Sei sulla pagina 1di 2

Comunicato stampa

CSC CASA DELLA DANZA SPRING EDITION


Residenze artistiche, presentazioni aperte al pubblico, formazione, e incontri. Sono
le attività del CSC Casa della Danza di Bassano del Grappa, in versione spring.

Un fitto calendario di attività quello che propone per i prossimi mesi il Centro per la Scena
Contemporanea, che dal 2010 è entrato a far parte dell’EDN, l’European Dancehouse Network, la
prestigiosa rete europea delle Case della Danza. E’ il primo e finora unico centro italiano ad essere
accolto nel network che comprende alcuni fra i centri più rinomati e attivi nella scena della danza
contemporanea europea: Londra, Parigi, Vienna, Oslo, Stoccolma, Lione tra gli altri.
Negli spazi del CSC Garage Nardini e della Chiesa di San Bonaventura, avranno luogo 12
residenze per coreografi nazionali e internazionali attivi nella scena della danza contemporanea di
più continenti. Gli artisti ospiti a Bassano del Grappa entrano dunque in contatto con la realtà
locale, con la comunità e con gli spazi urbani: conducono workshop, presentano i loro progetti in
divenire al pubblico e si aprono al dialogo con la città.
La casa della danza diventa luogo di incontro, conoscenza e scambio di linguaggi coreografici, di
diversi approcci al processo creativo, delle diverse necessità che generano idee e progettualità
artistiche. La residenza in atto in questo momento è quella di Mari Matre Larsen (Norvegia) e
Kasper Daugaard Poulsen (Danimarca), seguiranno Elena Giannotti 7/18 marzo (Italia/Irlanda),
Marisa Godoy (Svizzera) 18-31 marzo, Giuliana Urciuoli (Italia) 10-17 aprile, Silvia Gribaudi
(italia) 17-29 aprile e nello stesso periodo anche Alessandro Sciarroni (italia) e poi Chiara Frigo
(Italia) 1-10 maggio, Lea Martini (Germania/Olanda) e Diego Agullò (Spagna) 13-31 maggio, Nora
Chipaumire (Zimbabwe) 1-15 giugno e nello stesso periodo anche i veneti Marco D’Agostin,
Francesca Foscarini e Giorgia Nardin, per concludere con Sharon Fridman (Spagna) e Silvia
Gribaudi (Italia) 20-30 giugno.

Al termine del periodo di residenza i coreografi ospiti del CSC si aprono al dialogo con il pubblico
presentando il frutto della loro ricerca e rendendosi disponibili alla discussione e al confronto con
gli spettatori. Alle presentazioni delle opere coreografiche seguono momenti di dialogo con gli
autori e gli interpreti, una preziosa occasione per sperimentare la comunicabilità delle creazioni,
per poter porre delle domande e rispondere a questioni che investono la dimensione artistica ma
spesso anche sociale, culturale e politica delle creazioni di danza contemporanea.

Di seguito il Calendario delle presentazioni al pubblico che si terranno al CSC Garage Nardini alle
ore 21.00: 18 febbraio Mari Matre Larsen e Kasper Daugaard Poulsen, 17 marzo Elena Giannotti
(Italia/Irlanda), 29 marzo Marisa Godoy, 9 maggio Chiara Frigo, 28 maggio Lea Martini e Diego
Agullò, 14 giugno Nora Chipaumire ed infine 29 giugno Sharon Fridman e Silvia Gribaudi

Altra tematica fondamentale che si sviluppa nel progetto è quello della formazione, il CSC propone
infatti, a partire dalla prima residenza di gennaio, un percorso di ricerca professionale per
coreografi e danzautori. Il progetto si articola per tutto l’anno in appuntamenti mensili, al sabato e
alla domenica, durante i quali i partecipanti possono incontrare, conoscere e sperimentare il
processo creativo dei danz’autori attivi nella scena internazionale e in residenza a Bassano. La
partecipazione ai workshop viene offerta gratuitamente.
Tra le altre iniziative il CSC ha commissionato alla danzatrice Silvia Gribaudi un progetto
coreografico con interpreti over 60, proseguendo la collaborazione attivata nel 2010 con il Centro
Diurno Anziani; e al coreografo Alessandro Sciarroni un progetto per teenager della città.
Gli spazi del Museo diventeranno palcoscenico naturale anche per le performance e installazioni
realizzate da Tiziana Bolfe, Marco D’Agostin, Francesca Foscarini, Chiara Frigo, Giorgia Nardin,
tutti in dialogo con le opere di Canova. Con loro numerosi giovani danzatori guidati da coreografi
ed insegnanti attivi nel territorio, grazie ad una collaborazione con NOLIMITA-CTIONS,
un’innovativa rete di insegnanti di danza contemporanea che si sono uniti per promuovere la
crescita e il dialogo tra le diverse realtà di provenienza.

Per informazioni e prenotazioni Ufficio Operaestae tel. 0424 217819 -217804 www.operaestate.it