Sei sulla pagina 1di 44

0

http://digilander.libero.it/pondo3000/manuali.html

125 ARIA
1

INDICE
Pagina

Caratteristiche tecniche 3

Schema ingombro 4

Attrezzi speciali 5

Smontaggio e revisione-lubrificazione 6

Carburatore 7

Impianto elettrico 9

Testa-cilindro-pistone 14

Frizione 19

Trasmissione primaria 26

Dispositivo di avviamento 29

Cambio 32

Albero motore 41
2
3

Alesaggio e corsa 54x54 mm

Cilindrata 123.6 cc

Frizione a secco con dischi multipli


con molla a diagramma

Trasmissione primaria con ingranaggi adenti diritti


rapporto 3.588 z/z 61/17

Cambio a sei rapporti con ingranaggi in


- acciaio a denti diritti sempre in
- presa, montati su rulli.

Lubrificazione cambio 900cc olio Sae 80

Coppie di serraggio

Dadi testa e cilindro 2.5 kgm

Dadi volano e trasmissione primaria 9 kgm

Viti brugola chiusura carter 1 kgm

Candela 2.5 kgm


4
5

Attrezzi speciali

a
Chiave bloccaggio volano

b
Estrattore volano

c
Immobilzzatore frizione

d
chiave bloccaggio pignone

e
estrattore pignone primario

f estrattore albero motore

g attrezzo montaggio albero


6

1 A

Il cambio,la trasmissione primaria sono lubrificati da 900 cc di olio SAE 80 da sostituire


a caldo dopo 50 ore di funzionamento.Il tappo di carico olio è situato sul lato destro del
motore (fig.1)
Il tappo di scarico olio ( A in fig.2) vicino alla mezzeria del carter,da non confondere
con l’ identico e vicino tappo del piolo del folle.
Vite di controllo livello olio(B in fig.3) svitando la vite l’ olio deve fuoriuscire.

3
B
7

Avvitare la vite A (fig.4) fino ad ottenere un minimo abbastanza alto.

Ruotare la vite B(fig.4) Fino ad ottenere la rotazione del motore piu veloce e regolare
possibile.

Svitare leggermente la vite A provocando un abbassamento del regime, poi ruotare con
precauzione la vite B cercando sempre il regime di rotazione piu elevato e regolare.

Agendo in questo modo alternativamente sulle due viti A e B arrivare al regime minimo
desiderato.
8

5
PIANO DI APPOGGIO

Livellatura galleggiante

Tenere il corpo carburatore nella posizione indicata in modo da ottenere che il


galleggiante sia a leggero contatto con lo spillo e lo spillo stesso con la sede.
In questa condizione controllare che i due semigalleggianti siano, rispetto al piano del
corpo alla quota prescritta. (fig.5)
9

6 7

fig.6
Togliere il pedale del cambio quindi il coperchio posto sul lato sinistro del motore.
fig.7
Immobilizzare il volano con l’apposito attrezzo (pag.5 a) e svitare il dado centrale con
una chiave da 19 mm,la filettatura è destra. (fig.7)

8 9

fig.8-9

Smontare il volano con l’ estrattore (pag.5 b)


10

10 11

fig.10
Se risultasse difficoltoso separare il volano dall’ albero motore, serrare con la chiave la
vite di spinta dell’ estrattore, quindi dare un colpetto secco di martello al centro della
vite.

fig.11-12
Svitare le tre viti e separare il piatto dal carter ,è utile segnare la posizione precisa del
piatto rispetto al carter per poter rimontare come in origine.

12
11

Montaggio- messa in fase impianto di accensione

14
13

Montare il piano di supporto dello statore,osservando gli eventuali segni di riferimento


tracciati allo smontaggio ( se non si conosce la posizione primitiva del piano, montarlo
in modo che le tre viti di fissaggio siano all’ incirca al centro dei fori asola).
Montare lo statore non serrando a fondo le viti di fissaggio ma avvitatele in modo che lo
statore possa essere ruotato a mano con lieve sforzo.
Collocate la chiavetta nella propria sede, montate il volano e stringete moderatamente il
dado centrale. (fig.13)
Avvitare nel foro candela l’attrezzo in fig.14 completo di comparatore.
Ruotare lentamente a mano il volano in senso antiorario fino a che si vedrà la lancetta
del comparatore fermarsi e tornare indietro:quando la lancetta si ferma il pistone è al
punto morto superiore (PMS). (fig15)

15
12

16 17

Con il volano in posizione di pistone PMS ruotare la ghiera zigrinata del comparatore
fino a far coincidere lo zero del quadrante con la lancetta al PSM (azzeramento del
comparatore).
Ruotare con precauzione il volano fino a quando il forellino esistente sul volano (fig.16)
e quello sullo statore (fig.17) coincidono ed è possibile infilare la spina.
Con la spina inserita ruotare ancora, sempre con precauzione, il volano in un senso o
nell’ altro a seconda dei casi fino a quando il comparatore non indicherà che il pistone
si trova a 2- 2.2 mm prima del PMS (2-2.2 giri della lancetta grande).(fig.18) Ricordare
che nel funzionamento il motore ruota in senso antiorario e che quindi ruotando in tale
verso si dovrà raggiungere prima il punto di accensione 2-2.2 mm dal PMS e dopo il
PMS.

18
13

19 20

fig.19
Togliere la spina il volano e serrare le tre viti di fissaggio dello statore senza variarne la
posizione.
fig.20-22
Montare il volano e il dado centrale, munito di rondella anti svitamento,e serrare con
chiave dinamometrica a 9 kgm.
fig.23
Ruotare il volano fino a che il pistone è al PMS ( lancetta comparatore sullo 0 ).
Ruotare in senso orario il volano fino a quando la lancetta grande del comparatore non
ha compiuto 2- 2.2 giri (pistone 2-2.2 mm prima del PMS).
Se la fasatura è corretta sarà possibile inserire la spina ( i forellini sul volano e sullo
Statore coincidono).
22

23
14

SMONTAGGIO TESTA-CILINDRO

24 25

fig. 24-25
Con una chiave a tubo da 13mm allentare leggermente i quattro dadi di fissaggio della
testa passando da ogni dado a quello opposto (ordine a croce).Svitare e togliere
completamente i dadi e le rondelle ed estrarre la testa.

Fig.26-27
Allentare leggermente con una chiave da 13 mm i quattro dadi di fissaggio del cilindro
(ordine a croce) quindi svitare completamente i dadi.
Allentare la fascetta e staccare il carburatore dal cilindro.

27

26
15

28 29

fig.28
Sfilare il cilindro dai prigionieri.
fig.29
Se necessario effettuare,servendosi di apposita pinza, del segmento tenuta.

fig.30-31
Con una pinzetta togliere gli anelli elastici di fermo spinotto.
Estrarre lo spinotto usando un punzone.

30 31
16

RIMONTAGGIO TESTA-CILINDRO

32 33

fig.32-33
Montare la guarnizione di base del cilindro( lo spessore della guarnizione è di 0.5 mm).
Posizionare nel piede di biella la gabbietta a rulli lubrificandola moderatamente.

fig.34-35
Montare il pistone, la freccia sul cielo del pistone deve essere rivolta verso lo scarico,
inserire lo spinotto.
Inserire i due anelli elastici

34 35
17

36 37
fig.36-37
Nella cava del segmento vi è un grano,il taglio del segmento deve coincidere con il
grano al momento dell’ imbocco nel cilindro.(lubrificare abbondantemente sia il
mantello pistone sia la canna cilindro)

fig. 38-39
Serrare i dadi con chiave dinamometrica e in sequenza croce, prima tutti a 1kgm poi
serrare a 2,5 kgm.

38 39
18

40 41

fig.40-41
Posizionare la guarnizione nuova quindi la testata.
Il serraggio dei dadi va fatto con chiave dinamometrica e con le stesse modalità del
cilindro.

fig42
Seguire per il serraggio dadi anche in questo caso una sequenza a croce.

42
19

SMONTAGGIO FRIZIONE

44
43

fig.43-44
Togliere il coperchio frizione e svitare le sei viti a brugola.

fig.45-46
Radrizzare la rondella di sicurezza. Con una chiave da 22mm svitare il dado centrale a
filettatura destra.(la frizione va immobilizzata con l’ apposito attrezzo (Pag. 5 c))

45 46
20

47 48

fig. 47-48
Svitato il dado centrale è possibile smontare lo scodellino la molla e il disco finale.
Usando due gancetti di fil di ferro far uscire i dischi dalla campana.

fig.49-50
Sfilare il mozzo della frizione.
Radrizzare il dente di sicurezza del dado di fissaggio campana.

49 50
21

51 52

fig.51-52
Svitare il dado fissaggio campana e sfilare la campana stessa.

fig.52-53
Per smontare il dispositivo di comando della frizione svitare la vite in fig.53 e
sollevare l’astina. ( Il cilindro deve essere sollevato di qualche centimetro)

52 53
22

55

fig.54-55
Comando frizione componenti.
Spessore disco guarnito nuovo 3.5mm – spessore al limite di usura 3.2 mm

fig.56
Il valore della campanatura della molla a diaframma smontata deve essere 13.5 mm,
12 mm è il limite minimo ammesso.

56
23

RIMONTAGGIO FRIZIONE

57 58

fig.57-58
Infilare dopo averle oliate nel foro dell’ albero le tre astine,le due sfererette e l’ OR.
Dopo aver oliato il labbro del paraolio montare la campana.

fig.59-60
Inserire la rondella di sicurezza e il dado.
Serrare il dado e ripiegare la rondella di sicurezza.

60
59
24

62 b

61 a

fig.61-62
Montare il mozzo sull’ estremità scanalata dell’ albero.
Montare i dischi, vi sono 3 dischi guarniti da entrambe le parti, 2 dischi lisci (a) e un
disco guarnito da una sola parte (b) che va appoggiato contro il fondo della campana.

fig63-64
Montare la rondella di spessorazione.
Montare il disco terminale e la molla sull’ attrezzo (c) con tre viti a galletto.

63 64

c
25

66

65

fig.65-66
Montare lo scodellino di ritegno della molla.
Montare la rondella di sicurezza e il dado centrale.

fig.67-68
Serrare il dado centrale con chiave dinamometrica a 9 kgm.
Ripiegare un lembo della rondella di sicurezza.
Montare il piatto spingidisco con le sei viti a brugola e le rondelle dentate.
Agire sul registro a vite del piatto in modo da lasciare una corsa a vuota sulla leva di
comando sul motore di 3-5 mm.

67

68
26

TRASMISSIONE PRIMARIA

70

69

fig.69-70
Smontare completamente il gruppo frizione come descritto nel capitolo relativo.
Rimuovere le 9 viti a brugola e successivamente asportare il carter.

fig.71-72
Sfilare a mano la corona.

71 72
27

74

d
73

fig.73-74
Asportare a mano le due gabbie a rulli e la rondella di rasamento.
Immobilizzare il pignone con l’ apposita chiave (d) e svitare con una chiave da 22mm
il dado con filettatura destra.

fig.75-76
Con l’ estrattore (e) afferrare ed estrarre il pignone.

75 76
28

MONTAGGIO TRASMISSIONE PRIMARIA

77

d
78

fig.77-78
Immobilizzare il pignone con la chiave (d) e serrare il dado a 9 kgm.
Inserire sull’ albero rondella di rasamento e gabbie a rullini.

fig.79-80-81
La rondella sotto il paraolio ha uno spigolo smussato che va rivolto verso il motore.
Inserire l’ ingranaggio sull’ albero.
Rimontare il carter e serrare le 9 viti a brugola.

80 81

79
29

SMONTAGGIO DISPOSITIVO AVVIAMENTO

82 83

fig.82-83
Svitare la vite di fermo.Estrarre il gruppo completo della messa in moto.

84 85

fig.84-85-86
Togliendo il seeger il gruppo può essere scomposto nei vari elementi.
30

MONTAGGIO DISPOSITIVO AVVIAMENTO

87 88

fig.87-88
La boccola in nylon su cui agisce la molla è posizionata da una spina che attraversa
l’ albero.Affinché l’albero abbia un giusto ritorno sotto l’azione della molla occorre
che la parte scorrevole dell’ innesto a denti venga infilata sulle scanalature dell’
albero con l’ orientamento indicato.

fig.89-90
Montare il gruppo completo di avviamento.
Avvitare di due tre giri la vite di fermo,inserire il pedale di avviamento.
Tenere abbassato il pedale avviamento per mettere in tensione la molla e serrare la
vite di fermo.

90

89

SOSTITUZIONE MOLLA MESSA IN MOTO


31

91

fig.91-92
Togliere il coperchio sul lato sinistro del motore.
Togliere la flangia fissata con tre viti a brugola.Ora si può accedere alla molla.
Un’ estremità della molla è infilata nella scanalatura della boccola interna, l’altra
estremità si impegna nel vano ricavato sulla flangia di supporto.
Fare attenzione alla rondella che va inserita sull’ albero.
La posizione della flangia supporto è obbligata, dopo essere stata infilata nel carter
deve essere leggermente ruotata in senso antiorario per caricare la molla, quindi
deve essere fissata con le tre viti.

92

COMANDO DEL CAMBIO


32

93 94

fig.93-94-95-96
Sfilare a mano l’ alberino completo del selettore di comando dell’ albero
desmodromico.
95 96

fig.97
Togliendo il seeger evidenziato in fig.96 si può scomporre l’ albero.
33

98

99

fig.98-99
La leva di posizionanamento dell’ albero desmodromico ruota intorno ad un
bulloncino dotato dotato di rondella e distanziale.Sulla leva agisce una molla fissata
al carter.

fig.99-100
Nella parte inferiore del carter si trova il dispositivo che individua la posizione del
folle.
Svitare il dado esagonale ed estrarre la molla e il piolo.

99 100
34

SMONTAGGIO CAMBIO

101 102

fig.101-102
Per separare i due carter è necessario l’ attrezzo (f ) che va fissato al carter sinistro
con tre viti e che agisce sull’ albero motore.Battere ogni tanto sull’ albero di uscita
come in figura.

fig.103
Tutti gli organi del cambio restano nel carter destro.

103
35

104 105

fig.104-105
Togliere le astine con le forchette e l’ albero del desmodronico.

fig.106-107
Battere con martello di plastica sulle estremità dei due alberi del cambio per sfilare
gli stessi.
L’ eventuale smontaggio dei cuscinetti va fatto con estrattore a espansione interna, il
carter va preventivamente scaldato a una temperatura di 80-90° gradi centigradi.

106 107
36

fig.108

Alberi del cambio e componenti.


37

MONTAGGIO CAMBIO

109 110

fig.109-110
I due alberi del cambio completi vanno vanno montati nei cuscinetti
contemporaneamente.
Aiutare l’ inserimento battendo alternativamente sulle estremità dei due alberi stessi
con un martello di plastica.

fig.110-111
Montare le forcelle sulle astine come in foto.
Fare attenzione alle rondelle elastiche e agli O.R montati alle estremità che si
impegnano nel carter sinistro.
Inserire la forchetta di comando come in foto senza infilare l’ estremità inferiore
dell’ astina (senza OR) nella sede sul carter.

110 111
38

112 113

fig.112-113
Montare l’ albero desmodromico con le due rondelle nel proprio alloggiamento.
Inserire le altre due forcelle complete nelle scanalature degli ingranaggi
scorrevoli,quindi i pioli di tutte e tre le forcelle nelle scanalature sull’ albero
desmodromico ed infine spingere le astine nelle loro sedi fino a portare a battuta
gli anelli elastici.

fig.114
Montare nel carter sinistro il distributore di lubrificante agli ingranaggi.
Il distributore è dotato di un piccolo dente di posizionamento.

114
39

115

116

fig.115-116
Spalmare un leggero strato di mastice gommoso sulle superfici dei carter pronti per
essere uniti.(non vi è guarnizione)

fig.117-118
Fissare all’albero motore l’attrezzo (g)
Fissarlo con tre viti al carter e tenendo ferma con una chiave la vite, girare la
maniglia ed effettuare l’accostamento tra i carter.
Aiutarsi con leggeri colpetti di mazzuolo di plastica.
Serrare quindi le viti di giunzione dei carter (1kgm).

117

118
40

119

fig.119-120

Sull’ estremità dell’ albero di uscita del cambio vanno infilati OR in gomma, il
distanziale, l’anello seeger, la rondella e il pignone con il suo anello seeger.
41

ALBERO MOTORE

121 122

fig.121-122
L’albero motore è in tre pezzi, i due volani e l’ asse di accoppiamento uniti per
piantaggio d’ interferenza.
Smontaggio e scomposizione avvengono mediante pressa idraulica a bilancere, la
forza richiesta è di circa 5 tonn.
Dopo il montaggio l’albero va centrato.

fig.123-124
Mediante due stretti supporti a V e comparatore verificare il centraggio dell’ albero.
In un giro la max. eccentricità registrata alle estremità dei coni deve essere di 0.010.
La radrizzatura va fatta a colpi di mazzuolo di rame.

123 124
42

MONTAGGIO ALBERO MOTORE NEL CARTER DESTRO

125

fig.125-126

Dopo averlo lubrificato infilare il perno laterare nel cuscinetto.


Collegare mediante l’ apposito dado la filettatura dell’ albero motore con la vite dell’
attrezzo (g). Per mostrare con chiarezza in fig. 125 la campana è stata tolta.
Tenendo ferma con una chiave la vite dell’ attrezzo ruotare la maniglia fino a quando
il perno laterale dell’ albero non è infilato completamente nel cuscinetto.

126
43

NOTE