Sei sulla pagina 1di 10

L'Arcangelo Michele il principe della gerarchia degli Arcangeli e, pertanto, il signore di

queste zone di Luce.


Lo aiutano a rafforzare la Luce e ad allontanare l'oscurit, le schiere degli Angeli.
Sta in suo potere accrescere la qualit dell'energia luminosa, su di un piano dove possono
avvenire quei fenomeni chiamati miracoli.
Ci significa che Michele Arcangelo, ha il compito di ricoprire e penetrare le profondit
della materia, con una rete di energia,
capace di innalzarsi fino alla sommit della forza miracolosa,
e di assicurare l'ancoraggio con la Luce.
Il Primo Raggio di Luce, un tagliente come una spada.
La sua funzione di abbattere e ricostruire le vecchie forme,
stili di vita e pensieri.
Scioglie le cristallizzazioni energetiche,
gli stalli depressivi e le mentalit superate.
Penetra profondamente tutti gli strati atomici della materia,
e gli stati densi della mente, per portare la manifestazione divina.
Rimuove ogni forma di compromesso,
attraverso l'esortazione a combattere per la vittoria della Verit.
E' il raggio del coraggio, dell'Esodo, dei cambiamenti importanti,
dei miracoli Celesti.
In questa rete di Luce, si trova tutto ci che stato sottoposto
alla cura del regno della Luce:
preghiere, speranze, aspirazioni, desideri,
cos come circostanze di vita da volgere al meglio,
oppure fini da perseguire che siano consoni alla Luce.
L'Arcangelo Michele colui che lotta per difendere le creazioni di Dio e portare la
giustizia.
Alla sua sfera d'azione, affidato il compito di sostenere con forza
e incoraggiare l'altruismo, la disponibilit e il senso del prossimo.
In lui trovano un potente coadiutore tutti quelli che si preoccupano
per il bene del Creato e delle creature, e che si adoperano pacificamente per il bene, la
verit e la giustizia.
Spesso l'Arcangelo Michele all'opera col suo esercito, presso quelli che, mentre lottano
per il bene, si vedono messi a confronto con una potenza
che si erge davanti a loro inflessibile,
assolutamente invincibile e irraggiungibile con le sole forze umane!

Anna Rocco
14 gennaio alle ore 20:32
L'Arcangelo Gabriel
"Eroe di Dio"
Gerarchia celeste
Angeli
Schelam(e)lich Mirjam Gaseta

Virt e doni:
messaggero di Dio,
dolcezza,
intuizioni,
creatore delle opere d'arte, anche nella musica,
detentore delle conoscenze scientifiche,
detentore delle conoscenze matematiche,
comunicazione in tutte le forme,
rapporti sociali,
sogni premonitori

Colore dell'aura:
bianco

Particolari:
Questo Arcangelo appartiene al QUARTO Raggio di Luce.
E' il Principe supremo di tutti gli Angeli, a cui a lui fanno riferimento.
E' molto legato all'Arcangelo Raphael.
Gabriel pone i presupposti per permettere
all''Arcangelo Raphael di entrare negli uomini e portare le energie riequilibranti e di guarigione, sia
fisica che spirituale.
Questo lavoro di preparazione avviene attraverso lo smantellamento delle infrastrutture dell'ego:
la grazia attraverso il conflitto interiore.
E' Gabriel che manda i suoi Angeli a consolare durante i grandi cambiamenti conflittuali e dolorosi
della vita.
Questo lavoro di collaborazione mediato e regolato dall'Arcangelo Michael.
Si rivelato a Maometto e a Mirjam (Maria), madre di Ges.
Quando si rivel a Maria disse:
"Schelam(e)lich Mirjam Gaseta"
che in antico aramaico significa:
"Salute a te Maria purissima"

Poi per starle vicina e farle compagnia cre per lei


dei fiori bianchi, gli stessi che vedete nella foto in alto.

L'Arcangelo Gabriel sempre in compania dei gigli.


Ha il potere di creare l'autocombustione.

Forze della natura affidate:


i mari, gli oceani, il mondo dell'acqua e la Luna

Altri nomi conosciuti:


Ingethel,
Zeruil,
Ervihel,
Nathaniel,
Fadahel,
Jibra'il

Vibrazione energetica nella Kabala:


Yesod (Luna, il Fondamento)

E' il messaggero,
colui che ispira l'umanit
alle grandi opere materiali e d'amore.
E' il comandante di tutti gli Angeli Custodi.
Governa i sogni, il subconsio, e l'inconscio,
attraverso i quali fornisce i messaggi degli Angeli,
degli altri Arcangeli e della voce di Dio.
E' stato l'Arcangelo che ha guidato
il periodo del'Illuminismo
e della nascita della scienza.
A lui sono da attribuire
tutte le pi importanti scoperte dell'era moderna,

trasferite ai grandi scienziati attraverso


l'intuizione e i sogni lucidi.

Governa la nascita del corpo alla vita,


ovvero lincarnazione dello spirito.
Nella tradizione ebraica
il suo posto nel tempio a nord.
Gabriel legato fortemente a Maria Santissima,
regina degli Angeli.
Egli ci accompagna dal momento del concepimento
e ci parla anche durante la gestazione.
La sua presenza poderosa durante tutta
la gravidanza e ancor pi nel parto.
Durante la gestazione,
mettendoci un dito sulle labbra,
ci rivela un segreto, che poi loblio cancella,
e che noi ricorderemo al momento
della nostra morte fisica,
quando loblio verr annullato;
questo il motivo per cui,
noi abbiamo il segno
sulle labbra superiori, verso il naso.
E' citato anche come:
Ingethel: addetto alle azioni segrete.
Zeruel: addetto alla forza.
Ervihel: che verr inviato a Davide
Nathaniel: che presiede il fuoco e salva i giusti dalla fornace di baal
Fadahel: che annuncia la nascita di Sansone.
Jibrail: secondo il corano

Il suo nome simbolico :


(rivelato per viaggio astrale dall'Angelo Dolce)
Il Signore con te <3

L'arcangelo Metatron
"Segretario di Dio"
Gerarchia celeste: Serafini
Virt e doni:
ispiratore di tutte le opere di realizzazione del pianeta Terra,
guida nella comprensione e annullamento del Karma,
elargitore delle illuminazioni e dei doni della Veggenza,
connessione diretta alla Luce della Creazione,
Permette di fare incontrare amici e persone a cui eravamo legati in vite precedenti.
Aiuta a realizzare i sogni.
Colore dell'aura: bianco e violetto
Particolari: vive eternamente al cospetto di Dio ed la sua pi diretta emanazione verso il pianeta
Terra
Altri nomi conosciuti: Melchizedek ,Betatrone
Vibrazione energetica nella Kabala: Kether (volont)
Il reggente dei Signori del Karma e della memoria Akashika.
il Principe degli archivi celesti.
Secondo le leggende prima di divenire Angelo,
egli vissuto sulla Terra come uomo.
Era lo stesso Enoch.
Fu chiamato in cielo senza bisogno di morire (come il profeta Elia).
Egli incaricato da Dio di annotare
ogni circostanza e azione della vita dell'uomo
nel Tempio della Memoria Akashika.
Secondo la genealogia setita
(che ignora Caino e Abele e considera Set come il figlio maggiore di
Adamo),
Enoch il figlio di Jared
e padre di Matusalemme,
visse 365 anni. <3

Anna Rocco
14 gennaio alle ore 20:44
L'arcangelo Khamael
"Dio mio Fine"
Gerarchia celeste: Potest
Virt e doni:
consolazione,
adorazione,
gratitudine,
moltiplicazione dei beni.
Colore dell'aura: rosa
Particolari: questo Arcangelo appartiene al terzo Raggio di Luce

ed l'essenza del SPIRITO della creazione che permea la materia.


Altri nomi conosciuti: Camael, Chamuel, Samael, Samuel
Vibrazione energetica nella Kabala: Gueburah (Giustizia)
colui che ci guida nel donare amore,
ci permette di mantenere l'equilibrio giusto
e ci indica la via dell'armonia.
Ci avvolge nelle sue grandi ali calde
e ci fa conoscere la gioia di vivere nell'amore
e nella pace,
allontana l'egoismo dai nostri cuori.
Anna Rocco
14 gennaio alle ore 20:35
L'Arcangelo Jophiel
"Dio mia Verit"
Gerarchia celeste
Troni

Virt e doni:
Illuminazione,
iniziazione,
maturazione interiore,
Maestro delle Leggi universali supreme,
rinnovamento,
creativit,
segnali angelici,
induce al viaggio in nuovi luoghi,
per risvegliare nuovi punti di vista.

Colore dell'aura:
giallo oro

Particolari:
questo Arcangelo appartiene al secondo Raggio di Luce
ed l'essenza del FIGLIO della creazione.

Forze della natura affidate:


la cura e la crescita del regno vegetale (insieme a Raphael)

Altri nomi conosciuti:


Binael, Tsaphkiel, Zapquiel, Asaliah, Jofiel, Jofiele

Vibrazione energetica nella Kabala:


Binah (intelligenza)

Guida coloro che seguono la via della luce.


E' molto legato allessenza di Michael.
Michele l'esecutore della Volont di Dio,
Jophiel il Maestro.
Fortissime sono le similitudini di
essenza e missioni con Ges:
hanno lo stesso colore spirituale e sono
"unti" entrambi dal Cristos.
Jophiel riscalda lanima e conduce alla maturazione
guidandoci nel percorso della vita.
Dona il benessere della verit.

E' l'Arcangelo che manifesta


attraverso i suoi Angeli,
i segnali angelici,
e le apparenti coincidenze.
Regola il fenomeno
della sincronicit
angelica.
A lui affidata l'Istruzione della Magia della Luce,
sia per gli umani, sia per i nuovi Angeli.

Per gli umani questa istruzione


pu avvenire occultamente,
attraverso sogni lucidi o sogni inconsapevoli,
oppure, attraverso l'iniziazione della Luce,
profondo e "forte" processo,
della durata di alcuni mesi,
attraverso il quale ogni cosa viene sconvolta
da manifestazioni dei mondi sottili,
lampi di luce e energizzazione degli individui scelti.
La fine di questo primo processo di Iniziazione,
l'inizio del sentiero meraviglioso di Luce,
che permette di vivere la vita sulla Terra,
con la consapevolezza Cristica,
per la salvezza di se stessi e dei fratelli.
Jophiel insieme a Ges,
il Signore Maestro della conoscenza:
nei regni di Dio, esistono vere e proprie scuole
per Angeli Custodi.
I piccoli Angeli da esse apprendono il controllo
delle energie, delle Virt e dell'Amore,
per far s che possano produrre frutti
sulla Terra.

L'Arcangelo Jophiel alleva, cura e cresce


lo Spitrito dei piccoli Angeli,
che diventeranno Custodi
e con missioni precise sugli umani.

Il tempio di Jophiel lo stesso tempio,


nel quale studiano con grande gioia e dedizione,
coloro che noi chiamiamo "i nostri defunti".

Jophiel e i suoi Angeli si occupano


proprio dei defunti che hanno scelto,
dopo la morte fisica,
le vie del Cuore.
Li istruisce amorevolmente,
per comprendere eventuali errori,

e tornare a reincarnarsi,
oppure per affidare loro
nuovi piani di esistenza,
in base alla raggiunta evoluzione
e comprensione dell'Amore.

Egli la Luce.
Egli la Verit.
Egli la Via. <3
xxxxNel campo della spiritualit molti sono gli aspetti, gli esseri e le energie oggetto di articoli:
fate, unicorni, Orb, maestri ascesi, entit di dimensioni superiori e naturalmente angeli. Ma che ne
di Dio?
In tutti questi anni, da quando mi occupo di spiritualit, ho potuto ripetutamente notare come sia
facile parlare dei temi pi disparati anche con chi li ritenga del tutto improbabili perch non si
occupa della materia. Ma quando si arriva a Dio, il discorso finisce. Si crea una sorta di resistenza
indice del fatto che quellargomento ce lo siamo gi lasciato alle spalle. Dio viene collegato alla
religione e di conseguenza con alla chiesa. In fondo non che uno abbia lavorato, e talvolta anche
lottato, per raggiungere la libert intellettuale e spirituale cos per niente, per finire di nuovo nel
seminato della chiesa. per questo che ho sostituito il termine Dio con diversi sinonimi come
universo, fonte, ci che tutto comprende e altre espressioni.
Ci siamo rifugiati presso gli angeli e abbiamo bandito Dio dalla spiritualit. Tuttavia i nomi degli
angeli contengono la desinenza el che significa appunto Dio. Il nome dellarcangelo Michele
significa chi come Dio. Dio parte di tutto, anche di noi e se esiliamo Dio dalla nostra vita
separiamo noi stessi da una parte importante della nostra consapevolezza divina.
Noi tutti vogliamo evolverci spiritualmente e io credo che la riconciliazione con Dio sia un passo
importante verso la pace interiore e la felicit personale. Concedetevi un attimo di tempo per
pensarci e fate attenzione ai pensieri e alle emozioni che affiorano: rifiuto, rabbia, approvazione
Una domanda importante che mi ha accompagnato nel mio cammino spirituale stata: Sono in
pace con Dio? Allinizio pu sembrare una domanda semplice, quasi banale ma pi mi addentravo
nel lavoro interiore e pi scoprivo le mie paure derivanti da molte esperienze e incarnazioni certo
non piacevoli. Separare la spiritualit da Dio assurdo, come se larcangelo Michele vivesse ad
Amburgo e Dio a Monaco e i due i trovassero una volta alla settimana nel centro della Germania per
discorrere dellevoluzione degli esseri umani. Daltro canto molto reale proprio questa
separazione tra Dio e la spiritualit. Dio compare in molti titoli di libri, ma si tratta
prevalentemente di testi di argomento cristiano. Neal Donald Walsh con il suo Conversazione con
Dio costituisce la grande eccezione. Sfogliate ora i vostri 3 libri di argomento spirituale preferiti e
verificate se e quante volte vi compare il nome di Dio.
Penso che la riconciliazione con Dio sia la sfida centrale dei nostri tempi. Quando siamo in pace
con Dio riusciamo a raggiungere la pace interiore, solo allora esiste la possibilit che forse un
giorno regni la pace anche sulla terra. La via verso la pace passa attraverso la nostra pace con Dio
che lo vogliamo o meno.

Dio risponde sempre un mantra. Vi aiuta a mantenere la calma in situazioni di stress e a trovare
delle soluzioni. Se avete perso il treno, se non riuscite a pagare una fattura e se avete altre
preoccupazioni potete ricorrere a questo mantra. Ci non far ovviamente tornare indietro il treno o
piovere il denaro dal cielo ma si presenteranno delle soluzioni. Nel momento in cui vi affidate al
mantra Dio risponde sempre abbandonate la condizione emozionale della paura, del panico, della
preoccupazione e dellimpotenza e cooperate con la forza divina. Siete gi a meta strada verso la
soluzione. Provate!
In conclusione ancora una riflessione. Essere lAltissimo o lAltissima a Dio poco importa,
credetemi. Questo un modo di pensare umano. Dio vuole una sola cosa da noi: che lo
riconosciamo in noi.
Dio risponde sempre. <3
Il vostro Hubert Klsch