Sei sulla pagina 1di 27

CICLOMOTORI

4 marce

GARELLI .
50

Kl SO

00

V mod. 72

GRAN TURISMO

LIBRETTO

ISTRUZIONI

-...,.,>

DIOLONIOTORI

4 maroe

-Eo
oo
~

ecg

-o
.2

GARELLI

60 cc

t>

+'

o
E

-_,
...I

KL so

V mad. 72

a=

e(

'

--.,..

,,a:
:Il

GRAN TURISMO

(..)

tn

(,)

(,)

o
tn

o
~

NON DINIENTI CA TE, IN CASO DI BI SOGNO


IL NOSTRO CONCESSI ONARI O A VOSTRA
DI SP OSI ZI ONE .

DATI

TECNICI

Motore :

Garelli a 1 cilindr o a 2 te1npi


Cilindrata
Alesaggio
Corsa
Rap porto Co1npressione
P otenza in ax .
Regi1n e corri sp ond ente giri/tnin . I<L 50 4600

cc . 49
1n1n . 40
1n1n . 39
1 :6
cv. 14
G.T. 4400

Accen sione :

Vo lan o n1a gn ete per itnpi anto el ettrico V 6 - \M 18


Anti cip o accension e 23 pri1n a P .:NI.S. - 2J 1n1n . pr11na
P.:NI. S. (G.T.)
3,5 111111. pr1111a
Anticip o accensione 31 prirn a P .:NI.S.
P .rvr. s. (KL 50)
Candela fil etto 0 14x l ,25 lungh. 18 - 175 (sca la Bosch)
Per ver sione
M arei li 275

Export

candele

Lodge

HL N

oppur e

Co1n1nuta.tor e lu ci con pul sante avvisatore a custico e


bottone di n1 assa sul inanubri o .
Claxon elettr o1n agn eti co
Carburatore :

Dell 'Orto tip o SHA 14/9 Getto 48 (I<L 50)


Dell 'Orto tip o SHA 14/14 Getto 56 (G.T.)
6

VARIE
Avvia1nento a kicksta rter
Ca1nbi o a 4 velocit con ingr an aggi se1npre

111

presa

Co1n ando 1n arce a pedal e


Frizione 1nultidisco
sul 1n a n u b r i o

111

bagno d' oli o co1nandata da leva

Tr as1nissione a catena rull o 0 7,8


Pignone avvia1n ento Zll
Cor ona p os teri or e: Z 41
Sospensione anteri or e con forcella teleidrauli ca

(KL 50)

Sospensione anteri ore con for cella telescopica (G.T.)


Sosp ens ione p os teri ore con f orcell one oscill ant e e a1n1nortizzatori
Telaio a doppia culla chius a
elettri ca1n ente

111

tubi acc1a10 saldati

Cerchio acciai o cro1n ato


Pneu1natici :
Ru ota anteri ore : (I<L 50) 2,50 x l 9" (G.T.) 2.50x l 8"
Ru ota p os teri or e : (KL 50)2 .50 x 17" (G.T.) 2.50x l 8"
Fr eni a ta1nb ur o
Se rbatoio capac it litri 11
Peso a vu oto I<g . 68 (I<L 50) - I<g . 61

PARTE I
DATI PER L'IDENTIFICAZIONE DEL CICLOMOTORE

I nu111 eri di tel aio e di tn ot ore so no itnpressi sul lat o


sini str o del can otto sterzo (Fig . 1) e sulla parte ante
riore del in otor e (Fig . 2) .

F ig.

Parti co lare iden tificazione


tela io

'"'"'"'' '"'"" #o

Fi g . 2
P a rti e o I are

/~

Candela

La di stanza deg li elettrodi deve essere regolata a


tnitr . 0.5 + 0,6. La puli zia interna pu essere fatta con raschi ett o in filo accia.io opp ortuna1n ent e in ola.to, 111eglio ancora se si ri corre alla sa bbi a.tura con app a.rec chi o in dotazione alle Stazioni di Servizio ed Officine Elettraut o .

0,5 : 0,6

Cambio di

velocit

E' del tipo in cascata con ingranaggi se1npre 111


sono solil)resa. L'albero 1)ri111ario e t 4 inoranaooi
::>
<:::>:::>
clali . I quattr o ingran aggi seco ndari sono invece folli
sull 'a lb ero second ari o e sono alt ernati va.111 ente resi
so lidali con l'alb ero stesso per 111ezzo cli pioli . Lo sposta1nento dei pioli co1na.ncla.to eia una noce concentri ca ed interna all 'a lb ero secondari o stesso .
All'es tr e1nit destra dell 'alber o secondari o calettato il pignone per il co1nanclo a ca tena della ruota
posteriore .
La. lubrifi cazione con olio cir colante auto1natica- ~
in ente tra le ca1n ere del ca1nbio e della frizione . ti~'-/
0
Il co1n an do del ca111bio ha 5 posizioni :
1 - folle - 2 - 3 - 4 .
~o

/0 9

Volano

magnete

E' situ a to sul lat o de str o del 111 otore ed e' acces
sibile p er il contr oll o e la reg istr azi one dei contatti
s1n ont and o il relati vo co perchi o.
La r eg istra z ion e dei co ntatti s1 effettua col caccia
vite, agendo nell 'appos it o inta g li o del rutt or e, pr evi e
all enta1n ent o della vite di blo ccagg io, che infin e va
cl i n u o v o a cc u rata 1n ent e str ett a .
La di stanza dei cont atti , u1 pos1z1one di
. .;- 0,45 n1 n1 .
ap ertura , deve essere 0,35

F;g

3 - Motore,

10

Inta g I io

di

lato

volano

magnete

fJ'fjP

sul carter - 2. Ind ice di fasatura su l vo l ~~.r~


- 4. Vite bloccaggio registraz ion7 co
1tl
ma no vra (a cc es so) reg istro-contatti .

1. Indice d i fasatura
3. Distanza contatti
5.

vista

in ass una

Fri z ione

E' ra cchiu sa. nel cart er , sul fian co sini str o del 1110tore e la vo ra in bagn o d'o li o.
Per acce dere alla fri zione , occorr e s1n ontar e il t app o
s itu at o sul co per chi o sini str o.
Il g ioco dell ' asta di co1nand o , reg istrato tr an1it e
la vit e e il co ntr o dad o (fi g. 4).

,., __
"

' .

..... "'

~-..--~~---..........-$$-hS~~1..

. .
'
i

....
;r

I . ,

!f

,,

. - -

--........ .... ,,
;,

Fig. 4 - Motore, vista


1. Tap po

- 2. Vite

- 3.

lato frizione

Dado.

11

SC H E MA IMPIANTO ELETTRICO (Gran Turi smo)

2
9
'T" '""' T
l . ,

- Interruttore

2.
3
4

- Lampada siluro V6 W 15
- Lampada bulbo V 6 W 15
- Avvisatore acusti co
5 - Dispositivo
6 - Volano magnete
7 - Fanalino posteriore
(lampada V6 W5)
8 - Grig io
9 - Giallo (luci citt)
10 - Verde (anab baglianti)
Cavi
11 - Rosso
12. - Blu
13 - Nero
14 - Grgio (massa)

13

Fig. 5

12

se H E M A

I M PI AN T o ELETTRI CO

( K L 50)

"

1 2
3 4 5 6
7 S 9 10 -

Fig_ 6

Dispositivo
Lampada si lur o V6 W 15
Lampada a bulbo V 6 W 15
Grup po ottico
Avvisatore acustico
Bobina
lv1orsettiera
Volano magnete
Lamp F P V6 W 5
Fanalino posteriore

PAR T E II
USO
Mi scela

D EL C I CLO M OT O RE

ca rburante

Per la corretta lubrificazione usare olio per miscela


motore { OLEOBLITZ ~ Ivl!CROL (SAE 30) al 5 %
(KL 50) al 4 % (G. Turismo).
L'uso di m i scele con olii {rigenerati~ o comunque scadenti, pregiudica il buon rendimento e la
dura t a del motore.
N o rm e p e r

il per iod o d i rod aggio

Primi 500 Km . usare miscela a ll '5%


Non mantenere per lunghi periodi la velocit max.
Non tenere in sal ita il gas a tutta apertura.
Non mantenere i 1motore ad un elevato numero di giri .

Lubrificaz ione del

cam b io

11 carter del motore normalmente fornito con circa


500 cm . di olio minera l e { Oleoblitz ~ 8 O O G L 4
corrispondente a olio minerale SAE 30.
I l livello si control la per mezzo del tappo situato al
centro del coperch io s1n1stro. I l livello normale,
quando l' olio raggiunge la tacca sotto 1' orlo del foro
stesso.
M essa in moto d e l m o t o r e

Apr ire il rubinetto del ca r burante


Abbassare la l evetta starter
Aprire di circa 1/.3 il comando del gas
Assicurarsi che il cambio si trovi ne ll a posizione
{avviamento-fo l le~

14

agendo eventualmente

/2{!

sivamente sul la leva


in ne sta po r tando la
mentre la 2 - 3 gendo la leva verso

de l camb io . La 1 marcia si
lev a d el c a mb io ve r so l'al t o ,
4 marc ia si innestano spin il basso (fig. 6) .

Mett ere in moto il motore con un energico colpo di


pedal e.
Spec i e nel la stagione fredda consigliabile, pr 1m a
d i partire, lasc iare girare per alcuni m inuti , il motore a basso regime.
Manovra

della fri z ione e del

Dopo la messa in m oto


manovrare come s eg ue :

cambio:

del

motore,

per partire,

a) T irare a fondo la leva frizione sul manubrio, innes t are la I ma r cia po rta n do la l eva verso l' a lt o
b) accelerare ancora i l motore e r i lasciare gradatam ent e la l eva del la f r izione.
. .
Per passare successivamente alle
maree superi ori
( d a l la I al la Il dalla I l al la lii da ll a li i alla I V)
dopo raggiunto il reg ime adatto per ciascuna marcia, ch iud ere i l gas e nello stesso tempo, tirando
la leva della f riz ione, portare verso i l basso la leva del
comando cambio innestan d o la marcia successiva e
rilasciare rapidamente ma progressivamente la leva
della f riz ione aprendo contemporaneamente il gas.
Per p as sar e dalle marcie s upe ri ori al le in fer iori, chiudere il gas ma non comp l etamente, tirare la leva della
fr i zi one, portare la leva del comando cambio ve r so
l' a lto i nnestando la marcia immediatamente inferiore,
ri lasc iare nuovamente la leva della fr iz i one acceleran-~
do contemporaneamente.
a:>"'
Non

esitare a

passare alla

mare ia

comunque, si riduca no t evolmente la

inferi ore

ua!71'l~

ve l ocit. $~
~

15

Fig . 7

16

PARTE I II
MANUTENZIONE

Le pi se1nplici operazioni che seguono possono


essere effettu a.te dall o stesso possessore, qual or a abbia
un a certa attitudine ed esperi nza. e gli attrezzi occorrenti . Altre devono essere affida.te a cl una. A.genzia
Agrati-Garelli autorizzata .
Le perc orrenze chilo1netriche riferentesi all a. 1n a.nutenzione hann o un va lor e indi cativo 1neclio.
Alla consegna del

motore:

- Ver ificare il li vello olio nel ca rt er .


-Verificare la pressione dei pn eu1nati ci . Pressioni
n1a ss11ne :
ruota anteriore (G. T ) 1
(I<L 50) lJ I<g .lc1n
ru ota posteri ore (G T) L8
(I<L 50) 2 I<g .lciri
Dopo 300-500 I<1n . cli percorso , reg istrare i raggi ripri stin and o la g iusta ten sione sui 1n ecles i1ni .
1

A i p r i m i 500 K m . :

- Contr oll are il serra :::>:::>


oo io viti e dadi , in }Ja.rtico lar e
quelli della te sta cilindro.
- Contr olla.re il bloccaggio ciel tu bo cli scarico .
- Controllare e regi str are il g iu oco della leva frizione
- Vuotar e l'olio ciel ca111bio e sostituirlo con oli o fresco
Oleoblitz 800 GL 4 = SAE 30 .
- Pulire il filtro ciel raccorcio sul carbur atore .
- Reg istrare il 1nini1110 ciel 1n otor e.
- S111ontare la candela e verificarla; se necessario
pulirla e reg istrare la di stanza elettrodi a 1n1n
0.5 -:- 0.6.
Ogni 2CXD Km .:

- Ripetere le opera zioni cli cui al paragrafo precedente .


.
o
- Far verificare ed eventuahn ente

17

una A.genzia autori zzata l' apertura dei contatti ruttore vo lano ina gnete (0,35 -:- 0,45 in1n) , nonch la fasatur a di accensione.
- Verificare e registrar e la tensione dei cavi di co1n ando dei fr eni in ecliant e gli app os1t1 tenditori .
- Pulire ed ingrassare (1noderata1n ent e) la caten a di
tra s1nissione ed eventu ahn ent.e reg istrarn e la t.ens1one a inezzo dei tendi tori .
~

Ogni 4CXD Km . :

- S1nont.are la testa del cilindr o. il tubo cli sc arico


ed il silenziatore .
- Sc rostare accur a.t a1n ente i depositi che si f onn a
no su :
il cielo della test.a
la sonunit del pi stone
la lu ce cli scarico e il cond otto nel cilindro.
Nel ra schiar e la so1n1nit ciel pistone, che 111
lega leggera, fare attenzione di non rig arl a o danneggiarl a; per pulir e lo scari co far di scend ere il
pistone fino al punto pi basso, cosicch la lu ce
si scopra co1npleta1nente .
- Nel riln ontare la testa, i dadi devono essere stretti gr aduahn ente, passando pi vo lte dall'un o al
l'altr o cli a1n etra hn ente opp osto ( in cr oce) .
- Pulire il sil enziatore cli scarico
- Pulire il carburat ore (filtr o a retice ll a del carbu
rante: vaschett a del ga ll eggiante , filtro d'aria ecc .)
- Verifi care ed eventu ahn ent e reg istrar e il gioco laterale dello snodo del forcellone pos teri ore regoland o il suo pern o, il qual e inunito di est.r e1nit
fil ettata, avvitata nell'orecchio del forcellone, e
contr odado cli bloccaggio.
- Verificare ed eventuahn ente reg istrar e il gioco cl ~o
in ozz1 de lle ru ot.e .
~

18

/~

PARTE IV
INCONVENIENTI DI FUNZ IONAMENTO
CAUSE E LORO ELIMINAZIONE
~ I I motore non si avvia o si fe rma

1 ) E eh i u so i I r u-

b in etto della
mi scela oppure
vuoto i I 331'"batoio.

Aprire il rubin etto, ovvero rifor


nire il serbatoio con n1iscela prep ar ata con la dose d' olio pr e
scritta .

Chiudere il rubinetto sul serba


toio, aprir e con1pl eta1n ente il co
nl and o del gas e insistere con ri
petuti co lp'. di pedale fin ch il
1n otore si in ette in 1n arcia. Non
riu scendovi, spingere veloce1n ente
il
veico lo. Altri1n en ti occorre
s1nontar e la cand ela , asciug arla e
pulirla .
Pri1na di ri1n ontarl a, f ar g ir are
il 1notore per espell ere l'eccessc
di ca rbur ante .

3) La
tubazione
carburatodel
re otturata
oppure s pori I filtro.
CO

S1nontare e pulire tubazioni e


filtr o. Pri1na di ri1n ontar e, assicur arsi che il car burante fluisca
apr endo qual che istante il rubi
netto.

4) La candela
sporca

Pulirla e reg istrarla co1ne indicato. Nel ri1n ontar e, far attenz io
~
ne ad iinboccare la candela cor0
retta1n ente (deve potersi avvitare ~
a n1 ano) .
~~

2) I I m o tor e
ingolfato.

; 9

B) I I

motore
con s ueta

non

tira

non

raggiunge

Ia

velocit

di Eccesso cli incrostazioni carb oniorumore


scarico si af- se, lu ci cli pa ssagg io dei gas del
cilindro se1ni ostruite, silenziatore
fievol ito.
Tenden z a a I cli scari co sp or co . Es eguire le opef un zi on amento raz ioni cli clecarbonizz azion e (vedi
<< a 4 tempi.
MANUTEN Z IONE>>
al
punto
Ogni 4COO Km . >>) .

1) I I

2)

Fun z ionamento
irregolare de 1
motore.
Perdita
di
colpi
e
scoppi ett i
ne I
carburatore.

3) I I

motore tende a fermarsi


quando
s1
aumenta I' apertu ra del gas.

20

Candela difettos a ovvero puntin e


del rutt ore che apr on o insutlciente1nente. Farle verificare e reg istrar e. Oppur e condensator e o
bobina d'a cc en sione difettosi .
Il getto sp or co . S1n ontar e e pulire. Oppure la carbura zione povera . Sostituir e il g etto del carburatore con altr o di nun1 er o sup eri ore dop o aver tutta via verificato :
a) che il ge tto n on sia parziahnente sp or co, ossid ato, ecc .:
b) che la cand ela n on sia difetto
sa o sporca;
c) che il carburatore sia pulito
all 'intern o (sn1 ont anclo il gallegg iante):
d) che il carburante affluisca regola.nn ente al carburatore . ovvero es istano dei trafil aggi d'aria dalle giunzioni del carbt
r at ore co l tub o di aspir az ~

/o

o di questo col ci lindro o tra


il cilindro e il ca rter . Controllare che non vi sia bulloneria
allentata o guarnizioni difetto
se, co1npresa quella della te sta
4) Lo

scarico del
motore i rregol a re. II rum ore di scoppio nel caratteristico r o n z 1o
uniforme so I o
.
.
.
1n ripresa o 1n
salita.

C) La candela

La carburazi one troppo ricca


Sostituire il getto con altro nu1nero inferi ore fino ad ottenere la
1narcia regolare .
Talvolta l'inconveniente dovuto
a qualche itnpurit del carbur ante
fennatasi tra la punta dell'ago
del ga ll eggiant e e la sua sede nel
coper chio vaschetta che costituiscono la va lvola di livello del caoura tor e. Perci il ca rbur atore si
ingolfa o, p erl o1nen o il livell o si
innal za (s1nontare la vasch etta e
pulire la sede) . Altr ettanto avviene se la punta logorata e non fa
pi buona tenuta : in questo caso
occorre ca1nbiare l' ago del galleggiante.

pu avere

1) Porcellana sere-

polata
2) P u n t e troppo
v1c1ne

seguenti

inconvenienti :

Non scocca la scintilla . Ca1nbiare


la ca nd ela .
Scintilla troppo corta non ri esce ~
ad in cendiare la 1ni : cela. Rego la~o
re la distanza degli elettrodi . ~~

/ -1

3 ) P u n te troppo
lontane

Non riesce a scoccare la scinti lla.


Regolare la d i stanza degli elettrod i.

b ag nate

L'olio isolante e non lascia passare la corrente .

5) Punte in c rosta -

L'incrostazione forma un ponte


tra le due punte e la corrente
passa senza produrre la scintil la.

4) Punte
d' olio

te

Togliere l'incrostazione con


posito spazzolino di ferro.

!'ap-

La pulizia interna del la candela


deve poss ib i lmente avvenire mediante sabbiatura eseguita da officine special izzate oppure con una
punta di acc iai o con la quale si
tolgono le eventuali incrostazioni
carboniose depositate nell'interno
del la candela , facendo attenz ione
a non dannegg iare la porcellana.

22

GARANZIA
(dalle Condizioni

Generali

di Vendita)

I Ciclomotori KL 50 4 V e GRAN TURISMO sono garantii per sei mesi dalla data di consegna per tutti gli
eventuali difetti di materiale e di lavorazione.
In base a tale garanzia saranno riparati o sostituiti gratuitamente tutti i pezzi che risultassero difettosi, semprech
non siano stati manomessi e che il motore non sia stato
adibito ad impieghi diversi da quello normale. Le spese
di trasporto, quelle di mano d'opera per smontaggi e montaggio e quelle eventuali per carburante e lubrificanti sono a
carico dell 'acquirente .
La richiesta di sostituzione in garanzia deve essere fatta
tramite i Concessionari Agrati-Garelli comunicando il numero di matricola del motore e deve essere accompagnata
dai pezzi ritenuti difettosi.
La garanzia decade quando:
vengono applicate parti non originali ;
il motore rechi segni di manomissione da parte d'incompetenti o di riparazioni eseguite non a regola d'arte;
il motore sia adibito a corse o competizioni ;
non venga usato
e quantit;

lubrificante

non vengono osservate

nella

prescritta

gradazione

le norme di rodaggio.

Per le parti non costruite dal Gruppo Industriale AgratiGarelli - quali ad esempio i cuscinetti a sfere, i cavi , le
viene fornita la garanzia
parti elettriche , i pneumatici in relazione agli obblighi assunti dai fabbricanti delle parti
stesse.

PER LA CORRETTA LUBRIFICAZIONE


USARE PRODOTTI DELLA
E. REINACH 11 0LEOBLITZ .. S.p.A.

LUBRIFICAZIONE SPECIALIUAT A

-......
~

':!'S

cn
I

.......
-a
o

>

....o
"'

....a