Sei sulla pagina 1di 24
Samhain 2002 Anessa 2 MEE Pleviodico di Picea e Stregonervia Questo periodico nasce dal tavoro di persone che si sono messe assieme per rendre possibile la diffusione det pensiero e della riflessione sulla refigione della Wicca e sugli aspetti antropologici, cultural ¢ popolari defla ‘Stregoneria, Ciascuno di noi fia provenienze diverse, segue sentieri pit o meno differenti: alcuni di noi provengono da congreghe, altri sono solitan, ciascuno di noi fa individuato tradizioni diverse nefla Wicca, ‘aliri tra di moi credono che prendere il meglio da ciascuna corrente sia (a scefta pitt giusta, altri credono invece che fa propria strada la si debba costruire ex novo; ma non sono le differenze a dividerc, esse sono it nostro patrimonio che ci arricchisce costantemente che ci ka portato a trovare un luogo di espressione comune: noi condividiamo dei principi che sono pi importanti delle cose che ci separano, un modo di vedere it mondo, di percepirto, meglio ancora, di amarla, che non pub essere ridotto a parole, ma semplicemente condiviso ed esperito. In questo spazio voglamo che questa visione del Cosmo possa emergere in tutti i suoi aspetti e pertanto tra queste pagine non troverete un' unica prospettiva di cid che é la Wicca, ma tanti punti Gi vista, tance idee, a volte condivise dai pitt, a volte invece molto pits personal; potrete sentirvi provocati da certi pensieri oppure affascinati, ad ogni modo fa Gberta di parola ed opinione implica sempre un confronto e uno scontro, ma solo questa fiberta di espressione e di ideazione pud rendere giustizia ad una Pubblicazione che vuole occuparsi di una religione, fa Wicca, dove la liberta si leva contro if dogma e dove Eortodossia” @ piuttosto un’ eccezione. La strada é funga ed ¢ appena iniziata, non sappiamo quale sara it “gradimento” dei nostri sforzi, non sappiamo neppure quante e quali difficolta ci aspettano. Cid che conta é il tentativo di raccoghere un'istanza diffusa di chiarezza rispetto ad una nuova spiritualita che si va affermando, non taxto in termini di chiarezza concettuale ¢ tantomeno di chiarexza dogmatica, concetto estraneo a questa religiosita, ma chiarezza intesa come “panorama” rispetto ad una ampia prospettiva: if nostro vuole essere uno sguardo dalCalto che cerchi di abGracciare anche git orizzonti pitt remoti di questa réigione, affrontando gli interrogativi che questa spiritualitd emergente, 0 riemergente se volete, porta con sé. Questo vuole essere uno spazio aperto, aperto all incontro di postzioni diverse come fo git ribadito, aperto soprattutto alla collaborazione di tutti coloro che hanno qualcosa da dire. ‘Un periodico come questo, a differenca di un fibro, fa il vantaggio di essere un percorso costantemente in fieti, e naturalmente offre la possibilita di percorrere diversi sentieri che si aprono e si snodano dalla strada Principale. Queste molte strade e molti sentieri speriamo di poterli percorrere tutti, con passione e occhio critico allo stesso tempo, perché qui non troverete solo supina accettazione delle cose, ma anche “critica”. ©" inutile ribadiwe che ognuna delle persone che danno un contribute al giormale 2 libera di scegliere Fimpostazione chie meglio crede per esprimere il suo pensiero, ognuno di noi parte da una visione def mondo di conseguenze questa pud non essere conforme ad altre o molto semplicemente queste visioni possono non essere visions, ma mere iffusioni..anche questa 2 una possibilita. Noi tutti, fo dico senza paura di essere smentito, siamo animati da amore per quello che facciamo. Questo nostro amore si pud manifestare in diversi modi e certamente questo lavoro @ un suo frutto, cosi come & Frutto dei contrasti inevitabili che si generano quando non persiste un'idea uniforme: credo tuttavia che niente sia pitt fecondo della dialettica, quando si 2 capaci di gestirla, e voglio illudermi che wai possediamo questa capacita! Mi piacerebbe potervi comunicare Cemozione che si prova a veder nascere dal proprio ¢ altrui lavoro qualcosa, poiché “creare” é gioia e sofferenza, difficile da spiegare: cio che si genera va fasciato andare, si separa da noi ed entra in un contesto proprio. Il primo numero di un giornale @ if suo primo vagito, scusatemi il confronto un po’ sentimentale, é un momento di felicita e di apprensione per if futuro, ma ¢ un momento soprattutto di speranza, di grandi speranze! Vorremmo che queste sperance possiate condividerle con noi e che possiate condividere con noi questo percorso che ci auguriamo lungo... Buona fettura! (Cronos Annol-n°1 xW/2002 ff Direttore editoriale Davide Marré (Cronos) te tedazione \ Gabrio Andena (Gabriel) fey Daniele Tronco Hanno collaborato Amaterasu Cirle of Sand Corax Kemunnos Tristania Informazioni Tel 3201918937 Circolodeitrivi@virgilio it ‘Stampato in proprio. presso “Circolo dei Trivi” &) Via Medaglie d'Oro 19 Casorate Sempione (vA) A] Tutt i diritti di proprieta fe e il marchio Athame ‘sono riservati a: Associazione “Circolo dei Trivi” C.F. in attesa di assegnazione A) REP in ators oi sssegnazione R] RAC in aticse di ssegnasione [ Atto costitutivo S| Via Medaglie d'Oro 19 f Casorate Sempione (Va) Tel 3201918937 Athame € un periodico informativo interno non a ‘scopo di lucro _ fe La distribuzione é riservata RY "@Q-e ‘Stregoneria leri Pag 3 Cosa Accade nel Regno Stregato Pag 5 So li Mondo de! Teologo e la Danza degli Dei Pag 6 Breve Viaggio nel SEIDR Pag 10 Nel Cerchio con Phyllis Curott Pag 11 1 Cosmo delle Rune Pag 12 La Metafisica della Magia Pag 15 La Psicologia tra Wicca e Paganesimo Pag 20 Tessere Incantesimi Pag 22 L. nostro giorntle 6 uno spetio aparte @ partanto siamo sempre wie ricerca di parsona cha abbiano gaalcosa da dive salle Wicca. Se set Zntarassate & dive 14 tae contattec! Telefono: 3201918937 BOP BH OP BH GY Stregonerta Lert di Cronos La Tradizione Wicca e il culto della memoria Non uno, cise Gerald Brosseau Gardner, ‘ma tre sono i personaggi che diedero 1 natali olla Wiese, Personaggi noti nell’'universo neopagano , ma su cal vale Io pena soffermarci: Gardner appunto, ma once Margaret Murray @ Charles Godfrey Leland. In sostanza la Wieco nasce dal lavoro di tre antropologi, che suscitareno pid di unc discussione in ambito accademico, ma che rimangono pur sempre tre studiost Procediamo pet ordine cronologico. Leland nacque negli Stoti Uniti a Philadelphia nel 1823 © mori nel 1903 a Firenze. Terminate il college si reed in Germania dove per tre anni studid allmiversis di Heidelberg e fino @ circa lI 1879 si oceupd, salvo poche eccezioni, dello studio delle tradizioni gitane, pubblicondo vari libri che gli guadagnorono la fame di ‘esperto nel settore. Tra il 1879 ¢ il 1883 si trasfert in America e condusse 0 ricerca su alcune popolaion’ di nativi omericani, raccogliendone leggende © studiandone dettaglictomente la lingus. & nel 1889 che Leland si trasferlsce Firenze per occuparsi delle tradizioni popolari di quella zona , la Romagna Toscana, area che al tempo indicava Ja Toscana transappeninica e una sete di. territori che ogg! sono fennessi cl'Emilia Romagna. Nel 1892 pubblica Etruscon-Roman Remains in Popular Trodifons @ Londo, un libro che verré accolto con un certo favore ‘onche dalla comunita accademica per la mole di dati e di informazioni ‘onalizzate ¢ per la sitesl con cui esse vengeno esposte. Leland dimostra in sestanza Ia sopravvivenza di un culto pagono rell'italio Centrale e diventeré, grazie alla sua cccuratezza metodologica eal metodo dello “studio sul campo", wn pioniere nell'ambito dello studio det folklore. Ein Eiruscon-Reman Remains che compore per la prima volta il termine “Vecchio Religione”, tillzzoto pai da Gardner e diventoto pseudonime di stregoneria, Durante le ricerche condotte sul folklore romagnolo-toscano Lelond incontra ‘Maddalena, che divento lo sua pid preziosa collaborotrice. Maddalena si rivela gradvolmente a Lelond come ma strego e sar8 lei o fornital i fibro che consecrerd Leland come uno dei pod dalle: modema stregoneria. Grazie a questo materiole Leland pubblcheré nel 1899 Arata: the Gospel of Witches, una summa di leggende, rivvali, preghiere e invocazion! di origine stregonesca SeqOMEYLIEAKD segreta, soprawissute alle epurazioni medicevoli ¢ rinascimentali. A differenza degli altri lavori Aradia viene acoso con freddezza dal mondo occademico @ lo stesso Leland & consapevole che parte del motericle potrebbe derivare dalic. fontosia prolifica di Maddalena. Attualmente si tendono 6 sottolineare come cutentici quelli che sono gli cospetti di derivazione eretico del Vangelo piuttosla che attribuirgl! une derivozione pagana. Twtevio se Arodio non frutteré a Leland clon riconoscimento sul piano occademico, ma piuttosto una marea di controversie che proseguiranno anche dopo lo sua morte, questo testo diventa una delle fonti su cui si é costiuta la Wicca come “stregoneria neo-pagana. Alcuni elementi de! Vongelo delle Streghe verranno infatt! Incorporati nell ritvalistica Wicca i concetto di “Vecchia Religione”, insieme alle tesi di Graves su lo doe Bianca, che meriterebbero una trottazione separata, influiranno sulla sinfesi operata do Gardner nel temativo di decodificore una tradisione stregonesca. Prima di questo operozione uritre colonne andava agglinta per poter sostenere Forchitrave della Wicca: cio’ Fopera di Morgaret Murray. Lo Murray ora un'Assistant Professorship di Egittologia _presso lo University College di Londra. Nel 1921 pubbliza The Witch Cult in Western Evrope (I) Culto delle Streghe nelfEvropo Occidenicle) ¢ nel 1937 The God of the Witches (II Dio delle Streghe}: secondo le teorie esposte in questi due test, esisteva un culto praticate dalle streghe, soprawvissuio rellEvropa medieval accanto allo religione cristiana, @ questo culto era incertcato sufadorazione di un dio bicorne [identificato con Giano 0 Cenwnno) che la Chiesa interprets ‘come Satana. I discorso deta Murray si estenderé molto pid in I oltre i semplice reclamare un'erigine pagana al fenomeno della stregoneria. La Murray rintraccia le ‘origi dello siregoneria negli albori dlls civ andando a sbirciare nella ‘rotta paleolitice di Arlege in Francia dove campeggia ie figura di uno sclamano col cape coperto da una moschero di cervo. Le tesi delle Murray furono immediatamente spramente contestate e tuttavio segnono il posso ad una reinterpretazione storica della siregonerio. Le tes! predominant ‘erano infors quella del Michelet che vedeva ella stregonerio uno forma i ribelione di una cosse oppressa Fspetto ad un potere oppressvo (test che oveva influenzato anche Leland) «le emergent tesi psicanaliiche che ‘vedevano nelle streghe delle isteriche @ negli inquistori degli ossessi. Lo Murrey da ontropologa nan peteve imputore il fenomeno stregoneria oo. un meccanismo eschsivamente sociale, n& fontomeno pensare ad un fepomeno tanto esteso in termini di cllinazione colletve. La Murray vede un fondo i veritt nelle Gichiarazioni delle streghe © cottraverso le veritas che si celano neglt interrogotori ci conduce nella preistorio attraverso un filo inerrotto. Se oggi dobbiomo dubitore fortemente © forse negare, come fo Caro Baroje ne Las brujos y su mundo (Le Streghe e il lore Mondo), le discendeme preistoriche dello stregoneria, e forse domandarci se cesiste la necessité. di affermare una Continuitd cosi estesa nel tempo, resto tuttavia incontestabile che il lavoro di ‘Margaret Murray @ cardinale rispetto ‘al modo di studiare la stregoneria & di percepirla, ossia come un fenomeno recle con le sve radic! storiche. Baroja e Ginzburg, probobilmente tra | massimi studios! contemporanel di stregoneria, el nregare alcune delle conchsioni « cui giunge la Murray, si avvicinono alla sua ottica nel considerare lo stregoneria come dato reale, nello scorgere dietro alle confession! oyvenimenti non semplicemente ollucingiori ed infine nellindegare le corigini della stregoneria nella storia, precedente, cioé nella cultura Pagana. Lavoro a avi ancora poco tempo fa si é applicato Franco Cardini, ordinorio di Storia Medievale all'université di Firemze nel v0 libro Rodici delle Siregoneria. La visione della Murray prepara la strada @ Gardner, non 8 un caso che libro che rappresento la “fondazione ideale” della Wicca, cioe Witchraft Today, sia ccompagnato da uno prefazione proprio di Margaret Murray. Gardner nasce ll 13 giugno del 1884, nell'inghilterra del Nord, Incomincia « girare il mondo da molto piccolo e nel 1908, trosferitosi nel Bomeo, sara il primo ad entrare in ‘contatto con una popolazione locale di caccatori di teste, ad essere Introdotto ai loro rityall e a intire delle somiglianze tra olcune oro protiche e lo spiritismo modero, tanto jn yoga al tempi di Gardner. Nel 1923 Gardner diventa funzionario del governo inglese € avra modo di compiere rumerosi viaggi al largo delle isole dell'oceano indiano, svolgendo persino delle indagini archeologiche, pubblicondo alcuni articoli_ sulle keris, delle pesonti daghe ritrovate in alcuni sitt archeologici, il cui uso era pressoché sconosclute. A seguito della pubblicazione di un libro sullargomento divenne la maggiore eutorité: mondiale su questa materia. Tra le sue vorie scoperte in ombito archeologico grande importanza riveste quelia della cita di Singopura © la costruzione ui modelli di navi eceaniche i quella eivité dial abbiamo traccia oncora nei musei di New York e Singapore. ‘Ma saré solamente nel 1938 che Gardner entreré in contotto con la stregonerio. Era tornato in Inghitterra ne! 1936 e si era stabilto nella regione del New Forest, dove conoscerd. Mrs Besant Scot, la figlia di Annie Besont, ‘une de! pllastr! del movimento teosofico, che aveva fondato un gruppo legato alla co-mossoneric. In questo gruppo Gordner incontrerd le streghe ‘apportenenti alla congrego in cui verré Iniziato dalla "Vecchia Dorothy". Su ‘questo personaggio e su questo gruppo sono state dette molie cose: Gardner affermava di essere venuio in ‘contotto. con una. trodizione originaria ininterrotta di streghe e di aver meso mano un Libro delle Ombre in cul I rityall_ tromandoti eroro fromment pervenuti da un lontano possato, anche se_molti gli contestarono persino Vesistenza dello veechio Dorothy. Mo ol Gi Ia dello disputa stories, ¢ diffi immaginare un appassionato studioso © timate antropologo come fu Gardner inventarsi una storia casi singolore di una congrega di streghe soprowisssta ci roghi senza essere venvto realmente in contatto con esse. Gardner ha pero altro preacaupazione, che queste credenze con cul era entrato in conto potessero sopravvivere, una preoccypazione che in un certo qual modo Io accomuna a Leland, ¢ pertonto desiderava che queste pratiche segrete potessero essore descrtiee diffuse. Nel 1949 otfiene il permesso di pubblicare High Magic's Aid, un romonzo ispiroto al credo @ alle tradizioni stregonesche secondo quanto aveva appreso nella congrege. Un anno dopo sulisola di Mon opre il Museo di Magio © Steegonesio, i primo museo permanente di questo genere, dove troveranno dimera molt reperti raccolti_ do Gardner stesso in giro per il mondo. Tutto questo peré a Gardner non basta ancora; eal é convinto che lo sa congrega sia una delie ultime soprawissute € rritiene importantssimo che questo bagaglio di conosconze @ di tradizioni venisserodescritte non soltonto in un romanzo, ma motto pid chioramente © dettogliatomente in un soggio, prima che fesse troppo tori. Per questo motivo Gardner romperd i egami con la propria congrega nel 1954 pubblicherd Witcheroft Tedoy, in cui descriverd. credenze € in porte anche i ‘iti proticati dalla sua congrego. Dopo fa pubblicazione di ‘questo libro Gardner ricevert centinaia di lettere di alti gruppi dediti alle pratiche stregonesche in tutta Europa, scoprendo che l'onima delle stregoneria era ancora. vivo. Nel 1959 con The meaning of Witcheroft completa con delle aggiunte essenziai tl bogaglio di rivelazioni fotte con Witchcraft Today. Gardner ha ormai gia creato Io sua congrege, dando Il via, da iniziato, od una serie di inizlazionl; ricostrird te part perdute dello scarmo libro delle Ombre che cveva recuperato nella congrego del New Forest, grazie cnche allcisto di Doreen Voliente. Naturaimente Gordner & influenzoto dal sve begoglio cuturole, dal su passoto massonico, dalla sua operiura verso le pid’ disparate dottrine occulte, cosi che la stregonerio, come viene eloborata da lu, ha sicuromente delle radici molto varie, ¢ tuttavia sempre un'attenzione alle matric trodizionali © cutrall Gordner more il 13 febbraio del 1964 @ Twnisi @ fa Wieco, come lui Vaveva definite, aveva gid cominciato, grazie ila sua costante ativid di divulgezione, a diffondersi grondemente. Gardner dopo la sua morte verré attaccoto pesantemente ¢ da pit) porti, da una buon numero i antropologi, ma anche di pid doglt stessi wiccon che lo occusavano di aver oscurato il nucleo originario del 0 delle Ombre con le sve personoli agglunte. Tonte congreghe er questo teclomeronno di essere pid tradizionoli di altre @ la Wieco si divider in una miriade dl correnti cioscuna_considerandosi. spesso pl vera e pid avtentica, Come ci mostra la storia in reaké nessun & mai rivscito @ lonciore un ponte tra le fradizione stregonesca dei tempi dei roghi e il nostro tempo e il tentative pit) valido © pit serio in questo senso rimane proprio quello di Guru, che decide di trasformare questa continuitd nella rinascita di una religione, @ Indubbio che con tuta probobilita senza Il lavoro di Gardner non saremmo au oggl porlare di stregoneria. Quaknqve credo si profess! nell'ombito della Wicca & gusto riconoscere la nostro storia per quella che @ stota, € incieme ad essa i personaggl che Thomo fatto. polché, per citare uno storico, “il auto della memoria storica @ lo ‘strumento pid efficace per Toffermazione della nostra liberta”, ‘e, aggiingo, dello nostra Identita di wiecon: troppo spesso gli apportenenti a questa eligione tendono a dimenticarlo, Cosa Accade nel Regno Stregato... Ben trovatil Desidero accompognarvi Jn un piccolo tour to quello che un curioso (strego, mago, agnostico 0 ‘uel che pid vi aggrada essere) pud trovate riguardo ¢ié che documenta, racconto, della Wicca. Partendo dal fatto che ormai, quasi o tutte, le grand! librerie hanno uno spazio dedicato al Religioso © pid spesso Esoterico, Paranormale e/o New age (Brrr scuscte il brivido di sgomento), ci troviamo « ficcanasare tra diverse gondole, ripiani_ ed ‘espositori, mogari anche nelle pigne libri impolveroti di oloune librerie speciolizzate (tomo caratterstche. possi che la scopa la si usi per altro, mma lo straccio?). La disponibtlité di test) sirettomente legati alla Wicca, fino @ qualche mese fa’, era motto esigua nonostonte: proliferare di libri sulla magia (bianca, nero, rossa ed anche del ‘aucito} ¢ la stregoneria in genere. “Allinizio fu" Stregoneria oggi di C.8. Gardner, stampato in italia nel 1969 ‘quindici anni dopo edizione inglese, me mi ficorde tonto une tale particella di sodio che muota tutte sola in un ormai conosciutissimo spot. I lettori italiani hanno dovuto cttendere fino at 2000 quando, da unc delle pid prolifiche e pubbliche scrittric, Silver Ravenwolf, crrivd Giovani Streghe. Il libro comprende una deliziosa introduzione per cercare di evitare che gonitori, terrorizzati e rosi dal senso di colpa, portino di peso figlio/a dat prete, 0 quest'ultimo presso la ormai sciagurata magione, per un pronto e salubre esorcismo. Il resto come per altro ben specificato nel. titolo originale, esp Ringrazio la casa editrice di averci risparmicto doll’edizione con il kit degli strumenti annesso. Dov'é Fesorcistatl? Aimio parere personale Ravenwolf & squisitamente divuigativa, un successo hand-made nella migliore tradizione ‘americong, Il prototipo de “La strega, dolla ports acanto", un cordiale memorandum di come si possa integrare tutto @ tutti sotto il coro amorevole delle Entité Superiori: “volemose benel”. Ravenwolf consiglia di esperire diverse culture, di Circle of Sand Una passeggiata tra libri e web forse onche troppe (se per Io settimana dello sciamano non trovote iI peyote nel banco verdura del supermarket si pud sempre provare con Terba gatte di tigrel}. Per il sv0 sincrefismo e buonismo non viene ‘apprezzota da tonti, ma certo viene acquistate da molti di pid. Pol @ artivato Wicca di Cunningham, traduzione non ufficiale disponibile in rete per breve tempo e alla fine del 2000 tradono per ta ARMENIA, in ‘ogni caso, circa 16,50 Euro spesi bene. Un libro semplice © diretto o ‘ott utile, come le sue enciclopedie su erbe @ cristalli che vi consiglio speciolmente se cereate un primo testo. Do Ii’ in pol tanti attr tito, mo tant (WW) @ bisogna dice anche di scritrici di famo non indifferente, tre nomi per tutti: Montse Osuna, U. Ascher © P. Curoft. Quest'uitima ‘ha Incontrato di recente | suol lettor, in occosione del lancio del suo nuovo libro U'Arte dello ‘Magio (contensto vario e stuzzicante, ma_ poco sostanzioso, in una veste ‘grafica bellissima), in una delle pid conosciute librerie per addetti a lavori. Sempre la Curott ho pubblicato un libro/romanzo intitolote, In prima pubblicazione, I! Sentiero della Dea e in una ristompa pli recente Una Sirega a New York, dove la cara Phyllis esercita oltre lo Witch Croft |e professione di ‘ewocato, Quest'uliino libro & stoto ‘opprezzato do mobi, non tutti & cesannato de _pochi. A mio avso merita pid la persona che la scritrice, rizoluta con 1 sui librl ad incuriosire ma non dire... ch sara un quake Tegome con i seminari che tiene? Ma guardo, cosa ci fa lattesissima vscita della’ Danza @ spirale (correte ‘ad acquistorlol) di Storhawk accanto Magic d'amore di tale M. Porolini (este grafico delizloso}® I boom letterarlo magico sembra aver trovato una salda cavaleatura (su un manico di scopoti) ed un ricco filone, in ogni senso. Libri multicolore e dot titoli pid disparati affollano ormat le libretle, ma chi non ha Il tempo o i s0ldi 0 la voglia di perders! in facete letture i dubbio interesse o utili, deve diffidore dal ricco, riechissimo bonchetto letterario imbandito se non @ prowisto di un digestivo e meno che mol se blondo? Che si dice invece sulla rete? Vi & capitato di accedere in internet e non parlo certo a vol Cyber Hitech Witches? Consiglio su qualsiosi motore di ticerea di usare come _parola chiave “WICCA", “STREGA" “STREGONERIA”.-allacciate le cinture, si partel Verrete subissati da un rumero vertiginaso di siti per tutti ‘guiti partendo doi sit! pid “anziani”, come ad esempio Segretl di Strego ex Segreti di foto, Galan, il Libro delle Ombre, www.stragoneric.info & possondo al pid) recenti luce i strega, www.wiccaniit, Galadriel strega degli specchi, Witch's spirit. ‘Qui si postono trovare diversi spunti, ricette, traduzioni di broni mai stompati in itoliane e di norma i fondamenti della religione. Una discreta risers 0 cui poter for tiferimento con un minimo investimento monetario e obbostanza pazienzo. Pid. che dettagliarli consiglio di ‘anderll © visitore... “Cultura @ tanti piccoll plagi”. ‘Su altel domini, di cul non fornird clown nome, si trova da come conservare songue @ come confezionare uno fattura @ morte, da come cacquisire/rubore 1 POTER! a come diventare AmmazzaVompiri. Di ‘questo quanto mal spiacevole mare di sconvenienti_manifestazioni dello varieta di libero pensiero, preferisco solo attestame Fesistenza e rinovore I consiglio “Non ti curar di lor ma guarde e pessa”. In rete sono rimasto colpito dalla presenza di glovoni @ giovanissimi. Nelle cit cé sempre meno spazio vivibile e allora perché non vivere il mondo virtuale? Questo potrebbe ‘essere uno dei motivi che he: permesso 1 fiorire di inwmerevoll Forum, spazi i confronte/incontro dove in ambito Wicca si parla gid in tempo di ere © sgenerazion. Se dovessi definire dei padri fondatori vorrei designare il forum di Streghe.com, Mandragota con il suo sito Il Sussurro delle streghe (questi ‘esplicitomente streghe non Wiccan) & pot Sussurri nel bosco di Lupa. Tutti ron disponibill. Non ne abbiono a male 1 mucchi di alte! non citati ma sone troppi e la mic scelta & puromente parziole e premeditato. tn questa piccole, mo non. sempre, comunitd si trove di tutto: cavoll © re, priacipiant (ops! neofit) ed expert fll @ sag@}. Csi confronta e si condividono le espertenze personal i fa amicizia @ G i incontra si scombieno ricette, E ‘occaduto pi dl una volta che un forum venlsse infestato da spiacevoli presence, le peggiori: gli scocriotor! Villani. Alora incominciono dibattimenti e le repliche si suszeguone una ei'aira ed il forum viene chivso dallo stramaledicente webmost Altres! & accaduto che il sto venisse thiuse © I sue accesso limitoro © pi woppa facezia nel_messoggt (in gerge web: post) o per Is rado frequenza di interventi. Mo che gradevolissima sensazione sapere che anche in questi ambiti 8 chi ci soppes, valuta © giudica. Consiglio per altro di vsitome un po', magari contenuti nei siti consiglicti, manon registrotevi sublio. Leggete ed ‘amusate bene negli angoli, solo una volta ceri di voler partecipare, buttatevi con diserezione © con fogo, come voi siete, tutto vi si potrd Imputore meno ‘che la spontanelta, ricordote: “Une strega parla sempre col avore”. i Benedicano Tutt 0 se preferite 8B Li! Mendo del Teclogo ¢ la Danta degli Det di Elaphe e Gabriel Confronto fra ta Wicca e {a teologia del Cattolicesimo Romano E inegabile che lo cultura coattalica sto rodicato nelle nostra cvihé @ societa ‘Owiomente immersione costente in questo atmostera, veicolats dall'educazione © dalla pressoché totale moncanze di alternctive jiose, porta con sé, come cconseguenzo, che i fondamentstesi de! Cattolicesimo, ossia quelli sinceramente religiosl, possono possare in secondo pono dol punto di vista della ricerca personale rispetto ol puro conformismo sociole. lgnoronza dei principi. della propria fede, quindi,e di riflesso anche ignoranza delle fedi cru. La Wicca & una religione che, in fondo del tutto sconoscivta oi pid, sta affondondo le sue primissime rodict in tralia ¢ toll esi radii stanno, @ quanto Pare, smuovendo un humus di folkiore & di tradizioni che, olte ad essere ‘antecedente 8 anche e soprottutio di ‘85a ispiratore. Tale situazione ha dato odio in Italia ad uno serie di frointendimenti © di grostolanité do impurarsi, oltre che allo pressoché totale assenza di moteriale in lingua italiana, alla poca considerazione “per ‘bitudine” ai fondamenti della propria fede (di ct sopra). Fraintendimenti, dicevamo. Disinformozione e faciloneria che ossone portare da un lato alle diffiderze, doltatro al pericolo di sovrapposizione indebita della Wicca & del Cattolicesimo nel tentativo di trovore nell'uno coratteristiche considerote “universali”, in realta propre e specifiche del altro. Non ci sembra supertivo quindl, dote tall premesse, puntare il dito fon tanto sulle compenetrazioni € sulle possbili somigfanze dei due sistemtreligiosi, ma evidenziore pistiosto le differenze che fra di esl corrono e che Ii rendono, & porere di chi scrive, inconclfabill lo prime ed essenziale divergenze & certam ienza della Rivelazione contrapposta alla ‘atemporalit dei miti pagani e dei cieli natural. Una _religione _&_essenzialmente_un “Cristo avrebbe approvato ‘questo? Mai di nuovo!” immagine tratta da una campagna Wicca contra ta ‘censura cristiana. rapporto con il Divino, il Sacro, Alto, comungue lo si voglia chiamare, in ‘ogni modo uniesperienza limite. Le modalité di questo rapporto, che pud Presentarsi in forme lorgamente ifferenti fra loro 0 persino opposte, determinano pol tutte le corateristiche fondomentali di una religione: i svoi insegnomenti sul destino dell'uome dopo lo morte [escatologia), la concezione ‘complessiva della struttura del mondo {metafisico}, iI svo sistema di valori {etica} e, soprattutto, le pratiche del culto tramite cul il rapporto col Sacro viene effettivamente instourato. Ebbene, fra Wieca @ Cattolicesimo gia nel'esperienzo primaria del Divino una separazione abissale. Nel Cattolicesimo Fesperienrs delia Rivelazione segna il divario con lo precedente visione del monde. Dio, dopo secoli di lenta preparazione, entra nel mondo e si fa vomo nella persona di Gesi Cristo. Scandalo per | pageni antichi, per cul la perfeztone fe limmutabilité degli Dei era incompotibile con la corrumibiina & limhoteza di un'esistenza_vmona. L’Antico Testamento é letto llegoricamente come prefigurazione dellevento capitale delfncarnozione, evento che, con la geniale speculazione ‘di Agostino, segno. Vinizio di un nuovo modo di vedere la femporclité ¢ il rapporto delfvomo con Dio: nosce la storia che viene ordinate secondo una logica di Prima e del Dopo, Un “prima” in cui & solamente il Divino ad entrare in rapper col sngui wom (0 papel} e nel cul ambito unica possibilta di gzlone dellvomo @ Ia risposta alla “chiamata” [come imostra. [Antico Testamento); lincarnazione, in cui Dio mostra il proprio Voto e fro gli altsi insegnamenti isttuisce I canale di comunicazione per ogni successive ropporto “standord”, ossio la successione opostolica e 'Uhtima Cena; infine un “dopo” in cui lo possibilté di contatto col Garantita de tale rivelazione storica e s! lego ad esta non esaurendone perd mai, fino alla fine dei tempi, lnfinita ricchezza. Vediamo quindi come una tale visione ieghi i! tempo od uno strutura lineare dotata di inizio (la Creazione), un punto. euiminanie € risolutiva (la Rivelazione) ed uno conchisione (il Gudizio finale); allo stesso modo a lineo temporal che viene cosi @ formarsi ha in 56, Innegabiimente, una fhalité. implicit fe nel mondo si dispiego une Prowidenzo attiva ed operarte. E auind! chiaro che il Divino si monifesta per il Cattoicesimo in modo Personale, in un preciso momento della storlo unana e in. una precisa figura storico; tale manifestazione poi viene reso accessbile da Dio stesso 0 tutti gli vomini con Ia. stesura delle Sore Scriture, la Parola di Dio, e eon ‘ll insegnamenti de! magistero del Chiesa € del pontefice, che, ispiroti dallo Spirito Santo, continuane ad ‘opprofondire la comprensione dei testi socr, originando la Tradizione. Ben diversamente stamo le cose per la. Wieco. Gli Dei non entrano mat nella storia, perché ne sono, gid da sempre, porte integrante ed essenziale: gli Dei rendono possibile la storia e le attraversano costantemente, ad ogni istanto. La nostra concezione del tempo non é lineare, bensi circolare 0, pid precisamente, ossimilabile od una spitcle, in ci non cf sono punti mediani culminanti o event capitali e ‘ordinotori. E° sempre lo stesso cido che si ripete, nelle stesse forme immutabil, eppure sempre nuove, ‘iacchd il tempo non & un cerchio che ritorna su se stesso oll'infinto, ma un spirale che evolve sempre, pur muovendosi in cicli. La Fappresentazione di tole principio & to Ruota dell’Anno. | simbolismi che oro come miglioia di ‘anni fo. possiamo leggare nel ritmo annvale di morte e rinoscito della natura, nel progredire delle stagioni, formano Tossatura essenaiole del nostro credo delle nosire pratiche, he definiamo come una “Religione Neturale” proprio in quanto celebrazione de! monifestorsi della Divinité: nel cicli natural. La Ruta ci conduce attraverso. le stagioni, facendoci conoscere tut svol aspet, Regina Coeli, \'appellativo di Maria, deriva da Diana, Ja regina del cielo dei romani. In questo bassorilievo ben visibile la fase di sovrapposizione quelli oscuri come quelli himinost, to primavera con 1 suoi germogli, Fesplosione della vita nellestate, il lento ossopirsi della natura in autuno © a gelida morte inemole, in ui il mondo ripose, per poi rinascere sworamente, un altro giro della Ruota, simile al precedente ma arricchito dalle esperienze passote Olire che nella rnaturo, in cui si da una delle pid chiare renifestazioni degli Dei, anche net cili delfvomo e della sua eivita st riscoatro il medesino movimento o spircle e, in generale, to i cosmo & soggetto allo. stesso movimento incessante @ che sempre si rinmova. Lvome forgo, ispirato da questo via rmonifestazione degli Del, mill | mit sono il vero fondamento della, Wicca, erché in essi vivono dawero gli Dei, nei simbol. Nelle infinite storie che vengono narrate dalla notte dei tempi in ogni angolo del pianeto si esprime nel modo pid chiaro lo percezione isfitiva ed inetiminabile che Tumanite ha degli Dei. Ogni vomo pu accedere «i miti © nessuo deve iinterpretarli o ‘esserne custode, perché in essi non 'é rulla da interpretore. Lo mitologia non i d8 lo Veritéx ess0 narra, racconto, © nello spaio della narrazione la parole poetica crea lo spezio socro in ui gli Dei poriano alfvomo e si mostrono ‘come Fanima stesso del mondo. eco che il divario @ tracciato: da un lato un Dio che entra nella storia © che: ‘fide lo suo parola ad una isttuzione, la Chiesa, che si fa gorante delle trosmistione ed Interpretazione di essa © che diventa mezzo necessario per fentrare in rapporto con Dio; dalalira Del che sono sempre nella storia e che ‘con cui ogni vomo entrain rapporio ‘rote ci cici naturali e alle tradizioni popolari e mitologiche. Goerentemente con quanto & stato dero sopra, il Dio cristiano @ assolutamente trascendente. Si porlo, @ vero, talvotic della presenza di Dio nella creazione, ma cid che emerge da questi accemni & che ad essere presenti nel mondo, nella notura © nelle cose, ron sia tanto la Divinité stesso quanto lo sua potenzo, lo suc inteligenza sotto forma di ordinamento ¢ la sua bbonta come Prowidenze ed crmonia del creato. Insomma la Creazione & un tiverbero dellnfinta poterze del Padre, deli'eterna sapienza del Figlio @ della perfetta bonta dello Spirito Santo. Dio perd @ esterno ad essa. Per ritornare nel mondo Dio si incarna In Gesi Cristo, il che presuppone una sua precedente distonza da exs0. I tratto distintive degli Dei nella Wicca, ed in particolare della Deo, & Vimmanenza. Gli Dei sono presenti nella natura @ in tuto il cosmo, in ogni essere onimato ¢ inonimato, jn ogni ‘vomo e in ogni donna. Essi non sono distonti_ma_ realmente presenti, percepibili ed esperibili nelle "cose" nella quotidionité e questa visione rnon & un mero riflesso. In ognt atone umono, dalla pid nobile alla pid orale, dalla pid generoso alla pid crdele, dalla pid puro alla pid disgustosa cé una Divinté che si morifesta. Limmanenza degh Dei in tutto cid che i circonda owviemente mete la specie umona suilo stesso plano, dal unto di vista della “vicinanza” al Divino, delle cltre specie animali, vegetali e persino dello materia inanimate e delle energie libere. Non vi & quindi lo stabilirsi di una vertice di alcuna piromide. ll Dio cristiano esplicitamente conferisce alla specie umano i dominio sulla natura, oltre che il primato in essa. Questa centralita umana viene respinta dalla Wicca: l'veme non domina la natura, sebbene il suo essere cosciente, consapevole @ rozionole gli dia une potticolare responsabilité. 'vomo ne @ parte integrante, parte integrante di un qualcosa di pid vasto sv cui bul ron ho diritti ma solo doveri. 'Sisar& onche notato Topposizione fro. Il skgolare Dio e it plurale Wiecon Dei. II cristianesimo, @ ancor di pid i cattolicesime, sono dominati dalunité. Dio uno, la Trinita, pur essendo costituta da tre Persone, @ una sola Sostonza divina. La Chiesa @ Una il pontefice @ al vertice di essa, col ito di gludicare tutti ma senza poter essere giudicato da nessuno, se non da Dio stesso. La morale @ una & discemne con sicurezza il bene dal male. La giusta forma di culto & una. | Wiccan sorridene di fronte « queste idee: il Dio cristiano @ Uno perd ‘contamporaneamente Tre. E come & possibile? Mistero, dice la Chieso. Eppure per le streghe e gli stregoni il Divino non pub che essere experito ol plurale, perché Il cosmo stesso @ sempre Gttroversoto dalla pluralita © delle rmotepliita, dalla magnifo vorieté delle forme di vita e dall'mprevedibile € dal cactico: & la Danza degli Dei. E, difatti, anche se teoricamente i Cattolcesimo ® monoteista, ecco che viene adorata une Trinité e che ol fionco di essa cé la devozione lla Modoma, ai Sant, o Beat, agli Angeli alle reliquie, ai lvoghi di pellegrinaggio. La Wieco iene che Muomo non posta che avere o che fore con pid Dei, © che sia meglio conformore Ie propria teologia a questa elementare esperienza del Socro, universolmente dliffsa, plutosto che cercare di vniformare il resto del mondo alla propria teologia, impresa abbostonza disperatal Per questo, poniame il Divino come polarit io @ la Des. Ii Maschile il Fomminile sono tolo una copie scea per la sua comnipresenza nel mondo umano @ rappresentare tute le possibili copple i opposti complement. Luce © buio, caldo e freddo, vito e morte, ‘espansione @ contrazione: il mondo ‘oppare agli occhi dei pogani come un continue altemarsi di opposi, perché la duplicité @ nel Divino stesso che, fessendo immanente nel mondo, rende duplce ogni cosa 0 ospetio del mondo. Questa. opposizione fro pluralité e Units riflete anche sul piono morale 2d etico, come avevamo occemmato. lo concezione Cattlica, sorreta dalla Soae Scittwa e oncor pid dalla Tradizione, possiede unc morale codificata, ina precisa cosistica in cul ‘ogni tio umono @ © volio al bene, ssi in utima analis, « Dio, oppure & peccote. La possbilita di peccare, secondo Agostino una falsa bert, & infor radicote nelle capaci della olonté umona di distoglierst dal Sommo Bene, per tendere a mete © scopi indegni, ossia olla Creazione invece che al Creatore. Il peccato, che & fra Foltro la causa delllncamezione & della conseguente Redenzione, 8 cid che lega Tuom, alla fine dela sua vito, cllinferne, che cltro non & che. la lontananza delfanima da Dio, All fine della vita infati ogni vomo & soggetto. al gludizio divino che lo condanna alla pena eterna oppure lo eleva ol Paradiso, previo. passaggio purifictorio. La morale & dunque costituita da un insiome di valori frascendenti, nel senso che non éipendono né dall'vomo né della storia, ima do Dio stesso, che decide cd che & ‘bene @ cid che & male. a Wicca non accetta l'ideo dl peccato, poiché, essendo gli Dei immanenti al mondo @ ad ogni atto umano, & Impossibile concepire un'azione che ron sia pervasa da socralité. Nella Wicea la morale non scompare, bensi si relotivizza @ si trasforma in etica: i volori non sono costanti ed universal, non sono leggi divine, ma sono posti dalf'vmo a. livello individuale 0 storico ~ @ perseguiti di suo inkzativa per il suo proprio © ‘alte’ bene. Non 8 quindi peccato, ma solo errore, che solo il singolo individvo pub volviore come tole. Scompore completamente il senso di ‘colpo, perché non ci sono colpe. Non 8 neppure dannazione. La norma etica fondomentole che i Wiecon seguono @ il Rede: “Se non donneggic nessuno, fa cid che wor", che non ha la forma dellmperativo morale, ma del consiglio. Tant’é vero che ad essa spesso fa seguito to Legge del Tre, che avverte che ogni Czione porterd le sue conseguenze © che dunque, se si viola il Rede, si deve for fronte al fruti_ delle ‘proprie azioni. Ora, un'etica di questo genere che gid d& come scontota Fevenienza che, o volte, il Rede non poss 0 yoglia essere seguito, & basota sulla responsobiltés quel che conte non & seguite il consiglio etico 0 meno, ma assumersi la pienaresponscbilita delle proprie azloni, senza peccato, senza pentimento, senza danazione. Ladozione deliidea di karma viene spesso fraintesa @ distorca in urottica cristiana, tanto questa religione & rodicata nella nostra mentalités karma non implica che chi fo il male viene punito e chi fa il bene avrd del buoni fruti in una vite successiva, pensarla cos & ricadere nellidea di peccato e dannezione, ossolitamente ‘stranea ol paganesimo. La questione @ pid semplice © pid neutra: ogni czione ha delle conseguenze © dobbiamo assumerci la responsabilit delle nostre azioni. Resporsabilité vuol dire, conformemente alletimologia della parole, essere pronti o rispondere @ farci corico quel che abbiamo fatto: non c& softese aleuna valitazione e dunque & feschise qualinque idea di punizione. Nei non possiamo mai valutare compivtomente le conseguenze delle nostre azioni, per questo é vera etica essere comunque sempre pronti a rispondere di esse. Forse unico vero imperative etico per un Wiccan @ cercare sempre di vedere in cid che ci sta innanz, quaknque cosc_sio, gf Dei. Ed & un imperative etico ben carduo da seguire certe volte. Il corpo, ta sessualita, 1 placeri del sens! non sono considerati peccaminosi, mo Una tipica rappresentazione di croce celtica, un simbolo del paganesimo passato nell'uso cristiano. espressione giolosa del nostro opparenze sersibill, nel piacere, nella moterialita, ello bellezzo, in un rapporto, insomma, prettamente cestetico. La sessualitd’ nella Wicca & un elemento centrale delle celebrazioni, perché, come per tutti Pagano antichi, rappresenta l'unione camoroio che genera universo. @ Porte alla noscta tutte le cose: per questo in ogni rituale ce una oppresentezione imbolica — pi roromente reale, col consenso dei parteciponti~ delfotto sesuale. Gli Dei sono felid quando nei giciomo, perché ogni otto di piacere, come dice une delle invocazieniIturgiche pid omate doi Wiecan, 8 un ato a Edorarione a loro. Rivolgersi al rondo e alla natura non wol dire, come nel crstianesimo,ollontancrsi dc Dio, ma incontrarsi con gi Det La ccicté del tempo, di cul abbiamo patlato prima, © Texsenza dellides Gi peccato 0 dannazione porte. con natiralezzo © considerare la cilicés dolla vite indviduale stesso: ta fede nella reincamazione ~ pid 0 meno oiciente, pid 0 meno tera - 8 un