Sei sulla pagina 1di 2

festival

teatro

famiglie

Gioved 4 luglio ore 21.15 Bassano del Grappa/Castello degli Ezzelini teatro dattore e pupazzi

Gioved 11 luglio ore 21.15 Ros/Anfiteatro Athena teatro dattore pupazzi e musica CTA di Gorizia
Dai 3 anni

*EVENTO SPECIALE 2013

Luned 15 luglio ore 21.15 Bassano del Grappa/Teatro Remondini teatro dattore e musica Societas Raffaello Sanzio
Dai74 anni

UN GIORNO CON GIULIO CONIGLIO Teatro dellArchivolto


Dai 4 anni

OLIVIA PAPERINA

LA BAMBINA DEI FIAMMIFERI

BASSANO E LE CITTA PALCOSCENICO

Protagonista dello spettaacolo il personaggio pi amato oggi da tutti i bambini, uscito della penna di Nicoletta Costa. Giulio Coniglio vive in un bosco insieme ai suoi amici e deve affrontare la vita di tutti i giorni come un normale bambino. La sua giornata fatta di avventure ma anche di riti quotidiani nei quali i piccoli spettatori possono identificarsi. Colori, canzoncine e musiche, arricchiscono tre diverse storie, raccontate da unattrice con laiuto di irresistibili pupazzi, che catturano lattenzione del pubblico bambino attraverso un gioco antico come il mondo: il teatro.

Olivia paperina, una piccola paperottola dai grandi occhioni appena uscita dalluovo, va alla scoperta del mondo: del sole, del mare, dei colori, delle cose, e delle parole che alle cose danno un nome. Laccompagna nelle sue scoperte Carletto, un simpatico ranocchio che le insegna a muoversi tra le piccole-grandi meraviglie che Olivia incontra. Uno spettacolo in cui lo sguardo sorridente di Altan, autore del testo e delle immagini, la musica e le canzoni gioiose e frizzanti di Aldo Tarabella contribuiscono a creare unatmosfera tenera e simpatica che coinvolge e diverte.

Limmortale racconto della bambina dei fiammiferi, scritto da Andersen, qui una storia di percezioni visive e sonore, di bagliori improvvisi e di suoni attraenti, di fantasie che nascono e si possono alimentare una dopo laltra, per ritrovare un mondo lontano, perduto. Nella riscrittura di Chiara Guidi, con le musiche dal vivo di Fabrizio Ottaviucci, una graduale sinfonia di luci e musica che conduce per mano la bambina verso quanto aveva immaginato e desiderato. Uno spettacolo che pi che raccontare evoca, firmato della compagnia di punta del teatro di ricerca italiano.

Venerd 5 luglio ore 21.15 Pove del Grappa/Piazza Europa teatro dattore

Venerd 12 luglio ore 21.15 Pove del Grappa/Piazza Europa teatro dattore e pupazzi

Mercoled 17 luglio ore 21.15 Ros/Anfiteatro Athena teatro dattore e pupazzi

IL GATTO CON GLI STIVALI


Il Gruppo del Lelio
Dai 5 anni

I TRE PORCELLINI
Dai 3 anni

Teatrino dellErba Matta


Da sempre titolo di punta nel programma del Minifest, tornano I tre Porcellini in una versione riveduta e corretta. La scuola finita e i porcellini si godono le meritate vacanze estive in campagna, lontani dai libri. Tutto procede per il meglio fino a quando non giunge loro la notizia che il famoso lupo della steppa fuggito dallo zoo e cerca qualcosa da mettere sotto i denti. Riusciranno i tre animaletti a sfuggire questo terribile pericolo? La scena, come in un libro Pop Up, cambia magicamente sotto gli occhi del pubblico, dosando sapientemente stupore e divertimento.

PINOCCHIO
Dai 3 anni

Teatrino dellErba Matta


La storia la conosciamo bene... tutto inizia con un pezzo di legno che grazie alla maestria di un falegname di nome Geppetto, diventa un burattino capace di muoversi e pensare. Nello svolgersi del racconto questo piccolo legno parlante passer attraverso un susseguirsi di incontri (il grillo saggio, la fata turchina, Mangiafuoco, Lucignolo) e di scontri (i carabinieri, il gatto e la volpe, lomino di burro, il domatore). Ma alla fine imparer che per essere veramente felici non c niente di pi importante dellamore dei genitori. Luci, colori e allegria per una fiaba senza tempo.

PROGRAMMA 4 luglio * 18 agosto 2013

Uno dei testi per linfanzia pi conosciuti e amati di Perrault. Una storia fantastica che contiene tutti gli elementi che fanno di una fiaba uno spettacolo indimenticabile. Animali parlanti, principesse e orchi, coraggio e avventura si alternano sulla scena per dare vita a una versione entusiasmante del celebre racconto. Uno spettacolo che ci mostra come sia sempre possibile trovare dentro di noi, nonostante le difficolt, la volont, la tenacia e lintelligenza per riscattarci. Ad arricchire il racconto alcune idee originali e personaggi inventati che sapranno coinvolgere grandi e piccini.

Promotori:

Citt di Bassano del Grappa Assessorato Spettacolo e Operaestate

Domenica 7 luglio ore 21.15 Nove/Piazzetta Museo teatro di burattini e musica

Sabato 13 luglio ore 21.15 Borso del Grappa/Sede Alpini Semonzo burattini in baracca

Sabato 20 luglio ore 21.15 San Zenone degli Ezzelini/Villa Rubelli teatro di ombre e pupazzi IL TOPOLINO CHE SCOPR IL MONDO Teatrombria
Dai 3 anni

LA FIABA DI BACCA ROSSA


Teatro dei burattini di Como
Dai 5 anni

FAGIOLINO NEL BOSCO INCANTATO


Centro Teatrale Corniani
Dai 4 anni

Citt palcoscenico:
Borso del Grappa Cartigliano Cassola Castelfranco Veneto Camisano Vicentino Castello di Godego Dueville Galliera Veneta Loria Marostica Nove Pove del Grappa Ros Rossano Veneto San Zenone degli Ezzelini

Uno spettacolo educativo e divertente per scoprire la vita segreta dei boschi. Un grande libro teatro, una baracca di burattini e una scala verso il cielo, divengono il luogo magico dove prendono vita i simpatici personaggi della storia: alberi, animali, vento, sole, stagioni che passano. Il testo racconta la vicenda di una bacca, Bacca Rossa, che cerca a tutti i costi di diventare albero, nonostante mille difficolt tentino di impedirglielo. Immagine, parola e musica, si fondono e regalano unesperienza che alterna divertimento e poesia, stimolando nei bambini lamore per la natura.

Un camioncino Ape Car diventa inedito palcoscenico per ospitare le avventure di Fagiolino, protagonisti di tante storie nel teatro dei burattini. Il nostro eroe, alle prese con la sua eterna fame, si trova casualmente in un bosco. L ascolta il dialogo tra due personaggi magici che narrano del figlio del Re di Persia, divenuto muto per non aver accettato di sposare la Strega. Solo un pentolino contenente acqua magica, che si trova nel bosco incantato, salver il Principe. Attraverso mille peripezie il prode Fagiolino riuscir a spezzare lincantesimo e potr mangiare abbondantemente per il resto della vita.

Amerigo un topolino curioso che, con coraggio e determinazione, decide di avventurarsi fuori dalla sua tana per conoscere quello che c sulla superficie della terra. Inizier cosi un viaggio avventuroso, alla scoperta del mondo. Un viaggio divertente e popolato da tanti incontri straordinari: il sole, la luna, i fiori. Ognuno di loro avr qualcosa da dire ad Amerigo. Un racconto lieve e delicato, ma non privo di pericoli. Una storia semplice, raccontata da ombre e pupazzi, che mette in scena le tante meraviglie della natura viste con gli occhi stupiti di un topolino.

Sostenitori:

Mercoled 10 luglio ore 21.15 Cassola/Piazza Europa (loc. S. Giuseppe) teatro dattore

Domenica 14 luglio ore 21.15 Galliera Veneta/Villa Imperiale teatro dattore e danza

Domenica 21 luglio ore 21.15 Loria (loc. Castione)/Villa Civran teatro dattore STORIA DAMORE E DI ALBERI Thalassiao
Dai 6 anni

Ministero per i Beni e le Attivit Culturali Provincia di Vicenza Provincia di Treviso Provincia di Padova Consorzio Vicenza Camera di Commercio di Vicenza Fondazione Cariverona Unicredit

IL SOLDATINO DI PIOMBO E LA BALLERINA DI CARTA Theama


Dai 4 anni

LA GABBIANELLA E IL GATTO
Ullall Teatro
Dai 5 anni

Tra i giocattoli abbandonati dai bambini di una casa ci sono un carillon con una ballerina di carta, un soldatino di piombo al quale manca una gamba e una vecchia scatola con sorpresa che contiene un pagliaccio. Sia il soldatino che il pagliaccio amano la ballerina, che per ha unattenzione particolare per il primo. Cos il pagliaccio crudele riesce a sbarazzarsi del soldatino, facendolo precipitare da una finestra. Qui cominciano le peripezie di questo giocattolo di piombo che, con laiuto di una barchetta e di un generoso topo, passer attraverso diverse avventure per giungere nuovamente a casa.

In scena un uovo ed un gatto Un gatto grande e grosso, di nome Zorba, che st covando un piccolo uovo deposto da una gabbiana morente. Una danza inesperta, quella di Zorba, che cerca strategie per covare luovo. Le affannose e gi amorevoli cure del gatto porteranno per i loro frutti, e in un pomeriggio di sole ecco il lieto evento: luovo si crepa e ne esce un piccolo gabbiano dalle piume arruffate. Tuttavia crescere in mondo di gatti pu essere duro per un piccolo gabbiano! Teatro e danza si alternano per affrontare con ironia e tenerezza il tema della diversit.

Il protagonista della storia un angelo custode che incanta i piccoli spettatori narrando le vicende descritte da Jean Giono in Luomo che piantava gli alberi. Questo libretto diventato nel tempo un vero e proprio simbolo per la difesa della natura. Un messaggio damore per lalbero e il suo valore universale. Il testo racconta del solitario pastore Elzeard Bouffier che per amore (o forse per cercare la felicit) comincia a piantare querce in una terra desolata ed aspra. Meravigliosamente il mondo intorno a lui cambia e si trasforma come in una lenta e silenziosa rivoluzione.

infor
Marted 23 luglio ore 21.15 Bassano del Grappa/Castello degli Ezzelini teatro dattore prima nazionale VENTI DENTI DA LATTE Il libro con gli stivali
Dai 6 anni

Domenica 28 luglio ore 18.00 Castello di Godego/Villa Martini teatro dattore IL BRUTTO ANATROCCOLO Teatro Prova
Dai 3 anni

Sabato 3 agosto ore 21.15 Dueville/Busnelli Giardino Magico teatro dattore ALADINO e la lampada magica Il Gruppo del Lelio
Dai 4 anni

mazi o serviz ni i

preve

ndita

Minna ha un po di paura stasera. Non del buio. Non del vento forte che c fuori. Le dondola un dente. Come lorologio a pendolo della cucina. Ha paura di addormentarsi e di ingoiare quel dente nel sonno. Ha paura di sbadigliare e vederlo scappare via. Lincisivo tentenna sulla gengiva come se fosse incerto sul da farsi, ma poi si stacca. Si stacca per sempre. Si stacca per fare spazio a qualcosa di nuovo che un giorno sar dente. Una fiaba tenera e poetica per affrontare il tema del distacco. Un viaggio attraverso il naturale ciclo della vita, per scoprire che la paura uno sforzo inutile.

Luovo dal quale uscito lanatroccolo troppo grande, e nonostante la sua gioia di nascere il rifiuto da parte di tutti gli animali del cortile innegabile. La prima parola che stata pronunciata alla sua nascita Brutto! e Brutto il nome che gli rimasto. Con lingenuit che ha ogni cucciolo cercher inutilmente affetto e amicizia. Chieder di giocare con i suoi coetanei, di fare contenti i grandi, di comportarsi bene. Quando, sfinito e solo, ceder al lungo sonno dellinverno, ecco compiersi la magica trasformazione che far di lui il cigno pi bello del lago.

Chi non vorrebbe avere un genio per amico? Qualcuno capace di esaudure i nostri desideri, di appoggiarci nelle situazioni pi difficili. Un aiuto per essere sicuri di farcela, per essere sempre allaltezza. Lo spettacolo ci mostra come in realt la magica lampada che sfrega Aladino per realizzare i suoi sogni altri non che la sua determinazione, il suo coraggio e la sua voglia di farcela. Ai piccoli spettatori il compito di specchiarsi nella storia di questo simpatico giovanotto, per capire che ognuno di noi, con i suoi pregi e i suoi difetti, come una pietra preziosa, unica e insostituibile.

Biglietteria Operaestate Festival Veneto tel. 0424 524214 - 0424 519811 via Vendramini 35
PER OGNUNO DEGLI SPETTACOLI DI TEATRO RAGAZZI Biglietti bambini E 2.50 - Biglietti adulti E 4.50 Evento speciale LA BAMBINA DEI FIAMMIFERI Biglietto unico E 5.00 CENERENTOLA Biglietto unico E 5.00

Info Ufficio Festival tel. 0424 519819 - 0424 519810 Info Ufficio IAT tel 0424 524351 Festival On line su www.operaestate.it Mercoled 24 luglio ore 21.15 Ros/Anfiteatro Athena teatro dattore CAPPUCCETTO ROSSO e Gennaro il lupo mannaro Teatro Bresci
Dai 4 anni

Luned 29 luglio ore 21.15 Camisano Vicentino/Piazza Umberto I burattini in baracca FIABE A COLORI Pupi di Stac
Dai 3 anni

*EVENTO SPECIALE 2013

Gioved 8 agosto ore 21.15 Bassano del Grappa/Castello degli Ezzelini teatro dattore CENERENTOLA di Jol Pommerat Beat 72/Sandro Mabellini
Dai 6 anni

In caso di maltempo

Unoriginale rielaborazione della celeberrima fiaba dei fratelli Grimm ricca di ironia e comicit. Una mamma un po svampita manda la figlia vivace e curiosa a portare del cibo alla nonna. Cammin facendo Cappuccetto Rosso incontra il lupo Gennaro. Egli non ha niente a che fare con lo stereotipo della bestia feroce, ma diviene simbolo di chi, emarginato da tutti per paura del diverso, costretto ad una triste solitudine. Sulla scena i tre attori si muovono in un mondo colorato ed evocativo, dove musiche riconoscibili anche dai pi piccoli creano unatmosfera magica.

Il teatro dei burattini racconta tre storie colorate. Il maialino e il lupo la buffa vicenda di un porcellino che riesce sempre ad avere la meglio sulla sciocca ingordigia del Lupo. In I due gobbi le fate dispensano i loro poteri magici, donando rare qualit in base al diverso colore del vestito che indossano. Sul finale un maialino canterino intona la Filastrocca dei colori, invitando tutti i bambini presenti a cantare con lui. Il gioco abbinare ad ogni verso il colore giusto, con laiutato dalle rime ma anche di una luce colorata che come per incanto appare sulla scena.

Una versione della celebre fiaba scritta da Jol Pommerat, autore francese tradotto e rappresentato in tutto il mondo, che ha reinventato i grandi classici per linfanzia con un gusto fortemente contemporaneo. Sempre maltrattata da matrigna e sorelle, questa Cenerentola non perde la scarpetta, ma ha in dono quella del suo strambo innamorato, che cos pensa di dimostrarle il suo interesse. Una Cenerentola che si lega per sempre allamato Principe Azzurro pur senza sposarlo. Insomma una Cenerentola di oggi, che rilegge il mito restituendo il senso pi profondo di una storia eterna.

Bassano: Teatro Remondini Borso del Grappa: Palestra Comunale Cassola: Auditorium Vivaldi Castelfranco Veneto: Teatro Accademico Camisano Vicentino: Teatro Lux Castello di Godego: Teatro Istituto Salesiano di Sardegna Dueville: Teatro Busnelli Galliera Veneta: Palazzetto Polivalente Loria: Sala Primo Visentin Marostica: Aula Magna Scuola Media Nove: Sala Parrocchiale Pove del Grappa: Sala Polivalente Ros: Teatro Montegrappa Rossano Veneto: Palazzetto Comunale San Zenone degli Ezzelini: Auditorium Comunale

Venerd 26 luglio ore 21.15 Loria/Giardino della Biblioteca teatro dattore e musica FOLE E FILO Zelda
Dai 3 anni

Marted 30 luglio ore 21.15 Marostica/Villa dei Cigni (Raselli) burattini in baracca IL GIARDINO DEL RE Pupi di Stac
Dai 3 anni

Gioved 8 agosto ore 21.15 Camisano Vicentino/Piazza Umberto I teatro dattore e pupazzi EMANUELE E IL LUPO N.A.T.A.
Dai 4 anni

Domenica 11 agosto ore 21.15 Bassano del Grappa/Castello degli Ezzelini danza e immagini NAVENEVA Naturalis Labor

Dai 5 anni

Ma i bambini moderni conoscono le storie che ascoltavano i loro nonni nelle sere dinverno davanti al camino? Per riscoprirle questo spettacolo intreccia racconti popolari e leggende. Un percorso immaginario fra i luoghi del Veneto per far conoscere agli spettatori pi piccoli personaggi e miti: la bambina di nebbia che appare e scompare nelle notti di novembre, il pesce siluro che dorme sul fondo nelle paludi rodigine, i briganti nascosti nelle dolomiti bellunesi, le anguane misteriose che popolano la laguna di Venezia. Fiabe di ieri per incantare i bimbi di oggi.

Torna il teatro dei burattini per riscoprire altre tre fiabe.La principessa e il fiore una romantica storia di sentimenti che terminer col trionfo del vero amore. Il gobbo e la peretola invece una buffa leggenda popolare dove il Gobbo buono premiato per aver fatto un regalo prezioso alle Fate e il Gobbo cattivo viene punito per le sue maleffate. Chiusura in rima con la celebre filastrocca Petuzzo, sceneggiata a mo di gran finale. Il tutto in uno spettacolo coinvolgente, con i piccoli spettatori invitati ad animare personaggi e oggetti come in un grande gioco collettivo.

Il giovane Emanuele decide di abbandonare casa per andare a vivere nel bosco. Comincia a costruire la sua nuova dimora in una luminosa radura, senza sapere che un lupo, nascosto tra i cespugli, lo spia. Il lupo vorrebbe mangiarsi Emanuele ma ha paura del suo bastone ed incuriosito dal suo libro, dalla pentola che porta con s e dal suo orto pieno di cibi profumatissimi. I due sconosciuti cominciano ad osservarsi, si avvicinano, si raccontano, poi un giorno il lupo tenta di mangiarsi Emanuele ma, ahim o per fortuna, succede un imprevisto che li far diventare amici per sempre.

Limmaginario marino raccontato ai ragazzi attraverso la danza. Nella stiva della nave e al molo, con il faro in lontananza, mentre qualcuno canta o dorme, avvengono incontri imprevedibili fra altrettante imprevedibili creature. Marinai, pirati, sirene scomposte, gabbiani e capitani ricomposti, pesci e pescatori composti. Questo spettacolo ha lodore dellacqua salata e i tanti colori di un nuovo e inaspettato bestiario marittimo, fatto di immagini e di corpi. Quadri popolati da creature fantastiche, che trasformano il palcoscenico in un grande acquario.

Spettacolo inserito in Teatroincontri 2013, realizzato con il contributo dellAssessorato alla Cultura della Provincia di Vicenza.

Spettacolo inserito in Teatroincontri 2013, realizzato con il contributo dellAssessorato alla Cultura della Provincia di Vicenza.

Sabato 27 luglio ore 21.15 Parco Sebellin/Rossano Veneto teatro dattore pupazzi e musica LA GATTA CENERENTOLA Oltre il ponte
Dai 5 anni

Mercoled 31 luglio ore 21.15 Ros/Anfiteatro Athena mimo immagini e musica LAPPRENDISTA STREGONE La Piccionaia - I Carrara
Dai 5 anni

Venerd 9 agosto ore 21.15 Castello di Godego/Villa Martini teatro di narrazione LA BELLA ADDORMENTATA nel bosco Ensemble Vicenza
Dai 4 anni

Domenica 18 agosto ore 21.15 Bassano del Grappa/Castello degli Ezzelini teatro di figura attori e ombre LA BELLA E LA BESTIA Teatro del Canguro
Dai 4 anni

Musica attori e pupazzi per un delizioso spettacolo che si ispira ad una delle fiabe de Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile (1634). La pi antica versione della storia di Cenerentola ha come protagonista una bambina di nome Zezolla, il cui soprannome Gatta Cenerentola, per il suo andarsene randagia, sola e selvatica col volto sporco di cenere. Grazie al sostegno delle fate dellisola di Sardegna riuscir nel difficile compito di affrontare il mondo fuori dalla famiglia e capir che anche se la vita non per tutti una fiaba, pur sempre una bellissima avventura.

Uno stregone, alchimista e prestigiatore, tiene scuola di magia e cerca di insegnare i suoi segreti ad un apprendista distratto e pasticcione. Appena lo stregone si distrae il giovane si impossessa del suo cappello magico e prova ad imitare i gesti del maestro, anima una scopa, la trasforma addirittura in unassistente proprio carina, pronta ad eseguire i suoi comandi. Con uno sguardo al cartone animato Fantasia, coraggiosa sperimentazione di Walt Disney del 1940, gli attori si muovono senza parole in uno spazio fantastico fatto di immagini e di splendide musiche.

Il regno in festa per la nascita della principessa Aurora, attesa per anni dal Re e dalla Regina. Ma ecco irrompere su tanta felicit un sortilegio crudele, contro il quale nulla si pu, nonostante gli sforzi delle persone che in gran segreto custodiscono amorevolmente la principessina. Lamore non solo protezione, anche espressione di autonomia e possibilit di scegliere, di correre dei rischi. La piccola Aurora, ormai adolescente corre il rischio di innamorarsi, di rivedere coloro che ama, ma anche di incorrere nel pericolo pi grande, quello di non risvegliarsi pi.

La straordinaria magia del teatro di figura e delle ombre sono i linguaggi utilizzati per fare risaltare gli aspetti immaginifici e fantastici del celebre racconto. Per ritrovare assieme ai bambini quella naturale predisposizione a superare le nostre sensazioni pi superficiali, vedere oltre le apparenze e accettare le diversit. Alla fine gli spettatori, grandi e piccini, riusciranno a rompere, assieme a Bella, quel maleficio fatto di paura e pregiudizio che permetter alla Bestia, con una semplice carezza, di rivelare tutta la sua umanit e la sua vera bellezza.