZIARIO TG La7
Radio Londra 20.30 NOTIZIARIO TG2 19.00 NOTIZIARIO TG3 - lunghe da 24 20.30 ATTUALITÀ Striscia 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- 19.35 SOAP OPERA Tempe- 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.35 GIOCO Affari tuoi 21.05 REALITY SHOW TG Regione - Meteo 22.57 PREVISIONI DEL TEM- la Notizia - La voce del- VO Studio Sport sta d'amore mezzo
21.10 FILM Una sera d'ot- L'Isola dei Famosi 8 20.00 VARIETÀ Blob PO Meteo l'improvvidenza 19.30 TELEFILM C.S.I. Mia- 20.30 TELEFILM Walker 21.10 ATTUALITÀ Speciale
tobre 23.30 RUBRICA SPORTIVA 20.10 TELEFILM Cotti e 23.00 RUBRICA Il punto 21.10 TELEFILM R.I.S. mi Texas Ranger Niente di personale
23.45 ATTUALITÀ Porta a 90° Minuto Champions mangiati 23.27 PREVISIONI DEL TEM- Roma 2 - Delitti imperfet- 20.30 GIOCO Trasformat 21.10 FILM Chissà perché... 0.00 NOTIZIARIO TG La7
Porta 0.50 NOTIZIARIO TG2 20.35 SOAP OPERA Un PO Meteo ti "Caduta in disgrazia" 21.10 FILM Beverly Hills capitano tutte a me 0.15 DOCUMENTARIO
1.10 NOTIZIARIO TG1 1.10 ATTUALITÀ TG Par- posto al sole 23.30 NOTIZIARIO News "2012" Chihuahua 23.25 RUBRICA I bellissimi La vita segreta delle don-
Notte - TG1 Focus - Che lamento 21.05 ATTUALITÀ Ballarò brevi 23.45 ATTUALITÀ Matrix 22.55 FILM Quel nano di R4 ne
tempo fa 1.20 TELEFILM Justice 23.10 VARIETÀ Parla con me 23.33 ATTUALITÀ Inchiesta 1.30 NOTIZIARIO TG5 infame 23.30 FILM Vite sospese 1.05 ATTUALITÀ Prossima
1.45 ATTUALITÀ Qui 2.00 PREVISIONI DEL TEM- 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.57 PREVISIONI DEL TEM- Notte - Meteo 5 Notte 0.55 RUBRICA SPORTIVA 2.00 NOTIZIARIO TG4 Fermata
Radio Londra PO Meteo 2 Linea notte PO Meteo 2.00 ATTUALITÀ Striscia Poker1mania Night News 1.20 TELEFILM Cold Squad
1.50 RUBRICA Appunta- 2.05 RUBRICA Appunta- 1.00 RUBRICA Appunta- 0.00 NOTIZIARIO News la Notizia - La voce del- 1.45 NOTIZIARIO Studio 2.25 TELEVENDITA 2.30 TELEFILM Alla corte
mento al cinema mento al cinema mento al cinema lunghe da 24 l'improvvidenza (REPLICA) Aperto - La Giornata Mediashopping di Alice

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Beverly Hills Chihuahua  Ballarò  90° Minuto Champions
Chloe, una chihuahua, si perde mentre II parlamento delle risse, la politica La Champions League entra sempre
si trova in vacanza con Rachel, la nipo- delle promesse, la quotidianità dei pro- più nel vivo, con i primi due quarti di
te della sua padrona Viv. Per la cagnoli- blemi irrisolti. Durante la puntata ci finale. Occhi puntati soprattutto sulla
na, braccata da un losco figuro inten- sarà un intervento del presidente della sfida di San Siro, con l’Inter di Leonar-
zionato a rapirla, inizia una lunga av- Camera Gianfranco Fini.Tra gli ospiti: do che proverà a dimenticare le ama-
ventura sulla strada che la riporterebbe Walter Veltroni del PD, il ministro per i rezze post derby, ottenendo una bella
alla sua casa di Beverly Hills. In suo rapporti con le Regioni Raffaele Fitto, vittoria contro lo Schalke 04. Tra i
soccorso parte Papi, un chihuahua in- il presidente di Rcs libri Paolo Mieli, la tedeschi da tenere d’occhio soprattutto
/ Una sera d’ottobre / Vite sospese  Speciale Niente di personale
namorato di lei. Si dà il caso che il pa- direttrice dell’Unità Concita De Grego- la coppia d’attacco formata dall’ex
Giulia è una bellissima ragazza di ven- Anni quaranta. Linda Voss è una segre- Alla vigilia della prima udienza del
drone di Papi sia l’aitante Sam, giovane rio, il direttore del Tempo Mario Sechi e milanista Huntelaar e dal sempreverde
t’anni che sta studiando medicina a taria di umili origini, ma cattura l’at- processo “Ruby”, che vede imputato il
giardiniere che lavora per Viv... Nando Pagnoncelli della Ipsos. spagnolo Raul.
Firenze. Ogni fine settimana torna ad tenzione del suo capo, l’affascinate e Presidente del Consiglio Silvio Berlu-
Arezzo dai suoi: quella di Giulia è una Italia 1 21,10 misterioso Ed Leland. La donna però
Rai 3 21,05 sconi, la puntata di “Niente di persona-
Rai 2 23,30
famiglia simpatica e molto unita. Il sospetta che lui sia una spia, ma non ne le”, sarà interamente dedicata ai com-
padre è un apprezzato magistrato, la ha la certezza finché l’America non en- menti del giorno. In apertura, Antonello
madre insegna in un liceo e in più ci tra in guerra. Ed in effetti è un colon- Piroso intervista Massimo Boldi. Saran-
sono due fratelli più piccoli, che vanno nello dei servizi segreti. Quando l’agen- no poi ospiti:Alessandro Sallusti, Bian-
ancora a scuola. Un venerdì sera, rien- te segreto americano più importante ca Berlinguer, Anselma Dell’Olio, Ric-
trando in treno ad Arezzo Giulia incon- viene ucciso a Berlino, Linda convince cardo Barenghi, Gianni Barbacetto e
tra Alessandro, un bellissimo ragazzo... Leland a lasciarle prendere il suo posto. Paolo Liguori.
Rai 1 21,10 Rete 4 23,30 La7 21,10
Martedì 5 aprile 2011 pagina 17

SECONDO TEMPO

feedback$
MONDO
DA “CIVILTÀ CATTOLICA”
WEB
di Federico Mello
è LA CADUTA DI STILE DEL BLOGGER
QUINTARELLI: “ITALIA PAESE DI MONGOLOIDI”
È una brutta scivolata per l’esperto da anni punto di riferimento
in rete. Stefano Quintarelli, tra l’altro blogger molto autorevole,
è stato nominato solo qualche giorno fa “direttore dell’area
digital del Gruppo 24 Ore”, come informa la stessa azienda in una
nota. Domenica, però, denunciando alcuni intoppi burocratici
che strozzano la diffusione di Internet in Italia, Quintarelli ha
Commenti al post
su ilFattoQuotidiano.it
“Ora Berlusconi
compri la villa di
Lampedusa”
di Corrado Formigli
intitolato un suo post: “Un paese di mongoloidi” (così, spiega,

Hacker è IL PRIMO PORTATILE HA 30 ANNI


L’OSBORNE-1 COSTAVA QUASI DUEMILA DOLLARI
Compie trent’anni un’innovazione che ha
“siamo considerati, in barba alle misure minime di
sicurezza”). Il titolo, offensivo, non è piaciuto ad
alcuni suoi lettori che nei commenti scrivono: “Il
titolo del post è davvero infelice e squalifica tutto il
resto. Essere esperti di tecnologia non esime dal
è VEDIAMO chi si
ricorderà di questa e ben
altre menzogne in cabina
elettorale... Voi, mi
raccomando, continuate con

benedetti cambiato il modo di usare il computer. È


l'Osborne-1, il primo modello commerciale
di pc portatile, le cui vendite
cominciarono nell’aprile del 1981 –
tre mesi prima del primo Pc da
rispetto per il prossimo”. Un’osservazione, per il
futuro, da tenere a mente.
i Vostri pro memoria alle
coscenze adolescenzali degli
italiani. Vi siamo grati!
Cristin@

tavolo dell’IBM –, segnando l’inizio


Iminenprequesta pagina ci siamo sem-
impegnati a non usare il ter-
“hacker” in modo negativo.
volto ai cardinali, lo stesso papa
Ratzinger ha dedicato a “lo stile
cristiano nel mondo digitale” il
dell’era culminata in questi ultimi
anni con i tablet. Osborne-1 fu
è LUI È UOMO d’onore è
la comprerà di sicuro! Anche
il campo da golf sarà
Membri del movimento “etico” e messaggio per la Giornata mon- presentato alla West Coast costruito in fretta; chissà
culturale nato con l’informatica, diale delle comunicazioni sociali. Computer Fair di San Francisco al dove reperirà l’acqua in
gli “hacker” sono i paladini della Ora arriva la riflessione di padre costo abbastanza impegnativo di un’isola in cui è
condivisione della conoscenza e Spadaro che, come gli internauti 1.795 dollari. Non indifferente notoriamente scarsa! Forse
dell’informazione (“Information esperti, fa una distinzione tra cra- anche il peso: Osborne-1 era un ha fatto un’accordo col
wants to be free” il loro motto); i ker e hacker e aggiunge: “Quella portatile ma pesava ben undici chili. Padreterno (per
criminali informatici che clonano hacker è una filosofia di vita, di at- intercessione del suo amico
carte di credito e fanno danni in teggiamento esistenziale, gioco- Ruini) che provvederà a far
giro per il web, vengono invece so e impegnato, che spinge alla cadere una poetica
definiti “crackers”. Sembra una creatività e alla condivisione, op- pioggerellina di marzo ogni
distinzione sofista, da esperti, ma ponendosi ai modelli di control- volta che il campo necessita
non è così. A confermarlo, un ar- lo, competizione e proprietà pri- essere bagnato. In quanto al
ticolo uscito nell’ultimo numero vata”. Quindi, conclude il gesuita, promesso casinò, manca
della rivista gesuita Civiltà cattolica “parlando del mondo degli hac- solo il placet dei comuni di
a firma di Padre Antonio Spadaro, ker non siamo di fronte a proble- Sanremo Saint Vincent e
critico letterario ed esperto di mi di ordine penale, ma a una vi- Campione e poi e fatta!
nuove tecnologie: “Etica hacker e sione del lavoro umano, della co- Addavenibaffone
visione cristiana” il titolo della noscenza e della vita. Essa pone
sua riflessione. “Oggi, i cristiani e interrogativi e sfide quanto mai è COME al solito: si
gli hacker – scrive padre Spadaro attuale”. Le bozze di Civiltà Catto- rimangia le promesse e le
–, in un mondo votato alla logica lica, prima di andare in stampa, parole che dice. Che
del profitto, hanno molto da dir- vengono riviste dalla Segreteria di iniziasse a mangiare e
si”. Mentre sulla cultura digitale la Stato della Santa Sede. La presa di rimangiare se stesso. Se
politica dorme – e così molta clas- posizione ha quindi un peso rile- vuole, lo cuciniamo e
se dirigente –, la Chiesa Cattolica vante: se non si può parlare di “be- condiamo noi.
guarda con interesse a Internet: nedizione” degli hacker, poco ci Hurley
se il Vaticano ha già ospitato un manca. Una classica illustrazione Hacker
convegno sui social network ri- f.mello@ilfattoquotidiano.it (da Internet); il sito di Quintarelli; è NON RICORDO più se
Mashable; era Cetto Laqualunque a
Osborne-1 (da Internet) promettere un campo da golf
a Lampedusa o Berlusconi a
I FILM LO SPORT promettere chiù pilu pì tutti.
Boh !!!!!
SC1=Cinema 1
SCH=Cinema Hits
SCF=Cinema Family
SCC=Cinema Comedy
SP1=Sport 1
SP2=Sport 2
L’ISOLA DEI CASSINTEGRATI Pino
SCP=Cinema Passion SCM=Cinema Max SP3=Sport 3
“MELFI: NON ERAVAMO LÌ”
Ricordate i tre operai è PRIMA devono
18.00 Una pallottola spuntata 18.00 Basket, Serie A maschile
FIAT di Melfi, divenuti famosi nel tinteggiare il tutto di un
33 e 1/3: l'insulto finale SCC 2010/2011 24a giornata Scavolini
luglio scorso per essere stati licenziati azzurro Portofino!
19.00 Io sono l'amore SC1 Siviglia Pesaro - Vanoli Braga
causa sciopero? Ci svelano qualcosa di Boba69
19.05 Houdini - L'ultimo Cremona (Sintesi) SP2 importante: i tabulati telefonici dimostrano che
Mago SCH 19.00 Wrestling, WWE Expe- non erano al blocco dei carrelli nell’ora indicata è “UNA PROMESSA è
19.15 Nine months SCP rience Episodio 40 SP2 da FIAT. “Il nostro è un licenziamento politico” ci una promessa, e lei non è
19.15 La mia vita è un 20.00 Wrestling WWE Dome- dice Giovanni Barozzino, uno dei tre. “Ci hanno certo tipo da tradirla”. Posso
disastro SCF stic Raw Episodio 41 SP2 sospeso perché il blocco, secondo l’azienda, sbagliare ma... noto una
19.20 A perfect getaway SCM 20.45 Calcio, UEFA Champions impediva ad altri di lavorare. Ma mentre FIAT ci certa vena di ironia. :-)
19.25 Basta che funzioni SCC League 2010/2011 Quarti di fina- accusa di essere stati lì dalle 2.20 alle 2.30, dai Miomao70
21.00 I gattoni SCC le, gara di andata Inter - Schalke tabulati telefonici – ora in procura, prossima
21.00 Prima tv Notorious SCP 04 (Diretta) SP1 udienza il 17 maggio – risulta che io ero lontano è “MICA un Aiazzone
21.00 Shooter - Attentato a 20.45 Calcio, UEFA Champions 200 metri. Il giudice che ci ha fatto reintegrare a qualunque”. Eccezionale!
Praga SCM League 2010/2011 Quarti di fina- lavoro disse che l’azienda assunse un Salvatoresantoro.net
21.00 Una tata magica 2 SCF le andata Real Madrid - Totten- atteggiamento antisindacale, ma il peggio è
21.10 Alibi e Sospetti SCH ham Hotspur (Diretta) SP3 arrivato poi: da mesi noi tre siamo confinati è E QUEI Lampedusani che
21.10 Blade Runner: The 22.00 Baseball, Major League in una stanzetta a mezzo km dalla erano lì ad applaudirlo e a
Final Cut SC1 2011 Los Angeles Dodgers - San produzione, e a fatica svolgiamo l’attività bersi tutte le frottole... beh,
22.35 Il tesoro dei templari - Francisco Giants (Replica) SP2 sindacale. Continuo a chiedermi perché se lo meritano proprio un
Ritorno al passato SCF 22.45 Calcio, UEFA Champions insieme a me incolparono Marco Pignatelli e pataccaro simile, un tale
22.40 Ti stramo SCC League 2010/2011 Quarti di fina- Antonio Lamorte, i meno esperti e conosciuti venditori di tappeti, un
22.55 Universal Soldiers - le andata Inter - Schalke 04 tra i rappresentanti sindacali presenti quella cabarettista che racconta
The return SCM (Replica) SP3 sera. E come mai 20 giorni prima dei fatti un barzellette pietose da far...
23.10 La prima linea SCP 0.00 Poker, PartyPoker SP2 sms mi diceva di stare attento a un nuovo beh si sa bene che effetto
23.15 Mission: Impossible 2 SC1 0.45 Calcio, Serie A 2010/2011 preposto aziendale, proprio quello che la sera fanno le sue barzellette.
0.20 Robin Hood - Il principe Posticipo 12a giornata ritorno del blocco trovai ad urlare contro Marco e Guisito
dei ladri SCF Roma - Juventus (Replica) SP3 Antonio, quello che ci avrebbe licenziato? Basta
collegare i fatti è I GRANDI e bravi
per capire che è I DAFT PUNK... CON COCA COLA pescatori di lampedusa
è stato un E SI PUÒ ANCHE SUONARE CON L’APP “IDAFT” hanno abboccato.
RADIO licenziamento
politico. Vi sembra
così assurdo, alla
Non è un segreto che Guy-Manuel de
Homem-Christo e Thomas Bangalter
ovvero i Daft Punk siano da sempre
Uffatrai

è MA DAI! Il pataccaro ha
è LA CONDIVISIONE PAGA
A “Radio3 Mondo” la laicità in PER GLI ARTICOLI SUI SITI DI NEWS
luce di Mirafiori e
Pomigliano?” (di
innamorati del design. La loro prima
creazione extra-musicale è stata la
colpito ancora! É incredibile
quest’uomo, siamo ancora
Francia Da pochi giorni il sito del New York
Times è a pagamento. Se è ancora
Michele Azzu). “coffee table”, un tavolino completo di qui ad aspettare che
luci ispirate alla pedana da ballo della mantenga l’altra promessa,
Il dibattito sulla laicità, voluto dall'Ump di Nicolas presto per fare dei bilanci, va fatto
discoteca americana Studio 54, ed è stata quella di qualche mese fa
Sarkozy, rischia di creare “confusione” e “stigmatizzazio- notare che il “pay wall”, il software
commercializzata nel 2004 in edizione sulla sua fidanzata, ma a
ne”, secondo i leader delle sei grandi religioni francesi del Nyt per bloccare la lettura del sito dopo che sono stati
limitata presso la catena Habitat in proposito che fine ha fatto
(cattolici, protestanti, buddisti, islamici, ebrei e ortodos- consultati venti articoli (al mese), è disabilitato per chi
Inghilterra. Poi sono arrivati i pupazzetti questa qui?, che ne ha già
si). Il presidente francese, che, stando ai sondaggi, teme arriva al singolo articolo da un link sui social network come
di Interstellar 5555, il film prodotto con il sparata un’altra sulla casa a
di non riuscire ad arrivare al secondo turno delle presi- Facebook e Twitter. La condivisione sociale degli articoli
regista Leiji Matsumoto. Recentemente Lampedusa.
denziali nel 2012, punta sulla seduzione dell’elettorato viene insomma considerata moneta sonante, tanto che
hanno disegnato l’App iDaft, per iPad e Milu
dell’estrema destra, in forte crescita. Non tutti sono anche Mashable, bibbia online della cultura digitale, ha
iPhone: con un semplice tocco si
d’accordo con la linea del capo dell’Eliseo e lo stesso annunciato che entro la fine dell’anno sarà a pagamento
personalizzano le canzoni “Technologic” e è FARÀ spostare
Ump si sta lacerando sulla questione. Il dibattito sulla (dieci euro al mese). Mashable, però, annuncia anche si
“Harder Better Faster Stronger”. L’ultima l’aeroporto, se lo costringete
laicita’ potrebbe essere il primo tassello di una campa- potrà pagare con i “Facebook Credits”, sorta di moneta
chicca è la bottiglia di Daft Coke, a mantenere la promessa...
gna elettorale incentrata sullo scontro a danno della digitale, e che la condivisione di un articolo su un social
interamente colorata di oro o di argento, Cittadina
coesione sociale? Luigi Spinola ne parla con Fabio Cap- network verrà conteggiato come “un credito” di 25
riprendendo il colore dei caschi dei
pelli, corrispondente Rai da Parigi e con Tareq Oubrou, centesimi. Condividere, paga.
musicisti francesi. Si trova in esclusiva da è BERLUSCONI che
Imam della Moschea di Bordeaux e Presidente dell’as- Colette (www colette.fr) e costa 3,50 mantiene le promesse,
sociazione degli Imam francesi. euro la bottiglia oppure 52 euro l’edizione buona questa! :D
Radiotre 11,30 per collezionisti (Guido Biondi). Kvas
pagina 18 Martedì 5 aprile 2011

SECONDO TEMPO

Noi&loro
PIAZZA GRANDE É di Maurizio Chierici

VIDEOGAME
DI GUERRA
Milano-Cosenza: chi evade di più? D iciamo la verità: la difesa dei diritti umani in Libia non
è proprio una guerra, quasi un tirassegno. Gioco
elettronico con aerei che nel deserto inseguono carri armati,
bersagli a punti per continuare la corsa verso le pompe del
di Michele Boldrin (*) nel Paese con la maggior pressio- tutte le province del Sud e delle ga regolarmente evaso al fisco. petrolio. Mai avventura tanto divertente. Bandierine che si
ne fiscale al mondo. E massacre- Isole che nelle ricche province Al Nord di Roma la medesima spostano ogni giorno, a volte ogni ora. Purtroppo la noia di
urante il fine settimana rebbe una buona fetta di ciò che del Nord. Questi numeri hanno quantità è pari a circa un quarto

D
un avanti e indietro dove non vince nessuno. Perdono solo
molti quotidiani italiani resta del nostro sistema econo- implicazioni drammatiche. del valore aggiunto prodotto. La per i morti, ma quando le guerre diventano necessarie per
hanno parlato di uno stu- mico privato. Quindi, la creden- pressione fiscale effettiva, nelle esportare la nostra democrazia ai popoli governati da nostri
dio realizzato, apparente- za C) di cui sopra è anche suicida: POICHÉ nelle province meri- regioni settentrionali, ha rag-
amici che stanno un po’ esagerando, morire diventa quasi il
mente, dall’Agenzia delle Entra- rebus sic stantibus, se la lotta all’e- dionali la componente pubblica giunto livelli da record mondia-
te nel quale si stima la distribu- vasione fiscale avesse successo (che per definizione non evade) le. La Danimarca, il Paese OCSE dovere della popolazione civile. Anche se il tornaconto resta
zione territoriale, provincia per finiremmo per uccidere la muc- costituisce una percentuale che con la pressione fiscale più ele- modesto. Perché la moderazione armata non è quotata in
provincia, dell’evasione fiscale ca che ci mantiene. Per questa ra- oscilla fra il 35 per cento ed il 50 vata, è al 48 per cento mentre la Borsa e mentre l’economia traballa, l’operazione Libia non
e della frode tributaria in Italia. gione, da un paio di decenni, per cento del Pil totale, mentre Svezia arriva al 46 per cento. In rianima l’industria pesante che è l’industria delle armi. Non
Scrivo “apparentemente” per- chiunque guardi al problema in quelle del Nord (eccezion fat- Lombardia e Piemonte la pres- svuota gli arsenali. Non scuote la ricerca sulla quinta
ché, dopo aver vagato sul sito “evasione” con l’intenzione di ri- ta per Aosta) l’analoga percen- sione fiscale supera il 50 per cen- generazione di missili, aerei invisibili, bombe al fosforo,
www.agenziaentrate.gov.it senza solverlo (perché fonte di ingiu- tuale oscilla tra il 20 per cento e il to del Pil della regione, mentre in pallottole all’uranio impoverito, insomma, l’aggressione
trovar nulla, mi chiedo come e stizie, iniquità e distorsioni) e 25, se ne deduce che le differen- Veneto ed in Emilia Romagna sta irresistibile dei giorni felici Iraq e Afghanistan. Caccia
per chi lavori l’Agenzia. Perché non di usarlo per un deleterio ze nel settore privato sono ancor tra il valore svedese e quello da- bombardieri ormai obsoleti: servono sempre meno. E Boeing
non mettere a diretta disposizio- populismo elettorale, continua a maggiori di quelle, già enormi, nese. Per contro, la pressione fi- e Lockeed svendono alle gendarmerie che cantano ai confini
ne dei cittadini le informazioni ripetere che occorre contempo- che l’Agenzia rivela. Un calcolo a scale nelle regioni del Sud oscilla dell’impero: Italia, Grecia, Turchia. Insomma, mercato in
statistiche raccolte ed elabora- raneamente cambiare la legisla- spanne suggerisce che, di fatto, a tra il 35 per cento e il 38. Le im- crisi: la Libia sembrava la speranza, invece ancora una
te, specialmente se concernenti zione fiscale, alleggerendo il pre- Sud di Roma circa due terzi e for- plicazioni politiche di questi fatti delusione che avvilisce i mercati e l’Obama premio Nobel
argomenti di tale rilevanza? In lievo fiscale complessivo oltre se addirittura tre quarti di quanto sono drammatiche e ovvie. E ep- per la Pace deve rifare i conti. Perché la macchina bellica
ogni caso, in congiunzione con che, in particolare, quello sul la- prodotto dal settore privato ven- pure a Sinistra non solo vengono
degli Stati Uniti è un costosissimo reperto del passato,
dati Istat e un po’ di buon senso rimosse ma si insiste, come ha
economico, i pochi numeri appena fatto la Cgil, a proporre strutturata per apocalissi industriali, potenza contro
pubblicati sui quotidiani per- Nel capoluogo imposte patrimoniali. È una scel- potenza, mentre la guerra asimmetrica dei paesi meno ricchi
mettono d’arrivare a conclusio- ta d’una stoltezza inaudita che affida al terrorismo i deliri del riscatto. E a costo zero. Il
ni assai interessanti. Risulteran- lombardo gli l’opposizione all’asse Lega-PdL sacrificio dei corpi dei kamikaze non solo travolge
no scontate agli addetti ai lavori continui a porre l’inasprimento incolpevoli senza fortuna, sfida la cultura occidentale che
e controverse, forse addirittura episodi di evasione della lotta all’evasione al centro dedica alla bellezza dei corpi quanto basta per sfamare il
incredibili, a quella parte della sono 6 volte meno del proprio programma di gover- miliardo degli affamati sparsi nel mondo. O portare l’acqua
cittadinanza che, confusa dalla no, senza offrire, in cambio, un che manca in troppe case, o contenere la mortalità infantile
propaganda, vive nella convin- frequenti che ribaltamento completo del siste- delle città favelas. Tornano le insopportabili filastrocche di
zione che A) ad evadere siano ma fiscale e una diminuzione un pacifismo che fa ridere le borghesie degli affari; vaniloqui
solo i “padroni e i ricchi”, B) gli in Calabria, drastica della spesa pubblica e passati di moda, tanto che è inutile andare in piazza a
evasori e l’evasione siano con- voro dipendente e altamente del prelievo su chi lavora e pro- declamarli. Bisogna dire che il capitalismo illuminato delle
centrati al Nord, specialmente qualificato. L’Agenzia classifica ma la differenza duce nel settore privato. Vanno famiglie Bush ha provveduto a contrapporre altri corpi alla
nel Lombardo-Veneto leghista e le province in otto gruppi: da di reddito fa sì che proprio in tal (stolta) direzione, guerra dei corpi che avvilisce la costosissima
reazionario e, finalmente, che “ricca” e “grande centro produt- guarda caso, le dichiarazioni di
supertecnologia: contractors, mercenari al soldo di chi paga,
C) se solo si recuperasse l’eva- tivo” sino a “basso tenore di vita” l’ammontare evaso Stefano Fassina, responsabile
inquadrati nella Halliburton dove le azioni del petrolio si
sione fiscale tutto si aggiuste- e “pericolosa”. Il tax gap va dal economico del Pd. Gli dei, si sa,
rebbe. Tre balle di dimensioni 10,93 per cento medio di Mila- sia maggiore al amano privare della ragione co- mescolano ai combattenti senza nome custoditi nel
stratosferiche e di enorme rile- no, Torino, Genova, Roma, Lec- loro che vogliono perdere. portafoglio dei presidenti padre e figlio. A Baghdad sono più
vanza politica. co, Cremona, Brescia, al 65,67 Nord che al Sud (*) Washington University in St Louis numerosi dei marines in divisa. Nessuno scandalo: libertà del
per cento medio di Caserta, Sa- liberismo che questa Italia ha opportunamente premiato
LO STUDIO dell’Agenzia stima lerno, Cosenza, Reggio Calabria, Ribelli libici ad Ajdabiya (FOTO ANSA) con croce d’oro al mercenario genovese “sacrificato” in Iraq.
l’evasione in percentuale al tota- Messina. In generale, l’evasione Resta il problema di chi sopravvive. Il test della Libia
le di imposte pagate. A livello na- aumenta drasticamente andan- perseguita gli innocenti egoismi degli abitanti del Nord: non
zionale, il tax gap così definito è do dal Nord al Centro e dal Cen- sopportano i piagnistei dei nomadi del Sud. Vagabondi per
pari al 38,41 per cento e c’è qui tro al Sud e alle Isole. Questo vie- fame e per guerre. 70 mila tunisini guadagnavano il pane
una prima lezione. Fatte 100 le ne regolarmente ignorato per- sotto la dittatura di Gheddafi; 56 mila eritrei scappano dalla
tasse totali pagate in questo mo- ché, ci viene detto, anche se a Mi- dittatura medievale del generale di Isayas. Adesso
mento, se tutti rispettassero per lano gli episodi di evasione sono attraversano frontiere e affrontano il mare per inseguire una
filo e per segno le norme fiscali 6 volte meno frequenti che a Co- speranza irrazionale. Non abbiamo concesso altro, ci
esistenti e il Pil rimanesse inva- senza, la differenza di reddito fa
accorgiamo di aver concesso troppo. Non sanno, gli
riato si dovrebbe pagare 138. sì che l’ammontare evaso sia
Poiché oggi la pressione fiscale maggiore a Milano che a Cosen- sventurati, di sconvolgere le promesse elettorali del razzismo
totale è pari al 43 per cento del za. Nemmeno questa bizantina organizzato in Lega: la loro presenza scoraggia quei
Pil e poiché 0,43 per 0,38 e ugua- osservazione è confermata dai cattolici, chiesa e fabbrichetta, che hanno bisogno di parole
le a 0,16, ne consegue che la le- dati: l’ammontare evaso per abi- grasse per rianimare l’identità culturale confusa. E ogni
gislazione fiscale italiana è dise- tante nelle province “pericolo- straniero diventa una minaccia se in stracci e senza niente.
gnata per esercitare una pressio- se” è maggiore che in qualsiasi al- Bisogna rimetterli sulle barche: inshallah, non è il nostro dio,
ne di quasi il 60 per cento sul tra zona del paese ed è più di due ma qualcosa farà. Peccato, era un videogame divertente,
contribuente medio. Se raggiun- volte quello evaso nelle provin- feuilleton su giornali e Tv: è diventato una lagna così.
to, tale numero non solo ci tra- ce “ricche”. Infatti, l’evasione mchierici2@libero.it
sformerebbe immediatamente per abitante è maggiore in quasi

Giovanni Sartori
Il predellino ha ragione:
lo strapotere
sopporta le similitudini. La
frase è tratta da una lettera di
Benito Mussolini a Clara Pe-
tacci nel dicembre del 1944,
di un folto pubblico. Perché
quel giorno il pubblico era lo
spettacolo stesso. Come il ru-
moroso pubblico di fronte al
Se ne potrebbe ricavare una
teoria portatile della politica
autoritaria: il predellino fun-
ziona come un talismano del-

ciclico berlusconiano
non può essere
dopo il discorso al Lirico di
Milano. Serviva ai nazisti e ai
fascisti di Salò far dimenticare
agli italiani della Repubblica
sociale le tragedie delle tante
quale, sui gradini del Tribuna-
le di Milano Berlusconi ha
pronunciato non solo la sua
difesa, ma anche sentenziato,
unico giudice di se stesso, la
le Mille e una notte, capace di
trasformare tutto in verità
possibile, anche la più incre-
dibile delle favole.
Post scriptum. Per comple-
tecnicamente propria assoluzione. Facendo tezza dell’informazione corre
di Pasquale Chessa funziona, nella retorica della leva sul predellino. Poco im- l’obbligo di ricordare che pro-
politica berlusconiana, come definito fascismo porta se fosse vero o prezzo- prio da un predellino, appena
oazione a ripetere la una sineddoche, la parte per

C
Ma la tentazione lato (è vera la seconda che ab- rientrato dalla Germania nel-
chiamano gli psicanali- il tutto. Metafora del teatrino biamo scritto), perché ciò l’aprile del 1917 alla stazione
sti: la sindrome del pre- del consenso su cui si esibi- di vedere analogie che conta è l’inquadratura, di Pietrogrado, Lenin lanciò la
dellino sembra aver di sce, straordinario piazzista di nel reality della politica! parola d’ordine “tutto il po-
nuovo colpito Silvio Berlu- se stesso, ormai da quasi ven- in certi episodi tere ai soviet”. Ma si trattava
sconi. Per la seconda volta… t’anni. NON ERA la prima volta, del predellino di un treno, il
e si temono ricadute. Tanto è irresistibile infatti. Punto ideale su cui fa- famoso treno blindato incau-
che bisognerebbe ricorrere a UN VENTENNIO!? Evoca- re leva quando vuol far cre- tamente messogli a disposi-
Freud per scoprire cosa ci sia re il fascismo qui, sarebbe dere di essere capace di sol- zione dai tedeschi. E un altro
dietro la lunga lista di com- operazione massimamente rò: perché è proprio un altro guerre in corso, per rimanda- levare il mondo intero, il pre- predellino lo si trova nei Pro-
plessi di inferiorità del pre- scorretta in sede storica. Sia- predellino che troviamo fra le re il duro confronto con la dellino era già stato usato tre messi sposi, nella famosa scena
sidente del Consiglio, con mo d’accordo con Giovanni scene madri dell’avventura realtà dei fatti che annuncia- anni fa a San Babila per an- del governo Ferrer assediato
l’attitudine nevrotica a tra- Sartori quando spiega che politica di Benito Mussolini. vano la più terribile delle nunciare la nascita del Popolo dalla folla da cui cerca di di-
sformarli in deliri di superio- tecnicamente lo strapotere di “Le accoglienze sono state... sconfitte. della libertà. E poi vincere le vincolarsi con l’altrettanto fa-
rità. Per il predellino no! Non Berlusconi non può essere pa- magnifiche... Hai saputo che È vero il Lirico quel giorno era elezioni. Anche Mussolini era moso “adelante Pedro”. Ma si
si tratta di un lapsus rivela- ragonato alla dittatura di Mus- ho sempre girato in piedi sul pieno. Fuori non c’era nessu- recidivo: c’è una sua foto in trattava di una carrozza e la
tore. Di un disturbo della per- solini. Infatti, se non fosse per predellino!”: è irresistibile la no, perché i fascisti erano tut- cui arringa da un predellino folla di Milano non era per
sonalità. Non gli serve per quella sindrome del predelli- tentazione di ragionare per ti stipati dentro. Niente di già nel settembre del 1922 un niente festante. Succede sem-
sembrare meno basso, e no il ragionamento non sareb- analogie, nonostante siamo oceanico, insomma. Più che mese prima della marcia su pre così, tutto d’un tratto, al
quindi più alto. Il predellino be confutabile. C’è un ma, pe- tutti convinti che la storia mal di masse è più giusto parlare Roma. momento delle finis regni.
Martedì 5 aprile 2011 pagina 19

SECONDO TEMPO

MAIL BOX A DOMANDA RISPONDO


Furio Colombo

7 LA PACE
COMINCIA PRIMA
Berlusconi, Lampedusa:
LA VIGNETTA aro Colombo, ho seguito le gara fra intelligenti o un prodigio di pochi
parole, parole, parole
Faceva un certo effetto ascolta-
C notizie sulle manifestazioni
pacifiste e mi domando: si poteva non
paranormali che intravedono il futuro in anticipo.
C’è solo l’impegno di domandarsi “che senso e
re ieri dal tg un immigrato tuni- fare la guerra alla Libia? che conseguenze ha quello che sto facendo?”,
sino che – dai campi chiusi col filo Corrado oppure di non chiederselo perché si reputa che
spinato – lamentava: “Sono quin- sia più conveniente per gli interessi (definire gli
dici giorni che sentiamo ripetere CERTO, MA PRIMA.Questo “interessi”) della patria. Qui c’è un ostacolo
sempre la stessa parola: domani, però non è un torto dei pacifisti, che dicono logico che si rimuove con troppa disinvoltura. Si
domani, domani...”. In quindici quello che dicono, e che è difficile da smentire, può accettare la guerra? È strano che siamo così
giorni hanno già capito quel che quando le cose accadono. È il torto della migliore tanti a dire no, se la domanda è isolata da fatti e
parecchi italiani stentano a com- cultura del mondo che, premi Nobel per la Pace circostanze specifiche. E così pochi, se ci si
prendere, dopo diciassette anni: inclusi, sembra non vedere e non far notare in riferisce a una situazione concreta. Ricordo la
dietro le chiacchiere, le promes- tempo ciò che accade prima e che porta, danni vigilia della minaccia terribile di un evento che si
se e gli show (come continua a gravissimi dopo, se non si interviene prima. In è rivelato davvero terribile: la guerra in Iraq.
chiamarli benevolmente Repub- altre parole continua da tempo immemorabile Soltanto in pochi hanno voluto prestare
blica) non c’è nulla, salvo il vuoto una cecità dei tempi necessari per la pace, attenzione alla fattibile proposta di Pannella
miserabile degli interessi di una perché il contrasto con gli interessi economici in (esilio per Saddam Hussein senza distruzione
sola persona. Forse, se ne arri- gioco domina sempre ciò che si decide oggi del Paese) una proposta così fattibile, che adesso
vassero tanti, potrebbero spie- senza pensare alle conseguenze tragiche che la chiedono tutti per Gheddafi, ma senza avviare
garlo a quei milioni di furbissimi stanno per venire domani. Come vedete trascuro alcuna azione diplomatica per renderla davvero
italiani che rinunciano al proprio deliberatamente il percorso del complotto possibile. Gli altri volevano l’impossibile, a giochi
futuro per salvare il presente (e il guerrafondaio, perché temo che l’odore dei soldi ormai fatti: o tutta la pace o tutta la guerra. È
passato) del presidente del Con- e la impotenza politica siano le cause principali quello che poteva accadere con la Libia,
siglio. dei disastri che si ripetono. Poiché parliamo di cominciando con il non ratificare il trattato e nel
Alberto Antonetti Libia, prendete il trattato di partenariato, non trasformare la Libia in un alleato addetto al
amicizia e cooperazione tra Italia e Libia, mestiere sporco di fermare gli immigrati in mare
Il premier e Tremonti: ratificato da quasi tutto il Parlamento appena a qualunque costo, vite umane incluse. La
due anni fa e celebrato a Tripoli al punto da far ratifica di quel trattato ha prodotto conseguenze
Men in Black Il Paese si merita sempre succube del potere e in- sfrecciare nel cielo di quella città, in onore di un sempre peggiori, fino alla guerra. Ora dovrebbe
Andiamo a risolvere anche tutti i bluff del Caimano timamente convinto della pro- noto e screditato repressore di diritti umani e essere chiaro per chi ha orrore della guerra, che
quel problema. Berlusconi e pria servitù. assassino di carcerati; gli stessi aerei che, adesso la pace, con il suo valore immenso e unico, non è
Tremonti prendono la valigetta Carissimo Padellaro, i cittadini Giampiero Buccianti ci dicono, partecipano alla missione militare una magia che si compie per invocazione, ma
e vanno a Tunisi a metterci una scelgono (o, meglio, si illudono contro il predetto assassino. Come è possibile una sequenza politica che può realizzarsi solo
pezza, dove non arriva l’Onu, di scegliere) i loro rappresentan- In difesa che in tutto il Parlamento italiano soltanto i se comincia prima.
dove non arriva l’Unione euro- ti nelle Istituzioni e li pagano per Radicali (che non sono pacifisti) e pochi
pea arrivano loro, nei panni di adempiere a tutti i compiti di ge- della Costituzione parlamentari sparsi si siano accorti del grave Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano
novelli Men in Black, così come stione della cosa pubblica, unico I Padri costituenti, quando re- errore che si stava compiendo e delle sue 00193 Roma, via Valadier n. 42
facevano l’agente K e l’agente motivo per cui sono stati eletti. dassero la nostra Costituzione, inevitabili conseguenze? Ovviamente non è una lettere@ilfattoquotidiano.it
Z, una volta che avranno finito Ecco perché ritengo che quelle forse la migliore mai scritta, non
il lavoro “sparaflasheranno” persone che a Lampedusa hanno potevano immaginare che il fa-
chi ha visto qualcosa per can- ringraziato con un applauso il ca- scismo, una volta scacciato dalla
cellare la loro memoria a breve po del governo – che stava pro- porta, si sarebbe ripresentato al-
termine. Una cosa molto im- mettendo, in una situazione di la finestra sotto altre e all’appa- Costituzione antifascista e, prove. I ricchi, grazie alla loro per certo che i dipendenti, quelli
portante “sparaflaschare” il drammatico ritardo, forse perfi- renza irriconoscibili spoglie. quindi, la libertà del popolo ita- schiera di avvocati, la fanno quasi a reddito fisso che subiscono la
presidente tunisino prima di no creato ad arte, un intervento Non potevano, quegli eccellenti liano. Per le ragioni sopra addot- sempre franca. Perché, nelle tra- rapina fiscale alla fonte, non pos-
andarsene. Solitamente quan- che sarebbe stato suo preciso intellettuali, immaginare che un te, non posso che fare mio, ri- smissioni televisive non chiama- sono evadere. È talmente radi-
do gli italiani siglano accordi di obbligo disporre da tempo – che giorno sarebbe arrivato un tizio proponendolo, l’accorato ap- no le parti lese che raramente cata questa condizione che pare
cooperazione con governi hanno confermato di sentirsi lo- di nome Silvio Berlusconi, il qua- pello di Maurizio Viroli apparso ottengono giustizia? Con il pro- quasi essere diventato un dogma
stranieri lo fanno a caro prez- ro stessi sudditi, giustificando in le, grazie a un micidiale strapo- sul “Fatto Quotidiano” di dome- cesso breve, se si subisce un dan- pontificio pronunciato ex-ca-
zo, spesso calando le brache ol- pieno certi atteggiamenti. A mio tere economico e mediatico, nica scorsa: “Chiunque abbia la no da un’altra persona, non con- thedra. Nulla di più sbagliato.
tre il consentito. L’ultimo ac- parere, fino a quando nessun cit- avrebbe tentato qualsiasi cosa possibilità di fare sentire la pro- viene più denunciarla, tanto non Guido Naguzzi
cordo con Gheddafi ci stava tadino di Napoli, de L’Aquila o ul- pur di accaparrarsi il potere to- pria voce in Parlamento, nelle si ottiene più giustizia. Altro che
per costare un’autostrada e un timamente di Lampedusa trove- tale e la totalità dei poteri. Di piazze, nelle televisioni, sui gior- innocenti in galera, sapeste I nostri errori
certo numero di miliardi di dol- rà il coraggio di dire pubblica- conseguenza, non dotarono la nali, ha il dovere di parlare per quanti colpevoli potenti vanno a
lari. Anche lui andava “sparafla- mente a Berlusconi, con la do- Carta fondamentale di tutti gli fare nascere un movimento di spasso, anziché stare in galera? In relazione all’articolo “D&G
shato” allora. Tutti gli italiani vuta pacatezza ma a voce molto anticorpi necessari a combatte- sdegno nobile e fermo contro Andando avanti così, andremo Salvi in tribunale ma non dal fi-
sono ansiosi di conoscere i ter- alta, che è un suo preciso com- re efficacemente e rapidamente questo attacco alla nostra liber- incontro ad una catastrofe e ci sco”, pubblicato sabato 2 aprile,
mini dell’accordo. Quanto ci pito quello di risolvere certi pro- l’infezione del berlusconismo, tà. Il prossimo 25 aprile sia l’oc- vorrà una rivoluzione per trona- per un errore è stato citato, tra i
costerà quello che hanno por- blemi e che non ha alcun diritto che è come dire che essa, la no- casione per dire al signore e ai re ad un nuovo risorgimento. La difensori dei due stilisti, tale
tato a casa? È importante sa- di far passare per concessioni stra Costituzione, non possiede suoi servi che per impedire un storia si ripete. Francesco Miglioretti, anziché
perlo, una nuova addizionale sue personali lo svolgimento dei tutte le difese immunitarie ne- simile scempio siamo disposti a Erminio Alfei quello vero, Fortunato Taglio-
sulla benzina per finanziare doveri di ufficio (oltretutto pro- cessarie alla propria sopravvi- lottare con tutte le nostre for- retti. Ce ne scusiamo con l’inte-
l’accordo non sarebbe per nul- mettendo senza mantenere), venza, se non a prezzo di gravi ze”. La rapina fiscale ressato e con i lettori.
la tollerabile. questo nostro popolo non apri- mutilazioni e devastanti stravol- Roberto Fasoli l.s.
Elettra Cosfì rà mai gli occhi e rimarrà per gimenti. Pertanto, è vulnerabile per i dipendenti
e, con lei, lo sono la nostra de- Delinquenti in tv Il nuovo rapporto dell’Agenzia
mocrazia, la nostra libertà, la no- delle entrate, nella sua determi-
a insultare i giudici
IL FATTO di ieri 5 aprile 1994 stra dignità. Smisurate risorse fi-
nanziare consentono all’attuale È ora che le tv, specialmente
nazione della parte di reddito
sottratto all’imposizione fiscale IL FATTO QUOTIDIANO
C’è una ballata , “About a girl” di Kurt Cobain, il leader presidente del Consiglio di com- quella pubblica, la smettano di parte come al solito da presup- via Valadier n. 42 - 00193 Roma
maledetto del gruppo grunge Nirvana, che segna la vena prare gli strumenti umani neces- chiamare i più delinquenti a fare posti totalmente sbagliati, dando lettere@ilfattoquotidiano.it
rabbiosa e desolata del frontman della mitica band di sari a perseguire i propri scopi. show per insultare i giudici. Mi è
Seattle. Un sound spigoloso che mixa il blues-rock sporco Una schiacciante superiorità capitato di vedere Coppola nella
degli Stones con l’hard-rock degli Zeppelin. Assolo potente mediatica gli permette di mani- trasmissione dell’Annunziata e Direttore responsabile
in cui si fa strada l’urlo rabbioso dell’altra America, della polare l’opinione pubblica, irre- mi sono schifato nel vedere tale
tendo e minacciando attraverso squallido personaggio (ricchissi- Antonio Padellaro
generazione X, disadattata e inquieta di fine anni ’80 che,
da underground, è ormai fenomeno di costume. Con i suoi la calunnia giornalistica coloro mo) insultare i giudici, perchè è Vicedirettore Marco Travaglio
testi criptici e la sua angoscia esistenziale, Kurt Cobain è che non è riuscito a comprare. stato condannato a pagare solo
Se questo è lo scenario, non si una parte dell’enorme evasione Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
ormai il profeta, l’idolo biondo del sound Nirvana, entrato
nel mito con l’album Nevermind, manifesto generazionale, può che trarre una conclusione: fiscale di cui era accusato. Mi ha Progetto grafico Paolo Residori
tutto rabbia e dolore, del ’91. Furia punk, nitidezza degli Berlusconi e il berlusconismo dato fastidio vedere una donna Redazione
arrangiamenti, melodia colta, diventano base armonica per non si possono combattere e che stimo (la Annunziata), esse- 00193 Roma , Via Valadier n°42
Cobain che, con la sua voce rauca e i giri adrenalinici e vincere solo attraverso gli stru- re l’artefice dello show di un al- tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
menti che la Costituzione e la tro potente delinquente. Da e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
dissonanti di chitarra, trasferirà nelle varie compilation,
sito: www.ilfattoquotidiano.it
selvagge ed elettriche, tutto il suo calvario personale. Il democrazia, prive delle necessa- quando abbiamo Berlusconi alla
calvario di un talento assoluto, inseguito da un cupo senso rie difese interne, mettono a di- presidenza del Consiglio, grazie Editoriale il Fatto S.p.A.
sposizione; occorre una mobili- alle sue televisioni ed alla Rai, Sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n°42
di impotenza e finito nel tunnel dell’alcol e dell’eroina. Fino
a quel 5 aprile ’94, quando, in un cottage di Seattle, si tazione straordinaria in loro di- non se ne può più degli insulti ai Presidente e Amministratore delegato
sparerà alla testa. “Meglio bruciarsi che svanire poco a fesa, pacifica ma intransigente giudici, i quali, per condannare Giorgio Poidomani
poco”, sarà il suo messaggio d’addio. nel perseguire l’obiettivo di pre- un colpevole debbono avare in Consiglio di Amministrazione
Giovanna Gabrielli servare l’integrità della nostra mano una grande quantità di Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
NELL’ANNO DEL CENTOCINQUANTENARIO D’ITALIA, LA FILATELIA FESTEGGIA UN ALTRO COMPLEANNO STORICO

1961-2011 IL FRANCOBOLLO PIU’ FAMOSO D’ITALIA


COMPIE CINQUANT’ANNI

*T.A.N 0%, T.A.E.G. 0% salvo approvazione della finanziaria.


OGGI IL GRONCHI ROSA
PUO’ ESSERE SUO
A SOLI 87,50 EURO AL MESE
Un francobollo, il Gronchi Rosa, entrato nel vocabolario quotidiano a indicare una rarità, un pezzo ambito,
e, soprattutto, uno status symbol, il sogno di ogni collezionista. L’unico francobollo al mondo emesso
e ritirato dalla vendita lo stesso giorno, il 3 aprile 1961, perché riportava l’inesatta riproduzione dei confini del Perù,
luogo dove l’allora Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi doveva recarsi in visita ufficiale.
Oggi il Gronchi Rosa compie i suoi primi 50 anni; vogliamo festeggiare
con i collezionisti questo evento offrendo la possibilità di acquisire
il francobollo a condizioni davvero eccezionali.
Fornito con attestato di autenticità, può essere suo, a soli 1.750 euro,
anche con un comodo finanziamento a tasso zero*
a 87,50 euro al mese, con le garanzie che solo Bolaffi può dare.
Per saperne di più e ricevere la documentazione gratuita
senza alcun impegno, telefoni all’Ufficio Promozioni (011.55.76.340)
tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 18.00,
oppure invii un fax (011.517.80.25), una email (info@bolaffi.it)
o scriva a: Ufficio Promozioni Bolaffi, via Cavour 17, 10123 Torino.
0041 QU

Desidero ricevere dettagliate informazioni, senza alcun


impegno da parte mia, sul Gronchi Rosa e sulle possibilità
di un comodo finanziamento a tasso zero.

Nome e cognome
Il Gronchi Rosa è disponibile anche nei negozi Bolaffi di
Torino, via Cavour 17 - Milano, via Manzoni 7 via n.
Verona, largo Gonella 1 - Roma, via Condotti 23
CAP città prov.

www.bolaffi.it telefono cell.

professione età

BOLAFFI
per il collezionismo
firma data
Informativa. I dati personali da Lei forniti saranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/2003 solo per adempiere alle Sue richieste e per la comu-
nicazione di informazioni commerciali o l’invio di materiale pubblicitario su prodotti e/o servizi della Bolaffi S.p.A. e a fini contabili, fiscali e am-
ministrativi. Il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti cartacei, informatici e telematici. I dati personali forniti potranno essere
comunicati in ambito nazionale solo a società controllate, collegate o partecipate dalla Bolaffi S.p.A., ai soci della Bolaffi S.p.A. del nostro gruppo
oppure a società alle quali la Bolaffi S.p.A. nostra società abbia affidato l’esecuzione parziale o totale degli obblighi contrattuali verso di Lei. In
ogni momento Lei potrà richiedere la cancellazione, l’aggiornamento o la rettificazione dei dati personali ovvero esercitare gli altri diritti previ-
sti dall’art. 7 del D. Lgs. 196/2003. Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per poter adempiere alle Sue richieste. Titolare e respon-
sabile del trattamento dei dati è la Bolaffi S.p.A. Per ogni comunicazione potete scrivere a Bolaffi S.p.A., Via Cavour n. 17, 10123 - Torino (ITALIA);
telefono: 0039+011+5576300 – fax: 0039+011+5611007.
Con riferimento ai trattamenti dei dati personali ed alla loro comunicazione, nel rispetto dell’informativa sopra riportata, di cui ho preso visione:

Do il mio consenso Non do il consenso