Sei sulla pagina 1di 192

INDICE

N. PAGINA

1. INFORMAZIONI GENERALI 4

2. CURA E MANUTENZIONE 25

3. SISTEMA DI LUBRIFICAZIONE 50

4. SISTEMA CARBURANTE 61

5. ATTREZZI MANUTENZIONE SPECIALI 72

6. MOTORE 79

RIMOZIONE/INSTALLAZIONE MOTORE 80

TESTATA / VALVOLE 85

CILINDRO / PISTONE 103

FRIZIONE 112

GRUPPO MAGNETE 127

TRASMISSIONE 131

Supporto comando del cambio e pedale di avviamento 132

Separazione carter motore 136

Zona avviamento e molla pedivella 137

Gruppo albero cambio 139

Trasmissione albero primario 144

Sostituzione cuscinetto carter motore 149

Gruppo carter motore 153

7. TELAIO 156

BIELLETTA SUPPORTO MOTORE 158

TELAIO 160

 
SOSPENSIONE ANTERIORE 165

8. FRENO A DISCO IDRAULICO 173

SEQUENZA DI CONTROLLO 180

LOCALIZZAZIONE DEL GUASTO – PROBLEMI 180


 
INFORMAZIONI GENERALI

INDICE N. PAGINA

REGOLE DI MANUTENZIONE GENERALE 4

IDENTIFICAZIONE MOTOCICLO 7

SPECIFICHE TECNICHE 8

SPECIFICHE PER MANUTENZIONE 14

VALORI SPECIFICI DI COPPIA 18

CAVI DI COMANDO 22

CABLAGGIO ELETTRICO 23

CIRCUITO ELETTRICO 24

DETTAGLI DI MANUTENZIONE GENERALE

1. Utilizzare solo pezzi di ricambio originali ed i lubrificanti raccomandati nei punti specifici.

2. Usare solo dadi e bulloni metrici (sistema MKS).

3. Per evitare danni ed un montaggio scorretto, usare solo attrezzi adeguati e concepiti per questo
scooter.

4. Installare una guarnizione, degli o-ring, delle guarnizioni per l’olio, dei morsetti e delle copiglie
spaccate nuovi durante il riassemblaggio.

5. Pulire i pezzi per le misurazioni e smaltire l’olio contaminato, se ce n’è. Lubrificare leggermente
i pezzi in funzione con dell’olio durante il montaggio.

6. Quando il motore ed i componenti della trasmissione sono smontati e conservati per un lungo
periodo, ricoprire le superfici di congiunzione con un lubrificante per evitare la ruggine e coprirli
per proteggerli dalla polvere.

7. Dopo il riassemblaggio, controllare che tutti i dadi e bulloni siano stretti correttamente con una
chiave di serraggio dinamometrica, controllare tutti i pezzi siano installati e che funzionino in
modo appropriato.

8. I cavi di comando ed il cablaggio devono seguire un percorso corretto. Tenere sempre i cavi
lontano dai bordi taglienti e dagli angoli dove possono danneggiarsi.

4
LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO!

I meccanici sono professionalmente addestrati a seguire delle procedure di lavoro sicure. Un attimo
di disattenzione o la non osservazione di alcune precauzioni elementari possono provocare un
incidente.

AVVERTENZA

Fuoco: Ricordarsi che la benzina è altamente infiammabile. Mai fumare o utilizzare qualsiasi tipo
di fiamma nuda nell’officina.

Fare particolarmente attenzione in caso di cortocircuito elettrico poiché ciò potrebbe far infiammare
il vapore della benzina.

Scollegare sempre i morsetti della batteria prima di lavorare sui sistemi del carburante e su quello
elettrico. Mai versare benzina su un motore o su una marmitta calda.

Si raccomanda di tenere a portata di mano nell’officina un estintore in caso di incendi dovuti alla
benzina o all’elettricità. Mai tentare di spegnere con l’acqua un fuoco causato dalla benzina o
dall’elettricità.

AVVERTENZA

Vapori: Alcuni vapori sono altamente tossici e possono causare rapidamente incoscienza e perfino
la morte se inalati.

Mai far funzionare il motore di un veicolo in uno spazio chiuso poiché i fumi di scarico contengono
monossido di carbonio che è estremamente velenoso. Se si deve far funzionare il motore, farlo
sempre all’aria aperta o mettere la parte posteriore del motociclo fuori dall’officina. E’ bene mettere
in conto una via d’uscita per i gas di scarico attraverso un tubo ed avere una corretta ventilazione
nell’officina.

AVVERTENZA

Batteria: fare attenzione quando si rabbocca la batteria con l’acqua distillata in quanto l’elettrolita è
molto corrosivo.

L’elettrolita non deve entrare in contatto con gli occhi o la pelle.

5
SICUREZZA ELETTRICA

1. Un cablaggio allentato può costituire un pericolo per la


sicurezza. Dopo avere effettuato il fissaggio,
controllare ogni filo, per accertarsi che sia
correttamente fissato.2. Non piegare le mancette verso
le saldature delle strisce di mancette.

3. Fissare i fasci di fili al telaio nelle posizioni indicate.


Stringere i fasci di fili (cinghia) in modo che le
superfici isolate possano essere a contatto con i fasci
di fili.

4. Instradare i fasci di fili e i cavi in modo da evitare di


toccare i bordi del telaio o i bordi taglienti.

5. Instradare i fasci di fili in modo da evitare i bordi sporgenti


di bulloni e viti.

6. Tenere i fasci di fili e i cavi lontano dalle parti caldi o dalle


zone nelle quali potrebbero essere pizzicati tra le parti
in movimento.

7. I fasci di fili instradati lungo i manubri non devono essere


troppo tirati, né troppo allentati; non devono essere
pizzicati, né interferire con parti adiacenti o in
movimento in tutte le posizioni dello sterzo.

8. Controllare che i fasci di fili non siano attorcigliati, né


annodati.

9. Prima del collegamento, verificare che non siano presenti


danni sul copriconnettore, e controllare che il suo
terminale non sia aperto eccessivamente.

10. Proteggere i fili e i fasci di fili con un nastro o un tubo se


sono a contatto con un bordo tagliente o un angolo.

11. Dopo avere riparato i fasci di fili, avvolgere con un nastro


di protezione oppure sostituirli, se necessario.

12. Verificare che le rondelle siano correttamente alloggiate


nelle relative scanalature.

13. Non piegare, né attorcigliare i cavi di comando. Dei cavi


di comando danneggiati non funzioneranno in modo
corretto e potrebbero incollarsi o attorcigliarsi.

O: CORRETTO

X: NON CORRETTO

6
IDENTIFICAZIONE MOTOCICLO

Ciascun veicolo viene identificato da un


numero sul telaio e da un altro numero
riportato sul motore.

Il numero di identificazione del telaio è


apposto all'interno del vano portaoggetti sul
telaio superiore. Il numero di telaio è indicato
come segue:

M D 7 M 1 0 B 3

ed è posizionato come mostrato nella Fig. A


Fig. A

Il numero di motore è apposto sul basamento.


Il numero di motore è indicato come segue:

E 3

ed è posizionato come mostrato nella Fig. B

Fig. B

Ogni LML 4 TEMPI 200 cc dispone di una


serie di chiavi di riserva. È dotato di un
numero di identificazione apposto
sull'etichetta nell'anello fornito per le chiavi.
Conservare la propria chiave di riserva con
attenzione. Fig. C

Fig. C

7
CILINDRO / PISTONE

ELEMENTO STANDARD
Limite
Servizio
B C D

Cilindro Alesaggio 65.520 – 65.515 – 65.520 65.510 – 65.515


65.6
cilindro 65.525 mm mm mm
Pistone
D.E. Pistone 65.435 – 57.400 – 65.425 65.425 – 65.420
65.4
65.430 mm mm mm
Spinotto
pistone Gioco cilindro- 0.035 – 0.045 0.035 – 0.045
0.035 – 0.045 mm 0.09
pistone mm mm

D.I. buco spinotto pistone 15.003 – 15.009


15.021
mm

D.E. spinotto pistone 14.996 – 15.000


14.983
mm

Segmenti Superiore 0.015 – 0.05 mm 0.08


pistone
Segmenti pistone-gola
0.015 – 0.045
Inferiore 0.08
mm

Segmento superiore 0.15 – 0.30 mm 0.45

Gioco estremità
Segmento inferiore 0.30 – 0.45 mm 0.45
segmento pistone

Segmento raschia olio 0.20 – 0.70 mm --1.1

Il limite di manutenzione per l’ovalizzazione del cilindro, la conicità e la deformazione è di 0.05


mm

11
PRECAUZIONI

(a) Non scambiare la fascia elastica superiore


con la seconda fascia elastica.

(b) Evitare l'estremità aperta di ogni fascia Segmento


superiore
elastica che arrivi in linea con la borchia
del perno del pistone.
Secondo
segmento
(c) Assicurarsi che ci sia sempre un angolo a
180° nello spazio tra l’estremità aperta Segmento
intermedio sup.
Gruppo
del segmento di pistone superiore e Fascia
secondaria
seg.
quello secondario ed un angolo tra 90° e Segmento
olio

120° nello spazio tra l’estremità aperta intermedio inf.

del longherone laterale superiore e il


Pistone
longherone laterale inferiore.
Perno
pistone
(d) Coprire l'apertura del basamento con un
panno pulito per evitare che il fermo del
perno del pistone cada nel basamento.

(e) Garantire il posizionamento corretto del


fermo del perno del pistone; dopo averlo
installato nella scanalatura, allontanare
l'estremità aperta dall'entrata.

13
tenuta

4 Coprifrizione SF214- 2 M8 x 46 20.0


0100

SF214- 1 M8 x 46 27.0
0100

SF214- 4 M8 x 38 20.0
0122

SF214- 4 M8 x 67 50.0
0099

5 Basamento SF504- 3 M8 x 32 20.0


(motorino di 1184
avviamento)

6 Supporto SF514- 2 M6 x 55 34.0


comando cambio 0192
su basamento

7 Tamburo freno C- 5 M8 x 31 16.5


posteriore 4703110

17
VALORI SPECIFICI DI COPPIA

E’ molto importante che i componenti/dispositivi di fissaggio siano stretti secondo il valore di


coppia specificato qui sotto. Il tecnico deve avere molta esperienza nell’uso di una chiave
dinamometrica.

Q.TA’ IN COPPIA
No. S. DESCRIZIONE
N° (Kg·m)

GRUPPO MOTORE

Componenti testata:

1 Bullone coperchio pignone distribuzione 2 1.2

Bullone coperchio ispezione punteria


2 2+2 1.2
Imm./Scar.

3 Dado testata 4 3.5

4 Dado di sicurezza smorzatore 2 1.1

5 Dado per sicurezza testa 2 2.2

Bullone di montaggio (19T) pignone


6 2 1.2
distribuzione

Bullone di montaggio tenditore punteria


7 2 1.2
catena morse

8 Bullone perno guida tenditore catena morse 1 1.0

9 Candela 1 1.1

10 Vite per piastra asse dei bilancieri 2 0.9

CARTER MOTORE

1 Coperchio retino filtro olio 1 1.5

2 Dadi carter motore 15 1.1

18
Q.TA’ IN COPPIA
No. S. DESCRIZIONE
N° (Kg·m)

supporto motore

Bullone per fissare la bielletta supporto


2 1 5a6
motore al telaio

3 Dado inferiore ammortizzatore 1 3.0 a 3.5

Bullone speciale parte superiore


4 1 2.5 a 2.7
ammortizzatore

STERZO

1 Cuscinetto superiore calotta dello sterzo 1 5a6

Dado cuscinetto superiore calotta dello


2 1 3a4
sterzo

3 Bullone di fissaggio manubrio 1 3 a 4.4

RUOTA

1 Dado di fissaggio albero ruota posteriore 9 a 10

2 Dado di fissaggio ruota anteriore e posteriore 2 a 2.7

Tamburo ruota

3 Dado di fissaggio asse ruota anteriore 7.5 a 9

GENERALE

1 Bullone, Dado 5 mm. 0.5

2 Bullone, Dado 6 mm. 1.0

3 Bullone, Dado 8 mm. 2.2

4 Bullone, Dado 10 mm. 3.5

5 Bullone, Dado 12 mm. 5.5

6 Vite 5 mm. 0.4

20
Q.TA’ IN COPPIA
No. S. DESCRIZIONE
N° (Kg·m)

7 Vite flangiata 6 mm. 0.9

8 Bullone flangiato, dado 6 mm. 1.2

9 Bullone flangiato, dado 8 mm. 2.7

10 Bullone flangiato, dado 10 mm. 4.0

21
DISPOSIZIONE CAVI DI
CAVI DI COMANDO COMANDO
A. Cavi controllo trasm. cambio
B. Cavo tachimetro
C C. Cavo freno posteriore
D. Cavo starter
E. Cavo comando frizione
A
F. Cavo comando acceleratore
G. Tubo freno anteriore

22
CABLAGGIO ELETTRICO

Cablaggio fanale di coda

Cablaggio principale

Cablaggio cruscotto

23
CURA E MANUTENZIONE

INDICE

PAGINA DESCRIZIONE N. PAGINA

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE 26

MANUTENZIONE PERIODICA 27

LAVAGGIO E PULIZIA 30

CONTROLLO LIVELLO OLIO 30

CAMBIO DELL’OLIO MOTORE 31

PULIZIA DEL FILTRO DELL’ARIA 32

LINEA CARBURANTE 33

FILTRO A RETE DEL RUBINETTO E FILTRO BENZINA 33

SFIATO CARTER MOTORE 34

REGOLAZIONE GIOCO VALVOLA 35

FUNZIONAMENTO STARTER 36

REGIME MINIMO MOTORE 36

SISTEMA ARIA SECONDARIA 37

CENTRALINA,BOBINA. PICK UP 38

PARTI ELETTRICHE,STRUMENTAZIONE E MOTORINO D’AVVIAMENTO 43

TEST COMPRESSIONE MOTORE 47

CANDELA 49

25
DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE

Il veicolo deve essere posizionato su una superficie piana prima di iniziare qualsiasi tipo di lavoro.
Avviare il motore sempre in uno spazio aperto o con un sistema d’evacuazione dei gas di scarico in
un’area chiusa, poiché il fumo dei gas di scarico contiene del monossido di carbonio, un gas
velenoso che può causare la perdita di conoscenza e può portare alla morte, se inalato in grandi
quantità.

26
MANUTENZIONE PERIODICA PRESSO UN CENTRO ASSISTENZA TECNICA
AUTORIZZATO LML

Manutenzione preventiva:
Per ottenere le migliori prestazioni da STAR 4 TEMPI, è importante effettuare una
manutenzione periodica del motociclo. La seguente tabella vi suggerisce l’azione da eseguire per
diversi elementi di manutenzione e la loro periodicità.

Il codice dell'azione consigliata è:

0 Km 50
NR Controlli od interventi Preco 0 3000 6000 9000 12000 1500 18000 21000 24000 27000 30000
Componenti
. di manutenzione nsegn K Km Km Km Km 0 Km Km Km Km Km Km
a m

Riempimento R

1 Olio Motore
Controllare livello olio motore ogni 1000 Km e riempire se necessario. Sostituire olio motore
Sostituzione S
ogni 3000 Km comunque ogni anno

2 Filtro Olio Motore Sostituzione S Sostituire ogni 3000 Km comunque ogni anno

Filtro a Rete
3 Pulizia P P P P P P P P P P P
Olio Motore

4 Candela Controllo/Sostituzione C C C C S C C C S C C

Filtro Aria e Suoi


5 Pulizia/Lubrificazione P P P S P P P S P P
Elementi

Tubi Circuito
6 Controllo/Sostituzione C C C C C S C C C S C C
Carburante

7 Filtro Benzina Controllo/Sostituzione C C S C S C S C S C S

8 Controllo Emissioni Controllo/Regolazione C C C C C C C C C C C

9 Gioco Valvole Controllo/Regolazione C C C C C C

Dadi Fissaggio
10 Controllo/Serraggio C C C C C C C C C C C C
Testa/Cilindro

Catena e Tendicatena
11 Controllo/Sostituzione C C S C C
Distribuzione

Pattini Catena
12 Controllo/Sostituzione C C C C C
Distribuzione

13 Impianto Elettrico Controllo C C C C C C C C C C C C

14 Batteria Controllo C C C C C C C C C C C C

Controllo/Sostituzione C C C C C C C C C C C C
Impianto Freno
15
Anteriore
Sostituire olio freno ogni 12000 Km comunque ogni 2 anni

27
Impianto Freno Controllo/Regolazione/S
16 C C C C C C C C C C C C
Posteriore ostituzione

17 Gioco Leva Frizione Controllo/Regolazione C C C C C C C C C C C C

18 Comando Acceleratore Controllo/Regolazione C C C C C C C C C C C C

19 Ghiere Canotto Sterzo Controllo/Regolazione C C C C C C C C C C C C

Serraggi Bulloneria di
20 Controllo/Serraggio C C C C C C C C C C C C
Sicurezza

21 Cavalletto Centrale Controllo C C C C C C C C C C C C

22 Pompa Olio Controllo C C C C C C C C C C C C

Tubo Recupero
23 Controllo/Pulizia C C C C C C C C C C C C
Vapori Olio

Ammortizzatore
24 Controllo C C C C C C C C C C C C
Anteriore/Posteriore

Controllo/Sostituzione C C C C C C C C C C C C
25 Cerchi/Pneumatici
Invertire i pneumatici ogni 6000 Km

C: Controllo / Regolazione

P : Pulizia / Lubrificazione

S : Sostituzione

R : Riempimento

28
SPECIFICHE PER LA MANUTENZIONE
CRITERI SPECIFICHE

Gioco acceleratore 2 - 3 mm (radialmente)

Candela

NGK CR8EH9

MICO BOSCH UHR3CC

Apertura candela 0.7 - 0.8 mm

Gioco valvole IN 0.15 ± 0.01 mm

EX 0.15 ± 0.01 mm

Olio motore raccomandato 10W40

Capacità olio motore 1200 ml.

Velocità minima motore 1200 ± 100 rpm

Gioco leva freno anteriore 5 mm.

Gioco leva freno posteriore 5 mm.

Gioco leva frizione 8 - 10 mm

Pressione Solo Pneum ant. 1.7 kg/cm²


pneum. motociclista
Freddo Pneum post. 2.1 kg/cm².

Motociclista e Pneum ant 1.7 kg/cm²


passeggero
Pneum post. 2.5 kg/cm²

Dimensione Pneumatico ant. e post. 89x254mm (3.5 x 10") intercambiabili

VALORI DI COPPIA

Candela 1.1 kg·m

Tappo di spurgo olio motore 3.2 kg·m

29
CAMBIO DELL’OLIO MOTORE: Il primo cambio
dell’olio motore deve essere eseguito dopo che il
motociclo ha percorso 500 km.
(a) L’olio motore deve essere cambiato ogni 3000 Km.
(b) Spurgare completamente l’olio, svitando il tappo di
spurgo.
(c) Rabbocco: versare una quantità di 1000 ml di olio
10W40 , attraverso l’apertura di riempimento (1)
fino al livello specificato e controllare usando
l’asta di livello (Fig. A).
(d) Asciugare l’olio in eccesso che è fuoriuscito.
(e) Avviare il motore e farlo riscaldare per 2-3 minuti.
Ricontrollare il livello dell’olio
(f) Riposizionare il cofano.

N.B.: Per evitare perdite di olio dal motore, la


guarnizione del bullone di spurgo e l’o-ring dell’asta di
livello devono essere sostituiti, se danneggiati.

31
REGOLAZIONE GIOCO VALVOLA ii) Kit di spessimetri
MOTORE - CONDIZIONE: FREDDO
• Kit di regolazione spazio punteria
(meno di 35 ºC)
• Spessimetro - 0,15 mm
1. Rimuovere i coperchi di ispezione della valvola
interno ed esterno. 7. Rivestire un nuovo O-ring con olio

Installare l'O-ring nel copripunteria

2. Allineare il segno del rotore magnetico con il Montare il copripunteria con i bulloni
segno sul coperchio della ventola.

3. Controllare la fase di compressione agendo


sulle valvole (nessun movimento); entrambi i
bilancieri devono avere un gioco. Se non c'è
gioco, ruotare l'albero motore per un altro giro e
allineare con il segno; controllare di nuovo la
corsa a vuoto del braccio del bilanciere.

4. Controllare il gioco della valvola come indicato


sotto, inserendo uno spessimetro tra la vite di
regolazione della valvola e lo stelo della valvola.\
Fig. B

Valvola di immissione - 0,15 ± 0,01 mm e

Valvola di scarico - 0,15 ± 0,01 mm mediante


spessimetro.

5. Per la regolazione del gioco della valvola,


allentare il controdado della vite di regolazione
della valvola e regolare il gioco della valvola
ruotando la vite di regolazione fino a quando si
nota una leggera resistenza all'avanzamento sullo
spessimetro. Applicare olio motore alla madrevite
di regolazione della valvola. Tenere la vite di
regolazione e stringere il controdado. Fig. C

6. Infine, stringere il controdado. Fig. D

Attrezzo speciale

i) T - 3377865 - Regolazione gioco valvola

Coppia di serraggio -0.9 kg-m 0,9 kg-m

35
TEST DELLE UNITA’ AD ACCENSIONE
ELETTRONICA

CENTRALINA (CDI CAPACITOR


DISCHARGE IGNITION)

E’ composto da diodi, condensatore e SCR. La


corrente della bobina di carica viene
immagazzinata nel condensatore e scarica verso
l’avvolgimento primario della bobina di Alta
Tensione attraverso l’SCR quando riceve il
segnale dal pick up.

Test: Per testare una centralina difettosa, collegare


la stessa al posto di un centralina funzionante su
uno scooter in uso. Se lo scooter si accende
facilmente, l’unità funziona bene. Se non si
accende, l’unità è difettosa e deve essere
sostituita.

BOBINA ESTERNA:

E’ un trasformatore per elevare la tensione che ha


un avvolgimento primario e secondario su un
nucleo laminato. L’avvolgimento primario riceve
la tensione dal condensatore d’accensione della
centralina e si eleva su un avvolgimento
secondario fino a 25 - 32 KV.

Test: per testare una bobina esterna, collegare la


stessa al posto di una bobina esterna già
funzionante su uno scooter in uso. Se lo scooter si
accende, l’unità funziona bene. Se non si accende,
l’unità è difettosa, e deve essere sostituita.

Controllo della resistenza in diversi punti

Scollegare il cavo A.T. dalla candela e misurare la


resistenza dell’avvolgimento primario. Fig. C

Resistenza avvolgimento primario: da 0.4 a 0.5Ω

Scollegare il cavo A.T. dalla candela e misurare la


resistenza dell’avvolgimento secondario. Fig. D

Resistenza avvolgimento secondario: (Senza


cappuccio candela). Da 3.30 a 3.5 KΩ

Resistenza cappuccio candela: 5K + 1.25 KΩ

N.B.: Queste unità sono sigillate per cui nessuna


riparazione può essere eseguita, l’unità deve
essere sostituita se non funzionante.

38
MOTORINO DI AVVIAMENTO

Caratteristiche principali

Vontaggio: 12V 12 V

Potenza: 0.48 KW

Direzione di rotazione: sinistra

Tipo di motore: DC

Rimozione e rimontaggio del motorino di


avviamento:

(a) Rimuovere il cofano destro e la ruota


posteriore.

(b) Rimuovere il bullone inferiore


dell’ammortizzatore posteriore e
mantenere l’ammortizzatore lontano dal
carter motore.

(c) Rimuovere il coperchio della ventola di


raffreddamento svitando le 4 viti. Fig. B

(d) Spostare il gommino e rimuovere la vite


e la rondella dal morsetto del motorino.

(e) Scollegare il cavo blu dal morsetto.


Rimuovere le 3 viti ‘A’ Tenere il
motorino ‘B’ e togliere le rondelle.

Fig. C

(g) Rimuovere il motorino.

(h) Seguire la procedura inversa per il


rimontaggio.

46 
 
TEST COMPRESSIONE MOTORE

PROCEDURA DEL TEST (c) Lo starter sia in posizione "OFF"


(condizione di marcia normale).

4. Girare la manopola del gas sulla posizione


FASE - I "FULL" e poi spingere il pedale
diverse volte (da 6 a 8 volte).

5. Annotare il risultato e ripetere il


1. Riscaldare il motore fino a raggiungere la procedimento qui sopra 3 volte. Per
temperatura di marcia (condizione conoscere l’effettivo valore della
calda). compressione, si deve considerare il
risultato medio. Il valore della
2. Rimuovere la candela e collegare il compressione del motore specificata è
manometro. di 10 + 2 Kg/cm2.

X-4576002

3. assicurarsi che FASE - II

(a) Il rubinetto del carburante sia in Nel caso in cui il valore di compressione
posizione "off" sia inferiore a 8 Kg/cm2, rimontare la
candela ed avviare nuovamente per
(b) L’interruttore d’avviamento sia in riscaldare il motore.
posizione "OFF".

47 
 
Installare la candela insieme con la rondella
CANDELA nella testata prima manualmente

Aprire il cofano sul lato sinistro. e poi applicare la coppia di serraggio


specificata.
Togliere il cappuccio candela.
COPPIA DI SERRAGGIO – 1.1 kg·m
Pulire la zona intorno alla base della candela
con l’aria compressa, così che la polvere /lo N.B.: Non stringere eccessivamente la
sporco o delle particelle estranee, non entrino candela.
all’interno del motore mentre si svita la
candela. Mentre si installa una nuova candela
assicurarsi che la rondella
Svitare la candela e ricoprire il foro con un
panno. di tenuta ermetica entri in contatto con la sede
in modo corretto.
Ispezionare la candela
Collegare la calotta della candela.
• Rottura/fessura dell’isolatore.
• Usura degli elettrodi. Montare il cofano destro.

Colore e condizione di bruciatura

• Un colore grigio brunastro e nessuna


erosione degli elettrodi indica un
ottima condizione.
• Un eccesso di deposito di carbonio
vellutato nero indica una miscela ricca
• Bruciatura bianca sull’isolatore con
depositi di nervature metalliche indica
surriscaldamento / malfunzionamento
del sistema di accensione / miscela
povera.

Pulire la candela con una spazzola metallica o


con la macchina per la pulizia delle candele.

Sostituire la candela ogni 10000 km.

N.B.:Sullo scooter usare sempre la candela


specificata. Le candele specificate sono
presentate in ‘Specifica tecnica’.

Misurare l’apertura della candela tra gli


elettrodi laterali e centrali

con uno spessimetro. Se necessario regolarla


all’apertura specificata.

APERTURA CANDELA – da 0.7 a 0.8 mm

49
SISTEMA DI LUBRIFICAZIONE

INDICE

N. PAGINA

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE 50

SPECIFICHE 51

SCHEMA CIRCUITALE DI FLUSSO DELL’OLIO MOTORE 52

CIRCUITO DI LUBRIFICAZIONE 53

OLII E LUBRIFICANTI RACCOMANDATI 54

CAMBIARE L’OLIO NEL MOTORE 55

SOSTITUZIONE FILTRO A CARTUCCIA DI CARTA 56

POMPA DELL’OLIO 56

PULIZIA RETINO FILTRO OLIO MOTORE 58

PUNTI DI LUBRIFICAZIONE 59

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE

Ogniqualvolta viene richiesto è possibile effettuare la manutenzione della pompa dell’olio con il
motore installato sul telaio.

L’olio motore deve essere scaricato, prima di iniziare la procedura di manutenzione.

Fare molta attenzione a non far entrare polvere e sporco nel motore, mentre si rimuove e si installa
la pompa dell’olio.

Se una qualsiasi parte della pompa dell’olio è logorata ed ha superato i limiti di manutenzione, la
pompa dell’olio deve essere sostituita.

Dopo aver installato la pompa dell’olio nel motore, bisogna controllare la pressione dell’olio ed
eventuali perdite.
50
SPECIFICHE

CRITERI SPECIFICHE

Olio motore raccomandato 10W40

Capacità olio motore 1200 ml.

Tipo pompa olio Trocoidale

Pompa dell’olio Gioco rotore esterno a corpo 0.35 mm

Spazio punta rotore 0.20 mm

Spazio estremità pompa 0.12 mm

VALORE DI COPPIA

Viti pompa olio

Coppia di serraggio - 1.1 kg·m

51
SCHEMA CIRCUITALE DI FLUSSO DELL’OLIO MOTORE

TRENO VALVOLA
PIEDE DI BIELLA E SPINOTTO PISTONE
BILANCIERI ED ASSI
CATENA A CANALE DI SCORRIMENTO BIELLA
COMPLESSO ALBERO A
MANTELLO DEL PISTONE &
GUIDA DELLA TESTATA PARETE CILINDRO

PERNO SCORREVOLE LATO TESTA DI BIELLA


ASPIRAZIONE
PIGNONE

PASSAGGIO OLIO NELLA PARTE INFERIORE


DEL BLOCCO CILINDRI
INGRANAGGIO
FILTRO OLIO A CARTUCCIA

GRUPPO POMPA OLIO


INGRANAGGI POMPA

A SPRUZZO
RETINO FILTRO OLIO

INGRANAGGI
GETTO PALETTA

CUSCINETTI

GRUPPO FRIZIONE TUTTI GLI ALTRI PEZZI

PARTE INFERIORE CARTER

52
CIRCUITO DI LUBRIFICAZIONE

• Riempire d’olio il carter motore lato magnete attraverso l’apertura dell’indicatore di livello (asta
per livello dell’olio).

• L’olio, attraverso un foro, si muove verso il filtro alloggiato nel carter motore, lato magnete, dove
viene filtrato.

• L’olio filtrato passa attraverso un passaggio della parte inferiore della pompa dell’olio nel carter
motore, lato frizione.

• La pompa aspira quest’olio e poi con la pressione necessaria, lo manda verso il filtro a cartuccia di
carta, alloggiato nel carter, lato magnete. Quest’ olio, dopo il filtraggio, passa dal carter lato
frizione e va al coperchio frizione. Dopo che passa attraverso i cuscinetti dell'albero a
manovella, lubrifica la biella e sale fino alle sue estremità, lubrificando le pareti del cilindro
e poi viene raschiato dagli anelli del pistone.

• Dal secondo percorso l’olio passa attraverso l’albero secondario e lubrifica le parti della frizione e
il suo supporto.

• Dal terzo percorso passa attraverso il tubo esterno dell’olio e raggiunge l’albero a camme. Qui
lubrifica i lobi dell’albero a camme e con uno spruzzo le valvole interne ed esterne, la catena
e i cuscinetti. Fa un passaggio attraverso la testata per il drenaggio dell’olio.

L’olio motore attraverso questo passaggio arriva e cade, lubrificando la catena di distribuzione, il
tenditore, la guida della catena e l’ingranaggio di distribuzione.

53
OLII E LUBRIFICANTI RACCOMANDATI

MARCA DI
No. DESCRIZIONE LUBRIFICANTI
LUBRIFICANTIADATTI
S. DEI PEZZI
RACCOMANDATA

1. Leva frizione Motoristico / Grasso


Grasso
Cuscinetto

2. Cuscinetto
calotta dello “ “
sterzo

3. Cuscinetti ruota
“ “
anteriore

4. Trasmiss.
ingranaggi “ “
tachimetro

5. Sospensione
“ “
anteriore

6. Cavi di comando “ “

7. Gruppo comando
“ “
cambio

8. Olio motore Olio 10W40

• La quantità raccomandata di olio da mettere nel motore è di 1200 ml + 0 ml - 5 ml

• Per i motori nuovi, l’olio motore deve essere sostituito dopo i primi 500 km.

• Dopodiché deve essere sostituito ogni 3000 km o comunque ogni anno.

N.B.: Un livello di olio basso può provocare un guasto del motore.

54
LUBRIFICAZIONE

Gruppo supporto comando del cambio:

Rimuovere il coperchio del gruppo supporto comando del cambio. Lavare delicatamente il gruppo
con un solvente. Lavarlo a pressione ed asciugare con aria compressa. Applicare il grasso
raccomandato e riposizionare il coperchio.

Cuscinetto ruota anteriore e trasmissione ad ingranaggi tachimetro:

Rimuovere la ruota anteriore con il tamburo. Applicare il grasso raccomandato sui cuscinetti della
ruota anteriore e sulla trasmissione ad ingranaggi del tachimetro. Rimontare la ruota anteriore.

Pedale freno posteriore e cavalletto centrale:

Pulire la zona dell’asta del pedale freno posteriore e le staffe della cerniera del cavalletto centrale
con del solvente e lavare a pressione. Asciugare con aria compressa. Per un corretto funzionamento
lubrificare il perno del pedale del freno e le staffe del cavalletto centrale.

Leva frizione e freno:

Lubrificare le leve e gli alloggiamenti della staffa nelle rispettive zone di movimento con il grasso
raccomandato.

Cura del veicolo durante il rimessaggio:

Se lo scooter non viene usato per più di due mesi, allora bisogna eseguire un rimessaggio corretto
seguendo le linee guida seguenti.

Con l’aiuto di un tubo far defluire il carburante dal serbatoio.

Avviare il motore per un po’ ed esaurire il carburante nel carburatore.

Rimuovere la candela e mettere alcune gocce di olio motore nell’orifizio della candela. Premere il
pedale d’avviamento un paio di volte. Reinserire la candela. Pulire accuratamente il veicolo ed
applicare del grasso antiruggine su tutti i pezzi metallici non verniciati.

Per i modelli con avviamento automatico rimuovere la batteria. Alzare le ruote da terra piazzando
sotto delle tavole di legno e sgonfiare gli pneumatici in modo che non tocchino terra. Coprire lo
scooter.

60
SISTEMA CARBURANTE

INDICE N. PAGINA

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE 61

SPECIFICA 62

CIRCUITO FLUSSO MISCELA 63

RIMOZIONE/INSTALLAZIONE CARBURATORE 64

DETTAGLI DI MANUTENZIONE GENERALE

Il carburante è altamente infiammabile e in alcuni casi esplosivo, perciò deve sempre essere tenuto a
distanza dall’area di lavoro.

Avviare sempre il motore in una zona all’aria aperta e ben ventilata. Mai avviare il motore in uno
spazio chiuso, perché i gas di scarico del motore sono composti da monossido di carbonio, che è
altamente velenoso e può portare alla perdita di conoscenza o perfino alla morte, in alcune
condizioni, se inalato in grandi quantità.

Manovrare i cavi di comando in modo errato, torcendoli o piegandoli, può portare ad un


funzionamento scorretto del motociclo, che può anche risultare in una perdita di controllo.

La zona dove viene immagazzinato il carburante dovrà essere protetta dal fumo, dalle scintille e
dalle fiamme.

Far defluire la benzina dal serbatoio con l’aiuto di un tubo, se il veicolo deve stare fermo per più di
un mese.

Prima di rimuovere il carburatore, spurgare il carburante dalla vaschetta del carburatore in una
vasca separata svitando la vite dello scarico.

Durante il rimontaggio, gli o-ring devono essere messi nelle posizioni specificate. Prestare
attenzione alle loro posizioni durante lo smontaggio.

61
CIRCUITO FLUSSO MISCELA

SERBATOIO

CARBURATORE

MISCELA CARBURANTE
MISCELA

CARBURANTE

FILTRO DELL’ARIA

MOTORE

63
ATTREZZI OFFICINA SPECIALI

72
Rif. Descrizione Nuovo cod.

1. Carrello cavalletto scooter tipo H-2391551

2. Cavalletto base di appoggio fissaggio H-2391566

3. Attrezzo per estrazione valvola di immissione e di scarico F-1375450

4. Guida valvola albero T-3375511

5. Attrezzo per rimozione asse bilanciere H-3391552

6. Attrezzo per rimozione albero a camme T-3375512

7. Estrattore cuscinetto con bussola di chiusura e distanziale


per cuscinetto a sfere albero a camme da testata cil. H-3391553

8. Punzone per gruppo cuscinetto a sfere albero a camme in cilindro H-3391523

9. Kit attrezzo regolazione distanza punteria T-3377865

10. Punzone per spinotto H-3391516

11. Elemento di arresto per gruppo frizione H-4392154

12. Elemento di arresto per ingranaggio primario H-4392153

13. Attrezzo per dado frizione T-3375650

14. Attrezzo di bloccaggio per volano H-3391518

15. Estrattore volano H-3391519

16. Attrezzo per separazione basamento e espulsione albero motore H-3391520

73
74
17. Estrattore lato volano cuscinetto a sfere albero motore H-3392116

18. Estrattore cuscinetto da albero motore H-1392146

19. Dima per allineamento albero motore H-1391528

20. Punzone per gruppo cuscinetto a sfere su lato volano basamento H-3392147

21. Attrezzo con adattatore per gruppo cuscinetto a sfere su lato frizione albero motore F-2392145

22. Punzone per gruppo lato volano paraolio H-3391532

23. Punzone per gruppo paraolio avviamento a pedale H-3391555

24. Punzone per cuscinetto a sfere scanalatura a scatto H-3392144

25. Punzone per gruppo paraolio in coprifrizione da albero motore H-4392156

26. Spessimetro per controllo gioco assiale degli ingranaggi G-2107025

27. Punzone per gruppo cuscinetto a sfere albero di trasmissione in coprifrizione H-3392148

28. Estrattore con bussola di chiusura e distanziale


per cuscinetto a rulli ago albero di trasmissione H-3391559

29. Punzone per gruppo cuscinetto a rulli ago albero di trasmissione (Lato volano) H-3391529

30. Punzone per estrazione cuscinetto a sfere albero di trasmissione in angolo frizione H-3392149

31. Punzone per paraolio albero di trasmissione in coprifrizione H-3392150

32. Attrezzo con adattatore e tappo per gruppo albero motore F-2392155

Adattatore per gruppo albero motore (Da utilizzare con attrezzo n. F-2306849) F-2392155/1

Tappo per gruppo albero motore (Da utilizzare con attrezzo n. F-2306849) F-2392155/2

75
76
33. Estrattore cuscinetto per lato volano albero di rinvio H-3392151

34. Punzone per gruppo lato volano albero di rinvio cuscinetto a sfere H-3392152

35. Tester di compressione con adattatore X-4576002

36. Attrezzo per montaggio modanatura cupolino H-0391543

37. Attrezzo per rubinetto benzina RS-00231

38. Attrezzo per binario e ghiera (Piantone dello sterzo) H-3391533

39. Punzone per smontaggio binario inferiore della parte superiore del cuscinetto H-1391534

40. Punzone per smontaggio binario superiore della parte inferiore del cuscinetto H-1391534

41. Estrattore per binario inferiore di cuscinetto inferiore H-1391536

42. Punzone per gruppo binario inferiore di cuscinetto inferiore H-2391537

43. Fissaggio per gruppo binario inferiore di cuscinetto superiore e binario superiore di

cuscinetto inferiore del piantone dello sterzo H-2391538

44. Punzone per gruppo cuscinetto a rulli su piastra ceppo anteriore dall'esterno H-3391539

45. Punzone per gruppo cuscinetto a rulli su piastra ceppo anteriore dall'interno H-3391540

46. Punzone per gruppo cuscinetto a rulli su tamburo freno anteriore H- 3391541

47. Fissaggio per revisione sospensione anteriore con fissaggi H-0391542

Mandrino (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/1

Mandrino (Da usare con attrezzo n. H-391542) H-0391542/2

Localizzatore (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/3

Distanziale (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/4

Attrezzo per sospensione anteriore (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/5

77
Tampone di pressione (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/16

Rondella (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/17

Boccola (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/18

Mandrino (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/20

Mandrino (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/21

Mandrino (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/22

Perno (Da usare con attrezzo n. H-0391542) H-0391542/28

78
MOTORE

INDICE
PAG. N.
DATI GENERALI SULLA MANUTENZIONE 79
RIMOZIONE MOTORE 80
ISPEZIONE 81
INSTALLAZIONE MOTORE 82

DATI GENERALI SULLA MANUTENZIONE


La manutenzione dei seguenti sottogruppi può essere effettuata senza rimozione del motore dal
veicolo.
Carburatore
Gruppo magnete
Motorino di avviamento
Filtro aria
Elemento filtrante di carta
Filtro olio
Gruppo freno posteriore
Gruppo supporto comando cambio
Gruppo frizione

Per i seguenti componenti, è necessaria la rimozione del motore dal veicolo:

Gruppo basamento sinistra e destra


Gruppo albero motore
Gruppo albero di rinvio
Gruppo albero di trasmissione
Peso motore a secco...................34,7 kg.
Capacità olio motore...................1200 ml.

VALORI DI COPPIA
Vite per soffietto aria – 0.7 kg-m.
Bullone/dado montaggio motore su collegamento – 6.0 – 7.5 kg-m.
Bullone/dado inferiore ammortizzatore posteriore – 3.0 – 3.5 kg-m.

79
Collegare tutte le connessioni elettriche del
magnete e la presa BT ed il motorino
d’avviamento.

Fig. A

Collegare gli elementi seguenti al Carburatore

Cavo starter

Cavo acceleratore

Tubo del carburante

Fig. B

Montare i cofani destro e sinistro.

Fare un giro di prova con lo scooter per


 
controllare le regolazioni dei cavi di
comando.  

   

84 
 
TESTATA / VALVOLE

INDICE

N. PAGINA

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE 85

RIMOZIONE/INSTALLAZIONE COPRIVOLANO E CUFFIE CILINDRO SINISTRA E


DESTRA 87

RIMOZIONE TESTATA 88

SMONTAGGIO TESTATA 91

VALVOLE TESTATA 93

MONTAGGIO TESTATA 98

INSTALLAZIONE TESTATA 100

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE

Per la manutenzione dei bilancieri, dell’albero a camme, della testata e delle valvole, bisogna
rimuovere il motore dal telaio.

Tutti i pezzi smontati devono essere puliti con uno sgrassatore e poi asciugati con aria compressa
prima dell’ispezione.

L’olio deve essere inserito nell’apertura prevista, nella testata, per la lubrificazione dell’albero a
camme e del bilanciere.

Prima del montaggio bisogna pulire il passaggio d’olio della testata.

Al momento dello smontaggio, i pezzi dovranno essere segnati e conservati, per evitare difficoltà
durante il rimontaggio.

Durante la pulizia e la manutenzione, fare molta attenzione, il pezzo di congiunzione della testa non
deve essere danneggiato.

85
ISPEZIONE DELLA TESTATA DEL
CILINDRO

Pulire l'area di congiunzione guarnizione


testata cilindro da ogni deposito.

Rimuovere i depositi di carbonio nell'area di


combustione e dagli steli della valvola, dalle
sedi della valvola e dall'area della candela di
accensione.

Controllare l'eventuale presenza di crepe


sviluppate vicino alle sedi delle valvole e
all'area del foro della candela di accensione.

Per la verifica della deformazione della testata


del cilindro, utilizzare uno spessimetro e un
regolo.

Mettere il regolo sulla testata del cilindro su


una superficie orizzontale e controllare
inserendo lo spessimetro.

Limite di servizio - 0,05 mm.

MOLLE DI RICHIAMO DELLA


VALVOLA

Misurare la lunghezza libera –

Limite di servizio - 38,5 mm.

VALVOLA / GUIDE VALVOLA

Controllare che il movimento della valvola


nel guida valvola sia regolare.

Controllare l'eventuale presenza di usura,


piegature e bruciature anomale sulle valvole.

Misurare il diametro esterno dello stelo


della valvola

Limite di servizio - 4,90 mm.

NOTA:

Le valvole di immissione e di scarico non


sono uguali.

94
CILINDRO / PISTONE

INDICE

PAG. N.

DATI GENERALI SULLA MANUTENZIONE 103

RIMOZIONE DEL CILINDRO 105

RIMOZIONE DEL PISTONE 107

INSTALLAZIONE DEL PISTONE 109

INSTALLAZIONE DEL CILINDRO 110

DATI GENERALI SULLA MANUTENZIONE

Questa sezione si occupa della manutenzione del blocco cilindro e del gruppo pistone.

È necessario prestare attenzione per evitare che le parti vengano danneggiate.

Il motore deve essere rimosso dal telaio per la manutenzione del blocco cilindro e del gruppo
pistone.

I depositi di carbonio presenti sulla parte superiore del cilindro devono essere rimossi.

Tutti i pezzi smontati devono essere puliti con un solvente detergente e poi asciugati con aria
compressa prima dell'ispezione.

CARATTERISTICHE TECNICHE
COMPONENTE STANDARD Limite
di
B C D servizio

Alesaggio 65,520 - 65,515 - 65,520 65,510 - 65,515 65.60


cilindro 65,525 mm mm mm
Cilindro
(solo gradi
BCD) Diam. est. 65. 435 - 65,430 - 65,425 65,425 - 65,420 65.40
pistone 65,430 mm mm mm
Pistone
Gioco 0,035 - 0,045 0,035 - 0,045 0,035 - 0,045 0,09
cilindro- mm mm mm
pistone

Diam. int. foro perno pistone 15,003 - 15,009 15,021

103
mm

Diam. est. perno pistone 14,996 - 15,000 14,983


mm

Perno del
pistone

Fascia Fascia elastica-scanalatura Superiore 0,015 - 0,05 mm 0,08


elastica
Seconda 0,015 - 0,045 0,08
mm

Spazio finale fascia elastica Prima fascia 0,15 - 0,30 mm 0,45

Seconda fascia 0,30 - 0,45 mm 0,45


Olio
(Longherone laterale) 0,20-0,70 mm 1,1

104
BLOCCO CILINDRO

RIMOZIONE

Rimuovere la catena di distribuzione, vedere


Pag. 89.

Rimuovere la testa cilindro Pag. 88.

Rimuovere il blocco cilindro facendolo


scorrere verso l'alto.

Fig. A.

Fare attenzione che, durante il processo di


rimozione del cilindro, il pistone non urti il
carter.

Fig. B.

Rimuovere il pistone, vedere Pag. 107 del


manuale.

Rimuovere la guarnizione e le 2 bussole "C".

Fig. C

Rimuovere i prigionieri cilindro - 4 + 2, se


necessario.

Fig. D

Pulire accuratamente la superficie di


accoppiamento, facendo attenzione a non
farvi dei graffi.

Fig. E.

105
ISPEZIONE

Ispezionare il controdado, la rondella, il


sollevatore frizione a piastre e la boccola per
ricercare la presenza di eventuali danni e
sostituire, se necessario.

Fig. A

Ispezionare la molla per vedere se sono


presenti segni di fatica e controllare la
lunghezza libera.

Fig. B.

Limite di servizio - 32,6 mm

Verificare che non siano presenti segni di


rigature, usura e deformazione sulla frizione a
piastre. Controllare tenendola su una
superficie orizzontale, con l'aiuto dello
spessimetro.

Fig. C.

Limite di servizio - 0,15 mm.

Verificare che non siano presenti danni di


usura e scolorimento del materiale di attrito
sui dischi e sulla frizione.

Fig. D.

Limite di servizio - 2,5 mm.

123
Verificare che non siano presenti danni o
usura sulla frizione completa centrale.
Verificare che non siano presenti ostruzioni
nei passaggi dell'olio. Sostituire, se
necessario.

Fig. A.

Verificare che non siano presenti danni o


usura nel punto di pressione della frizione a
piastre. Sostituire, se necessario.

Fig. B

Verificare che non siano presenti segni di


rigature, né danni o usura sul diametro esterno
della boccola. Controllare i 2 fori di passaggio
dell'olio. Sostituire, se necessario.

Fig. C.

Limite di servizio - 24,982 mm (Diam. est.)

Verificare che non siano presenti segni di


rigature, né danni degli alloggiamenti della
frizione completa esterna (Alloggiamento
disco, frizione). Controllare l'usura
dell'alesaggio, la scanalatura dell'olio e
l'allentamento dei rivetti. Sostituire, se
necessario

Fig. D.

124
GRUPPO MAGNETE

INDICE

N. PAGINA

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE 127

RIMOZIONE MAGNETE 128

INSTALLAZIONE MAGNETE 129

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE

Questa sezione si occupa della manutenzione del rotore, dello statore e del gruppo magnete per
quanto riguarda la rimozione e l’installazione.

Per la bobina di pick up e l’ispezione della bobina di carica, riferirsi alla pagina 39.

Durante la manutenzione del gruppo magnete, mantenere l’interruttore di accensione in posizione


spenta (off).

VALORI DI COPPIA
Dado volano coppia di serraggio - 6.5 kg·m
Viti piastra statore - 0.4 kg·m
Pick up e piastra di base - 0.25 kg·m

127
TRASMISSIONE

INDICE

PAG. N.

DATI GENERALI SULLA MANUTENZIONE 131

SUPPORTO COMANDO CAMBIO E LEVA A PEDALE 132

SEPARAZIONE BASAMENTO 136

UNITÀ DI AVVIAMENTO 137

GRUPPO ALBERO CAMBIO 139

GRUPPO INGRANAGGIO MULTIPLO 144

ALBERO MOTORE 146

SOSTITUZIONE CUSCINETTI BASAMENTO 149

GRUPPO BASAMENTO 153

DATI GENERALI SULLA MANUTENZIONE

Il motore deve essere rimosso dal gruppo di collegamento per eseguire la manutenzione dei
sottogruppi della trasmissione.

I semibasamenti devono essere separati per eseguire la manutenzione del gruppo unità di
avviamento, dell'albero di trasmissione, del gruppo albero di rinvio, dell'albero motore e dei
cuscinetti del basamento.

I seguenti componenti devono essere rimossi prima di separare il basamento:

• Marmitta, tamburo del freno posteriore, gruppo depuratore aria e carburatore con isolante.

• Coperchio ventola, cappotte refrigeranti, gruppo magnetico.

• Coprifrizione, gruppo frizione, catena silenziosa, gruppo testata cilindro e blocco cilindro.

In questo capitolo, le informazioni tengono conto del fatto che tutti i sottogruppi indicati sopra siano
stati precedentemente rimossi. Fare riferimento ai capitoli corrispondenti per eseguire la
manutenzione di questi sottogruppi.

Tutti i paraoli e le guarnizioni devono essere sostituiti con pezzi nuovi durante l'assemblaggio del
basamento.

Fare attenzione a non danneggiare la superficie di accoppiamento del basamento.

131
Controllare il buon funzionamento del cambio nuovamente le viti filettate in modo completo
di marcia azionando il comando sul manubrio. dopo aver effettuato la regolazione.

Fig. A.

Prendere adesso una nuova guarnizione di


tenuta d’olio per il pedale d’avviamento,
applicarvi dell’olio e collocarla
nell’alloggiamento con l’attrezzo

No. H-3391555.

Fig. B.

Installare la leva di avviamento con il bullone


di fissaggio, dado, rondella e rondella elastica.

Coppia di serraggio – 2.5 kg·m

Controllare il buon funzionamento del pedale


d’avviamento a mano 2/3 volte ed assicurarlo.

Fare un giro sullo scooter per controllare che


il funzionamento del cambio di marcia sia
corretto.

REGOLAZIONE

Se il segno ‘0’ non è posizionato


correttamente per la posizione neutra,
regolarlo con entrambe le viti di regolazione
dei cavi di comando del cambio eliminando
l’allentamento dei cavi.

Nel caso non sia regolato, allentare le viti dei


registri del cavo all’estremità che è agganciata
nella zona selettore del cambio. Per ottenere
una posizione corretta, una deve essere
allentata e l’altra stretta. Stringere

135
ISPEZIONE

Controllare il gioco verticale dell’estremità


della testa di biella con un indicatore a
quadrante, mantenendoci sopra dei blocchi a
V.

Limite servizio - 0.04 mm

Fig. A

Misurare il gioco laterale con l’aiuto di uno


spessimetro.

Limite servizio - 0.5 mm

Fig. B

Usare l’attrezzo No. H-1391528 e misurare


l’eccentricità di 'A' e 'B' dell’albero motore.
La differenza di lettura deve essere divisa per
2 per arrivare al valore di eccentricità.

Limite servizio - 0.1 mm

Fig. C

Girare la corona esterna del cuscinetto


mantenendo stretta la corona interna.

La rotazione deve essere uniforme e senza


rumore.

147
INSTALLAZIONE Fig. D.

Pulire l'interno del basamento e controllare la


presenza di crepe o altri danni.

Per il montaggio di nuove borchie nel


basamento, controllare la tabella a pagina 15.

Montare il cuscinetto a sfere e il cuscinetto a


rulli con adeguata lubrificazione nel
basamento. Pag. 151 e 152.

Montare il cuscinetto a sfera nel gruppo


albero motore utilizzando l'utensile speciale n.
F-2392145.

Fig. B.

Estrarre il gruppo albero motore con


cuscinetto a sfere nel basamento lato volano
tramite il cuscinetto di banco utilizzando
l'utensile speciale n. F-2392155.

Fig. C.

Inserire la chiave nella sede per chiavetta


dell'albero motore lato frizione.

Montare il pignone della coppia primaria e la


rondella.

Serrare il dado.

Coppia .... 4,5 Kgm

Installare il gruppo albero motore e il gruppo


albero di rinvio.

Pag. 145, Pag. 153.

Unire i semibasamenti.

148
TELAIO

INDICE N. PAGINA

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE 156

BIELLETTA SUPPORTO MOTORE 158

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL CORPO TELAIO SELLA 160

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE

Il gommino del fine corsa della bielletta supporto motore deve essere sostituito anche se è
leggermente danneggiato, per evitare le vibrazioni.

Il bullone della bielletta supporto motore non deve essere lento nei fori del telaio.

I cuscinetti di gomma ed i paracolpi della carenatura devono essere sostituiti, se danneggiati.

Gli adesivi protettivi della vernice devono essere tolti e sostituiti, se danneggiati.

Bisogna assicurare una corretta connessione del cablaggio del fanale di coda.

VALORI DI COPPIA

Bullone speciale per montare la bielletta supporto motore al telaio - da 5 a 6 Kg·m

Viti per fissare il corpo telaio alla pedana - 0.9 Kg·m

2 bulloni per fissare il corpo telaio al telaio - 2.7 Kg·m

2 viti per la piastrina di sicurezza - 1.2 Kg·m

Bullone superiore per ammortizzatore posteriore - da 2.5 a 2.7 Kg·m


156
Rimuovere le due viti ed estrarre la rondella
elastica e la rondella piana della piastra di
fissaggio dall'area di fissaggio della
carenatura.
Fig. A.

Rimuovere i quattro bulloni della targa per


rimuovere la targa.
Fig. B.

Scollegare il cablaggio della luce di posizione


posteriore e gli altri componenti elettrici.
Rimuovere i due bulloni della protezione
posteriore dal telaio ed estrarre la protezione
posteriore.
Fig. C.

Togliere il guscio dal telaio, sollevandolo


verso l'alto.
Fig. D.

161
Installare il bullone speciale per
l’ammortizzatore posteriore.

Coppia di serraggio - da 2.5 a 2.7 Kg·m

Posizionare la struttura sul telaio.

Stringere i bulloni flangiati sinistro e destro.

Coppia di serraggio - 2.7 Kg·m

Stringere la vite della piastrina di sicurezza


dal lato sinistro e destro.

Coppia di serraggio - 0.9 Kg·m

Montare la targa con quattro bulloni, i dadi, la


rondella piana e quella elastica.

163
Montare la protezione posteriore del telaio
con due bulloni, i dadi, la rondella elastica e
la rondella piana.

Fig. A

Collegare il cablaggio del fanale di coda e


degli altri pezzi elettrici.

Montare il serbatoio con due bulloni, la


rondella elastica e le rondelle piane. Installare
l’asta del rubinetto del carburante.

Fig. B

Montare la piastra di fissaggio della sella con


3 bulloni, la rondella elastica e le rondelle
piane.

Fig. C

Fissare la sella al telaio stringendo le 4 viti


autofilettanti e la rondella.

164
SOSPENSIONE ANTERIORE / CALOTTA DELLO
STERZO

INDICE
N. PAGINA

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE 165

SOSPENSIONE ANTERIORE 166

CALOTTA DELLO STERZO 168

DETTAGLI MANUTENZIONE GENERALE


La polvere delle pastiglie del freno è pericolosa per la salute.
Evitare l’inalazione delle particelle di polvere.
Dopo aver rimosso il materiale di contaminazione non bisogna mai usare l’aria compressa per pulire la polvere della
pastiglia del freno.
Il materiale contaminante della pastiglia del freno aumenta la distanza di frenata. Non usare pastiglie freni sporche,
scartatele.
La zona di contatto della ganascia del freno, nel tamburo del freno, deve essere pulita con abbondante agente sgrassante.
Prima di guidare lo scooter, controllare sempre il funzionamento del sistema frenante.
Usare sempre e solo pezzi originali LML.

SPECIFICHE
Altezza min. del battistrada pneumatico 0.8 mm
Eccentricità asse anteriore 0.20 mm
Eccentricità gruppo cerchione anteriore (assiale) 1.6 mm
Eccentricità gruppo cerchione anteriore (radiale) 1.6 mm
Gioco leva freno anteriore 5.0 mm

Solo motociclista Motociclista con Passeggero


Pressione pneumatico anteriore 1.7 kg/cm2 - 1.7 kg/cm2
Pressione pneumatico posteriore 2.1 kg/cm2 - 2.5 kg/cm2

VALORI DI COPPIA
Dado asse anteriore da 7 .5 a 9.0 Kg·m
Dadi ruota anteriore da 2 a 2.7 Kg·m
Bullone tensore manubrio da 3 a 4.4 Kg·m
Dado cuscinetto superiore calotta dello sterzo da 5 a 6 Kg·m
Ghiera superiore calotta dello sterzo da 3 a 4 kg·m
165
SOSPENSIONE ANTERIORE

RIMOZIONE

Usare un punzone del diam. di 12 mm per schiacciare la


rondella di fermo.

Rimuovere la rondella di fermo da entrambi i lati. Fig. A

Fissare l’attrezzatura H-0391542 insieme con il pezzo 1


nella parte superiore ed il pezzo 18 nella parte inferiore
del braccetto della sospensione e della forcella.
Punzone ø 12

Estremità dal bordo


appuntito

Fig. B
Ruotare l’impugnatura dell’attrezzatura in senso
antiorario in modo da estrarre il perno della sospensione e
e la forcella.

H-0391542

Separare il braccetto della sospensione dalla forcella.

Pezzo 1
Sostituire il pezzo 1 col pezzo 2.

Spingere fuori il 2° cuscinetto a sfera dal braccetto della


sospensione.

N.B. : Fig. C
Il 2° cuscinetto a sfera deve stare nella parte inferiore per evitare
nella parte inferiore per evitare rotture all’asta della
rotture del braccetto della sospensione.
sospensione.

166
ISPEZIONE

Controllare il paraolio, se è danneggiato sostituirlo ed


effettuare un ingrassaggio appropriato.

Ruotare e controllare il cuscinetto a rulli, se non funziona


Fig. A
correttamente sostituirlo.

Applicare del grasso in modo appropriato su tutti i pezzi


del braccetto della sospensione.

Fig. B

INSTALLAZIONE

Inserire nell’attrezzo No. H-0391542 il pezzo 3 ed un H-0391542

nuovo perno della sospensione nella parte superiore ed il


pezzo 4 nella parte inferiore.

Ruotare l’impugnatura dell’attrezzatura in senso orario


Pezzo 3
finché la faccia del pezzo 3 non tocca con il braccetto
della sospensione.
Fig. C.

Pezzo 4
Posizionate due pezzi spaziatori 17 tra il braccetto della
sospensione e l’estremità della forcella. Pezzo 5

Fig. C

Sostituire il pezzo 3 nella parte superiore con il pezzo 16 H-0391542

lasciando il pezzo 4 nella parte inferiore.

Posizionare una paraolio, un cuscinetto a sfera sul perno


della sospensione debitamente lubrificato, insieme alle
rondelle di fermo.
Fig. D.
Pezzo 16
Pezzo 17

Pezzo 4

167
Fig. D
CALOTTA DELLO STERZO

RIMOZIONE Fig. C
Rimuovere il coperchio del manubrio svitando le 4 viti e le
rondelle. Scollegare il cavo del tachimetro svitando il dado
zigrinato.
Fig. A.

Fig. A

Spingere giù il cavo del tachimetro.


Fig. B.

Fig. B

Scollegare tutte le connessioni elettriche dal manubrio.

Fig. C

Svitare il bullone (calotta dello sterzo) per rimuovere il


manubrio.

Girare la parte inferiore del manubrio in direzione frontale.

Fig. D

H-3391533

Posizionare l’attrezzo No. H-3391533 sulla ghiera ed aprire 'D' C

Fig. E. B

Estrarre la rondella d’arresto 'C'.


Fig. E.

Fig. E

168
Con lo stesso attrezzo aprire nuovamente l’anello di guida
superiore 'B' ed estrarre la gabbia del cuscinetto.

N.B.:
Mantenere la calotta dello sterzo mentre si apre l’anello di guida
per evitare danni alle filettature.

Per rimuovere il gruppo della calotta dello sterzo mantenere il


telaio e estrarre il gruppo della calotta dello sterzo insieme con il
gruppo ruota anteriore. Fig. A
Fig. A.

H-1391535
V
Inserire l’attrezzo No. H-1391534 dall’estremità inferiore e H-1391534
spingere fuori l’anello di guida inferiore del cuscinetto superiore
dal tubo della calotta dello sterzo del telaio.
Fig. 'B'

Inserire l’attrezzo No. H-1391535 dal lato superiore del tubo


della calotta dello sterzo del telaio e spingere fuori l’anello di
guida esterno 'Z' del cuscinetto inferiore. Z
Fig. C.
Fig. B Fig. C

Rimuovere la gabbia del cuscinetto, estrarre l’anello interno del H-1391536


cuscinetto inferiore con l’attrezzo estrattore No. H-1391536 e
rimuovere il cappuccio antipolvere.
Fig. D. Pezzo 6

Fig. D

169
ISPEZIONE

Controllare tutti gli anelli di guida in caso di perforazione o


ammaccature sulla superficie. Sostituirli se necessario.
Fig. A.

Fig. A

Ispezionare le gabbie dei cuscinetti, se danneggiate, sostituirle


con delle nuove.
Fig. B.

Fig. B

Ispezionare i danni alle filettature delle ghiere e gli anelli di


guida.
Fig. C.

INSTALLAZIONE Fig. C

Per l’anello di guida inferiore del cuscinetto inferiore punzonare,


con l’aiuto dell’attrezzo No H-2391537, l’anello di guida
interno 'S' con il cappuccio antipolvere 'P' sulla calotta dello H-2391537
sterzo.
Fig. D.

Fig. D
Collocare l’attrezzo No. H-2391538 con l’anello di guida
superiore 'B' del cuscinetto inferiore su 'X' ed inserire il tutto nel
tubo della calotta dello sterzo. Installare l’anello di guida
A
inferiore 'A' del cuscinetto superiore sul lato superiore.
Applicare del grasso sugli anelli di guida di entrambi i cuscinetti H-2391538
superiore ed inferiore e stringere il dado 'D' finché gli anelli di
guida non alloggiano correttamente nella rispettiva sede.
Fig. E. B

Fig. E

170
Posizionare la gabbia del cuscinetto inferiore, con del grasso,
sull’anello di guida inferiore del cuscinetto inferiore sulla calotta
dello sterzo.
Fig. A.

Fig. A

Posizionare la gabbia del cuscinetto superiore sull’anello di


guida inferiore con del grasso.
Fig. B.

Fig. B

Inserire lo sterzo dal lato inferiore passando attraverso gli anelli


di guida e stringere bene la ghiera superiore a mano in modo che
la calotta dello sterzo venga collocata in modo appropriato.
Fig. C.

Posizionare l’anello di guida superiore del cuscinetto superiore


(ghiera) dopo averlo debitamente lubrificato.

Fig. C

N.B
.: Durante l’inserimento della calotta dello sterzo
controllare che le gabbie dei cuscinetti non siano fuori posto. 5 to kgm.
H-3391533

Stringere l’anello di guida superiore con l’attrezzo No. H-


3391533
Fig. D. Fig. D

Coppia di serraggio - da 5 a 6 kg·m

Allentare l’anello di guida facendo ¼ di giro ed aprire di 90°


Fig. E.

Fig. E

171
Posizionare la rondella d’arresto 'C' e stringere la ghiera
superiore 'D'

Coppia di serraggio - da 3 a 4 kg·m

Fig. A

Controllare che la calotta dello sterzo abbia una rotazione libera


e che non abbia gioco verticale. Ciò può essere verificato tirando
la calotta dello sterzo verso l’alto. Per correggere allentare la
ghiera e l’anello di guida superiore e seguire nuovamente la
procedura di serraggio descritta sopra.

Fig. B

172
LOCALIZZAZIONE DEL GUASTO

Frenata pessima

Presenza di aria nell’impianto frenante.


Umidità nel fluido freni.
Pastiglie dei freni sporchi / usurati.
Guarnizione dello pistoncino della pinza consumata.
Sporco all’interno del gruppo pinza.
Pinza montata in modo non corretto.
Livello fluido freni insufficiente.
Passaggi fluido freni ostruiti.
Disco dei freni usurato / piegato.
Pistoncino della pompa freni usurato.
Presenza di sporco all’interno del cilindretto della pompa freni.

Leva del freno troppo dura

Impianto frenante ostruito.


Pistoncino della pinza freni .
Guarnizioni del pistoncino della pinza installate in modo non corretto.
Passaggio del fluido freno ostruito.
Guarnizioni del pistoncino della pinza consumate.
Pistone cilindro della pompa freni sporco / usurato.
Leva del freno piegata.

La frenata diventa mediocre.

Pastiglia del freno usurata, disco sporco.


Allineamento ruota non corretto.
Disco freno piegato.
Guarnizioni del pistoncino della pinza installate in modo non corretto.
Sporco all’interno del sistema idraulico.

174
DISCO FRENO ANTERIORE
(IDRAULICO)
Il principio di funzionamento dei freni idraulici – è che il
liquido non è compressibile, così la forza ed il movimento
possono essere trasmessi attraverso un ambiente liquido.

A. CILINDRO POMPA FRENI (CON


SERBATOIO):
L’ARIA PUO’ ESSERE COMPRESSA
Quando la leva del freno viene azionata, il pistoncino della
pompa freni si muove in avanti e comincia a premere sul
fluido del freno nel cilindro pompa freni.
Il fluido trasferisce la pressione alla pinza attraverso il
tubo del freno.

IL LIQUIDO NON PUO’ ESSERE COMPRESSO

Quando la leva del freno viene rilasciata, la molla di


ritorno del pistone costringe il pistone a ritornare nella sua
posizione originale. Il fluido del freno tornando indietro fa
esercitare una pressione negativa tra le guarnizioni del
freno primaria e secondaria. Ciò causa il collasso della
guarnizione primaria del freno, che consente al fluido del
freno di fluire verso il serbatoio/cilindro della pompa
freni, attraverso un foro di compensazione, per contrastare
la pressione negativa.

Quando il fluido del freno ritorna dalla pinza freni, la


quantità eccessiva di fluido del freno estratto dal serbatoio
torna indietro attraverso il foro d’immissione.
1
1. Tappo
2. Serbatoio 2
3. Corpo cilindro pompa freni
4. Protezione antipolvere
MIN
5. Guarnizione secondaria
6. Pistone 3
7. Guarnizione primaria
8. Molla di richiamo 4

5 6 7 8

175
B. PINZA FRENI

Il modello di pinza freno usato negli scooter LML è


chiamato "PINZA FISSA – DOPPIO PISTONE". La
pinza freni è montata sul braccio oscillante della
sospensione anteriore tramite un supporto. Quando i freni
vengono usati il fluido pressurizzato del freno fluisce dal
cilindretto pompa freni al cilindro pinza e spinge fuori i
pistoni. Questi pistoni costringeranno le pastiglie del freno
ad uscire e ad accostarsi al disco dei freni in acciaio.
Quando le pastiglie del freno entrano in contatto con il
disco dei freni, si verifica una resistenza che ne rallenta la
rotazione. Questo movimento porta entrambe le pastiglie a
stretto contatto con il disco d’acciaio da entrambi i lati.
Ciò crea un attrito con il disco e la velocità viene ridotta.
Da qui ha origine la frenata.

Dopo il rilascio della leva del freno, il pistone si ritrae per


via della proprietà elastica della guarnizione del pistone
della pinza freni, e quando la ruota comincia a girare, il
disco tocca entrambe le pastiglie, ricollocandole nella loro
posizione originale.

PINZA FRENO
1 2 3 4 5 Pinza freni

Pistone

Guarnizione

POSIZIONE DI RILASCIO

8 9 10 11 12 Pistone

7 6

1.
1. Vite 1a.
1a. Rondella 2. 2. Corpo pinza Guarnizione
3. Condotta fluido freno
3. 4.4.Perno della staffa 5. 5. Valvola di spurgo
6. Bullone Allen
6. 7.7.Bullone Allen 8. 8. Pistone
9. 10. 11.
9. Guarnizione primaria 10. Guarnizione secondaria 11. Pastiglia del freno
12.
12. Disco freno d’acciaio POSIZIONE AZIONATA FRENO

176
REVISIONE FRENO

Istruzioni generali:
1. Mai maneggiare il fluido del freno a mani nude per un durata prolungata poiché potrebbe provocare malattie della pelle.
2. Se il fluido del freno entra in contatto con gli occhi, lavare gli occhi con acqua fredda e consultare immediatamente un
medico.
3. Mai permettere al fluido del freno di entrare in contatto con dei pezzi verniciati poiché rimuove la vernice. Se ciò dovesse
accadere, asciugare immediatamente con un panno umido / lavare con acqua.
4. Mai pulire un qualsiasi pezzo di freno idraulico con uno sgrassante a base di olio minerale, per esempio cherosene, benzina,
o gasolio ecc. Pulire sempre tutti i pezzi del freno idraulico solo con del fluido pulisci freni.
5. Mai lubrificare i pezzi del sistema frenante con dell’olio a base di minerali o grasso.
6. Dato che il fluido per freno è igroscopico (assorbe l’umidità dall’atmosfera) per natura, è meglio sostituire il fluido per
freno una volta all’anno (dopo la stagione delle piogge), per mantenere delle prestazioni ottimali.
7. Qualora qualsiasi componente del freno idraulico sia scollegato, effettuare un’accurata operazione di evacuazione al
momento del rimontaggio.
8. Usare sempre delle rondelle e dei fermi elastici di sicurezza nuovi nonché del fluido per freni nuovo.

CILINDRETTO POMPA FRENI


RIMOZIONE:
Prima di rimuovere il cilindretto pompa freni, rimuovere il tappo ed estrarre il fluido freni con una siringa ed eseguire le
fasi seguenti:

1. Scollegare la connessione dell’interruttore del freno anteriore.


2. Rimuovere l’interruttore del freno anteriore dal corpo del cilindretto pompa freni.
3. Rimuovere la leva del freno anteriore svitando la bulloneria.
4. Rimuovere il coperchio del manubrio svitando le 4 viti dal lato inferiore.
5. Far scivolare fuori il gommino dal corpo del cilindretto pompa freni.
6. Scollegare il tubo del freno con l’aiuto di una chiave da 10 mm.
7. Rimuovere i bulloni di montaggio del cilindretto pompa freni (2) con una chiave a brugola da 5 mm.

INSTALLAZIONE:

Montare il gruppo cilindro pompa freni nell’ordine inverso a quello della sequenza di rimozione.

N.B.:

(i) Dopo aver rimesso a livello il fluido del freno rimuovere l’aria dal sistema idraulico (spurgo) ed assicurarsi che il freno non sia
morbido.
(ii) Mai rimettere a livello il fluido del freno oltre il livello massimo del serbatoio del cilindro pompa freni.
(iii) Il livello di fluido del freno nel cilindretto pompa freni non deve mai essere inferiore al segno 'MIN".

TUBO DEL FRENO


RIMOZIONE:
Prima di rimuovere il tubo del freno, rimuovere il coperchio ed estrarre il fluido del freno mediante siringa ed eseguire le fasi
seguenti:

1. Rimuovere il coperchio del manubrio svitando le 4 viti dal lato inferiore.


2. far scivolare il gommino dal corpo del cilindro pompa freni.
3. Scollegare il tubo del freno con l’aiuto di una chiave piatta da 10 mm dal tubo del freno metallico.
4. Scollegare il tubo flessibile del freno dal gruppo pinza rimuovendo il bullone del bocchettone maschio con l’aiuto di una
chiave da 14 mm.
5. Tirare fuori il tubo flessibile del freno dal lato inferiore dopo averlo rimosso dal morsetto montato sul parafango.

177
INSTALLAZIONE:
1. Rimuovere il copri forcella svitando le viti.
2. Inserire il tubo del freno dal lato inferiore attraverso il serracavo saldato sul lato interno del parafango poi passare
attraverso il foro sulla parte superiore e fissarlo nel morsetto montato sul parafango infine farlo passare attraverso il telaio,
dal lato destro della calotta dello sterzo, attraverso la parte inferiore del manubrio e la gabbia del manubrio.
3. Ricollegare il tubo del freno seguendo la procedura inversa a quella di rimozione.

N.B.:
(i) Assicurarsi che non ci siano piegature o attrito nel movimento del tubo del freno e dello sterzo.

PINZA FRENO
RIMOZIONE:
1. Scollegare il tubo del freno e raccogliere il fluido del freno in una
vaschetta separata.
2. Rimuovere la ruota anteriore svitando i 5 dadi e le rondelle.
3. Rimuovere due bulloni di montaggio dal supporto pinza ed estrarre il
gruppo pinza.

INSTALLAZIONE:
Seguire la procedura di rimozione in ordine inverso.

N.B.:
(i) Dopo aver rimesso a livello il fluido del freno spurgare il sistema idraulico per far uscire l’aria
(ii) Assicurarsi che mentre si adopera il freno, l’operazione risulti dura.
(iii) Prima di rimuovere la pinza dei freni, rimuovere la leva del freno anteriore, poi iniziare il lavoro.

PASTIGLIE FRENI
RIMOZIONE:
1. Rimuovere la ruota anteriore svitando i 5 dadi e rondelle.
2. Rimuovere due bulloni di montaggio dal supporto pinza ed estrarre il gruppo pinza. (Non scollegare il tubo del freno).
3. Rimuovere i fermi di sicurezza ad 'E' dal perno della staffa della pastiglia ed estrarli; poi estrarre entrambe le pastiglie del
freno dal gruppo pinza.
4. Controllare l’usura delle pastiglie e se ci sono segni di lucido / bruciato.

INSTALLAZIONE:
Seguire la procedura di rimozione in ordine inverso.

N.B.:
(i) Non usare carta vetrata per pulire le pastiglie.
(ii) Non usare pastiglie che hanno superato il limite di usura.
(iii) Lo spessore standard raccomandato è (Rivestimento + Piastra) di 5.9 mm, il
limite di servizio è di 3.6 mm.

DISCO FRENO

RIMOZIONE:
1. Rimuovere il coperchio dal mozzo ed estrarre il fermo con l’aiuto di pinze, poi
rimuovere il tappo metallico dal dado.
2. Rimuovere il dado dall’asse per il montaggio del mozzo con l’aiuto di una
chiave a tubo da 22 mm ed estrarre il mozzo insieme con il disco freno.
3. Svitare, dal disco freno, 5 bulloni a brugola (4 mm) insieme con la rondella,
che sono montati sul mozzo.

178
INSTALLAZIONE:
Seguire la procedura di rimozione in ordine inverso.

N.B.:
(i) Mantenere il segno della freccia sul disco (se segnato sul disco) nel senso della rotazione della ruota.
(ii) Non usare mai carta vetrata per lucidare il disco poiché le particelle dure graffieranno/danneggeranno la superficie del disco.
(iii) Controllare l’eccentricità del disco, se è superiore al limite, sostituire il disco.
(iv) Lo spessore standard raccomandato per il disco d’acciaio è di 4 mm.
(v) Non appoggiare la superficie laterale del disco freno a terra, altrimenti il disco potrebbe danneggiarsi o graffiarsi.

OPERAZIONE DI SPURGO

1. Riempire il serbatoio del fluido freni con olio nuovo raccomandato (DOT4 codice LML 720019) fino al "LIVELLO
SUPERIORE".
2. Azionare la leva del freno più volte per creare la pressione idraulica nell’impianto frenante, tenere d’occhio il livello del
fluido del freno nel serbatoio.
3. Collegare un tubo di plastica trasparente alla valvola di sfogo.
4. Mantenere la leva del freno premuta, ed allentare la valvola di sfogo, insieme con il fluido del freno usciranno delle bolle
d’aria attraverso il tubo. Stringere la valvola di sfogo e poi rilasciare la leva del freno. Questa sequenza serve a non far
entrare aria nel sistema.
5. Ripetere l’operazione della fase 4, finché il flusso dell’olio freno non uscirà esente da bolle dal tubo trasparente. Nel
frattempo, se necessario, riempire il serbatoio con dell’olio freni fino a "LIVELLO MAX".

PRECAUZIONI
• Non permettere che il fluido per freno entri in contatto con gli occhi. In caso di contatto, irrorare accuratamente con acqua
e consultare immediatamente un medico.

• Non lasciare che il fluido per freno entri in contatto diretto con le mani per una lunga durata. In caso di contatto, pulire
accuratamente le mani con acqua.

• Evitare di rovesciare il fluido per freno sul motoveicolo poiché danneggia i componenti verniciati, quelli in plastica ed in
gomma.

• Non esporre il fluido per freno direttamente all’atmosfera poiché le sue caratteristiche si deteriorano assorbendo l’umidità
dall’atmosfera.

179