Sei sulla pagina 1di 7

OmniAuto.it - FORUM [Powered by Invision Power Board] http://www.omniauto.it/forum/index.php?act=Print&client=print...

Versione Stampabile della Discussione


Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale

OmniAuto.it - FORUM _ tuning _ Controllo carburazione (Lambda Meter)

Inviato da: ALFONE May 19 2005, 01:48 PM

Il funzionamento è semplicissimo: avete presente il Vu-meter dell'impianto stereo di casa? Ecco,


questo circuitino si comporta esattamente allo stesso modo. Entrambi, con l'aumentare del
livello di segnale in ingresso, accendono uno o più led progressivamente, con la differenza che
in questo caso non ascoltiamo la musica, ma sentiamo cosa ci dice la sonda lambda...
Il controllo della carburazione e' un operazione fondamentale se non si vuole incorrere in
pericolosi surriscaldamenti per il motore .
Per effettuare questo controllo e' necessario munirsi di un voltmetro digitale (quello analogico
non va bene).
La verifica consiste nel sincerarsi che ai massimi carichi del motore,e soprattutto ai piu' alti
regimi di rotazione la carburazione sia corretta.
Le informazioni che seguono non danno la possibilita' di correggere la carburazione in base alle
proprie esigenze,ma servono esclusivamente per la diagnostica.
Un valore corretto e' compreso fra gli 200mV e gli 850mV che corrispondono a circa 1 di
lambda.
Per effettuare il controllo e' necessario individuare i connettori della sonda.
Se seguite i fili della sonda lambda noterete che chi vi ha effettuato l' impianto gpl ha gia'
effettuato un collegamento (almeno sul mio landi omegas!), dovete collegarvi proprio nella
stesso punto.
Su alcune auto si possono trovare 4 fili di cui 2 sono per il riscaldamento della sonda ,l'altro e'
quello che ci interessa ossia quello di segnale.

E' necessario a questo punto prendere il voltmetro mettere il negativo a massa e con un filetto o
uno spillo far toccare il positivo con i 2 o 4 fili alla ricerca di quello che presenta variazioni di
tensione tra 0 V e 1 V.

Quando sara' individuato il il giusto filo sara' necessario collegare ad esso un filo schermato da
portare nell'abitacolo, quindi attaccare il tester che verra' posto dentro l'auto.
E' bene precisare che sarebbe opportuno realizzare un apposito connettore per evitare falsi
contatti e/o cortocircuiti.
La schermatura va' collegata a un punto metallico nel vano motore il piu' vicino possibile a dove
si prende il segnale.

Chi volesse mantenere questo controllo sempre attivo dovra' realizzare un circuitino a LED da
porre in auto ottenendo l'equivalente di quelli venduti fra i 70 ed i 100 euro.
Per la realizzazione di un"lambda meter" potete far riferimento allo schema elettrico qui sotto.
MATERIALE NECCESSARIO ALLA REALIZZAZIONE
2 LED GIALLI : da 5 o 8mm
6 LED VERDI : da 5 o 8mm
2 LED ROSSI : da 5 o 8mm
T1 & T2 : trimmer da 4,7 Kohm
LM3914 con zoccolo 18 piedini
BASETTA PREFORATA
per l'alimentazione consiglio un regolatore 7805 ed un condensatore da 2.2 microFarad
TARATURA
T1 : va regolato affinche' il LED 10 si accenda quando la tensione di ingresso al circuito
raggiunge i 1000 mV
T2: si usa per regolare l'intensita' luminosa dei LED
10. LED (eccessivamente grassa) interviene la centralina
9. LED (corretta, + potenza)
8. LED (corretta)
7. LED (corretta)
6. LED (corretta)
5. LED (corretta)
4. LED (corretta)

1 di 7 02/05/2006 11.16
OmniAuto.it - FORUM [Powered by Invision Power Board] http://www.omniauto.it/forum/index.php?act=Print&client=print...

3. LED (corretta)
2. LED (corretta - potenza)
1. LED (eccessivamente magra) interviene la centralina

Immagini allegate

Inviato da: bdrt May 19 2005, 02:54 PM

Alfone non riesco a spedire mail devo risponderti sul forum ma non e' un problema se vai su
ebay metti nelle parole da cercare autodiagnosi o diagnosi, spunta il "cerca anche nella
descrizione" il venditore si chiama livoit e un apperecchio piccolo che tramite display ti dice i
codici eobd uno alla volta se sono piu' di uno per tre volte poi ripete il ciclo x 5 volte ed alla
sesta cancella tutto io l'ho usato solo tre volte ma fa il suuo dovere. Ciao e fammi sapere se hai
letto il messaggio

Inviato da: MondeoSW May 19 2005, 03:34 PM

Ciao Alfone, ho guardato sul data-book e si può alimentare direttamente a 12V, poi se si
preferisce che si accenda un led alla volta basta interrompere il pin 9, inoltre per limitare i
disturbi e migliorare la precisione consiglio di staccare il pin 4 da massa e usarlo come massa
segnale del cavo schermato collegandolo poi a massa presso la lambda
Ciaoo Alberto

Inviato da: ALFONE May 20 2005, 05:31 AM

QUOTE (bdrt @ May 19 2005, 03:54 PM)


Alfone non riesco a spedire mail devo risponderti sul forum ma non e' un problema se vai su
ebay metti nelle parole da cercare autodiagnosi o diagnosi, spunta il "cerca anche nella
descrizione" il venditore si chiama livoit e un apperecchio piccolo che tramite display ti dice i
codici eobd uno alla volta se sono piu' di uno per tre volte poi ripete il ciclo x 5 volte ed alla
sesta cancella tutto io l'ho usato solo tre volte ma fa il suuo dovere. Ciao e fammi sapere se
hai letto il messaggio

grazie ho visto........... ho gia' acquistato

2 di 7 02/05/2006 11.16
OmniAuto.it - FORUM [Powered by Invision Power Board] http://www.omniauto.it/forum/index.php?act=Print&client=print...

Inviato da: ALFONE May 20 2005, 05:34 AM

QUOTE (MondeoSW @ May 19 2005, 04:34 PM)


Ciao Alfone, ho guardato sul data-book e si può alimentare direttamente a 12V, poi se si
preferisce che si accenda un led alla volta basta interrompere il pin 9, inoltre per limitare i
disturbi e migliorare la precisione consiglio di staccare il pin 4 da massa e usarlo come massa
segnale del cavo schermato collegandolo poi a massa presso la lambda
Ciaoo Alberto

provero' a collegare come dici tu il pin 4 (anche se ora funziona perfettamente)

saluti.

Inviato da: AUTOGASTWINS May 20 2005, 08:46 AM

Caro ALFONE non tutte le cose che dici sulla sonda lambda sono del tutto corrette.
Innanzitutto esistono 3 tipi di sonde che lavorano in tensione:
da 0 a 1 volt
da 0,8 a 1,6 volt
da o a 5 volt o da 5 a 0
esiste un tipo che lavora in milliamper che non si deve nassolutamente toccare
il rapporto lamda inoltre il quale genera il coefficiente lambda e' il rapporto fra

ARIA TEORICA ed ARIA ASPIRATA.

Se l'aria aspirata coincide con l'aria teorica necessaria per bruciare la quantità di carburante
iniettata il rapporto è uguale ad uno

Se l'aria sara' in eccesso siamo magri ed il rapporto lambda sarà maggiore di uno
Se invece l'aria aspirata sarà in difetto il rapporto lambda sarà minore di uno.

Con sonda lambda generante un valore di 0,475 volt il rapporto lambda sarà uguale a 1

Attenzione però che la centralina controlla l'aria aspirata ne misura la massa


se esite un misuratore massa aria oppure la calcola se esiste un sensore MAP

la quantità di combustibile INVECE VIENE DOSATA DALLA CENTRALINA.

AVERE UN ECCESSO DI COMBUSTIBILE O UNA CARENZA DI ARIA è ESTATTAMENTE LA STESSA


COSA.

Se l'aria aspirata

Inviato da: MondeoSW May 20 2005, 08:58 AM

Ciao Autogastwins, anche se ci sono diversi tipi di sonde, basta tarare opportunamente lo
strumentino, sapendo che tipo di sonda monta la propria auto, anche se comunque mi sembra

3 di 7 02/05/2006 11.16
OmniAuto.it - FORUM [Powered by Invision Power Board] http://www.omniauto.it/forum/index.php?act=Print&client=print...

che le + diffuse siano quelle 0-1V, sai dirmi la mia auto Ford mondeo 1.8i16v anno 95 motore
RKA che tipo di sonda monta?
Perchè misurando la tensione varia da 70mv a 400mv ma funziona l'ho anche cambiata e va
uguale
Ciao e grazie Alberto

Inviato da: ALFONE May 20 2005, 11:49 AM

QUOTE (AUTOGASTWINS @ May 20 2005, 09:46 AM)


Caro ALFONE non tutte le cose che dici sulla sonda lambda sono del tutto corrette.
Innanzitutto esistono 3 tipi di sonde che lavorano in tensione:
da 0 a 1 volt
da 0,8 a 1,6 volt
da o a 5 volt o da 5 a 0
esiste un tipo che lavora in milliamper che non si deve nassolutamente toccare

Ciao confermo quello che dici sulle sonde... io ho fatto l' esempio della 0-1 Volt perche' e' la
piu' diffusa .

Ovviamente chiunque volesse realezzare il circuitino e' meglio che prima si informi bene su
che tipo di sonda monta la sua auto.

Il circuito e' tarabile anche per sonde 0-5 Volt.

Inviato da: ALFONE May 20 2005, 12:10 PM

QUOTE (MondeoSW @ May 20 2005, 09:58 AM)


Ciao Autogastwins, anche se ci sono diversi tipi di sonde, basta tarare opportunamente lo
strumentino, sapendo che tipo di sonda monta la propria auto, anche se comunque mi
sembra che le + diffuse siano quelle 0-1V, sai dirmi la mia auto Ford mondeo 1.8i16v anno
95 motore RKA che tipo di sonda monta?
Perchè misurando la tensione varia da 70mv a 400mv ma funziona l'ho anche cambiata e va
uguale
Ciao e grazie Alberto

la tua sonda e' 0- 1v

Vai a questo link

http://www.alphaautogas.ru/CDLANDI/SCHEDE/ford/40-359.PDF

ciao!

Inviato da: eTiLiKo Oct 8 2005, 05:32 PM

Mi spiace dare una brutta notizia : le sonde lambda originali 0-1volt (che sono le più diffuse)
hanno un range brevissimo nel quale sono precise,e monitorarle con uno strumento con una

4 di 7 02/05/2006 11.16
OmniAuto.it - FORUM [Powered by Invision Power Board] http://www.omniauto.it/forum/index.php?act=Print&client=print...

risoluzione di 0.1Volt(10 led) non serve a nulla.


Inoltre la sonda da risultati diversi a seconda di temperatura gas di scarico e pressione.
Tanto per farvi capire,questa è la curva di risposta di una sonda 0-1 volt!

Le sonde 0-5volt,dette anche A BANDA LARGA invece sono precisissime,e sono utilissime nel
monitorare la carburazione in tempo reale!
Guardate nel grafico qui sotto le due liniette tra le quali è compresa la scritta narrow!Ecco,quello
è il range di una sonda 0-1volt!Guardate che risoluzione immensa ha una sonda a banda larga
invece!!!

L'unico problema è che le sonde a banda larga danno un segnale in CORRENTE e non in
TENSIONE,quindi non si possono leggere i dati con un ciruitino così piccolo!Serve un accrocchio
che costa mediamente 300€!!!

AAAAAAA,IMPORTANTE!Se comprate uno di questi sistemi tenete conto che la carburazione ad


acceleratore parzializzato deve essere di 14,5:1 circa,ma add ACCELERATORE SPALANCATO
deve essere ben più grassa!Tra 13,5:1 e 12,5:1 a seconda del tipo di motore!!!Questo perchè
quando si richiede la massima potenza al motore lavorare in stechiometrico provoca grossi
innalzamenti di temperatura e scarso rendimento!!!
Alla faccia dello "smagrisci smagrisci" che tanto va di moda qui dentro.

Inviato da: eTiLiKo Oct 8 2005, 05:33 PM

[quote]
Ciao Autogastwins, anche se ci sono diversi tipi di sonde, basta tarare opportunamente lo
strumentino, sapendo che tipo di sonda monta la propria auto, anche se comunque mi sembra
che le + diffuse siano quelle 0-1V, sai dirmi la mia auto Ford mondeo 1.8i16v anno 95 motore
RKA che tipo di sonda monta?
Perchè misurando la tensione varia da 70mv a 400mv ma funziona l'ho anche cambiata e va
uguale
Ciao e grazie Alberto

5 di 7 02/05/2006 11.16
OmniAuto.it - FORUM [Powered by Invision Power Board] http://www.omniauto.it/forum/index.php?act=Print&client=print...

[/quote]

Non c'è nulla di rotto,quello è il normale funzionamento di una sonda 0-1volt,perchè è l'unico
modo con cui la centralina riesce a mantenere un rapporto stechio vista la bassissima
risoluzione della sonda.
Guarda la risposta appena sopra.

Inviato da: alfredopigna Jan 5 2006, 11:07 PM

Riprendo questo vecchio post perchè mi è venuta in mente un'ideuccia:


per le sonde 0-1 Volt, secondo voi si potrebbe utilizzare un µA (diciamo 50 µA F.S.) con in serie
una resistenza 20K Ohm.
Dovrebbe essere molto rapido nelle indicazioni e molto semplice nella costruzione.

Cosa ne pensate ??

Inviato da: ALFONE Jan 6 2006, 06:25 AM

[quote name='alfredopigna' date='Jan 6 2006, 12:07 AM' post='95189']


Riprendo questo vecchio post perchè mi è venuta in mente un'ideuccia:
per le sonde 0-1 Volt, secondo voi si potrebbe utilizzare un µA (diciamo 50 µA F.S.) con in serie
una resistenza 20K Ohm.
Dovrebbe essere molto rapido nelle indicazioni e molto semplice nella costruzione.

Cosa ne pensate ??
[/quote]

NO NON PUOI usare un uA per fare questa misura


Avresti una impedenza troppo bassa che falserebbe il segnale della sonda lambda

Fai il circuito che vedi nel post io l' ho istallato fisso sul cruscotto e funziona benissimo

Saluti

Inviato da: andre79ge Feb 20 2006, 07:59 PM

(alfredopigna @ Jan 6 2006, 01:07 AM)

Riprendo questo vecchio post perchè mi è venuta in mente un'ideuccia:


per le sonde 0-1 Volt, secondo voi si potrebbe utilizzare un µA (diciamo 50 µA F.S.) con in serie
una resistenza 20K Ohm.
Dovrebbe essere molto rapido nelle indicazioni e molto semplice nella costruzione.

Cosa ne pensate ??

Penso anch' io che sia meglio evitare... dovresti mettere una resistenza molto maggiore dell'
impedenza interna della sonda.
A quanto ricordo l' impedenza interna è circa 50 Kohm (avevo fatto qualche esperimento sulla
vecchia Uno ed mi par di ricordare che fosse un valore simile).
Quindi per non falsarne il segnale dovresti usare una resistenza da un megaohm (causerebbe una
perdita di tensione dell' ordine del 5%, credo accettabile). Il che vuol dire un microampere di
corrente massima da rilevare con l'amperometro.
Esiste un amperometro di precisione con scala 0 - 1 microampere che costi meno del circuitino
proposto da Alfone?
In ogni caso anch' io l' avevo costruito, giusto per giocare con la Uno. E funzionava benissimo!!!
Mi ricordo che dopo 150 mila km la sonda oscillava tra circa 0,2 e 0,8 volt (un po' fiacca, quindi),
ma in marcia era ancora velocissima!

6 di 7 02/05/2006 11.16
OmniAuto.it - FORUM [Powered by Invision Power Board] http://www.omniauto.it/forum/index.php?act=Print&client=print...

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)


© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)

7 di 7 02/05/2006 11.16