Sei sulla pagina 1di 2

I.I.S.S. MOD.

D 79
“M. CURIE” PROGRAMMA SVOLTO
GRUGLIASCO

A.S. 2015/2016

DISCIPLINA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

DOCENTE: PAOLA GAETA

CLASSE: 3I

PROGRAMMA SVOLTO:

LETTERATURA ITALIANA

 Dalle origini all’età comunale


Ripasso dei seguenti argomenti svolti alla fine della classe II:
− Società e comunicazione letteraria delle origini; dal latino al volgare; i primi documenti del
volgare italiano. Le forme della letteratura nell’età cortese: chanson de geste, romanzo
cavalleresco, lirica provenzale. La poesia religiosa. San Francesco, Jacopone da Todi. La
scuola Siciliana.
Svolgimento del programma della classe III:
− Il “dolce stil novo”. Testi: Guido Guinizzelli, Al cor gentil rempaira sempre amore
(contenuto); Io voglio del ver la mia donna laudare. Guido Cavalcanti, Chi è questa che
vèn, ch’ogn’om la mira; Voi che per li occhi mi passaste ’l core.
− La poesia comico-parodica. (cenni)
− Dante Alighieri. La vita. Le opere (La Vita nuova, il Convivio, il De vulgari eloquentia, la
Monarchia). Testi: da Vita nuova, cap. I (“Il libro della memoria”), cap. II (“La prima
apparizione di Beatrice”), cap. XVIII (“Una presa di coscienza ed una svolta poetica: le nove
rime”), cap. XIX (“Donne ch’avete intelletto d’amore”), cap. XXVI, Tanto gentile e tanto
onesta pare, cap. XLI, Oltre la spera che più larga gira. Da Epistole, “Epistola a
Cangrande”. Da Convivio, I,1, “Il significato del Convivio”. Da Rime, Così nel mio parlar
voglio esser aspro.
− Francesco Petrarca. La vita. Le opere (Il Secretum, le raccolte epistolari, il Canzoniere, i
Trionfi). Testi: da Familiari, IV, 1 (“L’ascesa al monte ventoso”). Da Canzoniere, Voi
ch’ascoltate in rime sparse il suono; Solo e pensoso i più deserti campi; Erano i capei d’oro
a l’aura sparsi; Pace non trovo e non ho da far guerra; Chiare, fresche e dolci acque; La
vita fugge, e non s’arresta un’ora, O cameretta che già fosti un porto, Quanto più m’avicino
al giorno estremo.
− Giovanni Boccaccio. La vita. Le opere del periodo napoletano e del periodo fiorentino
(cenni). Il Decameron. Dopo il Decameron (cenni). Testi: da Decameron, Proemio; I,
Introduzione; I,1, “Ser Ciappelletto”; II, 5, “Andreuccio da Perugia”; IV, 5, “Lisabetta da
Messina”; V, 9, “Federigo degli Alberighi”; VI, 10, “Frate Cipolla”.

 L’età umanistica
− La civiltà umanistico rinascimentale. Centri di produzione e diffusione della cultura.
− L’edonismo e l’idillio nella cultura umanistica. Testi: Lorenzo de’ Medici, Trionfo di Bacco e
Arianna
− Il poema epico-cavalleresco. L’Orlando innamorato di Boiardo (cenni).

A.S. 2015/16
I.I.S.S. MOD.D 79
“M. CURIE” PROGRAMMA SVOLTO
GRUGLIASCO

 L’età del Rinascimento

− Ludovico Ariosto. La vita. Le opere (Le Satire. L’Orlando furioso). Testi: da Orlando furioso,
I, 1-4, “Proemio”; I, 5-81, “Un microcosmo del poema: il Canto I”; XXIII e XXIV, passim, “La
follia di Orlando”; XXXIV, 70-87, “Astolfo sulla luna”.
(Ariosto sarà oggetto di verifica all’ inizio della classe IV).

DIVINA COMMEDIA, Inferno.


Contenuto generale. Lettura e analisi dei seguenti canti: I, III, V, VI, X, XIII, XIX, XXVI, XXXIII
(vv. 1-90).

PRODUZIONE TESTI
Il tema argomentativo
L’analisi testuale
L’articolo di giornale

Testi in adozione:
- Letteratura: BALDI, GIUSSO, RAZETTI, ZACCARIA, L’attualità della letteratura, vol 1
(Dalle origini all’età della Controriforma + Corso di scrittura), Paravia.
- Dante, Inferno (gli allievi sono stati liberi di utilizzare le edizioni già in loro possesso).

Grugliasco ______________ Firma Docente__________________________

Firme studenti rappresentanti di classe:

______________________________________

______________________________________

Il Dirigente Scolastico

A.S. 2015/16